Sei sulla pagina 1di 5
Numero 11
Numero 11

Giugno 2012

UN ANNO FA FESTEGGIAVAMO LA VITTORIA!!!!!!!

11 Giugno 2012 UN ANNO FA FESTEGGIAVAMO LA VITTORIA!!!!!!! P D C O N S I
11 Giugno 2012 UN ANNO FA FESTEGGIAVAMO LA VITTORIA!!!!!!! P D C O N S I

P D

C O N S I L I A R E

G R U P P O

D E L

N E W S L E T T E R

E’

già passato un anno che siamo stati eletti ed i cittadini ci hanno dato il compito

di

governare la zona 7.

Il

nostro impegno è stato costante e puntuale affinché si potesse realizzare il pro-

gramma di coalizione, nonostante i grossi problemi economici che ci ha lasciato la giunta di centrodestra. Siamo comunque, riusciti a realizzarne il programma, an- che se parzialmente, ma, di questo ne siete già a conoscenza, grazie allo strumento

che come gruppo, utilizziamo per comunicare con i circoli (la Newsletter).

Ed è, proprio della newsletter che vi voglio parlare: strumento utile e indispensa- bile che permette, un legame fra circoli e gruppo consiliare.

Proprio per questo vorremmo allargare il suo contenuto e la divulgazione. Come gruppo, pensiamo di realizzare uno strumento che non si rivolga solo ai circoli, ma che si rivolga in modo più attento alle associazioni e ai gruppi che operano sul ter- ritorio. Questo, consentirebbe un legame e un reciproco scambio. Pensiamo inol- tre, sia utile riservare una pagina ai Circoli affinché possano contribuire con sug- gerimenti e commenti o iniziative.

Riteniamo che la newsletter, non debba più essere solo uno strumento inviato in forma elettronica ma, sia necessario stamparlo, inizialmente con un numero limi- tato di copie, valutando i costi e l’utilizzo. Sarebbe inoltre, necessario, rivedere la forma grafica, per questo chiediamo alle democratiche/ci che intendono contri- buire a questo progetto, di dare suggerimenti, manifestando la propria disponibi- lità al Capogruppo o alla consigliera referente della newsletter Alice Arienta .

Voglio altresì ringraziare tutti i consiglieri del PD per il loro impegno ed entusia- smo nell’attività svolta in questo primo anno di governo del territorio. Vorrei inol- tre, a nome di tutto il gruppo, dare un caloroso BENVENUTO a Lorenzo Zacchetti, che dopo un anno di intenso e duro lavoro come indipendente nel gruppo, ha deci-

so di iscriversi al PD, decisione che apprezziamo, e che riteniamo, anche con un

po' d’orgoglio, sia un pò anche merito dei componenti del gruppo, che hanno con- diviso con lui quest’anno di duro lavoro con impegno e con profondo senso di re-

sponsabilità.

A

nome di tutto il Gruppo auguro alle Democratiche e Democratici buone vacanze,

ci

rivediamo a settembre con la NEWSLETTER (speriamo già nella nuova veste) e

con gli innumerevoli impegni che ci vedranno come Gruppo Consiliare del PD e

come Circoli impegnati in prima linea.

Capogruppo Enea Coscelli

Commissione decentramento affari istituzionali

Nel mese di giugno la commissione decentramento è stata impegnata in lavori di “messa a punto” dei regolamenti in essere presso la zona 7.

Si è stabilito di dare un nome, ancorché provvisorio, alle due sale dello spazio Cen-

tro Aggregazione Multifunzionale di via Forze Armate 318.

L’operazione è utile per il corretto svolgimento dei lavori di assegnazione e pro- grammazione dei corsi.

C’è poi stato un lavoro di revisione degli spazi multiuso di zona 7, teso a chiarire le modalità per le cessioni gratuite e a pagamento.

Ultimo ma non per importanza l’argomento delle riprese audio video del Consiglio

di zona e delle commissioni: si sta valutando la possibilità di utilizzare una web-

cam e un sito internet dedicato, in attesa che vengano formulate le direttive del

Comune di Milano sull’argomento.

