Sei sulla pagina 1di 15

LA GIOIA DELLA MEDITAZIONE

E-book sui metodi di meditazione creato da Stefano Lusuardi

(copyright 2012- all right riserved)

Caro lettore-lettrice, innanzitutto ti diamo il benvenuto a questo breve e-book e ci congratuliamo con te per aver scelto di dedicare un po del tuo tempo al benessere e alla crescita della persona pi importante della tua vita: TE STESSO/A Se hai deciso di farlo vuole dire che, come noi e molti altri, vuoi migliorare la tua vita, e hai fiducia che questo sia possibile, perch in qualche modo sai che dentro di te ci sono le risorse che ti servono per realizzare questo importante cambiamento. Proprio cos, per cambiare in meglio la nostra vita abbiamo bisogno di percorrere nuovi sentieri, visto che quelli vecchi non hanno prodotto il risultato desiderato. La follia continuare a fare la stessa cosa aspettandosi un risultato diverso (Einstein) Soprattutto, eccoti un piccolo segreto: Non occorre cambiare radicalmente la tua vita, basta solo inserire alcune nuove e sane abitudini nel quotidiano Ricorda: cio che fai tutti i giorni, non ogni tanto, che avr un profondo impatto positivo sulla tua vita!!! In questo e-book voglio dedicarmi ad uno degli argomenti pi in voga negli ultimi anni: LA MEDITAZIONE Da anni studio, sperimento e conduco gruppi di meditazione, e con queste pagine, vorrei darti alcuni spunti per cominciare a chiarirti sullargomento e magari decidere di iscriverti ad un corso di meditazione o iniziare a dedicare alcuni minuti della tua giornata alla sperimentazione. Nel frattempo ti auguriamo una buona lettura. Stefano Lusuardi - Inner Way

Alcuni cenni di storici

La parola meditare deriva dalla radice latina meditatio, cio riflessione. La storia della meditazione ha certamente le radici pi antiche nel mondo orientale. Gli scritti pi antichi che trattano della meditazione sono del 1500 a.c. nellinduismo, poi in seguito nel buddismo e nel taoismo. Lo scopo fondamentale della meditazione, soprattutto in passato, era di utilizzarla come veicolo per entrare in stati non ordinari di coscienza e vivere esperienze mistiche di estasi e connessione con il Divino, una finestra aperta sulle realt spirituali. Anche nel mondo occidentale esistono pratiche meditative, sia nel cristianesimo che nellislamismo, anche se tendono pi alla riflessione sui testi sacri che non allentrare in stati di assenza di mente. La meditazione di cultura orientale prevalentemente recettiva, utilizza losservazione e ha come scopo ultimo lassenza di pensieri e permette allessere umano di raggiungere il livello di consapevolezza senza pensieri La meditazione pi vicina alla cultura occidentale invece riflessiva, dove loggetto della meditazione pu essere qualsiasi cosa (oggetto fisico, pensiero, ripetizione di preghiera, visualizzazione) Uneccezione a questa arbitraria divisione sono certamente i mantra di tradizione orientale, la meditazione trascendentale e la pratica buddista del Nam Myoho renge Kyo, che focalizzano lattenzione sulla ripetizione di un mantra (pensiero sacro) scelto personalmente o dato dal maestro.

Possiamo dividere i metodi di meditazione in statici, che prevedono limmobilit del corpo, o dinamici, che invece prevedono il movimento corporeo. Nel tempo moderno, certamente la conoscenza e sperimentazione della meditazione nel mondo occidentale ha avuto grande sviluppo dalla fine degli anni 60, quando il movimento culturale del 68 ha portato molti giovani alla scoperta dellIndia e dei suoi maestri spirituali, alcuni dei quali diventati molto famosi come Krishnamurti, Maharishi (guru dei Beatles), Osho, Sai baba, Babaj e ai nostri giorni il Dalai Lama e Amma.

Il mio insegnamento semplicissimo, dritto al punto essenziale: vivi momento per momento, muori al passato, non proiettare alcun futuro ... godi il silenzio, la gioia, la bellezza di questo momento (Osho)

I falsi miti sulla meditazione

Sulla meditazione stato scritto davvero tanto, e vorrei prima di tutto sfatare alcuni falsi miti sullargomento.

1 "falso" mito: Meditare difficile


La verit che tutti possono meditare, perch la meditazione uno stato naturale dellessere umano. Non occorrono doti speciali, neanche anni di vita monastica in Tibet, meditare unabilit che ha solo bisogno di essere sviluppata e praticata. Sei nato che gi sapevi parlare? Camminare? Andare in bicicletta? Sono tutte abilit che hai appreso, ma che potenzialmente erano gi dentro di te, si trattava solo di osservare, apprendere e sperimentare. Allo stesso modo, la meditazione una capacit che abbiamo, si tratta solo di dedicare un po di tempo per imparare come entrare in questo prezioso stato.

