Sei sulla pagina 1di 57

Aspetti previdenziali del Decreto Legge 201 del 6.12.2011 in G.U. 284 del 6.12.

2011 entrato in vigore in pari data Conv. Legge 214 del 22.12.2011 in G.U. n. 300 del 27 dicembre 2011
1

Come si va in pensione in alcuni Paesi dellUnione Europea


Fonte: rapporto Commissione europea su pensioni- 2010 Et pensionabile legale- 2009 M Austria Belgio Danimarca Finlandia Francia Germania Grecia Italia Paesi Bassi Polonia Portogallo Regno Unito Spagna Svezia 65 65 65 65-65 60-65 65 65 65 65 65 65 65 65 61-67 F 60 65 65 63-68 60-65 65 60 60 65 60 65 60 65 61-67 anche con 63 e 35 contr. Et pensionabile nel 2020 Dopo il 2020 M 65 65 65 65/65 67 65 e 9 mesi 65 66 e 7 mesi 65 65 65 65 65 61-67 F 60 65 65 63-68 67 65 e 9 mesi 60 61 e 7 mesi 65 60 65 65 65 61-67 68-68 67-67 65-65 67 67-67 67-67* 65-65

* se ne sta discutendo, non ancora deciso


Patronato INCA CGIL

Tasso d'occupazione dei lavoratori tra 55 e 64 anni in alcuni paesi europei


2008 Francia Germania Spagna Regno Unito Svezia Italia 32,2 53,7 45,6 58 70,1 34,4 2009 38,9 56,1 44,1 57,5 70 35,7 2010 39,7 57,7 43,6 57,1 70,5 36,6

(fonte Eurostat 2011)

Dati sull occupazione in Italia (fonte Istat)


Gennaio 2011 tasso di occupazione 56,7% 2.145.000 disoccupati oltre 2 milioni e mezzo di persone in et di lavoro non lo cercano pi (scoraggiati)

Dati INPS (fonte:Bilancio sociale Inps 2010)


2010 1 miliardo e 203.000 ore di CIG autorizzate oltre 500.000 prestazioni di disoccupazione erogate totale beneficiari di disoccupazione e prestazioni di integrazione salariale 3.925.950 su un totale di 12.654.117 lavoratori dipendenti
Patronato INCA CGIL

Finalit e obiettivi
Art.24 Disposizioni in materia di trattamenti pensionistici Comma 1 - La disposizione vuole garantire:
il rispetto degli impegni internazionali e con lUnione Europea quali i vincoli di bilancio e di stabilit economico/finanziaria; la stabilit e sostenibilit nel lungo periodo del sistema previdenziale rispetto alla sua incidenza di spesa sul PIL, adottando questi criteri:  Equit e interesse di tutte le generazioni togliendo privilegi e deroghe concedendole solo alle categorie deboli;  Flessibilit nellaccedere a pensione incentivando la prosecuzione del lavoro;  Adeguare i requisiti di accesso alle pensioni alle speranze di vita
4

Pro-rata e salvaguardia dei requisiti gi maturati


Comma 2 - Le anzianit contributive maturate ai fini pensionistici a decorrere dal 1.1.2012 sono calcolate per tutti col sistema contributivo (dal 1.1.2012 non esister pi
sistema retributivo ma per tutti sistema misto)

Comma 3 - Coloro che maturano i requisiti di et e contribuzione entro il 31.12.2011 mantengono il diritto di accesso e decorrenza alla pensione di vecchiaia e di anzianit con le norme precedenti lentrata in vigore del D.L. 201/11. (Quota pensione post 1.1.2012?) Il diritto certificabile su richiesta dagli enti previdenziali di appartenenza.
5

Nuovi aggettivi pensioni

Comma 3 Per chi matur i requisiti pensionistici dal 1/1/2012 esisteranno solo 2 tipologie di pensione:

La PENSIONE DI VECCHIAIA La PENSIONE ANTICIPATA

Et pensionabile e coefficienti trasformazione


Comma 4 I lavoratori e le lavoratrici la cui pensione liquidata dallAgo e dalle forme sostitutive ed escusive della stessa conseguiranno i requisiti per la pensione di vecchiaia al raggiungimento di determinati requisiti e: Il proseguimento dellattivit lavorativa sar incentivato Verranno definiti coefficienti di trasformazione del montante fino a 70 anni (a cui si aggiungeranno gli
adeguamenti per la speranza di vita)

La tutela prevista dallart. 18 L.300/70 operer fino a questa et.


7

Abrogazione finestre

Comma 5 Sono abrogate le finestre mobili e la finestra annuale per il personale della scuola e universit esclusivamente per coloro che matureranno i nuovi requisiti a partire dal 01/01/2012 (commi da 6 a
11 del presente articolo).

Labolizione della finestra si traduce, di fatto, in un inasprimento del requisito contributivo.

Adeguamento dei requisiti alla speranza di vita (art.12 D.L.78/2010 conv. L. 122/2010 e succ. mod.)

Comma 12 A tutti i requisiti anagrafici per pensione vecchiaia e contributivi per pensione anticipata previsti dal decreto, si applicano gli incrementi previsti a titolo di aumento della speranza di vita.

