Sei sulla pagina 1di 28

ALLA NASCITA 1 Il CORDONE ARGENTEO e Gli ATOMI-SEME The Rosicrucian Fellowship Uno Studente IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME

2 ALLA NASCITA 3 PREMESSA Con il passare degli anni molto materiale di valore derivato dalle investigazion i di Max Heindel e da qualcuno dei suoi primi studenti stato perso di vista in pagine di vecchie riviste, di note personali e di personali ricordi trasmessi da discepolo a discepolo. In questo libretto abbiamo messo assieme i punti essenziali sul cordone argenteo e sugli atomi-seme, usando materiale che non attualmente reperibile dagli studenti di oggi. Dobbiamo tuttavia avvertire il lettore di accogliere questo materiale con cautela, perch Max Heindel non aveva completato le sue ricerche all epoca del suo passaggio alla vita superiore nel gennaio del 1919. Il lettore dovr pertanto valutare questo materiale alla luce della propria conoscenza ed esperienza; la maggior parte degli studenti di occultismo posseggono poca conoscenza diretta che possa servire loro da linea-guida, ma. Come Max Heindel ha detto, la logica la guida migliore in questo e in tutti i piani dell essere. Lo studente farebbe bene a rileggere tutto quanto Max heindel ha pubblicato sul cordone argenteo e sugli atomi-seme, perch sebbene sia inevitabile trovarvi qualche ripetizione, vi anche un nuovo raggio di luce in quasi ogni frase. IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 4 ALLA NASCITA 5 Capitolo I ALLA NASCITA ella Cosmogonia dei Rosa-Croce ci viene detto che il Cordone Argenteo si sviluppa di nuovo in ogni vita: Sono state fatte anche altre nuove e importanti scoperte: per esempio noi ora sappiamo che il cordone argenteo si sviluppa di nuovo in ogni vita; che una parte nasce dall atomo-seme del desiderio nel gran vortice del fegato, mentre l altra parte si sviluppa dall atomo-seme del corpo denso nel cuore. Entrambe le parti si incontrano nell atomo-seme del corpo vitale nel plesso solare che unisce i veicoli superiori al veicolo inferiore, causando i movimenti del feto. L ulteriore sviluppo del cordone argenteo fra il cuore ed il plesso solare durante i primi sette anni ha una relazione importante col mistero della vita infantile, come il suo pi completo sviluppo dal fegato al plesso solare, che ha luogo nel secondo settenario, contribuisce al lavoro dell adolescenza. Il completamento del cordone argenteo segnala fine della fanciullezza e da quel tempo l energia solare che penetra attraverso la milza ed colorata mediante la rifrazione dell atomo-seme prismatico del corpo vitale collocato nel plesso solare, comincia a dare una distinta e individuale colorazione all aura che osserviamo negli adulti . In una nota pubblicata la prima volta in Rays del gennaio 1928, Max Heindel dice: il cordone argenteo che lega assieme i veicoli

superiori e inferiore. Durante i primi venti giorni della gestazione il sangue del feto enucleato dalla vita della madre, ed essa regola il processo di costruzione del corpo. Poi l Ego comincia a lavorare sul feto dall esterno, analogamente a come uno Spirito-Gruppo opera con coloro che ha in carico. In questo periodo alcuni corpuscoli sono enucleati, e le cellule vitali sono in certo grado dominate. L Ego nell utero, ma non ha ancora permeato i propri veicoli. Allora la N IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 6 parte inferiore del cordone argenteo inizia a crescere dall atomoseme del cuore e si allunga verso l alto, e la parte superiore cresce dal vortice centrale del corpo del desiderio in cui l Ego rivestito. Come lo Spirito inizi a guidare i propri veicoli nella quarta parte dell Epoca Atlantidea, interpenetrandoli gradatamente e diventando dinamicamente attivo, cos lo Spirito individuale inizia a permeare il feto nel quarto mese e prende gradualmente possesso dell organismo in formazione. Quando le parti superiore ed inferiore del cordone argenteo si uniscono, inizia la vita senziente, e abbiamo il periodo di vivificazione. Come l atomo-seme fisico all estremit del cuore, detta apice, cos l atomo-seme del corpo del desiderio si trova nel fondo del grande vortice centrale di quel veicolo, vortice collocato nel fegato. L atomo-seme del corpo vitale durante il giorno posto nel punto vulnerabile detto plesso solare. Questo atomo-seme formato dei due eteri inferiori, ed la radice di quella parte del corpo vitale che muore dopo ciascuna incarnazione, talvolta confusa con l anima. L atomo-seme del corpo vitale raduna attorno a s i due eteri inferiori dai quali la matrice del nuovo corpo vitale formato quando l Ego discende per nascere. Non esiste alcun atomo-seme dei due eteri superiori; essi sono la parte immortale o la parte capace di divenire immortale . (Possiamo dire di passaggio che come l Ego lavora pi efficientemente per spiritualizzare il corpo, questi due eteri immortali prendono gradualmente il posto dei due eteri inferiori). Possiamo dedurre, comunque, che il cordone argenteo non che un semplice collegamento fra l Ego e i suoi veicoli. anche il canale per forze particolari che emanano dal Triplice Spirito stesso, e senza di esso i veicoli non potrebbero n svilupparsi n crescere. Prendiamo nota che i due segmenti inferiori del cordone devono essere presenti prima della nascita dall utero, ma che subiscono il pieno sviluppo durante i tre periodi settenari che conducono alla maturit fisica del corpo adulto. Anche se Max Heindel non nomina, in questo frangente, il terzo segmento del cordone, la parte costituita di sostanza mentale che si sviluppa dall atomo-seme della mente nel seno frontale per congiungersi all atomo-seme del corpo del desiderio nel fegato, viene dallo stesso descritta altrove. ALLA NASCITA 7 Il terzo segmento, composto di sostanza mentale, non presente durante la vita intrauterina, n alla nascita. Il percorso che esso prender, tuttavia, mostrato nell archetipo, ed esiste con, o in, l atomoseme della mente come radice, o germe in potenza, come vedremo pi avanti. Il bambino ha il collegamento con la mente, ma poca attivit individuale di pensiero: egli manca del controllo sul proprio corpo (diversamente dagli animali che possono prendersi cura di se stessi molto presto dopo la nascita, a causa del legame con lo SpiritoGruppo). Il terzo segmento del cordone si sviluppa dalla radice nell atomoseme della mente, in sostanza mentale, durante il terzo periodo settenario vi ragione di credere che sia cresciuto lentamente durante

tutto il periodo dell infanzia e dell adolescenza ma la sua crescita particolarmente notata durante il terzo periodo settenario, dai quattordici a ventun anni, e la sua congiunzione con il cordone del desiderio nel grande vortice del corpo del desiderio segni l inizio dell et adulta, e allora noi diciamo che nasce la mente all et di ventun anni, allo stesso modo in cui nasce il corpo del desiderio all et di quattordici anni e che nasce il corpo vitale all et di sette. Max Heindel descrive questo fatto come una specie di vivificazione , come quella del bimbo nel grembo materno. Egli dice che la mente vivificata all et di ventun anni. Possiamo comprendere, perci, che questa nascita o vivificazione indica un azione speciale dell Ego nella connessione con i propri veicoli di incarnazione. Ancora, questo termine nasce richiede delucidazioni. In diverse parti degli scritti di Max Heindel troviamo frasi che mostrano come ciascun veicolo sia racchiuso in una specie di guaina, come l amnio nel quale il bimbo racchiuso durante la vita intrauterina. Come nella nascita fisica, nella quale il corpo fisico infantile emerge dalla sua guaina uterina, cos il corpo vitale emerge da una guaina eterica all et approssimativa di sette anni; il corpo del desiderio emerge da una guaina del desiderio all et approssimativa di quattordici e il corpo mentale da una guaina all et di circa ventuno. Naturalmente i veicoli individuali sono vivi e lavorano pi o meno passivamente all interno della guaina, guidati e protetti dalle forze planetarie nelle quali ogni essere umano vive e si evolve. IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 8 L emergere del corpo vitale all et di sette anni dalla propria guaina segna la fine dell infanzia. Durante i sette anni successivi il segmento di cordone fra il corpo del desiderio e il corpo vitale continua a svilupparsi, e a quattordici anni il corpo del desiderio emerge dalla sua guaina; nei sette anni ulteriori mentre il terzo segmento o segmento mentale del cordone va maturando, connettendo l atomo-seme del corpo del desiderio nel fegato con l atomo-seme della mente nel seno frontale, la mente stessa sta crescendo sufficientemente per gettarsi fuori della propria guaina all et di ventun anni. Il collegamento avviene, logicamente, nel fegato, come visibile osservando il corpo. I due segmenti si congiungono nel grande Vortice del Desiderio anche quando l Ego estrae il corpo del desiderio dal corpo fisico nel sonno, nell Iniziazione, nei voli animici, o alla morte. I Diagrammi che seguono sono semplificativi. Il terzo segmento effettivamente segue un percorso complicato nella sua crescita. Esaminiamo l immagine complessiva: Il cordone argenteo composto di etere, sostanza del desiderio e sostanza mentale. Ha una conformazione che somiglia a due sei rovesciati, uno dei quali rivolto verso l alto e l altro orizzontale, connessi tra loro all estremit degli uncini nel plesso solare. La sostanza mentale o terza parte del cordone si sviluppa dall atomo-seme della mente collocato nella sostanza mentale che interpenetra l area del seno frontale, e da questo punto passa verso il basso fra le ghiandole pituitaria e pineale, tocca le ghiandole tiroide e timo, gira a sinistra per connettersi con la milza e torna a destra sulle surrenali, e finalmente si congiunge con la seconda parte del cordone costituito di sostanza del desiderio e radicato nel grande vortice del desiderio che interpenetra il fegato. Da qui il cordone del desiderio va al plesso solare, dove si unisce al cordone eterico che proviene dall atomo-seme del cuore. P U N T O D I S T R A P P O ALLA NASCITA 9

Come abbiamo ricordato dalla Cosmogonia, per, questo cordone era radicato dapprima nella vita intrauterina, per presentare un secondo sviluppo dopo la nascita, fra la nascita e i ventotto anni d et. L unione del primo e secondo segmento segnala vivificazione nell utero, ma ventuno (e perfino ventotto) anni sono necessari per la piena maturazione del segmento mentale e la congiunzione permanente con l atomo-seme del corpo del desiderio con il grande vortice del desiderio che permea il fegato. Lo studente prenda nota qui di un punto spesso mal compreso: il panorama pre-nascita riflesso nel corpo eterico come una anteprima della prossima vita, viene visto dall Ego del suo primo contatto col feto, al termine dei ventuno giorni, e non alla vivificazione che avviene al quarto mese. Atomo-seme della mente situato nel seno frontale Atomo-seme del desiderio situato nel fegato Vortice centrale del corpo del desiderio Atomo-seme del corpo fisico situato nel cuore Atomo-seme del corpo vitale situato nel plesso solare IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 10 Max Heindel ancora dice che dei quattro punti nei quali unito il cordone cuore, plesso solare, fegato e seno frontale solo l estremit del cordone nell atomo-seme del cuore inamovibile; le altre parti con i rispettivi atomi-seme sono movibili. Durante il giorno, quando siamo svegli nel corpo, il triplice cordone argenteo avvolto in spirale dentro il corpo denso, principalmente attorno al plesso solare o epigastrio; di notte, quando l Ego si ritira dai propri corpi denso e vitale lasciandoli sul letto per recuperare dalle fatiche del giorno, il cordone argenteo si sporge dal cranio. Il corpo del desiderio ovoidale di solito fluttua in alto, o vicino, al corpo dormiente, somigliando ad un pallone aerostatico. DURANTE LA CRESCITA 11 Capitolo II DURANTE LA CRESCITA n questo capitolo ci riferiremo brevemente a delle frasi lasciate da Max Heindel in alcune note, che non erano state verificate dalle sue ultime ricerche. Preghiamo di considerarle tenendo questo a mente. La descrizione del triplice cordone data nel I capitolo sostanzialmente la stessa del materiale pubblicato dallo stesso Max Heindel. In questo capitolo useremo gli stessi dati di base pubblicati, con l aggiunta del materiale non verificato, facendo conoscere allo studente quando quest ultimo materiale sar usato. Le note non pubblicate trattano dello sviluppo ulteriore del cordone che avviene dopo la nascita del corpo fisico, e riguardano principalmente il maggiore sviluppo e maturazione del cordone eterico, assieme con l aumentata crescita del segmento mentale come descritto nel capitolo I. Dei quattro eteri, ne abbiamo finora menzionati solo due. Le note riguardano gli altri due eteri: gli Eteri Luminoso e Riflettore, dei quali, tuttavia, non vi alcun atomo-seme. Del segmento mentale non vi evidenza alla nascita, sebbene sia visibile nell archetipo e potenzialmente presente nel suo centro radice,

