Sei sulla pagina 1di 4

IV DOMENICA DOPO PASQUA

Ingressa (insieme)

Dominus illuminatio mea et salus Il Signore è mia illuminazione e mia


mea, quem timebo? Dominus salvezza; chi mai io temerò? Il
defensor vitæ, a quo trepidabo? Qui Signore è salvaguardia della mia
tribulant me, inimici mei, infirmati vita: di chi mai paventerò? Quelli
sunt, et ceciderunt. Hallelujah. che mi perseguitano ed erano miei
nemici furono fiaccati e caddero.
Lode al Signore.

Gloria in excelsis Deo

Orazione sopra il popolo

Deus qui erranti populo, ut in viam O Dio, che al popolo fuorviato,


possint redire, veritatis tuæ lumen perché possa riprendere il buon
ostendis: da cunctis his, qui cammino, fai apparire il lume della
christiana professione censentur, et tua verità, concedi a tutti costoro
illa respuere, quæ huic inimica sunt che sono nel numero dei professanti
nomini, et ea, quæ sunt apta, la fede cristiana di aborrire quanto a
sectari. Per Dominum nostrum tal fede è contrario, e di attenersi a
Jesum Christum ... quanto alla stessa è conforme. Te lo
chiediamo …

Lectio Actuum Apostolorum


In quei giorni. Vi era a Cesarèa un uomo di nome Cornelio, centurione della
coorte detta Italica. Era religioso e timorato di Dio con tutta la sua famiglia;
faceva molte elemosine al popolo e pregava sempre Dio. Un giorno, verso le
tre del pomeriggio, vide chiaramente in visione un angelo di Dio venirgli
incontro e chiamarlo: «Cornelio!». Egli lo guardò e preso da timore disse: «Che
c’è, Signore?». Gli rispose: «Le tue preghiere e le tue elemosine sono salite
dinanzi a Dio ed egli si è ricordato di te. Ora manda degli uomini a Giaffa e fa’
venire un certo Simone, detto Pietro». Il giorno dopo Pietro con alcuni fratelli
arrivò a Cesarèa. Cornelio stava ad aspettarli con i parenti e gli amici intimi che
aveva invitato. Pietro prese la parola e disse: «In verità sto rendendomi conto
che Dio non fa preferenza di persone, ma accoglie chi lo teme e pratica la
giustizia, a qualunque nazione appartenga. Questa è la Parola che egli ha
inviato ai figli d’Israele, annunciando la pace per mezzo di Gesù Cristo: questi è
il Signore di tutti». Pietro stava ancora dicendo queste cose, quando lo Spirito
Santo discese sopra tutti coloro che ascoltavano la Parola. E i fedeli circoncisi,
che erano venuti con Pietro, si stupirono che anche sui pagani si fosse effuso il

Contatti: cardinalschuster@gmail.com; http:/www/singulari.blogspot.com


Persone di contatto: Peter 3466623644, Carlo 3389256994 o Alberto 3382554173
Si accettano intenzioni per le Messe; rivolgersi al sacerdote o ad una delle persone suindicate.
dono dello Spirito Santo; li sentivano infatti parlare in altre lingue e glorificare
Dio. Allora Pietro disse: «Chi può impedire che siano battezzati nell’acqua
questi che hanno ricevuto, come noi, lo Spirito Santo?». E ordinò che fossero
battezzati nel nome di Gesù Cristo.
(Diciamo: Deo gratias)

Salmello (insieme)

Oculi mei semper ad Dominum: quia I miei occhi sono incessantemente


ipse evellet de laqueo pedes meos. rivolti al Signore, perché è lui che
Respice in me, et miserere mei: eliminerà i tranelli sui miei passi.
quoniam unicus et pauper sum ego. Porta il tuo sguardo sopra di me, ed
abbine pietà, poiché solo e
miserabile sono io.

Epistola beati Pauli Apostoli ad Philippenses


Miei cari, voi che siete stati sempre obbedienti, non solo quando ero presente ma molto più
ora che sono lontano, dedicatevi alla vostra salvezza con rispetto e timore. È Dio infatti che
suscita in voi il volere e l’operare secondo il suo disegno d’amore. Fate tutto senza
mormorare e senza esitare, per essere irreprensibili e puri, figli di Dio innocenti in mezzo a
una generazione malvagia e perversa. In mezzo a loro voi risplendete come astri nel
mondo, tenendo salda la parola di vita. Così nel giorno di Cristo io potrò vantarmi di non
aver corso invano, né invano aver faticato.
(Diciamo: Deo gratias)

Alleluja (insieme)

Venite, exultemus Domino: Venite, esultiamo nel Signore,


jubilemus Deo salutari nostro. inneggiamo a Dio, nostra salvezza.
Hallelujah. Lode al Signore.

