Sei sulla pagina 1di 2

1 LEZIONE DIRITTO

PRIVATO
Il diritto privato è il diritto dell’uomo (che riguarda l’uomo fin dalla nascita), con l’avanzare dell’età con i 18
anni si ha la capacità di agire mentre la capacità giuridica si acquista al momento della nascita. Il diritto
privato lo troviamo in varie situazioni quotidiane ossia dall’unione(matrimonio) iscriversi all’università,
rompere qualcosa con l’obbligo di risarcire il danno, acquisto di utilità(pc), suddivisione dei beni ecc.

Il diritto privato copre un po’ tutte le fasi anche usando Instagram o Facebook (privacy) accettando le
norme prima della registrazione.

Prima il bene era un codice napoleonico incentrato sulla ricchezza (avere terre, case), ora è diverso perché
il bene non è più oggetto (art.810) perché può essere immateriale o materiale che crea ricchezza.

Il diritto privato è complesso ed instabile.

Perché complesso e perché instabile?

Il diritto privato si fonda su alcuni principi fondamentali come il codice civile, la costituzione, i regolamenti
ecc.…non sono stabili perché cambiano con il cambiare della società. Il diritto privato è complesso perché
tratta tanti argomenti. Il diritto privato è un diritto disarmato perché è importante conoscere le
leggi/regole.

Se io ho un diritto che non viene rispettato io vado da un giudice.

Due termini importanti sono la DOTTRINA e GIURISPRUDENZA:

Dottrina: insieme di tutti gli studi fatti dai vari autori nei vari campi

Giurisprudenza: è l’insieme delle sentenze e delle decisioni fatte dai giudici (ci sono giudici di vari gradi)

Quindi la dottrina deve essere accompagnata dalla giurisprudenza.

Il diritto è un organismo in continua evoluzione. Il diritto privato non è solo patrimoniale, ma un diritto
sempre più infarcito di valori di solidarietà.

Il diritto privato si fonda su una norma che ha due caratteri importanti:

1. Generalità: perché vale per tutti

2. Astrattezza: perché riguarda la fattispecie astratta che poi sarà il giudice analizzare la
situazione con le varie norme, regole ecc...

Tutti gli eventi della vita di un uomo sono accompagnati da norme del diritto privato, tutti i giorni abbiamo
a che fare con le norme del diritto privato. Il diritto esiste per determinare una convivenza pacifica, non si
basa sulla forza ma sul consenso e deve essere a conoscenza di tutti. La non conoscenza delle norme non
accetta l’ignoranza come scusa perché sarebbe impossibile conoscerle tutte.

Diritto penale: riguarda questione che sono l’interesse generale di tutti (omicidio, violenze ecc.…)

Diritto civile o privato: sono norme contenute nel codice civile e regola i rapporti fra 2 singoli soggetti.

Diritto amministrativo: regola le normale dell’amministrazione


1 LEZIONE DIRITTO
PRIVATO
Ordinamento giuridico: importante per poter disciplinare tutto l’insieme delle situazioni di convivenza
civile. Accanto a questo apparato giuridico vi sono altri ordinamenti come quello sportivo, ecclesiastico
ecc...

Diritto ecclesiastico: regola le norme della chiesa

La norma giuridica: è una regola di condotta generale ed astratta.

La sanzione è il modo in cui il diritto manifesta la sua forza.

Cos’è la costituzione? È la fonte primaria del diritto privato. È entrata in vigore il 1° gennaio 1948. Questa è
una costituzione rigida cioè che per poterla cambiare c’è bisogno di un procedimento complicato e
complesso.

La riforma repubblicana non può essere mai cambiata. La costituzione è divisa in più parti:

1 a 12 sono gli articoli fondamentali che non si possono cambiare

13 a 54 diritti e doveri dei cittadini

54 a 139 ordinamento della repubblica

Alcuni esempi:

Art.2- la solidarietà e i diritti inviolabili dell’uomo.

Art.3- principio di eguaglianza.

Art.13-libertà personale inviolabile.

Art.15-segretezza.

Art.21-ciascuno ha la libertà di professare il proprio pensiero.

Art.24-possibilità di agire in giudizio per la difesa dei proprio diritti.

Art.25-nessuno può essere distolto dal giudice naturale precostituito per legge.