Sei sulla pagina 1di 11
REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA
REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA

REGIONE CALABRIA

REPUBBLICA ITALIANA

Avviso pubblico per la selezione di soggetti attuatori delle iniziative/eventi di valenza trasversale programmati dalla Giunta regionale della Calabria con deliberazioni n 849 del 21 dicembre 2010 e n. 29 del 24 gennaio 2011

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

1

1. QUADRO DI RIFERIMENTO

La Regione Calabria, in attuazione degli artt. 3 e 9 della Costituzione e del proprio Statuto, sostiene le iniziative degli Enti locali, Fondazioni, Associazioni, Istituti culturali, Università, Musei, Biblioteche e dei soggetti che a vario titolo operano nel campo della ricerca della produzione e della promozione culturale ed artistica, anche come strategia per attenuare e in prospettiva eliminare gli squilibri socioculturali presenti nel territorio regionale. A partire dagli anni '80, l’assetto normativo della Regione si è strutturato in maniera articolata prevedendo diverse Leggi di settore, con le relative procedure di attuazione, dedicate alle singole aree di intervento della Cultura (Musei, Biblioteche, Promozione Culturale, Teatri, etc.). Tale quadro normativo è stato recentemente superato, nelle procedure, dalla Legge regionale 12 giugno 2009, n. 19 “Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e finanziario (Collegato alla manovra di finanza regionale per l’anno 2009)” che istituisce, “a decorrere dall'esercizio finanziario 2009, il fondo unico per la cultura” Il fondo, nelle more dell'approvazione del Testo Unico per la cultura e i beni culturali, così come stabilito dalla legge regionale 15 gennaio 2009, n. 4, è attivato mediante un programma annuale, che dovrà prevedere l'attuazione di uno o più avvisi pubblici. Il Programma Annuale 2010, approvato con DGR n 419 del 7 giugno 2010 e reso esecutivo con DGR n 483 del 29 giugno 2010 di presa d'atto del parere favorevole della Terza Commissione consiliare, prevede l’attivazione delle seguenti Linee:

1 – Sostegno all’attuazione di programmi ed iniziative culturali

2 – Interventi di rafforzamento del sistema bibliotecario regionale

3 – Promozione di iniziative trasversali di competenza regionale

Il presente Avviso viene promosso in attuazione della Linea 3 “Promozione di iniziative trasversali di competenza

regionale” del Programma annuale 2010.

2 Finalità dell’Avviso

L’Avviso è finalizzato alla selezione dei soggetti attuatori degli eventi/iniziative di valenza trasversale programmati dalla Giunta regionale della Calabria con deliberazioni n 849 del 21 dicembre 2010 e n. 29 del 24 gennaio 2011

3 Oggetto dell’Avviso

3.1 Eventi/iniziative Gli eventi/iniziative per la cui attuazione è emanato il presente Avviso sono di seguito dettagliati:

Codice

Denominazione Evento/Iniziativa culturale

Evento/iniziativa

culturale

EC01

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Lorenzo Calogero

EC02

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Saverio Strati

EC03

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Sharo Gambino;

EC04

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Nicola Zitara;

EC05

Festival della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza;

EC06

Iniziative per la valorizzazione e la digitalizzazione del patrimonio fono-musicale di qualità presente in Calabria;

EC07

Iniziativa per la promozione della poesia giovanile (Festival della poesia);

2

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

EC08

iniziative per la promozione delle esperienze di produzione cinematografica del bacino del mediterraneo

EC09

Azioni per la diffusione della cultura nei luoghi ad alto tasso di criminalità mafiosa

EC10

Evento per la celebrazione del giudice Antonino Scopelliti in occasione del ventennale dalla sua uccisione;

EC11

Settimana della fondazioni;

EC12

Interventi per il sostegno alla delocalizzazione dell’alta formazione artistica e musicale

EC13

Giornata nazionale dei testimoni di giustizia

EC14

Azioni per il sostegno alle celebrazioni del 150 anniversario dell’Unità d’Italia

EC15

Azioni per la valorizzazione delle iniziative nate nell’ambito di realtà associative a valenza ambientalista

