Sei sulla pagina 1di 8

www.formazione.ilsole24ore.

com/legale

DIRItto

studio legale:
Nuove tecnologie,
qualità In collaborazione con:

e adempimenti
e con il contributo di:

STUDIO LEGALE: NUOVE TECNOLOGIE


Studio Legale e sviluppo tecnologico
MILANO – 30 settembre, 7 e 14 ottobre 2008 (martedì – 14.30/18.30)
ROMA – 2, 9 e 16 ottobre 2008 (giovedì – 14.30/18.30)
BOLOGNA – 13, 20 e 27 novembre 2008 (giovedì – 14.30/18.30)

STUDIO LEGALE: QUALITA’ E PREVENZIONE


Studio Legale: standard ISO,
certificazione e prevenzione dei rischi
MILANO – 8, 15 e 22 ottobre 2008 (mercoledì – 14.30/18.30)
ROMA – 10, 17 e 24 novembre 2008 (lunedì - 14.30/18.30)
BOLOGNA – 19 e 26 novembre, 3 dicembre 2008 (mercoledì – 14.30/18.30)

STUDIO LEGALE: ADEMPIMENTI


Studio Legale e adempimenti di normativa cogente
ROMA – 13, 20 e 27 ottobre 2008 (lunedì – 14.30/18.30)
MILANO – 29 ottobre, 5 e 12 novembre 2008 (mercoledì – 14.30/18.30)
BOLOGNA – 3, 10 e 17 novembre 2008 (lunedì – 14.30/18.30)

I corsi sono accreditati presso il CNF e sono a numero chiuso


%
15

Per info su programma, docenti e crediti formativi consulta il sito


www.formazione.ilsole24ore.com/legale
STUDIO LEGALE: NUOVE TECNOLOGIE
Studio legale
e sviluppo tecnologico
Milano - 30 settembre, 7 e 14 ottobre 2008 (martedì – 14.30/18.30)
Roma - 2, 9 e 16 ottobre 2008 (giovedì – 14.30/18.30)
Bologna -13, 20 e 27 novembre 2008 (giovedì – 14.30/18.30)