l atomo-seme posto presso il seno frontale. Oltre alla crescita del triplice cordone di sostanza eterica, del desiderio e mentale, il cordone eterico continua a crescere durante i primi ventotto anni di vita, secondo le note di Max Heindel, parallelamente alla crescita del cordone come descritta in precedenza e parallelamente anche alla maturazione dei corpi eterico, del desiderio e mentale. I quattro eteri maturano in periodi settenari, e le quattro parti dei differenti eteri maturano negli stessi periodi. Dalla nascita ai sette anni, la parte di Etere Chimico del cordone molto attiva. Max Heindel dice che l atomo-seme del corpo vitale nel plesso solare consiste di entrambi gli eteri Chimico e Vitale; possiaI IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 12 mo perci desumere che la parte di cordone che si estende dall atomo-seme nel cuore all atomo-seme nel plesso solare sia composto alla nascita da questi due eteri, nonostante l Etere Chimico (importante nei processi di assimilazione ed escrezione) sia il pi attivo. Max Heindel dice che il polo negativo pi attivo del polo positivo durante l infanzia, e che il processo di maturazione ha una speciale connessione con il polo positivo . Durante il periodo settenario successivo, dai sette anni ai quattordici, si va maturando l Etere Vitale del cordone in preparazione dell adolescenza, la cui crescita sincronica con la crescita del segmento del desiderio del cordone dall atomo-seme del corpo del desiderio nel fegato all atomo-seme del corpo vitale nel plesso solare. La sua crescita contribuisce allo sviluppo adolescenziale. A quattordici anni nasce il corpo del desiderio, e con esso matura l Etere Luminoso, che provoca il sangue bollente del periodo della adolescenza, il calore del sangue essendo una funzione dell Etere Luminoso, nel quale l Ego fa sentire la sua presenza nel corpo. Ora il bambino considera se stesso un individuo e comincia a sbarazzarsi delle restrizioni familiari, ma il segmento mentale del cordone argenteo ancora incompleto, e l Ego non ha il pieno controllo del proprio veicolo. Ne deriva una notevole mancanza di controllo della natura emotiva: desideri, speranze e aspirazioni. Secondo le note, il filo di Etere Luminoso del cordone eterico cresce fra l atomo-seme del corpo del desiderio nel fegato e quello della mente nel seno frontale. Le implicazioni sembrano essere che il cordone eterico cresce in una linea continua dal basso verso l alto. Nel frattempo vi un quarto filamento del cordone eterico, corrispondente alla maturazione del segmento mentale. Riguarda l Etere Riflettore, il quale continua a maturare fino all et di ventotto anni, come descritto in queste note. Questo segmento elastico accompagna il segmento mentale del cordone, apparentemente, che nelle sue note Max Heindel dice sia la sola parte del cordone eterico che esce all infinito con l Ego vagante quando esso si ritira dal corpo nel sonno, nel lavoro da Ausiliario Invisibile, o nell Iniziazione. La parte inferiore del cordone eterico non elastica, e anche se essa si innalza fuori dal corpo dormiente fino a tutta la sua lunghezza, non si estenDURANTE LA CRESCITA 13 de che di qualche decimetro. Nel materiale pubblicato nei suoi scritti prima della sua morte, Max Heindel dice solo che gli atomi-seme nell area del seno frontale e nelle aree del fegato e del plesso solare sono tutti movibili. Comunque, poich il cordone esce dall atomoseme, evidente che il cordone attaccato all atomo-seme movibile anch esso movibile. Analisi del materiale correlato con queste note sperimentali suggeriscono che il cordone argenteo eterico, sebbene movibile, effettivamente

stia presso il corpo, e ci spiegherebbe la sezione pi spessa vicino al corpo descritta dai chiaroveggenti. Sulle immagini allo stereoscopio che Max Heindel aveva preparato, si vede il corpo del desiderio fluttuare come un pallone sopra il corpo dormiente, unito dal cordone argenteo che forma la figura dei sei a met strada fra il corpo del desiderio e il corpo fisico. Egli ha affermato che non c differenza fra il sonno e la morte, tranne che nel primo l Ego pu tornare al corpo, mentre nella morte l atomo-seme nel cuore rotto e il cordone si strappa nei due sei , dopodich l Ego non pu rientrare nel corpo, che morto. In altre immagini per lo stereoscopio, preparate dai primi allievi di Max Heindel, la congiunzione dei sei mostrata subito sopra la testa del corpo dormiente, quasi sopra il cuscino, mentre il segmento di sostanza del desiderio si eleva ed unito al grande vortice del corpo del desiderio che fluttua come un pallone sopra il letto. Naturalmente il cordone passa attraverso la testa, con gli atomi-seme movibili. Secondo le note, il segmento di Etere Riflettore e, deduciamo noi, pure il segmento di Etere Luminoso, accompagnano i veicoli superiori e il cordone di sostanza desiderio-mentale quando lasciano il corpo. Il filamento di etere Riflettore del cordone eterico cresce verso il basso dall area del seno frontale all atomo-seme nell apice del cuore, chiudendo cos un circolo, legando saldamente l Ego ai suoi veicoli per l incarnazione. Sempre secondo le note. Osserviamo che l atomo-seme del cuore, che l atomo-seme pi vecchio, essendo stato formato nel Periodo di Saturno, definito in realt le forze di quell atomo . Il signor Heindel dice che queste forze sono di natura molto elevata; ma riguardo la controparte eterica IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 14 dell atomo, esso consiste di tutti e quattro gli eteri, come tutti gli atomi del corpo. Nell atomo-seme del cuore per vi qualcosa di molto particolare, qualcosa che non si trova in nessun altro atomo del corpo. Max Heindel dice che questo atomo-seme del cuore nuota in un mare dell etere pi elevato , l Etere Riflettore, ma possiede anche gli altri eteri, come viene indicato altrove, poich senza di essi non potrebbe esserci alcuna forma del corpo. Questo atomo-seme nel cuore dovrebbe possedere una quantit di Etere Riflettore superiore di qualsiasi altro nel corpo. Gli eteri Luminoso e Riflettore assieme avvolgono questo atomoseme speciale, che il Registro di Dio, contenente tutte le registrazioni dei cicli vitali precedenti, fino al primo inizio stesso. vero naturalmente che le forze di ogni atomo del corpo sono, come dice il signor Heindel, una espressione della vita indifferenziata di Dio (cristallizzazioni attorno al polo negativo dello spirito), ma l atomoseme del cuore lo in una maniera davvero speciale. Ogni molecola e cellula del corpo ha una matrice dei due eteri inferiori, ma anche circondata da una guaina di Etere Riflettore e Luminoso. Per, ci particolarmente cos nel caso dell atomo-seme cardiaco che stabilisce la nota-chiave per tutti gli atomi del corpo. Quando l Ego esce dal corpo nel sonno o alla morte, o per lavorare nei piani interni della Natura, sono i segmenti di Etere Riflettore e di sostanza mentale ad essere visibili come un filo luminoso sottile, infinitamente elastico, che si estende a grandi distanze nello spazio interno, secondo queste note. Il segmento di sostanza del desiderio anche elastico ed una parte di questo cordone nella sua estensione nel Mondo del Desiderio, dove la distanza virtualmente non esiste. Alcuni scienziati occultisti hanno affermato che quando presso il corpo il cordone argenteo molto spesso, pi di cm 2,5 di diametro.

Spesso viene descritto come avente lo spessore di un piccolo dito, che diminuisce notevolmente quando si snoda nei piani interni. Noi abbiamo suggerito che esso sarebbe naturalmente pi spesso vicino al corpo, poich dove si trova il cordone eterico movibile, mentre i segmenti della sostanza desiderio e mentale si spingono nello spazio interno. DURANTE LA CRESCITA 15 Sembrerebbe che relazioni di un eccessivamente ingombrante cordone argenteo derivino da un fraintendimento. Alla morte tutta la sostanza eterica dei due eteri inferiori esce dal corpo, ed cos densa che molte persone possono vederla. Questi eteri che escono contemporaneamente al ritiro dell Ego sarebbero scambiati per il cordone argenteo. Ancora, nello sviluppo medianico avviene qualcosa dello stesso tipo, perch ha luogo una separazione fra il corpo fisico e gli Eteri Chimico e Vitale che consente ai due eteri di essere trascinati fuori dal corpo con il cordone argenteo, al quale aderiscono. Non questo il lavoro che ci si attende dalle Scuole dei Misteri. Max Heindel afferma che una separazione scorretta ha luogo quando si usa il metodo di sviluppo errato, come nelle classi di medianit. Lo sviluppo negativo significa che avviene una separazione fra l Etere Chimico e il corpo, oppure fra gli Eteri Chimico e Vitale, ed questa separazione errata che pu provocare diverse malattie fisiche come la tubercolosi, disturbi cardiaci, esaurimento nervoso, o squilibri mentali. La separazione corretta, che ha luogo fra i due eteri superiori e i due inferiori, deriva dalla disciplina dell allenamento positivo delle Scuole dei Misteri, che comprende il lavoro di Meditazione e Contemplazione, oltre agli esercizi del Mattino e della Sera e alle istruzioni esoteriche del Maestro ai discepoli qualificati. Vi per da notare che gli Esercizi del Mattino e della Sera da soli realmente producono la corretta separazione se effettuati fedelmente e se l allievo conduce una vita spiritualmente orientata. IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 16 DURANTE IL SONNO 17 Capitolo III DURANTE IL SONNO n punto da tenere bene in mente a proposito del cordone argenteo, che la sua parte superiore appartiene ai veicoli superiori e si sposta con essi. Ad esempio, la parte di sostanza del desiderio del cordone principale collega l atomo-seme del corpo del desiderio nel grande vortice del fegato con l atomo-seme del corpo vitale nel plesso solare. Non che essi colleghino il fegato con il plesso solare: collegano il corpo del desiderio con il corpo vitale, per mezzo del cordone e degli atomi-seme. Questo segmento passante dal fegato al plesso solare (come si vedono nel corpo) costituito di sostanza-desiderio, ed ovviamente il mezzo per il quale l essenza armoniosa del Mondo del Desiderio pu scendere e lavorare sul corpo vitale e, infine, sul corpo fisico. Nel materiale pubblicato durante la sua vita, Max Heindel nomina solo il segmento della sostanza del desiderio che esce con il corpo del desiderio e con la mente; ma come stato indicato, le immagini allo stereoscopio che egli aveva preparato, e che usava, mostrano i sei al di sopra del corpo nella loro interezza, sia nel sonno che alla morte. Ci significa che anche il segmento eterico, con il suo atomoseme movibile, estratto dal corpo. In altre parole, la parte di sostanza del desiderio del cordone e l atomo-seme del corpo del desiderio sono di sostanza del desiderio. L atomo-seme del corpo del desiderio si trova nel grande vortice del

