Sei sulla pagina 1di 49

LA RIABILITAZIONE

COGNITIVA
E un processo terapeutico
volto a migliorare o
mantenere stabili
le capacit cognitive
di pazienti in cui esse risultino
deficitarie a causa di traumi
o patologie cerebrali progressive.
Attenzione
Linguaggio
Memoria (visiva, topografica, verbale; BT,MT,LT)
Orientamento (temporo-spaziale)
Pensiero
Prassia
Gnosia
BASI NEUROFISIOLOGICHE
Plasticit neuronale
Sinaptogenesi reattiva
Sinapsi latenti
EFFICACIA E LIMITI

Nonostante lefficacia della riabilitazione cognitiva


non sia stata del tutto convalidata, diversi studi
dimostrano che essa aiuti a ritardare il processo
involutivo.

Limiti:
natura, entit, estensione e topografia del
danno;
motivazione e collaborazione del paziente;
tipologia, durata e intensit del trattamento.
Requisiti del trattamento:

Continuit
Specificit
Efficacia
Adattabilit
Motivante
Da chi viene svolta?
Geriatra
Fisioterapista
Psicologo
Infermiere

Empatia
Fiducia
Solidariet
Comprensione
Comunicazione
Ruolo dei familiari

E importante che essi vengano coinvolti nel


trattamento, dopo esser stati
adeguatamente istruiti ed informati.
Essi rappresentano un ausilio in quanto
possono fornire stimolazioni costanti e utili
al training anche a domicilio del paziente.
Fondamentale, inoltre, il loro supporto
psicologico.
METODOLOGIA
La riabilitazione cognitiva si
serve di esercizi e
stimolazioni di vario genere
adeguate alla facolt
cognitiva alterata:

Stimolazione psicosensoriale
Frequenza delle sedute:
Terapia di orientamento nella
5 sedute settimanali
realt (ROT) per 3 settimane consecutive
R.O.T.
Terapia di Orientamento alla
Realt
la metodica pi impiegata nella riabilitazione cognitiva.
indicata soprattutto per deficit cognitivi moderati/lievi.
Si prefigge di rafforzare le informazioni di base del paziente
rispetto alle coordinate spazio-temporali ed alla storia
personale del paziente

Formale Informale
Le sedute sono Le informazioni
giornaliere, individuali riguardo la realt
o di gruppo circostante vengono
omogeneo, e durano forniti dalloperatore o
circa 45 minuti dai familiari
Si serve di ausili Stimolazioni continue
TERAPIA DI ORIENTAMENTO ALLA REALTA

I LIVELLO

Il programma basato su argomenti che riguardano


lorientamento personale e spazio-temporale.

E organizzato in tre settimane


PRIMA SETTIMANA
I GIORNO: orientamento personale, memoria per i nomi propri

II GIORNO/III GIORNO: orientamento personale e temporale

IV GIORNO: orientamento nelle stagioni

V GIORNO: distinzione tra avvenimenti accaduti nel passato e nel


presente
SECONDA SETTIMANA

I GIORNO/II GIORNO: orientamento


spaziale attraverso i punti di
riferimento

III GIORNO: ricordare lindirizzo della


propria casa

IV GIORNO: capacit di ritrovare


oggetti nella propria casa (memoria
topografica)

V GIORNO: orientamento geografico


TERZA SETTIMANA

I GIORNO: memoria verbale e


logica

II GIORNO: memoria visiva,


orientamento sociale

III GIORNO: memoria visiva,


attenzione visiva e fluenza
verbale

IV GIORNO: attenzione uditiva


e logica associativa

V GIORNO: memoria verbale,


attenzione tattile e gustativa
II LIVELLO

L obbiettivo del programma riabilitativo di favorire


lorientamento temporo-spaziale e la memoria .

