Sei sulla pagina 1di 1

12 / lllwninaz.

io11e

teria, I'identificazione con ii Se diviene identificazione con iJ corpo e la per­


cezione de! mondo prende ii posto della percezione di Dio.
Stando cos1 le cose, essendo questa la verita dell'esistenza al di la
delle differenti teorie scientifiche e religiose, e soltanto quando l'uomo
scopre la propria divinita, la sua natura spirituale, che comprende ii mistero
dell'universo, della vita e della morte, e si sente completamente appagato,
felice e perfetto.
L'esistenza materiaJe e l'involuzione dell'esistenza spirituale. Come ii
vapore atmosferico, senza forma e invisibile, si condensa e diventa nubi
di varie Linte, sfumature e forme, che a loro volta si condensano ulterior­
mence e diventano acqua trasparente e incolore, poi questa diventa neve e
infine ghiaccio, cos'i lo spirito si involve e, attraversando gradi diversi di
condensazione, diviene materia solida. Tuttavia questa e solo una spiega­
zione in termini fisici alto scopo di soddisfare l'esigenza della mente di
capire; ii vero fenomeno va al di la.
La rappresentazione universale e, per cos'i dire, ii gioco naturale del
Divina che si ripete daJl'etemita, universo dopo universo senza un principio
e senza una fine. Poiche la materia e un prodotto e non una realt1'1, un effetto
e non una causa, non puo che essere limitata, mutevole, imperfetta e illu­
soria rispeno aJla sua origine. A questa limitazione l'uomo ha dato ii nome
di spazio e tempo; la mutevolezza ha preso ii nome di nascita e morte; l'im­
perfezione e I' illusorieta sono state definite do lore. Per.:io soltanto
quando l'uomo ritrova la propria origine, egli diventa senza spazio e
senza tempo, senza nascita e senza morte, senza dolore: un essere infinito,
immutabile, beato, un'esistenza perfetta.
Dio non e nel mondo; la Verita non si trova nella materia. Spirito e ma­
teria sono due elementi opposti e contrari, come l'acqua e ii fuoco. Ana­
lizzando l'acqua, non si puo trovare ii fuoco, perche l'acqua e ii fuoco si
escludono a vicenda; dove e l'una non vi puo essere anche l'altro. Allo stesso
modo, analizzando la materia, non si puo trovare lo spirito. Coscienza e so­
stanza fisica sono due esistenze contraddittorie: l'una esclude l'altra. Dio
e ii mondo sono incompatibili come l'acqua e ii fuoco. L'opposto non puo
esistere contemporaneamente aJ suo contrario. Dia non e materia. Proprio
come nell'acqua non c'e ii fuoco e nel fuoco non c'e l'acqua, nella ma­
teria non esiste lo spirito e nello spirito non esiste la materia. Percio Dia non
e cosciente del mondo e non sa che l'universo esiste. Egli non e pensiero,
ma pura coscienza. Nello spirito indifferenziato non vi e percezione di og­
getti, ne atcivit1'1 pensante. Perche queste siano possibili, sono necessari una
struttura sensoriale e un cervello fisico. II pensiero e energia materiale, un
prodotto del sistema nervoso. II fatto che l'anima prenda un corpo dimostra
che lo spirito, se non diventa una creatura materiale dotata di organi sen­
soriali, non puo fare esperienza del mondo, ne operare in esso.