Sei sulla pagina 1di 12

Lanno del Giubileo o dei Gadget

Mai come questanno i fan del biondo archeologo potranno godere dei privilegi di
essere parte di quelle incolte moltitudini
di Castelliana memoria. Se da una parte la
nostra Casa Editrice di riferimento sta per
sfornare il reboot autunnale, ha iniziato a
lanciare alcune modifiche agli albetti della
serie classica con lintroduzione della striscia di Zio Boris, sta organizzando due
mysteriose sorprese che scopriremo nei
prossimi mesi, produrr la doll e la mug di
Martin Mystre e preparer un singolare
evento per Rapallonia, dallaltra AMys
non si tira di certo indietro. Infatti la festa
non certo finita dopo il fantastico exploit
dei gadget pensati per i Soci Sostenitori e
presentati poco meno di un mese fa a Cartoomics. AMys non si riposa sugli allori e ha
messo subito in cantiere due nuovi progetti
di cui proprio ad Albissola Comics potrete
vedere i risultati. Il primo progetto, qualcuno gi lo conosce, la bellissima China di
Ferro con protagonista la discinta Angie.
Opera di Giulio Pellegrini su un disegno
di Giancarlo Alessandrini approvato dallo

stesso Alfredo Castelli, lopera alta 25 cm


si abbina perfettamente alla vecchia sagoma di Martin prodotta nei primi anni 2000.
Il secondo progetto, cui teniamo particolarmente, la pubblicazione di uno speciale
Get a Life!
Lalbetto, impreziosito da una simpatica
copertina di Giuliano Piccininno, disegnato dal bravissimo Nicola Rubin che per
loccasione sfoggia uno stile quasi simile a
quello di Cavazzano (e il paragone non
accidentale Aspettate ottobre e vedrete). Ma senza nulla togliere agli altri,
fonte di vanto e onore che la sceneggiatura
sia opera di Carlo Chendi, decano delle
storie Disneyane, colonna portante di tante
iniziative dei paperi, ma non solo, creatore
di personaggi celebri quali lagente segreto
QQ7 e lalieno Ok Quack, oltre ad aver caratterizzato magistralmente la strega Nocciola. Di tutte queste iniziative (e di molto
altro ancora) parliamo meglio e pi approfonditamente allinterno di questo nostro/
vostro Bollettino. Perci non ponete tempo
in mezzo e sfogliatelo attentamente!

PAGINA 2

Continua la collaborazione con gli amici di Albissola Comics.

Lo avevamo annunciato che ad Albissola Comics ci sarebbe stata una novit


bomba! Possiamo ora ufficialmente
annunciarla: AMys pubblicher lalbo
a fumetti Martin Mystre Le uova
quadre, disegnato da uno strepitoso
Nicola Rubin su sceneggiatura del
mitico autore Disney Carlo Chendi!
Lalbo si inserisce nel filone di Get A
Life! presentando una storia che tutti
avevamo voglia di leggere. Sopra po-

tete ammirare la strepitosa copertina


realizzata per AMys da Giuliano Piccininno e da suo figlio Glauco ed elaborata graficamente dal nostro Alex
Dante. Stampato in tiratura limitata di
250 copie nel classico formato del nostro fan-comic, da considerarsi
unanteprima esclusiva che la Sergio
Bonelli Editore ed Alfredo Castelli ci
hanno concesso, in vista della futura
pubblicazione della storia a colori.

