Sei sulla pagina 1di 4

k ronstadt UN/UNA

periodico bimensile
Numero 0/2
Martedì 11
Novembre 2003

E ANCHE...
FILOSOFO DEL LINGUAG-
GIO, GIORNALISTA DI
BOTTEGA, STORICO DEL-
LA RESISTENZA, CULTO-
RE DELLA MATERIA DI
FOUCAULT, ECONOME-
TRISTA KEYNESIANIO
ASPIRANTE MAGISTRATI,
GIOVINE GIUSLAVORISTA,
PICCOLO ESTETA, IN-
GEGNERE AMBIENTALE,
CHIMICO FARMACEUTI-
CO, MASTERIZZANDO IN
MEDICINA GESTIONALE,
AFFABILE MATEMATICO,
SCIENZIATO POLITICO,
PALEOGRAFO INCUNAM-
BOLO, PALEOLOGO BI-
ZANTINO

Pavia Genova
Viviamo in una città con un buon avevamo in gestazione un primo Il Festival della Scienza, alla sua pri- scienza” a Palazzo Ducale ha contato di Baia Terra Nova, in Antartide.
passato culturale, un presente molto numero zero e un embrione di ma edizione, era partito in sordina. 14.400 visitatori. A Villa Croce, la Il bilancio della manifestazione è
povero e un futuro più grigio. C’è redazione; e una visione comune Nato come “edizione di prova” per mostra “Il viaggio dell’uomo im- estremamente positivo, e schiude a
un’università, tra le prime dieci o su perché farla, come farla, cosa quella che sarebbe dovuta essere la mobile” nei primi quattro giorni ha Genova orizzonti inattesi: “Vogliamo
giù di li’ in Europa, una capitale del metterci, da dove venivamo e dove vera “prima” nel 2004, anno in cui fatto registrare oltre 1.200 perso- arrivare a essere il Festival di Cannes
Genova sarà Capitale europea della ne (prosegue fino al 1° febbraio), della scienza” dice Manuela Arata,
regno longobardo e sembra che non volevamo andare.
Cultura, il Festival non ha potuto mentre il Museo di Storia Naturale presidente del comitato organizzatore;
ci sia più nulla. Ci siamo ritrovati in Vorremmo dire la verità, come
contare su una massiccia macchina con “Micro&Macro” più di 5mila “il Festival e Genova possono avere un
un po’ con questa sensazione e con gli eroi di Report, su una piccola promozionale, tanto che – fra gli visitatori (rimane aperta fino al 28 ruolo fondamentale per fare esplodere
il desiderio di fare qualcosa per “fare città e sulle adiacenze del mondo stessi genovesi – non erano molti ad febbraio). la divulgazione scientifica, prima ap-
cultura” nel posto in cui viviamo. che vanno da Milano a Berlino (la esserne informati. Folle per gli incontri di maggior fasci- pannaggio di pochi, e sensibilizzare
A giugno abbiamo organizzato nostra piccola Europa), essere seri, Poi l’esplosione, davvero inattesa. no, che hanno visto stipate all’invero- l’opinione pubblica sull’importanza
una mostra di pitture e un documentati e precisini raccontando I moltissimi eventi – parecchi dei simile il Salone del Maggior Consi- dei finanziamenti alla ricerca”
banchetto letterario con alcune quello che ci sembra di vedere e quali davvero di alto livello - pro- glio e altri spazi cittadini, con molte E’ stato anche avviato un progetto di
autoproduzioni e un foglio che sia utile da sapere per vivere grammati dal fitto calendario (decine persone che hanno dovuto rinunciare: network con Gran Bretagna, Francia,
quotidiano per i dieci giorni che un po’ meglio. Parlare e far parlare di conferenze, spettacoli, mostre, tra questi, il convegno “La scienza del Germania e Slovenia, finalizzato a
e’ durata la manifestazione che ci una città e un ateneo e stimolare, laboratori, tavole rotonde) hanno cielo” con astronomi di fama come creare scuole di formazione scientifica
aveva ospitato. Esperienza che e’ collaborare, crescere eventi culturali richiamato un’affluenza straordinaria Margherita Hack, Giovanni Bignami permanente.
di pubblico. e Franco Pacini, o la tavola rotonda Si è già cominciato a lavorare alla
andata abbastanza bene e che sopra che ci facciano vivere un po’ meglio.
Alcuni dati: 34mila biglietti giorna- internazionale sulle teorie dell’evolu- prossima edizione, che si terrà dal 28
ogni cosa ci ha divertito. Alcuni E per fare questo abbiamo anche
lieri e abbonamenti venduti, 136 mila zione “Una vita meravigliosa”, nella ottobre all’8 novembre 2004. In pro-
hanno pensato che si potesse così bisogno di persone che ci si buttino visite negli undici giorni del Festi- quale studiosi di livello mondiale gramma ci sono già la prima mondiale
coniugare militanza e divertimento, dentro. Quindi “K” cerca…. val. La mostra “Le meraviglie della hanno fatto il punto sulle teorie del dell’opera di Nyman “Facing Goya”,
altri che fosse una strada per biologo evoluzionista Stephen J. la Fiera Nuova sugli spin-off e i bre-
alzare un po’ di polvere, altri per 2 pagina - strumenti Gould, recentemente scomparso. vetti, una mostra sulle neuroscienze e
cominciare a “fare cultura” (c’è stato MAI MORTI: cosa fare in caso di golpe Molto seguiti anche i collegamenti una su “Le macchine dei Greci”.
anche chi l’ha trovato un modo per quotidiani via satellite dal Porto Anti-
scopare ma tutto sommato è stata Mesmer, la rubrica dei luoghi comuni; al tre vi sveglierete con dei dubbi co con i ricercatori della base italiana Alberto Di Stefano
una percentuale fisiologica per un Meme, basta la parola, forse. O forse l’essere è. O Esse est percipi?
bisogno fisiologico).
