Sei sulla pagina 1di 2

URL :http://www.ilmascalzone.

it/
ilmascalzone.it
PAESE :Italia
TYPE :Web Grand Public

20 settembre 2021 - 10:45 > Versione online

Amnesie d’autore all’UniUrb


Home - Primo Piano -

Primo Piano
• 20 Settembre 2021
By
Redazione
-
24 minuti ago
26

Tutti i diritti riservati


URL :http://www.ilmascalzone.it/
ilmascalzone.it
PAESE :Italia
TYPE :Web Grand Public

20 settembre 2021 - 10:45 > Versione online

Amnesia: tre giorni di incontri e spettacoli in presenza


– Dal 23 al 25 settembre “1920-2020: un secolo di parole e immagini per raccontare
l’Amnesia” –
Il Convegno internazionale 1920-2020: un secolo di parole e immagini per raccontare
l’amnesia si terrà a Urbino nelle giornate del 23, 24 e 25 settembre, in presenza. Si
tratta dell’atto conclusivo e più importante del progetto Amnesie d’autore, attivato
nell’ambito del Dipartimento di Scienze della comunicazione, studi umanistici e
internazionali, di cui è capofila il prof. Roberto Mario Danese. Il convegno comprenderà
interventi e lezioni magistrali, ma non solo: ci saranno anche una mostra di disegni
originali fatti da studenti dell’ISIA sotto la guida di Giuseppe Palumbo (Un tuffo dove
l’acqua è più blu), un cortometraggio diretto da Andrea Laquidara (Sottosuolo) e uno
spettacolo teatrale a cura del Centro Teatrale Universitario Cesare Questa (Il gallo del
mal di testa).
Gli interventi, proposti da studiosi di chiara fama in ambito nazionale e internazionale,
verteranno sulle forme di rappresentazione letteraria e audiovisiva dei vuoti di
memoria causati da deficit neurologici (la malattia di Alzheimer e altre forme di
demenza) o da traumi psichici (dovuti a fenomeni di portata storica e dunque collettivi o
a eventi personali), e sulle loro manifestazioni linguistiche, artistico-letterarie,
retorico-stilistiche.
Come spiegano i membri del nutrito comitato scientifico, i temi delle malattie
degenerative, del dolore e della morte sollevano interrogativi bioetici che
letteratura e cinema consentono di avvicinare da prospettive inedite e feconde,
con una complessità di sguardo che si propone di affiancare e integrare la letteratura
medica specialistica. Il fatto creativo permette di approfondire i dilemmi etici connessi a
questi temi, e può incidere a fondo sulla nostra comprensione delle loro implicazioni e
sulla necessità di elaborare risposte collettive, oltre a favorire un dialogo e uno scambio
interdisciplinare che abbraccia campi del sapere tra loro lontani come la bioetica, le
scienze cognitive, le teorie culturali, la critica letteraria, la visual culture e la linguistica.
Il primo appuntamento è nella sede dell’ISIA, Via santa Chiara 36 alle ore 9 di
giovedì 23 settembre; si prosegue poi a Palazzo Battiferri, per incontrarsi alle 20 al
Cinema Nuova Luce. La seconda giornata e l’ultima mattina si terranno sempre a
Palazzo Battiferri, mentre la sera del 24 la sede è il Teatro Raffaello Sanzio. Tutti i
dettagli e le prenotazioni agli eventi (tutti a ingresso libero con green pass) nel sito
amnesiedautore.uniurb.it

Tutti i diritti riservati