Sei sulla pagina 1di 46

Indice

Indice

Indice

1. INTRODUZIONE ..............................................................................................3 1.1 ESCLUSIONE E LIMITAZIONE DI RESPONSABILIT .............................................3 1.2 COPYRIGHT DI ALTRI PRODUTTORI .................................................................4 1.3 COME VISUALIZZARE E STAMPARE IL MANUALE IN LINEA .................................4 1.4 SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO....................................................................5 Assistenza internet........................................................................................5 Assistenza telefonica ....................................................................................5 Video-corsi di istruzione online .....................................................................6 Accordo di assistenza ...................................................................................6 2. INSTALLAZIONE.............................................................................................7 2.1 Installazione ............................................................................................7 2.2 Abilitazione del programma ....................................................................7 2.3 Come trasferire il programma su un altro computer. ............................12 3. MURO DI SOSTEGNO NTC ..........................................................................13 3.1 Interfaccia generale del programma .....................................................13 3.2 Dati del terreno a monte. ......................................................................16 3.3 Materiali.................................................................................................16 3.4 Terreno fondazione ...............................................................................18 3.5 Coeff. Parziali Carichi............................................................................20 3.6 Sismica..................................................................................................21 3.7 Input della Geometria............................................................................28 3.8. Dimensionamento del muro .................................................................30 3.9 Variazioni alle dimensioni del muro. .....................................................34 3.10 Verifica dello scorrimento con un dente..............................................34 3.11 Calcolo armatura.................................................................................35 Verifica delle sezioni critiche. ..............................................................40 3.12 Variazione delle armature calcolate in automatico. ............................41 3.13 Salvataggio del lavoro.........................................................................42 3.14 Stampe ................................................................................................42 3.15 Disegno del muro e file DXF. ..............................................................44 Pag. 1

Indice

Pag. 2

Introduzione

Introduzione

1. Introduzione

1.1 Esclusione e limitazione di responsabilit


A corredo del programma informatico abbinato a questa pubblicazione possono essere stati forniti uno o pi archivi di dati relativi alla problematica trattata dal software. Tali documenti sono inclusi nel software al solo scopo di fornire allutente una traccia da seguire per impostare il proprio lavoro mediante lutilizzo del programma e non costituiscono pertanto una documentazione da ritenersi a priori valida o attendibile al fine della produzione degli elaborati previsti dal software. Ci significa che, per quanto la redazione dei suddetti archivi sia stata svolta con la massima cura, lautore del software (Tecnobit S.r.l.) non assicura allutente la loro esattezza, completezza n conformit alle normative vigenti. Lautore, pertanto, non si assume alcuna responsabilit sul contenuto degli archivi n sui documenti che lutente pu produrre a partire dagli stessi mediante luso di questo o di altri software. Quanto sopra significa che lutente tenuto a verificare in prima persona gli elaborati prodotti dal programma mediante lutilizzo (anche parziale) o meno degli archivi, compresa la loro rispondenza alle normative vigenti per la materia trattata dal software. Lautore, pertanto, non sar ritenuto in nessun caso responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti da errori e/o difetti del programma o dei dati forniti a corredo dello stesso, inclusi, ma non limitati a questi, i danni per: perdite, mancato guadagno, interruzione di attivit, perdita di informazioni e danni di immagine. Tutto ci vale anche nel caso in cui lautore sia stato avvisato dallutente della possibilit del verificarsi di tali danni. In ogni caso, leventuale responsabilit dellautore sar limitata ad un importo pari al prezzo di acquisto del prodotto. La limitazione di responsabilit dellautore del software sopra descritta si intende estesa anche agli eventuali rivenditori e/o distributori dai quali lutente ha di fatto acquistato il materiale informatico. Nel caso lutente non accetti lesclusione e la limitazione di responsabilit sopra descritta, potr restituire il prodotto entro 8 (otto) giorni dallacquisto ottenendo il rimborso delle somme pagate. Pag. 3

Introduzione

1.2 Copyright di altri Produttori


In questa pubblicazione e/o nel programma vengono citati i prodotti sotto elencati al solo scopo di evidenziarne linteroperabilit con il software qui illustrato. Il nome ed il marchio commerciale di questi prodotti e tutti gli altri diritti previsti dalla normativa sul copyright sono di propriet delle seguenti aziende: Word, Excel e Access sono marchi della Microsoft Corporation. Acrobat Reader un marchio della Adobe System Incorporated. IntelliCAD un marchio dellIntelliCAD Technology Consortium. AutoCAD un marchio della Autodesk. Eventuali altri marchi o nomi commerciali non compresi in questo elenco, se citati, si intendono di propriet dei rispettivi produttori e vengono anchessi menzionati al solo scopo di informare i destinatari di questo prodotto sulla loro interoperabilit con il software presentato in questa pubblicazione.

