Sei sulla pagina 1di 23

ziona le Sa nti FIMEUC

ia Federazione Italiana Medicina di Emergenza-Urgenza e delle Catastrofi

ea Va sta della

Medici e degli
IL SISTEMA
DI EMERGENZA URGENZA
iona le FIMEUC.
SANITARIO: 25 ANNI DOPO
a zione na ziona le dei

27 MARZO 2017
SMI
MEUC - Roma
USL Ferra ra

FIMEUC - SMI
Le figure professionali dell’emergenza urgenza:
Sa la Zucca ri
Pa la zzo G iustinia ni
presso il Sena to della Repubblica
competenze, autonomia e responsabilita
N AAO
Via della Doga na Vecchia , 2 9
, per gli uomini, Roma
raggiungimento della

Anna Maria Ferrari


Direttore Dipartimento di Emergenza Urgenza di Reggio Emilia
Presidente Ordine dei Medici di Reggio Emilia
Il passato…
Evoluzione Normativa Sistema

 1938 : tutti gli Ospedali devono far funzionare un servizio di Pronto


Soccorso indipendente per poter assicurare alle urgenze provenienti
dall’ esterno la presenza di personale libero da impegni di assistenza ai
ricoverati.

 Legge Mariotti 1969: riprende l’obbligo del precedente RD e lo rende


definitivo.

 DPR 27 marzo 1992: “Atto d’indirizzo e coordinamento alle regioni per la


determinazione dei livelli di assistenza sanitaria di emergenza”.

 DM 15 maggio 1992: “Criteri e requisiti per codificazione degli interventi


d’emergenza”
 Atto d’intesa Stato-Regioni del 17 maggio 1996: “Approvazione delle
linee guida sul sistema di emergenza sanitaria in applicazione del
decreto del Presidente della Repubblica del 27 marzo 1992”.
Evoluzione Normativa Sistema

 DPR 10 dicembre 1997 n. 484: requisiti per l’accesso alla dirigenza


medica con Inserimento della Disciplina in “Medicina e Chirurgia
d’Accettazione e d’Urgenza”

 Accordo del 25 ottobre 2001 tra il Ministro della salute, le Regioni e


le Province autonome "Triage intraospedaliero (valutazione gravità
all'ingresso) e chirurgia della mano e microchirurgia nel sistema
dell'emergenza – urgenza sanitaria"

 Conferenza Stato-Regioni 22 maggio 2003: Linee guida su


formazione, aggiornamento e addestramento permanente del
personale operante nel sistema di emergenza/urgenza
Evoluzione culturale

 Indirizzo Medicina d’Urgenza nell’ambito della Scuola di


Specializzazione in Medicina Interna - 1996

 Istituzione disciplina “Medicina e Chirurgia


d’Accettazione e d’Urgenza” – 1997 - DPR 484

 Definizione del Curriculum professionale per accedere a


Direzione di Struttura complessa nella disciplina – 1999
La formazione specialistica
 Decreto Ministeriale 17 febbraio 2006  (G.U. 23 maggio 2006
n°118): Approvazione della Scuola di specializzazione di
"Medicina d'Emergenza-Urgenza”
 Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008 (GU n. 48 del 26-2-
2008 ): Integrazione del decreto 29 agosto 2006, con gli
standard e requisiti minimi, relativi alla scuola di
specializzazione in medicina d'emergenza-urgenza.
 Decreto Ministeriale 31 marzo 2009 : Scuole di
specializzazione mediche, assegnazione contratti relativi
all'a.a. 2008/2009
attivazione della Scuola di Specializzazione
in Medicina d’Emergenza Urgenza
nell’Anno Accademico 2008/2009, in 25 sedi
universitarie.
…” I medici che vi operano non godono di un percorso
di Specializzazione dedicato, precedente all’esperienza
lavorativa, per cui il sistema è costretto a svolgere
costosi percorsi formativi specifici. Come ricaduta
positiva possiamo dire che si è sviluppata una forte
competenza di docenza ospedaliera di cui l’attività della
nostra Società scientifica è chiara testimone. Si è
praticamente andata istituendo nei fatti una
reale specializzazione ospedaliera”

Audizione 12ª Commissione Igiene e sanità del Senato


“Indagine conoscitiva sul trasporto degli infermi e sulle reti
di emergenza e urgenza”
29 Ottobre 2008
Evoluzione Carriera

 DPR 10 dicembre 1997, n. 484: Regolamento recante la


determinazione dei requisiti per l'accesso alla direzione sanitaria
aziendale e dei requisiti e dei criteri per l'accesso al secondo
livello dirigenziale per il personale del ruolo sanitario del Servizio
sanitario nazionale

