Sei sulla pagina 1di 44

ARTE

C U L T U RA

COSTUME

SOCIET

magazine

magazine

C magazine Anno 7 Maggio 2014 Mensile Straybop di arte, cultura, politica, costume e societ registrato al Tribunale di Reggio Calabria aut. N.5 del 19/03/2007

Fondato da: S.La.M. Project

Direttore Responsabile: Ginaski Wop

Art director: S.La.M. Project


Redazione: via Pasquale Andiloro 41/g 89128 Reggio Calabria tel. e fax 0965.29828

Hanno collaborato a questo numero:

Federico Bonelli - Silvia Cinti Erika Grapes - Jan Hassermann - Alfonso Russo Ruben Toms - Alfonso Tramontana - Agnese Trocchi - Enrico Tromba Foto cover by: Karen Natasja Wikstrand - dell'autrice

Concept del mese: Il Potere

Editore: Farandula s.a.s. via Pasquale Andiloro 41/g 89128 Reggio Calabria tel. 0965.29828

Progetto graco: S.La.M. Project per Ocine Farandula

Pubblicit: Farandula Editore - luisrizzo.cmag@gmail.com

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte della rivista pu essere riprodotta in qualsiasi forma senza lautorizzazione scritta delleditore. Farandula. Chiuso in redazione il 30 Aprile 2014 alle ore 20:30

#Editoriale

l potere logora chi non ce lha! la frase che per antonomasia denisce i disequilibri sociali ai quali la specie umana sottoposta dalla notte dei tempi. Esistono vari tipi di potere che, come nella magia, potremmo suddividere in bianco e nero. Il primo, un potere innocuo, composto da particelle energetiche, talento, intelletto, capacit cognitive vedi gli sciamani o i grandi pensatori, piuttosto che gli artisti e i creatori di energie Altre; E nel secondo caso, invece, un potere nocivo, quel tipo di potere che mira allaccrescimento di un singolo o di un collettivo e che inevitabilmente calpesta il diritto altrui pur di arrivare pi o meno machiavellicamente al ne preposto. Il potere logora chi non ce lha in entrambi i casi. Logora per mezzo dellesasperazione che in molti pu causare quel senso di impotenza straziante citando un vecchio brano rap: gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili - oppure, in taluni casi, il senso di ammirazione nei confronti del potere pu suscitare una metamorfosi emotiva che da vita allinvidia pi spietata e distruttiva. Il potere dunque, sia esso bianco o nero, logora. un dato di fatto. Quanto per accade in questa nostra folle epoca 2.0, tende a rivoluzionare drasticamente tale affermazione, donando al senso di logorio un aspetto pi peculiare e surreale: capita sempre pi spesso infatti che il potente di turno venga logorato dal suo stesso potere come una sorta di implosione generata da una specie di autocombustione che porta allinevitabile azzeramento del potere acquisito o conquistato. Ogni giorno, un potente dopo laltro, cade e ben venga, vittima della medesima vanit, della medesima dipendenza, del medesimo peccato originale un peccato che pare sia quasi divenuto impossibile da gestire e dominare. Implodono Presidenti, Papi, dirigenti dazienda, parvenu dultimora, pseudo-imprenditori e ghette o giullari asserviti alla Corte di questo o quellimperatore. un autofottersi, un delitto e castigo autogenerato. Il bersaglio ormai reso sempre pi nudo dallassenza di quellalone di mistero che un tempo, chiss, proteggeva le stanze dei bottoni e che oggi invece non pu pi fare a meno di mettersi in mostra a miracol mostrare. Un potere take-away che si genera e si sgretola in un clik, in un baccanale, in unintercettazione, in una dichiarazione dei redditi, in un nonnulla incontrollabile.. e la gente, inizia a non credere pi. Non un caso che il usso di elettori sia a sempre pi in calo. La gente non beve pi la storia del potere al popolo. La gente assiste allo spettacolo della caduta degli imperatori e ne accoglie benevolmente lo scempio in pubblica piazza. Non tocca altro che aspettare, e vedere chi sostituir chi - inevitabile condizione - e conseguentemente, dunque, combatterlo - inevitabile condizione. Perch il potere, inteso nella sua accezione decisionale, gerarchica, istituzionale, religiosa, non genera mai nullaltro se non un logorio. Dunque, aspetteremo di sapere chi sar il prossimo ad implodere per autocombustione o per volere popolare. E nonostante lEuropa pare tenda a destra io continuo comunque a vederci sempre pi qualcosa di sinistro. FUCK THE POWER! Cheers! Ginaski Wop

TEStO Erika Grapes

KLOGR: Il Potere dellEquilibrio


#Musica

I KLOGR UN ProgETTo AlT-RoCk Di rESPiro iNTErNaZioNalE


CHE PorTa aVaNTi CoN MolTa SEriET UN DiSCorSo MUSiCalE

Till YoU DECay DEl 2011, lEP Till YoU TUrN E il NUoVo BlaCk SNoW; NUMEroSi ViDEoCliP, UNa ParTECiPaZioNE allo SWEDEN RoCk FESTiVal E Vari ToUr USA ED EUroPEi.

Di TUTTo riSPETTo: oTTiME rECENSioNi SUgli alBUM

LE CaNZoNi DEi KLOGR SoNo iMPEgNaTE Da UN PUNTo Di ViSTa filoSofiCo PriMa aNCora CHE PoliTiCo: gli alBUM SiNora PUBBliCaTi affroNTaNo, iNfaTTi, UNo DoPo lalTro il raPPorTo fra UoMo E SoCiET, UoMo E rESPoNSaBiliT NEi CoNfroNTi Di S STESSo, UoMo E aMBiENTE. NoN MaNCaNo, NEi TESTi DEi KLOGR, lE riflESSioNi SUl PoTErE MoDErNo, QUEllo iNQUiNaTo E iNQUiNaNTE, QUEllo DEllUoMo EgoiSTa CHE Si iNCarNa iN CoMPagNiE SPA o NEllE DECiSioNi SUPErfiCiali DEi SiNgoli CiTTaDiNi DEl PiaNETa. ABBiaMo CoNTaTTaTo Via EMail RUSTy, froNTMaN E foNDaTorE DEi KLOGR, MENTrE STaVa aTTraVErSaNDo lEUroPa iN ToUrBUS CoN i ProNg PEr SCoPrirE CHi ViNCE, SECoNDo lUi NEllo SCoNTro SaSSo, CarTa, forBiCE fra aMorE, MorTE E DENaro.
Cosa signica KLOGR? Il nome KLOGR deriva da una formula matematica. La prima formula che spiega la relazione tra lindividuo e le sue sensazioni o stimoli. S = K log R Se mettiamo in relazione lindividuo (K) allambiente esterno che lo circonda ( R) ci rendiamo conto che non siamo davvero liberi ma soggetti a tutti gli input della societ in cui viviamo. Essere realmente liberi prevede una rilettura della societ e non un condizionamento massivo da parte di essa. Dove state andando? Quali sono, al di l del suonare dal vivo e arrivare con la vostra musica a pi persone possibili, le aspirazioni del progetto Klogr? Le aspirazioni del progetto si stanno concretizzando giorno dopo giorno. Io non suono per il puro piacere di suonare. Suono per catturare lenergia del pubblico e restituirla indietro a pi persone possibili, trasformata. Suono per condividere un pensiero, per condividere emozioni. So che alla gran parte del pubblico interessa solo la musica, ma per me la musica pu far riettere, pu far pensare e pu dare In questo momento vi trovate in tour con i Prong e al vo- gli stimoli per fare del proprio meglio. Viviamo in un mondo stro ritorno inizierete a promuovere il nuovo album Black dove alcune cose sono ancora inaccettabili, denunciarle con Snow negli Stati Uniti. la propria musica un privilegio e un modo per sperare di Quante cose sono successe dal debutto del progetto, nel essere utile alla societ. 2011 e oggi? In che modo evoluto il progetto? Nei vostri album la componente testuale e concettuale Il tutto andato ad una velocit inaspettata. sempre molto importante. Sembra quasi che album dopo Abbiamo iniziato la nostra carriera con 10 concerti negli album ci sia unevoluzione cosciente del KLOGR-pensieStati Uniti perch il nostro primo bassista era di San Diego, ro. Si pu dire che KLOGR, oltre che un progetto musicain California. le anche una ricerca losoca? Poi la necessit di condividere la nostra musica con pi gente Assolutamente. Ogni progetto richiede il 100% delle proprie possibile ci ha dato la possibilit di suonare un po in tutta energie e personalmente non ne investirei cos tante solo per Europa. un piacere personale, sarebbe egoistico. Dopo il primo anno di promozione, il progetto ha subito La losoa che stiamo cercando un modus operandi da viun cambio di formazione e la causa stata sposata dal trio vere e attuare ogni giorno, nella nostra quotidianit. Non amo Timecut: con loro ho pubblicato un Ep dove allinterno ci molto chi predica bene e razzola male, quindi cerco sempre di sono diverse collaborazioni, 2 brani mixati da Logan Mader vivere con coerenza rispetto a ci in cui credo. (ex chitarrista dei Machine Head), un brano suonato da Maki dei Lacuna Coil, 2 brani prodotti da Olly dei The Fire. Quali sono le coordinate imprescindibili per KLOGR? Poi arrivata la proposta del tour in Europa con i Prong. Istinto. Rock. Emozioni. Coerenza. Da l la necessit di scrivere un nuovo disco. Con il nuovo disco entrato a far parte del progetto anche il nuovo chitar- Il tema centrale di questo numero di C MAGAZINE il rista Eugenio Cattini. Potere. Cosa il potere? Ora siamo in attesa degli States, speriamo di poter fare dei Il potere per me lillusione delluomo di vincere la morte attour anche in quella parte del globo. traverso lautocompiacimento delle proprie azioni.

