Sei sulla pagina 1di 17

Barberis Fabio Corbelletti Paolo

Di Maio Ivan Costabile Marianna

La storia di Yahoo!
L'idea nacque a due studenti dell'università di
Stanford, Jerry Yang e David Filo, che verso la fine
del 1993 decisero di impegnarsi nel catalogare
efficacemente la loro lista di bookmarks, ossia i
riferimenti dei siti Internet ritenuti più interessanti,
che racchiudeva oltre 200 siti. Così svilupparono
quello che possiamo definire il prototipo di Yahoo!,
cioè una lista di link suddivisa per categorie con la
descrizione di ogni sito Web e la chiamarono "Jerry's
Guide". Quando misero on-line questo archivio,
furono sommersi di richieste di catalogazione di siti,
così decisero di tentare di catalogare l'intero Web, al
ritmo di 1.000 pagine al giorno.
Nel 1995 Yahoo! era ormai diventato un punto fermo nel
panorama internazionale dei siti Web: era il momento di fare il
grande passo, utilizzando le possibilità del mercato finanziario
americano. Così la società Sequoia, una delle più note aziende
di venture capitalism, che già aveva investito su Apple
Computer e Cisco Systems, decise di puntare su Yahoo!
sborsando 1 milione di dollari per una quota di mercato che a
fine 1997 valeva oltre 560 milioni di dollari. Quello che fu
incredibile di Yahoo! era proprio la sua capitalizzazione di
mercato (NASDAQ: YAHOO) che a maggio 1998 era di 6.000
milioni di dollari, ma che a luglio del 1999 era già passata a
oltre 40.000 miliardi di dollari. Un valore equivalente ad
aziende come la General Motors, e superiore di ben 12 volte il
valore della FIAT. Per contro il fatturato prodotto non la pone
neanche tra le prime 10.000 aziende americane, per non
parlare del suo bilancio che solo nel 1999 ha visto comparire i
primi utili.

Accordi storici rilevanti


• Tra gli accordi storici più rilevanti, segnaliamo quello con
Netscape che risale all'inizio del 1996 quando Yahoo! fu
inserito tra i cinque motori di ricerca presentati dalla funzione
di ricerca interna di Navigator chiamata NetSearch; attenzione
però: la scelta cadde su Yahoo! non per motivi qualitativi
(magari anche per quelli...), ma a fronte di un compenso alla
Netscape di ben 5 milioni di dollari! Questo accordo era stato
notevolmente ridimensionato nel primo quadrimestre del 1998,
ed ora Yahoo! è relegato in un angolo della finestra NetSearch.
In compenso, Yahoo! ha rafforzato il suo legame con
Microsoft, ed in particolare con il suo motore di ricerca su
MSN: al termine di ogni ricerca, è infatti possibile lanciare la
medesima richiesta utilizzando direttamente Yahoo!
• Oltre ad accordi commerciali con British Telecom (novembre
1998) e con News Corp (gennaio 1999), Yahoo! ha definito a
fine gennaio 1999 l'acquisizione di GeoCities, uno dei più
visitati siti al mondo, e sede di una comunità di 22 milioni di
pagine web.
Punto debole
C‘è un lato molto discusso di Yahoo! e cioè il criterio
con il quale inserisce i siti nel suo archivio. Rispetto
agli altri principali motori di ricerca, è praticamente
l'unico che non garantisce l'inserimento, anzi la
maggior parte delle volte non lo effettua per niente.
Da un sondaggio da parte di un gruppo di sviluppatori
di siti Web, risulta che il 45% delle richieste di
inserimento su Yahoo! non sono state accolte. Questa
discriminazione non sembra essere legata a dei criteri
qualitativi nell'analisi dei siti, ma dal fatto che le
richieste che pervengono a Yahoo!, sono gestite da
persone in carne ed ossa e non da sistemi automatici
come per gli altri motori di ricerca; arrivando un
numero eccessivo di richieste, molte di queste
inevitabilmente vengono cestinate.

