Sei sulla pagina 1di 29

ANALGESICI NON OPPIOIDI

ANALGESICI OPPIOIDI
DEBOLI FORTI

ADIUVANTI
TUTTE LE AZIONI
FARMACOLOGICHE
DEGLI OPPIOIDI SONO
DI TIPO
RECETTORIALE
E PRESENTANO UNA
RELAZIONE
DOSE-EFFETTO
L’EFFICACIA DI AZIONE
DIPENDE DALLA
CAPACITA’ DEL FARMACO DI AVERE
ACCESSO AI RECETTORI NEL SNC
(es.: PASSAGGIO DELLA BEE)

LA DURATA DELL’AZIONE
DIPENDE DALLA
VELOCITA’ DI DISTACCO DAL
RECETTORE E DALLE VELOCITA’
DI REDISTRIBUZIONE E CLEARANCE
L’ACCESSO AL RECETTORE
E’ CORRELATO AD ALCUNE
CARATTERISTICHE
FISICO-CHIMICHE:

*LIPOSOLUBILITA’
*LEGAME CON LE PROTEINE
PLASMATICHE
*GRADO DI IONIZZAZIONE
INDUCONO ANALGESIA AGENDO
A DIFFERENTI LIVELLI DEL SNC
A LIVELLO DEL MIDOLLO
SPINALE COMPROMETTONO
O INIBISCONO LA TRASMISSIONE
DELLE AFFERENZE NOCICETTIVE
AZIONE FISIOLOGICA DEL
SISTEMA ENCEFALINERGICO
LIBERAZIONE DI
SOSTANZA P E ALTRI NEUROPEPTIDI
INDUCONO ANALGESIA AGENDO
A DIFFERENTI LIVELLI DEL SNC

A LIVELLO DEL TRONCO ENCEFALICO


ATTIVANO I SISTEMI DI
INIBIZIONE DISCENDENTE
CHE MODULANO L’INPUT
NOCICETTIVO PERIFERICO
A LIVELLO DEL MIDOLLO SPINALE
INDUCONO ANALGESIA AGENDO
A DIFFERENTI LIVELLI DEL SNC
A LIVELLO DEL SISTEMA LIMBICO,
ALTERANDO LA RISPOSTA EMOTIVA
AL DOLORE,
DETERMINANDO UNA MINORE
“ATTENZIONE” AL DOLORE

INCREMENTO DELLA CAPACITA’ DI


TOLLERARE IL DOLORE
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
*EFFETTI SULL’UMORE: EUFORIA,
SENSO DI BENESSERE, TRANQUILLITA’,
DEPRESSIONE, ECC.
*EFFETTI SULLA PERCEZIONE
DELL’AMBIENTE CIRCOSTANTE
*RIDUZIONE DELLA VIGILANZA
*EFFETTI DISFORICI ED ALLUCINATORI
DI ECCITAZIONE PSICOMOTORIA,
CON MIOCLONIE E TREMORI
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO
VARIAZIONI NELL’ATTIVITA’ CARDIACA
(PER RIDUZIONE DI DOLORE, ANSIA,ECC.)
E NELLO STATO DEI VASI PERIFERICI
(ANCHE PER LIBERAZIONE INDOTTA
DI ISTAMINA)

VENODILATAZIONE CON RISTAGNO VENOSO


NEI DISTRETTI PERIFERICI E SPLANCNICI
(=RIDUZIONE DEL LAVORO CARDIACO)
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
TRATTO GASTRO-INTESTINALE
CONTRAZIONE
STIMOLAZIONE
DEGLI SFINTERI
DEL CENTRO DEL
E MANCATA
VOMITO
PROGRESSIONE
A LIVELLO
DEL MATERIALE
+ UO ST

BULBARE
SV G
RI T R

INTESTINALE
TA AM ICO
RD E N
A

A TO
TO

AZIONE COSTIPANTE AZIONE EMETIZZANTE


ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
TRATTO BILIARE
SPASMO SFINTERIALE
COLEDOCODUODENALE
(SFINTERE DI ODDI)

AUMENTO DELLA PRESSIONE


NELLE VIE BILIARI

LIMITAZIONE DEL FLUSSO BILIARE


E POSSIBILE ITTERO
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
VIE URINARIE
INIBIZIONE DELLE CONTRAZIONI
DEL DETRUSORE DELLA VESCICA

RITENZIONE URINARIA

AUMENTO DI TONO DELLE FIBRE


MUSCOLARI CIRCOLARI DELLO
SFINTERE VESCICALE
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
EFFETTO ALLERGIZZANTE
MECCANISMO SCONOSCIUTO
ORIGINE CENTRALE ?

INDOTTA LIBERAZIONE DI ISTAMINA ?

