Sei sulla pagina 1di 1

GIOVED 12 APRILE 2012 12

convocata lassemblea ordinaria della Cooperativa Unionfidi


Parma che avr luogo in prima convocazione il giorno 23 aprile
2012 alle ore 7.00 ed in seconda convocazione il giorno
27 APRILE 2012 alle ore 11.30
presso la Sala Consiglio dellUnione Parmense degli Industriali
in Strada al Ponte Caprazucca n.6. L ordine del giorno prevede:
1) Approvazione del Bilancio al 31/12/2011 e relative relazioni;
2) Varie ed eventuali.
IL PRESIDENTE Carlo Calestani
ANffAS - Onlus
PARMA
ANFFaS di Parma-onlus
Ass.ne Naz.le Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali
Via Bassano del Grappa, 10/a - 43100 Parma - tel./fax 0521.782260
e-mail: anffasdiparma@virgilio.it
sito web: www.anffasdiparma.it
ANFFaS - vivere il sogno straordinario di una vita normale
CRONACA
DISABILI IL CANDIDATO SINDACO: DARE VITA A PERCORSO VIRTUOSO
Bernazzoli: eliminare
le barriere architettoniche
II Parma deve essere una citt
accessibile a tutti, priva di bar-
riere architettoniche. Il candida-
to sindaco, Vincenzo Bernazzoli
interviene sul tema della disabi-
lit e lancia alcune proposte per
garantire i diritti di tutte le per-
sone, indipendentemente dai loro
handicap.
Garantire i diritti delle persone
con disabilit vuol dire, innanzitutto,
- spiega il candidato - valorizzare il
loro ruolo di soggetti attivi. Un tema
concreto e di particolare rilevanza
quello della mobilit e dellaccessi -
bilit. Si tratta di rimodulare i per-
corsi autorizzativi e la responsabilit
dei progettisti - afferma Bernazzoli -
affinch soprattutto i locali o i servizi
aperti al pubblico, siano effettiva-
mente fruibili da tutti. Un problema
da risolvere prioritariamente quello
dellaccesso alla stazione per la qua-
le ci sentiamo impegnati fin da ora a
una serrata e conclusiva trattativa
con Trenitalia.
Anche il sistema del trasporto
pubblico dovr essere reso maggior-
mente accessibile realizzando, tra le
altre cose, nuovi marciapiedi pensati
con misure tali da facilitare laccesso
ai mezzi pubblici. Una accurata at-
tenzione sar riservata ai diritti delle
PDL COLI: NON E' SUO IL PROGETTO DEL MUSEO
Bernazzoli copia idee
per l'area ex Bormioli
Ghiretti: La movida?
Va regolamentata
Basta ordinanze: occorrono poche direttive, ma rigorose
II Roberto Ghiretti, candidato
sindaco di Parma Unita, inter-
viene sul divertimento notturno
a Parma, e in particolare sulla
movida. Dobbiamo risolvere
una volta per tutte il problema
movida. Ripartendo da zero.
Troppi gli errori, troppi i pas-
saggi a vuoto commessi sin qui.
Una volta per tutte, superiamo le
ordinanze: sono tante, talvolta
contraddittorie, non vengono ri-
spettate, sono continuamente
impugnate. Si deve fare un nuo-
vo regolamento chiaro ed inat-
taccabile, con poche regole ma
chiare. E con controlli continui e
severi. Parleremo con i residenti,
con i commercianti, con i citta-
dini. E alla fine decideremo. Nul-
la sar calato dallalto, ma una
volta stilato, sar un regolamen-
to da rispettare. Come? La mia
proposta istituire un turno spe-
ciale della Polizia Municipale
nei giorni della movida.
Ghiretti ha una proposta net-
ta: La movida non pi
quellopportunit trasversale
che era allinizio: per i giovani,
per i commercianti, per i resi-
denti. Ho incontrato questi ul-
timi: non dormono pi la notte e
non sanno pi cosa fare. La ma-
leducazione, nei fine settimana,
impera. Si sentono abbandonati
dalle istituzioni. Non chiedono
tanto, basterebbe un vero e ri-
goroso rispetto delle regole.