corpo del desiderio che, mentre l Ego nel corpo, giace nell area del fegato fisico, apparendo alla vista chiaroveggente posto nella parte inferiore del fegato, mentre l atomo-seme del cuore nella punta inferiore di questo organo. Ripetiamo: l atomo-seme del corpo del desiderio non nel fegato fisico, ma nel grande vortice di forza del corpo del desiderio, che il chiaroveggente vede interpenetrare il fegato. U IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 18 Analogamente, l atomo-seme della mente non si trova nelle ossa (e neppure nell area) del seno frontale, ma nella guaina mentale di sostanza del pensiero che interpenetra quella regione. Quando l Ego fuoriesce dal corpo denso nelle guaine di sostanza del desiderio e mentale, le estremit del cordone argenteo che sono fissate agli atomiseme del corpo del desiderio e della mente devono seguirlo assieme alle corrispondenti lunghezze di cordone. Solo il cordone eterico che Max Heindel nomina particolarmente come estendersi ovunque quello formato di Etere Riflettore, come affermato nelle note sperimentali. Ma nonostante solo questo segmento sia specificamente menzionato, sembrerebbe logico che l Etere Luminoso correlato al cordone di sostanza del desiderio debba anch esso accompagnarlo. Il cordone principale che esce fino a qualsiasi distanza dal corpo consiste di sostanza del Mondo del Desiderio e di sostanza mentale. Il segmento eterico, non elastico, rimane accanto al corpo. normale per il cordone argenteo essere avvolto in una sorta di spirale all interno del corpo quando l Ego si trova dentro questo veicolo, ed stato osservato arrotolato soprattutto attorno al plesso solare, perch l ce n una grande quantit. Cos quando diciamo che il cordone argenteo si innalza fuori del corpo con i veicoli superiori, intendiamo le parti unite agli atomi-seme movibili. L atomo del cuore il solo ad essere inamovibile. Durante il sonno, tuttavia, il corpo vitale stesso, come un tutt uno rimane normalmente col corpo denso, ma il suo atomo-seme movibile ed ha la possibilit di muoversi sopra e fuori del corpo con il cordone argenteo. Quando l Ego lascia il corpo, prende con s non solo i veicoli superiori il corpo del desiderio e la mente ma il cordone argenteo si alza con lui cos che solo l estremit inferiore, che termina nell atomo-seme del cuore, rimane dentro il corpo. La congiunzione del cordone eterico e del desiderio nell atomo-seme del corpo vitale causa una piega i sei nel cordone, e un occultista ha descritto lo scoppiettio sulla sua testa una notte che gli successe di lasciare il corpo bocconi. Il cordone si estende fuori della cima della testa durante la vita, e poich la sua parte inferiore consiste sia di etere che di sostanza del DURANTE IL SONNO 19 desiderio, ovviamente questa la parte spessa del cordone. Da questo poi segue il segmento mentale, che elastico e si allunga fino a una distanza qualsiasi, accompagnato dal filamento di etere Riflettore, e forse anche da quello di Etere Luminoso. Nel pallone dell aura di sostanza del desiderio che fluttua sopra il corpo fisico dormiente, l estremit superiore del segmento di cordone costituito di sostanza del desiderio vista attaccata al grande vortice, mentre la porzione superiore del cordone procede da quel punto al seno frontale del dormiente Corpo Anima, che realmente radicato nella sostanza mentale. L aura mentale e il corpo del desiderio agiscono come una cosa sola, con l Ego nel Corpo Anima dentro di s. Separare la guaina mentale da quella del desiderio il lavoro che appartiene ad una Iniziazione

superiore, che permette all Ego di innalzare il proprio corpo mentale nella Regione del Pensiero Concreto. Vi una stretta relazione fra il corpo anima e il corpo del desiderio nel sonno, ma la concentrazione della volont esercitata dall Ego per rientrare nel corpo la dissolve. In sintesi: noi abbiamo (riferendoci alle note di Max Heindel) un cordone principale, due parti del quale (sostanza del desiderio e due eteri) che si sviluppano durante la vita intrauterina, e una terza che si sviluppa durante la giovinezza, formata di sostanza mentale; pi uno sviluppo secondario eterico che coinvolge una ulteriore maturazione del segmento dei due eteri inferiori e la crescita dei segmenti di Etere Luminoso e Riflettore nell adolescenza e nell et matura. Di quest ultimo sviluppo, solo il segmento di Etere Riflettore sicuramente descritto come quello che esce dal corpo con l Ego; ma sembra implicito negli appunti che il segmento di Etere Luminoso possa accompagnare quello formato di Etere Riflettore. Questo il segmento che si riconnette con il cuore (secondo le note), dove l atomoseme ha componenti pienamente attive sia dell Etere Luminoso che dell Etere Riflettore. Le note non fanno chiarezza su quanto avviene al segmento di eteri inferiori, anche se, essendo esso unito all atomo-seme del corpo vitale nel plesso solare, e questo atomo-seme essendo movibile (solo l atomo-seme del cuore inamovibile), evidente che il segmento di IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 20 base del cordone eterico in grado di sollevarsi sul corpo quando l Ego esce nei suoi veicoli superiori. Noi sappiamo ad ogni modo che durante il sonno l essenza vitale del Mondo del Desiderio rivivifica dapprima il corpo del desiderio dell Ego dormiente, poi questo lavora a sua volta sul corpo vitale, e il corpo vitale ristora il fisico; e le note sembrano indicare che il flusso di essenza vitale dal Mondo del Desiderio prenda realmente la via del cordone argenteo, lungo tutta la sua lunghezza, attraverso i cordoni eterici, per terminare nell atomo-seme del cuore che l atomo-pilota dell intero organismo fisico. Parlando del sonno, Max Heindel dice: Il fluido vitale ha una funzione simile a quella dell elettricit in un sistema telegrafico, poich anche quando un tale sistema costruito con i fili che connettono le diverse stazioni, e gli operatori sono ai loro posti, il sistema sar morto finch l elettricit non correr lungo le linee e porter i messaggi. Cos per il corpo denso, inutile senza che i nervi siano attraversati da questo fluido vitale. Quando ci manchi, in tutto o in parte, diciamo che il corpo nella stessa misura paralizzato . Il sonno, egli osserva, arriva quando i veleni della fatica (miasmi) nel corpo impediscono il passaggio di questo fluido solare; cos vediamo che il sonno , in un senso particolare della parola, una forma leggera di paralisi parziale, come recenti esperimenti medici e psichiatrici hanno cominciato a dimostrare. Talvolta l Ego si sveglia per un istante entrando o uscendo dal corpo mentre questa condizione di paralisi da fluido vitale ancora in atto, e allora egli nota che il suo corpo lento a rispondere ai suoi comandi nonostante la mente sia pienamente sveglia all interno del corpo. La natura ha saggiamente protetto questo periodo con una specie di anestesia, e questo il motivo per cui molti studenti trovano che sembrano cadere nel sonno o divenire sonnolenti nei piani interni subito prima di svegliarsi nel corpo fisico. Questo anche il motivo per cui lo studente prima cade nel sonno, di regola, e dopo si sveglia alla coscienza di quanto lo circonda nel Mondo Animico. Max Heindel dice inoltre: Noi abbiamo nel nostro corpo due sistemi nervosi, il volontario e l involontario. Il primo condotto direttamente

dalla natura del desiderio, e controlla i movimenti del corpo, DURANTE IL SONNO 21 tende a demolire e a distruggere, solo parzialmente trattenuto nel suo compito spietato dalla mente. Il sistema involontario ha il suo punto forte particolare nel corpo vitale; esso governa gli organi digestivi e respiratori, che ricostruiscono e ristorano il corpo denso . Il cordone argenteo ha una correlazione speciale con il sistema nervoso simpatico, specialmente con il nervo pneumogastrico o vago, con il quale gli investigatori chiaroveggenti spesso lo confondono, poich come il cordone argenteo, il nervo vago si snoda da un organo vitale all altro ed ha una attivit associata con il cordone argenteo e gli atomi-seme, come sar mostrato in un capitolo successivo. Proprio come scienziati occulti hanno identificato, o forse confuso, i centri eterici con i gangli nervosi del corpo, dei quali sono cos intimamente preoccupati, cos anche i chiaroveggenti che hanno osservato il cordone argenteo e imparato sulla natura e ampiezza del (tortuoso) nervo vago nel sistema autonomo, hanno pensato che l uno fosse, forse, un riflesso o controparte dell altro, e a questo riguardo essi non erano del tutto in errore. IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 22 ALLA MORTE 23 Capitolo IV ALLA MORTE a morte del corpo fisico ha luogo quando, come conseguenza del collasso dell archetipo, il corpo vitale collassa completamente e l atomo-seme nell apice del cuore viene rotto, l Ego risalendo fuori dal corpo nella sua aura del desiderio, portando con s la matrice eterica. La rottura dell atomo-seme il risultato dell estrazione da parte dell Ego delle sue forze , che comprendono la registrazione permanente dell intera evoluzione dell Ego, fin dal primo inizio nel Periodo di Saturno. Il cordone eterico, tuttavia, ancora attaccato al guscio rotto dell atomo-seme nell apice del cuore, e per non pi di tre giorni e mezzo dopo la morte il corpo vitale, incluso nel corpo del desiderio, pu essere visto fluttuare sopra il corpo. Il doppio fluttuante si trova in un sonno profondo. Durante questo tempo esso rivede il proprio panorama della vita appena passata, che stato tratto fuori dall atomo-seme del cuore nell Etere Riflettore. Al momento della morte si pu vedere il corpo vitale uscire dal corpo attraverso la parte superiore della testa, e riformarsi a somiglianza della persona per fluttuare orizzontalmente sopra il corpo morto. Anche il cordone argenteo sale ed esce con tutto il corpo vitale, ma le forze dell atomo-seme nel cuore salgono lungo il nervo pneumogastrico e il cordone si vede sporgere all esterno dalla parte posteriore della testa. Tutto il corpo vitale (gli Eteri Chimico e Vitale) e tutto il cordone argenteo e tutti gli atomi-semi salgono ed escono dal corpo; ma, come detto, il cordone rimane attaccato all atomo fisico rotto nel cuore. Max Heindel parla di questa condizione come appare nell intervallo dei tre giorni e mezzo dopo la morte, quando l Ego sta fluttuando nei suoi corpi eterico e del desiderio sopra il corpo denso morto sul letto: L IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 24 Quando i veicoli superiori hanno lasciato il corpo denso essi sono ancora connessi con esso attraverso un sottile, lucente e argenteo cordone, di una forma molto simile a due figure di sei rovesciati,