1.3 Come visualizzare e stampare il manuale in linea


Il manuale in linea viene fornito sotto forma di file PDF leggibile dal lettore Acrobat Reader. Questo software permette una comoda e veloce consultazione del documento e la possibilit di stamparlo mantenendo il formato di impaginazione originario. Per avere informazioni su come utilizzare al meglio Acrobat Reader per la visualizzazione e la stampa del manuale, si consulti la guida in linea di questo software attivabile dal men ? (punto interrogativo) dello stesso. Ci limitiamo qui di seguito a far notare solo alcune funzionalit principali per unottimale gestione del manuale: per navigare velocemente tra i capitoli e paragrafi del manuale utilizzare lindice interattivo posto nella parte sinistra dello schermo; per passare immediatamente ad un argomento correlato, indicato da una dicitura evidenziata in blu e sottolineata, posizionare il cursore del mouse sopra la dicitura stessa finch il cursore si trasforma da una mano aperta a cinque dita in una mano chiusa con il dito indice rivolto verso lalto; a questo punto cliccare. per ottimizzare al massimo la qualit dellimmagine utilizzare le opzioni del men Vista oppure le corrispondenti icone a forma di pagina sulla barra in alto; per stampare il manuale attivare il men File | Stampa.

Pag. 4

Introduzione

1.4 Servizio di supporto tecnico


Assistenza internet
Tecnobit fornisce un efficiente assistenza tecnica sul proprio sito internet per risolvere eventuali problemi di installazione o di utilizzo del software. Questo servizio molto pi efficace rispetto alla tradizionale assistenza telefonica perch permette di: inserire i propri quesiti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; specificare tutte le informazioni necessarie ai tecnici per conoscere la situazione dell'utente (versione sistema operativo, versione programma, ecc.) allegare file di elaborati per i quali si chiede assistenza; rendere disponibile il quesito direttamente al tecnico di competenza senza perdere informazioni (come avviene invece nella comunicazione verbale); ottenere risposte in tempi pi brevi e corredate da eventuali file di aggiornamento. Per accedere al servizio basta collegarsi al sito www.tecnobit.info alla pagina SUPPORTO, inserire il proprio nome utente e password (registrati all'atto dell'iscrizione al supporto) e attivare l'opzione QUESITI.

Assistenza telefonica
Oltre al pi moderno ed efficace supporto via internet sopra illustrato, Tecnobit fornisce anche unassistenza telefonica rivolta agli utenti che non hanno ancora unadeguata familiarit con lutilizzo delle pagine web. Il servizio telefonico attivo 6 ore al giorno dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17:30 di tutti i giorni lavorativi. Il numero telefonico riportato all'inizio della guida cartacea inclusa nella confezione del prodotto, oppure si pu rilevare dal sito www.tecnobit.info alla pagina CONTATTACI. Gli utenti che hanno sottoscritto lapposito Contratto di Assistenza o che rientrano nel periodo di assistenza gratuita iniziale hanno la possibilit di porre i propri quesiti ai nostri tecnici. Alle chiamate telefoniche risponde una voce pre-registrata che chiede di digitare sulla tastiera del telefono 2 codici: Il proprio Codice Cliente ottenuto dalla registrazione utente. Se il sistema individua che il n. di telefono del chiamante corrisponde ad un utente gi memorizzato nel nostro archivio questo codice non viene richiesto e si passa direttamente al Codice prodotto. Il Codice del prodotto: questo codice identifica il prodotto per il quale si richiede assistenza ed riportato nella tabella che segue: Prodotto Codice Muri NTC 4093 Pag. 5

Introduzione ATTENZIONE: Il servizio telefonico controllato in modalit informatica e quindi il telefono deve essere impostato in multifrequenza (a "toni"), cio settato su MF. Se si possiede un normale apparecchio a tastiera, come il Sirio della Telecom, questa impostazione potr essere effettuata agendo sulla levetta presente nel retro, se invece si ha un apparecchio pi evoluto oppure un centralino consultare le relative istruzioni per settare la modalit MF.

Video-corsi di istruzione online


Tecnobit mette a disposizione degli utenti dei propri prodotti una serie di videocorsi consultabili dal sito www.tecnobit.info. Si tratta di filmati audio-visivi che spiegano le funzionalit dei programmi. Per accedere ai corsi del programma acquistato, aprire la sezione corrispondente dal men in alto a sinistra ed attivare lopzione relativa al proprio software. Una volta visionato ciascun filmato, dalla pagina web anche possibile inoltrare richieste di chiarimenti o approfondimenti su eventuali dubbi rimasti. Tali richieste sono inoltrate al tecnico competente del programma il quale risponder personalmente allutente.