Durante le prime 3 settimane si organizzano anche sedute


con i familiari per spiegare landamento della riabilitazione e
consigliare/illustrare esercizi
da far eseguire a domicilio al paziente.
PRIMA SETTIMANA

I GIORNO : orientamento personale e memoria verbale per i


nomi
II GIORNO: punti di riferimento temporali , stagioni e sequenze
III GIORNO: quantificazione del tempo che scorre, sequenze di
stagioni e fluenza verbale sulle stagioni
IV GIORNO: le stagioni e memoria visiva per gli oggetti
V GIORNO: oggetti attuali e del passato.
SECONDA SETTIMANA

I GIORNO: punti di riferimento , memoria topografica e prassia


costruttiva
II GIORNO: prassia costruttiva, orientamento sociale
(personaggi famosi)
III GIORNO: orientamento spaziale nella propria citt-paese e
memoria per numeri telefonici
IV GIORNO : orientamento spaziale e memoria topografica per
gli oggetti della propria casa, assunzione medicine
V GIORNO: memoria di un percorso
su piantina.
TERZA SETTIMANA

I GIORNO: memoria verbale per un racconto, logica, analisi e


pianificazione spaziale
II GIORNO: fluenza verbale per categorie, attenzione uditiva e
memoria verbale per un messaggio
III GIORNO: memoria visiva
IV GIORNO: memoria verbale con lista della spesa,
categorizzazione e prezzi
V GIORNO: memoria visiva per oggetti, trovare lintruso,
fluenza verbale
con ricostruzione
delle parole e
definizioni.
III LIVELLO
Il programma di III livello basato su un vero e proprio
allenamento mentale, al fine di stimolare il processo di
memorizzazione, fluenza verbale e orientamento spazio-
temporale.

Il programma riabilitativo si basa su esercizi che potenziano


la capacit di percepire, organizzare, fissare ed evocare il
materiale da memorizzare.
I SETTIMANA

I GIORNO : Memoria verbale per nomi


II GIORNO: Attenzione uditiva
III GIORNO: Memoria per un indirizzo o per numeri
IV GIORNO: Memoria per un fatto o per un messaggio
V GIORNO: Memoria verbale di una lista
II SETTIMANA
I GIORNO: Discriminazione visiva e attenzione
II GIORNO: Memoria visiva per gli oggetti
III GIORNO: Memoria per volti
IV GIORNO: Orientamento temporale e memoria procedurale
V GIORNO: Memoria procedurale, prassia costruttiva
III SETTIMANA
I GIORNO: Memoria topografica per oggetti
II GIORNO: Memoria topografica
III/IV/V GIORNO: Fluenza verbale e logica
ESERCIZI R.O.T. FORMALE
ORIENTAMENTO
TEMPORALE
ORIENTAMENTO TEMPORALE SEQUENZE

Numerare i
barattoli dal
pi piccolo al
pi grande.
ORIENTAMENTO TEMPORALE SEQUENZE
Inserisci nello spazio i
pallini mancanti,
dedotti osservando
l'ordine logico dei
dadi precedenti.
ORIENTAMENTO SPAZIALE
Individua le
figure richieste.
MEMORIA TOPOGRAFICA
Osservare
bene gli
oggetti
collocati nelle
stanze.
Indicare il
nome
dell'oggetto
presente in
Bagno Camera da letto ogni stanza.

Cucina

Corridoio Salotto
MEMORIA TOPOGRAFICA
Osservare bene le pedine sulla scacchiera.
Riportare la disposizione delle pedine viste
precedentemente.
PRASSIA COSTRUTTIVA
Disegna l'altra
met delle
figure
rappresentate.
PRASSIA COSTRUTTIVA
Trasforma le
figure negli
oggetti scritti sotto
ognuna.
MEMORIA VERBALE
Leggere tre volte le parole correlate, e dopo aver coperto
la colonna di destra riscrivi le parole che ricordi.
MEMORIA VERBALE
DISCRIMINAZIONE VISIVA
Riconosci i
numeri nascosti
nelle figure.
DISCRIMINAZIONE VISIVA

Numera le
forme a
seconda del
posto dove
vanno
inserite.
ATTENZIONE VISIVA
Cancella tutti i
quadrati uguali a
quello posto in
alto.
Ricerca tutti i
numero 8 nel
box.
MEMORIA VISIVA

Far
osservare
l'oggetto
nella prima
casella ,
coprirlo e
poi trovarlo
nella
seconda
casella.
MEMORIA VISIVA

Osservare
bene l'oggetto
e i suoi
dettagli.
Far riconoscere il tipo di sedia osservata prima.
MEMORIA VISIVA
Riconoscere
ed osservare
bene i
seguenti
oggetti.
Individuare gli
oggetti osservati
precedentemente.
FLUENZA VERBALE

Completare
enunciando e/o
scrivendo gli
aggettivi adatti.
FLUENZA VERBALE

Collegare ogni
parola al suo
sinonimo.
LOGICA
RICONOSCIMENTO DI ASSURDIT
GRAZIE PER L'ATTENZIONE