Sei sulla pagina 1di 4

Numero 165

E se…

A

a

La frase della settimana

:

Se vuoi cambiare il tuo destino, cambia il tuo

atteggiamento

cambiare il tuo destino, cambia il tuo atteggiamento ” A. Tan 10 febbraio 2014 I nostri

A. Tan

A. Tan

10 febbraio 2014

I nostri match:

Arkema-Rondinella 0-3 Brianza-Sesto 4-3 Cassala-S.Eustorgio 0-4 (Abba 2, Zucchelli, Garegnani)

Classifica: Sesto 38 (promosso), S.Eustorgio 33, Rondinella 27*, Artelegno 26*, Cassala 25

CalciOratorio

la storia si ripetesse? Era aprile, 2009. S.Eustorgio-Arkema 6-0 e gialloblù promossi in serie A per la prima volta nella loro storia. Cinque anni dopo (o meglio quattro anni e dieci mesi) lo scenario è simile. Sabato c’è l’Arkema, in casa, e potrebbe anche essere promozione in A1 con 80 minuti di anticipo. Serve una vittoria e contemporaneo pareggio o sconfitta della Rondinella.

Possibile, non certo. Una situazione che in casa eustorgina si spera si possa verificare per evitare patemi e imprevisti nell’ultimissima giornata sul campo pericoloso dell’Artelegno. Intanto la truppa di D’Urso ha asfaltato 4-0 il Cassala, superando forse lo scoglio più duro (almeno così si presentava) che il calendario offriva.

parte Comincio, squalificato due turni, i gialloblù avranno l’organico praticamente al completo

per il prossimo impegno interno, in cui servirà la stessa concentrazione, la stessa cattiveria e la

stessa voglia espresse nelle ultime gare. Come recita la frase della settimana, a volte per cambiare il proprio destino basta cambiare

atteggiamento. Quello che, in concreto, ha modificato la squadra ticinese col passare dei mesi, sia

livello di collettivo che a livello individuale. Un atteggiamento fatto di impegno, serenità,

mentalità vincente, coesione e aiuto reciproco. Oltre al sostegno invisibile a prezioso di chi ci protegge da lassù (Dio) e di chi ha sempre pregato per noi nel corso di questi mesi. Il tempo della gioia sembra vicino, sembra dietro l’angolo e se ne comincia già a sentire il profumo. Ma è vietato illudersi, perché ancora nulla è scritto. E allora lasciamo che adrenalina, emozione, speranze, sogni, piccoli timori e attesa si mescolino tutti insieme. Per questo gran finale…

Le pagelle

Romano 6,5: una bella parata su punizione, ipnotizza l’avversario sul rigore e regala sicurezza all’intera squadra. WELCOME BACK

Pugni 6,5: gara piuttosto tranquilla, anche perchè di avversari pericolosi dalle sue parti non ne arrivano. Dovrebbe farsi ammonire, ma non ci riesce. RILASSATO

Iervolino 7,5: segnasse almeno una delle due grandi occasioni che gli capitano meriterebbe 8. Grande prestazione, difensiva e offensive. Torna un treno irrefrenabile. TGV

Zucchelli 7,5: gara dominante, azzerando la pericolosità, già scarsa, dell’attaccante avversario. Firma una rete al volo di pregevole fattura. ETEREO

Garegnani 7,5: anche per lui prestazione di primissimo livello, con zero sbavature a livello difensivo e la gioia del primo gol in campionato (secondo stagionale), sempre su punizione. ALTISONANTE

Antonietti 7: nel giorno del suo compleanno esprime una prestazione che cresce col passare dei minuti. Ci mette un attimo a prendere misure e posizione, poi recupera parecchi palloni e rilancia l’azione con sapienza. DIESEL

Gregorio 7,5: I due assist che sbloccano la partita, più altre invenzioni di vario genere. Non spreca mezzo pallone e gestisce benissimo il ritmo anche quando torna interno di centrocampo. THE ARTIST

Abbatiello 8: l’abbiamo sempre detto, jolly tuttofare. Torna punta centrale e con una doppietta nel primo tempo chiude i giochi. Bravissimo, puntuale, efficace e fa anche espellere il 17 avversario dopo dieci minuti. INCONTENIBILE

Ponzo 6: la mancanza di allenamento si fa sentire. Gioca un tempo e spiccioli, con troppi errori in fase di appoggio e uscite defensive non sempre precise. Presidia la sua zona. CONTROLLORE

Gomez 6: entra a partita già chiusa. Voglia di fare e strafare, non sempre con lucidità. ELETTRICO

Marino 6,5: per sua stessa ammissione, ogni tanto si deconcentra. Quando è concentrato, comunque, le sue fiammate sono di livello. INTERMITTENTE