Accordo di assistenza
Scaduto il periodo di assistenza iniziale compreso nellacquisto del software lutente pu sottoscrivere un apposito Contratto di Manutenzione ed Assistenza comprendente i seguenti servizi: 1. assistenza via web: possibilit di sottoporre quesiti di assistenza con ricezione attiva 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; 2. assistenza telefonica: possibilit di effettuare chiamate di assistenza su apposite linee telefoniche attive 6 ore al giorno per tutti i giorni lavorativi; 3. aggiornamento programmi: fornitura gratuita di tutti gli aggiornamenti ai programmi scaricabili dal sito internet; 4. richiesta migliorie: possibilit di richiedere migliorie, modifiche ed integrazioni ai programmi acquistati. 5. sconti su altri prodotti: ai clienti in assistenza sono riservati particolari offerte promozionali sull'acquisto di nuovi prodotti. Per avere informazioni sul contratto di assistenza, contattare lufficio commerciale Tecnobit scrivendo un'email a vendite@tecnobitmail.com oppure telefonando al n. 0424-568484 oppure ai recapiti riportati all'inizio della guida cartacea inclusa nella confezione del prodotto o rilevati dal sito www.tecnobit.info alla pagina CONTATTACI.

Pag. 6

Installazione

Installazione

2. Installazione.
2.1 Installazione

Inserire il Cd-Rom nel lettore CD, linstallazione si avvia automaticamente. Nel caso in cui ci non avvenisse, dal men Start | Esegui eseguire il file d:\setup, dove d: lunit di definizione del CD, e premere Ok. Premere il tasto Installazione prodotti, cliccare su Calcolo Strutturale e premere su Installa Muri NTC.

Inserire la propria ragione sociale e procedere premendo il tasto Avanti.

Dopo l'installazione il menu Start verr modificato come segue: Avvio | Programmi "Tecnobit Muri NTC" Muro sos NTC Manuale Rimuovi Muri NTC

Facendo click con il mouse sulla scelta desiderata verr eseguito il programma.

2.2 Abilitazione del programma


Per impedire installazioni non autorizzate, questo programma protetto mediante un codice di attivazione che si pu ottenere via Internet. Appena installato, il software funziona in versione dimostrativa. Per effettuare labilitazione alla versione completa, procedere come segue: Allavvio del programma viene visualizzata la seguente richiesta:

Pag. 7

Installazione

Se desiderate avviare la versione dimostrativa premete il pulsante No, il programma verr avviato con alcune limitazioni che permetteranno comunque di valutare il prodotto. Se invece avete regolarmente acquistato la licenza duso e volete effettuare lattivazione, assicuratevi, prima di proseguire, di avere una connessione ad Internet (preferibilmente nel computer da attivare) e di avere effettuato la vostra registrazione alla pagina Supporto del nostro sito www.tecnobit.info. Premendo il pulsante S apparir la seguente finestra denominata Licenza:

1 2

1. Nella casella Codice installazione apparir un codice composto da 2 gruppi, il primo di 3 cifre ed il secondo di 8 caratteri alfanumerici. Annotare il secondo codice (si consiglia di sfruttare il copia-incolla di Windows per copiare negli appunti il codice costituito dal secondo gruppo). Pag. 8

Installazione 2. Premere il pulsante Ottieni Codice Attivazione via Internet. Apparir la seguente pagina di accesso in cui inserire il vostro nome utente e password che avete scelto al momento della vostra iscrizione al supporto tecnico:

Dopo avere inserito il proprio nome utente e password premere Entra per arrivare alla pagina delle attivazioni. Premere il pulsante Attiva che si trova a destra della riga corrispondente al modulo che si sta attivando.

Nella finestra che segue inserire nellapposita casella il codice ottenuto al punto 1.

Premere Ottieni codice di attivazione, apparir la finestra con il codice (vedere esempio visualizzato di seguito). N.B. Il codice sotto rappresentato solo a titolo di esempio e non potr essere utilizzato per attivare alcun prodotto.

Pag. 9

Installazione

Cifra 0 (zero)

Lettera O maiuscola

Nel caso si stia attivando il prodotto nel computer collegato ad Internet premere il pulsante Copia negli appunti. Tornare alla finestra Licenza duso Tecnobit e premere il pulsante Incolla Codice. In alternativa digitare nella casella adiacente il codice completo avendo cura di evitare errori. Premere il pulsante Applica.

Se la procedura va a buon fine appare il messaggio che conferma il buon esito:

Pag. 10

Installazione

A questo punto, dopo avere confermato il messaggio e chiusa la finestra della Licenza, il programma partir ma leffettivo utilizzo completo sar disponibile solo dopo la chiusura ed il riavvio dello stesso. Procedere nello stesso modo anche per tutti gli altri moduli acquistati. IMPORTANTE 1) Se il prodotto da attivare installato su un altro computer: Premere il tasto Copia negli appunti per copiare il codice di attivazione negli appunti di Windows ed utilizzare un qualsiasi editor (come ad esempio il Blocco Note di Windows) per incollarlo su un file di testo. A questo punto, salvare il file di testo, trasferirlo sul computer nel quale installato il programma ed eseguire il copia/incolla di Windows sulla maschera di attivazione del software riprodotta all'inizio di questo paragrafo, premere Applica per l'immissione del codice.

