Sei sulla pagina 1di 9

www.libertasicilia.it mail: libertasicilia@gmail.

com Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987


Cronaca
Omicidio Tringali
Quando limputato
vers 25 mila euro
a pagina quattro
Interrogatori di garanzia dal Gip
Lotta allevasione, accordo
Comune e Guardia di Finanza
Comune e Guardia
di Finanza insie-
me per contrastare
levasione fscale.
I dettagli di que-
sta collaborazione
sono contenuti.
A pagina due
POLITICA SPORT
CITTA ELEZIONI
Pachino
Denunciato tunisino
che prese a bottigliate
un vigile urbano
a pagina sette
E giunta lora di bloccare lemorragia fnanziaria della Regione
La festa dello sport avreb-
be dovuto unire, invece,
divide e provoca polemi-
che.
A pagina due
Festa Sport
Fra accuse
e polemiche
Hanno fatto scena muta altri cinque indagati, coinvolti
nellinchiesta della Procura della Repubblica di Siracusa,
sul fenomeno dellassenteismo allAsp 8 di Siracusa.
Loperazione, denominata Doctor house.
Lobiettivo: trasformarlo in Consiglio regionale
Troppi sprechi: sciogliere
il Parlamento siciliano
I deputati siracusani oc-
cuperanno sala d'Ercole
fno a quando l'assessore
regionale alle Autonomie,
Patrizia Valenti, non forni-
r le risposte sulle moda-
lit di svolgimento della
campagna elettorale per la
ripetizione del voto delle
regionali nelle sezioni di
Pachino e Rosolini.
Come si sa, il ritorno alle
urne per gli elettori che
ricadono nelle nove sezio-
ni fra Pachino e Rosolini,
sono ormai fssate per il 5
ottobre, dopo la sentenza
del Cga e il rigetto del ri-
corso.
I deputati
occupano
Sala dErcole
di Salvatore Maiorca
E giunta lora di bloc-
care lemorragia fnan-
ziaria della Regione che
sta rovinando la Sicilia e
i siciliani. E per bloccare
questa emorragia la prima
cosa da fare sopprime-
re lautonomia speciale,
sciogliere questassem-
blea regionale che si au-
toproclamata parlamento e
costa lira di Dio ai sicilia-
ni, trasformarla in consi-
glio regionale.
A pagina dodici
A pagina tre
mercoled 1 ottobre 2014 Anno XXVII n. 225 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
Cera una volta il cir-
cuito automobilistico di
Siracusa. E cera il Gran
premio di Siracusa.
A pagina dodici
Cera
una volta
il circuito
Rilancio del Cenaco e pas-
saggi di consegne allin-
terno dello staff operativo
del Centro Commerciale
Naturale Acradina Grotta-
santa. Nellultima riunio-
ne le novit.
A pagina sei
Scatta
mezzora
di cortesia
Assenteismo Asp
Scena muta
di altri 5 indagati
A pagina cinque
Quotidiano della Provincia di Siracusa Sicilia
1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 3 CRONACA DI SIRACUSA
Prende il via domani la stagione delle iniziative culturali della Biblioteca Co-
munale, che apre i propri spazi al progetto Lingua scrittura cultura, organizzato
dallassociazione culturale Lacunae in collaborazione con la Galleria Monte-
vergini e la Biblioteca Comunale. Il progetto si protrarr per tutti i gioved di
ottobre e vedr i partecipanti impegnati in una sorta di viaggio verso la scrittura,
affrontando ogni settimana un tema e lincontro con scritture e scrittore diver-
Iniziano domani in Biblioteca
i corsi di scrittura
Elezioni bis: i deputati
occupano Sala dErcole
Pretendono
dallassessore
Valenti chiarimen-
ti sulla campagna
elettorale
PolItIcA. clAMoRoSA PRoTESTA A Pochi gioRni dAl voTo
I deputati siracusani oc-
cuperanno sala d'Ercole
fno a quando l'assessore
regionale alle Autonomie,
Patrizia Valenti, non for-
nir le risposte sulle mo-
dalit di svolgimento della
campagna elettorale per la
ripetizione del voto delle
regionali nelle sezioni di
Pachino e Rosolini.
Come si sa, il ritorno alle
urne per gli elettori che ri-
cadono nelle nove sezio-
ni fra Pachino e Rosolini,
sono ormai fssate per il 5
ottobre, dopo la sentenza
del Cga e il rigetto del ri-
corso da parte dello stesso
organismo di Giustizia am-
ministrativa. Diverse le do-
mande che i parlamentari
siracusani, che sono di fatto
impegnati in questi primi e
ultimi giorni di campagna
elettorale, pongono allas-
sessore. Attengono, innan-
zitutto al tetto di spesa per
la campagna elettorale, che,
in base alle norme, sarebbe
gi stato raggiunto due anni
fa in occasione delle elezio-
ni regionali.
In questo momento vi un
assoluto stop alla campa-
gna elettorale e agli spot
proprio perch ognuno dei
deputati ha raggiunto il li-
mite di spesa.
Prosegue, quindi, la po-
lemica allombra della ri-
petizione del voto nei due
comuni del Siracusano.
Alle denunce, infatti, si ag-
giunge la forma clamorosa
di protesta che intendono
mettere in atto i deputati at-
tualmente in carica. Come
sottolineato dal parlamen-
tare regionale Pippo Gianni
che tornando a ribadire tutti
gli aspetti assurdi e gra-
vi della vicenda chiama
in causa anche il presiden-
te dellassemblea regione.
Contro di lui - dice Gianni
- presenter una richiesta
di impeachment. Ha con-
sentito la delegittimazione
dellArs. Non ha messo in
campo tutti gli strumenti e
le iniziative necessarie per
difendere lautonomia del-
la Regione. Dei rischi di
delegittimazione dellArs
aveva parlato subito dopo
aver appreso lesito del pro-
nunciamento del Cga anche
il deputato Enzo Vinciullo.
Sia Gianni che Vinciullo
sono tra i candidati eletti
nel 2012 costretti a rifare
la campagna elettorale con
partiti che non sostengono
pi. La mia lista - dice
Gianni - era collegata a
quella del candidato alla
presidenza della Regione
Musumeci. Gianni ades-
so vicino alle posizioni del
presidente Rosario Crocet-
ta. Tra laltro non ci si
resi conto - aggiunge il de-
putato - che queste elezioni
parziali rischiano di avere
conseguenze anche in altre
province. E questo potr
determinare nuovi ricorsi.
Non bisogna dimenticare
che il quoziente per lasse-
gnazione dei seggi su base
regionale. Ci sono i resti. E
insomma anche per i depu-
tati eletti negli altri collegi
la situazione potrebbe mu-
tare.
Sar lo Stato Maggiore
a decidere se vi siano le
condizioni logistiche a
collocare il comando pro-
vinciale dei carabinieri
di Siracusa presso larea
che ospita il 34 Gruppo
radar dellAeronautica in
via Elorina.
Dal momento in cui sta-
ta presentata la relativa
interrogazione parlamen-
tare trascorso un anno
e nel frattempo sono state
eseguite ispezioni, con-
trolli, verifche a vario
livello presso larea in cui
insiste lo scalo maritti-
mo. Sono stato oppor-
tunamente interpellato
- ha detto il comandante
dellAeronautica di
Siracusa, Paolo Tredici
- per esporre lo stato di
fatto e se vi siano le con-
dizioni affnch il trasfe-
rimento ipotizzato possa
essere fatto. Nella mia
relazione ho spiegato che
oggettivamente tutti gli
spazi sono occupati anche
parzialmente. Bisogna
anche considerare che
il nostro gruppo svolge
un importante compito
di supporto logistico
alla Squadriglia Radar
di Mezzogregorio. Una
missione che ci occupa
tutti gli spazi a nostra
disposizione. Per, se dai
miei superiori arriveran-
no delle indicazioni per
favorire una soluzione
logistica ai carabinieri,
non posso che prenderne
atto.
Carabinieri
in via Elorina?
Tredici: Tutti
gli spazi
sono occupati
Il Limone di Siracusa IGP si candida a
rappresentare la provincia aretusea e la
Sicilia all'Expo 2015, grazie alla sua ca-
pacit di narrare il territorio, alle sue ca-
ratteristiche di qualit ed in particolare
alle sue propriet salutistiche. Limpegno
stato assunto dallAssessore allAgri-
coltura della Regione Siciliana Paolo
Ezechia Reale durante il convegno "Sce-
nari di mercato", parte integrante della
manifestazione Limoniculture svolta a
Palazzo Bellomo. LAssessore ha raccol-
Il limone si candida allExpo 2015
to la proposta, avanzata da Fabio Moschella
presidente del Consorzio di Tutela, durante
il confronto a cui hanno partecipato il Sot-
tosegretario del Ministero per le Politiche
Agricole Giuseppe Castiglione ed il com-
missario straordinario Ex-Agensud Rober-
to Iodice. Moschella ha fatto riferimento
allo studio clinico sul limone in corso di re-
alizzazione da parte dellIstituto di ricerche
farmacologiche Mario Negri, coordinato
dal professore Giuseppe Remuzzi, presi-
dente della Societ mondiale di nefrologia.
quESTo EMERgE dAl convEgno A PAlAzzo bElloMo
In foto, Sala dErcole.
si, che hanno come comune denominatore la Sicilia e la sua capacit
di essere terra che produce grandi idee e grandi scrittori. Si scoprir
come la Sicilia sia protagonista della cultura contemporanea. Leggendo
scrittori come Brancati, Sciascia, Dacia Maraini, Beatrice Monroy e
altri, si entra nel vivo della scrittura e delle idee del 900 e oltre. Ci si
confronta con le idee e gli scrittori per capire meglio il nostro mondo
contemporaneo. Gli incontri, condotti da Lorenzo Perrona, inizieranno
alle 15 di ogni gioved, alla Galleria Montevergini, dove si proporr il
tema di rifessione. Successivamente ci si sposter per la citt, passando
da una libreria o da un bar.
CRONACA DI SIRACUSA 2 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
Comune e Guardia
di Finanza insie-
me per contrastare
levasione fscale.
I dettagli di que-
sta collaborazione
sono contenuti in
un protocollo d'in-
tesa che la Giunta
ha approvato sta-
mattina e che, nei
prossimi giorni, sar
frmato dal sindaco,
Giancarlo Garozzo,
e dal Comandan-
te Provinciale delle
Fiamme Gialle, Co-
lonnello Antonino
Spampinato.
Elemento centra-
le dell'accordo lo
scambio di informa-
zioni tra le due isti-
tuzioni. Il Comune
fornir ai fnanzieri
i dati in suo pos-
sesso per favorire
gli accertamenti e il
Comando di via Epi-
carmo disporr i ser-
vizi necessari. I con-
trolli riguarderanno
le tasse sui rifuti e
sulla casa, nelle va-
rie forme registrate
negli anni, la tassa di
soggiorno, le impo-
ste sulla pubblicit e
sull'occupazione del
suolo pubblico. L'in-
tesa si occupa anche
degli sconti sui ser-
vizi concessi in base
al reddito (come nel
caso delle rette per
gli asili nido e per
la refezione scolasti-
ca): il Comune for-
nir alla Guardia di
Finanza gli elenchi
delle persone sulle
quali c' il dubbio
che abbiano denun-
ciato proventi infe-
riori a quelli reali e e
le relative documen-
tazioni; le Fiamme
Gialle, compiuti gli
accertamenti, forni-
ranno al Comune le
informazioni per la
determinazione del-
la corretta base im-
ponibile ai fni delle
tasse e delle impo-
ste.
Per il sinda-
co Garozzo si tratta
di un protocollo
importante perch
introduce elementi
di legalit e di giu-
stizia sociale nei
rapporti tra Ente e
cittadino e consen-
te di recuperare una
parte dell'evasione e
dell'elusione tributa-
ria. Il Comune pro-
segue il sindaco Ga-
rozzo fa i conti con
problemi di liquidit
dovuti anche al fatto
che incassa meno di
quanto dovrebbe a
causa dei troppi fur-
bi. Tutto questo deve
fnire, non perch
vogliamo avere un
atteggiamento per-
secutorio ma perch
non giusto che sia-
no le persone oneste
a pagare anche per
gli altri, impedendo
all'Amministrazione
di abbassare il carico
tributario delle fami-
glie. Per la Guardia
di Finanza, il Colon-
nello Spampinato ha
precisato che lini-
ziativa istituzionale
si inserisce nellam-
bito di un pi ampio
progetto del Corpo
teso ad intensifcare
le attivit di Polizia
Economico Finan-
ziaria a sostegno,
non solo del bilancio
dellUnione Euro-
pea e dello Stato ma
anche delle fnanze
degli Enti locali.
