Sei sulla pagina 1di 128

Facolt di Ingegneria

www.ing.uni.it
guida dello studente
anno accademico 2011-2012
Firenze University Press
FUP Servizi per la ricerca, gli studenti e lAteneo
www.fupress.com
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze
Email: info@fupress.com
FIRENZE
UNIVERSITY
PRESS
Universit degli Studi di Firenze
Documento di propriet del Servizio per lorientamento della Facolt di Ingegneria di
Firenze Diritti riservati
Realizzazione editoriale:
Facolt di ingegneria 3
Questo volumetto, che viene aggiornato e pubblicato tutti gli
anni, dedicato allofferta formativa della Facolt di Ingegneria.
Esso destinato sia agli studenti che intendono iscriversi per la
prima volta ad un corso di studio della Facolt, sia a quelli che
gi lo frequentano. Penso sia di grande utilit agli studenti che vo-
gliono scegliere, a ragion veduta, uno specifco corso di studio fra
i molti attivati, ma anche a quelli che, gi studenti di Ingegneria,
vogliono defnire un piano di studi personalizzato.
La Guida di facile consultazione come si comprende bene
guardando lindice degli argomenti trattati. Essa consente di met-
tere a fuoco tutte le informazioni pi importanti. In particolare,
nella parte III, sono descritti in dettaglio tutti i corsi di laurea e i
corsi di laurea magistrale della Facolt.
Il contenuto della presente Guida il frutto di un lungo lavoro di
programmazione e organizzazione dellattivit didattica che si svi-
luppa prevalentemente nei singoli corsi di studio, dove si mettono
a fuoco gli obiettivi formativi che si vogliono raggiungere indivi-
duando le discipline da impartire e la loro collocazione temporale.
Questo lavoro trova la sua sintesi fnale nel Consiglio di Facolt
che si avvale dellopera di coordinamento svolta dalla Commissio-
ne Didattica.
A tutti coloro che hanno contribuito alla stesura del testo desi-
dero rivolgere un sentito ringraziamento per la disponibilit dimo-
strata. Infne rivolgo un cordiale benvenuto alle matricole e, agli
studenti tutti, un in bocca al lupo.
Il Preside
Prof. Stefano Manetti
s c ont o = vot o
uni ver sospor t .i t
TENNIS Inc or dat ur a pr esso i punt i vendi t a
di Novol i , Gi gl i , vi a Mas ac c i o
NUOTO Pr odot t i e accessor i per l a pi sci na
RUNNING pr ova gr at ui t a del l ' appoggi o
del pi ede c on i l di sposi t i vo Run Test
SCI & SNOW Lavor azi one e manut enzi one
sc i pr esso i punt i vendi t a di Novol i e Gi gl i
CALCIO st ampa magl i e c al c i o pr esso
t ut t i i punt i vendi t a
TRAVEL Ac c essor i e abbi gl i ament o da
vi aggi o per ogni dest i nazi one
Il pr i mo mar t ed di ogni mes e, pr es ent ando al l a c as s a i l l i br et t o uni ver s i t ar i o, r i c evi
uno s c ont o par i al vot o pi al t o ot t enut o nel mes e pr ec edent e.
L of f er t a val i da s ui pr odot t i non a s al do o gi i n pr omozi one
guida_universitaria_2011_ok 8-07-2011 17:23 Pagina 1
Facolt di ingegneria 5
Indice
Saluto del Preside 3
Parte I
Offerta formativa
Requisiti di accesso ai corsi di studio 7
Test di orientamento 8

Parte II
La Facolt
Sedi didattiche 9
Laboratori didattici 9
Biblioteche 9
Rappresentanti degli studenti 10
Associazioni e gruppi studenteschi 10
I Servizi agli Studenti
Segreteriastudentiefrontoffce 11
Orientamento 11
Accoglienza studenti stranieri 12
Iniziative per studenti disabili 13
Collaborazioni part-time 12
Iniziative studentesche 12
Programma di mobilit Erasmus 12
Tirocini 13
Placement 13
ARDSU: borse di studio, alloggi, mensa 14
Il Centro Universitario Sportivo di Firenze (C.S.U.) 14
Centro Linguistico di Ateneo 15
La Didattica
Periodi di svolgimento dellattivit didattica 16
Sessioni di Esame 16
Conoscenza della lingua inglese 16
Piano di studi 16
Esame di laurea 17
Esame di Stato 18
Master e corsi di perfezionamento 19
Corsi di formazione e aggiornamento professionale 19
Parte III
Corsi di Laurea (DM 270/04)
Ingegneria civile 20
Ingegneria per lambiente, le risorse e il territorio 22
Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni 26
Ingegneria informatica 32
Ingegneria meccanica 36
Ingegneria edile 41
6 Facolt di ingegneria
Corsi di Laurea Magistrale (DM 270/04)
Ingegneria civile 44
Ingegneria edile 50
Ingegneria elettrica e dellautomazione 54
Ingegneria delle telecomunicazioni 60
Ingegneria elettronica 64
Ingegneria energetica 68
Ingegneria informatica 73
Ingegneria meccanica 77
Ingegneria per la tutela dellambiente e del territorio 86
Ingegneria biomedica 90
Parte IV
Guide for LLP/Erasmus incoming students 95
Glossario 115
oFFerta Formativa 7
Parte I
OFFerta FOrMatIVa
Le informazioni riportate nella presente guida riguardano lofferta formativa per gli studenti immatricolati/iscritti
nella.a. 2011/2012. Per gli studenti immatricolati negli anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul
sito web di Facolt. Lofferta didattica della Facolt di Ingegneria per lanno accademico 2011/2012 la seguente:
Corsi di Laurea (L) attivati ai sensi del D.M. 270/04
L7 INGEGNERIA PER LAMBIENTE, LE RISORSE E IL TERRITORIO
L7 INGEGNERIA CIVILE
L8 INGEGNERIA ELETTRONICA E DELLE TELECOMUNICAZIONI
L8 INGEGNERIA INFORMATICA
L9 INGEGNERIA MECCANICA
L23 INGEGNERIA EDILE
Corsi di laurea magistrale (LM) attivati ai sensi del D.M. 270/04
LM21 INGEGNERIA BIOMEDICA
LM23 INGEGNERIA CIVILE
LM24 INGEGNERIA EDILE
LM25/LM28 INGEGNERIA ELETTRICA E DELLAUTOMAZIONE
LM27 INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI
LM29 INGEGNERIA ELETTRONICA
LM30 INGEGNERIA ENERGETICA
LM32 INGEGNERIA INFORMATICA
LM33 INGEGNERIA MECCANICA
LM35 INGEGNERIA PER LA TUTELA DELLAMBIENTE E DEL TERRITORIO
requISItI DI aCCeSSO aI COrSI DI StuDIO
Per essere ammessi ai Corsi di Laurea (primo livello) occorre essere in possesso di un Diploma di Scuola Secondaria
Superiore o di altro titolo di studio conseguito allestero riconosciuto idoneo.
richiesta altres una adeguata preparazione iniziale relativa agli aspetti sotto elencati:
Capacit di comprensione verbale;
Attitudini ad un approccio metodologico;
Conoscenze di Matematica ( elementi di aritmetica e algebra, geometria euclidea, geometria analitica, trigono-
metria, funzioni elementari).
Sono altres ritenuti utili e raccomandabili i seguenti aspetti:
Conoscenze di Fisica (elementi di meccanica, termodinamica, elettromagnetismo);
Nozioni di Chimica;
Elementi di lingua inglese;
Alfabetizzazione informatica.
Ai sensi del Decreto Ministeriale 270/04, per laccesso ai Corsi di Laurea Magistrale (secondo livello) richiesto il
possesso di una laurea di primo livello ed il rispetto dei requisiti curriculari e dei requisiti di preparazione personale.
Ai laureati secondo gli ordinamenti defniti dal DM270/04 che non soddisfano i requisiti curriculari previsti da
ciascun Corso di Laurea Magistrale, sar proposto un percorso formativo che prevede il superamento di esami di
Corso di Laurea tali da compensare le carenze esistenti. Tali esami dovranno, comunque, essere superati prima
delliscrizionedefnitivaalCorsodiLaureaMagistrale.
8 Facolt di ingegneria
teSt DI OrIeNtaMeNtO
Per iscriversi ad un qualunque Corso di laurea triennale della Facolt di Ingegneria richiesta (come per tutte le
Facolt)lapartecipazioneobbligatoriaaduntestperlaverifcadellapreparazionepersonale,ilcuirisultato,per
la nostra Facolt,nonvincolanteaifnidellimmatricolazione,masoloaifnidellavalutazione:chinonsupera
il test potr immatricolarsi, ma gli saranno addebitati gli OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi, cio un debito da
recuperare) e non potr sostenere gli esami dei corsi dei settori MAT/03 e MAT/05 (laddove cio compare il nome
AnalisiMatematicae/oGeometria)fnoaquandononavrcolmatotaledebito.Ogniannosonoprevistealtredue
provediverifca(indicativamenteaDicembreeMaggio).
Glistudentinonsonoammessiagliesamidiprofttofnoachenonabbianopartecipatoadunadelleprovediverifca
Le informazioni riguardo le modalit di iscrizione e la data del test saranno pubblicate sul sito della Facolt (www.
ing.unif.it). La Facolt di Ingegneria di Firenze si avvale del Test predisposto dal CISIA (Consorzio Interuniver-
sitario Sistemi Integrati per laccesso).
Il Test pertanto nazionale, e quindi uguale per (quasi) tutte le sedi universitarie (sono coinvolte circa il 95% delle
sedi). Sul sito web del CISIA ( http://www.cisiaonline.it/) possibile svolgere simulazioni del test ed possibile
scaricare il testo di alcuni test degli anni scorsi.
Il Test prevede un totale di 80 quesiti raggruppati in cinque sezioni: logica, comprensione verbale, matematica 1,
scienze fsiche e chimiche, matematica 2.
Laprima sezione di quesiti riguarda la logicaedarticolatain:(a)successionidinumerie/odifgure,dispo-
ste secondo ordinamenti che devono essere individuati; (b) proposizioni seguite da cinque affermazioni di cui una
soltanto logicamente deducibile dalle premesse contenute nella proposizione di partenza.
La seconda sezione di quesiti, relativi alla comprensione verbale, presenta alcuni brani tratti da testi di
variogenere(scientifci,divulgativi,storici,sociologici).Ciascunodeibraniseguitodaunaseriedidomande,le
cui risposte devono essere dedotte esclusivamente dal contenuto del brano, individuando lunica esatta fra le cinque
proposte.
La terza e la quinta sezione di quesiti attengono alla matematica. La sezione di matematica 1 contiene
quesitiintesiaverifcareleconoscenzedelcandidato,cioseeglipossiedalenozionidimatematicaritenutefonda-
mentali. La sezione di matematica 2serveinveceaverifcarelecompetenzedellaspirante,ciocomeeglisappia
usare le nozioni che possiede.
Laquarta sezione di quesiti riguarda le scienze fsiche e chimiche. Essa serve per valutare conoscenze e com-
petenze del candidato, ma i quesiti sono presentati in modo indistinto: alcuni richiedono il possesso di conoscenze
di base, mentre altri richiedono anche capacit applicative.
La soglia di superamento del test stabilita autonomamente da ciascuna Facolt. La soglia prevista dalla Facolt di
Ingegneria di Firenze sar comunicata ai candidati il giorno della prova.
Sono previste attivit di sostegno a favore degli studenti ai quali, a seguito del test, sono stati riconosciuti obblighi
formativi aggiuntivi (OFA). Le informazioni al riguardo saranno pubblicate sul sito di Facolt insieme alle date delle
successiveprovediverifca.
la Facolt 9
Parte II
La Facolt I Servizi agli Studenti La Didattica
La FaCOLt
SeDI DIDattICHe
FIreNZe
Plesso di Santa Marta
Via di Santa Marta, 3 - tel. 055.4796304-204, fax 055.4796448
email: reception.s.marta@polobiotec.unif.it
Nella sede principale della Facolt si trovano: la Presidenza, i Dipartimenti dellarea di Ingegneria, la maggior
parte dei laboratori didattici di Facolt, le aule di lezione e la biblioteca di scienze tecnologiche.
Centro Didattico Morgagni
Viale Morgagni, 40 - tel. 055.4598701-702-770, fax 055.4598919
email: reception.morgagni44@polobiotec.unif.it
LabOratOrI DIDattICI
Firenze Via S. Marta, 3
Area Informazione(ex-Forno): 055- 4796 537
Aula CAD: 055- 4796 289
CADfuidodinamica: 055-4796530
CAD/WS: 055- 4796 514
Dati territoriali: 055- 4796 584
Elettrotecnica: 055- 4796 390
Geofsicaapplicata: 055-4796323
Informatica e automatica: 055- 4796 537
Meccanica sperimentale: 055- 4796 505
Informatica per ing.civile: 055- 4796 454
Strutture: 055- 4796 322
Firenze Viale Morgagni, 40
Informatica: 055- 4598 709
bIbLIOteCHe
Firenze
ViadiS.Marta,3Tel.055.4796302(prestito)055.4796202(uffci)
055-4796203 (prestito interbibliotecario) - Fax 055.4796303
email:sfnge@unif.it
web:http://www.sba.unif.it/
Posti lettura: 114 Sale consultazione: 2 PC al pubblico: 20
Orario apertura al pubblico: Lu-Ma-Me-Gi 8.30-19.00 Ve 8.30-17.00
10 Facolt di ingegneria
raPPreSeNtaNtI DegLI StuDeNtI
Fanno parte dei Consigli di Corsi di Studio e sono altres presenti allinterno degli altri organi di Facolt (Commis-
sione Didattica, Consiglio di Facolt, Commissione Orientamento, Giunta di Facolt).
I rappresentanti degli studenti in Consiglio di Facolt sono:
BECHERI LORENZO
BIGAZZI FRANCESCO
CARDUCCI TIZIANO
GAMANNOSSI ANDREA
MAGNANINI FRANCESCA
MANIEZZI LINDA
NARDI ARIANNA
PALANDRI LORENZO
TRINCI TOMASO
USAI LORENZO
ZINI FEDERICO
Per lelenco degli altri rappresentanti si rimanda al sito www.ing.unif.it, dove sono reperibili anche tutti gli indirizzi
di posta elettronica.
aSSOCIaZIONI e gruPPI StuDeNteSCHI
Di seguito sono riportate le associazioni o i gruppi studenteschi presenti:
albert - Rivista degli studenti di ingegneria.
Web: http://albert-engineering.blogspot.com/
associazione Fingest-FirenzeIngegneriaGestionale-NetworkforentinodeglistudentiedeilaureatiinIngegne-
ria Gestionale.
Web:http://www.gestionale.unif.it/CMpro-v-p-83.html
ISF-Firenze ONLuS (Ingegneria Senza Frontiere) Associazione di volontariato per la cooperazione e lo sviluppo,.
LILiK - Laboratorio di Informatica Libera del Collettivo. Progetto per la sensibilizzazione e la diffusione del Sof-
tware libero.
Web: http://www.lilik.it - Email: lilik@lilik.it
MeC - Club Meccanica e Motori
Web: www.clubmec.blogspot.com
Student Point - Punto raccolta e distribuzione appunti e dispense in Facolt
web: http://studentpoint-ing.blogspot.com - Email: studentpoint.ing@gmail.com
teC - Teletronic Engineering Club
Web: http://www.teclub.org - Email: teletronic_club@teclub.org
Collettivo Filo da torcere- Lista studentesca: idee, progetti, lotte e sogni di sinistra.
Web:http://www.flodatorcere.lilik.it-Email:kollettivo@lilik.it
Lista aperta - Lista studentesca sempre presente in Facolt e aperta a tutti.
Web: http://www.lista-aperta.blogspot.com - Email: lista.aperta.ing@gmail.com
Studenti.Fi La Community degli Studenti Universitari Fiorentini
Web:http://www.studenti.f.it-Email:studentif@gmail.com
Firenze race team La squadra corse dellUniversit - Tel.: +39 055 4796512, Fax: +39 055 4796400
Web:http://www.frenzerace.it/-Email:info@frenzerace.it,
Servizi agli Studenti 11
SerVIZI agLI StuDeNtI
In previsione del trasferimento e/o cambiamento di alcuni servizi di seguito riportati, si consiglia di consultare il
sito di Facolt per le informazioni pi aggiornate.
SegreterIa StuDeNtI e FrONt OFFICe
FIreNZe
Segreteria studenti
Viale Morgagni, 48
Email:ingegner@adm.unif.it
LaSegreteriaStudentisioccupaesclusivamentedellagestioneinback-offcedellecarrieredeglistudenti,enon
aperta al pubblico.
Per tutte le questioni di ordine amministrativo e burocratico necessario rivolgersi allInformastudenti Morga-
gni.
Informastudenti Morgagni
Viale Morgagni 40-44, Firenze
Fax: 055.4598942
Email:informastudentimorgagni@polobiotec.unif.it
Orario di apertura al pubblico: Luned Mercoled Venerd dalle 9.00 alle 13.00
Marted e Gioved dalle 9.00 alle 15.00
PratO
Via del Bisenzio, 8 Fax 0574.24124
email:segprato@adm.unif.it
Orario apertura al pubblico: Marted 9.00-13.00 , Gioved 15.00-16.30.
PIStOIa
Via Pertini, 358 Fax 0573.966077
email:segpistoia@adm.unif.it
Orario apertura al pubblico: Marted Gioved 9.00-13.00
FIgLINe VaLDarNO
ViaLocchi,15email:fglinestud@adm.unif.it
Orario apertura al pubblico: Marted 9.00-13.00
OrIeNtaMeNtO
IlServizioOrientamentodellaFacoltdiIngegneria,certifcatoUNIENISO9001:2000,sirivolgeallefuturema-
tricole ed in particolare agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori che intendono proseguire i propri studi
e iscriversi allUniversit. In collaborazione con gli istituti superiori, promuove iniziative atte a favorire una scelta
formativa consapevole.
Particolare attenzione viene rivolta agli studenti del secondo e terzo anno dei corsi di laurea di primo livello che in-
tendono iscriversi ad un corso di laurea magistrale, offrendo un supporto nella scelta del piano di studi pi attinente
al corso che desiderano intraprendere.
inoltre disponibile un servizio di orientamento in itinere.
Per maggiori informazioni:
Delegato allOrientamento della Facolt di Ingegneria
Prof. Benedetto Allotta
Dipartimento di Energetica Sergio Stecco, II piano, stanza 415
Via di Santa Marta 3 Tel. 055-4796341 Fax 055-4796342
E.mail:benedetto.allotta@unif.it
Per ciascun corso di studio sono stati nominati rispettivi Delegati allorientamento i cui recapiti sono pubblicati sul
sito web della Facolt.
12 Facolt di ingegneria
aCCOgLIeNZa StuDeNtI StraNIerI
Il Servizio si rivolge agli studenti stranieri provenienti da Paesi extra-UE residenti allestero. Fornisce assistenza
per lespletamento delle seguenti pratiche amministrative: ammissione a corsi di laurea, immatricolazione a corsi
singoli.
NIC L.go Brambilla, 3 Padiglione 3 - stanza 006 -
Tel 055.4598647-8 Fax 055.4598955
Email:servizi.studenti@polobiotec.unif.it
Orario di apertura al pubblico: luned, marted e gioved dalle 10.00 alle 13.00
INIZIatIVe Per StuDeNtI DISabILI
Il centro studi e ricerche per le problematiche delle disabilit (CESPD) si occupa dellaccoglienza degli studenti
disabili(monitoraggiodelleesigenzespecifche,eventualepredisposizionediprogettidiinterventopersonalizzati)e
dellespletamento di tutte le pratiche amministrative relative al Servizio. Per informazioni rivolgersi a:
NIC L.go Brambilla, 3 Padiglione 3 - stanza 006 -
Tel 055.4598647-8 Fax 055.4598955
Email:cespd@unif.it
Orario di apertura al pubblico: luned, marted e gioved dalle 10.00 alle 13.00 oppure in altri giorni e orari
previo appuntamento
COLLabOraZIONI Part-tIMe
Gli studenti iscritti almeno al II anno ed in possesso dei requisiti di merito e reddito stabiliti dal Bando di Ateneo
possono prestare una collaborazione a tempo parziale presso le strutture dellUniversit (biblioteche, musei e altri
centri di servizi), per un periodo massimo di 150 ore annue. Ogni anno viene messo a concorso un certo numero di
collaborazioni suddivise per corso di laurea e di diploma, e il relativo bando viene pubblicato sulle pagine Studenti
delsitowebwww.unif.it.Perinformazionisuibandielarelativadocumentazionerivolgersia:
NIC L.go Brambilla, 3 Padiglione 3 - stanza 006 -
Tel 055.4598647-8 Fax 055.4598955
Email:servizi.studenti@polobiotec.unif.it
Orario di apertura al pubblico: luned, marted e gioved dalle 10.00 alle 13.00
INIZIatIVe StuDeNteSCHe
LUniversit di Firenze riconosce il diritto degli studenti a svolgere allinterno delle strutture universitarie attivit
daessigestiteconfnalitformativeeculturali,nonsostitutivedicompitiistituzionali.OgniannolAteneomettea
disposizionedeifondidestinatialfnanziamentoditaliiniziativesecondoquantoprevistodaappositoRegolamen-
to disponibile sul sito di Ateneo: http://www.unif.it/CMpro-v-p-6379.html . Per maggiori informazioni rivolgersi
allUffcioOrientamento,MobiliteCollaborazioniStudentesche-tel.0552757666.
PrOgraMMa DI MObILIt eraSMuS
Il programma comunitario SOCRATES/ERASMUS, permette agli studenti iscritti ad un Corso di Laurea, Laurea
Magistrale o ad un corso post-laurea di: trascorrere un periodo di studio (min 3 mesi max 12) presso unIstituzione
di insegnamento superiore di uno dei paesi partecipanti al programma, seguire i corsi, usufruire delle strutture uni-
versitarie, ottenere il riconoscimento degli eventuali esami superati.
LUffcio Relazioni Internazionali di Facolt si occupa della gestione degli accordi bilaterali con le sedi partner,
compilazione e diffusione del Bando di Assegnazione delle Borse di Studio, fornire informazioni agli studenti in
partenza sulle sedi partner e assistenza nella compilazione della domanda di candidatura, prima accoglienza degli
studenti in arrivo.
Uffcio Relazioni Internazionali
Via di S. Marta, 3 - Firenze
Tel.055.4796543Fax055.4796544-email:intreling@unif.it
Orario di apertura al pubblico:Marted e Gioved dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
LUffcioErasmusdiPolosioccupadeicontrattidiassegnazioneeprolungamentodellaborsa,delcontrollodellado-
cumentazionedifneattivitperglistudentiinuscita,immatricolaglistudentiinentrataerilascialoro,almomento
dellapartenza,ilcertifcatocongliesamisostenuti.
Servizi agli Studenti 13
NIC L.go Brambilla, 3 Padiglione 3 - stanza 006 -
Tel 055.4598647-8 Fax 055.4598955
Email:servizi.studenti@polobiotec.unif.it
Orario di apertura al pubblico: luned, marted e gioved dalle 10.00 alle 13.00
tIrOCINI
Itirocinisonostatiintrodottialfnedi...realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nellambito di pro-
cessi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Essi
possonoaveredunqueduefnalit:
quella formativa, che permette di approfondire, verifcare ed ampliare lapprendimento ricevuto nel percorso
degli studi;
quella orientativa, che mira prevalentemente a far conoscere la realt del mondo del lavoro.
UFFICIO TIROCINI
Largo Brambilla, 3 Firenze
Tel 055.4598734/737 Fax 055.4598956 email: tirocini@polobiotec.unif.it:
Orario di apertura al pubblico: Luned Mercoled e Venerd dalle ore 9.00 alle ore13.00
Marted e Gioved dalle ore 15.00 alle ore 16.30.
OrIeNtaMeNtO aL LaVOrO e JOb PLaCeMeNt (OJP)
Il compito del Servizio di Orientamento al Lavoro e Job Placement quello di favorire linserimento degli studenti
e dei laureati nel mondo del lavoro. La Facolt di Ingegneria aderisce con il proprio Delegato allOrientamento
alla Commissione di Ateneo denominata OJP, acronimo di Orientamento al Lavoro e Job Placement, che gestisce
lomonimo servizio. OJP promuove, sostiene, armonizza e potenzia i servizi di orientamento in uscita delle singole
Facolt. La pagina web del servizio di Ateneo OJP http://www.unif.it/CMpro-v-p-7470.html.
OJP offre allo studente ed al laureato informazioni e formazione per la costruzione della propria identit professio-
nale e per la progettazione della carriera in armonia con il proprio progetto di vita (life designing).
Frutto di anni di ricerca scientifca condotta in Ateneo sulla materia dellorientamento e del career counseling,
il servizio OJP sfrutta altres il rapporto continuo fra ricerca e sistemi produttivi che lUniversit ha potenziato
attraverso la gestione delle attivit di trasferimento tecnologico svolte da CsaVRI (Centro Servizi di Ateneo per la
Valorizzazione della Ricerca e Gestione dellIncubatore): http://www.unif.it/CMpro-v-p-5965.html.
Il servizio OJP della Facolt di Ingegneria si rivolge a coloro che stanno per conseguire o hanno gi conseguito un
titolo di studio universitario e a coloro che sono alla ricerca di una nuova collocazione lavorativa. La pagina Web
dallaqualesipuaccedereatutteleiniziativedelservizioOJPdellaFacoltdiIngegneria:http://www.unif.it/
ingegneria/CMpro-l-s-33.html
Il Servizio OJP della Facolt di Ingegneria mette a disposizione :
Per gli studenti:
BachecaonlinededicataalleOffertediLavoro,TirocinieStagedapartediAziende.
BachecaonlineconiPremidiLaureaattivieiBandiattivi
BachecaonlineconlalistadieventidiOrientamentoalLavoroinprogrammacome,adesempio:
- Seminari di Orientamento al Lavoro (in breve SemOL);
- Seminari informativi svolti da Aziende;
- Seminari di Orientamento alla Professione di Ingegnere svolti in collaborazione con lOrdine degli
Ingegneri di Firenze.
- Career Day e Job Fair.
Per le aziende e gli enti pubblici e privati:
Lapossibilitdiottenerelistedilaureati;
LapossibilitdipubblicareannuncisullaBachecaoffertediLavoro:
http://www.unif.it/ingegneria/CMpro-v-p-298.html;
LapossibilitdipartecipareaCareerDayorganizzatidallAteneoe/odallaFacolt;
LapossibilitdiorganizzareseminariepresentazionidellAziendaincollaborazioneconepressolaFacolt.
Il servizio OJP della Facolt di Ingegneria svolge inoltre una funzione di raccordo con il Servizio OJP di Ateneo
che eroga il Servizio di Career Counseling e Life Designing, offrendo una serie di dispositivi di accompagnamento,
individuali e di gruppo, a sostegno dellinserimento nel mondo del lavoro: colloquio di career counseling, bilancio
di competenze, bilancio per loccupabilit, bilancio a sostegno dellintraprendenza professionale e il life designing
counseling.PerinformazionioperprenotareunappuntamentoilaureandiedilaureatidellAteneoforentinoposso-
no scrivere allindirizzoojp@unif.ito telefonare al numero 055/2756095.
14 Facolt di ingegneria
Per ulteriori informazioni:
Direzione Servizio Orientamento e Job Placement della Facolt di Ingegneria
Via di Santa Marta 3, 50139 Firenze
Tel.055.4796341-Fax.055.4796342Email:benedetto.allotta@.unif.it
Orario di ricevimento: su appuntamento.
arDSu: bOrSe DI StuDIO, aLLOggI, MeNSa
Viale Gramsci, 36, Firenze www.dsu.f.it
Tel. 055.22611, Fax 055.2261 307, Email: info@dsu.f.it
Numero verde 800 427 812
La mission dellAzienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Firenze consiste nel realizzare servizi e
interventiaffnchtuttiglistudentidellUniversitdegliStudi,dellAccademiadiBelleArti,dellIstitutoSuperiore
perleIndustrieArtisticheedelConservatorioLuigiCherubinidiFirenzepossanosuperarelediffcoltmateriali
e raggiungere i gradi pi alti degli studi. Il diritto allo studio si realizza concretamente con servizi rivolti alla gene-
ralit degli studenti universitari (anche per coloro che frequentano corsi di specializzazione e dottorati di ricerca) e
azionispecifcheperglistudenticapaciemeritevolimaincondizionieconomichedisagiateeperglistudentidisa-
bili. LAzienda offre strumenti che favoriscano lintegrazione con il mondo universitario, arricchiscano lesperienza
di studio e aiutino a risolvere problemi pratici che potrebbero ostacolare il raggiungimento della laurea. LAzienda
DSUprevedecontributieconomiciattraversointerventispecifci,attuatiperconcorso,inmateriadi:
borse di studio
prestiti donore
contributi per la mobilit internazionale
prestiti agevolati
contributi a favore di studenti disabili
contributi e interventi per la promozione di attivit culturali e iniziative editoriali
servizioabitativoperstudentifuorisedeecontributiafftto
Inoltre provvede ai seguenti servizi destinati alla generalit degli studenti:
servizio di ristorazione
servizio di orientamento al lavoro
servizio sviluppo programmi abitativi
servizio qualit ed europrogetti
altri interventi previsti dagli atti di programmazione regionale
IL CeNtrO uNIVerSItarIO SPOrtIVO DI FIreNZe (C.u.S. FIreNZe a.S.D.)
Propone a tutti gli studenti dellAteneo Fiorentino, attivit di Fitness e Body Building, Aerobica, Body Sculpt, Bosu,
GAG,Pilates,Step,Karate,Yoga,Capoeira,Danzecaraibiche,Tiroconlarco,Tennis,conistruttoriqualifcati,negli
impianti dellUniversit.
Glistudentipossonousufruirediagevolazioniperlaffttodicampidagioco:calcio,calcioa5,calcioa7,tennis
(Palazzetto Universitario e Val di Rose ).
Possono inoltre frequentare corsi di nuoto libero ed acquagym, presso impianti convenzionati.
Inoltre possono partecipare a tornei interfacolt, attivit ricreativo-promozionali, campus invernali ed estivi e mani-
festazioni competitive (Campionati Nazionali Universitari, etc.).
Per informazioni:
consultareilsitointernetwww.cusfrenze.it
gli impianti:
Palazzetto universitario - Indirizzo: via Vittoria della Rovere, 40 Firenze tel. 055.450244 055.451789 (zona
Careggi) raggiungibile con le linee Ataf n. 20-18-2 (www.ataf.net).
Impianto di atletica e calcio a 7 Montalve - Indirizzo: via Vittoria della Rovere, 40 Firenze tel. 055.450244
055.451789.
Impianto Val di roseIndirizzo:PoloScientifcodiSestoFiorentino,viaLazzerini,213tel055.4251150(Bus96)
Servizi agli Studenti 15
CeNtrO LINguIStICO DI ateNeO
Il Centro Linguistico di Ateneo un centro di servizi che organizza corsi, test e prove di conoscenza delle lingue
straniere moderne.
Per prenotarsi alle prove:
online:www.cla.unif.itdigitandolapropriamatricolaepassword
per telefono: allo 055.238661/2756910 dal luned al venerd dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.30
Perinformazioniriguardantileprovescrivereadialogo@cla.unif.it.
Per problemi relativi alle prenotazioni online rivolgersi allo 055.4598914 (dal lun. al ven. dalle 10.00 alle 13.00.)
SegreteriadeiCorsiRotondadelBrunelleschi:rotonda@cla.unif.it
Via degli Alfani (angolo piazza Brunelleschi) Firenze
Orario di apertura al pubblico:
dal luned al venerd dalle 10.00 alle 13.00
marted e gioved anche dalle 14.00 alle 16.30.
16 Facolt di ingegneria
La DIDattICa
PerIODI DI SVOLgIMeNtO DeLLattIVIt DIDattICa
LattivitdidatticadellaFacoltdiIngegneriasiarticolaindueperiodididattici(semestri).Linizioelafnedicia-
scun periodo varia a seconda dellanno di corso e del livello del Corso di studio:
Corsi di laurea (triennali)
I semestre II semestre
I anno
13/09/2011-21/12/2011 08/03/2012-08/06/2012
II e III anno
19/09/2011-21/12/2011 08/03/2012-08/06/2012
Corsi di laurea magistrale (biennali)
I semestre II semestre
I anno
26/09/201121/12/2011 08/03/2012-08/06/2012
II anno
SeSSIONI DI eSaMe
Sarannofssati7appellidiesameneidueperiodidiinterruzionenellamisurarispettivamentedi3nelprimoseme-
stre e 4 nel secondo (di cui almeno uno a settembre).
CONOSCeNZa DeLLa LINgua INgLeSe
Il percorso formativo del Corso di Studio prevede dei crediti riservati alla conoscenza della lingua inglese.
Per avere riconosciuti tali crediti, gli studenti devono superare una prova di conoscenza della lingua inglese da
sostenersi presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) dimostrando una adeguata conoscenza (livello B1/) della
grammatica e della comprensione scritta e orale della lingua inglese. La prova si considera superata con un punteg-
gio minimo del 60%. Le modalit di prenotazione e svolgimento della prova sono descritte sul sito web del CLA
(www.cla.unif.it).
La Facolt ha predisposto un percorso formativo per la preparazione alla prova di conoscenza della lingua Inglese
rivolto agli studenti che non siano in possesso di una adeguata preparazione linguistica. Il percorso formativo or-
ganizzato dal Centro Linguistico di Ateneo, e prevede anche seminari riservati alla Facolt per la preparazione alla
suddetta prova. I dettagli ed i calendari dei seminari sono disponibili sul sito web del CLA.
Per ulteriori informazioni possibile rivolgersi al Centro Linguistico di ateneo oppure al Delegato di Facolt per
il CLA, prof. andrea arnone, reperibile presso il Dipartimento di Energetica S. Stecco in via di S.Marta 3, tel.
055/4796346,Email:andrea.arnone@.unif.it
PIaNO DI StuDI
INFORMAZIONI PER GLI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO
Il piano di studi si presenta nel corso del secondo anno.
1. Il Piano di Studi deve riportare linsieme delle attivit formative (obbligatorie, di orientamento, libere) che lo
studente intende svolgere.
2. Il Piano di Studi pu essere presentato nel periodo compreso fra il 7 novembre ed il 5 dicembre 2011. Anche le
richiestedimodifcadeipianidistudiogiapprovatisipresentanodall7 novembre al 5 dicembre 2011. Si precisa
altres che al di fuori del periodo indicato le domande non verranno accolte. Lo studente tenuto a verifcare
sempre le predette scadenze.
3. Prima di procedere alla presentazione del Piano si consiglia di prendere visione dei suggerimenti indicati nella
presente guida nelle pagine relative ad ogni singolo Corso di Laurea.
4. Coloro che hanno gi presentato un Piano di Studi che sia stato approvato e non intendono apportarvi modif-
che,nonsonotenutiaripresentareilPianonegliannisuccessivi.Invece,lostudentecheintendeapportaremodifche
al Piano di Studi gi approvato, tenuto a presentare nei termini stabiliti, il nuovo Piano di Studi.
5. La presentazione del Piano di Studi deve essere effettuata solo attraverso lapposita procedura on-li-
ne (http://stud.unif.it:8080) predisposta dallo CSIAF - Centro Servizi Informatici dellAteneo Fiorenti-
no utilizzando il proprio numero di matricola e la password assegnata al momento dellimmatricolazione.
la didattica 17
IlPianosarconsideratoapprovatosenzaulterioriadempimentiacaricodellostudenteselemodifchepropostesi
riferiscono allinserimento di insegnamenti compresi fra quelli proposti dai singoli Corsi di Laurea nella presente
guida.IntalcasoilPianosidefniscePercorso di Studio.
6. Nelcasoincuilemodifcheinseritesiriferiscanoadinsegnamentinoncompresifraquellipropostidaisingoli
Corsi di Laurea, il Piano sar soggetto allapprovazione del Consiglio di Corso di Laurea interessato.
7. Validit dei Piani e dei Percorsi di Studio: il Percorso di Studi ha validit a partire dalla sua approvazione
da parte dei Consigli di Corso di Laurea. Il Piano di Studi ha validit a partire dal 1 giugno dellanno successivo a
quellodellasuapresentazione.IlPianoeilPercorsodiStudirimangonovalidifnoallapprovazionediunnuovo
Piano o Percorso di Studi.
Eventuali ulteriori informazioni sulle procedure di inserimento dei piani di studio on-line saranno rese note attra-
verso il sito web della Facolt.
INFOrMaZIONI Per gLI ISCrIttI aI COrSI DI Laurea MagIStraLe
Il Piano di Studi si presenta nel corso del primo anno. Il Piano di Studi pu essere presentato dal 12 dicembre 2011
al 13 gennaio 2012. Per i SOLI studenti della laurea triennale che si laureano nellappello di FEBBRAIO/
MarZO 2012 il Piano di Studi pu essere presentato dal 12 marzo al 13 aprile 2012. Lo studente tenuto
sempreaverifcarelepredettescadenze.PerlapresentazionedeiPianidiStudiosirimandasitowebdellaFacolt
www.ing.unif.it/.
eSaMe DI Laurea
CARATTERISTICHE GENERALI
GlistudentiiscrittiaiCorsidiLaureadiprimolivello,peressereammessiallaprovafnale,devonoavereacquisito
tuttiicreditidelleattivitformativeprevistedalPianodiStudiadottato.Laprovafnaleperlalaureaconsistenella
presentazione di un elaborato relativo a un argomento concordato con un docente del Corso di Laurea (il relatore
della tesi). Detto elaborato pu anche essere relativo allesperienza maturata nellambito di una attivit di tirocinio
oppure con lapprofondimento di una tematica affrontata durante il percorso di studio (scelta da un relatore o pro-
postadalcandidato)basatosullaconsultazionedellefontibibliografchetecnico-scientifcheinternazionali,osullo
sviluppo di una attivit progettuale o di laboratorio.
LaprovafnalepergliiscrittiaiCorsidiLaureaMagistraleconsistenellarealizzazionediunatesichevienevalutata
tramite la sua pubblica discussione; il lavoro di tesi deve essere elaborato in modo originale dallo studente sotto la
guida di almeno due docenti universitari; qualora tale attivit sia condotta esternamente, presso aziende e/o enti
(tirocinioesterno),airelatoriuniversitarisiaffanca,dinorma,unespertoaziendalechesvolgelefunzioniditutore.
Per alcuni Corsi di Laurea la tesi pu essere redatta in lingua inglese, soprattutto nel caso in cui lattivit sia stata
sviluppata nellambito di un programma di internazionalizzazione. Leventuale esposizione in lingua inglese deve
essere preventivamente autorizzata dalla struttura didattica competente.
PERIODI DI SVOLGIMENTO DELLE SESSIONI DI LAUREA
I sessione dal 22/09/2011 al 20/10/2011
II sessione dal 23/11/2011 al 14/12/2011
III sessione dal 15/02/2012 al 07/03/2012 (riservata alle lauree triennali)
IV sessione dal 26/03/2012 al 27/04/2012
V sessione dal 18/06/2012 al 27/07/2012
Il calendario sessioni di laurea pu essere consultato sul sito della Facolt allinterno della sezione Per laurearsi
PreSeNtaZIONe DeL MODuLO DI INIZIO teSI
Il modulo, reperibile sul sito della Facolt allinterno della sezione Per laurearsi, deve essere consegnato al mo-
mento dellassegnazione della tesi attestando che il lavoro di tesi iniziato minimo 2 mesi prima dellappello di
Laurea, pertanto far fede la data apposta dal relatore.
Per i Corsi di Laurea di primo livello, il modulo deve essere compilato in duplice copia. Le due copie devono essere
frmatedaunrelatore(docentestrutturatooanchenonstrutturato,affdamento,contrattoosupplenza,purchtito-
lare di un insegnamento del Corso di Studio corrispondente) e dal Presidente del Corso di Laurea.
PerleLaureemagistraliilmodulodeveesserecompilatoinunicooriginaleedeveesserefrmatodadueRelatori
(professori o ricercatori di ruolo, di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Studio corrisponden-
te) e dal Referente del Corso di Studio. Per i laureandi della Laurea Magistrale in Ingegneria Civile il modulo deve
essere compilato in duplice copia.
18 Facolt di ingegneria
Il modulo deve essere consegnato presso il Settore lauree, Stanza 223, piano terra, S. Marta, nei giorni di marted
e venerd dalle 09.00 alle ore 12.00.
NOrMe Per La PreSeNtaZIONe DeLLa DOMaNDa DI Laurea
Lo studente deve presentare allInformastudenti (viale Morgagni, 40, piano secondo) la domanda di ammissione
allesame di laurea almeno trenta giorni prima dellappello prescelto.
La domanda deve essere redatta compilando obbligatoriamente il modulo Domanda di Laurea, reperibile sul sito
della Facolt allinterno della sezione Per laurearsi, con marca da bollo da 14,62.