Tutto ha inizio quando il nostro Busne


chiede allamico e compaesano Carlo
Chendi se avesse voglia di scrivere
una breve sceneggiatura per AMys.
Ricordando la storia di Carl Barks,
Paperino e il Mistero degli Incas e Martin Mystre numero 100, lo sceneggiatore scrive una storia di 14 pagine ambientata negli stessi luoghi: una valle
sconosciuta, nascosta dalle nubi, nelle
alte cime della Cordigliera dalle Ande.
Inevitabile la scelta di Nicola Rubin
come disegnatore, sia per la grande
amicizia sbocciata tra i due artisti proprio durante una passata edizione di
Albissola Comics e sia per il tratto
disneyano di Nico. Il risultato ottenuto ha superato tutte le nostre aspettative!
Lalbo sar presentato ufficialmente in
conferenza Sabato 7 Maggio alle ore
12,00 nella struttura preparata a Piazza della Concordia nellambito di Albissola Comics 2016. Interverranno i
due autori, il copertinista Giuliano
Piccininno (affiancato dal figlio Glauco) e il disegnatore Disney Alessandro
Gottardo, autori delle due litografie
che vedete a fianco. Contemporaneamente verr inaugurata anche la mostra con le tavole originali della storia.
Nel pomeriggio, dalle 15,00, troverete
i quattro autori alla Societ di Santa
Cecilia, per una sessione di firme e
dediche sullalbo e sulle due litografie
realizzate in esclusiva e abbinate alla
pubblicazione. Una seconda sessione
di firme (se il materiale non andr
esaurito tutto prima) verr ripetuta
Domenica mattina alle ore 10,00.
Ma il programma di Albissola Comics
non si esaurisce qui!
Inizieremo la nostra serie di appuntamenti con un gradito ritorno allo
stand AMys: Giovanni Crivello. Il
disegnatore genovese sar protagonista di una sessione di firme su una
litografia esclusiva (riservata a tutti i
Soci Sostenitori) a partire dalle ore
10,00 di Sabato 7 Maggio.
Nella mattinata di Domenica 8 Maggio, sempre a partire dalle ore 10,00,
un altro grande ritorno: sar con noi
Fabio Piacentini, anche lui protagoni-

PAGINA 3

sta di una sessione di firme su una


esclusiva litografia, con protagonisti il
nuovo Martin Mystre e il nuovo
Sergej Orloff!! E avremo in distribuzione unaltra nuova Card realizzata per
noi da Valerio Giangiordano!
Come detto a inizio articolo, lalbo
Martin Mystre - Le uova quadre si
inserisce in un progetto molto pi ampio. Infatti questa pubblicazione fa da
apripista ad una seconda edizione della storia, che verr pubblicata a Ottobre dalla Sergio Bonelli Editore
nellambito della manifestazione Rapallonia, corredata da un ricco apparato iconografico e dalle pagine originali
della sceneggiatura.

PAGINA 4

Il gadget che tutti stavano aspettando!

Nellanno del MystEros poteva AMys


non rendere omaggio a colei che pi
di ogni altra donna incarna laspetto
sexy nelle avventure del Detective
dellImpossibile? Assolutamente no! E
allora ecco a voi la nostra nuova grande produzione: la China di Ferro di
Angie. Realizzata dallamico Giulio
Pellegrini, da un disegno originale di
Giancarlo Alessandrini su autorizzazione di Alfredo Castelli, AMys orgogliosa di presentarvi questa esclusi-

va sagoma. Qui in alto la vedete raffigurata insieme a quella di Martin


Mystre, realizzata nei primi anni 2000
sempre da Giulio, e ormai esaurita.
Messe vicino fanno una gran bella figura! La China alta 25 cm ed realizzata con un materiale metallico particolare sottoposto a vari procedimenti
di colorazione. Sar prodotta in una
tiratura ultra-limitata, acquistabile
presso lAssociazione e disponibile
solo per i Soci.

PAGINA 5

Quello che vedete nelle immagini


solo il prototipo della China. La sagoma non ancora andata in produzione. Per far questo AMys deve prima
raccogliere i fondi per poter procedere. Abbiamo quindi deciso di aprire
una prevendita, che ci permetter di
coprire i costi di realizzazione. I Soci
i n t e r e s s a t i de vo n o c o n t a t t a r e
lAssociazione alla mail
ass.cult.amys@tiscali.it e dare la propria adesione alliniziativa. Abbiamo
cercato di realizzare un prodotto di
altissima qualit ad un prezzo contenuto: la China verr venduta al prezzo
di 95 euro e come detto sopra riservata solo ai Soci. E possibile diventare
Socio Ordinario AMys aggiungendo la
cifra di 10 euro al costo della sagoma.
Affrettatevi a prenotarla! Ci piacerebbe potervela consegnare in occasione
del grande Fest che stiamo preparando per Giugno.

