Sei sulla pagina 1di 271

Annuario 1975

Eventidel 1974

""
GiHi;J·i
CULTURAL

LA MONEDA

CENTRO DE DOCUMENTACIÓN
ARTES VISUALES

Todos los derechos reservados . Prohibida la reproducción parcial y/o total. Conforme a la ley
Nº 17.336 sobre Propiedad Intelectual de Chile.
La Biennale
di Venezia Annuario1975
Eventidel1974

A cura dell' Archivio storico delle arti contemporanee - 1975


Contributi
Eugenio Barba, Franco e Franca Basaglia, Luciano Berio, Sergio Bettini,
Francesco Bolzoni, Paolo Castaldi, Aldo Clementi, Francesco Dal Co,
Mario De Micheli, Franco Donatoni, Gillo Dorfles, Wladimiro Dorigo,
Genoveva Forest, Heinz-Klaus Metzger, Luigi Nono, Pier Paolo Pasolini,
Henri Pousseur , Pierre Restany, Gian Domenico Romanelli, Alfonso Sastre ,
Luciano Scabia, Karlheinz Stockhausen .
T esti trascritti o riprodotti
Hortensia Allende, Carlos Altamirano, Alberto Arbasino, Ugo Attardi,
Adele Cambria , Annabella Cerliani , Julio Cortázar , Fedele d'Amico,
Antonio Del Guercio, Umberto Eco, Adele Faccio,
Armanda Guiducci, Carlo Levi, Giorgio Longo, Albino Luciani, Dacia Maraini,
A.lberto Moravia, Aléxandros Panagulis , Pier Paolo Pasolini , Carlo Ripa di Meana,
Manoel Soares, Mario Soldati, Bruno Visentini, Ludovico Zorzi.
Traduzioni
Margit Cacciapaglia ( tedesco), Luigi Cini ( polacco) , Ludwine Clary ( francese),
Antonio Cremonese ( portoghese , spagnolo) , Giovanni Ferri ( francese, inglese),
Paola Gagliardi Gonzo ( francese) , Valeria Grinfan ( inglese) ,
Antonio Liberi ( tedesco), Maria Roncali Doria ( russo) , Giuseppe Serta ( tedesco),
Elena Toth ( ungherese) , Francesco Vianello ( ceco) .
Redazione
Paola Gagliardi Gonzo, V aJeria Grinfan
4 Ricerche
Luigina Franco , Sergio Pozzati
Corrispondenza di redazione
Lidia Sartori
T rascrizioni
Vincenzina Brugnolo, Emma Scalvini
Copertina e progetto grafico
Unimark, Milano
Disegni
Luciano Corberi
Fotografie
( Referenze fotografiche nell'Indice analitico)
Fotolito
Foligraf, Mestre
Carta
" Selena" da gr. 100 delle Cartiere Burgo di Verzuolo (Cuneo)
Stampa
Stamperia di Venezia
Legatura
Lego, Vicenza

Direzione dell'opera
Wladimiro Dorigo
Direttore responsabile
Carlo Ripa di Meana

© 1975 La Biennale di Venezia (pp. 643-758 e 765-917)


© 1975 Eugenio Barba (pp. 759-764)
Sommario

Presentazione ( Carlo Ripa di Meana) 9


Nota di edizione ( Wladimiro Dorigo) 12
1 - ASSETTO ISTITUZIONALE 13
Legge 26 luglio 1973, n. 438 . Nuovo ordinamento dell'Ente autonomo « La
Biennale di Venezia » 15
Loi du 25 juillet 1973, n. 438. Nouvelle reglementation de l'établissement
autonome « La Biennale di V enezia » 23
Law No. 438 of July 26, 1973. New regulations of the autonomous Body
« La Biennale di V enezia » 31
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 febbraio 1974. Costi-
tuzione del Consiglio direttivo dell'Ente autonomo « La Biennale di Venezia » 38 5
Décret du Président du Conseil des Ministres, 21 février 1974. Constitution
du Conseil de direction de l' établissement autonome « La Biennale di V enezia » 39
Decree of the President of the Council of Ministers 21th February 1974.
Constitution of the Steering Committee of the autonomous Body « La Biennale
di V enezia » 40
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 15 marzo 1974. Costituzione
del Collegio sindacale dell'Ente autonomo « La Biennale di Venezia » 41
Décret du Président du Conseil des Ministres, 15 mars 1974. Constitution
du College syndacal de l' établissement autonome « La Biennale di Venezia » 42
Decree of the Presiden! of the Council of Ministers, 15th March , 1974.
Constitution of the Board of Auditors of the autonomous Body « La Biennale
di V enezia » 43
Decreto del Presidente della Repubblica l º ottobre 1974, n. 821. Conferi-
rnento all'Avvocatura generale dello Stato della rappresentanza e della difesa
in giudizio dell'Ente autonomo « La Biennale di Venezia » 44
Décret du Président de la République 1 octobre 1974, n . 821. Le Barreau
général de l'Etat est chargé de réprésenter et de défendre l'établissement
autonome « La Biennale di Venezia » 45
Decree of the Presiden! of the Republic, lst October 1974, n. 821 . Conferment
to the General Counsel of State of the representation and defense in tria! of
the autonomous Body « La Biennale di V enezia » 46
Organi collegiali dell'Ente autonomo « La Biennale di Venezia » 47
a) Consiglio direttivo 47
b ) Collegio sindacale 47
c) Direzione dell'Ente 47
d) Commissione per il personale 47
e) Commissione di disciplina 47
Commissioni di esperti e Gruppi di lavoro 48
a) Commissione per le arti visive 48
b) Commissione per l'architettura e il territorio 48
c) Commissione per il cinema e lo spettacolo televisivo 48
d) Commissione per il teatro 48
e) Commissione per la musica 48
f) Commissione per l'informazione e i mezzi di comunicazione di massa 48
g) Gruppo permanente di lavoro per i convegni 48
h) Gruppo permanente di lavoro per i rapporti con la scuola 49
Uffici e personale di ruolo in servizio al 31 dicembre 197 4 50