Insieme alla domanda deve essere consegnato il libretto universitario, se si devono sostenere ancora esami si deve
allegare alla domanda la fotocopia completa del libretto. Lo studente pu sostenere esami entro e non oltre la data
fssataperlaconsegnadeivolumi,intaledatadovressereconsegnatoillibrettooriginale,ilqualesarrestituito
allo studente dopo lesame di laurea.
Insieme alla domanda, sono tenuti a presentare una copia del Modulo di inizio tesi i laureandi di tutte le lauree
triennali.
Irelatorinondevonofrmareladomandaditesi,frmanoilfrontespizio.
Siricordachesuffcienteunsolorelatoreperlalaureatriennaledoveperrelatoredellatesisiintendeundocente
delCorsodiStudioossiaildocenteresponsabilediuninsegnamento(affdamento,contrattoosupplenza).
Si ricorda altres che per la laurea magistrale sono invece necessari due relatori (professori di ruolo o ricercatori
confermati) di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Studio corrispondente.
NOrMe Per La CONSegNa DeI VOLuMI DeLLa teSI
La Segreteria Studenti stabilisce un giorno unico (quindici giorni prima dellappello di Laurea tenuto conto di even-
tuali festivit) per la consegna della tesi e della documentazione di seguito elencata.
PermotiviorganizzativiletesinonsarannoaccettatedallaSegreterianinanticiponinritardorispettoalgiorno
prefssato.
Il giorno preciso della consegna improrogabile della tesi sar reso noto sul sito della Facolt allinterno della sezione
PerlaurearsietramiteappositiavvisiaffssipressolInformastudenti.
eLeNCO DeLLa DOCuMeNtaZIONe Da CONSegNare IN SegreterIa
n.3copiedellatesi:unaperlabiblioteca,unaperlostudente,unaperilrelatore(4copiesolopergliiscrittial
Previgente Ordinamento, alla Laurea Specialistica e Magistrale, tenuto conto che i relatori sono due). Le tesi, rilegate
efrmatedalrelatoreedallostudente,sarannotimbrateacuradellaSegreteriaerestituiteallostudenteaffnchle
riconsegni al proprio relatore. La sola copia destinata alla biblioteca verr trattenuta dalla Segreteria; si precisa che
gli studenti che hanno redatto la tesi in collaborazione sono tenuti a consegnare, in totale, 4 copie delle tesi;
ricevuta del questionario elettronico sulla valutazione dellesperienza universitaria e prospettive future ovvero
dichiarazione di rinuncia di presentazione di detto questionario; per ulteriori informazioni su ALMALAUREA
consultare il sito della Facolt allinterno della sezione Per laurearsi;
dichiarazioneperlabiblioteca,suappositomodulo,reperibilesulsitodellaFacoltallinternodellasezionePer
laurearsi,frmatodallostudente,perlautorizzazioneallaconsultazionedellatesi;siprecisacheglistudentiche
hannoredattolatesiincollaborazionedevonoconsegnareunsolomoduloperlabibliotecafrmatodaentrambi;
n.2copiedelfrontespiziodellatesifrmatodalrelatoreedallostudente;siprecisacheanche gli studenti che hanno
redatto la tesi in collaborazione sono tenuti a consegnare 2 copie del frontespizio ciascuno;
attestazionedelversamentodi64,62(perrimborsospesemarcadabolloespesediplomadilaurea).
N.B. Coloro che hanno redatto la tesi in collaborazione con altri studenti devono dichiararlo sulla domanda di
laurea e sulla tesi.
eSaMe DI StatO
Gli esami di Stato per labilitazione alla professione di ingegnere si svolgono in due sessioni.
Le date vengono stabilite dal Ministero dellUniversit e della Ricerca (MIUR) con apposita Ordinanza e sono le
stesse per tutto il territorio nazionale. Per ogni sessione di esame sono previste due Sezioni per il Nuovo Ordina-
mento:
Sezione A (per chi ha conseguito una laurea specialistica/magistrale) e Sezione B (per chi ha conseguito una laurea
triennale). Nella stessa data prevista per gli esami della Sezione A, hanno inizio anche gli esami per coloro che han-
no conseguito la laurea secondo il Previgente Ordinamento ( Previgente al D.M. n. 509/99 ).
La domanda per la partecipazione allEsame di Stato deve essere presentata entro il termine di scadenza, secondo
le seguenti modalit:
la didattica 19
consegnata a mano - presso lInformastudenti, sito in V.le Morgagni, 40 Firenze;
spedita tramite raccomandata a/r, al seguente indirizzo: INFORMASTUDENTI MORGAGNI, Viale Morga-
gni 40-44, 50134 Firenze. Tutte le informazioni relative alla compilazione sono contenute allinterno dei moduli
discrizione.
Per ulteriori informazioni si rimanda alla pagina: http://www.polobiotec.unif.it/CMpro-v-p-948.html dove possibile
prendere visione della Composizione della Commissione, della Normativa, dei Decreti Rettorali e di tutto quanto
concerne lammissione e le modalit di svolgimento delle prove, oltre che del calendario di entrambe le sessioni.
Inoltre, in prossimit della data dinizio, verr pubblicato il Programma dEsame (distribuzione Aule/orari di con-
vocazione e date successive a quella della prima prova).
Sempre sul sito di Polo possibile prendere visione degli elaborati delle precedenti sessioni.
Alterminediciascunasessioneverrannoresipubbliciirisultatifnali,siaperlaSezioneAeB,cheperilPrevigente
Ordinamento.
UffcioEsamidiStatotel.055/4598652.
MaSter
Per poter accedere a questi Corsi di Studio, a numero chiuso e soggetti a selezione, occorre essere in possesso di una
laurea triennale (se si vuole accedere ad un Master di primo livello) o di una laurea specialistica/magistrale (se si
vuole accedere ad un Master di secondo livello).
Lattivazione di questi Corsi di Studio dipende dal raggiungimento del numero minimo previsto di iscrizioni.
Per lelenco aggiornato dei Masters approvati dal Senato Accademico per lA.A. 2011/2012 e per le relative infor-
mazioni si rimanda al bando/decreto di ogni singolo Corso di Studio pubblicato sul sito http://www.unif.it/ o ai siti
web di ciascun Corso di Studio.
Per maggiori informazioni:
Servizi alla Didattica Settore Post Laurea
Largo Brambilla, 3 Tel 055.4598779775/031/769 Fax 055.7946699
E-mail master@polobiotec.unif.it
COrSI DI FOrMaZIONe e aggIOrNaMeNtO PrOFeSSIONaLe
Liscrizione a qualsiasi Corso di Perfezionamento, di Formazione e Aggiornamento Professionale non incompati-
bile con liscrizione ad altro corso di studio di qualsiasi grado universitario.
Consultare ogni volta il Decreto di attivazione di ciascun Corso per reperire le informazioni che riguardano lac-
cesso.
Lelenco dei Corsi di Perfezionamento approvati dal Senato Accademico per la.a. 2011/2012 pubblicato sul sito di
Ateneo http://www.unif.it/ e successivamente sul sito della Facolt.
Lelenco dei Corsi di Formazione e Aggiornamento Professionale approvati dal Senato Accademico per la.a.
2011/2012 pubblicato sul sito di Ateneo http://www.unif.it/ e successivamente sul sito della Facolt.
I Corsi di Perfezionamento, di Formazione e Aggiornamento Professionale sono a numero chiuso e la loro attivazio-
ne dipende dal raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto dal Decreto.
Per informazioni sui Corsi di Perfezionamento, di Formazione e Aggiornamento Professionale rivolgersi a:
Servizi alla Didattica - Settore Post Laurea
Largo Brambilla, 3 Tel 055.4598772/779/031 Fax 055.7946699
E-mailsegr-perfez@polobiotec.unif.it.
corSo di laurea in ingegneria civile 20
Parte III
Classe delle Lauree in Ingegneria Civile
e ambientale
COrSO DI Laurea IN INgegNerIa CIVILe
Presidente del Corso di Laurea Prof. Fabio Castelli
(e-mail fabio.castelli@unif.it,tel.055/4796471,http://www.unif.it/cliciv)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Civile,
strutturato nei 3 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012.
Per gli studenti immatricolati in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
IlCorsodiLaureainIngegneriaCivileformaingegnericonadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifci
generali dellingegneria civile, dotati di conoscenze e competenze atte al loro valido inserimento nel processo di
sviluppo di progetti e di cantieri di costruzioni civili, di costruzioni idrauliche e di infrastrutture di trasporto.
Il Corso di Laurea in Ingegneria Civile prevede un percorso formativo unico.
Nelprimoannosarannoerogatelemateriedibaseatteaconseguireuncomunelinguaggioscientifconelcampo
matematico,chimico,fsicoedeldisegno,oltreaconoscenzedibaseneisettoridellatecnologiadeimaterialiedella
geologia applicata. Nel secondo anno, oltre a completare la preparazione di base, saranno fornite le conoscenze
essenzialidellascienzadellecostruzioni,dellameccanicadeifuidi,dellafsicatecnica,dellarchitetturatecnicae
dellatopografa.Nelterzoannosarannoforniteleconoscenzedimeccanicadeiterrenieifondamentidimaterie
pi applicative e professionalizzanti nei diversi settori dellingegneria civile: idrologia e costruzioni idrauliche, co-
struzione di infrastrutture viarie, dinamica delle strutture e ingegneria sismica. Attraverso un accorto utilizzo dei
creditialiberasceltaeperlaprovafnale,ilaureatidelCorsodiLaureainIngegneriaCiviledellUniversitdiFi-
renzepotrannoacquisireunapiapprofondita,specifcaeprofessionalizzantecompetenzainundeterminatosettore
dellingegneria civile, da utilizzare immediatamente dopo il conseguimento del titolo.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il laureato in Ingegneria Civile in grado di proseguire gli studi verso la Laurea Magistrale o un master di I livello
o di inserirsi rapidamente e con buona produttivit nel mondo del lavoro.
Gli sbocchi professionali dei laureati (1 livello) in ingegneria civile sono nelle imprese di costruzione e manutenzio-
nedioperecivili,instudiprofessionaliesocietdiprogettazione,direzionelavoriegestionedioperecivili,inuffci
pubblici di progettazione, pianifcazione, gestione e controllo di opere civili. Le prospettive occupazionali sono
quindi ampie poich lingegnere civile riveste importanza strategica nel mondo dellimpresa e degli enti pubblici
territoriali, oltre che nel settore della libera professione. I laureati saranno infatti in possesso di competenze idonee,
oltre che dei requisiti previsti dalla normativa vigente, a svolgere attivit professionali in diversi campi (nellambito
dellOrdine Professionale degli Ingegneri, settore B Ingegnere Junior).
PerCOrSO DI StuDIO
PIaNO aNNuaLe I aNNO
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I
MAT/03 Geometria e algebra lineare 6 GEO/05
Elementi di geologia e geomor-
fologia
6
CHIM/07
ING-IND/22
Chimica e Tecnologia dei ma-
teriali (corso integrato)
9 Verifcalinguainglese 3
MAT/05 Analisi matematica I 12
FIS/01 Fisica generale I 12
ICAR/17 Disegno e disegno automatico 9
21 Facolt di ingegneria
PIaNO aNNuaLe II aNNO
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
II
MAT/05 Analisi matematica II 6 ICAR/01 Idraulica 9
MAT/07 Meccanica razionale 6 ICAR/06
Topografaesistemiinformati-
vigeografci
6
FIS/01
ING-IND/11
Fisica generale II e Fisica tecni-
ca (corso integrato)
9 ICAR/10 Architettura tecnica 6
SECS/01 Probabilit e statistica 6
ICAR/08 Scienza delle costruzioni 12
PIaNO aNNuaLe III aNNO
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
III
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni (compresi 3 CFU di tirocinio formativo) 12
ICAR/07 Geotecnica 9
ICAR/02
Idrologia e costruzioni idrau-
liche
9 ICAR/04
Fondamenti di infrastrutture
viarie
9
A scelta autonoma dello stu-
dente
12
ICAR/08
ICAR/09
Elementi di dinamica delle
strutture e ingegneria sismica
(corso integrato)
6
Provafnale 6
eSaMI e PreCeDeNZe DeSaMe
Gli appelli desame vengono svolti nei periodi di interruzione dellattivit didattica, secondo le scadenze indicate
nella parte generale della Guida dello studente. Gli esami devono essere sostenuti rispettando le precedenze di esa-
me. Per lanno accademico 2010-11 le precedenze di esame sono riportate di seguito. Per poter sostenere lesame di
un insegnamento della colonna di sinistra lo studente deve avere gi superato gli esami degli insegnamenti riportati
nella corrispondente riga della colonna di destra.
INSegNaMeNtO PreCeDeNZa
Analisi matematica I Geometria e algebra lineare
Analisi matematica II Analisi matematica I
Meccanica razionale Analisi matematica I, Fisica generale I
Fisica generale II e Fisica tecnica Analisi matematica I
Probabilit e statistica Analisi matematica I
Scienza delle costruzioni Meccanica razionale
Idraulica Meccanica razionale, Analisi matematica II
Tecnica delle costruzioni Scienza delle costruzioni
Idrologia e costruzioni idrauliche Idraulica
Geotecnica Scienza delle costruzioni, Idraulica
Elementi di dinamica delle strutture e ingegneria sismica
(corso integrato)
Scienza delle costruzioni
PrOVa FINaLe
Laprovafnaleconsistenellapprofondimentodiunatematicaaffrontataneicorsicaratterizzanti(sceltadaunrela-
toreopropostadalcandidato)basatosullaconsultazionedellefontibibliografchetecnico-scientifcheinternazionali
o sullo sviluppo di una attivit progettuale. Tali attivit verranno descritte in un breve rapporto in lingua italiana o
inglese che verr presentato e discusso alla presenza della commissione di laurea. La valutazione della prova si basa
sulla capacit del laureando di evidenziare nellelaborato, e saper presentare alla commissione, come lapproccio
allattivit svolta si sia basato sulla corretta applicazione del complesso delle conoscenze e delle capacit maturate
durante il corso di studi, dimostrando autonomia, capacit propositiva e decisionale, consapevolezza del ruolo.
corSo di laurea in ingegneria per lambiente, le riSorSe ed il territorio 22
Classe delle Lauree in Ingegneria Civile
e ambientale
COrSO DI Laurea IN INgegNerIa Per LaMbIeNte, Le rISOrSe eD IL
terrItOrIO
Referente del Corso di Laurea Prof. Giampaolo Manfrida
(e-mail manfrida@unif.it,tel.055/4796743),http://www.unif.it/clinat
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria per lAm-
biente, le Risorse ed il Territorio, strutturato nei 3 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012.
Per gli studenti immatricolati in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
Le attivit delluomo sul territorio interagiscono continuamente con lambiente. Lo sfruttamento delle risorse na-
turali (acqua, aria, suolo, fora, fauna) e i rischi ambientali (dissesti idrogeologici, alluvioni, siccit, terremoti,
inquinamento) sono i fattori che maggiormente incidono sul processo di sviluppo sostenibile della societ.
Lingegnere ambientale ha il ruolo fondamentale di analizzare e valutare gli effetti di tali interazioni, comprenderne
iprincipalifenomenifsici,prevederneleconseguenzeeprogettaregliinterventidicontrollo,tutelaemitigazione.
Conquestefnalit,ilCorsodiStudioinIngegneriaperlAmbiente,leRisorseedilTerritoriointendefornireuna
preparazioneditipomultidisciplinareconpadronanzadeimetodiecontenutitecnico-scientifcigeneralidellinge-
gneriacivileeambientale,edotatodispecifcheconoscenzeecompetenzecheglipermettonodisvolgereiseguenti
ruoli:
progettista di opere e di impianti specifci fnalizzati alla protezione dellambiente (suolo, ambiente idrico ed
atmosfera);
responsabile di attivit di gestione di impianti e di interventi di protezione del territorio;
coordinatore di attivit di manutenzione e controllo delle opere ingegneristiche;
progettista e/o coordinatore di attivit e campagne di rilievi e misure sul territorio e su impianti;
consulente nel campo della valutazione di impatto ambientale di processi produttivi e di grandi opere;
consulentenelcampodellapianifcazioneedellatuteladelterritorioinrelazioneairischiambientalieallasal-
vaguardia delle risorse naturali;
consulente per la valorizzazione delle risorse idriche ed energetiche del territorio
responsabile di attivit di gestione aziendale o consulente nel settore del risparmio energetico e delluso razionale
dellenergia
coadiutore di responsabili aziendali per la sicurezza e lambiente
1
LaformazionedellaureatoinIngegneriaperlAmbienteeilTerritorioancheprogettataaifnidiunacontinu-
it dello studio universitario, con la prosecuzione degli studi nella laurea Magistrale in Ingegneria per la Tutela
dellAmbiente e del Territorio.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Gli sbocchi occupazionali di riferimento sono:
imprese del settore produttivo, manifatturiero ed impiantistico
aziendedifornituraegestionediservizidipubblicautilit(acqua,gas,disinquinamento,rifuti)
studi professionali e societ di ingegneria
enti,agenzieedamministrazionipubbliche(Regione,Provincia,Comuni,Consorzidibonifca,ComunitMon-
tane, ARPAT...) con funzioni di tecnico responsabile e coordinatore delle attivit di gestione, manutenzione,
controllo di opere, di impianti, e dellambiente.
Per laccesso al Corso richiesta unadeguata preparazione iniziale, relativa in generale a capacit di comprensione
verbale,attitudineadunapprocciometodologicoeconoscenzescientifchedibase.
Il percorso formativo articolato su una solida preparazione di base al primo anno, con possibilit di effettuare scel-
te nei due anni successivi, anche inserendo esperienze di tirocinio formativo; questultime possono per precludere
laccesso diretto alla laurea magistrale (per le condizioni di ammissione a questultima si fa riferimento al regola-
mento didattico LM ITAT ed alle informazioni contenute in questo stesso documento di programmazione annuale).
1
Taleultimoruolovincolatoalleffettivapresenzanelpianodistudidellostudentedellospecifcoinsegnamentoascelta.
23 Facolt di ingegneria
PreSeNtaZIONe DeL PerCOrSO DI StuDIO
Nell anno accademico 2011/12 sono attivate le attivit formative di tutti i tre anni del CL. Le informazioni riportate
nelle tabelle seguenti sono relative agli studenti di nuova iscrizione. Gli studenti iscritti in A.A. precedenti (2009/10
attivo 3 anno; 2010/11 attivo 2 anno) trovano le informazioni sui corsi attivati sul sito www.unif.it/clinat.
Per le attivit a scelta libera (12 CFU), il Corso di Laurea propone una lista di insegnamenti che permettono di
completare organicamente la formazione. La guida riporta gli insegnamenti attivi nellA.A. 2011/12, che si prevede
verranno mantenuti nei prossimi anni accademici.
Perglistudenti,giiscrittiaprecedentiordinamenti,cheoptanoperilpassaggioalpresenteCorso,stataprepara-
ta ed approvata una tabella (http://www.unif.it/clinat/upload/sub/tabella_conversione_IART.doc) che stabilisce le
condizioni per il riconoscimento di CFU nel passaggio, da richiedersi con domanda studenti indirizzata al Consiglio
di Corso.
StuDeNtI IMMatrICOLatI NeLLa.a. 2011-2012
PIaNO aNNuaLe I aNNO
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD * INSegNaMeNtO CFu
MAT/05 Analisi matematica 12
MAT/03 Geometria 6 FIS/01 Fondamenti di Fisica 9
CHIM/07 Chimica 9 GEO/05 Elementi di geologia e geomorfologia 6
ING-IND/15 GrafcaComputazionale 9
VerifcaLinguaInglese 3
Totale: 54
*SSD=SettoreScientifcoDisciplinare
StuDeNtI IMMatrICOLatI NeLLa.a. 2011-2012
PIaNO aNNuaLe II aNNO (PreVISIONe INSegNaMeNtI a.a. 2012/13)
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
MAT/05
Complementi di analisi
matematica *
6 FIS/01 Complementi di Fisica * 6
MAT/06 Probabilit e statistica 6
ING-
IND/17
Gestione della qualit/ Sistemi di ge-
stione ambientale *
6
MAT/07 Meccanica dei continui 6 ICAR/06 Rilevamento del territorio 6
ING-
IND/22
Tecnologia dei Materiali per lAmbien-
te *
6
ICAR/01 Meccanica dei Fluidi 9
ING-IND/09
ING-IND/31
Sistemi energetici/elettrici per lambiente (C. I. ) 12
Totale: 63
* Per gli insegnamenti contrassegnati con * possibile proporre la sostituzione con insegnamenti a scelta e/o attivit
di tirocinio formativo. Si segnala che tali scelte possono comportare lattribuzione di debiti formativi nel caso che si
intenda proseguire gli studi con le lauree magistrali. Tale soluzione sostituisce la precedente articolazione in Orien-
tamenti(Tecnico/ScientifcoeTecnico/Professionalizzante)
corSo di laurea in ingegneria per lambiente, le riSorSe ed il territorio 24
PIaNO aNNuaLe DeL III aNNO (PreVISIONe INSegNaMeNtI a.a. 2013/14)
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
ICAR/03 Ingegneria Sanitaria e Ambientale/Tecnologie di risanamento ambientale (C. I. ) 12
ICAR/08
ICAR/09
Scienza delle Costruzioni/Tecnica delle Costruzioni 15
ICAR/07 Geotecnica 9
ICAR/02 Idrologia e costruzioni idrauliche (C. I. ) 9 A scelta dello studente 6
A scelta dello studente 6 Provafnale 6
Totale: 63
esami a scelta consigliati (6 CFu):
SSD Denominazione Semestre
ING-IND-09 Energie Rinnovabili 2 MEL
ING-IND-11 Acustica Ambientale 1 ITAT-AMM
Per altri esami a scelta possibile attingere allofferta formativa della Facolt o dellAteneo proponendo comunque
un Piano di Studi iindividuale soggetto ad approvazione.
eSaMI e PreCeDeNZe
Gli appelli desame vengono svolti nei periodi dinterruzione dellattivit didattica, secondo le scadenze indicate
nella parte generale della Guida dello studente. Per favorire unarmonica progressione degli studi sono previste pre-
cedenze di esame (obbligatorie) e propedeuticit (consigliate) sui corsi attivati nel II anno e III anno.
tabeLLa DeLLe PreCeDeNZe () e PrOPeDeutICIta (*)
Complementi di Analisi Matematica Analisi matematica (), Geometria ()
Fondamenti di Fisica Analisi matematica (*) - Geometria (*)
Complementi di Fisica Fondamenti di Fisica () Compl. di Analisi Matematica (*)
Sistemi energetici/elettrici per lAmbiente (C. I. ) Fondamenti di Fisica (*)
Geotecnica
Elementi di Geologia e Geomorfologia (*), Scienza delle Co-
struzioni/Tecn. delle Costruzioni (*), Meccanica dei Fluidi ()
Idrologia e Costruzioni Idrauliche Elementi di Geologia e Geomorf. (*), Meccanica dei Fluidi (*)
Ingegneria Sanitaria Ambientale/
Tecnologie di Risanamento Ambientale
Meccanica dei Fluidi (*)
Meccanica dei continui Analisi matematica (*) - Geometria (*)
Meccanicadeifuidi Meccanica dei continui ()
Probabilit e statistica I Analisi matematica ()
Rilevamento del territorio Geometria (*), Analisi matematica (*)
Scienza delle costruzioni /Tecnica delle Costru-
zioni
Meccanica dei continui ()
Tecnologia dei Materiali per lAmbiente Chimica ()
() Precedenze: obbligatorio aver superato gli esami indicati prima di poter sostenere lesame del corso.
(*) Propedeuticit: indica i corsi che contengono conoscenze fortemente consigliate per il superamento dellesame.
25 Facolt di ingegneria
eSaMe FINaLe e tIrOCINI FOrMatIVI
Laprovafnalerappresentaunmomentodisintesiedimostrazionedellaprofessionalitecompetenzatecnico/scien-
tifcaacquisita.Essariguardalapplicazionesottolaguidadiunoopidocentiuniversitaridimetodologiecon-
solidateallasoluzionediproblemispecifci.anchepossibilecheoltreallaconsultazionedellefontibibliografche
tecnico-scientifche internazionali - il laureando applichi metodologie avanzate, collegabili ad attivit di ricerca/
innovazione tecnologica, sia pure nellambito di applicazioni molto delimitate, e sotto la guida e responsabilit del
relatore, in modo da mantenere nel complesso limpegno entro il limite previsto di crediti formativi.
La prova fnale pu esser abbinata, con la formulazione di un Piano di Studi Individuale, ad un tirocinio esterno
alluniversit svolto con la supervisione di un tutore esterno ed un tutore universitario; in tal caso essa consiste nella
predisposizione e discussione di fronte alla commissione di laurea di un elaborato dal quale si evincano i contenuti
qualifcanti dellattivit di tirocinio svolta. In casi specifci il tirocinio pu anche essere svolto presso laboratori
dellUniversit, nel qual caso seguito dal solo tutor universitario.
La valutazione della prova si basa sulla capacit di corretta applicazione del complesso delle conoscenze e delle
capacit maturate durante il corso di studi, dimostrando autonomia, capacit propositiva e decisionale, consapevo-
lezza del ruolo.
Inognicasolaprovafnalecomprendelaredazionediunabreverelazionedescrittivadelleattivitsvolte,inlingua
italiana o inglese, che viene presentata e discussa alla presenza della commissione di laurea.
corSo di laurea in ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni 26
Classe delle Lauree in Ingegneria dellInformazione
COrSO DI Laurea IN INgegNerIa eLettrONICa e DeLLe
teLeCOMuNICaZIONI
Presidente del Corso di Laurea: Prof. Marcantonio Catelani
tel.055/4796377;e-mail:marcantonio.catelani@unif.it
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria elettronica
e delle telecomunicazioni, strutturato nei 3 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per
gli studenti immatricolati in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt

ObIettIVI FOrMatIVI
Il laureato in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni risponde ad una necessit del settore dellIngegneria
dellinformazione che richiede fgure professionali con specifche capacit di sintesi, dotati di solida formazione
tecnica, capaci di collaborare e coordinarsi con esperti di settori specifci ed in grado di aggiornarsi in maniera
autonoma in funzione dellevoluzione tecnologica del settore.
In questo contesto, il Corso di Studio in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni forma tecnici con una
idoneapreparazionescientifcadibaseedunaadeguatapadronanzadeimetodiedeicontenutitecnico-scientifci
generali dellIngegneria. I laureati sono dotati di competenze proprie dellingegneria dellinformazione, con par-
ticolareriferimentoalleareedellelettronicaedelletelecomunicazioni;perilsettoreelettronico,lafguraprofes-
sionalepotresserecaratterizzataanchedacompetenzepispecifcheneicontestidellaprogettazioneelettronica,
dellautomazioneedellabiomedicaattraversospecifciinsegnamentiprevistinellapresenteguida.Inparticolare:
Lambito dellElettronicasiproponediformareunafguraprofessionaleinpossessodicompetenzespecifchenel
settore della progettazione e produzione di circuiti, apparati e sistemi elettronici. Il laureato sar in grado di svolgere
attivit di gestione tecnico-operativa e di supportare le iniziative di sviluppo tecnico ed imprenditoriale nel settore.
Potracquisirespecifcheconoscenzeecompetenzenelletecnichedellautomazioneperlasoluzionedeiproblemidi
controllodiprocessiindustrialinonchcompetenzetecnologichenelsettoredellingegneriabiomedica.Avrinoltre
la capacit di recepire linnovazione nelle aree di competenza.
Lambito delle Telecomunicazioni ha come obiettivo quello di assicurare ai laureati una adeguata padronanza di
metodiecontenutiscientifcigenerali,propridelsettoredellatecnologiadellinformazione(ICT)especifcinellam-
bito delle telecomunicazioni con riferimento anche alla telematica e alla trasmissione ed elaborazione dellinfor-
mazione.Obiettivoformativosaranchequellodifareacquisireailaureatispecifcheconoscenzenelsettoredelle
tecnologie elettromagnetiche con particolare riferimento agli aspetti di propagazione e valutazione dellimpatto di
soluzioniingegneristichenelcontestosocialeefsico-ambientale.
Il laureato in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni acquisisce padronanza dei temi trattati con livelli
di conoscenza e capacit di comprensione avanzate; possiede altres una preparazione adeguata per la prosecuzione
verso livelli superiori di formazione (Master e Lauree magistrali).
Incoerenzacongliobiettiviformativispecifciprecedentementedefniti,ilCorsodiLaureainIngegneriaelet-
tronica e delle telecomunicazioni prevede insegnamenti a comune per il primo e secondo anno ed insegnamenti
diversifcatialterzoanno.Talediversifcazionecaratterizzaduedistintipercorsiformativi,asceltadellostudente,
tali da consentirgli un corretto indirizzamento verso le Lauree Magistrali di riferimento.
In particolare, tali percorsi caratterizzano gli ambiti dellelettronica (percorso Elettronica) e delle telecomunica-
zioni (percorso Telecomunicazioni); sempre nellottica di prosecuzione verso livelli formativi superiori (Lauree
magistralidiriferimento),lostudentepotrancheacquisireconoscenzeecompetenzespecifcheneisettoridellau-
tomazione e della biomedica in funzione dellinserimento, nel proprio piano di studi, di insegnamenti opportuna-
mente scelti.
Il percorso formativo del Corso di Laurea si articola in:
Primo anno:vengonoerogateattivitformativedibaseatteafornireuncomunelinguaggioscientifconegli
ambiti della matematica e della geometria, della chimica, della fsica, dellinformatica e lacquisizione delle
conoscenze di base di una lingua straniera; obiettivo formativo del primo anno quello di portare gli studenti
adunlivelloadeguatodiconoscenzaedapprofondimentodegliaspettiteorico-scientifcidellescienzedibase
che permetta di interpretare e descrivere in maniera adeguata i problemi dellingegneria.
Secondo anno:vengonoerogateconoscenzeecapacittecnichequalifcantiperlaclasseattraversomateriedi
tiposiacaratterizzanticheaffni/integrative.Obiettivoformativolacquisizionediconoscenzeteorico-scien-
tifchetrasversalinelsettoredellInformazionee,inmodopiapprofondito,specifchedelsettore dellInge-
27 Facolt di ingegneria
gneria Elettronica e delle Telecomunicazioni.
Terzo anno:prevedeattivitdirettamentecollegabiliagliobiettiviformativispecifcidelCorsodiLaurea,ovvero
nei settori dellingegneria elettronica e delle telecomunicazioni, a seconda del percorso scelto dallo studente e
degliinsegnamentiprevistiamanifesto.Lostudentepotracquisireconoscenzespecifchenelsettoredellauto-
mazioneonelsettorebiomedicoinfunzionedispecifciinsegnamentiinseritinelpianodistudio.Inquestoanno
sonoinoltreprevisteleattivitasceltaliberaelaprovafnale.Obiettivoformativodelterzoannoconsistenel
dotarelostudentedelleadeguatecapacitperidentifcare,formulare,risolvereegestireproblemiche,nelsettore
dellIngegneria dellInformazione, richiedono un approccio anche interdisciplinare, oltre a fornire le conoscenze
per una scelta adeguata della Laurea Magistrale.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI e ruOLI
Le conoscenze e le competenze acquisite dal laureato in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni gli
consentono di proseguire gli studi verso i livelli di formazione superiori rappresentati sia dalle Lauree Magistrali
di riferimento sia dai Master universitari di I livello. Pu inserirsi anche, rapidamente e con buona capacit produt-
tiva, nel mondo del lavoro nei diversi ambiti di competenza. In particolare, nellambito dellElettronica, i possibili
sbocchi occupazionali riguardano, principalmente, le aziende di progettazione e produzione di componenti, apparati
e sistemi elettronici, le societ produttrici di componenti e sistemi per lautomazione (apparati di automazione e
controllo, controlli numerici, macchine utensili e robotica, etc.), le industrie biomediche produttrici e fornitrici di
sistemi, apparecchiature e materiali per diagnosi, cura e riabilitazione, le aziende ospedaliere pubbliche e private e
le societ di servizi per la gestione di apparecchiature ed impianti medicali, i diversi settori della pubblica ammini-
strazione ed imprese di servizi che applicano tecnologie ed infrastrutture tipiche dellingegneria dellinformazione.
Nel campo delle Telecomunicazionilafguraprofessionaletrovainteresseinaziendediprogettazione,produzione
edeserciziodiapparati,sistemiedinfrastrutturediretifnalizzateallacquisizione,elaborazioneetrasportodellin-
formazionesuretifsseemobili,nonchaziendecheoperanoneisettoridellatelematicaedellamultimedialitin
rete quali ad esempio commercio ed editoria elettronica, servizi internet, telemedicina e telesorveglianza; ulteriori
opportunit occupazionali riguardano le imprese pubbliche e private di servizi di telecomunicazione.
Il laureato in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni in grado di applicare le conoscenze acquisite
dimostrandocapacitdicomprensioneeattitudineallasintesideiprobleminonchunapproccioprofessionaleal
lavoro nei settori che caratterizzano il Corso di Laurea. in grado di seguire gli aggiornamenti legati allevoluzione
della tecnologica nel settore dellIngegneria dellinformazione e possiede buona capacit di analisi tale da consen-
tirgli adeguati livelli di autonomia di giudizio su argomenti relativi al proprio campo di studio. Pertanto, il laureato
in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni si presenta come un tecnico i cui ruoli principali riguardano:
tecnico esperto nella progettazione di circuiti, apparati e sistemi elettronici di media complessit;
tecnico esperto con compiti di progettazione, collaudo e controllo di sistemi di telecomunicazioni e telerileva-
mento;
responsabile tecnico per la gestione dei sistemi elettronici e degli apparati per le telecomunicazioni;
responsabiletecnicoperlagestionedeiservizitelematiciecontrollodellimpattofsico-ambientaledisoluzioni
ingegneristiche;
coordinatore di attivit di manutenzione e controllo di apparati nellambito dellelettronica e delle telecomuni-
cazioni.
tecnico esperto nello sviluppo e gestione di apparati e sistemi per lautomazione industriale, di singoli impianti
o processi;
tecnico esperto nella realizzazione e gestione di dispositivi e sistemi biomedicali;
organizzatore e gestore di attivit produttive;
Alcuni dei ruoli precedentemente citati sono vincolati alleffettiva presenza nel piano di studio dello studente di
esami opportunamente scelti nellambito della presente guida.
Il laureato in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni pu anche esercitare la libera professione, secondo
i requisiti previsti dalla normativa vigente, previo superamento dellesame di stato per liscrizione alla sezione B
dellalbo professionale degli ingegneri - Ordine Professionale degli Ingegneri, sezione B Ingegnere Junior.
corSo di laurea in ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni 28
PreSeNtaZIONe DeL COrSO DI StuDIO
Il Corso di Laurea in Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni prevede insegnamenti comuni al I anno (60
CFU) e al II anno (57 CFU) come riportato nelle successive tabelle Piano annuale I anno e Piano annuale II anno.
Al III anno (Piano annuale del III anno) previsto un carico didattico pari a 63 CFU con insegnamenti che si dif-
ferenziano in funzione del percorso formativo scelto dallo studente per complessivi 57 CFU, di cui parte obbligatori
eparteascelta,edunaprovafnaledi6CFU.
Piano annuale I anno
anno
I Semestre II Semestre
SSD * INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
I
MAT/05 Analisi matematica 12
FIS/01 Fisica 12
MAT/03
MAT/08
Corso integrato di Geometria e algebra lineare e Calcolo numerico 12
CHIM/07 Chimica 6
ING-
INF/05
Fondamenti di informatica 9
------
Laboratorio di tecnologia dellin-
formazione
6
VerifcaLinguainglese 3
totale CFU 60
Note:
*PerSettoreScientifcoDisciplinare(SSD)siintendeunraggruppamentodiinsegnamentidefnitoinbaseacriteri
diomogeneitscientifcaedidattica;defnitodaunasiglaerappresentailcontenitorepigeneraleincuisicol-
locaogniinsegnamento.PergliinsegnamentichenonprevedonounospecifcoSSDlavalutazionevieneespressa
tramite giudizio di idoneit.
Piano annuale II anno
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
ING-
IND/31
Elettrotecnica 9
ING-
INF/04
Fondamenti di automatica 9
ING-
INF/01
Elettronica generale 6
ING-
INF/02
Campi elettromagnetici 6
MAT/05 Metodi matematici e probabilistici 9
ING-
INF/07
Misure elettriche 9
---- Laboratorio di informatica 3
ING-
INF/03
Teoria dei segnali 6
totale CFU 57
29 Facolt di ingegneria
Piano annuale III anno
Percorso Elettronica
Per meglio consolidare le conoscenze in determinati settori dellelettronica e, nel contempo, facilitare lo studente
nella prosecuzione verso il livello formativo superiore (Laurea Magistrale), i 57 CFU relativi agli insegnamenti pre-
visti per il III anno del percorso Elettronica si suddividono in 27 CFU obbligatori come riportato nella tabella piano
annuale III anno,18CFUperinsegnamenticonsigliatiinfunzionedellaspecifcaLaureaMagistralediinteresse
per lo studente (tabella A) ed ulteriori 12 CFU a scelta (tabella B).IlIIIannosiconcludeconunaprovafnaledi6
CFU.
Piano annuale III anno Percorso Elettronica
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
III
MAT/05 Applicazioni di matematica 6
--- Provafnale 6
ING-
INF/01
Elettronica applicata
1
9
ING-
INF/01
Elettronica digitale 6
ING-
INF/03
Scelta tra Comunicazioni elettriche
/ Fondamenti di elaborazione nu-
merica dei segnali
6
---- Insegnamenti a scelta tabella A 18
--- Insegnamenti a scelta tabella B 12
totale CFU 63
1.
Modulo costituito da Fondamenti di elettronica applicata (6 CFU) e Complementi di elettronica applicata (3
CFU)
Tabella A - attivit formative del III anno consigliate per la prosecuzione verso le lauree magistrali
Laurea Magistrale Insegnamento SSD CFu
Periodo didattico
(1)
Ingegneria elettronica
Elettronica dei sistemi digitali ING-INF/01 6 II
Elettronica dei sistemi a radiofrequenza ING-INF/01 6 II
Teoria e tecnica delle onde elettromagnetiche ING-INF/02 6 I
Ingegneria elettrica e
dellautomazione
Sistemi di controllo ING-INF/04 9 I-II
Corso integrato di Meccanica razionale e Ro-
botica industriale
MAT/07
ING-IND/13
9 I - II
Ingegneria biomedica
Biomeccanica ING-IND/34 6 I
Strumentazione biomedica
ING-INF/06
ING-IND/34
6 I
Bioingegneria elettronica ING-INF/06 6 II
1
Informazionesuscettibiledimodifca
corSo di laurea in ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni 30
Percorso telecomunicazioni
I 57 CFU relativi agli insegnamenti previsti per il III anno del percorso Telecomunicazioni si suddividono in 45 CFU
obbligatori come riportato nella tabella piano annuale III anno e 12 CFU a scelta (tabella B). Il III anno si conclude
conunaprovafnaledi6CFU.
Piano annuale III anno Percorso Telecomunicazioni
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
III
MAT/05 Applicazioni di matematica 6
ING-
INF/03
Fondamenti di reti di telecomu-
nicazioni
6
ING-
INF/03
Comunicazioni elettriche 6
ING-
INF/03
Scelta tra Sistemi di teleco-
municazione/Elementi di
telematica
9
ING-
INF/03
Fondamenti di elaborazione nume-
rica dei segnali
6
--- Provafnale 6
ING-
INF/02
Antenne e propagazione 6
ING-
INF/01
Scelta tra Fondamenti di elettronica
applicata / Elettronica digitale
6
--- Insegnamenti a scelta tabella B 12
totale CFU 63
Nellambito delle attivit formative a scelta libera previste per il III anno (12 CFU), il Corso di Laurea propone gli
insegnamenti riportati nella seguente tabella per approfondimenti nei diversi settori.
Tabella B - attivit formative del III a scelta libera per approfondimenti
Insegnamento SSD CFu PerIODO
Affdabilitecontrollodiqualit ING-INF/07 6
Informazione al
momento non
disponibile
Elettronica dei sistemi a radiofrequenza ING-INF/01 6
Elettronica dei sistemi digitali ING-INF/01 6
Fondamenti di elaborazione numerica dei segnali ING-INF/03 6
Fondamenti di ricerca operativa MAT/09 6
Sistemi e tecnologie per lenergia ING-IND/09 6
Sistemi operativi ING-INF/05 6
Tecnologie e sistemi per applicazioni wireless ING-INF/01 6
eSaMI e PreCeDeNZe
Gli appelli di esame vengono svolti nei periodi di interruzione dellattivit didattica secondo la programmazione
indicata nella parte generale della Guida dello studente. Per favorire unarmonica progressione degli studi sono pre-
viste alcune precedenze di esame sui corsi attivati nel II e III anno. Le precedenze si intendono necessarie in quanto
tutti o parte degli argomenti sviluppati nei corsi propedeutici costituiscono un bagaglio culturale indispensabile per
poteraffrontareprofcuamenteglistudisuccessivi.Perla.a.2011/12,inriferimentoagliinsegnamentiprevistiper
il II anno, le precedenze di esame sono riportate nella tabella successiva; in particolare, per poter sostenere lesame
di un insegnamento riportato nella colonna si sinistra, lo studente deve aver superato gli esami degli insegnamenti
riportati nella corrispondente riga della colonna di destra. Tuttavia, anche in assenza di precedenze espressamente
indicate in tabella, si consiglia comunque lo studente di prendere visione dei programmi degli insegnamenti che
riportano,ovenecessario,specifcazionedellerelativeconoscenzediingresso(prerequisiti).