A luglio ci abbiamo ripensato su
3 pagina - terza pagina
e ci siamo dati l’estate per pensare
come proseguire l’esperienza. A
Poesia: “il Falco Pellegrino”
C e d r a t a Ta s s o n i
Musica: il momento di inchinarsi alle regine
settembre abbiamo cambiato pelle, per voi e per tutti
Prosa: “la Cuginetta”
ci siamo trovati con altri compagni
di strada abbiamo fatto tre più 4 pagina - cronache Ta s s o n i
quattro e abbiamo focalizzato una Una bevanda buona
In Redazione: cosa succede nel Comitato Centrale di Kronstadt. Una bevanda fresca
parte dell’impegno su una rivista. A
Le colonne dell’accesso: il comitato Saharawi per Pavia. Una bevanda corroborante
ottobre abbiamo iniziato a mettere Una bevanda moderna
su una redazione: amici, conoscenti, Bacheca: una settimana di cose da fare. La bevanda per voi
parenti, serpenti, esperti, guru e
AdP-Quai des brumes: avanti tutta
girini. E all’inizio di novembre
2
MAI MORTI Mesmer
strumenti
Meme, basta la parola
Cosa fare in caso di Golpe La rubrica dei luoghi comuni Questa è una storia che inizia qualche certamente è una pagina jsp, allora
anno fa, non saprei dire esattamente qualcuno l’ha scritta. Ma no, è la pagi-
Regole meteorologiche Come scrisse il New York Times, “ripetere 50 volte che free trade significa cre- quando. Forse nel 1980 quando Craig na di un sito, allora c’è un’Applicazione
Miglioramento del tempo: scita e tutti i vostri dubbi spariranno” è inutile. Continuo a sentire intorno al Patchett (Patchett e Wright, “CGI/Per che qualcuno ha scritto sul lato server
Nebbia alla sera. processo conosciuto come globalizzazione una quantità di frasi fatte, snocciolate Cookbook”, Wiley & Sons, 1998) e che scrive degli script sul lato client.
Cumuli di nubi isolate, che si muovo- con nonclalace a più livelli comunicativi sia attorno al tavolo degli aperitivi sia, comprò un modem da 300 baud, o Ma ci sono degli Strumenti Visuali da
no in direzione del vento. fatto decisamente più inquietante, al tavolo con fogli e telefoni dei telegiornalisti quando Carlo Andrea Rozzi (testimo- istallare sul PC del programmatore
Cirri con forme strane a grande al- (sarebbe affascinante scoprire se è nato prima l’uovo o la gallina, ovvero se ci si nianza personale) ha usato per la prima che fanno costruire queste stupende
tezza, e, al di sotto, singoli cumuli di ubriaca dopo il tg o se si fa il tg ubriachi). Ora, vista la pericolosità di non af- volta nel 1992 NCSA Mosaic. O nel Applicazioni che fanno muovere le
nubi. frontare seriamente certi dati, certe espressioni e certe locuzioni di un argomento 1972. O ieri. Non fa molta differenza stupende signorine. Si chiamano
Bel tempo: così attuale è arrivato il momento di dire quello che di solito, per convenienza, se l’Evo Moderno inizia con la “scoper- Delphi, .NET, Websphere e con quei
Rosso di sera promette bel tempo per è taciuto. ta” dell’America, o la caduta di Grana- nomi così poetici fanno dimenticare
il giorno dopo. Alla globalizzazione fanno capo diversi fattori, se da una parte la spinta è quella da e la “cacciata” degli Arabi dall’Euro- di essere dei Compilatori così volga-
Con forte brina alla sera o nella prima di liberalizzazione dei mercati delle merci e dei capitali e dall’altra è conseguente pa o la morte del Magnifico (italiano, ri, l’anello più basso dell’evoluzione
metà della notte, niente pioggia il ad inevitabile uno smantellamento del welfare con riduzione delle opportunità e imbarazzante nazionalismo Gentile). informatica. Magari scritti in C. Il C
giorno dopo. delle libertà civili, in quanto sono necessari come contorno una politica di com- Non fa molta differenza infatti. è un linguaggio “di programmazione
Rondini che volano alte e rane che pressione della spesa pubblica ed estese privatizzazioni. Qualcosa però è successo. Qualcosa di uso generale, caratterizzato dalla
gracidano anticipano bel tempo. Globalizzazione come liberalizzazione è un luogo comune che non trova riscon- che almeno potenzialmente poteva ri- sinteticità, da un controllo del flusso
Nebbia mattutina che svanisce col sor- tro nella dinamica delle realtà socioeconomiche. Prima di tutto si crede che le po- prodursi (una configurazione elettroni- e da strutture dati avanzate, e da un
gere del sole, è segno di bel tempo per litiche di liberalizzazione abbiano aumentato il reddito mondiale. In realtà i dati ca in uno sputo di struttura cristallina, vasto insieme di operatori” (Kernighan
la giornata. empirici rivelano il contrario; prendendo in considerazione due diversi periodi di ma noi siamo di più?) con degli even- B.W. e Ritchie D.M “Linguaggio C
tempo, 1961-1980 e 1981-2000, perché è proprio dagli anni ‘80 che le politiche tuali errori (avete presente il CD che – seconda edizione”, Jackson, 1989). E
Se da grosse nubi si staccano piccoli
neoliberiste hanno preso piede, e che l’Africa Sub-sahariana e l’America Latina salta?) e competere (quanti usano un cos’altro potrebbe essere d’altra parte.
brandelli, potrà fare bel tempo.
hanno adottato i programmi di aggiustamento strutturale imposti dal Fondo MAC alzino la mano. Pochine eh?): Una proteina? Una vitamina? Chi-
Cumuli di nubi sferiche, significa-
Monetario Internazionale e dalla Banca Mondiale, si può notare quanto la cre- s i chiamano m i c a organica o inorganica? E il C
no tempo buono prevalentemente scita del Prodotto Interno Lordo mondiale sia rallentata, è
asciutto. Con tempo caldo temporali l’abbiamo proprio scritto
passata dal 78% del primo periodo al 28% noi. La specie più
in arrivo. del secondo!
