Sei sulla pagina 1di 8

Esame di

Pedagogia
Generale 24 CFU

Scacco Francesco 
II Triennio Clarinetto 
I GIOVANI NON SONO
VASI DA RIEMPIRE,
MA FIACCOLE DA
ACCENDERE
QUINTILIANO
DIARIO DI UN MAESTRO 

DIVULGAZIONE  STIMOLO ALLA CULTURA

Lo studio diventa una ricerca & una


conquista personale 

Il Maestro lotta contro tutto questo, ma


anche con la disciplina didattica fatta, che
si raccorda con le esigenze dei ragazzi e
con le loro vite difficile.
•Con il quale prova a fare risaltare la
necessità dell’insegnamento e
soprattutto quella dell’apprendimento,
quali, elementi essenziali della vita
quotidiana di ciascuno.
METODO             
         INDUTTIVO •Nell'insegnamento è
detto metodo induttivo il modo di istruire
e di educare. Si riferisce prioritariamente
all'osservazione e al confronto dei fatti
da parte degli alunni al fine di coglierne,
al di sopra degli aspetti variabili, le
regolarità costanti. 
  L'insegnate Ricercatore
•  Sviluppo sociale;
•  Costruisce contesti;
• Ha giornalmente a che fare con la gestione
delle emozioni; 
• Esegue il ruolo di "facilitatore";
• Osserva;
• Riflette;

IL concetto di Insegnante

Padronanza dei      Quelle Gestionali       Quelle Empatiche


contenuti di
insegnamento
Teorie dell' apprendimento 

Il cognitivismo è una Il
Il Costruttivismo mette in
corrente di studio che    comportamentismo si
discussione la possibilità di
concepisce la mente basa sullo studio scientifico
una conoscenza “oggettiva”
come un elaboratore di dell' insegnamento
di un sapere che rappresenti
informazioni. del comportamento.
fedelmente la realtà
esterna.
Lavoro di gruppo 
È un insieme di persone dove la cosa
che accomuna tutti è
la condivisione di un obiettivo, chiaro
ed esplicitato a tutti loro e la
consapevolezza che il successo
individuale dipende dal successo
collettivo. Gli alunni lavorano e
producono insieme, si scambiano
aiuti, informazioni, assistenza,
spiegazioni ed incoraggiamento.
Sono 4 i punti fondamentali per il
lavoro di gruppo:
• 1) Il successo;
• 2) Responsabilità;
• 3) Collaborazione; 
• 4) Valutazione;
A scuola non esiste e non deve esistere solo il tempo
per imparare.

    E’ necessario anche avere:


• Un tempo per potersi conoscere, sperimentare,
avvicinarsi all’altro; 
• Un tempo per accogliere e sentirsi accolti, per
ascoltare e sentirsi ascoltati; 
• Un tempo per poter imparare ad accettare l’altro,
nella sua diversità, e conoscere il “piacere” di
giocare e collaborare.