Comma 13 Gli adeguamenti a titolo di aumento della speranza di vita successivi a quello gi previsto nel 2019 saranno a cadenza biennale (e non pi triennale)

Adeguamento dei requisiti alla speranza di vita (art.12 D.L.78/2010 conv. L. 122/2010 e succ. mod.) Speranza di vita (*)
Anno
2013 2016 2019 2021 2025 2028 2031 2034

Incremento
3 mesi
D.M 6.12.2011

4 mesi 4 mesi 4 mesi 4 mesi 4 mesi 4 mesi 3 mesi

(*) nello schema viene riportata l'evoluzione, stimata nella relazione tecnica al maxiemendamento governativo alla legge di stabilit 2012
10

Let pensionabile delle lavoratrici pubbliche e private prima del decreto


Elevazione dell'eta' pensionabile per le donne del settore pubblico prima della modifica del Decreto Legge n. 201 del 2011 Periodo
2009 2010-2011 Dal 2012 Dal 2026

Et per la pensione di vecchiaia


60 anni 61 anni 65 anni 67 anni

Dipendenti Private : cos l'aumento graduale dell'et pensionabile prima della modifica del Decreto Legge n. 201 del 2011 Variazioni anno per anno
2011 2012 2013 dal 2014 al 2015 2016 2017 2018 2019 2020 2021 2022 2023 2024 2025 2026

Et per la pensione di vecchiaia


60 anni 60 anni 60 anni e 3 mesi per speranza di vita 60 anni e 3 mesi per speranza di vita 60 anni e 1 mese + 7 mesi per speranza di vita 60 anni e 2 mesi + 7 mesi per speranza di vita 60 anni e 3 mesi + 7 mesi per speranza di vita 61 anni e 2 mesi + 4 mesi per speranza di vita 61 anni e 7 mesi + 4 mesi per speranza di vita 62 anni e 1 mese + 4 mesi per speranza di vita 62 anni e 6 mesi + 8 mesi per speranza di vita 63 anni + 8 mesi per speranza di vita 64 anni e 2 mesi 64 anni e 8 mesi + 4 mesi per speranza di vita 65 anni e 6 mesi
( minimo 67 anni per la legge di stabilit 2012)

11

Nuova et pensionabile di vecchiaia Comma 6 - Requisiti di et per la pensione di vecchiaia dal 1.1.2012: (sistema Misto e Contributivo)
C. 6 lett. A) - Lavoratrici dipendenti settore privato
(liquidazione pensione nel AGO-FPLD-INPS e fondi sostitutivi)

dal 1.1.2012 62 anni dal 1.1.2013 62 anni e 3 mesi (dal 2013 incremento di 3 mesi speranza di vita) dal 1.1.2014 63 anni e 9 mesi (63 anni e 6 mesi norma + 3 mesi speranza vita) dal 1.1.2016 65 anni e 7 mesi (65 anni norma + altri 4 mesi speranza di vita) dal 1.1.2018 66 anni e 7 mesi dal 1.1.2019 - 66 anni e 11 mesi (pi altri 4 mesi speranza di vita)
12

Requisito anagrafico pensione di vecchiaia


Pensione di vecchiaia - Lavoratrici dipendenti del settore privato nate 1952
Nata entro il mese di Gennaio 1952 Febbraio 1952 Marzo 1952 Aprile 1952* Maggio 1952* Giugno 1952* Luglio 1952* Agosto 1952* Settembre 1952* Ottobre 1952* Novembre 1952* Dicembre 1952* Matura il requisito il mese di Ottobre 2015 Novembre 2015 Dicembre 2015 Novembre 2017 Dicembre 2017 Maggio 2019 Giugno 2019 Luglio 2019 Agosto 2019 Settembre 2019 Ottobre 2019 Novembre 2019 Allet di 63 anni e 9 mesi 63 anni e 9 mesi 63 anni e 9 mesi 65 anni e 7 mesi 65 anni e 7 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi In pensione dal 1 novembre 2015 1 dicembre 2015 1 gennaio 2016 1 dicembre 2017 1 gennaio 2018 1 giugno 2019 1 luglio 2019 1 agosto 2019 1 settembre 2019 1 ottobre 2019 1 novembre 2019 1 dicembre 2019

* Comma 15 bis possono ottenere pensione a 64 anni


13

Requisito anagrafico pensione di vecchiaia


Nate nel 1953 - Pensione di vecchiaia settore privato
mese Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Ottobre Dicembre con L.183/2011 mese nascita con D.L. 201/2011 Decorrenza dal 1 gennaio 2020 1 febbraio 2020 1 marzo 2020 1 aprile 2020 1 maggio 2020 1 giugno 2020 1 luglio 2020 1 agosto 2020 1 settembre 2020 1 ottobre 2020 1 novembre 2020 1 dicembre 2020 Et pensionabile 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi 66 anni e 11 mesi

60 anni e 3 mesi SV Gennaio 60 anni e 3 mesi SV Febbraio 60 anni e 3 mesi SV Marzo 60 anni e 3 mesi SV Aprile 60 anni e 3 mesi SV Maggio 60 anni e 3 mesi SV Giugno 60 anni e 3 mesi SV Luglio 60 anni e 3 mesi SV Agosto 60 anni e 3 mesi SV Ottobre 60 anni e 3 mesi SV Dicembre

Settembre 60 anni e 3 mesi SV Settembre Novembre 60 anni e 3 mesi SV Novembre

14

Nuova et pensionabile di vecchiaia


Requisito et pensione di vecchiaia dal 01.01.2012: C. 6 lett. B) Lavoratrici autonome
(liquidazione pensione nelle Gestioni speciali lavoratori autonomi -Art-Comm.CD-CM e Gestione separata -INPS)

dal 1.1.2012 63 anni e 6 mesi dal 1.1.2013 63 anni e 9 mesi (dal 2013 incremento di 3 mesi speranza di vita) dal 1.1.2014 64 anni e 9 mesi (64 anni e 6 mesi norma + 3 mesi speranza vita) dal 1.1.2016 66 anni e 1 mesi (65 anni 6 mesi norma + altri 4 mesi speranza vita) dal 1.1.2018 66 anni e 7 mesi dal 1.1.2019 - 66 anni e 11 mesi (pi altri 4 mesi speranza di vita) Non c alcuna deroga
15

