Sei sulla pagina 1di 4

GRECO Titoli: marchese di Valdina Dimora: Palermo, Acireale BALDASSARRE procuratore fiscale del Tribunale del regio Patrimonio

nel 1682; VINCENZO giudice della Regia Udienza in Messina nel 1693, della corte pretoriana di Palermo 1695/96, del Tribunale Gran Corte del Regno nel 697; FILIPPO con privilegio del 7 gennaio 1710 ottenne il titolo di barone di santa Margherita; IGNAZIO MARIA, barone di Santa Margherita, marchese di Valdina con privilegio del 6 febbraio 1764, governatore del Monte di Piet di Palermo anni 1767/8; ANTONINO con privilegio del 23 dicembre 1775 nominato barone della Torre; GAETANO giudice della corte pretoriana di Palermo 1779/80, del tribunale del Concistoro 1795/97; LUIGI ebbe attestato di nobilt dal Senato di Palermo il 16 marzo 1799, investito del titolo di marchese di Valdina con privilegio del 12 dicembre 1799; GIUSEPPE catapano (Ufficiale Annonario) nobile di Acireale dal 1804 al 1805; NICOLA AMODIO, capitano del 10 Reggimento Fanteria di Linea Abruzzo ha partecipato alla battaglia di Calatafini, Palermo e di Santa Maria Capua Vetere, capitolando nel novembre a Capua, insieme al fratello PIACENTINO 2 tenente dello stesso reggimento. Iscritta nellElenco Ufficiale Nobiliare Italiano anno 1922. Arma: dazzurro alla cometa dargento accompagnata da tre conchiglie dello stesso due in capo ed una in punta.

COGNOME GRECO
VARIANTI
Greco, Grechi, Greci, Greca, Grieco, Greghi, Del Greco, Lo Greco, Li Greco.

DIFFUSIONE
Uno dei cognomi pi diffuso in Italia, particolarmente frequente nelle regioni del sud.

ETIMOLOGIA
Derivato dal soprannome etnico, cio proveniente dalla Grecia. In certi casi voleva anche dire proveniente da sud, da zone che si parlava la lingua grica o greca. In forma figurativa voleva indicare quello che che fa il furbo, fa il greco, per non farsi capire.

TRACCIA STORICA
Capostipite di questa Casata fu un inglese che giunse in Calabria nel XIII secolo sotto Enrico VI di Svevia, alla direzione delle miniere argentifere di Longobucco. Acquis fra il XV ed il XVI secolo le Signorie dei feudi di

Arnaro e di Alvidona. Angelo Greco fu nominato Vescovo di Martorano nel 1463. Alemanno Greco fu Capitano di milizia con Carlo V. A Longobucco la Famiglia assunse una preminente posizione politica e sociale vantando numerosi Sindaci dellUniversit. Tra la fine del XVI ed i primi del XVII secolo, Tarquinio Greco fond il Convento dei Minori Osservanti Riformati e, nella Chiesa Matrice, una Cappella e Cappellania sotto il titolo di S. Maria di Monte Carmelo, con riserva di jus patronato. Giovan Domenico Greco fu dal 1655 Reggente della Dogana.

STEMMA

Famiglia Greco di Palermo

FONTE

Dizionario dei cognomi italiani di Emidio De Felice. Dizionario Storico-Blasonico. Nobiliario di Sicilia.

GRECA GRECCHI GRECCO GRECHI GRECI GRECO GRECU Greca ha un ceppo siciliano ad Enna, uno romano ed uno piccolo a Mormanno nel cosentino ed a Strongoli nel crotonese, Grecco, tipicamente laziale, ha un ceppo a Sezze nel latinense, a Morolo nel frusinate ed a Roma, potrebbe anche derivare da un'alterazione del nome latino Gracchus, Grecu, tipicamente sardo, ha un ceppo a Samassi nel Medio Campidano ed uno a Siniscola nel nuorese, Grecchi originario della zona tra Milano, Lodi e Pavia, Grechi diffuso nell'Italia centrale ed in Lombardia, Greco diffusissimo in tutt'Italia, Greci ha un ceppo a Pontevico (BS), uno a Parma e Felino (PR), uno a Roma e nel frusinate a Boville Ernica, Ceccano, Veroli e Torrice, dovrebbero tutti derivare dal nome medioevale Greco che originariamente stava ad indicare probabilmente l'origine del capostipite.
integrazioni fornite da Stefano Ferrazzi