uno in posizione verticale e l altro orizzontale, connessi alle estremit degli uncini. Uno attaccato al cuore attraverso l atomo-seme, ed la rottura dell atomo-seme a provocare l arresto del cuore. Il cordone stesso non viene strappato finch il panorama della vita passata, contenuto nel corpo vitale, non sia stato contemplato il cordone argenteo si strappa dove i sei si congiungono, met rimanendo con il corpo denso (e il doppio eterico) e met con i veicoli superiori. Dal momento in cui il cordone si strappa il corpo denso completamente morto . La rottura (dell atomo-seme nel cuore) libera il corpo vitale e questo, insieme con il corpo del desiderio e la mente, fluttua sopra il corpo visibile per non pi di tre giorni e mezzo, mentre lo Spirito impegnato a rivedere la vita passata . Queste immagini si trovano negli Eteri Luminoso e Riflettore che sono attaccate all atomo-seme nel cuore, ed questa sostanza (eteri) che viene incisa nel corpo del desiderio durante la vista del panorama. Dopo la seconda rottura , cio lo strappo del cordone nel punto di congiunzione dei due sei , la matrice dei due eteri inferiori rimane con il corpo denso, al quale attaccata per mezzo della parte inferiore del cordone argenteo, e si decompone sincronicamente ad esso. Il doppio eterico anch esso circondato da una specie di aura formata di atomi eterici liberi una foschia o nebbia mentre accompagna il decadimento del corpo. ci che la leggenda chiama fuoco fatuo , perch debolmente luminoso. visibile fluttuare sulle tombe e sui mausolei, talvolta rassomigliante ad una nube oblunga di una tonalit bluastra, grigiastra o verdastra. Qualche volta la matrice stessa del corpo vitale si pu vedere in mezzo all aura eterica, decomporsi con il corpo nella tomba, e questo ha indubbiamente contribuito al folclore dei vampiri. Gli occultisti sostengono che i riti dei funerali non dovrebbero avvenire nei tre giorni e mezzo dopo la morte, e che il corpo dovrebbe essere tenuto in qualche luogo familiare, o almeno in un luogo piacevole ed armonioso, durante il tempo in cui l Ego avr l opportunit di ALLA MORTE 25 completare la retrospezione della sua vita e di risvegliarsi in pace. Comunque, non importa dove o come egli si risvegli, ci saranno sempre amici ed ausiliari angelici presenti. Egli non sar solo. Una volta terminato il panorama con la rottura del cordone argenteo nell atomo-seme del corpo vitale, l Ego e i suoi veicoli superiori sono liberi di allontanarsi. La sua aura ha preso le sembianze del corpo che ha appena lasciato, ma questo corpo non il doppio eterico, che va con il cadavere e decade sincronicamente ad esso. Questo nuovo corpo (dei due eteri superiori e del corpo del desiderio) somiglia ancora all uomo come era sulla terra perch l Ego continua a pensare a se stesso nel modo abituale. Egli continuer a pensare a se stesso come era sulla terra per tutto il suo soggiorno nel Mondo del desiderio inferiore, nella fase purgatoriale. Superfluo dire che il Purgatorio non un luogo terribile, tranne per gli esseri umani molto vili. molto pi paragonabile ad un ospedale o ad una casa di ricovero piuttosto che ad una prigione. Gli Ego vi sono liberi di vivere ci che a loro sembra una vita normale, e molti vi compiono i movimenti familiari per qualche tempo dopo la morte. Finalmente si disferanno dei desideri, sogni e volont terreni, e per quell epoca la controparte terrena sar svanita cos che dell immagine del corpo sar rimasta solo la testa; l apparenza dell Ego nel Primo Cielo cos una immagine corporea idealizzata, raramente somigliante a quella precedentemente nota sulla terra. Solo quando l Ego desidera stabilire una comunicazione con i propri cari sulla terra si degner di prendere ancora una volta le sembianze dell involucro dismesso.

Quando l Ego lascia il Purgatorio e la regione dei sogni e dei desideri, occupa un aura composta di sostanza delle tre regioni superiori del Mondo del Desiderio: le regioni della Vita Animica, della Luce Animica e del Potere Animico. Egli ha ancora gli atomi-seme della vita appena passata, e la stessa aura mentale e del desiderio, ma purificati. Vi deve senza dubbio essere anche quella parte del cordone argenteo formato di sostanza mentale, poich la mente e il corpo del desiderio continuano a funzionare come un unit finch questo corpo astrale sar anch esso lasciato da parte, e l Ego non salga al Secondo Cielo. IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 26 Si deve desumere logicamente che alla fine dell esperienza purgatoriale il corpo del desiderio e il segmento di cordone del desiderio siano gettati via assieme e un analogo scarto del cordone di sostanza mentale avvenga nel momento in cui l Ego ascende al Secondo Cielo. Solo gli atomi-seme e le essenze animiche proseguono con l Ego da questo punto, incluse qualche porzione spirituale degli Eteri Luminoso e Riflettore. Quando l Ego sale alla Regione del Pensiero Concreto (il Secondo Cielo), esso raramente pensa a se stesso come all essere che aveva lasciato la terra, anche se possa conservare la sembianza di una testa, o assumerla di tanto in tanto. Ora l Ego lavora con le Forze della Natura e le Gerarchie celesti, preparando l ambiente del suo futuro mondo e imparando a costruire un corpo lavorando su esseri viventi incarnati sulla terra, cos che davvero i morti ci aiutano a vivere. L Ego mantiene gli atomi-seme durante il soggiorno nel Terzo Cielo al quale sale dopo aver dismesso la guaina mentale ma il soggiorno vi normalmente breve; e quando esso torna a rinascere attraverso l utero, le parti di cordone argenteo germogliano nuovamente dai punti in cui sono impiantati gli atomi-seme. Alcuni occultisti hanno pensato che il cordone argenteo sia in realt una specie di controparte eterica del nervo pneumogastrico o vago, che uno dei pi importanti nervi del sistema simpatico, poich il suo percorso nel corpo sembra molto simile a quello del nervo vago. Il percorso tortuoso del segmento di sostanza mentale del cordone argenteo potrebbe correlarsi bene a quello del vago, almeno in qualche parte della sua crescita. Il diagramma a pagina 8 una semplificazione. Il segmento di sostanza mentale del cordone corre dal seno frontale in gi fra le ghiandole pineale e pituitaria, tocca la tiroide e la timo, gira a sinistra fino alla milza e torna a destra attraverso il corpo fino alle surrenali e al fegato dove si connette con l atomoseme del corpo del desiderio. Ci somiglia vagamente al percorso del nervo vago, e una connessione esoterica indicata dall asserzione di Max Heindel che l atomo-seme viaggia verso l alto alla morte sulla via del nervo pneumogastrico, che infatti tocca il cuore. Ci viene detto che il lavoro dell Iniziazione comprende il distacco dell Ego in tutti quei punti dove sono collocati gli atomi-seme, e ALLA MORTE 27 quindi anche fissato il cordone argenteo nel corpo e le sue guaine (Questo oltre al lavoro con il Dorato Manto Nuziale e con il Fuoco Spirito-Spinale di Nettuno). Osserviamo che il cuore, come organo fisico, si trova direttamente nel centro del torace, ma inclinato a sinistra, cos che l apice, o la punta del cuore, fuoriesce da sotto lo sterno, ed perci che noi lo sentiamo pi chiaramente l, e l lo sentiamo battere. Nell apice collocato l atomo-seme del corpo fisico, come abbiamo notato. Un giorno il cuore sar eretto nel torace, la punta che oggi esce a sinistra si muover verso il centro del corpo, e il cuore sar allineato con gli

organi della vista spirituale nella testa. In meditazione, la parte superiore del cuore, che si trova nel centro del torace, ad essere importante; e gli studenti spesso sentono le correnti che sono attive in quell area. IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 28 NELL EVOLUZIONE 29 Capitolo V CORDONE ARGENTEO E ATOMI-SEME NELL EVOLUZIONE a maggior parte di tutto quanto Max Heindel ci ha dato riguardo l evoluzione del cordone argenteo nelle epoche precedenti reperibile nel secondo volume di Le Risposte alle vostre Domande, domande n. 136 e 137, che ricapitola anche il materiale della Cosmogonia. Possiamo leggervi: Tre Periodi di evoluzione hanno preceduto l attuale Periodo della Terra. Durante il Periodo di Saturno eravamo allo stato minerale; durante il Periodo del Sole avevamo una costituzione vegetale; durante il Periodo della Luna, poi, abbiamo sviluppato veicoli simili a quelli degli animali d oggi. Diciamo simili in quanto la costituzione del mondo era cos diversa che sarebbe stata impossibile una formazione identica. (Vi una ricapitolazione dei Periodi precedenti in ogni nuovo periodo mondiale, cos che nel nostro attuale Periodo della Terra anche la razza umana ha attraversato gli stadi minerale, vegetale e animale, prima di entrare nell umanit propriamente detta, come l antropologia ha potuto appurare NdR). Figuratevi ora un pianeta immenso che gira nello spazio come un satellite attorno al suo sole: il corpo del grande Spirito di Jehovah. Come noi abbiamo carne flessibile e ossa rigide, cos la parte centrale del corpo di Jehovah pi densa di quella esterna che brumosa e nebbiosa. Sebbene la sua coscienza penetrasse nell insieme del globo, Jehovah appariva principalmente fra le nubi, circondato dagli Angeli e della altre gerarchie Creatrici. Milioni di cordoni sono legati al firmamento delle nubi, ciascuno con il suo sacco fetale che plana vicino alla parte centrale densa: come la corrente vitale della madre circola attraverso il cordone ombelicale, portando il nutrimento all embrione onde sviluppare il veicolo in cui lo Spirito Umano potr abitare indipendentemente alla fine del L IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 30 periodo di gestazione, cos la vita divina di Jehovah ci avviluppava a partire dalle nubi, circolando lungo la famiglia umana durante lo stadio embrionale della sua evoluzione. Allora eravamo incapaci di iniziativa, come lo il feto. Da allora la Manna (Manas, Mens, Mensch o Man = Uomo) disceso dal cielo, dal seno del Padre: esso ora legato mediante il cordone argenteo al suo corpo fisico durante le ore di veglia e di sonno. Questo cordone argenteo forma il legame che unisce i veicoli superiori a quelli inferiori e che si spezza alla morte. Pi avanti continua: Ora, conoscendo la costruzione e la funzione del cordone argento quale legame fra l Ego e i suoi veicoli, ne studiamo le funzioni in rapporto all animale e al suo Spirito-gruppo. La Cosmogonia insegna che le abitudini, i gusti e le avversioni di ogni specie animale sono dovuti alla direzione esercitata da uno Spiritogruppo comune. Tutti gli scoiattoli ammassano una provvista di frutti oleosi per il periodo di ibernazione; tutti i leoni sono attirati dalle carne; tutti i cavalli, senza eccezione, mangiano fieno: l alimento ottimo per un uomo, invece, pu essere veleno per un altro. Conoscere le abitudini di un animale significa conoscere quelle di