Il progetto “Evoluzione Avvocato” Presentazione del corso


Le nuove tecnologie, i sistemi e le tecniche di gestione, la qualità, Modulo 1: Sistemi informativi e sviluppo del lavoro di Studio:
sono temi che oramai quotidianamente impongono una riflessione Il primo incontro in aula è finalizzato a fornire al professionista legale
ed un serio confronto. le informazioni necessarie per arrivare ad utilizzare con cognizione di causa
L’impatto con la modernizzazione, la globalizzazione che apre mercati gli strumenti offerti dalle nuove tecnologie e da Internet, per lo sviluppo
diversi, le liberalizzazioni dell’estate 2006 e quelle che ancora si dei processi operativi e di supporto di Studio; in chiave di efficienza
annunciano, tagliate su misura per grossi e articolati studi professionali produttiva e di modernità organizzativa. Saranno fornite le nozioni
hanno determinato oggi nell’avvocatura italiana, o quantomeno in larga di base per orientarsi verso la scelta degli strumenti informatici più adatti
parte di essa, un generalizzato senso di disorientamento: forte è infatti alla specificità legale, per processare le attività quotidiane, nello sviluppo
il timore di non essere preparati ad affrontare le nuove sfide che del lavoro e nell’organizzazione e gestione interna di Studio.
ci vengono poste. Modulo 2: Internet, WWW e Studio Legale on-line:
“Evoluzione Avvocato” è il Progetto pensato e voluto dall’Organismo Il secondo appuntamento in aula intende fornire al professionista legale
Unitario dell’Avvocatura congiuntamente ad altri Partner altamente le nozioni di base per utilizzare a pieno le potenzialità di Internet
qualificati sotto il profilo scientifico-culturale e tecnico, con l’obiettivo e della rete, nonché approfondire il tema dello sviluppo dello Studio
di realizzare una pluralità di iniziative coordinate di formazione e legale on-line nel contesto della normativa deontologica di riferimento;
divulgazione informativa, utili a promuovere e favorire un percorso illustrando anche le evoluzioni delle metodologie di sviluppo del lavoro
di “crescita” anche culturale dell’ambiente forense, mettendo a rese possibili dai servizi in rete offerte da Tribunali, Uffici giudiziari
disposizione del professionista legale – singolo o associato – conoscenze, e, in un prossimo futuro, dal processo civile telematico.
metodi, strumenti, tecnologie e servizi di pratica applicazione ed Con attenzione anche al tema dei rischi correlati al ricorso alle nuove
operatività per la gestione delle quotidiane attività lavorative, in un’ottica tecnologie da parte dello Studio Legale.
di modernità e di efficienza qualitativa e produttiva. Modulo 3: Archiviazione digitale e conservazione sostitutiva
Al volume “Studi Legali, Informatica e Qualità – Percorsi, tecniche e dei documenti di Studio:
Strategie” già presentato in occasione della Conferenza sulla Giustizia Il DMEF 23.01.2004 e la Delibera CNIPA n. 11./2004, le leggi
dell’ottobre 2007, si affianca ora un’articolata offerta formativa di respiro sulla conservazione sostitutiva ed il Codice della Pubblica
nazionale di approfondimento sui temi correlati al “come della professione Amministrazione digitale (anno 2006) danno ormai piena validità legale
forense”, di cui i primi proposti in brochure attengono allo sviluppo del alla conservazione in formato digitale dei documenti, siano essi cartacei
marketing legale, alla massimazione dell’efficienza comunicativa nelle o informatici all’origine. Anche per lo Studio legale
relazioni di cui è protagonista l’Avvocato, alle tecniche ed agli strumenti di la “dematerializzazione” di documenti amministrativi, contabili e fiscali
management, mutuati dal contesto azienda e ripensati, anche nel rispetto offre vantaggi concreti in termini di abbattimento dei costi e degli spazi
delle regole di disciplina domestica applicabili, alla specificità forense. di archiviazione, di efficienza organizzativa, di efficacia dei processi
Con questa nuova brochure sono ora proposte in chiave sinergica produttivi interni, di riduzione dei tempi di ricerca e di esibizione
ed integrativa, le tematiche attinenti allo sviluppo tecnologico e dei documenti. L’ultimo incontro vuole rappresentare un’occasione
all’informatizzazione dello studio, al modello ISO 9001 per l’organizzazione di approfondimento del quadro normativo e tecnico esistente in materia
e la certificazione di qualità, alla gestione degli adempimenti di normativa di archiviazione digitale, conservazione sostitutiva e modalità di concreta
“cogente” (privacy, antiriciclaggio e sicurezza). attuazione in Studio.

e con il contributo di:

2
E I:
tAL ItI tIV
to RED MA
C oR
f

12
Programma Case histories
Modulo 1: Sistemi informativi e sviluppo del lavoro di Studio - I sistemi informativi a supporto delle attività di BD (Business Development) di Studio;
1. Il computer come strumento essenziale allo sviluppo del lavoro - L’informatizzazione dei servizi per l’Avvocatura; lo stato dell’arte;
2. Software di gestione e sviluppo della pratica - I controlli fiscali alle aziende ed agli Studi che adottano sistemi di conservazione
3. Il workflow management sostitutiva;
4. La condivisione dei flussi di lavoro e delle risorse di Studio - Sistemi informativi di Studio e Client Relationship Management (CRM);
4. Time management e registrazione informatica delle prestazioni - Il supporto informatico per la realizzazione della conservazione sostitutiva
5. Tecnologie e SIM (Sistema informativo di management) dei documenti di Studio;
6. L’analisi dei dati ed i controlli con il supporto tecnologico - Soluzioni tecnologiche per la deterritorializzazione del lavoro;
Esercitazioni e simulazioni operative; testimonianza - Il ruolo del Responsabile della conservazione digitale.

