Sei sulla pagina 1di 26

AREE ANATOMICHE AURICOLARI

AREE AURICOLARI
CONVENZIONALMENTE SI RICONOSCONO SULLORECCHIO SETTE AREE ANATOMICHE PRINCIPALI SIGLATE CON LE LETTERE DELLALFABETO:

A, B, C, D ,E ,F , G

AURICOLOTERAPIA

DIAGNOSI TOPOGRAFICA NEURO-EMBRIOLOGICA

Area A
Frequenza f isiologica 2, 5 Hz Nervo int ermedio del Wrisberg Area a polarit a parasimpat ica circondat a da f ormazioni che port ano: I nf lussi int erocet t ivi ( parasimpat ico craniale, viscerale, pelvico perimeat ici ) Mediat ori chimici del S. N. A ( complesso ipot alamo- ipof isario del paviment o della conca; nuclei para- vent ricolari e medio- dorsali t alamici at t raverso il pont e int ert ragico)

continua
Tale ar ea cor r isponde a f or mazioni basali, cellular i a For t issima pot enzialit a ener get ica Non sist emat izzat e: embr ionali o r et icolar i Non ger ar chizzat e,pot enzialment e anar chiche

Cosa cercheremo
Tut t o ci che , basale, corrisponde allorganizzzione primit iva della vit a sia come def icit cost it uzionale, sia insuf f icienze f unzionali f amiliari, sia disembriomi o disembriopat ie Tut t o ci che corrisponde ad un processo di iper- at t ivit cellulare sia di at t ivit inf iammat oria che met aplasica

Area B
Frequenza f isiologica 5 Hz Nervo Vago ( x ) Polarit parasimpat ica E una zona: Trof ot ropa Assimilat rice Anabolica Zona elet t iva dei dist urbi nut rit ivi a livello Cellulare Tissut ale Organico

Cosa cercheremo

Q ualsiasi lesione di viscere di origine endoblast ica, e cos pure di qualsiasi st rut t ura somat ica purch legat a ad un dist urbo di assimilazione o di dismet abolismo

Area C
Fr equenza f isiologica 10 Hz Ner vo Tr igemino ( v ) Polar it or t osimpat ica Ar ea cinet ica ed ar ea: Ener get ica Er got r opa Cat abolica Tonot r opa

continua
Una sua alt er azione elet t iva in t ut t e le diat esi ener get iche Cellular i: che pr ovengano da dist ur bi della f osf or ilazione ( ATP ) o da pot enziali elet t r ici ( polar izzazione delle membr ane ) Tessut ali: collagenosi, cher at osi Or ganiche: iper o ipot onie di var ia eziologia

Cosa cercheremo
Q ualsiasi alt erazione delle st rut t ure di origine mesoblast ica (app. ost eo- art ro- muscolare ) Come pure qualunque dist urbo aggravat o dal moviment o A livello della f accia int erna dellant it rago, a cavallo delle aree B e C esist e un punt o det t o Punt o del Talamo specif ico per t ut t e le algie che int eressano un emisoma

PROIEZIONE COMMISSURALE ABENULARE

PROIEZIONE COMMISSURALE RINENCEFALICA

RADIAZIONI FRONTALI

RADIAZIONI PARIETALI

RADIAZIONI CALLOSE

Area D
Fr equenza f isiologica 20 Hz I nner vazione mist a a limit i indef init i Ar ea associat iva pr imit iva : Devolut a alle var ie commissur e cer ebr ali ( cor po calloso,commissur a abenular e, et c) Pr esiede alla bipolar it umana Una sua alt er azione si t r aduce con lincoor dinazione t r a i due emisf er i cer ebr ali ( dislessie, dist imie , aut ismo)

Cosa cercheremo

Le algie simmet r iche bilat er ali Ogni t ipo di algia st r et t ament e mediana La t er apia at t r aver so quest a zona sogget t a alla det er minazione della lat er alit del pazient e in esame

Area E
Frequenza fisiologica 40 Hz Area nervosa Innervata dal ramo C3 del P.C.S. Area devoluta alle proiezioni midollari: Sensitive, sullorecchio esterno Neurovegetative,nella concavit dellorletto Motrici, sullorecchio mastoideo Dunque alla circolazione dellinflusso nervoso

continua

Ogni disturbo che perturba questa circolazione deve essere ricercato al suo livello, in quanto colpisce il tessuto ectodermico, e cio i territori nervosi e cutanei

Cosa cercheremo
Questa area il luogo delezione per ricercare e trattare: Le nevralgie superficiali, iperestesiche, esacerbate dal minimo contatto( herpes) Dermiti di varia origine Cicatrici tossiche dolorose al minimo tocco

Area F Frequenza fisiologica 80 Hz Area metabolica Innervata dal ramo C2 del P.C.S che comporta fibre motrici ( cinetiche e staturali ), sensitive, e autonome Area ove si proiettano le formazioni sotto-corticali

Cosa cercheremo
Ogni processo di deterioramento centrale dordine metabolico ( auricolomedicina) Auricoloterapia Proiezioni muscolari branchiali Tic, spasmi Blefarospasmo Balbettamento Torcicollo spasmodico

Continua
Le nevralgie non sistematizzate (Arnold) Cefalee temporali,parietali,nucali,frontali Cefalee facciali atipiche Alcune emicranie oftalmiche Le proiezioni cerebrali temporali o occipitali Disturbi somatici o psichici sotto la dipendenza delludito, della vista o della memoria Shock emotivi insorti da immagini visive o sonore In caso di alterazioni motorie esplorare la fossetta retrolobulare per la proiezione in questa area di tutte le vie extra piramidali somatiche

Frequenza fisiologica 160 Hz Area psichica Innervata dal ramo C1 del P.C.S Area di proiezione corticale Una sua alterazione condiziona la patologia psichica ed in questa zona che bisogna ricercare tutti i punti di ogni affezione dipendenti dalla affettivit o dallintellettualit La funzione piramidale si proietta sulla faccia mastoidea e alcuni comportamenti algici o paretici o di paralisi nevrotiche vanno cercati nella parte anteriore del lobulo

Area G