Sei sulla pagina 1di 2

IL LABORATORIO DELLE IDEE E DELLE DISCIPLINE

Un approccio costruttivista al sapere per FARE SCUOLA

Equipe docenti: Ippolita Gallo, Carmelina Zuccarelli, Barbara Andreassi, Angela Manfredi,
Assunta Furgiuele.
Classi quinte Plesso Via Roma del Primo Circolo Didattico di Castrovillari
Il Progetto proposto ed attivato nella nostra scuola come ampliamento dellofferta formativa destinato alle
classi quinte del Plesso Via Roma dal titolo IL LABORATORIO DELLE IDEE E DELLE DISCIPLINE
Pratica-MENTE eBook ha riguardato un approccio innovativo allutilizzo dei New Media che ha inteso
avvicinare i ragazzi a costruire sapere e formarli in modo costruttivista alle conoscenze di ciascuna disciplina.
Il percorso educativo-didattico ha avuto il preciso intento di promuovere ed attivare significativi ed
innovativi AMBIENTI DI APPRENDIMENTO con il supporto dei New Media. Questultimi sempre pi
presenti nella vita dei nostri ragazzi, che si trovano a smanettare continuamente e senza un valido senso di
conoscenza degli strumenti tecnologici stessi; a tal fine le insegnanti hanno riflettuto che i BISOGNI
FORMATIVI FONDAMENTALI (secondo Berton & Merill) sono di tipo:
NORMATIVO
EDUCATIVO-DIDATTICO
Il progetto si distribuito nellanno scolastico 2013/2014 da Febbraio a Giugno articolato in TRE FASI con 7
MODULI per due volte a settima per due ore e mezza extracurriculari per 50 ore (documentato nella Scheda
Metodologico-Didattica del percorso educativo-didattico e nella MACRO-ESPERIENZA IN
SITUAZIONE/ MICRO-ESPERIENZA IN SITUAZIONE corredate di ALLEGATI specifici).
Gli alunni sono stati avviati allideazione, progettazione e realizzazione di due e-BOOKS MULTIMEDIALI:
Un viaggio nella Mitologia Greca e Il Mito di Orfeo e Euridice con un software adatto ai ragazzi nel
Laboratorio Informatico e Multimediale della scuola.
La costruzione dei libri digitali stato il pretesto per mettere in campo le idee degli alunni e le loro abilit
nelluso degli strumenti informatici a cui gi dalla prima classe i ragazzi erano stati avvicinati.
Il percorso ha comportato una serie di attivit strutturate che hanno consentito a ciascuno di contribuire alla
realizzazione del prodotto finale e di potenziare le proprie capacit rispetto allinformatica, al fine di
stimolare fortemente le capacit collaborative e cooperative nella classe.
Lobiettivo formativo del progetto (trasversale anche alle altre discipline) ha messo in moto approcci didattici
significativi, legati alla strategia dellimparare facendo (learning by doing) con materiale interattivo e
multimediale: audio, video, disegni digitali, informazioni e risorse on line, utilizzando programmi di grafica,
di videoscrittura, editor video, di presentazione e di editor audio, programmi on line ed offline per realizzare
Mappe Concettuali il tutto assemblato nel software per e-book in formato flash pubblicabile sul web. Inoltre
sono stati utilizzati anche AMBIENTI CLOUD e SOCIAL NETWORK (GRUPPO SEGRETO FACEBOOK) per
condividere materiale digitale vario.
OBIETTIVI EDUCATIVI E RACCORDI CON IL CURRICOLO SCOLASTICO
Gli obiettivi didattici di apprendimento sono stati impostati in base ai traguardi per lo sviluppo delle
competenze al termine della scuola primaria quanto indicato nelle Indicazioni Nazionali per il curricolo della
scuola dellinfanzia e del primo ciclo distruzione Settembre 2012-.

La pianificazione di tale percorso ha tenuto pienamente conto della COMPETENZA DIGITALE e lutilizzo
strategico dei NEW MEDIA per ci che dichiara la RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E
DEL CONSIGLIO del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave per lapprendimento permanente ed
anche in riferimento alla Nota prot. 2581 del 09/04/2014 del Miur per ladozione dei libri di testo in formato
digitale o misto e la possibilit di realizzare materiali digitali prodotti dalle stesse istituzioni scolastiche.
Inoltre, e in modo parallelo e a livelli di competenze, il progetto in coerenza con e nel rispetto delle normative
nazionali (L.104/92, L.170 DSA, DIR.Min. 27/12/2012) ha definito le linee guida per la progettazione e la
documentazione di percorsi di integrazione e di inclusione degli studenti con bisogni educativi speciali e
DSA, che non si sono allontanati dal percorso insegnamento-apprendimento strutturato, ma, anzi, ha offerto
traguardi e vantaggi di conoscenza per ciascun alunno coinvolto.
Nellattuazione del percorso educativo-didattico la FASE DELLA VALUTAZIONE DIDATTICA
COLLABORATIVA CON LE TECNOLOGIE stata fondamentale per monitorare le varie FASI in cui stato
strutturato tutto il lavoro di gruppo con la classe.
Inoltre i nostri ragazzi si sono trovati impegnati anche nellora curriculare di Tecnologia, trasversale anche
alle altre discipline, a progettare e realizzare materiale per il nucleo tematico portato avanti nel progetto
pomeridiano, praticando il BYOT/BYOD (utilizzo del proprio personal
computer/Tablet/iPad/Smartphone) per costruire Conoscenza anche con il supporto delle nuove
tecnologie.
Il prodotto digitale finale stato secondario ai processi di costruzione del sapere.
Lutilizzo della multimedialit, secondo noi, deve essere lo strumento per riprendere i nostri bambini i
connessi altrove, attenuando il divario tra la cultura alfabetica tradizionale e tutto ci che viene proposto
dalle agenzie digitali.
Si cercato di promuovere una complementariet tra il tempo lineare della narrazione, della lettura e della
scrittura e linterazione con i linguaggi sistemici e reticolari.
La cultura non avviene solo nella scuola ma anche al di fuori di essa, anche in rete.

La coordinatrice
Docente/Tutor
Prof.ssa Ippolita Gallo

http://ippolitagallo.wordpress.com/