2 - ATTI DI ISTITUTO 51
Riunioni degli organi collegiali 53
Piano quadriennale di massima delle attivita e delle manifestazioni
(1974-1977) 61
Plan général quadriennal des activités et des manifestations (19 74-19 7 7) 66
The General Four-year Plan of Activities and Events (1974-1977) 71
Bilancio preventivo per l'esercizio 1974 76
Relazione dell'Amministrazione al Bilancio preventivo per l'esercizio 1974 91
Riunione del Collegio sindacale per il Bilancio preventivo per l'esercizio 1974 93
Variazioni al Bilancio preventivo per l' esercizio 197 4 95
Variazioni al Bilancio preventivo per l'esercizio 197 4 97
Bilancio preventivo per l'esercizio 1975 101
Relazione del Presidente al Bilancio preventivo per l'esercizio 1975 113
6
Verbale del Collegio sindacale sul Bilancio preventivo per l'esercizio 1975 115
Variazioni al Bilancio preventivo per l'esercizio 197 5 118
Conto consuntivo dell'esercizio 1974 120
Relazione del Presidente al Conto consuntivo dell'esercizio 1974 141
Relazione del Collegio sindacale al Conto consuntivo dell'esercizio 1974 144
Relazione amministrativa e finanziaria del Collegio sindacale 146
Regolamento degli uffici e del personale 149
Regolamento amministrativo-contabile 164
Concorso pubblico per titoli e per esame-colloquio per il conferimento del
posto di Capo dell'Ufficio stampa 172
Deliberazioni riguardanti il personale 174

3 - ATTIVITA E MANIFESTAZIONI / CRONACHE 175


Relazione morale e politica del Presidente dell'Ente sulle manifestazioni 197 4 177
Résumé. Summary 179
Programma generale delle manifestazioni « La Biennale per una cultura demo-
cratica e antifascista». 5 ottobre - 17 novembre 1974 182
Convegno « Testimonianze contra il fascismo » 187
Résumé. Summary 187
Manifestazioni per la « Liberta al Cile » 189
Résumé . Summary 201
Manifestazioni teatrali 207
Résumé. Summary 221
Manifestazioni cinematografiche 229
Résumé. Summary 250
Manifestazioni di Arti visive e Architettura 258
Résumé. Summary 271
Manifestazioni musicali 278
Résumé. Summary 284
Altre attivita 288
Résumé. Summary 293

4 ATTIVITA E MANIFESTAZIONI / IMMAGINI 297

5 ATTIVITA E MANIFESTAZIONI / DOCUMENTI 419


Comunicati generali alla stampa 421
Rassegna della stampa italiana e straniera nel 197 4 431
Silloge di stampa 440
a) sulla Biennale di Venezia prima delle manifestazioni di autunno ( gen-
naio-novembre 197 4 440
b) sulle manifestazioni d'autunno 481
1 ) per la « Liberta al Cile » 481
2) il settore teatro e musica 487
3) il dibattito sul femminismo 496
4) il settore cinema e spettacolo televisivo 502
5) la querelle su Chung Kuo-Cina di Antonioni 511
6) il settore arti visive e la questione dei "Saloni" 518
e) discussioni e consuntivi sulla Biennale 530
Dossier di documentazione 574
a) Sul femminismo 574
1) Un dibattito su La donna perfetta a Oriago di Mira 574 7
2 ) Un' omelia del Patriarca di V enezia 586
b) Sull'impiego dei "Saloni" 589
Un carteggio Biennale-Comune 589
e) Su Chung Kuo - Cina 596
1 ) Intenzione malevola manovra abbietta ( « Renmin Ribao ») 596
2) Tanti cinesi sul taccuino ( Alberto Moravia) 602
3) Il gioco delle tre Cine ( Umberto Eco) 602
d) Un dibattito sul « Corriere della Sera » 607
1) Il futuro di Venezia: da museo a catacomba ( Bruno Visentini) 607
2 ) Il discu tibile antifascismo della Biennale ( F edele d 'Amico) 609
3) La Biennale ha aiutato Venezia a morire di noia (Alberto Arbasino) 610
4) Venezia continua (Umberto Eco) 616
5) Giovani e tradizione per ripensare la Biennale ( Ludovico Zorzi) 618
6) Venezia e viva ( Carlo Ripa di Meana) 621
e) Interrogazioni e interpellanze 625
1) al Senato della Repubblica 625
2) alla Camera dei Deputati 627
3 ) al Consiglio regionale del V eneto 628
4) al Consiglio provinciale di Venezia 628
5) al Consiglio comunale di Venezia 628
f) Al tri documenti politico-culturali 630

