Sei sulla pagina 1di 3

FOGLIO INFORMATIVO

(trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari D.lgs.1/9/93 n.385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca dItalia 29/7/2009)

SERVIZIO POS - POINTOFSALE


INFORMAZIONI SULLA BANCA:
DENOMINAZIONE e FORMA GIURIDICA SEDE LEGALE SEDE AMMINISTRATIVA Banca delle Marche S.p.A. in gestione provvisoria Via Menicucci, 4/6 - 60121 Ancona Centro Direzionale di Fontedamo, Via Ghislieri, 6 - 60035 Jesi Telefono: 0731/539.1 www.bancamarche.it 6055.8 Iscritta al N. 5236.5 Capogruppo del Gruppo Bancario Banca delle Marche N. 01377380421

INDIRIZZO TELEMATICO CODICE ABI ALBO DELLE BANCHE GRUPPO BANCARIO N DI ISCRIZIONE AL REGISTRO DELLE IMPRESE DI ANCONA Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia

Da compilare solo in caso diofferta fuori sede


Generalit del soggetto che effettua lofferta fuori sede (nome e cognome indirizzo/sede legale e-mail n.tel.) ____________________________________________________________________________________________________________ Qualifica del soggetto sopra indicato ____________________________________________ Dati iscrizione albo __________________________________________n. __________________ in data _______________________ Nome e cognome del cliente cui il foglio informativo stato consegnato ____________________________________________________________________________________________________________ Il sottoscritto dichiara di avere ricevuto, dal soggetto sopra indicato, copia del presente foglio informativo, nonch del documento principali diritti del cliente. (firma del cliente) ___________________________________________ Si precisa che il cliente non tenuto a riconoscere al soggetto che effettua lofferta fuori sede costi od oneri aggiuntivi rispetto a quelli indicati nel presente foglio informativo

CHE COSE IL SERVIZIO POS


Il POS (Point of Sale) un servizio che consente il trasferimento di fondi da un soggetto (compratore) ad un altro (esercente venditore di beni o servizi), grazie allutilizzo di carte di debito, di credito e prepagate. La Banca provvede allaccredito dei fondi sul conto corrente dellesercente, alle condizioni concordate nel contratto. Le operazioni di pagamento si perfezionano con lutilizzo di strumenti elettronici, informatici e di telecomunicazione ed il consenso del pagatore ad eseguire loperazione di pagamento viene dato, di norma, attraverso la digitazione del PIN o lapposizione di una firma sul documento di pagamento. Per garantire linstallazione dei terminali ed il corretto funzionamento del servizio, la Banca si avvale del Gestore Terminali.

PRINCIPALI RISCHI (GENERICI E SPECIFICI)


Il servizio POS presenta i seguenti rischi: Variazione in senso sfavorevole: delle norme contrattuali, delle condizioni economiche (costi del servizio) dovuti anche a variazioni imposte dai Circuiti di pagamento; Riaddebito degli importi precedentemente accreditati all'esercente in caso di irregolarit nelle modalit di accettazione delle carte di pagamento presentate dai titolari (carte rubate, clonate o contraffatte). Tuttavia, un elevato livello di sicurezza delle transazioni POS garantito da: tecnologia del terminale. I moderni POS sono dotati di tecnologia microcircuito, in grado cio di accettare carte di pagamento a chip, fornite di sistemi di conservazione dei dati pi sicuri rispetto alla banda magnetica; corretta applicazione, da parte dellesercente, delle regole di accettazione delle carte di pagamento cos come indicato nel contratto; presenza, nei servizi di commercio elettronico, dei protocolli di sicurezza Verified By Visa e Secure Code MasterCard, che permettono allesercente di individuare le transazioni potenzialmente a rischio di frode; obbligatoriet dellinserimento da parte del titolare della carta, negli acquisti e-commerce e M.O./T.O. Vendite per corrispondenza o telefoniche, del codice di controllo presente sul retro o sul fronte della carta.

