Sei sulla pagina 1di 12

Direzione centrale Catasto e Cartografia

Raccolta normativa e prassi

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto


Raccolta dei riferimenti della normativa e prassi in ordine cronologico Aggiornato al 20.08.2012

A cura di

Area Progetti Ufficio Alta Valenza Fiscale

Rispetta l'ambiente. Non stampare questo documento se non necessario.

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

2 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

INDICE
Indice Premessa 2006.10.03: 2006.12.27: 2007.02.09: 2007.06.15:

.
. . D.L. 3.10.2006, n. 262 - Avvio attivit di individuazione dei fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto. L. 27.12.2006, n. 296 - Modifica delle modalit di notifica della mancata 4 5 presentazione della dichiarazione al Catasto. Provvedimento 9.02.2007 Agenzia del Territorio - Modalit tecniche e operative per l'accertamento in catasto dei fabbricati non dichiarati. Circolare n. 7/2007 - Direttive tecniche e operative agli Uffici provinciali del Territorio per disciplinare lattivit di accertamento dei fabbricati mai dichiarati in catasto. 6 6 7 7 4 2 4

2007.08.24: 2007.12.31: 2009.09.29: 2010.05.31:

Determinazione 13.08.2007 Agenzia del Territorio - Aggiornamento degli oneri per la redazione dUfficio degli atti di aggiornamento catastali. D.L. 31.12.2007, n. 248 - Differimento del termine per la presentazione degli atti di aggiornamento catastali Da 90 giorni a 7 mesi. Determinazione 29.09.2009 Agenzia del Territorio - Aggiornamento degli oneri per la redazione dUfficio degli atti di aggiornamento catastali. D.L. 31.05.2010, n. 78 - Conclusione attivit di accertamento da parte della AdT e attribuzione di una rendita presunta ai fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto al 31 dicembre 2010. 7 8

2010.07.30: 2010.12.29:

L. 30.07.2010, n. 122 - Precisazioni circa gli immobili oggetto di attribuzione della rendita presunta e definizione dei soggetti cui addebitare gli oneri. D.L. 29.12.2010, n. 225 - Proroga al 31 marzo 2011 per linizio dellattivit di attribuzione della rendita presunta ai fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto. 9

2011.02.26:

L. 26.02.2011, n. 10 - Differimento al 30 aprile 2011 per linizio dellattivit di attribuzione della rendita presunta ai fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto. Modalit di notifica della rendita. Effetti fiscali della rendita. Attribuzione rendita presunta anche agli immobili della pubblicazione 2010. 9

2011.04.19:

Provvedimento 19.04.2011 Agenzia del Territorio - Definisce gli oneri a carico dei soggetti interessati dallattribuzione della rendita catastale presunta ai fabbricati non dichiarati. 10

2012.02.24:

Provvedimento interdirigenziale 24.02.2012 Agenzia delle Entrate e Agenzia del Territorio Estensione dellutilizzo del modello F24 per il pagamento delle somme dovute per lattribuzione dufficio della rendita presunta. 10 fabbricati cui stata 11 12

2012.03.02:

D.L. 2.03.2012, n. 16 - Quadruplicazione

sanzioni

ai

attribuita la rendita presunta nel caso non si accatastino entro 120 giorni dalla data di pubblicazione del Comunicato dellAgenzai del Territorio. 20072010 2012 Comunicati dellAgenzia del territorio riportanti lelenco dei Comuni nei quali stata accertata la presenza di fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto Comunicati dellAgenzia del territorio riportanti lelenco dei Comuni interessati dall'attivit di attribuzione della rendita presunta ai fabbricati non dichiarati in Catasto Informazioni utili . 12 12

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

3 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

Redazione del Manuale

12

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

4 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

PREMESSA

Nel presente documento si riportano, in ordine cronologico, gli interventi normativi e di prassi che hanno riguardano i fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto dal 3 ottobre 2010 (cfr. decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262) alla data di aggiornamento del documento stesso.

2006.10.03:

D.L. 3.10.2006, N. 262 - AVVIO DICHIARATI AL CATASTO.


Norma:

ATTIVIT DI INDIVIDUAZIONE DEI FABBRICATI CHE NON RISULTANO

Decreto legge 3 ottobre 2006, n.262 - Art. 2, comma 36.

Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria.


(convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n.286). G.U.: n. 230 del 3 ottobre 2006.