Laura Fabbri

laura.fabbri64@gmail.com

Commissione Mobilità Trasporti, Ambiente, Arredo Urbano, Verde, Parco Ovest, Orti

Alcuni opere sono in fase di realizzazione nella nostra zona, un’area cani al Q.re Olmi, richiesta dal CdZona, di cui il quartiere era sprovvista e la sostituzione del ponte ciclopedonale che collega Olmi con Baggio, che versa- va in condizioni di insicurezza.

Inaugurato il Parcheggio di Via Correggio, i cui lavori avevano paralizzato la zona per anni a scapito di tutta la cittadinanza e stipulato l’accordo per la non realizzazione del parcheggio Buonarroti.

I questi giorni è stata presentata la proposta dell’Assessorato per la realizzazione su tutta la città di Aree 30, aree in cui si potrà circolare alla velocità massima di 30 km/h. Questo provvedimento prevede la messa in si- curezza e la riqualificazione viabilistica delle aree oggetto del provvedimento.

In particolare per la nostra zona, potrebbe essere l’occasione per ridare identità e sistemare l’assetto viario dei nostri Borghi storici. Sulla nostra Zona sono stati proposti 3 interventi: Washington, Baggio e Figino che ver- ranno presentati e discussi in un’apposita Commissione istruttoria.

Tutto in un’ottica che tende a favorire una mobilità alternativa a quella dell’auto e al miglioramento della qua- lità di vita in città.

E’ stato attivato il servizio Bus notturno che nelle serate dei week end consentirà di recarsi dal centro alla pe- riferia e viceversa utilizzando il mezzo pubblico, più in particolare sulla nostra zona è stata prolungata sino al Q.re Olmi la linea sostitutiva M1 notturna e attivata la linea N72 da De Angeli a Quinto R. Sono così servite le radiali Bisceglie-Baggio-Olmi e la Rubens-Rembrandt-Novara.

A Settembre ripartirà il progetto Car Free, progetto che prevede la chiusura dei tratti prospicenti l’ingresso di

alcuni plessi scolastici, avendo, anche qui, come obbiettivo una maggior sicurezza senza tralasciare quello che

è

un importante valore educativo nei confronti dei bambini.

Si

auspica di pari passo un coinvolgimento dei genitori, per la promozione di iniziative tipo pedibus affinchè i

bambini possano recarsi a scuola a piedi e in sicurezza.

Saranno una decina di scuole che partiranno in città con questo progetto, nella nostra zona oltre alla già spe- rimentata Via Rasori il provvedimento molto probabilmente interesserà un altro plesso, magari questa volta più in periferia.

Proposte di delibera approvate questo mese, ricordo sempre che sono indicate in modo sintetico, rimango a disposizione per qualsiasi approfondimento:

Pulizia e sfalcio dell’erba in Via. F.lli Zoia 105

Proposta realizzazione attraversamento pedonale Via Osteno

Messa in sicurezza incrocio Paravia/Civitali

Partecipazione al progetto “Filiere agroalimentari sostenibili e Comunità Locali” nel Parco Agricolo Sud

Approvazione modifiche del Regolamento zonale orti urbani.

Ivano Grioni

igrioni@yahoo.it

Commissione Scuola

Nel mese di giugno è proseguito il lavoro della Commissione Scuola sul dimensionamento.

In zona 7 abbiamo considerato il dimensionamento un’occasione per rivedere criticamente gli accorpamenti, avvalendoci il contributo del maggior numero di enti coinvolti: associazioni dei genitori , collegi dei docenti, dirigenti scolastici e personale amministrativo.

Delle sei autonomie proposte per la zona, tre sono state accettate senza riserve, in prima seduta. Le altre tre, respinte, sono però state ritenute meritevoli di ulteriori approfondimenti e sono diventate oggetto di delibera specifica. Abbiamo inviato al Comune di Milano, come richiesto, il nostro parere e le nostre proposte.