Nuova et pensionabile di vecchiaia


Requisito et pensione di vecchiaia dal 01.01.2012: C. 6 lett. C) lavoratori dipendenti iscritti allAGO-FPLDINPS e Fondi sostitutivi ed esclusivi; C. 6 lett. C) lavoratrici dipendenti iscritte a fondi esclusivi dellAGO-FPLD-INPS (INPDAP) C. 6 lett. D) lavoratori autonomi Art-Comm.-CD-CM e Gestione separata (gestione che liquida pensione) dal 1.1.2012 dal 1.1.2013 dal 1.1.2014 dal 1.1.2016 dal 1.1.2018 dal 1.1.2019 66 anni; 66 anni e 3 mesi (dal 2013 incremento di 3 mesi speranza di vita) 66 anni e 3 mesi 66 anni e 7 mesi (dal 2016 + altri 4 mesi speranza di vita) 66 anni e 7 mesi. 66 anni e 11 mesi (dal 2019 + altri 4 mesi speranza di vita)
16

Riepilogando let pensionabile di vecchiaia dal 1.1.2012


Pensione di Vecchiaia art. 24 commi 6 e 7 dal 1.1.2012
Lavoratrici dipendenti liquidazione pensione FPLD-INPS e fondi sostitutivi FPLDLavoratrici autonome liquidazione pensione GG.SS e Gestione separata - INPS Lavoratori dipendenti Liq. pensione FPLDFPLDINPS e fondi sostitutivisostitutivi-esclusivi. Lavoratrici dipendenti iscritte fondi esclusivi 66 anni 66 anni e 3 mesi Lavoratori autonomi pensione GG.SS e Gestione separata - INPS

Dal 1.1.2012 Dal 1.1.2013 Speranza di vita + 3 mesi Dal 1.1.2014 Dal 1.1.2016 Con speranza di vita + 4 mesi Dal 1.1.2018 Dal 1.1.2019 Con speranza di vita + 4 mesi

62 anni 62 anni e 3 mesi 63 anni e 9 mesi 65 anni e 7 mesi 66 anni e 7 mesi 66 anni e 11 mesi

63 anni e 6 mesi 63 anni e 9 mesi

66 anni 66 anni e 3 mesi

64 anni e 9 mesi 66 anni e 1 mese

66 anni e 3 mesi 66 anni e 7 mesi

66 anni e 3 mesi 66 anni e 7 mesi

66 anni e 7 mesi 66 anni e 11 mesi

66 anni e 7 mesi 66 anni e 11 mesi

66 anni e 7 mesi 66 anni e 11 mesi

17

Pensione di vecchiaia Requisito contributivo


Comma 7 Dal 1.1.2012 requisito assicurativo e contributivo = > 20 anni.
Le deroghe D. Lgs. 503/92 che fine fanno? Chi pu optare per sistema contributivo quali requisiti?

Coloro che hanno contribuzione solo dal 1.1.1996 (sistema contributivo) devono far valere anche il requisito di 1,5 volte limporto dellassegno sociale. Limporto di 1,5 volte A.S del 2012 rivalutato per gli anni a venire in base alla variazione media nominale del PIL.
In ogni caso limporto non pu essere inferiore (si! superiore) del 1,5 % dellimporto mensile A.S. previsto per lo stesso anno. (2012 = 428,99 x 1,5 = 643,49 per avere questo monte a 65 anni 148.850 euro con coefficienti 2010)

Non richiesto 1,5% dellAssegno Sociale a 70 anni con 5 anni di contribuzione effettiva !!!
18

Nuova et Assegno Sociale

Comma 8 - Assegno Sociale INPS


Requisito et: dal 1.1.2012 - 65 anni dal 1.1.2013 65 anni e 3 mesi (dal 2013 incremento
vita) (2016) speranza di vita)

di 3 mesi speranza di

dal 1.1.2016 65 anni e 7 mesi (dal 2016 incremento 7 mesi: 3 (2013) + 4 dal 1.1.2018 66 anni e 7 mesi. (idem per trasformazioni prestazioni
assistenziali sordomuti e invalidi civili) 19

Nuova et pensionabile di vecchiaia

Comma 9 PENSIONI DECORRENZA DAL 01/01/2021

Et non inferiore a 67 anni


Se per effetto degli aumenti di et previsti, compresi quelli legati alla speranza di vita questo obbiettivo fosse lontano, entro il 31/12/2019 verr emanato Decreto Direttoriale che incrementer let richiesta per il pensionamento

20

Nuova et pensionabile di vecchiaia e sistema calcolo


Alcune criticit:
Deroga incremento et d. Lgs. 503/92 per invalidi 80%, non vedenti ecc AUTISTI che a 60 anni perdono titolo abilitante Visto superamento 65 anni come limite attivit lavorativa si devono rivedere le norme su: Inv. Civ, collocamento al lavoro e mobilit - DS ecc Con linnalzamento dellet pensionabile la maggiorazione per pensione dinabilit non andr incrementata ? Le maggiorazioni nel nuovo sistema misto?
21

Pensione anticipata
Comma 10 REQUISITI
forme sostitutive ed esclusive nell AGO-INPS (FPLD e GG.SS e G.S)

DONNE Dal 1.1.2012 Dal 1.1.2013 Dal 1.1.2014 Dal 1.1.2015 Dal 1.1.2016 Dal 1.1.2017 Dal 1.1.2018 Dal 1.1.2019 41 41 41 41 41 41 41 41 anni anni anni anni anni anni anni anni e e e e a a a a 1 2 3 3 3 3 3 3 mese mesi + mesi + mesi + mesi + mesi + mesi + mesi +

3 mesi = 3 mesi = 3 mesi = 3m + 4m 3m + 4m 3m + 4m 7m + 4m

41a. e 41a. e 41a. e = 41a. = 41a. = 41a. = 42a.