L'Agenzia del territorio, anche sulla base delle informazioni fornite dall'AGEA e delle verifiche (amministrative, da telerilevamento e da sopralluogo sul terreno) dalla stessa effettuate nell'ambito dei propri compiti istituzionali, individua i fabbricati iscritti al catasto terreni per i quali siano venuti meno i requisiti per il riconoscimento della ruralit ai fini fiscali, nonch quelli che non risultano dichiarati al catasto e richiede ai titolari dei diritti reali la presentazione degli atti di aggiornamento catastale redatti ai sensi del regolamento del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701. La richiesta, contenente gli elementi constatati, tra i quali, qualora accertata, la data cui riferire la mancata presentazione della dichiarazione al catasto, notificata ai soggetti interessati. Se questi ultimi non ottemperano alla richiesta entro 90 giorni dalla data della notificazione, gli uffici provinciali dell'Agenzia del territorio provvedono con oneri a carico dell'interessato, alla iscrizione in catasto attraverso la predisposizione delle relative dichiarazioni redatte in conformit al regolamento del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701, e a notificarne i relativi esiti. Le rendite catastali dichiarate o attribuite producono effetto fiscale, in deroga alle vigenti disposizioni, a decorrere dal 1 gennaio dell'anno successivo alla data cui riferire la mancata presentazione della denuncia catastale, ovvero, in assenza di tale indicazione, dal 1 gennaio dell'anno di notifica della richiesta di cui al primo periodo. Con provvedimento del Direttore dell'Agenzia del territorio, da adottarsi entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono stabilite modalit tecniche ed operative per l'attuazione del presente comma. Si applicano le sanzioni per le violazioni previste dall'articolo 28 del regio decreto-legge 13 aprile 1939, n. 652, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 1939, n. 1249, e successive modificazioni.

2006.12.27:

L. 27.12.2006, N. 296 - MODIFICA DELLE MODALIT DI NOTIFICA DELLA MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE AL CATASTO.
Norma: Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007)- Art. 1, comma 339.

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007). G.U.: n. 299 del 27 dicembre 2006 - supplemento ordinario.

339. All'articolo 2 del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, sono apportate le seguenti modificazioni:

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

5 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

[] b) il comma 36 sostituito dal seguente: "36. L'Agenzia del territorio, anche sulla base delle informazioni fornite dall'AGEA e delle verifiche, amministrative, da telerilevamento e da sopralluogo sul terreno, dalla stessa effettuate nell'ambito dei propri compiti istituzionali, individua i fabbricati iscritti al catasto terreni per i quali siano venuti meno i requisiti per il riconoscimento della ruralit ai fini fiscali, nonch quelli che non risultano dichiarati al catasto. L'Agenzia del territorio, con apposito comunicato da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale, rende nota la disponibilit, per ciascun comune, dell'elenco degli immobili individuati ai sensi del periodo precedente, comprensivo, qualora accertata, della data cui riferire la mancata presentazione della dichiarazione al catasto, e provvede a pubblicizzare, per i sessanta giorni successivi alla pubblicazione del comunicato, presso i comuni interessati e tramite gli uffici provinciali e sul proprio sito internet, il predetto elenco, con valore di richiesta, per i titolari dei diritti reali, di presentazione degli atti di aggiornamento catastale redatti ai sensi del regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701. Se questi ultimi non ottemperano alla richiesta entro novanta giorni dalla data di pubblicazione del comunicato di cui al periodo precedente, gli uffici provinciali dell'Agenzia del territorio provvedono con oneri a carico dell'interessato, alla iscrizione in catasto attraverso la predisposizione delle relative dichiarazioni redatte in conformit al regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701, e a notificarne i relativi esiti. Le rendite catastali dichiarate o attribuite producono effetto fiscale, in deroga alle vigenti disposizioni, a decorrere dal 1 gennaio dell'anno successivo alla data cui riferire la mancata presentazione della denuncia catastale, ovvero, in assenza di tale indicazione, dal 1 gennaio dell'anno di pubblicazione del comunicato di cui al secondo periodo. Con provvedimento del Direttore dell'Agenzia del territorio, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, sono stabilite modalit tecniche ed operative per l'attuazione del presente comma. Si applicano le sanzioni per le violazioni previste dall'articolo 28 del regio decreto-legge 13 aprile 1939, n. 652, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 1939, n. 1249, e successive modificazioni. []

2007.02.09:

PROVVEDIMENTO 9.02.2007 AGENZIA DEL TERRITORIO - MODALIT L'ACCERTAMENTO IN CATASTO DEI FABBRICATI NON DICHIARATI.
Prassi:

TECNICHE E OPERATIVE PER

G.U.: Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo Articolo

Provvedimento del 9 febbraio 2007 - Agenzia del Territorio. Definizione delle modalit tecniche e operative per l'accertamento in catasto dei fabbricati non dichiarati e di quelli che hanno perso i requisiti per il riconoscimento della ruralit ai fini fiscali. In vigore dal 21 febbraio 2007. n. 42 del 20 febbraio 2007. 1: 2: 3: 4: 5: 6: 7: Ambito di applicazione Adempimenti di parte Attivit di accertamento massive Forme di pubblicit delle attivit di accertamento massive Attivit di aggiornamento d'ufficio Oneri per l'aggiornamento d'ufficio Entrata in vigore

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

6 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

2007.06.15:

CIRCOLARE N. 7/2007 - DIRETTIVE TECNICHE E OPERATIVE AGLI UFFICI TERRITORIO PER DISCIPLINARE LATTIVIT DI ACCERTAMENTO DEI FABBRICATI CATASTO.
Prassi:

PROVINCIALI DEL MAI DICHIARATI IN

Circolare n. 7 del 15 giugno 2007 - Agenzia del Territorio. Accertamento dei fabbricati che hanno perso i requisiti per il riconoscimento della ruralit e di quelli mai dichiarati in catasto.

Normativa di riferimento Modalit di dichiarazione ed accertamento Unit immobiliari ad uso abitativo Unit immobiliari strumentali allattivit agricola Adempimenti dei soggetti titolari di fabbricati mai dichiarati in catasto o per i quali siano stati persi i requisiti per il riconoscimento della ruralit indipendentemente dalla nuova disciplina introdotta dal DL n. 262/06. Accertamenti fiscali per lassoggettabilit ad imposta della rendita catastale iscritta in catasto Individuazione fabbricati mai dichiarati in catasto o per i quali siano stati persi i requisiti per il riconoscimento della ruralit indipendentemente dalla nuova disciplina introdotta dal DL n. 262/06 Pubblicizzazione degli elenchi dei fabbricati che devono formare oggetto di dichiarazione in catasto - Azioni di surroga dellAgenzia Disposizioni finali Allegato 1: Riferimenti normativi relativi ai requisiti oggettivi e soggettivi per il riconoscimento di ruralit dei fabbricati ai fini fiscali Allegato 2: Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet resa per laggiornamento delle scritture catastali per fabbricati rurali abitativi (art. 47 DPR 28/12/2000, n. 445) Allegato 3: Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet resa per laggiornamento delle scritture catastali per fabbricati agricoli strumentali (art. 47 DPR 28/12/2000, n. 445)

2007.08.24:

DETERMINAZIONE 13.08.2007 AGENZIA DEL TERRITORIO - AGGIORNAMENTO REDAZIONE DUFFICIO DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO CATASTALI.
Prassi:

DEGLI ONERI PER LA

G.U.:

Determinazione del 13 agosto 2007 - Agenzia del Territorio. Aggiornamento degli oneri dovuti per la redazione dufficio degli atti di aggiornamento catastali, da porre a carico dei soggetti inadempienti. In vigore dal 25 agosto 2007. n. 196 del 24 agosto 2007.

Articolo 1: Sostituzione di tabella Articolo 2: Pubblicazione e vigenza Allegato

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

7 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

2007.12.31:

D.L. 31.12.2007, N. 248 - DIFFERIMENTO DEL TERMINE AGGIORNAMENTO CATASTALI DA 90 GIORNI A 7 MESI.
Norma:

PER LA PRESENTAZIONE DEGLI ATTI DI

Decreto legge 31 dicembre 2007 n. 248 Art. 26 bis, comma 1.

G.U.:

Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria. (convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2008, n. 31). In vigore dal 1 marzo 2008. n. 302 del 31 dicembre 2007.