 1999 : Definizione del Curriculum professionale per accedere a


Direzione di Struttura complessa nella disciplina

 Conferenza Stato-Regioni del 21 marzo 2002: definizione delle


discipline nelle quali possono essere conferiti gli incarichi di struttura
complessa nelle aziende sanitarie. ai sensi dell'articolo 4, comma 1
del d.P.R. 10 dicembre 1997 n. 484.
Il medico d’emergenza urgenza oggi

 Dal medico a rotazione allo specialista di disciplina

 Dai Direttori provenienti da aree internistiche e


chirurgiche a Direttori provenienti dalla “gavetta” in
Pronto Soccorso

 Corpo dottrinario di formazione mirato alla crescita


professionale specialistica
Il medico d’emergenza urgenza oggi

 MEDICO UNICO DI PS : presa in carico di pazienti internistici,


chirurgici, traumatici

 MEDICO DI EMERGENZA TERRITORIALE: spesso svolge la sua


attività sia sul territorio sia in PS
 Si fa carico in prima persona della stabilizzazione del paziente
critico che si continua spesso in MEDICINA D’URGENZA
 Svolge in modo attivo azione di filtro ai ricoveri con intensa attività
diagnostico-terapeutica in PS, oltre che in OBI
Il medico d’emergenza urgenza oggi

RESPONSABILITA’

 CENTRALE OPERATIVA 118

 PRONTO SOCCORSO-OBI-MEDICINA D’URGENZA

 DIPARTIMENTO D’EMERGENZA URGENZA E


ACCETTAZIONE
Ordinamento didattico della Scuola di Specializzazione
in Medicina d’Emergenza Urgenza

“Lo Specialista in Medicina d’Emergenza-Urgenza deve


avere maturato conoscenze teoriche, scientifiche e
professionali nei campi del primo inquadramento diagnostico
(sia intra che extraospedaliero) e il primo trattamento
delle urgenze mediche, chirurgiche e traumatologiche;
pertanto lo specialista in Medicina d’Emergenza-Urgenza deve
avere maturato le competenze professionali e scientifiche nel
campo della fisiopatologia, clinica e terapia delle urgenze ed
emergenze mediche, nonché della epidemiologia e della
gestione dell'emergenza territoriale onde poter operare con
piena autonomia, nel rispetto dei principi etici, nel sistema
integrato dell’Emergenza-Urgenza”.
Le nostre Strutture
 Da rumorosi crocevia di pazienti a strutture
dedicate e progettate allo scopo
 Da spazi angusti ad open space
La nostra organizzazione

Da un’organizzazione “fai da te” a


un’organizzazione per flussi aderente alla LG
internazionali
Da una terminologia generica ad un vocabolario

specifico e condiviso
oTriage, OBI, MCAU, overcrowding, boarding, Hub

& spoke,
da “Admit to work” a “Work to admit”

con maggiore permanenza dei pazienti in


Pronto Soccorso e migliore inquadramento
diagnostico / terapeutico che ha indotto a
dimettere dal PS con diagnosi, indicazioni
terapeutiche e di percorso l’85,1% dei
pazienti visitati nel 2012 contro il 77,3% nel
2000
(Fonte: Annuario statistico del SSN - 2012)
WORK TO ADMIT IN PRONTO SOCCORSO

RICOVERI
RICOVERI RICOVERI

I O.B.I.
C N II RICOVERI
V O D
A I N L
C N A
L S G I
L D U
U I V.
T I A L N
A N G E I
I N
Z I Z DIMESSI
I N
C I E
O
N A
E DIMESSI
DIMESSI

DIMESSI
DIMESSI

(Fonte: Annuario statistico del SSN - 2012)


Dati 2002-2015 Azienda Ospedaliera Reggio Emilia

Accessi Totali

Negli anni presi in esame ( 2002 -> 2015) l’offerta di ore mediche nel nostro Pronto
Soccorso è rimasta pressoché invariata, pari a 72 ore medico /die (con 2 ambulatori h24
+ 1 amb. H14 + 1 amb. H10)
Dati 2002-2015 Azienda Ospedaliera Reggio Emilia

AUMENTO
CODICI CRITICI
(GIALLI +
W ROSSI)
O
R AUMENTO
K CAPACITA’ DI
FILTRO AI RICOVERI
T
O

A 5,7
D
M
I
T
Letteralmente bombardato da richieste di fare diagnosi e
gestire pazienti con le più diverse tipologie di condizioni
“il medico d’emergenza è diventato una tra
le figure professionali che ha maggiore
abilità nel fare diagnosi con facilità e
rapidamente”
The role of EMS as the community’s emergency medical safety net. EMS is
the intersection of public safety, public health, and health care.
Grazie dell’attenzione