tutti gli esseri della medesima specie, ma sarebbe inutile cercare negli ascendenti di Edison la sorgente del suo genio (problema questo non risolto neppure dalla attuale scienza genetica NdR). Un trattato sulle abitudini del cavallo si applicher a tutti i cavalli; la biografia di un uomo, invece, differisce completamente da quella di ogni altro essere umano, perch ciascuno agisce sotto gli ordini di uno Spirito individuale interno. Gli animali di un certo gruppo sono diretti da un intelligenza comune, lo Spirito-gruppo, tramite il cordone argenteo. Ogni animale ha il proprio cordone argenteo, le cui due parti finora riguardano la connessione fra i corpi denso, vitale e del desiderio, ma la terza parte (mentale) connessa al vortice centrale del corpo del desiderio, collocato nel fegato, il cordone dello Spirito-gruppo. Tramite questo elastico legame egli governa gli animali della sua specie, ovunque si trovino nel mondo e senza difficolt. Nei mondi invisibili la distanza non esiste e gli animali, non avendo mente propria, obbediscono cieNELL EVOLUZIONE 31 camente ai suggerimenti dello Spirito-gruppo (vi sono eccezioni fra gli animali domestici NdR). A questo riguardo i bambini costituiscono un anomalia, perch in essi non sono sviluppate altro che due parti del cordone argenteo. Per hanno una mente dalla quale si forma la terza parte. L Ego, quindi, non ha comunicazione diretta con i suoi veicoli e per questa ragione il piccolo essere umano, pur avendo le massime possibilit, anche il pi debole fra tutte le creature terrestri, in quanto sottoposto all autorit dei suoi custodi fisici. Ma sebbene l uomo sia ora individualizzato ed emancipato dall intervento diretto di quei fili conduttori per il cui tramite gli Spiritigruppo forzano (nessun altra parola sarebbe pi adatta) gli animali a sottomettersi ai loro ordini, esso non ancora adatto a governarsi da solo. Come il fanciullo, fino ad una certa et soggetto all autorit degli adulti, l uomo non capace di assumere la responsabilit dei propri affari e gli Spiriti di Razza continuano a dirigere le nazioni. Ogni nazione salvo l America ha il proprio Spirito di Razza che, sotto forma di nube, ricopre il Paese ove vive il suo popolo... Ogni volta che respira, l essere umano assorbe questo spirito Via via che il tempo passa e che avanziamo, ci emancipiamo dallo Spirito di Razza che vissuto nel nostro alito da quando l Elohim Jehovah ha soffiato nephesh l aria vitale nelle nostre narici. Questi Spiriti lavorano sia nel corpo del desiderio, sia nello Spirito umano e suscitano l egocentrismo e l egoismo. Quando avremo imparato a costruire il glorioso abito nuziale il corpo-anima (tessuto dall altruismo e dal servizio disinteressato), quando il matrimonio mistico sar stato consumato, quando sar nato il Cristo immacolato interiore, allora l Amore Universale ci emanciper per sempre dalla Legge Universale e saremo perfetti come il nostro Padre Celeste perfetto . Notiamo in modo particolare che dovuto all incompletezza del terzo segmento del cordone argenteo alla nascita il fatto che il bambino umano sia la pi indifesa delle creature. Negli animali il terzo segmento unito allo Spirito-gruppo e appartiene allo Spirito-gruppo, che guida in questo modo il cucciolo dell animale attraverso ci che viene definito Istinto ; il bambino umano non ha per una simile IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 32 guida. Naturalmente le linee lungo le quali il cordone crescer nell aura umana sono visibili nell archetipo, ma ci mettono ventun anni per crescere completamente, allorch il segmento mentale del cordone raggiunger l atomo-seme del corpo del desiderio nel grande vortice del cuore, ponendo termine all adolescenza dell essere umano

e facendolo diventare adulto, permettendo all Ego di controllare i suoi veicoli inferiori. Ovviamente la mente dell Ego attiva durante l infanzia. Sappiamo che il bambino pu pensare, ragionare e usare l immaginazione; tuttavia manca di controllo sul proprio corpo e sulle proprie emozioni, e non ha un istinto a guidarlo come troviamo nell animale neonato. Dipende dalla cura degli adulti. Nessuno sviluppo occulto possibile per l essere umano finch il terzo segmento del cordone argenteo non sia completamente cresciuto e connesso con il grande vortice del corpo del desiderio nel fegato (osservando il corpo fisico). Tuttavia anche vero che i bambini posseggono e usano una chiaroveggenza rudimentale e che hanno qualche libert nei piani interni. Ci vale anche per gli animali. Max Heindel descrive nei primi Echos1 l avventura di due bambini che vivevano a Monte Ecclesia, i quali la notte, mentre i loro corpi dormivano, li si poteva vedere giocare con compagni fatati nei piani interni. Poich lo spazio come conosciuto nel mondo fisico pressoch inesistente nei piani interni, i bambini non conoscevano limitazione alcuna nelle loro attivit di sogno durante il sonno. Possiamo aggiungere che una quantit di veggenti moderni hanno riferito di vedere da queste entit fatate che si divertivano a giocare una esile linea luminosa che conduceva alla pianta dalla quale provenivano. Ordinariamente questo non viene menzionato, ma queste creature eteriche sono pure legate da una specie di cordone argenteo alla creatura fisica vivente che assistono, anche se non dobbiamo confonderle con l anima della pianta, che evolver ad uno stadio analogo all umano nel lontano Periodo di Venere del nostro schema evolutivo. 1 Rivista edita da Max Heindel, che pi tardi mut nome in Rays from the Rose Cross . NELL EVOLUZIONE 33 Che vi siano animali eccezionali ammesso in molti scritti da Max Heindel. I cavalli Elberfeld, ad esempio, potevano risolvere problemi matematici e conversare con gli uomini battendo con gli zoccoli su un grande alfabeto disegnato sul pavimento. Anche questi animali, tuttavia, non sembrano essere del tutto tagliati fuori dallo Spiritogruppo, seppure siano sul punto di individualizzarsi. Quando un animale raggiunge questo livello nella sua evoluzione viene ritirato dalle incarnazioni in modo che possa prendere la propria evoluzione analoga all umano nel prossimo Periodo, o Periodo di Giove. Riguardo le forze che hanno sede nell atomo-seme del cuore, Max Heindel scrive (Cristianesimo Rosacrociano Conferenza V: La Morte e il Purgatorio): La scienza fisica sa che qualunque sia la forza che muove il cuore, essa non viene dal di fuori, ma risiede nel cuore stesso La forza di quell atomo, come le forze di tutti gli altri atomi, la vita indifferenziata di Dio; senza quella forza il minerale non potrebbe formare la materia in cristalli e i regni vegetale, animale ed umano sarebbero incapaci di formare i loro corpi. Pi profondamente guardiamo, e pi chiaro ci appare quanto sia fondamentalmente vero che in Dio viviamo, ci muoviamo e abbiamo la nostra esistenza. Quell atomo chiamato atomo-seme. La forza in esso contenuta muove il cuore e mantiene in vita l organismo. Tutti gli altri atomi dell intero corpo debbono vibrare in armonia con questo. Le forze di quell atomo-seme furono immanenti in ogni corpo denso che fu posseduto dal particolare Ego a cui esso unito, e sopra la sua tastiera sono incise tutte le esperienze di quel particolare Ego durante tutte le sue vite. Quando torniamo a Dio, quando tutti saremo di nuovo uno con Dio, quel ricordo, che particolarmente ricordo di Dio, rimarr sempre, e cos noi manterremo la nostra individualit. Noi trasmutiamo le nostre esperienze in facolt; il male tramutato in bene e

il bene lo tratteniamo come capacit di bene sempre maggiore, ma il ricordo delle esperienze di Dio, nel senso pi intimo della espressione . IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 34 GENESI 35 Capitolo VI GENESI DEGLI ATOMI-SEME: LA NOSTRA EREDIT COSMICA ei capitoli precedenti abbiamo discusso sul cordone argenteo e gli atomi-seme dal punto di vista dell importanza del cordone. Nei capitoli finali parleremo degli atomi-seme stessi, in termini della loro evoluzione, della situazione attuale e dello sviluppo futuro. Abbiamo imparato che il cordone argenteo cresce nuovamente ad ogni vita, germogliando dagli atomi-seme, e nel Messaggio delle Stelle troviamo scritto: Marte e il suo compagno Saturno tagliano il cordone argenteo e l anima liberata svetta come un aquila nell empireo, cercando le sfere celesti che sono la sua vera casa. Perci lo Scorpione simbolizzato sia da uno scorpione che da un aquila . Sono le grandi gerarchie della costellazione dello Scorpione, conosciute come i Signori della Forma, ad avere lo speciale incarico dell attuale quarto Periodo della Terra, ma non furono essi a darci gli atomi-seme. Come Marte e Saturno recidono la vita terrena, la Luna segna il suo inizio. In Basi di Astrologia Spirituale, Max Heindel dice: La motivazione filosofica risiede nel fatto che il corpo umano formato dalle forze lunari. Si pu matematicamente dimostrare che la Luna si trovava, al momento del concepimento, nel segno e nel grado che l Ascendente alla nascita. Al momento della nascita essa si trova in una longitudine diversa. Si pu dire che la Luna, in una di queste posizioni ha magnetizzato il polo positivo e nell altra il polo negativo dell atomo-seme che, come una calamita, attira verso di s la sostanza chimica che compone il corpo fisico. Le forze solari vitalizzato il corpo, e poich esso subisce costantemente delle perdite, necessita di alimento per integrarle. Questo nuN IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 36 trimento e tutti i possedimenti materiali derivano quindi, astrologicamente parlando, dalle influenze combinate del Sole e delle due posizioni della Luna gi citate . Osserviamo anche che i globi mondiali sono costruiti attorno ad un atomo-seme al principio di ciascun nuovo Giorno Cosmico di Manifestazione, e che durante la Notte Cosmica lo Spirito Universale del nostro sistema evolutivo dissolve i propri globi , che sono i suoi corpi, e porta con s nella lunga notte del Caos gli atomi-seme dei globi stessi, proprio come l Ego umano porta con s i propri atomiseme nel Terzo Cielo, durante l intervallo fra le incarnazioni. Gli astronomi moderni ci dicono che una teoria sulle origini dell universo nota come la Teoria del Big Bang, secondo cui tutta la materia dell universo una volta era contenuta in un singolo atomo primordiale. Circa da dieci a quindici miliardi di anni fa, continuano, ci fu, per qualche inspiegabile ragione, una grande esplosione che perturb questo atomo primordiale e mand i suoi frammenti attraverso lo spazio. Pi tardi i frammenti si riunirono sotto l azione delle forze cosmiche e si formarono le galassie, le masse continuarono a viaggiare allontanandosi tra di loro nello spazio aperto, continuando ad espandersi all infinito. Si pu dire che, guardandolo dal punto di vista spirituale, l esplosione di un tale atomo universale comparabile

con l esplosione di un seme nella terra, quando le forze vitali al suo interno diventano attive in primavera e iniziano ad aprirsi la strada verso l alto, alla luce e all aria. Un ulteriore sviluppo della Teoria del Big Bang quello dell Universo Oscillante , in cui vi un big-bang all incirca ogni ottantadue miliardi di anni. Le galassie volano lontane, ma al termine di un ciclo tornano nuovamente a ricostituire l atomo originale o primordiale, e sono poi pronte per un altro big-bang. Questa la teoria dell universo chiuso . Entrambi gli aspetti della Teoria del Big Bang prevedono un atomo primordiale, che stranamente ricorda l atomo-seme dei Periodi Mondiali come sono descritti nella Cosmogonia. Torniamo ora ancora una volta ai diversi atomi-seme dell uomo: l atomo-seme del corpo denso nell apice del cuore, l atomo-seme del corpo vitale nel plesso solare, l atomo-seme del corpo del desiderio GENESI 37 nel grande vortice del fegato, e l atomo-seme di sostanza mentale nel seno frontale. L atomo-seme del corpo denso il pi vecchio, avendo trovato il proprio inizio nel Periodo di Saturno. In quell oscuro Periodo di evoluzione del Logos Solare che include anche l onda di vita degli Spiriti Vergini del pianeta Terra (Max Heindel scrive che noi possiamo dire che, collettivamente, siamo lo Spirito della Terra), in quel Periodo di Saturno, i Signori della Fiamma che erano Gerarchie dalla costellazione del Leone irradiarono dai loro stessi corpi divini l atomo-seme, o il corpo germinale (Idea e Forma-pensiero) per l infantile razza umana. Questi Signori della Fiamma sono chiamati Troni nel Cristianesimo esoterico. Essi inoltre risvegliarono il primo principio, o Principio di Volont, negli Spiriti Vergini, chiamato Spirito Divino perch il nostro attributo pi simile a Dio, l attributo appartenente alla libert dell Infinito. Se la divinit propria del Principio di Volont non fosse stata risvegliata, non avrebbe potuto esserci alcuna evoluzione, ma si deve comprendere che fu l aspetto passivo della Volont, o Spirito Divino, che fu risvegliato; perch ovviamente si deve voler obbedire per poter obbedire a un comando qualsiasi. La nuova umanit aveva solo una forza: il potere risvegliato della Volont per obbedire ai cenni spirituali dei Signori della Fiamma. Essa ricevette l atomo-seme del corpo. Nel diagramma che segue, tratto dalla Cosmogonia, troviamo una rappresentazione molto illuminante dello schema evolutivo. Notiamo che in ciascuna colonna scritto che una data Gerarchia danno all uomo il germe di un corpo . Questa germinale formapensiero l atomo-seme; e non troviamo cos incredibile che questa germinale forma-pensiero possa avere potenzialit illimitate quando leggiamo dei geni e della molecola di DNA nella moderna biologia, il gene essendo in qualche modo un campione sul quale tutte le cellule del corpo sono costruite, e il DNA il direttore, per cos dire, del processo per il quale il modello ereditario viene proiettato sulle altrimenti uguali cellule, perch oggi si comprende che ogni cellula del corpo umano potenzialmente in grado di sviluppare qualsiasi IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 38 tipo di organo con ogni variet di funzioni, ma il gene e i suoi poteri dirigono le sue attivit in un modello particolare e distinto. Nel Periodo di Saturno i nostri progenitori, dai quali noi riceviamo la nostra eredit cosmica per quanto riguarda il corpo fisico, erano i Troni, o Signori della Fiamma dal Leone. Il Leone governa il cuore, GENESI