Modulo 2: Internet, WWW e Studio Legale on-line Marta Panizza


1. Internet come Giacimento Culturale Responsabile Business Development & Communications Freshfields Bruckhaus
2. Rete locale LAN di computer, Internet ed Intranet Deringer LLP
3. Internet e trasmissione di documenti informatici (Posta elettronica (e-mail, m-list)
e PEC (Posta elettronica certificata) Vittorio Mormando
3. Internet e servizi informatici a disposizione degli Avvocati: (il sistema POLIS WEB; Avvocato, Consigliere di Amministrazione Cassa Nazionale di Previdenza
il servizio SENTENZE ON-LINE; il servizio NIR (NOTE DI ISCRIZIONE A RUOLO); e Assistenza Forense
il servizio UGOL (UFFICIALI GIUDIZIARI ON- LINE)
4. Il Processo Civile Telematico; lo stato dell’arte della sua concreta attuazione Giorgio Confente
sul territorio nazionale Vice Presidente ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili
5. Internet e Studio legale on-line (il Sito Internet di Studio; la consulenza legale on- line; della Conservazione Sostitutiva)
L’associazionismo in rete (il networking), Chat, Video conferenze; News e forum
di discussione; il webmarketing Isabella Fusillo
6. Internet e sicurezza dei sistemi informatici/informativi Business Development & PR Co-ordinator, Lovells Studio Legale
Esercitazioni e simulazioni operative; testimonianza
Francesco Tintori
Modulo 3: Archiviazione digitale e conservazione sostitutiva Associazioni e Ordini Professionali, Infocert SpA
dei documenti di Studio
1. Nozioni di base (Firma elettronica e firma digitale; documento cartaceo e documento Barbara Scandelin
informatico; crittografia; sottoscrizione elettronica; “Riferimento temporale” Avvocato, Studio Melica - Scandelin & Partners
e “marca temporale”; Posta elettronica e PEC (Posta elettronica certificata)
2. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva di documenti: Michelina Grillo
- Le nozioni e il quadro normativo vigente; Avvocato, Presidente OUA (Organismo Unitario dell’Avvocatura)
- Le regole tecniche;
3. Come si attua il processo di conservazione sostitutiva Stefania Rampazzo
4. Il Responsabile funzionale interno/ lo sviluppo del processo in outsourcing Ifin Sistemi
5. Il regime dei costi e degli investimenti
6. Rischi e vantaggi per lo Studio
Esercitazioni e simulazioni operative; testimonianza

Docenti
Giovanni Ziccardi Luca Giacopuzzi
Professore di Informatica Giuridica Avvocato, Membro della Commissione Informatica
presso l’Università Statale di Milano Ordine degli Avvocati di Verona

Martino Politi Antonino Gattuso


Direttore Generale Lextel Avvocato, Docente di Informatica Giuridica presso
la Scuola di Specializzazione per le professioni forensi
Andrea Lisi di Palermo, Delegato Cassa Nazionale Forense
Avvocato, Professore a contratto di Informatica
giuridica presso la Scuola Professioni legali Daniele Coliva
dell’ Università del Salento, Presidente ANORC Avvocato, Partner Studio Legale Coliva
(Associazione Nazionale per Operatori
e Responsabili della Conservazione Sostitutiva)

3
STUDIO LEGALE: QUALITA’ E PREVENZIONE
Studio Legale: standard ISO, certificazione e prevenzione dei rischi
Milano - 8, 15 e 22 ottobre 2008 (mercoledì – 14.30/18.30)
Roma - 10, 17 e 24 novembre 2008 (lunedì - 14.30/18.30)
Bologna - 19 e 26 novembre, 3 dicembre 2008 (mercoledì – 14.30/18.30)