31 Facolt di ingegneria
INSegNaMeNtO PreCeDeNZa
Campi elettromagnetici Metodi matematici e probabilistici, Fisica
Elettronica generale Analisi matematica, Fisica
Elettrotecnica
Analisi matematica, Corso integrato di Geometria e algebra li-
neare e Calcolo numerico
Fondamenti di automatica
Analisi matematica, Corso integrato di Geometria e algebra li-
neare e Calcolo numerico
Metodi matematici e probabilistici Analisi matematica
Misure elettriche Metodi matematici e probabilistici
Teoria dei segnali Metodi matematici e probabilistici
eSaMe FINaLe
IlpercorsoformativodellaLaureainIngegneriaelettronicaedelletelecomunicazioniprevedeunaprovafnale,va-
lutata 6 CFU. Indipendentemente dal percorso scelto dallo studente al III anno, essa consiste nellapprofondimento
di un argomento trattato nellambito degli insegnamenti previsti (scelto da un relatore o proposto dal candidato) e
basatosullaconsultazionedifontibibliografchetecnico-scientifchenazionalie/ointernazionali,osullosviluppodi
una attivit applicativa e/o progettuale. Tali attivit verranno descritte in un breve rapporto redatto in lingua italiana
o inglese, presentato e discusso dal candidato nel corso di una sessione di Laurea.
corSo di laurea in ingegneria inFormatica 32
Classe delle Lauree in Ingegneria dellInformazione
COrSO DI Laurea IN INgegNerIa INFOrMatICa
PresidentedelCorsodiLaurea-Prof.AlessandroFantechi(Tel.055/4796265e-mail:fantechi@dsi.unif.it.)
http://www.unif.it/clinginf/
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Informati-
ca, strutturato nei 3 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
Linformaticaunascienzachecomprendenumerosiambiticoncettuali,teoricietecnologici,chepotremmodef-
nire in breve come lo studio sistematico della elaborazione dellinformazione, dei sistemi che la supportano, e delle
sue applicazioni.
Linformatica tra le poche scienze ad essere caratterizzate al tempo stesso da un importante livello fondazionale,
teorico e matematico, ed un altrettanto importante livello pragmatico, applicativo ed ingegneristico. Essa va vista
quindi come un complesso di conoscenze scientifche e tecnologiche che permettono di realizzare quello che si
potrebbe chiamare il metodo informatico, che consiste nel formulare e formalizzare modelli della realt, nel pro-
porre metodi e algoritmi che agendo sui modelli risolvano problemi, nel trasformare questi algoritmi in sequenze di
istruzioni(programmi)perlemacchineenelverifcarelacorrettezzaeleffcaciaditaliprogrammianalizzandolied
eseguendoli. Linformatica contribuisce alle scienze con concetti propri, quali la nozione di effettivit, di comples-
sit computazionale, di gerarchia di astrazione. Linformatica, inoltre, condivide con altre scienze ed altre discipline
ingegneristiche lo studio delle tecniche risolutive di problemi che prevedono di decomporre, ristrutturare, risolvere
sottoproblemi e ricomporne le soluzioni, e come importante contributo originale mette a disposizione strumenti
linguisticiprogettatiaffnchcisiapossibileesemplice.Inoltre,studialesomiglianzetraiproblemielelorosolu-
zioni,dandocosglistrumentiperlacostruzionedisoluzionieffcientierobuste,edoffrestrumenticoncettualied
operativi per la costruzione e la simulazione di modelli computazionali di sistemi complessi.
Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica si pone lobiettivo formativo di introdurre lo studente al metodo infor-
matico, fornendogli sia i concetti di base che la conoscenza di metodi di modellazione dei sistemi, che si estendano
anche alle altre discipline del settore dellIngegneria dellInformazione, vale a dire Elettronica, Telecomunicazioni,
Automatica.
Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica, rivolto in modo preferenziale, ma non esclusivo, a chi abbia buona
attitudineadunapprocciometodologicoebuoneconoscenzescientifchedibase,preparaunsoggettochecombina
unarobustaformazionenelmetodoeneicontenutidelledisciplinescientifche,conunavisionecomplessivadelsi-
stema di discipline dellIngegneria dellInformazione, e con una conoscenza pratica e teorica avanzata sulle materie
dellInformatica.
Nelprimoannovengonoerogatelemateriedibaseatteaconseguireunsolidoecomunelinguaggioscientifconel
campomatematico,fsico,informatico,oltrechedelleconoscenzelinguistiche.Nelsecondoannoenelterzoanno
vengonoacquisiteconoscenzeecapacittecnichecaratterizzantiequalifcantiperlaclasse,oltreadabilitaffnie
trasversali. Le attivit caratterizzanti vengono insegnate da docenti attivi, nei laboratori di ricerca della Facolt, sui
temi di punta dellinnovazione nel settore dellinformazione, quali: elaborazione dellinformazione visuale, intelli-
genzaartifciale,ottimizzazioneglobale,retiditelecomunicazioni,sistemidistribuitietecnologieinternet,tecnolo-
giedelsoftware,metodidiverifcaformale,applicazioniindustrialidellinformatica.
In alternativa alle attivit formative idonee per la prosecuzione sui livelli di formazione superiori (Master e Lauree
magistrali),potrannoesseresvoltedelleattivitafniprofessionalizzanti,perstudentichenonintendanoproseguire
la formazione ma desiderino conseguire competenze tecniche applicative direttamente spendibili nellattivit lavo-
rativaeprofessionale.Questaalternativasiesplica,adomandadellostudente,nellasostituzionedialcuniesami(fno
ad un massimo di 18 CFU), con attivit di tirocinio/laboratorio, svolta prevalentemente presso imprese e ammini-
strazioni del territorio, o presso laboratori di ricerca.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il laureato triennale in Ingegneria Informatica trova prevalentemente impiego nello sviluppo di sistemi informativi,
applicazioni software, applicazioni su Web e applicazioni multimediali, nello sviluppo di componenti hardware-
software in sistemi industriali e di automazione, nella gestione e manutenzione di impianti hardware e software.
Le prospettive occupazionali sono ampie, visto che il settore delle tecnologie dellinformazione ha in generale un
33 Facolt di ingegneria
forte fabbisogno di lavoratori dotati di elevata professionalit ed in Europa il numero di laureati in molti casi insuf-
fcienteacoprireleesigenzedelleimprese.GlistrumentiprofessionalietecnologiciacquisitinelCorsopermettono
alneo-laureatodiinserirsiconrapiditedeffcaciainprocessidisviluppoavanzatiinaziendeperlautomazionee
la robotica, imprese operanti nellarea dei sistemi informativi e delle reti di calcolatori, aziende operanti nel progetto
esviluppodiserviziinformatici,nonchinprocessidisviluppodiserviziICT(InformationandCommunication
Technologies) in aziende manifatturiere o nella pubblica amministrazione.
Altempostessolesolidebasiscientifcheemetodologicheacquisitepermettonoallaureatodicontinuarelapropria
formazione, guadagnando nel tempo crescente responsabilit nella innovazione dei prodotti e dei processi.
La prosecuzione degli studi nella Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica accrescer le possibilit di sbocchi
occupazionali, grazie alla pi approfondita conoscenza delle discipline pi innovative dellinformatica, ottenuta se-
guendo corsi specialistici, nonch attraverso lesperienza della preparazione della Tesi di Laurea Magistrale, allin-
terno di avanzati laboratori di ricerca o in contesti industriali ad alto contenuto tecnologico.
INFOrMaZIONI geNeraLI
Le attivit didattiche previste comprendono gli insegnamenti riportati nelle tabelle che seguono con lindicazione
delsettore-scientifco-disciplinare(SSD)edeiCFU.Laprovaperlalinguainglese(3CFU)nonhaunacollocazione
temporalespecifca.
Si precisa che lo studente sar tenuto a scegliere alcuni tra gli esami a scelta vincolata per un totale di 24 CFU, come
descritto in seguito nellapposito paragrafo. Lo studente deve inoltre sostenere esami per altri 12 CFU su insegna-
mentiasceltalibera.AlfnediconseguireunamigliorepreparazionesulletematichepropriedelCorsodiLaurea,si
consiglia che anche questi insegnamenti vengano scelti tra quelli indicati come a scelta vincolata.
Qualora lo studente non sia interessato a proseguire sui livelli di formazione superiore (Laurea Magistrale) potr
optare, previa la predisposizione e presentazione di un piano libero, per lo svolgimento di unintensa attivit di
tirocinio (da 6, 12 o 18 CFU), in sostituzione di insegnamenti di carattere formativo. Per questa opzione gli esami a
scelta vincolata da scegliere saranno, rispettivamente, tre, due o uno (18, 12 o 6 CFU).
PIaNO aNNuaLe I aNNO
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
I
MAT/05 Analisi Matematica 12
MAT/03
MAT/08
Geometria e Algebra Lineare/Calcolo Numerico (c.i) 12
FIS/01 Fisica Generale 12
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 9
ING-
IND/31
Teoria dei Circuiti 6
Laboratorio Tecnologie
dellInformazione
6
VerifcaLinguaInglese 3
PIaNO aNNuaLe II aNNO
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
MAT/05
Metodi Matematici e
Probabilistici
9
ING-
INF/05
Sistemi Operativi 6
ING-INF/05 Calcolatori 9
ING-
INF/03
Teoria dei Segnali e Tra-
smissione
9
ING-INF/01 Elettronica 9
ING-
INF/05
Algoritmi e strutture dati 6
MAT/09
Fondamenti di Ricerca
Operativa
6
ING-
INF/04
Fondamenti di Automatica 9
corSo di laurea in ingegneria inFormatica 34
PIaNO aNNuaLe DeL III aNNO
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD* INSegNaMeNtO CFu
III
ING-INF/05 Ingegneria del Software 6 ING-INF/05 Sistemi Distribuiti* 6
ING-INF/05 Basi di dati 6 ING-INF/05 Informatica Industriale * 6
MAT/05
MAT/03
Matematica discreta * 6 ING-INF/03 Reti di telecomunicazioni
1
6
ING-INF/05
Progettazione e produzione
multimediale *
6 ING-INF/03 Fondamenti di Telematica * 6
ING-INF/05 IntelligenzaArtifciale* 6 Laboratorio di Informatica
2
3
Attivit a scelta libera 12
Provafnale 6
1
Mutuato da Fondamenti di reti di telecomunicazioni attivo presso il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e
delle Telecomunicazioni
2
Il Laboratorio di Informatica consiste nello svolgimento da parte dello studente di un compito didattico aggiuntivo
nellambito di uno degli insegnamenti del SSD ING-INF/05.
attivit a scelta vincolata
Gli studenti interessati a proseguire la formazione nella Lurea Magistrale sono tenuti a seguire quattro dei sette
corsi indicati con * nei piani annuali, per un totale di 24 CFU vedi Tabella A (per questi studenti lesame di Fon-
damenti di Ricerca Operativa rientra quindi tra quelli obbligatori).
Gli studenti non interessati a proseguire la formazione possono sostituire con attivit di tirocinio da una a tre mate-
rie, con tirocini da 6, 12, 18 CFU: pertanto come attivit a scelta vincolata dovranno scegliere, rispettivamente, tre,
due o una materia (18, 12 o 6 CFU), tra le materie indicate in Tabella B.
attivit a scelta vincolata
Tabella A (24 CFU totali) * Tabella B (6, 12 o 18 CFU) *,
Reti di telecomunicazioni Reti di telecomunicazioni
Fondamenti di Telematica Fondamenti di Ricerca Operativa
Informatica Industriale Fondamenti di Telematica
IntelligenzaArtifciale Informatica Industriale
Matematica discreta IntelligenzaArtifciale
Progettazione e produzione multimediale Matematica discreta
Sistemi Distribuiti Progettazione e produzione multimediale
Sistemi Distribuiti
eSaMI e PreCeDeNZe
Gli appelli desame vengono svolti nei periodi di interruzione dellattivit didattica, secondo le scadenze indicate
nella parte generale della Guida dello studente. Gli insegnamenti del primo anno svolti su due periodi didattici pre-
vedono di norma prove parziali.
Per favorire unarmonica progressione degli studi sono previste alcune precedenze di esame sui corsi attivati nel II
e III anno. Le precedenze si intendono necessarie in quanto tutti o parte degli argomenti sviluppati nei corsi prope-
deuticicostituisconounbagagliodiconoscenzeindispensabileperpoteraffrontareprofcuamentestudisuccessivi;
in particolare, questo particolarmente vero per gli insegnamenti di Analisi Matematica, Geometria e Algebra
Lineare/CalcoloNumerico(c.i),FondamentidiInformatica,chefornisconoconoscenzenecessarieperilprofcuo
proseguimento nel corso di studi, e che quindi risultano propedeutici alla maggior parte dei corsi del secondo anno,
come risulta dalla seguente tabella.
35 Facolt di ingegneria
PreCeDeNZe DeSaMe
INSegNaMeNtO PreCeDeNZa
Calcolatori Fondamenti di Informatica
Metodi Matematici e Probabilistici Analisi Matematica, Geometria e Algebra Lineare/Calcolo Numerico (c.i)
Elettronica
Analisi Matematica, Geometria e Algebra Lineare/Calcolo Numerico (c.i),
Fisica Generale
Teoria dei segnali e trasmissione Metodi Matematici e Probabilistici
Fondamenti di Automatica Metodi Matematici e Probabilistici, Fondamenti di Informatica
Algoritmi e strutture dati
Analisi Matematica, Geometria e Algebra Lineare/Calcolo Numerico (c.i),
Fondamenti di Informatica
Sistemi Operativi
Analisi Matematica, Geometria e Algebra Lineare/Calcolo Numerico (c.i),
Fondamenti di Informatica
Fondamenti di Ricerca Operativa
Analisi Matematica, Geometria e Algebra Lineare/Calcolo Numerico (c.i),
Fondamenti di Informatica
Informatica Industriale Sistemi operativi, Calcolatori
Basi di dati Sistemi operativi, Calcolatori
Ingegneria del Software
Algoritmi e strutture dati, Sistemi Operativi, Laboratorio di tecnologie
dellInformazione, Calcolatori
Sistemi distribuiti Algoritmi e strutture dati, Calcolatori
Intelligenzaartifciale Algoritmi e strutture dati, Calcolatori
Progettazione e Produzione Multi-
mediale
Algoritmi e strutture dati, Calcolatori
tIrOCINIO eD eSaMe FINaLe
La prova fnale (valutata 6 CFU) consiste di norma nellapprofondimento di una tematica affrontata nei corsi ca-
ratterizzanti (scelta da un relatore o proposta dal candidato) basato sulla consultazione delle fonti bibliografche
tecnico-scientifcheinternazionaliosullosviluppodiunaattivitprogettuale.Taliattivitverrannodescritteinun
breve elaborato in lingua italiana o inglese che verr presentato e discusso alla presenza della commissione di laurea.
Per lo studente che desideri non proseguire sui livelli di formazione superiori, e che quindi abbia svolto unattivit
ditirocinioinsostituzionediinsegnamentidicarattereformativo,laprovafnaleconsistenellapredisposizionee
discussionedifronteallaCommissionedilaureadiunelaboratodalqualesievincanoicontenutiqualifcantidellat-
tivit di tirocinio svolta. La valutazione della prova si basa sulla capacit del laureando di evidenziare nellelaborato,
e saper presentare alla Commissione, come lapproccio allattivit svolta durante il tirocinio si sia basato sulla cor-
retta applicazione del complesso delle conoscenze e delle capacit maturate durante il corso di studi, dimostrando
autonomia, capacit propositiva e decisionale, consapevolezza del ruolo.
corSo di laurea in ingegneria meccanica 36
Classe delle Lauree in Ingegneria Industriale
COrSO DI Laurea IN INgegNerIa MeCCaNICa
Presidente del Corso di Laurea Prof. Bruno Facchini (e-mail bruno.facchini@unif.it, tel 055/4796235)
http://www3.unif.it/meccanica
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Meccani-
ca, strutturato nei 3 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
IlCorsodiLaureainIngegneriaMeccanicaformaingegnericonunasolidapreparazionescientifcadibaseecon
unaadeguatapadronanzadeimetodiedeicontenutitecnicoscientifcidellingegneriameccanica.Leconoscenzee
le competenze acquisite sono a carattere marcatamente interdisciplinare, in modo da consentire al laureato di svol-
geremansioninotevolmentediversifcate,preparatoaprogettare,costruire,installare,collaudare,gestireecontrolla-
re le macchine e gli impianti di generica destinazione industriale, i mezzi per azionarli ed i relativi servizi collegati.
Insieme alle suddette precipue e caratteristiche competenze, lingegnere meccanico si segnaler per possibili attivit
di organizzazione di reparti di produzione industriale e, in campo professionale, per lo studio e la progettazione di
impianti tecnici a destinazione civile e industriale. Nel suo operare sar capace di inquadrare correttamente le sue
attivit nel rispetto degli impatti energetici, senza trascurare gli aspetti economico-gestionali delle sue proposte.
Il Corso di Laurea si differenzia in due percorsi formativi:
Percorso Meccanico
Percorso Elettrico
I due percorsi formativi iniziano a differenziarsi a partire dal secondo anno.
Nel primo anno, comune ai due percorsi formativi, vengono erogate le materie di base atte a conseguire un solido
ecomunelinguaggioscientifconelcampomatematico,chimico,fsico,informaticoedeimateriali,oltrechedelle
conoscenze linguistiche. Nel secondo anno vengono acquisite conoscenze e capacit tecniche caratterizzanti e qua-
lifcantiperlaclasse,oltreadabilitaffnietrasversali.Nelterzoannotrovanocollocazioneicorsidirettamente
collegabiliagliobiettiviformativispecifcideiduediversipercorsiformativichesonofnalizzatiafornirelapre-
parazione necessaria alla prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali. In particolare, il percorso Meccanico
fnalizzatoafornireunapreparazionepropedeuticaalleLaureeMagistraliinIngegneriaMeccanicaedIngegneria
Biomedica. Il percorso Elettrico fnalizzato a fornire una preparazione propedeutica alla Laurea Magistrale in
Ingegneria Elettrica e dellAutomazione. Entrambi i percorsi forniscono una preparazione considerata propedeutica
alla Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica.
Lo studente che, dopo il conseguimento della laurea, non intende proseguire gli studi in una Laurea Magistrale pu
acquisire competenze tecniche applicative direttamente spendibili nellattivit lavorativa scegliendo due insegna-
menti pi professionalizzanti che prevedono lacquisizione di competenze tecniche relative agli aspetti tecnologici
produttivi, o a quelli di gestione dellenergia, o a quelli del disegno assistito dal calcolatore. Una formazione di
questo tipo, maggiormente professionalizzante, completata da unattivit di inserimento lavorativo/professionale
(tirocinio formativo).
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il laureato in grado di proseguire gli studi verso la Laurea Magistrale o un master di I livello o di inserirsi rapi-
damente e con buona produttivit nel mondo del lavoro. Le prospettive occupazionali sono quindi ampie poich
lingegnere meccanico riveste importanza strategica nel mondo dellimpresa, conservando al contempo nicchie di
intervento rilevanti nel settore della libera professione. I laureati saranno infatti in possesso di competenze idonee,
oltre che dei requisiti previsti dalla normativa vigente, a svolgere attivit professionali in diversi campi (nellambito
dellOrdine Professionale degli Ingegneri, settore B Ingegnere Junior)..
INFOrMaZIONI geNeraLI
Le informazioni relative allofferta didattica per gli studenti immatricolati negli a.a. 2008/09 e 2009/10 sono ripor-
tatenellepaginedelsitodellaFacolt(http://www.ing.unif.it/).
37 Facolt di ingegneria
PerCOrSO MeCCaNICO e PerCOrSO eLettrICO
PIaNO aNNuaLDeL I aNNO comune per i due percorsi
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
I
MAT/03
MAT/05
Geometria e Analisi Matema-
tica I
9 MAT/05 Analisi matematica II 9
CHIM/07 Chimica 6 ING-IND/22
Tecnologia dei Materiali e
Chimica Applicata
6
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 6 ING-IND/15 Disegno Meccanico 9
FIS/01 Fisica Generale 12
Prova di Lingua Inglese e Comunicazione 3
PerCOrSO MeCCaNICO
PIaNO aNNuaLe DeL II aNNO per il percorso Meccanico
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
MAT/07 Meccanica Razionale 9 ICAR/08 Scienza delle Costruzioni 9
ING-IND/10 Fisica Tecnica Industriale 9
ING-
IND/09
Sistemi Energetici 6
MAT/08
MAT/06
MAT/05
Calcolo Numerico
in alternativa
Calcolo Probabilit e Statistica
Equazioni Differenziali
6
ING-
IND/16
Tecnologia Meccanica 9
ING-IND/13
Meccanica Applicata alle Macchine + Laboratorio di Meccanica Applicata alle
Macchine
12
PerCOrSO MeCCaNICO
PIaNO aNNuaLe DeL III aNNO per il percorso Meccanico
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
III
ING-IND/31 Elettrotecnica 6
ING-
IND/17
Impianti Industriali 6
Insegnamento a scelta libera 6 Insegnamento a scelta libera 6
ING-IND/12
Misure Meccaniche e Collaudi
(1)
6
I N G -
IND/14
Meccanica Sperimentale e
Misure (1)
6
ING-
IND/06
ING-
IND/08
Fluidodinamica e Macchine 12
ING-IND/14 Costruzione di Macchine + Laboratorio di Costruzione di Macchine 12
Provafnale 6
Nota (1): Lo studente deve selezionare uno dei due corsi. Salvo coloro che intendono proseguire verso la Laurea
Biomedica (vedi apposita sezione)
Insegnamenti a scelta libera (12 CFU) proposti per il percorso Meccanico, per gli studenti che intendono proseguire
nelle Lauree Magistrali in Ingegneria Meccanica ed Ingegneria Energetica
anno SSD INSegNaMeNtI a SCeLta CFu SeMeStre
II e III
MAT/06 Calcolo Probabilit e Statistica (1) 6 1
MAT/08 Calcolo Numerico (1) 6 1
MAT/05 Equazioni Differenziali (1) 6 1
ING-IND/35 Economia ed Organizzazione Aziendale 6 1
Nota (1): Non selezionare lesame gi indicato al II anno di corso; si raccomanda di inserire almeno un ulteriore esa-
mediareaMatematica,perchritenutomoltoutilealcompletamentodellaformazionedelIlivelloperglistudenti
interessati a proseguire gli studi sul II livello.
corSo di laurea in ingegneria meccanica 38
Insegnamenti a scelta proposti per il percorso Meccanico, per gli studenti che intendono proseguire nella Laurea
Magistrale in Ingegneria Biomedica (18 CFU da scegliere, di cui 12 a scelta libera e 6 CFU da sostituire ai corsi del
III anno SSD ING-IND 12)
anno SSD INSegNaMeNtI a SCeLta CFu SeMeStre
III
ING-IND/34-
ING-INF/06
Strumentazione biomedica 6 1
ING-IND/34 Bioingegneria industriale 6 1
ING-INF/06 Bioingegneria elettronica e informatica 6 2
Nota; La sostituzione di uno dei due corsi di Misure Meccaniche e Collaudi o Meccanica Sperimentale e
Misure (6 CFU) possibile solo a fronte dellinserimento dellintero pacchetto di esami sopra riportati.
PerCOrSO eLettrICO
PIaNO aNNuaLe DeL II aNNO per il percorso elettrico
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
MAT/07 Meccanica Razionale 9 ICAR/08 Scienza delle Costruzioni 9
ING-IND/10 Fisica Tecnica Industriale 9
ING-IND/09 Sistemi Energetici 6
ING-IND/32 Macchine Elettriche 6
ING-IND/13 Meccanica Applicata alle Macchine 9
ING-IND/31 Elettrotecnica + Laboratorio Ingegneria Elettrica I 12
PerCOrSO eLettrICO
PIaNO aNNuaLe DeL III aNNO per il percorso elettrico
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
III
ING-INF/07 Misure Elettriche 6 ING-INF/04 Fondamenti di Automatica 9
ING-IND/33
Impianti Elettrici + Laborato-
rio Ingegneria Elettrica II
9 Insegnamento a scelta libera 6
Insegnamento a scelta libera 6
ING-IND/06
ING-IND/08
Fluidodinamica e Macchine 9
ING-IND/14 Costruzione di Macchine 9
Provafnale 6
Insegnamenti a scelta libera (12 CFU) proposti per il percorso Elettrico, per gli studenti che intendono proseguire
nella Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica e dellAutomazione
anno SSD INSegNaMeNtI a SCeLta CFu SeMeStre
II e III
MAT/06 Calcolo Probabilit e Statistica 6 1
MAT/05 Equazioni Differenziali 6 1
MAT/08 Calcolo Numerico 6 1
ING-IND/13 Robotica Industriale 6 2
FOrMaZIONe PrOFeSSIONaLIZZaNte
Lo studente che, dopo il conseguimento della laurea, non intende proseguire gli studi in una Laurea Magistrale pu
acquisire competenze tecniche applicative direttamente spendibili nellattivit lavorativa, attraverso unattivit di
inserimento lavorativo/professionale (tirocinio formativo), che comporta leliminazione di due corsi (12 CFU) dal
piano di studi, da svolgersi nel terzo anno e attingendo ad insegnamenti pi professionalizzanti come esami a scelta
libera.
39 Facolt di ingegneria
PIaNO aNNuaLe DeL II aNNO per la formazione professionalizzante
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
MAT/07 Meccanica Razionale 9 ICAR/08 Scienza delle Costruzioni 9
ING-IND/10 Fisica Tecnica Industriale 9
ING-
IND/09
Sistemi Energetici 6
Insegnamento a scelta libera 6
ING-
IND/16
Tecnologia Meccanica 9
ING-IND/13
Meccanica Applicata alle Macchine + Laboratorio di Meccanica Applicata alle
Macchine
12
PIaNO aNNuaLe DeL III aNNO per la formazione professionalizzante
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
III
ING-IND/31 Elettrotecnica 6
ING-
IND/17
Impianti Industriali 6
Insegnamento a scelta libera 6
ING-
IND/06
ING-
IND/08
Fluidodinamica e Macchine 12
ING-IND/14 Costruzione di Macchine + Laboratorio di Costruzione di Macchine 12
Tirocinioformativoeprovafnale 18
Insegnamenti a scelta proposti per lacquisizione di una formazione professionalizzante (da inserire nei 12 CFU a
scelta libera)
anno SSD INSegNaMeNtI a SCeLta CFu SeMeStre
II e III
ING-IND/12 Misure Meccaniche e Collaudi (1) 6 1
ING-IND/14 Meccanica Sperimentale e Misure (1) 6 2
ING-IND/16 Studi di Fabbricazione 6 2
ING-IND/16 Sistemi Integrati di produzione 6 1
ING-IND/09 Energia e Ambiente 6 1
ING-IND/09 Gestione Industriale dellEnergia 6 2
ING-IND/09 Energie Rinnovabili 6 2
ING-IND/14
Qualit, affdabilit e sicurezza nelle costruzioni
meccaniche
6 1
ING-IND/14 Azionamenti, elettrici, oleodinamici e pneumatici 6 2
ING-IND/15 CAD 6 1
ING-IND/17 Logistica integrata 6 1
ING-IND/17 Gestione della Produzione Industriale 6 1
Nota (1): Lo studente pu selezionare solo uno dei due corsi.
corSo di laurea in ingegneria meccanica 40
eSaMI e PreCeDeNZe
Gli appelli desame vengono svolti nei periodi di interruzione dellattivit didattica, secondo le scadenze indicate
nella parte generale della Guida dello Studente. Per favorire unarmonica progressione degli studi saranno previste
alcune precedenze di esame sui corsi attivati nel II e III anno. Le precedenze si intendono necessarie in quanto tutti
o parte degli argomenti sviluppati nei corsi propedeutici costituiscono un bagaglio di conoscenze indispensabile per
poteraffrontareprofcuamentestudisuccessivi.
INSegNaMeNtO PreCeDeNZa
Scienza delle Costruzioni Geometria ed Analisi matematica I, Analisi matematica II
Meccanica applicata alle macchine Geometria ed Analisi matematica I, Analisi matematica II, Fisica Generale
Fondamenti di Automatica Geometria ed Analisi matematica I
Fisica Tecnica Industriale Fisica Generale
Sistemi energetici Fisica Generale
Elettrotecnica Fisica Generale
Tecnologia Meccanica Disegno Industriale, Tecnologia dei materiali e Chimica Applicata
Meccanica Razionale Geometria ed Analisi matematica I, Analisi matematica II
Costruzione di Macchine
Scienza delle Costruzioni, Meccanica applicata alle macchine, Meccanica
Razionale
Fluidodinamica e Macchine Fisica Tecnica Industriale, Sistemi energetici, Meccanica Razionale
Impianti Elettrici Elettrotecnica
Calcolo Numerico Geometria ed Analisi matematica I, Analisi matematica II
Studi di fabbricazione Tecnologia Meccanica
Sistemi Integrati di produzione Tecnologia Meccanica
CAD Disegno Industriale
tIrOCINIO eD eSaMe FINaLe
Laprovafnale(valutata6CFU)consistenellapprofondimentodiunatematicaaffrontataneicorsicaratterizzanti
(sceltadaunrelatoreopropostadalcandidato)basatosullaconsultazionedellefontibibliografchetecnico-scientif-
che internazionali, o sullo sviluppo di una attivit progettuale o di laboratorio. Tali attivit verranno descritte in un
breve rapporto in lingua italiana o inglese che verr valutato dalla commissione di laurea.
La formazione professionale, che si completa con un tirocinio valutato 12 CFU, di norma esterno alluniversit,
prevede invece una prova fnale (valutata 6 CFU) che consiste nella predisposizione di un elaborato dal quale si
evincanoicontenutiqualifcantidellattivitditirociniosvolta.Lavalutazionedellaprovasibasasullacapacitdel
laureando di evidenziare nellelaborato come lapproccio allattivit svolta in stage si sia basato sulla corretta appli-
cazione del complesso delle conoscenze e delle capacit maturate durante il corso di studi, dimostrando autonomia,
capacit propositiva e decisionale, consapevolezza del ruolo.
In entrambi i casi il voto di laurea verr calcolato tramite il bilanciamento tra la media pesata degli esami sostenuti
nella laurea ed un incremento assegnato dalla commissione di laurea che tiene conto della valutazione dellelaborato
fnaleedeitempidicompletamentodelpercorsoformativo(qualeincentivoallacarriera).
Classe delle lauree in Scienze e Tecniche dellEdilizia
COrSO DI Laurea IN INgegNerIa eDILe
ReferentedelCorsodiLaurea:Prof.PaoloSpinelli(tel.055-4796310;e-mail:spinelli@dicea.unif.it)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Edile,
strutturato nei 3 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricolati in
anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
I laureati della classe saranno in possesso di competenze idonee a svolgere attivit professionali in diversi campi,
anche concorrendo alle attivit di programmazione, progettazione ed attuazione degli interventi di organizzazione
e trasformazione dellambiente costruito alle varie scale, lanalisi del rischio, la gestione della sicurezza in fase di
prevenzione e di emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi nelle ammini-
strazioni pubbliche nellambito dellIngegneria Edile. Essi potranno esercitare tali competenze presso enti, aziende
pubbliche e private, societ di progettazione, industrie di settore e imprese di costruzione, oltre che nella libera
professione e nelle attivit di consulenza.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il laureato in Ingegneria Edile si presenta come tecnico capace di:
conoscereecomprendereicaratteritipologici,funzionali,strutturalietecnologicidiunorganismoedilizionelle
suecomponentimaterialiecostruttive,inrapportoalcontestofsico-ambientale,socio-economicoeproduttivo;
conoscereecomprendereunorganismoedilizio,inrapportoallesueoriginiesuccessivetrasformazionistoricheed
al contesto insediativo di appartenenza, e di rilevarlo analizzando le caratteristiche dei materiali che lo compon-
gono, le fasi e le tecniche storiche della sua costruzione ed il regime statico delle strutture;
conoscereecomprendereicaratterifsico-spazialiedorganizzatividiuncontestoambientale,nellesuecompo-
nenti naturali ed antropiche in rapporto alle trasformazioni storiche ed al contesto socio-economico e territoriale
di appartenenza;
conoscere ecomprenderegliaspetti dellingegneriadellasicurezzae dellaprotezione dellecostruzioniedili,in
rapporto alle relative attivit di prevenzione e di gestione.
PIaNO aNNuaLe I aNNO
anno I Periodo II Periodo
I
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
FIS/01 Fisica generale 9
ICAR/10
Caratteri distributivi e costrutti-
videgliedifci
6
MAT/03 Geometria 6 ICAR/18 Storia dellarchitettura 6
ICAR/17 Disegno/Disegno automatico (c.i.) 6+3
CHIM/07-
ING-IND/22
Chimica/Tecnologia dei materiali (c.i.) 6+6
MAT/05 Analisi matematica 12
Verifcalinguainglese 3
41 Facolt di ingegneria
corSo di laurea in ingegneria edile 42
PIaNO aNNuaLe II aNNO
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
MAT/07 Meccanica razionale 6 ING-IND/11 Fisica tecnica 6
ICAR/14
Architettura e composizio-
ne architettonica I
6 ICAR/20 Tecnica urbanistica 6
ICAR/11 Produzione edilizia e sicurezza 9
ICAR/08 Scienza delle costruzioni 12
Insegnamento a scelta I 6
Insegnamento a scelta II 6
PIaNO aNNuaLe III aNNO
anno
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
III
Tirocinio 3 ICAR/14
Architettura e composizione
architettonica II
6
ICAR/07 Geotecnica 9
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni 12
ING-IND/11-ICAR/02 Fisica tecnica-Impianti/Idraulica 9+3
ICAR/10 Architettura Tecnica 12
Provafnale 6
INSEGNAMENTI A SCELTA
oltre a quelli di seguito consigliati, lo studente potr scegliere insegnamenti attivati anche presso altri Corsi di Lau-
rea, preferibilmente del settore civile e ambientale.
(IUS/01) Elementi di diritto (6 CFU)
(ICAR/06)Topografa(6CFU)
(ING-IND/31) Elettrotecnica ed impianti elettrici (6 CFU)
Precedenze desame
SSD Insegnamento SSD Insegnamento
MAT/07 Meccanica razionale
FIS/01 Fisica generale
MAT/05 Analisi matematica
MAT/03 Geometria
ICAR/08 Scienza delle costruzioni MAT/05 Analisi matematica
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
MAT/07 Meccanica razionale
ING-IND/11
ICAR/02
Fisica tecnica Impianti/
Idraulica
ING-IND/11 Fisica tecnica
ICAR/07 Geotecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
MAT/07 Meccanica razionale
ICAR/10 Architettura tecnica
MAT/07 Meccanica razionale
ING-IND/11 Fisica tecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
ICAR/17
Disegno/Disegno automati-
co (c.i)
ICAR/10
Caratteri distributivi e co-
struttividegliedifci
ICAR/14
Architettura e composizio-
ne architettonica I
ICAR/17
Disegno /Disegno automa-
tico (c.i.)
ICAR/14
Architettura e composizio-
ne architettonica II
ICAR/14
Architettura e composizio-
ne architettonica I
43 Facolt di ingegneria
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Peressereammessoallaprovafnalelostudentedeveavereacquisitotuttiicreditinellerestantiattivitformative
previste dal Piano degli Studi.
Prevedeunaprovafnalecheconsistenellapredisposizioneediscussionedifronteallacommissionedilaureadiun
elaboratodalqualesievincanoicontenutiqualifcantidiuntemaassegnatodalrelatore,eventualmenteriguardanti
lattivit di tirocinio svolta. La valutazione della prova si basa sulla capacit del laureando di evidenziare nellelabo-
rato, e saper presentare alla commissione, la corretta applicazione del complesso delle conoscenze e delle capacit
maturate durante il corso di studi, dimostrando autonomia, capacit propositiva e decisionale, consapevolezza del
ruolo, eventualmente integrate da esperienze di stages.
corSo di laurea magiStrale in ingegneria civile 44
Classe delle Lauree Magistrali in Ingegneria Civile
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa CIVILe
Presidente del Corso di Laurea Prof. Fabio Castelli
(e-mail fabio.castelli@unif.it,tel.055/4796471,http://www.unif.it/cliciv)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Civile,
strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricolati in
anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dellUniversit di Firenze si propone di completare la prepara-
zionedellaureatodi1livello.Gliobiettiviformativispecifcisonorivoltiallaformazionediunafguraculturale
e professionale compiuta, rivolta al mondo del lavoro e caratterizzata da una solida cultura di base, da una buona
culturasullematerieapplicativefondamentaliedaunapiapprofonditaculturainunospecifcosettoreapplicati-
voeprofessionaledellIngegneriaCivile.IllaureatomagistraleinIngegneriaCivilesarunafguraprofessionale
cosciente ecritica,dotatadel necessario bagaglio teorico-scientifco, qualifcataper impostare,svolgere egestire
attivit di progettazione anche complesse, con spiccate capacit di proposizione progettuale, operativo/gestionale, in
grado di intervenire da protagonista nella salvaguardia del territorio e delle costruzioni esistenti, e nella progettazio-
ne di nuove costruzioni in conformit alle metodologie pi innovative dellingegneria civile.
Obiettivoformativospecifcolapreparazionediingegnericonunadeguataconoscenzadegliaspettiscientifcie
metodologici alla base:
dellingegneria strutturale, che li renda esperti nellanalisi, nella progettazione, nella realizzazione, nella manu-
tenzione, nel consolidamento e nel restauro di strutture per ledilizia civile e industriale, e di grandi opere quali,
ad esempio, ponti, gallerie, dighe,
e/o
dellingegneria idraulica, che li renda esperti nellanalisi, nella progettazione, nella realizzazione e nella gestione
di opere e sistemi per: lutilizzo, il trattamento ed il riutilizzo dellacqua, la valorizzazione qualitativa ed energe-
tica della risorsa idrica, la protezione idraulica del territorio, delle sue strutture e infrastrutture,
e/o
dellingegneria delle infrastrutture di trasporto (strade, ferrovie ed aeroporti), che li renda esperti nellanalisi,
nella pro-gettazione, nella realizzazione, nella manutenzione e nelle gestione in esercizio delle grandi reti di
trasporto ma anche della viabilit secondaria ed urbana,
e/o
dellingegneria geotecnica, che li renda esperti e capaci di affrontare problemi geotecnici relativi a singoli manu-
fatti,qualiadesempioilcalcolodellacapacitportanteedeicedimentidellefondazionisuperfcialieprofonde,
linterazione terreno-fondazione-struttura, la progettazione di opere di sostegno, di scavi, di rilevati, di gallerie, le
tecniche di consolidamento del terreno, e problemi geotecnici a scala di territorio, quali la stabilit dei pendii, la
microzonazione sismica e la risposta sismica locale.
Limportanza della piena garanzia di sicurezza delle opere citate, la larga diffusione di molte di esse, la rilevanza e
lattenzione crescente ai maggiori rischi naturali (geotecnico, sismico, eolico e idraulico), creano un ampio campo
di intervento per lIngegnere magistrale in Ingegneria Civile.