2 "falso" mito: Meditare richiede molto tempo


Se c una cosa di cui tutti sentono la mancanza, questa la mancanza di tempo!!! In realt, tutti abbiamo a disposizione 24 ore al giorno, e siamo noi che decidiamo come vivere questo tempo. Se decidessi di dedicarti qualche minuto, potresti analizzare le tue giornate standard, e renderti conto che ci sono cose che fai tutti i giorni (abitudini) che non ti danno alcun beneficio e che fondamentalmente sono solo uno spreco di tempo. Forse il momento di fare spazio, cio smettere di fare alcune cose che non ti sono pi utili. Faccio unesempio: Quanto tempo passi davanti alla televisione? Senza demonizzare questo strumento, sono certo che a volte lo fai per rilassarti e prenderti una pausa dalla giornata. Se tu usassi una minima parte di quel tempo per meditare, ti assicuro che avresti dei benefici enormemente maggiori di quelli che ricevi guardando la TV. In ogni caso, pensi di riuscire a ritagliarti 10 minuti al giorno per sederti in una posizione comoda e chiudere gli occhi? Bastano 10 minuti al giorno, e dopo pochi giorni ti accorgerai di come il tuo approccio alla vita sta cambiando in meglio.

3 "falso" mito: Per meditare bisogna essere spirituali


Da un punto di vista storico, certamente vero che la meditazione, insieme alla preghiera, uno degli strumenti pi utilizzati dalluomo per la crescita spirituale e la connessione con il Divino. Allo stesso tempo, sono profondamente convinto che la meditazione pu essere vissuta semplicemente come un metodo laico per portare pi pace e benessere nella propria vita, senza alcun desiderio o velleit di percorrere un percorso spirituale. Meditare solo un modo per imparare a spegnere la mente, entrare in uno stato vigile di rilassamento, e godersi questo spazio rigenerante. Meditazione significa che la nostra coscienza cresce nellInfinito e quando meditiamo, ci che facciamo effettivamente entrare nella mente vuota, calma e silenziosa (Sri Chinmoy)

Perch meditare?

Dopo i falsi miti sulla meditazione, voglio portare la tua attenzione a una parola chiave molto importante: La parola chiave MOTIVAZIONE Spesso ci capita di dire a noi stessi che vogliamo qualcosa, per poi accorgerci che dopo poco smettiamo, oppure non iniziamo nemmeno, l'attivita' che avevamo pensato. Questo succede perch non abbiamo fatto abbastanza chiarezza del PERCHE vogliamo intraprendere quellattivit, cio dei benefici che otterremo dal farla. Ricorda: quando hai chiaro il perch, il come diventa facile E quindi ho una domanda per te: perch meditare? Cosa pensi ti dar farlo? Quali benefici pensi di ottenere? Ovviamente non conosco le tue motivazioni personali, posso solo farti un elenco dei benefici che gli studi fatti a livello mondiale sugli effetti della meditazione hanno riscontrato:

BENEFICI FISIOLOGICI - Diminuisce il consumo di ossigeno - aumenta il flusso di sangue e riduce la frequenza cardiaca - porta ad un livello pi profondo di rilassamento fisico - riduce gli attacchi dansia - riduce la tensione muscolare - riduce i sintomi della Sindrome Pre-mestruale - aiuta nella guarigione post-operatoria - rafforza il sistema immunitario - riduce lattivit di virus e lo stress emotivo - porta maggior energia, forza e vigore - aiuta a perdere peso - riduce i radicali liberi e i danni ai tessuti - fa scendere i livelli di colesterolo e riduce il rischio di malattie cardiovascolari - migliora il flusso di aria ai polmoni, rendendo la respirazione pi facile - affievolisce il dolore causato da malattie croniche - effetti benefici su mal di testa ed emicrania - affievolisce i sintomi dellasma - migliora le prestazioni in eventi sportivi - armonizza il sistema endocrino - rilassa il sistema nervoso

BENEFICI PSICOLOGICI - aumenta la fiducia in se stessi - aumenta il livello di serotonina, influenzando lumore e il comportamento - aiuta a controllare i propri pensieri - aiuta a mantenere attenzione e concentrazione - aumenta la creativit - migliora la capacit di apprendimento e la memoria - maggiore stabilit emotiva - facilita leliminazione di cattive abitudini - sviluppa lintuizione - aumenta la produttivit - aiuta a vedere le cose nel loro complesso in una data situazione - aumenta la capacit di risolvere problemi complessi - permette una maggiore comunicazione tra i due emisferi cerebrali - fa reagire pi rapidamente e pi efficacemente ad un evento stressante aumenta il tasso di intelligenza - aumenta la capacit di contatto intimo con i propri cari - diminuisce il rischio di malattie mentali - porta ad un comportamento pi socievole - riduce laggressivit - riduce la necessit e la dipendenza da droghe, pillole e farmaci - migliora la qualit del sonno - migliora la qualit dei pensieri e diminuisce la tendenza a preoccuparsi