ATTENZIONE: nel caso non si utilizzi il copia/incolla del codice di attivazione attraverso un file di testo e si preferisca invece trascriverlo manualmente, si deve porre la massima attenzione nel non confondere i caratteri, in particolare per quanto riguarda le seguenti lettere:

l 1 o O 0

= = = = =

lettera cifra 1 lettera lettera cifra 0

L minuscola (uno) o di Otranto minuscola O di Otranto maiuscola (zero)

A questo punto, apparir il seguente messaggio che informa del buon esito dell'operazione ed invita a riavviare il programma in modo che questo parta in versione full. 2) Se non si dispone di nessun accesso ad Internet: Pag. 11

Installazione Prendere nota del Codice installazione riportato ed inviarlo via fax alla Tecnobit al n. 0424-1745191, oppure telefonare al n. 0424-568482 chiedendo del servizio attivazioni per dettarlo a voce. Tecnobit risponder fornendo via fax il Codice di attivazione che va digitato nell'apposita cella della finestra.

2.3 Come trasferire il programma su un altro computer.


Se si desidera spostare il programma da un computer ad un altro, bisogna procedere alla disattivazione del software: solo in questo modo, infatti, sar possibile successivamente attivarlo sul nuovo pc. La procedura da seguire la seguente: disinstallare il programma dal Pannello di controllo o dal men Start | Programmi | Tecnobit | Muri NTC | Rimuovi Muri NTC; appena avviata la disinstallazione, appare il seguente messaggio:

Premendo il tasto S verr visualizzato il codice di disattivazione: annotarlo o premere il tasto Copia per procedere poi alla disattivazione su Internet. Premere OK e continuare con la disinstallazione del programma. Collegarsi al sito www.tecnobit.info alla pagina Supporto, inserire Nome Utente e Password per entrare nella propria pagina personale. Cliccare sulla scelta Attivazione programmi del men presente in alto sulla sinistra. Cliccare sullopzione Disattiva presente a fianco del modulo in proprio possesso. Inserire il Codice Disinstallazione precedentemente copiato e premere Disattiva. A questo punto possibile procedere alla nuova attivazione del software.

Pag. 12

Muro di sostegno NTC

3. Muro di sostegno NTC

Muro sostegno

Questo programma esegue il calcolo di Muri di Sostegno in c.a. con verifiche secondo il metodo degli SLU, seguendo le indicazioni delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni 2008. Il programma di calcolo comprende tre distinte fasi di lavoro: Prima fase: determinazione della geometria del muro e delle spinte sul muro; Seconda fase: verifica della stabilit del muro; Terza fase: armatura del muro.

La seconda fase consente anche un predimensionamento automatico della base di fondazione nel rispetto dei coefficienti di sicurezza al ribaltamento, allo slittamento e alla pressione massima ammissibile sul terreno. Tutti i risultati del programma si intendono riferiti ad un metro lineare di lunghezza di muro.

3.1 Interfaccia generale del programma


Il programma presenta 4 sottomen:

Pag. 13

Muro di sostegno NTC

Menu Archivio
Azzera i dati precedentemente inseriti ed inizia un nuovo lavoro richiama da archivio un muro gi elaborato

memorizza in archivio un muro gi calcolato

Pag. 14

Muro di sostegno NTC Menu dei dati generali


classe del Calcestruzzo, Acciaio, copriferro, coeff. parziali dei materiali Dati per il calcolo della spinta del terreno sul muro di sostegno Dati per il calcolo della capacit portante della fondazione Coefficienti moltiplicativi dei carichi variabili per la combinazione Sismica Parametri per il calcolo delle sollecitazioni sismiche

Menu Operativo del Programma


Definizione della Geometria e dei Carichi Definizione delle armature e verifica delle sezioni principali

Menu Stampa
genera disegno a video genera file DXF stampa Relazione di Calcolo

Pag. 15

Muro di sostegno NTC

3.2 Dati del terreno a monte.


Allavvio del programma si presenter la prima finestra di input:

I dati che il Tecnico deve inserire nella videata sono di seguito elencati: Si dovr poi confermare con OK. angolo di attrito del terreno: l'angolo di attrito del terreno a monte del muro e riferito alla natura del terreno stesso e solitamente reperibile dalla letteratura tecnica o dalla relazione geologica. angolo di attrito terra-muro l'angolo di attrito relativo al contatto terreno a monte del muro ed il paramento interno del muro stesso; viene considerato quando la superficie interna del muro ruvida (per CLS gettato con casseri normalmente si pone uguale a 0); angolo di scorrimento fondazione: l'angolo di attrito dei materiali (Basamento-Terreno) in contatto tra loro; peso specifico del terreno: il peso specifico del terreno che spinge sul paramento interno del muro.