6 - STORIA, SEDI E STRUTTURE 643


Le sedi della Biennale 645
a) Il Padiglione «Italia» ai Giardini di Castello (gia Palazzo dell'Esposi-
zione ( Gian Domenico Romanelli ) 645
b) Il Palazzo del Cinema al Lido ( Gian Domenico Romanelli) 669
c) Ca' Giustinian a san Moise ( Gian Domenico Romanelli) 676
d) Ca' Comer della Regina a san Cassiano ( Gian Domenico Romanelli) 683
L' Archivio storico delle arti contemporanee: storia, situazione, prospettive
( Wladimiro Dorigo) 698
Lineamenti bibliografici generali sulla Biennale di Venezia ( a cura di Wladi-
miro Dorigo) 707
a) Bibliografia generale ( 1887-1974) 707
b) Leggi e decreti concernenti la Biennale di Venezia (1928-1974) 711
c) Disegni di legge sulla Biennale di Venezia presenta ti al Parlamento
(1957-1972) 716

7 - CONTRIBUTI 719
Condizioni e ruolo delle arri contemporanee nella crisi di trasformazione del
mondo 721
a) Ricerca sulle contraddizioni delle arti ne! mondo contemporaneo ( Wla-
dimiro Dorigo) 721
b) Il risveglio dell'uomo ad una coscienza nuova del mondo ( Pierre
Restany) 737
c) Per una rilettura della tradizione dell'architettura moderna ( Francesco
Da] Co) 742
d) T re riflessioni su] cinema ( Pier Paolo Pasolini) 75 2
e) Il parco o la riserva ( Eugenio Barba) 759
f) De Consolationibus Musicae (Heinz-Klaus Metzger) 765
g) Radio e Televisione nella cultura e nella societa d'oggi ( Gillo Dorfles) 779
h) Il tecnico e l'intellettuale come addetti all'oppressione ( Franco e Franca
Basaglia) 783
8
Lettere e versi da! carcere ( due dossiers per Genoveva Forest e Alfonso
Sastre) 793
Testimonianze internazionali contro il fascismo ( Cario Ripa di Meana, Giorgio
Longo, Hortensia Allende, Carlos Altamirano, Julio Cortázar, Aléxandros
Panagulis, Manoel Soares) 802
Sulla pittura di Cario Levi ( Antonio Del Guercio, Ugo Attardi , Pier Paolo
Pasolini, Mario Solda ti , Cario Levi) 815
Bruno e la gioia di fare musica ( Luciano Berio) 829
Ricordo di Bruno Maderna ( Aldo Clementi) 831
Il mic debito con Bruno Maderna ( Franco Donatoni) 834
Ricordo di Bruno Maderna ( Luigi Nono) 836
Bruno lontano . . . ( Henri Pousseur) 838
Alla memoria di Bruno Maderna ( Karlheinz Stockhausen) 840
Edifici "antichi " e "centri storici" , oggi: e se le funzioni non funzionano?
( Sergio Bettini) 84 3
Scheda sui "Saloni" alle Zattere ( Gian Domenico Romanelli) 848
Scheda sulla chiesa di san Lorenzo ( Gian Domenico Romanelli) 856
Scheda sul mulino Stucky ( Gian Domenico Romanelli, con la collaborazione
di Jürgen Julier) 866
Un secolo da Schoenberg ( Paolo Castaldi ) 877
Il tempo, lo spazio e il gesto del teatro ( Giuliano Scabia) 89 3
Il cinema italiano del dopoguerra ( Francesco Bolzoni) 902
I muralisti cileni (Mario De Micheli) 915