PAGINA 6

Iniziata alla grande la nuova stagione di AMys.

Ledizione 2016 della fiera di Cartoomics Milano sar ricordata negli annali per il grande successo riscontrato
dal
sodalizio
Mysteriani/
Dylandogofili. La collaborazione tra i
due fan club ufficiali di Martin Mystre e Dylan Dog stato uno degli avvenimenti pi importanti della kermesse
milanese. Lunione delle forze ha portato allo stand ben 10 disegnatori (!!!),
che hanno deliziato il pubblico con
sessioni di firme e sketch.
Da parte nostra possiamo vantarci di
aver avuto nostri graditi ospiti
lentusiasta
Valentino
Forlini,
linimitabile Giancarlo Alessandrini,
lincontenibile Nicola Rubin e il sempre pi bravo Fabio Piacentini. Un
ringraziamento va anche a Sergio Badino, per aver animato la giornata del
sabato in una doppia sessione con il
compagno di avventure Alessandrini. E come dimenticare il grande ami-

co di AMys Lucio Filippucci, protagonista di una sessione di firme su una


lito andata a ruba in pochi attimi!
Anche i cugini Dylandogofili non sono
stati da meno con i loro autori: da
Giampiero Casertano a Riccardo
Nunziati (con un team-up tra Martin e
Dylan), da Lola Airaghi a Nicola Rubin (per un doppia sessione di firme),
da Luca Raimondo (con un secondo
team-up) a Daniele Bigliardo.
Noi non possiamo che essere soddisfatti: abbiamo raggiunto un numero
di tesserati mai avuto prima, complice
lalta qualit dei gadget che abbiamo
riservato ai Soci. Soprattutto lalbetto
MystEros stato oggetto di critiche
entusiastiche da parte di tutti.

PAGINA 7

Ottimo debutto per la Lucca primaverile.

Ottimo exploit per la prima edizione


di Lucca Collezionando, la fiera del fumetto primaverile ambientata a Lucca
ed organizzata da ANAFI e LUCCA
COMICS & GAMES. Infatti dopo anni
di contaminazioni (non sempre negative ma non sempre positive) i riflettori
erano puntati finalmente, nuovamente
e solamente sul fumetto che ha fatto la
parte del leone in questa nuova e fresca manifestazione!

La fiera era gremita di espositori del


settore, con pochi gadget e molte pubblicazioni speciali; le conferenze erano mirate e molto interessanti; gli ospiti, sia nazionali che internazionali
( intervenuto Sydney Jordan, uno
degli ispiratori del Martin Mystre
Castelliano), erano personalit che
hanno fatto la storia del fumetto. Se
proprio dobbiamo trovare qualche
neo, possiamo identificarlo nella locazione della fiera, al di fuori (anche se
di poco) delle mura della bella cittadina, e nel nome dato alla manifestazione, che potrebbe fuorviare i visitatori
non avendo nessun riferimento al fumetto ma lasciando intendere un
target pi collezionistico. Forse una
Lucca Fumetti, Comics, Manga e

Bande Dessinee sarebbe stato pi


azzeccato. Ma a parte queste due banalit e considerando che era la prima
edizione di questa Lucca Primaverile,
la fiera ha avuto un buon successo sia
sabato che nella mattinata di domenica. Per quanto riguarda la Sergio Bonelli, poi, vi erano diverse iniziative:
oltre a noi di AMys cerano i due forum di Zagor, uno dei due di quelli
Dylaniati e persino una piccola rappresentanza della Casa Madre. Per
Martin Mystre la parte del leone lha
fatta naturalmente Alfredo Castelli
che ha presenziato ad almeno tre conferenze in qualit di relatore, mentre la
vostra Benemerita ha partecipato ad
una quarta dedicata alle web
community in collaborazione con
C4Comic (che ringraziamo per
linvito), Lo Spazio Bianco (che ringraziamo per la gentilezza), Shockdom e
Verticalismi.