- aumenta la capacit di ascolto ed empatia - aiuta a sviluppare una personalit stabile ed equilibrata BENEFICI SPIRITUALI - tranquillizza la mente e rende felici - aiuta a scoprire cosa vuoi fare nella tua vita - aumento dellauto-realizzazione - aumento della compassione verso gli altri - porta ad una pi profonda comprensione di s e degli altri - porta corpo, mente e spirito in sintonia - maggiore accettazione di se stessi - modifica in meglio il tuo atteggiamento verso la vita - crea un rapporto pi profondo con il proprio Dio - aiuta a raggiungere lilluminazione - aiuta a vivere nel presente - fa prendere coscienza di cosa c al di l del tuo ego - fa provare un piacevole senso di consapevolezza - fa provare un senso di unit con il Tutto - aumenta la sincronia e lequilibrio nella tua vita In questo elenco hai trovato qualcosa che veramente importante per te da raggiungere? Se la risposta s, sono certo che, quando penserai di prenderti 10 minuti per meditare o di iscriverti a un corso di meditazione, riuscirai facilmente a passare dal pensiero allazione!!! La pratica della meditazione qualcosa che avviene ad un livello molto personale. Comporta un rapporto intimo con noi stessi. E amicizia con s stessi. (Chogyam Trungpa)

Qualche mio pensiero sul tema

Dopo aver condiviso con te alcuni cenni sulla storia della meditazione e degli ottimi motivi per iniziare a meditare, vorrei esprimerti qualche mia idea personale sul tema. Vivo nel mondo della crescita personale e spirituale da tanti anni e, come in ogni mondo, convivono luci e ombre. Le luci sono certamente il desiderio, di chi insegna o inventa metodi, di trasmettere agli altri delle strategie per ritrovare se stessi e cambiare in meglio la propria vita. La parte ombra che spesso ho notato lidea che il proprio percorso o la propria tecnica sia lunica risolutiva o la migliore in commercio, creando una specie di fondamentalismo in versione olistica, in cui c da dimostrare al mondo che solo la propria via porta alla realizzazione del s, mentre le altre sono o pericolose o meno efficaci. E importante sottolineare che ogni metodo, come ogni modo di meditare, in realt sia solo un veicolo, cio un mezzo per raggiungere ci che veramente importante. Lo scopo dei vari metodi di meditazione sono appunto creare un senso di rilassamento, maggiore salute e serenit, presenza consapevole, pace profonda, connessione con il tutto, momenti di estasi e di esperienze mistiche, questo ci che veramente importante.

La seconda cosa importante la tua soggettivit, cio qual il veicolo che pi adatto a te per raggiungere i tuoi obiettivi. Per alcuni sar la meditazione statica, per altri quella dinamica, per alcuni fissare un pensiero, per altri fare il vuoto, per altri danzare... occorre che tu faccia un percorso di sperimentazione per comprendere quale veicolo sia adatto a te. Allo stesso modo, ribadisco che lapproccio alla meditazione pu nascere dai pi svariati motivi, dal risolvere stati dansia al desiderio di illuminazione... non entro nel merito del perch tu decida di farlo. Da parte mia, ho unapproccio molto aperto, cio tendo a far sperimentare ai miei corsisti tanti modi diversi di meditare, in modo che ognuno trovi il proprio, quello che sente pi adatto e che gli viene pi facile da portare nel quotidiano. In ultima analisi, io credo che uno dei grandi doni della meditazione sia quello di imparare a stare nel momento presente, e vivere con presenza i piccoli gesti quotidiani. Non so se ti sei mai accorto che mentre vivi, in realt la tua mente ti porta molto spesso a rimuginare su eventi passati o a preoccuparti per il futuro, e in questo modo ti stai perdendo lunica cosa veramente reale: la tua vita nel momento presente. Se la meditazione portasse anche solo a questo risultato, la tua vita farebbe un salto di qualit enorme, e ti accorgeresti che non hai bisogno di nulla di pi per essere felice e appagato, nel qui ed ora hai gi tutto quello che ti serve!!! Stare attenti vuol dire vivere nel momento presente, non essere imprigionati nel passato e nemmeno anticipare eventi futuri che potrebbero non accadere. Allorche' siamo pienamente coscienti del momento presente, la vita si trasforma e l'ansia e lo stress scompaiono. Gran parte della vita se ne va nella febbrile anticipazione delle cose da fare e nella conseguente sospensione d'animo. Dovremmo imparare a fare un passo indietro nella liberta' e possibilita' del presente. (Bede Griffiths)

Come iniziare?

