Sei sulla pagina 1di 3

Domande di filosofia

1. Perch Nietzsche descrive il proprio metodo storico-genealogico come una


chimica delle idee e dei sentimenti?

Nietzsche descrive il suo metodo storico-genealogico come una chimica delle
idee e dei sentimenti in quanto allude allaspetto demistificante, cio alla
capacit di scoprire il complesso nel semplice, e al carattere dialettico, ovvero
alla capacit di far scaturire un determinato atteggiamento dal suo opposto.

2. Spiega perch la morte di Dio la condizione dellavvento del superuomo

La morte di Dio, per Nietzsche, la condizione dellavvento del superuomo
poich ritiene che sia lunico in grado di sopportare e di affrontare il senso di
vertigine e di smarrimento che viene fuori dalla crisi di ogni certezza e punti di
riferimento assoluti.

3. Spiega perch solo il superuomo capace di accettare la prospettiva
delleterno ritorno delluguale.

Nella filosofia Nietzschiana solo il superuomo capace di accettare la
prospettiva delleterno ritorno delluguale poich, al contrario degli altri
uomini che di fronte a tale fenomeno sono sopraffatti da un senso di terrore,
il superuomo accetta totalmente la vita con gioia entusiastica.

4. Spiega perch nel pensiero di Bergson riveste particolare importanza la
riflessione sul tema della libert.

La libert in Bergson diventa cifra della vita dello spirito. La dimensione
spirituale, infatti, non risulta essere determinata da forze che agiscono su di
essa dallesterno ma si determina da s ed , quindi, libera.

5. Spiega in che senso la prospettiva evoluzionistica di Bergson supera sia il
meccanicismo che il finalismo tradizionale

Nella prospettiva evoluzionistica bergsoniana vi il superamento del finalismo
tradizionale , in quanto la vita risulta essere creazione libera e imprevedibile;
del meccanicismo poich non in grado di spiegare la formazione di organi
che, seppur addetti a svolgere una funzione semplice, risultano essere
complicatissimi.

6. Illustra sinteticamente il significato di durata nella filosofia bergsoniana

Nella filosofia bergsoniana la durata corrisponde ad un processo
dorganizzazione o di mutua compenetrazione dei fatti di coscienza che si
conservano grazie alla memoria e che sono, al tempo stesso, creazione totale
e indefinita di s stessi.

7. Heidegger afferma che il modo di essere specifico delluomo (esserci) a
differenza di quello delle cose , esistenza. Spiega : quali sono i caratteri
propri dellesistenza, qual la relazione tra luomo e le cose.

La prima caratteristica dellesistenza la possibilit di comprendere lessere
ovvero di rapportarsi ad esso; la seconda quella di essere un insieme di
possibilit tra le quali luomo deve scegliere e non pi una realt fissa e
predeterminata.

8. Come pu luomo vivere unesistenza autentica secondo Heidegger? Spiegalo
attraverso i termini: angoscia, finitezza delluomo, scelta, essere per la morte.

Secondo Heidegger luomo ritrova il proprio essere autentico e comprende se
stesso riconoscendo la possibilit della morte. Tale comprensione provoca
nelluomo un sentimento di angoscia che lo colloca davanti al nulla rivelando
la sua finitezza di fronte al mondo. Lesistenza autentica, quindi, si configura
come essere per la morte inteso come accettazione della possibilit pi ovvia
del proprio destino.

9. Che cosa rappresenta il corpo nella riflessione di schopenauer relativa alla
condizione dolorosa dellesistenza umana?