Lotta allevasione,
accordo tra
Comune e Guardia
di Finanza
Domenica
a Siracusa
il coffee show
latte Art
ScAMbio di inFoRMAzioni TRA lE duE iSTiTuzioni
EVENTI
Anche questanno lassociazione
culturale enogastronomica Man-
giare bene e non solo organizza
domenica 5 ottobre presso il Centro
commerciale I Papiri di Siracusa
il Coffee Show Latte Art, un evento
per conoscere le ultime tendenze nel
mondo del caff e della ristorazione
di qualit in compagnia di qualifcati
esperti e professionisti del settore. La
competizione si svolger in apposite
postazioni allestite sul palco, con
macchine da caff professionali di
ultima generazione. Oltre al primo
premio saranno consegnati ulteriori
premi speciali offerti dagli sponsor:
il premio speciale Cappuccino tutto
siciliano 2014 riservato ai baristi
La festa dello sport avrebbe dovuto
unire, invece, divide e provoca pole-
miche. Adare la stura alle accuse il
consiglio di quartiere Neapolis a cui
ha fatto seguito Cassibile. Il messag-
gio che hanno voluto dare i rispettivi
presidenti che di sport c poco da
festeggiare visto lo stato di degrado
delle strutture sportive in citt.
Lassessore Maria Grazia Cavarra
(in foto), destinataria delle accuse,
sceglie un noto social network per
replicare sostenendo che le dichia-
razioni rilasciate da tre presidenti di
circoscrizione sono mendaci e baste-
rebbe consultare la documentazione
di quanto realizzato in quindici mesi
di attivit per smentire quelle che la Ca-
varra defnisce pettegolezzi e infamie.
Lassessore allo Sport si difende attac-
cando: I tre isolati presidenti, in oltre
un anno di amministrazione hanno rite-
nuto utile invitarmi ad una sola seduta
di Consiglio e non sono mai venuti nel
mio uffcio a portare istanze per conto
della Circoscrizione che rappresentano.
Ricordo bene invece quei Presidenti
che operano per la citt, che mi invi-
tano a dare attenzione e risoluzione a
problematiche vere o vengono nella
sede degli assessorati che guido e pro-
pongono, suggeriscono, chiedono col-
laborazione, risolvono.
Linvito ai tre presidenti di quartiere
Festa sport
a Siracusa fra
attacchi e polemiche
quello di proporre cose utili e concre-
te per la citt, a evitare mere critiche
strumentali, richieste demagogiche,
vuote, fatte per dare un senso al nulla
amministrativo che li caratterizza.
Lultima battuta riservata allassun-
to che la festa dello sport dia solo una
vetrina. Provate a chiederlo alle oltre
3000 persone che lo scorso anno vi han-
no partecipato. Oggi, intanto, terzo
appuntamento con la Festa dello Sport
giunta questanno alla seconda edizio-
ne. Il programma prevede tornei scola-
stici in piazza S. Lucia a partire dalle 9
e fno alle 13. Nel pomeriggio la Fe-
sta dello Sport alla Borgata, sar curata
della circoscrizione.
Sopra, il sindaco Garozzo e a fanco, il colonnello della GdFSpampinato.
oggi lA TERzA TAPPA dElliniziATivA
siciliani che utilizzano latte di pro-
duzione siciliana e miscela di caff
torrefatta in Sicilia; il premio Fabbri
premia il futuro e uno speciale rico-
noscimento che verr consegnato da
una delegazione maltese di barman.
Ad affancare i baristi durante la gara
saranno presenti Andrea Antonelli
e Chiara Bergonzi, pluricampioni.
Prezzi al consumo a Siracusa
Regressione di mezzo punto
La Commissione Prezzi al con-
sumo del Comune di Siracusa,
presieduta dallassessore Antonio
Grasso, nel corso della sua riunione
mensile ha rilevato, per il mese di
settembre, che lindice congiuntu-
rale dei prezzi al consumo segnala
una regressione del -0,4% rispetto
al mese precedente, mentre lin-
dice tendenziale generale si attesta
allo 0,9 % rispetto allo stesso mese
dellanno precedente .
Le divisioni di spesa che registrano
una variazione in pi del tasso con-
giunturale rispetto al mese prece-
dente sono: abbigliamento e calza-
ture 1 %, istruzione 0,3%, altri beni
e servizi 0,1%. Per queste divisioni
di spesa, la variazione congiuntu-
rale si attesta allo zero: bevande al-
coliche e tabacchi, servizi sanitari e
spese per la salute. Le variazioni del
tasso congiunturale negativo riguar-
dano le seguenti divisioni di spesa:
trasporti -3,5%, prodotti alimentari
e bevande analcoliche -0,2%, ricre-
azione, spettacoli e cultura -0,2%,
servizi ricettivi e di ristorazione -0,2,
mobili ed articoli per la casa -0,1%,
comunicazioni -0,1.
Le rilevazioni sono state effettuate
secondo le disposizioni e le norme
tecniche stabilite dallISTAT, e ap-
provate dalla Commissione Comu-
nale di controllo dei prezzi al consu-
mo.
Due testi della difesa
ed un perito calligrafco
sono comparsi ieri matti-
na al cospetto della Corte
dAssise di Siracusa dove
si sta celebrando il proces-
so a carico di Francesco
Giarracca, limprenditore
priolese, accusato di essere
lautore dellomicidio del
suo ex amico e socio in
affari Giancarlo Tringali.
Alludienza di ieri mat-
tina, infatti, sono sflati
Sebastiano Maiore, diret-
tore della banca Monte
dei Paschi di Siena fliale
di Augusta, e limpiegato
della stessa agenzia, Al-
berto Moscuzza. I due sono
stati chiamati a riferire su
unoperazione bancaria
eseguita da Giarracca la
mattina del 20 marzo 2012.
Secondo quanto riferito
dai due testi, Giarracca
era stato invitato a recarsi
in banca per coprire un
ammanco di 25 mila euro.
I due bancari hanno riferito
che luomo ha versato il do-
vuto sul suo conto corrente
e non sembrato affatto
turbato, anzi, al contrario,
sembrava persino di buon
umore.
In foto, la vittima Giancarlo Tringali.
Omicidio Tringali: quando
limputato vers 25 mila euro
escussi alludienza di ieri due bancari della
fliale megarese della monte dei Paschi di Siena
PRoSEguE il PRocESSo A cARico di FRAncESco giARRAccA
La difesa vuole, in sostan-
za, dimostrare che era nelle
possibilit del Giarracca
fare fronte agli imprevisti
economici, tentando in
questo modo di smontare
quanto sostenuto dalla
pubblica accusa, che fra
Giarracca e la vittima non
corresse buon sangue a
seguito delle pendenze
economiche che limputato
aveva nei suoi confronti.
Qui sinnesca lepisodio
contestato allimputato
delle diffcolt a dovere
restituire la somma pattuita
a Tringali e la raccoman-
dazione di non scambiare
un assegno altrimenti lo
avrebbe rovinato.
Il perito calligrafco, Lo-
renzo Bovi, ha eseguito
una consulenza accertando
che la frma sullassegno
e sulla distinta di versa-
mento proprio quella di
Giarracca.
Il processo prosegue ades-
so a tappe forzate. La
prossima udienza, infatti,
stata fssata per venerd
prossimo. In quella seduta
saranno escussi altri testi
citati dalla difesa dellim-
putato.
CRONACA DI SIRACUSA 4 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
lA RilEvAzionE dA PARTE dEllA coMMiSSionE coMunAlE
gIornAlISmo
Stamattina
lapposizione
della lapide
in memoria
di Francese
Sar rimessa al suo posto
la lapide dedicata a Mario
Francese che era stata dan-
neggiata giorni fa. La ceri-
monia oggi alle ore 10.30.
Il Comune di Siracusa ha
provveduto nel giro di
due settimane a riparare il
marmo della lapide che il
10 settembre scorso igno-
ti vandali avevano dan-
neggiato. Gi la mattina
successiva all'evento, le
squadre degli operai ave-
vano recuperato la lapide
spezzata e la cornice in
ferro battuto divelta, per
ripararle. La denuncia del
danneggiamento era sta-
ta formalizzata presso il
Comando provinciale dei
carabinieri dal fduciario
della sezione di Siracusa
dellUnci, Francesco
Nania, e dal revisore dei
conti dellOrdine dei gior-
nalisti, Aldo Mantineo,
che pure socio dell'Unci.
All'indomani dell'atto te-
spistico i cronisti avevano
sollecitato lamministra-
zione comunale ad inter-
venire per ripristinare la
lapide di piazza Leonardo
da Vinci, dove ogni anno
il 26 gennaio i giornalisti
siracusani si ritrovano per
ricordare di Francese. E
proprio in memoria di Ma-
rio Francese, il Comune di
Siracusa sta predisponen-
do un altro appuntamento.
Entro la fne dellanno,
infatti, sar inaugurata la
Passeggiata lungo il parco
archeologico della Neapo-
lis. Alla cerimonia odierna
prevista, tra gli altri la
presenza del sindaco di
Siracusa, Giancarlo Ga-
rozzo, dellarcivescovo
Pappalardo e del segreta-
rio dell'Assostampa Da-
miano Chiaramonte.
Ringraziamo l'Ammini-
strazione comunale - han-
no dichiarato Leone Zin-
gales e Francesco Nania,
presidente regionale e f-
duciario della sezione di
Siracusa dell'Unci - per
avere tempestivamente
rimediato all'atto vanda-
lico. Mario Francese
un patrimonio di legalit
e di coraggio che va ol-
tre i confni dell'isola.
1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 5 CRONACA DI SIRACUSA
Assenteismo Asp
Altri cinque indagati
fanno scena muta
nuovi inTERRogAToRi PER docToR houSE
Hanno fatto scena muta
altri cinque indagati, coin-
volti nellinchiesta della
Procura della Repubblica
di Siracusa, sul fenomeno
dellassenteismo allAsp 8
di Siracusa. Loperazione,
denominata Doctor hou-
se, eseguita dai militari
della Guardia di Finanza
di Siracusa, vede inda-
gati complessivamente
trentatr persone tra am-
ministrativi e dipenden-
ti dellazienda sanitaria
provinciale in servizio
nei diversi dipartimenti
dellex Onp di contrada
Pizzuta.
Alludienza di ieri mattina,
la seconda fssata dal Gip
del tribunale Patricia Di
Marco, sono comparsi
Luigi DUrso di 53 anni (il
medico che sarebbe stato
ripreso dalle telecamere
nascoste delle fiamme
vari giorni, nel periodo in
cui la Guardia di Finanza
ha eseguito i controlli
allinsaputa degli interes-
sati, avrebbero approfttato
della loro virtuale presenza
sul posto di lavoro per
assentarsi arbitrariamente.
Adesso si torna nellaula
del Gip nella mattinata
di domani per gli altri in-
terrogatori di garanzia. In
questa terza tranche sono
chiamati a comparire altri
cinque indagati: Marisa
Bazzano di 62 anni, Anna
Maria Battiato di 48 anni,
Luigi Mangano di 53,
Carmen Scalia di 62 e
Michele Latino di 59 anni
Lultima udienza si terr il
6 ottobre prossimo per gli
ultimi quattro interrogatori
di garanzia nei confronti
di Filippa Cocuzza di 61
anni, Lucia Cicitta di 65,
Assunta Foti di 54 e Gian-
luca Aiello di 43 anni.
Per tutti gli indagati la
Procura della Repubblica
di Siracusa ha ipotizzato a
vario titolo i reati di truffa
aggravata ai danni del si-
stema sanitario nazionale,
falso ideologico, falsa cer-
tifcazione e attestazione.
F.N.
I prossimi 13 e 14 Ottobre saranno giorni
molto importanti per gli studenti universi-
tari della provincia di Siracusa. Si voter
infatti per il rinnovo dei 5 organi superiori
dellateneo catanese e in pi per lelezione
dei rappresentanti dei corsi di laurea delle
singole facolt. Lappuntamento impor-
tante per gli universitari siracusani in quan-
to al Senato accademico lunica candidatura
del nostro territorio rappresentata da Carlo
Simeone, studente di Ingegneria Industria-
le, che si vuole proporre per rappresentare
Elezioni Universit Catania
adeguatamente le istanze degli studenti di
Siracusa e provincia. Si tratta della candida-
tura di uno studente molto impegnato nel so-
ciale e che chiede il sostegno di associazioni
e organizzazioni studentesche per la diffcile
competizione elettorale che vedr nei giorni
13 e 14 Ottobre, dalle ore 9 alle 19, nei seggi
creati presso le singole facolt, inclusa lunit
didattica di Architettura a Siracusa. Linvito
particolare dellAssociazione Siracusa Futu-
ro che sostiene in prima persona il candidato
Carlo Simeone quello di recarsi ai seggi.