EC16

Iniziative per la valorizzazione e diffusione della cultura storico-letteraria calabrese

3.2 Caratteristiche tecniche di massima degli eventi/iniziative

Codic

Denominazione

 

Descrizione dei servizi richiesti

 

e

Evento/Iniziativa culturale

 

EC01

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Lorenzo Calogero

Convegno di rilievo nazionale con esperti di chiara fama di poesia e di letteratura

Rappresentazione teatrale relativa all’opera/vita dell’autore

 

EC02

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Saverio Strati

Convegno

di rilievo nazionale con esperti di chiara fama di

narrativa e di letteratura

 

EC03

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Sharo Gambino;

Catalogazione del patrimonio librario dell’intellettuale.

 

Diffusione, promozione e messa a disposizione pubblica del patrimonio bibliografico dell’intellettuale

EC04

Iniziativa di diffusione e promozione delle opere di Nicola Zitara;

Catalogazione del patrimonio librario dell’intellettuale.

 

Diffusione,

promozione e

messa

a

disposizione pubblica

del

patrimonio bibliografico dell’intellettuale

EC05

Festival della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza;

Attività di allestimento ed animazione degli spazi,

 

attività di laboratorio e convegnistica,

 
 

attività di comunicazione e promozione del festival,

 

coinvolgimento degli editori

 

EC06

Iniziative per

la

Catalogazione e digitalizzazione del patrimonio fono-musicale di qualità presente in Calabria;

valorizzazione

e

la

digitalizzazione

del

Diffusione e promozione del patrimonio acquisito

 

patrimonio fono-musicale di qualità presente in Calabria;

 

EC07

Iniziativa per la promozione della poesia giovanile (Festival della poesia);

Attività di allestimento ed animazione degli spazi,

 

attività di laboratorio e reading di poesie,

 

attività di comunicazione e promozione del festival

 

EC08

Iniziative per la promozione

Attività di allestimento ed animazione degli spazi,

 

3

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

 

delle esperienze

di

Attività di laboratorio e proeizioni,

 

produzione cinematografica del bacino del mediterraneo

Attività di comunicazione e promozione dell’evento.

EC09

Azioni per la diffusione della cultura nei luoghi ad alto tasso di criminalità mafiosa

Laboratori di diffusione della cultura della legalità negli spazi associativi siti nei territori di ambito comunale esposti al fenomeno della criminalità mafiosa

EC10

Evento per la celebrazione

Convegno di rilievo nazionale con esperti e testimonial

del

giudice

Antonino

Scopelliti

in

occasione

del

ventennale

dalla

sua

uccisione;

 

EC11

Settimana della fondazioni;

Attività di raccolta ed analisi delle proposte di iniziative delle 39 fondazioni/Istituti riconosciuti con Leggi Regionali;

Attività di allestimento ed animazione degli spazi da individuare

Attività di comunicazione e promozione dell’evento da realizzare nel mese di ottobre 2011

EC12

Interventi per il sostegno alla delocalizzazione dell’alta formazione artistica e musicale

Laboratori di diffusione e di studio della musica in Comuni privi di Istituti di alta formazione artistica e musicale

EC13

Giornata nazionale dei testimoni di giustizia

Convegno di rilievo nazionale

 

EC14

Azioni per il sostegno alle

Presentazione libro Separati in Partia di Giovanni Floris con spettacolo teatrale +mostra+concerto di musica etnica a Melito Porto Salvo

celebrazioni

del

150

anniversario

dell’Unità

d’Italia

Presentazione libro Sud - un sogno possibile di

Renato Brunetta

 

con la proiezione di Noi Credevamo di Mario Martone + mostra

+

concerto di musica etnica a Mongiana

Presentazione libro Il regno del Nord di Arrigo Petacco spettacolo teatrale + mostra + concerto di musica etnica Gambarie

Presentazione libro L'identità Italiana di Ernesto galli della Loggia con spettacolo teatrale + mostra + concerto di musica etnica a Soveria Mannelli

con

a

Presentazione libro Il Sangue del Sud - Giordano Bruno Guerri con la proiezione di Noi Credevamo di Mario Martone + mostra