Punti di forza
• Yahoo! è stato il primo catalogo di siti Web a
diventare popolare in tutto il mondo, anche
grazie all'azzeccata impostazione, che risulta
comoda e funzionale per l'utente.
• A parte alcuni accordi particolari tra aziende
del settore, Yahoo! è l'unico motore di ricerca
a mostrare in fondo ai risultati di una ricerca,
l'elenco di altri motori concorrenti cui
accedere per effettuare automaticamente la
medesima ricerca. Secondo noi, un esempio di
stile e di sensibilità verso l'utente.
E ora un breve cenno alla geografia di Yahoo. Come detto, dopo la
creazione di Yahoo! negli U.S.A., in Canada e in Giappone, si è deciso di
diffondere questo utilissimo Portale anche al Vecchio Continente con la
creazione di Yahoo! Europe. Esso comprende, tra i tanti, Yahoo! Germania,
Yahoo! Francia e il nostro Yahoo! Italia. Supportato dal successo avuto fin
dai primi anni, Yahoo! nascerà in seguito anche nell’area del sud-est
asiatico con il lancio del Portale anche in Cina, India e altro. Un’altra
importante fase è la diffusione in america latina con ben 4 Portali nazionali.
Ovviamente non poteva mancare la presenza di Yahoo! Australia & NZ.
L’obbiettivo dei creatori di Yahoo! era quello di sfruttare gli staff locali per
rinforzare le proprie capacità di rispondere alle esigenze degli utenti del
Web cercando delle informazioni che mettano in primo piano il loro
patrimonio nazionale e linguistico. Infatti, come è facile intuire delle varie
Home Page nazionali, le varie categorie sono leggermente personalizzate in
base alle esigenze dei propri “ospiti”.
Passiamo a parlare del

“Portale di casa nostra”…

Dall’aprile del 1998, digitando l’indirizzo


www.yahoo.it si accede direttamente alla
versione italiana del Portale. Yahoo! Italia
censisce attualmente oltre 35.000 siti, una guida
di oltre 300 web italiani di commercio
elettronico, ed offre numerosi servizi attraverso
accordi con partner di rilievo tra i quali Ansa,
Reuters, La Gazzetta dello Sport, Il Sole 24 Ore,
CedBorsa e Standard & Poor's.
Yahoo! Italia, come tutti gli altri Yahoo!
Nazionali, ha una gerarchia di argomenti, che è
la directory, la struttura: si tratta di un metodo
per catalogare i contenuti per argomento;
dispone anche di molte tecnologie software per
ricevere le richieste di molti utenti su scala
mondiale, e per organizzare la ricerca attraverso
le informazioni che si trovano su Yahoo!.
Yahoo! Italia con i suoi quasi 7 milioni di visitatori unici e i suoi 340
milioni di pagine viste consente contemporaneamente di
raggiungere l'utenza di massa e uno specifico target di visitatori, o
entrambe le cose.
Yahoo! permette inoltre di raggiungere una clientela che
normalmente risulta inaccessibile con i mezzi di comunicazione
tradizionali. Infatti, indipendentemente dalla sezione di Yahoo!
visitata dai navigatori, Yahoo! è in grado di comunicare un
messaggio di marketing congruo ai loro interessi. Ogni volta che gli
utenti Yahoo! effettuano una sottoscrizione ai vari strumenti e
servizi (come Yahoo! Mail o Mio Yahoo!) comunicano al gestore
informazioni preziose sulle loro abitudini ed i loro interessi.
Ciò dà la possibilità ai pubblicitari di individuare un target specifico
di navigatori e di sapere esattamente quanti utenti di un certo
gruppo stanno guardando un determinato spazio pubblicitario.
Yahoo! ti offre anche l'opportunità del cosiddetto targeting di
dominio. In sostanza ciò significa che è possibile raggiungere gli
utenti italiani anche se stanno visitando siti Yahoo! nel resto del
mondo.