CONDIZIONI ECONOMICHE:
SERVIZIO POS - POINT OF SALE - S120 Versione del: 01/09/2013 Pagina: 1 di 3

FOGLIO INFORMATIVO
(trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari D.lgs.1/9/93 n.385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca dItalia 29/7/2009)

CONDIZIONI ECONOMICHE:
- POS CANONE MENSILE SERVIZIO POS (con fatturazione mensile) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16,00 euro +IVA RISTORNO ALLESERCENTE PER OGNI TRANSAZIONE (con fatturazione mensile) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0,05 euro + IVA
(lo sconto per transazione da intendersi non oltre lazzeramento del canone)

Dotazione POS Fisso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . esente Dotazione POS Cordless (fornitura dell'apparato soggetta ad approvazione della Banca) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . esente
Dotazione POS GPRS:

- quota attivazione (una tantum) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50,00 euro + IVA - canone mensile, comprensivo dei costi telefonici per il funzionamento del POS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20,00 euro + IVA STAMPA ESTRATTO CONTO ANALITICO (mensile) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2,58 euro + IVA SPESE DI DISINSTALLAZIONE, SMARRIMENTO, MANCATA RESTITUZIONE POS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150 euro VALUTE DI ACCREDITO PER LESERCENTE: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . data valuta pari alla data di accredito sul conto dell'esercente COMMISSIONE PAGOBANCOMAT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1,2000% per operazioni con tessera bancomat, al lordo delle commissioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . stesso giorno operazione per operazioni con carta di credito, al lordo delle commissioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .stesso giorno operazione - POS VIRTUALE (Commercio Elettronico @POS) CANONE MENSILE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0,00 euro COMMISSIONE BANCA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1,0000% STAMPA ESTRATTO CONTO ANALITICO (mensile) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3,00 euro + IVA VALUTE DI ACCREDITO PER LESERCENTE: . . . . . . . . . . . . . . . data valuta pari alla data di accredito sul conto dellesercente - POS riservato ai Distributori di Carburante
CANONE MENSILE FORFETTARIO (1) calcolato come segue:

FATTURATO ANNUO (2) CANONE MASSIMO MENSILE + IVA Fino a 500.000 500 Fino a 1.000.000 1.000 Fino a 3.000.000 2.500 Fino a 10.000.000 7.500 Oltre 10.000.000 12.000 Dotazione POS Fisso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . esente Dotazione POS Cordless (fornitura dell'apparato soggetta ad approvazione della Banca) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . esente Dotazione POS GPRS: - quota attivazione (una tantum) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50,00 euro + IVA - canone mensile, comprensivo dei costi telefonici per il funzionamento del POS . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20,00 euro + IVA STAMPA ESTRATTO CONTO ANALITICO (mensile) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2,58 euro + IVA SPESE DI DISINSTALLAZIONE, SMARRIMENTO, MANCATA RESTITUZIONE POS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150 euro VALUTE DI ACCREDITO PER LESERCENTE: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . data valuta pari alla data di accredito sul conto dell'esercente - per operazioni con tessera bancomat, al lordo delle commissioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . stesso giorno operazione - per operazioni con carta di credito, al lordo delle commissioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . stesso giorno operazione (1) Il canone mensile forfettario omnicomprensivo; non sono quindi previste commissioni per lutilizzo delle carte (PagoBancomat, Visa, VPay, Maestro e MasterCard). Il canone valido per tutti i punti vendita aderenti al servizio e viene determinato in relazione al fatturato annuo realizzata dallesercente nellanno precedente a quello a cui si riferisce lapplicazione del canone stesso. (2) Il fatturato annuo considerato relativo allanno precedente.

RECESSO E RECLAMI
RECESSO DAL CONTRATTO La durata del contratto del Servizio a tempo indeterminato. La Banca e l'esercente potranno recedere dal contratto con le stesse modalit stabilite nel contratto quadro che disciplina i servizi di pagamento. La Banca potr recedere senza preavviso qualora l'Esercente: abbia subito protesti, sia stato stato sottoposto a procedura esecutiva o concorsuale; risulti avere consentito operazioni fraudolente con le carte di pagamento, sia stato estinto per qualsiasi causa il rapporto di conto corrente indicato in contratto. L'esercente comunque tenuto a: corrispondere, se dovute, le commissioni relative alle transazioni effettuate con le carte sino al momento in cui si verificato il fatto che ha dato luogo alla risoluzione del contratto; riconsegnare alla Banca i terminali POS; eliminare le vetrofanie relative al servizio. TEMPI MASSIMI DI CHIUSURA DEL RAPPORTO CONTRATTUALE N giorni : 20