Lingegnere magistrale in Ingegneria Civile dovr inoltre acquisire gli elementi culturali necessari ad interagire con
altrefgureprofessionali,inparticolareneicampidellingegneriacivile,ambientaleedindustrialemaanchedella
geologia,dellageofsica,dellarchitetturaedellurbanistica,eglistrumentiprogettualinecessariaproporresoluzio-
ni per i problemi di ingegneria civile alle diverse scale.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Gli sbocchi professionali del laureato magistrale in Ingegneria Civile sono a livellodi dirigente/consulente e ri-
guardano principalmente: studi professionali e societ attive nel campo della progettazione, direzione dei lavori e
collaudo di opere di Ingegneria Civile, anche di elevata complessit, Imprese di costruzione generali e specializ-
zate, Imprese di prefabbricazione di componenti e di sistemi per ledilizia, che richiedano capacit di gestione del
progetto,entipubblicieprivatidiprogettazione,pianifcazione,valutazionedellimpatto,gestioneecontrollodi
sistemi urbani, territoriali e infrastrutturali. I laureati saranno in possesso di competenze idonee a svolgere attivit
professionali in diversi campi (nellambito dellOrdine Professionale degli Ingegneri, settore A). Con riferimento
alla nomenclatura e classifcazione delle unit professionali dellISTAT: Gli ingegneri civiliconducono ricerche
ovvero applicano le conoscenze esistenti nel campo della pianifcazione urbana e del territorio; della progetta-
zione, della costruzione e della manutenzione di edifci, strade, ferrovie, aeroporti eporti, ponti canali, dighe e
operedipresa,sistemidiirrigazione,oleodottiegasdotti,perlosmaltimentodeirifutiedialtrecostruzionicivili
eindustriali.Conduconoricerchesullecaratteristichetecnologichediparticolarimaterialieprocessi;defniscono
e progettano standard e procedure per garantire la funzionalite la sicurezza delle strutture; sovrintendono e diri-
gono tali attivit.
requISItI DI aCCeSSO
Liscrizione al CdLM in Ingegneria Civile richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di
REQUISITICURRICULARIcheprevedano,comunque,unadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifci
generalinelledisciplinescientifchedibaseenelledisciplinedellingegneria,propedeuticheaquellecaratterizzanti
previstenellordinamentodellapresenteclassedilaureamagistrale.VengonoinoltredefnitiiREQUISITIDIPRE-
PARAZIONE PERSONALE basati sulla valutazione della carriera pregressa e delladeguatezza della preparazione
personale.
requISItI CurrICuLarI
I laureati di primo livello in Ingegneria Civile dellUniversit di Firenze possono iscriversi al CdLM. I laureati di
primo livello in Ingegneria Civile dellUniversit di Firenze ex DM 509/99, immatricolati in anni precedenti lanno
acc. 2006-07, dovranno presentare un piano di studi individuale volto ad uniformare le conoscenze acquisite dallo
studente al termine del percorso formativo quinquennale. A tal fne sulla base del curriculum seguito il piano di
studi dovr prevedere la sostituzione di insegnamenti obbligatori per il CdLM, i cui contenuti siano gi stati ac-
quisiti durante il CdL triennale, con insegnamenti i cui contenuti siano tali da compensare le differenze esistenti.
Possono iscriversi al CdLM in Ingegneria Civile i laureati il cui curriculum di studio rispetta i requisiti contenuti
nella seguente tabella:
aMbItI DISCIPLINarI SettOre SCIeNtIFICO-DISCIPLINare CFu MINIMI
Matematica, Informatica e Statistica
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi Matematica
MAT/06 Probabilit e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
SECS-S/01 Statistica
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale
e tecnologica
30
Fisica e chimica
FIS/01 Fisica sperimentale
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale
ING-IND/22 Scienza e tecnologia dei materiali
ING-IND/31 Elettrotecnica
18
Ingegneria civile
ICAR/01 Idraulica
ICAR/02 Costruzioni idrauliche e marittime e
Idrologia
ICAR/03 Ingegneria sanitaria-ambientale
ICAR/04 Strade, ferrovie e aeroporti
ICAR/05 Trasporti
ICAR/06Topografaecartografa
ICAR/07 Geotecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni ICAR/09
Tecnica delle costruzioni
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
ICAR/10 Architettura tecnica
ICAR/11 Produzione edilizia
ICAR/17 Disegno
54
45 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria civile 46
Ingegneria ambientale e del territorio
GEO/05 Geologia applicata
GEO/11Geofsicaapplicata
ICAR/01 Idraulica
ICAR/02 Costruzioni idrauliche e marittime e
Idrologia
ICAR/03 Ingegneria sanitaria ambientale
ICAR/05 Trasporti
ICAR/06Topografaecartografa
ICAR/07 Geotecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
24
Ingegneria della sicurezza e protezio-
ne civile, ambientale e del territorio
ICAR/11 Produzione edilizia
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale
ING-IND/28 Ingegneria e sicurezza degli scavi
ING-IND/31 Elettrotecnica
ING-INF/01 Elettotecnica
6
Ai laureati che non soddisfano tali requisiti per una differenza inferiore a 30 CFU, o che hanno svolto nel CdL di
provenienza attivit di stage e tirocinio in curricula professionalizzanti, sar proposto un percorso formativo che pre-
vede il superamento di esami del CdL tali da compensare le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione
dovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe:
PerglistudenticheprovengonodaCorsidilaureaordinatisecondoilDM270/04previstalaverifcadirequisitidi
preparazione personale con le modalit indicate nel regolamento didattico del Corso di laurea magistrale.
Presentazione del piano di studio da parte degli studenti
Lo studente tenuto a presentare, nel rispetto dei vincoli riportati nel documento di programmazione didattica
annuale e nel regolamento didattico vigente, un piano di studio con lelenco delle attivit formative che intende
svolgere. Il piano di studi individuale dovr essere preventivamente approvato dal docente di riferimento per lOrien-
tamento prescelto.
PerCOrSI DI StuDIO
PIaNO aNNuaLe DeL I aNNO
Insegnamenti comuni ai quattro orientamenti
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I MAT/08
Analisi numerica e
programmazione
9 ICAR/20 Tecnica urbanistica 9
Orientamento Strutture
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I
ICAR/10 Architettura tecnica II 6 ICAR/08 Meccanica computazionale 6
ICAR/08 Teoria delle strutture I 9 ICAR/09 Teoria delle strutture II 9
Una materia a scelta fra:
ICAR/09 Costruzioni metalliche 6
I C A R / 0 8
ICAR/09
Ingegneria del vento 6
ICAR/09 Costruzioni in legno 6 ICAR/08 Meccanica delle murature 6
ICAR/09
Progetto e riabilitazione
delle strutture I
6 ICAR/09
Progetto e riabilitazione del-
le strutture II
6
ICAR/07
Fondazioni e opere di
sostegno
6
I N G -
IND/11
Fisica tecnica e impianti 6
Orientamento Idraulico
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I
ICAR/01 Complementi di idraulica 6 ICAR/02 Impianti idraulici 9
ICAR/03
Ingegneria sanitaria
ambientale
9 ICAR/01 Idraulicafuviale 9
Una materia a scelta fra:
ICAR/07
Fondazioni e opere di
sostegno
6 ICAR/08 Meccanica computazionale 6
ICAR/08
ICAR/09
Ingegneria del vento 6
ING-
IND/11
Fisica tecnica e impianti 6
47 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria civile 48
Orientamento Infrastrutture
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I
ICAR/04 Progetto di infrastrutture stradali 9
ICAR/05
Tecnica ed economia dei tra-
sporti
9 ICAR/05 Sistemi di trasporto 6
Una materia a scelta fra:
ICAR/07
Fondazioni e opere di
sostegno
6 ICAR/08
Meccanica
computazionale
6
Per la frequenza al corso di Sistemi di trasporto raccomandata la precedenza del corso di Tecnica ed economia
dei Trasporti.
Orientamento geotecnico
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I
ICAR/08 Teoria delle strutture I 9 ICAR/08 Meccanica computazionale 6
ICAR/03
Ingegneria sanitaria ambien-
tale
9
ICAR/07
Fondazioni e opere di soste-
gno
6
PIaNO aNNuaLe DeL II aNNO
Insegnamenti comuni ai quattro orientamenti
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
II
A scelta autonoma dello studente (*) 12
ICAR/11 Organizzazione dei cantieri, sicurezza e qualit 9
Tirocinio 9 Provafnale 12
Orientamento Strutture
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
II
I C A R / 0 8
ICAR/09
Dinamica delle strutture e
ingegneria sismica
9 ICAR/09 Teoria e progetto di ponti 9
Una materia a scelta fra:
ICAR/09 Costruzioni metalliche 6
I C A R / 0 8
ICAR/09
Ingegneria del vento 6
ICAR/09 Costruzioni in legno 6 ICAR/08 Meccanica delle murature 6
ICAR/09
Progetto e riabilitazione del-
le strutture I
6 ICAR/09
Progetto e riabilitazione del-
le strutture II
6
ICAR/07
Fondazioni e opere di soste-
gno
6
ING-
IND/11
Fisica tecnica e impianti 6
Orientamento Idraulico
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
II
ICAR/02
Monitoraggio e protezione
idraulica del territorio
9
Due materie a scelta fra:
ICAR/02
Idraulica marittima e
costruzioni marittime
6 ICAR/02 Progettazione idraulica 6
ICAR/02
Problemi idraulici nelle
costruzioni
6
Orientamento Infrastrutture
anno I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
II
ICAR/04
Sovrastrutture di strade, fer-
rovie e aeroporti
9 ICAR/09 Teoria e progetto di ponti 9
ICAR/04 Infrastrutture aeroportuali 6
Orientamento geotecnico
anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
II
GEO/11 Geofsicaapplicata 6 ICAR/07
Ingegneria geotecnica si-
smica
9
ICAR/07
Stabilit del territorio e ge-
otecnica ambientale
9
eSaMI e PreCeDeNZe DeSaMe
Gli appelli desame vengono svolti nei periodi di interruzione dellattivit didattica, secondo le scadenze indicate
nella parte generale della Guida dello studente. Non sono previste precedenze desame.
Tirocinioeprovafnale
Nel secondo anno di corso prevista una attivit di tirocinio da svolgersi presso Aziende, Enti o Laboratori di ricerca
qualifcati.Derogheotirocinididiversaentitpossonoessereprogrammatiasecondadellaformazionepregressa
deglistudenti.Iltirociniovienefnalizzatoapreparareilsuccessivoinserimentonelmondodellavoroedconside-
rato parte integrante della formazione degli studenti.
Laprovafnaleportaallarealizzazionediunatesichevienevalutatatramitelasuapubblicadiscussione.Illavorodi
tesi deve essere elaborato in modo originale dallo studente sotto la guida di almeno due relatori, docenti universitari.
Qualora tale attivit sia condotta esternamente, presso aziende e/o enti (tirocinio esterno), ai relatori universitari si
affanca,dinorma,unespertoaziendalechesvolgelefunzioniditutore.Illaureandosvolgelatesiapplicandome-
todologieavanzate,collegateadattivitdiricercaodiinnovazionetecnologica,raggiungendonellospecifcosettore
di approfondimento competenze complete ed autonomia di giudizio e dimostrando la padronanza degli argomenti,
la capacit di operare in modo autonomo ed un adeguato livello di capacit di comunicazione. La tesi pu essere
redatta in lingua inglese.
49 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria edile 50
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria
dei Sistemi edilizi
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa eDILe
ReferentedelCorsodiLaurea:Prof.PaoloSpinelli(tel.055-4796310;e-mail:spinelli@dicea.unif.it)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Edile,
strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricolati in
anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI
I laureati nei Corsi di Laurea Magistrale della classe devono:
conoscereapprofonditamentegliaspettistoricieteorico-scientifciafferentialledilizia,allasuarealizzazione,
riabilitazione e recupero, alle articolazioni specialistiche della sua progettazione, al controllo del suo ciclo eco-
nomico e produttivo;
conoscereapprofonditamentegliaspettiteorico-scientifci,lestrumentazionitecnicheelemetodicheoperative
afferenti alledilizia, relativamente agli ambiti disciplinari caratterizzanti il corso di studio seguito, ed essere in
grado di utilizzare tali conoscenze per identifcare, formulare e risolvere anche in modo innovativo problemi
complessi o che richiedano un approccio interdisciplinare;
avere conoscenze nel campo dellorganizzazione aziendale (cultura dimpresa) e delletica professionale);
essereingradodiutilizzarefuentemente,informascrittaeorale,almenounalinguadellUnioneEuropeaoltre
litaliano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.
SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
IlCorsodiLaureaMagistraleinIngegneriaEdileproponefgureprofessionaliabiliadeseguire:
la progettazione, attraverso gli strumenti propri dellingegneria dei sistemi edili, con padronanza dei relativi stru-
menti,delleoperazionidicostruzione,trasformazioneemodifcazionedellambientefsicoedellambientecostruito,
con piena conoscenza degli aspetti distributivi, funzionali, strutturali, tecnico-costruttivi, gestionali, economici e
ambientali e con attenzione critica ai mutamenti culturali ed ai bisogni espressi dalla societ contemporanea;
lapredisposizionediprogettidiopereedilizieelarelativarealizzazioneedilcoordinamento,atalifni,oveneces-
sario, di altri (enti ed aziende pubblici e privati, studi professionali e societ di progettazione), operanti nei campi
della costruzione e trasformazione delle citt e del territorio.
requISItI DI aCCeSSO
Per essere ammessi al Corso occorre essere in possesso della laurea, ovvero di altro titolo di studio conseguito
allestero, riconosciuto idoneo.
Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale (CdLM) altres necessario soddisfare sia i requisiti curriculari
sia i requisiti di adeguatezza della preparazione personale.
requISItI CurrICuLarI
I requisiti curricurali si intendono automaticamente soddisfatti da coloro che hanno conseguito, presso la Facolt
di Ingegneria dellUniversit di Firenze, la laurea Triennale in Ingegneria Edile conforme al D.M. 270, la Laurea
Triennale in Scienze dellIngegneria Edile conforme al DM 509.
Possono iscriversi al CdLM laureati provenienti da altri percorsi formativi il cui curriculum di studio rispetti i re-
quisiti indicati nella tabella seguente:
aMbItI DISCIPLINarI SettOre SCIeNtIFICO-DISCIPLINare CFu MINIMI
Formazionescientifcadibase
FIS/01 Fisica sperimentale
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi Matematica
18
Formazione di base nella storia e nella rap-
presentazione
ICAR/17 Disegno
ICAR/18 Storia dellarchitettura
9
(Caratterizzanti)
Architettura e urbanistica
ICAR/10 Architettura tecnica
ICAR/11 Produzione edilizia
ICAR/14 Composizione architettonica e urbana
ICAR/20Tecnicaepianifcazioneurbanistica
27
(Caratterizzanti)
Edilizia e ambiente
ICAR/02 Costruzioni idrauliche e marittime e
idrologia
ICAR/06Topografaecartografa
ICAR/07 Geotecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
ICAR/22 Estimo
ING-IND/10 Fisica tecnica industriale
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale
ING-IND/22 Scienza e tecnologia dei materiali
27
(Caratterizzanti)
Ingegneria della sicurezza e protezione delle
costruzioni edili
ICAR/06Topografaecartografa
ICAR/07 Geotecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
ICAR/11 Produzione edilizia
ICAR/17 Disegno
6
Affnieintegrative
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
ICAR/01 Idraulica
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
ICAR/22 Estimo
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
12
Ai laureati che non soddisfano tali requisiti, comunque per una differenza totale inferiore a 30 CFU, sar proposto
un percorso formativo che prevede il superamento di esami di CdL tali da compensare carenze esistenti. Tali esami
dovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe:
LaGiuntadelCorsodiLaureaverifcherattraversolesamedelcurriculumdeglistudidellostudenteeduneven-
tuale colloquio ladeguatezza della personale preparazione, ai sensi del D.M. 22/10/2004 n 270 art. 6, comma 2.
Per coloro i quali hanno conseguito presso la Facolt di Ingegneria dellUniversit degli Studi di Firenze la laurea
triennale in Ingegneria Edile conforme al D.M. 270 e la laurea triennale in Scienze dellIngegneria Edile (D.M. 509),
laverifcadicuisoprasiintendesoddisfattanelcasodivotazionesuperiorea90/110
51 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria edile 52
PreSeNtaZIONe DeL PerCOrSO DI StuDIO
anno I Periodo II Periodo
I
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
ICAR/14
Architettura e composizione
architettonica III
6 ICAR/08
Meccanica computazionale e
ottimizzazione strutturale
6
MAT/08 Analisi numerica 6 ICAR/09
Progetto e riabilitazione strut-
turale I
6
ICAR/11 Progettazione e sicurezza dei luoghi di lavoro 9
ING-IND/11 Progettazioneenergeticadegliedifci 9
ICAR/17 Disegno dellarchitettura/Tecnica della rappresentazione (c.i.) 6+3
Insegnamento a scelta I 6
II
I Semestre II Semestre
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
ICAR/20
Progettazione urbanistica/
Progettazione urbanistica
ecosostenibile (c.i.)
6+6 ICAR/09 Costruzioni in zona sismica 6
I C A R / 1 4
ICAR/18
Architettura e composizione architettonica IV/ Storia dellarchitettura contempo-
ranea (c.i.)
6+6
ICAR/10 Architettura tecnica e tipi edilizi 12
Insegnamento a scelta II 6
Tesi e tirocinio 15
Insegnamenti a scelta consigliati dal Corso di Laurea :
(ICAR/10) Architettura tecnica e bioedilizia (6 CFU) (I anno)
(ICAR/09) Costruzioni in acciaio (6 CFU) (I-II anno)
(ICAR/09) Costruzioni in legno (6 CFU) (I anno)
(ICAR/09) Progetto e riabilitazione strutturale II (6 CFU) (II anno)
(ICAR/03) Ingegneria sanitaria ambientale (6 CFU) (I-II anno mutuato da CdL Ambiente e Territorio)
(ICAR/18) Storia delle tecniche (6 CFU) (II anno)
(ING-IND/11) Impianti tecnici civili (6 CFU) (II anno)
Precedenze di esame
SSD INSegNaMeNtO SSD INSegNaMeNtO
ICAR/14 Architettura e composizione architettonica IV ICAR/14
Architettura e composizione architet-
tonica III
ICAR/09 Progetto e riabilitazione strutturale II ICAR/09 Progetto e riabilitazione strutturale I
53 Facolt di ingegneria
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Peressereammessoallaprovafnalelostudentedeveavereacquisitotuttiicreditinellerestantiattivitformative
previste dal Regolamento didattico del Corso. La prova fnale ha unestensione corrispondente ad un impegno di
circa 15 crediti formativi. Essa porta alla realizzazione di una tesi che viene valutata tramite la sua pubblica discus-
sione; il lavoro di tesi deve essere elaborato in modo originale dallo studente sotto la guida di almeno due docenti
universitari; qualora tale attivit sia condotta esternamente, presso aziende e/o enti (tirocinio esterno), ai relatori
universitarisiaffanca,dinorma,unespertoaziendalechesvolgelefunzioniditutore.Illaureandosvolgeletesi
applicando metodologie avanzate, collegate ad attivit di ricerca o di innovazione tecnologica, raggiungendo, nello
specifcosettorediapprofondimento,competenzecompleteedautonomiadigiudizioedimostrandolapadronanza
degliargomenti,lacapacitdioperareinmodoautonomooltre,infne,unadeguatolivellodicapacitdicomuni-
cazione.
corSo di laurea magiStrale in ingegneria elettrica e dellautomazione 54
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria dellautomazione
/ Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria elettrica
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa eLettrICa
e DeLLautOMaZIONe
Referente del Corso di Laurea: Prof. Luigi Chisci
Tel.055/4796569e-mail:chisci@dsi.unif.it
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Elettrica
e dellAutomazione, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli
studenti immatricolati in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI e SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica e dellAutomazione forma tecnici di elevato livello, dotati
diunasignifcativapadronanzadeimetodidellamodellisticaanaliticaenumericaedeicontenutitecnicoscientif-
ci generali dellIngegneria Elettrica e dellAutomazione. Il laureato in Ingegneria Elettrica e dellAutomazione ha
unelevata preparazione scientifca interdisciplinare sui settori specifci che riguardano lautomazione industriale
e lingegneria elettrica. Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il
Laureato Magistrale per unottima padronanza tecnico-culturale nei campi dellelettrotecnica e dellautomazione,
e gli conferisce competenze qualifcate nel trattare problemi complessi, secondo un approccio interdisciplinare,
con consapevolezza e capacit di assumere le proprie responsabilit nei molteplici ruoli che in grado di ricoprire.
Gliobiettiviformativispecifcisiconcretizzanonelleprofessioniperlequalivienepreparatolostudente.Inparti-
colarelefgureprofessionaliprodottedalCorsodiLaurea:
conducono ricerche, ovvero applicano le conoscenze esistenti per progettare, controllare anche in modo auto-
matico, realizzare e gestire sistemi, motori, apparati e attrezzature rivolte alla generazione, distribuzione ed uso
di energia elettrica, anche in relazione allimpiego di nuove tecnologie connesse con le energie alternative e
rinnovabili;
sono capaci di concepire, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e innovativi sia nel settore
specifcodellAutomazioneche,piingenerale,intuttiicompartidovelAutomazionegiocaunruolorilevante;
conducono ricerche, ovvero applicano le conoscenze esistenti nei contesti applicativi degli azionamenti elettrici,
dei sistemi robotici, della diagnostica e dei sistemi tolleranti ai guasti, della compatibilit elettromagnetica;
conducono ricerche sugli aspetti tecnologici di particolari materiali e processi;
defnisconoeprogettanostandardeprocedurepergarantireilfunzionamentoelasicurezzadeisistemidigenera-
zioneedidistribuzionedellenergiaelettrica,nonchdeisistemiedegliapparatidaquestaalimentati;
sovrintendono e dirigono tali attivit;
sono in grado di valutare i risvolti economici, organizzativi e gestionali derivanti dalluso delle nuove tecnologie;
sonoingradodivalutarelimpattodellesoluzioniingegneristichenelcontestosocialeefsico-ambientale,con-
siderando i rischi collegati alle tecnologie impiegate e tenendo conto delle politiche del rispetto dellambiente.
La formazione del laureato magistrale in Ingegneria Elettrica e dellAutomazione ha anche lobiettivo di fornire le
competenze per lapprendimento permanente in un settore ad elevata evoluzione tecnologica, per lulteriore specia-
lizzazione in settori specifci o scientifcamente avanzati, per la prosecuzione degli studi in livelli di formazione
superiore quali Master e Scuole di dottorato.
Ilproflocheilcomplessodelleattivitformativeintendeconseguirequellodiunafguraprofessionalefessibile,
con formazione multidisciplinare, atta ad inserirsi negli ambiti operativi molto differenziati tipici dellIngegneria
Elettrica e dellIngegneria dellAutomazione quali quelli dellinnovazione e dello sviluppo, della progettazione avan-
zata,dellapianifcazioneedellaprogrammazione,dellagestionedisistemicomplessi,sianellaprofessionelibera
che nelle imprese o nelle amministrazioni pubbliche. In particolare, i laureati magistrali del Corso potranno trovare
occupazione presso imprese elettriche, elettroniche, elettromeccaniche, automobilistiche, aerospaziali, chimiche in
cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e di realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici,
di processi ed impianti per lautomazione che integrino componenti informatici, apparati di misura, trasmissione e
attuazionenonchdiimpiantiperlaproduzione,trasmissioneedistribuzionedellenergiaelettrica,diapparecchia-
ture e macchinari elettrici e di sistemi elettronici di potenza.
55 Facolt di ingegneria
requISItI DI aCCeSSO aL COrSO DI Laurea MagIStraLe
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di requisiti curriculari che
prevedano unadeguata padronanza di metodi e contenuti scientifci generali nelle discipline scientifche di base
e nelle discipline dellingegneria, propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nellordinamento della presente
classe di laurea magistrale.
requISItI CurrICuLarI
Sonoesentatidallaverifcadeirequisiticurriculariglistudenti:
inpossessodiuntitolodilaureaexDM270/04nellaclasseL-9IngegneriaIndustrialeonellaclasseL-8Inge-
gneria dellInformazione che nella precedente carriera universitaria abbiano conseguito un numero di crediti in
specifcisettoriscientifcodisciplinarialmenopariaiminimiindicatinellaTabella1echehannoalmeno160
crediticonvotonellemateriedibase,caratterizzantiedaffnieintegrative;
inpossessodiunodeiseguentititolidilaureaexDM509/99,conseguitopressoquestoAteneo:LaureainIngegneria
Elettrica, Laurea in Ingegneria Elettronica - Curriculum Automazione.
Ai laureati che non soddisfano i requisiti riportati nella Tabella 1 per una differenza inferiore a 30 CFU o che comun-
que hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio in curricula professionalizzanti, sar proposto
un percorso formativo preliminare alliscrizione che prevede il superamento di esami di CdL tali da compensare
le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione, previsti nel percorso formativo preliminare, dovranno,
comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per
una differenza inferiore a 15 CFU, ma che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata
superiore a 28/30, completando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o entro il
primo anno fuori corso.
tabella 1 requisiti curriculari
ambito SSD
N minimo
CFu
Matematica, informatica
e statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle
informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilit e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
30
Fisica e Chimica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
10
Ingegneria dellAutoma-
zione, Ingegneria Elet-
trica
ING-IND/13 Meccanica applicata alle macchine
ING-IND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
ING-INF/04 Automatica
ING-IND/31 Elettrotecnica
ING-IND/33 Sistemi elettrici per lenergia
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
24
corSo di laurea magiStrale in ingegneria elettrica e dellautomazione 56
ambito SSD
N minimo
CFu
Ingegneria Energetica,
Elettronica, Telecomuni-
cazioni
ING-INF/01 Elettronica
ING-INF/02 Campi elettromagnetici
ING-INF/03 Telecomunicazioni
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
ING-IND/08Macchineafuido
ING-IND/09 Sistemi per lenergia e lambiente
ING-IND/10 Fisica tecnica industriale
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale
ING-IND/19 Impianti nucleari
ING-IND/25 Impianti chimici
ING-IND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
ING-IND/33 Sistemi elettrici per lenergia
24
PerglistudenticheprovengonodaCdLordinatisecondoilD.M.270/04previstalaverifcadirequisitidiprepara-
zione personale, con le modalit indicate nel regolamento didattico del CdLM.
INFOrMaZIONI geNeraLI
Il CdLM prevede due orientamenti: Ingegneria Elettrica e Ingegneria dellAutomazione. Il CdLM inteclasse e
pertanto, ai sensi del DM 16 Marzo 2007 (GU n. 157 del 9-7-2007 - Suppl. Ordinario n.155), lo studente indica al
momento dellimmatricolazione la classe entro cui intende conseguire il titolo di studio. Lo studente pu comunque
modifcarelasuascelta,purchquestadiventidefnitivaalmomentodelliscrizionealsecondoanno.
I piani di studio annuali che seguono tengono conto del fatto che gli studenti che si immatricolano in questo anno ac-
cademico provengono dai precedenti corsi di laurea, ordinati secondo il Decreto Ministeriale 509/99. In particolare
questi piani si riferiscono, prevalentemente, ai laureati triennali in Ingegneria Elettrica o in Ingegneria Elettronica
Curriculum Automazione, che si sono immatricolati nellanno accademico 2006/2007 o successivi.
Per i laureati che si sono immatricolati in anni accademici precedenti, oppure che hanno svolto nel CdL di prove-
nienza attivit di stage e tirocinio in curricula professionalizzanti, o che provengono da altri corsi di laurea, potranno
esseredefnitipianidistudioindividuali,concordaticonlaStrutturadidatticadicompetenza,sullabasedelpercorso
didattico seguito nel corso di Laurea di provenienza.
57 Facolt di ingegneria
PIaNO aNNuaLe DeL I aNNO
Il piano annuale del I anno prevede le seguenti attivit formative comuni ai due orientamenti:
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
MAT/05 Analisi Reale 6
ING-
IND/33
Impianti Elettrici
Industriali **
9
ING-INF/04
ING-IND/32
Laboratorio di Automatica e Azionamenti c.i. 12
ING-IND/32 Macchine e Azionamenti Elettrici 9
ING-IND/13
ING-IND/32
Modellistica e Controllo di Sistemi Meccanici ed Elettrici c.i. 12
Un insegnamento a scelta tra:
ING-INF/07 Misure Elettroniche 6
ING-INF/07
Diagnostica e Qualifcazione di Componenti e
Sistemi
6
** Per gli studenti con laurea di I livello in Ingegneria Elettrica, linsegnamento di Impianti Elettrici Industriali
sostituito da:
ING-
IND/33
Complementi di Impianti Elettrici 9
inoltre previsto un insegnamento aggiuntivo diverso per i due orientamenti:
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria dellAutomazione:
ING-
INF/04
StimaeIdentifcazione 9
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria Elettrica e si sono laureati in un CdL della classe Industriale:
ING-
INF/04
Controlli Automatici 6
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria Elettrica e si sono laureati in un CdL della classe dellInfor-
mazione:
ING-
INF/04
StimaeIdentifcazione(6CFU) 6
corSo di laurea magiStrale in ingegneria elettrica e dellautomazione 58
PIaNO aNNuaLe DeL II aNNO
Il piano annuale del II anno, che sar attivato nellanno accademico 2010/2011, prevede le seguenti attivit forma-
tive comuni ai due orientamenti:
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
ING-
IND/32
Convertitori Elettronici di Potenza 9
ING-
INF/04
Sistemi Dinamici non Lineari 9
Insegnamenti a scelta libera 9
Tirocinio 6
Prova Finale 15
Sono inoltre previsti insegnamenti aggiuntivi diversi per i due orientamenti:
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria dellAutomazione:
ING-
INF/04
Controllo Ottimo, Robusto e Adattativo 9
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria Elettrica:
ING-
IND/31
Teoria delle Reti Elettriche 6
ING-
IND/31
Complementi di Elettrotecnica 6
Per le attivit formative a scelta libera (9 CFU) il CdLM propone, in aggiunta agli insegnamenti gi indicati, gli
insegnamenti compresi nelle liste seguenti:
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria dellAutomazione:
MAT/05 Analisi Complessa 3 LM Ing. Elettrica e dellAutomazione Sem. I
ING-INF/05 Informatica Industriale 6 L. Ing. Informatica II
MAT/09 Metodi di ottimizzazione 6 LM Ing. Informatica II
ING-INF/01
Elettronica dei sistemi digitali
o
Progetto di sistemi digitali
6
9
L Ing. Elettronica e delle Telecomunicazioni
LM Ing. Elettronica
II
I
MAT/08 Analisi numerica 6 LM Ing. Informatica II
FIS/01
FIS/03
Sensoristica avanzata 6 LM Ing. Meccanica II
ING-INF/04 Analisi dei sistemi ambientali 6
LM Ing. per la Tutela dellAmbiente e del Ter-
ritorio
I
ING-INF/04 Automazione dei processi ambientali 6
LM Ing. per la Tutela dellAmbiente e del Ter-
ritorio
II
ING-INF/03
Fondamenti di reti di
telecomunicazioni
o Reti di telecomunicazioni
6
9
LM Ing. Elettronica
LM Ing. Telecomunicazioni
II
59 Facolt di ingegneria
per gli studenti che seguono lorientamento Ingegneria Elettrica:
MAT/05 Analisi Complessa 3
LM Ing. Elettr. E dellAutoma-
zione
Sem. I
ING-IND/09 Energie Rinnovabili 6 LM Ing. Energetica II
ING-INF/01 Elettronica dei sistemi digitali 6
L Ing. Elettronica e delle Teleco-
municazioni
II
ING-IND/09
Gestione Industriale dellEnergia/ Gestio-
ne Industriale dellEnergia-Progetto
9 LM Ing. Energetica II
FIS/01 Sensoristica Avanzata 6 LM Ing. Meccanica II
ING-IND/09 Impianti di Potenza e Cogenerazione 9 LM Ing. Meccanica I
ING-INF/02 ING-
INF/07
Compatibilit Elettromagnetica 6 LM Ing. Elettronica II
ING-INF/05 Informatica Industriale 6 L Ing. Informatica II
Scelte diverse da quelle proposte potranno essere effettuate dallo studente nellambito di insegnamenti attivati in
Lauree Magistrali. In ogni caso la scelta deve essere convalidata dalla struttura didattica di competenza.
Lo studente pu chiedere di portare a 12 i CFU a scelta libera, riducendo a 3 i CFU per attivit di tirocinio, presen-
tando una domanda motivata alla struttura didattica di competenza.
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Lattivit di tirocinio pu essere svolta presso Aziende, Enti o Laboratori di ricerca qualifcati e non prevede un
esamediverifcafnale.
Laprovafnaleconsistenelladiscussionediunatesiprogettualeodiricerca.Allatesisonoassegnatialmenodue
relatori (professori di ruolo o ricercatori confermati) di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di
LaureaMagistraleinIngegneriaElettricaedellAutomazione.Lattivitdiscussanellaprovafnalevienedinorma
svolta presso un laboratorio di ricerca dellUniversit o di un Ente/Azienda esterna.
corSo di laurea magiStrale in ingegneria delle telecomunicazioni 60
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria
delle telecomunicazioni
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa DeLLe
teLeCOMuNICaZIONI
ReferentedelCorsodiLaureaProf.RomanoFantacci(tel.055/4796270e-mail:romano.fantacci@unif.it)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria delle Tele-
comunicazioni, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti
immatricolati in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI e SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
IlCorsodiLaureaMagistraleinIngegneriadelleTelecomunicazioniformafgureprofessionalidielevatolivello,
dotatedipadronanzadeimetodidellamodellisticaanaliticaenumericaedeicontenutitecnicoscientifcigenerali
dellIngegneriainsettorispecifciqualilatrasmissionedeisegnali,lElaborazioneNumericadiSegnaliedImmagi-
ni, le Reti di Telecomunicazioni, la Telematica e lElettromagnetismo Applicato. Il livello di approfondimento dei
temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per una elevata preparazione tecnico-
culturale nei diversi campi delle Telecomunicazioni, e gli conferisce abilit nel trattare problemi complessi, anche
secondounapprocciointerdisciplinare,voltospecifcamenteallainnovazione.Eglihaconsapevolezzaecapacitdi
assunzione di responsabilit per i ruoli ricoperti.
Gliobiettiviformativispecifcisiconcretizzanoneiruoliprincipaliperiqualivienepreparatolostudente,chesono:
progettista di apparati e sistemi di telecomunicazione e telerilevamento;
coordinatore e supervisore di attivit di progettazione e gestione di reti di telecomunicazioni, servizi telematici
e multimediali;
coordinatore di attivit di manutenzione e controllo di sistemi e apparati di telecomunicazione, telerilevamento e
monitoraggio ambientale;
progettista e/o coordinatore di attivit di produzione e innovazione di apparati e sistemi multimediali;
professionista e consulente nel campo della progettazione, gestione e manutenzione di sistemi di telecomunica-
zione, telerilevamento e telematici;
ricercatore in laboratori tecnologicamente avanzati;
responsabile aziendale di sistemi complessi;
attivit di consulenza e libera professione nei vari campi delle tecnologie delle telecomunicazioni e dellelettro-
magnetismo applicato.
Gli ambiti professionali tipici per i laureati magistrali del Corso sono quelli dellinnovazione e dello sviluppo della
produzione, della progettazione avanzata, della pianifcazione e della programmazione, della gestione di sistemi
complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pubbli-
che. I laureati magistrali del Corso potranno trovare occupazione essenzialmente presso:
industrie manifatturiere delle telecomunicazioni con compiti primariamente di progettazione e di sviluppo, oltre
che di produzione, controllo e collaudo, programmazione e direzione tecnica;
aziende fornitrici di servizi di telecomunicazione a livello nazionale e locale;
enti locali, su scala regionale e urbana, e negli studi professionali interessati al monitoraggio e alla protezione
ambientale;
aziende di servizi telematici e di sistemi multimediali;
industrie che producono componenti dedicati per le telecomunicazioni;
industrie che producono componenti a microonde, antenne, e che operano nel settore della compatibilit elettro-
magnetica;
universit;
istituti di ricerca pubblici o privati;
scuole di istruzione superiore.
La formazione del laureato magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni ha anche lobiettivo di fornire le
competenze per lapprendimento permanente in un settore ad elevata evoluzione tecnologica, per lulteriore specia-
lizzazioneinsettorispecifcioscientifcamenteavanzati,perlaprosecuzionedeglistudiinlivellidiformazione
superiore quali Master e Scuole di dottorato.
requISItI DI aCCeSSO
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di REQUISITI CURRICU-
LARIcheprevedano,comunque,unadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifcigeneralinellediscipline
scientifchedibaseenelledisciplinedellingegneria,propedeuticheaquellecaratterizzantiprevistenellordinamen-
to della presente classe di laurea magistrale.
requISItI CurrICuLarI
Possono iscriversi direttamente al CdLM i laureati provenienti dal CdL Ingegneria delle Telecomunicazioni, norma-
tiva ex DM509/99; CdL Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni e dal CdL Ingegneria Informatica attivati
pressolaFacoltdiIngegneriadellUniversitdiFirenzeconcurriculatecnicoscientifco.Perilaureatiprovenienti
dal CdL Ingegneria Informatica leventuale carenza formativa in termini di N minimo di CFU nellambito Inge-
gneria delle Telecomunicazioni potr essere recuperata durante il percorso di studio della LM secondo modalit
stabilite dal CdS.
Per i laureati provenienti dal CdL Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni e dal CdL Ingegneria Informati-
ca attivati presso la Facolt di Ingegneria dellUniversit di Firenze che hanno svolto nel CdL di provenienza attivit
di stage e tirocinio in curricula professionalizzanti, sar proposto un percorso formativo che prevede il superamento
di esami del CdL tali da compensare le carenze esistenti. Tali esami dovranno, comunque, essere superati prima
delliscrizionedefnitivaalCdLM.
Qualora lo studente sia in possesso di una Laurea diversa da quelle indicate, lammissione consentita se il curricu-
lum di studio soddisfa i requisiti riconosciuti da parte di una apposita Commissione di valutazione, nominata dalla
struttura didattica di competenza, sulla base della seguente tabella:
ambito SSD N minimo CFu
Matematica, informatica e
statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle
informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilit e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
37
Fisica e Chimica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
15
Ingegneria delle Teleco-
municazioni.
ING-INF/02 - Campi elettromagnetici
ING-INF/03 - Telecomunicazioni
20
Ingegneria Elettronica
ING-INF/01 - Elettronica
ING-INF/07 - Misure elettriche ed elettroniche
9
Ingegneria
dellAutomazione
ING-INF/04 Automatica 9
Totale 90
AilaureatisecondogliordinamentidefnitidalDM270/04chenonsoddisfanotalirequisitiperunadifferenzain-
feriore a 30 CFU, o che hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio in curricula professionaliz-
zanti, la Commissione di valutazione proporr un percorso formativo che prevede il superamento di esami del CdL
tali da compensare le carenze esistenti.
La Commissione potr valutare lesonero dal percorso formativo di compensazione i laureati che, pur non soddisfa-
cendo i precedenti requisiti per una differenza non superiore a 18 CFU, hanno conseguito negli esami del CdL di
provenienza una media pesata superiore a 28/30.
Glieventualiesamidicompensazionedovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
61 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria delle telecomunicazioni 62
INFOrMaZIONI geNeraLI
Il corso di studio prevede un primo anno comune e successivamente la possibilit di scegliere tra due orientamenti
in maniera da fornire conoscenze e competenze di livello specialistico in alcuni settori dellIngegneria delle Teleco-
municazioni con stretti collegamenti ai relativi ambiti di ricerca.
Nellambito del primo anno vengono approfonditi gli studi e le capacit di analisi e di modellazione di sistemi e
reti di telecomunicazione integrando, in maniera adeguata alle caratteristiche del percorso di studio, le conoscenze
nellambito della trasmissione delle informazioni. Lo studente pu orientare successivamente il proprio percorso
formativo nel secondo anno di studio, approfondendo ulteriormente le conoscenze specialistiche in settori diversi
delleTelecomunicazionienellElettromagnetismoapplicato,retiditelecomunicazionifsseewireless,applicazioni
e servizi telematici, elaborazione numerica di segnali ed immagini, sicurezza dei contenuti e delle comunicazioni,
tecnologie elettromagnetiche, radar e telerilevamento, In tale anno vengono inoltre collocate le attivit a scelta libera
dellostudenteevienelasciatoampiospazioallaprovafnale.Previapresentazionediunpianodistudio,lostudente
potr svolgere attivit formativa (esami e tesi) allestero nellambito di programmi di internazionalizzazione. La
preparazionedellaprovafnalerichiedeunimpegnodicircaseimesiatempopieno,salvolanecessitdiapprofon-
dimenti necessari per lacquisizione di conoscenze propedeutiche su argomenti e tematiche non seguiti nel corso
di studi o nella precedente laurea triennale. La prova pu riguardare unattivit di progettazione o lapplicazione di
metodologie avanzate alla soluzione di problemi in ambito delle Telecomunicazioni o dellElettromagnetismo Ap-
plicato;essasiconcludeconunelaboratoilcuiobiettivoquellodiverifcarelapadronanzadellargomentotrattato,
lacapacitdioperaredellostudentenonchlasuacapacitdicomunicazione.Iltitoloacquisitopotrconsentireal
Laureato magistrale di accedere a Scuole di Dottorato.
