Sei sulla pagina 1di 30

Funzioni apparato renale

Omeostasi ambiente extra-cellulare


1) bilancio idrico:
-controllo osmolarit (regolazione NaCl) dei liquidi corporei mantiene normale volume cellulare in tutti i
tessuti; controllo del volume (regolazione acqua) dei liquidi corporei necessario per la normale funzionalit
del sistema cardiovascolare;
2) regolazione ionica:
- di ioni inorganici (Na
+
, K
+
, Ca
2+
, Mg
2+
, Cl
-
) ed organici (escrezione di intermedi del ciclo di Krebs:
succinatocitrato); il bilancio degli elettroliti assicurato da una precisa corrispondenza tra escrezione renale
ed assunzione dietetica;
3) regolazione acido-base:
- attuata mediante escrezione di H
+
;
- riassorbimento o produzione di HCO
3
-
,
- regolazione di SO
4
2-
, HPO
4
2-
Eliminazione dei prodotti di rifiuto: )
1) prodotti del catabolismo delle proteine (urea);
2) acido urico (dagli acidi nucleici);
3) creatinina (dalla creatina muscolare);
4) prodotti degradazione emoglobina (urobilinogeno, ..)
5) prodotti degradazione ormoni;
6) sostanze chimiche estranee (farmaci, additivi alimentari, etc.)
Funzione endocrina
I reni producono:
1) renina che attiva il sistema renina-angiotensina-aldosterone, che svolge un ruolo importante nella
regolazione pressione arteriosa ed equilibrio del Na
+
e del K
+
;
2) prostaglandine e chinine (bradichinina) che sono sostanze vasoattive e modulano il flusso ematico
renale ed insieme ad angiotensina II la pressione sanguigna sistemica;
3) 1,25-diidrossivitamina D
3
necessaria per il normale riassorbimento di Ca
2+
, da parte del tratto gastro-
intestinale e della sua deposizione nel tessuto osseo; eritropoietina stimola formazione di globuli rossi nel
midollo osseo
Anatomia
Apparato
Urinario
Anatomia
Apparato
Urinario
Anatomia Apparato Urinario
.
Funzioni glomerulari e
tubulari:
- filtrazione;
-riassorbimento;
-secrezione.
I quattro principali segmenti del
nefrone determinano la
composizione e il volume delle urine
mediante processi selettivi di
riassorbimento dei soluti e dellacqua
e di secrezione dei soluti. Il
riassorbimento consente al rene di
recuperare 99,2 % dellacqua ed il
99.4 di NaCl ed altri soluti
Apparato renale: Funzioni glomerulari e tubulari
Filtrazione, riassorbimento, secrezione ed escrezione
Lescrezione urinaria di una sostanza dipende dai suoi processi
di filtrazione, riassorbimento e secrezione
Il corpuscolo renale
Mutazioni di proteine
come Nefrina e
Podocina
sono responsabili di
due malattie renali
congenite che
comportano un
anomalo passaggio di
proteine attraverso la
barriera di filtrazione
con la presenza di
proteine nelle urine
Ultrastruttura del glomerulo renale
Filtrazione glomerulare e Forze di Starling
VFG = K
f
[(P
CG
P
SB
) -
GC
-
SB
)]
Processo di Autoregolazione Renale
D.U. Silverthon Fisiologia: un approccio integrato, terza edizione Copyright 2007 CEA Casa Editrice Ambrosiana
Apparato Juxtaglomerulare
D.U. Silverthon Fisiologia: un approccio integrato, terza edizione Copyright 2007 CEA Casa Editrice Ambrosiana
Auto regolazione della VFG
Funzioni tubulari:
Composizione
ultrafiltrato e urina
Funzioni tubulari: tubulo prossimale
Schema generale delle vie di trasporto
Il tubulo contorto
prossimale riassorbe il 67
% di acqua, sodio, cloro,
potassio ed altri soluti come
glucosio, aminoacidi e
proteine come lalbumina
parzialmente filtrate dal
glomerulo; tali proteine sono
degradate da peptidasi di
membrana e poi assorbite
mediante endocitosi o da
uno specifico sistema di
trasporto H
+
/dipeptidi.
Lelemento chiave di tutti
questi processi di
riassorbimento la Na
+
-K
+
-
ATPasi della membrana
basolaterale
Funzioni tubulari: Tubulo
contorto prossimale I parte
- Sindrome di Falconi
- Glicoproteina di Tamm-Horsfall
Cotrasporto Na-aminoacidi
Cotrasporto H
+
-dipeptidi
recentemente sono stati messi
in evidenza due sistemi di
trasporto per i dipeptidi PepT
1
e PepT
2
a diversa affinit e
capacit
Funzioni tubulari: Tubulo contorto prossimale
