Sei sulla pagina 1di 2

COMUNICATO STAMPA DEL 30 SETTEMBRE 2014

ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA E DI PREVENZIONE



Ieri pomeriggio, alle ore 13.40 circa, un equipaggio delle Volanti veniva inviato
presso il centro commerciale di via delle Pleiadi, su richiesta di personale di un
supermercato che aveva momentaneamente fermato un orientale nel suo tentativo di
superare la barriera delle casse occultando svariati prodotti non pagati. Sul posto gli
Operatori della Polizia di Stato prendevano in consegna il reo, identificandolo per un
trentaquattrenne cinese privo di documenti e in Italia s.f.d., apprendendo che il
medesimo aveva cercato di rubare integratori multivitaminici e creme cosmetiche per
un valore complessivo di 217 euro, asportando con violenza dalle confezioni i
dispositivi antitaccheggio. Condotto in Questura, si determinava pertanto larresto
del trentaquattrenne cinese per il reato di furto aggravato, venendo trattenuto presso
le locali camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo odierno.

Pi tardi, alle ore 18.25 circa, personale delle Volanti, nel corso di attenta attivit di
prevenzione e controllo effettuata per il punto caldo di via Canto alle Tre Gore e via
Santa Margherita, imponeva lalt a una Fiat 500 con a bordo tre giovani sospetti,
condotta da un noto rom pregiudicato per reati di varia natura. Compiutamente
generalizzato questo per un ventenne nato a Prato e residente presso il campo
nomadi di viale Marconi, munito di patente di guida in corso di validit, i due
passeggeri dellauto sono risultati essere un ventitreenne croato residente in
provincia di Pistoia e un ventiseienne nato a Pistoia e ivi residente presso un campo
nomadi, tutti rom con precedenti di penali e polizia per reati di varia natura. La
verifica che ne seguiva portava gli Operatori della Polizia di Stato a sequestrare, a
carico dei tre rom, nascosti allinterno dellauto, svariati monili doro di fattura
orientale di dubbia provenienza nonch banconote cinesi per 6.000 yuan, 4 giraviti,
alcuni sottili pezzi di plastica artigianalmente sagomati per poter forzare porte
blindate prive di mandate alla serratura e anche denaro contante per 770 euro, tutto
ritenuto di illecita provenienza, di cui i tre non sono stati in grado di fornire alcuna
plausibile spiegazione del possesso. Sottoposta ad affidamento in giudiziale custodia a
un locale soccorso stradale anche lauto su cui i tre viaggiavano, si determinata
pertanto la loro definitiva conduzione negli uffici di polizia, dove sono stati
denunciati in stato di libert per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di
strumenti atti allo scasso.

Ieri sera, a partire dalle ore 19.00 circa, Volanti della Questura di Prato unitamente
a equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze hanno effettuato un
articolato Servizio Straordinario di controllo del territorio finalizzato come sempre
allimplementazione dellattivit di prevenzione e repressione di episodi di criminalit
diffusa nel capoluogo pratese. Lazione delle pattuglie impiegate ha privilegiato alcuni
dei principali punti caldi della citt, quali piazza San Marco, la ristretta zona del
quartiere Soccorso afferente via Zarini e via Siena, piazza Lippi, piazza Mercatale e via
SantAntonio, la pista ciclabile attigua al fiume Bisenzio nel suo tratto di centro
nord nonch la c.d. chinatown pratese dove, alle ore 23.30 circa, un equipaggio del
Reparto Prevenzione Crimine ha proceduto in via Filzi allidentificazione del
conducente di un ciclomotore che si aggirava in zona in maniera sospetta,
generalizzandolo per un trentenne marocchino privo di documenti identificativi e
ovviamente di patente. Si determinava pertanto il fermo e sequestro dello scooter,
che stato affidato in giudiziale custodia a un locale soccorso stradale, mentre il
trentenne veniva denunciato in stato di libert per il reato di guida senza aver mai
conseguito la patente.
Al termine del Servizio Straordinario, avvenuto alle ore 01.00 circa della notte, gli
equipaggi impiegati avevano complessivamente identificato 67 persone, controllato
30 veicoli, elevando anche 7 contravvenzioni al Codice della Strada.


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^


Memorial Fustenberg Viola 2014
La Questura commemora due colleghi scomparsi

Si tenuta ieri sera, presso il campo sportivo Vittorio Rossi dellA.C. Santa Lucia di
viale Galilei una partita di calcio tra una rappresentativa dei Poliziotti della locale
Questura e una degli Avvocati di Prato, manifestazione denominata Memorial
Fustemberg Viola 2014 nel corso della quale sono stati con affetto ricordati Lorenzo
Musacchio e Vittorio Pirolo, entrambi Poliziotti della Questura di Prato
prematuramente scomparsi a causa di mali incurabili, il primo quattro anni fa e il
secondo nel marzo di questanno.

Alla presenza del Questore Dott. Filippo Cerulo, del Dirigente della Squadra Mobile Dott.
Francesco Nannucci nonch dei familiari dei due sfortunati colleghi scomparsi si svolta
quindi la partita, a cui stato dato il calcio dinizio dalle figlie dei due Agenti, che ha
visto per la cronaca prevalere i Poliziotti della Questura sugli Avvocati per tre reti a zero.

Un ringraziamento speciale va alla Societ A.S. Santa Lucia che ha gratuitamente messo
a disposizione per liniziativa limpianto sportivo di viale Galilei nonch al Sig. Vinicio
Pagli del C.S.I. pratese che si interessato per la partecipazione della terna arbitrale
allevento.

Alla premiazione della manifestazione sportiva le due mogli dei compianti colleghi hanno
con commozione ricordato i loro cari, entrambi appassionati di calcio, che avrebbero
certamente partecipato con entusiasmo alla competizione. A loro va il sentito e
affettuoso ricordo di tutto il personale della Questura di Prato, colleghi, parenti e amici
presenti ieri sera al campo sportivo di Santa Lucia, per una vita, troppo breve, dedicata a
garantire la sicurezza dei cittadini. (VEDASI FOTO ALLEGATE).