Sei sulla pagina 1di 13

Via Crucis

“Figlio ecco Tua Madre”

i Giovani di Piumazzo a

A cura del del


A cura gruppo
Gruppogiovani della
Giovani della parrocchia
Parrocchia Parrocchia S. Giacomo di Piumazzo
2011, Anno di preghiera per le Vocazioni sacerdotali
Rito iniziale

Canto: Salve Regina

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo +

Introduzione:

E’ la via della croce che dobbiamo percorrere se vogliamo


godere pienamente di Colui che accettò la croce in eredità.
Se siamo seguaci del Crocifisso, la croce sarà sempre con
noi! In questo impegnativo cammino di perfezione
tracciato dal Signore non siamo soli; con noi è anche
Maria.
Ella, Madre del Figlio morente sul Calvario,
volgendo lo sguardo a Lui lo estende per sempre su tutti
noi, suoi figli, per donarci conforto e ravvivare la speranza
della pace e della vita senza fine.
I stazione Ripetiamo insieme:
“L’Innocente condannato”
apri il nostro cuore a Cristo
- Maria, Madre che ci conduci a salvezza..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Madre partecipe del nostro dolore..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Madre che ci sostieni nella prova..

Dal Vangelo secondo Matteo (27, 22-23) Preghiamo:


Maria, che hai fatto del silenzio uno stile di vita, aiutaci a
Disse loro Pilato: “Che farò dunque di Gesù chiamato il essere coraggiosi nei momenti difficili, perché abbiamo la
Cristo?” Tutti gli risposero: “Sia crocifisso! Ed egli forza di percorrere la via della Croce.
aggiunse: “Ma che male ha fatto? ” Essi allora urlarono:
“Sia crocifisso! ”

Riflessione
Gesù, l’uomo giusto, viene ingiustamente condannato, Ti saluto, o croce Santa.
messo a morte senza un valido motivo. che portasti il Redentor;
Davanti a tanta ingiustizia non parla, non apre bocca. gloria, lode, onor Ti canta
La sua forza, la sua vittoria è ancora nel silenzio di chi non ogni lingua ed ogni cuor.
usa parole, ma confida nel progetto del Padre, ottenendone
la piena realizzazione.
III stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù cade la prima volta”
guarisci il nostro cuore
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Maria, conforto di chi è stato tradito e abbandonato..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Maria, speranza degli oppressi e degli indifesi..
- Maria, fiducia dei più poveri e degli emarginati..

Dal libro del profeta Isaia (53,5)

Egli è stato trafitto per i nostri delitti, schiacciato per le


nostre iniquità. Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto Preghiamo:
su di lui: per le sue piaghe noi siamo stati guariti. Maria, accompagnaci nel difficile cammino della vita e
porgi verso di noi la tua mano, affinché possiamo trovare
la forza di rialzarci dopo ogni caduta.

Riflessione
Sotto il peso di tanta ingiustizia Gesù cade, ma subito si
rialza; il suo compito non è ancora terminato, il supplizio
che lo attende è solo all’inizio!
La strada del Calvario è lunga e faticosa e a noi, che
guardiamo da spettatori questa scena, diviene passo dopo Ti saluto, o croce Santa.
passo sempre più chiaro quanto Gesù ci abbia amati! che portasti il Redentor;
gloria, lode, onor Ti canta
ogni lingua ed ogni cuor.
IV stazione
“Gesù incontra la Madre” Ripetiamo insieme:

Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, illumina il nostro cuore


perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Madre della Chiesa che soffre e spera..
- Madre di Cristo umiliato e glorificato..
- Madre di Dio e dell’umanità..

Dal vangelo secondo Luca (2 35;51)

E anche a te una spada trafiggerà l'anima».


Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore.
Preghiamo:
Maria, aiutaci a essere attenti all’amore delle nostre
mamme e donaci la capacità di poterlo ricambiare con
Riflessione tanta gratitudine.

Sempre, nel momento del bisogno, il pensiero corre alla


mamma, l’unica persona che sa ridarci il coraggio e la
sicurezza, che non può abbandonarci o dimenticarci, che ci
comprende fino in fondo.
Maria è colei che più da vicino incarna l’amore del Padre,
quell’amore che sulla via della croce ha saputo donare a Ti saluto, o croce Santa.
Gesù e che sempre ci viene in aiuto quando sembra tutto che portasti il Redentor;
finito. gloria, lode, onor Ti canta
ogni lingua ed ogni cuor.
V stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù è aiutato dal Simone il Cireneo”
rendici misericordiosi
- Madre unita all’opera del Salvatore..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Madre associata alla passione del Figlio..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Madre di clemenza e di perdono..

Dal Vangelo secondo Luca (23,26)


Preghiamo:
“Mentre lo conducevano, presero un certo Simone di Maria, apri i nostri occhi, ma soprattutto il nostro cuore ai
Cirene che tornava dai campi e gli posero addosso la croce bisogni di chi vive accanto a noi e aiutaci ad uscire
da portare dietro a Gesù.” dall’egoismo delle nostre abitudini.