Cambiamento imminente del tempo: evoluta
In partico- lare in America
Se compaiono contemporaneamente Latina dal 7 5 %
diversi tipi di nubi (strati e cumuli di all’8% e
nubi, nuvole a pecorelle e cirri). nel-
Rosso di mattina anticipa pioggia po-
meridiana.
Nubi frastagliate, leggeri strati di nu-
vole che passano rapidamente e a bassa
quota, segnalano pioggia imminente.
Tempo cattivo: del
La bassa pressione è indicata da cirri
che si muovono rapidamente.
Cirri che si muovono a grande altezza l’Africa Sub-saha- riana dal +39% a -13% (fonte Banca Mondiale, anche ereditarietà, variazione, selezio- pianeta, i citati Kernighan e Ritchie nel
indicano tempo cattivo. World Development Indicators, Database). Unico dato positivo la Cina e l’Asia ne. Ecco qualcuno sostiene (Dawkins 1972, in California. Il punto più alto
Cumuli di nubi che si formano rapi- dell’est in quanto hanno impostato un processo particolare. R., “Il gene egoista”, Mondadori, dell’evoluzione naturale. Dietro alla si-
damente annunciano pioggia, d’estate In conclusione il PIL mondiale cresce oggi a un ritmo molto più lento rispetto al 1992) che in presenza di queste tre gnorina, eccetera, eccetera, linguaggio
temporale. primo periodo in cui le economie erano più chiuse e protette, e in più dovremmo caratteristiche il meccanismo dell’evo- C, c’è un uomo, anzi due.
Vento da ovest o vento da sud antici- aggiungere un aumento delle diseguaglianze e il rischio di collasso per i paesi in luzione deve necessariamente entrare È piuttosto facile essere riduzionisti
pano un cambiamento del tempo. via di sviluppo (fonte: “Non è vero - I dogmi del neoliberismo alla prova dei in azione. La selezione naturale, il quando si è convinti di essere Dio. Se
Se il tempo è bello e il vento costante fatti”, ed. Movimenti Cambiamenti 2002 e relativa bibliografia). DNA, noi. Deve. Dalla complessità fossero stati in tre avremmo anche la
cambia direzione, o rinfresca molto, si Ora rileggete questo articolo 50 volte, al mio tre vi sveglierete con dei dubbi... emerge l’ordine. Trinità bella e pronta. Ma è vero?
avrà pioggia per il giorno dopo. Idem 1,2,3. Quando apriamo un sito non sap-
se, dopo tempo bello e senza vento, Elvis Ghibello piamo più chi l’ha scritto. Ma no, Emanuele Quinto
compare il vento insieme a cirri.
Una massa omogenea grigiastra di Copyleft copyfree copiright
cumuli o strati di nubi, anticipa pre-
Una piccola parentesi informatica... Il copyleft metodo funziona.
cipitazioni. Copyright (c) 2003, Paolino Paperino
Se gli oggetti molto distanti appaiono (http://www.gnu.org/licenses/licenses.html#WhatI Per trasformare un programma in copyleft, prima
sCopyleft) è un tipo di licenza (ovvero di condizio- se ne stabilisce la proprietà (l’autore, il fondatore, Quello che avete tra le mani, che nel seguito verrà
particolarmente ravvicinati, pioverà
ni di utilizzo scritte dall’autore) per la distribuzione l’enarca), quindi il soggetto così autorizzato fissa i indicato come “l’opera” (non per altro ma perché
tra breve.
(copia, modifica, traduzione, back-engineering) di termini di distribuzione del programma o di qual- è locuzione più breve per “quello che avete tra le
Se le pareti delle rocce o la ghiaia si
mostrano di umidità, è segno di piog- programmi informatici che impone che ogni copia siasi altro da esso derivato, imponendo comunque mani”) non è stato scritto per eccessivi fini di lucro
gia o neve. (modifica, etc.) dello stesso sia associata alla me- che venga riprodotto il copyleft originale. (altrimenti non lo avreste tra le mani, evidentemen-
Se non c’è rugiada sulla vegetazione a desima licenza: un programma di software libero Il copyleft è un concetto generale; esistono svaria- te). Chi l’ha scritto, nel seguito “l’autore” per le stes-
terra, è segno di pioggia. e richiede che anche tutte le versioni modificate e te modalità per definirne i dettagli. Nel progetto se ragioni dell’opera di cui sopra, vi ha però dedicato
Rondini che volano basse, rane e pesci ampliate dello stesso siano software libero GNU, i termini specifici vengono indicati nella del tempo e delle energie che in qualche maniera
che saltano indicano peggioramento La maniera più semplice per rendere libero un GNU General Public License (Licenza Pubblica non gli dispiacerebbe venissero economicamente
del tempo. programma è quella di farlo diventare di pubblico Generica GNU), spesso abbreviata in GNU GPL. ricompensate.
