Sei sulla pagina 1di 2

Il termine rinascimento (1400-1530) indica un movimento culturale che nasce in I talia verso la met del 400 e raggiunge il suo

pieno sviluppo nel 500. Mentre con la parola umanesimo si usa designare il movimento intellettuale, letterario ed a rtistico che ha origine in Italia nella seconda met del XIV secolo e si sviluppa ampiamente nel corso dei successivi decenni, ed estendendosi in seguito anche in Europa. Il termine umanisti comincia ad essere usato nella seconda met del 400 p er indicare i cultori degli STUDI HUMANITATIS (studi relativi all umanit). La svolt a fra il medioevo all umanesimo consiste anzitutto nel fatto che mentre il medioev o valuta l uomo quasi esclusivamente in chiave religiosa e cristiana, la nuova cul tura tede ad apprezzare le virt umane e terrene. L umanesimo assume come modelli di riferimento gli autori dell antichit greca e latina, ritenuti sommi esempi di un p ensiero , di un linguaggio e di un arte degni di imitazione.Gli autori pi importa nti del Rinascimento sono: Ludovico Ariosto(1474-1532)che scrisse l orlando furioso; Niccol Mavvhiavelli(1469-1527) che scrisse il principe Francesco Gucciardini (1483-1540)scrisse i ricordi; Torquato Tasso(1544-1595) I termini umanesimo e rinascimento individuano due momenti centrali ed interconn essi nel periodo collocato fra la conclusione del medioevo e il primo secolo del l et moderna.(1492 scoperta dell america). L et umanistico-rinascimentale segna il superamento della cultura medievale si conc lude alla fine del XVI secolo in Italia , pur sopravvivendo in Europa in alcune manifestazioni culturali del secolo successivo. un epoca di rinascita fondata su lla riscoperta del mondo e dell uomo intesi e rivalutati in una dimensione piename nte naturale e terrena. Il contesto storico all interno del quale si colloca l epoca umanistico-rinascimenta le presenta alcune linee di tendenza: 1. il processo di affermazione delle monarchie nazionali. 2. le vicissitudini del papato la fine dell impero romano d oriente; in particolare: in Francia abbiamo la guerra dei cent anni(1337-1453) combattuta tra Francia e Ing hilterra ebbe come risultato l abbandono delle terre francesi da parte degli ingle si, il rafforzamento della monarchia di Carlo VII di Valois, l elaborazione , da parte dei francesi di un forte sentimento nazionale. In Inghilterra nasce la guerra delle due rose,cosiddetta per gli emblemi delle c asate di Lancaster (rosa rossa) e degli York(rosa bianca). Le quali dopo la fine della guerra dei cent anni si disputarono il diritto al trono d Inghilterra. Alla f ine le due fazione scesero ad un compromesso incoronando re Enrico VII Tudor , i mparentato con entrambe le fazioni. Nel 1469 i due pi importanti regni della penisola iberica , quelli di pastiglia e d Aragona furono uniti dal matrimonio dei loro sovrani,isabella e Ferdinando. La situazione italiana vede inizialmente l affermarsi delle signorie (il signore v iene eletto dal popolo ed esterno al popolo stesso in modo da essere imparziale) , queste ponendo fine alle continue lotte per la conquista del potere,procuraron o alla popolazione una maggiore tranquillit e un relativo benessere, annientando per ogni forma di libert. Dalle signorie si pass ai principati ,nei quali il ricono scimento del potere del signore avveniva da parte del papa o dell imperatore. Nel 1454 la pace di lodi condusse ad una politica di equilibrio che dur fino alla mor te di Lorenzo il magnifico(1492) definito di quella politica l ago della bilancia. Gli stati Italiani pi importanti furono il regno di Napoli lo stato pontificio l a repubblica di Venezia la repubblica di Firenze(de medici) il ducato di Milano (sforza).insieme ad esse anche altri piccoli stati si formarono che erano in qua lche modo subordinati a quelli pi importanti. Quanto alla chiesa nel 1337 papa Gregorio XI aveva riportato definitivamente la sede apostolica a Roma dopo quasi 70 anni di cattivit Avignonese .Tale scelta non fu condivisa dal clero francese che neg l obbedienza ai papi romani ed elesse un a ntipapa, Clemente VII che stabil la sue sede ad Avignone. Ebbe cosi inizio lo sci sma d oriente. Lo scisma ebbe soluzione solo a conclusione del concilio di costanz a che elesse un nuovo legittimo pontefice, Martino V Colonna . a lui e ai suoi s

uccessori si deve la riorganizzazione dello stato pontificio e la rinascita stes sa d Roma.. Fine dell impero romano d oriente con la caduta della capitale nelle mani del sultan o Mehemed II il 29 maggio 1453(l impero viene conquistato dai turchi) .