Luomo vorrebbe essere Dio, e vede un Dio potente, per que- bale, quali sono le prime 3 cose che cambieresti a livello sto cerca il potere. legislativo? Se fossi un dittatore chiederei alla natura di darmi un segno Potere e schiavit sono concetti legati indissolubilmente? per guidare la gente nella direzione giusta. Cosa potrebbe rendere luomo libero (o, almeno, pi libe- Le leggi sono state fatte dalluomo a scopo di controllo. ro)? Comunque le tre leggi che inserirei sarebbero Laccettazione che lunico vero potere al mondo quello della 1) Il benessere della persona deve rispettare lambiente in cui natura. L saremmo davvero liberi. vive La terra non appartiene alluomo, luomo che appartiene 2) La natura lunica legge da seguire realmente e deve essere alla terra. rispettata al 100% La natura ha il pi grande potere in assoluto, eppure ci lascia 3) Non la natura ad aver bisogno di riserve naturali ma liberi di vivere, creare cose che ci rendono la vita pi confor- luomo. tevole. Siamo schiavi della natura: se piove non ci puoi fare nulla (se non coprirti). Qual lanimale pi potente della terra (uomo escluso, Siamo schiavi della natura e siamo gli esseri pi liberi della perch bara)? terra. La terra ha il suo equilibrio, non esistono animali pi potenti Il potere e la schiavit umana sono solo frutto delluomo e di altri. della societ per controllare altri simili e trarne protto. Un leone in Antartico morirebbe. Un orso bianco in Africa morirebbe. Nel vostro nuovo album soprattutto, emerge un lato bel- Ogni cosa stata messa al suo posto in modo perfetto, questo lissimo dellessere umano: la coscienza e lauto-responsa- si chiama equilibrio. bilizzazione nei confronti della sopravvivenza del nostro pianeta e di altre forme di vita presenti su esso. Se tu potessi avere poteri magici illimitati, cosa cambierePensi che questo tipo di risveglio sia possibile per tutti? sti immediatamente con la famosa bacchetta magica? Anche per le persone in cui il buio interiore pi profon- Cercherei di fare entrare nella testa della gente che la terra do? una sola ed esauribile, come la vita delluomo. Se luomo desse alla vita lo stesso valore che da alla morte si. Tutti hanno paura di morire, di lasciare quello che conosco- Cosa il rock per te? no. Un battito cardiaco, non potrei farne a meno Se la vita e la morte avessero lo stesso valore nella nostra societ (come dovrebbe essere per natura), ci verrebbe sponta- KLOGR sostengono attivamente, dal 2013, lorganizzazioneo auto-responsabilizzarci per preservare il nostro pianeta. ne internazionale Sea Shepherd, supportata da numeroLa massa purtroppo controllabile ed controllata da gente si artisti del mondo della musica e dello spettacolo: Billy che pensa al protto di oggi e non alla bellezza di domani. Corgan, Moby, Aerosmith, Shannen Doherty (la Brenda Siamo animali stupidi. della serie tv Beverly Hills) per citarne alcuni. Abbiamo il dono di essere gli animali pi intelligenti (o con Cosa fanno quelli di Sea Shepherd? una coscienza elevata) e ci comportiamo come gli animali pi Cosa fanno di diverso rispetto ad altre organizzazioni che proclamano gli stessi scopi? stupidi. Siamo lunico animale che distrugge cos pesantemente il pro- Cercano di informare il mondo su come non vengono rispetprio habitat. tati gli eco sistemi. Vanno sul campo, rischiano la propria pelle e cercano di ferLa musica pu cambiare gli stati danimo? mare chi non rispetta la natura e le leggi internazionali. S. Se lanima sta cercando qualcosa per cui cambiare. Fanno da megafono a tutto quello che viene nascosto perch scomodo. Sasso, carta, forbice. Ha pi potere il denaro, la morte o Cercano di ridare la dignit che la natura dovrebbe avere. lamore? Cercano di difendere specie che hanno perso il loro potere Luomo pensa di comprare la morte con il denaro. perch sopraatte dal potere delluomo. Lamore lunica cosa che ti pu far accettare la morte. La morte la cosa pi naturale tra queste. Nelle recensioni al vostro nuovo album Black Snow vieQuindi la morte ha pi potere di tutti. ne spesso citato il bellissimo brano Ambergris . Di cosa parla? Che sensazioni d il potere? vero che rende pazzi? Esiste un dialogo tra un uomo e una balena. distinzione fra potere positivo e potere negativo? Lo stesso uomo che, impotente, si scusa con lei per quello che Il potere della terra positivo. sta accadendo. Il potere creato dalluomo spesso dedito al protto quindi Si scusa per quello che noi chiamiamo uomo e si fa portatore negativo.Trovare gente con un animo puro la cosa pi rara di un messaggio di pace, sperando di poter condividerlo con ad oggi. altri. Se il potere egoismo e schiavit, allora la libert viene dalla generosit e dalla rinuncia? La libert in natura. Luomo egoista perch pensa di non essere accettato dagli altri. Se luomo seguisse le leggi della natura sarebbe davvero libero, senza rinunce ma con tanta gratitudine. Se tu fossi un dittatore con potere assoluto a livello gloCon Black Snow avete pubblicato gi due videoclip: Draw Closer e Zero Tolerance . Avremo modo di vederne altri? S, il video oggi uno dei migliori mezzi di comunicazione. Purtroppo la gente oggi deve associare alla musica delle immagini e oggi non si pu fare a meno dei video. Pubblicheremo diversi video live del toure molto altro.

#Musica

#COVERBEAT
A cura di Federico Bonelli - Agnese Trocchi - Erika Grapes - Ginaski Wop

Foto by Karen Natasja Wikstrand

#CoverBeat

ORA ZUL

...io cambierei pusher, fossi in te!

(lora Zulu il riferimento allora di Greenwich nel gergo della marina, e indica un riferimento preciso nel tempo)

99 PoSSE, la ColoNNa SoNora DEi MiEi 20 aNNi, QUaNDo iN gENEralE Ero iNCaZZaTo NEro. DoPo il liCEo, NEl 1990 Mi PErDo la PaNTEra E lE SUE oCCUPaZioNi PErCH fiNiSCo MiliTarE (iN MariNa). Noia, iNUTiliT, PaZZia. IN CaMEraTa aVEVo UN NoNNo SiCiliaNo CHE Ci faCEVa aSColTarE Solo PaNTEra E SEPUlTUra. IroNia. I MiEi 90 riCorDaTi Da aDESSo SoNo BUio E lUCi ColoraTE. AVEVo PaUra a SENTirE CUrrE CUrrE gUaglio 2.0.

erch cero, e avevo da correre, e arrivavo sempre dopo. Con gli amici si andava a fare la TAZ, ci si faceva chiamare in 30 Luther Blissett. E in genere non cero, arrivavo dopo, arrivavo tardi. Eppure correvo, guaglione, non integrabile, parte di nessuna trib. Correvo, o meglio ci provavo, nendo a passo duomo sul GRA insieme ai troppi individualisti da plotone. O Zulu era per me uno strano uomo immenso e immensamente incazzato che sapevo enorme, tatuato e primitivo, capace di incagnare il collo e andare avanti a treno, tagliando una folla. Uomo di fronte e lato, con la sua fragilit, capace di strappare parole dalla carta e spingerle su in gola a una macchina da suono e da energia incredibile. Sempre incazzata. Lui e Zack de la Rocha (RATM)... O Zulu, non un individuo

incazzato come me, lui sembrava essere la trib, incarnarla e incatenarla al suo naso forato. E nei suoi testi ci sono tutti i li emozionali della generazione che mi sono perso e che ricordo. La mia. Poi... Poi non guardo pi MTV; poi gli anni 90 niscono; poi c Genova e io non ci vado. Spezia-Roma su un treno quel venerd, con unatmosfera strana e cupa. Il potere ci aveva fottuti di nuovo, e compievo trentanni. Poi un concerto, poco dopo, i 99, a Roma, non ricordo dove. Si salta, ma non volevo ballare, non cera un cazzo da ballare. Intorno le facce sono cambiate, suona strano: i 90 sono niti (male) e il suono non sembra pi il mio, ma quello di uno

show. Non per colpa loro, siamo noi, noi che siamo cambiati. ma popolarit e potere contrattuale e siamo ritornati solo Emigro. Perdo di vista i 90. Continuo a correre. quando li avevamo persi entrambi quasi completamente.......

egli anni 2k ci sono riunioni, dischi belli, un sacco di storia che non vedo. Cerco Zulu (e Zack) ogni tanto e lo trovo dalla rete, con un gruppo che ha un nome da riserva indiana. Non mi sembra che stia bene. Canta le stesse cose. Poi qualcuno gli fa il necrologio e lui si incazza con un pezzo di prosa bellissimo. Ah, sta ancora bene! Poi, poi... Ora questa intervista. C un nuovo disco, Curre curre guagli 2.0 e il 2.0 mi mette paura. Lo ascolto con uno strano dubbio, traccia dopo traccia. La musica, ovvio, mi piace, ma non voglio che mi piaccia. Ho paura di trovare qualcosa che odio, un revival, unoperazione pseudo commerciale. Non mi do, magari una maschera, e non le voglio pi le maschere, come non le volevo venti anni fa, ma oggi in modo ancor pi integralista. E allora spingo. Mi dico A Zulu lo piglio di petto. Non voglio fare lamarcord, non voglio pensare che persino i 99 siano solo ricordi, perch chi si ferma, sia pure solo per riprendere ato, perduto, spezzato, spazzato via. Cazzo, con questa idea di movimento ci ho scommesso tutta una giovent, che passata. O Zulu mi risponde ovviamente per le rime, e non potevo chiedere di meglio. E adesso torno al disco, bello e commovente, e me lo risento traccia su traccia, sollevato.

Curre Curre Guagli: 2.0 gergo da corporate. Il web 2.0, La seconda versione di un prodotto. Ll disco nuovo intarsiato di remix, di partecipazioni, di pezzi gi ascoltati, come se aveste voluto mettere assieme le forze per fare un salto da qualche altra parte. Armati di idee e parti . Abbiamo smesso di correre? Non so che disco hai sentito tu..... Nel mio diciamo Armati di idee , difendi la tua scelta e corri no a quando le tue gambe correranno..... Noi non smettiamo mai di correre, il tempo che ce lo impone. Lo spazio autogestito uno spazio che taglia una narrativa dierente allinterno del tessuto. Dice al potere di te non me ne fotte un cazzo. Buono, ma oggi che faresti se avessi 20 anni? Dai una idea positiva a un ragazzo o, come accenni in soggetti attivi, deve fare da solo? Continuo a non capire.... Soggetti attivi un vero e proprio inno ai movimenti, allagire collettivo, al difendere e mantenere integra la propria dierenza.... Dove lo trovi laccenno al dover fare da solo? Il senso generale della canzone lesatto opposto. mah...... Potere e libert. Il potere su cosa? E la libert da che? Signor Marzullo, che dirle? Il potere di alcuni di determinare il futuro di altri e la libert degli altri di lottare per autodeterminarlo? Mentre ero studente, sar stato il 1994, uscendo da una sala dove avevo fatto lanimazione a una festa di pargoli della mejo borghesia romana mi trovai a un passo da giulio andreotti. Niente scorta era solo, parlava con uno alto, forse sbardella. Ebbi un attimo desitazione. Potevo provare a spezzargli il collo, ma ero vestito da power ranger, sai quei decenti da lmetto pseudogiapponese tipo gozilla... Non avrei pouto emulare bresci vestito in quel modo. E persi loccasione. per questo eccesso di buona educazione o di senso del ridicolo che sono parte di una generazione di scontti? Non lo so fratell.... Dovresti chiederlo ad un analista. Io non mi sento uno scontto e la mia generazione non mi ha mai eletto suo portavoce.