Per quanto riguarda gli artisti, avevamo al nostro fianco Antonio Sforza
che ha prodotto una bella litografia e
Fabio Piacentini e Alfredo Orlandi
che si sono esibiti in una sessione di
schetch improvvisata. Naturalmente
ringraziamo tutti e tre per lamicizia e
la disponibilit. Noi siamo soddisfatti:
abbiamo avuto molti riscontri con vecchi e nuovi iscritti; abbiamo venduto
molto materiale e molto altro ce n
stato richiesto; abbiamo avuto uno
stand molto grande (per il quale ringraziamo lOrganizzazione e specialmente il nostro trait dunion Dario
Guida) e bello (grazie allocchio e al
materiale di Gigi e Paolo e ai nostri
nuovi roll-up)Insomma
unesperienza da ripetere.

PAGINA 8

Svelati i vincitori dellanno mysteriano.

Domenica 13 Marzo nella sgargiante


(e forse troppo roboante) cornice di
Cartoomics Milano si tenuta la premiazione del meglio della produzione
mysteriana 2015. Condotta da Massimo Valz Brenta, da noi conosciuto per
la stupenda interpretazione di Java nei
cortometraggi di Alex Dante, ma gi
famoso cabarettista fin dai tempi di
Zelig, alla premiazione hanno assistito
anche lo stesso Alex Dante in qualit
di moderatore e alcuni ospiti di rilievo: Vincenzo Beretta, Lucio Filippucci e Fabio Piacentini.

Tra il pubblico inoltre spiccavano altre


personalit mysteriane (o future tali)
quali: Carlo Recagno, Enrico Lotti,
Salvatore Cuffari e Alessandro Mainardi. Purtroppo per impegni improvvisi non sono potuti intervenire Giancarlo Alessandrini, Marco Belli, Alfredo Castelli e Roberto Cardinale,
che ci sono stati vicini moralmente.
Venendo ai premi, per la categoria
Miglior Mystero il gruppo dei votanti
ha decretato la vincita dei mysteriosi
AUTOMI protagonisti de "Il giocatore
di scacchi". Nel ruolo di Miglior Comprimario di Martin Mystre stravince
MISTER MIND con uno schiacciante
36%, grazie soprattutto sia alla commozione di rivederlo sulla serie che a
quella causata dalla sua dipartita ne
"La caccia selvaggia". La palma di Miglior Villain se l aggiudicata BEN
MAXWELL per la storia L'assassino
che uccideva nei sogni che, grazie anche alla carica nostalgica del suo ritorno, accumula il 41% dei voti. La vittoria per la Miglior Copertina per il se-