Principali sistemi di trasporto: cotrasporto Na-D-glucosio
localizzazione Km D-
glucose
stechiometria
SGLT-1 Tubulo contorto
prossimale (S2 e
S3)
0.35
mM
2:1
SGLT-2 Tbbulo contorto
prossimale (S1)
3 mM 1:1
Funzioni tubulari: Tubulo contorto prossimale II parte
Riassorbimento di Sali
Funzioni tubulari: Tubulo contorto prossimale
Riassorbimento di acqua
Il tubulo contorto prossimale
provvede a secernere cationi ed
anioni organici come sostanze
endogene (prodotti terminali del
metabolismo); o esogene (lacido
p-amminoippurico, penicillina)
Anioni
AMPc; sali biliari; ossalati; urato;
prostaglandine (endogeni)
Acetazolamide; furosemide;
penicilllina; acetilsalicilico;
idroclorotiazide (farmaci)
Cationi
Creatinina; dopamina; adrenalina;
noradrenalina (endogeni)
Atropina; isoprotenerolo;
cimetidina; morfina; chinina;
amiloride.
Funzioni tubulari: Tubulo contorto prossimale
Secrezione di anioni e cationi organici
Lansa di Henle riassorbe circa il 20 % di
Na
+
, Cl
-
, K
+
filtrati dal glomerulo; anche
Ca
2+
, HCO
3
-
e Mg
2+
sono riassorbiti
dallansa di Henle; tale riassorbimento
avviene in gran parte nel tratto spesso
ascendente (trasporti attivi); il tratto
sottile ascendente ha scarse capacit
di riassorbimento dei soluti (permeabile
ai soluti), mentre quello discendente
non ne riassorbe quantit significative
(impermeabile ai soluti).
Lansa di Henle riassorbe circa il 20 % di
acqua e tale riassorbimento avviene in
maggior parte nel tratto sottile
discendente, permeabile allacqua,
mentre quello ascendente del tutto
impermeabile allacqua.
Funzioni tubulari: Ansa di Henle
Gli elementi chiave per il riassorbimento di
soluti nel tratto spesso ascendente sono la
Na
+
/K
+
-ATPasi basolaterale ed il
cotrasportatore Na
+
-K
+
-2Cl
-
apicale. Il
potenziale trans-epiteliale (lume positivo)
dovuto alla specifica localizzazione delle
proteine di trasporto nella membrana
apicale e basolaterale, esercita un ruolo
importante per il riassorbimento
paracellulare passivo dei cationi.
E presente un antiporto Na
+
-H
+
che media
il riassorbimento di HCO
3
-
.
Funzioni tubulari: Ansa di Henle
Meccanismi di trasporto del tratto spesso ascendente
NKCC2
Na
+
-K
+
-2Cl
-
e Na
+
-Cl
-
(CCC family)
Inibitore: bumetanide; P.M. = 130 KDa
NKCC1: epiteli secretori (basolaterale)
NKCC2: tratto spesso ascendente
ansa di Henle (apicale)
NCC: tubulo distale; inibitore tiazidi
Il tubulo distale riassorbe Na Cl tramite un
mecanismo di cotrasporto inibito da tiazide
(NCC).
l dotto collettore sono costituiti da due tipi di
cellule: quelle principali che assorbono Na
+
e
acqua e secernono K
+
, quelle intercalate che
secernono attivamente H
+
, assorbendo HCO
3
-
Funzioni tubulari: Tubulo distale e dotto collettore
Funzioni tubulari: Dotto collettore
Cellule intercalate e regolazione acido base
Dotto collettore
Riassorbimento del 5%-
10% del carico filtrato di
bicarbonato ed mediato
da anidrasi carbonica
citosolica (CA II) e da:
membrana apicale
V-ATPasi protonica
ATPasi K
+
/H
+
membrana basolaterale
Scambio HCO
3
-
/Cl
-
Conduttanza al cloro
Cellula intercalata bicarbonato secernente
Cellula intercalata acido secernente
Clearance Renale
Clearance Renale
Forze di Starling:
- Le forze che favoriscono il movimento
dallinterstizio ai capillari peritubulari
sono la pressione oncotica capillare
(
cap
) e la pressione idrostatica degli
spazi interstiziali (P
is
);
- le forze che si oppongono a questo
movimento sono la pressione oncotica
dellinterstizio (
is
) e la pressione
idrostatica allinterno dei capillari (P
cap
)
Equilibrio glomerulo-tubulare
Questo equibrio consente di riassorbire
quantit di acqua e NaCl proporzionali al
carico filtrato, anche in concomitanza di
variazioni spontanee di VFG. Dipende da
due meccanismi: 1) gradiente di
pressione oncotica ed idrostatica tra
capillari peritubulari e spazio interstiziale
(forze di Starling); 2) dal carico filtrato
di glucosio ed aminoacidi.
Funzioni tubulari: Meccanismi di Regolazione
Regolazione intrinseca