Il SIrAcuSAno SImeone cAndIdAto Al SenAto
E previsto per marted 7 ottobre, dopo la
sottoscrizione del contratto con gli enti ero-
gatori, lavvio del servizio Asacom, lassi-
stenza allautonomia e alla comunicazio-
ne per gli alunni diversamente abili che
frequentano gli istituti scolastici superiori
Al via a scuola
lassistenza
disabili
PREviSTo PER MARTEd dEllA PRoSSiMA SETTiMAnA lA SoTToScRizionE dEl conTRATTo
In foto, due momenti della celebrazione in Questura.
In foto, Carlo Simeone.
gialle in piscina), Massi-
mo Bruno di 49, Antonino
Battello di 55, Franzo
Mazzarella di 52 e Paolo
Artale di 56 anni.
Tutti gli indagati si sono
avvalsi della facolt di non
rispondere alle domande
del Gip, alla presenza
del pubblico ministero
Antonio Nicastro, che ha
coordinato linchiesta.
Una strategia difensiva,
adottata anche da altri
quattro indagati, che sono
comparsi nella precedente
udienza preliminare, tenu-
ta la scorsa settimana.
Diversi gli episodi conte-
stati agli indagati che in
di competenza della Provincia Regionale di
Siracusa.
Il Commissario Mario Ortello sollecita, a tal
proposito, i dirigenti scolastici che ancora
non lhanno fatto, a segnalare al pi presto
agli uffci del quinto settore, politiche sociali,
al numero telefonico 0931 709 575 o tramite
fax 0931 709 326, i ragazzi che hanno bi-
sogno del servizio al fne di evitare disagi e
ritardi.
Si assicurer, in tal modo, anche per questan-
no scolastico, alle famiglie, la garanzia del
diritto allo studio e la regolare frequenza e
integrazione scolastica dei loro ragazzi.
CRONACA DI SIRACUSA 6 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
Priolo
Sorpresi
a rubare
gasolio
in una
impresa
Forza un posto
di controllo su
strada, rischian-
do di travolgere
i poliziotti che
intendevano
identifcarlo. Il
conducente della
moto stato inse-
guito e bloccato
non prima di
avere investito
unauto.
Lepisodio
avvenuto ieri
mattina quando
i poliziotti di una
Volante durante
un posto di con-
trollo, ha inti-
mato lalt polizia
ad uno scooter
proveniente ad
alta velocit da
via dei Tolomei.
Il motociclo, un
piaggio Beverly
con a bordo un
giovane, dopo
aver tentato di
investire uno
degli operatori,
proseguiva la
marcia in via
Trieste dove inve-
stiva unautovet-
tura e continuava
la marcia in
direzione di via
Veneto facendo
perdere le sue
tracce.
Le successive
indagini hanno
consentito agli
investigatori di
identifcare il
proprietario T.V.
di 39 anni, resi-
dente a Siracusa.
Lindagato
stato sanzionato
per un importo
di 3 mila euro ed,
inoltre, gli veniva
ritirata la patente
e sequestrato il
veicolo. risultati
provento di furto
perpetrato dieci
giorni addietro
in danno di una
ditta priolese,
a cui sono stati
restituiti.
1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 7 CRONACA DI SIRACUSA
Detenevano un etto di hascisc
In manette fniscono due fratelli
lirruzione
nell abita-
zione dei
due inda-
gati stata
eseguita ieri
mattina dai
carabinieri
della
stazione
di Rosolini
i militari dellArma hanno anche sequestrato
oltre mille euro provento dellattivit
I carabinieri ave-
vano fatto irruzione
nellabitazione di
due fratelli e li han-
no scoperti in pos-
sesso di un etto di
hascisc.
Sono, quindi, scat-
tate le manette non
senza che i due ab-
biano tentato di re-
sistere ai militari,
che avevano fatto
irruzione nella loro
abitazione per sotto-
porli ad una perqui-
sizione domiciliare.
Loperazione scat-
tata nella mattinata
di ieri a Rosolini,
dove i militari della
locale Stazione Ca-
rabinieri hanno tratto
in arresto, per deten-
zione ai fni di spac-
cio di sostanze stupe-
facenti e minaccia e
resistenza a Pubblico
Uffciale, Concetto
e Luigi Iozia rispet-
tivamente di 39 e di
34 anni, gi noti alle
forze dellordine per
ulteriori precedenti
di polizia anche spe-
cifci per detenzione
a fni di spaccio di
stupefacenti.
A seguito di perqui-
sizione domiciliare,
venivano trovati in
possesso di comples-
sivi 102 grammi di
hashish, 1,7 grammi
di marijuana, vario
materiale per il con-
fezionamento non-
ch la somma con-
tante di 1.385 euro
ritenuta provento di
precedente attivit di
spaccio delle sostan-
ze stupefacenti.
Nella circostan-
za Luigi Iozia, alla
vista dei militari,
dopo averli ripetu-
tamente minacciati,
si scagliava contro
gli stessi venendo
prontamente immo-
bilizzato per evitare
il peggio.
I due fratelli fniti
Afanco, una pattuglia
dei carabinieri.
Aggred vigile
urbano: preso
un tunisino
i PolizioTTi hAnno individuATo lAuToRE dEl FERiMEnTo dEll'AgEnTE
E stato identif-
cato e denunciato
il presunto aggres-
sore di un vigile
urbano. Si tratta
di un cittadino tu-
nisino di 26 anni,
domiciliato a Pa-
chino.
Luomo stato
rintracciato dai
poliziotti del loca-
le commissariato,
che stanno inda-
gando sulla reazio-
ne inconsulta che
lindagato avrebbe
avuto nei confronti
degli agenti di po-
lizia municipale.
Al tunisino viene
contestato il reato
di lesioni personali,
atteso che il vigile
urbano ha riportato
ferite in diverse par-
ti del corpo per una
prognosi di 9 giorni.
Il fatto accadu-
to nella giornata di
domenica scorsa.
Secondo quanto ri-
costruito dagli inve-
stigatori, il cittadino
extracomunitario si
sarebbe infastidi-
to dalla richiesta di
spostarsi da piazza
Colonna rivoltagli
da un agente della
Polizia Municipa-
le. Per reazione, lo
avrebbe colpito lan-
ciandogli contro una
bottiglia di vetro.
Solidariet e vi-
cinanza al Vigile
Urbano aggredito
viene espressa dal
segretario della Fun-
zione pubblica della
Cisl di Siracusa, Da-
niele Passanisi e dal-
la responsabile degli
Enti Locali, Letizia
Ragazzi.
In foto, Franco
Veneziano.
Rilancio del Ce-
naco e passaggi di
consegne allin-
terno dello staff
operativo del Cen-
tro Commerciale
Naturale Acradina
Grottasanta.
Nellultima riunio-
ne del consiglio di
amministrazione
del Cenaco, pre-
sieduto da Fran-
cesco Veneziano e
dal vice presidente
del centro, Pippo
Messina si fatto
il punto anche sul
progetto di riquali-
fcazione dellarea
commerciale che
a Palermo si trova
in ottima posizio-
ne in graduatoria
di fnanziamenti
europei. Si par-
tito da un punto:
Che tipo di Cena-
co vogliamo?. Lo
sprone del presi-
dente Veneziano a
rinnovare la fdu-
cia e lintrapren-
denza allinterno
del Consorzio che
necessita sicura-
mente di nuova
linfa, nuovi soci
e nuove idee. In-
tanto, in tema di
avvicendamenti, il
passaggio di con-
segne tra Aurelio
Modicamore, so-
lerte collaboratore
del Cenaco prati-
camente dallini-
zio di questa av-
ventura del 2003, e
il neo incaricato a
trattenere rapporti
con i soci Franco
Nocera il quale si
occuper anche del
delicato e paziente
(anche troppo!) di
riscuotere le quote
ordinarie e le quo-
te straordinarie. A
Nocera viene au-
gurato un buon e
produttivo lavoro,
a Modicamore (il
quale continuer
ad occuparsi del-
la segreteria, del-
la comunicazione
e sito internet del
Cenaco) un sentito
ringraziamento per
quanto fatto sino
ad oggi per il Ce-
naco.
Andando ai vari
punti allordine del
giorno: a seguito
della convenzione
stipulata con il Co-
mune di Siracusa
riguardante lac-
quisto dei ticket di
A breve il ticket
per la sosta
cortesia di mezzora
sosta cortesia di 30
minuti per la sosta
delle automobili
sulle strisce blu,
a giorni verranno
consegnati i ticket
ai commercianti
che avranno cos
lopportunit di
fornirli ai rispettivi
clienti, in modo da
introdurre una pra-
tica di civilt che
va oltre la repres-
sione dei trasgres-
sori ed innesca un
dialogo democra-
tico tra cittadini e
amministratori co-
munali.
Altro punto allor-
dine del giorno
affrontato nel cor-
so della seduta
relativo al rinnovo
della Fidelity Card.
Sulla base del suc-
cesso riscosso e
gere ai vecchi Soci
ed ai futuri Soci in
un momento par-
ticolarmente diff-
cile che in realt si
sta trascinando da
troppo tempo. Ma
noi ce la mettere-
mo tutta, nel nostro
piccolo, per otte-
nere alcuni diritti
dagli enti pubblici
sia a livello locale
che regionale. Con
lamministrazione
comunale stiamo
cercando una inte-
sa sul piano della
fscalit locale che
venga incontro alle
esigenze dei com-
mercianti.
Resta sempre viva
lintenzione di que-
sto Direttivo di re-
alizzare La Festa
pi bella ed attesa
per i commercianti
dellarea Cenaco,
resta comunque il
Natale con bande
musicali, presepi
viventi e dentro le
scuole, animazio-
ni ecc.. Il Cenaco
con grande sforzo
ha sempre mante-
nuto la promessa
con i suoi soci: le
luminarie per le vie
del Centro Com-
merciale Naturale
e lintero evento
natalizio, realizza-
bile soltanto con
ladesione totale di
tutti i commercian-
ti dellarea Cenaco
per far s che i co-
sti siano contenu-
ti, pi siamo e pi
si riducono i costi
(vedi all.3). Nuovi
propositi per lanno
in corso e per quelli
a venire, soprattut-
to grande auspicio
che la famiglia Ce-
naco possa crescere
in termini numerici
e di entusiasmo.
Il presidente Fran-
co Veneziano au-
spica, in un mo-
mento di grande
diffcolt commer-
ciale ed economi-
ca, a tutti i com-
mercianti (iscritti e
non) di fare squa-
dra e far crescere
il Centro naturale
commerciale Acra-
dina, nellinteresse
collettivo della ca-
tegoria per il rag-
giungimento degli
obiettivi comuni
che, con sforzo, sta
portando avanti.
R.L.
dellalto gradi-
mento ottenuto dai
clienti Cenaco, il
Direttivo ha deciso
di sottoporre allat-
tenzione dei Soci il
ripristino della Car-
ta Fedelt con cui si
tenter ancora una
volta un approccio
diretto e una fde-
lizzazione effcace
dei clienti con i vari
punti commerciali
che ne faranno ri-
chiesta direttamen-
te allincaricato
Franco Nocera.
Ovviamente il Di-
rettivo ha anche af-
frontato la questio-
ne degli Eventi da
realizzare nellarea
Cenaco, al di l dei
contributi o meno
da parte del Co-
mune capoluogo e
della Regione Sici-
liana.
Dopo anni di spe-
rimentazione, si
arrivati ad una
conclusione: gli
intrattenimenti co-
munque contribu-
iscono in qualche
modo a far rialzare
leconomia. Una
piccola spinta a in-
vestire dunque va
fatta. ha dichia-
rato il presidente
Veneziano che
intendiamo rivol-
Le rassicura-
zioni da parte
dellammi-
nistrazione
comunale al
presidente del
Centro Natu-
rale Commer-
ciale di Acra-
dina, Franco
Veneziano
Rilancio del Cenaco e passaggi di consegne
allinterno dello staff operativo del Centro
Commerciale Naturale Acradina Grottasanta
* * *
Altro punto affrontato, il rinnovo della Fi-
delity Card. Sulla base del successo riscosso
e dellalto gradimento ottenuto dai clienti
Cenaco, il Direttivo ha deciso di sottoporre
in manette, esple-
tate le formalit di
rito, sono stati tra-
dotti rispettivamen-
te il primo presso
la casa circonda-
riale Cavadonna di
Siracusa mentre il
secondo presso la
propria abitazione in
regime degli arresti
domiciliari, in attesa
della celebrazione
del rito direttissimo
dinanzi al giudice
monocratico presso
il Tribunale penale di
Siracusa.