condo anno consecutivo va a una delle


poche copertine non fatta da Giancarlo
Alessandrini e cio a quella dello speciale Zona X "La scatola dei trucchi" realizzata dal bravissimo Lucio Filippucci (25%). Nella categoria Miglior Disegnatore la vittoria va alla coppia Roberto Cardinale & Fabio Piacentini
(50% dei votanti, la miglior percentuale di tutto il premio) per la storia Le
mille gru di Hiroshima. Il primato assoluto per il pi votato sceneggiatore
va questanno a Marco Belli che vince
il premio come Miglior Autore del
2015 (32% dei voti) per la storia
"L'inventore di miti". Infine la battaglia
per la Miglior Storia del 2015 spettata per acclamazione di folla (primo
classificato su Forum, ML e FB) a
"Lalbero filosofico" che ha raggiunto
il 35% dei voti mentre al secondo posto si classificato "L'inventore di Miti"
con il 27% dei voti. Al terzo posto "Il
giocatore di scacchi" e al quarto "Le astronavi di Carlo Magno". Molto toccante il momento della premiazione in
quanto Vincenzo Beretta, daccordo
con Giancarlo Alessandrini, purtroppo assente, ha voluto chiamare sul
palco la piccola Valentina Masperi
che ha contribuito a disegnare la storia
con il suo tocco contemporaneamente
infantile, ma gi degno di nota. Gli
applausi di tutti hanno confermato che
anche grazie allaiuto della giovane
artista se questa storia ha meritato la
vittoria finale. Guardando anche agli
anni precedenti possiamo infine fare
una veloce classifica degli autori pi
apprezzati, scoprendo dunque che
Giancarlo Alessandrini si trova al
primo posto, tallonato stretto dallaltro
creatore di Martin Mystre: Alfredo
Castelli. Seguono a ruota (pari-merito
e in mero ordine alfabetico) Lucio Filippucci, Carlo Recagno e Giovanni
Romanini.
Per maggiori dettagli e unanalisi pi
approfondita consultate il nostro sito:
http://www.postcardcult.com/

PAGINA 9

Prima parte dellinteressante articolo scritto da Paolo Motta.

Prima che Martin Mystre e Dylan


Dog comparissero nelle edicole o che
arrivassero telefilm come X-Files e
Fringe, esisteva gi un prolifico filone
letterario che coniugava indagine poliziesca e incursioni nel mondo del soprannaturale. Anzi si pu dire che la
figura del detective dellocculto o dello psychic doctor, come alcuni lo
chiamano nel mondo anglosassone, ha
avuto una notevole fortuna, forse perch con essa si ribalta il consueto clich della narrativa fantastica in cui
lirrazionale irrompe nella realt quotidiana. In questo tipo di storie invece un comune mortale dotato di acume, raziocinio e conoscenze tanto
scientifiche quanto esoteriche a immergersi volontariamente in un mondo fatto di oscure presenze, tetri manieri, stregonerie, messe nere e
quantaltro limmaginario gotico ci
possa offrire.
Non stupisce che i primi esempi letterari di detective dellimpossibile nascano sul finire dell800 quando con la
moda dello spiritismo comparivano i
primi scienziati che si occupavano serie mante di fenomeni medianici dando vita cos alla parapsicologia
(nonostante non tutti la riconoscano
come una scienza vera e propria). Senza contare che nello stesso periodo
nascono diversi gruppi dediti a ricerche esoteriche come la Societ Teosofica.
Restando
in
ambito
narrativo,
lapripista sarebbe stato il dottor Martin Hesselius creato dallirlandese
Joseph Sheridan Le Fanu (1814-1873).
In realt il Dr. Hesselius era pi che
altro un narratore di eventi paranormali, ai quali aveva dedicato un archivio poi lasciato ai posteri, senza tuttavia essere riuscito a darne una spiegazione definitiva. In questo era simile
ad un altro personaggio creato da Le
Fanu, padre Francis Purcell, un sacerdote cattolico irlandese che annotava
gli eventi insoliti capitati nella sua par-

rocchia. Persino Carmilla, il celebre


romanzo vampiresco che ha ispirato a
Bram Stoker il suo Dracula, un caso
narrato sulla base delle carte del Dr.
Hesselius, ma non lui a risolvere il
caso, bens un altro studioso che
compare nel finale, restando tuttavia
anonimo.

Di ben altra pasta sar Abraham Van


Helging, il medico e filosofo metafisico, che il gi citato Stoker contrappone
al Conte Dracula nel suo romanzo del
1897. E infatti questo plurilaureato
erudito olandese, che non esclude a
priori le conoscenze tradizionali, a
mettere fine allesistenza del crudele
vampiro transilvanico.
Come faceva notare uno dei traduttori
italiani di Dracula, Francesco Saba
Sardi, lopera di Stoker un romanzo
fortemente positivista: ad affrontare le
Forze del Male e vincerle non un
mago o un sacerdote ma un uomo di
scienza. Nella stessa maniera in cui
studiando le malattie, se ne scopre una
cura, sottoponendo a studi razionali
locculto e il mistico, se ne scovano dei
rimedi.
Ormai larchetipo era nato.

