Sei sulla pagina 1di 1

DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA

UNIVERSIT DI PAVIA

ELETTRONICA, INFORMATICA ED ELETTRICA


Dipartimento di Ingegneria Elettrica

AVVISO DI SEMINARIO

La rappresentazione del sistema energetico italiano mediante il modello Markal - Italia


Mario CONTALDI
APAT (Agenzia Protezione Ambiente e per i servizi Tecnici) ROMA
Sommario - Nel seminario si illustreranno il funzionamento ed alcuni risultati del modello Markal Italia. Il modello stato originariamente sviluppato presso lENEA al fine di valutare levoluzione dei consumi energetici, i costi ed il potenziale di riduzione delle emissioni di CO2, NOx e SOx ed i costi di implementazione dei relativi protocolli internazionali. Nella sua formulazione pi recente (ENEA-APAT) il modello rappresenta levoluzione del sistema economico-energetico italiano fino al 2050, partendo da un sistema energetico nazionale di riferimento allanno 2004, il cui sviluppo nel tempo viene ottimizzato. Il sistema rappresentato mediante un problema di programmazione non lineare contenente pi di diecimila variabili ed equazioni, che forma una rete di cui le tecnologie rappresentano i nodi ed i flussi dei vettori energetici costituiscono le maglie. Ogni tecnologia caratterizzata da un set di parametri tecnici, ambientali ed economici di cui lutente ipotizza levoluzione temporale fino allorizzonte predefinito. Ognuno dei diversi settori principali delleconomia (industrie energetiche, industria manifatturiera, trasporti, residenziale termico, residenziale - elettrico, terziario) modellizzato in modo diverso al fine di meglio rappresentare le attivit principali ed i consumi energetici. I collegamenti tra i diversi settori energetici sono rappresentati dalle quantit e dai costi dei diversi vettori energetici. I vincoli esterni al sistema, produzione, import export di prodotti energetici e relativi costi, eventuali vincoli alle emissioni sono impostati in modo esogeno. Alcuni degli scenari elaborati sono utilizzati dai Ministeri competenti (Ambiente e Sviluppo Economico) ed inviati alle organizzazioni internazionali, altri risultati sono utilizzati per pubblicazioni e/o per ricerca su temi specifici. Normalmente i risultati sono confrontati con analoghe elaborazioni condotte con altri modelli a livello sia nazionale che internazionale. Periodicamente gli organismi internazionali richiedono una notevole quantit di informazioni sui parametri utilizzati e controllano le motivazioni di eventuali scostamenti da analoghe analisi condotte da altri istituti internazionali..

Gioved 23 aprile, ore 11-13, Aula Seminari piano E


I dottorandi e tutti gli altri interessati sono cordialmente invitati.
Lorganizzatore
dott. ing. N Anglani

Il coordinatore del dottorato


Prof. G Conciauro