R.L.
1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 9 SOCIET
In alto, ultima serata della I Edizione del Festival del Cinema di Melilli
Terre Emerse
Un appassio-
nato e quanto
mai ispirato
Francesco Di
Lorenzo ha
dato il via alla
serata conclu-
siva della I
Edizione del
Festival del Ci-
nema di Melilli
Terre Emer-
se, incantando
la numerosa
platea interve-
nuta alla mani-
festazione.
Lattore ha re-
citato alcuni
monologhi di
Un uomo qua-
lunque, lopera
teatrale trat-
ta dal libro di
Roselina Sale-
mi Il nome di
Marina.
E stato par-
t i col ar ment e
emozi onant e
ha detto Di
Lorenzo in-
terpretare Un
uomo qualun-
que a Melilli.
Recitare nei
luoghi propri
della vicenda,
ha reso anco-
ra pi forte la
carica emotiva
del personag-
gio che ho rap-
presentato.
Uno start up
la manifesta-
zione Terre
Emerse che
ha visto il con-
nubio tra teatro
multimediale
ed il cinema,
f o r t e me n t e
LUomo Qualunque di Francesco Di Lorenzo
ammalia il pubblico del Festival del Cinema
di Melilli Terre Emerse
voluto dal di-
rettore artisti-
co dellevento
Renato Scat.
Ho voluto
ha detto Scat
sperimenta-
re e proporre,
in anteprima
al pubblico di
Melilli, il te-
atro multime-
diale associato
al cinema, per-
ch ritengo che
questa tecnica
possa coinvol-
gere una fascia
pi ampia di
pubblico attra-
verso lutilizzo
di un linguag-
gio molto par-
ticolare e di
grande effetto.
emergenti. Per
la sezione do-
cumentario il
premio stato
assegnato a E
c hi a ma mul u
ca najuta! San
Sebastiano di
Melilli, un la-
voro sul simu-
lacro di San Se-
bastiano, sulla
sua storia ed il
suo culto, rea-
lizzato con la
collaborazione
dei chierichetti
della Basilica.
Mentre per la
sezione corto il
premio stato
aggiudicato al
lavoro di Vero-
nica Castro dal
titolo Il profu-
mo degli Iblei,
un video in cui
le bellezze ed i
profumi locali
fanno da sfon-
do alla storia
di una giovane
donna che subi-
sce violenza e
si rifuta di ce-
dere alla doppia
prevaricazione
del tradiziona-
le matrimo-
nio riparatore.
Entusiasta per
la riuscita della
manifestazione
lassessore alla
Cultura del Co-
mune di Melilli
Salvo Midolo:
Un risultato
ha affermato
che accende la
voglia di fare e
di continuare su
questa strada,
per valorizzare
sempre pi il
nostro territorio
ed i nostri gio-
vani attraver-
so la cultura. Il
prossimo anno,
- ha concluso
Midolo - sem-
pre in colla-
borazione con
lAmministra-
zione, coinvol-
geremo nella
seconda edizio-
ne del Festival
del Cinema di
Melilli, Ter-
re Emerse gli
alunni delle
scuole.
Sono conten-
to dei risultati
raggiunti con
Terre Emerse
che rappresen-
tano un buon
inizio per le fu-
ture edizioni.
A seguire
stato proposto
Tanti beddi
cosi Many be-
autiful Things
di Aurelio
Ga mb a d o r o
presente alle-
vento, premiato
dalla vice sin-
daco Palmeri,
con una targa
ricordo. Ospi-
te deccezione,
lo scenografo
melillese Pino
Valenti, che ha
premiato i la-
vori dei parte-
cipanti al ban-
do di concorso
promosso dal
Comune di Me-
lilli e rivolto ai
giovani registi
A fne sera-
ta premiati
i vincitori
del bando
di concorso
per registi
emergen-
ti (sezioni
corto e do-
cumentari)
ASTE GIUDIZIARIE 8 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
TRIBUNALE DI SIRACUSA
ProSSImA InSerZIone:
05/01/2014
le VendIte gIudIZIArIe
Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne
il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassi-
stenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fscali (IVAo Imposta di Registro), con
le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
- dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
dallaggiudicazione defnitiva. La trascrizione nei registri
immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura cata-
stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
allaproceduradel Giudice, ordinalimmediataliberazione.
Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e le-
secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
della procedura. Le ASte gIudIZIArIe saranno
inserite dalla data di pubblicazione del ban-
do fno alla data prevista per l'asta sul sito:
www.astetribunale.com
VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
come PArtecIPAre
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato alleffcacia delle offerte relative ai
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita.
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le
societ), il proprio cod. fscale, se intende avvalersi dellagevolazione fscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si
trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente
(che consenta allo stesso lidentifcazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. Achi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in
calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale
alluffcio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio;
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile alluffcio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Uffcio
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e
recapito tel. Luffcio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affnch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.
InSerZIonI grAtuIte
oFFro lAVoro
CERCASI ragazza onesta
e lavoratrice per impiego
part time presso lavande-
ria. Astenersi perditempo
Tel. 333/4962757
MULTINAZIONALE ame-
ricana settore benessere
seleziona collaboratori
motivati e intraprendenti
per interessante guada-
gno,(part-time-full-time,a
portata di tutti no perdi-
tempo). Per ulteriori info
e chiarimenti chiamare
Fabrizio dalle 10-12-16-
199 Tel. 347/1040790
URGENTE Offro oppor-
tunita di lavoro Part-time
nel settore salute e benes-
sere,guadagni interessanti
anche da casa Chiama
Tel. 333/7741940 oppure
giemme6@tin.it
ATTIVITA indipendente
settore:salute e benessere
cerchiamo 5 diplomati o
diplomate no rappresen-
tanza no porta a porta
www.aemg.eu/informa-
zioni per colloquio nella
propria zona di residenza
chiamare Tel.333/7741940
oppure 0932/651304 dalle
ore 13 alle ore 15, da
luned al venerd oppure
giemme6@tin.it
AZIENDA settore benes-
sere seleziona persone
interessate a migliora-
re la propria vita, part-
time-full- time, chiamare
Igor dalle 10-12-16-18 Tel.
328/4629500
CERCASI commessa per
bar, solo mezza giornata
Tel. 333/2557191
CERCASI ragazza banco-
nista. Si richiede profes-
sionalit, bella presenza,
che sia estroversa, libera
da impegni familiari e
massima disponibilit Tel.
339/8252755
CERCASI praticante avvo-
cato, od avvocato abilitato,
con propensione al lavoro
autonomo e per obiettivi,
nel settore delle esecu-
zioni forzate e diritto
bancario, con ottima co-
noscenza del PC,software,
e PCT, nonch lingue
comunitarie, autofornito.
Inviare curriculum a gian-
francovojvodic@yahoo.
it, per colloquio post 15
settembre
CERCHIAMO 5 persone
per attivit indipendente
nel settore del benessere
part-time o full-time, no
rappresentanza, no porta
a porta Tel. 320/6420226
- 339/5975274 oppure
mandare proprio c.v. a gi-
sella.interlandi@virgilio.it
CERCHIAMO 10 persone
per attivit indipendente
anche a livello internazio-
nale,settore benessere,no
rappresentanza, no porta
a porte.Ottime possibilit
di guadagno, possibilit di
carriera Tel. 320/6420226
- 339/5975274 oppure
mandare proprio c.v. a gi-
sella.interlandi@virgilio.it
HAI futo per gli affari? Sei
pronto ad afferrare una
buona opportunit allora
hai buone possib.di succes-
so come distributore indip.
della ns organizzazione
intern.Tel. 333/4991868
INCARICATO indipen-
dente cerca collaboratori
da inserire nel proprio
team di lavoro. Si tratta
di azienda italiana con
sede a Sr che produce e
distribuisce profumi, co-
smetica e makeup biologici.
Si offre inquadramento e
legge 173, guadagno dal
35 al 50Tel. sulla vendita
diretta e bonus dal 4 al
20Tel. sul proprio team di
lavoro. No porta a porta.
No girare per negozi Tel.
328/0936840
MULTINAZIONALE cer-
ca 10 persone per attivit
indipendente part time o
full time settore;benessere
e ftness lavoro in team,
affancamento training e
supporto aziendale, per
trIbunAle dI SIrAcuSA
PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE
N. 80/2013 RG. ES. IMM.
Avviso di vendita
lavv. carmelo gentile con studio in Siracusa,
v.le S. Panagia n. 136/o ( tel. 0931/493232
fax 0931/493181). delegato ex art. 591 bis cpc.
dal G.E. AVVISA che presso il proprio studio il
27/11/2014 alle ore 16,00 proceder alla vendita
senza incanto e se del caso allaggiudicazione del
seguente bene : lotto unico: lotto unico: Fabbricato
in Avola c.so g. dAgata n. 14 P.T. e P. 1 riportato
nel n.c.E.u. Fg. 84 p.lla 270 274 sub 1 e sub 2.
Prezzo base dasta . 311.800,00. offerte in
aumento . 16.000,00.
in caso di esito negativo della vendita senza
incanto il 04/12/2014 alle ore 16,00, presso il
proprio studio, lavv. carmelo gentile proceder
alla vendita allincanto del suddetto bene.
le offerte o domande di partecipazione, redatte
in conformit alla legge e allavviso integrale,
dovranno essere presentate in busta chiusa,
presso lo studio dellavv. carmelo gentile entro le
ore 12,00 del giorno precedente a quello fssato
per la vendita accompagnate da cauzione del 10%
con assegno circolare non trasferibile intestato
al Professionista delegato.
Avviso integrale, ordinanza di delega e relazione
esperto disponibile sul sito internet http://www.
astegiudiziarie.it oppure presso lo studio del
professionista delegato.
Siracusa l 15/09/2014
il Professionista delegato
Avv. carmelo gentile
trIbunAle dI SIrAcuSA
ProcedurA eSecutIVA ImmobIlIAre
n. 176/2010 r.e.I.
lAvv. cesare Amato con studio in Siracusa viale
Teracati n63, delegato dal g.E. rende noto che
il 18 novembre 2014 alle ore 11,30 presso
il proprio studio, proceder alla vendita senza
incanto del seguente bene:
- Appartamento sito in Siracusa via Alcibiade
n25 , con una superfcie lorda di mq. 149, oltre mq.
12,00 di balconi. n.c.E.u. al fg. 32 p.lla 1268; sub.
12. limmobile viene venduto nello stato di fatto e
diritto in cui si trova. Prezzo base 153.000,00.
la misura minima dellaumento fssata in .
7.700,00. limmobile privo dellautorizzazione di
abitabilit e presenta allinterno alcune modifche
che si potranno regolarizzare ai sensi dellart.9
l. 47/85. Tutti i costi per la regolarizzazione
urbanistica e amministrativa sono stati detratti
dal prezzo stima e sono a esclusivo carico
dellaggiudicatario dopo il decreto di trasferimento.
le offerte in busta chiusa dovranno presentarsi
entro e non oltre 17.11.2014 ore 11,00 presso lo
studio del delegato, oltre 10% del prezzo proposto
a titolo di deposito cauzionale e al 20% per spese
del prezzo proposto. in caso di mancanza offerte
vendita con incanto il 02.12.2014 ore 12,00 allo
stesso prezzo base, aumento minimo 2.000,00.
deposito offerte entro ore 12,00 del 01.12.2014.
Maggiori info presso delegato tel.0931 414115 e
sul sito internet: www.astegiudiziarie.it,
Siracusa 15.9.2014
Il Professionista delegato
Avv. cesare Amato
colloquio nella propria
zona di residenza chiamare
al 339-8337331 oppure
allo 0932-651304 (dalle
ore 13 alle ore 15) (dal
luned al venerd)
PARRUCCHI ERE per
donna cerca apprendista
qualifcata,dai 16 ai 20 anni
Tel. 347/7050634
PER AMPLIAMENTO del
proprio organico, azienda
operante nel settore con-
venzioni,ricerca operatori
call center. Il candidato
ideale deve avere ottima
dialettica, capacit di lavo-
ro in gruppo, conosc. pc e
spiccate doti comunicative.