INDICE ANALITICO 919


Indice dei nomi 921
Referenze fotografiche 941

INSERZIONI PUBBLICITARIE 943


Commissioni di esperti e Gruppi di lavoro

Comm issione per le arti visive Tommasi Chiaretti, Roma


Eduardo Arroyo, Milano Giuseppe Ciranna, Roma
Maurizio Calvesi, Roma Furio Colombo, Roma
Raffaele De Grada, Milano Mario D'Antonio, Roma
Silvano Giannelli, Roma Umberto Eco, Milano
Pontus Hulten, Parigi Magnus Enzensberger, Berlino
Ugo Finetti, Milano
Commissione per l'architettura e il Franco Fortini, Milano
territorio Pier Luigi Gasparotto, Milano
Leonardo Benevolo, Roma Franc;:oiseGiroud, Parigi
Francesco Dal Co, Venezia Cesare Graziani, Roma
Licisco Magagnato, Verona Franco Iseppi, Milano
48 Joseph Ryckwert, Londra Martin Krampen, Ulm
Aldo Van Eyck, Lonen an der Wecht Paul S. Lazarsfeld, New York
(Olanda) Juri M. Lotman, Tartu (Estonia, URSS)
Edgar Morin, Parigi
Commissione per il cinema e lo Angelo Narducci, Milano
spettacolo televisivo Wilbur Schram, Honolulu
Callisto Cosulich, Roma Tullio Seppilli, Perugia
Riccardo Napolitano, Roma Segretario coordinatore: Pier Domenico
Giorgio Tinazzi, Padova Bonomo, Venezia
Bruno Torri, Roma
Paolo di Valmarana, Roma Gruppo permanente di lavoro per i
Segretario: Bruno De Marchi, Milano convegni
Commissione per il teatro Francesco Maselli, Consigliere dell'Ente,
Peter Brook, Parigi Roma
Bernard Dort, Parigi Giuseppe Mazzariol, Consigliere dell'En-
Natalia Ginzburg, Roma te, Venezia
Gian Renzo Morteo, Torino Roberto Mazzucco, Consigliere dell'Ente,
Mario Raimondo, Roma Roma
Segretario: Paolo Radaelli, Roma Giuseppe Rossini, Consigliere dell'Ente,
Roma
Commissione per la musica Ludovico Alessandrini, Roma
Riccardo Allorto, Milano Franco Basaglia, Venezia
Mario Baroni, Bologna Ferruccio Brugnaro, Spinea ( Venezia)
Mario Bortolotto, Pordenone Massimo Cacciari, Venezia
Siegfried Matthus, Berlino Gianfranco Caffi. Brescia
Mario Messinis, Venezia Cesare Cavaller( Milano
Segretario: Francesco Carraro, Venezia I vano Cipriani, Roma
Giancarlo D' Alessandro, Roma
Commissione per l'informazione e Antonio Manca, Roma
mezzi di comunicazione di massa Luigi Ruggiu, Venezia
Francesco Alberoni, Milano Loris Zafra, Milano
Giovan Battista Cavallaro, Roma Segretario coordinatore: Massimo An-
Vittorio Chesi, Roma drioli, Roma
Gruppo permanente di lavara per i
rapporti con la scuola
Matteo Ajassa, Consigliere dell'Ente,
Roma
Mario Baratto, Consigliere dell'Ente, Ve-
nezia
Osvaldo De Nunzio, Consigliere dell'En-
te, Venezia
Neri Pozza, Consigliere dell'Ente, Vi-
cenza
Manlio Spandonaro, Consigliere dell'En-
te, Roma
Giacomo Baragli, Mondello ( Palermo)
Ettore Bonalberti, Ficarolo ( Rovigo)
Giacomo Cives, Roma
Maria Corda Costa, Roma
Mario Lodi, Vho di Piadena ( Cremona)
Anna Lorenzetto, Roma
Mario Alighiero Manacorda, Roma
Gioachino Petracchi , Roma
Mario Pomilio, Napoli
Rinaldo Sanna, Genova
Luciano Scaffa, Roma
Andrea Zanzotto, Pieve di Soligo (Tre-
viso) 49
Segretario coordinatore: Enzo Scotto La-
vina, Roma
Relazione morale e politica del Presidente dell'Ente
sulle manifestazioni 1974