39 e il loro atomo-seme, o forma-pensiero germinale, governa da un trono nel cuore. Questo atomo-seme l atomo che posto nel seme del padre prima della nascita dell individuo, mentre la matrice viene messa nell utero della madre. Ma se l atomo-seme proviene dalle Gerarchie, i Signori della Fiamma, da dove viene la matrice? Naturalmente la matrice un prodotto dell atomo-seme del corpo vitale dato come idea germinale o forma-pensiero dai Signori della Sapienza nel Periodo del Sole, quando fu risvegliato il Potere dello Spirito Vitale. La forma-pensiero o atomo-seme del corpo discesa di un piano ad ogni Periodo attraversato, ogni volta modificata dalle Gerarchie cosmiche man mano che l evoluzione procedeva, l atomo-seme o formapensiero avente il potere di infinito sviluppo. L atomo-seme o forma-pensiero elargito sull uomo dai Signori della Fiamma era la rappresentazione dell Idea Germinale da loro concepita nella Regione del Pensiero Astratto. I Troni, come mostra il diagramma della pagina precedente, avevano la loro attivit pi elevata nel Mondo dello Spirito Divino, e noi ricordiamo che il corpo fisico denso un riflesso , condensazione o cristallizzazione , in un certo senso, dello Spirito Divino nell uomo. Nel Periodo del Sole, o secondo Giorno Cosmico, la Gerarchia del Cancro, i Cherubini, risvegliarono lo Spirito Vitale nell umanit e diedero all uomo l atomo-seme del corpo vitale, o il corpo vitale germinale; e la scritta nella seconda colonna dello stesso diagramma cita chiaramente: che era allora una forma-pensiero . Nella terza colonna, che rappresenta il terzo Giorno o Periodo della Luna, leggiamo che i Serafini, o Signori dei Gemelli, risvegliarono lo Spirito Umano (che diventa ora l Ego) e diedero il germe (atomo-seme) del corpo del desiderio che era allora una forma-pensiero . Infine, nel pi basso, il quarto Periodo o Periodo della Terra, i Signori della Forma ricevettero l incarico della nostra evoluzione. I Signori della Forma rappresentano la costellazione dello Scorpione, e gli scienziati occultisti intendono veramente che le Intelligenze spirituali in realt arrivano nel nostro sistema solare da quella lontana costellazione che, con il Sagittario, si trova tra noi e il centro della nostra galassia. I Signori della Mente dal Sagittario diedero all umanit IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 40 l atomo-seme o germe della mente come una forma-pensiero; ma pi tardi nel Periodo della Terra vennero i Signori di Mercurio per aiutarci a sviluppare quella mente. Il germe della mente fu dato ai pionieri del genere umano nell Epoca Lemuriana; poi il germe della mente fu dato alle masse nell Epoca Atlantidea. Il germe della mente l atomo-seme della mente. I pionieri lo ricevettero nella Lemuria [ In questa Epoca (Lemuriana) i Signori della Mente diedero il germe della Mente alla gran parte dei pionieri Cosmogonia]. Al termine della nostra evoluzione nel Periodo di Vulcano, la mente incorporer tutti i poteri di tutti i veicoli inferiori perfezionati. Questo prefigurato dal fatto che, fra le reincarnazioni nelle rinascite sulla Terra, l Ego prende con s nel Terzo Cielo gli atomi-seme di tutti e quattro i veicoli, e che la regione centrale del Mondo del Pensiero chiamata Regione delle Forze Archetipe, o il punto nel quale lo Spirito si focalizza sulla materia. Questa la regine pi importante per l evoluzione degli atomi-seme. Ciascun atomo-seme viene perfezionato e migliorato in ognuno dei Periodi Mondiali. IL FUTURO 41 Capitolo VII

IL FUTURO DELL UOMO E DEGLI ATOMI-SEME uando, dopo aver ricevuto il germe della mente dai Signori della Mente dal Sagittario, l umanit infantile fu condotta fuori strada dagli Spiriti Luciferici marziani, alcuni individui fra i pi avanzati dell umanit dei pianeti Venere e Mercurio arrivarono ad assisterci. Noi diciamo la pi avanzata umanit di quei pianeti, perch la nostra onda di vita degli Spiriti Vergini (dal numero di circa sessanta miliardi di monadi) distribuita su tutti i pianeti del nostro sistema solare, ad eccezione dei due pianeti misteriosi esterni: Nettuno e Plutone. L evoluzione tuttavia differisce da pianeta a pianeta, cos che gli Ego non sono tutti uguali nella loro evoluzione, e i Venusiani e Mercuriani sono pi avanzati nella civilizzazione rispetto all umanit terrestre. Comunque, anche fra queste razze avanzate alcuni erano meno avanzati di altri, e i loro ritardatari dapprima esiliati, per cos dire, nelle loro lune, furono pi tardi inviati sulla Terra per concludere le loro lezioni karmiche qui, aiutando noi. Nel frattempo, le lune che una volta orbitavano attorno ai due pianeti gradualmente si dissolsero e furono spazzati via nella cintura degli asteroidi, secondo i risultati di ricerche occulte. Anche lune dagli altri pianeti possono trovarsi in quella stessa posizione. I Venusiani lavorarono con le masse dell umanit terrestre, promuovendo le arti plastiche e insegnando le lezioni dell amore, della bellezza e dell armonia. I Mercuriani fondarono le Scuole dei Misteri nelle quali furono educati Re-Sacerdoti, che evolsero fino alle Scuole dei Misteri che sono attive ancora oggi. Ciascuna Scuola insegna i Nove Misteri Minori. I Mercuriani lavorano solo con l Ego individuale, specialmente con quell Ego che si sta preparando per l Iniziazione. Q IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 42 A questo proposito, noi impariamo che astrologicamente il pianeta Mercurio governa l intelletto nella saggezza del mondo, e quando un individuo ha una tendenza verso il sentiero nero , ci generalmente mostrato da cosiddetti cattivi aspetti di Mercurio nell oroscopo. Cos chiunque si trovi nell occultismo e abbia una quadratura o una opposizione a Mercurio dovrebbe esaminare attentamente i propri pensieri ed estirpare tutto ci che conduce alla separativit, alla presunzione o vanit intellettuale, o ad un desiderio di ottenere conoscenza occulta senza fare i sacrifici necessari. Il sacrificio la legge dell evoluzione. La Mente il Sentiero. Senza la mente non vi sarebbe alcun sentiero, perch essa il ponte fra l Ego e i propri veicoli. Quando questo ponte crolla a causa di pratiche delle arti nere, allora lo Spirito Vergine perde tutti i veicoli e i loro atomi-seme, e deve tornare al Caos per iniziare il cammino in un altro, futuro Giorno Evolutivo in una differente onda di vita. Nel frattempo, noi diventiamo sempre pi prossimi ai Mercuriani, che sono i nostri fratelli pi vecchi nell evoluzione; notiamo per che il termine Fratelli Maggiori della Rosa Croce non un termine applicabile a loro. I Fratelli Maggiori della Rosa Croce appartengono alla stessa umanit della Terra, che furono istruiti dai Mercuriali fin dall epoca in cui fu dato all umanit l anello della mente nella Lemuria, e sono oggi i pi avanzati nell evoluzione dell umanit terrestre. In altre parole, i nostri Fratelli Maggiori della Rosa Croce sono i fratelli pi giovani dei Mercuriani. Da tutto questo deduciamo che gli atomi-seme appartengono essenzialmente agli Archetipi, e le loro forze appartengono essenzialmente alle Forze Archetipe, dove lo Spirito si focalizza sulla materia; e che rappresentano l impronta della nostra eredit cosmica.

La Regione delle Forze Archetipe in un certo senso divide i mondi della materia da quelli dello spirito. Da un altro punto di vista, tutti i piani o mondi al di sotto del Mondo dello Spirito Vitale sono mondi di materia compreso il Terzo Cielo (Regione del Pensiero Astratto) che Caos, il vivaio del cosmo , con i suoi miliardi di Idee germinali . IL FUTURO 43 Abbiamo tracciato l evoluzione degli atomi-seme attraverso i tre Periodi involutivi e, infine, nell attuale Periodo della Terra. Che cosa accadr loro nei Periodi di Giove, Venere e Vulcano? La prima Grande Iniziazione d lo stato di coscienza che sar raggiunto dall umanit ordinaria alla fine del Periodo della Terra; la seconda quello a cui tutti giungeranno al termine del Periodo di Giove; la terza d l estensione di coscienza che sar raggiunta alla chiusura del Periodo di Venere; l ultima porta all Iniziato il potere di onniscienza al quale la maggioranza arriver solo alla fine del Periodo di Vulcano (Cosmogonia). IL CORDONE ARGENTEO E GLI ATOMI-SEME 44 IL FUTURO 45 SOMMARIO Capitolo I Alla nascita 5 Capitolo II Durante la crescita 11 Capitolo III Durante il sonno 17 Capitolo IV Alla morte 23 Capitolo V Nell evoluzione 29 Capitolo VI Genesi degli atomi-seme 35 Capitolo VII Il futuro dell uomo e degli atomi-seme 41 1 Carlo SplendoreIndagine chiaroveggente.Semplici dispositivi costruiti col fai da te . Fotografia dell aura con programmi digitaliper la diagnostica psico-fisica. Metodi e strumenti d indagine21) L indagine chiaroveggente32) Come poter osservare l a ura con speciali accorgimenti4Il campo energetico universale6Energia elusiva7I g lobuli di vitalit7I globuli di vitalit trasmettono la vita83) Dispositivi rivelato ri dell aura10La prova della porta14Il vaso di vetro14Bioradiometro su Perno15Dati costruttivi15Modalit di prova16Forma compatta del Bioradiometro su perno18 Aurat ester20Principio di funzionamento20Il moto dell indice22Esempio di circuito oscill ante per Auratester22 Auradetector26La costruzione27Qualche prova29Un po di teori a31Conclusioni31Il Phase Aurometer32La Visualizzazione a Scarica di Gas Computer izzata33L Aura sopravvive alla morte del corpo37 2 Metodi e strumenti d indagine Secondo gli studiosi dei fenomeni del soprasensibile il corpo umano emetterebber adiazioni invisibili ai pi, ma che possono essere percepite: 1) da soggetti sensitivi (chiaroveggenti);2) da soggetti normali