Presentazione del corso


Modulo 1: La non qualità; come individuare i comportamenti Modulo 3: L’approccio prospettico: gestione e prevenzione dei rischi
disfunzionali e tracciare il profilo delle inefficienze di Studio: dello Studio legale anche con riferimento al Dlgs. n. 231/01:
Il primo incontro in aula è finalizzato ad illustrare al professionista gli strumenti Il terzo appuntamento di formazione si prefigge di incentivare lo Studio
ed i metodi utili ad “effettuare un check up” del proprio status organizzativo; allo sviluppo della Vision, ossia di una “visione in chiave prospettica”
con l’obiettivo di individuare quelle che sono le leve strategiche di Studio di medio lungo periodo. Particolare attenzione verrà data alle nozioni
e le principali criticità; la terminologia ed i contenuti base del TQM (Total ed alle tecniche di base utili all’analisi ed alla prevenzione dei rischi correlati
Quality Management) e della norma tecnica ISO 9001 verranno analiticamente all’attività di Studio, anche a fronte di possibili investimenti e scelte future.
spiegati ed analizzati, nella loro possibile utile applicazione Verranno analizzati anche gli aspetti del Dlgs. n. 231/01 utili
alla specificità legale. alla gestione dei rischi con attinenza alla specificità legale.
Modulo 2: La qualità: la norma ISO 9001 come strumento di gestione e
certificazione dello Studio Legale:
Il secondo appuntamento in aula intende fornire all’Avvocato tutte le indicazioni
utili e necessarie ad avviare un percorso di project management, finalizzato
a realizzare un sistema organizzativo, gestionale e di controllo efficace
e su misura. Come parametro di riferimento sarà illustrata la norma tecnica ISO
9001:2000, come già implementata internamente da primari Studi legali italiani
che l’hanno scelta sia a fini di organizzazione interna, sia di certificazione

Docenti
Giovanna Stumpo Umberto Santucci
Avvocato, Esperta di organizzazione qualità Consulente di marketing, communication
e management legale e problem solving strategico, Docente all’Accademia
dell’immagine, Partner Amicucci
Giulio Traversi
Certiquality Andrea Baldin
Senior Partner Studio Baldin Euroquality S.r.L.
Sandro Bartolomucci
Avvocato, Partner Lexjus -Roma Mirco Minardi
Docente e pubblicista Avvocato, Partner Studio Legale Minardi

4
E I:
tAL ItI tIV
to RED MA
C oR
f

12
Programma Case histories
Modulo 1: La non qualità; come individuare i comportamenti - Individuare e gestire le criticità di Studio;
disfunzionali e tracciare il profilo delle inefficienze di Studio - Organizzare e gestire in modo sistemico i processi di Studio;
1. Qualità e non qualità - Le problematiche tipiche di risk management nella gestione degli Studi
2. Status quo, obiettivi e visione prospettica professionali;
3. Indicatori comportamentali, finanziari e di processo - Il disservizio nell’interrelazione con gli Stakeholders istituzionali dello Studio
5. L’analisi dei dati ed il sistema dei controlli; l’importanza del dato oggettivo legale;
6. Efficacia, efficienza e miglioramento continuo - Il valore aggiunto per lo Studio derivante dall’adozione di un Codice Etico;
Esercitazioni e simulazioni operative - I “costi della non qualità”;
TESTIMONIANZE - Il valore aggiunto della norma ISO 9001 per lo Studio Legale;

Modulo 2: La qualità: la norma ISO 9001 come strumento


di gestione e certificazione dello Studio Legale Luciana Recagni
1. La norma ISO 9001:2000 come modello di management legale Avvocato, Partner Studio Legale Grignani
2. Dalla pianificazione strategica ed operativa, alla progettazione
del servizio legale Enrica Ghia
3. L a gestione delle risorse: leadership, valorizzazione del capitale umano Avvocato, Managing Partner Studio Legale Ghia
e sviluppo dei talenti
4. Il monitoraggio della performance di Studio Marco Golda Perini
5. Il processo di certificazione dello Studio Legale e la sua spendibilità Avvocato, General Counsel PricewaterhouseCoopers
in un’ottica di marketing
6. “Costi della non qualità”versus “costi della qualità”
Vittorio Mormando
Esercitazioni e simulazioni operative
Avvocato, Consigliere di Amministrazione Cassa Nazionale di Previdenza
TESTIMONIANZE
e Assistenza Forense
Modulo 3: L’approccio prospettico: gestione e prevenzione dei
rischi dello Studio legale anche con riferimento al Dlgs. n. Selene Damaggio
231/01 Office Manager Lexjus
1. Management e risk management
2. L’approccio “preventivo del rischio”: fasi ed articolazioni Vincenzo Blasi
3. L’analisi del rischio e lo sviluppo di un modello organizzativo, gestionale, Avvocato, Partner Studio Legale Blasi certificato UNI EN ISO 9001:2000
di controllo
4. L’elaborazione del Codice Etico e l’attribuzione delle responsabilità interne Leonardo Masi
5. La formazione delle risorse umane e l’interazione con l’Organismo Avvocato, Partner Studio Legale Giovannelli & Associati
di vigilanza e controllo certificato UNI EN ISO 9001:2000
6. Prevenzione e gestione del rischio, nel disposto del Dlgs. n. 231/07:
quale margine di interesse e di applicabilità alla specificità legale?