Viste le relazioni presentate dal Segre- ammettere che i risultati conseguiti sono
tario generale, dai Direttori di Settore, stati i piu differenti. Accanto all'alto li-
dal Conservatore dell' Archivio storico, vello di certe iniziative, e all'indubbio
dal Capo dell'Ufficio stampa, dai Segre- interesse spettacolare, culturale o polí-
tari coordinatori dei Gruppi permanenti tico di molte rassegne e spettacoli, stan-
di lavoro, resta a me il compito di un no anche programmi poco riusciti, con
consuntivo generale. scarso interesse di pubblico. I Direttori
La Biennale ha affrontato le manifesta- hanno riferito come hanno ritenuto op-
zioni autunnali 1974 "per una cultura portuno al riguardo, alcuni componenti
democratica e antifascista" con molto co- il Consiglio hanno partecipato alle ma-
raggio. Sapevamo che non eravamo pron- nifestazioni, il dibattito e aperto fra noi,
ti, né strutturalmente, né programmati- nel complesso e sui singoli aspetti. Mi
camente, a un'uscita tranquilla: l'abbia- pare evidente che in futuro dovremo ga-
I7J
mo egualmente voluta, unanimemente, rantire sempre lo standard medio delle
perché abbiamo ritenuto che non pote- proposte al di sopra di un certo livello,
vamo ulteriormente tardare a ridare se- e dovremo in modo particolare pensare
gni di vita, a far intendere in qua! modo la programmazione in piu stretto e orga-
la nuova Biennale intende operare. Sono nico legame con !'ambiente in cuí viene
stati 44 giorni intensi, spesso frenetici, calata, con il pubblico cui viene offerta.
di attivita, che hanno fatto seguito ad Da questo punto di vista, lo sforzo im-
appena 34 giorni di preparazione. ponente fatto per il decentramento delle
Dal punto di vista quantitativo, il con- manifestazioni, che, da Venezia alla Giu-
suntivo e imponente, certamente sovra- decca, S. Giorgio e Lido, da Mestre a
dimensionato non solo rispetto alle Marghera, da Chioggia a Jesolo a Mira
nostre possibilita organizzative, ma an- hanno investito larghe porzioni del ter-
che, probabilmente, rispetto alle possi- ritorio provinciale, dovra essere sotto-
bilita di consumo delle proposte e delle posto ad attenta analisi, per valutare la
offerte avanzate, e comunque si e rive- congruenza di certe scelte, la risponden-
lato talvolta assai superiore a quanto za di taluni luoghi scelti per il decen-
previsto in questa sede. 7 convegni o se- tramento.
minari, 99 incontri e dibattiti, 22 esecu- E certo che la risposta del pubblico alle
zioni musicali ( 11 concerfr, opere, mu- proposte della Biennale e stata ne! com-
sica da camera, musica d'avanguardia), plesso generosa: 85.420 biglietti vendu-
41 rappresentazioni teatrali ( 9 spettaco- ti, decine di migliaia di altre presenze
li di cui 5 prodotti dalla Biennale), 595 alle manifestazioni a ingresso libero ( 44
proiezioni cinema tografiche ( 144 pio- giornate di mostra cilena al Padiglione
grammi, 277 titoli), 1 mostra fotogra- Italia, inaugurazione a Palazzo Ducale,
fica, 5 mostre di documenti fotografici, assemblee all'Universita e al Porto, con-
1 mcstra di manifesti, 8 mostre di "mu- vegni, seminari, concerto cileno alla Fe-
rales". Le cifre sono state ricostruite con nice, musica popolare ai tendoni, ecce-
fatica, le modificazioni di programma so- tera), le repliche impreviste richieste per
no state molte ne! corso di sette setti- alcuni programmi, il prolungamento di
mane. Puo esserci qualche lieve errare apertura e l'affollamento di alcune mo-
numenco. stre, la ressa alle biglietterie e le centi-
Sulla qualita dei programmi, dobbiamo naia di persone in coda non ammesse a
numerosi spettacoli sono esperienza co- l'Archivio storico, l'Economato, l'Ufficio
mune e riconosciuta, anche se in altre ospitalita, l'Ufficio stampa, gli Uffici dei
occasioni sale e tendoni apparivano poco settori e gli Uffici amministrativi, hanno
affoLlati. Il pubblico nuovo che abbiamo retto in modo brillante, soccorrendo con
conquistato, d'altra parte, e un pubblico slancio alle falle che si rivelavano fuori
giovanile e studentesco in quantita pre- delle loro competenze, e in genere il
ponderante, ma accanto ad esso non ab- personale tutto, di ruolo e stagionale, si
biamo raccolto gli esiti sperati nel pub- e prodigato in modo eccezionaJe. In par-
blico operaio ricercato con la política di ticolare, il mio personale sentimento di
decentramento, e nel pubblico piu tradi- riconoscenza, e l'apprezzamento pieno
zionale delle manifestazioni dell'Ente, in- nella mia responsabilita di Presidente di
tellettuale e borghese, sí che ci si pon- questo Istituto, va al Conservatore del-
gono anche qui problemi notevoli, che l'Archivio storico che nella difficilissima
la deliberazione del prezzo unico, políti- situazione in cui ci siamo trovati si e
co e simbolico di 100 lire del biglietto, impegnato, ben oltre i suoi doveri d'uf-
anche perché non legata con una política ficio, a trarre spessissimo dalle difficolta
di abbonamenti e di turni di program- il lavoro nostro con un'energia, una ge-
mazione ( resa impossibile a sua volta nerosi ta e un' in telligenza eccezionali.
dal ritardo con cui sono stati composti Desidero infine esprimere il piu vivo e
i programmi), non poteva certo risol- diretto apprezzamento per i tre Diretto-
vere. ri dei Settori che, con grande intelligen-
Egualmente, sebbene una larga parteci- za, calma esemplare e intensa adesione
pazione di opere e di complessi stranie- alla fatica dell'Istituto, hanno assicurato
