Sei sulla pagina 1di 5

POLITECNICO DI TORINO Ing.

Andrea Lingua
Dipartimento di Georisorse e Territorio Arch.Elena Albery

Fondamenti di Geodesia e Cartografia

Calcolo del modulo di deformazione lineare (ml) in un punto individuato


su una carta disegnata nella proiezione di GAUSS.
Consideriamo un punto particolare rappresentato nella tavoletta 67 II S.E. e
precisamente il vertice trigonometrico M. BRACCO (2° ordine).
Le coordinate di questo punto sono misurabili direttamente sulla cartografia o,
trattandosi di un vertice trigonometrico, sono note dalla monografia del punto:

Monte coordinate cartografiche e


BRACCO geografiche
Nord 4.948.869,84 m
Est 1.368.365,55 m
H 1.306,56 m
ϕ 44° 40’ 49”,072
λ - 5° 06’ 41”,543
POLITECNICO DI TORINO Ing. Andrea Lingua
Dipartimento di Georisorse e Territorio Arch.Elena Albery

Fondamenti di Geodesia e Cartografia

a) depuro la coordinata Est della falsa origine:


per il fuso ovest X = Est - 1.500.000 m = - 131.634,45
per il fuso est X = Est - 2.520.000 m
la X rappresenta la distanza dal meridiano centrale del fuso

b) calcolo dei parametri ρ, N, e R:

W = 1 − e 2 sin 2 ϕ = 0,99833676
a (1 − e 2 ) = 6.377.227,12 m
ρ=
W3
a = 6.389.014,81 m
N=
W
R= ρN = 6.378.111,66 m

c) calcolo del modulo di deformazione lineare ml

 X2 
ml = 0,99961 + 2  = 0,999812
 2 ρ N 0,9996 

Viste le approssimazioni introdotte per ricavare la formula indicata sopra, si


considera valido il modulo di deformazione lineare ricavato in un intorno
non superiore a 10 km.
Il modulo di deformazione lineare può essere calcolato anche utilizzando le
coordinate geografiche (latitudine ϕ e longitudine λ):
 1 
ml = 0,9996 1 + λ2 cos 2 ϕ 
 2 
la longitudine λ deve essere riferita al meridiano centrale del fuso e deve
essere espressa in radianti:
per il fuso ovest λdepurata = λletta + 12° 27’ 08”,4 - 9°
per il fuso est λdepurata = λletta + 12° 27’ 08”,4 - 15°

nell’esempio sarà:

λdepurata = - 5° 06’ 47”,543 + 12° 27’ 08”,4 - 9° = - 1° 39’ 39”,143


e quindi:

λdepurata = - 1° 39’ 39”,143 π


λrad = - 1°,660873056 = - 0,028987703
180

e quindi:
POLITECNICO DI TORINO Ing. Andrea Lingua
Dipartimento di Georisorse e Territorio Arch.Elena Albery

Fondamenti di Geodesia e Cartografia

 1 
ml = 0,9996 1 + λ2 cos 2 ϕ  = 0,999812
 2 
Viste le approssimazioni introdotte per ricavare la formula indicata sopra, si
considera valido il modulo di deformazione lineare ricavato in un intorno
non superiore a 10 km.

Calcolo del modulo di deformazione lineare ml di un segmento di retta.

Consideriamo un particolare segmento di retta definito da due vertici


trigonometrici: M. Bracco e M. Pagliano.
Le coordinate di questi punti sono misurabili direttamente sulla cartografia o,
trattandosi di vertici trigonometrici, sono note dalle monografie dei punti:

Monte Coordinate Monte coordinate


BRACCO cartografiche e PAGLIANO cartografiche e
(2° ordine) geografiche (1° ordine) geografiche
Nord 4.948.869,84 m Nord 4.933.038,81 m
Est 1.368.365,55 m Est 1.376.791,92 m
H 1.306,56 m H 988,77 m
ϕ 44° 40’ 49”,072 ϕ 44° 32’ 21”,594
λ - 5° 06’ 41”,543 λ - 5° 00’ 11”,276

a) calcolo dei parametri ρ e N nel punto medio del segmento M. Bracco - M.


Pagliano:

ϕmedio = (ϕBRACCO + ϕPAGLIANO ) / 2 = 44° 36’ 35”,333

W = 1 − e 2 sin 2 ϕ medio = 0,99834084


a (1 − e 2 ) = 6.367.147,88 m
ρm =
W3
a = 6.388.988,31 m
Nm =
W
R= ρN = 6.378.058,75 m

b) depuro le coordinate Est della falsa origine:

Monte Bracco X = Est - 1.500.000 m = - 131.634,45


Monte Pagliano X = Est - 1.500.000 m = - 123.208,08
la X rappresenta la distanza dal meridiano centrale del fuso

c) calcolo del modulo di deformazione lineare ml del segmento M. Bracco - M.


Pagliano:
POLITECNICO DI TORINO Ing. Andrea Lingua
Dipartimento di Georisorse e Territorio Arch.Elena Albery

Fondamenti di Geodesia e Cartografia

 X 2 + X 1 X 2 + X 22 
ml = 0,99961 + 1 
 = 0,9997997
 6 ρ m N m 0,9996
2

Calcolo della distanza tra due punti di coordinate note o misurate sulla
cartografia.

Consideriamo i due punti noti M. Bracco e M. Pagliano di cui conosciamo già le


coordinate:

Monte coordinate Monte coordinate


BRACCO cartografiche PAGLIANO cartografiche
(2° ordine) (1° ordine)
Nord 4.948.869,84 m Nord 4.933.038,81 m
Est 1.368.365,55 m Est 1.376.791,92 m
H 1.306,56 m H 988,77 m

a) calcolo della distanza cartografica dc:

∆EST = ESTBRACCO - ESTPAGLIANO = - 8.426,37 m


∆NORD = NORDBRACCO - NORDPAGLIANO = 15.831,03 m

d c = ∆2NOR + ∆2EST = 17.933,91 m

b) calcolo della distanza ridotta alla superficie di riferimento dg

d c 17.933,91 = 17.937,50 m
dg = =
ml 0,999799

c) calcolo della distanza ridotta alla quota di M. Bracco:

B
di
ZAB
A

QA QB
dg
A0
B0

R
ω

O
POLITECNICO DI TORINO Ing. Andrea Lingua
Dipartimento di Georisorse e Territorio Arch.Elena Albery

Fondamenti di Geodesia e Cartografia

dc dg 17.937,50
d0 = = = = 17.941,18 m
ml QBRACCO 1.306,56
1− 1−
R 6.378.058,75

d) calcolo della distanza ridotta alla quota di M. Pagliano:

dc dg 17.937,50
d0 = = = = 17.940,28 m
ml QPAGLIANO 988,77
1− 1−
R 6.378.058,75