3.3 Materiali
Con questa scelta possiamo inserire le caratteristiche costruttive dei materiali. Il programma ricorder quanto inserito fino a nuova modifica.

Pag. 16

Muro di sostegno NTC Classe del calcestruzzo: identifica la classe del calcestruzzo (Rck) che si intende utilizzare per realizzare la trave che si sta calcolando. Tensione di snervamento acciaio: la tensione massima di snervamento per lacciaio di armatura che si utilizzer nella trave. Modulo elastico del calcestruzzo (Ec): il modulo elastico del calcestruzzo espresso in daN/cm. Premendo il tasto Ec possibile calcolarlo. Modulo elastico dellacciaio (Ea): il modulo elastico dellacciaio n: il rapporto tra il modulo elastico dellacciaio e quello del calcestruzzo (Ea/Ec). Tale dato solitamente ha valore fisso di 10 o 15. Coefficienti parziali dei materiali: possibile definire i coeff. di sicurezza parziali dei materiali. Copriferro muro e fondazione: il valore espresso in cm della distanza tra lasse dei tondini e il lembo esterno di calcestruzzo. Peso specifico: va indicato il peso specifico del calcestruzzo per il muro e la fondazione.

Pag. 17

Muro di sostegno NTC

3.4 Terreno fondazione


In questa maschera vanno inseriti i dati per il calcolo della capacit portante della fondazione: Pag. 18

Muro di sostegno NTC

Caratteristiche del terreno : Angolo dattrito interno del terreno (>0) : per terreno coerente assegnare valore min.: =1 Coesione cu (daN/cm) Peso specifico terreno di fondazione : (daN/m3)

Fattori correttivi della portata del terreno: (valori consigliati) coeff. di riduzione Coesione (c): 1.4 coeff. di riduzione carico sul piano di fondazione (q): 1.4 coeff. di riduzione della tangente dellangolo di attrito terreno (tang): 1.25 Premendo il tasto OK il programma calcola i valori dei coefficienti della portata del terreno secondo lespressione di VESIC.:

Pag. 19

Muro di sostegno NTC

Nc , Nq, N per la combinazione (M1): senza riduzione delle caratteristiche del terreno Nc,Nq,N per la combinazione (M2): con fattori riduttivi delle caratteristiche terreno

3.5 Coeff. Parziali Carichi


Nel dimensionamento e/o nella verifica con il metodo degli Stati Limiti Ultimi necessario definire il i coefficienti moltiplicativi dei carichi variabili per la combinazione Sismica: coeff. del carico distribuito variabile sopra il terrapieno coeff. del carico verticale variabile in testa al muro coeff. del carico orizzontale (assunto variabile) in testa al muro coeff. del momento (assunto variabile) in testa al muro

Lutente dovr scegliere tale dato cliccando i pulsanti proposti o immettendo direttamente nella casella il valore desiderato.

Pag. 20

Muro di sostegno NTC

3.6 Sismica
Questa maschera permette lassegnazione dei parametri sismici come definiti nelle NTC 2008, al fine di stabilire i coefficienti di spinta sismica. Parametri sismici locali: ag: accelerazione sismica caratteristica locale Ss: coeff. di amplificazione stratigrafica St : coeff. di amplificazione topografica

Pag. 21

Muro di sostegno NTC

I valori possono essere assegnati direttamente oppure calcolati in funzione della localit. Per fare questo premere il tasto Definizione Parametri Locali.

Vita nominale: La vita nominale della struttura intesa come il numero di anni nel quale la struttura deve poter essere usata per lo scopo al quale destinata. Va definita la Vita Nominale Vn e la classe duso Cu. Premendo il tasto Conferma il programma calcola il Periodo di riferimento: Vr = Vn x Cu

Pag. 22

Muro di sostegno NTC

Periodo di ritorno: esprime il numero di anni in cui un dato evento sismico si ripete. I diversi periodi di ritorno ricadono in un intervallo di riferimento compreso tra 30 e 2475 anni. Questa finestra serve solamente a visualizzare il periodo di ritorno per i vari stati limite considerati, ma non ha alcuna influenza sul calcolo dei parametri sismici. Si consiglia comunque di selezionare SLV.

Pag. 23

Muro di sostegno NTC

Parametri sismici: inserire la longitudine e latitudine del sito e premere il tasto Calcola. Nel caso in cui non si conoscono le coordinate geografiche del sito possibile (per comuni di piccola estensione territoriale) selezionare la provincia ed il comune nel quale si trova il sito in esame. Nel caso il sito fosse collocato in una delle isole italiane, attivare lapposita casella e selezionare lisola interessata premendo poi il tasto Calcola.

Pag. 24

Muro di sostegno NTC

Il bottone Visualizza Comuni Vicini permette di visualizzare nello schema grafico i comuni pi vicini al sito impostato.

