Sei sulla pagina 1di 4

edizione speciale in occasione del

REPORT DELLA PRESENTAZIONE DELLA APP SIMG CANCER PAIN

Con liPhone contro il dolore pi insidioso


Presentata la App per dispositivi iOs: uno strumento prezioso per i medici di famiglia che fa da supporto alla terapia del BTcP con oppiacei nei pazienti oncologici

UN AIUTO PREZIOSO PER I MEDICI DI FAMIGLIA NELLA LOTTA CONTRO IL DOLORE, coloro che sono in prima linea, come strateghi della battaglia dei loro pazienti contro la sofferenza. Arriva una App che aiuta a diagnosticare e a curare una delle forme pi invasive e crudeli di dolore neoplastico, il dolore episodico intenso da cancro, il cosiddetto BTcP, Breakthrough Cancer Pain. La App sar inizialmente disponibile per iPhone e iPad e presto sar sviluppata per gli smartphone e tablet con sistema Android e per i computer e laptop con sistema Windows. La presentazione avvenuta a Firenze, lo scorso 22 novembre, ai lavori del 29 Congresso Nazionale della SIMG. SIMG Cancer pain, come ha spiegato ai congressisti il dott. Renato Vellucci, dirigente medico presso l'Unit di Cure Palliative e Terapia del Dolore dell'ospedale Careggi, nonch membro della Commissione ministeriale per l'applicazione della Legge

38, unapplicazione universale per dispositivi iOS (iPhone e iPad) assolutamente innovativa per il settore medico. E rivolta in primo luogo ai medici che trattano sporadicamente queste tematiche, a vantaggio dei quali rappresenta uno strumento semplice, intuitivo ed immediato che riepiloga le diverse casistiche della terapia del dolore nei pazienti oncologici. In particolare, la App guida il medico di medicina generale attraverso un percorso esemplificativo dei passaggi raccomanda-

ti nella terapia di questa particolare categoria di pazienti. La delicatezza delle scelte di trattamento, determinata dalla natura del BTcP, che colpisce, provocando sofferenze improvvise e lancinanti, i pazienti che sono gi in cura per il controllo del dolore oncologico di base. Ma come ottenere la App? Sar a breve disponibile per il download e ne verr data notizia attraverso il sito www.simg.it. Si potr scaricare gratuitamente dallApp store ricercando Simg Cancer Pain.

edizione speciale a cura di e.press srl - coordinata da Enrico Sbandi - In redazione Marco Giorgetti