TEStO Federico Bonelli

Ripetutamente. avete detto cose importanti. qualcosa di generazionale. ho let tua. la mia colonna sonora degli anni 90 ha le tue rime. ha senso ripetere ripetutamente lo stesso gioco? quale ripetizione ne crea il senso? Non mi pare di aver ripetuto ripetutamente lo stesso gioco; 2 volte in venti anni non ripetere ripetutamente ma, pi semplicemente, approttare di una data signicativa per ribadire un concetto e ridare visibilit ed attualit ad un disco che, a quanto pare, non solo ha signicato, ma continua a signicare molto per molti giovani e meno giovani.

Genova? Dopo di quello io sono partito, tu? Cosa abbiamo Strano e straniero sono due delle mie parole preferite. Si imparato? intrecciano con ruolo e situazione. Il ruolo quello che lo Noi ci siamo sciolti ma non abbiamo imparato niente.... Lo straniero ricopre, la situazione quella costruita ad arte sapevamo gi. per far s che le tue considerazioni siano quelle previste. 99 Nascono da una situazione occupata, una traiettoria Avete messo tutto il disco online. Posso chiamarvi, dice il imprevista che esce dal ruolo. Qual la traiettoria oggi? sito, e organizzarvi un concerto, il tour per centri sociaQual la situazione? li. Funziona? Strano e straniero per me sono molto di pi che delle parole... Pare di s, e funziona da 23 anni.... Unaltra strada sempre Descrivono abbastanza bene ci che sono e ci che alla ne possibile, basta praticarla. sono sempre stato.... La traiettoria imprevista stata quella di uscire dal nostro mondo, portando il messaggio molto al di Nel 2011 una generazione diversa dalla tua e dalla mia l degli obiettivi previsti e quindi direi che oggi la traiettoria ha cominciato a occupare i teatri, e li tiene bene, li orgaresta quella di sempre : autorappresentarsi, rendersi prota- nizza, fa le moine, cerca di fare almeno nta che siamo gonisti del proprio destino, correre sempre e tenersi pronti una nazione civile, anche se ha occupato. Manca del tutto allimprevisto. liconoclastia del teppista. Dove sono i majakovski? Sono anche loro niti vittima di una rivoluzione? Il potere lo hai annusato? Lo odii ancora? Noi col Valle abbiamo fatto un video, allAngelo mai abbiamo Il potere non credo di averlo annusato pi di chiunque altro, suonato e sosteniamo la Balena a Napoli... Non possiamo e nel senso che c e che si fa annusare da tutti per mestiere... non dobbiamo essere tutti uguali, le nostre dierenze sono Ho annusato il successo, questo s, e ne sono rifuggito con la nostra unica ricchezza e la capacit di farle convivere la tutte le mie forze.... Ci siamo sciolti nel momento di massi- nostra unica via duscita.

Aldovrandi, e tutte le altre vittime di rappresaglia. Avete messo in una traccia la voce di sua madre che racconta di come hanno ridotto il ragazzino. Non mi fa arrabbiare, mi spinge a premere il tasto avanti sul lettore. Che ne pensi? Sinceramente inizio a pensare che hai assunto qualcosa che ti iniziato a salire da met intervista, e che ti sta prendendo male... Io cambierei pusher e riproverei, fossi in te ;-) A parte le cazzate, penso che il tasto in avanti sia stato pensato per situazioni come la tua. Io piango ogni singola volta che lo risento, ma mi fa bene, dopo mi sento pi forte di prima.... Se devi stare male, skippa, per carit. Il potere distrugge luomo. E ne fa a meno. Vista Limportanza dellappartenenza che scorre via dalle canzoni dei 99, e le tue esperienze di uomo e musicista, ti va di dirmi te di cosa faresti a meno pur di distruggere il potere? Non siamo certo noi a dover fare a meno di qualcosa per distruggere il potere.... Rigiro la domanda al famoso 1%. Noi siamo i 99! La domanda corretta era cosa non faresti per distruggere il potere? E la risposta sarebbe stata: Con ogni mezzo necessario.

IL POTERE NON CREDO DI AVERLO ANNUSATO PI DI CHIUNQUE ALTRO. HO ANNUSATO IL SUCCESSO, E NE SONO RIFUGGITO CON TUTTE LE MIE FORZE. CI SIAMO SCIOLTI NEL MOMENTO DI MASSIMA POPOLARIT E POTERE CONTRATTUALE

CAMBIARE lA PERCEZIONE
DEllESISTENTE
INTERVISTA A CLAUDIO LOLLI

LA MUSICA PER

TEStO Agnese Trocchi

ANTAUTORE E POETA, ARTISTA CHE HA INTERPRETATO 40 ANNI DELLA NOSTRA STORIA, CLAUDIO LOLLI RIFUGGE QUESTE DEFINIZIONI CON LUMILT DI CHI SA CHE LA STRADA DA PERCORRERE ANCORA LUNGA E CHE CON IMMUTATA PASSIONE, DOPO 40 ANNI DI CARRIERA, CONTINUA A CALCARE LE SCENE DI TEATRI, PIAZZE E AUDITORIUM PER PORTARE LA SUA MUSICA SEMPRE IN PRIMA LINEA. CON LUI ABBIAMO AVUTO IL PIACERE DI QUESTA INTERVISTA TELEFONICA. Trento, Roma, Bologna: cosa vuol dire tornare in tourne oggi per te? Intanto vorrei saperlo anche io. Comunque non proprio una tourne, ci stanno chiamando spesso e laltra piccola precisazione che io non ho mai smesso. Forse queste date sono state un po pi pubblicizzate, ma concerti ne ho sempre fatti, alcuni anni di pi, alcuni anni di meno, non ho praticamente smesso mai se non nei passati anni 80.

Una domanda di riserva? Non la ho purtroppo, quello che vorrei sapere anche io. Non ho la risposta. Non lo so. A parte gli scherzi, molto, molto dicile capire che direzione sta prendendo la societ italiana, non mi sembra nemmeno che ci siano dei movimenti antagonisti credibili, ma ti dir di pi, nemmeno riformisti quasi credibili. Mi trovi veramente impreparato, 5 - - . Nel 1976 Ho visto anche gli zingari felici decolla anche grazie al suo circolare nelle radio libere. Il potere allora per un magico istante fu davvero nelle mani della collettivit. Senti di essere un glio di quel particolare momento storico e politico? O come artista lo hai solo attraversato? Guarda, un po tutte due. Adesso tu mi fai troppi complimenti, poeta, artista, son parole grosse. Un artista, se ha la sua voce, va avanti comunque, per certamente quei momenti collettivi seri ed importanti mi hanno aiutato molto e mi hanno, in un certo senso, portato alla luce con maggior facilit, ecco, hanno reso il parto pi semplice. Allora si chiamavano Radio Libere, oggi si chiamano Radio Private, eettivamente c una bella dierenza.

Quindi sempre in giro, sempre attivo... S abbastanza, nei limiti che loggi consente ad uno come me, Dal 2010 hai preso parte a diverse attivit antimaa. In cosa si concretizza secondo te la battaglia per togliere il per s, una trentina lanno li faccio sempre. potere alla maa? Anche qui non sono assolutamente preparato. La maa una Cantautore e poeta, conosci il valore delle parola... specie di Stato nello Stato, di controstato quindi una volta che Non esageriamo. ci fosse eventualmente uno Stato serio, che funziona, credibiDove un tempo il soggetto politico era la collettivit, oggi le, vicino ai cittadini, penso che le potenzialit di questi consi parla di gente . Secondo te cosa indica questo cambia- trostati sarebbero molto minori. Questo un parere da cittadino, che magari qualche esperto potr trovare ridicolo. mento lessicale? Se posso permettermi gente, come popolo, una parola che mi piace non troppo. Nel senso che molto molto indi- Il tuo ultimo album, Lovesongs, del 2009, una raccolta di stinta e si presta a qualunque utilizzo da parte di chiunque, sole canzoni damore. Come mai questa scelta? Ha ancora mentre collettivit, come mi pare che intendessi tu, ha una senso la canzone politica oggi o la consapevolezza sociale sua connotazione molto pi precisa. Parlare di gente, parlare passa per altre vie? di popolo, vuol dire parlare di nulla insomma. La dierenza Mi sembri abbastanza acuta. S, lamore unesperienza promi sembra evidente e anche la causa di questa dierenza. Le fonda, unesperienza vera e pu avere un valore eversivo oggi, collettivit in questo senso mi pare che esistano sempre meno come tutte le esperienze vere in questo mondo, in questa soe c tutto un rimescolamento abbastanza confuso di persone ciet un po nta. Pi tecnicamente, avevo limpressione che nella mia lunga, ormai lunghissima, forse troppo lunga, carche si chiamano gente. riera ci fossero state delle canzoni damore per passate un La canzone Borghesia nel 2000 dal vivo si trasform. po inosservate di fronte a quelle che hanno avuto maggior Tra Il vento e Ti spazzer via aggiungesti la parola ascolto, maggior evidenza, proprio forse perch erano pi immediatamente politiche. Ho pensato che fosse giusto riforse? valutarle, riabilitarle, con arrangiamenti molto diversi, per S, ci abbiamo messo un forse (ride). riprenderle. Questo indica che quelle gioiose e furenti certezze degli Cosa pu fare la musica per cambiare gli equilibri di poanni 70 sono svanite? S, direi di s. Io la rappresento in modo molto ironico, la fac- tere? ciamo quasi sempre come bis, ultimo pezzo, perch insomma Ci pu provare. La musica, nel momento in cui si pone il fa anche ridere. Lho scritta quando avevo 17 anni e la con- problema e lobiettivo di modicare un po la percezione delclusione era questa: Un giorno il vento ti spazzer via. Ero lesistente negli ascoltatori, in qualche misura contribuisce ad convinto, ingenuamente convinto nel mio apprendistato poli- una piccola, lenta, minuscola modicazione culturale che ha tico e losoco, che sarebbe stato inevitabile un cambiamen- ovviamente una valenza politica. Poi che cosa possa fare cos to. Adesso naturalmente non lo sono pi, quindi devo dirlo ai nellimmediato, con un risultato immediato, questo unaltra cosa. Una canzone non un decreto legge. miei poveri spettatori. Ma questa borghesia... se poi sempre la stessa di alloHai lavorato nelle scuole per molti anni a contatto con i ra... Posso dire una cosa? Secondo me pure peggio... Mi ricordo ragazzi e in unintervista hai detto che non ti permetti di . Cosa bisognerebbe insegnare uno slogan Agnelli e Pirelli, ladri gemelli. Erano grandi fa- educarli ad andare contro miglie, grandi borghesi anche abbastanza colti. Quelli che ci ai ragazzi oggi? E soprattutto in che modo? sono oggi francamente non mi sembrano dello stesso livello, Intendevo dire questo, cito cos a memoria, quindi sicurami sembrano molto, molto pi piccolini, da tutti i punti di mente sbagliata, una poesia di Erich Fried: Chi dice ai suoi studenti di essere di destra di destra. Chi insegna ai suoi vista. studenti ad essere di sinistra di destra, chi dice solamente Chi o cosa avrebbe il potere oggi di spazzare via questa quello che , e che forse potrebbe anche eventualmente sbagliare, potrebbe anche darsi che sia di sinistra. borghesia?