5m. 6m. 6m. e 10m. e 10m. e 10m. e 2m.


22

Quale contribuzione utile?

Pensione anticipata
Comma 10 REQUISITI
forme sostitutive ed esclusive nell AGO-INPS (FPLD e GG.SS e G.S)

UOMINI Dal 1.1.2012 Dal 1.1.2013 Dal 1.1.2014 Dal 1.1.2015 Dal 1.1.2016 Dal 1.1.2017 Dal 1.1.2018 Dal 1.1.2019 42 42 42 42 42 42 42 42 anni anni anni anni anni anni anni anni e e e e a a a a 1 2 3 3 3 3 3 3 mese mesi + mesi + mesi + mesi + mesi + mesi + mesi +

3 mesi = 3 mesi = 3 mesi = 3m + 4m 3m + 4m 3m + 4m 7m + 4m

42a. e 42a. e 42a. e = 42a. = 42a. = 42a. = 43a.

5m. 6m. 6m. e 10m. e 10m. e 10m. e 2m.


23

Quale contribuzione utile?

Pensione anticipata
Anni 1.1.2011 1.1.2012 1.1.2013 2014 - 2015 2016-2017-2018 2019 - 2020 2021 - 2022 2023 - 2024 2025 -2026 UOMINI 40 anni (pi finestra) 42 anni e 1 mese 42 anni e 5 mesi 42 anni e 6 mesi 42 anni e 10 mesi 43 anni e 2 mesi 43 anni e 5 mesi 43 anni e 8 mesi 43 anni e 11 mesi DONNE 40 anni (pi finestra) 41 anni e 1 mese 41 anni e 5 mesi 41 anni e 6 mesi 41 anni e 10 mesi 42 anni e 2 mesi 42 anni e 5 mesi 42 anni e 8 mesi 42 anni e 11 mesi
24

Pensione anticipata PENALIZZAZIONI


Comma 10 Decorrenza pensione prima dei 62 anni PENALIZZAZIONE ANNI MANCANTI A 62
Sulla quota di pensione maturata fino al 31.12.2011, solo quota retributiva?

1 anno 1% (61 62 anni) 2 anno 1% (60 61 anni) cumulato 2 % Ulteriori anni 2% per anno
Se differenza non in anni interi si riproporziona a mesi (1/12= 0.0834 2/12= 0,166 per mese) es: et 58 anni e 10 mesi 3 anni e 2 mesi = abbattimento 4,332.
Se penalizzazione solo su quota retributiva iscritti ante 1.1.2006 con retribuzioni alte ci guadagnano
25

Pensione anticipata
Requisiti post 1.1.2012 - Facciamo un esempio: Lavoratore dipendente nato il 27/02/1957 Anzianit contributiva al 31/12/2011 n. 2.042 sett. Maturer 40 anni (2.080 sett.) nel settembre 2012 Vecchio requisito 30/09/2012 Dec. Pensione 01/10/2013 Requisiti 2012 42a. 1m. (2.189 sett) 2013 42a. 5m. (2.206 sett) 2014 42a. 6m (2.210 sett) 2015 42a. 6m (2.210 sett) Anzianit posseduta al 31.12 2.094 sett. 2.146 sett. 2.198 sett. al 31/03/2015 n. 2.211 sett

Pensione decorrenza 01/04/2015 calcolata su tutta anzianit per PENALIZZAZIONE


26

Pensione anticipata
PENALIZZAZIONE . Decorrenza pensione 1 aprile 2015 Et anagrafica al 1 aprile 2015 = 58 anni e 1 mese Mancano allet di 62 anni 3 anni e 11 mesi Primi 2 anni penalizzazione Terzo anno penalizzazione 11 mesi penalizzazione Totale penalizzazione 1% x 2 = 2% + 2% = 2% + (2% : 11/12) = 1,84% = ------5,84%*

* da applicare su quota pensione maturata al 31/12/2011


Se fosse stata lavoratrice Et alla decorrenza 57 e 1 mese requisito maturato il 31/03/2014 Dec. pensione 01/04/2014 Penalizazione 7,84%

27

Pensione anticipata
Comma 11 - Ulteriore possibilit di accesso !!!! Per i lavoratori con contribuzione solo dal 1.1.1996 (sistema contributivo) possono ottenere la pensione anticipata
al compimento di 63 anni e con almeno 20 anni di contribuzione effettiva ed a condizione che limporto mensile della prima rata di pensione non sia inferiore a 2,8 volte limporto mensile dellA.S dellanno 2012 importo (soglia mensile) annualmente rivalutato sulle media quinquennale del PIL nominale.
In ogni caso limporto non pu essere inferiore(si! superiore) del 2,8 % dellimporto mensile previsto per lo stesso anno.

(2012 = 428,99 x 2,8 = 1.201,17 per avere questo montante 297.036 euro a 63 anni con coefficienti 2010) Lavoratori che possono optare esclusi? N.B. se dipendenti, devono cessare il rapporto di lavoro.