Sac.: Lectio sancti Evangelii secundum Joannem


(R: + Gloria + tibi + Domine)
In quel tempo. Il Signore Gesù disse ai discepoli: «Chi accoglie i miei comandamenti e li
osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo
amerò e mi manifesterò a lui». Gli disse Giuda, non l’Iscariota: «Signore, come è accaduto
che devi manifestarti a noi, e non al mondo?». Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà
la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di
lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma
del Padre che mi ha mandato».
(Diciamo: Laus tibi, Christe)

Antifona (insieme)

Contatti: cardinalschuster@gmail.com; http:/www/singulari.blogspot.com


Persone di contatto: Peter 3466623644, Carlo 3389256994 o Alberto 3382554173
Si accettano intenzioni per le Messe; rivolgersi al sacerdote o ad una delle persone suindicate.
Domine, Domine Deus, omnium Signore, Signore Iddio, creatore di
creator, terribilis, et fortis, justus, et ogni cosa, giusto e misericordioso,
misericors, solus et bonus, qui solus terribile e forte, fonte unica di
præstas, congrega dispersionem bontà, suprema perfezione, riunisci i
nostram. Hallelujah. fratelli nostri dispersi. Lode al
Signore.

Orazione sopra la Sindone

Actiones nostras, quæsumus, Deh! O Signore, previeni i nostri atti


Domine, et aspirando præveni, et con il soffio della tua ispirazione, e
adjuvando prosequere: ut cuncta scortali del tuo aiuto, affinché ogni
nostra operatio et a te semper nostra opera sempre incominci da
incipiat, et per te cœpta finiatur. Per te, e come fu incominciata, così
Dominum nostrum Jesum Christum finisca per te. Te lo chiediamo …
filium tuum, qui tecum …

Offertorio

Exaudi, Domine, justitiam meam: Esaudisci, o Signore, i desideri della


intende deprecationem meam. mia giustizia; presta ascolto alla
Mirifica misericordias tuas, qui supplice mia istanza. Fa risplendere
salvos facis sperantes in te, Domine. i tuoi disegni di misericordia, nel far
Hallelujah. salvi quelli che sperano in te. Lode
al Signore.

Si recita il Credo

Orazione sopra l’Offerta

His nobis, Domine, mysteriis O Signore, ci sia concesso, in virtù


conferatur: quo terrena desideria di questi santi misteri, di imparare
mitigantes, discamus habere come ci assicuriamo i doni celesti
cælestia. Per Dominum nostrum nella moderazione delle terrene
Jesum Christum ... cupidigie. Te lo chiediamo per la
mediazione del Signore nostro …

Prefazio

Æterne Deus: Postulantes ut ... eterno Iddio, mentre imploriamo


tempora, quibus post di poter trascorrere con pia

Contatti: cardinalschuster@gmail.com; http:/www/singulari.blogspot.com


Persone di contatto: Peter 3466623644, Carlo 3389256994 o Alberto 3382554173
Si accettano intenzioni per le Messe; rivolgersi al sacerdote o ad una delle persone suindicate.
Resurrectionem Dominus noster devozione questo tempo, durante il
Jesus Christus cum discipulis suis quale il Signore nostro Gesù Cristo,
corporaliter habitavit, pia devotione dopo la Risurrezione, dimorò
tractemus. Quem una tecum visibilmente con i suoi discepoli. Egli
omnipotens Pater et cum Spiritu è colui che con te, o Padre, e con lo
sancto laudant Angeli, venerantur Spirito santo è lodato dagli Angeli,
Archangeli ... . ecc . (Form I)

Confrattorio (insieme)

Domine Deus meus, in te speravi: Signore, Dio mio, in te ho sperato;


libera me ab omnibus liberami e scampami da tutti i miei
persequentibus me, et eripe me. persecutori. Lode al Signore.
Hallelujah.

Transitorio (insieme)

Angeli circumdederunt Altare, et Gli Angeli stanno intorno all’altare, e


Christus administrat Panem Cristo dispensa il Pane dei santi ed il
sactorum, et Calicem vitæ in Calice che ci da la vita nella
remissionem peccatorum. remissione dei peccati. Lode al
Hallelujah. Signore.

Orazione dopo la S. Comunione

Adesto, Domine Deus noster: ut per Assistici, o Signore Iddio nostro,


hæc quæ fideliter sumpsimus, et affinché in grazia di quanto con viva
purgemur a vitiis, et a periculis fede abbiamo ricevuto, siamo
omnibus exuamur. Per Dominum purificati dai nostri peccati e
nostrum Jesum Christum Filium preservati da tutti i pericoli. Te lo
tuum … chiediamo …

Contatti: cardinalschuster@gmail.com; http:/www/singulari.blogspot.com


Persone di contatto: Peter 3466623644, Carlo 3389256994 o Alberto 3382554173
Si accettano intenzioni per le Messe; rivolgersi al sacerdote o ad una delle persone suindicate.