PAGINA 10

Parte una nuova rubrica per presentare il nuovo Martin Mystre.

A partire da questo mese cercheremo


di darvi tutte le informazioni in nostro
possesso per presentarvi in anteprima
la nuova serie di Martin Mystre. Facciamo il punto di quanto sappiamo
fino ad ora.
E quasi sicuro che la serie partir un
po prima di Ottobre in modo che il
lancio ufficiale possa essere fatto in
occasione della fiera Lucca Comics &
Games (magari associandolo ad una
copertina variant). Questo nuovo progetto non sostituir, ma affiancher il
vecchio Martin che proceder parallelamente ed indipendentemente. Si
tratter di una miniserie a colori di 12
numeri sviluppata in un unico arco
narrativo (stagione); al primo numero sar allegato un cofanetto per poter
raccogliere i dodici albi; la serie sar
strutturata in stagioni e in caso di successo alla prima ne seguir una seconda, seppure le due potrebbero essere
intervallate da qualche mese di pausa;
in ogni caso la speranza di Alfredo
che la serie prosegua per molte stagioni ed stata pensata proprio per
questeventualit; la serie ideata come serie alternativa, come se si trattasse s di Martin Mystre, ma inventato ora e non 35 anni fa. Alfredo sottolinea che <<non si tratter di un
prequel, n di un ultimate ovvero una riscrittura semplificata per un
pubblico giovanile e neppure un
remake o un reboot cio una
completa ricostruzione di un personaggio e del suo mondo , ma al tempo stesso un po tutte queste cose.>>. Loperazione, definita da Alfredo come curiosa, interessante e nuova, sar tesa soprattutto ad un
ammodernamento, soprattutto nella
scrittura e nei ritmi per avvicinarsi ai
nuovi ritmi a cui ci hanno abituato
cinema e televisione. Le storie saranno ambientate tutte in Italia (abbiamo
visto delle immagini di Firenze e Torino e forse della Sardegna). I personaggi saranno gli stessi del fumetto

(Martin, Diana, Orloff, persino Aaron)


seppure molto pi giovani, ma mancher Java che comparir, forse, nella
II stagione. Ci saranno due nuovi personaggi ricorrenti: un omone con la
barba al fianco di Martin e una bella
mora, presumibilmente paraplegica,
che si interfaccer spesso sia con Martin che con Diana; compariranno gli
Uomini in Nero e la loro camionetta
sembrerebbe posteggiata fuori da Washington Mews; vedremo inoltre
U.F.O., poteri paranormali e dinosauri: i mysteri classici sembrerebbero
esserci tutti. Alfredo non nega che la
nuova serie sia studiata per essere portata in TV, non tanto perch ci sia
un progetto concreto in tal senso, ma
perch la speranza e le possibilit ci
sono. Secondo lui la nuova serie
<<nata in modo corale, cio scritta
da un gruppo di autori>> e Alfredo ne
sar <<semplicemente lideatore e il
supervisore, per non correre il rischio
di cadere nei miei tipici meccanismi
narrativi.>>. Linterfaccia tra Alfredo e
il nutrito gruppo di sceneggiatori sar
Giovanni Gualdoni, in veste di curatore della testata; Lucio Filippucci far
solo le copertine. Le prime sei storie
saranno assegnate in ordine a Fabio
Piacentini, Alfredo Orlandi, Sauro
Quaglia, Rosario Raho, Valerio Giangiordano, e alla coppia Giulio Giordano e Salvatore Cuffari. La colorazione (anche delle copertine) sar affidata a Daniele Rudoni e Elisa Sguanci, mentre nulla si sa del lettering.
In rete, grazie alla SBE e ad AMys,
possibile vedere in anteprima sia la
testata della nuova serie che sedici
tavole.