Speranza di vita e requisito anagrafico: Dal 1.1.2013 63 anni e 3 mesi Dal 1.1.2016 63 anni e 7 mesi Dal 1.1.2019 63 anni e 11 mesi
28

Salvaguardia

Comma 14 I vecchi requisiti di accesso e le


disposizioni sulle decorrenze (finestre) continuano ad essere applicati ai soggetti: che li hanno maturati entro il 31.12.2011;

alle lavoratrici che hanno maturato 57-58 anni di et con 35 anni di contribuzione (opzione sistema contributivo fino al 31.12.2015); nonch ..
29

Salvaguardia
. nonch, anche se maturano requisiti successivamente al

31.12.2011, che si trovano nelle seguenti condizioni: - lavoratori collocati in mobilit (art.4 e 24 Legge 223-91 con accordi sindacali ante il 4.12.2011 che maturano i requisiti con la percezione dellindennit di mobilit) ; lavoratori collocati in mobilit lunga (art. 7 commi 6-7 Legge 223-91 con accordi collettivi entro il 4.12.2011;

- lavoratori che alla data del 4.12.2011 sono titolari di assegno straordinario o posti a carico dei fondi per accordi sindacali entro tale data, i lavoratori rimarranno a carico del fondo fino a 59 anni anche se maturano requisiti prima di tale data. - lavoratori autorizzati alla prosecuzione volontaria prima del 04.12.2011; - lavoratori che al 4.12.2011 hanno in corso lesonero dal servizio (art.72 comma 1 Legge 133-2008) .

30

Salvaguardia
Comma 15 Entro 3 mesi prevista emanazione di un D.M. che
stabilir le modalit di attuazione del comma 14 (derogati) compreso il limite massimo dei beneficiari, stante la disponibilit predeterminata di risorse: Anno 2013 - 240 milioni Anno 2014 630 milioni Anno 2015 1.040 milioni Anno 2016 1.220 milioni Anno 2017 1.030 milioni Anno 2018 610 milioni Anno 2019 300 milioni Gli enti di previdenza monitorano per il raggiungimento del numero massimo delle domande con riferimento la data di cessazione del lavoro o linizio del periodo di esonero tenuto conto delle domande dei lavoratori interessati a beneficiare della norma Si devono considerare anche coloro che rientrano nella deroga dei 10.000 introduzione della finestra mobile. Si applicano anche a questi lavoratori le norme sulla speranza di vita.

31

Salvaguardia
Comma 15 bis In via eccezionale: I lavoratori dipendenti del settore privato (Ago e forme sostitutive) che avrebbero maturato i requisiti pensionistici (L.243/2004) entro il 31/12/2012 potranno andare in pensione anticipata con 35 anni di contribuzione e 64 anni di et. Le lavoratrici dipendenti del settore privato che entro il 31/12/2012 avranno 20 anni di contributi e almeno 60 anni potranno andare in pensione di vecchiaia con unet anagrafica non inferiore a 64 anni.
Non c alcun riferimento ai prepensionamenti editoria (L.416/81 e succ..)
32

Coefficienti di trasformazione

Comma 16 - Dal 1.1.2013 stabilito il coefficiente di


trasformazione fino allet di 70 anni ed adeguato periodicamente in base alle speranze di vita. Se con gli incrementi (speranza di vita) si supera una o pi unit let di 70 anni il coefficiente di trasformazione stabilito anche per et superiori ( 71,72 etc..). La rivalutazione dei coefficienti di trasformazione del montante e laccertamento per individuare lincremento o meno la speranza di vita avverranno con la stessa cadenza temporale e dopo 01.01.2019 ogni biennio.

33

Comparto scuola
Pensione di vecchiaia dal 1.1.2012, requisito 20 anni contributi e et: dal 1.1.2012 66 anni; dal 1.1.2013 66 anni e 3 mesi ecc..
Pensione anticipata dal 1.1.2012: DONNE : Dal 1.1.2012 41 anni e 1 mese Dal 1.1.2013 41 anni e 5 mesi ecc..

UOMINI:
Dal 1.1.2012 41 anni e 1 mese Dal 1.1.2013 41 anni e 5 mesi ecc..

Stessi requisiti per generalit lavoratori pubblici

Per il personale della Scuola e Afam viene ripristinata la decorrenza della pensione allinizio dellanno scolastico (01/09) o accademico (01/11) dellanno solare in cui si maturano i requisiti per il diritto a pensione. (abrogato art. 1 c. 21 legge 138/11)
34

Modifiche al Decreto Legislativo 21.4.2011 n. 67 sui lavori usuranti Comma 17 - Nonostante la possibilit di pensionamento anticipato con le
nuove regole . BRUSCO INCREMENTO DI 3 ANNI

Liq. pensione GG.SS lav. autonomi requisito + 1 anno et e + 1 unit quota


35

Modifiche al Decreto Legislativo 21.4.2011 n. 67 sui lavori usuranti

Liq. pensione GG.SS lav. autonomi requisito + 1 anno et e + 1 unit quota


36

Modifiche al Decreto Legislativo 21.4.2011 n. 67 sui lavori usuranti

Liq. pensione GG.SS lav. autonomi requisito + 1 anno et e + 1 unit quota

Comma 17 bis - Applicazione finestre duscita (12-18 mesi)


per coloro che ottengono la pensione con i lavori usuranti
37

Armonizzazione
Comma 18 - Con lobiettivo di incrementare i requisiti minimi per
coloro iscritti a regimi diversi dallAGO-INPS quali: Lavoratori che hanno svolto attivit in miniera,cave e torbiere; Forze di polizia ad ordinamento civile e militare e Forze armate, vigili del fuoco compresi i dirigenti; Lavoratori iscritti al Fondo Speciale FF.SS. Con apposito regolamento (entro il 30.6.2012) saranno armonizzati i requisiti di accesso al sistema pensionistico tenendo di conto delle peculiarit, ed esigenze dei rispettivi ordinamenti.