Volumi, orari, plateatico, par-
cheggio selvaggio, schiamazzi:
tutto, sostiene Ghiretti, dovr es-
sere controllato e i trasgressori
puniti: Otto operatori della si-
curezza gireranno le strade cen-
trali della citt, via Farini e via
dAzeglio in particolare, nei giorni
interessati dalla movida. La mo-
vida, ormai, ha assunto dimen-
sioni tali che non pu che essere
guardata con un occhio di riguar-
do da parte di chi deve tutelare la
sicurezza. E chi deve farlo il sin-
daco. Nessuno dice di annullare il
divertimento serale precisa Ghi-
retti -: i locali di via dAzeglio e via
Farini sono una risorsa per la cit-
t, ma ci devono essere dei limiti.
Divertimento s, ma fino ad una
certa ora. Credo siamo arrivati ad
un punto di non ritorno: dov fi-
nita leducazione dei nostri gio-
vani? E il rispetto del prossimo? Il
sonno notturno un diritto.
Altra questione sono le op-
portunit di svago che Parma of-
fre ai giovani: Sembra che il
dibattito si sia arenato sullada -
gio movida si omovida no: cre-
do si debba superare tale dua-
lismo, ragionando sulle alterna-
tive che dobbiamo dare ai nostri
ragazzi conclude Ghiretti -. Se
ampliamo l'offerta delle oppor-
tunit di svago, il problema mo-
vida si sgonfia da s.
Ubaldi: meno tasse
e avviare un vero
federalismo fiscale
II Aumentare le tasse non il
modo giusto per sostenere il Paese
in tempi di crisi. Se alle famiglie
non resta in tasca nulla, se le im-
prese non riescono pi a investire,
come si pensa di ripartire? Quan-
do ero sindaco, le tasse a Parma
erano le pi basse in Emilia (e non
solo), perch la societ va lasciata
vivere, non strangolata. Questo
sarebbe il momento di liberare le
risorse dei territori, non di sac-
cheggiarle. Per questo un vero fe-
deralismo fiscale urgente e ne-
cessario. Elvio Ubaldi, incon-
trando un gruppo di piccoli im-
prenditori cittadini, ha spiegato
cosa intende fare per risollevare la
citt, ma anche cosa si aspetta che
lo Stato faccia per dare alle citt la
possibilit di superare la crisi.
Io credo che la scelta del com-
missario di portare lImu e le altre
tasse e tariffe al massimo non sia
lunico grave errore in cui si incorre
oggi in materia fiscale ha spiegato
Ubaldi Vi sembra sensato che lo
Stato si porti via circa il 30%
dellImu? Cosa sono diventati i co-
muni, degli esattori statali? Gli enti
locali devono poter contare su ri-
sorse certe senza doversi accanire
sui cittadini. Finch non avremo un
vero federalismo fiscale, le citt e i
territori faticheranno a ripartire.
Non mi spiego ha proseguito
Ubaldi - perch le risorse che un
territorio produce debbano andare
a Roma, per poi ritornare indietro
decimate dal costo della burocrazia
statale. I cittadini pagano le tasse
per avere servizi, non per mante-
nere lapparato burocratico.
Le risorse - ha aggiunto Ubal-
di - devono restare dove vengono
prodotte: famiglie, imprese, ter-
ritori e allo Stato va versato quello
che serve al mantenimento del
suo ruolo, non dei privilegi. Parma
si faticosamente conquistata ne-
gli anni una preziosa autonomia,
ma se lo Stato continua a dimi-
nuire i trasferimenti e costringe i
comuni a tassare i cittadini a suo
vantaggio quale autonomia sar
ancora possibile?.
Io ha concluso Ubaldi ri -
durr da subito lImu sulla prima
casa, applicher il Quoziente Par-
ma per sostenere i carichi fami-
gliari e mi impegner per ridurre
le altre tasse e tariffe, ma ai co-
muni deve essere garantita auto-
nomia, anche fiscale, se no non si
va da nessuna parte.
