Sei sulla pagina 1di 9

17/09/2011

ATTIVO CIRCOLANTE

Ragioneria A.A. 2011/2012

STATO PATRIMONIALE

Schema di sintesi
ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO

B) FONDI RISCHIE ONERI C) TRATTAMENTO FINE RAPPORTO DI LAVORO D) DEBITI E) RATEI E RISCONTI

D) RATEI E RISCONTI

Norme di rif.: art. 2424 c.c.

Ragioneria A.A. 2011/2012

17/09/2011

SP ATTIVO C) ATTIVO CIRCOLANTE

Secondo lo schema previsto dal codice civile, lATTIVO CIRCOLANTE suddiviso in: C.I) RIMANENZE C.II) CREDITI, CON SEPARATA INDICAZIONE, PER CIASCUNA VOCE, DEGLI IMPORTI ESIGIBILI OLTRE LESERCIZIO SUCCESSIVO C.III) ATTIVITA FINANZIARIE CHE NON COSTITUISCONO IMMOBILIZZAZIONI C.IV) DISPONIBILITA LIQUIDE

Norme di rif.: art. 2424 c.c.

Ragioneria A.A. 2011/2012

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Le RIMANENZE vengono cos suddivise dal codice civile: 1. Materie prime, sussidiarie e di consumo 2. Prodotti in corso di lavorazione e semilavorati 3. Lavori in corso su ordinazione 4. Prodotti finiti e merci 5. Acconti Minore tra costo e valore di mercato

Corrispettivi contrattuali maturati


Ragioneria A.A. 2011/2012
Norme di rif.: art. 2424 c.c.

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Criterio generale: MINORE TRA costo di acquisto + oneri accessori valore di realizzazione desumibile dallandamento del mercato

Leventuale minor valore rispetto al costo dacquisto non pu essere mantenuto nei successivi bilanci se sono venute meno le motivazioni originarie.

Norme di rif.: art. 2426, punto n. 9, c.c.

Ragioneria A.A. 2011/2012

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Il costo dei beni fungibili pu essere calcolato secondo i seguenti metodi: Media ponderata LIFO (Last In First Out) FIFO (First In First Out)

Materie prime, suss. e di consumo possono essere iscritte a valore costante se costantemente rinnovate, e complessivamente di scarsa importanza in rapporto allattivo, salvo variazioni sensibili nella loro entit, valore e composizione.

Norme di rif.: art. 2426, punto n. 10 e 12, c.c.

Ragioneria A.A. 2011/2012

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

COSTO UNITARIO MEDIO = PONDERATO

Costo complessivo beni acquistati o prodotti Quantit totale acquistata o prodotta 1.300 unit 2.200 unit 204.000,00 euro

Esempio

Quantit in giacenza a fine esercizio Quantit acquistata nellesercizio Costo complessivo dacquisto

Costo unitario medio ponderato =

204.000 2.200

= 92,73

Valore rimanenza finale= 92,73 x 1.300 = 120.549,00 euro

Ragioneria A.A. 2011/2012

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio
gg
Scarichi valutati a C.M.P.P.

Rimanenze materie prime valutate a COSTO MEDIO PONDERATO PROGRESSIVO

mese Esistenza Iniziale Acquisto DDT n.50 -

Quantit Prezzo Unit. 1.000 200 1.200 400 800 2.000 2.800 1.500 1.300 100 120 103 103 104 90 94 94 94

Valore 100.000 24.000 124.000 - 41.200 82.800 180.000 262.800 - 141.000 121.800

1 Gennaio 2 //

7 Febbraio Prelievo bolla n.85 9 Marzo Acquisto DDT n.105

10 Novembre Prelievo bolla n.100 31 Dicembre Esistenza finale


= q. giacenza + q. entrata

q. in giacenza x prezzo + q. entrata x prezzo

Ragioneria A.A. 2011/2012

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio
gg mese

Rimanenze materie prime valutate a LIFO


Quantit Prezzo Unit. Esistenza Iniziale Acquisto DDT n.50 1.000 200 1.200 200 200 800 2.000 2.800 1.500 1.300 100 120 120 100 90 90 96 Valore 100.000 24.000 124.000 - 24.000 - 20.000 80.000 180.000 260.000 - 135.000 125.000
9