38

Totalizzazione
Comma 19 - Per la pensione di vecchiaia e anzianit in totalizzazione non vi pi dal 1.1.2012 la limitazione dei tre anni in ogni gestione assicurativa. Viene modificato il D. Lgs. 42/2006 sopprimendo il requisito dei 3 anni richiesto per effettuare la totalizzazione per Quali saranno i requisiti contributivi ed anagrafici per la pensione di vecchiaia totalizzata e per la pensione anticipata totalizzata ?
Per INCA i requisiti: 65 anni di et e 20 anni contributi, i 40 anni di contributi + finestra 18 mesi non dovrebbero cambiare
39

Esodo pubblici dipendenti

Comma 20 - Gli esonerati dal servizio dal 1.1.2012 ai sensi


dellart.72 del D.L 112-2008 dovranno sottostare ai nuovi requisiti previsti per la pensione anticipata. Lesonero non potr essere superiore ai 5 anni. Pertanto dovr essere individuato il quinquennio a disposizione per iniziare lesodo con lanzianit di servizio del richiedente per portarlo al pensionamento con le nuove regole. Vengono fatti salvi i provvedimenti di collocamento a riposo per raggiungimento del limite di et adottati prima della data di entrata in vigore del provvedimento anche se avranno decorrenza dal 1.1.2012.

40

Contributo di solidariet

Comma 21 - Dal 1.1.2012 e fino al 31.12.2017 contributo di solidariet a


carico dei lavoratori iscritti e dai pensionati delle gestioni pensionistiche confluite nel Fondo Pensioni Lavoratori dipendenti e del Fondo Volo. Lammontare del contributo determinato in rapporto al periodo antecedente larmonizzazione di cui alla legge 335/95 ed alla quota pensione calcolata sulla base dei parametri pi favorevoli di quelli del FPLD. Il contributo dovuto solo se la pensione superiore a cinque volte il T.MINPS (clausola di salvaguardia per limporto-soglia) Escluse dal contributo: le pensioni pari o inferiori a 5 volte il T.M, di invalidit di assegno ordinario e inabilit.

41

C ontributo di solidariet isc ritti e pensionati dei Fondi


S i applica sulle pensioni superiori a 5 volte il trattam ento m inim o (2.341,75 euro) m a non sulle pensioni di invalidit o inabilit

P e n s io n a ti E x F o n d o tra s p o rti E x F o n d o e le ttric i E x F o n d o te le fo n ic i E x IN P D A I F o n d o vo lo

A n z ia n it c o n trib u tive a l 3 1 /1 2 /1 9 9 5 D a 5 fin o a 1 5 a n n i O ltre 1 5 fin o a 2 5 a n n i O ltre 2 5 a n n i 0 ,3 % 0 ,3 % 0 ,3 % 0 ,3 % 0 ,3 % 0 ,6 % 0 ,6 % 0 ,6 % 0 ,6 % 0 ,6 % 1 ,0 % 1 ,0 % 1 ,0 % 1 ,0 % 1 ,0 %

P er i lavo rato ri iscritti il co n trib u to d i so lid ariet p ari allo 0,5%


comma 21 Patronato INCA CGIL Area Previdenza e Assistenza 119 42

Incremento aliquota contributiva

Comma 22 - Dal 1.1.2012


Gli iscritti alle Gestioni speciali-INPS Artigiani e commercianti laliquota di finanziamento e di computo aumentata del 1,3% e per gli anni seguenti di 0.45 penti fino a raggiungere il 24% (attualmente 20% e 17%);

Comma 23 - Dal 1.1.2012


E incrementata anche laliquota di finanziamento e computo per gli iscritti alla Gestione CD/CM INPS .

43

Equilibrio finanziario casse-enti privati

Comma 24 - Per assicurare lequilibrio finanziario le casse di cui


ai D.Lgt.vo 509-1994 e 103-1996 adottano con delibera (da approvare dai ministeri) ed entro il 31.3.2012 misure per lequilibrio finanziario fra entrate e uscite di spesa per pensioni riguardanti un arco temporale di 50 anni. Se le casse non adottano le delibere entro il termine previsto o i ministeri si esprimono negativamente, dal 1.1.2012 si applica:  il sistema del calcolo in pro-rata per i propri iscritti;  un contributo di solidariet per gli anni 2012 e 2013 a carico dei pensionati della cassa/ente.
44

Perequazione automatica della pensione

Comma 25 PATRIMONIALE SU PENSIONATI


Per gli anni 2012 e 2013 a causa della contingente situazione finanziaria la perequazione automatica della pensione concessa per intero solo alle pensioni di importo pari a tre volte il trattamento minimo (2011- 467,43 x 3 = 1.402,29). Per le pensioni superiori a tre volte il trattamento minimo ma inferiori allimporto rivalutato sono rideterminate fino a tale importo (salvaguardia). 3 volte minimo 1.402,29 x 2,6% = 1.438,75

45

L a p e re q u azio n e d e lle p en s io n i
Un po di storia
Im porto pensione Q ualsiasi Legge n. 388/2000 Fasce di im porto Q uota di pensione fino a 3 volte il TM Q uota di pensione da 3 a 5 volte il TM Q uota di pensione oltre 5 volte il TM % di rivalutazione 100 90 75

Im porto pensione Q ualsiasi

Legge n. 247/2007 (dal 1.1.2008 al 31.12.2010) Fasce di im porto Q uota di pensione fino a 5 volte il TM Q uota di pensione oltre 5 volte il TM

% di rivalutazione 100 75

Im porto pensione Q ualsiasi

L e g g e n o n rifin a n z ia ta : d a l 1 .1 .2 0 1 1 s i rito rn a a lla le g g e 3 8 8 /2 0 0 0


Fasce di im porto Q uota di pensione fino a 3 volte il TM Q uota di pensione da 3 a 5 volte il TM Q uota di pensione oltre 5 volte il TM % di rivalutazione 100 90 75
112 46

