Sei sulla pagina 1di 4

11.

INTERNET 2
LITALIA E IL DIVARIO DIGITALE o The Guardian: Italia bastione dellindifferenza digitale o Svantaggio rispetto agli altri paesi della UE o Infrastruttura carente (giugno 2009: ancora 8 milioni di italiani impossibilitati ad accedere alla rete), ma anche spesso scarsa voglia di Internet

GIOVANI E TECNOLOGIA o Di solito si pensa che i giovani siano early adopters di ogni novit tecnologica, ma I dati Audiweb 2010 indicano che la fascia che si connette di pi quella tra i 35 e i 54 anni (http://www.audiweb.it/dati/index.php) o Spesso i mezzi tecnologici sono considerati uno status symbol o Scarsa curiosit per capire come funzionino poi tali mezzi: quante persone sanno usare le funzioni avanzate del proprio smartphone?

IL CAOS DI INPUT E LA CULTURA PARCELLIZZATA Il multitasking e labbondanza di informazioni provoca una parcellizzazione del sapere: una cultura da Trivial Pursuit, fatta di pillole di sapere sconnesse tra di loro.

LE CAPACITA LESSICALI DEI GIOVANI o La generazione venti parole o Secondo Jean Gross (UK), gli adolescenti non impiegano pi di 800 parole di media al giorno, che non bastano per trovare lavoro CORTELAZZO o Limpressione di un impoverimento linguistico che colpisce litaliano, soprattutto se usato nelle diverse forme di scrittura digitata, piuttosto diffusa. Il problema non solo di lessico. [] Mirko Tavoni [scrive]: a dispetto di un sistema linguistico ricco di forme grammaticali e strutture sintattiche, la tendenza attuale quella di utilizzare un numero sempre pi esiguo di queste strutture, ma con una frequenza sempre maggiore. [] Si tratta, tuttavia, di un fatto fisiologico di tutte le lingue, indipendente dalla Rete anche se, occorre precisarlo, essa finisce col fare da volano a tutti questi fenomeni o Elena Pistolesi (Il parlar spedito, Esedra, Padova 2004, p. 198), [] osserva la canonicit di certe espressioni per lo pi di saluto: un giudizio che rinvia senzaltro allambito della stereotipia. DAVID CRYSTAL Few adults have any real idea about what teenagers talk about. When I've had the opportunity to listen in to such conversations, I've found it just as sophisticated as any adult area of vocabulary, for the topics which they find important. [] I was aware I was only at the edge of their vocabulary when it came to some of the topics they would never dream of talking to adults like me about. I TRE SITI PIU VISITATI AL MONDO Secondo una ricerca su Alexa risultato che i tre siti pi visualizzati al mondo sono: o Google o Facebook o Youtube

LA VITA ONLINE o o o o o o o o o Blogging Browsing Chatting Email Forum Infotainment (recensioni, viaggi, ristoranti) Instant messaging Microblogging (es. Twitter) MMORPG o o o o o o Newsgroup Online Gaming Online Shopping (es. Ebay) Social Networking (Twitter microblogging) Web 2.0 Telefonate via web (es. Skype)

MA I GIOVANI SONO DAVVERO COSI ESPERTI? o I nativi digitali e le loro ingenuit o La giovane et e lincapacit di capire i pericoli del web (caso Scazzi, caso Ruby): su Facebook la nostra vita diventa di dominio pubblico o Caso dei blog intimistici o Social networking senza limiti: Tanto a me non succeder mai niente di simile o Disconnessione tra VL e RL LE FASHION BLOGGER un fenomeno: la persona, la sua immagine e la sua lingua diventano brand. FACEBOOK, OVVERO IL PATRIMONIO AMICALE RESO VISIBILE Il concetto di amico su Facebook o Il lifestream, ovvero raccontare tutta la propria vita al mondo o La dimostrazione di amicizia attraverso una serie di mosse standardizzate o La stereotipizzazione dei sentimenti ESSERI COSCIENTI DEI PERICOLI: EGOSURFING: Essere visibili su google. ESEMPI DA TWITTER, FF, FB o Azioni mezzo-specifiche: followare/defolloware/unfolloware, hidare/haidare, blockare, subbare/unsubbare, sharare, addare, laikare, uppare, quotare, allucchettare/slucchettare il feed, uppare, twittare/tuittare, ritwittare, taggare, detaggare/staggare o @nome per rivolgersi a qualcuno, #argomento per favorire i flussi di meme Perculare, fanculizzare, gnegn, socialcoso, storpionimo, bimbominkia, e gnent, anzyano, oh myo dyo, spiega, gies, tern, frnfi, fisbuc, tuitter, amm IMHO, WTF, OMFG, LOL, ROTFL, CMQ, XO, NN, CS, KE, ASD, HoS, XD, PLONK, ASAP, AFAIK, SN, MILF, FILF GLI ERRORI SONO UN ACCIDENTE Le convenzioni grafiche sono accidenti irrilevanti [. . .]. Quelli che nei primi anni delle elementari erano peccati mortali, che suscitavano derisione e autorizzavano luso di epiteti infamanti, sono oggi vissuti dalla maggior parte degli studenti universitari come peccati veniali, graziosi tic che consentono di sorridere di un testo per il resto troppo serio e noioso. cos che una variet non standard basata sul parlato conquista spazi via via crescenti non solo nelluso ma anche nella legittimazione alluso. CHI PARLA MALE, PENSA MALE E VIVE MALE: La povert linguistica spesso manifestazione, sottovalutata, di povert interiore e di ristrettezza di orizzonti culturali. LETTERA APERTA DELLA GIALAPPAS BAND (2008) Amc di Smmrnd, ma sprtt amch d Smmrnd, the msg 4 u : basta, non se ne pu pi! Ci avete sfinito con i vostri messaggini (sms, mms, msn) fatti solo di consonanti: cmq per dire comunque, tt per dire tutto e xk per dire perch. Anzi: ci avt prpr frntmt i cgln!!! Che fine far la nostra lingua? Non solo quella aulica di Dante e Manzoni, ma persino quella pi prosaica e vernacolare di Totti e Di Pietro? Dobbiamo rassegnarci a tentare di decifrare comunicazioni pi simili a codici fiscali che a frasi di senso compiuto?! Ebbene no: riprendiamoci la lingua, e quindi le vocali. ELOGIO DELLE VOCALI Perch le vocali (forse non ci avete mai fatto caso) sono calde, prorompenti, esprimono gli stati danimo: sono le gioie e i dolori. Mentre le consonanti sono fredde, meccaniche, e capaci solo di esprimere pensiero, astrazioni. Le vocali sono tipiche delluomo (non un caso che la parola uomo contenga 3 vocali e una sola consonante); mentre le consonanti sono tipiche del robot (3 consonanti e 2 vocali, e non sar un caso nemmeno questo). Provate un po a pensare che suoni emettete, istintivamente, quando provate dolore (ahia!, ohiohi!, etc.), e quando vi divertite (ahahahah! e wow!, che si scrive cos ma si pronuncia uau!); quando ce lavete con qualcuno (ah! se siete romani, uhei! se siete milanesi) e quando siete piacevolmente sorpresi (oeuh!, oppure aha!); per non parlare, poi, dei suoni che fate quando trombate (se allacme del piacere emettete consonanti siete dei veri pervertiti; oppure avete bisogno di un buon logopedista) [].