ri qualificasse i programmi, la ristrettez- oltre che la direzione delle manifestazio-
za dei tempi operativi e la particolare ni, una vivissima partecipazione positiva
stagione non potevano non rendere ec- alla soluzione degli imprevisti problemi
cezionalmente difficile la partecipazione che via vía si ponevano alla Presidenza
straniera, sía per quanto riguarda il pub- e a tutta la Biennale.
blico, che e quasi completamente man- Ringrazio molto infine i due Segretari
cato, sía per quanto riguarda la stampa, dei Gruppi permanenti di lavoro per i
che si e mantenuta assai al di sotto delle convegni e i rapporti con la scuola,
passate presenze. che hanno assicurato senza risparmio di
E questo, della nostra dimensione inter- energía un coordinamento eccellente ed
nazionale, un aspetto assolutamente de- inventivo.
cisivo per il futuro operare dell'Ente, ed Il consuntivo finanziario non poteva
e certo che ad esso dovremo riflettere mancare di riflettere le difficolta organiz-
attentamente nel prossimo futuro, e non zati ve e l'imponenza dello sforzo pro-
solo per il particolare problema dei rap- grammatico.
porti con gli Stati proprietari di padi- Le cifre, forse per qualche aspetto non
glioni nei Giardini di Castello. ancora definitive, preparatemi ieri dagli
L'organizzazione - non abbiamo mai Uffici amministrativi, rivelano un supe-
voluta nasconderlo - e stata precaria, ramento delle previsioni per L. 14 mi-
insufficiente, fonte di incidenti, disguidi, lioni con una pesantezza rispetto alle pre-
non economie, su cui si sono esercitate visioni evidente nelle voci relative al no-
le cronache di stampa piu avverse; le leggio e agibilita dei locali, alle confe-
cause vanno ricercate nelle carenze ini- renze, convegni, dibattiti, traduzioni si-
ziali della Segreteria che ho esposto con multanee, alle pubblicazioni, al lavoro
tutta franchezza nella riunione del 21 ot- straordinario, alla pubblicita e propa-
tobre e che in seguito ho visto superate ganda.
da un forte impegno del Segretario ge- Per quanto riguarda in particolare le
nerale, nel ritardo oggettivo con cuí sia- manifes tazioni « Liberta al Cile », a
mo partiti per questa impresa, nell'im- fronte di un preventivo di L. 45 milioni
preparazione di strutture interne nuove le spese complessive, calcolate dagli Uf-
o rinnovate, che si sono trovate spesso fici amministrativi, sono state di L. 63
incapaci di far fronte ai problemi orga- milioni, cuí ho fatto fronte nell'ambito
nizzativi. In questo quadro, peraltro, al- dello stanziamento particolare per im-
cune strutture generali dell'Ente, quali previsti di L. 30.000.000, secando la
specifica volanta del Consiglio. E chiara affidati.
che questa spesa, che e servita a una pri- Le polemiche che ci si sono scatenate
ma uscita eccezionale, non potra essere addosso, in momenti particolari di questi
ripetuta in futuro, nelle sue dimensioni e tre mesi ( fin da prima che le manifesta-
in taluni suoi caratteri. Gran parte delle zioni cominciassero, e poi sul Convegno
manifestazioni dovranno trovare parteci- d'apertura, sulle iniziative per il Cile,
pazione finanziaria estema, e fondarst su sugli spettacoli La donna perfetta e
contributi straordinari. E certo che il Autosacramentales, sull'uso dei Saloni,
nostro bilancio preventivo per il 197 5 sul film di Antonioni) mi hanno tal vol ta
dovra muoversi con ben diversa qualifi- amareggiato, hanno certamente preoccu-
caz1one. pato molti Consiglieri , hanno reso piu
Si <levetrarre, infine, un consuntivo po- difficile il lavoro del personale: ma si so-
litico. E quello, forse, che interessa di no rivelate quasi sempre profondamente
piu le attese esterne, attorno alla que- ingiuste. Comunque spesso miopi e an-
stione delle nostre valutazioni sui con- tiquate. E sono state in tanti casi bat-
tenuti, i modi, gli echi della nostra pri- tute dai fatti. Faccio due dovute ecce-
ma uscita. Spetta a me, che per gli aspet- zioni: una per la insufficiente partecipa-
ti fin qui esaminati ho potuto adempiere zione di alcuni settori della cultura che,
solo alle mie funzioni di Presidente, qua- seppure ripetutamente sollecitati , non
li risultano dall'art. 7 dello Sta tu to ( an- hanno assicurato l'ampiezza di parteci-
che se ho dovuto impegnarmi molto pazione auspicabile, e l'altra per il mor-
spesso, per far fronte alle carenze, in tificante schematismo di moltissimi di-
compiti di direzione organizzativa che battiti.
non mi competono), aprire la discussio- La nostra linea e stata coerente : spazio r 79
ne del Consiglio su questo ultimo aspet- a tutte le componenti culturali, ideolo-
to, che riassume e qualifica tutti i pre- giche, politiche, a tutte le concezioni
cedenti. estetiche, assoluto rispetto del lavoro
Ebbene, io sono profondamente convin- degli artisti, rifiuto di qualsiasi censura,
to che la Biennale, pur fra tante diffi- di qualsiasi bardatura burocratica e po-
colta, carenze ed errori, ha intrapreso la liziesca. Credo che abbiamo avuto ragio-
strada giusta. Molto si deve inventare, ne . Credo che ci si possa dar atto di
molto si deve ripensare, molto si deve buona fede. Credo che la Biennale, la
correggere. Ma noi abbiamo creato qui, nuova Biennale, possa riflettere, cnt1-
comunque, uno spazio aperto, libero, de- carsi e migliorare. Non credo che possa
mocratico, pluralista, profondamente ri- ritornare indietro.
spondente al senso del nostro tempo, alle
attese della gente, ai compiti che ci sono Venezia, 10 dicembre 1974