PDL VOTATO DAL CONSIGLIO NEL LUGLIO 2011
Buzzi: Razionalizzare
le partecipate, progetto
della vecchia giunta
II Il candidato del Pdl Paolo Buz-
zi interviene sul futuro delle so-
ciet partecipate: E' diventato
uno dei leitmotiv di questa cam-
pagna elettorale e molti fra i can-
didati ne invocano un ridimen-
sionamento, in quanto troppo
numerose e dispendiose. Pochi
dimostrano per di sapere che a
questa conclusione era arrivata
anche la precedente ammini-
strazione e che nellagosto del
2010, non appena ricevuta la de-
lega alla partecipate, avevo
commissionato ad una societ di
revisione (KPMG) lanalisi dello
stato di consistenza delle socie-
t, con relativo indebitamento e
patrimonializzazione, la defini-
zione di un progetto di raziona-
lizzazione delle partecipazioni
societarie e, soprattutto, la ste-
sura di un regolamento per il
controllo strategico ed operativo
da parte del Comune di Parma,
mai realizzato prima di allora e
licenziato allunanimit dal con-
siglio comunale del 13 luglio
2011, dice Buzzi.
Questo progetto di raziona-
lizzazione - ripreso dal Commis-
sario e a mio avviso da portare
avanti anche dopo queste elezio-
ni - prevede la dismissione delle
partecipazioni non attinenti alle
finalit istituzionali del Comune
- come previsto dalla legge Fi-
nanziaria del 2008 ed ha gi
portato alla cessione di Amnu
(ceduta a Enia), Parmalimenta-
re (che a giugno sar ceduta alla
Camera di commercio) e Te.Ta.
(societ in liquidazione) oltre
che alla dismissione delle quote
in Ascaa, Autocisa e Soprip. Inol-
tre era gi stata prevista la li-
quidazione delle societ giunte
alla fine della loro missione co-
me Casadesso, Metroparma,
Parmabitare, Citt delle Scienze
ed Alfa, oltre allintegrazione di
ParmaInfrastrutture con Info-
mobility e IT City, continua il
candidato sindaco.
Il tutto dovrebbe portare ad
una riduzione delle spese gene-
rali, al contenimento dei costi di
governance e ad una maggiore
efficienza mentre lintegrazione
delle tre societ consentir una
loro maggiore specializzazione
ed un conseguente potenzia-
mento dei tre ambiti dazione,
conclude Buzzi.
-
-
InBreve
bambine e dei bambini con disabilit,
anche stranieri, privi di cittadinanza
italiana. Bisogna dar vita a un per-
corso virtuoso - rimarca Bernazzoli -
che riconosca il pieno diritto, a loro e
ai loro genitori, di trovare supporto
educativo assistenziale gi in teneris-
sima et, dai nidi alle scuole dinfan -
zia, per poi essere accolti nelle scuole
in un percorso di profondo ricono-
scimento del diritto allinclusione e a
una didattica adeguata alle loro ca-
ratteristiche. Al termine della scuola
bisogna dar vita ad azioni di sostegno
e accompagnamento che vedano la
collaborazione, con i ragazzi e le ra-
gazze e le loro famiglie - osserva il
candidato - della scuola, degli ope-
ratori sociali e sanitari, delle associa-
zioni, dei servizi per il lavoro, dei ser-
vizi di supporto per coloro che non
sono in grado di inserirsi in contesti
lavorativi normali. Su questo tema,
fondamentale riconsiderare il ruolo
della cooperazione sociale, coinvol-
gendo per la definizione di program-
mi chi storicamente si sempre im-
pegnato in progetti di vita e in attivit
occupazionali.
Per le persone con bisogni edu-
cativi speciali in condizione di gravit
dovr essere attivata una piincisiva
corresponsabilit di tutti i soggetti
della nostra comunit: alle famiglie
che hanno figli con questi problemi -
rimarca Bernazzoli - verr data una
attenzione prioritaria da parte del si-
stema di politiche sociali e della co-
munit locale e chiesto un rinnovato
impegno al sistema sanitario. Il pro-
cesso di accreditamento, previsto or-
mai per molti servizi che si occupano
delle persone con disabilit grave (as-
sistenza domiciliare, centri socio ria-
bilitativi diurni e residenziali), va
considerato come una opportunit
per i fruitori dei servizi - conclude il
candidato - in quanto definisce stan-
dard di qualit importanti. Nello stes-
so tempo occorre fare uno sforzo ul-
teriore per superare le rigidit che
sinserisce nel sistema dei servizi e la
flessibilit nel suo utilizzo.