Lora Aprile: Limpegno della SIMG contro il dolore


La parola al responsabile dellArea Cure Palliative e Terapia del dolore della Societ Tutoraggio e auditing permanente per supportare i medici di famiglia nelle terapie antalgiche
A margine del 29 Congresso Nazionale, il dottor Pierangelo Lora Aprile, responsabile dell'Area Cure palliative e TeA colloquio con rapia del dolore della SIMG, il dott. Pierangelo spiega a Teva News il ruolo Lora Aprile, della Societ scientifica nelresponsabile l'attivit di aggiornamento dei dellArea Cure medici di famiglia sulle terapalliative e pie del dolore. La SIMG Terapia del dolore della SIMG, in una senz'altro attenta alle trasforpausa dei lavori mazioni in atto nel comparto del 29 Congresso, delle cure primarie, con la il 22 novembre probabile scomparsa del mea Firenze dico di famiglia singolo a vantaggio della creazione di ambulatori polifunzionali. Su queste rivolu- inaugurato un doppio percorso, di tutozioni si innesta l'ambizione della Societ raggio e auditing permanente che non si scientifica di riempire di contenuto la limita alla formazione continua, ma offre nuova dislocazione dei medici di fami- ai medici un supporto ininterrotto per la glia, rispetto al dolore in genere e al do- gestione del dolore. lore cronico in particolare. Efficacia ed In sostanza, ogni medico di famiglia si efficienza sono le due parole d'ordine pu avvalere della consulenza continuache ci siamo proposti: con questi mantra tiva di medici pi esperti nel campo delabbia dato vita a un percorso sperimen- le terapie antalgiche, formati ad hoc e tale di implementazione delle attivit di sempre disponibili a diversi livelli terricontrasto al dolore da parte dei medici toriali. Oltre a questo, la SIMG ha dato di famiglia. In particolare, abbiamo vita fra il 2002 e il 2003 ad un'Area dedicata alle cure palliative e alla terapia del dolore: un intero snodo funzionale della nostra Societ, in sostanza, concentrato da ormai 10 anni esclusivamente su questa area terapeutica, con un referente per ciascuna Regione italiana e una serie di ulteriori referenti provinciali che riportano ai propri supervisori a livello regionale. Al termine del processo, tutte le nuove esigenze, le virt e le criticit del nostro sistema di controllo delle terapie antalgiche giungono all'orecchio del sottoscritto, che in qualit di responsabile dell'intera Area, ha il compito di gestire in maniera coordinata ed efficiente tutto il meccanismo, sempre in funzione della migliore attuazione della Legge 38. A tal proposito - evidenzia Lora Aprile - tengo a ricordare che il presidente della SIMG, Claudio Cricelli, anche rappresentante della nostra Societ scientifica in seno alla Commissione Dolore e Cure Palliative del Ministero.

La sala della presentazione dellApp: SIMG Cancer Pain, Palazzo Affari e lingresso della sede congressuale, a Firenze. A destra, il programma scientifico ufficiale

Curare il dolore fa bene anche al SSN


Vellucci: i medici di famiglia sono lo snodo fondamentale per il primo trattamento
Il dolore al centro delle preoccupazioni del medico di medicina generale, e il medico di medicina generale al centro delle attenzioni della Legge 38 sul dolore. I medici di famiglia sono lo snodo nevralgico di prima cura, smistamento e gestione della terapia per tutti i problemi algologici. Un compito difficile, nel quale i clinici sono sostenuti dalla Societ Italiana di Medicina Generale che si riunita a Firenze, dal 22 al 24 novembre, nel Congresso nazionale al quale questo Speciale dedicato. Per supportare i medici di famiglia in questo delicato compito arriva anche una nuova App, realizzata da FabLab, con il contributo incondizionato di Teva e il supporto di Vivere senza dolore onlus, che permette di diagnosticare e trattare al meglio il BTcP, dolore episodico intenso, una forma particolarmente complessa di dolore neoplastico. L'applicazione, completa e scientificamente validata, agevoler i medici di famiglia nel valutare e combattere correttamente una delle forme di sofferenza pi diffuse tra i malati di cancro: il Breakthrough cancer Pain (BTcP). Si tratta di una forma particolarmente insidiosa di dolore, perch provoca sofferenze improvvise e lancinanti nei pazienti gi in cura per il controllo del dolore oncologico di base. Il medico di famiglia chiamato a fare da trait d'union tra il paziente e le reti predisposte dalla Legge 38, spiega il dott. Renato Vellucci, dirigente medico presso l'Unit di Cure Palliative e Terapia del Dolore dell'ospedale Careggi, nonch membro della Commissione ministeriale per l'applicazione della Legge 38, che ha presentato la App con un intervento al Congresso Nazionale SIMG. In questo momento - prosegue Vellucci - il medico di medicina generale deve scegliere, e rapidamente, come declinare il compito del quale investito dalla Legge sul dolore. Rispetto agli specialisti e ai centri ad hoc istituiti dal 2010 ad oggi, infatti, i medici di famiglia sono probabilmente i player pi in ritardo nel recepimento di questo mandato. Per rendere giustizia a qualche Regione che si portata un po' pi avanti nella predisposizione delle misure necessarie alla corretta gestione del dolore, dobbiamo per forza parlare, ad oggi, di una situazione a macchia di leopardo: al di l della Toscana, che notoriamente ha sviluppato molto il circuito di reti per le cure antalgiche, ci sono zone d'Italia ancora in ritardo. Ma come colmare il divario tra la situazione in essere e gli ambiziosi obiettivi delineati dalla Legge sul dolore? Il decalogo rappresentato da tutte le azioni che la SIMG ha ideato e organizzato per la formazione dei

