Sei sulla pagina 1di 4

Acr Messina.

Taranto e Di Stefano si presentano


Venerd 06 Luglio 2012 12:09
Il portiere e il difensore, classe 93, entrambi provenienti dal Milazzo, sono due dei primi cinque
neo acquisti ufficializzati.


Grande entusiamo e tanta voglia di tuffarsi in questa nuova stimolante avventura, ma anche
piena consapevolezza della grande occasione capitata. E quanto si percepisce dai volti e delle
parole di due dei cinque nuovi acquisti dellAcr Messina, ufficializzati dalla societ del dg
Vincenzo Lo Monaco appena 48 ore
fa.


Stiamo parlando del portiere Simone Taranto, classe 93 e del coetaneo Gabriele Di Stefano,
difensore, entrambi prelevati dalla formazione berretti del Milazzo con la quale hanno disputato,
nella stagione appena conclusa, la final four per lassegnazione dello scudetto di categoria.


1 / 4
Acr Messina. Taranto e Di Stefano si presentano
Venerd 06 Luglio 2012 12:09
Li incontriamo entrambi nella citt del Capo, dove in questi giorni sono alle prese con gli esami
di Stato per conseguire il diploma di maturit tecnica industriale. Simone Taranto, milazzese
doc, ha risposo subito presente alla chiamata del ds
Ferrigno
che lo aveva allertato gi da qualche settimana:
Sono contentissimo di essere approdato in riva allo stretto, perch Messina una piazza
troppo importante per un giovane come me che vuol mettersi in evidenza. Come si sa, Milazzo
e Messina appartengono ancora alla stessa propriet, cos ho ricevuto la chiamata, per certi
versi inaspettata, del ds Ferrigno che mi ha proposto di trasferirmi a Messina. Ovviamente ho
accettato con grande entusiasmo, ed eccomi qua. Spero tanto di far bene
.


Taranto, che fin da piccolo coltiva la passione per il calcio, un prodotto del vivaio mamertino.
Una fucina di giovani promesse, che sotto la guida di mister Spada ha raggiunto
risultati lusinghieri, culminati, questanno, con la conquista della semifinale scudetto persa
soltanto ai calci di rigore contro il Frosinone.
Una bella esperienza davvero
commenta Taranto
ma purtroppo finita male, anche se noi ci abbiamo provato fino allultimo. Un vero peccato,
anche perch forse meritavamo noi di giocarci la finale contro il Cuneo. Ma adesso bisogna
guardare avanti, e il mio futuro si chiama Messina. Una citt che pu essere il mio trampolino di
lancio verso traguardi che spero siano importanti
.


Il giovane estremo difensore, che sa di avere buone chances di partire titolare (il tecnico Catala
no , ha
detto a chiare lettere che affider i pali a un under), prova poi a descrivere se stesso:
Nonostante la mia giovane et, penso di essere un portiere di personalit e credo di avere
carisma. Certo, ho anche dei punti deboli, tra cui il fisico che forse non eccelso. Ma so che
posso migliorare e poi tra i pali cerco di dare sempre il massimo. Gli stimoli sono forti, perch a
Messina questanno si punta senza mezzi termini a vincere il campionato. Spero di avere la
possibilit di poter giocare, anche perch ritrover mister Di Muro, che stato lallenatore dei
portieri lo scorso anno qui a Milazzo
.
2 / 4
Acr Messina. Taranto e Di Stefano si presentano
Venerd 06 Luglio 2012 12:09


Gabriele Di Stefano, professione difensore, messinese di nascita, una scoperta del
compianto prof. Luvar che lo ha lanciato, da ragazzino, nelle giovanili
dell Fc Messina: Devo tutto a lui, che dalla
Spadaforese mi ha portato al Fc Messina prima che la societ fallisse. Poi sono passato al
Catania e infine il dg Lo Monaco mi ha voluto al Milazzo. Adesso questa nuova esperienza a
Messina, una piazza importante dove si giocher per vincere e gli stimoli sono tantissimi
.


Di Stefano si presenta, poi, ai suoi nuovi tifosi: Ho iniziato a giocare da difensore laterale
sinistro, ma questanno per infortuni vari ed esigenze di organico, mi sono adattato anche al
ruolo di centrale difensivo. In questa posizione del campo mi sono trovato bene, ma il mister mi
ha detto che questanno vorrebbe schierarmi sulle fasce
.


Proprio in quel ruolo, il giovane difensore messinese, dovr vincere la concorrenza del
concittadino Giuseppe Quintoni, il cui acquisto (insieme a quello di Rosario Bucolo e Antonio
Cucinotta
,ndc) stato appena ufficializzato dalla societ giallorossa:
Conosco benissimo Quintoni
afferma Di Stefano
un giocatore abbastanza tosto, che far benissimo anche a Messina. Lho sempre considerato
un esempio da seguire, sia dentro che fuori dal campo
.

3 / 4
Acr Messina. Taranto e Di Stefano si presentano
Venerd 06 Luglio 2012 12:09


Lillo Guglielmo
4 / 4