PIaNO aNNuaLe I aNNO
anno
I Periodo II Periodo
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
I
Corso a Scelta (TAB.A) 6
ING-
INF/03
Complementi di elaborazione numerica dei se-
gnali e applicazioni
9
ING-
INF/03
Reti di telecomunicazioni 9
ING-
INF/03
Teoria dellinformazione
e della stima
9
ING-
INF/02
Sistemi di antenne 9
ING-
INF/03
Trasmissione numerica 9 Corso a Scelta (TAB. A) 6
TABELLA A
DUE CORSI A SCELTA VINCOLATA TRA:
INSegNaMeNtO CFu SSD PerIODO
INFORMATICA TEORICA 6 ING-INF/05 I
METODI DI OTTIMIZZAZIONE 6 MAT/09 II
ELEMENTI DI SOFTWARE DEPENDABILITY 6 ING-INF/05 I
ELEMENTI DI ELETTRONICA DELLE
TELECOMUNICAZIONI
6 ING-INF/01 II
COMPLEMENTI DI MATEMATICA^ 6 MAT/03 I
ANALISI MATEMATICA III^ 6 MAT/05 II
ANALISI REALE^ 6 MAT/05 I
ELEMENTI DI PROGETTO DI SISTEMI DIGITALI 6 ING-INF/01 I
Nota: ^ Lo studente pu scegliere solo uno dei tre corsi proposti
63 Facolt di ingegneria
PIaNO aNNuaLe II aNNO
Il piano annuale del II anno articolato in due ORIENTAMENTI e prevede le seguenti attivit formative :
Orientamento trasmissione, reti e telematica
anno
I Periodo II Periodo
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
ING-INF/03 Comunicazioni wireless 12
ING-INF/03 Sicurezza e gestione delle reti 6
ING-INF/03
Telematica e sistemi telematici
Oppure
Elaborazione e protezione delle immagini
9
Corso a scelta 9
Tirocinio e
provafnale
27
Orientamento sensori e telerilevamento
anno
I Periodo II Periodo
SSD INSegNaMeNtO CFu SSD INSegNaMeNtO CFu
II
ING-
INF/02
Tecnologie delle alte frequenze 9
ING-
INF/03
Sistemi radar 9
ING-
INF/02
ING-
INF/03
Tecniche millimetriche ed ottiche
Oppure
Telerilevamento e monitoraggio ambientale
9
Corso a scelta 9
Tirocinio e
Provafnale
27
Note:
Scelte diverse da quelle proposte nelle Tabelle precedenti potranno essere effettuate dallo studente nellambito di
insegnamenti attivati in Lauree Magistrali. In ogni caso la scelta deve essere convalidata dalla struttura didattica di
competenza.
Lo studente pu chiedere di portare a 12 i CFU a scelta libera, riducendo a 24 i CFU per attivit di tirocinio e prova
fnale,presentandounadomandamotivataallaStrutturadidatticadicompetenza.
Gli studenti provenienti dal Corso di laurea triennale in Ingegneria delle telecomunicazioni ex DM 509 (Corsi da
5 CFU), sono tenuti a contattare la Struttura didattica per una corretta formulazione del Piano di studi individuale.
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Lattivit di tirocinio pu essere svolta presso Aziende, Enti o Laboratori di ricerca qualifcati e non prevede un
esamediverifcafnale.
Laprovafnaleconsistenelladiscussionediunatesiprogettualeodiricerca.Allatesisonoassegnatialmenodue
relatori (professori di ruolo o ricercatori confermati) di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di
LaureaMagistraleinIngegneriadelleTelecomunicazioni.Lattivitdiscussanellaprovafnalevienedinormasvolta
presso un laboratorio di ricerca dellUniversit o di un Ente/Azienda esterna.
corSo di laurea magiStrale in ingegneria elettronica 64
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria elettronica
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa eLettrONICa
Referente del Corso di Laurea: Marcantonio Catelani
(Tel.055/4796377,e-mail:marcantonio.catelani@unif.it)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Elettroni-
ca, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI e SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica forma fgure professionali di elevato livello, dotate di
padronanzadeimetodidellamodellisticaanaliticaenumericaedeicontenutitecnicoscientifcigeneralidellInge-
gneriainsettorispecifciqualielettronicaindustriale,digitaleedellealtefrequenze.Illivellodiapprofondimento
dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per una elevata preparazione
tecnico-culturale nei diversi campi dellelettronica, e gli conferisce abilit nel trattare problemi complessi, anche
secondounapprocciointerdisciplinare,voltospecifcamenteallainnovazione.Eglihaconsapevolezzaecapacitdi
assunzione di responsabilit per i ruoli ricoperti.
Gliobiettiviformativispecifcisiconcretizzanoneiruoliprincipaliperiqualivienepreparatolostudente,chesono:
progettista di apparati e sistemi elettronici
coordinatore e supervisore di attivit di progettazione e gestione di impianti;
coordinatore di attivit di manutenzione e controllo di sistemi e apparati elettronici;
progettista e/o coordinatore di attivit di produzione e innovazione di apparati e sistemi elettronici ;
professionista e/o consulente nel campo della progettazione, gestione e manutenzione di sistemi elettrici ed elet-
tronici;
ricercatore in laboratori tecnologicamente avanzati;
responsabile aziendale di sistemi complessi;
attivit di consulenza e libera professione nei vari campi delle tecnologie elettroniche.
La formazione del laureato magistrale in Ingegneria Elettronica ha anche lobiettivo di fornire le competenze per
lapprendimento permanente in un settore ad elevata evoluzione tecnologica, per lulteriore specializzazione in set-
tori specifci o scientifcamente avanzati, per la prosecuzione degli studi in livelli di formazione superiore quali
Master e Scuole di dottorato.
requISItI DI aCCeSSO
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello e di REQUISITI CURRICULARI che
prevedano unadeguata padronanza di metodi e contenuti scientifci generali nelle discipline scientifche di base
e nelle discipline dellingegneria, propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nellordinamento della presente
classedilaureamagistrale.VengonoinoltredefnitiiREQUISITIDIPREPARAZIONEPERSONALEbasatisulla
valutazione della carriera pregressa e delladeguatezza della preparazione personale.
a) requISItI CurrICuLarI
Sonoesentatidallaverifcadeirequisiticurriculariglistudenti:
in possesso di un titolo di laurea exDM270/04 nella classe L-8 Ingegneria dellinformazione che nella prece-
dente carriera universitaria abbiano conseguito un numero di crediti in specifci settori scientifco disciplinari
almeno pari ai minimi indicati nella Tabella successiva e che hanno almeno 160 crediti con voto nelle materie di
base,caratterizzantiedaffnieintegrative;
in possesso di uno dei seguenti titoli di laurea exDM509/99, conseguito presso questo Ateneo: Laurea in Inge-
gneria Elettronica, Laurea in Ingegneria dellInformazione.
Ai laureati che non soddisfano i requisiti riportati nella Tabella 1 per una differenza inferiore a 30 CFU, o che
comunque hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio, sar proposto un percorso formativo
preliminare alliscrizione che prevede il superamento di esami di CdL tali da compensare le carenze esistenti. Gli
eventuali esami di compensazione, previsti nel percorso formativo preliminare, dovranno, comunque, essere supe-
ratiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per
una differenza inferiore a 15 CFU, ma che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata
superiore a 28/30, completando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o entro il
primo anno fuori corso.
tabella 1. requisiti curriculari
ambito SSD N minimo CFu
Matematica, informatica e
statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle
informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilita e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
36
Fisica e Chimica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
10
Caratterizzanti
ING-INF/01 Elettronica
ING-INF/02 Campi elettromagnetici
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
30
Affniointegrative
ING-INF/04 Automatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni
ING-IND/31 Elettrotecnica
ING-INF/03 Telecomunicazioni
21
Totale 97
b) requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe
PerisolilaureatineiCdLordinatidalDM270/04,ladeguatezzadellapreparazionepersonalevieneverifcatame-
dianteuncolloquioconunaCommissionenominatadalPresidentedelCdLM.Nelcasoincuilaverifcaportiallac-
certamento di gravi lacune, la Commissione, con delibera motivata, proporr allo studente un percorso formativo
integrativoattoasanarelelacuneevidenziateprimadelliscrizionedefnitivaalCorsodiLaureaMagistrale.
Sonoesoneratidalcolloquiodiverifcailaureatichehannoconseguitolalaureatriennaleconunacarrieradidurata
uguale o inferiore a 4 anni accademici e con media pesata maggiore o uguale a 22, oppure per i laureati con una
carriera di durata uguale o inferiore a 6 anni accademici, ma con media pesata maggiore o uguale a 24. Nel valutare
la durata della carriera, si tiene conto di eventuali anni accademici frequentati dal laureato in qualit di studente
part-time.
PreSeNtaZIONe DI PIaNI DI StuDIO Da Parte DegLI StuDeNtI
Lo studente tenuto a presentare, nel rispetto dei vincoli riportati nel presente piano annuale degli studi e nel rego-
lamento didattico vigente, un PIANO DI STUDIO comprensivo delle attivit formative che intende svolgere.
Agli studenti in possesso di laurea di primo livello conseguita secondo la normativa D.M.509/99 la Commissione si
riserva di proporre un piano di studi individuale che tenga conto del percorso formativo precedentemente seguito.
Per i laureati che, pur soddisfacendo i requisiti curriculari, hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e
tirocinio in curricula professionalizzanti, la Commissione si riserva di proporre un piano personalizzato, mirato a
completare nel modo pi idoneo la loro preparazione.
Eventuali variazioni o sostituzioni di insegnamenti rispetto allofferta didattica descritta verranno sottoposte allap-
provazionedelConsigliodelCorsodiStudio.Inognicasolostudentetenutoagiustifcareoggettivamentelescelte
cheintendeeffettuare,dimostrandocheattraversoilpercorsoformativopropostosipossonoaffnareorganicamente
alcune delle competenze professionali caratteristiche dellingegnere elettronico, chiaramente indicate negli obbiet-
tivi formativi del Regolamento Didattico del Corso di Laurea.
65 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria elettronica 66
INFOrMaZIONI geNeraLI
Lofferta didattica copre le principali aree culturali dellelettronica e comprende attivit formative obbligatorie, a
scelta vincolata e a scelta libera. Lofferta didattica di seguito presentata tiene conto della preparazione conseguita da
laureati triennali che si sono immatricolati nella.a. 2006/2007 o successivi. Per i laureati che si sono immatricolati
in anni accademici precedenti, o che hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio in curricula
professionalizzanti, la Struttura didattica di competenza potr proporre piani di studio individuali mirati a comple-
tare la preparazione nel modo pi idoneo.
Piano annuale del I anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
FIS/01 Fisica dello stato solido 6
ING-
INF/02
ING-
INF/07
Compatibilit elettromagnetica 6
ING-INF/07 Misure elettroniche 6 ING-INF/01 Elettronica applicata II 9
ING-INF/04 Controlli automatici 6
Un insegnamento a scelta tra:
ING-INF/03
Fondamenti di elaborazione nu-
merica dei segnali*
6
ING-
INF/03
Fondamenti di reti di telecomuni-
cazioni
6
Un insegnamento a scelta tra:
ING-
INF/05
Metodidiverifcaetesting 6
ING-INF/05 Informatica industriale 6
Un insegnamento a scelta libera 6
* Per gli studenti che hanno gi sostenuto questo esame o un esame equivalente, linsegnamento pu essere sostituito
con Complementi di elaborazione numerica dei segnali (6 CFU, erogato nel II Periodo)
Piano annuale del II anno
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
ING-INF/01 Dispositivi elettronici 9
ING-INF/01 Progetto di sistemi digitali 9
Due insegnamenti (per complessivi 15 CFU) a scelta tra:
ING-INF/01
Elettronica delle telecomunicazioni
9 ING-INF/01 Elettronica industriale 6
ING-INF/01
Tecnologie per i beni culturali e am-
bientali
6
ING-INF/01
Optoelettronica
9 ING-INF/02 Sistemi di antenne 6
Un insegnamento a scelta libera 6
Tirocinio 12
Prova Finale 18
67 Facolt di ingegneria
Per le attivit formative a scelta libera (per complessivi 12 CFU) il CdLM propone, in aggiunta agli insegnamenti
gi indicati nelle tabelle precedenti, gli insegnamenti compresi nella seguente lista:
I Periodo II Periodo
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
I N G -
INF/07
Diagnostica e qualifcazione di
componenti e sistemi *
6 MAT/05 Analisi Matematica III 6
I N G -
INF/01
Tecnologie e sistemi per applicazioni
wireless
6
I N G -
IND/09
Sistemi e tecnologie per lenergia 6
* Preferibile linserimento nel Piano di Studi al II anno
Scelte diverse da quelle proposte potranno essere effettuate dallo studente nellambito di insegnamenti attivati in
altre Lauree Magistrali. In ogni caso la scelta deve essere convalidata dalla struttura didattica di competenza.
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Lattivit di tirocinio pu essere svolta presso un laboratorio di ricerca dellUniversit o di Aziende ed Enti esterni,
eddinormaabbinataallaprovafnale.
Laprovafnaleconsistenelladiscussionediunatesiprogettualeodiricerca.Allatesisonoassegnatialmenodue
relatori (professori di ruolo o ricercatori) di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Laurea Ma-
gistrale in Ingegneria Elettronica.
corSo di laurea magiStrale in ingegneria energetica 68
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria energetica
e Nucleare
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa eNergetICa
Referente del Corso di Laurea Prof. Bruno Facchini (Tel 055/4796235 e-mail bruno.facchini@unif.it)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Energeti-
ca, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI e SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
IlCorsodiLaureaMagistraleinIngegneriaEnergeticaformafgureprofessionalidielevatolivello,dotatedipa-
dronanzadeimetodidellamodellisticaanaliticaenumericaedeicontenutitecnicoscientifcigeneralidellIngegne-
riainsettorispecifciqualilimpiantisticaenergetica,laprogettazionedellemacchineneisistemidiconversione
dellenergia e propulsivi e la loro integrazione con sistemi e macchine elettriche. Il livello di approfondimento dei
temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per una elevata preparazione tecnico-
culturale nei diversi campi dellenergetica, e gli conferisce abilit nel trattare problemi complessi, anche secondo un
approcciointerdisciplinare,voltospecifcamenteallainnovazione.Eglihaconsapevolezzaecapacitdiassunzione
di responsabilit per i ruoli ricoperti.
Gli studenti della laurea magistrale vengono preparati per ricoprire, con maggiori competenze, responsabilit e au-
tonomia, i ruoli, caratterizzati da competenze tipiche dellingegneria energetica, per i quali sono stati formati dalla
laurea triennale nellambito industriale ed in particolare in quello dellingegneria meccanica ed elettrica e i cui re-
lativi insegnamenti sono ritenuti requisiti essenziali di accesso alla magistrale. Tali implementazioni sono ottenute
nel percorso degli esami obbligatori o mediante adeguata selezione di esami a scelta vincolata o scelta libera per
completare il piano di studi individuale.
I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea magistrale della classe sono quelli dellinnovazione e
dello sviluppo della produzione, dellaprogettazione avanzata,dellapianifcazione e della programmazione, della
gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle
amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali potranno trovare occupazione presso aziende municipali di servizi;
enti pubblici e privati operanti nel settore dellapprovvigionamento energetico; aziende produttrici di componenti di
impianti elettrici e termotecnici; studi di progettazione in campo energetico; imprese per la produzione di energia
elettronucleare; aziende per lanalisi di sicurezza e dimpatto ambientale di installazioni ad alta pericolosit; imprese
per la progettazione di generatori per uso medico ed industriale; aziende ed enti civili e industriali in cui richiesta
lafguradelresponsabiledellenergia.
requISItI DI aCCeSSO
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di REQUISITI CURRICU-
LARIcheprevedano,comunque,unadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifcigeneralinellediscipline
scientifchedibaseenelledisciplinedellingegneria,propedeuticheaquellecaratterizzantiprevistenellordinamen-
todellapresenteclassedilaureamagistrale.VengonoinoltredefnitiiREQUISITIDIPREPARAZIONEPERSO-
NALE basati sulla valutazione della carriera pregressa e delladeguatezza della preparazione personale.
requISItI CurrICuLarI:
SonoesentatidallaverifcadeiREQUISITICURRICULARIilaureati:
in possesso di un titolo di laurea exDM270/04 nella classe L-9 Ingegneria Industriale che nella precedente car-
rierauniversitariaabbianoconseguitounnumerodicreditiinspecifcisettoriscientifcodisciplinarialmenopari
ai minimi indicati nella Tabella 1 e che hanno almeno 160 crediti con voto nelle materie di base, caratterizzanti
edaffnieintegrative.
in possesso di uno dei seguenti titoli di laurea exDM509/99, conseguito presso questo Ateneo: Laurea in Inge-
gneria Meccanica, Laurea in Ingegneria Industriale, Laurea in Ingegneria dei Trasporti, Laurea in Ingegneria
Elettrica, Laurea in Ingegneria Gestionale.
Ai laureati che non soddisfano i requisiti riportati nella Tabella 1 per una differenza inferiore a 30 CFU, e che comun-
que hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio, una apposita Commissione di valutazione nomi-
nata dalla struttura didattica di competenza proporr un percorso formativo preliminare alliscrizione che prevede il
69 Facolt di ingegneria
superamento di esami di CdL tali da compensare le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione, previsti
nelpercorsoformativopreliminare,dovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
I laureati che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata superiore a 28/30, comple-
tando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o entro il primo anno fuori corso,
godono di una riduzione pari a 30 CFU dei requisiti curriculari, senza particolari distinzioni riguardo ai diversi
ambiti disciplinari.
tabella 1 requisiti curriculari minimi
ambito SSD N minimo CFu
Matematica, Informatica
e statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle
informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilit e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
36
Fisica e chimica
CHIM/02Chimicafsica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
18
Ingegneria Meccanica
ING-IND/12 Misure meccaniche e termiche
ING-IND/13 Meccanica applicata alle macchine
ING-IND/14 Progettazione meccanica e costruzione di macchine
ING-IND/15 Disegno e metodi dellingegneria industriale
ING-IND/16 Tecnologie e sistemi di lavorazione
ING-IND/17 Impianti industriali meccanici
18
Ingegnera Energetica ed
Aerospaziale
ING-IND/06 Fluidodinamica
ING-IND/08Macchineafuido
ING-IND/09 Sistemi per lenergia e lambiente
ING-IND/10 Fisica tecnica industriale
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale
18
Ingegneria Elettrica
ING-IND/31 Elettrotecnica
ING-IND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
ING-IND/33 Sistemi elettrici per lenergia
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
6
Totale 96
(N.B. ciascuno dei CFU acquisiti nei precedenti corsi di studi, pu essere utilizzato una sola volta per il raggiun-
gimento del minimo nei vari ambiti; il superamento del minimo in uno o pi degli ambiti non comporta alcuna
compensazione).
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe
PerisolilaureatineiCdLordinatidalDM270/04,ladeguatezzadellapreparazionepersonale,vieneverifcatamedian-
teuncolloquioconunaCommissionenominatadalPresidentedelCdLM.Nelcasoincuilaverifcaportiallaccerta-
mento di gravi lacune, la Commissione, con delibera motivata, proporr allo studente un percorso formativo integrativo
attoasanarelelacuneevidenziateprimadelliscrizionedefnitivaalCorsodiLaureaMagistrale.Sonoesoneratidal
colloquiodiverifcailaureatichehannoconseguitolalaureatriennaleconunacarrieradidurataugualeoinferiorea
4 anni accademici e con media pesata maggiore o uguale a 22, oppure per i laureati con una carriera di durata uguale
o inferiore a 6 anni accademici, ma con media pesata maggiore o uguale a 24. Nel valutare la durata della carriera, si
tiene conto di eventuali anni accademici frequentati dal laureato in qualit di studente part-time.
corSo di laurea magiStrale in ingegneria energetica 70
PreSeNtaZIONe DeL PIaNO DI StuDIO Da Parte DegLI StuDeNtI
Lo studente tenuto a presentare, nel rispetto dei vincoli riportati nel presente piano annuale degli studi e nel re-
golamento didattico vigente, un PIANO DI STUDIO comprensivo delle attivit formative che intende svolgere.
Agli studenti in possesso di laurea di primo livello conseguita secondo la normativa D.M.509/99 la Commissione si
riserva di proporre un piano di studi individuale che tenga conto del percorso formativo precedentemente seguito.
Eventuali variazioni o sostituzioni di insegnamenti rispetto allofferta didattica descritta verranno sottoposte allap-
provazionedelConsigliodelCorsodiStudio.Inognicasolostudentetenutoagiustifcareoggettivamentelescelte
cheintendeeffettuare,dimostrandocheattraversoilpercorsoformativopropostosipossonoaffnareorganicamente
alcune delle competenze professionali caratteristiche dellingegnere meccanico, chiaramente indicate negli obbiet-
tivi formativi del Regolamento Didattico del Corso di Laurea.
INFOrMaZIONI geNeraLI
Lofferta didattica articolata in diverse aree che coprono le principali aree culturali dellingegneria energetica.
Nellapreparazionedeipianidistudioindividualilostudentedeveprevederealmeno15creditidellematerieaffni/
integrative.
PerglistudentidellUniversitdiFirenzechesonoesentatidallaverifcadeiREQUISITICURRICULARI,come
specifcatonelprecedenteparagrafo,echesisonoimmatricolatiinanniaccademiciprecedential2006/07,verranno
defnitipianidistudioindividuali,concordaticonlaStrutturadidatticadicompetenza,sullabasedelpercorsodidat-
tico seguito nel corso di Laurea di provenienza.
PreSeNtaZIONe DeL COrSO DI StuDIO
I anno
I semestre II semestre
ING-IND/13
ING-IND/14
Alternativa tra(3):
Dinamica dei sistemi meccanici
Progettazione assistita dal calcola-
tore
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/32
ING-IND/33
Alternativa tra:
Macchine Elettriche
Impianti Elettrici
Insegnamento obbligatorio (1)
6
ING-IND/09
Alternativa tra(2):
Impianti di Potenza e Cogenerazio-
ne - Termodinamica e Termoeco-
nomia per gli impianti di potenza
9 ING-IND/08
Insegnamento del gruppo
MACCHINE
9
Insegnamento del gruppo affni/
integrative (1)
6 ING-IND/09
Insegnamento del gruppo
ENERGIA
9
ING-IND/09
ING-IND/08
Alternativa tra:
Insegnamento del gruppo ENER-
GIA
Insegnamento del gruppo MAC-
CHINE
6 Insegnamento a scelta libera 6
II anno
I semestre II semestre
ING-IND/08
Insegnamento del gruppo MAC-
CHINE
9 ING-IND/08
Insegnamento del gruppo
MACCHINE
6
ING-IND/09
Insegnamento del gruppo ENER-
GIA
9 ING-IND/09
Insegnamento del gruppo
ENERGIA
6
Insegnamento a scelta libera 6
Tirocinio e Tesi 24
eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per IL gruPPO eNergIa
(inserire al massimo due corsi mutuati dal primo livello nel percorso di studio indicato)
(si raccomanda linserimento degli insegnamenti non utilizzati per il completamento del percorso di studio
fra i corsi a scelta libera selezionati dallo studente)
Impianti di Potenza e Cogenerazione (I semestre) ING-IND/09 9
Termodinamica e Termoeconomia per gli impianti di potenza (II semestre) ING-IND/09 9
Sistemi avanzati per le energie rinnovabili (II semestre) ING-IND/09 6
Tecnica del Freddo (II semestre) ING-IND/10 6
Energia e Ambiente / Energia e Ambienteprogetto c.i. (1) (parzialmente mutuato dal
CdL di primo livello in Ingegneria Meccanica) (I semestre)
ING-IND/09 9
Gestione Industriale dellEnergia/ Gestione Industriale dellEnergia-Progetto c.i. (1).
(parzialmente mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria Meccanica) (II semestre)
ING-IND/09 9
Energie Rinnovabili (1) (mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria Meccanica) (II
semestre)
ING-IND/09 6
eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per IL gruPPO MaCCHINe
(si raccomanda linserimento degli insegnamenti non utilizzati per il completamento del percorso di studio
fra i corsi a scelta libera selezionati dallo studente)
Turbomacchine (mutuato da MEM) (II semestre) ING-IND/08 9
Fluidodinamica delle Macchine (mutuato da MEM) (II semestre) ING-IND/08 9
Motori e Macchine Volumetriche c.i. (mutuato da MEM) (I semestre) ING-IND/08 9
Scambio Termico e Combustione nelle Macchine (mutuato da MEM) (I semestre) ING-IND/08 6
Sperimentazione sulle Macchine (mutuato da MEM) (II semestre) ING-IND/08 6
eLeNCO INSegNaMeNtI aFFINI/INtegratIVe
(si raccomanda linserimento degli insegnamenti non utilizzati per il completamento del percorso di studio
fra i corsi a scelta libera selezionati dallo studente)
Dinamica dei rotori (mutuato da MEM) ING-IND/13 6
Analisi sperimentale dei sistemi dinamici (mutuato da MEM) ING-IND/14 6
Celle a combustibile (II Semestre) CHIM/02 6
Sensoristica avanzata (mutuato da MEM) FIS/01 6
Complementi di Meccanica Razionale (mutuato da MEM) MAT/07 6
Misure meccaniche e collaudi (mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria Mecca-
nica)
ING-IND/12 6
Equazioni Differenziali (mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria Meccanica) MAT/05 6
Calcolo Numerico (mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria Meccanica) MAT/08 6
Calcolo Probabilit e Statistica (mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria Mec-
canica)
MAT/06 6
Analisi Numerica ( mutuato da MEM) MAT/08 6
Economia ed Organizz. Aziendale (mutuato dal CdL di primo livello in Ingegneria
Meccanica)
ING-IND/35 6
71 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria energetica 72
eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per COMPLetare La PreParaZIONe
Per completare la preparazione (esami a scelta libera) si propone allo studente di selezionare ulteriori insegnamenti
nelle tabelle sopra riportate; per consentire una pi ampia scelta si indicano inoltre i seguenti insegnamenti:
Complementi di Costruzione di Macchine (mutuato da corso di Laurea
Magistrale in Ingegneria Meccanica)
ING-IND/14 9
Comportamento Meccanico dei Materiali (mutuato da corso di Laurea
Magistrale in Ingegneria Meccanica)
ING-IND/21 6
Macchine e Azionamenti Elettrici (mutuato da corso di Laurea Magistrale
in Ingegneria Elettrica e dellAutomazione)
ING-IND/32 6
Modellistica e Controllo di Sistemi Meccanici ed Elettrici c.i.
ING-IND/13
ING-IND/32
12
(1) Linsegnamento non pu essere inserito, se gi sostenuto nel I livello.
(2) Linsegnamento pu essere sostituito dallo studente, con un corso del SSD ING-IND/15 selezionabile fra: Rever-
se engineering e prototipazione rapida - Sviluppo e ingegnerizzazione del prodotto, ambedue nel I semestre. Il corso
di Termodinamica e Termoeconomia per gli impianti di Potenza si tiene nel II semestre.
(3) Il corso di Progettazione Assistita dal Calcolatore si tiene nel II semestre.
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Nel II anno del Corso di Laurea Magistrale previsto un tirocinio di 12 CFU da svolgersi presso societ, enti o
centridiricercapubblicioprivati.Lattivitditirocinio,unitamenteallaprovafnale,haunestensioneincrediticor-
rispondente ad un impegno di circa 6 mesi a tempo pieno. Deroghe o tirocini di diversa entit possono essere previsti
a seconda della formazione pregressa degli studenti. Il tirocinio dovr essere soggetto a preventiva approvazione e
verifcadelconsigliodiCorsodiStudi
La prova fnale consiste nella discussione di una tesi, scritta in italiano o in inglese, elaborata in modo originale
dallo studente, su un argomento concordato con due docenti (professori di ruolo o ricercatori confermati) di cui al-
meno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Laurea. Qualora tale attivit sia condotta esternamente, presso
aziendeoenti(tirocinioesterno),airelatoriuniversitarisiaffanca,dinorma,unespertoaziendalechesvolgele
funzioni di tutore.
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria Informatica
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa INFOrMatICa
ReferentedelCorsodiLaurea-Prof.AlessandroFantechi(Tel.055/4796265e-mail:fantechi@dsi.unif.it)
http://www.unif.it/clinginf/
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Informati-
ca, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI e SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica forma fgure professionali di elevato livello, dotate di
padronanza dei metodi della modellistica analitica, numerica e discreta, dei contenuti tecnico scientifci generali
dellIngegnerianelsettorespecifcodellinformatica,nonchdelletecnichedirisoluzionealgoritmicadiproblemati-
che tipiche del settore dellinformazione. Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo
caratterizza il Laureato Magistrale per una elevata preparazione tecnico-culturale nei diversi campi dellinformati-
ca, e gli conferisce abilit nel trattare problemi complessi, anche secondo un approccio interdisciplinare, volto spe-
cifcamenteallinnovazione.Eglihaconsapevolezzaecapacitdiassunzionediresponsabilitperiruoliricoperti.
Gliobiettiviformativispecifcisiconcretizzanoneiruoliprincipaliperiqualivienepreparatolostudente,chesono:
progettista di sistemi informatici
coordinatore e supervisore di attivit di progettazione e gestione di sistemi informatici;
coordinatore di attivit di manutenzione e controllo di sistemi informatici;
professionista e consulente nel campo della progettazione, gestione e manutenzione di sistemi informatici;
ricercatore in laboratori tecnologicamente avanzati;
responsabile aziendale di sistemi informatici complessi;
attivit di consulenza e libera professione nei vari campi delle tecnologie informatiche.
La formazione del laureato magistrale in Ingegneria Informatica ha anche lobiettivo di fornire le competenze
per lapprendimento permanente in un settore ad elevata evoluzione tecnologica, per lulteriore specializzazione in
settorispecifcioscientifcamenteavanzati,perlaprosecuzionedeglistudiinlivellidiformazionesuperiorequali
Master e Scuole di dottorato.
requISItI DI aCCeSSO
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di REQUISITI CURRICU-
LARIcheprevedano,comunque,unadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifcigeneralinellediscipline
scientifchedibaseenelledisciplinedellingegneria,propedeuticheaquellecaratterizzantiprevistenellordinamen-
todellapresenteclassedilaureamagistrale.VengonoinoltredefnitiiREQUISITIDIPREPARAZIONEPERSO-
NALE basati sulla valutazione della carriera pregressa e delladeguatezza della preparazione personale.

requISItI CurrICuLarI:
SonoesentatidallaverifcadeiRequisitiCurriculariilaureati:
in possesso di un titolo di Laurea ex DM270/04 nella classe L 8 Ingegneria dellInformazione, che nella preceden-
tecarrierauniversitariaabbianoconseguitounnumerocreditiinspecifcisettoriscientifcodisciplinarialmeno
pari ai minimi indicati nella Tabella sottostante, e che hanno almeno 165 crediti con voto nelle materie di base,
caratterizzantiedaffnieintegrative.
in possesso del titolo di laurea ex DM509/99 in Ingegneria Informatica, conseguito presso questo Ateneo.
Per gli studenti in possesso di una Laurea diversa da quelle indicate, lammissione subordinata al riconoscimento,
da parte di unapposita Commissione di valutazione nominata dalla struttura didattica di competenza, del consegui-
mentodeirequisiticurricularispecifcatinellaseguentetabella:
73 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria inFormatica 74
ambito SSD
N minimo
CFu
Matematica, Informatica
e statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilit e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
38
Fisica e chimica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
6
Ingegneria Informatica
INF/01 Informatica
ING-INF/04 - Automatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni
36
Totale 80
Ai laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per una differenza inferiore a 30 CFU, e ai laureati che co-
munque hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio, la Commissione di valutazione proporr
un percorso formativo preliminare alliscrizione che prevede il superamento di esami di CdL tali da compensare
le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione, previsti nel percorso formativo preliminare, dovranno,
comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per
una differenza inferiore a 15 CFU, ma che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata
superiore a 28/30, completando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o entro il
primo anno fuori corso.
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe:
PerglistudenticheprovengonodaCdLordinatisecondoilD.M270/2004previstaunaverifcadeirequisitiper
lapreparazionepersonalemediantecolloquioconlaCommissionedivalutazione.Nelcasoincuilaverifcaporti
allaccertamentodicarenzeformativechepotrebberopregiudicare,orenderediffcoltoso,ilpercorsodidatticodel
laureato nella LM, la Commissione proporr al laureato un percorso formativo integrativo atto a sanare le lacune
evidenziateprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.Irequisitidipreparazionepersonaletengonocontoanchedella
media degli esami sostenuti e della durata, in anni accademici, del percorso didattico seguito dal laureato nel CdL
di provenienza.
Sonoesoneratidalcolloquiodiverifcailaureatichepresentanounacarrieradidurataminoreougualea4anniac-
cademici e con media pesata maggiore o uguale a 22, oppure laureati con una carriera di durata minore o uguale a 6
anni accademici, ma con media pesata maggiore o uguale a 24. Nel valutare la durata della carriera, la Commissione
terr conto di eventuali anni accademici frequentati dal laureato in qualit di studente part-time.
PreSeNtaZIONe DeL PIaNO DI StuDIO Da Parte DegLI StuDeNtI
Lo studente tenuto a presentare, nel rispetto dei vincoli riportati nel presente piano annuale degli studi e nel rego-
lamento didattico vigente, un PIANO DI STUDIO comprensivo delle attivit formative che intende svolgere.
Agli studenti in possesso di laurea di primo livello conseguita secondo la normativa D.M.509/99 la Commissione si
riserva di proporre un piano di studi individuale che tenga conto del percorso formativo precedentemente seguito.
Per i laureati che, pur soddisfacendo i requisiti curriculari, hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e
tirocinio in curricula professionalizzanti, la Commissione si riserva di proporre un piano di studi personalizzato,
mirato a completare nel modo pi idoneo la loro preparazione.
Eventuali variazioni o sostituzioni di insegnamenti rispetto allofferta didattica descritta verranno sottoposte allap-
provazionedelConsigliodelCorsodiStudio.Inognicasolostudentetenutoagiustifcareoggettivamentelescelte
cheintendeeffettuare,dimostrandocheattraversoilpercorsoformativopropostosipossonoaffnareorganicamente
alcune delle competenze professionali caratteristiche dellingegnere informatico, chiaramente indicate negli obietti-
vi formativi del Regolamento Didattico del Corso di Laurea.
PreSeNtaZIONe DeL COrSO DI StuDIO
Il Corso di Laurea comprende attivit formative obbligatorie, attivit formative a scelta vincolata, e corsi a scelta
libera. Lo studente tenuto a indicare le scelte effettuate allatto della presentazione del piano di studi individuale. In
particolare, in riferimento alle seguenti tabelle, il corso marcato come Ob. obbligatorio, mentre lo studente deve
scegliere 54 CFU tra i corsi marcati con A (discipline informatiche), 12 CFU tra i corsi marcati con B (materie
di base) e 12 CFU tra i corsi marcati con C (discipline ingeneristiche).
Nellasceltadeicorsiasceltalibera,alfnedimantenerelacoerenzadelpercorsoformativo,sidovrricorrereai
corsi, in ordine di priorit, marcati con, A, C, B, non gi inseriti nel piano di studio.
I anno
I semestre II semestre
ING-INF/05 Informatica teorica Ob 6 ING-INF/05 Analisi di Immagini e Video A 9
ING-INF/05 Apprendimento automatico A 9 ING-INF/05
Architettura e organizzazione dei
calcolatori
A 9
ING-INF/05 Tecnologia delle Basi di Dati A 9 MAT/08 Analisi Numerica B 6
MAT/05 Analisi reale B 6 MAT/09 Metodi di Ottimizzazione B 6
FIS/01
Fisica statistica e Teoria dellIn-
formazione
B 6
MAT/03
Geometria differenziale e proiet-
tiva
B 6
ING-INF/03 Teoria dellinformazione e codici
1
C 6
ING-INF/01 Progetto di sistemi digitali C 6
II anno
I semestre II semestre
ING-INF/05 Basi di dati multimediali A 9 ING-INF/05 Visione computazionale A 9
ING-INF/05
Sistemi Cooperativi e di Prote-
zione
A 9 ING-INF/05 MetodidiVerifcaeTesting A 9
ING-INF/03 Sistemi Telematici
3
C 6 ING-INF/05
Elementi di Software
Dependability
A 9
ING-INF/03
Sicurezza e Gestione delle Reti di
Telecomunicazioni
4

C 6
ING-INF/03
Elaborazione e Protezione delle
Immagini
4
C 6
ING-INF/04 Sistemi di controllo
5
A 9
Laboratorio di Informatica
6
3
Attivit a scelta libera 12
Provafnale 21
1
Mutuato da Teoria dellinformazione e della stima, 9CFU, CdLM Ing. Telecomunicazioni.
2
Mutuato da Progetto di sistemi digitali, 9CFU, CdLM Ing. Elettronica.
3
Mutuato da Telematica e Sistemi Telematici, 9 CFU, CdLM Ing. Telecomunicazioni.
4
Mutuato da CdLM Ing. Telecomunicazioni.
5
Mutuato da Sistemi di Controllo, CdL triennale Ing. Elettronica e delle Telecomunicazioni.
6
Il Laboratorio di Informatica consiste nello svolgimento da parte dello studente di un compito didattico aggiuntivo
nellambito di uno degli insegnamenti nel piano di studi.
75 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria inFormatica 76
PrOVa FINaLe
Peressereammessoallaprovafnalelostudentedeveavereacquisitotuttiicreditinellerestantiattivitformative
previstedalPianodiStudio.Laprovafnaleconsistenelladiscussionediunatesi,scrittainitalianooininglese,
elaborata in modo originale dallo studente, su un argomento concordato con due docenti (professori di ruolo o ri-
cercatori confermati) di cui almeno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Laurea. Qualora tale attivit sia
condottaesternamente,pressoaziendee/oenti(tirocinioesterno),airelatoriuniversitarisiaffanca,dinorma,un
esperto aziendale che svolge le funzioni di tutore.
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria Meccanica
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa MeCCaNICa
Referente del Corso di Laurea Prof. Renzo Capitani (Tel 055/4796299 e-mail renzo.capitani@unif.it) http://
www3.unif.it/meccanica
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Meccani-
ca, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
ObIettIVI FOrMatIVI e SbOCCHI OCCuPaZIONaLI
IlCorsodiLaureaMagistraleinIngegneriaMeccanicaformafgureprofessionalidielevatolivello,dotatedipadro-
nanzadeimetodidellamodellisticaanaliticaenumericaedeicontenutitecnicoscientifcigeneralidellIngegneriain
settorispecifciqualiletecnichepiavanzatediprogettazionemeccanica,lanalisieladefnizionedeisistemiedei
processi di produzione, la progettazione delle principali tipologie di veicoli terrestri, le moderne procedure per linno-
vazione industriale. Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato
Magistrale per una elevata preparazione tecnico-culturale nei diversi campi della meccanica, e gli conferisce abilit nel
trattareproblemicomplessi,anchesecondounapprocciointerdisciplinare,voltospecifcamenteallainnovazione.Egli
ha consapevolezza e capacit di assunzione di responsabilit per i ruoli ricoperti. Gli studenti della laurea magistrale
vengono preparati per ricoprire, con maggiori competenze, responsabilit e autonomia, i ruoli, caratterizzati da compe-
tenze tipiche dellingegneria meccanica, per i quali sono stati formati dalla laurea triennale nellambito industriale ed in
particolare in quello dellingegneria meccanica e i cui relativi insegnamenti sono ritenuti requisiti essenziali di accesso
alla magistrale. Tali implementazioni sono ottenute nel percorso degli esami obbligatori o mediante adeguata selezione
di esami a scelta vincolata o scelta libera per completare il piano di studi individuale.
Gli ambiti professionali tipici per i laureati di secondo livello in Ingegneria Meccanica sono quelli dellinnovazione
edellosviluppodellaproduzione,dellaprogettazioneavanzata,dellapianifcazioneedellaprogrammazione,della
gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi sia nelle
amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali potranno trovare occupazione presso industrie meccaniche ed elet-
tromeccaniche, aziende ed enti per la produzione e la conversione dellenergia, imprese impiantistiche, industrie per
lautomazione e la robotica, imprese manifatturiere in generale per la produzione, linstallazione e il collaudo, la
manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione, sistemi complessi.
AlfnedirispondereadesigenzedellevariePartiInteressate,conparticolareriferimentoalleaziendedelterritorio
chemanifestanolamaggioredomandadilaureatidisecondolivelloinIngegneriaMeccanica,sonostatiidentifcati
alcuniruolieperladefnizionedeirelativisbocchiprofessionalistatofattoriferimentoallaNomenclaturaeclas-
sifcazionedelleunitprofessionali(NUP)individuatadallISTAT.