Résumé Summary
Vu les rapports présentés par le secrétaire After the reports made by the Secretary Gene-
général, par les directeurs des secteurs, par le ral, the Director of the Sectors, the Curator
conservateur des Archives historiqu es, par le of the Historical Archives, the H ead of the
directeur du service de presse , par les coordi- Pr ess Department and the Secretaries co-ordi-
nateurs des groupes permanents de travail, nating the Perman ent Working Groups, it is
c'est au Président de faire le consomptif gé- left to the President to try and draw the final
néral. balanc e.
La Biennale a fait face avec un grand courage The Biennale can be said to have very bravely
aux manifestations d'automne 1974 "pou r une faced the 1974 Autumn events "for a demo·
culture démocratiqu e et antifasciste ". On savait cratic and antifascist culture". That a peaceful
bien qu'on n'était pas a meme de sortir en start coud not be granted neither from a
toute sureté, ni sur le plan des structures ni structural nor a programmatic point of view
des programmes: on a voulu bien !e faire was already apparent; none the less, it was
quand-meme et d 'une fa~on unanime, car on unanimously agreed that any further delay was
a jugé qu'on ne pouvait plus attendre, qu'on impossible , since the new lines along which
devait donner des signes de vie et faire com- th e new Biennale means to move had to be
prendre de quelle fa~on la nouvelle Biennale mad e clear. There were but 34 days to get
veut agir. Ce furent 44 jours d'activité intense , ready, to which 44 int ense, often hectic, days
souvent frénétique , qui sont venus apres 34 of activ iti es followed.
jours a peine de préparation. From a quantity point of view , the balánce
Certes, du point de vue de la quantité, le is imposing, so much so, that, at rimes, ir
l
consomprif ese imposant, et de toure fa~on turned out to be larger than had been provided
il s'est révélé parfois bien supérieur a ce qu'on for here: 7 meerings or seminar s, 99 meetings
avait prévu: 7 réunions ou séminaires , 99 ren - or debates , 2 musical evenrs ( 11 concerts,
contres et débats, 22 exécutions musicales ( 11 operas, chamber , avant-garde music), 41 per-
concerts, opéras , musique de chambre, musique for¡nances ( 9 works, 5 of which produced
d'avant-garde) , 41 séances de rhéatre (9 specra- by rhe Biennale), 595 film projections (144
cles dont 5 produits par la Bien na le), 595 programmes, 277 ritles), a phoro exhibir ion,
projections cinémarographiques ( 144 program- 5 exhibits of phorographic documenrs , an exhi-
mes, 277 ti tres). 1 exposition de phorogra- birían of posters, 8 exhibitions of "mu rales".
phies, 5 d'affiches, 8 de "murales". As for rhe qualiry of the programrnes, ir must
A propos de la qualité des prograrnmes, il faut be owned rhar rhe results achieved are widely
admettre que différenrs en ont été les résultats. diversilied. High-level initiatives, exhibitions
A córé de quelques initiatives de haut niveau and arristic events of undisputed , spectacular,
et d'un indiscurable intérer spectacula ire de cultural and política! interese were flanked by
nombreuses exposirions et spectacles, tant sur less successful programmes in which the public
le plan culture! que politique, il y a eu par seemed to rake but littlc interest. With regard
conrre des spectacles imparfaitemenr réussis et to it , che debate is still on, from a general as
qui onr suscité un intéret insuffisant chez le well as from a particular point of view. Ir is
public. Or le débat est ouvert sur !'ensemble obvious rhat, in the future, the medium stan-
er sur chaque aspecr de la quesrion; il semble dard of the artistic proposals shall have to be
évident que dans le furur on devra assurer kept above a certain leve!; in particular rhe
roujours Je standard mayen de proposirions programmes will have to be planned as more
au-dessus d 'un certain niveau er on devra systematically and tightly linked wirh rhe
particulieremenr songer a des programmes plus milieus in which they are to be inserted and
érroitemenr liés, d 'une fa~on plus agencée au the public they are to be proposed to. From
milieu ou ils seront réalísés et au public auque l chis point of view, rhe effort rnade to decen-
ils seront offerts. Il faudra aussi ben analyser tralize the arristic events which covered large
l'effort imposanr qu'on a fait pour la décentra - areas of the province shall have to be carefully
I80 lisation des manifestations qui ont embrassé analysed in order to t:valuate the consistency
des larges terriroires de la province, afín de of certain decisions along with the fímess of
juger l'opportunité de certains choix, de cer- certain chosen locations.
rains endroirs réservés a la décenrralisation. Cerrainly, the public's response ro the Bien-
Il est certain que la réponse du public aux nale's cultural proposals was altogether gene-
propositions de la Biennale a été généreuse rous: 85 .420 rickets were sold, wi rh more
dans son ensemble: 85.420 billers vendus, des attendance in the number of rhousands in the
dizaines de milliers d'aurre présences aux ma- free-entrance evenrs. On the other hand, rhe
nifestations a entrée libre. Le public nouveau new pub!ic won over wcre mainly young
est un public de jeunes gens et d 'érudiants en people, students, while the workers' audiences
mesure prépondérante, mais d'autre pan on sough t afrer with the policy of decentraliza-
n'a pas trouvé la réponse qu'on espérait ni tion, did not respond as it was hoped they
chez le public ouvrier qu'on avait recherché would; the same can be applied to the Body's
par une politique de décentralisation, ni chez former public , intellectual and bourgeois.
le public plus traditionnel, inrel!ectuel et bour- Though a large number of foreign groups and
geois qui suivait d'habitude les manifestations works countenanced the programmes, the short
de la Biennale. Quoique une large participa- operative span of time at disposal and rhe
tions d'ceuvres et de groupes étrangers donnat advanced scason made foreign parriciparion
une qualifícation aux programmes , est a signaler extrcmely diilicult , both as regards the public
l'absence quasi totale du public et de la presse and the press reprcsentatives.
étrangere. This international dimension is quite decisive
Dans la dimension internarionale de la Bien- for the Bodys' futurc work; certainly, it must
nale, ce!u-ci est un aspecr absolument décisif be carefully considered in the near futurc.
a l'égard des projers futurs de l'Etablissement The organizarional difficulties and rhe starc-
et il est cerrain qu'il faudra réfléchir la-dessus. liness of rhe programmatic effort necessarily
Le bilan fínancier n'a pas manqué de reflérer show through the financia! balance. Clearly, ir
les difücultés de l'organisation et la porrée im- will nor be possible to repeat these expenses,
posante de l'effort qui concerne les program- which answered the purpose cf providing an
mes. Il est éviden t que certe dépense pour exceptional beginning, as for sorne of rheir
une premiere sorrie rout-a-fait exceptionnelle, peculiaricies and dimensions.
ne pourra pas erre répétée dans le futur dans For many of the events ir shall be necessary
ces dimensions et dans certains caracteres . Pour to get a financia! support from outside the
une grande partie des manifestations, il faudra Body, and to rely on extraordinary conrribu-
chercher des participations financieres exrérieu- tions. Ir is certain rhar rhe 1975 budget will
res et trouver du fondement dans des contri- have to be most differently qualifíed.
burions extraordinaires. Il est certain que le Finally, a political balance must be drawn,
budget 1975 devra avoir une qualifícarion bien perhaps interesting ou tside expectancies ali che
différenre de l 'actuelle. more, and concerning the quesrion of the
On doit fínalement faire un consomptif poli- evaluat ion of subject-matters, forms, and the
tique. C'est la peut-etre ce qu'on artend le echoes of this fírst corning-out.
plus a l'exrérieur, autour du probleme de l'éva- Well, the Biennale, even among so many difli-
luarion des contenus, des fa~ons, des echos de culties, defíciencics and errors, chose the right
cette premiere sortie. Et bien, la Biennale, way. Much has still to be invented, thought
quoique parm1 tant de difficultés, de carences over, modified. In any case, a free, open space,
et de fautes, a pris le bon chemin. Il faut democratic and pluralistic has been created
inventer beaucoup, réfléchir beaucoup, et beau- here, deeply responding to che meaning of our
coup corriger. Mais de toute fac;:on on-a créé age, to people's expectancies, and che tasks
ici un espace ouvert, libre, démocratique, p'.u- entrusted to che Institute.
raliste, qui répond aux significations profondes The polemics which were brought up at parti-
de notre temps, aux attentes des gens, aux cular times over these three months, proved
taches confiées i\ l'J nstitution. to be deeply unjust, "short-sighted" and old-
Les polémiques qui se som déchaínées se sont fashioned, as often as not. And in any case,
révélées presque toujours profondement injus- rhey were won over by facts. Two exceptions
tes; en tout cas souvent bornées et arrierées . are to be made: one for the inadequate parti-
En maintes occasions elles ont été dépassées cipation of sorne cultural sectors which, though
par les faits. On doit faire deux exceptions a often solicited, <lid not take part as widely
ce propos: une pour la participation insuffi- as was desirable, the other for the mortifying
sante de certains secteurs de la culture, qui schematism characterising a great many debates.
malgres les invitations, n'ont pas répondu dans The Biennale moved along coherent lines, lend-
la mesure souhaitée; l'autre pour le schéma- ing space to ali cultural, ideological, political
tisme mortifiant, qui a donné son empreinte components, to ali aesthetic ideas, thoroughly
a un grand nombre de débats. respecting artists' work, refusing any censor-
La ligne de conduite de la Biennale a été ship, any bureaucratic and police trappings .
cohérente: donner de l'espace a toutes les com- The President believes it was the right thing
posantes culturelles, idéologiques, politiques, a to do, that the Institute's sincerity may be
toute conception esthétique, au respect absolu acknow!edged, that the Biennale, the "new
du travail des artistes, au refus de tou te cen- Biennale" can think, look into itself from a
sure, de tout oripeau burocratique et policier. critica! point of view, and improve; he <loes
Le président croit qu'on a eu raison, qu'il faut not think it can go back.
reconnaítre la bonne foi, que la Biennale renou-
velée pourra bien réfléchir, se critiquer elle-
meme et s'améliorer, mais qu'elle ne pourra r8r
pas revenir en arriere.
Programma generale delle manifestazioni
« La Biennale
per una cultura democratica e antifascista »
5 ottobre - 17 novembre 1974