Il portale Yahoo! Non è paragonabile ad una semplice “guida del telefono”


che presenta tutti i nominativi degli abbonati di una certa area in ordine
alfabetico. Esso è paragonabile a un grande supermercato in cui è
possibile trovare “reparti” diversi, cioè categorie di informazioni
differenti. Il business di Yahoo! è focalizzato sulla ricchezza dei contenuti
e sulla diversificazione dei servizi. Yahoo! Italia offre al navigatore una
serie di propri servizi “tipici” della comunità Internet che sono usufruibili
direttamente sul sito del portale stesso:
• servizi di ricerca
• posta elettronica e invio di SMS;
• servizi di informazione
• acquisto e vendita di beni;
• comunicazione con altri navigatori;
• personalizzazione del sito
• creazione di Home Page personali
pertanto l’utente può usufruire di questi servizi rimanendo nel sito del
portale stesso, senza dover “entrare” in altri siti.
ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…

SERVIZI DI RICERCA permette all’utente di effettuare


una ricerca nel web riguardante una determinata
tematica la quale può essere condotta per “categoria”
(entrando in una delle categorie presenti sul portale e
ricercando, all’interno l’argomento interessato) oppure
per “parola chiave” (cioè indicando una o più parole
attinenti la tematica desiderata). Tale funzione è offerta
dal motore di ricerca Yahoo! Search.
ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…
POSTA ELETTRONICA E INVIO SMS il portale offre la
casella gratuita di posta elettronica. Per ottenere una
casella di posta, è necessaria una registrazione con
l’inserimento dei propri dati personali e la scelta di un
proprio indirizzo di posta e di una password. Questo tipo di
indicazioni vengono poi rielaborate dal portale per
identificare il target audience e studiarne il comportamento.
Il titolare della casella ha così la possibilità di inviare nuovi
messaggi e ricevere mail da altri utenti Internet. Inoltre è
possibile inviare SMS direttamente dalla pagina web.
ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…

SERVIZI DI INFORMAZIONI essi rappresentano il


primo grande filone di contenuti dei portali più completi.
Il servizio di informazione offre, oltre ad un “indirizzario”
di siti (cioè un elenco di indirizzi internet), la possibilità di
accedere on line ad informazione di vario genere che
contemplano: il tempo libero, il business, l’istruzione, la
finanza, il meteo, il lavoro, lo shopping, le notizie
dell’ultima ora, la borsa, programmi TV, ecc.
ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…

ACQUISTO E VENDITA DI BENI (E-COMMERCE) il


portale è un intermediario di commercio elettronico, in
quanto “ospita” sul proprio sito delle transazioni
commerciali effettuate da imprese venditrici che
affiggono i propri messaggi pubblicitari nello spazio
virtuale del sito. Direttamente dal sito www.yahoo.it è
possibile acquistare i seguenti articoli, abbigliamento,
alimentari e bevande, arte e collezionismo, casa
giardino, computer, DVD e video, loghi e suonerie,
gioielli, fiori e regali e tanti altri.

ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…

COMUNICAZIONE CON ALTRI NAVIGATORI il


portale offre una serie di servizi tipici del mondo internet
ed ha un ruolo di facilitatore e di guida nella fruizione di
tali servizi. In particolare il portale permette l’inserimento
e la lettura di messaggi in bacheche elettroniche, il
servizio di chat line, la partecipazione a forum e l’invio di
messaggi ai cellulari (SMS). Al fine di comunicare, il sito
propone un software utilissimo: Yahoo!Messenger.
ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…

PERSONALIZZAZIONE DEL SITO l’utente può


scegliere l’impostazione grafica che il sito del portale
deve mantenere ogni volta che vi accede ed il tipo di
informazioni che desidera ricevere in merito ad interessi
vari. Il portale Yahoo! offre il servizio di mioyahoo!, cioè
la possibilità agli utenti registrati di definire
l’impostazione grafica preferita del sito Yahoo! e le
tematiche di principale interesse sulle quali si vuole
essere aggiornati.

