Sei sulla pagina 1di 10

Caruso Debora & Conti Marzia

III°E
L’informatica è la
scienza recente che
nasce tra gli anni ’50 e
’60. Si comincia a
diffondere però alla
fine degli anni ’80 con
la miniaturizzazione
ossia la produzione di
prodotti sempre più
piccoli, con capacità
elaborative e di
memoria più elevate,
con costi di
produzione bassi e
tempi brevi di
assemblaggio.
La parola informatica, deriva dalla
contrazione di 2 parole:
1. Informazione: tutto ciò che ha
interesse per l’uomo;
2. Automatica: la capacità di
progettare ed usare macchine
capaci di trattare informazioni in
modo autonomo.

Informazione

Automatica
Il grande
BOOM
dell’informati
ca avviene
negli anni
’90 con la
diffusione di
Internet, con
il quale è
possibile
comunicare
tramite pc o
accedere a
varie
informazioni.
Gli strumenti dell’informatica sono:
 L’HARDWARE: ossia la parte fisica dei
sistemi di elaborazione;
 IL SOFTWARE: ossia i programmi che
fanno funzionare il PC e che realizzano le
applicazioni. Il Software si divide in:
1. DI BASE: sono i programmi finalizzati al
funzionamento del PC;
2. APPLICATIVO: sono programmi finalizzati
al raggiungimento di obbiettivi specifici.
L’elaborazione
Il pc viene usato attraverso
degli elementi chiamati dati,
questi vengono memorizzati o
archiviati per un successivo
trattamento per produrre
informazioni. L’elaborazione è
costituita da:
 TRASCRIZIONE
 CALCOLO MATEMATICO
 TRASFORMAZIONE DI FIGURE
PIANE
 DEFINIZIONE DI UNO SCHEMA
 COSTRUZIONE DI UNA TEORIA
SCIENTIFICA
DATO: descrive aspetti elementari di
entità o fenomeni.
INFORMAZIONE: è un insieme di dati
elaborati.
Le caratteristiche di un dato sono:
 NOME
 VALORE
 FORMATO
I dati possono essere:
 ELEMENTARI
 COMPOSTI
 STRUTTURATI
 DATI IN FORMA LIBERA
SISTEMA, MODELLO, PROCESSO
E PROCESSORE
 Il sistema è un insieme,
anche complesso, di
elementi di natura diversa
che interagiscono tra di
loro per un fine comune.

 Il modello è una
rappresentazione
semplificata della realtà.

 Il processo è l’insieme di
operazioni da svolgere per
ottenere un risultato.

 Il processore è colui che


esegue il processo.
IL LINGUAGGIO
BINARIO
E’ la base della funzione del pc. Le cifre binarie
(0;1) vengono indicate con il bit (Binary Digit). Il
multiplo del bit è il byte ossia la minima quantità di
informazione. A 8 bit corrisponde un byte, le
combinazioni del bit sono 256. Il codice per
codificare il byte è il codice ascii.
I multipli del byte sono:
 KILOBYTE (1024 byte) 1
 MEGABYTE (1024 Kb)

 GIGABYTE (1024 Mb)

 TERABYTE (1024 Gb) 0


IL SISTEMA DI NUMERAZIONE
ESADECIMALE
Il sistema esadecimale è una rappresentazione
più compatta in base 16. I caratteri usati da
questo sistema sono i numeri che vanno da 0 a
9 e le lettere maiuscole dell’alfabeto che vanno
da A ad F.
E’ possibile convertire i numeri in binario in
esadecimale attraverso una tabella d
conversione.