5
STUDIO LEGALE: ADEMPIMENTI
Studio Legale e adempimenti di normativa cogente
Roma - 13, 20 e 27 ottobre 2008 (lunedì – 14.30/18.30)
Milano - 29 ottobre, 5 e 12 novembre 2008 (mercoledì – 14.30/18.30)
Bologna - 3, 10 e 17 novembre 2008 (lunedì – 14.30/18.30)

Presentazione del corso di Studio, organizzare le attività di formazione interna ed assolvere


alle prescrizioni di normativa cogente; con l’obiettivo di trasferire
Modulo 1: Normativa privacy e sviluppo degli adempimenti in Studio: le informazioni necessarie a curare gli aspetti ergonomici e di sicurezza,
Con il Dlgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) anche sotto il profilo dei rischi informatici, a livello di tutte le funzioni operative
il Legislatore ha previsto una serie di misure che il professionista legale è di Studio, con ricorso a specifiche procedure scritte e designazione
chiamato ad adottare al fine di garantire un sufficiente grado di sicurezza di appositi Responsabili di funzione.
nel trattamento dei dati personali di terzi utilizzati nello svolgimento
dell’attività professionale, e nello sviluppo degli incarichi. Il primo incontro Programma
in aula è finalizzato ad approfondire il quadro normativo esistente,
a fornire i suggerimenti utili all’individuazione delle figure di riferimento Modulo1: Normativa privacy e sviluppo degli adempimenti in Studio
che occorre formare in materia, a trasferire le metodologie per processare 1. Il quadro delle fonti normative e tecniche di riferimento
gli adempimenti imposti allo Studio nei confronti dei soggetti terzi; illustrando 2. “Mappatura” dei dati e delle tipologie di trattamento effettuate
anche le modalità pratico operative per organizzare il quadro delle misure 3. Individuazione dei soggetti rilevanti nel contesto organizzativo di Studio
(Titolare/i; Responsabile/i ed Incaricati): compiti, ruoli e responsabilità
minime di sicurezza e formalizzare il DPS di Studio. 4. Tipologie di “Interessati” e sviluppo dei necessari adempimenti
Modulo 2: Organizzare e gestire gli adempimenti antiriciclaggio 5. Minime di sicurezza e DPS
di Studio: 6. Notifiche al Garante e Regime sanzionatorio
Con il Dlgs. n. 231/07 è stata data attuazione alla III direttiva antiriciclaggio Esercitazioni e simulazioni operative
in Italia e sono state introdotte le regole valevoli – tra gli altri- anche TESTIMONIANZA
per l’avvocato ed i collaboratori di Studio, in materia di obblighi
Modulo 2: Organizzare e gestire gli adempimenti antiriciclaggio
di identificazione, conservazione delle informazioni a fini di riciclaggio di Studio
e segnalazione di operazioni sospette. Il secondo appuntamento in aula 1. Il nuovo assetto normativo di cui al Dlgs. n.231/07
intende illustrare il quadro normativo esistente e fornire al Professionista 2. Gli obblighi di collaborazione attiva che incombono sul Professionista legale
e ai collaboratori di Studio che interagiscono con il cliente, le istruzioni utili 3. L’approccio basato sul rischio e gli indicatori di anomalia
e necessarie per adempiere agli obblighi di legge; il tutto nell’ottica di trasferire 4. Codificare i criteri per individuare le operazioni sospette
la metodologia utile a processare gli adempimenti imposti allo Studio, 5. L’interazione con le Autorità di Vigilanza, gli Ordini e l’UIF (Unità di informazione
finanziaria);
con modalità il più possibile “standardizzate” ed organizzando anche
6. Modalità di segnalazione: controlli e regime sanzionatorio
la formazione interna sugli indici di anomalia atti ad identificare Esercitazioni e simulazioni operative
il rischio “soggettivo o oggettivo” di riciclaggio. TESTIMONIANZE
Modulo 3: La sicurezza nei luoghi di lavoro: misure applicabili
alla specificità legale: Modulo 3: La sicurezza nei luoghi di lavoro:
misure applicabili alla specificità legale
Il terzo appuntamento in aula si prefigge di approfondire il quadro normativo
1. Inquadramento normativo: disposizioni del Testo Unico sulla sicurezza- Dlgs. n. 81/08
esistente in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro (Testo Unico sulla sicurezza- e sue applicazione in ambito legale
Dlgs. n. 81/08) e di fornire i suggerimenti utili all’individuazione delle figure 2. Le figure di riferimento e la valutazione dei rischi
di riferimento (RSPP) che occorre formare in Studio. Particolare attenzione è 3. Il quadro delle responsabilità ed il regime sanzionatorio
riservata alle metodologie da seguire per svolgere l’analisi dei rischi 4. Processare gli adempimenti di sicurezza in Studio
5. Prevenire e gestire gli infortuni e le malattie professionali