Il lavoro della commissione è però stato sospeso dopo il parere della Corte Costituzionale sulla legge 111, che

dichiara competenza delle regioni stabilire i limiti numerici degli accorpamenti. Siamo quindi in attesa di co-

noscere gli sviluppi dell’iter legislativo.

Chiara Labate Laura.Fabbri

laura.fabbri64@gmail.com

Commissione Cultura, intercultura, storia locale, biblioteche, moda ed eventi

Discussione nuovo regolamento artisti di strada

Lo scorso 27 giugno ci siamo riuniti in seduta congiunta con la Commissione Attività Produttive

per condividere la proposta di nuovo regolamento per gli artisti di strada redatto dai consiglieri comunali Gibillini e Barberis. La stesura di un nuovo regolamento è andata incontro al bisogno di rivedere un vecchio regolamento che mal contemplava la nuova visione di questa amministrazio-

ne di : promuovere la cultura diffusa in piazza ed in strada, promuovere il diritto all’espressione

artistica di ogni cittadino, permettere la diffusione delle arti e sul territorio e non solo in centro.

I consiglieri stanno presentando il nuovo regolamento in tutte le 9 zone perché nello specifico il Consiglio di zona e nello specifico la Commissione cultura dovrà dare un ‘indicazione per la map- patura di luoghi adatti in zona ad accogliere gli artisti di strada. Nella proposta di delibera è ben specificata questa importante differenza tra :

espressioni artistiche di strade e mestieri artistici di strada

artistiche e creative che non prevedono un cor-

rispettivo predeterminato per la prestazione ferma restando la possibilità di raccogliere offerte

libere

Mentre i mestieri artistici sono definiti ”

sto uno specifico corrispettivo

tre le espressioni artistiche sono esentate.

Uno degli ostacoli alla diffusione degli artisti di strada sono le strette regolamentazioni e la gran-

In pratica i mestieri artistici sono tenuti a pagare la cosap, men-

i quali venga richie-

Sono definite espressioni artistiche

attività

attività artistiche e creative

per

”.

de

burocratizzazione del processo che scoraggia gli artisti che magari permangono per pochi gior-

ni

in città.

Intento del nuovo regolamento è di sburocratizzare, allargare il campo dei partecipanti, e esten- derlo ad altre discipline. La grande novità è che si passa dal criterio di permesso alla prenotazio- ne. In breve:

a)Contestualità risposta uffici: la domanda presentata in maniera regolare viene conte- stualmente evasa con risposta

b)Costruzione piattaforma on line per tutte le pratiche e i controlli, in collaborazione con la federazione nazionale degli artisti di strada .

c) turnazione esibizione

Inoltre vengono individuate le cosiddette aree di espressione estemporea, aree nelle quali le atti- vità espressive possono essere esercitate senza alcuna prenotazione.

Occorre ricordare che questo regolamento è stato steso in collaborazione con la federazione na- zionale artisti di strada e perciò tiene in conto delle reali esigenze ma soprattutto sono stati gli ar- tisti che hanno chiesto regole specifiche ma snelle.

Se questo regolamento verrà approvato Milano si posizionerà all’avanguardia di altre città inter-

nazionali che hanno rivitalizzato la vita culturale e sociale dei loro quartieri regolamentando la

presenza degli artisti di strada.

Vi segnalo alcuni siti per approfondire la materia e resto a disposizione per inviare a chi volesse la

bozza del regolamento che abbiamo discusso e approvato.

http://www.fnas.org/

http://www.ferrarabuskers.com/it/

Alice Arienta alice.arienta @comune.milano.it

Commissione Sport, Tempo Libero, Benessere, Qualità della Vita e Polo Multifunzio- nale Zonale

Nel mese di giugno abbiamo ottenuto dei risultati molto importanti nelle due principali deleghe trattate dalla Commissione: i CAM e lo Sport.

I CAM rimarranno aperti fino a fine luglio, allungando tutte le attività in essere ed aggiungendo novità in- teressanti: lo “Spazio Aperto”, lo “Spazio Bimbi”, la lettura dei quotidiani e le sei serate danzanti, il ve- nerdì al CAM Olmi.