Tramonto giallo pallido è indice di La GNU Free Documentation License, abbrevia- Quindi sembra equo all’autore dell’opera richiedere
dominio, senza copyright. Ciò consente a chiunque
pioggia. Tramonto giallo significa ven- ta in FDL (Licenza per Documentazione Libera un’offerta fissata dal vostro buon cuore per la lettura
di condividere tale programma e i relativi perfezio-
to o tempesta. GNU - http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) della stessa. L’autore è certo che non sarà un proble-
Aloni intorno al sole o alla luna, namenti. Ma così facendo, qualcuno poco incline
alla cooperazione potrebbe trasformarlo in software è una forma di copyleft stilata per l’utilizzo in ma per chi vi si sta dedicando, nel seguito il lettore,
annunciano spesso con un giorno e far giungere all’autore qualche moneta se non bi-
proprietario. Potrebbe cioè apportarvi delle modifi- manuali, libri di testo o altri documenti onde
mezzo di anticipo tempo pessimo, con gliettone. L’autore si impegna, in caso di distribuzio-
precipitazioni continuate. che, poche o tante che siano, e distribuirne il risul- garantire a chiunque l’effettiva libertà di copiare e
tato come software proprietario. Coloro che lo ri- ridistribuire tali materiali, con o senza modifiche, ne commerciale dell’opera, a far abbassare il prezzo
Stelle che luccicano indicano che tem-
cevono in questa versione modificata non hanno la sia a livello commerciale che non-commerciale. La di vendita con una quota del proprio profitto come
po brutto con precipitazioni in arrivo.
Più il luccichio è rapido, e più è repen- stessa libertà riconosciuta loro dall’autore originale; licenza appropriata è inclusa in numerosi manuali e forma di compensazione per gli attuali lettori.
tino il cambiamento del tempo. è stato l’intermediario a strappargliela. Ovvero il in ogni distribuzione del codice sorgente GNU Più Ciò stabilito, l’opera può essere riprodotta, distribui-
Freddo: diritto di proprietà intellettuale dell’opera viene o meno suona così: ta e tradotta in ogni altra lingua, in tutto o in parte,
Freddo in arrivo, quando, senza vento, strappato all’autore originale. con ogni mezzo fisico o elettronico, senza il permes-
alla sera o di notte si forma nebbia bas- L’obiettivo del progetto GNU è quello di offrire a Copyright (c) 2003, Paolino Paperino. so scritto dell’autore. La distribuzione commerciale
sa nelle depressioni del terreno. tutti gli utenti la libertà di ridistribuire e modificare è garantito il permesso di copiare, distribuire e/o non è permessa né incoraggiata.
Quando nelle belle giornate invernali, il software GNU, rispettando una licenza differente modificare questo documento seguendo i termini Ogni riproduzione, traduzione, lavoro derivato o
senza vento, il cielo si riempie di neb- da quella di pubblico dominio. Questa licenza spe- della Licenza per Documentazione Libera GNU, comprendente quest’opera deve essere coperto sotto
bia alta, farà freddo. Versione 1.1 o ogni versione successiva pubblicata questo avviso di copyright che deve essere riprodotto
cifica che chiunque ridistribuisca il software, con o
Il gelo diurno che diminuisce, ma che dalla Free Software Foundation... Una copia della su tutte le copie. Cioè non potete produrre un’opera
ricompare verso sera, indica un tempo senza modifiche, debba permettere anche in seguito
la libertà di poterlo copiare e modificare ulterior- licenza è acclusa nella sezione intitolata “Licenza derivata da questa e imporre restrizioni aggiuntive
freddo e bello d’inverno. per Documentazione Libera GNU”. sulla sua distribuzione. Eccezioni a queste regole
Alba giallo-marrognola, d’inverno, mente, garantendo che ogni utente conservi queste
libertà. Inoltre incentiva altri programmatori ad possono essere garantite sotto certe condizioni; con-
indica gelo prolungato. Un’alternativa usata già agli orti suona invece così:
aggiungere propri contributi al software stesso. E il tattate l’autore.
Massimo Ghimmy
terza pagina
Il falco pellegrino Il momento di inchinarsi
3
ho dimenticato il freddo della vallata Lì avevamo visti a Sanremo. Già nuovo prestigio internazionale, e il erano in grandissima forma, Freddie a
e la neve della vetta non mi gela più le ali pensavamo che ormai si fossero fatto che fossero ricominciati i grandi dispetto delle voci che lo davano sfatto
l’acqua del ruscello non ricordo che gusto ha “commercializzati”, parola impro- concerti ce ne dava in parte la confer- e molliccio, era invece tonico e musco-
e quel sole che quando m’avvicino, quasi m’abbagliava, nunciabile negli ambienti dei veri ma. Erano gli anni 80: edonismo alle lare, scattante e dinamico. May aveva
si è fatto pallido rockers. Era appena uscito un album stelle, si poteva ancora sognare. un suono che non sembrava neanche
con un “singolo”, errore gravissimo Si aprono i cancelli, corsa sfrenata in- provenire da questo pianeta. Il volume
che li aveva ormai messi sullo stesso terrotta dal sinistro scricchiolare di ossa era mostruoso. Poi furono Tie your
Non volo più in spazi aperti piano degli odiatissimi Duran. Eppure contro le transenne, pigiati e stipati mother down, Under Pressure, Some-
e la roccia calda non mi dà appoggio da mesi non appena leggemmo la notizia su come sardine avevamo guadagnato la body to love, una dopo l’altra. Freddie
il mio cibo è cambiato Ciao 2001 avevamo già i biglietti. La prima fila. Ore di attesa premiate da passava dal microfono alla chitarra al
e la mia preda non mi conosce mamma aveva così risolto il problema un traguardo ambitissimo. La sceno- piano con la stessa disinvoltura, scher-
del mio regalo di compleanno ed io la grafia sul palco, ridottissima rispetto zava con il pubblico con un piglio
il mio sguardo non è al di sopra di tutto mia fame di rock and roll. Dovevamo alle date dei concerti nel resto d’Euro- tipicamente mediterraneo, sembrava
si è riempito scendendo di terra tenerceli stretti i concerti a quel tem- pa, ricordava vagamente le sequenze di proprio che si stessero divertendo,
e i miei voli non hanno più orizzonti lontani po. L’Italia era considerata una piazza Metropolis. Una scalinata consentiva e ricevevano dal pubblico lo stesso
pericolosa dagli artisti internazionali: al palco di prolungarsi sino alle tran- feedback in energia e calore. Spesso
ma sono qui a cercare una collina dove svolazzare,
troppa politica, troppa polizia, sempre senne e alla prima fila. Ancora attesa. la coppia Mercury-May si spingeva
protetto dalle mani di una donna disordini. Quindi ai “coraggiosi” che Ritardo, molto ritardo. Ricordo che il giù dalla scalinata sino a noi “poveri
che mi dice quando posso andare scendevano lo stivale non potevamo Palazzetto era pieno di ragazzine con mortali” a raccogliere tributi di mani.