Docenti 6. Applicare il Testo Unico sulla sicurezza alla specificità legale

Fabio Bravo Giovanna Stumpo


Avvocato, Ricercatore presso l’Università degli Studi di Bologna, Avvocato, Esperta di organizzazione
Dottore di ricerca in Informatica giuridica qualità e management legale
e diritto dell’Informatica
Tiziana Vallone
Ranieri Razzante Dottore commercialista e revisore contabile
Docente di Legislazione Antiriciclaggio Partner Studio Vallone
presso l’ Università di Macerata, Presidente AIRA
Andrea Baldin
Giulio Traversi Partner Studio Baldin Euroquality S.r.L.
Certiquality
Massimo Melica
Pieluigi Perri Avvocato, Segretario Generale Fondazione Italiana
Avvocato, Dottore di ricerca in Informatica Giuridica Innovazione Forense CNF, Presidente CSIG
presso l’Università Statale di Milano (Centro Studi di Informatica Giuridica)
6
t
E
AL ItI tIV
I: Informazioni
to RED MA
C oR Sui CORSI
f

12
Materiale didattico
Ai partecipanti sarà distribuita una dispensa strutturata ad hoc e un libro
edito da Il Sole 24 ORE.

Attestato di partecipazione
Al termine di ogni corso sarà distribuito a ciascun partecipante l’attestato
Case histories di frequenza.
- Ricoprire il ruolo di Responsabile privacy di Studio;
- Obblighi di adeguata verifica della clientela e di segnalazione delle operazioni
sospette: aspetti operativi; Sedi
- La rilevanza della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro nel contesto milano
della professione forense; Certiquality – Via G. Giardino, 4
- Designare, istruire e formare gli Incaricati privacy di Studio;
- La gestione delle procedure antiriciclaggio in uno Studio legale internazionale; roma
problemi operativi e tentativi di soluzione; Cassa Nazionale di Previdenza Forense*
- Come assolvere al ruolo di Responsabile di sicurezza di uno Studio legale;
Via Q. Visconti, 10
- Come assolvere agli adempimenti privacy di Studio; sviluppare la “Procedura
adempimenti privacy”
- Esperienze relative alla banca dati e agli adempimenti antiriciclaggio di Studio. BOLOGNA
Fondazione Forense Bolognese
Via Marsili, 8
Giorgio Spedicato
Avvocato, Dottore di ricerca in Informatica giuridica e diritto dell’Informatica, presso
l’Università degli Studi di Bologna
Coordinamento scientifico e programma
Andra Pasqualin Avv. Giovanna Stumpo
Avvocato, Studio degli Avvocati Mercurio, Pasqualin e Bragadin

Vittorio Mormando Responsabile coordinamento


Avvocato, Consigliere di Amministrazione della Cassa Nazionale di Previdenza e e progettazione
Assistenza Forense Dott.ssa Sabrina Magro
sabrina.magro@ilsole24ore.com
Juri Monducci
Avvocato, Dottore di ricerca in Informatica Giuridica e Diritto dell’Informatica presso
l’Università degli Studi di Bologna
I corsi sono a numero chiuso.
Valentina Zadra
Avvocato, Studio Legale Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP *sede da confermare