Articolo 26 bis (Proroghe in materia di presentazione degli atti di aggiornamento catastale). 1. All'articolo 2, comma 36, terzo periodo, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni, le parole: "novanta giorni" sono sostituite dalle seguenti: "sette mesi". []

2009.09.29:

DETERMINAZIONE 29.09.2009 AGENZIA DEL TERRITORIO - AGGIORNAMENTO REDAZIONE DUFFICIO DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO CATASTALI.
Prassi:

DEGLI ONERI PER LA

G.U.:

Determinazione del 29 settembre 2009 Agenzia del Territorio. Oneri dovuti per la redazione dufficio degli atti di aggiornamento catastali, da porre a carico dei soggetti inadempienti allobbligo di presentazione. In vigore dal 7 ottobre 2009. n. 232 del 6 ottobre 2009. Redazione d'ufficio degli atti di aggiornamento catastali Attivit' svolte dall'ufficio in caso di adempimento tardivo Modalit di riscossione Pubblicazione

Articolo 1: Articolo 2: Articolo 3: Articolo 4: Allegato

2010.05.31:

D.L. 31.05.2010, N. 78 - CONCLUSIONE

ATTIVIT DI ACCERTAMENTO DA PARTE DELLA ADT E ATTRIBUZIONE DI UNA RENDITA PRESUNTA AI FABBRICATI CHE NON RISULTANO DICHIARATI AL CATASTO AL 31 DICEMBRE 2010.
Norma:

G.U.:

Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 - Art. 19, comma 10. Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitivit economica. (convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122). In vigore dal 31 luglio 2010. n. 125 del 31 maggio 2010 - supplemento ordinario.

Art. 19 (Aggiornamento del catasto) [] 7. L'Agenzia del Territorio, entro il 30 settembre 2010, conclude le operazioni previste dal secondo periodo dell'articolo 2, comma 36, del decretolegge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni. 8. Entro il 31 dicembre 2010 i titolari di diritti reali sugli immobili che non risultano dichiarati in Catasto individuati secondo le procedure previste dal predetto articolo 2, comma 36, del citato decreto-legge n. 262, del 2006, con riferimento alle pubblicazioni in Gazzetta Ufficiale effettuate dalla data

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

8 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

del 1 gennaio 2007 alla data del 31 dicembre 2009, sono tenuti a procedere alla presentazione, ai fini fiscali, della relativa dichiarazione di aggiornamento catastale. L'Agenzia del Territorio, successivamente alla registrazione degli atti di aggiornamento presentati, rende disponibili ai Comuni le dichiarazioni di accatastamento per i controlli di conformita' urbanisticoedilizia, attraverso il Portale per i Comuni. [] 10. Se i titolari di diritti reali sugli immobili non provvedono a presentare ai sensi del comma 8 le dichiarazioni di aggiornamento catastale entro il termine del 31 dicembre 2010, l'Agenzia del Territorio, nelle more dell'iscrizione in catasto attraverso la predisposizione delle dichiarazioni redatte in conformit al decreto ministeriale 19 aprile 1994, n. 701, procede all'attribuzione, con oneri a carico dell'interessato da determinare con apposito provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio, da emanare entro il 31 dicembre 2010, di una rendita presunta, da iscrivere transitoriamente in catasto, anche sulla base degli elementi tecnici forniti dai Comuni. Per tali operazioni l'Agenzia del Territorio pu stipulare apposite convenzioni con gli Organismi rappresentativi delle categorie professionali. []

2010.07.30:

L. 30.07.2010, N. 122 - PRECISAZIONI


Norma:

CIRCA GLI IMMOBILI OGGETTO DI ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA PRESUNTA E DEFINIZIONE DEI SOGGETTI CUI ADDEBITARE GLI ONERI.

G.U.:

Legge 30 luglio 2010, n. 122 - Allegato. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitivit economica. In vigore dal 31 luglio 2010. n. 176 del 30 luglio2010.

MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE AL DECRETO-LEGGE 31 MAGGIO 2010, N. 78. [] al comma 9, aggiunto, in fine, il seguente periodo: Restano salve le procedure previste dal comma 336 dell'articolo 1 della legge 30 dicembre 2004, n. 311, nonch le attivit da svolgere in surroga da parte dell'Agenzia del territorio per i fabbricati rurali per i quali siano venuti meno i requisiti per il riconoscimento della ruralit ai fini fiscali, individuati ai sensi dell'articolo 2, comma 36, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, nonch quelle di accertamento relative agli immobili iscritti in catasto, come fabbricati o loro porzioni, in corso di costruzione o di definizione che siano divenuti abitabili o servibili all'uso cui sono destinati.; al comma 10, dopo le parole: procede all'attribuzione sono inserite le seguenti: , con oneri a carico dell'interessato da determinare con apposito provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio, da emanare entro il 31 dicembre 2010,; []

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

9 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

2010.12.29:

D.L. 29.12.2010, N. 225 - PROROGA

AL 31 MARZO 2011 PER LINIZIO DELLATTIVIT DI ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA PRESUNTA AI FABBRICATI CHE NON RISULTANO DICHIARATI AL CATASTO.
Norma:

G.U.:

Decreto-legge del 29 dicembre 2010 n. 225 Art. 1, comma 1. Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie. (convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10). In vigore dal 27 febbraio 2011. n. 303 del 29 dicembre 2010.

