Sei sulla pagina 1di 8

APPUNTI DEL 1/04/04 Breve riassunto delInfiammazione acuta.

LInfiammazione un processo atto a eliminare, quindi un processo difensivo atto ad andare ad eliminare,a diluire, confinare, quello che lagente lesivo (agente flogogeno), quello che ha provocato il processo infiammatorio quindi una risposta protettiva perch una serie di molecole ed una serie di cellule allinterno del sangue sono in grado di uscire e di andare ad ad eliminare questo agente, proteggendo lorganismo, per attenzione in realt un processo potenzialmente lesivo, perch i mediatori si attivano sempre e producono danno tissutale, ecco perch spesso si prendono farmaci antiinfiammatori per ridurre la presenza di queste sostanze che producono danno, quindi tendelzialmente una risposta di tipo protettivo. Le cellule che intervengono in questo processo sono principalmente i globuli bianchi o leucociti, in particolar modo nellInfiammazione acuta sono i neutrofili. Il rigonfiamento a sua volta pu provocare dolore e ridurre la funzionalit di un arto, di un organo che infiammato. La caratteristica particolare e fondamentale dellInfiammazione acuta il fatto che, difatti definita anche angioflogosi, perch gli eventi vascolari che hanno una particolare importanza in tale processo, sono:

- Acuta: perch immediata e precoce, e i fenomeni vascolari hanno un ruolo fondamentale, proprio perch sono allinterno del sangue e ci sono gli elementi fondamentali dellinfiammazione, che sono gli anticorpi ed gli monociti. I principali eventi sono lalterazione del calibro vascolare, quindi un aumento delle dimensuioni e del flusso del sangue, (del calibro dei vasi),una modificazione dei vasi perch aumenta la permeabilit vasale quindi fuoriesce del liquido che si chiama essudato ed quello che comporta poi la formazione del tumor= gonfoire e luscita del liquido comporta una riduzione del flusso ematico che poi prende il nome di stasi e durante la stasi i globuli rossi si localizzano nella zona centrale dei vasi e i globuli bianchi invece sono periferici, poi aderiscono alle pareti e fuoriescono tramite la diapedesi e raggiungono il focolaio flogistico. Differenti Infiammazioni acute: -Pu avvenire in ogni tipo di organo, molto spesso contaddistinta dalla parola dellorgano, es: pancreas, + il suffisso ite , indica in questo caso linfiammazione al pancreas, quindi pancreatiche. -Classificazione dellInfiammazione acuta: avvengono in diversi organi e dipende dal tipo di organo e dal suo tipo di funzionalit, in particolare la classificazione si basa proprio sul diverso tipo di essudato che si viene a formare, quindi la formazione dellessudato nellInfiammazione acuta uno degli elementi chiave che la caratterizza. Lessudato costituito dalla furiuscita di acqua dai vasi con una concentrazione elevata di proteine ( trasudato invece ha bassa concentrazione di proteine), questo lelemento della classifiaczione dellInfiammazione acuta. Le Infiammazioni acute sono costituite di diversi tipi: - Eritematose - Sierose e Sierofibrimnose

Fibrose Catarrale Purulenta Emorragica Necrotico-Emorragica Allergica.

1- ERITEMATOSE: caratterizzata dalla presenza di eritema, quindi in questo tipo di Infiammazione prevalgono i fenomeni circolatori, per un Infiammazione di breve durata, perchlagente che ha provocato la lesione es: ustione stato di breve durata ( e appunto compare subito leritema nel caso delle ustioni, ovvero la pelle arrossata). E caratterizzata da uno scambio di essudato con poche cellule, prodotte da cause che agiscono in breve tempo ad es: ustione di 1 grado, quella meno grave, coinvolge lepidermide ed era caratterizzata dlla formazione di eritema e poi nellInfiammazione si liberano diversi mediatori dellInfiammazione, edema infiammatorio ed un riparo rapido, molto spesso non ha complicazione, perch non ci sono rotture e quindi non ci pu essre lingresso del materiale macrobico e quindi di microorganismi. 2- Sierosa e Siero-fibrinosa: SIEROSA: caratterizzata da unabbondante essudato sieroso, con poche cellule e con poca fibrina, quindi esiste solamente una lieve alterazione della permeabilit vasale, quindi significa che non tale da consentire il passaggio di una vasta quantit di proteine,il passaggio quindi prevalentemente di liquido. Quindi si ha una lieve alterazione della permeabilit vasle, un passaggio solo di siero con poche cellule, poche proteine ed in questo caso anche poca fibrina. ES: le ustioni di 2 grado, o il congelamento partono dalla formazione di bolle e flittene, quindi un accumulo