PRURITO
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
EFFETTI RESPIRATORI
azione sui centri respiratori
AZIONE SUI CENTRI AZIONE SUL
RESPIRATORI CENTRO
BULBARI E BULBARE
PONTINI DELLA TOSSE

RIDUZIONE DEPRESSIONE
DELLA RISPOSTA DEL RIFLESSO
VENTILATORIA ALLA CO2 DELLA TOSSE
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
EFFETTI RESPIRATORI

azione,ad alte dosi, sulla parete toracica

DEPRESSIONE A LIVELLO DEI


NEURONI MOTORI INTERCOSTALI

RIDUZIONE DEL CONTRIBUTO TORACICO


ALLA VENTILAZIONE
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
EFFETTI RESPIRATORI
azione sulle vie aeree
ALTERAZIONE A LIVELLO
DEI MUSCOLI DILATATORI
DELLE VIE AEREE SUPERIORI

ALTERAZIONE DELLA FUNZIONE


INSPIRATORIA LARINGEA
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
EFFETTI RESPIRATORI

INDOTTA LIBERAZIONE DI ISTAMINA

BRONCOSPASMO
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
TOLLERANZA

LA NECESSITA’,
DURANTE
IL TRATTAMENTO,
DI AUMENTARE
LA DOSE DI
FARMACO PER
OTTENERE UN
EFFETTO
SEMPRE VALIDO
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
DIPENDENZA FISICA
LA NECESSITA’ DI ASSUMERE FARMACO
PER EVITARE LE SPIACEVOLI
CONSEGUENZE FISICHE CHE DERIVANO
DALLA SUA BRUSCA SOSPENSIONE
(SINDROME DA ASTINENZA)

SBADIGLI, STARNUTI, LACRIMAZIONE,


AGITAZIONE, TREMORE, INSONNIA, FEBBRE,
TACHICARDIA, CONGESTIONE NASALE,
DOLORI MUSCOLARI E CRAMPI
ALLO STOMACO SUDORAZIONE
ALTRI EFFETTI FARMACOLOGICI
DEGLI ANALGESICI OPPIOIDI
DIPENDENZA PSICOLOGICA
LA CONDIZIONE
NE (INDIPENDENTE
I O S DALLE PROPRIETA’
T B U
I C A
DEL FARMACO)

D D G
DI RICERCA OSSESSIVA

A RU
DELL’OPPIOIDE PER
CONTINUARE AD
D ESPERIRE I SUOI
EFFETTI PSICHICI
OPPIOIDI DEBOLI

CODEINA, TRAMADOLO,
PROPOSSIFENE ...
- ASSUNZIONE PER OS
- DA SOLI O IN ASSOCIAZIONE AI NON-
OPPIOIDI
- TRATTAMENTO DEL DOLORE FORTE

- EFFETTO TETTO
- STIPSI, PRINCIPALE EFFETTO
COLLATERALE
- NAUSEA E VOMITO, ALTRI POSSIBILI
EFFETTI INDESIDERATI
- NO DIPENDENZA E TOLLERANZA AI
DOSAGGI ANTALGICI
APPROCCIO FARMACOLOGICO
SEQUENZIALE AL DOLORE
SECONDO L’OMS
CONTROLLO DEL DOLORE

3° scalino Oppioidi forti (Morfina)

IL DOLORE PERSISTE O AUMENTA

Oppioidi deboli (Codeina) +


2° scalino Non oppiodi (Paracetamolo o ASA)

IL DOLORE PERSISTE O AUMENTA

1° scalino Non oppiodi (Paracetamolo ASA o FANS)

DOLORE
RAZIONALE
RAZIONALE DELL’ASSOCIAZIONE
DELL’ASSOCIAZIONE TRA
TRA
OPPIOIDI
OPPIOIDI DEBOLI
DEBOLI EE NON
NON OPPIOIDI
OPPIOIDI
MECCANISMI DI AZIONE
DIVERSI E COMPLEMENTARI
+
SITI DI AZIONE DIVERSI

SINERGIA ANTALGICA
SENZA POTENZIAMENTO
DEI RISPETTIVI EFFETTI COLLATERALI
OPPIOIDI FORTI

MORFINA, IDROMORFONE,
METADONE ...
SONO IL MEZZO PRINCIPALE
PER IL TRATTAMENTO DEL
DOLORE SEVERO

AL LORO USO SI ASSOCIA


LO SVILUPPO DI
DIPENDENZA FISICA
E TOLLERANZA
APPROCCIO FARMACOLOGICO
SEQUENZIALE AL DOLORE
SECONDO L’OMS
CONTROLLO DEL DOLORE

3° scalino Oppioidi forti (Morfina)

IL DOLORE PERSISTE O AUMENTA

Oppioidi deboli (Codeina) +


2° scalino Non oppiodi (Paracetamolo o ASA)

IL DOLORE PERSISTE O AUMENTA

1° scalino Non oppiodi (Paracetamolo ASA o FANS)

DOLORE
ANALGESICI NON OPPIOIDI

ANALGESICI OPPIOIDI

ADIUVANTI
ADIUVANTI
ADIUVANTI

TRATTARE UNO MIGLIORARE ALTRI


SPECIFICO TIPO SINTOMI SPESSO
DI DOLORE PRESENTI

ANTICONVULSIVANTI NEUROLETTICI
ANTIDEPRESSIVI ANSIOLITICI
CORTICOSTEROIDI ANTIDEPRESSIVI