Sei sulla pagina 1di 20

ARTE DELLE GRANDI

CIVILTA’
ARTE DELLA MESOPOTAMIA
pag. 24-36
Arte in Mesopotamia
Cap. 2 Pag. 20

Civiltà sumera
Si sviluppa tra il
3500-2500 a.C.

Civiltà assira
Si sviluppa tra il
1250-1000 a.C.

Civiltà babilonese
Due diversi periodi:
1) prima metà del II millennio 2) tra il 612 e il 539 a. C.
CITTA’ DI NUOVA FONDAZIONE
Nuove capitali fondate da sovrani. Es. Khorsabad , capitale
impero assiro

CITTA’ FUNERARIE
Si sviluppa per culto dei re defuntiEs. Tebe

CITTA’ SEDE DI
CULTI
Si sviluppa intorno a
santuari. Es. Nippur

CITTA’ MERCANTILE
Si sviluppa in funzione dei commerci. Es. Assur
Città di
Uruk –
TEMPIO area
seconda metà del sacra
della
V millennio a. C Eanna

CITTA’ organizzate in funzione dei luoghi di potere

Collegamento tempio e residenza reale

Palazzo come luogo di accumulazione ricchezze e risorse alimentari

Tempio come ruolo guida delle società mesopotamiche

Sovrano come sacerdote supremo - potere diretto dalla divinità


Città di Uruk – area sacra della Eanna
TEMPIO
SUMERO
III millennio a. C

Uruk – Tempio Bianco


TIPOLOGIA:
•Costruito su piattaforma
artificiale
•Pianta tripartita
•Vano centrale longitudinale a
cui sono affiancati vani minori
•Accesso laterale (forma a T)
•Nicchie e pilatri aggettanti
Arte sumera
ZIQQURAT
(TEMPIO A TORRE)

• Le ziqqurat erano templi tipici dell’architettura sumera.

• Rappresentano la Montagna Sacra

• Casa della divinità: vi accedevano solo il sovrano e i


sacerdoti
Costitute da più piani ascendenti

Rappresentano:

• la volontà dell’uomo di ascendere


verso la divinità

• la rigida piramide sociale costituita


dalle caste.

Venivano costruite con mattoni crudi e


cotti a causa della mancanza di pietra
della zona.
CASA DELLA
DIVINITA’ SALE DI
RAPPRESENTANZA

MAGAZZINI
Arte babilonese: La torre di babele
• Gli archeologici
identificano la Torre di
Babele con l’enorme
ziqqurat, in onore della
divinità babilonese
Marduk, costruita dal
sovrano babilonese
Nabucodonosor I.

• La torre veniva
considerata simbolo di
arroganza a causa della
sua mole. Peter Bruegel “La torre di Babele” 1563
Arte babilonese: La torre di babele
• Secondo la Bibbia la
torre venne costruita
dagli uomini , che a
quel tempo parlavano
un unica lingua, per
arrivare a Dio

• per punirli creo


diverse lingue
affinché tutti gli
uomini non potessero
più comunicare tra di
loro.
Peter Bruegel “La torre di Babele” 1563
SCULTURA
SUMERA
• Sculture a tutto tondo o a
rilievo
• Varietà di temi: sacrifici ,
battaglie, scene di caccia
• Forte senso religioso
• Es. statue di Gudea, re di
Lagash
• Forma chiusa e forte volume
• Schematismo e stilizzazione:
• mani congiunte
• occhi grandi e fissi
identificazione sovrano divinità
• Statua di GUDEA 2120 a. C.
STENDARDO DI UR 2500 a. C.
• Pannello ligneo pietre colorate su
base di bitume.

• Due lati principali: pannello della


pace e pannello della guerra

• Tre livelli sovrapposti e sequenza


lineare con immagini seriali.

• Lettura dal basso verso l’alto

• Fondo blu (lapislazzuli) su cui si


stagliano le figure

• La figura del sovrano più grande


delle altre
ARTE BABILONESE:
CODICE DI
HAMMURABI
1760 a.C.
• riprende lo schematismo
sumero

• Hammurabi riceve le leggi dal


dio del sole Shamash

• 282 articoli incisi su una stele di


diorite in caratteri cuneiformi

• ALTEZZA CM 204
PORTA DI ISHTAR
IV sec a.C.

• Città di Babilonia

• Monumentalità: accesso a
un viale processionale

• Superficie smaltata
(fondo azzurro in
lapislazzuli)

• Decorazioni : leoni, tori e


animali immaginari

• Decorazioni astratte
Arte
assira:
le
sculture

• massimo splendore nel periodo del Nuovo Impero.

• Tori alati a volto umano chiamati lamassu

• una funzione apotropaica, allontanare gli spiriti maligni.


Arte assira:
Lamassù
• I lamassi venivano scolpiti
con cinque zampe

• Integrità della figura, anche


se questa veniva vista
frontalmente o di profilo.