2.2.1.1 - Ingegneri meccanici. Gli Ingegneri Meccanici conducono ricerche ovvero applicano le conoscenze esistenti
nel campo della meccanica per disegnare, progettare e controllare funzionalmente, per produrre e manutenere stru-
menti, motori, macchine ed altre attrezzature meccaniche; mezzi di trasporto terrestri, marini, aerei ed aerospaziali, le
parti meccaniche dei relativi sistemi di propulsione e di produzione di energia. Sovrintendono e dirigono tali attivit,
conducono ricerche e studi sulle caratteristiche tecnologiche dei materiali utilizzati e dei loro processi di produzione.
requISItI DI aCCeSSO
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di REQUISITI CURRICU-
LARIcheprevedano,comunque,unadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifcigeneralinellediscipline
scientifchedibaseenelledisciplinedellingegneria,propedeuticheaquellecaratterizzantiprevistenellordinamen-
todellapresenteclassedilaureamagistrale.VengonoinoltredefnitiiREQUISITIDIPREPARAZIONEPERSO-
NALE basati sulla valutazione della carriera pregressa e delladeguatezza della preparazione personale.
requISItI CurrICuLarI:
SonoesentatidallaverifcadeiRequisitiCurriculariilaureati:
in possesso di un titolo di laurea ex DM270/04 nella classe L-9 Ingegneria Industriale che nella precedente
carrierauniversitariaabbianoconseguitounnumerocreditiinspecifcisettoriscientifcodisciplinarialmenopari
ai minimi indicati nella Tabella 1 e che hanno almeno 160 crediti con voto nelle materie di base, caratterizzanti
edaffnieintegrative.
77 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria meccanica 78
in possesso di uno dei seguenti titoli di laurea ex DM509/99, conseguito presso questo Ateneo: Laurea in Inge-
gneria Meccanica, Laurea in Ingegneria Industriale, Laurea in Ingegneria dei Trasporti.
Ai laureati che non soddisfano i requisiti riportati nella Tabella 1 per una differenza inferiore a 30 CFU, o che co-
munque hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio, una apposita Commissione di valutazione
nominata dalla struttura didattica di competenza proporr un percorso formativo preliminare alliscrizione che pre-
vede il superamento di esami di CdL tali da compensare le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione,
previstinelpercorsoformativopreliminare,dovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaal
CdLM. Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti
per una differenza inferiore a 15 CFU, ma che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media
pesata superiore a 28/30, completando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o
entro il primo anno fuori corso.
tabella 1 requisiti curriculari minimi
ambito SSD N minimo CFu
Matematica, Informatica
e Statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle
informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilit e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
36
Fisica e Chimica
CHIM/02Chimicafsica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
18
Ingegneria Meccanica
ING-IND/12 Misure meccaniche e termiche
ING-IND/13 Meccanica applicata alle macchine
ING-IND/14 Progettazione meccanica e costruzione di macchine
ING-IND/15 Disegno e metodi dellingegneria industriale
ING-IND/16 Tecnologie e sistemi di lavorazione (almeno 6 CFU)
ING-IND/17 Impianti industriali meccanici
24
Ingegneria Energetica ed
Aerospaziale
ING-IND/06 Fluidodinamica
ING-IND/08Macchineafuido
ING-IND/09 Sistemi per lenergia e lambiente
ING-IND/10 Fisica tecnica industriale
ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale
18
Ingegneria Elettrica
ING-IND/31 Elettrotecnica
ING-IND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
ING-IND/33 Sistemi elettrici per lenergia
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
6
(N.B. ciascuno dei CFU acquisiti nei precedenti corsi di studi, pu essere utilizzato una sola volta per il raggiun-
gimento del minimo nei vari ambiti; il superamento del minimo in uno o pi degli ambiti non comporta alcuna
compensazione).
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe:
Per i soli laureati nei CdL ordinati dal DM270/04, ladeguatezza della preparazione personale, viene verifcata
medianteuncolloquioconunaCommissionenominatadalPresidentedelCdLM.Nelcasoincuilaverifcaporti
allaccertamento di gravi lacune, la Commissione, con delibera motivata, proporr allo studente un percorso forma-
tivointegrativoattoasanarelelacuneevidenziateprimadelliscrizionedefnitivaalCorsodiLaureaMagistrale.
Sonoesoneratidalcolloquiodiverifcailaureatichehannoconseguitolalaureatriennaleconunacarrieradidurata
uguale o inferiore a 4 anni accademici e con media pesata maggiore o uguale a 22, oppure per i laureati con una
carriera di durata uguale o inferiore a 6 anni accademici, ma con media pesata maggiore o uguale a 24. Nel valutare
la durata della carriera, si tiene conto di eventuali anni accademici frequentati dal laureato in qualit di studente
part-time.
PreSeNtaZIONe DeL PIaNO DI StuDIO Da Parte DegLI StuDeNtI
Lo studente tenuto a presentare, nel rispetto dei vincoli riportati nel presente piano annuale degli studi e nel rego-
lamento didattico vigente, un PIANO DI STUDIO comprensivo delle attivit formative che intende svolgere. Agli
studenti in possesso di laurea di primo livello conseguita secondo la normativa D.M.509/99 gli organi del Corso di
Studio si riservano di proporre un piano di studi individuale che tenga conto del percorso formativo precedentemente
seguito. Gli studenti in possesso di laurea di primo livello conseguita secondo la normativa D.M.270/04 possono
sottoporre allapprovazione del Consiglio del Corso di Studio richieste di variazioni rispetto allofferta didattica
descritta. Tali variazioni possono riguardare al massimo la sostituzione di un insegnamento tra quelli caratterizzanti
lorientamentooquellidelgruppomaterieaffni/integrative.Inognicasolostudentetenutoagiustifcareogget-
tivamente le scelte che intende effettuare, dimostrando che attraverso il percorso formativo proposto si possono af-
fnareorganicamentealcunedellecompetenzeprofessionalicaratteristichedellingegneremeccanico,chiaramente
indicate negli obbiettivi formativi del Regolamento Didattico del Corso di Laurea.
INFOrMaZIONI geNeraLI
Lofferta didattica articolata in quattro orientamenti per coprire le principali aree culturali dellingegneria mecca-
nica. Nella preparazione dei piani di studio individuali lo studente deve prevedere almeno 12 crediti delle materie
affni/integrative.
PerglistudentidellUniversitdiFirenzechesonoesentatidallaverifcadeiREQUISITICURRICULARI,come
specifcatonelprecedenteparagrafo,echesisonoimmatricolatiinanniaccademiciprecedential2006/07,verranno
defnitipianidistudioindividuali,concordaticonlaStrutturadidatticadicompetenza,sullabasedelpercorsodidat-
tico seguito nel corso di Laurea di provenienza.
PreSeNtaZIONe DeL COrSO DI StuDIO
I aNNO
OrIeNtaMeNtO PrOgettaZIONe
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/13
Dinamica dei sistemi meccanici
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/08
Alternativa tra:
Turbomacchine -Fluidodinamica
delle Macchine
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/15
Alternativa tra:
Reverse engineering e Prototipa-
zione rapida - Sviluppo e ingegne-
rizzazione del prodotto
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/14
Progettazione assistita dal calcola-
tore
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/16
Studio del prodotto e del processo
Insegnamento obbligatorio
6 ING-IND/13
Dinamica dei rotori
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
Insegnamento a scelta del gruppo
affni/integrative
6 Insegnamento a scelta libera 6
79 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria meccanica 80
II aNNO
OrIeNtaMeNtO PrOgettaZIONe
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/14
Complementi di Costruzione di
Macchine
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9 ING-IND/14
Analisi sperimentale dei sistemi
dinamici
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
ING-IND/15
Alternativa tra:
Reverse engineering e Prototipazio-
ne rapida - Sviluppo e ingegnerizza-
zione del prodotto
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9 ING-IND/21
Comportamento Meccanico dei
Materiali
Insegnamento a scelta del gruppo
affni/integrative
6
Insegnamento a scelta libera 6
Tirocinio e Tesi 24
eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per COMPLetare La PreParaZIONe
DeLLOrIeNtaMeNtO PrOgettaZIONe
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Modellistica e Controllo di Sistemi Meccanici ed Elettrici c.i.
ING-IND/13
ING-IND/32
12 1-2
Metodi e Strumenti per lInnovazione ING-IND/15 6 2
Robotica Industriale (I livello) ING-IND/13 6 2
Meccanica Sperimentale e Misure (I livello) ING-IND/14 6 2
Qualit,AffdabiliteSicurezzadelleCostruzioniMeccaniche
(I livello)
ING-IND/14 6 1
Azionamenti Elettrici, Oleodinamici e Pneumatici (I livello) ING-IND/14 6 2
CAD (I livello) ING-IND/15 6 1
INSegNaMeNtI aFFINI/INtegratIVe
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Complementi di Meccanica Razionale MAT/07 6 2
Sensoristica avanzata FIS/01 6 2
Analisi Computazionale ICAR/08 6 1
Analisi Numerica MAT/08 6 1
Economia ed Organizzazione Aziendale (I livello) ING-IND/35 6 1
Calcolo Numerico (I livello) MAT/08 6 1
Equazioni Differenziali (I livello) MAT/05 6 1
Calcolo Probabilit e Statistica (I livello) MAT/06 6 1
I aNNO
OrIeNtaMeNtO teCNOLOgICO PrODuttIVO
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/13
Dinamica dei sistemi meccanici
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/08
Alternativa tra:
Turbomacchine -Fluidodinamica
delle Macchine
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/15
Alternativa tra:
Reverse engineering e Prototipa-
zione rapida - Sviluppo e ingegne-
rizzazione del prodotto
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/14
Progettazione assistita dal calcola-
tore
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/16
Studio del prodotto e del processo
Insegnamento obbligatorio
6 ING-IND/16
Programmazione e controllo della
produzione
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
Insegnamento del gruppo affni/
integrative
6 Insegnamento a scelta libera 6
II aNNO
OrIeNtaMeNtO teCNOLOgICO PrODuttIVO
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/14
Complementi di Costruzione di
Macchine
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9 ING-IND/14
Costruzione di Macchine Automa-
tiche e Robot
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
ING-IND/15
Alternativa tra:
Reverse engineering e Prototipa-
zione rapida - Sviluppo e ingegne-
rizzazione del prodotto
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9 ING-IND/21
Comportamento Meccanico dei
Materiali
Insegnamento del gruppo affni/
integrative
6
Insegnamento a scelta libera 6
Tirocinio e Tesi 24
eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per COMPLetare La PreParaZIONe
DeLLOrIeNtaMeNtO teCNOLOgICO PrODuttIVO
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Metodi e Strumenti per lInnovazione ING-IND/15 6 2
Robotica Industriale (I livello) ING-IND/13 6 2
Qualit,AffdabiliteSicurezzadelleCostruzioniMeccaniche(Ilivello) ING-IND/14 6 1
Studi di Fabbricazione (I livello) ING-IND/16 6 2
Sistemi Integrati di Produzione (I livello) ING-IND/16 6 1
81 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria meccanica 82
INSegNaMeNtI aFFINI/INtegratIVe
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu
SeMe-
Stre
Complementi di Meccanica Razionale MAT/07 6 2
Sensoristica avanzata FIS/01 6 2
Analisi Computazionale ICAR/08 6 1
Analisi Numerica MAT/08 6 1
Economia ed Organizzazione Aziendale (I livello) ING-IND/35 6 1
Calcolo Numerico (I livello) MAT/08 6 1
Equazioni Differenziali (I livello) MAT/05 6 1
Calcolo Probabilit e Statistica (I livello) MAT/06 6 1
I aNNO
OrIeNtaMeNtO MaCCHINe
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/13
Dinamica dei sistemi meccanici
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/08
Alternativa tra:
Turbomacchine - Fluidodinamica
delle Macchine
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/15
Alternativa tra:
Reverse engineering e Prototipa-
zione rapida - Sviluppo e ingegne-
rizzazione del prodotto
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/14
Progettazione assistita dal calco-
latore
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/16
Studio del prodotto e del processo
Insegnamento obbligatorio
6 ING-IND/08
Sperimentazione sulle Macchine
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
Insegnamento a scelta del gruppo
affni/integrative
6 Insegnamento a scelta libera 6
II aNNO
OrIeNtaMeNtO MaCCHINe
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/08
Motori e Macchine volumetriche
(c.i)
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9 ING-IND/08
Alternativa tra:
Turbomacchine -Fluidodinamica
delle Macchine
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9
ING-IND/08
Scambio Termico e Combustione
nelle Macchine
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6 ING-IND/32
Macchine elettriche (1)
Insegnamento a scelta del gruppo
affni/integrative
6
Insegnamento a scelta libera 6
Tirocinio e Tesi 24
(1)Linsegnamentodeveesseresostituito,segisostenutonelIlivello,conunodelgruppoaffni/integrative.

eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per COMPLetare La PreParaZIONe
DeLLOrIeNtaMeNtO MaCCHINe
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Impianti di Potenza e Cogenerazione (condiviso con ENM) ING-IND/09 9 1
Termodinamica e Termoeconomia per gli Impianti di Potenza (condiviso
con ENM)
ING-IND/09 9 2
Tecnica del Freddo (condiviso con ENM) ING-IND/10 6 2
Misure Meccaniche e Collaudi (I livello) ING-IND/12 6 1
INSegNaMeNtI aFFINI/INtegratIVe
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Celle a combustibile (condiviso con ENM) CHIM/02 6 2
Complementi di Meccanica Razionale MAT/07 6 2
Sensoristica avanzata FIS/01 6 2
Analisi Computazionale ICAR/08 6 1
Analisi Numerica MAT/08 6 1
Economia ed Organizzazione Aziendale (I livello) ING-IND/35 6 1
Calcolo Numerico (I livello) MAT/08 6 1
Equazioni Differenziali (I livello) MAT/05 6 1
Calcolo Probabilit e Statistica (I livello) MAT/06 6 1
I aNNO
OrIeNtaMeNtO VeICOLI terreStrI
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/13
Dinamica dei sistemi meccanici
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/08
Alternativa tra:
Turbomacchine -Fluidodinamica
delle Macchine
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/15
Alternativa tra:
Reverse engineering e Prototipa-
zione rapida - Sviluppo e ingegne-
rizzazione del prodotto
Insegnamento obbligatorio
9 ING-IND/14
Progettazione assistita dal calcola-
tore
Insegnamento obbligatorio
9
ING-IND/16
Studio del prodotto e del processo
Insegnamento obbligatorio
6 ING-IND/13
Meccanica del Veicolo
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
Insegnamento del gruppo affni/
integrative
6 Insegnamento a scelta libera 6
83 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria meccanica 84
II aNNO
OrIeNtaMeNtO VeICOLI terreStrI
I SeMeStre II SeMeStre
ING-IND/14
Alternativa tra:
Costruzione di veicoli stradali
Costruzione di materiale ferrovia-
rio
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9
6
ING-IND/14
ING-IND/13
Alternativa tra:
Complementi di costruzione di vei-
coli stradali Ingegneria del siste-
ma treno
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
6
9
ING-IND/08
Motori a combustione interna
Insegnamento caratterizzante
lorientamento
9 ING-IND/32
Alternativa tra:
Macchine elettriche Trazione
elettrica (1)
Insegnamento del gruppo affni/
integrative
6
Insegnamento a scelta libera 6
Tirocinio e Tesi 24
(1)Linsegnamentodeveesseresostituito,segisostenutonelIlivello,conunodelgruppoaffni/integrative.
eLeNCO DegLI INSegNaMeNtI PrOPOStI Per COMPLetare La PreParaZIONe
DeLLOrIeNtaMeNtO VeICOLI terreStrI
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Modellistica e Controllo di Sistemi Meccanici ed Elettrici c.i.
ING-IND/13
ING-IND/32
12 1-2
Meccanica Sperimentale e Misure (I livello) ING-IND/14 6 2
CAD (I livello) ING-IND/15 6 1
Azionamenti Elettrici, Oleodinamici e Pneumatici (I livello) ING-IND/14 6 2
INSegNaMeNtI aFFINI/INtegratIVe
INSegNaMeNtI a SCeLta SSD CFu SeMeStre
Celle a combustibile (condiviso con ENM) CHIM/02 6 2
Complementi di Meccanica Razionale MAT/07 6 2
Sensoristica avanzata FIS/01 6 2
Analisi Computazionale ICAR/08 6 1
Analisi Numerica MAT/08 6 1
Economia ed Organizzazione Aziendale (I livello) ING-IND/35 6 1
Calcolo Numerico (I livello) MAT/08 6 1
Equazioni Differenziali (I livello) MAT/05 6 1
Calcolo Probabilit e Statistica (I livello) MAT/06 6 1
eSaMI e PreCeDeNZe
Insegnamento Precedenza
ING-IND/14 Costruzione di veicoli stradali ING-IND/13 Meccanica del veicolo
ING-IND/14 Costruzione di materiale ferroviario ING-IND/13 Meccanica del veicolo
ING-IND/14
Complementi di costruzione di veicoli
stradali
ING-IND/14 Costruzione di veicoli stradali
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Nel II anno del Corso di Laurea Magistrale previsto un tirocinio di 12 CFU da svolgersi presso societ, enti o
centridiricercapubblicioprivati.Lattivitditirocinio,unitamenteallaprovafnale,haunestensioneincrediticor-
rispondente ad un impegno di circa 6 mesi a tempo pieno. Deroghe o tirocini di diversa entit possono essere previsti
a seconda della formazione pregressa degli studenti. Il tirocinio dovr essere soggetto a preventiva approvazione e
verifcadelconsigliodiCorsodiStudi
La prova fnale consiste nella discussione di una tesi, scritta in italiano o in inglese, elaborata in modo originale
dallo studente, su un argomento concordato con due docenti (professori di ruolo o ricercatori confermati) di cui al-
meno uno responsabile di insegnamento nel Corso di Laurea. Qualora tale attivit sia condotta esternamente, presso
aziendeoenti(tirocinioesterno),airelatoriuniversitarisiaffanca,dinorma,unespertoaziendalechesvolgele
funzioni di tutore.
85 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria per la tutela dellambiente ed il territorio 86
Classe delle lauree magistrali in Ingegneria per lambiente ed
il territorio
COrSO DI Laurea MagIStraLe
IN INgegNerIa Per La tuteLa DeLLaMbIeNte e DeL terrItOrIO
Referente del Corso di Laurea Magistrale: Prof. Giampaolo Manfrida
(tel. 055-4796743; e-mail: manfrida@unif.it)http://www.unif.it/clinat/CMpro-v-p-100.html
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria per la Tutela
dellAmbiente e del Territorio, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA.A. 2011/2012. Per
gli studenti immatricolati in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
FINaLIt e artICOLaZIONe DeL COrSO
IlCorsodiLaureaMagistraleinIngegneriaperlaTuteladellAmbienteedelTerritorioformatecnicicheaffan-
canoadunapadronanzaavanzatadeimetodiedeicontenutitecnico-scientifcigeneralidellingegneriaambientale
edelterritorio(applicataaifnidellasalvaguardiaedelcontrollodellambiente)unapreparazionescientifcaestesa
alle capacit di modellistica analitica e numerica. Vengono anche approfonditi gli aspetti economici e quelli norma-
tivielegislativineglispecifcisettorispecialistici,inmododaaffancarelacrescitatecnico/culturaleconlacapacit
di assunzione di responsabilit.
Gliobiettiviformativispecifcisono:
coordinatore di attivit di manutenzione e controllo delle opere ingegneristiche destinate alla protezione dellam-
biente;
specialista per la valorizzazione delle risorse idriche ed energetiche del territorio
responsabile aziendale di attivit di progettazione ed adeguamento o consulente professionale nel settore del
risparmio energetico e delluso razionale dellenergia
responsabile aziendale per la sicurezza e lambiente
1
Il percorso formativo si articola in:
primo anno nel quale vengono approfondite le capacit modellistiche (campo matematico, numerico ed ingegneria
dei sistemi); vengono fornite capacit di analisi e valutazione economica relativamente ad impianti ed opere da
inserirsinelcontestoterritoriale;vienecompletatalaformazionetriennalenellambitodellameccanicadeifuidi/
idrologia/ energia/rumore
secondo anno, nel quale vengono sviluppate - mediante la scelta guidata di attivit a scelta libera - conoscenze
specialistiche nei diversi settori (Tutela del territorio; Impianti, qualit dellambiente ed energia). In tale anno
vieneinoltrelasciatoampiospazioallaprovafnale.
La formazione del laureato magistrale in Ingegneria per la Tutela dellAmbiente e del Territorio anche proget-
tata ai fni dellapprendimento permanente e dellulteriore specializzazione in settori specifci o scientifcamente
avanzati, con la prosecuzione degli studi in master del settore ambientale od in scuole di dottorato. La formazione
avanzata rende il laureato magistrale completamente adatto per operare in aziende a livello europeo, quali ormai si
incontrano nel settore delle grandi opere o delle aziende specializzate in interventi di monitoraggio, disinquinamen-
to,smaltimentorifuti,erogazionediservizi,ecc.Intalicontestisiregistraunadomandaconsistentesiadapartedi
aziende che di enti pubblici, ed esistono concrete opportunit di sviluppo di attivit professionali ad elevato livello.
requISItI DI aCCeSSO
Per laccesso al Corso di Studio occorre essere in possesso della laurea nella classe dellIngegneria Civile Ambienta-
le, ovvero di altro titolo di studio conseguito allestero e riconosciuto idoneo. Occorre, altres, il possesso di requisiti
curriculari e ladeguatezza della preparazione personale.
requISItI CurrICuLarI:
Il possesso della Laurea in Ingegneria per lAmbiente e il Territorio, od in Ingegneria dellAmbiente e delle Risorse,
UniversitdegliStudidiFirenze(DM509),titolosuffcienteperlaccessoalCorso.
Possono iscriversi al CdLM laureati il cui curriculum di studio rispetta i seguenti requisiti:
1Taleultimoruolovincolatoalleffettivapresenzanelpianodistudicomplessivo(L+LM)dellostudentedellospecifco
insegnamento a scelta.
ambito SSD N minimo CFu
Matematica, informatica e
statistica
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilita e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
33
Fisica e Chimica; Ingegne-
ria della sicurezza e prote-
zione civile, ambientale e
del territorio
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
ING-IND/31 Elettrotecnica
21
Ingegneria strutturale e ge-
otecnica
ICAR/07 Geotecnica
ICAR/08 Scienza delle costruzioni
ICAR/09 Tecnica delle costruzioni
12
Ingegneria ambientale e del
territorio
GEO/05 Geologia applicata
GEO/11Geofsicaapplicata
ICAR/01 Idraulica
ING-IND/06 Fluidodinamica
ICAR/02 Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia
ICAR/03 Ingegneria sanitaria - ambientale
ICAR/06Topografaecartografa
24
(Totale 90 CFU)
Ai laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per una differenza inferiore a 30 CFU, sar proposto un percor-
so formativo che prevede il superamento di esami di CdL tali da compensare le carenze esistenti.
Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per una
differenza inferiore a 30 CFU, ma hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata superiore
a 28/30.
Glieventualiesamidicompensazionedovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdL.
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe:
PerglistudenticheprovengonodaCdLordinatisecondoilD.M.270/04previstalaverifcadirequisitidiprepara-
zione personale, con le modalit indicate nel regolamento didattico del CdLM.
PreSeNtaZIONe DeL PerCOrSO DI StuDIO
Nell anno accademico 2011/12 sono attivate le attivit formative di tutti i due anni del CLM. Le informazioni ri-
portate nelle tabelle seguenti sono relative agli studenti di nuova iscrizione. Gli studenti iscritti in A.A. precedenti
(2009/10 attivo 2 anno) trovano le informazioni sui corsi attivati sul sito www.unif.it/clinat.
Per le attivit a scelta libera (12 CFU), il Corso di Laurea propone una lista di insegnamenti che permettono di
completare organicamente la formazione. La guida riporta gli insegnamenti attivi nellA.A. 2011/12, che si prevede
verranno mantenuti nei prossimi anni accademici.
Perglistudenti,giiscrittiaprecedentiordinamenti,cheoptanoperilpassaggioalpresenteCorso,statapreparata
ed approvata una tabella:
(http://www.unif.it/clinat/upload/sub/tabella_conversione_ITAT_LS_LM.pdf) che stabilisce le condizioni per il
riconoscimento di CFU nel passaggio, da richiedersi con domanda studenti indirizzata al Consiglio di Corso di
Laurea.
87 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria per la tutela dellambiente ed il territorio 88
StuDeNtI ISCrIttI a.a. 2011/12
PIaNO aNNuaLe I aNNO
anno I Semestre II Semestre
I
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
GEO/11 Geofsicaambientale 9 SECS-P/01 Economia applicata 6
ING-
IND-09/11 +
CHIM/06
Fisica Tecnica Ambientale/Siste-
mi Energetici per lAmbiente /
Chimica organica Ambientale c.i.
6
ING-
IND-09/11
+ CHIM/06
Fisica Tecnica Ambientale/Siste-
mi Energetici per lAmbiente /
Chimica organica Ambientale c.i.
6
MAT/08
MAT/09
Metodi numerici per lingegneria
/ Ottimizzazione delle risorse (c.
i.)
3
MAT/08
MAT/09
Metodi numerici per lingegne-
ria / Ottimizzazione delle risorse
(c. i.)
9
ICAR/01 Idraulica Fluviale 9 ICAR/02 Progettazione idraulica 9
ING-INF/04 Analisi dei sistemi ambientali 6
PIaNO aNNuaLe II aNNO
(INSegNaMeNtI CON attIVaZIONe PreVISta a.a. 2012/13)
Con la revisione dellOrdinamento Didattico (2009) gli orientamenti vengono mantenuti unicamente sotto forma di
gruppi di insegnamenti consigliati agli studenti (piani di studio cos formulati saranno automaticamente approvati).
Lo studente, nel rispetto dellOrdinamento, potr proporre PSI individuali che attingano diversamente tra i due
gruppi di insegnamenti consigliati.
Orientamento TUTELA DEL TERRITORIO
anno I Semestre II Semestre
II
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
ICAR/02
Idraulica marittima/
Protezione dei litorali
9 ICAR/20
Pianifcazioneurbanisticae
territoriale
6
ICAR/08
Analisi e progettazione di
strutture civili sottoposte ad
azioni naturali
9 ICAR/02
Monitoraggio e protezione
idraulica del territorio
9
A scelta dello studente 12
Provafnale 12
Orientamento IMPIANTI, QUALIT DELLAMBIENTE ED ENERGIA
anno I Semestre II Semestre
II
SSD Insegnamento CFu SSD Insegnamento CFu
ICAR/02
Gestione dei sistemi e risorse
idriche
9 ICAR/03
Complementi di Ingegneria
Sanitaria e Ambientale
9
ICAR/03
Progettazione di impianti di
ingegneria sanitaria e
ambientale
9
ING/IND-
11
Acustica Ambientale 6
A scelta dello studente 12
Provafnale 12
Insegnamenti a scelta basati sul CLM Itat:
SSD Denominazione Semestre
FIS-03 Fisica dei sistemi complessi 1
GEO/05 Geologia Applicata 2
ICAR01 Fluidodinamica ambientale 1
ICAR-02 Complementi di idrologia 2
ICAR-03 GestioneeTrattamentodeiRifuti 2
ICAR-06 Fotogrammetria 2
ING-IND-09
Energia e Ambiente (L IART ed
IME)
1
ING-IND/15
Elaborazione delle immagini ambien-
tali
2
ING-INF-04 Automazione dei processi ambientali 2
Insegnamenti a scelta segnalati a livello di Facolt:
SSD Denominazione Semestre
ICAR-07
Ingegneria Geotecnica Sismica (L
CIM)
2
ING-IND-09
Gestione Industriale dellEnergia (L
ENM)
2
ING-IND-09 Energie Rinnovabili 2
PIaNI DI StuDIO
Lo studente tenuto a presentare un piano di studio comprensivo delle attivit formative obbligatorie e di quelle
a scelta che intende svolgere. Il piano deve essere sottoposto per approvazione alla struttura didattica, nei termini
stabiliti dalla Facolt di Ingegneria.
PrOVa FINaLe e tIrOCINIO FOrMatIVO
Mediante la presentazione di un piano di studi individuale, lo studente pu proporre attivit di tirocinio formativo
fno alla concorrenza dei 12 CFU indicati come a scelta autonoma dello studente. La prova fnale, collegabile su
richiesta dello studente allattivit di tirocinio, ha unestensione in crediti pari a 12 CFU.
Ingenerelattivitrelativaallaprovafnaleriguardalapplicazionedimetodologieavanzateallasoluzionediproble-
mi ambientali, in settori e situazioni moto generali e con collegamento ad attivit di ricerca/innovazione tecnologica.
Lattivit condotta e relazionata nella tesi di laurea avviene sotto la guida di due docenti universitari; nel caso di
attivazioneditirocinioformativoesterno,aquestisiaffancaunespertoaziendalechesvolgelefunzioniditutore.
Illaureandoraggiungenellospecifcosettorediapprofondimentocompetenzecompleteedautonomiadigiudizio,
sotto la guida ed in dialettica con i relatori della tesi. Questultima pu essere redatta in lingua inglese.
89 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria biomedica 90
Classe delle lauree Magistrali in Ingegneria biomedica
COrSO DI Laurea MagIStraLe IN INgegNerIa bIOMeDICa
ReferentedelCorsodiLaureaProf.AndreaCORVI(Tel.055/4796506e-mail:andrea.corvi@unif.it)
Le informazioni che seguono riguardano il dettaglio del percorso formativo della laurea in Ingegneria Biomedi-
ca, strutturato nei 2 anni, per gli studenti immatricolati/iscritti nellA. A. 2011/2012. Per gli studenti immatricola-
ti in anni precedenti si fa riferimento a quanto disponibile sul sito web di Facolt
FIgura PrOFeSSIONaLe
IlCorsodiLaureaMagistraleinIngegneriaBiomedicaformafgureprofessionalidielevatolivello,dotatedipadro-
nanzadeimetodidellamodellisticaanaliticaenumericaedeicontenutitecnicoscientifcigeneralidellIngegneria
insettorispecifciqualilostudiodeisistemiviventi,dellinterazioneconlambiente,deifarmaci,dellingegneriadei
tessuti,delleprotesiedegliorganiartifciali,delleapparecchiatureedellestrumentazionibiomediche,deisegnalie
delle immagini biomediche e delle applicazioni informatiche ai sistemi viventi.
Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per
una elevata preparazione tecnico-culturale nei diversi campi della bioingegneria e gli conferisce abilit nel trattare
problemicomplessi,soprattuttosecondounapprocciointerdisciplinare,voltospecifcamenteallainnovazione.Egli
ha consapevolezza e capacit di assunzione di responsabilit per i ruoli ricoperti.
Gli studenti della laurea magistrale vengono preparati per ricoprire, con sempre maggiori conoscenze, responsabilit
e autonomia i ruoli caratterizzati da competenze tipiche dellingegneria biomedica, per i quali hanno ricevuto una
preparazione di base dalle lauree triennali nellambito industriale e dellinformazione - e in particolare in quello
dellIngegneria Meccanica e dellIngegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni - i cui relativi insegnamenti
sono ritenuti requisiti essenziali di accesso alla magistrale. Tali competenze sono ottenute nel percorso degli esami
obbligatori o mediante adeguata selezione di esami a scelta vincolata o scelta libera per completare il piano di studi
individuale.
Gli ingegneri biomedici sono protagonisti dellintroduzione di nuove tecnologie e dello sviluppo di metodiche e
prodotti innovativi per realizzare:
il miglioramento delle conoscenze inerenti il funzionamento dei sistemi biologici, sia nello stato normale sia in
quello patologico;
lo sviluppo di nuove procedure, apparecchiature e sistemi per la prevenzione, la diagnosi, la terapia e la riabili-
tazione;
lideazione e lo sviluppo di nuove protesi, organi artifciali, dispositivi di supporto alle funzioni vitali, ausili e
protesi per disabili;
lindividuazione di strutture e servizi per la gestione dellassistenza sanitaria, soprattutto sotto laspetto tecnolo-
gico e di organizzazione;
la gestione e limpiego nel modo pi corretto e sicuro di metodologie e tecnologie in ambito ospedaliero;
la riduzione dei costi attraverso lutilizzo ottimale delle risorse in funzione dei reali bisogni;
lo studio e la ricerca di materiali avanzati e innovativi, del comportamento delle cellule per la ricostruzione e il
rimodellamento di organi e tessuti biologici;
lesplorazione di nuovi sviluppi tecnologici avanzati nellambito delle biotecnologie e nanotecnologie;
progetti di innovazione e collaborazioni a carattere internazionale,
essendoingradodiutilizzarefuentemente,informascrittaeorale,almenounalinguadellUnioneEuropeaoltre
litaliano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.
Gli ambiti professionali tipici per i laureati magistrali del Corso sono quelli dellinnovazione e dello sviluppo della
produzione, della progettazione avanzata, della pianifcazione e della programmazione, della gestione di sistemi
complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pub-
bliche che hanno come obiettivo il ripristino e il mantenimento della salute e linnalzamento della qualit della vita.
I laureati magistrali saranno in grado di interagire con i professionisti sanitari nellambito delle rispettive compe-
tenze e nelle applicazioni diagnostiche e terapeutiche. Potranno trovare occupazione presso: industrie del settore
biomedico e farmaceutico, produttrici e fornitrici di sistemi, apparecchiature e materiali per diagnosi, cura e riabi-
litazione; aziende ospedaliere pubbliche e private; societ di servizi per la gestione di apparecchiature e impianti
medicali, di telemedicina; laboratori clinici specializzati.
requISItI DI aCCeSSO aI COrSI DI StuDIO
Liscrizione al CdLM richiede il possesso di una Laurea di primo livello ed il possesso di REQUISITI CURRICU-
LARIcheprevedano,comunque,unadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifcigeneralinellediscipline
scientifchedibaseenelledisciplinedellingegneria,propedeuticheaquellecaratterizzantiprevistenellordinamen-
todellapresenteclassedilaureamagistrale.VengonoinoltredefnitiiREQUISITIDIPREPARAZIONEPERSO-
NALE basati sulla valutazione della carriera pregressa e delladeguatezza della preparazione personale.
requISItI CurrICuLarI:
Sonoesentatidallaverifcadeirequisiticurriculariglistudenti:
in possesso di un titolo di laurea exDM270/04 nella classe L-8 Ingegneria dellInformazione o nella classe L-9
Ingegneria Industriale che nella precedente carriera universitaria abbiano conseguito un numero di crediti in
specifcisettoriscientifcodisciplinarialmenopariaiminimiindicatinellaTabella1echehannoalmeno160
crediticonvotonellemateriedibase,caratterizzantiedaffnieintegrative.
in possesso di uno dei seguenti titoli di laurea exDM509/99, conseguito presso questo Ateneo: Laurea in Inge-
gneria Meccanica (indirizzo Biomeccanica), Laurea in Ingegneria Elettronica (curriculum Biomedica).
Ai laureati che non soddisfano i requisiti riportati nella Tabella 1 per una differenza inferiore a 30 CFU e che comun-
que hanno svolto hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio in curricula professionalizzanti,
sar proposto un percorso formativo preliminare alliscrizione che prevede il superamento di esami di CdL tali da
compensare le carenze esistenti. Gli eventuali esami di compensazione, previsti nel percorso formativo preliminare,
dovranno,comunque,esseresuperatiprimadelliscrizionedefnitivaalCdLM.
Sono esonerati dal percorso formativo di compensazione i laureati che non soddisfano i precedenti requisiti per
una differenza inferiore a 15 CFU, ma che hanno conseguito negli esami del CdL di provenienza una media pesata
superiore a 28/30, completando il corso di studio entro la durata prevista dal corrispondente ordinamento o entro il
primo anno fuori corso.
aMbItO SSD N minimo CFu
Matematica, informatica
e Statistica
INF/01 Informatica
ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni
MAT/02 Algebra
MAT/03 Geometria
MAT/05 Analisi matematica
MAT/06 Probabilita e statistica matematica
MAT/07 Fisica matematica
MAT/08 Analisi numerica
MAT/09 Ricerca operativa
36
Fisica e Chimica
CHIM/03 Chimica generale e inorganica
CHIM/07 Fondamenti chimici delle tecnologie
FIS/01 Fisica sperimentale
FIS/03 Fisica della materia
12
Ingegneria Elettrica
ING-IND/31 Elettrotecnica
ING-IND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
ING-IND/33 Sistemi elettrici per lenergia
ING-INF/07 Misure elettriche ed elettroniche
6
Bioingegneria
ING-IND/34 Bioingegneria industriale
ING-INF/06 Bioingegneria elettronica e informatica
18
requISItI DI PreParaZIONe PerSONaLe:
Per i soli laureati nei CdL ordinati dal DM270/04, ladeguatezza della preparazione personale, viene verifcata
medianteuncolloquioconunaCommissionenominatadalPresidentedelCdLM.Nelcasoincuilaverifcaporti
allaccertamento di gravi lacune, la Commissione, con delibera motivata, proporr allo studente un percorso forma-
tivointegrativoattoasanarelelacuneevidenziateprimadelliscrizionedefnitivaalCorsodiLaureaMagistrale.
Sonoesoneratidalcolloquiodiverifcailaureatichehannoconseguitolalaureatriennaleconunacarrieradidurata
uguale o inferiore a 4 anni accademici e con media pesata maggiore o uguale a 22, oppure per i laureati con una car-
riera di durata uguale o inferiore a 6 anni accademici, ma con media pesata maggiore o uguale a 24. Nel valutare la du-
rata della carriera, si tiene conto di eventuali anni accademici frequentati dal laureato in qualit di studente part-time.
91 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria biomedica 92
PreSeNtaZIONe DeL PIaNO DI StuDIO Da Parte DegLI StuDeNtI
Lo studente tenuto a presentare, nel rispetto dei vincoli riportati nel presente piano annuale degli studi e nel rego-
lamento didattico vigente, un piano di studio comprensivo delle attivit formative che intende svolgere.
Agli studenti in possesso di laurea di primo livello conseguita secondo la normativa D.M.509/99 la Commissione si
riserva di proporre un piano di studi individuale che tenga conto del percorso formativo precedentemente seguito. In
particolare ai laureati che hanno svolto nel CdL di provenienza attivit di stage e tirocinio la Commissione si riserva
di proporre un piano di studi mirato a completare nel modo pi idoneo la loro preparazione.
Eventuali variazioni o sostituzioni di insegnamenti rispetto allofferta didattica descritta verranno sottoposte allap-
provazionedelConsigliodelCorsodiStudio.Inognicasolostudentetenutoagiustifcareoggettivamentelescelte
che intende effettuare, dimostrando che, attraverso il percorso formativo proposto, si possano affnare organica-
mente alcune delle competenze professionali caratteristiche dellingegnere biomedico, chiaramente indicate negli
obiettivi formativi del Regolamento Didattico del Corso di Laurea.
INFOrMaZIONI geNeraLI
IlpercorsodeglistudistatoprogettatotenendocontodellainterdisciplinarietdellafguradellIngegnereBiome-
dico. Sono pertanto presenti insegnamenti tesi a fornire competenze interdisciplinari nei settori della Bioingegneria
ma anche dellIngegneria Industriale e dellIngegneria dellInformazione.
Gli studenti che provengono da lauree di primo livello appartenenti alla Classe dellIngegneria Industriale dovranno
concordare un piano di studio che permetta loro di ampliare le conoscenze anche nel campo dellIngegneria dellIn-
formazione
Gli insegnamenti appartenenti ai settori caratterizzanti lIngegneria Biomedica sono riportati in Tabella 2. Di questi,
lo studente dovr, nellambito del suo percorso di studio, sceglierne almeno sei.
tab. 2
SSD INSegNaMeNtO CFu NOta
ING-INF/06 Tecnologie biomediche 9 I semestre
ING-IND/34 Biofuidodinamica 9 I semestre
ING-INF/06 Ingegneria clinica 9 I semestre
ING-IND/34 Biomateriali per dispostivi medici 9 II semestre
ING-INF/06 Modellidisistemifsiologici 9 II semestre
ING-INF/06 Elaborazione dei dati e dei segnali biomedici 9 II semestre
ING-INF/06 Informatica medica 9 II semestre
ING-IND/34 Biomeccanica sperimentale 9 II semestre
ING-IND/34 Infortunistica stradale 9 I semestre
Alcuni corsi del percorso di studio sono a comune con insegnamenti delle lauree triennali (Tabella 3).
Per quanto riguarda le attivit formative a scelta libera, lo studente ha la facolt di scegliere anche insegnamenti non
compresi fra quelli proposti dal Corso di Laurea ed in tal caso dovr presentare un piano di studio individuale entro
e non oltre la scadenza stabilita dal Consiglio di Facolt.
QuantononspecifcatonelpresenteManifestodisciplinatodalRegolamentodidatticodelCorsodiStudio.
PreSeNtaZIONe DeL PerCOrSO DI StuDIO
anno
I semestre II semestre
SSD
1
INSegNaMeNtO CFu SSD1 INSegNaMeNtO CFu
I
FIS/01 Fisica per la bioingegneria 6
ING-IND/34
o ING-
INF/06
Insegnamento a scelta dalla
tabella 2
9
MED/09
BIO/11
Metodologie avanzate in
medicina
6 ING-INF/05 Principi di informatica
2, 3
6
ING-IND/34
o ING-
INF/06
Insegnamento a scelta dalla
tabella 2
9 Corso a scelta libera 6
ING-IND/09
e ING-
IND/22
Principi di ingegneria industriale
2
12
ING-IND/14
Ingegneria dei sistemi
meccanici
6
ING-INF/04 Fondamenti di automatica
2, 3
6
anno
I semestre II semestre
SSD
1
INSegNaMeNtO CFu SSD1 INSegNaMeNtO CFu
II
ING-IND/34
o ING-
INF/06
Insegnamento a scelta dalla
tabella 2
9
ING-IND/34
o ING-
INF/06
Insegnamento a scelta dalla
tabella 2
9
ING-IND/34
o ING-
INF/06
Insegnamento a scelta dalla
tabella 2
9
ING-IND/34
o ING-
INF/06
Insegnamento a scelta dalla
tabella 2
9
Corso a scelta libera 6 Tesi 12
Tirocinio 6
1
SSD:SettoreScientifcoDisciplinare.