Barbarah non tributare il nostro omaggio, so- il frontalino croccante in testa (tipica La cosa effettivamente ad un certo

La cuginetta
prattutto se si trattava di Altezze Reali: struttura di capelli immobilizzata per punto si rivelò un tantino pericolosa
i Queen. sempre da quantità smodate di gel), soprattutto per la chitarra di Brian su
Raggiungere quella che all’epoca era cui si concentravano le attenzioni del
Appoggiati al gradino davanti con la vetrina di legno e vetro sull’altro lato ancora una Milano “da bere”, per sottoscritto e di alcuni altri chitarristi
gente che veniva come me da fuori bramosi di ricevere i poteri magici
della strada, fissavamo il mondo dentro cercando di darci una ragione della poteva costituire un problema, che attraverso il contatto con l’icona a sei
nostra storia. Eravamo scappati fuori per far ciondolare le sigarette, pacchetto riuscimmo a risolvere grazie al prov- corde.
nuovo per me ultima del pacchetto per lui, nell’aria frizzante e da un incrocio vido intervento di un amico armato Love of my life: voci stupende. Sto-
di parole sul KGB, sul deuxième bureau, Baudelaire, il presidente Mao, il di Fiat 500 (non quella che fanno ne cold crazy: chitarre sbriciolanti,
adesso, quella vera). Statale a 60 al- Another one bites the dust: basso miti-
progetto Apollo, le donne in caccia, i letti in cui si finisce a dormire. Fuori re- l’ora poi finalmente la stupefacente co. Bhoemian Rapsody: piano da altro
stammo con la questione aperta: la nipote del generale ci è o ci fa. Ci avrebbe visione della “ciabatta” del Palazzetto mondo. E poi arriva Radio Ga Ga, e
fatto comodo avere delle prove più solide per prediligere una delle due teorie. di San Siro (fatiscente struttura che si ripete la scena del video, tutti con le
Scott l’aveva fissata appena entrato e lei aveva ricambiato cercandolo con uno oggi non esiste più dalla tipica forma mani alzate a tempo, ragazzi e ragaz-
appunto a ciabatta). Nessun problema ze, paninari e rockers, e forse anche
sguardo da predatrice ogni sette minuti. di parcheggio. Ovviamente trattandosi qualcuno della polizia. E pazienza se
Da fuori potevamo vedere passare la donna più insignificante del mondo con delle 2 del pomeriggio... La previsio- era il singolo in classifica su TV Sorrisi
un sorriso anonimo, tacchi scialbi, tenuta stretta con aria possessiva da un ne di apertura cancelli era per le 18 e Canzoni a pari merito con i Duran.
uomo inutile. Dopo, un ragazzino a sputare ormoni e rabbia. Ancora, tre ra- - 18,30; a quei tempi si calcolava ad Pazienza.
occhio quando fosse il caso di aprire. il biglietto I want to break free arriva con due
gazze uscite da un ballo prefestivo che entravano tuffandosi nella bolgia ormai Il servizio d’ordine era gestito dalla tette enormi sul petto di Freddie, una
jeans appena sotto il ginocchio, molti
festiva; una di loro aveva letto sottovoce l’insegna per essere sicura di essere Celere e più di una volta mi è capitato drag queen perfetta e ante litteram. La
i Monclair senza maniche, malgrado
dove era, la seconda aveva scagliato una sigaretta a metà per strada, la terza di essere ancora fuori a cancelli chiusi la temperatura fosse tropicale, facce parrucca resta per We will rock you, la
non aveva fatto niente. Uno dei Ragazzi è uscito a succhiarsi una sigaretta; si con la band che aveva già cominciato a carbonizzate dalle lampade, insomma musica si alza in cielo, il volume alle
suonare, vabbè...... era pieno di “panozzi”. In compenso stelle le luci si spengono ancora; il
doveva sposare di lì a un mese, Scott doveva fargli da testimone, e si era trova- Eravamo già una piccola folla raduna- silenzio invade la sala per un secondo
tutto il complesso era mezzo vuoto.
