Sei sulla pagina 1di 25

Master di II livello per MEDICI COMPETENTI Universit degli Studi di Catania, 20.4.

2012

PREVENZIONE VACCINALE NEI LAVORATORI


CARLO SIGNORELLI

Ordinario di Igiene, Universit di Parma

dai VACCINI PER LE MALATTIE INFETTIVE alle MALATTIE PREVENIBILI COI VACCINI

* * *

ESEMPIO DI STUDIO COSTO-EFFICACIA SUI VANTAGGI DELLE VACCINAZIONI

Tengs TO et al, Five hundred life-saving intervention and their cost-effectiveness. Risk Anal 1995; 15(3) 369-

Sta cambiando la logica delle politiche vaccinali


Interesse verso le malattie croniche Protezione riguarda maggiormente adulti e anziani (da vaccini dellinfanzia a vaccini per la vita) Vaccinazioni infantili sono un ottimo strumento per aumentare la herd immunity (es. influenza, pneumococco, varicella) Cambiano e si estendono le professionalit sanitarie coinvolte Popolazione si documenta sempre pi su internet dove oltre il 90% dei siti hanno impostazioni negative sui vaccini (studio
FARMINDUSTRIA)

2012-2014 Lunghissimo iter approvazione Rappresenta i LEA dei vaccini Equit nellofferta regionale Include offerta attiva e gratuita di: HPV Antipneumococco Antimeningococco Include vaccinazione antinfluenzale con obiettivi di copertura Obiettivi di copertura vaccinale Social price per vaccini non gratuito Percorso superamento obbligo

PNPV

Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2012-2014

PNPV 2012-2014

2012

Calendario Vaccinale per la vita

Art. 2087 codice civile


limprenditore tenuto ad adottare, nellesercizio dellimpresa, le misure che, secondo la particolarit del lavoro, lesperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare lintegrit fisica e la personalit morale dei prestatori di lavoro (1) Principio di massima sicurezza tecnicamente fattibile (2) Principio di

Principio di massima sicurezza


In materia di sicurezza sul lavoro il datore di lavoro tenuto ad uniformarsi alla migliore scienza ed esperienza del momento storico in quel specifico settore (Cass. pen. sez.IV , 16.6.95, n.6944, Vescovi e altri) Il datore di lavoro tenuto ad adottare le misure necessarie per tutelare lintegrit fisica e morale dei lavoratori, rispettando non solo le specifiche norme prescritte dallordinamento in relazione al tipo specifico di attivit imprenditoriale e lavorativa, ma anche quelle che si rivelino necessarie in base alla particolarit del lavoro, allesperienza e alla tecnica

Principio di sussidiariet
il dovere di sicurezza si realizza o attraverso lattuazione di misure specifiche imposte tassativamente dalla legge o, in mancanza, con ladozione dei mezzi idonei a prevenire ed evitare sinistri, assunti con i sussidi dei dati di comune esperienza, prudenza, diligenza, prevedibilit, in relazione allattivit svolta

... in altre parole (1/2)


Il datore di lavoro ha lobbligo di adottare i vaccini
Previsti come obbligatori dalla legge (e.g. Tetano) Necessari a prevenire i rischi specifici dellattivit lavorativa in essere (prevedibilit del rischio) Che possano garantire una efficace protezione nei confronti del rischio prevedibile in ragione dellattivit lavorativa

... in altre parole (2/2)


Vaccinazioni obbligatorie:
antitetanica per le categorie di lavoratori indicati nellart. 1 della legge 5 marzo 1963, n. 292, Legge 20 marzo 1968 n. 419, D.M. 16 settembre 1975, DPR 1301 del 7.9.65, DM 22.3.75 antitubercolare (L.1088/70, mai abrogata) in ambito sanitario

Vaccinazioni da valutare (con il MC):


In base alla tipologia di rischio (art. 279 2 D.Lgs 81/2008) In base allefficienza / efficacia (letteratura)

E in caso di rifiuto?

