Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO PIANORE - MONTEGGIORI


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 562

122 LUGLIO 2012

XVI SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE IV SETTIMANA

VENITE IN DISPARTE E RIPOSATEVI UN PO'


Il brano di oggi commovente per la delicatezza che Ges mostra verso i discepoli ed i suoi seguaci. Ges, il buon Pastore, si mostra sempre attento alle necessita materiali e spirituali di tutti. Il suo intervento in due direzioni: una verso i discepoli e l'altra verso le persone che sono come pecore senza pastore. In tutte e due i casi la stessa misericordia di Ges che opera. Ges ha inviato i suoi discepoli con un mandato ben preciso; Egli consapevole che l'impegno che richiede totale e completo. Anche gli spiriti pi pronti e ferventi hanno per bisogno di un momento di riposo per poter adempiere al mandato con dedizione assoluta. Ges vuol stare un momento con i suoi discepoli proprio per poterli rinfrancare. E' un momento di riposo con Ges. Nel momento in cui i discepoli sentono la necessit di rallentare il ritmo delle loro attivit stanno per sempre con il Signore; possiamo dire che, in questo momento, sono a lui pi vicini di quando sono inviati in missione di villaggio in villaggio. Ges per non si dimentica di tutti gli altri; sente che tra i suoi seguaci vi un momento di sbandamento che pu produrre rilassatezza; ed ecco che di nuovo si riprendere la missione ed Ges che opera in prima persona, come un pastore che guarda prima di tutto al bene del suo gregge. In questa dinamica leggiamo delle utili indicazioni per noi che ricerchiamo un momento di legittimo riposo dopo un anno di lavoro. Le vacanze estive sono un periodo di riposo ma possiamo dimenticarci di essere cristiani trascurando che lo spirito ha sempre bisogno di essere alimentato dalla presenza del Signore.

Credo in Te, Padre, Dio di Ges Cristo, Dio dei nostri Padri e nostro Dio: Tu, che tanto ci hai amati da non risparmiare il Tuo Figlio Unigenito, sei il Dio, che Amore. Tu sei il Principio senza principio dell'Amore, Tu che ami nella pura gratuit, per la gioia irradiante di amare. Tu sei l'Amore che eternamente inizia, la sorgente eterna da cui scaturisce ogni dono perfetto. Tu ci hai fatti per Te, imprimendo in noi la nostalgia del Tuo Amore, e contagiandoci la Tua carit per dare pace al nostro cuore inquieto. Credo in Te, Signore Ges Cristo, Figlio eternamente amato, mandato nel mondo per Farci conoscere lamore del Padre. Tu sei la pura accoglienza dell'Amore, Tu che ami nella gratitudine infinita, e ci insegni che anche il ricevere divino, e il lasciarsi amare non meno divino che l'amare. Tu sei la Parola eterna uscita dal Silenzio nel dialogo senza fine dell'Amore, l'Amato che tutto riceve e tutto dona. I giorni della Tua carne, totalmente vissuti in obbedienza al Padre, il silenzio di Nazaret, la primavera di Galilea, il viaggio a Gerusalemme, la storia della passione, la vita nuova della Pasqua di Resurrezione, ci contagiano il grazie dell'amore, e fanno di noi, nella sequela di Te,

coloro che hanno creduto all'Amore, e vivono nell'attesa gioiosa di trovarti. Credo in Te, Spirito Santo, Signore e datore di vita, che Ti libravi sulle acque della prima creazione, e scendesti sulla Vergine accogliente e sulle acque della nuova creazione. Tu sei il vincolo della carit eterna, l'unit e la pace dell'Amato e dell'Amante, nel dialogo eterno dell'Amore. Tu sei l'estasi e il dono di Dio, Colui in cui l'amore infinito si apre nella libert per suscitare e contagiare amore. La Tua presenza ci fa Chiesa, popolo della carit, unit che segno e profezia per l'unit del mondo. Tu ci fai Chiesa della libert, aperti al nuovo e attenti alla meravigliosa variet da Te suscitata nell'amore. Tu sei in noi ardente speranza, Tu che unisci il tempo e l'eterno, la Chiesa pellegrina e la Chiesa celeste, Tu sei il cuore di Dio accogliente dei senza Dio, e apri il nostro cuore al dono dell'Amore, che non conosce tramonto. In Te ci data l'acqua della vita, in Te il pane del cielo, in Te ci anticipata e promessa la gioia dellincontro. Credo in Te, unico Dio d'Amore, eterno Amante, eterno Amato, eterna unit e libert dell'Amore. In Te vivo e riposo, donandoti il mio cuore, e chiedendoti di nascondermi in Te e di abitare in me. Amen!

ORARIO DELLE SANTE MESSE Giorni feriali - Ore 8,30 Sabato - Ore 18 Festivi - Ore 7 - 9 - 11 - 18 (A Monteggiori) Nei giorni feriali - Recita delle Lodi alle ore 8,30
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

E TORNATO ALLA CASA DEL PADRE

Caniparoli Giuseppe
------------------------------------------------------------------------------------OFFERTE PER I LAVORI DELLA CHIESA 150,00 Dal Gruppo Missionario, in memoria di Giannecchini Vincenzo 300,00 In memoria di Giannecchini Vincenzo 50,00 Da Martelli Romano in memoria di Alfeo 150,00 Da P. M 50,00 Da F. F.

-------------------------------------------------------------------Dio, creatore di tutte le cose: tu rivesti il giorno con lo splendore della luce e la notte con la pace del sonno, perch il riposo renda le membra agili al lavoro, allievi la fatica e disperda le preoccupazioni. Ti ringraziamo per questo giorno, al calar della notte; t'innalziamo una preghiera perch tu ci venga in aiuto. Fa' che ti cantiamo dal fondo del cuore con voce potente; e ti amiamo con amore forte, adorando la tua grandezza. E quando il buio della notte avr sostituito la luce del giorno, la fede non conosca tenebra anzi illumini la notte. La fede protegga il nostro riposo da tutti i pericoli della notte. Liberaci da ogni male, riempici del tuo pensiero; Fa che nessuno turbi la nostra pace.