Tel. 377/4202279
trIbunAle dI SIrAcuSA
ProcedurA eSecutIVA ImmobIlIAre
n. 52/2000 r.g.e.I.
AVVISo dI VendItA
Si rende noto che il 11/12/2014 alle ore 10,00, il dott.
ippolito barone, presso il suo studio in Siracusa
viale Santa Panagia, n. 141/c, proceder alla
vendita senza incanto, ex art. 571 e segg. c.p.c. o,
nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia
luogo per qualsiasi motivo, il 18/12/2014 alle ore
10,00 alla vendita con incanto, del seguente bene:
casa in rosolini, c.da commaldo Superiore,
al piano terra, con attiguo garage e terreno
di pertinenza, costruita abusivamente e
non sanata. Il terreno censito al n.c.t. del
comune di rosolini, al fg. 12 p.lla 196, qualit
ente urbano, are 26 e ca 04. Il fabbricato
censito al n.c.e.u. del comune di rosolini
al fg. 12 p.lla 196 sub. 2 ed il garage al fg. 12
p.lla 196 sub. 3. Prezzo base pari a 29.868,75
(ulteriormente ribassato di ), al netto delle
spese di sanatoria, come quantifcate dal ctu.
limmobile viene venduto nello stato di fatto e
di diritto in cui si trova, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, come da relazioni
del cTu depositate in atti.
ogni concorrente, per partecipare, dovr
depositare, in busta chiusa, presso lo studio del
dott. ippolito barone, in Siracusa viale Santa
Panagia n. 141/c, entro le ore 10,00 del giorno
antecedente a quello fssato per la vendita,
cauzione pari al 10% del prezzo proposto,
comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso
di vendita con incanto, al 10% del prezzo base
dasta fssato, mediante assegno circolare n.T.
allordine del professionista delegato.
ogni concorrente, dovr depositare, inoltre, entro
le ore 10,00 del giorno antecedente a quello fssato
per la vendita, un fondo spese pari al 10% del
prezzo a base dasta, salvo conguaglio.
nel caso di vendita senza incanto lofferente
dovr depositare, altres, nel termine suddetto
dichiarazione contenente lindicazione del prezzo,
del tempo e modo del pagamento ed ogni altro
elemento utile alla valutazione dellofferta.
Per la vendita con incanto laumento minimo
stabilito in 2.000,00.
laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari, entro il termine di
gg. 30 dallaggiudicazione. la relazione di stima
trovasi pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni presso luffcio Relazioni
con il Pubblico del Tribunale o presso lo
studio del professionista (0931491099), previo
appuntamento.
il Professionista delegato
Dott. Ippolito Barone
Sono responsabile
di una quarantina di
omicidi, chiedo per-
dono alla citt, alle
vittime e ai loro fa-
miliari: lo ha detto
il collaboratore di
giustizia Gaspare
Spatuzza, ascoltato
in collegamento vi-
deo dal carcere nel
corso delludienza a
Milano del processo
a carico di Marcello
Tutino, il presunto
basista della stra-
ge di via Palestro
compiuta da Cosa
Nostra il 27 luglio
1993.
Abbiamo fatto
cose orribili - ha
proseguito Spatuz-
za, citato come teste
dal pm milanese Pa-
olo Storari - accusa-
re Marcello Tutino
doloroso ma per me
un onore essere
qui a testimoniare,
anche per giustizia
nei confronti dei
familiari delle vitti-
me.
Ho deciso di colla-
borare per fare giu-
stizia, e ora quando
vado a letto mi sen-
to onesto e in pace
perch tutto quello
che posso fare per la
legge lo sto facendo,
poi mi metto nel-
le mani di Dio, ha
aggiunto Spatuzza
rispondendo a una
domanda del giudi-
ce Guido Piffer, pre-
sidente della prima
Corte dAssise di
Milano, sui motivi
della sua decisione
di diventare colla-
boratore di giustizia.
Ho partecipato a
cose mostruose e ho
avuto unesperienza
terribile - ha pro-
seguito -, abbiamo
venduto lanima a
Satana. Ora mi sto
liberando del male
che portavo dentro -
ha detto - iniziando
un percorso sofferto
di ravvedimento e
prendendo le distan-
ze da tutto quello
che rappresentava
per me lambiente
nel quale ho sempre
vissuto.
Spatuzza ha raccon-
tato che dal 2008,
quando ha deciso di
pentirsi, sono ini-
ziati anni pi soffer-
ti rispetto a quelli
della detenzione
con il regime del 41
bis. Il testimone ha
spiegato quindi che
continuer sempre
a chiedere perdo-
no per le vittime
delle stragi di mafa
tra cui due piccoli
angeli, le sorelli-
ne Nencioni, morte
nella strage di via
dei Georgofli a Fi-
renze.
REGIONALE 10 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
Spatuzza: Sono responsabile
di 40 omicidi, chiedo perdono
lo ha detto,
in collega-
mento video,
nel corso
del proces-
so a carico
del presunto
basista della
strage di via
Palestro
Vigili gli sequestrarono merce,
lui si diede fuoco: muore
Dieci giorni di agonia, poi non ce lha fatta.
morto allospedale Cannizzaro di Catania
loperaio edile reinventatosi ambulante che si
era dato fuoco dopo che i vigili urbani avevano
sequestrato la merce della sua bancarella abu-
siva. Salvatore La Fata, 56 anni, rimasto da due
anni senza lavoro, si era messo a vendere, senza
licenza, frutta e verdura. Dopo il controllo e
il sequestro della Municipale, luomo, preso
dalla disperazione, si era rifornito di benzina
in un distributore e aveva tentato di farla fnita
in piazza Risorgimento, riportando ustioni e
bruciature sul 60 per cento del corpo.
IL LEGALE: STATO OMICIDIO COL-
POSO - Temo che tutto si possa chiudere
come un incidente, ma per noi non cos:
domani presenteremo una ulteriore denuncia
alla Procura ipotizzando il reato di omicidio
colposo, ha affermato lavvocato Francesco
Maria Marchese, legale della moglie e dei
due fgli di Salvatore La Fata. Il pm di turno
ha gi autorizzato la restituzione della salma
alla famiglia - aggiunge il penalista - ma noi
riteniamo indispensabile che sia eseguita
lautopsia per valutare con attenzione tutto
quello che accaduto. Per questo, annuncia
lavvocato Marchese, che nei giorni scorsi
aveva presentato una denuncia per omissione
di soccorso e istigazione al suicidio, domani
depositer in Procura una querela per omicidio
colposo e la richiesta di eseguire lautopsia.
Torneremo a chiedere - anticipa il legale - che
siano identifcati di due vigili urbani che lo
stavano per multare. Abbiamo una testimone
che dice di avere sentito uno dei due rispondere
cos alle minacce di suicidio di La Fata: se
lo devi fare, spostati pi in l....
LASOLIDARIET DEL SINDACO - Poche
ore dopo il gesto disperato delloperaio, il
sindaco di Catania gli espresse la sua so-
lidariet incondizionata. Catania, disse
Enzo Bianco, ha due grandi problemi che
si infuenzano vicendevolmente: la mancanza
di lavoro e lillegalit diffusa. Due nodi che
bisogna affrontare immediatamente e con-
temporaneamente perch la sola repressione
non basta quando la disperazione pu indurre
anche le persone pi equilibrate e oneste a
compiere scelte estreme, dallillegalit al
tentativo di suicidio.
1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 11 SOCIET
Tantissimi fori bianchi e gialli
e decine e decine di carabinieri
- come il loro pap - per i funera-
li di Laura e Carmelo Mulone, 7
e 9 anni. Davanti lingresso della
chiesa Madonna di Pompei, ad
Aragona (Ag), il cappellano mi-
litare dellArma dei carabinieri,
don Salvatore Falzone, celebrer
le esequie dei piccoli rimasti vit-
time dellesplosione di un vulca-
nello nella riserva Macalube. Si
aspetta larrivo delle salme dalla
camera mortuaria dellospedale
San Giovanni di Dio di Agri-
gento. Centinaia di persone stan-
no raggiungendo la chiesetta.
Lultimo saluto
a Laura e Carmelo
Mulone
I compagni di classe di Laura e
Carmelo si sono sistemati, con in
mano delle rose bianche, lungo
il marciapiede che conduce alla
chiesa. Attendono, in prima fla,
larrivo delle piccole bare bian-
che. Con i bambini - dice Maria
Teresa Moncada, una delle inse-
gnanti del piccolo Carmelo - ab-
biamo elaborato il lutto in classe
per questa tragedia che ha scon-
volto tutti. C silenzio, grande
compostezza da parte dei piccoli
studenti dellistituto comprensi-
vo Capuana di Aragona.
i duE bAMbini viTTiME dEllESPloSionE di un vulcAnEllo
Buon anno associativo a voi tut-
ti. Che sia un anno pieno di gran-
de inquietudine e soprattutto, cos
come esortati dallo stesso Papa
Francesco, proiettati ad usci-
re fuori. Una sana inquietudine,
quella che ci permetter di acca-
rezzare chi ne ha bisogno, che non
ci far vivere in mondi esisten-
ziali chiusi o in parrocchie vissu-
te come fortini, luoghi riservati o
riserve indiane, ma in luoghi di
accoglienza, in luoghi dove batte
il cuore dellumanit e dove essa
combatte lordinariet della vita.
Siamo chiamati ad abbracciarla
questa vita, anche quando divie-
Nel corso della manifestazione della Wedding
and Home che avr luogo presso l'Antico Merca-
to di Ortigia, sabato 4 ottobre 2014 alle ore 18,00,
il poeta Salva Motta ha organizzato un incontro
di poeti assieme a Giovanna Marino,Vera Cavar-
ra, Anita Popolo.
Il 4 ottobre essendo il giorno dedicato a San Fran-
cesco d'Assisi, vogliamo ricordarlo non soltanto
come il grande rinnovatore della spiritualit cri-
stiana del XIII secolo che infuenz la realt poli-
tica, sociale e artistica del suo tempo, ma per l'oc-
casione come poeta dello straordinario "Cantico
delle Creature".
Il "Cantico delle Creature":
Altissimo, Onnipotente, bon Signore
tue s le laude, la gloria e l'honore et onne bene-
dictione.
Ad te solo, se konfano et nullo homo ne dignu te
mentovare.
Laudate sie, mi Signore, cum tucte le tue crea-
ture, spetialmente messer lo frate sole, lo quale
jorno, et allumina noi per lui. Et ellu bellu e
radiante cum grande splendore, de te.Altissimo,
porta signifcazione.
Laudato s, Signore, per sora luna e le stelle, in
celu l'i formate clarite et pretiose et belle.
Laudato s, mi Signore, per frate vento et per aere
et nubilo et sereno et onne tempo, per lo quale a
le tue creature da sustentamento.
Laudato s, mi Signore, per sor acqua, la quale
multo utile er humile et pretiosa e casta.
Laudato s, mi Signore per frate focu, per lo qua-
le ennalumini la nocte, et ello bello et iocundo
et robustoso et forte.
Laudato s, mi Signore, per sora nostra madre
terra, la quale ne sustenta et governa, et produce
diversi fructi con coloriti fori et herba.
Laudato s, mi Signore per quelli ke perdonano
per lo tuo amore, et sostengo infrmitate et tri-
bolazione.
Beati quelli ke 'l sostarranno in pace, ka da te,
Altissimo, sirano incoronati.
Nuovo anno
associativo
Azione
Cattolica
lESEMPio dA SEguiRE quEllo di un SEMinAToRE chE EScE A SEMinARE non cAlcolAndo dovE AndR A cAdERE il SEME
In foto, l'Azione Cattolica Italiana
AllAntico Mercato un incontro di poeti
SAbATo 4 oTTobRE nEl coRSo dEllA MAniFESTAzionE dEllA WEdding And hoME
ne complicata e diffcile, e siamo
chiamati a cambiarla, guardando-
la attraverso gli occhi di un Cristo
che deve entrare fn dentro i cuori.