Come giustamente detto, i cognomi Greco, Greci, etc derivano dal soprannome o nome medievale Greco, che, assieme alle varianti Grecco, Grego e Grieco, assume un chiaro valore etnico (in riferimento alla Grecia): nell'onomastica antica, in effetti, molto frequente la trasformazione dei nomi etnici in nomi di persona, se si considera, d'altronde, che l'Italia era un paese fortemente multietnico in epoca pre-moderna (alcuni di questi nomi, inoltre, sono stati tramandati fino ai giorni nostri, basti pensare ai casi di Italo, Francesco, Franco, Germano, etc). Nel caso del cognome Greco, tuttavia, vanno aggiunte alcune considerazioni, che, in parte, lo distinguono da diversi cognomi etnici: un tempo, infatti, il termine greco non identificava esclusivamente un'origine greca (intesa in senso puramente etnico), ma anche una pi generica provenienza geografica, relativa, cio, a individui che non sono greci in senso stretto (pur vivendo ormai da secoli in Grecia). Con ci, in particolar modo, mi riferisco a due diversi gruppi etnici, di provenienza greca ma di etnia non-greca: si tratta, da un lato, della minoranza arvanita o greco-albanese, che, in Grecia, affonda le sue radici nel Medioevo (nei secoli compresi fra il XI e il XIV d.C.), e, dall'altro, della minoranza ebreo-greca, anch'essa di antica tradizione. Cominciando con il primo gruppo, innanzitutto, va notato che l'emigrazione albanese ha assunto dimensioni piuttosto grosse nel corso della storia, essendo al centro di una vera e propria diaspora nell'ambito dei Balcani (la cosiddetta diaspora albanese): in questo contesto, tuttavia, non il caso di addentrarsi in un discorso storico, ma, semplicemente, va detto che tale emigrazione si diresse spesso sia verso l'Italia che verso la Grecia; nel caso italiano, ad esempio, la prova pi lampante offerta dalla realt arbresh del Meridione, territorio che da lungo tempo ospita innumerevoli comunit italo-albanesi. A questo proposito, tuttavia, va precisato un dettaglio, che aiuta molto a capire i cognomi in questione: nel nostro paese, in effetti, l'emigrazione albanese non proviene esclusivamente dall'Albania, ma in larga parte anche dalla Grecia, trattandosi spesso d'un emigrazionearvanita o greco-albanese (vedi anche Albanito). Questa situazione, ad ogni modo, comprensibile nel contesto storico-politico dei Balcani, se si pensa alle tensioni che, per lungo tempo, hanno accompagnato la storia del sud-est Europa: mi riferisco, in particolar modo, alle guerre contro i turchi, in seguito alle quali molte famiglie albanesi, greche, slave, etc preferirono abbandonare il proprio paese ed emigrare verso ovest. Se questa, in breve, la storia dell'emigrazione greco-albanese, un fenomeno molto simile riguarda l'emigrazione ebreo-greca, che, molto probabilmente, legata anch'essa alle incursioni ottomane di et post-medievale. In Grecia, comunque, la comunit ebraica si suddivide in due grandi gruppi: il primo costituito dagli ebrei romanioti, che vivono in suolo greco da ormai pi di duemila anni, mentre il secondo quello degli ebrei sefarditi, emigrati dalla Spagna a partire dal XV secolo, a seguito dell'espulsione degli ebrei dalla penisola iberica (l'emigrazione ebreosefardita, d'altronde, ebbe per meta anche l'Italia). Ora, prima di concludere, va aggiunta un'ultima ipotesi riguardo ai cognomi in questione, che si pone accanto alle fonti greco-albanesi ed ebreo-greche: il termine greco, in effetti, potrebbe alludere non solo a una provenienza dalla Grecia, ma, forse, anche a un legame con la comunit grika o grecanica del sud Italia. Questa comunit, in effetti, sembra avere origini molto antiche, rintracciabili addirittura ai tempi della Magna Grecia: oggi, tuttavia, rimane ben poco di quel lontano passato, nonostante la realt grika sopravviva ancora in alcune aree della Puglia e della Calabria (per lo pi nel reggino e nel salentino, come dimostrano, fra l'altro, i tanti cognomi grecanici riscontrabili in queste zone).

Greco

Greco

cognome in Grecia

Last name origin & meaning: Italian: ethnic name for a Greek, from Italian Greco (Latin Graecus). In some cases it may have been applied as a nickname for a crafty or guileful person, for these were qualities traditionally attributed to the Greeks.