ANALIZZIAMOLI
UNO AD UNO…

CREAZIONE DI HOME PAGE PERSONALI il portale


presta all’utente un’area virtuale sul proprio sito (www.
Geocities.com) dove creare un sito amatoriale in
Internet.
SUMMARY QUOTE
Last Sale $ 35.35
Change Net / % 0.09 0.26%

Best Bid / Ask $ 35.34 / $ 35.35


1y Target Est: $ 44.00
Today's High / Low $ 36.33 / $ 35.24

Share Volume 15,560,877


50 Day Avg. Daily Volume 17,012,122
Previous Close $ 35.26
52 Wk High / Low $ 39.79 / $ 30.30
Shares Outstanding 1,408,953,000

Market Value $ 49,806,488,550


P/E Ratio 32.73
Forward P/E (1yr) 47.82
Earnings Per Share $ 1.08
Dividend Amount N/A
Ex Dividend Date N/A
Dividend Payment Date N/A
Current Yield N/A
Beta 3
NASDAQ Official Open Price: $ 36.20
Date of NASDAQ Official Open Price: Oct. 21, 2005
NASDAQ Official Close Price: $ 35.26
Date of NASDAQ Official Close Price: Oct. 20, 2005

Analisi azionariato

% di azioni possedute dagli insider e da azionisti oltre il 5%: 11%


% di azioni possedute da investitori istituzionali e da fondi
comuni : 72%
% del flottante posseduto da investitori istituzionali e da fondi
comuni : 81%
Numero di investitori istituzionali presenti nell'azionariato : 10

Maggiori azionisti

Azionista Azioni Data operazione


FILO, DAVID 83639228 19-Aug-05
YANG, JERRY 56320291 27-May-05
SEMEL, TERRY S. 1885280 19-Aug-05
NAZEM, FARZAD 499160 29-Aug-05
DECKER, SUSAN L. 305123 26-May-05
Yahoo! corre sulla musica e punta al video

Yahoo! corre e sembra quasi che la net economy stia attraversando una nuova fase e abbia trovato
finalmente lo slancio che finora le era mancato.
La multinazionale del Web ha infatti archiviato il terzo trimestre 2005 con utili a 253,8 miliardi (o 17
centesimi per azione), quasi invariati rispetto allo stesso periodo del 2004, quando gli utili ammontavano
a 253,3 miliardi di dollari (sempre a 17 centesimi per azione). Lo scorso anno, tuttavia, il risultato
beneficiava delle plusvalenze generate dalla vendita di azioni in portafoglio. Al netto delle componenti
straordinarie, l'utile per azione è di 16 centesimi, migliore dei 14 centesimi attesi dalla maggior parte
degli analisti. Il fatturato è cresciuto grazie alle inserzioni pubblicitarie e ai servizi del motore di ricerca.
Le vendite, grazie alle nuove iniziative Yahoo! Finance e Yahoo! Music, si sono attestate a 1,33 miliardi,
in rialzo del 47% su base annua.
Ed è proprio la musica l’elemento simbolo della trasformazione di Yahoo! e dell’accelerazione del suo
business. «stiamo registrando una crescita esplosiva – afferma Dominique Vidal, vicepresidente
regionale e direttore generale di Yahoo! Europe -. Lo sviluppo è guidato dall’Europa dove abbiamo
riscontrato un aumento degli utenti di oltre il 40 per cento anno su anno. L'espansione è spinta da Paesi
come la Francia e la Spagna sulla scia della sempre più generalizzata adozione della banda larga.
Questi due Paesi hanno colmato un gap e ora sono tra i driver della crescita dell’internet europea».
Escludendo le commissioni pagate ai partner per il traffico online, i ricavi di Yahoo! ammontano a 932
milioni (nel terzo trimestre 2004 erano 655 milioni), superando sia gli obiettivi annunciati a luglio (880-
930 milioni), sia le previsioni degli analisti (918,1 milioni). La società stima un fatturato nell'ultimo
trimestre compreso tra 1,03-1,08 miliardi, al netto delle commissioni pagate agli altri siti partner.