di siero es: tra lo strato basale dellepidermide e lo strato superficiale oppure tra lepidermide stesso e il derma, questa raccolta di liquido lesempio classico di un Infiammazione di tipo sieroso. Invece nelle SIERO-FIBRINOSE: sempre unessudato sieroso, ma con un abbondante fibrina, perch probabilmente lalterazione della permeabilit pi grave ed tale da fare passare anche buona parte della fibrina ed tipica soprattutto delle membrane mucose, lessudato in questa zona si forma con abbondante fibrina e molto spesso capita che a livello della formazione della fibrina si venga a sostituire anche del tessuto connettivo, andando a formare delle aderenze se il tessuto connettivo continuo oppure delle briglie aderenziali, cio si forma una specie di reticolato se non continuo, il tessuto connettivo che si viene a formare. Questo lesempio delle membrane mucose perch nel punto in cui si forma la fibrina si possono formare queste aderenze tra le membrane es: le sierositi (Infiammazione delle membrane sierose). -FIBRINOSE: Sono caratterizzate da unabbondante essudato ricco di fibrina. La lesione vasale tale da consentire un passaggio anche della fibrina. La lesione essendo pi grave si ha unallontanamento dal tessuto da parte del liquido e quindi un essudato che appare particolarmente solido, perch costituito da fibrina (che il costituente dei coaguli di sangue) e quindi forma una fitta rete che solidifica lessudato. E frequente anche questa nelle membrane sierose, le sierose sono quelle strutture che sono allesterno del cuore,e dei polmoni, es:pericardio (membrana sierosa attorno al cuore, e sono lubrificate perch favoriscono il movimento di tale organo), es: il battito cardiaco se fosse rigido il cuore non riuscirebbe a battere, quindi in questo modo la membrana sierosa favorisce il movimento del cuore oppure i polmoni favorisce gli atti respiratori. ES: le pleure sono dell membrane sierose. Quindi in queste membrane sierose frequente lInfiammazione es: polmonite, pericardite, di tipo fibrinosa, sulle superfici che appaiono infiammate si forma questo essudato ricco di fibrina, che va a rendere

ruvide queste parti e quindi va ad ostacolare quel movimento o comunque ad impedire leggermente il movimento delle due membrane. ES: la polmonite o pericardite possono presentare questo tipo di Infiammazione fibrinosa. -CATARRALE: E spesso presente in tutti quei tessuti che sono in grado di produrre del muco,ES: le vie aeree, o nellapparato gastrointestinale esiste un tessuto che favorisce la produzione di muco, e che sono es: nellepidermide la presenza di ghiandole unicellulari, che sono ghiandole mucose oppure ghiandole pluricellulari mucose. Il muco importante perch in qualsiasi processo infiammatorio es: raffreddore, labbondante produzione di muco va ad intrappolare quelli che sono i microrganismi e induce lo stimolo della tosse per leliminazione di questo, quindi questo tipo di Infiammazione catarrale abbastanza comune e si ha unabbondanza, uneccesso di muco e le vie aeree sono le pi colpiti come le riniti, le faringiti, le bronchiti, le laringiti e a livello del tubo digerente, la gastrite,le coliti, e invece a livello delluretra che lultimo tratto dellapparato urinario, quello che consente lespulsione delle urine, abbiamo le uretriti. -Differenze tra SIERO_FIBRINOSA e FIBRINOSA: La Siero-fibrinosa: la componente di fibrina pi scarsa rispetto alla Fibrinosa, c siero e fibrina invece nella Fibrinosa c solo fibrina, perch la lesione della permeabilit pi ampia e quindi favorisce il passaggio di una pi grande quantit di fibrina. La Siero-fibrinosa una sottospecie di Sierosa. -PURULENTA: Si ha un essudato ricco di pus. Il pus costituito da una parte solida formata da cellule in particolar modo neutrofili (microrganismi intrappolati, globuli bianchi in generale, fibrina e detriti cellulari) e da una parte liquida che caratterizzata da sostanze di disfacimento sempre detriti cellulari o comunque microrganismi. Quindi questa Infiammazione si ha quando causata da

