Sei sulla pagina 1di 14

Lascesa

Direzione di un cambiamento

Giuseppina Bruno

Tutte le metodologie, le tecniche, i rimedi suggeriti e quant'altro proposto in questo testo, sono ad esclusivo scopo didattico e non sostituiscono il medico, a cui bisogna rivolgersi per i problemi relativi alla salute. Pertanto, lautore non si assume alcuna responsabilit per eventuali danni o problemi, causati dall'utilizzo delle informazioni proposte, oppure da una formulazione di diagnosi o autodiagnosi i cui risultati siano risultati nocivi.

Copyright2013 Giuseppina Bruno Tutti i diritti riservati


www.energiamaya.com

LAscesa

Premesse

Questa

guida stata scritta nel dicembre del 2008, quando

lentrata di Plutone nel segno del Capricorno ha portato con s una grande trasformazione sociale, investendo molti campi di esperienza dellumanit. Ho scelto di pubblicarla questanno per il timore che questo scritto fosse assorbito dal movimento di foli che ha trasportato molte persone verso la fatidica data del 21 dicembre 2012. Lascesa di cui parlano queste pagine, un movimento naturale che avviene nel tempo ed in ogni epoca e che porta gli uomini nellapprodo verso la nuova realt.

Perch parliamo di ascesa e non di cambiamento? Quel cambiamento che cerchiamo, riguarda il benessere e quindi la realizzazione degli individui. Il cambiamento, in generale, non implica un necessario miglioramento anzi, c da considerare che si potrebbe trattare di un peggioramento. Infatti, il cambiamento qualcosa che avviene in ogni 3

LAscesa

circostanza, situazione e che rappresenta un naturale stato vitale, perch niente pu restare sempre nello stesso modo. Persino il semplice guardare una foglia differente in ogni istante anche se ci sembra uguale. Questo un esercizio molto semplice da sperimentare. Ma qualsiasi cosa differente anche se ripetuta mille e pi volte nella giornata: dal respiro, al passo, al battito del cuore, ad ogni singolo battito e tutto quanto si muove dentro e fuori di noi. Lesistenza cambiamento.

Lascesa rappresenta la direzione del cambiamento: lobiettivo di una sua individuazione fondamentale. Ascendere landare su, salire, proseguire verso lalto, si tratta quindi di un movimento che porta benessere agli individui perch: 1. li mette in una posizione di migliore osservazione su quello che accade intorno e che muovono con il loro agire; 2. apporta crescita e quindi completamento nel loro cambiamento, ovvero la perdita di quello che non necessario alla realizzazione ma anche

linteriorizzazione di quello che indispensabile. Ascendere il movimento dellevoluzione, un movimento naturale che non deve essere interpretato come la 4

LAscesa

prevaricazione del superiore sullinferiore. Questo significa che anche lesperienza fallimentare, errore o sbaglio, in realt un movimento di ascesa perch determina la consapevolezza di s stessi e di quel necessario cambiamento di rotta che deve far ritrovare la giusta direzione. Quello che osserviamo nellascesa leffetto totale, di crescita, di consapevolezza, di acquisizione di s stessi. Per questo motivo, ho scelto di parlare di ascesa e non di cambiamento. Spero che queste pagine siano utili a portare una riflessione che lunica aspirazione che ho nel presentare questo scritto. E solo nella riflessione personale che ognuno di noi pu cogliere quelle risposte o quellispirazione utili alla comprensione della Verit o della Via. Ringrazio il mio Maestro interiore e le mie guide spirituali.

Giuseppina Bruno

Sangano, 10 aprile 2013

LAscesa

LAscesa

La direzione del cambiamento

La fine un inizio, sempre unascesa

quindi un cambiamento, ma non

Ci sono delle epoche dove lumanit si preoccupa molto della fine dei tempi, del mondo e dellesistenza. Nonostante il dilagarsi di concetti riguardanti la reincarnazione, la

spiritualit, lenergetica cosmica, si fa molta fatica ad accettare concretamente una visione eterna dellesistenza. Quindi, si resta preoccupati di come le cose andranno. Questo avviene prevalentemente per un processo di

saturazione: alcune cose sono troppo diffuse, al punto che non pi possibile proseguire senza operare un cambiamento. Se proviamo a mettere un cucchiaio di sale in un bicchiere di acqua, girando con il cucchiaio ne osserviamo la scomparsa. Il sale si disciolto nelle molecole di acqua. Continuando ad inserire cucchiai di sale, nonostante lo sforzo di girare, possiamo osservare che ad un certo punto il sale non riuscir pi a scomparire, cio sciogliersi. Questo il livello di 7

LAscesa

saturazione a cui segue, proseguendo nel mettere sale nel bicchiere, un cambiamento del contenuto stesso del bicchiere. Lacqua uscir e rester il sale. Il processo identico a quello che osserviamo nella societ o allinterno degli individui quando vengono nutriti da un pensiero costante e ripetuto che pu essere di qualsiasi genere. E facilmente comprensibile che, oltre la saturazione, avviene un cambiamento, generalmente molto radicale. Questo cambiamento provoca un pensiero collettivo molto forte di fine di quellesistenza e di quella realt che si osservata fino a quel momento. Il sentimento di fine prevarr con una forza straordinaria sul sentimento di inizio, generando una resistenza al cambiamento che porta infelicit, tristezza e disperazione. Molte persone, in questi ultimi anni, hanno iniziato a pensare che il mondo finir. Questo reale! Il mondo finir davvero come sempre finito quando il tempo non era pi disponibile per un percorso (o quella realt) e ne cominciava un altro (o unaltra). La fine quindi un inizio di qualcosaltro, eppure questa fine che noi consideriamo oggi percepita in maniera terribile, come una condanna. Comprendere il perch di questa visione-percezione molto complesso. Certamente c lagire di qualche buona e potente 8