Solo in questo modo faremo bel-
la lAC e lAC far bella la vita
delle persone. Questanno il cam-
mino associativo esorta lAzione
Cattolica ad uscir fuori e seminare
con coraggio. C lo dice il Van-
gelo di Matteo quando racconta di
un Ges che costringe i discepoli
a prendere il largo con la propria
barca, mai lasciandoli soli, mai
abbandonandoli nella paura scatu-
rita da momenti e periodi di grandi
incertezze. Lesempio da seguire,
allora, quello di un seminatore
che esce a seminare non calcolan-
do neppure dove andr a cadere il
seme, non preoccupandosi n dei
frutti n della resa. LAC deve
uscire sulle strade della vita quasi
con latteggiamento di un folle in-
namorato di Dio, che segue un Cri-
sto inchiodato ad una croce, che
sembrerebbe segnare una sconftta,
ma che essa stessa speranza di
quellindissolubile abbraccio per
tutta lumanit. Come AC, allora,
siamo chiamati ad essere semina-
tori senza paura, abbracciando, a
nostra volta, le periferie delluma-
nit. Linsoddisfazione non una
colpa, ma una distinzione spiritua-
le, un preannuncio di grazia. Le
pi belle pagine della Chiesa- ri-
corda Don Primo Mazzolari in <<
La pi bella avventura>> - furono
scritte da anime inquiete. Ma se
si pensa che ogni grande vera pas-
sione, non pu ridurre questo tono,
c da chiedersi se, spegnendo
linquietudine non si spenga pure
lo Spirito. Questi cuori eternamen-
te delusi sulla Terra sono una pre-
da preziosa di Dio.
Raffaele Gurrieri
Presidente Diocesano
Azione Cattolica
Arcidiocesi di Siracusa
PAPA FRANCESCO
Mission divina ti port fra noi,
Apostolo di pace e di perdono,
Giusto censore d un certo Clero
troppo vicino alle terrene cose.
Arciere d anatemi contro il male,
contro la criminalit organizzata,
infetta piaga di nostra Societ.
Fustigator di alcuni governanti
creatori di guerre e distruzioni.
Predicatore illuminato del Vangelo,
Voce del Padre a tutti noi rivolta,
serena Guida dell umano universo.
Caro Fratello per ciascun di noi,
per tante Chiese con un solo Dio.
Papa Francesco ringrazia Salvatore
Cimino, giornalista siracusano,
per una poesia in suo onore
ScRiTTA E inviATA nEi gioRni ScoRSi Al SAnTo PAdRE
Laudato s, mi Signore per sora nostra morte cor-
porale, da la quale nullo homo vivente p skap-
pare; guai a quelli ke morranno ne le peccata
mortali; beati quelli ke trovar ne le tue santissi-
me voluntati, ka la morte secunda n 'l farr male.
Laudate et benedicete mi Signore et ringratiate et
serviateli cum grande humilitate.
Francesco d'Assisi.
Il "Cantico delle Creature" probabilmente fu
composto due anni prima della sua morte avve-
nuta nel 1226. E' scritto in volgare umbro del suo
periodo con infussi toscani, francesi e latinismi.
Esso il testo poetico pi antico della letteratura
che si conosca fn'ora ed custodito nella Biblio-
teca del Convento di San Francesco in Assisi.
E' un inno e una preghiera nella quale la natura,
l'uomo, la vita e la morte, diventano un gaudioso
motivo di lode al Creatore, all'Altissimo, al Dio
Onnipotente, il Quale governa nel bene, nell'a-
more infnito per ogni vivente.
Giovanna Marino
Papa Francesco prega ancor per noi,
che pregherem per Te il sommo Dio,
che dia tanta forza alla Tua Voce
e lunga vita a Te , o Grande Papa.
Ed ecco il testo della lettera del Santo Padre
inviata a Salvatore Cimino dalla Segreteria di
Stato dek Vaticano:
Sua Santit il Papa Francesco ha ricevuto con
riconoscenza le espressioni di fliale devozione e
di gratitudine per il suo ministero,recentemente
da Lei inviate. Il Santo Padre,nel ringraziare
per i sentimenti di spirituale vicinanza che han-
no suggerito tale gesto,incoraggia a confdare
sempre nella bont provvidente del Signore
e,mentre formula cordiali auspici di pace e di
ogni bene,imparte di cuore la Benedizione
Apostolica, estensibile alle persone care.
Mons. Peter B. Wells
Assessore Segreteria di Stato.
gIuSePPe bIAncA
direttore Responsabile
Direzione e Redazione
uffci amministrativi:
via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Fax 0931 60.006 libertasicilia@gmail.com
Pubblicit diretta: Poligrafca S.r.l.
via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Per la pubblicit sono previsti sconti
Editrice e Stampa: Poligrafca S.r.l.
Registrazione Tribunale di Siracusa
n.17 del 27.10.1987
Sicilia
loSSerVAtorIo
Cera una volta il circuito
e cera il Gran premio
MA cAMbiARono lE noRME di SicuREzzA. ci volEvAno iMPonEnTi lAvoRi
di RiSTRuTTuRAzionE. non cERAno quATTRini. Si chiuSE boTTEgA
il bEl Sogno Fu viSSuTo dAl 1951 Al 1967. Poi SvAn
di Salvatore Maiorca
Cera una volta il
circuito automobili-
stico di Siracusa. E
cera il Gran premio
di Siracusa. Al quale
partecipavano ogni
anno for di campioni
di tutto il mondo. Ora
il circuito c ancora.
Ma un cantiere pe-
renne. E il Gran premo
non c pi.
La favola bella dura-
ta durata 17 anni: dal
Gran premio del 1951
a quello del 1967. Poi
la fne. Le norme di si-
curezza cambiarono.
Occorrevano lavori
di ristrutturazione e
adeguamento della
struttura alle nuove
norme. Quattrini non
ce nerano. E si chiu-
se. Negli anni doro
del Gran Premio di
ci dedicarono con
impegno e passione
tutta la Sicilia e anche
da oltre Stretto per
assistere alla com-
petizione sportiva.
Otre alle troupe delle
varie scuderie. Ed era
una gran bella fetta di
economia che si muo-
veva intorno al Gran
premio. Un po come
per le Feste classiche
(le rappresentazioni al
teatro greco). Perdo-
nate laccostamento
del sacro al profano.
Ma leconomia gira-
va comunque attorno
a questi due grandi
eventi.
Due illustri e appas-
sionati giornalisti si-
racusani dedicarono
particolare impegno
alle cronache del cir-
cuito: Lino Romano
per La Sicilia e Clau-
dio Vallone per la Gaz-
zetta dello sport. Oggi
scomparsi entrambi.
Poi la Provincia, che
ne proprietaria, si
svegli. Trov un po
di quattrini e li destin
alla ricostruzione del
circuito. Di ricostru-
zione infatti si tratta,
Siracusa furono tan-
ti gli operatori che
allorganizzazione.
E veniva gente da
ASiracusa hanno gareggiato piloti come Ascari
e Villoresi con la Ferrari, Fangio con la Merce-
des e tanti altri ancora di rango internazionale
dal momento che il
vecchio tracciato
stato ormai inglobato
nella viabilit ordi-
naria.
Un progetto dopo
laltro. Un intervento
dopo laltro. Infatti
pi il tempo passava
e pi si succedevano
nuove norme sui re-
Devessere ormai soppresso
il parlamento di Palermo
regIone bASTA SPREchi, AbuSi E SAlASSi A cARico dEi SiciliAni
60 Anni di SPERPERi. buTTAFuoco: coMMiSSARiARE lA SiciliA
quisiti strutturali di un
autodromo.
Si arriva cos al 2009,
quando il presidente
di turno della Provin-
cia, Bruno Marziano,
constatata la cronica
mancanza di fondi,
decide di affdare il
completamento del
circuito a privati in
regime di project f-
nancing: il sistema
cio per il quale la rea-
lizzazione di unopera
pubblica affdata a
un privato, che la rea-
lizza con fondi propri
e poi la gestisce, in-
cassandone i proventi,
per venti o trentanni,
a seconda delle clau-
sole contrattuali.
Ottenne laffdamen-
to limpresa Valerio
Mattioli, specializzata
in opere del genere:
ha, fra laltro, re-
alizzato limpianto
di illuminazione del
circuito di Singapore,
come ricorda il Rup
(Responsabile unico
del procedimento)
della Provincia, dottor
Francesco Tin.
Qualcosa negli anni si
andati facendo: stato
ricostruito il tracciato,
mantenendo del vec-
chio il rettilineo sul
quale insistono il box
e la tribuna; sono stati
consolidati e restaura-
ti box e tribuna, e via
discorrendo.
Ma occorrer ancora
dellaltro: dovran-
no esser demolite le
scalette in cemento
armato di accesso alla
tribuna e sostituite con
altre prefabbricate in
acciaio, dovr essere
realizzata una nuova
copertura dei box, e
via discorrendo.
Ora le ultime norme
hanno imposto un
ulteriore adeguamen-
to del progetto, con
relativa modifca della
perizia. Il 10 settem-
bre scorso stato no-
minato il collaudatore
statico delle opere in
cemento armato. E
tutta la documenta-
zione dovr avere
lapprovazione del
Genio civile.
C una data entro la
quale lopera dovreb-
be esser completata:
il 30 settembre 2015.
Ma fare in tempo sem-
bra pi una ipotesi da
mondo dei sogni che
una previsione della
realt. Temiamo so-
prattutto sottolinea
il dottor Tin le
lungaggini procedu-
rali. E temiamo che,
nel corso di queste
lungaggini, eventuali
nuove norme della
Csai (Commissione
Sportiva Automobi-
listica Italiana) o del-
la Fia (Federazione
internazionale auto-
mobilismo) possano
imporre ulteriori mo-
difiche di progetti,
perizie, procedure,
opere.
Sembra proprio la
omerica tela di Pe-
Poi c stato un risveglio. Si sono succeduti progetti e lavori
a singhiozzo. Ora c un nuovo tracciato. Ma si deve ancora
completare la ristrutturazione dei box e della tribuna.
E la documentazione aspetta lapprovazione del Genio civile.
Ma si teme sempre la introduzione di nuove norme che costrin-
gano a ricominciare daccapo. E una infnita tela di Penelope
nelope: si fa, si disfa,
si rif, si ridisfa, si
rif ancora, ancora
si ridisfa non si
fnisce pi.
Certamente, a detta de-
gli esperti, quandan-
che si completasse
lopera domani, non
tornerebbe certo la
formula uno. C or-
mai un dosaggio
internazionale dei siti
deputati che lo esclu-
de. Ma si potrebbero
certo disputare altre
gare di tutto rispetto.
Intanto rimane un can-
tiere perennemente
aperto, rimangono
carte che vanno e ven-
gono tra un uffcio e
laltro, rimane il sogno
degli sportivi per ave-
re a Siracusa le grandi
competizioni automo-
bilistiche. E intanto
questa citt, questa
provincia, continuano
a perdere pezzi. Si
perduta una squadra
di calcio che per de-
cenni aveva militato
con onore in serie B.
Si perduto il circuito
automobilistico. Si
perduta la fliale della
Banca dItalia. Si
praticamente perduta
la ferrovia. Si continua
a perdere tutto. Un
pezzo dopo laltro.
E giunta lora di
bloccare lemorra-
gia fnanziaria della
Regione che sta ro-
vinando la Sicilia e i
siciliani. E per bloc-
care questa emorragia
la prima cosa da fare
sopprimere lauto-
nomia speciale, scio-
gliere questassemblea
regionale che si auto-
proclamata parlamen-
to e costa lira di Dio
ai siciliani, trasformar-
la in consiglio regiona-
le come in tutte le altre
Regioni: con meno
della met consiglieri,
prescelti con elezioni
di secondo grado, fra
consiglieri comunali e
provinciali, gi pagati
per le rispettive cari-
che ricoperte e quindi
senza indennit ag-
giuntive.
Per ben altri motivi
di questi giorni il gri-
do di dolore di un de-
putato regionale, Enzo
Vinciullo, il quale af-
fatto i nostri Padri che
avevano garantito ran-
go Costituzionale allo
Statuto della Regione
Siciliana.
Queste le parole del
deputato regionale
Vinciullo. Le quali pe-
raltro nascono da mo-
tivi diversi: Vinciullo
non avrebbe voluto
che si tornasse al voto
nei Comuni in cui si
sono verifcati brogli
nelle scorse elezioni
regionali. Il Cga (Con-
siglio di giustizia am-
ministrativa) ha invece
affermato che il voto in
quei Comuni va ripetu-
to. E Vinciullo si ar-
rabbiato. Prendo atto
con grande amarezza
ha detto - che non
si voluta accertare la
verit e colpire coloro
i quali avevano effet-
tivamente fatto ricor-
so all'uso fraudolento
della scheda ballerina,
preferendo, invece,
sparare sul mucchio,
mandando tutti alle
urne. Non conosco n
mi interessa, a questo
punto, conoscere le
motivazioni adottate
dal Cga; non compren-
do, per, il motivo per
il quale stato scomo-
dato il signor prefetto
di Siracusa, chieden-
dogli un autorevole pa-
rere dall'esito chiaro e
certo. So solo che que-
sta decisione cancella
sessant'anni di autono-
mismo parlamentare e
questa era l'unica mo-
tivazione per la quale
avevo intrapreso que-
sta battaglia: la difesa
della legislazione par-
lamentare siciliana.