CATAPULTATO NELLO STAR SYSTEM DEL MONDO DELL ARTE DA UN GIORNO ALL ALTRO GRAZIE AL CLAMORE MEDIATICO SOLLEVATO DA UNA SUA OPERA GIGANTE AFFISSA SULLA FACCIATA DI UN PALAZZO NEL CENTRO DI POZNAN IN POLONIA; MAX PAPESCHI HA REALIZZATO PI DI UN CENTINAIO DI MOSTRE IN GIRO PER IL MONDO IN SOLI CINQUE ANNI. NATO COME AUTORE E REGISTA TELEVISIVO, IL CREATIVO MILANESE HA RECENTEMENTE PUBBLICATO PER SPERLING & KUPFLER IL SUO PRIMO LIBRO VENDERE SVASTICHE E VIVERE FELICI. OVVERO: COME OTTENERE UN RAPIDO E IMMERITATO SUCCESSO NEL MONDO DELLARTE CONTEMPORANEA. NOI DI C MAGAZINE LABBIAMO INCONTRATO PER PARLARE INSIEME A LUI DI QUESTA NOVIT EDITORIALE E PER CHIEDERGLI CHE COSA NE PENSA DEL POTERE.

DITTATOR
MAX PApESCHI

SE FOSSI UN

RE
TEStO Erika Grapes

uscito con Sperling & Kuper il tuo primo libro Vendere Svastiche e vivere felici - Ovvero: come ottenere un rapido e immeritato successo nel mondo dellarte contemporanea si tratta di un manuale, di un romanzo o di una biograa? Si tratta di unautobiograa semi-seria che poi diventa quasi un romanzo nella seconda parte. Lho diviso in due tempi, come se fosse un lm perch il mio immaginario stato inuenzato tantissimo da quello dal cinematograco.

Come stato scrivere il libro? In passato ho scritto per il cinema, per il teatro e per la televisione. Per un tipo di scrittura completamente dierente, perch sono dialoghi e poi il prodotto nale non mai lo scritto, quindi sai gi che quando giri cambierai molto del testo. Questa volta stato diverso: allinizio non sapevo bene come raccontare in prima persona, mi mancava proprio la cifra stilistica. Lavorandoci con le due co-autrici, Francesca Micardi e Alessandra Torre abbiamo fatto queste interviste lunghissime, che sono diventate una sorta di autoanalisi. Alla ne mi sono accorto che la cosa Quindi non insegna a vendere opere darte come suggerirebbe il ti- migliore era raccontare la storia in prima persona, in tono colloquiale, tolo del libro? Non un manuale, nel senso tecnico del termine. Quan- come se lo stessi facendo a voce. Quindi ho iniziato a scrivere in questo do lo , lo fra le righe. Poi sta al lettore capire quando sto scherzando modo per rendere pi scorrevole la lettura e lo stile molto simile a quele quando sto parlando seriamente. lo di una conversazione. la storia di Max Papeschi con delle parti romanzate... la storia di Max Papeschi. Il tema di questo numero di C MAGAZINE il Potere. Che cosa il potere secondo te? Ci sono due tipi di potere secondo me: il potere sano, che quello che Come mai Sperling&Kuper ti ha chiesto di scrivere una autobio- permette di fare le cose. E molto pi importante, anche in una carriera graa romanzata? artistica. Il potere di chiamare i migliori collaboratori a lavorare con Pi che altro andata cos: stavamo facendo una riunione con Alessan- te o per esempio, di fare questo libro ed essere pubblicato da una casa dra Torre e Francesca Micardi perch inizialmente lidea era quella di editrice importante. girare un documentario sulla mia storia, ma la produzione era ancora ferma. Fra le altre cose, durante la riunione, avevo tirato fuori questa Quindi il potere visto come possibilit... nta copertina. Dopo la storia di Poznan avevo costruito per provoca- S! Il potere visto come possibilit. Il potere visto come numero di conzione questa nta copertina con il titolo (che poi rimasto) Vendere tatti che hai, con cui sei in grado di interagire alla pari e quindi con cui svastiche e vivere felici - ovvero come ottenere un rapido e immeritato puoi creare delle cose belle e sviluppare la tua forma di pensiero senza successo nel mondo dellarte contemporanea. Lidea era un libro sotto troppe limitazioni. Anche i soldi stessi, la possibilit data dai soldi... di vetro come opera autoironica. Sono decine le idee che butto l, disfo, produrre qualcosa, che sia una mostra, che sia un libro, che sia un lm, preparo e poi lascio in una cartella idee che magari non tocco pi. di distribuire la cosa a livello mondiale..fanno parte del potere inteso in Alcune invece mi tornano in mente. Ricordo che durante la riunione e senso sano. Il potere in senso negativo, invece quello della prevaricaho tirato fuori questa copertina, non so se per farla vedere come titolo zione sugli altri, lesercizio del potere per il potere. o cosa e parlando abbiamo detto beh eettivamente anche come libro sarebbe interessante. A quel punto labbiamo proposta a Sperling che Se tu fossi un dittatore con poteri assoluti, quali leggi promulghereha accettato. sti a livello globale? Le primissime che ti vengono in mente.. No guarda, farei una sola cosa: abolirei la dittatura per legge. un tema ricorrente, nella tua storia, quello delle idee che si trasformano.. ...e come seconda? S! Spesso le idee che funzionano sono quelle che arrivano per caso, al- Beh, se ho abolito la dittatura meno per quanto mi riguarda. Le operazioni che ho fatto per caso sono quelle che sono andate meglio. Se invece mi metto sulla strada di voglio Le persone che hanno troppo potere poi impazziscono? fare qualcosa, quella cosa spesso non accade. Si crea una piramide sotto di loro costituita dalle persone peggiori. Il peggio di solito si muove nella parte medio-alta della piramide pi che ...oppure diventa unaltra cosa... nel vertice. Diciamo che il destino ha inuenzato tantissimo la mia carriera, nel bene e nel male. Ti sta bene come il mondo? No. Non mi sta bene com ma credo che le soluzioni non vadano troNel male? vate con la bacchetta magica. La vita consiste nel nascere e risolvere Tipo fare un lm che poi non uscito in sala. problemi nch non si muore. Tu immaginati una vita eterna. La gente non sa cosa fare la domenica, gurati se non esistesse la morte che noia Ne parlerai anche nel libro? innita. Assolutamente si: questo libro racconta anche di scontte, non solo delle cose belle che mi sono capitate recentemente. Racconta anche tutta Ha pi potere il denaro, la morte o lamore? A livello di grandi nula prima parte della mia vita in cui ho avuto una serie di esperienze meri, per lumanit, in questo periodo storico... negative o formative...tante volte quando si sbaglia si dice che sono Non una questione di periodo storico. Secondo me sempre la morte esperienze formative, ma in realt sono solo esperienze negative. Quan- quella che governa le nostre scelte. Noi ci troviamo qua per un periodo un progetto su cui lavori per un lungo periodo non va in porto, una do limitato di tempo senza neanche sapere bene le regole del gioco. I scontta. Puoi raccontartela come vuoi ma alla ne quello . soldi...lamore...sono cose che vanno e che vengono, mentre invece il senso della morte una cosa che conosciamo n da bambini. Per quello Sei passato dal mondo del teatro a quello del cinema, della televi- costruiamo imperi, accumuliamo soldi o cerchiamo amore. La tragedia, sione e al mondo dellarte. Quali dierenze hai riscontrato? la spada di Damocle che abbiamo sulle nostre teste ci rende umani. Non La dierenza pi forte che si riscontra nel mondo dellarte, rispetto ad esisterebbe lamore senza il senso della morte. altri ambienti che non c nessun tipo di censura. Anzi addirittura devi stare attento tu a non cercare la provocazione a tutti i costi. Lo dico Eros e Thanatos? proprio io che paradossalmente passo per essere uno degli artisti pi No, non leros, lamore. Quando ami una persona perch sai che il provocatori. Met dei giornali che parlano di me, titolano con: le pro- periodo di permanenza su questo pianeta limitato. Quando dici per vocazioni di Max Papeschi.....in realt son cazzate perch serve ai gior- tutta la vita perch sai che la vita nisce. nalisti metterle cos. Non credi nellamore eterno... Perch unopera che ragura un bombardamento sponsorizzato da Non esiste lamore eterno, perch c la morte, grazie a Dio, a salvarci Coca Cola (riferimento ad unopera di Papeschi, nda) non ti sembra dallinsostenibilit dellamore eterno. provocatoria? Non vedo la provocazione: in quellopera sto parlando di un fatto reale, Se tu potessi scegliere fra mortalit e immortalit? sto raccontando come sono fatte le cose, spostando un po la realt, ma Sono un cagasotto, quindi ci penserei. Ti direi: mortale, ma potendo denon ci vedo niente di provocatorio. C gente che ha messo un cesso in cidere io quando nire. Non vorrei essere condannato allimmortalit. mostra in una galleria darte nel 1917, poi c stata la merda in un barat- Una volta qualcuno, non ricordo chi, ha detto che la vita una partita tolo o il Papa schiacciato da un meteorite. A livello di provocazioni, il a poker in cui non sai che carte hai e che carte hanno gli altri, sai solo mondo dellarte ha gi dato abbastanza, secondo me. una cosa: che ad un certo punto arriver qualcuno e sbatter per terra il tavolo facendo cascare tutto quello che hai vinto. Non pensi di essere un provocatore di pensieri e riessioni? Penso di essere uno che racconta il suo tempo. Gli esseri umani giocano, ma nel loro gioco spesso, per vincere,

sfruttano altri animali oppure esseri umani. Ci dovrebbe essere un limite, secondo te, in questo gioco oppure pi bello che sia completamente libero? No, non bello per niente, ma nella natura umana che sia cos. chiaro che prima o poi lo sfruttamento degli animali nir. Questa cosa gi accaduta negli Stati Uniti, quando stata abolita la schiavit. Il comunismo ha per dimostrato che non si pu imporre a tavolino luguaglianza. Questa cosa pu succedere soltanto se chi sfruttato ha coscienza di esserlo (questo vale per gli uomini e non per gli animali, chiaramente) e se chi sfrutta ha coscienza di ci che sta facendo.

tatore stesso. Ma se lo delega ad altri pur di non vederlo? uguale, nel senso che tutti ormai sappiamo cosa succede, viviamo in un mondo di sovrainformazione. Lo sanno tutti cosa succede agli animali, come vengono messi in batteria i polli e tutto il resto che non ce ne sbatte un cazzo. Sono molto pochi quelli a cui interessa veramente. Alla collettivit ancora non importa abbastanza da rinunciare a delle cose. Secondo me una mentalit che andr cambiando...e ti parla uno che mangia carne.