Elisa De Berti
Avvocato, Titolare Studio Legale De Berti

Michela Mazza
Avvocato, Studio Legale Bovesi Cartwright Pescatore

Martino Politi
Direttore Generale Lextel

Silvia Piccinini
Avvocato, Partner Studio Legale Bassi & Terzi, certificato UNI EN ISO 9001:2000

Formazione in House
Questi corsi possono essere
personalizzati sulla base delle
specifiche esigenze dello studio
legale e organizzati direttamente
presso la sede richiesta.
Per informazioni:
sabrina.magro@ilsole24ore.com

7
Informazioni SCHEDA
DI PARTECIPAZIONE
Sì, desidero iscrivermi ai corsi contrassegnati qui sotto con una crocetta:
Come iscriversi L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento, da parte del Sole 24 ORE
Formazione, della presente scheda - da inviarsi via fax - debitamente compilata in tutte le
- Dal sito internet: sue parti e sottoscritta per accettazione.
www.formazione.ilsole24ore.com/legale Allegare copia del bonifico bancario e/o assegno bancario/circolare.
www.shopping24.ilsole24ore.com Il Servizio Clienti invierà la comunicazione di conferma dell’iniziativa e della sede
- Telefonicamente 02 4587.020 via fax o e-mail almeno 7 giorni lavorativi prima della data di inizio.
con successivo invio della scheda di iscrizione STUDIO LEGALE: NUOVE TECNOLOGIE
- e-mail: iscrizioni@formazione.ilsole24ore.com Milano, 30 settembre, 7 e 14 ottobre 2008 Cod. TA 4025
Roma, 2, 9 e 16 ottobre 2008 Cod. TB 4025
con successivo invio della scheda di iscrizione Bologna, 13, 20 e 27 novembre 2008 Cod. TC 4025
- Via fax: 02 4587.025 STUDIO LEGALE: QUALITA’ E PREVENZIONE
inviando la scheda di iscrizione al Servizio Clienti Milano, 8, 15 e 22 ottobre 2008 Cod. TA 4026
Roma, 10, 17 e 24 novembre 2008 Cod. TB 4026
Bologna, 19 e 26 novembre, 3 dicembre 2008 Cod. TC 4026

Quota di partecipazione Studio Legale e adempimenti di normativa cogente


Roma, 13, 20 e 27 ottobre 2008 Cod. TA 4027
Studio legale: nuove tecnologie Milano, 29 ottobre, 5 e 12 novembre 2008 Cod. TB 4027
Bologna, 3, 10 e 17 novembre 2008 Cod. TC 4027
E 435,00 + IVA 20%
Studio Legale: qualità e prevenzione
E 435,00 + IVA 20% Dati del partecipante
Studio Legale e adempimenti di normativa cogente Nome Cognome
E 435,00 + IVA 20% Funzione
Settore di attività
Modalità di pagamento Società
La quota deve essere versata all’atto dell’iscrizione Indirizzo
effettuando il pagamento tramite Città Cap Prov.
Tel Fax
- Bonifico bancario, indicando il codice del corso prescelto,
intestato a Il Sole 24 ORE S.p.A. Cellulare
Coordinate Bancarie: Banca Popolare Italiana E-mail
Sede Piazza Mercanti, 5 - 20123 Milano
IBAN: IT 29 E 05164 01611 000000167477
Dati per la fatturazione
- Assegno bancario, o circolare, intestato a: Intestatario fattura
Il Sole 24 ORE S.p.A P.IVA (obbligatorio)
da consegnare il giorno del corso all’atto della registrazione Codice Fiscale (obbligatorio)
N. d’ordine dell’azienda da indicare nella fattura del Sole 24 ORE
Il Sole 24 ORE si riserva la valutazione di ammettere al corso solo gli iscritti
in regola con il pagamento della quota di partecipazione Indirizzo
Città Cap Prov.
Agevolazioni
Abbonamento Rivista N.