ma con speciali accorgimenti;3) mediante apparecchi particolari.Tali radiazioni formerebbero una sorta di nuvola,un ampio uovo aurico all intornodel nostro corpo fi sico e al suo interno.Sembrerebbe che le aure non siano solo prerogativa degli e sseri umani giacch, indeterminate condizioni, sarebbero state osservate particola ri emanazioni luminoseemesse anche da cristalli, calamite, metalli, piante e ani mali. Tuttavia le aureumane mostrano cospicui cambiamenti a seconda delle circos tanze in cui ilsoggetto viene a trovarsi, come lo stato della sua salute psico-f isica, il suo statod animo e cio i suoi sentimenti e le sue emozioni, nonch le sue a ttitudini,tendenze e aspirazioni nella sfera del mentale.. Per questo motivo sem braplausibile che ad un fenomeno essenzialmente fisico si aggiunga un quid cheatti ene alla essenza stessa della vita e che, per ora, la scienza non in grado didef inire. A questo proposito il chiaroveggente non esita ad attribuire all auraumana una natura psico-fisica e spirituale.(Fig.1-2) Fig.1 Aura umana come appare alla vista chiaroveggente 3 1) L indagine chiaroveggente In attesa di poter disporre di una adeguata strumentazione scientifica che ci me ttain condizione di formarci un idea oggettiva della struttura dell aura e ci fornis caattendibili informazioni circa la natura dell energia da essa convogliata, non c iresta che attingere alle fonti che si rifanno alle investigazioni dei sensitivi e alleloro soggettive valutazioni. Per definizione il chiaroveggente sempliceme nte coluiil quale ha sviluppato la facolt di percepire un altra ottava della gamma di vibrazioni possibili, che di solito preclusa alla vista ordinaria, e si rende in questomodo capace di percepire pi di quanto non possa farlo chi possiede una facolt dipercezione pi limitata.Gli esperimenti condotti da questi soggetti partic olarmente dotati hanno rivelato leseguenti propriet relative alla struttura dell au ra. Questo campo energeticoumano composto di particelle e ha un movimento fluido, simile a quello dicorrenti d aria o d acqua. Le particelle sono estremamente piccol e, addirittura pipiccole dell atomo. In fisica un insieme di particelle cariche di energia che simuovono insieme formando addensamenti prende il nome di plasma e vie nedefinito come il quarto stato della materia, uno stato intermedio tra quello d ellamateria e quello dell energia. Ora, molte delle propriet del campo energeticoum ano (aura) sembrano indicare un possibile quinto stato della materia, che alcuni scienziati chiamano bioplasma , intermedio tra quello della materia inanimata equel lo della psiche. Fig.2 - Il Corpo Emotivo dell uomo comune come appare alla vistachiaroveggente (da : L uomo visibile e l uomo invisibile diLeadbeater).Il cono giallo sulla sommit del cap o rivela un certo sviluppodell intelletto, ma un giallo un po opaco, il che ci dice chel intelletto rivolto verso fini materiali con scopi egoistici. Ad un latodel c apo notiamo un cono blu chiaro, che indica un nobile sentimentoreligioso; all altr o lato, un fascio di luce cremisi tendente al rosadenota affetto e dedizione.Le bande arancione-sporco indicano l orgoglio. Il verde smorto rivelauna certa adatta bilit e versatilit; dove il verde tende al grigio simanifesta una certa propension e all'astuzia. Una disposizione all ira presente nella banda color scarlatto, che o ccupa solo la partemediana dell aura. Il mistero del doppio di Bellucci, Tiziano 1 Studio di Bellucci Tiziano 1 conferenza Mentre la scienza studia e analizza la vita partendo dalla nascita, dal germe, l a scienza dello spirito parte dalla morte. L EDIFICAZIONE DEGLI ORGANI FISICI E DEGLI ORGANI ANIMICI Cosi come nel tempo, grazie alle forze del cosmo e della Terra, l organismo umano

si strutturato e suddiviso in vari organi prendendo dalla propria materia fisica la sostanza per edificarli e differenziarli, egli deve trarre dalla propria anima, ossia dal la propria sostanza animica, le forze atte a strutturare organi e sensi animici. Nell edificazione degli organi corporei non ha partecipato coscientemente: alla formazione dei suoi organi animici deve lavorare ora coscientemente. Gli Di lo hanno in passato aiutato: per tale lavoro egli deve ora fare da s. L anima umana, quale strutturata al tempo attuale, un organismo quasi indifferenziato, omogeneo; l uomo deve tendere a creare delle differenziazioni del la sostanza astrale, in modo che esse divengano organi atti a percepire in modo differenziato il mondo spirituale. Il primo passo per compiere ci si attua nella conquista di un pensare diverso, di un tutt altro ordine di pensieri. L indagatore deve arrivare all esperienza reale del pensiero oggetto; trattare i pen sieri come se fossero cose esterne che non gli appartengono: come se pensando un fiore , egli sapesse di stare guardando una fotografia posta di fronte ai suoi occhi int eriori: null altro. Se ci si pone davanti ad un fiore reciso, ad una foglia, ad un frutto, un seme, ci si deve fortemente sentire: questa cosa non reale; reale tutta la pianta, la sua intera i dea. Questa non un frammento della sua realt. Io sono cosciente di ci e sto partecipando con tutto il mio essere al grado di irrealt di questo fenomeno. I PENSIERI SONO ORME SULLA SABBIA CEREBRALE Gli scienziati dicono che i pensieri sono una produzione, una secrezione del cer vello. E un po' come affermare: Ho trovato delle orme sulla sabbia. Probabilmente esse si sono formate a causa di particolari forze terrestri che si sollevano e si abbass ano, capaci di produrre la forma di quelle orme. In realt invece quelle orme le ha prodotte un uomo, non le forze misteriose della terra. A quanto si vede, tutto spiegabile, anche se le soluzioni sono pi difficili da fo rmulare e da inventare, rispetto ci che la pura realt. Cos come le mie impronte corrispondono ai miei passi, nel cervello i pensieri son o le 2 impronte lasciate dalla mia anima: il prodotto dell attivit di impressione della mia anima. Come la terra non produce impronte da s e non neppure la causa del mio camminare ma solo l effetto risultante dal mio incedere, allo stesso modo il cerve llo non l artefice dei miei pensieri. E soltanto il terreno su cui si possono esprimere visibilmente i pensieri che la mia anima ha prodotto: senza di esso io come uomo non potrei mai assurgere ad uno stato di coscienza cosciente di me, ma rimarrei in m e in uno stato di sogno; i miei pensieri animici, privi di cervello su cui poggiare, sarebbero incapaci di farmi sperimentare una sensazione reale di ci che si intende per autocoscienza. LA MORTE E SEMPRE PRESENTE IN NOI

Essa distribuita in ogni atomo del nostro corpo: ci che causa il continuo deperir e dei tessuti, delle cellule, degli organi: continuamente in noi si attuano proces si di morte; quella che ci prende in un unica volta soltanto la somma di quanto continua in noi a produrre demolizioni. Occorre intendere la morte come una vera e propria forza reale che agisce nell organismo, cos come si intendono reali le forze vitali, formatrici. LE MORTI VIOLENTE L aver subito una morte violenta, causer a met della vita successiva terrena il sorgere di un impulso volitivo che porter quell uomo a dare una svolta totale alla sua vita, una permanente modificazione delle sue aspirazioni. E come se all improvviso l individuo si convertisse ad un qualcosa che non deve necessariamente essere un indirizzo religioso, ma che egli abbraccer con tutta la forza dell anima. L IMPORTANZA DI ACQUISIRE CONOSCENZE OCCULTE Le conoscenze occulte apprese durante la vita aiutano ad avere una coscienza pi desta nel post mortem. Non fondamentale aver scoperto da s tali conoscenze: basta averle accolte con l anima, con il calore del sentimento. Un ateo, dopo la morte non vedr cose spirituali, ma rester legato alla sfera terre stre; questo perch, dopo la morte, ci che ora pensiamo sar il mondo in cui vivremo. Se quindi durante la vita ci si occupa di conoscere reali fatti della realt sovra sensibile, dopo la morte si sar come preparati a vivere nel sovrasensibile: la terra diviene una scuola preparatoria. Non detto che per avere una coscienza desta dopo la morte si debba per forza, su lla terra, conseguire prima l iniziazione; non occorre che tutti lo facciano. Non impo rta infatti aver investigato le cose in prima persona, ma basta averle accolte in s: l aver sviluppato ed elaborato conoscenze occulte attua la possibilit, dopo la morte, di portarsi con s una luce di coscienza che illumini il mondo spirituale. In altre p arole, si sa che cosa si incontra e quindi si riconosce, con la preparazione spregiudicata , quel mondo con i suoi esseri e i suoi stati. Una volta comunicare conoscenze occulte era severamente vietato: ora quel tempo passato. E bene comunque comunicare ad altri solo ci che si sperimentato, ci a cui si pervenuti per forza propria: ripetere conoscenze di altri non ha alcun senso, an zi pu essere deleterio. Ci vale sia per l iniziato che per il discepolo. 3 2 Conferenza IL CUSTODIRE IMPROPRIAMENTE GLI ANTICHI MISTERI Per millenni vi furono societ occulte che custodivano quei misteri che oggi l antroposofia vuole rendere pubblici; in tempi precedenti ci era anche giustificat o, non essendo allora l uomo giunto ad un evoluzione autocosciente come ora. Ora non sarebbe pi legittimo. IL CONOSCERE VERITA OCCULTE Per poter avere consapevolezza di ci che attende l anima del disincarnato dopo la morte, l uomo deve sulla Terra accogliere rappresentazioni del mondo spirituale. Nel tempo attuale le persone accolgono esclusivamente rappresentazioni provenien

ti dal mondo sensibili e con queste si erigono dei concetti legati al sensibile, ge nerando il materialismo. Dopo la morte, tali persone, a causa di ci, si troveranno ancora legate alla regi one fisica, come imprigionate sulla Terra: divenendo forze di distruzione. LA COSCIENZA UMANA DOPO LA MORTE E errato credere che l uomo dopo la morte perda la coscienza: questa un idea diffusa persino in circoli esoterici, teosofici. Al contrario la coscienza diviene molto pi potente ed intensa, ma molto diversa. Non valendo nel mondo spirituale la legge della incompenetrabilit, pu accadere che un defunto incontri anime a cui era legato karmicamente, ma pur attraversandole non se ne accorga: per lui esse non ci sono. LA NECESSITA DI IMPARARE A DISTINGUERSI PER AVERE COSCIENZA DI SE Una volta sorpassata la soglia della morte, l anima si espande e va a compenetrare gli esseri di tutte le Gerarchie: diveniamo ricolmi di esse. Nel mondo spirituale, non si perviene ad una regolare coscienza dell io se non tro viamo la forza di distinguere che cosa sia Angelo in noi, che cosa sia un Arcangelo o un Elohim. E necessario imparare a distinguerci dall ambiente e dagli esseri circostanti; dobb iamo avere la forza di separare ci che legato a noi da ci che vogliamo conoscere: altrimenti rimane in noi, non fuori di noi. Nel mondo fisico dobbiamo andare incontro a ci che fuori di noi; nel mondo spirituale dobbiamo volontariamente staccarcene, per poter poi deliberare coscientemente, di unirci ad esso. Questa capacit di imparare a separare a distinguere si educa acquisendo concetti spirituali, concetti scomodi per l uomo attuale, perch richiedono un certo sforzo rispetto quelli consueti. Questi concetti cos acquisiti, sviluppano dopo la morte la facolt di conoscere il mondo spirituale, di compenetrarlo. LA CONOSCENZA E LUCE DOPO LA MORTE Non dedicarsi ad acquisire nessun concetto spirituale un metodo infallibile per ritrovare attorno a s, dopo la morte, solo tenebra: tali conoscenze sono infatti luce che illumina l ambiente. Colui che non vede nulla intorno a s, lascer quell ambiente che invece dovrebbe abitare, per dirigersi verso la Terra: si aggirer su di essa come un fantasma, e l unica 4 utilit che potr dare o trarre di essere usato da qualche negromante che lo evochi per i suoi scopi. L IMPARARE AD AMARE ATTRAVERSO IL PERCEPIRE GLI ENTI DELLA NATURA Dopo la morte necessaria non soltanto la facolt di staccarsi da esseri del mondo spirituale per poterli avere di fronte a s: dopo la morte necessaria anche la cap acit di amare, altrimenti non si riuscir ad intessere rapporti con altri esseri spirit uali. L amore che si sviluppa sulla terra spesso dipende dal corpo fisico: un sentimento legato al ritmo del respiro: sarebbe una grande illusione credere che, il sapere amare uomini in modo terreno, significhi essere capaci di amare entit del mondo spiritu ale. Non questo tipo di amore che si deve portare nel mondo spirituale. Si pu sviluppare vero amore solo se si imparer a sperimentare in ogni ente della