Patronato INCA CGIL

Area Previdenza e Assistenza

L a p e re q u azio n e d e lle p en s io n i
Un po di storia
Im porto pensione 2011

(n o n vis s u ta )

L e g g e n . 1 1 1 /2 0 1 1 (d a l 1 .1 .2 0 1 2 a l 3 1 .1 2 .2 0 1 3 )
Fasce di im porto Fino a 1.405,05 euro D a 1.405,05 a 2.341,75 euro Fino a 1.405,05 euro O ltre 1.405,05 euro % di rivalutazione 100 90 70 0

Fino a 2.341,75 euro (468,35*5) Fino a 5 Volte il TM

Esem pi di rivalutaziopne secondo la legge n. 111/2011 Pensione 2011 2.341,00 2.500,00 Fasce im porto 1.405,05 935,95 1.405,05 1.094,95 1.405,05 1.594,95 1.405,05 2.094,95 Aliq. rival.* 2,6% 2,6% % rivalutaz. 100 90 70 0 70 0 70 0 R ivalutazione 36,53 21,90 25,57 0 25,57 0 25,57 0 Pensione 2012 2399,43 2.525,57

3.000,00

2,6%

3.025,57

*aliquota presunta di rivalutazione Patronato INCA CGIL Area Previdenza e Assistenza 113 47

D e c re to L e g g e
La perequa zione negli anni 2012 e 2013
D e c re to le g g e n . 2 0 1 /2 0 1 1 (d a l 1 .1 .2 0 1 2 a l 3 1 .1 2 .2 0 1 3 )
Im porto pensione Pensioni fino a 3 volte il TM Pensioni superiore a 3 volte il TM Fasce di im porto Q uota di pensione fino a 3 volte il TM Q uota di pensione fino a 3 volte il TM % di rivalutazione 100 0

p re v is ta u n a n o rm a d i s a lv a g u a rd ia p e r le p e n s io n i d i im p o rto c o m p re s o tra 3 v o lte il tra tta m e n to m in im o In p s e il m e d e s im o im p o rto in c re m e n ta to d e lla riv a lu ta z io n e a u to m a tic a . In ta l c a s o laumento d i riv a lu ta z io n e a u to m a tic a c o m u n q u e a ttrib u ito fin o a c o n c o rre n z a d e l p re d e tto lim ite d i 3 v o lte il tra tta m e n to m in im o m a g g io ra to dellaumento d i p e re q u a z io n e .

comma 25 Patronato INCA CGIL Area Previdenza e Assistenza 114 48

La perequa zione negli anni 2012 e 2013


D e c re to le g g e n . 2 0 1 /2 0 1 1 (d a l 1 .1 .2 0 1 2 a l 3 1 .1 2 .2 0 1 3 ) E s e m p i d i riva lu ta z io n e d a l 1 .1 .2 0 1 2 P e n s io n e A liq . 2011 riv a lu ta z .* 1 .4 0 5 ,0 5 2 ,6 0 % 1 .4 0 6 ,0 0 2 ,6 0 % 1 .4 4 presunta di rivalutazione 2 ,6 0 % *aliquota0 ,0 0 % riv a lu ta z . 100 0 ** 0 ** R iv a lu ta z io n e 3 6 ,5 3 3 5 ,5 8 ** 1 ,5 8 ** P e n s io n e riv a lu ta ta 1 4 4 1 ,5 8 1 4 0 6 ,0 0 1 4 4 0 ,0 0 P e n s io n e g a ra n tita 1 .4 4 1 ,5 8 1 .4 4 1 ,5 8 1 .4 4 1 ,5 8

** p re v is ta u n a n o rm a d i s a lv a g u a rd ia p e r le p e n s io n i d i im p o rto c o m p re s o tra 3 v o lte il tra tta m e n to m in im o In p s e il m e d e s im o im p o rto in c re m e n ta to d e lla riv a lu ta z io n e a u to m a tic a . In ta l c a s o laumento d i riv a lu ta z io n e a u to m a tic a c o m u n q u e a ttrib u ito fin o a c o n c o rre n z a d e l p re d e tto lim ite d i 3 v o lte il tra tta m e n to m in im o m a g g io ra to dellaumento d i p e re q u a z io n e .
comma 25 Patronato INCA CGIL Area Previdenza e Assistenza 115 49

La perequa zione negli anni 2012 e 2013


Esem pi di rivalutazione secondo la legge previgente
P e n s io n e 2 01F as ce im p o rto Aliq . riv al.* % riv alu taz. R iv alu taz io n e P e n s io n e 2 01 2 1 1 .00 0,0 0 1 .40 0,0 0 1 .00 0,0 0 0 ,00 1 .40 0,0 0 0 ,00 1 .40 5,0 5 9 4,9 5 1 .40 5,0 5 9 35 ,95 2 ,60 % 2 ,60 % 1 00 90 1 00 90 1 00 90 1 00 90 2 6,0 0 0 ,00 3 6,4 0 0 ,00 3 6,5 3 2 ,22 3 6,5 3 2 1,9 0 1 02 6,0 0 1 .43 6,4 0

1 .50 0,0 0

2 ,60 %

1 .53 8,7 5

U na pensione lorda di 1500 euro si ridurr in 2 anni di 77,50 euro al m ese ed una pensione lorda di 2341 euro di 116,86 euro m ensili Senza possibilit di recupero!!!