LAscesa

interferenza che distoglie lattenzione sulle possibilit che abbiamo come umanit e come individui. Infatti, latteggiamento quasi irresponsabile nei confronti della vita propria e delle risorse naturali, potrebbe lasciare perplesso un visitatore che arrivi su questo pianeta. Vogliamo naturalit, benessere, armonia ma continuiamo a perseguire stili di vita che sono contro la natura, il benessere e larmonia. C quindi una forte saturazione, di elementi artificiali, non salutari e fortemente disarmonici, allinterno di ogni individuo, e dellintero sistema sociale. Questo ha determinato la visione di fine della vita umana: ci si aspetta che la vita termini. Seguita da cosa? Da niente, dal nulla, dalla fine. A questo segue la disperazione con la quale si percepisce questa saturazione. Da cosa dipende questo? Da quanto abbiamo interiorizzato ed assorbito lesperienza precedente alla saturazione. Solo questo ci rende capaci di comprendere che possiamo scegliere se colmare il bicchiere di sale o cercare di eliminare quel sale in eccesso. Si tratta ,quindi, di cercare il proprio cambiamento, la direzione del cambiamento e non di subire un cambiamento. In fondo, tutti abbiamo in mano un cucchiaio con cui possiamo buttare il sale dentro il nostro bicchiere oppure togliere il sale in eccesso. 9

LAscesa

Bisogna solo comprendere che cosa vogliamo fare, come individui e come umanit. Ma certamente possiamo dire che il cambiamento non mai una fine assoluta ma la fine di qualcosa, il che implica una trasformazione. La trasformazione non sempre nella direzione pi piacevole per lindividuo, allora corretto impostare una direzione sul proprio navigatore interno e cercare la propria ascesa. Prima come individui, poi come gruppi di individui ed infine come umanit. E questo punto sul quale cerca di agire il modello dellascesa di questa guida.

Come agisce oggi lumanit in merito al cambiamento?

Pensiamo a qualcosa, come abitudine o tecnologia, che valutata da tutti come un miglioramento della condizione umana. Si tratta di un cambiamento che si interiorizza molto facilmente allinterno delle persone e nel loro desiderio, che questa tecnologia permanga, soprattutto quando diventa indispensabile. Pensiamo ai cellulari: oggi impensabile non avere il cellulare, persino quando non li usiamo pi per telefonare. Nel tempo, luso del cellulare ha diminuito luso del telefono fisso e questo diventato sempre meno importante. Il 10

LAscesa

risultato che diventato meno importante comunicare ma pi importante esternare il proprio pensiero. Io voglio far sapere a tutti che sono fidanzata, che non sono pi fidanzata, che sono triste, che sto soffrendo, che sono molto felice, che ho mangiato una pizza, che ho litigato con una mia amica. Esterno quello che penso e gli altri mi leggono, mettono il segno della loro presenza oppure mi scrivono qualcosa perch poi quando loro sono tristi, soffrono, sono felici e mangiano la pizza io far lo stesso con loro. Esterniamo i nostri stati, pensieri, azioni attraverso uno strumento, che limita lo scambio interpersonale di opinioni e di comunicazione dove agisce lo stato, il pensiero e il luogo. Lo esterniamo in uno spazio comune, sempre pi virtualizzato, dove la realt lo stato, il pensiero, luogo. La fisicit sempre meno presente allinterno dellumanit e per armonizzare questo evidente squilibrio si abusa della sessualit, slegata dal concetto comunicativo e sempre pi concentrata sullo stato, pensiero e luogo. Come agisce la comunit dellumanit verso questo

cambiamento? Con il disagio, sempre pi diffuso, emozionale, percettivo e reattivo nei confronti dellesistenza.

11

LAscesa

12

Indice
Premesse ...5 La direzione del cambiamento.......9 Il modello dellascesa..18 Alcune precisazioni..24
La deformazione29

Esercizi psichici...37 Respiro psichico41 Ascolto psichico....42 Vocalizzi psichici..43 Applicare il modello dellAscesa.47 Pulizia interferenze.47 Quadro attuale....56 Stimolazione del desiderio.59 Quadro benessere...67 Attuazione del modello. 69 Ascesa........74 Conclusioni..78 Le distrazioni al cambiamento.....79 Esercizi proposti Sui Kan Ichica TH.49 CRE17 (W9801R)..52 Sui Kan Cre alaf61 Ven.64 Sui Kan Marte.72

Giuseppina Bruno, scrittrice e ricercatrice bioenergetica, vive a Sangano, in provincia di Torino. La grande passione della scrittura, riconosciuta da molte premiazioni, si unisce allamore per la ricerca e la divulgazione. Per questo da molti anni segue gruppi di lavoro su una tecnica di esercizi di sua ideazione (www.suikan.com), e sperimenta tecniche energetiche ideate sulla base dei suoi studi

(www.energiamaya.com). Dal 2008 pubblica indipendente, presentando le sue opere sul sito web www.astroenergia.com.

Per contattare lautore info@energiamaya.com