La programmazione 2012/13 è stata realizzata grazie ad ingenti disponibilità economiche messe a no- stra disposizione dal Comune, ma soprattutto con un lavoro costante di confronto con gli utenti. Anche in questo caso, abbiamo confermato tutte le attività e abbiamo aggiunto numerose novità: nuoto, informatica,

tai-chi, rilassamento, sport e prevenzione, un gruppo sui rischi delle dipendenze “sudbole” (da cibo, compu-

cicli di incontri su psiche e benessere, letteratura inglese, spazi aperti di aggrega-

zione, lettura di libri e giornali, attività di sostegno alla maternità, cicli di spettacoli serali, gite e la festa di

ter, gioco, shopping, ecc

),

Capodanno.

A queste si aggiungeranno altre attività da organizzare nel corso dell’anno con bandi specifici, tenendo conto

anche delle effettive disponibilità economiche dopo l’approvazione del bilancio comunale.

Cambiano le modalità di iscrizione ai CAM, come richiesto dai cittadini che, giustamente, non posso- no essere costretti ad alzarsi all’alba e ad accalcarsi negli uffici.

Ecco le principali novità inserite nella delibera: le iscrizioni si svolgeranno in 5 pomeriggi (dal 17 al 21 set- tembre) presso il CAM Olmi, dove gli utenti riceveranno un numero per l’ordine di arrivo e comunque po- tranno aspettare il loro turno comodamente seduti.

Non sarà comunque necessario venire di persona, perché la mattina ci si potrà iscrivere solo via email scrivendo all'indirizzo : DSC.SETTZONA7CAM@COMUNE.MILANO.IT

La metà dei posti di ogni attività sarà assegnata alle iscrizioni mediante posta elettronica. Non si accetteran- no iscrizioni per queste attività: Nuoto e Informatica (valgono le iscrizioni raccolte lo scorso anno, dato che i corsi non si sono fatti), Gruppo sulle dipendenze e Spazio Aperto (accesso libero, fino ad esaurimento dei posti). Le iscrizioni daranno priorità ai residenti in Zona 7. Chi abita in altre Zone o altri Comuni, sarà inserito in lista di attesa.

In

un solo anno di lavoro, quindi, l’intero modello del PMZ è stato profondamente rivisto, sia per migliorare

le

prestazioni fornite a chi già lo frequentava, sia per allargarne il bacino di utenza a diverse fasce d’età.

Per lo Sport, va accolto con grande soddisfazione l’accordo stipulato tra il Comune e Banca Prossima. Il Comune ha messo a disposizione un fondo di garanzia di 4 milioni di euro, che consentirà il finanziamen-

to di progetti sociali e di riqualificazione degli impianti sportivi. Tali finanziamenti arriveranno fino a 16

milioni di euro e questo consentirà di realizzare interventi che sono urgenti in tutta la città, compresa ov- viamente la Zona 7. Il Consiglio di Zona ha invece continuato l’attività di promozione dello sport locale, affiancando alla pagina Facebook “Lo Sport in Zona 7 – Milano” (a proposito: ricordatevi di entrarci e diffonderla tra i vostri contatti) la pubblicazione di un volantino informativo con le offerte sportive rivol-

te alla cittadinanza.

Oltre al patrocinio concesso a tre iniziative di Milano Baseball (il Summer Camp, il Kids Festival e il Progetto Scuola 2012/13), la Commissione ha deciso di organizzare per il 16 settembre la “Festa dello Sport a Fi-

gino”, in collaborazione con la SEF Mediolanum, che metterà a disposizione il suo centro. L’occasione ser- virà per promuovere le varie discipline sportive attraverso prove pratiche, ma anche per favorire il legame tra gli sportivi e le associazioni che si occupano di altri temi sociali. Sottolineo inoltre con grande soddisfa- zione la partecipazione dei ragazzi inviati dal Comune al Summer Camp dell’Harbour Club, un’altra gran-

de conquista, che segna una netta discontinuità rispetto al passato. E, come vi ho già spiegato nelle occasioni

precedenti, non finisce certo qui.