Ecco la App che aiuta i medici contro il BTcP


SIMG Cancer pain una innovativa applicazione universale per dispositivi iOS (iPhone e iPad) Attraverso una struttura a pattern, costituisce uno strumento semplice, intuitivo ed immediato che riepiloga le diverse casistiche della terapia del dolore nei pazienti oncologici. La App, adatta soprattutto a supporto di coloro che trattano sporadicamente la tematica del BTcP, guida il MMG attraverso un percorso esemplificativo dei passaggi raccomandati nella terapia del dolore con oppiacei nei pazienti oncologici. Nell'App, una struttura a tab, d accesso alle milestones della terapia del dolore: Titration, Rotation, BTcP. Inoltre, dispone di un Convertitore e di info quali Bibliografia e Monografie. La titration o titolazione, per esempio, permette di determinare in 6 passaggi: la corretta dose giornaliera, la giusta posologia, il controllo degli effetti indesiderati, la via di somministrazione, il calcolo della dose rescue. In base alle scelte effettuate, poi, la app rimanda alle sezioni Rotation, BTcP o Convertitore. LApp realizzata da FabLab, con il contributo incondizionato di Teva e il supporto di Vivere senza dolore onlus.

A sinistra Renato Vellucci. Sopra, i costi del BTcP che ha evidenziato nel suo intervento

medici di medicina generale. Si tratta di un percorso non solo di aggiornamento, ma a volte di vero e proprio stravolgimento di posizioni culturali che si sono cristallizzate attorno a un pregiudizio: bisogna pensare che in Italia arrivata solo nel 2001 una prima legge che si preoccupasse dei pazienti con dolore; prima d'allora, il medico che avesse prescritto antalgici a base di oppiacei sarebbe incorso addirittura in sanzioni giuridiche per spaccio di sostanze non consentite dal nostro ordinamento. chiaro che oggi, alla luce di nuove evidenze scientifiche, un simile retaggio sia in alcuni casi ostico da sradicare. Di qui la difficolt, ma anche il merito, di tutte le azioni che la SIMG sta portando avanti per la diffusione di una vera cultura del diritto a non soffrire. Ma come funziona e quali prerogative ha la nuova App, messa a punto con il contributo di Teva? Grazie ad essa, i medici di base saranno facilitati nelleffettuare la prima diagnosi di BTcP e a somministrare correttamente le terapie per questa complessa manifestazione di dolore neoplastico.

Il Breakthrough cancer pain uno dei pi gravi problemi riferibili all'area terapeutica del dolore: perch comporta sofferenze insopportabili per il paziente e perch incide gravemente sul Sistema Sanitario, con costi elevatissimi dovuti a degenze frequenti, lunghe e molto costose. Anche in un'ottica di Health Technology Assessment necessario provvedere a un rafforzamento della formazione mirata alla cura di questi pazienti. La nuova App, in questo senso, pu rappresentare un valido aiuto per i medici di famiglia: suggerisce in maniera immediata e user friendly percorsi diagnostico-terapeutici ottimali, presenta un portafoglio completo di farmaci oppiacei e ne consiglia sia la titolazione sia la necessaria rotazione. Quanto alla fase diagnostica - conclude Vellucci - l'applicazione inserisce il paziente in diverse fasce di gravit della malattia, in base agli input sulla sintomatologia immessi dal medico; sempre sulla base di questi dati, il sistema attribuisce uno score al BTcP del paziente, consigliandone la terapia e, se del caso, l'affidamento allo specialista.