natura, in ogni percezione fisica la presenza dello Spirito. Amare la natura in senso materialistico, fermandosi al godimento ricavato dalla contemplazione e alla meraviglia delle bellezze e delle perfezioni, in realt un n on amare: un compiacersi; l amore diventa nobile solo se si applica ad ogni processo un tipo di osservazione che tenda a voler cogliere l operare dello spirito in ogni fo rma della natura, dalla pietra all uomo stesso. Vivere l esperienza della visione del mondo tramite un nuovo modo di percepire, (goethiano) crea un nuovo modo di conoscere: una scienza che vede lo spirito nel mondo. Comprendere il mondo fisico possibile solo se lo si riconosce come un piano deri vante ed esistente in virt di un mondo spirituale che vi interagisce. Conoscere il mond o fisico significa conoscere le Forze che muovono i suoi ingranaggi, che dominano i suoi ritmi. L amore che nasce attraverso rappresentazioni naturalistiche, materialistiche pu diventare qualcosa di malvagio: si crede di amare la natura o l altro uomo, mentre in realt si ama il piacere che ci che ci circonda pu darci o possiamo trarne. L amore diventa qualcosa di nobile e di vero solo se l uomo diventa capace di elevar si alla percezione o al sentimento dell esistenza dei mondi superiori: conoscendo o sperimentando pu cos giungere ad amare ci che si conquistato con la pratica o l uso dei concetti spirituali. Si tratta di smettere di considerare il non essenziale, per rivolgersi a volere, quindi ad amare, solo ci che veramente essenziale. I MORTI SONO VICINI A NOI Il mondo spirituale ovunque: ci compenetra. Non ne siamo mai separati: siamo uni ti ad esso e ai suoi esseri. Ci che ci divide da quel mondo solo il nostro stato di coscienza. I defunti sono parte di quel mondo che ci compenetra: sono quindi uniti a noi an cor pi di quando si trovavano sulla Terra. Chi morto ritrova chi vivo: lo compenetra; solo sulla terra esiste la legge dell a impenetrabilit. IL DOPPIO ARIMANICO Poco prima di nascere, un essere prende possesso della parte subconscia del nost ro corpo: un entit arimanica. Si tratta di entit di intelligenza elevatissima, con nessun sentimento: si potreb be dire 5 che sono provviste di una forza, di una volont molto pi vicina alle forze della na tura che alla nostra. LE FORZE ELETTRICHE NEL CORPO UMANO La scoperta che il sistema nervoso attraversato da forze elettriche comprova la presenza in noi del doppio arimanico: le correnti elettriche sono infatti forze che vengono inserite in noi dall essere sopradescritto. Non appartengono affatto alla natura umana; portiamo in noi forze elettriche che sono di natura puramente arimanica. Si

potrebbe dire che da un lato, proprio grazie all attivit elettrica presente nel cer vello, ci possibile avere un pensiero come quello ordinario, intellettuale, da un altro la to esso ci rende impossibile la percezione del vivente. LE ENTITA ARIMANICHE E LA TERRA ARIMANICA Queste entit, nell antichit, decisero unicamente per loro volere di volere conquista re la Terra e per far questo avevano bisogno di corpi. Si servirono appunto di quel li umani, nella misura in cui fu loro possibile, dato che l anima umana non riesce a colmare tutto il corpo. Vi solo una cosa che per loro insopportabile: la morte. Non riescono a seguire e a guidare l uomo dopo la morte. E un amara delusione che per loro si ripete sempre: grazie a Cristo e al suo sacrificio sul Golgota, esse non possono impadronirsi d ell anima umana dopo la morte. Se potessero farlo essi sarebbero i Signori della Terra: terrebbero l anima umana vincolata alla terra, impedendole di ritornare nel mondo spirituale. Avrebbero creato un nuovo dominio spirituale arimanico di cui esse sarebbero le dominatrici: il progetto evolutivo sull uomo sarebbe per sempre perdu to. IL DOPPIO ARIMANICO E LA CAUSA DI OGNI MALATTIA NEL CORPO UMANO Esso il responsabile di tutte le malattie che sorgono in modo spontaneo nell inter no dell organismo; le malattie che sorgono dall interno dell uomo non nascono dall anima umana, ma da questo essere. Un suo fratello, detto doppio luciferico la causa di tutte le malattie nevrastenic he e nevrotiche. OGNI REGIONE TERRESTRE E SEDE DI DIVERSI INFLUSSI SOTTERRANEI Come nell uomo vi sono differenze a seconda della distribuzione degli organi, cos p er la superficie della Terra. A seconda di ci che essa sviluppa dall interno verso l est erno, della conformazione geologica, ossia del tipo di minerali o componenti organici, influenza gli uomini che la abitano. Le entit arimaniche hanno gusti tutti particolari: alcune preferiscono l Europa, al tri l America, altri l Oriente; scelgono uomini che nasceranno l e usano i loro corpi. L AMERICA LA SCOPRIRONO I VICHINGHI, NON COLOMBO Nei primi secoli della storia europea, (nell anno 1.000) ai tempi dei vichinghi, p artivano imbarcazioni verso l America. Naturalmente non la si chiamava America. (Vi sono studi di storia medievale che confermano tale affermazione: ritrovament i in Norvegia di derrate alimentari presenti solo in America; una punta di freccia in diana; una pietra mentracite americana; un edificio islandese rinvenuto a Terranova. Ve di: I Vichinghi - Xenia 1995; Atlante dell Europa medievale- D. Matthew, De Agostini.) I maggiori influssi della forza magnetica arimanica sono presenti appunto in Ame rica; molti norvegesi andavano a quei tempi in America per studiare le malattie. In un certo 6 senso l Europa studiava in America le malattie causate dall influsso del magnetismo terrestre. Solo dopo il 1413, all inizio del 5 periodo postatlantico doveva accadere che si

dovevano perdere le tracce dell America. Gli europei dovevano perdere la conoscenz a dell essere arimanico che vive nell uomo, e l America era un luogo in cui tale essere poteva essere conosciuto come una reale esperienza. Per un certo tempo l Europa doveva essere protetta da quegli influssi e quelle conoscenze. E fu proprio la chiesa con i suoi editti a calare l oblio sull America e a farla riscoprire ad un dato momento. La chiesa, verso l anno 1100 proib la navigazione fra l Europa e l America in modo che andassero persi tutti i legami con i due continenti. LA RUSSIA L atmosfera magnetica russa compenetra il russo di una certa debolezza di autoaffermazione; ma questa capacit sar quella che lo chiamer a dare gli impulsi essenziali nel tempo futuro in cui la natura del doppio dovr essere definitivamen te combattuta. L AMERICA E IL LUOGO PIU ARIMANICO Il Luogo in cui le forze magnetiche reagiscono maggiormente con il doppio e lo r endono pi potente, si trova l dove la maggior parte delle montagne non disposta verso la linea ovest-est, ma lungo nord-sud: dove il polo nord magnetico molto vicino. Di tale fatto l Europa dovr tener conto se non vuol far la fine della Grecia nei co nfronti di Roma. Non dovr accadere che il mondo si americanizzi . LE MEDICINE CONTRO LE MALATTIE Vanno usati medicamenti che forniscano all essere arimanico ci che altrimenti succhierebbe all uomo stesso. La medicina accarezza quell essere, lo consola saziandone gli appetiti. Il concetto di inconscio , inteso dalla psicanalisi, privo di fondamento. Ovunque vi Spirito; quando si oltrepassa la soglia della coscienza non si passa in un fantomatico inconscio , ma in un differente stato della coscienza. Si tratta di scoprire a quali condizioni essa sia sottoposta, onde conoscere qua le tipo di coscienza si attuata.Si deve sapere che tutt intorno all uomo vi sono spiriti coscie nti di s, che tal volta possono possedere l uomo e spingerlo ad atti che vengono defini ti inconsci . Tali individualit demoniache sono pienamente coscienti di se stesse, e possono approfittare dell uomo per trarre vantaggi per se stesse. Dal 1879 potenti spiriti delle tenebre si sono insidiati entro il regno umano. L uomo, quando varca la soglia della morte, porta con se le condizioni di coscienz a che egli stesso si creato durante la vita terrena; incontrer allora una realt affine a lla vita terrestre: non giunger al vero e proprio mondo spirituale. Pu passare anche molto tempo, ossia sino a quando egli non imparer ad apprendere concetti spiritua li che gli permettano di entrare nel mondo spirituale. Esseri materialisti rimarran no legati alla terra. Ma in tal modo, uomini fantasmi possono diventare esseri molto distruttivi. Vi sono alcuni iniziati, che per scopi loro, hanno interesse a propagandare un c erto tipo di materialismo, per poter creare in alcuni uomini loro seguaci tale condizione dopo la loro morte. Tali confraternite agiscono in modo da legare a loro, dopo la morte, alcuni uomini adeguatamente preparati.Costringono le anime a rimanere nella materia anc he

dopo la morte per potersene servire per loro scopi. Le anime morte hanno in s del le forze che possono venire usate per suscitare per se stessi dei particolari poter i. 7 Queste confraternite sono riconoscibili in questo modo: essi propagandano una do ttrina nella quale viene annunciato che le forze spirituali non sono un quid di Divino, ma non sono altro che forze naturali, neutre, prive di coscienza. I seguaci vivi, che assistono a date cerimonie presenti entro la confraternita, assistono a manifestazioni magiche, a eventi paranormali, e non sanno che questi fatti occ ulti sono provocati da seguaci morti che, senza corpo fisico, possono usare le forze della loro anima. I dirigenti non dicono la realt delle cose, ma mostrano la causa di t ali eventi guidata da forze naturali da loro manipolate: non informano che quelle for ze sono in realt defunti. Tali iniziati vorrebbero impedire l apparizione del Cristo nel mondo eterico per p orre al suo posto un individualit arimanica. L Irlanda un luogo speciale; preservata o protetta da influssi malefici. Molti propagatori del cristianesimo vennero da quei luoghi. L Irlanda un luogo in cui Lucifero non ha alcun potere, perch non ha con essa nessun rapporto. Le forze leg ate al territorio che salendo dalla terra raggiungono il doppio umano, sono in quest i sola le migliori in assoluto. Una leggenda dice che dopo la cacciata dal paradiso un lembo di terra divenne un a copia del paradiso, in modo da impedire a Lucifero di poter rientrare in paradis o. Il suolo irlandese del tutto particolare. Le forze presenti in essa hanno uno scars o influsso sull intellettualit, sull egoismo e sulla capacit di prendere decisioni. Come si detto prima, un entit arimanica entra nel corpo del bambino, appena nasce. Essa non pu passare la porta della morte con un defunto, deve arrestarvisi. Le differenziazioni geografiche agiscono in modo particolare su quest essere che portiamo in noi. All uomo di oggi manca il coraggio di iniziare una vera ricerca del mondo spiritua le. L evoluzione della terra dipende da un sufficiente numero di uomini che si saranno preparati in modo adeguato. 8 9