C solo da aggiunge-
re: magari!
Ebbene, on. Vinciullo,
ben altro il grido di
dolore che invece si
leva dalla gente comu-
ne, la quale non ne pu
pi di esser salassata.
Il grido invece: can-
celliamo questo statuto
speciale, cancelliamo
questi macroapparati
salassanti, ricomincia-
mo daccapo, coi piedi
per terra.
Cominciamo a ricor-
dare che il segretario
generale di questa as-
semblea-parlamento
pagato, pi che a peso
doro, a peso di dia-
manti: 600 mila euro
lanno. E non si sa
quanto pagato il se-
gretario generale della
Regione. S, perch gli
apparati palermitani
sono due: Assemblea
regionale (che il co-
siddetto parlamento) e
Regione (che il go-
verno). E per queste
cose che li riguardano
agiscono in felpato si-
lenzio.
Si sa comunque, giu-
sto per fare un esem-
pio partendo dal bas-
so, che un impiegato
regionale di infmo
milioni e mezzo di abi-
tanti, ha un esercito di
ventimila dipendenti,
ai quali si aggiunge
un altro esercito di 56
mila precari, tra fore-
stali, Lsu e vari, dis-
seminati per Comuni
e inutili enti locali di
vario genere.
Non parliamo poi de-
gli organici (e degli
sprechi!) di Comuni,
Province Camere di
commercio, Iacp e vari
enti inutili.
Per contro la Regione
Lombardia, con otto
milioni di abitanti e
servizi erogati al top in
Italia, ha un organico
di ottomila dipendenti.
Senza precari n per-
sonale di altro genere,
n al centro n in pe-
riferia.
Volete poi dar torto ai
leghisti i quali, bru-
talmente ma realisti-
camente, dicono non
vogliamo che i nostri
soldi siano sprecati dal
Sud? Non parliamo
poi dei disservizi vari
e delle connesse ina-
dempienze della Re-
gione. Un esempio per
tutti: qui (a Siracusa
in particolare) non ab-
biamo quasi pi col-
legamenti ferroviari e
quelli residuali sono di
infmo ordine. Ebbene,
questa Regione, unica
in Italia, non ha frma-
to il contratto di servi-
zio con le Ferrovie. Le
quali, di conseguenza,
libere da alcun vinco-
lo, tagliano, tagliano,
tagliano. E ora gli stan-
ziamenti annunciati
dal Governo nazionale
riguarderanno soltanto
il triangolo magico
Palermo-Messina-Ca-
tania. Ecco, di fronte
a questo disastro dove
sono i cosiddetti par-
lamentari siciliani che
protestano per lesa
maest? dov tutta la
politica siciliana?
Non me ne vogliano
questi signori cosid-
detti deputati regionali:
ha ragione Pietrangelo
Buttafuoco (siciliano)
quando grida: Com-
missariate la Sicilia!.
ATTUALIT 12 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd 1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 13 ATTUALIT
LAlbo doro del Gran Premio di Siracusa.
Progetto grafco del nuovo Autodromo di Siracusa.
In foto, una recente seduta dellAssemblea regionale Siciliana. Sopra, Sala dErcole palazzo dei Normanni.
grado (commesso o
fattorino) dopo appe-
na una ventina danni
di servizio pu andar-
sene con una pensio-
ne di 2300-2500 euro
mensili. Dio lo bene-
dica. Alla faccia degli
80 euro di Renzi! Si
sa che lex segretario
generale Pier Carmelo
Russo, lasci il servi-
zio anzitempo (per
assistere il padre gra-
vemente malato dis-
se) portandosi a casa
una barca di milioni
di liquidazione e una
pensione che fecero
scandalo in tutta Italia.
E subito dopo il collo-
camento in pensione la
necessit e lurgenza
di assistere il padre
gravemente malato
vennero meno, e lal-
lora presente Raffaele
Lombardo nomin il
prezioso Pier Carme-
lo assessore. Abbiamo
casi del genere anche
a Siracusa. Ma siamo
generosi: lasciamo
perdere.
Si sa inoltre che que-
sta Regione, a fronte
di servizi erogati prati-
camente zero, per una
popolazione di cinque
ferma a sua volta: Il
Parlamento Siciliano
non ha pi motivo di
esistere, i suoi poteri
sono stati espropria-
ti defnitivamente; lo
si sciolga, pertanto,
dal momento che non
siamo stati in grado di
difenderLo in manie-
ra nobile ed alta, cosa
che, invece, avevano
Fangio, Lancia D50 Ferrari a Siracusa.
1 oTTobRE 2014, MERcolEd Sicilia 15 SPORT SIRACUSA
Lo stucchevole
ritornello dei di-
vieti non conosce
soste e per Sira-
cusa-Acireale si
profla quello che
non consentir ai
sostenitori grana-
ta di essere pre-
senti al De Simo-
ne in occasione
dellincontro di
domenica. Senza
guardare ai bur-
rascosi trascorsi
fra le due tifose-
rie che possono
essere stati anche
occasionali, basta
soffermarsi sulle
note caratteristi-
che delle due so-
ciet e in partico-
lare sul capitolo
dei gemellaggi e
delle rivalit, tut-
to, si badi bene,
accur at ament e
uffcializzato nei
siti telematici,
per rendersi con-
to che non siamo
di fronte ad un
semplice antago-
nismo sportivo
allacqua di rose,
ma allesalta-
zione dellastio
che le divide, so-
stenuto da una
becera cultura
del l i ni mi ci zi a
che in molti casi
degenerata in
odio e in episodi
di cronaca nera.
Ma possibile che
con tanti proble-
mi seri che af-
figgono il Paese
dobbiamo ancora
occuparci di pro-
blematiche cos
terra terra che in
altri tempi sareb-
bero stati liquida-
te con due sonori
ceffoni ai pi fa-
cinorosi e da al-
trettanti calci nel
sedere ? Ricordia-
mo il campanili-
smo che divideva
i tifosi siracusani
da quelli catanesi,
eppure in occa-
sione degli incon-
tri diretti, al di l
di qualche isola-
ta scazzottatura
e dei tradiziona-
li sfott, non c
memoria di fatti
gravi, tali da sco-
modare questori,
commissari e pre-
fetti.
Addirittura al f-
schio fnale le due
tifoserie fnivano
per fraternizza-
re con appendi-
ce di scene da
libro Cuore, con
chi aveva vin-
to che consolava
chi aveva perso.
Daccordo che la
degenerazione del
tifo non un fe-
nomeno solo ita-
liano, ma anche
vero che altrove
sono stati presi
pr ovve di me n-
ti tali che hanno
fnito con latte-
nuare di molto i
disordini che ne
scaturiscono. E
invece da noi,
tolte le diffde e
i daspo, non
si registra alcun
tentativo per met-
tere fne a questo
gioco al massa-
cro che danneg-
gia vistosamente
anche chi non fa
parte dei gruppi
organizzati e che
si vede inopinata-
mente privato del
piacere di segui-
re la squadra del
cuore in trasferta
sol perch resi-
dente in quella
determinata pro-
vincia. Uniche ec-
cezioni a questo
andazzo di cose
le isolate iniziati-
ve di qualche f-
gura istituzionale
di buona volont
come quella che
ha visto i due as-
sessori allo sport
di Siracusa e di
Modica incon-
trarsi per iniziare
insieme una sana
politica di pacif-
cazione, che non
pu e non deve
fermarsi ad un
solo isolato epi-
sodio, ma che va
portata su un pia-
no di continuit.
Strano per che
mentre le forze
dellordine si dan-
nano lanima per
assicurare il nor-
male svolgimento
delle gare, n le
societ, n i gio-
catori, n gli or-
gani federali cen-
trali e periferici,
fanno qualcosa
per promuovere
una seria politica
di riavvicinamen-
to fra tifosi attra-
verso appropriate
manifestazioni,
le uniche che pos-
sono riportare il
nostro calcio ai
fasti di un tempo.
Armando Galea
Siracusa-Acireale
un altro divieto
tanto per gradire
Per la rivalit fra le due tifoserie quasi certamente la partita
sar vietata ai sostenitori granata. Ma c qualche possibi-
lit di mettere fne a queste anacronistiche divisioni?
Al Tino Pregadio di Enna
titolo regionale di giavellotto
e disco per Campisi
Si sono disputati ad Enna presso lo stadio
di atletica leggera Tino Pregadio, i campio-
nati regionali di atletica leggera categoria
cadetti/e, che hanno visto protagonista il
talentuoso lanciatore siracusano Giancarlo
Campisi.
Il giovane atleta ha conquistato due titoli
di campione regionale nella specialit gia-
vellotto gr.600 (il secondo consecutivo)
con la misura di mt. 43,26 e nella specialit
lancio del disco kg.1,500 con la misura di
mt. 36,93; entrambe le misure costituisco-
no, oltre che il primato personale, anche le
migliori prestazioni regionali dell anno.
Il forte lanciatore aretuseo, tesserato con
lA.S.D. Selene di Siracusa e allenato dal
tecnico Giuliana Zuin, con queste due bril-
lanti vittorie si conferma ai vertici regio-
nali nel settore lanci e andr a disputare i
campionati italiani con la Rappresentativa
Siciliana di atletica leggera nei giorni 11
e 12 Ottobre a Borgo Valsugana (TN) nel-
la specialit lancio del disco in virt della
misura conseguita ad Enna che costituisce
l ottava misura stagionale a livello nazio-
nale.
Si concluso a Siracusa, il secondo
raduno dedicato agli Arbitri Nazionali
di 2 livello di pallamano nellarco
della stagione impegnati sui campi della
Serie A2 - che ha fatto seguito al primo
appuntamento della settimana scorsa a
Misano Adriatico.
I 23 arbitri presenti al raduno in terra
siciliana hanno seguito lo stesso pro-
gramma dei precedenti appuntamenti,
a partire dalle visionature di DVD e
video test, per proseguire con approfon-
dimenti riguardanti lapplicazione delle
regole, test scritti e il Beep Test (shuttle
run) tra le prove fsiche.
Beep Test al raduno
degli arbitri di pallamano
In foto, Giancarlo Campisi
In foto, gruppo di tifosi dellAcireale.
La IX edizione
del concorso lirico canoro
Saggiamente il
fondatore e pre-
sidente della
benemerita asso-
ciazione poetica e
musicale non ha
mai ritenuto oppor-
tuno organizzare
concorsi poetici, n
in lingua italiana
n tantomeno in
lingua siciliana
di Arturo Messina
LArcadia 88, cos
denominata dallanno
della sua fondazione
per iniziativa del tenore
Benito Nastasi che volle
offrire agli amatori del-
la poesia e della musica
soprattutto un punto di
riferimento in cui cono-
scersi, incontrarsi fre-
quentemente, ascoltare
e recitare poesie da un
canto, dallaltro ascolta-
re musica e cantanti.
Saggiamente il fonda-
tore e presidente della
benemerita associazione
poetica e musicale, che
a Siracusa la pi nota
apprezzata sotto questo
aspetto, non ha mai ri-
tenuto opportuno orga-
nizzare concorsi poetici,
n in lingua italiana n
tantomeno in lingua si-
ciliana: ci perch non
ha mai ritenuto opportu-
no mettere gli uni contro
gli altri in competizioni
poetiche, soprattutto in
lingua siciliana, con-
vinto che non quello
il modo di incrementare
il mantenimento della
tradizione popolare si-
ciliana, visto che un
conto parlare e ben
altro scrivere e che
nessuna lingua si pu
scrivere dignitosamen-
te se prima non la si
studiata adeguatamente.