Pag. 25

Muro di sostegno NTC

Categoria suolo: (A-B-C-D-E) in funzione delle caratteristiche geologiche locali. Ad ogni categoria sono abbinati dei valori principali dei periodi di vibrazione (TB-TC-TD) che determina la forma degli spettri di risposta e un fattore S che tiene conto della categoria di sottosuolo e delle condizioni topografiche.

Pag. 26

Muro di sostegno NTC

In questa finestra occorre definire la categoria del suolo in base ai risultati delle prove geotecniche e la categoria topografica in base alla collocazione del sito. Dopo aver assegnato tutti i dati relativi alle 4 schede uscire con il tasto CHIUDI. I valori (ag,Ss,St) saranno assegnati alla videata dei dati sismici.

A questo punto, premendo il tasto CALCOLA il programma calcola i coefficienti per la spinta sismica: Kh = coeff. per sisma orizzontale Kv = coeff. per sima verticale

attraverso il calcolo dellaccelerazione sismica locale massima: ag.max.= ag x Ss x St e il coeff. di riduzione dellazione sismica: m (in funzione della categoria del suolo)

Pag. 27

Muro di sostegno NTC

3.7 Input della Geometria.


A questo punto possiamo passare alla definizione dellaltezza e dello spessore della suola del muro di sostegno ed inserire i carichi applicati.

Pag. 28

Muro di sostegno NTC

altezza muro: come evidenzia la rappresentazione grafica del muro di sostegno, l'altezza del muro si intende tra il lembo superiore della fondazione e la sommit del muro stesso. spessore fondazione: l'altezza totale della base di fondazione (fare sempre riferimento alla figura). altezza terra a valle: l'altezza del terreno a valle del muro, gravante sopra la parte di fondazione sporgente da tale lato del muro di sostegno. altezza falda acqua: l'altezza dell'eventuale falda d'acqua presente a monte del muro. Il programma tiene conto nel calcolo anche della eventuale spinta dovuta alla presenza d'acqua. altezza terreno: laltezza del terrapieno a monte inclinazione paramento interno: l'angolo di eventuale inclinazione del paramento interno del muro di sostegno rispetto alla verticale. Se il muro ha un paramento interno perfettamente verticale tale angolo vale 0 gradi viceversa, se ad esempio il paramento interno fosse inclinato verso il terreno a monte del muro di un angolo di 5 l'utente dovr inserire in , questo campo tale valore. Se il valore sar negativo avremo un muro a strapiombo. inclinazione terreno superiore: l'eventuale angolo di inclinazione che il terreno a monte del muro pu avere rispetto allorizzontale (considerata questultima 0 ). sovraccarico terrapieno: l'eventuale sovraccarico gravante sul terreno a monte del muro di sostegno (strade, parcheggi, ecc.). Trattandosi di una Pag. 29

Muro di sostegno NTC verifica agli SLU necessario distinguere tra i carichi permanenti e carichi variabili, a cui corrispondono diversi valori dei coefficienti di incremento. - forza verticale: l'eventuale carico gravante sulla sommit del muro di sostegno. Come detto prima per i carichi distribuiti, anche quelli concentrati sono distinti tra componenti permanente e variabile - forza orizzontale: l'eventuale carico orizzontale in sommit del muro di sostegno. E assunto sempre come carico variabile. - momento: l'eventuale momento flettente in sommit al muro di sostegno. E assunto sempre come carico variabile. Lppzione Rivestimento esterno consente di definire un rivestimento esterno del paramento, attraverso lo spessore e il peso specifico

3.8. Dimensionamento del muro


Dopo aver confermato con OK si otterr il calcolo dei seguenti coefficienti: spinta attiva del terreno (Ka) per langolo intero (M1) e ridotto (M2). spinta sismica (KAaE) per langolo intero (M1) e ridotto(M2) assumendo la direzione del sisma verticale verso lalto (-kv) e verso il basso (+kv) Lopzione Dente di Fondazione consente di definire le dimensioni e la posizione di un dente sotto la fondazione del muro. Nella verifica a scorrimento statica si terr conto del contributo della resistenza del dente, mediante il contributo della spinta passiva del terreno contro la parete del dente. Nelle verifiche sismiche si trascura il contributo del dente. Il contributo della spinta passiva messo in conto per una percentuale non eccedente il 50%.

Pag. 30

Muro di sostegno NTC

In questa nuova finestra dovremo inserire ancora dei dati necessari alla successiva fase di calcolo. Tali dati sono: spessore inferiore al muro: lo spessore del muro di sostegno nella sezione di innesto del muro stesso con la fondazione. spessore superiore muro: lo spessore del muro di sostegno alla sua sommit. lunghezza a valle della fondazione: la lunghezza a valle del muro di sostegno che si desidera adottare per la fondazione del muro. lunghezza a monte della fondazione: la lunghezza a monte della fondazione.