Trovo che la seconda parte sia interessante. In che modo avviene il Nelle tue opere accosti gure assolute del male come Adolf Hitler, a cambiamento interiore nello sfruttatore? icone globali dellinnocenza, come i personaggi della Disney. Cosa Deve essere insopportabile il concetto dello sfruttamento per lo sfrut- vuoi dire con questo accostamento? Esiste il male?

#CoverBeat

nte le e i b am te dal l l e e d onfit n o s per ia di sc r e lo p a stor o s bro uta, un rtunit i l un ol e oppo e s s r e a criv un po e nuov s n i no storia nascer d o rcat ta una ossono e c ip ho . ques l a u q rte a l l de

Il male assoluto e il bene assoluto sono rappresentabili, ma non esistono per davvero, secondo me.

I campi di concentramento, per fare un esempio, non erano dei luoghi in cui risiedeva il male? Erano dei luoghi terribili, ma erano dei luoghi che riettevano quella che la natura umana. Nella storia ce ne sono stati tanti: dai Gulag, ai campi della morte dei Khmer Rossi, pensa che ancora adesso esistono posti come Guantanamo. I tuoi scrittori preferiti? I primi che mi vengono in mente sono Ballard,Vonnegut, Mc Donald, Pensi che chiunque agirebbe allo stesso modo? Tutti sarebbero Mitchell e Palahniuk no a qualche libro fa. aguzzini, se posti nella condizione di farlo o di doverlo fare? Sembrerebbe di s, perch in nessuno di questi regimi, neanche di quelli Cosa cercavi nei libri? attuali, ci sono molti disertori. Questo fa pensare che perno la morale Ho iniziato da ragazzino a leggere, con dei libri impegnativi, come 1984 sia una cosa che ha a che fare con la morale degli altri, non con la pro- di Orwell. Mi sempre piaciuta la fantapolitica. Ballard diceva che per pria. capire il presente la cosa migliore leggere i libri di fantascienza, ti fanno capire a cosa tende il presente, quali sono le paure attuali. Quanto di autentico e quanto di ipocrita c, in questo senso, nella societ di oggi? Il lettore ideale del tuo libro che cosa cerca e che cosa trover? C una parte autentica. Non importa che sia autentica perch ognuno Ho cercato di non scrivere un libro solo per persone dellambiente dello crede fermamente dentro s stesso o che sia semplicemente una mo- larte. Questa una storia un po assoluta, una storia di scontte dalle rale comune, limportante che ci sia. Facciamo lesempio delle pellicce, quali possono nascere nuove opportunit. un argomento che a te, animalista sta a cuore. Cosa ha fatto morire veramente il mercato delle pellicce? La vergogna. Le pellicce non hanno Un libro che ispirer altre persone? smesso di essere vendute per motivi di coscienza ma perch la gente si Spero di no. Vedo gi su internet dei piccoli mostri che fanno lavori vergognava a portarle. come i miei con il digitale sperando di replicare ci che successo a me. Animali salvi grazie al conformismo, quindi? Ti d fastidio? Se vuoi conformismo del bene, ma sempre molto meglio che il con- No, non mi d fastidio, mi dispiace per loro perch non arriveranno mai formismo del male. La prima e la seconda generazione, quando parlia- a niente nch imitano i modelli degli altri. Devono far qualcosa di loro. mo di cambiamenti e di tendenze morali, magari si adeguando per ver- sbagliato cercare di copiare un modello. Va bene fare omaggi, va bene gogna e conformismo, quelle successive invece spesso si rendono conto perno rubare delle idee, ma mai cercare di copiare un modello nel suo delle ragioni di fondo del cambiamento. insieme. Vale sempre la pena avere una propria visione, altrimenti tanto Secondo me c un lento meccanismo di miglioramento, non vero che vale fare un lavoro non creativo. il mondo va sempre peggio. I tuoi progetti per limmediato futuro? Quindi sei ottimista nei confronti dellessere umano Ci saranno una serie di mostre legate alla presentazione del libro. Poi a Sono ottimista sulla lunghissima distanza. ne settembre presento in Giappone una serie ancora inedita. Sto pensando anche a progetti che non sono direttamente legati al mondo delCosa ti aspetti dal mondo della letteratura? larte, ma ancora presto per parlarne.

Non mi aspetto niente dal mondo della letteratura. Spero dal mondo dei lettori che il mio libro piaccia e diverta. Tu leggi molto? Io leggevo moltissimo, ora leggo molto meno, devo ammetterlo, per colpa di internet che mi porta via un sacco di tempo e del fatto che comunque ho poco tempo libero.

#CoverBeat

Occupiamo il Valle!
tEStO E RESPONSABILIt

Ginaski Wop

uanto segue, frutto di mie opinioni personali che molto probabilmente non incontreranno il consenso di molti. Quanto segue, apparentemente intollerante e ben poco popolare.

Quanto segue frutto di considerazioni libere, che non appartengono ad una collettivit, bens allindividuo. Se lo ritieni opportuno, dunque, cambia pagina adesso. Io ti ho avvisato. meglio un teatro occupato o un teatro libero? Si sostituisce un potere con un altro potere? sulla base di queste considerazioni che la storia del teatro Valle mi puzza. Mi puzza di potere. Di lite! La puzza venuta a galla gi quella sera che, a pochi giorni dallavvenuta occupazione, una virgulta, apparentemente calata nel ruolo della manifestante motivata, viet lingresso al teatro a mio fratello, che era andato a vedere cosa stesse succedendo, e che, prima di rmare ladesione al Valle, avrebbe gradito entrare e capire La risposta fu: Se prima non rmi non entri!. Mio fratello, saggiamente, non rm e andammo a sbronzarci, saggiamente, nel luogo pi libero della citt: il salone di casa! Ripeto: si sostituisce un potere con un altro potere? Non stiamo parlando di occupazione delle case. Non siamo di fronte a senzatetto che sfondano le porte di uno stabile dismesso e lo occupano acquisendo il sacrosanto diritto alla casa. Non stiamo parlando di operai sottopagati e sfruttati che occupano la propriet del padrone anch questi ne riconosca i pieni e legittimi diritti. Non stiamo parlando di tanti altri casi in cui loccupazione rappresenta lunico mezzo ecace allacquisizione di un diritto negato o della rivalorizzazione di un bene abbandonato e donato alla comunit tutta. Qui parliamo di un teatro che, una volta occupato NON pu e non deve essere un bene elitista ed esclusivo. La mia personale visione del teatro contemporaneo, gi di base mi porterebbe a dire che il teatro stesso desueto in quanto tale. Nulla pi vecchio, nella peggiore accezione del termine, del proscenio. Esistono casi di workshop ecosolidali, che permettono lespressione artistica avvalendosi dellutilizzo - chiamala occupazione temporanea - di spazi oerti dalla natura. Un marciapiede, una piazza, un bosco, un qualsivoglia angolo di citt, quello dovrebbe essere il palco! E il salario? Il cappello!

Perch prendere possesso di un bene(?) istituzionale, occupandolo per poi automaticamente istituzionalizzarlo mediante fondazioni e/o atti costitutivi e/o commissioni artistiche? Siete degli artisti? Provate a inviare il vostro progetto al Valle! Chiedete di esibirvi. Tutto ci che richiede unaccettazione da parte di una commissione, chiamala collettivo se preferisci, include a priori lesistenza di unistituzione. E istituzione equivale a potere. E ribadisco il concetto di base che mi spinge a scrivere questo cos impopolare - qualcuno lo denirebbe fascista - articolo: non si combatte il potere sostituendolo con un altro. Non si scongge la maa con unaltra maa. Non si delegifera, legiferando. Una volta occupato, il teatro sarebbe dovuto essere liberato la settimana successiva consentendo a chicchessia, seguendo le pure logiche del quieto vivere e del reciproco rispetto deontologico, lesibizione libera sul palco. Senza locandine, manifesti, commissioni, direttori artistici, artisti, o pseudo tali, posti a saggiare la validit di questo o quel progetto e gestendo calendari e disponibilit. (Ci tengo a precisare che non ho mai sottoposto un progetto al Valle, dunque, a te che adesso stai pensando: Scrive cos perch non gli hanno concesso di esibirsi e quindi frustrato! - sei fuori strada, amico/a!). Persone realmente animate da spirito artistico non necessitano di occupare un bel nulla. Lartista dovrebbe oggi aollare le strade, armato di strumento musicale, macchina fotograca, telecamera, tele, spray, voce, mani, piedi, e occupare gli angoli di citt ormai divenute tristi e vuote orendo, in cambio di spontaneo compenso, il frutto della propria ispirazione. Questa una battaglia da combattere. Questo destrutturare listituzione. Questo contrapporsi al potere senza generarne uno peggiore! Oppure, in alternativa, se lecosostenibilit non dovesse entusiasmarvi, facciamo unoccupazione turnicata! Vale a dire che ogni 6 mesi cambia la gestione del teatro. Magari geogracamente: per i primi sei mesi, un collettivo di occupanti provenienti dalla Lombardia; altri 6 mesi, occupanti provenienti dalla Puglia; altri 6 mesi occupanti provenienti dal Trentino e, perch no, da italiani residenti allestero e cos via disintegrando il potere di volta in volta proprio nel momento in cui si sta per consolidare. Naturalmente, stesso dicasi per i vari Angelo Mai, con i loro palinsesti sempre occupati molto pi occupati dello stesso luogo! Intasati. Sempre saturi! Sono daccordo con chi intende combattere i poteri forti. Ma attenzione appena sei tu, o voi, a diventare potere forte, giusto che qualcuno vi prenda a calci in culo! Dunque: Occupiamo il Valle? ...Che ne dite?