+

concerto di musica entina a Rossano

Presentazione libro Viva l’Italia di Aldo Cazzullo con spettacolo teatrale + mostra + concerto di musica etnica a Gerace

Presentazione libro Sud , Un viaggio civile e sentimentale di Marcello Veneziani con spettacolo teatrale + mostra + concerto di musica etnica a Pizzo Calabro

Presentazione libro Controstoria dell'Unità d'italia di Gigi di Fiore con la proiezione di Noi Credevamo di Mario Martone + mostra

+

concerto di musica etnica a Rovito

Presentazione libro Terroni - Pino Aprile con spettacolo teatrale

+

mostra + concerto di musica etnica in Sila (Parco nazionale)

Presentazione della Rivista Limes con il direttore Caracciolo con spettacolo teatrale + mostra + concerto di musica etnica a Crotone.

4

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

   

Comunicazione integrata delle iniziative

Individuazione dei luoghi idonei allo svolgimento delle iniziative di concerto con i Comuni delle sedi individuate.

L’attuazione delle iniziative suddette comporta la presenza degli autori dei libri presentati

EC15

Azioni per la valorizzazione

Ciclo di tre convegni di promozione della cultura calabrese connessa ai beni ambientali

delle

iniziative

nate

nell’ambito

di

realtà

 

associative

a

valenza

ambientalista

EC16

Iniziative

per

la

Ciclo di tre convegni associati ad altrettante rappresentazioni teatrali per la promozione e diffusione di intellettuali e artisti calabresi ( diversi da quelli indicati con il codice EC01-EC04) nonché di eventi storici significativi della storia della Calabria

valorizzazione

e

diffusione

della

cultura

storico-

letteraria calabrese

Tutte le attività dovranno iniziare e concludersi nel corso dell’anno 2011.

4. – Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria per attuazione delle attività oggetto del presente Avviso è determinata di Euro 400.000,00; per ciascuna delle iniziative descritte sono definiti i valori massimi concedibili per come riportato nella seguente tabella:

Codice

Importo massimo concedibile (IVA inclusa) in euro.

EC01

30.000,00

EC02

20.000,00

EC03

20.000,00

EC04

15.000,00

EC05

25.000,00

EC06

30.000,00

EC07

15.000,00

EC08

15.000,00

EC09

20.000,00

EC10

20.000,00

EC11

30.000,00

EC12

15.000,00

EC13

20.000,00

EC14

100.000,00

EC15

10.000,00

EC16

15.000,00

5- SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE OFFERTE

Sono ammessi a partecipare all’ Avviso:

5

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

1.

Enti locali e loro associazioni;

2. Fondazioni e Istituzioni culturali senza scopo di lucro;

3. Associazioni culturali senza scopo di lucro regolarmente costituite (con atto pubblico, con scrittura

privata autenticata, con scrittura privata registrata);

4. Università e Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM);

5. Società Cooperative non profit operanti per statuto nel campo della promozione culturale;

Ogni offerente può candidarsi ad attuare una ed una sola delle iniziative tra quelle elencate e dovrà dimostrare

di aver realizzato, nell’ultimo biennio (2009-2010) iniziative culturali per un valore pari o superiore a quello

indicato quale massimale dell’iniziativa che si candida a realizzare.

6- SELEZIONE DELLE PROPOSTE

Le proposte progettuali pervenute saranno istruite e valutate da una Commissione di Valutazione appositamente

costituita. La Commissione di Valutazione provvederà alla verifica di ammissibilità e alla valutazione di merito delle proposte. La verifica di ammissibilità sarà finalizzata ad accertare:

- il rispetto dei termini e delle modalità di presentazione della domanda, di cui al Punto 7 del presente Avviso;

- la completezza della documentazione presentata, di cui al Punto 7 del presente Avviso;

- la presenza dei requisiti soggettivi dei richiedenti, così come indicati al Punto 5 del presente Avviso;

- l’appartenenza dell’iniziativa ad una delle tipologie di attività ammissibili, di cui al Punto 3 del presente Avviso;

Le proposte in possesso dei requisiti formali saranno valutate dalla Commissione sulla base di specifici criteri di valutazione. Ai fini della formulazione della graduatoria, a ciascun criterio di valutazione viene attribuito un punteggio che rappresenta il valore massimo assegnabile in relazione alla rispondenza della proposta al criterio di valutazione stesso.