Art. 1 Proroghe non onerose di termini in scadenza 1. E' fissato al 31 marzo 2011 il termine di scadenza dei termini e dei regimi giuridici indicati nella tabella 1 allegata con scadenza in data anteriore al 15 marzo 2011. []

2011.02.26:

L. 26.02.2011, N. 10 - DIFFERIMENTO

AL 30 APRILE 2011 PER LINIZIO DELLATTIVIT DI ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA PRESUNTA AI FABBRICATI CHE NON RISULTANO DICHIARATI AL CATASTO. MODALIT DI NOTIFICA DELLA RENDITA. EFFETTI FISCALI DELLA RENDITA. ATTRIBUZIONE RENDITA PRESUNTA ANCHE AGLI IMMOBILI DELLA PUBBLICAZIONE 2010.
Norma:

G.U.:

Legge del 26 febbraio 2011 n. 10 - Allegato. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitivit economica. In vigore dal 31 luglio 2010. n. 176 del 30 luglio 2010 supplemento ordinario.

MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE AL DECRETO-LEGGE 29 DICEMBRE 2010, N. 225. Allarticolo 1: [] dopo il comma 5 sono inseriti i seguenti: 5-bis. Il termine del 31 dicembre 2010 previsto dall'articolo 19, commi 8, 9 e 10, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, differito al 30 aprile 2011. Conseguentemente, in considerazione della massa delle operazioni di attribuzione della rendita presunta, l'Agenzia del territorio notifica gli atti di attribuzione della predetta rendita mediante affissione all'albo pretorio dei comuni dove sono ubicati gli immobili. Dell'avvenuta affissione data notizia con comunicato da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale, nel sito internet dell'Agenzia del territorio, nonch presso gli uffici provinciali ed i comuni interessati. Trascorsi sessanta giorni dalla data di pubblicazione del comunicato nella Gazzetta Ufficiale, decorrono i termini per la proposizione del ricorso dinanzi alla commissione tributaria provinciale competente. In deroga alle vigenti disposizioni, la rendita catastale presunta e quella successivamente dichiarata come rendita proposta o attribuita come rendita catastale definitiva producono effetti fiscali fin dalla loro iscrizione in catasto, con decorrenza dal 1 gennaio 2007, salva la prova contraria volta a dimostrare, in sede di autotutela, una diversa decorrenza. I tributi, erariali e locali, commisurati alla base imponibile determinata con riferimento alla rendita catastale presunta, sono corrisposti a titolo di acconto e salvo conguaglio. Le procedure previste per l'attribuzione della rendita presunta si applicano anche agli immobili non dichiarati in catasto, individuati ai sensi dell'articolo 19, comma 7, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

10 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, a far data dal 2 maggio 2011. []

2011.04.19:

PROVVEDIMENTO 19.04.2011 AGENZIA DEL TERRITORIO - DEFINISCE GLI ONERI A CARICO DEI SOGGETTI INTERESSATI DALLATTRIBUZIONE DELLA RENDITA CATASTALE PRESUNTA AI FABBRICATI NON DICHIARATI.
Prassi:

Provvedimento del 19 aprile 2011 - Agenzia del Territorio. Attribuzione della rendita presunta ai sensi dell'art. 19, comma 10, del decreto legge 31 maggio 2010, n.78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n.122, e determinazione degli oneri da porre a carico dei soggetti interessati. In vigore dal 19 aprile 2011. Pubblicato sul sito internet dellAgenzia del Territorio, ai sensi dellarticolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.

