Sei sulla pagina 1di 3
ATTO COSTITUTIVO E STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE BEATO ILDEFONSO CARDINAL SCHUSTER PRO TRADITIONE AMBROSIANA 1) Addi 24 marzo 2009 si costiuisce nella Diocesi di Milano, trai firmatari del presente atto, un gruppo di edeli volto a costituire un coetus fidelium permanente ai fini della domanda di celebrazioniliturgiche secondo Tuso tradizionale del rto ambrosiano. Questo gruppo, invocata la protezione della SS. Trinh e di tutti i Sant, si pone sotto Ia protezione del Beato [Idefonso Cardinal Schuster, dal quale esso prender® la propria denominazione. 12) Il preseate gruppo si configura sotto il profilo canonistico quale associazione privata diocesana di fedel laici, ai sensi dei canoni 321 e seguenti del codex iuris canonici,€ sotto il profilo civilistico quale associazione non riconosciuta ai sensi degli art. 36 e seguenti del codice civile. 3) Oggett € seopo @ richiedere e solectare dalla competente.autoita ecclesastica celebrazioni iurgiche secondo la forma tradizionale del rifo ambrosiano, e quindi mediante Tadozione del Missale Ambrosiamum ‘promulgato nel 1954 e degli altri libri lturgici a quella data in vigore ‘Oageto e copo sono ales quel di animare tai celebrazioni lturgiche, sosteneree coadiuvare i sacerdoti che vi provwederanno, curere e procurare se nvessaro laddobbo della Chiesa, gli edi ei paramenti rendere note tutti date ed ore delle eelebrazion. 4) Liadesione & aperta a chiunque ne condivida i fini ed abbia i seguentirequisit 8) sia battezzato;, b) profesi la fede eatotica, apostolica e romana e aderisca alle pronunzie dottinali ¢ dogmatiche i ttt i Concili Ecumenici della Chiesa, ivi compreso il Conelio Vaticano I, riconoscendo Fautorith det romano Pontefice e dei Vescovi de ui nominati; ©) si impegni @ partecipare attivamente alle celebrazioni liturgiche secondo Tuso tradizionale del Rito “Ambrosiano, che la sollecitadine pastorale del Vescovo e dei Sacerdoti sapra prowvedere; 4) si impegni altrest a non tralascare la partecipazione alla ordinaria vita parroechiale e i compiti ivi finora svalti 5) I membri innit in assemblea nominano a maggioranza dei preseati uno o pil portavoce, La convocazione ‘ellassemblea & effettvats senza alcune formalitae per avviso orale. La convoeazione ¢ effetuata dal 0 dai portavoce, da uno dei soci fondator odiernifirmatar, o da almeno dieci suecessivi associat 6) Questo gruppo potri aderire 0 consorziarsi com altri organismi che condividano analoghi fini © caratterisice 7) Finché Fassemblea non disponga diversamente, il presente gruppo prende sede provvsoria presso Peter Moseatell, via Trieste 2, 21056 Induno Olona (VA), il quale € anche nomiato in oggi portavoce dell'Associazione. ea a Data e firme dei fondatori e CC) * - BE \ddrflegedels LAD id Pec. ASC ee ores AGENZIA DELLE ENTRAT eat DIREZIONE PROVINCIALE D} VARES Ufficio Terrtoriale di Varese Regis cusume M CLovanar NP STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE BEATO ILDEFONSO CARDINAL SCHUSTER, PRO TRADITIONE AMBROSIANA 1) La presente Associazione, invocata la protezione della SS. Trinité e di tutti i Santi, si pone sotto la protezione del Beato Ildefonso Cardinal Schuster, dal quale essa prendera la propria denominazione. 2) L’Associazione si configura sotto il profilo canonistico quale associazione privata diocesana di fedeli laici, ai sensi dei canoni 321 e seguenti del codex iuris eanonici, ¢ sotto il profilo civilistico quale associazione non riconosciuta ai sensi degli artt. 36 e seguenti del codice civile. 2bis) Fanno parte dell'assetto. organizzativo dell'Associazione !'Assemblea ¢ il Portavoce. 