L'ex portiere
Stefano Tacconi
per Elvio Ubaldi
Questa mattina alle 11.30,
nella sede del comitato elet-
torale della lista Parma Mo-
derata Libera e Solidale, in
viale Mentana 91/a, insieme
ai candidati Francesca Ressa
e Francesco Lavagetto, sar
presente Stefano Tacconi.
Lex portiere della Juventus e
della Nazionale, oggi vicepre-
sidente vicario del Movimen-
to Alleanza Democratica, an-
nuncer il sostegno suo
e del movimento alla lista
Parma Moderata Libera e
Solidale ed al sindaco
Ubaldi.
QUESTA SERA
Civilt Parmigiana
al cinema Astra
Questa sera alle 20.30 al
cinema Astra, in piazzale
Volta, Civilt Parmigiana
presenter alla citt il can-
didato sindaco Elvio Ubaldi e
il suo programma per Par-
ma. Il cinema Astra il tra-
dizionale luogo di appunta-
mento per linizio delle cam-
pagne elettorali del movi-
mento civico. Nel corso della
serata interverranno espo-
nenti del movimento, saran-
no presentati i candidati del-
la Lista di Civilt Parmigia-
na, il programma di governo
della citt e verr proiettato
lo spot elettorale. Linterven -
to conclusivo sar affida-
to, come sempre a Elvio
Ubaldi.
MARTEDI' PROSSIMO
I candidati
al Teatro Due
LAssociazione Amici del
Teatro Due, costituitasi lo
scorso giugno 2011 come
nuovo soggetto che possa
dare sostegno concreto allat -
tivit della Fondazione e
promuovere iniziative cultu-
rali extra teatrali, promuove
per marted 17 aprile 2012,
alle 18 al Teatro Due, in via-
le Basetti 12/A, un incontro
con i candidati sindaco
del Comune di Parma per
le elezioni amministrati-
ve sul tema Cultura e Tea-
tro.
QUESTA SERA
Roberto Ghiretti
a Panocchia
Il candidato sindaco di
Parma Unita, Roberto Ghi-
retti, insieme al candidato al
consiglio comunale Cristian
Zambrelli, incontra i residen-
ti di Panocchia. Lappunta -
mento si tiene questa sera
alle 21, nella ex scuola del
paese, in Strada Val Parma
183. Saranno affrontate le se-
guenti tematiche: nuova Pe-
demontana, asilo, cave, traf-
fico su strada Val Parma,
area verde pubblica, trasporti
pubblici.
INTERVENTO
Michele Ziveri (Udc)
contro l'abusivismo
L'abusivismo si fonda co-
me tutte le altre attivit sul
binomio domanda/offerta: ri-
tengo doveroso puntualizzare
quello che secondo me incre-
menta questo meccanismo
che tende a strozzare le im-
prese che agiscono nella le-
galit e mette a repentaglio la
salute di chi vi ricorre. Cos
Michele Ziveri, candidato con-
sigliere nelle file dell'Udc, in-
terviene sul tema. Il Comune
- continua Ziveri - deputato
alla tutela della legalit e su
questo fronte pu mettere in
campo un'azione coordinata
tra il settore delle attivit pro-
duttive e quello della vigilan-
za. Il Comune pu anche agi-
re sugli utenti che si rivol-
gono al mercato abusivo su
due fronti: mediante un'opera
di sensibilizzazione (campa-
gna informativa) sui rischi e
sui danni arrecati alla salute
dell'individuo da operatori
non qualificati che utilizzano
prodotti ad elevato rischio
tossico; attraverso la creazio-
ne di una piazza virtuale, un
foro all'interno del quale pos-
sano incontrarsi le aziende e
il cittadino.