to dentro tra la promessa sposa e la donna con cui condivideva più spesso i ri- ta al caldo di quel 14 settembre 1984, e ad un tratto le note del piano di We
Se lo racconti oggi nessuno ci crede,
svegli; chiaramente non erano la stessa persona, di lì il nervosismo evidente. si parlava un po’ di tutto, andavano il Palazzetto era mezzo vuoto, per i are the champions irrompono fragoro-
Non ne ho la più pallida idea, dissi io. Devo pensarci, rispose. Gli offrii una per la maggiore le battute rubate a Queen!!! Sì, è vero nell’84 i Queen se. Si scatena il delirio, la canzone la
Drive-In, calcio, donne (furoreggiava non erano popolarissimi in Italia, Ra- cantiamo noi. Finisce la musica e noi
delle mie e ne strappò via il filtro. Ci fa, non ci è, disse dopo i quindici secondi Tinì Cansino), musica (fortissima la la stiamo ancora cantando. I Queen
dio Ga Ga aveva aiutato la diffusione
necessari per liberarsi della cellulosa e accendere un fiammifero. Aveva le sue divisione tra rocker e popster), Sara non suonano più, hanno salutato, e
della loro musica, ma a noi quella roba
vibrazioni e avevamo imparato che portavano dritti alla verità. A volte troppo Simeoni, Pietro Mennea, politica. Gli non piaceva, volevamo rock’n’roll. Le noi stiamo ancora cantando. Le luci
dritti. Ci lasciammo qualche tiro di riflessione. C’era la cuginetta a dirigere anni di piombo non erano ancora fini- luci all’improvviso si spensero, un in- del Pala sono accese e noi stiamo an-
ti ma si respirava già aria di un nuovo tro assordante e fu rock and roll. Una cora cantando. Sono passati vent’anni
il circo dentro ai vetri, dietro al bancone. Le sorrisi dalla strada nella cornice boom economico. Sembrava anche e stiamo ancora cantando.
“Tear it up” aprì le danze, le Regine
di bottiglie che aveva alle spalle. Ricambiò con un sorriso di comprensione. che l’Italia fosse rinata, che avesse un Giulio Pastoretti
Forse c’era anche un lampo di affetto in quel sorriso.
Era la parola fine alle nostre riflessioni. Ci faceva. Punto a capo. Tornammo
dentro.
Il derby di urla e birre tra il tavolo sotto la finestra e quello accanto alla porta
sul retro si era spento per esaurimento fisico dei contendenti. Uno stanco ap-
pagamento e rilassamento post-coito pervadeva i superstiti rimasti in piedi.
Avevamo seguito, ancora fuori, i passi della nipote con il fedele satellite,
l’amica del cuore del mese di ottobre, per l’occasione con un top di pizzo
nero e giacca di pelle nera. Si era lasciata seguire da un tapino intellettuale
che ambiva a diventare l’amico del mese del mese di novembre. Aveva già
presentato domanda in carta bollata di sostanze psicotrope coloniali, letture
francesi, musiche berlinesi. Non avremmo fatto cambio con lui per tutto l’oro
del mondo.
Assistemmo alla teoria di borsette aperte accanto alla cassa. Giacche scamo-
sciate, capelli spettinati, scarpe con la punta quadrata, pesanti maglioni di lana
aperti su t-shirt scure, maglioncini a righe chiusi su wonderbra probabilmente
neri. Chissà cosa pensavano di noi. Erano le risposte che Scott cercava di im-
maginare. Era un gioco cui vinceva sempre, aveva più fantasia di me: reduci
di una delle ultime guerre, perdigiorno professionali, sciupafemmine, vecchi
lascivi con le perversione della letteratura francese del ventesimo secolo.
Io e Scott Stefano
4
In redazione Le colonne dell’accesso
cronache
Bacheca
appuntamenti 11-18 novembre
Il “Comitato Saharawi Pavia” è nato lo scorso anno dall’aggregazione di alcuni
Ci troviamo su questo secondo numero Martedì 11 Novembre passionate con B. Greppi, A. Citelli,
giovani che credevano e credono nell’importanza di un percorso di solidarietà
zero, dopo alcune settimane di discus- con il Popolo Saharawi, un percorso che non si riduce ad interventi di tipo GODIASCO, Vie e piazze del capo- Mimi OPS! R. Sacchi, Prezzemolo,
sioni su molti argomenti legati chia- umanitario e assistenziale, ma si occupa anche di far fronte alle cause della loro luogo: FIERA DI SAN MARTINO Cantosociale. (info Associazione Corti-
esclusione sociale. I Saharawi, infatti, non possiedono un territorio su cui basa- - Mostra mercato attrezzature agrico- ne di Suono www.cortinedisuono.it, tel
ramente a questo giornale, e abbiamo
re le ragioni della propria convivenza civile e identità culturale da quando, nel le, polenta e salamini. (Org. e info : 3335740348)
ancora una questione ricorrente e di Comune - Pro Loco, tel. 0383-940932) CODEVILLA, Thunder Road,
1976, a seguito del ritiro della Spagna dalla sua colonia nel Sahara Occidentale e
non certo facile soluzione che grava alla conseguente invasione marocchina, sono stati costretti a rifugiarsi nel deserto VOGHERA, Circolo Lo Stanzone, ore 23.30: ZENIGATA - Ingresso
sulle nostre spalle: come possiamo algerino ai margini di quella che era la loro terra, assumendo la condizione di via XX Settembre, 92-ore 21.00: 11^ Libero - Cons. Obbl. 6,00/8,00
profughi. Con il preciso intento di reagire a questo stato di cose, il “Comitato” RASSEGNA OBIETTIVO IMMA- Euro - Ore 1,00 DJ STE. (info:
produrre questa stessa rivista su cui
pavese, nel suo primo anno di attività, si è mosso nella realtà locale con una GINE, Diaproiezioni - Incontri www.thunderoad.net tel:0383 373064)
ora scriviamo? Le idee nate sono molte ATTRAVERSANDO LA CINA, di PAVIA – Castello Visconteo: Man-
serie di iniziative volte ad informare e sensibilizzare. Tra le altre ricordiamo la
e saranno esposte a breve; si abbia mostra fotografica itinerante “Sguardi Migranti”, il banchetto informativo, le Luigi Cavagnolo - Carlo Lenti. (Org.: tegna e l’incisione del Rinascimento
comunque la consapevolezza che una video installazioni e l’accoglienza estiva di dieci bambini saharawi presso il co- Gruppo l’Immagine;info: tel. 0383- (fino al 15.01.2004). Ingresso 4 euro.