Diversamente, del resto,
si reso conto che agi-
scono altre associazioni,
le quali anzi si rendono
vive quasi esclusiva-
mente quella volta che
bandiscono i concorsi
di poesia popolare
Ma per quanto riguarda
la musica, la cosa di-
versa: la musica luni-
co linguaggio universa-
le, che tutti capiscono;
per cui egli lha ritenuto
il mezzo di aggregazio-
ne pi adeguato: non ha
mancato mai, pertanto,
nei frequenti incontri
dei suoi numerosi soci,
di inserirvela e in ab-
bondanza, invitando
ogni volta ad esibirsi
chi o coloro che vi ha
aderito strumentalmen-
te o vocalmente toto
corde, sentendosi sod-
disfatto o soddisfatti dei
calorosi applausi, di cui
mai sono stati parchi gli
entusiasti ascoltatori!
Senza dire che quasi
mai egli stesso ha fatto
mancare il suo perso-
nale, generoso e valido
contributo vocale. Per la
pianista classico (e jaz-
zista insieme) m Fran-
cesco Drago. La pas-
sione collettiva - di tutti
gli Arcadi 88- per la
musica e in modo parti-
colare del tenore Benito
Nastasi, ha spinto costui
ad andare ben oltre un
normale ascolto: altro
che un modesto concor-
so di poesia popolare!
Ha superato il ponte
Umbertino e persino lo
stretto di Messina, per-
sino le Alpi e persino
le Piramidi! E riuscito
a organizzare e a por-
tanti artisti del bel canto
che sono partiti dal suo
concorso canoro siracu-
sano si sono affermati in
tutte le parti del mondo!
Pertanto, indomitamen-
te andando avanti, gi
giunto alla IX Edizione
del Premio Archimede,
che si svolger dal gior-
no 3 al giorno 5 ottobre:
i due primi giorni per le
prove e giorno 5 per il
Concerto di Premiazio-
ne. Chiaro e signifcati-
vo il primo articolo del
Regolamento: Possono
partecipare al Concorso,
zoni pi celebri dellin-
dimenticabile Domeni-
co Modugno, a partire
dalle prime fno a quelle
che si imposero a Sanre-
mo, per concludere con
quellaugurale Vola-
re che ancora oggi
cantano in tutte le parti
del mondo. Graziella
Anastasi si preparava a
leggere la poesia che gli
ha dedicato per la festa
dei nonni.
E gi!.. Non possiamo
trascurare la festa dei
nonni, che proprio in
seno allArcadia sabato
scorso stata celebrata
in pompa magna, con
la partecipazione atti-
va dun considerevole
numero di poeti, anzi
di poetesse, visto che
mancavano i poeti che
normalmente abbiamo
visto presenti. Lunico
poeta presente, anche se
in spirito, stato .Ca-
feo, del quale la vedova,
in ogni simile circostan-
za, non manca mai di
leggerne una tratta dalla
sua pregevole raccolta.
Questa volta, di lui, ha
letto: Dialogo. Tutte le
altre poesie hanno svol-
to pregevolmente lar-
gomento suggerito dalla
celebrazione del giorno,
a cominciare dalla si-
gnora Vera Cavarra che
ha letto: I nonni; la
signora Angela Sacco-
ne Rizza ha letto Cari
nonni, sottolineando
come ai nostri giorni la
loro funzione assurta
ad una funzione ben pi
delicata e importante
che nel passato, dato che
i genitori vanno a lavoro
entrambi e a badare ai
fgli chi ci si potrebbe
dedicare se non i nonni?
Nunzietta Loligato nella
sua poesia intitolata U
niputieddhu ricorda
con quanta ansia aspet-
tava un nipotino, fnch
la cicogna non glielo
port. Naria Teresa
Mauceri non ha voluto
leggere la sua prege-
vole e lunga poesia I
nanni: come al solito,
lha voluta recitare bril-
lantemente. La poesia
di Maria Bisignani
dedicata sia ai fgli che
ai niputeddhi. Rita Ar-
rabito la dedicata a suo
nonno Micheli. C stata
anche una turista, che ha
voluto prender parte, la
signora Giliberta Gras-
selli, da Mandria, che
si fatta ammirare con
Volto danziano.
pi noti e seguiti sia
per la qualit vocale dei
partecipanti, sia per la
seriet e il prestigio del-
la Giuria composta dal
noto baritono Paolo La
Delfa (presidente), da
Elisabeth Smith (artista
lirica, vicepresidente),
Nidia Palacios (artista
lirica, segretaria), Ti-
ziana Carlini ( direttrice
della massa corale del
Bellini di CT), Giovan-
na Collica (docente di
Ortofonia e bel canto),
Mario Luperi (artista li-
rico), Yolanda Auyanet
cale pi importante di
Siracusa, se si eccettua
la ministagione liri-
ca al teatro greco, che
fnalmente apparsa
questanno al teatro gre-
co; adesso aggiungiamo
che anche sabato scorso
la parte del leone lha
avuta la musica: infatti
Salvatore Di Pietro-una
delle voci veterane pi
apprezzate di Siracusa-
ha cantato, accompa-
gnato dalla base regi-
strata in PC e affancato
in alcune dallo stesso
Benito Nastasi, le can-
qual cosa i suoi due pi-
lastri portanti sono stati
da sempre ladamanti-
na, inossidabile e ammi-
revole presentatrice Mi-
rella Parisini e il Drago
del pianoforte, come
da tutti conosciuto il
tare avanti addirittura
un Concorso Lirico In-
ternazionale, sfdando e
superando ogni ostaco-
lo economico con le sue
Voci dal Mediterra-
neo che si diffondo in
tutto il mondo, visto che
aperto a tutti i registri
vocali, i cantanti prove-
nienti da tutto il mon-
do e non pochi da tutto
il mondo sono arrivati a
Siracusa per quello che
ormai uno dei concor-
si lirici internazionali
(artista lirica). Maestro
accompagnatore uffcia-
le, come sempre, il m
Francesco Drago.
Abbiamo dedicato do-
verosamente larticolo
a quello che da con-
siderarsi levento musi-
Nel salone della Scuola Musicale Comunale Giuseppe Privitera lArcadia 88
del tenore Benito Nastasi lo ha annunciato nel celebrare la festa dei nonni
CULTURA 14 Sicilia 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
SPORT PAginA 16 1 oTTobRE 2014, MERcolEd
Sicilia
Pallamano, esordio per i ragazzi
dellArea Sicilia ad Alcamo
buona la prova
e la preparazione
degli atleti
soprattutto
dal punto
di vista fsico
buona la prova degli atleti dellAlbatro
vinci e Musumeci
Calcio a 5,
debbutto
vincente
a Roma
per
l'Augusta
Nel girone B,
Carlisport e At-
letico Belvede-
re fanno subito
la voce grossa
in trasferta. Gli
ariccini di Mi-
cheli soffrono
nelle fasi ini-
ziali ad Acirea-
le (doppio Mu-
sumeci dopo il
vantaggio im-
mediato di Bor-
sato), Everton e
ancora Borsato
portano sul 3-2
i laziali allinter-
vallo; lex Orte
arrotonda in av-
vio di ripresa,
poi tocca a Lu-
cas e Paulinho
mettere il sigillo
sul 6-2 del Pala-
Volcan. Al quale
risponde lAtle-
tico Belvedere,
che vince con
un secco 3-0 il
derby di Catan-
zaro, sbloccan-
do il risultato
nel primo tempo
con Do Prado e
legittimando i
primi tre punti
con le segnature
di Rudinei Tres
e Batata Alves
nella ripresa.
Giornata favore-
vole alle squadre
viaggianti. Perri
(al rientro) tra-
scina la Salinis
con una dop-
pietta nel 4-1 di
Policoro sulla
Libertas Eraclea;
lAugusta non
si smentisce e
bagna il debutto
vincendo per 4-3
a Settecamini
sulla Roma Tor-
rino, cui non ba-
sta la giornata di
vena degli ex ao-
stani Barcellos
e Rodrigues per
evitare il primo
ko stagionale.
i aperto con le
due partite del
Nuovo Pala Ver-
ga di Alcamo
il progetto delle
Rappresentative
Federali di Area
maschili varato,
per la prima volta
nella storia, dalla
FIGH (Federazio-
ne Italiana Giuoco
Handball) per la
stagione 2014/15.
Nellarco di spe-
cifci week-end
individuati dalla
Federazione, in-
fatti, un totale di
quattro Rappre-
sentative riserva-
te agli atleti nati
negli anni 1998-
99 affronter le
squadre militanti
nei cinque giro-
ni della Serie A2
Maschile.
In campo sono
scesi i ragazzi
della Rappresen-
tativa Federale
di Area Sicilia,
opposti per due
volte, tra sabato
e domenica, alla
compagine paler-
mitana del Kelo-
na (A2\Gir. E).
Buone prestazio-
ni sul campo alla
prima assoluta,
con match ben
giocati ed equili-
brati in particola-
re nella prima fra-
zione di gioco. Ad
avere la meglio al
termine dei 60'
comunque stata la
pi esperta com-
pagine del Kelona
coi risultati di 35-
29 (p.t. 16-13) nel
pomeriggio di sa-
bato e 40-30 (p.t.
19-17) nella con-
tesa disputata la
mattina seguente
Calogero Gelo
(Rappresentati-
va Federale Area
Sicilia) "Dopo
il Trofeo delle
Aree di Misano
Adriatico, ho vi-
sto che questi ra-
gazzi tutti miglio-
rati, si visto che
hanno lavorato
bene in queste set-
timane che hanno
preceduto limpe-
gno del weekend.
Erano tutti prepa-
rati in particolare
dal punto di vista
fsico.
Sono contento
delle due prove
sul campo. Stia-
mo lavorando
secondo le indi-
cazioni tecniche
date dallo staff
tecnico della Na-
zionale e i ragazzi
stanno risponden-
do bene. In ge-
nerale, credo che
lo stimolo della
maglia azzurra
per tutti loro sia
qualcosa di gran-
de. Far parte di
un progetto come
questo avviato
dalla Federazio-
ne, che li mette
alla prova costan-
temente durante
lanno, spinge
questi giovani a
lavorare meglio,
di pi e ad avere
uno stimolo enor-
me quale la ma-
glia azzurra".
gnazio Aragona
(Kelona) "Per i
ragazzi che parte
del Progetto, que-
ste partite sono
un grande banco
di prova ed a mio
parere questa
la strada giusta.
Anche noi, come
Kelona, abbiamo
una rosa compo-
sta per l80% da
ragazzi Under 18.
I nostri giovani
hanno bisogno di
misurarsi con re-
alt pi forti, sono
molto contento di
questa iniziativa.
Sono convinto
che sia un bel pro-
getto e mi auguro
che venga seguito
nel migliore dei
modi durante tut-
to lanno".
In foto, la formazione
dell'Area Sicilia
Al PalaArcidiacono di Catania parte
lavventura delle Azzurrine di basket
La nuova stagione di Azzur-
rina partita domenica, in
contemporanea, da Castel-
lammare del Golfo e Cata-
nia. Al PalaArcidiacono si
sono radunate le migliori
2001 della Sicilia orientale,
da Patti a Siracusa, passan-
do per Catania. Provenienti
da sei societ, 15 giocatrici
hanno svolto un paio dore
di allenamento e cos hanno
iniziato il cammino verso il
Trofeo delle Regioni 2015.
Agli ordini dellallenato-
re Gianni Catanzaro e del
preparatore Giovanni Giu-
stino, con la supervisione
del responsabile tecnico ter-
ritoriale Ninni Gebbia e del
consigliere federale Antonio
Aleo, si iniziata la stagio-
ne allinsegna della qualit
e del divertimento. n con-
temporanea, lassistente di
Catanzaro, Salvo Mazzara,
era impegnato dallaltra par-
te dellIsola nel raduno delle
giocatrici della Sicilia occi-
dentale. Luned invece si
svolto lultimo dei tre raduni
preliminari a Ragusa. In to-
tale se ne svolgeranno alme-
no 18 prima della maggiore
competizione giovanile per
selezioni regionali e si cer-
cher dunque di far crescere
insieme le migliori ragazze
nate nel biennio 2000-2001.
Inoltre, si svolgeranno an-
che due raduni per le 98-99.
Sono state presenti in 15,
segnalate dalle societ
dellarea: Chiara Fichera
e Aurora Sorbello (Aci-
catena), Beatrice Stroscio
(Alma Patti), Beatrice Ba-
glioni e Anna Bordonaro
Rubini (Siracusa Basket),
Giulia Spampinato, Ma-
rinancy Patan, Rachele
Macci, Giulia Meli, Sofa
Pappalardo, Caterina Si-
gner (Rainbow), Giorgia
Marmo (Nova Enna), Ma-
riasole Gaudioso, Roberta
Di Bartolo e Anna Di Fran-
co (Virtus Augusta).

Interessi correlati