Sei sulla pagina 1di 15

Dott.ssa Stefania Pacini Dott.

Gabriele Morucci
Dip. Anatomia, Istologia e Medicina Legale Sezione di Anatomia Universit degli Studi di Firenze
Tel.: 055 4271810 E-mail: stefania.pacini@unifi.it gabry72@rocketmail.com

www.marcoruggiero.org

CUTE o PELLE
Epidermide + derma
Epidermide: lamina di epitelio pavimentoso composto cheratinizzato. Derma: strato di tessuto connettivo.

Giunzione dermo-epidermica
- Compone il limite tra epidermide e derma. E irregolare per la presenza di creste epidermiche (strato germinativo) che affondano nel derma aumentando larea di contatto tra le due regioni (gli spazi tra le creste si dicono papille dermiche, sono proiezioni del derma verso lepidermide). - Nellepidermide si riconoscono diversi strati: BASALE, SPINOSO, GRANULOSO, LUCIDO (solo nella cute spessa, riferito a epidermide) e CORNEO.

75 150 mm Corneo pochi strati

400-600 mm

Corneo + di 30 strati

La disposizione delle creste epidermiche determina, nella cute spessa di mani e piedi, quelle particolari spirali tipiche di ogni individuo (impronte digitali della punta delle dita).

EPIDERMIDE
E composta da CHERATINOCITI (diversi strati), MELANOCITI (sintesi di pigmento), CELLULE DENDRITICHE o DI MERKEL (percepiscono le sensazioni) e CELLULE DI LANGERHANS (cellule fagocitarie). Spessore 70-120 mm (0,8 mm palmo mano e 1,4 mm pianta del piede). Vi si riconoscono 4-5 strati di cheratinociti: - Strato BASALE o GERMINATIVO: 1 strato di cellule staminali, poco differenziate, intensa attivit mitotica (psoriasi), ancorate alla membr. basale da emidesmosomi. Qui si trovano i melanociti.

- Strato SPINOSO: 4-8 strati di cellule, unite tra loro da spine citoplasmati contenenti desmosomi. Contengono fasci di filamenti di cheratina (tonofilamenti) che stabilizzano i desmosomi. In aree a maggior frizione strato pi spesso e abbondanti desmosomi e tonofilamenti. Vi troviamo anche melanociti e cellule di Langerhans (cellule fagocitarie). -Strato GRANULOSO: 3-5 strati di cellule appiattite che iniziano a sintetizzare granuli contenenti cheratoialina e filamenti di cheratina. Le cellule si appiattiscono, membrane meno permeabili, progressiva distruzione di organuli e nucleo fino a morte. - Strato LUCIDO: cellule appiattite piene di cheratina (palmo mano e pianta piede).

- Strato CORNEO: 15-30 strati di cellule morte, appiattite e interdigitate. Desquamazione.

Strato spinoso

Il colore della pelle


Il colore della pelle dipende da numerosi fattori; i pi importanti sono il contenuto di melanina e carotenoidi e il numero di vasi sanguigni nel derma. I melanociti si trovano sotto (derma) e nello strato basale dellepidermide, e nei follicoli piliferi. I melanociti hanno forma stellata con prolungamenti che si insinuano tra le cellule circostanti.

I melanociti producono il pigmento melanina (feomelanina capelli rossi) e la accumulano in organuli, melanosomi, che a loro volta vengono ceduti ai cheratinociti.
Sesso o razza non influenzano il numero di melanociti, differenze di colore sono dovute al numero di granuli di melanina nei cheratinociti.

DERMA
Strato papillare connettivo lasso; capillari.

Strato reticolare connettivo denso che circonda vasi, nervi, ghiandole sudoripare e sebacee.

Strato sottocutaneo o ipoderma: tessuto connettivo lasso ricco di tessuto adiposo, vasi e nervi.

ANNESSI CUTANEI
Follicoli piliferi e peli, ghiandole sebacee, ghiandole sudoripare, e unghie.

PELI e FOLLICOLI PILIFERI


- Strutture allungate e cheratinizzate derivate da invaginazione (follicolo pilifero) del tessuto epiteliale epidermico. - Radice: papilla pilifera (connettivo con capillari e nervi) e bulbo pilifero (cellule epiteliali che circondano la papilla).
- Fusto: parte visibile in superficie. - Muscolo erettore, obliquo (freddo, dolore e paura) - Sono glabre il palmo della mano, la pianta del piede e le labbra. - Ghiandola sebacea - Ghiandola sudoripara

Unghie
- Sono lamine cornee (cheratinizzate) prodotte dalla superficie epiteliale dellepidermide sovrapposta alla superficie dorsale della falange distale. - La lamina composta da scaglie cornee fittamente stipate (ex cellule epiteliali corneificate e morte); poggia su una superficie cutanea detta letto ungueale ed circondata da una piega dellepidermide detta vallo o piega ungueale.
- Lunghia composta da: radice ungueale, corpo ungueale e parte libera.

Ghiandole della pelle: GHIANDOLE SEBACEE


- Riversano secreto oleoso nei follicoli piliferi o sulla cute (alveolare semplice o ramificate; secrez. olocrina). - Producono sebo (lipidico) con funzione non nota, ha debole attivit antibiotica. - Sono assenti sul palmo della mano e sulla pianta del piede

The flow of sebum is continuous, and a disturbance in the normal secretion and flow of sebum is one of the reasons for the development of acne, a chronic inflammation of obstructed sebaceous glands. It occurs mainly during puberty.

Ghiandole della pelle: GHIANDOLE SUDORIPARE


- Assenti sul letto ungueale e sui bordi delle labbra. Si trovano nel derma profondo. - Possono essere merocrine (glomerulari semplici; dotto escretore sbocca su cute; secrezione acquosa con poche proteine; raffreddamento superficie e escrezione sostanze) o apocrine (glomerulari semplici; dotto su canale del pelo; secrezione viscosa di composizione varia, alcune feroromoni; ascella, inguine e capezzolo). - Un tipo particolare sono le ghiandole del condotto uditivo che producono cerume.

Invecchiamento

Palmo mano, polpastrelli e pianta del piede hanno creste larghe (0,5 mm) e ad andamento parallelo; esse formano i DERMATOGLIFI con rilievo centrale tipico

(rosetta tattile).

In queste sedi la cute

ruvida e poco scivolosa.


Sbocchi ghiandole sudoripare

Sulle creste sboccano le ghiandole sudoripare; assenti i peli e le

ghiandole sebacee.

Linee di clivaggio della cute

Importanza in ambito chirurgico


(cicatrici)