Qualità del progetto (fino ad un massimo di 10 punti per ciascuno dei 5 elementi indicati:

Fino a punti 50

contenuti artistici e/o tecnici,

tempi e modalità di attuazione dei servizi,

organizzazione logistica,

piano di comunicazione

servizi migliorativi )

Curriculum del soggetto proponente (fino ad un massimo di 10 punti per ciascuno dei 3 elementi indicati:

Fino a punti 30

storicità,

qualità delle iniziative realizzate,

livello professionale e seniority degli operatori coinvolti)

Congruità dei costi del progetto

Fino a punti 10

Ribasso dell’offerta

Fino a punti 10

7. TERMINE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

A pena di esclusione, la Domanda di partecipazione al presente Avviso, dovrà pervenire, entro e non oltre le ore 12.00 del 15° giorno successivo a quello della pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria (ovvero del primo giorno lavorativo dopo il 15° se festivo ), con qualunque mezzo atto allo scopo,

6

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

presso la: Regione Calabria Dipartimento 11 - “Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione Tecnologica, Alta formazione” - Settore 1 Via Molè - CAP 88100 Catanzaro

Si precisa sin d’ora che farà fede esclusivamente la data e l’ora d’arrivo. Saranno, pertanto, ininfluenti la data e l’ora di spedizione. L’Amministrazione Regionale non terrà conto delle Domande pervenute oltre il termine di presentazione di cui sopra. Non saranno presi in considerazione e non saranno aperti i plichi che, per qualsiasi ragione, non risultano pervenuti entro l’ora, il giorno ed il luogo fissati. A pena di esclusione, - la domanda e la relativa documentazione allegata dovranno essere racchiuse in un unico plico sigillato; - sul plico, oltre all’indicazione del mittente e del destinatario, dovrà essere indicata la seguente dicitura:

“Avviso - Fondo Unico per la Cultura – LINEA 3 CODICE EC ”

Le domande incomplete in una qualsiasi parte, o che non dovessero indicare uno degli elementi o dei dati richiesti, nonché quelle prive della documentazione necessaria, saranno dichiarate inammissibili. Non è ammessa la presentazione di più di una domanda di partecipazione a valere sul presente Avviso da parte dello stesso Soggetto Proponente.

7.2 Documentazione da Allegare alla Domanda di Partecipazione Alla Domanda di Partecipazione (Allegato I comprendente anche la Scheda di proposta) dovrà essere allegata in duplice copia (originale+copia) la documentazione di seguito elencata:

1. Copia autenticata (ai sensi degli artt. 18, 19 e 47 del D.P.R. 445/2000) dell’Atto costitutivo e dello Statuto del

Soggetto Proponente (ad esclusione degli Enti locali);

2. Copia autenticata (ai sensi degli artt. 18, 19 e 47 del D.P.R. 445/2000) del Bilancio relativo all’ultimo anno del

Soggetto Proponente (ad esclusione degli Enti locali);

3. DURC, se dovuto;

4. Curriculum del Soggetto proponente siglato in ogni pagina dal legale rappresentante e sottoscritto in ultima

pagina. 5. Dichiarazione ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 da redigersi nei modi di cui al comma 3 dell’art. 38 dello stesso D.P.R. (sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di valido documento di identità del firmatario, legale rappresentante del soggetto proponente, o altra figura munita di idonei poteri) nella quale, nell'ordine di seguito esposto, il Soggetto proponente attesti:

di aver realizzato, nell’ultimo biennio (2009-2010), iniziative culturali per un valore pari o superiore a quello indicato quale massimale dell’iniziativa che si candida a realizzare.

l’assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso per reati che impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni, il conferimento del servizio e la stipula della convenzione con l’Amministrazione regionale;

di non rientrare in nessuna delle situazioni ostative di cui all'art. 38, comma 1, del D.lgs. 163/2006;

di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ai sensi dell’art. 17 della L. n. 68 del 12/03/99;

la regolarità contributiva, previdenziale e assistenziale, nei confronti di INPS e INAIL