Esem pi di rivalutazione secondo la m anovra di dicem bre 2011


P e n s io n e 2 01 1 as ce im p o rto Aliq . riv al.* % riv alu taz. R iv alu taz io n e P e n s io n e 2 01R iduzione m ensile F 2 R iduzione annua 1 .00 0,0 0 1 .40 0,0 0 1 .50 0,0 0 2 .34 1,0 0 1 .00 0,0 0 0 ,00 1 .40 0,0 0 0 ,00 1 .40 5,0 5 9 4,9 5 1 .40 5,0 5 9 35 ,95 2 ,60 % 2 ,60 % 2 ,60 % 2 ,60 % 1 00 90 1 00 90 0 0 0 0 2 6,0 0 0 ,00 3 6,4 0 0 ,00 0 ,00 0 ,00 0 ,00 0 ,00 1 02 6,0 0 1 .43 6,4 0 1 .50 0,0 0 2 .34 1,0 0

0,00 0,00 38,75 58,43

0,00 0,00 503,79 759,62


comma 25

Patronato INCA CGIL

Area Previdenza e Assistenza

116 50

Liberi professionisti Iscritti alla Gestione Separata

Comma 26

- Dal 1.1.2012 ai Professionisti iscritti alla sola

gestione separata e non pensionati estensione delle tutele della malattia (indennit giornaliera e di degenza) e maternit (obbligatoria e parentale). Lindennit di malattia spetter per un periodo massimo pari a 1/6 della durata complessiva del lavoro, con un minimo di 20 giornate, sono escluse le malattie inferiori a 4 giorni. Congedi parentali: Massimo 3 mesi durante il primo anno di vita del bambino con una indennit paria al 30% del reddito preso a riferimento per il calcolo dellindennit di maternit (80% del reddito prodotto nei 12 mesi precedenti)
51

Fondo interventi occupazione giovanile e delle donne Comma 27 - Istituito un fondo presso il Ministero del Lavoro per incrementare sia in quantit che in qualit loccupazione giovanile e delle donne.
200 milioni per il 2012 300 milioni per ciascun anno 2013 e 2014 240 milioni per il 2015

Un apposito decreto definir i criteri e le modalit. Comma 27 bis Riduzione di 500.000 euro delle risorse di un Fondo preesistente finalizzato a incentivare interventi di politica economica.
52

Gradualit daccesso al pensionamento e decontribuzione Comma 28


- Il Ministero del Lavoro istituir una commissione (composta da esperti e rappresentanti degli Enti gestori e i rappresentanti di chi iscritto?) che valuter entro il 31.12.2012 possibili ed ulteriori forme di gradualit per accedere al pensionamento col sistema contributivo rispetto a quelle determinate dal presente decreto, devono essere : a) funzionali a scelte di vita individuali b) correlate alle dinamiche del Mercato Lavoro c) adeguate come prestazione pensionistica.

Sar verificata anche la possibilit di ridurre laliquota contributiva obbligatoria da devolvere verso la previdenza complementare. Il tutto vincolato a possibili equilibri e compatibilit finanziarie !!!
53

Informazione ed educazione previdenziale Ammortizzatori Sociali Comma 29 - Il Ministero del Lavoro, gli enti di previdenza
obbligatoria e altre autorit che operano nel settore previdenziale definiscono annualmente iniziative dinformazione e di educazione previdenziale tramite la comunicazione agli iscritti della propria posizione contributiva e altre notizie tese a diffondere la consapevolezza dellaccantonamento di risorse ai fini previdenziali in particolare per i giovani.

Comma 30 - Il governo entro il 31.12.2011 istituisce un tavolo di


confronto con le parti sociali per riformare gli ammortizzatori sociali,gli istituti di sostegno al reddito e della formazione continua.

54

Tassazione TFR Contributo staordinario Comma 31 - Alla quota di T.F.R eccedente 1.000.000 non si applica
il criterio della tassazione agevolata ma concorre alla formazione del reddito dellinteressato e come tale saranno tassate. Queste disposizioni si applicano alle indennit e ai compensi il cui diritto alla percezione decorre dal 1.1.2011.

Comma 31 bis Contributo straordinario su pensioni > a 200.000


Alla norma vigente relativa al contributo di solidariet che graver, dal 1 agosto 2011 al 31 dicembre 2014 sulle pensioni di importo elevato aggiunta una terza fascia: tra 90.000 e 150.000 : contributo del 5% tra 150.000 e 200.000 : contributo del 10% oltre 200.000: contributo del 15%
55

Equo indennizzo e pensione privilegiata

Art. 6
a) b) c) d)

- SONO ABROGATI:

laccertamento delle infermit da causa di servizio; il rimborso delle spese di degenza per causa di servizio; lequo indennizzo; la pensione privilegiata.

Rimangono in vigore al personale del: comparto sicurezza:polizia di stato, polizia penitenziaria, guardie forestali e vigili del fuoco; difesa (militari) soccorso pubblico. Inoltre permangono per i procedimenti: in corso al 6.12.2011; quelli per i quali non scaduto il termine per presentazione della domanda; instaurabili dufficio ed avvenuti prima del 6.12.2011.

Rimane la tutela degli Infortuni e delle Malattie professionali INAIL Alcune figure non godevano tutela INAIL ma solo causa servizio 56

LISEE per la concessione dei benefici fiscali e assistenziali

Con DPCM da presentare entro il 31.5.2012 saranno modificati i criteri per determinare lISEE dando maggiore consistenza alla ricchezza patrimoniale della famiglia e la riscossione di somme anche se esenti al fisco. Saranno individuate anche le agevolazioni fiscali e tariffarie ed anche le provvidenze di natura assistenziale che dal 1.1.2013 non saranno pi riconosciute a coloro che superano determinate fasce di reddito (ISEE) previste dal decreto. Confermati i requisiti reddituali previsti attualmente; I risparmi ottenuti saranno versati allentrata del bilancio dello stato per essere riattribuiti al fondo sociale per interventi a favore delle famiglie numerose delle donne e dei giovani.
57