Yahoo! corre sulla musica e punta al video

«La nostra espansione - dice Vidal - è basata particolarmente sullo sviluppo della banda larga che ha
aperto le porte alle distribuzione e condivisione di contenuti audio e video, ma è anche il frutto del
mutamento della nostra offerta di servizi. Fra questi la musica è certamente un motivo di forte crescita.
Abbiamo attuato un modello originale che ci permette di realizzare una radio, via Web, che è
personalizzata. In pratica riusciamo ad abbinare l’immediatezza della radio tradizionale con i vantaggi del
Web e con il download a pagamento garantendo all’utente la massima liberta e facilità di scelta. Ed è un
modello di business che ci permette di competere con iTunes di Apple. Contiamo infatti oltre 20milioni di
utenti al mese nei servizi musicali che sono liberi e personalizzati. Permettono di ascoltare la canzone
preferita e di ascoltarla». Con Yahoo! music il navigatore smette di cercare brani per la propria play list e
diventa un ascoltatore che si costruisce da solo la propria radio e ha anche la possibilità di scaricare la
canzone desiderata.
«La musica - spiega Vidal - è solo un esempio della trasformazione in corso. Il nostro è un nuovo modello
di broadcasting, è il personalized media, che ci permette di attrarre investitori pubblicitari. Ci attendiamo
infatti un’ulteriore espansione sulla base di segnali come la presenza di spot di aziende, come Pepsi, che
di solito hanno privilegiato i media tradizionali».
Ma è il video la prossima frontiera. La banda larga permette di distribuire segnali di qualità e sta aprendo le
porte alla IpTv, la televisione su protocollo internet, un settore sotto ritenuto promettente da analisti e
operatori. «Yahoo! sta conducendo esperimenti su vasta scala negli stati uniti con accordi con operatori
come Sbc e Verizon. Il video è interessante anche come veicolo pubblicitario permette infatti di mostrare
spot con una qualità e un coinvolgimento di tipo televisivo e questo, abbinato, alla capacità di
personalizzazione del messaggio, è molto attraente per le imprese, soprattutto quelle del settore
automobilistico».
•Stato Patrimoniale (attività)

Period Ending: 12/31/2004 12/31/2003 12/31/2002 12/31/2001

Current Assets
Cash and Cash Equivalents $823,723 $713,539 $310,972 $372,632

Short Term Investments $2,688,252 $595,978 $463,204 $553,795

Net Receivables $483,951 $282,415 $113,612 $68,648

Other Current Assets $94,549 $129,777 $82,216 $56,458

Total Current Assets $4,090,475 $1,721,709 $970,004 $1,051,533

Long Term Assets


Long Term Investments $1,295,370 $1,452,629 $914,207 $967,366

Fixed Assets $531,696 $449,512 $371,272 $131,648

Goodwill $2,550,957 $1,805,561 $415,225 $192,987

Intangible Assets $480,666 $445,640 $96,252 $21,932

Other Assets $33,121 $56,603 $23,221 $13,880

Deferred Asset Charges $195,916 $0 $0 $0

Total Assets $9,178,201 $5,931,654 $2,790,181 $2,379,346

Current Liabilities
Accounts Payable $901,320 $515,518 $276,313 $225,546

Other Current Liabilities $279,387 $192,278 $135,501 $132,971

Total Current Liabilities $1,180,707 $707,796 $411,814 $358,517

•Stato Patrimoniale (passività)