Pag. 31

Muro di sostegno NTC

Se per si desidera avere un maggior aiuto da parte del programma sul dimensionamento della fondazione, possibile lasciare in bianco una o entrambe le lunghezze della fondazione stessa in modo tale che vengano calcolate automaticamente procedendo cos alla fase di Progetto. In caso di sporgenza nulla assegnare una dimensione minima di 1 cm.

Nel nostro esempio procederemo ad una verifica di determinate dimensioni del muro. Inseriamo quindi i dati come riportati nella finestra precedente e premiamo il tasto OK. Comparire la videata che riportiamo di seguito:

Pag. 32

Muro di sostegno NTC

Il programma, in base ai dati inseriti, esegue le seguenti verifiche: Ribaltamento: secondo la combinazione (EQU+M2) Pag. 33

Muro di sostegno NTC - Scorrimento e Carico Limite: per lapproccio 1 comb. 1 (A1-M1-R1) , approccio 1 comb. 2 (A2-M2-R2) e lapproccio 2 (A1-M1-R3) - Sismiche: per sisma verticale in direzione verso lalto (-kv) e basso (+kv) Per ogni verifica indicato : - il valore della sollecitazione (Ed) - il valore della resistenza (Rd) - il coefficiente parziale R di riduzione della resistenza - il rapporto di sicurezza (Rd/Ed) che deve risultare > 1 Nella verifica a carico limite indicata anche la pressione limite del terreno t ottenuta con la formula della capacit portante. Il riquadro inferiore consente di visualizzare alternativamente i dati per lapproccio 1 e 2. Nelle combinazioni statiche lapproccio 1 prevede 2 combinazioni. Nelle combinazioni sismiche i coeff. parziali dei carichi sono assunti unitari. Eventuali verifiche non soddisfatte sono evidenziate in rosso.

3.9 Variazioni alle dimensioni del muro.


Qualora, per qualsiasi motivo, si dovessero modificare i valori calcolati automaticamente o si avesse la necessit di verificare un muro con dati diversi, lutente ha la possibilit di variare i dati calcolati dal programma per poi rilanciare nuovamente il calcolo di verifica. Per fare ci sar sufficiente dare un click con il mouse sul valore da modificare e cambiarne il valore.

3.10 Verifica dello scorrimento con un dente.


Nel caso l'unica verifica non soddisfatta sia quella dello scorrimento si potr inserire un dente di fondazione.

1) click sulla casellina "Dente di fondazione" sulla destra della finestra; 2) inserire la base e l'altezza desiderata;

Pag. 34

Muro di sostegno NTC 3) Indicare la percentuale di collaborazione passiva del dente 4) scegliere la posizione del dente di fondazione; 5) click su OK per confermare e lanciare la verifica; 6) controllare sulle tabelle di verifica il valore di scorrimento.

N.B.: importante ricordare che quando possibile consigliabile inserire il dente di fondazione a monte del muro di sostegno, questo perch il dente di fondazione molto pi efficace per le verifiche a scorrimento e a ribaltamento (spesso la zona a valle del muro rimaneggiata, soggetta allerosione delle piogge, zona meno affidabile per quanto riguarda i parametri meccanici assegnati al terreno)

3.11 Calcolo armatura


Per procedere al calcolo delle armature del muro, premiamo il bottone ARMATURA. Verranno visualizzati graficamente tutti i dati calcolati dal programma. La videata che si presenter sar la seguente e su essa possiamo notare che ci sono diversi bottoni per attivare delle finestre successive. Analizziamoli uno alla volta.

Pag. 35

Muro di sostegno NTC

permette di tornare alla videata precedente

con tale comando otterremo a video il disegno in scala del muro. Tale disegno, completamente quotato, quello riportato sulla videata.

otterremo a video il disegno del muro con tutte le spinte in esso agenti per i vari approcci.

Pag. 36

Muro di sostegno NTC

otterremo a video il disegno del muro con tutti i carichi e componenti verticali delle SPINTE

Pag. 37

Muro di sostegno NTC

verr presentata una videata in cui possibile inserire tutti i valori delle armature a piacimento. Una volta inserite le misure confermando con Ok otterremo le verifiche di resistenza (SLU) e attivata la visualizzazione del diagramma dei momenti sollecitanti e resistenti del muro. Le combinazioni previste sono : (A1-M1) : valide per lapproccio 1 comb. 1 e per lapproccio 2 (A2-M2) : valida per lapproccio 1 comb. 2 (non significativa per le verifiche di resistenza) (Sismica kv) : sisma verticale verso lalto con riferimento alla condizione del terreno (M2) (Sismica +kv) : sisma verticale verso il basso con riferimento alla condizione del terreno (M2) Con DOPPIO CLICK su ogni singolo campo possibile avere dei meccanismi di input facilitati che permettono di non dover digitare i valori dalla tastiera.

