Sei sulla pagina 1di 2

Matteo Formentin 4B

TEMA
Dopo le recenti stragi, in America si pi che mai acceso il dibattito
sul controllo e la vendita indiscriminata delle armi da fuoco. Infatti
sono ormai allordine del giorno le sparatorie e gli omicidi
oltreoceano, causati spesso da persone sempre pi giovani, lultima
e stata per esempio causata da 3 ragazzi di rispettivamente 15,16 e
17 anni, che hanno sparato nella schiena a un ventiduenne che
faceva jogging sulla strada. Ma questa solo lultima di una lunga
serie di omicidi: dicembre 2012, un ventenne uccide 27 persone, di
cui 20 bambini, nella sua ex scuola di Newtown; luglio 2012, un
uomo spara alla prima di Batman uccidendo 50 persone, aprile
1999, due ragazzi fanno fuoco sui compagni di scuola alla
Columbine high school.
Tutte queste vicende hanno un elemento in comune: la facilit con
cui con cui queste persone, spesso affette da gravi patologie
psichiche, si sono procurati le armi. Questo perch la legislazione
americana non fa che favorire i cittadini nellarmarsi: nella
costituzione, il secondo emendamento riconosce i il diritto di
possedere armi; pur avendo regole proprie ogni stato americano da
il diritto a ogni cittadino maggiorenne che abbia la fedina penale
pulita a possedere armi, nello stato del Nevada sono considerati
legali anche i fucili da guerra M16. Tutte queste leggi, sono molto
difficili da modificare a causa delle lobby dei produttori di armi
rappresentati dalla NRA, che in americano godono di un forte potere
sul congresso e sulle sue decisioni, come stato dimostrato dalla
bocciatura del senato allultimo tentativo di Obama di arginare la
vendita incontrollata di armi; un altro ostacolo al controllo delle
armi sono gli americani stessi: il diritto al possesso delle armi
molto radicato nella cultura americana, le cui cause storiche
risalgono al periodo della guerra dindipendenza, quando il possesso
delle armi da parte delle milizie cittadine era lunico modo per
difendersi dai soprusi degli inglesi.
Ma guardando i dati di altri paesi, come il Canada o la svizzera, ai
primi posti per il possesso di armi pro capite, si nota che i dati delle
morti legati alle armi da fuoco sono di molto inferiori a quelli degli
strati uniti: poche centinaia rispetto agli oltre 20 mila morti in
America. Spesso si d la colpa ai videogiochi e programmi televisivi
violenti: in Giappone, patria dei della violenza nei videogame, meno
di 20 persone sono morte a causa delle armi da fuoco. La causa di

Matteo Formentin 4B

tutto ci quindi da ricercarsi ancora una volta nella cultura


americana e deriva sempre dal periodo delloccupazione inglese:
lidea che lo stato americano cosi come la propriet privata siano
sacri e lidea che qualcuno voglia privare il cittadino della propria
libert portano il bisogno di difendersi con le armi. Poich in
America sono 300 milioni di armi in circolazione e una mentalit che
spinge le persone a diffidare del prossimo e a barricarsi dietro il
proprio fucile facile capire il perch di tanti omicidi.
Concludendo, mia opinione che nellimmediato futuro lAmerica
dovr cambiare le leggi sul possesso delle armi, impedendone la
vendita indiscriminata, ma bisogner eliminare alla base ci che
spinge i cittadini a tenere un fucile in casa: la diffidenza verso loro
stessi, causata dalla povert e dai problemi razziali del pase.