Chiudo il corposo report di questo mese con un’annotazione personale, dato che negli scorsi giorni ho deciso

di iscrivermi al PD, abbandonando lo status di indipendente nel gruppo consiliare

Lorenzo Zacchetti

lorenzozacchetti@gmail.com

Un cammino lungo una storia, la nostra.

Non so cosa cerco, ma so che lo troverò. Così parlava il saggio. Il Consiglio di Lunedì 2 Luglio, ha deliberato la nascita del gruppo di lavoro sulla “memoria storica e sulle tradizioni locali”. Si parte. Compagne di viaggio in quest’avventura le Consigliere Arienta e Aurisicchio per la maggioranza; Pasquinucci e Ghilardi per l’opposizione. La nostra meta, il "ricordo", da cordis, cuore, quindi pul- sante, come la storia quando smette di essere pagina morta e torna a vivere attraverso manifesta- zioni di socializzazione e accrescimento personale.

zioni di socializzazione e accrescimento personale. Il gruppo sarà già al lavoro a partire dall’11 Luglio.

Il gruppo sarà già al lavoro a partire dall’11 Luglio. Primo tema

all’ordine del giorno la proposta di reintroduzione dell’Orghen d’or de Bagg. Un riconoscimento nato nel 1965 e tramontato troppo ra- pidamente, nel 1968, ripreso, modificato e abbandonato nuova- mente dal centrodestra tra il 2002 e il 2009. Il gruppo lavora come un motore di condivisione ed elaborazione di proposte che si af- fianca alla Commissione Cultura. L’idea di voler condividere la for- mazione di determinate iniziative anche con le forze di opposizione

è mossa da una volontà di trasparenza e di apertura che ha saputo

dare buoni frutti nel lavoro fatto tra Novembre e Febbraio sulla

Cascina Linterno. Alcuni temi più delicati poi necessitano la calma

e la ricerca necessaria, non idonei ad un ambiente deliberativo

quale la commissione, affinché non si rischi di cadere in facili strumentalizzazioni.

La ricerca e lo studio del passato ci permettono di comprendere gli aspetti più significativi che sono alla base della complessità e della frammentazione moderna. I mutamenti sociali del tempo richia- mano il bisogno di riscoprire i caratteri che hanno unito e trasformato le cascine e i grandi borghi, alcuni dei quali un tempo Comuni dei Corpi Santi, di Baggio, Trenno, Figino, Quinto Romano, Quarto Cagnino, Muggiano, San Siro in quartieri della grande Milano metropolitana.

Perché colui che racconta di storie passate deve fare come il muratore: fornire e passare i mattoni. Colui che legge il compito e la gioia dell’architetto che vede la costruzione compiuta secondo lo stile che è a lui più congeniale. Affin- ché tutti possano contribuire a tenere accesa la fiamma del- la memoria, la quale non è immobile ma in movimento, perché anche oggi, nella Milano dalle molteplici culture ognuno contribuisce, più o meno consapevolmente, a scri- vere quella storia, quel filo inarrestabile in grado accomu- nare donne e uomini, giovani e anziani, italiani e non italia- ni.

e uomini, giovani e anziani, italiani e non italia- ni. Il gruppo di lavoro sulla memoria
e uomini, giovani e anziani, italiani e non italia- ni. Il gruppo di lavoro sulla memoria

Il gruppo di lavoro sulla memoria storica e sulla tradizioni, vuo-

le

quindi avere l’obiettivo di rimettere la nostra preziosa storia

al

centro di un processo di trasparente e coinvolgente valorizza-

zione. Consapevoli che investire sulla conoscenza del nostro

passato è il miglior modo per costruire un futuro per tutti. Dopo

la consueta pausa estiva avremo quindi tutto il tempo per ri-

prendere, uno alla volta, alcuni progetti cercando di coinvolgere

di volta in volta le realtà associative e sociali del territorio più

competenti. Questi gli obiettivi per lavorare in modo costante, coinvolgente e trasparente, valori alla base dell’impegno di que-

sto piccolo e speriamo efficace .

Giorgio Uberti

giorgio.uberti@gmail.com