Pag. 38

Muro di sostegno NTC

: selezionando questo bottone otterremo il dimensionamento automatico di tutte le armature. Le armature del basamento e del muro possono essere predimensionate con riferimento alle sollecitazioni pi gravose; le verifiche agli SLU sono condotte sia nei confronti delle condizioni di carico statico che per la condizione di carico sismico. Oltre alla visualizzazione grafica dei momenti possibile leggerne il valore effettivo in ogni punto del muro operando come segue: 1) Click sul quadratino vicino alla quota 0 alla base del diagramma 2) Tenendo premuto il tasto del mouse trascinare verso l'alto fino alla quota desiderata 3) Lasciare il bottone del mouse 4) Leggere i valori calcolati alla quota scelta 5) I valori sono: Momento, Sforzo normale, Area di ferro minima richiesta Il diagramma dei momenti visualizzato per la condizione di carico selezionata

Pag. 39

Muro di sostegno NTC

Verifica delle sezioni critiche.


Dalla finestra di predimensionamento procedere come segue: 1) Cliccare su una qualsiasi delle caselle contraddistinte dalla lettera A B C D 2) Si aprir la maschera riportante tutti i valori riferiti alle 4 sezioni critiche - A = Sezione alla base del muro - B = Sezione fondazione a valle - C = Sezione fondazione a monte - D = Sezione sul dente di fondazione (se presente) Dalla videata di verifica delle sezioni critiche possibile selezionare il cambio di sezione passando automaticamente tra le sezioni A B C D.

Pag. 40

Muro di sostegno NTC

Si devono confrontare i valori Resistenti (M-N-V) agli SLU, indicati nella colonna a destra, con i valori di Sollecitazione per le 3 cdc. (colonne a sinistra) Il colore rosso indica verifiche non soddisfatte. Se il valore del Taglio Resistente senza armatura inferiore a quello del Taglio Sollecitante (per le 3 cdc), nella casella in basso viene indicato il diametro e il numero di braccia delle staffe richieste.

3.12 Variazione delle armature calcolate in automatico.


E possibile variare le armature calcolate in automatico, seguendo le seguenti istruzioni: Cliccare su una qualsiasi quota o diametro per aprire la finestra di modifica. Pag. 41

Muro di sostegno NTC Doppio click su un qualsiasi campo per avere gli strumenti di input facilitato. Modificare i dati e, al termine, confermare con OK. Il programma ricalcoler automaticamente la nuova situazione e presenter la sovrapposizione dei momenti sulla destra. L'operatore potr cos verificare graficamente il risultato.

3.13 Salvataggio del lavoro


Selezionando il bottone Salva in Archivio, possibile salvare il lavoro o, con il tasto Leggi da Archivio, richiamare un lavoro precedentemente salvato. Prima di lanciare le stampe conviene sempre salvare assegnando il nome desiderato sulla finestra di dialogo sotto riportata.

3.14 Stampe
Selezionando il bottone la stampa della relazione di calcolo. Pag. 42 , possibile attivare

Muro di sostegno NTC La stampa prevede una relazione che riporta nelle prime pagine il riassunto sintetico delle verifiche di resistenza e stabilit. Nelle pagine successive il calcolo sviluppato dettagliatamente per ogni verifica sia statica che sismica. Sono inoltre determinate le sollecitazioni nella sezione di base del muro e nelle sezioni principali della fondazione, per tutte le condizioni di carico previste. Nella maschera delle Opzioni va selezionato il tipo di Approccio da visualizzare in stampa.

Una volta inserito il titolo del lavoro, si apre un potente elaboratore testi interno, MS-Word compatibile, che permette di modificare od integrare la relazione di calcolo prima di stamparla.

Pag. 43

Muro di sostegno NTC

3.15 Disegno del muro e file DXF.


Selezionando la voce di men Disegna, possibile realizzare il disegno esecutivo del muro.

Pag. 44

Muro di sostegno NTC

Pag. 45

Muro di sostegno NTC 1) Disegno a video: verr proposto in anteprima a video il disegno e vi sar la possibilit di stamparlo sulla stampante in linea selezionando la relativa icona. Prima di realizzare il disegno apparir una finestra di dialogo che permetter di settare: - la scala del disegno; - i margini di posizionamento del disegno sul foglio; - il titolo del lavoro. Confermando con OK otterremo l'anteprima dove potremo selezionare diverse icone: - lancio della stampa = icona con la stampante - zoom ingrandisci = click del mouse oppure icona tasto [+] - zoom rimpicciolisci = click con tasto destro del mouse oppure icona [-] - spostamento della vista = con le barre di scorrimento. 2) File DXF: verr realizzato un file DXF del disegno che potr essere poi importato su un qualsiasi CAD. Verr presentata una finestra di dialogo su cui inserire il nome del file DXF da salvare ed eventualmente la directory su cui scrivere il file.

Pag. 46