2
Corsi a comune con insegnamenti di altri Corsi di Laurea (vedasi Tab. 3).
3
Gli studenti dovranno scegliere un insegnamento tra Principi di Informatica e Fondamenti di Automatica
Note: CFU = Crediti formativi universitari, corrispondenti a 25 ore di attivit.
93 Facolt di ingegneria
corSo di laurea magiStrale in ingegneria biomedica 94
PIaNO DI StuDIO INDIVIDuaLe PIaNO LIberO
Gli studenti possono presentare piani di studio individuali, da sottoporre allapprovazione del Consiglio del Corso di
Studio.Inognicasolostudentetenutoagiustifcareoggettivamentelesceltecheintendeeffettuare,dimostrando
cheattraversoilpercorsoformativopropostosipossanoaffnareorganicamentealcunedellecompetenzeprofessio-
nali caratteristiche dellingegnere biomedico, chiaramente indicate negli obiettivi formativi del Regolamento Didat-
tico del Corso di Laurea. Saranno prese in considerazione soltanto le sostituzioni riguardanti le attivit formative
non obbligatorie e, preferibilmente, con scelte espresse allinterno delle attivit formative organizzate nellambito
della Classe delle Lauree in Ingegneria dellInformazione e in Ingegneria Industriale.
PreCeDeNZe DeSaMe
NON SONO PREVISTE
tIrOCINIO e PrOVa FINaLe
Laprovafnaleperlalaureamagistraleconsistenelladiscussionediunatesiprogettualeodiricerca.Allatesisono
assegnati almeno due relatori (professori di ruolo o ricercatori confermati) di cui almeno uno responsabile di inse-
gnamentonel CorsodiLaureaMagistrale inIngegneria Biomedica. Lattivit discussa nellaprova fnalevienedi
norma svolta presso un laboratorio di ricerca dellUniversit o di un Ente/Azienda esterna.
Losvolgimentoditaleattivitedilbuonesitodelleconseguenteprovafnalepermettonoilconseguimentodicom-
plessivi 20 CFU.
COrSI IN COMuNe
Alcuni dei corsi presenti nei piani annuali saranno a comune o mutuati da corsi di laurea triennale in Ingegneria
(ElettronicaeTelecomunicazioni,MeccanicaeInformatica).CisignifcainparticolarechelaStrutturadidattica
competente provveder ad organizzare detti corsi in modo tale che possano essere seguiti secondo le differenti esi-
genze sia dagli studenti del Corso di Laurea triennale che da quelli del Corso di Laurea specialistica.
Gli studenti sono invitati a contattare i docenti delle materie mutuate per concordare gli argomenti che faranno parte
del programma.
Per l a.a. 2011 - 2012 i corsi a comune sono:
tab. 3
Dal Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica
SSD INSegNaMeNtO
ING-IND/06
e
ING-IND/22
Principi di ingegneria industriale (mutuato da Fluidodinamica e da Tecnologia dei mate-
riali e chimica applicata)
Dal Corso di Laurea in Ingegneria elettronica e telecomunicazioni
SSD INSegNaMeNtO
ING-INF/04 Fondamenti di automatica
Dal Corso di Laurea in Ingegneria Informatica
SSD INSegNaMeNtO
ING-INF/05 Principi di Informatica (mutuato da Ingegneria del software)
LINgua StraNIera:
richiesta la conoscenza dellinglese scritto e parlato (esame sostenuto nel corso di studi triennale)
guide for LLP/erasmus
incoming students
UNIVERSITY OF FLORENCE
FACULTY OF ENGINEERING
96
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
tabLe OF CONteNtS
1. THE UNIVERSITY OF FLORENCE HISTORY 99
THE UNIVERSITY STRUCTURE 99
THE ITALIAN UNIVERSITY SYSTEM 100
2. THE FACULTY OF ENGINEERING 100
THE SCHOOL HISTORY 100
DEPARTMENTS 100
LABORATORIES AT THE FACULTY OF ENGINEERING 101
FACULTY OF ENGINEERING LIBRARY 101
STUDY AREAS 102
FACULTY OF ENGINEERING CANTEENS 102
COURSES 102
LLP/ERASMUS DELEGATES 103
THE INTERNATIONAL RELATIONS OFFICE
HOW TO REACH THE FACULTY OF ENGINEERING 103
GLOSSARY OF USEFUL TERMS
3. LLP ENROLMENT AT THE FACULTY OF ENGINEERING 105
BEFORE ARRIVAL IN FLORENCE 105
AFTER ARRIVAL IN FLORENCE 106
RESIDENCE PERMIT
BEFORE DEPARTURE 106
ITALIAN LANGUAGE COURSE 107
THE ITALIAN LANGUAGE CONSULTANCY SERVICE 107
4. ACCOMMODATION IN FLORENCE 108
GENERAL HINTS 108
COST OF LIVING 108
5. THE CITY OF FLORENCE 109
THE CITY 109
CLIMATE 109
TRANSPORT: HOW TO GET TO FLORENCE 109
TRAVELLING IN FLORENCE 110
HEALTH SERVICE 110
READING-ROOMS AND PUBLIC LIBRARIES 110
LEISURE TIME 111
SPORT ACTIVITIES IN FLORENCE 111
LATE-CLOSING POST OFFICES 112
CURRENCY EXCHANGE 112
BANKS 112
TELEPHONES 112
TELEPHONE COUNTRY CODES 112
PLACES OF WORSHIP 112
EMERGENCY SERVICE 112
AFTER HOURS DOCTORS 113
NIGHT CHEMISTS 113
LOST OR STOLEN DOCUMENTS 113
USEFUL TELEPHONE NUMBERS 113
97
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
1. tHe uNIVerSItY OF FLOreNCe HIStOrY
The University of Florence can trace its origins to the Studium Generale, which was established by the Flo-
rentine Republic in 1321. Initially, Civil and Canon Law, Literature, and Medicine were among the subjects
taught at the Studium, and various famous scholars were invited to teach there: Giovanni Boccaccio was
asked to lecture on the Divine Comedy. However, the importance of the Studium was fully recognized with
aBullbyPopeClementeVIin1349,inwhichheoffciallyauthorisedtheStudium to grant regular degrees,
extended the Privilegia maxima,andestablishedthatthefrstItalianFacultyofTheologywouldbeinFlo-
rence. In 1364, with Emperor Carlo VII, the Florentine Studium became an Imperial University. However,
whenLorenzotheMagnifcentgainedcontrolofFlorenceandmuchofTuscany,theStudium was moved to
Pisa, in 1473. Carlo VIII moved it back to Florence from 1497-1515, but with the return of the Medici family
it was once again transferred to Pisa. In spite of these moves, many teaching activities continued in Floren-
ce,andscientifcresearchfoundsubstantialsupportinthevariousAcademiesofthetime,liketheCrusca
and the Cimento. Only in 1859, when the Grand Duke was exiled, were all these separate teaching activities
reunited in a suitable system called the Istituto di Studi Pratici e di Perfezionamento; a year later this was
recognizedasafullfedgedsuniversitybytheGovernmentofUnifedItaly.In1923,withaspecialActof
Parliament the IstitutowasoffciallydenominatedaUniversity.Later,thenewUniversitywasorganized
into the various faculties: Agriculture, Architecture, Arts, Economics, Education, Law, Mathematics, Phy-
sical and Natural Sciences, Medicine and Surgery, Pharmacy, and Political Science. The Faculty of Engine-
ering, where 2-year preparatory courses had been offered since 1928, was added to the 10 faculties in 1970.
98
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
tHe ItaLIaN uNIVerSItY SYSteM
In 1999, the Italian university studies were reformed in order to meet the objectives of the Bologna Pro-
cess. The new Italian educational system provides First Cycle and Second Cycle Degree Programmes
(LaureeandLaureeMagistrali),togetherwithfrstandsecondlevelSpecialistMastersProgrammes(Ma-
ster Universitari di I e II livello), Research Doctorates (corresponding to the third cycle of the educational
system) and Specializing Schools.
First Cycle
First cycle studies consist exclusively in Degree Programmes (Corsi di Laurea), aimed at guaranteeing
studentsanadequatecommandofgeneralscientifcmethodsandcontentsaswellasspecifcprofessional
skills.Thegeneralaccessrequirementistheschool-leavingqualifcationawardedoncompletionof13years
ofglobalschoolingandaftertherelevantStateexaminations;alsoequivalentforeignqualifcationsmaybe
accepted.AdmissiontoDegreeProgrammesmaybesubjecttospecifcrequirements.DegreeProgrammes
last 3 years. The 1st cycle degree (Laurea) is awarded to students who have earned 180 university credits;
the completion of a training period and the defence of a thesis may also be required. The 1st cycle degree
grantsaccesstocompetitionsforthecivilservice,toregulatedandnonregulatedprofessions,tofrstLevel
Specialist Masters Programmes and to 2nd Cycle Degree Programmes.
Second Cycle
Second Cycle Degree Programmes (Corsi di Laurea Magistrale) are aimed at providing students with an
advancedlevelofeducationfortheexerciseofahighlyqualifedactivityinspecifcareas.Accessisallowed
after having achieved a 1st Cycle Degree or a comparable foreign degree; admission is subject to speci-
fccourserequirementsdeterminedbyeachuniversity;workload:120universitycredits;length:2years.
The awarding of the 2nd cycle degree is conditional on the defence of a thesis. A limited number of 2nd
Cycle Degree Programmes (dentistry, human medicine, pharmacy, veterinary medicine) are one-block
programmes (Corsi di Laurea a ciclo unico); access is allowed after having achieved the school-leaving
diplomaoracomparableforeignqualifcation;admissionissubjecttoselectiveentranceexams;eachde-
gree programme is organized in just one block of 5 years and 300 university credits (only human medicine
requires 6 years and 360 credits).
All 2nd Cycle Degree Programmes grant access to competitions for the civil service, to regulated and non-
regulated professions, second-level Specialist Masters Programmes and Research Doctorates (3rd Cycle).
First and Second-level Specialist Master s Programmes
They normally involve one year of full-time study. Only the graduates who have completed at least a First
CycleDegreeProgrammeareacceptedforafrst-levelSpecialistMastersProgramme,whileonlytheones
who have completed a Second Cycle Degree Programme are admitted to a second-level Specialist Masters
Programme. They are aimed at providing students with advanced educational and professional knowledge.
Third Cycle
These studies include the following typologies:
A)ResearchDoctorates(DottoratidiRicerca)aimattrainingstudentsforveryadvancedscientifcrese-
arch; they adopt innovative teaching methodologies, updated technologies, training periods abroad and su-
pervised activities in specialized research centres. Admission requires a 2nd cycle degree (or a comparable
foreign degree) and is based on a selection by a committee; studies last a minimum of 3 years; the doctoral
studentmustworkoutanoriginaldissertationtobedefendedduringthefnalexamination.
B) Specializing Courses (Corsi di Specializzazione) are devised to provide students with knowledge and
abilitiesasrequestedinthepracticeofhighlyqualifedprofessions;theymainlyconcernmedical,clinical
and surgical specialties. Admission requires a 2nd cycle degree (or a comparable foreign degree) and the
passingofacompetitiveexamination;courselengthvariesinrelationtosubjectfelds.ThefnalDiplomaof
specialization (Diploma di Specializzazione) gives the right to the title of specialista.
For further information visit
www.study-in-italy.it and http://www.quadrodeititoli.it
99
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Italian University System Chart
european Credit transfer and accumulation System (eCtS)
The European Credit Transfer System (ECTS) is a system for transferring university credits throughout
Europe. It is based on the clearness and transparency of the students plans of study and on the assignment
of appropriate credits for work completed. The objective of this system is to guarantee that credits for the
courses and exams taken during the period spent abroad are granted and recognized according to clear
rules, known to students before leaving and based on precise agreements ruled by mechanisms that are
common to all the institutions participating in the Programme.
The University of Firenze, according to the European directives regulating the ECTS, has established that
the equivalence of credits is 1 CFU = 1 ECTS. The ECTS scale used for converting marks is based on a
statistical distribution of marks in each Faculty.
For further information visit
www.crui.it/crui/ECTS/english/index.htm
100
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
2. tHe FaCuLtY OF eNgINeerINg
tHe SCHOOL HIStOrY
The Faculty of Engineering in Florence was established on September the 27th, 1970, when the third year
of the degree courses in Electronic Engineering and Mechanical Engineering was introduced. Before that
date, from 1928, only preparatory courses to Engineering studies (lasting 2 years) were held and students
who wished to attend further courses (3rd, 4th and 5th year) had to enrol in the Faculties of Engineering of
Pisa and Bologna.
At the beginning, the Faculty of Engineering was temporarily placed in Collegio del Pellegrino, via Bo-
lognese, 52 in Florence before being relocated to Via S. Marta, 3 in a part of the seminary built in the 20s
undercardinalEliaDallaCosta.Itwasathreefoorscomplexsurroundedbyalargeparkpartlyusedbythe
Bishops See and Florence Local Authorities.
Courses at the Faculty of Engineering began on January the 11th, 1971.
While the S. Marta complex is used for research activities and teaching of the courses in the 2nd Cycle
Degree, courses in the 1st Cycle Degree are held in the complex in Viale Morgagni, 42.
In 1971/1972 the Degree Course of Civil Engineering was introduced and the Faculty of Engineering of
Florence became more and more prestigious both for professors and students from all over Tuscany.
Duetotheincreaseinnumberofstudentsandincreaseintheinterestindifferentfeldsofstudies,further
degree courses were activated and from the year 1991/1992 the degree courses became 7:
Environmental and Earth Engineering, Civil Engineering, Building Engineering, Electronic Engineering,
Mechanical Engineering, Computer Science Engineering and Telecommunications Engineering. Every
coursewasdividedintofurtherspecifcspecializations.Untiltodaythenumberofgraduatestudentsatthe
faculty of Engineering is round 6400, out of which about 470 are women.
From the academic year 2008/2009 the Faculty of Engineering started enforcing the reform foreseen by the
Decree 270/04 and the academic offer was restructured. For the academic year 2010/2011 there are 6 First
Cycle Degree Courses and 10 Second Cycle Degree Courses.
For the academic year 2011/2012, the following 6 First Cycle Degree Courses (according to the reform
270/04) are running:
building engineering
Civil engineering
environmental engineering
telecommunications and electronic engineering
Computer Science engineering
Mechanical Engineering
The Second Cycle Degree Courses for 2011/2012 (according to the reform 290/04) are the following:
building engineering
Civil engineering
electrical and automation engineering
telecommunication engineering
electronic engineering
energetic engineering
Computer Science engineering
Mechanical Engineering
environmental engineering
biomedical engineering
DePartMeNtS
ThescientifcresearchactivityiscarriedoutintheDepartments,wherealsoPh.Dcourses,mastercourses
and training courses take place. Departments are autonomous structures in comparison with the Faculty; re-
searchers and professors from further faculties of the University of Florence involved in a common research
areaworkinthem.6DepartmentscanbeidentifedwithintheEngineeringArea:
101
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Department of Applied Mathematics Giovanni Sansone
via S. Marta 3, Firenze - Dir. 055/4796307, Adm. Secr. 055/4796246
Department of Civil and Environmental Engineering
via S. Marta 3, Firenze - Dir. 055/4796312, Adm. Secr. 055/4796367
Department of Electronics and Telecommunications
via S. Marta 3, Firenze - Dir. 055/4796374, Adm. Secr. 055/4796562
Department of Energetics Sergio Stecco
via S. Marta 3, Firenze - Dir. 055/4796437, Adm. Secr. 055/4796234 - via Lombroso 7, Firenze, tel.
055/4796701
Department of Mechanics and Industrial Technology
via S. Marta 3, Firenze - Dir. 055/4796509, Adm. Secr. 055/4796608
Department of Systems and Computers
v.le Morgagni 65, Firenze - Dir. 055/4237455, via S. Marta 3, Firenze - Adm. Secr. 055/4796246
LabOratOrIeS at tHe FaCuLtY OF eNgINeerINg
At the Faculty of Engineering there are the following tutorial laboratories:
Florence, via S. Marta, 3
CAD Laboratory, Structures Laboratory, Computer Didactic Laboratory for Civil Engineering, Laboratory
for Experimental Mechanics, Information Technology and Automation Laboratory, Applied Geophysics
Laboratory, Electrotechnics, CAD WS Laboratory, CAD Fluid Dynamics Laboratory, Information Tech-
nology Laboratory, Land Resources Laboratory.
Florence, Viale Morgagni, 42
Computer Laboratory
Prato, Piazza Ciardi, 25
Electronic and Electric Laboratory
Laboratory of Measurements and Instrumentation
Basic Sciences Laboratory
Environmental and Earth
Innovation for Energy and Environment
Telematics and Remote Sensing
FaCuLtY OF eNgINeerINg LIbrarY
The main library of the Faculty of Engineering is located in via S. Marta, 3, Florence. Tel. 055-4796202/302
-fax055-4796303-E-mail:sfnge@unif.it
Opening hours to the public reading room: Monday - Thursday 8:30 am-7pm Friday 8:30 am- 5pm
Youcanfndmoreinformationaboutthelibrary,thecollectionandhowtoloanabookat:http://www.sba.
unif.it/biblio/scienzetecnologiche/index.php?page=insede
http://www.sba.unif.it/biblio/scienzetecnologiche/
For further libraries of the University of Florence please see page:
http://www.sba.unif.it
102
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
StuDY areaS
Students enrolled at the Faculty of Engineering can use the following student-run study areas:
three rooms in the main building of the Florence campus in via Santa Marta; one in the right-hand wing of
thebuildingonthegroundfoor,onedownstairsinthecentralpartofthebuilding,andoneonthefrstfoor
of the central part of the building.
thePeriodicalsRoomoftheEngineeringLibraryonthegroundfoorofthemainbuildingoftheFlorence
campus in via Santa Marta.
meeting and study rooms in the main building of the Prato campus in piazza Ciardi 25.
FaCuLtY OF eNgINeerINg CaNteeNS
The canteens are run by the Azienda regionale per il diritto allo studio (Regional Board for the Right to
Higher Education), by subcontractors, or by special agreements.
Azienda regionale per il diritto allo studio:
Viale Gramsci, 36 50132 FIRENZE - Tel. +39 055 22611 - Fax +39 055 2261258
Open: Monday, Wednesday, Friday, 9:00 a.m.- 1:00 p.m. and Tuesday and Thursday 3:00 p.m. 5:00 p.m.
Incoming Erasmus Students have the opportunity to use the university canteens here in Florence during
their Erasmus period. To use these, you will need a canteen card, tesserino mensa, which can be obtained
bysubmittingacopyofyourEnrolmentDocuments(ApplicationForm)totherelevantoffceattheResi-
denze Calamandrei, Viale Morgagni, 51. They are open on Mondays, Wednesdays and Fridays from 9:00
a.m to 1:00 p.m. and on Thursdays from 3:00 p.m. to 5:00 p.m.
LLP/Erasmus students at the School of Engineering can use the following cafeterias:
- S. Marta, via S. Marta 3, Firenze - Monday/Friday only lunch from12:00 a.m. to 2:15 p.m.
- P. Calamandrei, viale Morgagni 51, Firenze - Monday/Saturday lunch from 12:00 a.m. to 2:15 p.m.;
Monday/ Saturday dinner from 7:00 a.m. to 9:00 p.m.
- BAR ONE Viale Morgagni n.51, Firenze open Monday/Friday from 08:00 a.m. to 2:45 p.m.
- Mensa di Santapollonia Via S. Reparata, 12, Firenze Monday/Saturday Lunch from 12:00 a.m. to
2:15 p.m.; dinner from 7:00 a.m. to 8:45 p.m.
- BAR NOVOLI Via delle Pandette, Polo Scienze Sociali, Monday/Saturday from 08:00 a.m. to 6:00
p.m.
- MENSA CAPONETTO, Via Miele 2, Polo Scienze Sociali, Monday/Saturday lunch and dinner
- MeNSa MONteDOMINI, Via Thouar n.3, Monday/Saturday lunch and dinner
The complete list of the University canteens can be found at: http://www.dsu.toscana.it/it/ristorazione/men-
se/frenze/index.html
aCaDeMIC Year aND eXaM PerIOD
Theacademicyearisdividedintwosemesters.Thefrstperiodusuallystartsinthemiddle/endofSeptem-
ber and ends in mid-December. The second period starts in the end of February/beginning of March and
ends in the beginning of June.
Thereare7examsessionsduringtheacademicyear(threeinthefrstperiodandfourinthesecond)heldin
between the two semesters and in the end of the second.
COurSeS
For the courses offered from the faculty of Engineering and the academic calendar please see: http://www.
ing.unif.it/Didattica/Offerta+Formativa/Periodi+didattici
For the course schedules please see:
http://www.ing.unif.it/Didattica/Orario+delle+lezioni/
For the courses programmes please see:
http://www.ing.unif.it/Didattica/Offerta+Formativa
For any question regarding courses and teaching you can contact the LLP/Erasmus delegates to be found
in the following section.
103
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
LLP/eraSMuS DeLegateS
Faculty Delegate: Prof. Claudio Borri Tel. 055 4796217
CourseDelegateCivilEngineering:Prof.EnricaCaporali.Tel.0554796321.Email:enrica.caporali@
unif.it,enrica@dicea.unif.it
Course Delegate Building Engineering: Prof.ssa Dimitra Babalis. Tel. 055 4796325. Email:dimitra.
babalis@unif.it,dbabalis@dicea.unif.it
CourseDelegateEnvironmentalEngineering:Prof.DuccioFanelli.Tel.0554796344.Email:duccio.
fanelli@gmail.com
Course Delegate Electronic and Telecommunication Engineering: Prof. Marcantonio Catalani. Tel.
0554796377.E-mail:marcantonio.catelani@unif.it/Prof.LucianoAlparone.Tel0554796563.Email
luciano.alparone@unif.it
Course Delegate Computer Engineering: Prof. Paolo Frasconi. Tel. 055 4796362. Email:paolo.fras-
coni@unif.it,p-f@dsi.unif.it
CourseDelegateMechanicalEngineering:Prof.AndreaCorvi.Tel.0554796506.Email:andrea.cor-
vi@unif.it
CourseDelegateElectricalandAutomationEngineering:Prof.LuigiChisci.Tel.0554796362.Email:
chisci@dsi.unif.it,p-f@dsi.unif.it
Course Delegate Electronic Engineering: Prof. Marcantonio Catalani. Tel. 055 4796377.
Email:marcantonio.catelani@unif.it
CourseDelegateEnergeticEngineering:Prof.AndreaCorvi.Tel.0554796506.Email:andrea.corvi@
unif.it
CourseDelegateBiomedicalEngineering:Prof.AndreaCorvi.Tel.0554796506.Email:andrea.cor-
vi@unif.it
tHe INterNatIONaL reLatIONS OFFICe
The Faculty of Engineering of the University of Florence is, and has been for many years, very involved
in European and International cooperation and in particular in European Union funded programmes such
as the LLP/Erasmus Programme, (LLP Academic Networks, Intensive Programmes etc...) and the Tempus
Programme (joint projects and structural measures). For the management of these programmes, the Faculty
ofEngineeringcountsontheInternationalRelationsOffce,locatedatthemaincampusofthefaculty.This
structure, under the responsibility of the Dean, through his delegate for International Relations Prof Clau-
dio Borri, provides the Faculty with the necessary support to the relevant international activities and is in
charge for the management of the activities relevant to the LLP and TEMPUS programme of the European
Commission such as student and teachers mobility, Intensive Programmes and also Academic Networks.
104
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
InternationalRelationsOffce
Faculty of Engineering
University of Florence
Via di S. Marta, 3
50139 Firenze
ITALY
Tel: +39 055 4796543
Fax: +39 055 4796544
E-mail:intreling@unif.it
Opening hours Tuesdays and Thursdays from 09:00 to 13:00 and from 14:00 and 17:00
HOW tO reaCH tHe FaCuLtY OF eNgINeerINg
The Faculty of Engineering has different buildings/campus all over the Florence area. The main campus
is located in viaSantaMarta,3(Florence)whereyoucanfndtheDeansoffce, the Departments and most
of the Faculty Didactic Laboratories.
To get to the S. Marta campus:
From the main train station - Santa Maria Novella (SMN): by ATAF bus n. 4 from the stop in front of
the main entrance to the station; get off either at the last stop in via dei Cappuccini and walk a few minutes
to the campus, or stay on the bus until the Massaia 4 stop, right in front of the main gate;
From the Firenze-Rifredi train station: a 20 minute walk: via S.Stefano in Pane, via Del Garbo, via
Burci, via Casamorata, via Rossi, via S. Marta;
by car or motorcycle: visiting professors can leave their cars in the parking lot reserved for faculty and
staff in the main courtyard. Students can park in the student parking lot (turn left once inside the main gate).
The lot holds approximately 90 cars and 200 motorcycles. Cars parked illegally (on the grass or on the ac-
cess roads to the cafeteria or the parking lot) will be towed at owners expense. There are 4 parking places
in the main courtyard for disabled students.
The main gate is open: Monday- Friday from 8:00 a.m. to 8:00 p.m.
Further Faculty premises are located in via Lombroso 6/17 and in via Cesalpino 7/a (Florence) where you
canfndsomesectionsofDepartment:ElectronicEngineering(3
rd
foor),SystemsandComputers(4thfo-
or), Energy Engineering (5
th
foor)andtheDidacticComputer Laboratory.
To get to via Lombroso or via Cesalpino:
From the main train station - Santa Maria Novella (SMN): by ATAF bus n. 14 from the stop in front of
themainentrancetothestation;getoffatthefrststopofvialeMorgagni;
From the Firenze-Rifredi train station: a 10 minute walk: via S.Stefano in Pane, via Del Garbo, viale
Morgagni
By car: there is no parking for visitors, you must look around the building.
Finally in viale Morgagni 40 (tel. 055/413156) there are some class rooms where the 1
st
cycle degree lectures
are taught.
To get to viale Morgagni:
From the main train station - Santa Maria Novella (SMN): by ATAF bus n. 14 from the stop in front of
the main entrance to the station; get off at the second stop of viale Morgagni;
From the Firenze-Rifredi train station: a 10 minute walk: via S.Stefano in Pane, via Del Garbo, viale
Morgagni
By car: there is a parking only for motorcycles, cars must be parked along the street
The Prato Campus
In the Prato Campus (PiazzaCiardi,25,Prato)youfndtherooms,theDidactic laboratoriesandtheOffce
of Academic Affairs for 1
st
cycle degrees.
To get to the Campus:
By train: get off at the Prato Porta al Serraglio station and walk a few minutes to the campus;
By CAP bus: get off at the piazza Ciardi stop, just a few meters from the campus;
By car: visiting professors can leave their cars in the parking lot reserved for faculty and staff in the main
105
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
courtyard.AsitisextremelydiffculttofndaparkingplaceinpiazzaCiardi,studentsareadvisedtopark
in piazza del Mercato Nuovo (except for Monday, market day) and walk a few minutes to the campus, or else
to park in viale Galilei, along the Bisenzio river.
gLOSSarY OF uSeFuL terMS
Facolt (faculty)
Aschoolorgroupofrelatedschoolswithinauniversity.Eachfacultyoffersvariousfrstcycleandsecond
cycledegreeprogrammes,eachofwhichreferstoaspecifcculturalandmethodologicalarea.
Libretto (booklet of records)
The transcript booklet showing a university student academic records. Every time the student passes an
exam, the professor writes the mark on the record booklet and then registers it on-line into the students
career.
Matricola (matriculation number)
Anumberthatidentifeseachstudentandthatisgivenwhenhe/sheenrolsattheuniversity.Itisrequiredfor
a number of services such as taking exams, taking out library books, etc.
Modulo (course unit)
Period in which classes and seminars are held. At the end of it there is usually an exam session.
Semestre (semester)
Oneofthetwopartsinwhichanacademicyearisdividedinto.ThefrstsemesterstartsinSeptemberand
ends in January while the second starts in February and ends in May. Each semester is divided into two
terms called periodi.
Titoli Accademici (academic titles and fnal qualifcations)
The First Cycle Degree confers the title Dottore; the Second Cycle Degree that of Dottore Magistrale;
the Research Doctorate that of Dottore di ricerca.
anno accademico (academic year)
The academic year begins in September and ends in August of the following year. This period is divided
into two semesters which are divided into terms.
appello desame (exam dates)
Every year there are two main exam sessions, in January and in May. For some courses you can take the
examattheendofthefrstperiod(November)andthethirdperiod(March).Moreovertherearetwoses-
sions in September and January of the following Academic Year. For detailed information on the exam
sessions 2010/2011 see the academic calendar on the university website.
Classi di Laurea (ministerial degree codes)
All degree programmes sharing educational objectives and teaching-learning activities are
organized in groups (classi di laurea). Degree programmes may be given different names by the different
universities but if they have the same ministerial degree code, it means the learning outcomes and teaching/
learning activities are the same. So degree programmes with the same code have the same legal value.
Credito Formativo universitario CFu (university credit)
Conventional average amount of studying time required to a full-time student. Each credit corresponds to
25 hours of work (individual study, courses, practical training, etc.). A frst cycle degree course requires
180 credits while a second cycle degree course 120. 1 CFU = 1 ECTS (European Credit Transfer and Ac-
cumulation System).
Debito Formativo (educational debt)
Lackofknowledgeorbasicskills(admittancerequirements)foreseenforadmittancetoaspecifcuniversity
106
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
degreeprogramme.Therequirementsforeachprogrammedescribehowthestudentmayfulflanyeventual
academic debts.
Dipartimento (department)
Departments promote, coordinate and organize academic research. They contribute to the
organization of all the teaching activities of the programmes and courses they are in charge of. Esame di
laurea(fnalgraduationexam)FirstCycleDegreeProgrammesendwithafnalassessmentorashortthesis
which is evaluated by the Faculty staff. The teaching committee of each degree programme is responsible
forthecontentandprocedureforeseenforthefnalexam.
At the end of the second cycle degree programme the student is required to write and present a thesis under
thesupervisionofatutor.Studentsmusthaveamarkofatleast66/110topassthefnalexam;thehighest
possible mark is 110/110, with the possibility of honours (lode).
esame (exam)
Foreveryexampassed,thestudentwillbeawardedadefnednumberofcreditsandafnalmark.Theexam
may be written or oral, or both. The minimum mark is 18/30 while 30/30 is the highest, with the possibility
of honours (lode).
3. eraSMuS eNrOLMeNt at tHe FaCuLtY OF eNgINeerINg
beFOre arrIVaL IN FLOreNCe
Students, selected by their Home Institution in the framework of the LLP-Erasmus programme, should
sendtotheInternationalRelationsOffce-atleast45daysbeforethescheduledbeginningofthestagein
Florence the APPLICATION FORM in original (http://www.unif.it/CMpro-v-p-736.html) and a Language
certifcateattestingthelevelofA2beforeyouleaveyourhomeuniversity.Withoutthesedocumentsyou
will unfortunately not be accepted at the University of Florence.
The APPLICATION FORM should be sent to:
Prof. Claudio Borri
InternationalRelationsOffce,
Facolt di Ingegneria
Universit degli studi di Firenze
Via di S. Marta, 3
50139 Firenze
tel. +39.055.4796543
fax +39.055.4796544
intreling@unif.it
Erasmus students also have the opportunity to take an Italian Language course. In order to do so you must
fllinnthecorrectform(http://www.unif.it/itacla/mdswitch.html)andthenfollowtheconstructionsinthe
e-mail that will be sent to you afterwards.
Forfurtherinformationpleasecontacttheoffceinchargeforthesecourses-theCentroLinguisticodi
Ateneo-http://www.cla.unif.it/
Please notice that students who pass the language test will be given a separate certifcate certifying that
thestudentpossessestherequestedcompetencesforthatlevel.Onthiscertifcatehowevernogradewillbe
given.Formoreinformationpleasecheckthislink:http://www1.unif.it/itacla/CMpro-v-p-25.html
IMPORTANT!! if you are a student from a non-EU Country please check before leaving your count-
ry whether you need a Visa for study purposes in Italy. Please let us know if you need offcial do-
cuments from the Faculty of Engineering (letters of invitations etc.). Before the enrolment you will
need to be registered with the police (see below Residence permit) and bring with you a copy of your
residence permit.
The Application is made up of two parts:
theEnrolmentForm,whichhastobereturnedtotheInternationalRelationsOffceoftheFacultyof
Engineering(seeaddressabove)dulyflledinnineachpart(includingdataoftheHomeInstitution,
107
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
studentspersonaldata,feldandperiodofstudy)anddulysignedandstampedbythecoordinatorof
the Home Institution and
the Learning Agreement showing, approximately, the study programme chosen by the student. In
ordertofllinthispart,studentsmayrefertoFacultyprogrammesfromthepreviousyearsifprogram-
mes from the current academic year have not been published at the time of the submission of the LLP/
Erasmusproposal.Forinformationanddetailsconcerningtheacademicfeld,studentscandirectly
contacttherelevantProfessorsorlookfortherequiredinformationonweb:http://www.ing.unif.it/
With the application students should send:
a. 1copyofthecontractoranoffcialletteroftheHomeInstitutionshowingthatthestudenthasbeen
assigned an EU grant in the framework of the LLP-Erasmus programme or attesting that the student
has been selected in the framework of the above mentioned programme;
b. 1 passport photographs;
c. 1 copy of the passport.
The documentation of points a, b, c will be requested on arrival in Florence if it has not been previously sent.
IMPOrtaNt NOte:AccordingtotheECrules,thestatusofErasmusstudentwithorwithoutafnancial
grant can be awarded only once.
aFter arrIVaL IN FLOreNCe
UponarrivalinFlorence,studentsshouldfrstcomedirectlytotheInternationalRelationsOffce,Facolt
di Ingegneria, Universit degli Studi di Firenze, Via di S. Marta, 3, open on Tuesdays and Thursdays from
9:00 a.m. to 1:00 p.m and from 2:00 p.m to 5:00 p.m. where you will receive your original Enrolment Do-
cuments (Application Form) duly signed and stamped for approval by the University of Florence. You will
also receive a guide for the Faculty of Engineering and a map of Florence and the buses.
Please remember to communicate us the exact day of your arrival.
Forenrolment,studentsneedtogototheUffcioServiziagliStudenti,ViaCesalpino7/b-50134FIRENZE
Tel.0554796848-Fax0554796846servizi.studenti@polobiotec.unif.itopenonMonday,Wednesdayand
Thursday from 10:00 a.m. to 1:00 p.m. and they will be given a Student Card and a username and password
for wireless internet here at the Faculty. On the student card, students have to write attended courses and
passed exams endorsed by the Professors signature and stamp.
IMPORTANT If you are a student from a non-EU Country before the enrolment you will need to be
registered with the police (see below Residence permit) and bring with you a copy of your residence
permit.
reSIDeNCe PerMIt
Within 8 days from arrival, students from a non-EU Country have to declare their presence to the Questu-
ra.Toobtaintheresidencepermitforstudypurposes,thestudentcangotoapostoffceandaskforaKit
withallthenecessaryforms,ortheycangodirectlytotheUffcioStranieri,ViaDellaFortezza17,50100
Firenze.
Students need the following documents for the residence permit:
theFormforrequestingtheresidencepermit
4passportphotographs;
apassportorEUIDdocument(includingvisaswhererequired)andaphotocopyofit.
astamptax(marcadabollo)of14,62
anoffcialdocumentshowingthatthestudenthasbeenassignedanEUgrantintheframeworkofthe
LLP-Erasmusprogrammeor,ifnotavailable,adocumentshowingthatthestudentcanrelyonsuff-
cientfnancialmeanstocoverexpensesinItaly;
aCopyoftheStudentAgreementproposalsignedforacceptancebothbytheLLPCo-ordinatorand
therelevantOffceoftheUniversityofFlorence
108
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
beFOre DeParture
ThestudentcardhastobehandedovertotheUffcioServiziagliStudenti,ViaCesalpino7/b-50134FI-
RENZE Tel. 055 4796848 - Fax 055 4796846 servizi.studenti@polobiotec.unif.it Monday, Wednesday and
Thursdayfrom10:00a.m.to1:00p.m.andstudentshavetoapplyforacertifcateattestingtheperiodof
attendance at the University of Florence and the exams passed.
Note: according to the EC programmes students are not asked to pay University admission fees during their
stay abroad. However they must pay regular fees to their home University. The costs of materials such as
books, photocopies etc. are the students responsibilities.
ItaLIaN LaNguage COurSe
Centro Linguistico di Ateneo
Viale Morgagni, 40 (2
nd
foor)-Firenze
Tel.: 0554598701
Via degli Alfani - Rotonda Brunelleschi ( in front of n 58) - Firenze
Tel.: 055238661 - Fax: 055288372
Mediateca-CAAL - Firenze
Via degli Alfani, 58 Firenze
Tel. 055238661
http://www.cla.unif.it/italian1.html
The Language Centre of Florence University organises Italian language courses throughout the academic
year.Studentscanapplythroughtheformhttp://www.cla.unif.it/italian1.htmltotheUffcioServiziagli
Studenti, Via Cesalpino 7/b - 50134 FIRENZE Tel. 055 4796848 - Fax 055 4796846 servizi.studenti@
polobiotec.unif.it More information can be found at: http://www.cla.unif.it/italian1.html or at http://unif.
it/itacla/mdswitch.html
tHe ItaLIaN LaNguage CONSuLtaNCY SerVICe
The Italian Consultancy Service provides:
Workshops and seminars aimed at helping students to study the language on their own. In these sessions,
students are advised on how to make the best use of the university facilities and equipment, and of the
wide range of materials available.
WorkshopsandseminarsoncurrentissuesandonItalianculture.Thereareguidedflmsessions.
Free access to the Mediateca-CAAL, a well-equipped centre for independent language study. In addition
to Italian, students can study other languages since the Centro Linguistico di Ateneo has courses in a large
number of modern languages. The Mediateca provides multimedia and computerised services. It has a
reading room, a computer room, a self-study room and laboratories for audio-video materials including
satellite television.
For EILC (Erasmus Intensive Language Courses) please see page: http://ec.europa.eu/education/erasmus/
doc1300_en.htm
4. aCCOMMODatION IN FLOreNCe
geNeraL HINtS
Students can make enquiries at one of the centres suggested below:
azienda regionale per il Diritto allo Studio universitario di Firenze
Viale Gramsci, 36 tel. 055 22611 - fax 055 2261258 e-mail info@dsu.f.it
Servizio sviluppo programmi abitativi tel 055 2261314 e-mail e.mignani@dsu.f.it or v.pesci@dsu.f.it For
further information consult: www.dsu.f.it
Followingaddressescanhelpstudentstofndanaccommodation:
Student Point Via San Gallo, 25 tel. 055 2261366/2261367 - fax 055 2261368 e-mail info@student-
pointfrenze.it open from Monday to Friday from 9:00 a.m. to 1:00 p.m.
It offers incoming foreign students reception services, as well as information concerning accommodation,
museums, transport, etc. For further information consult: www.studentpointfrenze.it
109
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
a.P.t. azienda di Promozione turistica
Via A. Manzoni, 18 tel. 055 23320 - fax 055 2346286
For further information consult: www.frenzeturismo.it
Hostels in Florence
Ostello europa Villa Camerata (AIG-HI) - V.le A. Righi, 4 - Tel: +39 055 601 451;
fax: +39.055.610300
Ostello Santa Monaca - Via Santa Monaca, 6 - Tel: +39 055 268338; +39 055 239 6704; fax: +39 055
280 185 - http://www.ostello.it; e-mail: info@ostello.iOstello Archi Rossi - Via Faenza, 94 - Tel:
+39 055 290 804 - fax: +39 055 232 601; http://www.backpackingeurope.com/hosteldetail.asp?ID=99;
Ostello 7 Santi - Viale dei Mille, 11 - Tel: +39 055 504 8452 - fax: +39 055 505 7085; http://www.
eidinet.com/7santi; e-mail: 7santi@eidinet.com.
gallo doro - Via Cavour, 104 Tel: +39 50129 Firenze fax: +39 055 5522964 http://www.ostellogal-
lodoro.com
Youth Hostel Firenze 2000 - Viale Sanzio, 16 Tel +39 055 2335558 fax: 7 055 2306392 http://www.
cheap-hotel-forence.com/
Flats
Studentslookingforafatcan:
read the advertisements in the newspapers:
the most common one is La Pulce; www.lapulce.it or CasaDove www.casadove.it
check noticeboards in Faculty buildings for student advertisements;
apply to real estate agencies. The best ones, and also the cheapest ones, are those which charge for being
insertedinadatabaseofoffers/requests.Theychargeabout100tofndafat/fattoshare.
contact MILLIGAN & MILLIGAN Via Alfani 60, Firenze 50121 Tel. 055 2741600 Fax 055 268256
Email: info@milligansales.com www.italy-rentals.com Open from 9 to 12 a.m. and from 1 to 4 p.m.