mune di Valverde per permettere loro accertamenti medici e promuovere una 365446) Orari: Martedì–Venerdì (09:00 13:
decisione non è ancora stata presa.
collaborazione concreta tra le realtà istituzionali locali e il Popolo Saharawi. Tra PAVIA– Barattolo, Via dei Mille 130a 30) Sabato-Domenica (10.00 19.00)
Punto primo quanto costa la stampa? Cineforum - ore 22.00: I CAN- (info 0382/33853)
i principali obiettivi del “Comitato” per il nuovo anno, c’è sicuramente quello
Il giornale dovrebbe uscire in 2000 di costituirsi come associazione autonoma, avendo finora lavorato in qualità di NIBALI (1968) di Liliana Cavani;
copie per ogni numero e a questa tira- distaccamento della Associazione “Jaima Saharawi” di Reggio Emilia. Per quanto Ipotesi sulla morte di Giuseppe Domenica 16 Novembre
riguarda invece la sua attività, il “Comitato Saharawi Pavia” si ripropone di ri- Pinelli (1970) di Elio Petri. (info: CANNETO PAVESE, Centro Socia-
tura la spesa oscilla tra i 250 e i 300 le, FESTA DI SAN MARTINO
prendere e ampliare il progetto di accoglienza e lavorare di nuovo per promuove- www.ecn.org/barattolo)
euro. Considerando quindi di produr- Degustazioni vini tipici e caldarroste.
re la sensibilizzazione, coltivando i rapporti creati lo scorso anno con istituzioni,
re intorno ai 18 numeri annuali, ci enti e associazioni e creandone di nuovi, nel tentativo di dare vita ad un numero Giovedì 13 Novembre (Org. e info : Pro Loco, tel. 0385-
troviamo ad avere bisogno di una cifra sempre maggiore di collaborazioni per una soluzione giusta e non violenta nel VOGHERA, Teatro San Rocco, P.zza 88021)
Sahara Occidentale. Provenzal, 3 - ore 21,15: BUIO IN PAVIA - PUNTA SU PAVIA. Visite
tra i 4500 e i 5400 euro annui. Date guidate a tema, musei gratuiti, mo-
SALA - STAGIONE DI PROSA
queste premesse sono nate alcune pro- Laura Ostè stre, spettacoli e animazione, concerti,
2003-2004 - “LENNON & JOHN
poste. Ci si è trovati subito d’accordo DUELLO TEATRALE” di Giancarlo degustazioni pomeridiane, attività
nell’escludere una pubblicità con loghi Lucariello - Regia di G. Lucariello e ludiche per bambini e occasioni di
M. Natale - con Giampiero Ingrassia shopping (Org.: Dedalo; tel. 0382-
di negozi o slogan imposti dallo 22156, www.comune.pv.it/cultura/
- Giuseppe Cederna. (Org.: Comune
sponsor, preferendo, nel caso si - Fama Fantasma; info : tel. 0383- puntapavia03)
scegliesse questa strada, una for- 332323) SOMMO - S.o.m.s. - via Roma 169,
ma di pubblicità auto prodotta o, CODEVILLA, Thunder Road, ore ore 9,00 - 18,00: IL CORTILE DEL
23.00: LA FESTA DEL GIOVEDI LIBERO SCAMBIO…OVVERO IL
meglio ancora, un semplice elenco dei CORTILE DELL’USATO - Merca-
SERA - ONLY FM - Cover a tutto
nostri sostenitori con relativa somma spiano - Ingresso Libero - Cons. Fa- tino e scambio vecchi oggetti. (Org. e
versata. Altra proposta è stata coltativa - Ore 00,30 DJ ALE. (info: info: S.O.M.S., tel. 0382-402127)
quella di posizionare cassette www.thunderoad.net tel:0383 373064) VOGHERA - Palatexas, via Mora-
to, 18 - ore 14.30: ACCP SHOW
contenenti copie del giornale Venerdì 14 Novembre - Gare per cani da presa. (Org. e info:
in vari locali, unitamente ad una PAVIA - Teatro Fraschini, Corso Cowboys’ Guest Ranch, tel. 0383-
cassetta per le offerte, dichiarando Strada Nuova, 136 - venerdì 14, ore 364631 - www.cowboys.it )
la spesa effettivamente soste- 20.30, domenica 16, ore 15.30: LIRI- VOGHERA - Teatro Centro Adole-
CA AL FRASCHINI, STAGIONE scere, ore 15.30: AUTUNNO FOLK
nuta per ogni copia e chie- 2003 - 2004; IDOMENEO di W. - Pomeriggi musicali con la musica
dendo una libera partecipazione.