27

UN TEMPO lUOMO SI PROCURAVA Il CIBO MEDIANTE

lA CACCIA

IN SEGUITO GlI FURONO INVENTATI GlI

IPERMERCATI
Foto by Karen Natasja Wikstrand

#CoverBeat

UN TEMPO lUOMO COMBATTEVA

lA TIRANNIA

IN SEGUITO GlI FU CONCESSO Il DIRITTO DI

VOTO

#ElezioniEuropee2014

Pornoterrorismo
il corpo da prigione ad arma
tEStO

Agnese Trocchi

ESiSTE PEr CaSo fUSioNE Pi BElla Di QUElla Tra lE ParolE PorNo E TErroriSMo? LEroTiCa DEl TErrorE, UN TErriTorio iNESPloraTo CHE Si aPrE DaVaNTi a Noi CoME UN CaDaVErE iN aTTESa DEllaUToPSia. Allo STESSo MoDo iN CUi i fUNErali Mi faNNo riDErE, liMMagiNE Di UN BEl CaDaVErE, a VolTE, Mi PU far BagNarE lE MUTaNDE. La PriMa SENSaZioNE CHE NoN Si PoTr Mai SUPErarE liMBaraZZo DElla SiTUaZioNE, lUMiliaZioNE iMPoSTa Dalla SoCiET QUaNDo QUalCoSa Di PoliTiCaMENTE SCorrETTo Ci SEDUCE. Ma Si SUPEra, oH S, Si SUPEra MaSTUrBaNDoCiSi SU: UN PriMo aTTo Di CUlTo al TErrorE. LUNiCo MoDo Di ViNCErlo laSCiaNDoSENE SEDUrrE, TraSforMaNDoSi NElla SUa TENEra aMiCHETTa. (PORNOTERRORISMO, DIANA TORRES, MALATEMpORA, 2014)

a liberazione dai poteri che normano il corpo e la sessualit passa attraverso i gesti distruttivi ed iconoclasti del pornoterrorismo ideato e praticato dalla spagnola Diana J.Torres, eiaculatrice precoce, spaccapalle, grande cagna e troia per vocazione. Diana, che dal 2001 si mette in gioco nel campo di battaglia dei codici culturali con azioni dirette e workshop sul corpo spesso dedicati allo squirting (leiaculazione femminile), stata ad aprile in tour in Italia per presentare il suo libro Pornoterrorismo, edito dalla casa editrice Malatempora. Nellambito del tour, l11 aprile del 2014, Diana sale sul palco del Forte Prenestino a Roma, accompagnata da Silvia Corti, traduttrice delle sue poesie in italiano, e si spoglia. Un evento simile non una novit al Forte Prenestino: le mura di questa fortezza romana dellOttocento hanno visto questo ed altro, attraversate da decenni di iconoclastia punk, e gi in altre occasioni le tette di Diana hanno avuto modo di guardare quelle mura. Ma il pornoterrorismo attacca e colpisce sempre come fosse la prima volta. I capezzoli di Diana, oscenamente imbellettati di rosso, ci osservano come un secondo paio di occhi. La pornoterrorista sale in scena dopo aver presentato il suo libro nel quale racconta, tra testi critici, racconti brevi e poesie, quali sono i punti chiave da scardinare nellimmaginario erotico per ribaltare il potere della norma costrittiva e diventare i nuovi gli ibridi di una futura umanit. Utopia, fantascienza, misticismo, stregoneria e grand guignol si alternano nella performance di Diana J. Torres che, dalla teoria alla pratica, individua cinque campi di azione per scardinare il potere a partire dai corpi: 1. Pratiche erotiche non catalogate 2. Sessualit terrorizzante: quella dei bambini e quella dei disabili 3. Sadomasochismo 4. Esibizionismo 5. Crisi dellidentit di genere Durante la conferenza, Diana ci spiega la sua esperienza per ognuna di queste voci trattate in altrettanti capitoli del libro, condivide con noi la sua strategia di attacco e analizza le ragioni per cui ognuno di questi punti una zona sensibile del potere, una zona erogena di un corpo normativo che quando viene toccata reagisce in modo macroscopico destrutturando ogni equilibro castrante.

conto che senza di esso non solo puoi sopravvivere perfettamente, ma sei anche molto pi libero/a, anche se produrrai uno stridio ovunque tu vada, quando ti muoverai in societ (Pornoterrorismo, Diana Torres, Malatempora, 2014, p.119). Dalla teoria alla pratica, Diana durante lesibizione mette in atto, con il suo corpo sui nostri corpi, pratiche erotiche non catalogate, sessualit terrorizzante, messa in discussione dellidentit di genere e sadomasochismo, il tutto condito ovviamente da unabbondante dose di esibizionismo. Siete dei gli di puttana / voi che mi guardate / da queste celle di punizione, / da questi posti di lavoro, / da questi atti di merda, / siete dei gli di puttana. (Figli di puttana, p. 168, Diana J. Torres, op. cit.) La performance costruita per assaltare i muri della nostra prigione. Diana J. Torres, ben assestata sulle spalle dei giganti della body art come ggAllin, Annie Sprinkle, Ron Athey, Lydia Lunch e Franko B., ci guarda con gli occhi delle sue tette attraverso le sbarre della nostra cella e ci consegna le chiavi per aprire la prigione e liberare la bestia. Saremo noi poi gli unici responsabili delle conseguenze, ci avverte Diana stessa in un disclaimer sul nire del rituale, quasi di sfuggita, quando ormai troppo tardi per tirarsi indietro. Quello di Diana in scena un corpo osceno che sputa, squirta, vomita, piange lacrime di sale emulando le mistiche che si iniggevano umiliazioni corporali per divellere le porte della prigione castrante della norma. Diana non si limita a parlare dellumiliazione dei nostri orizi trascurati, negati o colpevolizzati, organi di un corpo che non viene esplorato o idolatrato abbastanza. Diana mostra cosa vuol dire oltrepassare le mura della prigione della norma e con le narici aspira sale come fosse cocaina dopo averne sparso un chilo tra lei e noi per delimitare uno spazio sacro di sicurezza. Gli orizi che la pornoterrorista mette in discussione sono accessi diretti alle viscere della mente. Diana mette in atto il suo autodaf. Tradizione cattolica ed eresia si intrecciano in una danza propiziatoria. Intanto, tra lacrime di sangue e lacrime di sale appena sniato, tra sputi e parolacce da bruciare in un rituale sabbatico, mentre un gruppo di giovani arabi fa foto e video con lo smartphone per testimoniare increduli il tornado culturale nel quale sono stati risucchiati, una ragazzina dietro di noi urla: Vogliamo ballare!. Diana ha aperto il portale del suo corpo con un microfono inlato in vagina e invita qualcuno a suonarla con le percussioni. Un ragazzino in bilico tra la pubert e let adulta sale in scena a suonare il corpo pornoterrorista con la sensibilit di un percussionista alla scoperta di un nuovo strumento. Le vibrazioni salgono dal basso, le amme che bruciano linsulto e le etichette si perdono verso lalto. Noi ce ne andiamo con il nostro libro nuovo in tasca e la frase di Primo Moroni che prende forma nel lobo frontale, l vicino alle gemme di sale: Condividere saperi senza fondare poteri. Perch l dove si scardina un potere, immediatamente se ne insedia un altro, pi subdolo, pi nascosto, ma sempre glio dellideologia che cristallizza e uccide ogni vita. Ogni gesto rivoluzionario quando nasce dallesplorazione e dallaccettazione di noi stessi e per questo il mio consiglio : leggete il libro di Diana J. Torres, ma sappiate che la forma del vostro desiderio liberato quel mistero inconoscibile che ancora oggi vi spinge a ballare.

n un passo del libro di Diana dedicato allidentit di genere, che secondo lei la pi destabilizzante delle zone di intervento pornoterrorista, leggiamo: ...I generi sessuali sono una presa in giro, un macabro scherzo che il sistema ci gioca per farci avere pi paura di non saperci adeguare ai suoi schemi. Non sapere con certezza (o non far sapere con certezza agli/lle altri/e) se si uomini o donne terrorista dallinizio alla ne. La cosa pi importante che ti viene consegnata quando vieni al mondo il tuo genere: te lo danno come una specie di kit di sopravvivenza dal quale non potrai mai liberarti, perch da esso dipende la tua felicit, la tua fortuna, la realizzazione dei tuoi sogni. Solo che un giorno ti rendi

#C_Libri

31

#Usi&Abusi

#Usi e

...di Potere!

Lesercizio del potere ed i suoi microcosmi


tEStO

Alfonso Russo

esercizio del potere proiezione dellancestrale, della terribile angoscia che ogni Uomo prova al pensiero di non essere, di non esistere se non in una personale considerazione di se stesso. Paura senza nome del nulla cosmico che si concreta nellimplosione, che sprofonda nello sconnato limbo dellignoto. La bramosia del potere, madre di ogni integralismo egoistico, di ogni aberrante, colpevole indierenza, di ogni bieco misfatto compiuto ai danni di qualcuno altroche - come noi - ha la grande colpa di togliere

spazio, di aver sbagliato latitudine o dimora, insomma di essere al mondo; aigge e divora. Il potere pu articolarsi in varie forme, pu venire esercitato, camuato, initto in vari modi, attraverso molteplici canali: confondendo il becero autoritarismo e la consona autorevolezza, lacquisizione del rispetto generato dalla stima e la paura indotta dalla vile violenza. La storia dellUomo costellata di vari personaggi appartenenti alla risma come alleccellenza. Allelevazione o allabbrutimento. Gente che come Gandhi ha cambiato la storia nel segno della giustizia e dellaltrui rispetto, o come la piccola suora polacca dal carattere forte no allirruenza, che denunciando ogni abuso, a partire da quelli del clero, portava conforto e dolcezza ai miserabili della terra. Oppure deliranti di onnipotenza come Hitler, Stalin, Ghedda: gente capace di misticazione, di vessazione, di eerata violenza no ad arrivare a sterminare il proprio popolo per soddisfare i mostri della loro follia. O come Kim Jong-Un, il giovane dittatore Nordcoreano che diede in pasto ai cani suo zio e fece uccidere la propria danzata connando in un lager la, di lei, famiglia e polverizz un avversario sparandogli contro una palla di cannone. Ecco soltanto pochi esempi di quanto la mente umana pu generare distorcendo, temendo, manipolando la realtno a creare allucinanti microcosmi. Usando ed abusando di se stessa.

Preferisco ssare le tele sul muro o sul pavimento. Ho bisogno dellopposizione che mi d una supercie dura. Sul pavimento mi trovo pi a mio agio. Mi sento pi vicino al dipinto, quasi come fossi parte di lui, perch in questo modo posso camminarci attorno, lavorarci da tutti e quattro i lati ed essere letteralmente dentro al dipinto