Articolo 1: Definizioni Articolo 2: Attribuzione dufficio della rendita presunta, da iscrivere transitoriamente in catasto Articolo 3: Determinazione degli oneri per le attivit svolte dallufficio in caso di mancato o tardivo adempimento Articolo 4: Modalit di riscossione Articolo 5: Pubblicazione Allegato 1: Elementi di contabilizzazione oneri

2012.02.24:

PROVVEDIMENTO INTERDIRIGENZIALE 24.02.2012 AGENZIA DELLE ENTRATE E AGENZIA DEL TERRITORIO ESTENSIONE DELLUTILIZZO DEL MODELLO F24 PER IL PAGAMENTO DELLE SOMME DOVUTE PER LATTRIBUZIONE DUFFICIO DELLA RENDITA PRESUNTA.
Prassi:

Provvedimento interdirigenziale del 24 febbraio 2012 Agenzia delle Entrate e Agenzia del Territorio.
Estensione delle modalit di versamento unitario previste dallarticolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, ai tributi speciali catastali, agli interessi, alle sanzioni e agli oneri accessori, dovuti per lattribuzione dufficio della rendita presunta di cui allarticolo 19, comma 10, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n.122.

In vigore dal 24 febbraio 2012. Pubblicato sul sito internet dellAgenzia del Territorio, ai sensi dellarticolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

11 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

2012.03.02:

D.L. 2.03.2012, N. 16 - QUADRUPLICAZIONE

SANZIONI AI FABBRICATI CUI STATA ATTRIBUITA LA RENDITA PRESUNTA NEL CASO NON SI ACCATASTINO ENTRO 120 GIORNI DALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL COMUNICATO DELLAGENZAI DEL TERRITORIO.
Norma:

Decreto-legge del 2 marzo 2012, n. 16 Art. 11, comma 7.


Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento. In vigore dal 29 aprile 2012.

G.U.:

n. 52 del 2 marzo 2012.

Art. 11 Modifiche in materia di sanzioni amministrative

[] 7. Per le unit immobiliari per le quali stata attribuita la rendita presunta ai sensi del comma 10 dell'articolo 19 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, come integrato dall'art. 2 comma 5-bis del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, i soggetti obbligati devono provvedere alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale entro 120 giorni dalla data di pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale, del comunicato di cui all'articolo 2 comma 5-bis del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10. In caso di mancata presentazione entro tale termine si applicano le sanzioni amministrative di cui all'art. 2 comma 12 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23. []

Fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto - Raccolta normativa e prassi

Pagina:

12 di 12

Aggiornato al 20.08.2010 :

20072010

COMUNICATI DELLAGENZIA DEL TERRITORIO RIPORTANTI LELENCO DEI COMUNI NEI QUALI STATA ACCERTATA LA PRESENZA DI FABBRICATI CHE NON RISULTANO DICHIARATI AL CATASTO
Elenco dei Comuni nei quali stata accertata la presenza di fabbricati che non risultano dichiarati al Catasto. Elenco comunicati. Repubblica Repubblica Repubblica Repubblica Repubblica Italiana Italiana Italiana Italiana Italiana n. 185 n. 250 n. 285 n. 300 del 19 del 10 agosto 2007 del 26 ottobre 2007 del 7 dicembre2007 del 28 dicembre 2007 gennaio 2008

Link:

Gazzetta Ufficiale della Gazzetta Ufficiale della Gazzetta Ufficiale della Gazzetta Ufficiale della Gazzetta Ufficiale della (Avviso di rettifica) Gazzetta Ufficiale della Gazzetta Ufficiale della Gazzetta Ufficiale della

Repubblica Italiana n. 303 del 30 dicembre 2008 Repubblica Italiana n. 291 del 15 dicembre 2009 Repubblica Italiana n. 228 del 29 settembre 2010

2012

COMUNICATI DELLAGENZIA DEL TERRITORIO RIPORTANTI LELENCO DEI COMUNI INTERESSATI DALL'ATTIVIT DI ATTRIBUZIONE DELLA RENDITA PRESUNTA AI FABBRICATI NON DICHIARATI IN CATASTO
Attribuzione della rendita presunta ai sensi dell'art. 19, comma 10, del decreto legge 31 maggio 2010, n.78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n.122, e determinazione degli oneri da porre a carico dei soggetti interessati. Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 102 del 3 maggio 2012

INFORMAZIONI UTILI
La

.
in formato PDF, insieme alle altre informazioni relative

presente Raccolta,

allargomento, resa disponibile nellarea intranet dellArea Progetti Alta Valenza Fiscale (Direzione centrale Catasto e cartografia), alla pagina Documentazione, della sezione dedicata al procedimento Comma 36-MD.

REDAZIONE DEL MANUALE

La progettazione e redazione della Raccolta stata curata da Marco Colaiacomo.