COSt OF LIVINg
The cost of living in Florence (per month) is approximately:
250-350 accommodation (shared room, expenses excluded)
150-200 food
150-200 further expenses
5. tHe CItY OF FLOreNCe
tHe CItY
Seen from above, Florence appears to be a magical town. The monuments rise up majestically from behind
the splendour of their facades; the pattern of the roofs reveals the direction of hidden alleyways; the hills
surround the city harmoniously. Colours range from pink to terracotta, from the grey of stones to the green
of olives and cypresses. Florence has a wide history, involving art, banking, religion, culture and politics.
Its origins date back to the 1
st
century B.C. when it was a Roman colony. In medieval times it broke away
relatively early from feudalism: at the beginning of the 13
th
century it was already a proud and blossoming
free Comune. The development of art and culture, of the social and political sphere, culminated in the rule
of the Medici which conferred splendour on the city for over three centuries.
TheextraordinaryexpansionofFlorentinetradethroughoutEuropefrstbroughtwealthandpowertothe
Medici. The city grew remarkably in this period. It was at its most creative between the 13
th
and 16
th
centu-
ries and the glory of that period is still evident today.
From 1865 to 1871 Florence was the capital of the Kingdom of Italy.
Today, Florence can count not only on a glorious past but it is also an important centre for arts and crafts,
110
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
commerce and industry. All of these activities attract tourists from many different backgrounds and with
many different interests.
CLIMate
The climate of Florence is temperate and does not have a great temperature range. Temperatures range from
0 to 6 in winter and from 20 to 35 in the summer. Spring and autumn are marked by frequent rainfalls.
January 0/6 July 17/32
February 1/7 August 20/35
March 2/11 September 10/21
April 5/16 October 7/15
May 8/19 November 3/19
June 11/21 December 0/15
traNSPOrt: HOW tO get tO FLOreNCe
All means of transport will get you to Florence from anywhere in the world.
by train
Ferrovie dello Stato information bureau Tel. 055-46824202
Santa Maria Novella Central Station (Freccia Club Eurostar tel. 055-213517)
FirenzeRifrediStation(tel.ticketoffce:055-243344)
CampodiMarteStation(tel.ticketoffce:055-411138)
by Plane
FLORENCE airport information bureau tel. 055-3061300
PISA airport information bureau tel. 050-849300
aMerIgO VeSPuCCI Florence-Peretola Airport:
the airport is connected to Santa Maria Novella railway station by SITA, LAZZI and CAP bus lines
SITAinformationbureau:055-47821;
LAZZI information bureau: 055-363041;
CAP information bureau: 055-214637.
gaLILeO gaLILeI Pisa Airport:
the airport is connected to the Santa Maria Novella railway station by an hourly shuttle train service.
by Car
Societ autostrade information bureau tel. 840-042121
If you travel on the motorway the exits for Florence are: Firenze Nord, Firenze Scandicci, Firenze Certosa
and Firenze Sud. Motorway tolls can be paid in cash or by VIACARD, which is available at the toll-stations
but must be paid in Italian currency.
traVeLLINg IN FLOreNCe
by bus
The easiest way of travelling in Florence is by bus. Students under 26 may purchase a monthly ticket for
Euro 23. Holders of monthly tickets will need an ATAF I.D. card which can be obtained from the ATAF
offce,PiazzaStazione(PiazzaleAduaside)orfromtheFlorenceStudentPoint,VialeGramsci9/A,upon
showingtheUniversityenrolmentcertifcate.Youwillalsoneedonepassportphotograph.Busticketscan
be bought from bars, tobacconists, newsagents showing the sign biglietti ATAF (ATAF tickets), but also
from automatic distributing machines. http://www.ataf.net
by taxi
To call a taxi dial 4242 / 4390. Taxis are also parked outside railway stations and in the main city squares.
Hire cars
There are several rental car companies in Florence (cf. telephone directory). Motorbikes and bikes can also
be easily rented.
HeaLtH SerVICe
European students in possession of a European Health Insurance card or equivalent document will have ac-
cess to free health care during their stay in accordance with the Italian legislation. Students who do not have
complete health coverage in their Home country or are not EU citizens need to take an insurance policy.
ForfurtherinformationstudentsshouldaddressthefollowingOffce:
111
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Azienda Sanitaria Locale Uffcio Stranieri 10/A
Borgo Ognissanti, 20 - tel. 055-2285590
Open: Monday - Saturday, 8:00 - 12:00 a.m.
reaDINg-rOOMS aND PubLIC LIbrarIeS
Centro di Via tripoli
Managed by the Biblioteca Nazionale (National Library), it is connected to the computer network of the
Biblioteca Nazionale by a terminal.
biblioteca Comunale Centrale
Via S. Egidio, 21 - tel. 055-212533 / 212017 / 2768590 It is an open shelf and loan library, open Monday to
Friday from 9:00 a.m. to 6:45 p.m., Saturday from 9:00 a.m. to 1:00 p.m.
biblioteca di Documentazione Pedagogica
Via M. Buonarroti, 10 - tel. 055-241187 / 238011 / 242884.
It is open for consultation and loans Tuesday and Wednesday from 9:00 a.m. to 1:00 p.m. and from 2:00 p.m.
to 5:00 p.m., Friday from 9:30 to 1:00 p.m.
N.B. To use the Sala di Studio a letter of introduction is needed.
biblioteca Marucelliana
Via Cavour, 43 - tel. 055-210602 / 216243 /294393
Open for consultation and loans from Monday to Friday, 9:00 a.m. to 7:00 p.m. and Saturday, 9:00 a.m. to
1:00 p.m.
biblioteca Medicea Laurenziana
Piazza S. Lorenzo, 9 - tel. 055-210760. In the Sale Monumentali the opening hours for consultation and
loans are:
Monday to Saturday from 9:00 a.m. to 1:00 p.m.
In the Sala di Studio the opening hours for consultation and loans are:
Monday to Saturday from 8:00 a.m. to 1:40 p.m.
biblioteca Nazionale Centrale
Piazza Cavalleggeri, 1 - tel. 055-241132 / 241151.
It is open for consultation Monday to Friday from 9:00 a.m. to 6:45 p.m., Saturday from 9:00 a.m. to 1:00
p.m.
Loans: Monday to Saturday from 11:00 a.m. to 1:00 p.m., Tuesday and Thursday from 3:00 p.m. to 5:00 p.m.
biblioteca riccardiana
Via Ginori, 10 - tel. 055-212586 / 293385
Open for consultation Monday to Saturday from 8:00 a.m. to 2:00 p.m.
This list does not include municipal libraries located at the Consigli di Quartiere
LeISure tIMe
Monuments and Museums
Cradle of Italian culture, Florence boasts of many great monuments: the Duomo, the Churches of Santa
Croce,SantaMariaNovellaandSanLorenzo,theUffzi,PalazzoPitti,PonteVecchio,PalazzoVecchio,etc.
which represent only a small part of the immense artistic and historical wealth of this city. On working days,
accesstomanyscientifcmuseumsisfree.TheMuseoBotanico,theMuseodiMineralogiaeLitologia,the
Museo di Antropologia e Etnologia, the Museo di Storia della Scienza, the Museo di Geologia e Paleonto-
logia,theMuseodiStoriaNaturaleLaSpecolaareamongscientifcmuseums.
Theatres
For some shows or performances students can obtain special rates. For information apply directly to the
theatrebox-offce.ThemaintheatresinthecentreofFlorenceare:
teatro della Pergola,Via della Pergola, 12/32 - tel. 055-2347499 People under 25 can obtain special rates.
Meeting and events take place in the Saloncino of the Teatro della Pergola. For information apply directly
to the Teatro della Pergola, Centro di Promozione Teatrale, Via della Pergola12/32, tel. 055-2479651/2.
teatro Verdi,Via Ghibellina, 101 - tel. 055-212320
teatro Comunale, Corso Italia, 12 - tel. 055-27791
in the suburban area:
teatro Cinematografo Puccini, Piazza Puccini 41 - tel. 055-362067
teatro di rifredi, Via Vittorio Emanuele II, 303 - tel. 055-417604
teatro tenda,Lungarno A. Moro, 3 - tel. 055-6503068
112
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Programmes and tickets can also be obtained at the following address:
Box Offce,Via Alamanni, 39 - tel. 055-210804
Cinemas, discos, meeting places
Florence offers many leisure time activities. Cinema tickets cost on average Euro 7, cheaper entrance is
allowedinsomesuburbanmoviesoronspecialdaysandhours.Thefrstshowusuallystartsat4:00p.m.
and the last show starts at 10:45 p.m. In the evenings you can meet up in bars, beer-houses and pubs. Check
local newspapers or local magazines for addresses and opening hours and events.
SPOrt aCtIVItIeS IN FLOreNCe
Centro universitario Sportivo (CuS) di Firenze: Via Vittoria della Rovere - tel. 055-450244 / 451789
Open:MondaytoFriday,9:00-1:00p.m.and3:00-6:00p.m.http://www.cus.frenze.it
As members of the University of Florence students are entitled to take part in its sports activities. Some
activities are free while others cost a small enrolment fee, which varies according to the activity chosen.
The sporting facilities are:
Palazzetto dello Sport Universitario: Via Vittorio della Rovere, 40 Firenze tel 055150244/451789 fax
0554250336
Impianto Polivalente Padovani : Via Paoli, 21 Firenze tel 055 573821 fax 055587767
Impianto di Atletica Via Vittorio della Rovere, 40 Firenze tel 055 420244/451789 fax 0554250336
Impianto Val di Rose Polo Scientifco Universitario Via LAzzerini 213 50019- Sesto Fiorentino tel.
0554251150 fax 055420456
To join in any activity the CUS card is needed and can be obtained submitting:
two passport photographs;
amedicalcertifcate,notolderthan1year,statingthestudentsftnesstotakepartinnon-competitive
sport activities;
a document proving enrolment at the University of Florence.
6,00
For further information consult: http://www.cus.frenze.it
Late-CLOSINg POSt OFFICeS
Mostpost-offcesareopenfrom8:15a.m.to1:30p.m.
Open in the afternoon (Monday through Friday):
Via Pellicceria, 3 - tel. 055- 2736481 open from 8:15 a.m. to 7:00 p.m,
Via del Mezzetta - tel. 055- 609206
Via Gemignani - tel. 055- 3425318
Via Galliano - tel. 055- 3219231
Via Carnesecchi - tel. 055- 5533331
Via Alamanni, 1 - tel. 055- 2674931
CurreNCY eXCHaNge
Currency exchange is available at any bank (check following paragraph for opening hours). You can use
magnetic cards (credit-card, cash withdrawal card) or cash for automatic tellers open 24 hours a day.
baNKS
You can open an account at any bank by undersigning an agreement and presenting your identity card or
passport,yourtaxflenumberandyourresidencepermit.Asyoursisonlyarelativelyshortstay,bankswill
not issue cheque books or a cash withdrawal card. However you can withdraw money by using forms provi-
ded by the bank teller. You may also open a deposit account, for which you will need the same documents
as for a checking account.
teLePHONeS
Telephone booths in Florence will enable you to make calls in Italy and abroad. To phone you can use:
1) Euro coins; 2) Telephone cards (of different values) which are available at tobacconists, TELECOM
vending machines, in airports and train stations. 3) Credit cards can only be used in a limited number of
public phone booths.
113
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
teLePHONe COuNtrY CODeS
FrOM ItaLY tO:
USA S NL L GB F E
001 0046 0031 00352 0044 0033 0034
DK D CH B A G P
0045 0049 0041 0032 0043 0030 0351
PLaCeS OF WOrSHIP
In particular in the city centre there are several Catholic churches but also non Catholic ones, of different
denominations. Opening and service times are usually posted at the churches entrances.
eMergeNCY SerVICe
emergency
Municipal Police (Polizia Municipale) 055 32831/055 3283333
Immediate Police intervention (Soccorso pubblico di emergenza) 113
ambulance 118
SOS cars 116
road Police 055 50551
Fire brigade (Vigili del Fuoco) 115
Carabinieri 112
aFter HOurS DOCtOrS
For urgent medical aid every night from 8:00 p.m. to 8:00 a.m. and from 10.00 a.m. on the day before a
holiday to 8:00 a.m. of the day after a holiday.
- CASCINE, S.IACOPINO, FORTEZZA DA BASSO, S.MARIA NOVELLA, DUOMO, LUNGARNO
VESPUCCI tel. 055 2339456
- VIA del PROCONSOLO, VIA CAVOUR, VIA MARTELLI, P.ZA DEI GIUDICI, LUNGARNO DIAZ,
VIALIDICIRCONVALLAZIONEfnoaP.ZZADELLALIBERTA,LUNGARNODELLAZECCAtel.
055-2339456
- LE CURE, FAENTINA, TRESPIANO, CAMPO DI MARTE, BOLOGNESE, BELLARIVA, COVER-
CIANO, ROVEZZANO, SETTIGNANO, OBERDAN, VARLUNGO tel. 055 679293
- GAVINANA, SORGANE, RICORBOLI, BADIA A RIPOLI Tel 055 6530333
- PONTE DI MEZZO, FIRENZE NOVA, OLMATELLO, VIALE GUIDONI 055 419779
- NOVOLI, PERETOLA, BROZZI, OSMANNORO 055 315225
NIgHt CHeMIStS
- PAGLICCI, VIA DELLA SCALA 61 Firenze Tel 055 215612
- DI RIFREDI P.ZZA DALMAZIA 24R Firenze Tel 055 4220422 / 055 4360800
The addresses of the nearest after-hours chemists are indicated outside every Pharmacy.
LOSt Or StOLeN DOCuMeNtS
Your charge can be presented at the Police Headquarters (Questura) or at the police station and at the Ca-
rabinieri station of the district where you live (open 24 hours a day).
uSeFuL teLePHONe NuMberS
Consulates
Austria, Lungarno Vespucci, 58 055 2654222
Belgium, Via de Servi, 28 055 282094
Denmark, Via de Servi, 13 055 211007
Finland, Via Strozzi, 6 055 293228
France, Piazza Ognissanti, 2 055 2302556
Germany, Lungarno Vespucci, 30 055 294722
Great Britain, Lungarno Corsini, 2 055 284133
114
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Luxembourg, Via Palestro, 4 055 2676050
Norway, Via Capponi, 26 055 2479321
Netherlands, Via Cavour, 81 055 475249
Spain, Via dei Servi, 13 055 212207
Sweden, Via Bonifacio Lupi, 14 055 499536
Other
Prefettura, Via Cavour, 1 055 27831
Questura, Via Zara, 2 055 49771
115
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
GLOSSARIO
a
accesso programmato
Laccesso programmato si riferisce a quei Corsi di Studio che prevedono un numero massimo di iscritti
per ogni Anno Accademico. Laccesso a tali corsi avviene esclusivamente attraverso il superamento di una
provadiammissione.Lagraduatoriafnaledellaprovadiammissionedeterminalelencodeglistudentiche
saranno ammessi al corso.
Per alcuni corsi il numero programmato stabilito a livello nazionale (Medicina e chirurgia, Odontoiatria e
protesidentaria,laureetriennalidelleprofessionisanitarie).Cisignifcacheiprogrammieladatadisvol-
gimento delle prove di ammissione a tali corsi sono uguali in tutta Italia. Per altri corsi (Scienze Motorie) il
numero dei posti disponibili stabilito dal singolo ateneo, cos come i programmi e la data di svolgimento
delle prove di ammissione.
anno accademico
Periodo di 12 mesi, con inizio il 1 ottobre, in cui si svolgono le attivit didattiche e di verifca (lezioni,
esami, laboratori, ecc.). Allinterno dellanno accademico lo svolgimento di lezioni, esercitazioni e attivit
di laboratorio ha luogo generalmente da ottobre a giugno secondo il calendario dei singoli Corsi di Studio.
appello
Indicaladata(oilperiodo)nellaqualefssatolesame.Ilperiodochecontieneisingoliappellidetta
Sessione (per esempio, la sessione autunnale pu andare da settembre a novembre).
attivit formativa
Perattivitformativasiintendeogniattivitorganizzataoprevistadalleuniversitalfnediassicurarela
formazione culturale e professionale degli studenti, con riferimento, tra laltro, ai corsi di insegnamento,
ai seminari, alle esercitazioni pratiche o di laboratorio, alle attivit didattiche a piccoli gruppi, al tutorato,
allorientamento, ai tirocini, ai progetti, alle tesi, alle attivit di studio individuale e di autoapprendimento.
Lattivit formativa che lo studente deve effettuare durante il suo percorso universitario articolata in 6
tipologie:
a) attivit formative di base (che garantiscono la formazione di base);
b) attivit formative caratterizzanti (che sono proprie della classe di appartenenza del Corso);
c) attivit formative a carattere interdisciplinare (che hanno lo scopo di impedire una formazione eccessi-
vamente settoriale);
d) attivit formative a scelta (dello studente);
e)attivitformativeinerentiallaprovafnaleeallaconoscenzadiunalinguastraniera(richiestapertuttii
corsi di laurea);
f) altre attivit formative (conoscenze linguistiche, conoscenze informatiche, tirocini, capacit relazionali).
A ciascun gruppo di attivit formative assegnato un numero di crediti..
Autocertifcazione
Dichiarazionedellinteressatochesostituiscealcunicertifcati(es.esamisostenuti,titolodistudio,etc.).
b
bando
Comunicazione per far conoscere a tutti gli utenti che si svolger una gara o un concorso (bando di gara o
bando di concorso). Normalmente tale comunicazione pubblicata sui giornali quotidiani, sulla gazzetta
uffcialeallalbouffcialeesulsitowebdellUniversitecontienetutteleinformazioniutiliperpartecipare.
borsa di studio
Somma assegnata a studenti meritevoli perch possano dedicarsi alla loro attivit di studio. Le borse di
studio sono erogate dallAzienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario.
116
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
C
Carico didattico
Quantit di lavoro di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto ad uno studente in possesso
di unadeguata preparazione iniziale, per lacquisizione di conoscenze, capacit e comportamenti previsti
dagli obiettivi di apprendimento del corso di studio.
Carriera universitaria
Percorso formativo seguito da ogni singolo studente. Con questo termine si comprende non solo la succes-
sione degli anni accademici di iscrizione, ma anche: la sede universitaria e il corso di studio a cui stato
iscrittoperciascunanno,nonchicreditimaturatiperciascunannodiiscrizione.LaCarrierauniversitaria
si conclude solo con la rinuncia agli studi o con il conseguimento di un titolo.
Classi delle lauree
Le Classi raggruppano corsi di studio dello stesso livello e ambito disciplinare: i corsi che vengono istituiti
allinterno delle Classi condividono gli stessi obiettivi formativi qualifcanti. Ogni Ateneo pu attivare,
allinternodiunaspecifcaClasse,unaseriedicorsiperiqualiliberodistabilireledenominazioniein
parteiprogrammi.IlMinisterodellIstruzione,dellUniversitedellaRicercahadefnito42classidilaurea
di primo livello (DM 04/08/2000) e 104 classi di laurea specialistica (DM 28/11/2000).
Collaborazione a tempo parziale
Collaborazione retribuita che gli studenti universitari possono prestare presso le strutture dellAteneo, per
un monte ore non superiore a 150 annue. I requisiti e le modalit sono pubblicati in appositi bandi di con-
corso.
Consiglio di Corso di Studi
Ogni Corso di Studi (laurea, dottorato, ecc.) viene retto da un Consiglio di Corso di Studi (composto da
docenti e studenti) che si occupa di decidere i contenuti formativi e le attivit del corso stesso; il Consiglio
stabilisce inoltre la coerenza tra i crediti assegnati alle attivit e gli obiettivi formativi del Corso. Il Consi-
glio delibera sulleventuale riconoscimento di crediti formativi derivanti da attivit formative svolte dallo
studente al di fuori del Corso di Studi.
Consiglio di Facolt
Organo di programmazione costituito dal Preside, dai professori, dai ricercatori e da una rappresentanza di
studenti che delibera su tutte le materie didattiche di competenza della Facolt.
Correlatore
Figurachesiaffancaalrelatorenellafasediredazionedellatesidilaureaechepartecipaattivamentealla
discussione della tesi stessa.
Corsi integrati
Corsiuniversitaricaratterizzatidadisciplineappartenentiallostessosettorescientifco,eperiquali,pur
essendociadesempiolezionielaboratoriseparati,previstaunavalutazionefnalecomune.
Corso di laurea specialistica a ciclo unico
Corsi regolati da normative dellUnione Europea che non prevedono un percorso triennale ma il consegui-
mento del titolo di studio solo dopo un percorso di laurea specialistica (quindi dopo 5 o 6 anni).
Corso di Laurea di Primo Livello
Il Corso di laurea di primo livello (DM n. 509/99 art. 1 comma 1, art. 3 commi 1, 3, 4, art. 6 comma 1, art. 7
comma1,art.8comma2,art.9commi3,4)siarticolain3annidistudioehalafnalitdiassicurareallo
studenteunadeguatapadronanzadimetodiecontenutiscientifcigenerali,nonchlacquisizionedispecif-
che conoscenze professionali. Le lauree di I livello sono raggruppate in 42 classi secondo obiettivi formati-
vicomuni(DM04/08/2000).Iltitolodidottoresiconsegueaseguitodelsuperamentodiunaprovafnale
(le cui modalit sono stabilite dai singoli Consigli di Corso di Laurea) e con lacquisizione di 180 crediti.
Per poter accedere alla laurea di primo livello occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria
117
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
superiore o di altro titolo di studio conseguito allestero, riconosciuto idoneo. Il laureato potr inserirsi nel
mondo del lavoro, accedere alle libere professioni o proseguire gli studi con un Corso di Laurea specialisti-
ca o con un master di primo livello.
Corso di laurea di secondo livello Laurea specialistica
Il Corso di Laurea di II livello o laurea specialistica uno dei possibili percorsi formativi cui si accede dopo
il conseguimento della laurea di I livello ed ha lobbiettivo di fornire allo studente una formazione di livello
avanzatoperleserciziodiattivitdielevataqualifcazioneinambitispecifci(DMn.509/99,art.3comma5).
I corsi di laurea specialistica sono raggruppati in 104 classi secondo obiettivi formativi comuni (DM
28/11/2000). Il titolo di dottore magistrale si consegue con la frequenza di un percorso di studio che ha la
durata di due anni e con lacquisizione di 120 crediti. Il Corso di Laurea specialistica prevede, al termine
del percorso formativo, lelaborazione e la discussione di una tesi. La laurea specialistica consente linseri-
mento nel mondo del lavoro o il proseguimento degli studi con un master di secondo livello oppure con il
dottorato di ricerca.

Corso di studio
Tutti quei corsi che prevedono il rilascio di un titolo accademico: Corso di Laurea, di Laurea specialistica,
di specializzazione, di dottorato di ricerca e master.
Credito Formativo universitario (CFu)
la misura del volume di lavoro di apprendimento, compreso lo studio individuale, richiesto ad uno stu-
dente in possesso di adeguata preparazione iniziale per lacquisizione di conoscenze e abilit nelle attivit
formative previste dagli ordinamenti didattici dei corsi di studio. Al credito formativo universitario cor-
rispondono 25 ore di lavoro per studente (D.M. 509/99).I CFU misurano quindi il lavoro necessario allo
studente per acquisire conoscenze e competenze in una determinata disciplina sia attraverso le attivit
formativechelostudioindividuale,esiottengonosoloinseguitoalsuperamentodelleprovedifnecorso
(a prescindere dal voto ottenuto).
D
Database
linsieme di archivi organizzati in maniera tale da renderne pi agevole la gestione e lutilizzo da parte
degli utenti
Debito Formativo
Con il diploma di maturit lo studente si pu iscrivere a qualunque Corso di Laurea triennale, a prescindere
dallaveremaistudiatoprimalemateriechelorappresentano.AllAteneospettadiverifcareilcurriculum
di studi dello studente in relazione ai prerequisiti che vengono ritenuti necessari per accedere al corso
scelto. Tali requisiti vengono pubblicizzati tramite il regolamento del corso di studi. Questa verifca pu
evidenziare delle lacune (i debiti formativi) che dovranno essere recuperate nelle forme che ciascun corso
di studio decider.
Decreto
Attouffcialeconcuiilcapodiunamministrazionecomunicaunapropriadecisione(peresempio:ilmi-
nistro pu emanare un decreto ministeriale, o il rettore delluniversit pu emanare un proprio decreto).
Dipartimento
UnitamministrativadecentratadellAteneocheraggruppaunoopisettoridiricercaomogeneiperfnio
permetodi.Sitrattadiunastrutturafnalizzataallaorganizzazioneeallagestionedellattivitdiricerca.
Disciplina
unamateriadiapprendimentoerientrainunsettorescientifco-disciplinare.
Dottorato di ricerca
Corsodistudioediricercanoninferioreatreanni,fnalizzatoallapprendimentodellindaginescientifca
e metodologica di ricerca. Il titolo conferito dal Ministero a coloro che hanno conseguito, a conclusione
118
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
dellomonimocorsodistudi,risultatidirilevantevalorescientifcodocumentatidaunadissertazionescritta.
Durata dei corsi di studio
Convenzionalmente la durata della laurea triennale di tre anni e quella della laurea specialistica di ulte-
riori due anni (da qui la formula del 3+2). Il conseguimento di un titolo di studio non per tanto legato al
numero di anni ma allacquisizione di crediti: 180 per la laurea e ulteriori 120 per la laurea specialistica.
e
equipollenza
Siintendecontaleterminelaparifcazioneeilriconoscimentodeititoliaccademiciconseguitiallestero
con quelli italiani.
erasmus
ilprogrammadimobilitstudentescachecollegaleUniversitdellaComunitEuropeaconlafnalit
dello scambio di studenti e docenti degli Stati membri, lerogazione di borse di studio e il riconoscimento
sul territorio della Comunit dei periodi di formazione.
esame di laurea
Provafnaledelcorso,allaqualelostudente,inregolaconilversamentodelletasseedeicontributirichiesti,
accede dopo aver conseguito tutti i crediti nelle attivit formative (vedi) previste dal piano di studi e nella
quale viene discussa la tesi di laurea (vedi). La votazione minima 66/110 e quella massima 110/110, alla
quale pu essere aggiunta la lode.
Esame di proftto
Verifcadiprofttochelostudentedevesostenereesuperareperogniinsegnamentoprevistodalpianodi
studiuffcialee/oindividualedelpropriocorsodistudio.Lavotazioneminima18/30equellamassima
30/30; al voto massimo pu essere aggiunta anche la lode. Il superamento dellesame consente lacquisizio-
ne dei crediti previsti per ciascun insegnamento del corso.
esercitazioni
Attivit pratiche su argomenti trattati a lezione da svolgersi sul campo, anche presso strutture pubbliche o
private, dove lo studente potr essere chiamato ad operare. Possono essere individuali o guidate, svolte cio
sotto la supervisione di un docente.
F
Facolt
La struttura allinterno della quale attivo almeno un Corso di Studi. Ogni Facolt retta dal Consiglio di
Facolt (presieduto dal Preside) che assicura il coordinamento delle attivit didattiche relative ai corsi di
studio.
Faq
AcronimodiFrequentlyAskedQuestions,ciodomandechiestefrequentemente.Sitrattadilistedellepi
frequenti domande e delle relative risposte a proposito di un servizio offerto in rete. Il loro scopo quello
di aiutare i nuovi utenti a capire le principali caratteristiche del servizio, chiarendo in anticipo i dubbi pi
frequenti.
I
Idoneit
Formediverifcachenondannoluogoavotazioneintrentesimimachepermettonocomunquediacquisire
crediti.
Immatricolazione
Iscrizione per la prima volta di uno studente ad un corso di studio universitario. In genere, lo studente
in possesso di un titolo di studio di scuola superiore e quindi viene immatricolato al primo anno di corso.
Lanno accademico di immatricolazione segna linizio di una nuova carriera universitaria.
119
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Insegnamento
Linsegnamento, detto anche corso, la materia da frequentare nella quale poi sostenere gli esame e otte-
nere i crediti previsti. Ad ogni insegnamento imputato un valore in crediti.
Inserimento nel mondo del lavoro (job placement)
AttivitfnalizzataafacilitarelinserimentodeilaureatidellaFacoltnelmondodellavoro.
L
Laboratorio
Le attivit di laboratorio sono attivit pratiche, svolte sotto la guida di docenti, che consentono di sviluppare
argomenti trattati in modo teorico durante le lezioni, anche attraverso lutilizzo di strumenti informatici o
apparecchiaturespecifche.
Leonardo
Programma dellUnione Europea con il quale gli studenti e i laureati in possesso di determinati requisiti
(stabiliti nel bando) hanno la possibilit di effettuare un periodo di formazione e tirocinio presso unimpresa
di uno Stato membro dellUnione.
Lezione
Attivit didattica di tipo teorico che si svolge in aula. Alle lezioni associato lo studio individuale da parte
dello studente.
Libretto
Rilasciatoalmomentodellimmatricolazione,ildocumentofondamentaleperognistudente;suessoven-
gono infatti trascritti i voti conseguiti in ogni esame, costituendo quindi il resoconto della sua carriera
universitaria.
Login
Procedura di accesso a un computer o ad un servizio informativo remoto attraverso lidentifcazione di
utenti autorizzati (precedentemente registrati)
Logout
Procedura di uscita dal computer o da un servizio informativo remoto una volta terminata la sessione.
M
Manifesto degli studi (di ateneo)
Documento pubblicato ogni anno dallAteneo con lelenco dei corsi, i requisiti di accesso e le notizie ammi-
nistrative necessarie per limmatricolazione e liscrizione allanno accademico.

Manifesto degli Studi (di Corso di Studi)
Documento pubblicato ogni anno da ogni Corso di Studi, nel quale vengono illustrati il piano degli studi
uffcialeconlelencodegliinsegnamentiattivatiperquellannoaccademico(suddivisiperannieperiodi),
e il corrispettivo in crediti; le indicazioni delle eventuali propedeuticit; le norme relative alle iscrizioni e
alle frequenze; le date di inizio delle lezioni; i termini entro i quali presentare le eventuali proposte di piani
di studio individuali.
Master
Si tratta di corsi concernenti la formazione professionale avanzata e settoriale (decreto n. 509/99, art. 3
comma 8), per la cui ammissione richiesto il conseguimento della laurea universitaria di primo livello
(per i master di I livello) o di laurea specialistica (per i master di II livello). La partecipazione riservata a
un numero ristretto di partecipanti per garantire la guida personale di docenti e tutor; la selezione avviene
attraversocolloquioaltreformediverifca.IltitolodiMasteruniversitariosiconsegueconlacquisizione
di un minimo di 60 crediti.
120
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Matricola
il numero progressivo che viene assegnato a ogni studente al momento delliscrizione al primo anno di
ogni Corso di Laurea o di diploma universitario; nel gergo universitario indica quindi gli studenti del primo
anno.
M.I.u.r.
Acronimo di Ministero dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca
IlM.I.U.R.hailcompitodipromuovere,inattuazionedellarticolo9dellaCostituzione,laricercascientif-
ca e tecnologica e lo sviluppo delle universit e degli istituti di istruzione superiore di grado universitario.
Mora
Ritardo nel compimento di un obbligo (es. nel pagamento delliscrizione) che comporta una sanzione (pa-
gamento dei diritti di mora)
Mutuabile
Termine con il quale si intende indicare la possibilit di sostituire unattivit formativa relativa al proprio
pianodistudi(insegnamento,laboratorio,ecc.)conunaltrageneralmenteaffneerogatadaunaltroCorso
di Studi.
N
Nulla osta
Dichiarazione scritta con cui unamministrazione afferma che non esistono ostacoli a compiere una deter-
minata attivit.
Numero chiuso
Si riferisce ai Corsi di Studio ad accesso programmato (vedi), per i quali il numero massimo degli studenti
ammessiadogniA.A.defnitosubasenazionaleolocale,enonpuesseremodifcato.
O
Obiettivo formativo
Linsiemediconoscenzeecompetenzechecaratterizzanoilprofloculturaleeprofessionalealconsegui-
mentodellequalifnalizzatoilcorsodistudio(art.1decreto3novembre1999n.509).
Offerta didattica
Complesso di contenuti ed esperienze formative (esercitazioni, laboratori, tirocini, etc.) che sono oggetto
dei vari insegnamenti e delle altre attivit formative.
Offerta formativa
Il complesso dei Corsi di Studio erogati da un Ateneo nel suo insieme o da una Facolt.
Ordinamento
la struttura dei corsi di laurea. Vi sono indicate le aree didattiche, gli insegnamenti fondamentali, il totale
degli insegnamenti complementari, le attivit di tirocinio obbligatorie, e ogni altra indicazione relativa alla
didattica.
Ordinamento didattico di un corso di studi
Gli Ordinamenti Didattici di ciascun corso di studio, nel rispetto del decreto generale sulla autonomia (DM
509/99), dei successivi decreti ministeriali e del Regolamento Didattico di Ateneo, contengono:
a)ladenominazionedelcorsodistudio,conlarelativaclassediappartenenza,nonchlaformulazionedegli
obiettivi formativi del corso stesso;
b) il quadro generale delle attivit formative;
c) i crediti assegnati alle diverse tipologie di attivit formative, riferendoli, quando previsto, ad ambiti e
settoriscientifcodisciplinarinellorocomplesso;
d)lecaratteristicheelemodalitdisvolgimentodellaprovafnaleperilconseguimentodeltitolodistudio.
121
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
Orientamento
Lattivit che ha lo scopo di assistere nella scelta universitaria gli studenti degli ultimi anni delle scuole
secondarie superiori che intendono intraprendere un percorso universitario. Allinterno del Servizio orien-
tamento rientrano anche sia lattivit di orientamento in itinere, rivolta agli studenti gi iscritti, che lorien-
tamento al mondo del lavoro (tirocini e placement).
P
Password
Unasequenzadicaratteri(lettere,numeri)che,insiemeallousername,permettediidentifcareunutente
specifcoduranteunaproceduradilogin.
Piano di studi
lelenco delle attivit formative, suddivise per anno di corso, di un corso di studi.
Precorsi
Attivit didattiche rivolte alle aspiranti matricole che servono a colmare eventuali lacune nella preparazione
pre-universitaria e di accedere ai corsi di laurea con una adeguata preparazione di base. Si tratta solitamente
dicorsidisostegnosvoltiinsettembre,primadelliniziouffcialedellelezioni.
Preiscrizione
Le preiscrizioni universitarie interessano tutti gli studenti dellultimo anno delle scuole superiori. Si effet-
tuano solo via Internet, compilando un modulo telematico accessibile dal sito del Ministero dellIstruzione
dellUniversit e della Ricerca, in cui lo studente indica le sedi universitarie presso le quali intende preiscri-
versi e larea didattico-culturale o i corsi verso i quali orientato.
Previgente Ordinamento (PO)
Si riferisce ai Corsi di Studio previsti dallordinamento universitario in essere prima dellentrata in vigore
del D. M. 509/99, la cui durata variava dai 4 ai 6 anni.
Propedeuticit
Indica la precedenza di alcuni esami rispetto ad altri, per i quali sono considerati come una introduzione.
Per sostenere alcuni esami necessario quindi aver sostenuto i relativi esami propedeutici.
Prova di ammissione
Riferita ai corsi ad accesso programmato/a numero chiuso (vedi), una prova selettiva la cui graduatoria
fnaleserveastabilireinominativideglistudentiammessialcorsoinquestione.
r
Rappresentanze studentesche
Sono i rappresentanti degli studenti eletti ogni due anni in alcuni organi collegiali dellUniversit.
regolamento didattico del corso di studio
Atto normativo che in conformit con lordinamento didattico e nel rispetto della libert di insegnamento e
deidirittiedoverideidocentiedeglistudentispecifcaidettagliorganizzatividelcorsodistudio.
I Regolamenti Didattici dei corsi di studio contengono:
a)lelencodegliinsegnamenticonlaindicazionedeisettoriscientifcodisciplinaridiriferimentoedella
eventualearticolazioneinmoduli,nonchdellealtreattivitformative;
b) i crediti relativi ad ogni insegnamento e ad ogni altra attivit formativa di cui al punto precedente, nel
rispettodeltotaledeicreditiassegnatoaisettoriscientifcio-disciplinarioaltraattivitformativa;
c)lindividuazionediappositemodalitorganizzativerivoltespecifcatamenteastudentiimpegnatiinat-
tivit lavorative;
d) i curricula offerti agli studenti e le regole di presentazione, ove necessario, dei piani di studio individuali;
e) le propedeuticit;
f)lemodalitperdefnirelacorrispondenzatraicreditiformativiuniversitariprevistidalcorsoequelli
acquisibili presso altre istituzioni universitarie nazionali o estere e o soggetti esterni alluniversit;
122
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
g)latipologiadelleformedidattiche,ancheadistanza,degliesamiedellealtreformediverifcadelpro-
ftto;
h)lemodalitdiverifcadellaconoscenzaobbligatoriadiunadellelingueuffcialideipaesimembridellU-
nione Europea con riferimento ai livelli richiesti per ogni lingua;
i) lobbligo di frequenza per particolari attivit formative, regolamentato dalla struttura didattica.
relatore
il docente che aiuta e segue lo studente nella scelta dellargomento e nellelaborazione della tesi di laurea,
necessaria per il conseguimento della laurea, sia di primo che di secondo livello.
rettore
il rappresentante legale dellUniversit. Presiede il Senato Accademico ed il Consiglio di Amministra-
zione, viglila sul funzionamento delle strutture e dei servizi delluniversit, programma lattivit didattica
e di ricerca.
rinuncia agli studi
Atto con cui uno studente rinuncia formalmente a proseguire gli studi. Si tratta di una dichiarazione irre-
vocabile.
S
Sbocchi professionali
Settori del mercato del lavoro in cui il laureato pu trovare impiego.
Seminario
Attivit didattica complementare che consente di approfondire determinati argomenti di un corso di inse-
gnamento.
Senato accademico
lorgano di programmazione, di coordinamento, di indirizzo e di controllo delle attivit di didattica e di
ricerca.
SSD - Settore scientifco-disciplinare
Raggruppamentodidisciplineinbaseacriteridiomogeneitscientifcaedidatticalegatiallecompetenze
richiesteperlamateria.Ilsettorescientifco-disciplinarediognidisciplinastabilitodadecretiministeriali.
t
tesi di laurea
lelaborato presentato dallo studente durante lesame di laurea, e discusso davanti alla commissione di
tesi. Nella tesi lo studente sviluppa un progetto o una ricerca originale, in genere su un argomento relativo a
un insegnamento compreso nel proprio piano di studi. svolto sotto la guida di un docente che ha il ruolo
di relatore.
tirocinio
Attivit formativa svolta dagli studenti presso aziende o enti esterni alluniversit. Tale attivit presuppone
lapredisposizionediunprogettoformativo;inoltreimportantechevenganoidentifcatelefgureditutor
aziendale e accademico, i quali avranno il compito di seguire e supportare lo studente nel suo periodo di stage.
titolo di studio
Titolo accademico conseguito al termine di un corso di studio istituito dalluniversit. Ha la stessa validit
in tutte le universit italiane.
trasferimento
Il termine trasferimento viene utilizzato, secondo la prassi usata anche in passato, per indicare il passag-
gio di uno studente proveniente da un Corso di Laurea di un Ateneo ad un Corso di Laurea di un Ateneo
diverso.
123
G
U
I
D
E

F
O
R

S
O
C
R
A
T
E
S
/
E
R
A
S
M
U
S

I
N
C
O
M
I
N
G

S
T
U
D
E
N
T
S
tutorato
Attivit di accompagnamento degli studenti durante il loro percorso formativo.
u
universit
Istituzione che si articola in Facolt e Dipartimenti cui fanno capo corsi di laurea, master, corsi di perfe-
zionamento, scuole di specializzazione. Gli organi direttivi e gestionali dellUniversit sono: il Rettore, il
Senato Accademico, il Consiglio di Amministrazione.
username
Unasequenzadicaratteri(lettere,numerietc)che,insiemeallapassword,permettediidentifcareunutente
specifcoduranteunaproceduradilogin.
V
Valutazione della didattica
Sistemafnalizzatoallottimizzazionedelladidatticaattraversoilqualeglistudentipossonoesprimereil
loro giudizio su diversi aspetti concernenti la didattica. Il sistema di valutazione della didattica organizza-
to secondo le seguenti tappe: predisposizione del questionario, rilevazione (distribuzione del questionario),
acquisizione dei dati, elaborazione dei dati, consegna dei risultati ai docenti, commenti dei risultati.
Tipografa Contini s.r.l.
via Garibaldi, 98
50019 Sesto Fiorentino (Firenze)