Riflessione

Chissà se il Cireneo ha mai pensato che l’uomo sfigurato


dalla fatica e dal dolore, che anche senza parole implorava
il suo aiuto, era il Signore del mondo! E quante volte, Ti saluto, o croce Santa.
ancora oggi, Egli passa accanto, ci supplica, anche senza che portasti il Redentor;
parlare, e noi non lo vediamo! gloria, lode, onor Ti canta
Quell’uomo che sale il Calvario e barcolla sotto il peso ogni lingua ed ogni cuor.
della croce esiste ancora oggi, ma noi continuiamo a far
finta di non vederlo.
VI stazione Ripetiamo insieme:
“La Veronica asciuga il volto di Gesù”
uniscici alle sofferenze di Cristo
- Maria, Madre d’amore e di tenerezza..
- Madre di bontà e di consolazione..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Madre di speranza e di conforto..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo.

Dal libro del profeta Isaia (53, 3)


Preghiamo:
Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori che
Maria, fa che riconosciamo in chi ci sta accanto il volto del
ben conosce il patire, come uno davanti al quale ci si copre
Figlio e donaci una carità grande e coraggiosa che non si
la faccia, era disprezzato e non ne avevamo alcuna stima.
fermi davanti a nulla

Ti saluto, o croce Santa.


Riflessione
che portasti il Redentor;
gloria, lode, onor Ti canta
Davanti all’uomo irriconoscibile che sale il Calvario la ogni lingua ed ogni cuor.
gente fugge o finge di non vederlo, solo Veronica non ha
paura.
Sfidando i soldati si avvicina a Gesù e asciuga il suo volto
sporco di sangue e di polvere. Poi, senza dire una parola,
scompare.
X stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù è spogliato delle sue vesti”
rendici poveri e piccoli
- Vergine che conosci il dolore e l’angoscia..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Vergine che conosci l’esilio e l’umiliazione..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Vergine che conosci la povertà e il sacrificio..

Dal vangelo secondo Matteo (27, 33-36)

Giunti a un luogo detto Gòlgota, che significa luogo del Preghiamo:


cranio, gli diedero da bere vino mescolato con fiele; ma Maria, insegnaci a essere generosi, a dimenticare il nostro
egli, assaggiatolo, non ne volle bere. Dopo averlo quindi orgoglio, perché impariamo ad affrontare la vita con
crocifisso, si spartirono le sue vesti tirandole a sorte. E maggiore umiltà.
sedutisi, gli facevano la guardia.

Riflessione

Mentre sta per ritornare al Padre, Gesù sembra volersi Ti saluto, o croce Santa.
liberare di tutto ciò che appartiene a questo mondo: senza che portasti il Redentor;
dire una parola, si lascerà spogliare delle proprie vesti. gloria, lode, onor Ti canta
Su quella croce salirà povero e nudo perché ormai ci ha ogni lingua ed ogni cuor.
donato tutto.
XII stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù muore in croce”
insegnaci a consolare
- Maria, aiuto e conforto dei morenti..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Maria, aiuto di chi è solo nel dolore..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Maria, aiuto di chi è disprezzato e rifiutato..

Dal vangelo secondo Giovanni (28-30)

Allora, Gesù, sapendo che ogni cosa era stata ormai


compiuta, disse per adempiere la Scrittura: «Ho sete». Vi Preghiamo:
era lì un vaso pieno d'aceto; posero perciò una spugna Maria, che hai accettato di essere tutta del Padre per
imbevuta di aceto in cima a una canna e gliela accostarono donarci Gesù, insegna ad ognuno di noi a fare della propria
alla bocca. E dopo aver ricevuto l'aceto, Gesù disse: «Tutto vita un dono d’amore.
è compiuto!». E, chinato il capo, spirò.

Riflessione
Ti saluto, o croce Santa.
Gesù innalzato sulla croce sale in alto senza più nulla: non che portasti il Redentor;
ha più vestiti, non ha più sangue, non ha parole se non gloria, lode, onor Ti canta
l’ultima: “Tutto è compiuto”. Poi, veramente consumato ogni lingua ed ogni cuor.
dal dolore, piega il capo e si consegna al Padre, come
estremo ed immenso dono d’amore.
XIII stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù è deposto dalla croce e consegnato alla
Madre” mantieni viva la nostra fede
- Maria, vittoria della speranza sulla sofferenza..
- Vittoria della comunione sulla solitudine..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Vittoria della pace sul turbamento..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo.

Dal vangelo secondo Matteo (27, 54-55)


Preghiamo:
Venuta la sera giunse un uomo ricco di Arimatèa, chiamato Maria, che hai saputo accogliere Gesù nel tuo grembo,
Giuseppe, il quale era diventato anche lui discepolo di aiutaci a comprendere che il senso della vita è nell’amore a
Gesù. Egli andò da Pilato e gli chiese il corpo di Gesù. Dio e ai fratelli.
Allora Pilato ordinò che gli fosse consegnato.