1 Gennaio 2 //

Last In

7 Febbraio Prelievo bolla n.85 9 Marzo Acquisto DDT n.105

Last In

10 Novembre Prelievo bolla n.100 31 Dicembre Esistenza finale

Ragioneria A.A. 2011/2012

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio
gg

Rimanenze materie prime valutate a FIFO


mese Quantit Prezzo Unit. 1.000 200 1.200 400 800 2.000 2.800 600 200 700 1.300 100 120 100 90 100 120 90 90 Valore 100.000 24.000 124.000 - 40.000 84.000 180.000 264.000 - 60.000 - 24.000 - 63.000 117.000
10

First In First Out

1 Gennaio Esistenza Iniziale 2 // Acquisto DDT n.50 7 Febbraio Prelievo bolla n.85 9 Marzo Acquisto DDT n.105 -

10 Novembre Prelievo bolla n.100 31 Dicembre Esistenza finale


Ragioneria A.A. 2011/2012

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio: impresa commerciale neo-costituita nellesercizio .1. 0,00 euro Rimanenze iniziali di merci esercizio .1: Rimanenze finali di merci esercizio .1: 50.000,00 euro

SCRITTURE CONTABILI
Rimanenze merci Rimanenze merci 50.000,00

31/12/.1

a Variazione rimanenze merci Variazione rimanenze merci 50.000,00

50.000,00

Ragioneria A.A. 2011/2012

11

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

BILANCIO DESERCIZIO
Esercizio .1 (SP - ATTIVO) (C/E) C.I.4) Prodotti finiti e merci 50.000 50.000

B.11) Var. rim. merci

Ragioneria A.A. 2011/2012

12

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio: impresa commerciale neo-costituita nellesercizio .1. Rimanenze iniziali di merci esercizio .2: 50.000,00 euro Rimanenze finali di merci esercizio .2: 80.000,00 euro

SCRITTURE CONTABILI
Variazione rimanenze merci Rimanenze merci 50.000,00 50.000,00

01/01/.2

Rimanenze merci

50.000,00

Variazione rimanenze merci 50.000,00

Ragioneria A.A. 2010/2011

13

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio: impresa commerciale neo-costituita nellesercizio .1. Rimanenze iniziali di merci esercizio .2: 50.000,00 euro Rimanenze finali di merci esercizio .2: 80.000,00 euro

SCRITTURE CONTABILI
31/12/.2

Rimanenze merci Rimanenze merci 80.000,00

a Variazione rimanenze merci Variazione rimanenze merci 50.000,00 80.000,00 30.000,00

80.000,00

Ragioneria A.A. 2011/2012

14

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

BILANCIO DESERCIZIO
Esercizio .2 (SP - ATTIVO) (C/E) C.I.4) Prodotti finiti e merci 80.000 30.000

B.11) Var. rim. merci

Ragioneria A.A. 2011/2012

15

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio: impresa commerciale neocostituita nellesercizio .1. Rimanenze iniziali di merci esercizio .3: 80.000,00 euro Rimanenze finali di merci esercizio .3: 75.000,00 euro

SCRITTURE CONTABILI
Variazione rimanenze merci Rimanenze merci 80.000,00 80.000,00

01/01/.3

Rimanenze merci

80.000,00

Variazione rimanenze merci 80.000,00

Ragioneria A.A. 2011/2012

16

17/09/2011

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

Esempio: impresa commerciale neocostituita nellesercizio .1. Rimanenze iniziali di merci esercizio .3: 80.000,00 euro Rimanenze finali di merci esercizio .3: 75.000,00 euro

SCRITTURE CONTABILI
31/12/.3

Rimanenze merci Rimanenze merci 75.000,00

a Variazione rimanenze merci Variazione rimanenze merci 80.000,00 5.000,00 75.000,00

75.000,00

Ragioneria A.A. 2011/2012

17

SP ATTIVO C.I) RIMANENZE

BILANCIO DESERCIZIO
Esercizio .3 (SP - ATTIVO) (C/E) C.I.4) Prodotti finiti e merci 75.000 (5.000)

B.11) Var. rim. merci

Ragioneria A.A. 2011/2012

18