microrganismi che generano pus, che sono microrganismi piogeni come lo staffilococco o lo strptococco. Il pus si pu raccogliere in cavit che si formano nei tessuti infiammati oppure in un tessuto che in necrosi e allora questo accumulo di pus va formando lascesso e lascesso una sorta di cavit in cui si trova il pus ed costituita da quella che si definisce una membrana piogena,(membrana costituita dai globuli bianchi e microrganismi intrappolati, quindi con lascesso in genere si elimina anche la membrana per evitare che si riformi lascesso. Il pus per si pu anche raccogliere in cavit che sono gi preformate ed allora si forma lempiema,piotorace, pioperitoneo che sono le cavit gi formate in questo caso. Invece nel caso in cui il pus non fosse circoscritto ma si diffondesse nel tessuto es: a livello dei tendini o a livello del tessuto muscolare, allora in questo caso abbiamo la flemmone. Nel 1 caso in cavit che si formano in seguito allInfiammazione: Nel 2 caso in cavit gi presenti, quindi preformate. Nel 3 caso si diffonde nel tessuto. -EMORRAGICA: E quindi caratterizzata principalmente dalla fuoriuscita di sangue proprio perch lagente che ha provocato lInfiammazione stato talmente forte da provocare una rottura dei vasi oppure una permeabilit stata alterata in modo tale da far fuoriuscire anche i globuli rossi e a livello cutaneo abbiamo ad es: il vaiolo quindi le lesiini vaiolose provocano una rottura e quindi fuoriuscita di sangue oppure la glomerulo-nefrite che una Infiammazione a livello dei glomerulo renali che tale da far alterare la permeabilit e fare uscire i globuli rossi, che poi nel caso dellapparato urinario non si pu vedere cos apertamente, ma lo vediamo a livello delle urine con ematuria, che vuol dire fuoriuscita di sangue a livello urinario. Quando ad una situazione emorragica presente anche una tendenza alla necrosi, allora abbiamo lInfiammazione di tipo necrotico-emorragico, es: il tifo, a livello intestinale si vengono a formare delle placche con la salmonella che lagente eziologico e a questo punto le

placche diventano necrotiche, e poi si possono staccare e provocare unulcerazione e la conseguente uscita di sangue. -ALLERGICA: In alcuni casi il sistema immunitario ( agisce per andare a proteggere lorganismo dalle invasioni degli agenti esterni) viene alterato in modo che pu agire contro lorganismo stesso, quindi contro quelli che sono antigeni SELF, e provocare es: malattie autoimmuni oppure ci pu essere una reazione di ipersensibilit, cio una reazione eccessiva ad un agente flogogeno esterno, come ad es: gli allergeni pollini, e allora in questo caso si ha una questa reazione di ipersensibilit che si chiama anafilassi, che una reazione di contro protezione proprio perch il sistema immunitario agisce troppo e quindi arreca danno allorganismo es: ipersensibilit di 1 tipo come la rinite allergica soprattutto in primavera ed quella provocata dai pollini quindi si ha un ingresso deipollini che poi chiamato allergene, nellorganismo ed in una prima fase provoca una fase detta di sensibilizzazione, vuol dire che si producono una serie di anticorpi nellnostro organismo, in particolare allergeni del tipo e, ovvero le immunoglobuline E che si accumulano allinterno del nostro organismo e vanno a localizzarsi sulla superficie di certe cellule, poi quando c il secondo ingresso del polline abbiamo una fase di scatenamento ed si forma uneccesso di produzione di mediatori dellInfiammazione come listamina che provocano i fenomeni della rinite allergica, quindi produzione di muco, aumento della capillarit vasale, prurito in questo tipo di Infiammazione abbiamo naturalmente unabbondante essudato che si viene a formare e quantit di eusinofili (che sono un altro tipo di globuli bianchi, presenti in circolo) in abbondanza.

DIFFERENZE INFIAMMAZIONE ACUTA E CRONICA : Infiammazione Cronica si pu instaurare in seguito ad una infiamm. Acuta.lesordio dellinfiam. Acuta o la guarigione e quindi leliminazione dellagente lesivo, o la formazione di un ascesso, oppure la formazione dellinfiamm. Cronica, quidi la persistenza dellagente lesivo provoca linfiamm. Cronica. Linfi. Cronica pu anche evolvere in maniera differente dalla acuta. (es. malattie autoimmuni). Linfiamm. Cronica uninfiamm. Di lunga durata in cui abbiamo una concomitanza di questi tre fenomeni: -processo infiamm. -danno, ovvero produzione di mediatori che provocano danno tissutale -tentativo di riparo. Lesordio di tipo insiodoso perch spesso non ci si accorge di essere sotto infiamma.cronica, e quindi non abbiamo i classici sintomi che possiamo avere con lacuta (es. febbre) quindi la cronica asintomatica. INF: ACUTA FENOMENI VASCOLARI EDEMA INFILTRAZIONE NEUTROFILIA INF:CRONICA INFILTRATO RICCO DI MACROFAGI E PLASMACELLULE E LINFOCITI DANNO TISSUTALE TENTATIVO DI GUARIGIONE