Un’ulteriore proposta è stata quella di
Quai des brumes C’è un edificio sulla riva del Ticino,
Amadeus Mozart - Orchestra lirica: I
Pomeriggi Musicali di Milano. (Org.
e le tradizioni dell’Oltrepò. “Musica
tradizionale dell’Appennino” con Ste-
sulla curva verso la fiera, un gigante e info: Teatro Fraschini, tel. 0382- fano Valla e Daniele Scurati (piffero
legare, sempre in locali pubblici, l’ac- Parlare di nebbia in novembre potreb-
in cemento e mattoni, in parte na- 371202) e fisarmonica). (Org. : Comune di
quisto del giornale al resto di un pro- be risultare banale, un argomento tipi- Voghera - Centro Adolescere; info : tel.
scosto da pochi alberi. Per chi non CODEVILLA, Thunder Road, ore
dotto lasciando quindi al consumatore co per riempire i tempi morti di una 23.30: ASILO REPUBBLIC – Tri- 0383-343011)
conversazione in treno... conosce la sua storia era la stazione
la facoltà di scegliere se avere il resto buto a VASCO ROSSI - Ingresso CODEVILLA, Thunder Road, ore
Il punto è che forse anche le chiac- postale durante il periodo fascista,
stesso in forma monetaria o ricevere Libero - Cons. Obbl. 8,00/10,00 23.30: SUPPER’S READY - GENE-
chiere apparentemente disimpegnate gli idrovolanti atterravano e i mate- Euro - Ore 1,00 DJ ZIO VITE. (info: SIS tribute. (info: www.thunderoad.net
una copia di Kronstadt. Considerando sottendono un’ansia comunicativa a riali venivano portati all’interno per www.thunderoad.net tel:0383 373064) tel:0383 373064)
comunque in primo luogo l’entità del- volte sottovalutata ed in realtà molto un lungo scivolo. Adesso il gigante è
la spesa, la strada migliore da prendere più ingente della paura di un silenzio ferito da ogni lato e il fiume ha perso Sabato 15 Novembre Martedì 18 Novembre
“di circostanza”. VIGEVANO - Piazza Martiri della Li- PAVIA – Università degli Studi - Di-
sarebbe probabilmente quella di trova- ogni sua funzione se non quella de-
bertà, ore 8,00-20,00: BANCAREL- partimento di Studi Politici e Sociali
re un compromesso fra queste possibi- Il gruppo A.d.P. ha cercato sostanzial- corativa - ben poco per un simbolo LE TRA LE COLONNE - Mercatino ore 16.00: Presentazione: Fascismo.
mente di dimostrare questo assioma attorno al quale per migliaia di anni
lità. Sarà subito chiara, infatti, l’im- dell’antiquariato e dell’usato. (Org.: Teorie, interpretazioni e modelli – di
l’estate scorsa con il progetto di allesti- ha ruotato la vita della città. E il Marco Tarchi
possibilità di ricevere fondi sufficienti Lions Club Colonne, info : Pro Loco,
mento “Camera a nebbia” e si dichiara tel. 0381-312624) PAVIA - Teatro Fraschini, Corso Stra-
alla pubblicazione semplicemente ap- gigante rimane a guardarci e a chie-
intenzionato a continuare l’esperienza CANDIA LOMELLINA, Palazzo da Nuova, 136 - ore 21.00: DANZA
poggiandosi a sponsor commerciali o derci cosa faranno di lui: in una città
in questione realizzando un catalogo Comunale, sala Narciso (fino al 23 AL FRASCHINI - STAGIONE 2003
universitaria c’è da aspettarsi possa
affidandoci completamente alle offerte che sia rivelazione tangibile delle testi- Novembre): “IL PO DA CANDIA - 2004. SPARTACUS, musiche Aram
monianze apportate. nascere uno spazio creativo, magari A VENEZIA IN BARCE’” - Mostra Kachaturian, coreografie Yuri Grigoro-
dei lettori. Credo comunque che fino al
L’idea è sempre quella di tracciare una con mostre e allestimenti tempo- fotografica in occasione dell’anno vich. (Org. e info: Teatro Fraschini, tel.
momento in cui non avremo contatti
mappatura della situazione artistica ranei, magari dato in gestione dal internazionale dell’acqua. (Org. e info: 0382-371202)
diretti con gli eventuali sponsor, non si Biblioteca - Comune, tel. 0384-74003) PAVIA – Barattolo, Via dei Mille 130a
locale, di confermare come a Pavia sia Comune a gruppi misti di cittadini
potrà capire quale sia la via migliore possibile fare e parlare d’arte proprio e studenti per laboratori ed espo- CASSOLNOVO - Teatro VERDI - Cineforum - ore 22.00: PARTNER
da seguire. Vi lasciamo con la speranza - Terre di Musica 2003 - Viaggio nella (1968) di Bernardo Bertolucci; VEN-
in seno ad una grande eterogeneità di sizioni d’arte, magari liberamente,
musica e nel canto della tradizione TO DELL’EST (1969) di J.L.Godard
che, entro l’uscita di questo numero, stili, teste, critiche. senza dazi. Non vogliamo neppure popolare attraverso concerti, imma- (info: www.ecn.org/barattolo)
potremmo avere qualche notizia in Non dunque un monumento per pensare all’ennesimo anonimo pub gini, conferenze. Ore 16: VOCI E
più che ci possa aiutare a scegliere la affidare a qualche soffitta la memoria o ristorante, la cui sola lontana idea CANTI VIVONO – Conferenza: Kronstadt
di un discorso iniziato, ma la manife- lascia sgomenti. Attendiamo fidu- Investire sulla memoria registrare la Periodico probabilmente bimensile
via migliore. Una sola decisione su
stazione tangibile di un desiderio di Storia, l’Archivio Orale Lomellino “F. Numero 0/2
questi argomenti è stata presa: quella ciosi che quello che era un luogo
continuità, affinché lo scontro generi Scaglioli” con C.Bermani, B.Cartosio, Redazione: Alice Bescapè, Paolo
della trasparenza con cifre sempre di- di servizi torni ad essere tale, come
particelle che s’incontrino sempre. M.Savini. Ore 21.30: “A Fiorella” Bertazzoni, Salvatore Gulino, Ema-
sponibili e pubblicate. primo passo per la riconquista del CANTO PER UN AMICA Musich nuele Quinto
L’intento persiste.
Salvatore Gulino nostro fiume, semplicemente. e,canti,poesie,parole e immagini ap- Stampato in proprio
Paolo Bertazzoni