Riflessione

Dopo aver perso ogni legame con la vita terrena, Gesù Ti saluto, o croce Santa.
viene deposto dalla croce e ritorna nel grembo di Maria; che portasti il Redentor;
come l’annunciazione ci ha donato la maternità, la gloria, lode, onor Ti canta
deposizione ci dona la pietà. ogni lingua ed ogni cuor.
Provare pietà significa vedere, ascoltare, toccare la
sofferenza e prendere sulle proprie braccia il dolore degli
altri.
XIV stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù viene posto nel sepolcro”
aiutaci a fidarci del Signore
- Vergine che hai creduto nell’impossibile..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, - Vergine che non hai temuto i progetti di Dio..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. - Vergine che hai sperato anche oltre la morte del
Figlio..

Dal vangelo secondo Matteo (27, 59-61)

Giuseppe, preso il corpo di Gesù, lo avvolse in un candido


lenzuolo e lo depose nella sua tomba nuova, che si era fatta Preghiamo:
scavare nella roccia; rotolata poi una gran pietra sulla porta Maria, che hai posto la tua vita nelle mani del Padre e con
del sepolcro, se ne andò. Erano lì, davanti al sepolcro, fiducia ti sei lasciata guidare, insegnaci a sperare sempre in
Maria di Màgdala e l'altra Maria. Lui, anche quando tutto sembra essere finito.

Riflessione

Dopo il grembo di Maria, il grembo della terra. Il sepolcro Ti saluto, o croce Santa.
è l’ultimo atto dell’uomo che crede di aver sconfitto Dio e che portasti il Redentor;
chiuso i conti con il passato. Gesù però non è il passato; è gloria, lode, onor Ti canta
il nostro futuro. Come si può fermare la vita? Siamo ogni lingua ed ogni cuor.
proprio stolti se giù nel sepolcro, insieme alle nostre
ingiustizie, pensiamo di lasciar cadere anche il Cristo,
perché non c’è sigillo, non c’è pietra, non ci sono soldati
che possano fermare lo scoppio glorioso della resurrezione.
XV stazione Ripetiamo insieme:
“Gesù Risorto”
aiutaci a incontrare il Risorto
-Tu che ci hai donato il Figlio di Dio..
Ti adoriamo, o Cristo, e Ti Benediciamo, -Tu che sei benedetta fra tutte le donne..
perché con la Tua santa croce hai redento il mondo. -Tu che sei Madre della Provvidenza..

Dal vangelo secondo Giovanni (20,6-8)

Giunse Simon Pietro ed entrò nel sepolcro e vide le bende Orazione finale
per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non
per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. O Dio, tu hai voluto che accanto al tuo Figlio, innalzato
Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per sulla croce, fosse presente Maria; fa che la tua santa
primo al sepolcro, e vide e credette. Chiesa, associata con lei alla passione del Cristo, partecipi
alla gloria della sua risurrezione .
Riflessione Su tutti noi, che abbiamo percorso con devozione il
Percorrere la Via della Croce con Gesù significa rivivere il cammino della passione del Signore Gesù, risplenda
mistero del Battesimo: morire con Lui per risorgere con sempre la luce della sua risurrezione perché possiamo
Lui; deporre l’uomo vecchio, stanco e demotivato, per essere testimoni nella gioia.
rivestirsi della sua grazia, forza e pienezza di vita. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen
Non è evitando la Croce ma abbracciandola che si
ripercorre il cammino del Figlio dell’uomo che è anche
Figlio di Dio. Gesù ci mostra che abbassando se stessi si
viene innalzati fino alla gloria della risurrezione; noi tutti
siamo così testimoni di un incontro che, toccandoci il
cuore, genera in ciascuno la gioia di gridare a tutti che
Cristo è davvero risorto, è vivo, cammina in mezzo a noi
ed è la speranza vera per chi lo cerca. Sì, perché lo
abbiamo visto e udito.
Salve Regina Io ti seguirò

Salve Regina, Madre di misericordia. Mostrami la via per seguire Te


vita, dolcezza, speranza nostra apri i miei occhi Gesù.
Salve! Salve Regina! (2 v.) Donami la forza per camminare
sulla via che hai tracciato per me.
A te ricorriamo, esuli figli di Eva.
A te sospiriamo, piangenti, in questa valle di lacrime. La tua croce o Dio amerò
e con Te nel mondo la porterò.
Avvocata nostra, volgi a noi gli occhi tuoi, O Signore mia vera libertà
mostraci dopo questo esilio il frutto del tuo seno, Gesù. se con me sarai io ti seguirò.

Salve Regina, Madre di misericordia. Mostrami la via per raggiungere Te


O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria. venga il Tuo Spirito in me.
Donami la grazia per rimanere
Salve Regina! Salve Regina, salve, salve! sulla via che mi porta a Te.