3) Oggetto e scopo @ richiedere e sollecitare dalla competente autorita ecclesiastica celebrazioni liturgiche secondo la forma tradizionale del Rito Ambrosiano, ¢ quindi mediante 'adozione del Missale Ambrosianum promulgato nel 1954 ¢ degli altri libri liturgici a quella data in vigore. Opgetto e scopo sono altresi quelli di animare tali celebrazioni liturgiche, sostenere coadiuvare i sacerdoti che vi provvederanno, promuovere il canto ambrosiano tradizionale, curare ¢ procurare se necessario laddobbo della Chiesa, gli arredi ¢ i paramenti, rendere note date ed ore delle celebrazioni, sostenere o recuperare forme locali di devozione popolare. 3bis) __Llattivita dellassociazione come definita all'Articolo 3 si svolge nel territorio della Diocesi di Milano; si intende che richieste possano venire indirizzate all'autorita competente in quelle localitt dove risiedono almeno tre membri dell'Associazione (Gruppo locale) che abbiano riunito intomno a se un numero congruo di fedeli interessati 4) Ladesione @ aperta a chiunque ne condivida i fini ed abbia i seguenti requisiti a) sia battezzato; b) _professi la fede cattolica, apostolica romana e aderisca alle pronunzie dottrinali e dogmatiche di tutti i Concili Ecumenici della Chiesa, ivi compreso il Concilio Vaticano Il, riconoscendo lautorité del romano Pontefice e dei Vescovi da lui nominati; ©) si impegni a partecipare attivamente alle celebrazioni liturgiche secondo l'uso tradizionale del Rito Ambrosiano, che Ia sollecitudine pastorale del Vescovo ¢ dei Sacerdoti sapra provvedere: ) si impegni altresi a non tralasciare la partecipazione alla ordinaria vita parrocchiale e i compiti ivi finora svolt 4bis) Unica formalita richiesta per aderire all'Associazione é la firma dell!Atto di adesione. Cessa di fare parte dell'Associazione chi ne fa richiesta al Portavoce oppure chi si trasferisce dal territorio della Diocesi di Milano. ~, ‘ Sines wes | ee See ion iaseeetzeieh | 5) Devisioni riguardanti le attivitd dell'Associazione vengono prese dall'Assemblea. A seconda delle necessitd, !Assemblea pud essere Generale, € cio’ di tutti i membri dell'Associazione, o Locale, € cio& dei membri di un Gruppo locale insieme con il Portavoce. I membri riuniti in Assemblea Generale nominano a maggioranza dei presenti uno o pitt Portavoce, La convocazione dell'Assemblea é effettuata senza alcuna formalita per avviso scritto, anche per forma elettronica. La convocazione € effettuata dal o dai Portavoce. Se fosse necessario convocare Assemblea in assenza del o dei Portavoce, la convocazione & effettuata da uno dei soci fondatori odiemi firmatari’, 0 da almeno dieci successivi associat. Sbis) Le decisioni dell'Assemblea, sia Generale sia Locale, vengono notate in un rapporto redatto dal Portavoce e comunicate ai membri dell’ Associazione. Ster) Il Portavoce & incaricato di informare le autoritd ecclesiastiche competenti delle aitivita svolte durante anno sulla base dei rapporti menzionati all’Articolo Sbis. 6) L'Associazione potra aderire 0 consorziarsi con altri organismi che condividano analoghi fini e caratteristiche. 7) Finché Assemblea non disponga diversamente, i presente gruppo prende sede provvisoria presso Peter Moscatelli, via Trieste 2, 21056 Induno Olona (VA), il quale & anche nominato Portavoce dell! Associazione. AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO TERRITORIALE DI VARESE wo ALLECATO...2 arto ei a d 3 REG.TOIL ' Ovvero Claudio Di Giovanni, Luigi Ferraro, Piotr Kolarski (tasfertosi), Dorotea Lancillott (crasferitai), Alessio Macconi, Peter Moscatel, Stefano Toson