QUANDO LA TELA DELLARTISTA LA SUA UNICA CASA


UNO SGUARDO INTROSPETTIVO SUL POTERE ARTISTICO REALIZZATO DAL GENIO CREATIVO JACKSON POLLOCK
Silvia Cinti

tEStO

arte non si tocca. Larte piccolo grande serbatoio di creativit e maestosit riesce a catalizzare lo sguardo dellosservatore a volte distratto, a volte perso. C chi ci credeva e chi invece ha fatto dellarte la propria vocazione e, dalluomo semplice che era, diventato un artista a 360. In realt tutti possono essere artisti, ma quello che conta davvero sentirsi tale. Un artista, o almeno chi aspira a esserlo, deve, attraverso la tela, aascinare, catalizzare, coinvolgere il proprio pubblico, i suoi seguaci, i suoi sostenitori che, una volta colpiti da quello che vedono, impazziranno come quasi fossero ragazzini estasiati durante un concerto rock. Se lartista riesce in questo allora si conquistato di diritto laggettivo di uomo potente che riesce, diventando padrone della sua arte a realizzare unopera grandiosa. Andando avanti, il potere artistico si impossesser di voi e vi render magici. Questo potere amico, insito dentro lartista stesso, un potere superiore, versatile, un potere che pu colpire quellosservatore a volte distratto, a volte perso e catturare la sua attenzione sotto molteplici punti di vista, e, una volta conquistato, quel potere che viene sprigionato dallarte stessa ti fa rimanere imbalsamato davanti a quella benedetta tela. LAmerica intera lo conosce benissimo e anche il resto del mondo: Jackson Pollock non pu non essere conosciuto, perch la sua arte unica e rivoluzionaria. La rivoluzione stessa anche il potere di un artista, la sua forza. Il senso del potere artistico in Pollock, non solo pu essere unarma tesa e alata che sprigiona bellezza, ma anche un mezzo per portare avanti un proprio pensiero e soprattutto trasmettere la propria volont al fruitore dellopera in questione. Le etichette non sono mai piaciute a nessuno, a Pollock tanto meno. Nonostante questo, la critica mondiale ha accostato larte di questo genio americano alla cosiddetta action painting, una tecnica di pittura che consiste nel dipingere la tela con ampi e veloci movimenti del pennello: attraverso la dinamicit di questo strumento e lo sgocciolare del colore, larte prende vita. Linnovazione pi importante di Pollock, allinterno di questo rapporto tra il colore e la tela si cela con lutilizzo della tecnica chiamata dripping, gocciolamento: una vera e propria danza del colore che attraversa tutta la dimensione del lenzuolo bianco che viene tinteggiato attraverso gesti quasi coreograci. Le parole danza, coreograa, colore, tela non sono casuali quando si parla dellarte di Pollock. Le opere cos realizzate si presentano come un caotico intreccio di linee e macchie colorate, con una totale assenza di organizzazione razionale. Molti pensano invece ci sia una tecnica ben precisa e studiata in questo tipo di azione e che ogni colore, ogni tratto, ogni linea sinuosa abbia un signicato. La pittura azione, sempre e, nel caso di Pollock non si pu non rimanere sconvolti, innamorati, davanti alle sue creazioni. Il potere della sua arte sta proprio in quello che egli riesce a trasmettere in ogni singolo lavoro. In ogni creazione losservatore si ritrova in una dimensione diversa e le emozioni che prova si alternano: dalla forza allenergia, dalla passione al caos pi totale. Tutti gli stati dellintimit umana possono essere toccati seguendo solo uno di quei tanti tratti gocciolanti di quella tela, il segreto sta nel non perdercisi dentro. Pollock dedica una vita intera, non lunghissima purtroppo, alla pittura non tradizionale, rivoluzionaria s, volta a toccare lestremo, il selvaggio, alla scoperta del diverso, del particolare, fuori dalle righe. Il risultato stupefacente.

Il potere era insito in Pollock: lha portato alla ribalta ed ha segnato la sua carriera come artista lungimirante che ha innamorato e sconvolto, in positivo, il mondo intero. Facendo un passo indietro, se lespressionismo astratto in sintesi la combinazione dellintensit emotiva e auto-espressiva degli artisti stessi, cui per si deve aggiungere unimmagine di ribellione, anarchica, idiosincratica e, secondo il pensiero di alcuni, talvolta nichilista, allora si pu perfettamente capire come larte stessa non abbia solo il ne di donare bellezza, ma anche un altro valore ben preciso: quello di comunicare. La comunicazione potere; larte una forma di comunicazione potente e di conseguenza larte stessa ha il potere di comunicare, deve farlo. Nemmeno questa volta le parole sono prese a caso. Osservando in modo pi approfondito lespressionismo astratto ci accorgiamo come questa tecnica ha delle caratteristiche comuni, cui lo stesso Pollock fa riferimento nei suoi lavori. La predilezione per le ampie tele in canapa, lenfasi per superci particolarmente piatte, e un approccio a tutto campo, globale, grande, immenso, nel quale ogni area della tela viene curata allo stesso modo, fa capire come tutto importante: non c un punto, un colore, una linea pi in vista, ma tutta la tela in primo piano, protagonista. La grandiosit dellartista sta nel partire da questi presupposti stilistici e rendere la tela stessa unopera nuova, inedita, meravigliosa, un mare in cui losservatore possa immergersi senza aogare. Il colore deve esaltare losservatore, non soocarlo. In ogni tela losservatore pu ritrovare se stesso, un suo percorso e cercare di capire dove questo conduca. Quelle curve violente hanno sconvolto per un attimo il tuo animo e ti hanno dato un assaggio di unazione nuova inesplorata, e, in quel momento, ti senti rilassato, assorbito e non vuoi pi andare via. Quando sono dentro i miei quadri, non sono pienamente consapevole di quello che sto facendo. Solo dopo un momento di presa di coscienza mi rendo conto di quello che ho realizzato. Non ho paura di fare cambiamenti, di rovinare limmagine e cos via, perch il dipinto vive di vita propria. Io cerco di farla uscire. C una ragione pi che valida se geni come Pollock si contano davvero sulle dita di una mano. La dicolt dellarte astratta sta proprio nel comunicare nonostante non si abbia un appoggio reale, tangibile su cui basarsi. Con il potere che larte in grado di comunicare, la tela diventa la casa dellartista e il suo padrone riesce a renderla espressiva, ma anche unica. Veramente in pochi riescono in questo intento semiutopico. Allora, a chi crede che larte sia una cosa per tutti, si pu dare questa risposta: larte di tutti, ma non per tutti, e questo vale per tutte le sde dicili, ecco perch esiste ancora un limite infrangibile tra la banalit, lovviet e lunicit e la bellezza. Pollock riuscito, in un modo tutto suo a rendere il genere artistico dellespressionismo astratto un modo di vivere, uno stile artistico irripetibile che ha appassionato i suoi seguaci e, nonostante molti ci provino, di Pollock ne resta solo uno, e uno soltanto.

#ContemporaryArt

LZI LA MANO CHI NON HA MAI GUARDATO UN FILM PORNO. AMMETTETELO! ANCHE VOI, NELLINTIMIT DELLE VOSTRE STANZE, QUANDO IL DESIDERIO MONTA, LA NOIA VI PERVADE, LA PASSIONE SI ACCENDE, COMINCIATE A CAMBIAR CANALE IN TV CERCANDO DEL MATERIALE PORNOGRAFICO OPPURE NAVIGATE ONLINE ALLA RICERCA DELLIMMAGINE GIUSTA, DELLO SPUNTO CHE DAR LIBERO SFOGO ALLE VOSTRE FANTASIE.

Abbiamo rivolto le nostre domande direttamente alle Ragazze del Porno che hanno risposto nella persona della regista Monica Stambrini.

C tanta confusione attorno al termine pornograa. Per qualcuno qualcosa che serve ad eccitarsi, per altri la manifestazione dellosceno, secondo il dizionario etimologico lillustrazione delle attivit delle prostitute. Potete denire con esattezza cosa intendete voi per pornograa? Nellusare la parola pornograa per i nostri corti intendiamo la rappreMa chi che produce e confeziona per noi limmaginario pornograco? sentazione della sessualit in modo esplicito, senza censure, sia da un Molto spesso, anzi spessissimo, sono gli uomini a stare dietro la macchi- punto di vista visivo che narrativo. Si potrebbe anche denire realina da presa e a dirigere e produrre i lm porno. un potere sottile ma smo sessuale. intrusivo quello di chi produce pornograa, un potere che si insinua tra La sessualit riguarda la vita e limmaginario di tutte/i, perch la sua i nostri uidi, nei nostri centri delleccitazione, decide il ritmo del godi- rappresentazione devessere prerogativa solo del porno e non del mento: la ripetizione dellatto meccanico il mantra a cui i piaceri sono cinema? Nella letteratura e nellarte... c molta pi sessualit che non asserviti e leiaculazione maschile lunico traguardo da raggiungere. nel cinema - anche perch c meno censura. Io credo che il cinema vorrebbe poter raccontare in modo molto pi esplicito il sesso, solo a giornalista Tiziana Lo Porto ha riettuto sulla pornograa e che non lo pu fare perch cade nella censura che ne limita la distribusulla sua produzione in Italia e ha deciso che fosse il momento zione. di far emergere limmaginario delle donne. Nasce cos il progetto Ma di nuovo (come negli anni 60 e 70) il cinema si sta cominciando a Le Ragazze del Porno, dieci registe italiane che si cimenteranno con ribellare alle regole e infatti negli ultimi festival di cinema si fa un gran la produzione di altrettanti cortometraggi pornoerotici. Un progetto parlare di scene di sesso esplicite in lm dautore. per il quale le ragazze hanno lanciato una campagna di nanziamento dal basso su indiegogo realizzando un video-appello che sulla rete Perch i corti delle ragazze del porno saranno pornoerotici e non diventato subito un piccolo caso. In fondo tutti sono subito pronti ad pornograci? eccitarsi quando si sente parlare di donne e pornograa. Ma come sta- Credo che nch non gireremo i nostri corti sar dicile dare delle r andando in realt questa campagna di nanziamento? E soprattutto: denizioni. Le sceneggiature sono unindicazione, poi quando si mette ma cosa la pornograa? in scena una sceneggiatura molto pu cambiare. Il conne fra erotismo

tEStO

Agnese Trocchi

quello di registe del porno. Mettersi dietro alla telecamera una presa di potere? Avete anche voi una storia simile? E in che modo il vostro porno si relaziona con il loro e con quello di tutte le donne Tra le reazioni dellitaliano medio al vostro video-appello per il che fanno gi pornograa? crowdfunding, sui social network ci sono state le classiche: A me Mettersi dietro ad una macchina da presa una presa di potere enornon mi dicono niente , Non me le scoperei , Belle tette . Secondo me. Le donne illustri che hai citato ne hanno dato piena dimostravoi la vostra operazione potr servire a bastonare lo stordimento zione. Loro sono pioniere, e lavorano dal di dentro dellindustria del culturale di questo soggetto sociale? O non si corre il rischio di porno. Noi arriviamo da tuttaltro background ma ovviamente anche a creare un prodotto di successo che per non modicher lignoloro ci siamo ispirate, ci hanno dato coraggio. Io ho una passione parranza dilagante? ticolare per Annie Sprinkle - sta veramente facendo delle cose molto Direi che per ora, gi il nostro coming out ha modicato qualcosa. Noi, belle e anche politiche, con ironia. viste come belle o brutte, normali o stravaganti, giovani o vecchie, registe pi o meno famose, osiamo esporci. Comunque le critiche erano Una pornograa diversa sar ancora pornograa? prevedibili, lentusiasmo con cui siamo state accolte meno, ci hanno Non son fatta per le denizioni. Non lo so, questione di moda. sorpreso. Direi che gi un traguardo, al di l del prodotto - che ci impegneremo di fare al meglio per noi e per tutti quelli che aspettano A marzo avete lanciato una campagna di nanziamento su indiecon ansia e/o scetticismo. gogo per produrre la raccolta dei 10 corti. A circa un mese dal lancio dellappello, come sta andando la campagna? Una pornograa ideata da donne sar pi ricca di personaggi ed Allora, proprio oggi abbiamo fatto un ragionamento sulla questione: emozioni , dite nel vostro video-appello. I maschi non sono capaci ad oggi mancano 37 giorni e abbiamo 3300 euro su 15000 che chiedi fare un pornograa ricca di personaggi ed emozioni? un prodiamo per girare (spesando solo le spese vive) i 3 corti che lanceranno blema di genere o un problema di domanda e oerta sul mercato? il progetto di lungometraggio fatto di almeno 6 corti. Diciamo che la Io personalmente non credo sia tanto una questione di genere quanto nostra colletta online, ovvero il crowdfunding https://www.indiegogo. di domanda e oerta appunto. la pornograa sempre stata vista come com/projects/le-ragazze-del-porno/x/5464697#home non sta andanun prodotto per uomini, fatto da uomini. Dal momento che il mercato do molto bene paragonato alla visibilit che abbiamo avuto (in Italia) si apre, si apre anche il genere. O viceversa. come ragazze del porno. Forse anche solo perch non tutti capiscono E sperimenta linguaggi e narrazioni nuove o diverse. come fare a mettere soldi su un progetto online. Stiamo infatti pensando di fare dei tutorial, ma a breve perch a ne maggio gi nita. Erika Lust, Candida Royalle, Annie Sprinkle, sono alcune delle Comunque invece in parallelo, senza strategie, abbiamo fatto una donne pi celebri che sono passate dal ruolo di attrici porno a e pornograa abbastanza labile e soggettivo. E noi siamo tutte registe diverse, soggetti diversi. L il bello.