Se stai ancora leggendo, e sei sempre pi interessato/a allargomento, giunto il momento di passare allazione. La cosa che ti render pi comprensibile il tema meditazione sar proprio sperimentarlo di persona. Trova un stanza dove non verrai disturbato per una ventina di minuti, siediti a gambe incrociate (con un cuscino sotto i glutei per stare pi comodo/a), per quanto possibile mantieni la schiena diritta, appoggia le tua mani alle ginocchia e chiudi gli occhi. Chiudere gli occhi molto importante allinizio, ti permette di portare lattenzione dentro di te (potresti non sei cos allenato/a a farlo) e sarebbe utile che non ci siano rumori o suoni forti che ti possano distrarre o disturbare. Se ti piace, nel prepararti al momento di meditazione puoi anche accendere un incenso e mettere una musica dolce e rilassante in sottofondo (preferibilmente musica senza parole) E altres importante che tu scelga dei gesti rituali,prima di iniziare, che siano sempre gli stessi, in questo modo la tua mente sapr gi che vuoi entrare nello stato meditativo e ti faciliter il compito. Poi, quando sarai a occhi chiusi, importante che porti attenzione a qualcosa, in modo che la mente sia ancorata da qualche parte e non si perda in mille pensieri. La cosa pi semplice osservare il tuo respiro e il tuo corpo, notando laria che entra e che esce, e in seguito portare lattenzione a ogni singola parte del corpo, partendo dalla testa fino ai piedi. Ti accorgerai che il tuo corpo

tender a rilassarsi naturalmente, e tu osserverai che ti stai rilassando, mentre continui a respirare dolcemente. Qualunque cosa succeda, osserva Osserva il corpo, osserva il tuo respiro, osserva i pensieri che naturalmente continueranno a emergere, lottare non serve, lascia che accada e dolcemente riporta la tua mente al silenzio. Se tutto proceder al meglio, dopo qualche minuto ti accorgerai di essere in uno stato di profondo rilassamento e allo stesso tempo vigile e presente. E una sensazione strana allinizio, ma molto, molto piacevole, come se finalmente tutto si fermasse e ti godessi di un momento di vera pace. Quando sentirai che tempo di terminare, rientra dolcemente allo stato di veglia facendo prima qualche respiro profondo, riprendendo contatto con il tuo corpo e visualizzando la tua stanza, solo alla fine riapri gli occhi... concedendoti ancora un minuto per osservare come ti senti al momento presente.... Infine ringrazia te stesso per esserti concesso questo momento prezioso. Ricorda: lo stato di meditazione funziona un po come il sonno: non puoi comandare il momento in cui questo accadr, puoi solo fare gesti che ti preparino a quel momento (andare a letto, spegnere la luce, ecc.). I metodi di meditazione sono solo un modo per prepararti ad accogliere lo stato meditativo, quando ci sei non servono pi. Consapevole mentre cammina, consapevole mentre sta fermo, consapevole mentre sta seduto, consapevole mentre giace, consapevole nel distendere e raccogliere le proprie membra - in alto, di fianco e in basso - dovunque vada nel mondo, il praticante osserva il sorgere e lo svanire di tutte le cose composte di elementi. Chi vive in questo modo zelante, quieto e non esaltato, sempre mentalmente presente, esercitantesi nella tranquilla consapevolezza, vien definito "costantemente intento". (Itivuttaka)

Conclusione

Se stai leggendo queste mie righe finali probabile che questo e-book ti sia piaciuto e mi auguro che tu abbia gi iniziato a sperimentare. Puoi continuare da solo, nel caso ti consiglio di farlo tutti i giorni, meglio qualche minuto in meno ma farlo tutti i giorni creer labitudine, dopo ti sar pi facile continuare. Dopo quanti giorni un comportamento diventa abitudine? Gli studi pi accreditati parlano di 21 giorni. Per accelerare il tuo processo di sperimentazione e diventare pi padrone della meditazione, ti consiglio di iscriverti a un corso di meditazione: fare esperienza di gruppo ed essere guidati da uninsegnante facilita enormemente lapprendimento, oltre a essere pi divertente e motivante. Inner Way organizza spesso corsi e serate di meditazione, se vuoi maggiori info basta che vai su www.innerway.it alla pagina calendario eventi e troverai i prossimi incontri. Siamo proprio alla fine di questo e-book. E stato un piacere e un onore stare in tua compagnia, ti ringrazio di avermi letto e mi auguro davvero che le mie parole abbiano arricchito la tua vita. In attesa di incontrarti di nuovo, magari di persona, ti auguriamo di cuore tanta felicit... te la meriti!!! Un abbraccio e buona vita. Stefano
(copyright 2012 all right riserved)