8. GRADUATORIE ED EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO L’Amministrazione Regionale sulla base degli esiti della valutazione e dei punteggi conseguiti da ciascuna proposta progettuale, approva e pubblica la graduatoria che indicherà, suddividendole per le singole attività messe a bando (da EC 1 a EC 16) le domande ammesse a finanziamento e le domande non ammesse con l’indicazione delle cause

7

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

di esclusione. L’aggiudicazione del finanziamento avviene sulla base del punteggio riportato; per ogni attività

messa a bando, si aggiudica il finanziamento l’offerente che avrà ottenuto il punteggio complessivo più alto . In caso di ex aequo sarà data priorità alla proposta di quel soggetto che abbia offerto un prezzo più basso e, in subordine, che abbia un maggior numero di dipendenti a tempo indeterminato stabilmente occupati. Ai Soggetti ammessi a finanziamento, l’Amministrazione Regionale invia la notifica di assegnazione del finanziamento allegando una apposita convenzione nella quale saranno indicati termini e condizioni di svolgimento dell’attività nonché le modalità con cui dovrà essere presentata la rendicontazione. Prima della stipula della convenzione i soggetti vincitori dovranno presentare un progetto esecutivo delle attività aggiudicate.

L’Amministrazione Regionale, dietro specifica richiesta dei Soggetti Beneficiari, provvederà ad erogare le agevolazioni riconosciute in un’unica soluzione, previa presentazione, secondo le modalità che verranno

specificate nella convenzione, di idonea documentazione sulle attività realizzate e giustificativa delle spese sostenute.

In alternativa l’erogazione del finanziamento potrà essere effettuata secondo le seguenti modalità:

- una quota, pari al 70% del totale del finanziamento, a titolo di anticipazione, previa presentazione (solo per i

soggetti privati) di idonea fidejussione bancaria o polizza assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore della Regione;

- la restate quota, pari al 30%, a saldo, previa presentazione di idonea documentazione sulle attività realizzate e giustificativa delle spese sostenute.

I Soggetti Beneficiari sono tenuti a rendicontare all’Amministrazione Regionale, nei termini e secondo le modalità

specificate nella convenzione, le spese effettivamente sostenute che devono corrispondere ai pagamenti eseguiti per la realizzazione del progetto e devono essere comprovate da fatture quietanzate o da documenti contabili aventi forza probante equivalente per i quali non deve venire meno il principio della tracciabilità bancaria verificabile dal riscontro delle uscite sull’estratto conto intestato al soggetto beneficiario. Ai sensi e nel rispetto della L 136/2010 e s.m.i. i pagamenti dovranno essere effettuati tutti con bonifico bancario con indicazione, nella causale dello stesso, del CUP (Codice Unico di Progetto) che sarà comunicato al beneficiario successivamente all’aggiudicazione.

9. OBBLIGHI DEI BENEFICIARI

I Soggetti Beneficiari sono tenuti a:

- adempiere alle attività di informazione e pubblicità, di cui al Punto 10;

- conservare la documentazione in conformità con quanto previsto nel successivo Punto 11

“Conservazione della Documentazione”;

- presentare la documentazione di spesa completa e secondo la tempistica stabilita nella Convenzione;

- rendere disponibile la documentazione a richiesta dei soggetti che esplicano l'attività di controllo;

- rispettare il cronoprogramma di realizzazione dell'intervento;

- utilizzare il contributo per le finalità in ordine alle quali è stato concesso, pena la revoca dello stesso;

- comunicare tempestivamente, mediante lettera raccomandata, al Responsabile del Procedimento ogni variazione intervenuta rispetto al progetto approvato inclusa la eventuale rinuncia al finanziamento.

10. INFORMAZIONE E PUBBLICITÀ

Il Soggetto Beneficiario, in caso di ammissione a finanziamento della proposta, è tenuto ad informare in modo chiaro che il progetto viene realizzato con il concorso di risorse della Regione Calabria. Ulteriori specifiche indicazioni operative sulle modalità di pubblicità e informazione verranno fornite dall’Amministrazione Regionale all’atto di concessione del contributo pubblico.

11. CONSERVAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

Il Soggetto beneficiario del finanziamento è tenuto a conservare e mettere a disposizione della Regione Calabria e

delle altre autorità competenti la documentazione delle spese sostenute – sotto forma di originali o di copie

8

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

autenticate su supporti comunemente accettati (fotocopie di documenti originali, microschede di documenti originali, versioni elettroniche di documenti originali, documenti disponibili unicamente in formato elettronico) – per almeno i cinque anni successivi alla chiusura del progetto finanziato. Tutti i giustificativi di spesa presentati a supporto della attestazione di spesa e della domanda di pagamento devono essere annullati con la dicitura “spesa sostenuta con il contributo del Fondo Unico per la Cultura (art. 4 LR 19/2009) - Programma Attuativo 2010”.

12. ISPEZIONI E CONTROLLI

L’Amministrazione Regionale espleta le attività di controllo sia in concomitanza con la fase di realizzazione del progetto (controlli documentali e/o in loco), che in momenti successivi (controlli sulla documentazione di spesa) allo scopo di verificare: i) lo stato di attuazione del progetto; ii) le spese realizzate; iii) il rispetto degli obblighi previsti dalla normativa vigente.

13. REVOCHE E SANZIONI

L’Amministrazione Regionale procede alla revoca dei finanziamenti concessi qualora si verifichi almeno una delle seguenti condizioni:

- i controlli effettuati evidenzino l’insussistenza delle condizioni previste dalla legge o dall’Avviso ovvero la violazione di specifiche norme, anche appartenenti all’ordinamento comunitario;

- non siano stati rispettati i tempi di attuazione del progetto finanziato;

- il Soggetto Beneficiario non abbia provveduto ad inviare la documentazione finale di spesa nei termini previsti

dall’ Avviso.

- le medesime spese previste nell’ambito del progetto ammesso siano state sostenute con fondi statali, regionali o comunitari o comunque concessi da enti o istituzioni pubblici;

- a seguito di controllo, risulti che non siano rispettate le norme afferenti all’avviamento al lavoro e l’applicazione in materia di CCNL e di categoria nonché il Soggetto Beneficiario non sia in regola con gli Istituti previdenziali e assicurativi. In caso di revoca, il contributo è restituito, parzialmente o integralmente, dal Soggetto Beneficiario

gravato

erogazione.

dell’interesse

pari

al

doppio

del

tasso

ufficiale

di

riferimento

vigente

alla

data

di

14. TUTELA DELLA PRIVACY

Il riconoscimento e la tutela del diritto alla riservatezza si ricava dal combinato disposto degli artt. 24 e 59 del T.U. 196/2003 - “Codice in materia di protezione dei dati personali”- che prevedono, rispettivamente, che i soggetti pubblici possono procedere al trattamento dei dati dei soggetti beneficiari, acquisiti in occasione della partecipazione alle procedure di evidenza pubblica attivate, solo nei casi previsti da norme di legge o di regolamento e che restano in vigore le norme vigenti in materia di accesso agli atti amministrativi. Ai sensi dell'art. 13, del D.Lgs n. 196/2003, recante "Codice in materia di protezione dei dati personali" l'Amministrazione Regionale fornisce le seguenti informazioni sul trattamento dei dati personali alla stessa forniti. L’Amministrazione Regionale utilizzerà i dati acquisiti in esecuzione del presente Avviso, esclusivamente per le finalità relative al procedimento amministrativo per il quale gli stessi vengono comunicati, secondo le modalità previste dalle leggi e dai regolamenti vigenti. La conoscenza di tali informazioni è necessaria per la gestione del progetto e per adempiere i connessi obblighi derivanti da leggi e regolamenti civilistici e fiscali. Per il perseguimento delle predette finalità, l’Amministrazione Regionale raccoglie i dati personali dei partecipanti in archivi informatici e cartacei e li elabora secondo le modalità necessarie. I predetti dati non saranno diffusi né saranno trasferiti all’esterno. Tutte le informazioni suddette potranno essere utilizzate da dipendenti dell’Amministrazione Regionale o sua delegata, che rivestono la qualifica di Responsabili o di Incaricati del trattamento, per il compimento delle operazioni connesse alle finalità del trattamento. L’Amministrazione Regionale potrà inoltre comunicare alcuni dei dati in suo possesso a Pubbliche Autorità, all’Amministrazione finanziaria ed ogni altro soggetto abilitato alla richiesta per l’adempimento degli obblighi di legge. Tali Enti agiranno in qualità di distinti “Titolari” delle operazioni di trattamento. Natura del conferimento.