Guglielmini 7: non trova gloria personale, ma nel primo tempo apre bene gli spazi in avanti, pressa e distribuisce l’assist del 3-0. SOLDATO Ronchi 6,5: si fa trovare sempre pronto e con lui il 4-4-2 trova una forma sempre solida ed efficace. Prova anche incursioni a ripetizione a sinistra. CERTEZZA Bufo 6,5: la punizione sulla traversa da posizione semi-impossibile vale questo voto. GENIO

D’Urso 7,5: da giocatore voto 5, ma giustamente si vuole divertire anche lui con l’ossessione per il gol numero 80. Gli riesce meglio, ormai, fare il mister, dove non sbaglia più mezzo colpo. Stravince lo scontro diretto e ottiene ottime risposte da titolari e presunti rincalzi. LANCIATO

La voce dello spogliatoio

D’Urso : “ Il traguardo si avvicina dopo questa vittoria, ma dobbiamo mantenere alta la concentrazione e non mollare, perchè ci servono ancora punti importanti quindi guardiamo partita dopo partita. I r agazzi nel complesso hanno espresso un buon calcio, anche se a volte è capitato di andare un po’ sottoritmo perdendo palloni banali. Ora godiamoci questi tre punti che ci avvicinano alla promozione e lavoriamo per le ultime due di campionato e speriamo, po i, alle finali”.

Gregorio : “ Le assenze fra gli avversari e la superiorità numerica dopo pochi minuti hanno messo in discesa una gara che temevamo molto e che invece abbiamo dominato in lungo e in largo, riuscendo per una volta a divertirci e gestire la ga ra nella ripresa. Siamo a un sospiro dal nostro traguardo, ma fermarsi o rilassarsi adesso sarebbe l’errore peggiore. Dietro non mollano e la nostra fame agonistica deve crescere ancora di più . Comunque è bello, perchè queste settimane le possiamo vivere c on adrenalina ed emozione ”

Garegnani : “ La partita sulla carta non era facile vista la mancanza di due pedine fondamentali come perro e ringhio, oltre a Max. per fortuna anche gli avversari avevano delle assenze pesanti in attacco e dopo che loro sono rima sti in dieci per noi è stato tutto più facile. Restano ancora due finali, quindi rimaniamo concentrate e speriamo in un finale felice…ah dimenticavo…Mirko sei ancora a zero…eheheh”

Ronchi : “Vittoria senza se e senza ma. Superiorità schiacciante dal primo all’ultimo minute. Un altro piccolo passo verso il nostro traguardo. Ora pensiamo alla partita di sabato prossimo!”

Iervolino : “Era la prima di tre finali e ne siamo usciti vincenti. L’espulsione, ovviamente, ci ha facilitato il compito. Potevamo chiudere con più gol, ma l’importante era solo vincere e ci siamo riusciti”

 

IL NOSTRO CAMMINO 2013-2014

14

settembre Galatotinays-S.Eustorgio (Coppa) 2-2 (7-5 dcr)

Zucchelli, Gregorio

21

settembre Aso Cernusco-S.Eustorgio 4-1

Antonietti

28

settembre S.Eustorgio-Rondinella B 2-2

Gregorio 2

5

ottobre S.Eustorgio-S.Luigi 2-1

Guglielmini 2

12

ottobre Brianza 82-S.Eustorgio 3-3

Zucchelli 3

19

ottobre S.Eustorgio-Incirano 1-0

Gomez

26

ottobre Sesto West-S.Eustorgio 3-0

2

novembre S.Eustorgio-Cassala 3-1

Gregorio 2, Ponzo

16

novembre S.Eustorgio-Artelegno 2-1

Antonietti, Guglielmini

23

novembre S.Eustorgio-Aso Cernusco 3-0

Zucchelli, Gregorio, Guglielmini

30

novembre Rondinella B-S.Eustorgio 1-1

Guglielmini

7

dicembre S.Luigi-S.Eustorgio 2-7

Gregorio 3, Guglielmini, Marino, Perrone, Gardoce

14

dicembre S.Eustorgio-Brianza 2-0

Abbatiello, Ronchi

15

gennaio S.Eustorgio-Sesto Rondò (Coppa) 1-2

Garegnani

18

gennaio

Arkema-S.Eustorgio 0-1

Perrone

25

gennaio Incirano-S.Eustorgio

1-3

Guglielmini 2, Perrone

1

febbraio S.Eustorgio-Sesto West 1-3

Gregorio

8

febbraio Cassala-S.Eustorgio 0-4

Abbatiello 2, Zucchelli, Garegnani

15

febbraio S.Eustorgio-Arkema

22

febbraio Artelegno-S.Eustorgio