Un nuovo appuntamento fieristico per la fine di Maggio.

AMys ha accettato con entusiasmo la


proposta arrivata dagli amici e organizzatori Eugenio e Barbara di parteci-

PAGINA 11

pare con i cugini Dylandogofili alla


prima edizione di Expo Comics Moncalieri. La manifestazione si terr nei
giorni 28 e 29 maggio nellambito di
una immensa Exposition che coinvolge tutte le aziende di tutte le categorie
merceologiche.
Liniziativa
ha
lobiettivo principale di valorizzare il
fumetto e la creativit giovanile come
forma di espressione artistica e culturale, rivolgendosi a tutta la cittadinanza con particolare attenzione alla fascia dei giovani. Il fumetto continua
ad essere di grande interesse per il
pubblico, oltre ad essere un divertimento sano che ha cresciuto intere
generazioni. AMys sar presente, come sempre, in grande stile, portando
ospiti importanti allo stand, per sessioni di firme esclusive. Non da meno
saranno i cugini Dylandogofili. Nel
prossimo Bollettino tutte le info.

Iscriversi per la prima volta o rinnovare la propria adesione ad AMys molto semplice. Segui questa facile procedura:
1 - scegli la tipologia di Socio alla quale vuoi appartenere tra queste due:
***SOCIO ORDINARIO***
Per una quota associativa di 10 potrai vantarti di essere nostro iscritto e riceverai la nostra tessera. Potrai acquistare il materiale
contenuto nei nostri cataloghi e partecipare a tutti gli eventi organizzati da AMys.
***SOCIO SOSTENITORE***
Per una quota associativa di 40, oltre a ricevere la nostra tessera, per poterti sentire giustamente orgoglioso di essere uno di noi
e poter partecipare a tutti gli eventi organizzati dallAssociazione, avrai diritto a tutta una serie di vantaggi esclusivi: riceverai un
set di cartoline della serie Gli Sketches di AMys; otterrai il fantastico albetto dal titolo MYSTEROS Viaggio fra le fiamme del
Detective dellImpossibile, che ti far riscoprire tutte le avventure sentimentali vissute da quel gran monogamo che il BVZM in 30
anni di onorata carriera; saranno tue le prime due esclusive Card di AMys, che potrai continuare a collezionare durante lanno;
potrai acquistare il materiale contenuto nei nostri cataloghi con un ulteriore sconto del 10%; infine, ma non meno importante, avrai
garantite, firmate e dedicate, tutte le litografie realizzate esclusivamente da AMys, a partire dal momento delliscrizione.
Inoltre a chi diventer Socio Ordinario o Socio Sostenitore per la prima volta verr regalato un posterino di benvenuto realizzato
da Lucio Filippucci, autografato dal nostro Presidente mentre a tutti verr data in omaggio una esclusiva spilla che permetter di
riconoscer-ci ai vari eventi.
2 - versa la somma corrispondente (10, 40) alle seguenti coordinate:
ricarica PostePay n.4023 6009 0326 5207 intestata a Luca Salvadei
bonifico CC Bancario IT41Y0200833681000101952105 intestato ad Ass. Cult. AMys
3 - successivamente contatta lAssociazione al seguente indirizzo:
ass.cult.amys@tiscali.it
indicando il proprio nominativo, la modalit di iscrizione scelta, il tipo di pagamento effettuato e se si vuole ricevere i gadget per
posta oppure si preferisce ritirarli a mano ad una delle manifestazioni a cui AMys parteciper nel corso dellanno. Se si sceglie di
farsi spedire i gadget abbinati alla quota del tesseramento, bisogna aggiungere 5 di spese postali.

Da unidea di :
Luca Jinx Salvadei
e
Paolo Mignone
Realizzazione grafica e ricerca
materiale documentaristico:
Paolo Mignone
Testi di:
Luca Salvadei
Paolo Mignone
Paolo Motta
Reportage fotografici:
Adriana Roveda
Claudio Umana
Redazione:
Emanuele Marinello