nessuno pu essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge (art. 32 Costituzione) Carta Costituzionale: Art. 13, Art. 32
Codice Civile: Art. 5

di sicurezza vanno attuate dal datore di lavoro anche contro la volont del lavoratore (Cass. pen. sez. IV, 5.2.1991, n.1170) In caso di mancata osservanza delle misure di sicurezza da parte di uno o pi lavoratori, il caporeparto non pu limitarsi a rivolgere benevoli richiami, ma deve informare senza indugio il datore di lavoro o il dirigente legittimato a infliggere richiami formali e sanzioni a carico dei dipendenti riottosi (Cass. sez.IV pen. 13.7.90 n.10272, Baiguini)

Nella prevenzione dei lavoratori le cose vanno diversamente! Perch ... In materia di sicurezza sul lavoro le misure (1/2)

Nella prevenzione dei lavoratori le cose vanno diversamente! Perch ... (2/2)
Il rifiuto (anche formalizzato) non ha valore giuridico, in quanto ...
Art. 41 della Costituzione: diritto fondamentale e indisponibile: non pertanto suscettibile di essere scambiata o ceduta Art. 2087 Codice Civile Art. 297 D.Lgs 81/2008

E in caso di effetti collaterali?


Sentenza della Corte Costituzionale 258/94: il trattamento sanitario non incompatibile con lart. 32 della Costituzione quando:
[...] sia diretto non solo a migliorare o a preservare lo stato di salute di chi vi assoggettato, ma anche a preservare lo stato di salute degli altri [...] vi sia la previsione che esso non incida negativamente sullo stato di salute di colui che vi assoggettato, salvo che per quelle sole conseguenze, che, per la loro temporaneit e scarsa entit, appaiano normali di ogni intervento sanitario e, pertanto, tollerabili

RIASSUMENDO Vaccini Obbligatori


Vaccinazione antitetanica (L 5.3.1963, n.292 (art.1) Lavoratori agricoli, pastori, allevatori di bestiame, stallieri, fantini, conciatori, addetti alla manutenzione delle piste negli ippodromi, spazzini e addetti alla manipolazione delle immondizie, cantonieri, stradini, sterratori, minatori, fornaciai, operai e manovali addetti alledilizia, operai e manovali delle ferrovie, asfaltisti, straccivendoli, operai addetti alla fabbricazione della carta e dei cartoni, lavoratori del legno, metallurgici e ANTITETANICA PER TUTTI, PER I LAVORI ELENCATI ATTENZIONE PARTICOLARE metalmeccanici, lavoratori portuali e

RIASSUMENDO Vaccini Obbligatori


Vaccinazione anti-TBC (nei cutinegativi) Legge 1088/1970: tutti gli studenti iscritti a medicina e tutti gli operatori sanitari DPR 465/2001: tutti gli studenti iscritti a medicina e tutti gli operatori sanitari esposti a rischio di VACCINO POCO EFFICACE contagio con bacilli tubercolari NORME ITALIANE NON ESAUSTIVE resistenti SEMPLICE (VEDI CASI GIUDIZIARI TORINO) GESTIONE NON a trattamento

Vaccino anti-HBV: operatori sanitari; addetti alle pulizie (soprattutto in ambito ospedaliero o similare); personale carcerario; addetti alla gestione di comunit di recupero tossicodipendenti; operatori fognari Vaccino anti-HAV: operatori fognari; operatori in missioni estere (cooper. Internazionale, aziende, missioni) Vaccino anti-tifico: operatori fognari; operatori in missioni estere (cooper. Internazionale, aziende, missioni) Vaccino anti-colera: operatori in missioni estere (cooper. Internazionale, aziende, missioni) Vaccino anti-rabbico: operatori silvestri, veterinari operanti in aree a rischio Vaccino anti-MdLyme: operatori silvestri operanti

Vaccini Raccomandati

RIASSUMENDO Vaccini Raccomandati


Vaccino anti-meningite: operatori sanitari, militari Vaccino anti-pneumococco: operatori sanitari, militari Questi ultimi in base a fattori di rischio personali (e.g. pregressa splenectomia)

IL PROBLEMA DEI LAVORATORI STRANIERI


Differenti paesi, differenti sistemi sanitari, differenti calendari vaccinali In Europa c una certa armonia nelle offerte Extracomunitari hanno spesso carenze di vaccinazioni

RIASSUMENDO & Concludendo


VALUTAZIONE DEL RISCHIO
Obblighi Assoluti Caratteristich e dellambiente di lavoro Caratteristich e del lavoratore (anamnesi)

AZIONE CONTRO IL RISCHIO