Period Ending: 12/31/2004 12/31/2003 12/31/2002 12/31/2001

Long Term Debt $750,000 $750,000 $0 $0

Other Liabilities $136 $516 $0 $23,806

Deferred Liability Charges $101,646 $72,374 $84,540 $0

Minority Interest $44,266 $37,478 $31,557 $30,006

Total Liabilities $2,076,755 $1,568,164 $527,911 $412,329

Stock Holders Equity


Common Stocks $1,416 $678 $611 $581

Capital Surplus $5,682,884 $4,288,816 $2,430,222 $2,067,410

Retained Earnings $1,069,939 $230,386 ($7,493) ($50,308)

Treasury Stock ($159,988) ($159,988) ($159,988) ($59,988)

Other Equity $507,195 $3,598 ($1,082) $9,322

Total Equity $7,101,446 $4,363,490 $2,262,270 $1,967,017


•Conto Economico (ultimi 4 anni)
Period Ending: 12/31/2004 12/31/2003 12/31/2002 12/31/2001
Total Revenue $3,574,517 $1,625,097 $953,067 $717,422

Cost of Revenue $1,298,559 $358,103 $162,881 $157,001

Gross Profit $2,275,958 $1,266,994 $790,186 $560,421


Operating Expenses

Research and Development $368,760 $207,285 $143,468 $126,090

Sales, General and Admin. $1,072,921 $709,669 $537,344 $466,295


Non-Recurring Items $0 $0 $0 $62,221

Other Operating Items $145,696 $54,374 $21,186 $64,085

Operating Income $688,581 $295,666 $88,188 ($158,270)


Add'l income/expense items $496,443 $95,158 $91,588 $77,138

Earnings Before Interest and Tax $1,185,024 $384,903 $178,225 ($81,825)

Earnings Before Tax $1,185,024 $384,903 $178,225 ($81,825)

Income Tax $437,966 $147,024 $71,290 $10,963


Minority Interest ($2,496) ($5,921) ($1,551) ($693)

Equity Earnings Unconsolidated Subsidiary $94,991 $0 $0 $0


Net Income-Cont. Operations $839,553 $237,879 $106,935 ($92,788)

Accounting Changes $0 $0 ($64,120) $0

Net Income $839,553 $237,879 $42,815 ($92,788)

Net Income Applicable to $839,553 $237,879 $42,815 ($92,788)


Common Shareholders

•Prospetto flussi
Period Ending: 12/31/2004 12/31/2003 12/31/2002 12/31/2001
Net Income $839,553 $237,879 $42,815 ($92,788)

Cash Flows-Operating Activities


Depreciation $311,041 $159,688 $109,389 $130,575
Net Income Adjustments ($45,257) $116,197 $112,069 $54,650

Changes in Operating Activities


Accounts Receivable ($162,690) ($122,220) ($30,798) $27,628
Other Operating Activities ($12,217) $16,835 $29,555 ($9,003)
Liabilities $159,391 $19,765 $39,418 ($4,212)
Net Cash Flow-Operating $1,089,821 $428,144 $302,448 $106,850

Cash Flows-Investing Activities


Capital Expenditures ($245,501) ($117,329) ($51,553) ($86,211)
Investments ($303,728) ($628,024) ($105,133) ($88,699)
Other Investing Activities ($743,620) ($376,236) ($189,168) ($32,263)
Net Cash Flows-Investing ($1,292,849) ($1,121,589) ($345,854) ($207,173)

Cash Flows-Financing Activities


Sale and Purchase of Stock $580,967 $353,201 ($21,810) $23,887
Net Borrowings $0 $733,125 $0 $0
Other Financing Activities $0 $0 $0 ($5,597)
Net Cash Flows-Financing $580,967 $1,086,326 ($21,810) $18,290

Effect of Exchange Rate $29,892 $9,686 $3,556 ($2,212)


Net Cash Flow $407,831 $402,567 ($61,660) ($84,245)
ANDAMENTO BORSA ( LAST 5 DAYS )

ANDAMENTO BORSA ( 1 YEAR )


ANDAMENTO BORSA ( 10 YEAR )

DETAYLED ANALYST RECCOMENDATION