Firma

Offerte Speciali*
In caso di Ente Pubblico esente ex Art. 10 D.P.R. 633/72 come modificato dall’Art.14
L. 537/93, barrare la casella
Modalità di pagamento:
Abbonati Bonifico bancario Assegno bancario Assegno circolare
Riservata a chi è abbonato a una delle Riviste Modalità di disdetta: È attribuito a ciascun partecipante il diritto di recedere ai sensi dell’art. 1373 Cod. Civ. che dovrà essere comunicato con disdetta da
inviare in forma scritta via fax al numero 02/4587025 e potrà essere esercitato con le seguenti modalità:
Specializzate del Sole 24 ORE: - entro 5 gg. lavorativi precedenti la data dell’iniziativa (compreso il sabato), il partecipante potrà recedere senza dover alcun corrispettivo alla nostra società
che, pertanto, provvederà al rimborso dell’intera quota, se già versata;
- oltre il termine di cui sopra e fino al giorno stesso dell’iniziativa, il partecipante potrà recedere pagando un corrispettivo pari al 25% della quota di iscrizione,
- Sconto 10% per singola quota che potrà essere trattenuta direttamente dalla nostra società, se la quota è già stata versata. La nostra società provvederà ad emettere la relativa fattura.
Se l’iscrizione dovesse pervenire nei 5 giorni precedenti l’iniziativa, in caso di disdetta sarà comunque applicata la penale di cui sopra. In caso di mancata
partecipazione senza alcuna comunicazione di disdetta, il partecipante dovrà corrispondere l’intera quota.

Iscrizioni multiple Ai sensi dell’Art. 1341 C.C. approvo espressamente la clausola relativa alla disdetta.

Per iscrizioni di più partecipanti dello stesso Studio/ Firma


L’adesione all’iniziativa dà diritto a ricevere offerte di prodotti e servizi delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor dell’iniziativa. Se non desidera ricevere offerte da
Associazione Legale parte delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor barri la seguente casella

- Sconto 10% per 2 iscrizioni Informativa ex D. Lgs. n. 196/03 - Tutela della privacy. I dati personali raccolti con questa scheda sono trattati per la registrazione all’iniziativa, per elaborazioni di
tipo statistico, e per l’invio, se lo desidera, di informazioni commerciali su prodotti e servizi delle Società del Gruppo Il Sole 24 ORE e degli Sponsor, con modalità, anche
- Sconto 15% da 3 iscrizioni in poi automatizzate, strettamente necessarie a tali scopi. Il conferimento dei dati è facoltativo ma serve per l’esecuzione del servizio, che comprende, a Sua discrezione, l’invio di
informazioni commerciali. Titolari del trattamento sono Il Sole 24 ORE S.p.A., Via Monte Rosa 91, 20149 Milano - il cui Responsabile del trattamento è la società Simad S.r.l.,
con sede in 24047 Treviglio (BG) Via Casnida 22 - e gli Sponsor dell’iniziativa. Potrà esercitare i diritti di cui all’articolo 7 del D. Lgs. n. 196/03 (accesso, integrazione, correzione,
opposizione, cancellazione) scrivendo a Il Sole 24 ORE Formazione, Via Monte Rosa 91, 20149 Milano - o al sopraindicato Responsabile del trattamento dei dati personali ed
agli Sponsor. L’elenco completo e aggiornato di tutti i Responsabili del trattamento de Il Sole 24 ORE S.p.A. è disponibile presso l’Ufficio Privacy, Via Monte Rosa 91, 20149
Le offerte non sono cumulabili Milano. I dati saranno trattati, per il Sole 24 ORE, da addetti preposti alla gestione dell’iniziativa, al marketing ed all’amministrazione e potranno essere comunicati alle società
del Gruppo per le medesime finalità della raccolta, agli istituti bancari e a società esterne per l’invio del materiale promozionale.

Consenso - Letta l’informativa,


- con la consegna della presente scheda consento al trattamento dei miei dati personali con le modalità e per le finalità indicate nella stessa informativa
- attraverso il conferimento dell’indirizzo e-mail, del numero di telefax e/o del numero di telefono (del tutto facoltativi) consento all’utilizzo di questi strumenti per l’invio di
informazioni commerciali.

*Applicabili agli importi al netto dell’IVA Segreteria Organizzativa www.aimgroup.it