9

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

Il conferimento dei dati ha natura facoltativa, tuttavia, il rifiuto di fornire i dati richiesti dall'Amministrazione Regionale potrebbe determinare, a seconda dei casi, l'impossibilità di ammettere i soggetti interessati ai finanziamenti previsti dal presente Avviso o alla revoca nel caso in cui queste fossero state già concesse. Diritti del concorrente interessato. L’art. 7 del D.Lgs. 196/03 riconosce al titolare dei dati l’esercizio di alcuni diritti, tra cui:

- il diritto di ottenere dall’Amministrazione la conferma dell’esistenza dei suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile;

- il diritto di avere conoscenza dell’origine dei dati, delle finalità e modalità su cui si basa il trattamento, nonché della logica applicata;

- il diritto di ottenere l’indicazione degli estremi identificativi del Titolare e dei Responsabili;

- il diritto di avere conoscenza dei soggetti ai quali i dati possono essere comunicati;

- il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione

di legge;

- il diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l’integrazione dei dati e il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento. Titolare del trattamento Titolare del trattamento è l’Amministrazione: Regione Calabria – Dipartimento 11 – Via Molé – 88100

Catanzaro – ITALIA. Per l’esercizio dei diritti previsti dall’art. 7 del D.Lgs. 196/03, il titolare dei dati potrà rivolgersi

in ogni momento al Titolare del trattamento per avere piena chiarezza sulle operazioni effettuate sui dati

riferiti.

15. RIFERIMENTI NORMATIVI E AMMINISTRATIVI

- Legge regionale 12 giugno 2009, n. 19 “Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e finanziario (Collegato alla manovra di finanza regionale per l’anno 2009) - Art. 3, comma 4, della legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8” (pubblicata nel BURC n. 11 del 16 giugno 2009, supplemento straordinario n. 1 del 19 giugno 2009), che all’art. 4 istituisce il Fondo Unico per la Cultura;

- L.R. 11 agosto 2010, n 23

- DGR n 419 del 7 giugno 2010

- DGR n 483 del 29 giugno 2010

- DPR 445 del 28 dicembre 2000 “Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa” (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001);

- Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, "Codice in materia di protezione dei dati personali", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 174 del 29 luglio 2003 - Supplemento Ordinario n. 123. -DGR n 849 del 21 dicembre 2010 -DGR n 29 del 24 gennaio 2011

- L. 136/2010 e s.m.i.

16. Variazioni

Eventuali variazioni, comunque non sostanziali, rispetto al progetto presentato ed approvato dovranno essere preventivamente sottoposte all’approvazione dell’Amministrazione regionale attraverso formale richiesta inoltrata

al Responsabile del Procedimento.

17. DISPOSIZIONI FINALI

Per quanto non espressamente previsto, si rimanda alla normativa comunitaria, nazionale e regionale vigente in materia.

18. ALLEGATI

10

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO

Fa parte integrante e sostanziale del presente Avviso l’allegato I “Domanda di Partecipazione e Scheda di proposta”

19. RISERVA

L'Amministrazione regionale si riserva, a suo insindacabile giudizio, la possibilità di revocare il presente Avviso, e gli eventuali provvedimenti da esso conseguenti, in qualunque fase dell'iter procedimentale di assegnazione dei contributi.

20. – CONTROVERSIE.

Per la risoluzione delle controversie che dovessero insorgere tra il Soggetto attuatore e la Regione Calabria è competente esclusivamente il Foro di Catanzaro.

11

REGIONE CALABRIA – Dipartimento n.11 “Cultura, Istruzione, Ricerca Scientifica e Beni Culturali” Via E. Molè- Fabbricato A – 88100 CATANZARO