SERVIZIO POS - POINT OF SALE - S120 Versione del: 01/09/2013 Pagina: 2 di 3

FOGLIO INFORMATIVO
(trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari D.lgs.1/9/93 n.385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca dItalia 29/7/2009)

Reclami Il cliente pu presentare un reclamo allintermediario per lettera raccomandata A/R o per via telematica allindirizzo: Banca Marche S.p.A., Ufficio Reclami, Via Ghislieri 6, 60035 Jesi (AN) o allindirizzo e-mail: reclami@bancamarche.it. Lintermediario deve rispondere entro 30 giorni. Se non soddisfatto o non ha ricevuto risposta, prima di ricorrere al giudice il cliente pu rivolgersi a: - Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi allArbitro si pu consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere allintermediario. Conciliatore Bancario Finanziario. Per sapere come rivolgersi al Conciliatore Bancario Finanziario si pu consultare il sito www.conciliatorebancario.it, oppure chiedere allintermediario.

LEGENDA

Valute accrediti

Indica, con riferimento alla data dell'operazione di accredito allesercente delle operazioni effettuate con POS, la decorrenza dei giorni utili per il calcolo degli interessi . Se non espressamente indicata in termini di giorni fissi, intesa in termini di giorni lavorativi. Commissione PagoBancomat percentuale Commissione pagata dallesercente alla Banca per le transazioni effettuate con le carte PagoBancomat calcolata in percentuale sul transato. Gestore Terminali Societ che si occupa della gestione delle richieste autorizzative dei POS Modello fisso POS fisico non mobile collegato alla linea di rete fissa. Pu essere con o senza PIN-PAD (tastiera separata su cui digitare il PIN) Modello cordless POS fisico non mobile che colloquia con la base radio installata in prossimit della presa telefonica. I dispositivi comunicano con frequenza radio entro un raggio di qualche decina di metri. Modello GPRS POS fisico mobile che comprende al suo interno un modulo cellulare al pari dei telefonini. Per il suo funzionamento necessita di una SIM card telefonica. M.O./T.O. (Mail Order/Telephone Order) Tipologia di POS virtuale (denominata in gergo anche Vendita per corrispondenza o telefonica) Vendite per corrispondenza o telefoniche tramite la quale lesercente trasmette al Gestore terminali i dati esenziali alla transazione (relativi allordine di vendita e alla carta di pagamento), ricevuti da canali anche diversi (telefono, posta, etc). POS Acronimo di Point of Sale. E uno strumento di incasso che consente il trasferimento di fondi da un soggetto (compratore) ad un altro (esercente venditore di beni e servizi), grazie allutilizzo di carte di debito, di credito e prepagate. Tale operazione viene comunemente denominata transazione. Il POS pu consistere in un terminale (POS Fisico) o in una piattaforma di tipo internet (POS virtuale). POS Fisico Il POS un terminale che viene utilizzato dallesercente per transazioni con carta presente, ossia il titolare di carta fisicamente presente presso il punto vendita (negozio dellesercente) al momento dellacquisto. In questo caso la carta viene inserita nellapposito lettore chip del terminale o viene fatta passare nel lettore di banda magnetica del terminale stesso. POS virtuale Il POS virtuale viene utilizzato dallesercente per transazioni a distanza, in cui il titolare di carta non presente presso il punto vendita (negozio dellesercente) al momento dellacquisto. Il POS virtuale pu essere di due tipologie: e-commerce (commercio elettronico) o M.O./T.O. (Mail Order/Telephone Order) Vendita per corrispondenza o telefoniche. Protocolli di sicurezza Verified by VIsa e Servizi forniti, rispettivamente, da Visa e MasterCard al fine di elevare i livelli di sicurezza delle Secure Code MasterCard transazioni effettuate tramite e-commerce. Le transazioni ripudiabili (ossia a rischio di frode) vengono notificate allesercente e,qualora vengano da questi accettate, il rischio a carico dellesercente stesso. Transato Importo della transazione

SERVIZIO POS - POINT OF SALE - S120 Versione del: 01/09/2013 Pagina: 3 di 3