A CURA DEL COMUNE
Un video sul web
per i seggi elettorali
Il Comune di Parma per fa-
cilitare le operazioni di voto in
occasione delle elezioni ammi-
nistrative previste domenica 6
e luned 7 maggio, attiver, a
partire da sabato 14 aprile una
sezione speciale sul sito del
Comune: www.coumune.par-
ma.it, nella parte dedicata alle
elezioni, dove sar consultabi-
le una video-lezione sullatti -
vit che verr svolta nei seggi
elettorali. Il video, a disposi-
zione di tutti, sar un utile
strumento in particolare per
coloro che sono coinvolti di-
rettamente nelle operazioni di
voto: scrutatori e presidenti.
CIVILTA' PARMIGIANA
Benecchi: Rivedere
i varchi elettronici
I varchi elettronici devono
essere ridotti negli orari e nei
giorni, soprattutto il fine set-
timana, per permettere al cen-
tro di vivere ed al suo com-
parto commerciale di svilup-
parsi, dice Mario Benecchi,
candidato nella lista di Civilt
Parmigiana per Elvio Ubaldi
sindaco. Parma aggiunge
Benecchi - sempre stata per
parmigiani e turisti una citt
ricca di occasioni culturali, di
svago e commerciali. Il centro
storico deve essere messo nelle
condizioni migliori per ritor-
nare ad essere punto di rife-
rimento per tutti. Parallela-
mente si dovr sviluppare un
sistema di trasporto pubblico
che colleghi velocemente il
centro con i parcheggi scam-
biatori.
II Ci fa piacere sapere che il pre-
sidente Bernazzoli - candidato a
sindaco di Parma dal Pd, dai suoi
fiancheggiatori di sinistra e da
qualche militante della destra
targata Fli - si sia finalmente ac-
corto che a San Leonardo esiste
unarea ex Bormioli: siamo un
po meno contenti del fatto che
abbia sentito il bisogno di som -
ministrarci la sua proposta di
recupero scopiazzandola male
da un progetto gi approvato
della passata amministrazio-
ne. Risponde cos alla proposta
di Bernazzoli sul recupero
dellarea ex Bormioli il candida-
to in consiglio comunale del Pdl
Massimo Coli.
Non ci sorprende che Ber-
nazzoli non sappia che per larea
ex Bormioli esiste gi un piano di
recupero votato dal consiglio co-
munale tre anni or sono; ma che
non si sia nemmeno reso conto
che i lavori di bonifica e demo-
lizione dellex stabilimento han-
no lasciato in piedi una ciminie-
ra e un forno, non per una qual-
che bizzarria ma per essere in-
tegrati in quel progetto di Museo
del vetro che oggi lui ci propina
come suo, questo ci rammarica
e testimonia la qualit delle pro-
poste di Bernazzoli.
Bernazzoli dovrebbe almeno
avere la correttezza di ammettere
che il progetto di recupero e di
riutilizzo non cosa sua e che se
proprio si vuole cercare una pa-
ternit al Museo del vetro questa
la si deve riconoscere al quartiere
di San Leonardo e alle Medaglie
dOrodella Bormioli, lassociazio -
ne degli ex dipendenti che da anni
sostengono questo progetto, testi-
monianza della memoria che la
vetreria ha lasciato.
LA DESTRA GLI ENTI NON CEDANO QUOTE
Bocchi: Tep, patrimonio
da salvaguardare
II Priamo Bocchi, candidato sin-
daco per La Destra, critica la di-
smissione della Tep. Le neces-
sit di procedere ad un risana-
mento dei conti del Comune de-
ve comportare il taglio dei rami
secchi. La Tep non rientra in
questa categoria. Non condivido
il progetto di Comune e Provin-
cia, azioniste dell'azienda, di ce-
dere il 49% delle quote (un'asta
gi andata deserta). La Tep, che
conta 550 dipendenti, un'a-
zienda finanziariamente sana,
presenta da vent'anni ottimi ri-
sultati d'esercizio e dovr costi-
tuire un importante strumento
di politiche di trasporto pubbli-
co, dice Bocchi. Bocchi ricorda
anche che la societ Tep Services
(a capitale misto pubblico - pri-
vato) che si occupa di manuten-
zione e riparazione autoveicoli,
una azienda sana. Anche que-
sto - conclude - un patrimonio
da salvaguardare.
VERSO LE ELEZIONI
6 - 7 MAGGIO