vendita di opere di artisti vari, Art for Porn, che andata molto bene, e ne faremo altre anche a Milano forse Bologna e Venezia. Art for Porn stato un bellissimo evento e la solidariet fra artisti (esattamente come stiamo facendo noi registe-ragazze del porno fra di noi) di questi tempi particolarmente incoraggiante. Ultima domanda: il direttore irresponsabile vorrebbe partecipare in (s)veste di attore... Si pu? Certo. Faremo dei provini aperti a tutti gli interessati, non solo ad attori, fra giugno e luglio. Fra Roma e Milano, per ora. Vi faremo sapere sui nostri siti le date precise. https://www.indiegogo.com/projects/le-ragazze-del-porno/ x/5464697#home https://www.facebook.com/lrdpms www.leragazzedelporno.org twitter @ragazzedelporno

#Cinema

39

#RiservaUrbana

Riserva Urbana!
A CURA E DI

Ruben Toms

Mato Wambli, Eagle Bear, meglio conosciuto come Frank Fools Crow, Nonno Frank. QUESTO UNO DEI LIBRI SUGLI INDIANI DAMERICA che pi mi ha appassionato. Frank Fools Crow. Capo Cerimoniale dei Sioux Teton, di Thomas E. Mails, edito da Xenia Edizioni. Titolo originale: Fools Crow, edito da University of Nebraska Press-Lincon, 1990. la storia di unamicizia tra un Uomo Sacro Lakota e un Luterano, scrittore, pittore, illustratore. Il libro nato per volere di Wakan Tanka, il Grande Sacro. commovente perch Fools Crow conda allamico le peripezie compiute dal suo popolo per adattarsi e non soccombere, mantenendo vive le loro tradizioni soprattutto quando i loro riti erano vietati per legge dal wasichu, lUomo Bianco. divertente, perch nelle avversit i Lakota hanno dato sempre il meglio di s. La loro ironia leggendaria. Frank Fools Crow descrive memorabilmente nel dettaglio a Thomas E. Mails la sua intensa vita, le sue ricerche di visione, il suo apprendistato come Uomo di Medicina, le guarigioni siche, i suoi viaggi allestero, il suo lavoro al cinema. Parla allamico del rapporto con la Pipa, loggetto pi sacro per le Nazioni delle grandi pianure. Essa principalmente uno strumento di preghiera. In lingua Lakota, Chanupa. Secondo la tradizione,la Pipa era stata donata al Popolo dalla Donna Bisonte Bianco. Wakan tanka, il Grande sacro lespressione della forza soprannaturale che permea luniverso, le persone e le cose. La chiave della cultura dei Lakota la religione o meglio la spiritualit. Nonno Frank ha incarnato i valori tradizionali. stato un Uomo di medicina per tradizioni familiari, guaritore formidabile: ci sono migliaia di testimonianze al riguardo. Concludo larticolo con le parole di Mato Wambli, Eagle Bear, meglio conosciuto come Frank Fools Crow, Nonno Frank: Le Colline sono la nostra chiesa, i umi e il vento, gli alberi e tutte le cose viventi sono la nostra Bibbia. La natura Dio. Dio la natura: tutta la nostra vita, il nostro governo, la nostra spiritualit derivano dalla contemplazione di queste cose.

onno Frank, le tue parole mi hanno fatto piangere e ridere, sei nato nel 1890 e dead nel 1989 e sei vissuto in umilt, non sei mai stato arrogante neanche con gli Uomini Bianchi arroganti. Hai ricevuto da Wakan Tanka il potere di guarire le persone, di qualsiasi razza, di parlare alla natura ed agli animali. Nonno Frank, Uomo Sacro dei Lakota, hai fatto tante cose straordinarie. Grazie, soprattutto perch non hai sprecato il dono ricevuto in Visione.

#Poetry

Round Midnight
tEStO

Jan Hassermann

- FUMO -

dipinti descritti da invisibile mano. Che se potessi averne antologia mi ciberei di essa oltre il dolore. Librato e arcano con sottile bilancia da speziale ne peserei ogni ansa, ogni respiro. E con acuta lente da regista ne renderei immortale la strabiliante genesi. Libidine di piatti speziati e forti e di robusti nettari e di afrori ne gener, stuprando il seme, limprevedibile arte fatua. E noi tesi a carpire o ad ignorare ostentando sottane, ovvero lucido acciaio e palle di fuoco, rubavamo ai giorni, tributavamo alle notti e con un ghigno acceso, pisciando in terra,urlavamo al domani come se il tempo altro non fosse, nullaltro chiedesse che cerchi di fumo.

erchi di fumo emetto, avvolgo, evaporo; ormai privati del sano e velenoso tramite contenuto nella loro assenza. Quanta radice di vita vera ebbe a cornice quegli impalpabili

41

Of ficin

EDIZIONI

PRO

Il cocktail giusto per le tue esigenze.


1/3: progetti grafici e comunicazione creativa per la pubblicit ed il marketing. 1/3: editoria, produzioni, stampa di: libri, CD, DVD, brouchure, leaflet, manifesti, locandine, biglietti da visita. 1/3: produzione e postproduzione video.

Artists for art

Farandula sas la trovi in: via P. Andiloro 41/g 89128 Reggio Calabria tel. / fax 0965.29828 officinefarandula@gmail.com Farandula sas la trovi in: via P. Andiloro 41/g 89128 Reggio Calabria tel. / fax 0965.29828 officinefarandula@gmail.com

astenia e alterazioni della sfera sessuale

Omeopatia

tEStO

Dott. Alfonso Tramontana

CI SONO STATE DUE GRANDI RIVELAZIONI NELLA MIA VITA. LA PRIMA STATA IL BEBOP, LA SECONDA LOMEOPATIA - DIZZY GILLESPIE -

Phosporicum Acidum: Marcata astenia e stanchezza n dal mattino, soggetti in genere magri, longilinei, molto sensibili e fantasiosi. Tendenti allipotensione. In genere alterazione nella durata dei rapporti sessuali.Si stancano subito. Libido variabile. Donne molto sensibili ed emotive spesso con fervida immaginazione anche in ambito erotico. Kalium Phoshoricum: Esaurimento e stanchezza dopo sforzi mentali (eccessivo studio, abusi in genere) Spesso, per, solo un sintomo punta di un iceberg il cui vero volto Nux Vomica: per esempio una sindrome depressiva: non ho voglia di far nulla, non Nelle persone iper competitive, attive, spesso alcolisti o fumatori, colleho motivazioni e piaceri di vita per cui sono stanco di tutto... rici, in genere manager o soggetti che devono per forza riuscire Vi la stanchezza reattiva in tutti quei soggetti che devonella vita, che danno molto importanza al denaro come no e vogliono essere sempre performanti sul lavoro, aermazione economica. con gli amici, a scuola o alluniversit. Periodi di mancanza di vigore sessuale con alteraA volte lastenia pu essere lespressione di patozioni che si presentano durante un rapporto che in logie gravi. genere inizia in maniera normale. In omeopatia necessario comprendere esattaConium Maculatum: mente lorigine di tale sintomo, coglierne le sfuImpotenza o mancanza di libido dopo lunga astimature e i ritmi rispetto alle attivit quotidiane nenza sessuale. nellottica di trovare il rimedio pi adatto per la Vertigini e sintomi gastroenterici. prescrizione nale. Stanchezza Non sarebbe suciente un intero magazine per adNatrum Carbonicum: dentrarci nelle costituzioni e nelle diatesi omeopatiSpossatezza dopo una insolazione che ma importante accennare al fatto che la conformaThuya: zione sica e la storia siologica e patologica di ognuno di Stanchezza e disinteresse verso tutto su base spesso depresnoi sono alla base della tipizzazione dei diversi tipi di astenia. siva. Alla stanchezza in generale sempre pi collegato il problema del- Un ultimo messaggio mi dobbligo. la astenia sessuale intesa come mancanza di potere sessuale che in un A volte il miglior rimedio per problemi di libido e per lastenia sessuale contesto maschile pi da interpretare non solo come una dicolt a cercare di incontrare un partner che ci faccia veramente sentire bene! trovare il vigore sico durante latto ma anche come la mancanza di libido; in un contesto pi femminile (con tutte le eccezioni del caso che non sono riconducibili a una regola generale) il concetto di potere sessuale pi legato alla libido intesa come linteresse e/o il desiderio di avere una #Wellness rapporto. Non sono oggetto di questa breve trattazione tutti i casi di dispareunia (dicolt nellavere un rapporto sessuale) in cui i problemi di base sono infezioni genitali (specialmente per la donna). omeopatia osserva un iter diagnostico molto articolato per denire la causa (eziologia) e la cura dellastenia. In linea generale lastenia un sintomo che il paziente riferisce nella maniera pi varia. Mi sento stanco... mi sento senza forze... vorrei dormire tutto il giorno... etc. La mancanza di forza, di potere nel fare qualcosa e la stanchezza sono il comune denominatore di tutte le forme di astenia. 43

Of fi

EDIZ

Il cocktail giusto per le tue esigenze.


1/3: progetti grafici e comunicazione creativa per la pubblicit ed il marketing. 1/3: editoria, produzioni, stampa di: libri, CD, DVD, brouchure, leaflet, manifesti, locandine, biglietti da visita. 1/3: produzione e postproduzione video.

Farandula sas la trovi in: via P. Andiloro 41/g 89128 Reggio Calabria tel. / fax 0965.29828 officinefarandula@gmail.com Farandula sas la trovi in: via P. Andiloro 41/g 89128 Reggio Calabria tel. / fax 0965.29828 officinefarandula@gmail.com