Testimonianze contro il fascismo Sergio Ortega: Quintetto per flauta in


sol e archi; Antonio Carraro, flauto
Sala dello Scrutinio di Palazzo Ducale, Fernando García: Cuatro poemas con-
5 ottobre cretos per canto e archi; testo di Fer-
Una serie di testimonianze di artisti, in- reira Goulart e Desio Pignatari; Osval-
telettuali e politici di ogni qualificazione do Alemanno, tenore
ideologica contra il riemergere del fa- Gustavo Becerra: Cantata Corvalan 1973
scismo in sede interna e internazionale . per soprano, due recitanti, nastri magne-
Hanno partecipato: Hortensia Allende, tici e proie zioni; testo di Peter W eiss e
Carlos Altamirano, Lelio Basso, Julio Eduardo Labarca; Carla Christi, sopra-
Cortázar , Alberto Moravia, Aléxandros no .
r82 Panagulis, Marco Pannella, Roberto Ros-
sellini, Manoel Soarez, Umberto Terra- Cinema Moderno, Cinema S. Margheri-
c1ru. ta, Tendone di Campo S. Polo, Venezia;
Autorimessa comunale, Caserma San
Francesco, Chioggia; Tendone di Piaz-
Liberta al Cile zale Candiani , Mestre; Biblioteca Comu-
nale, Oriago di Mira: 6-12 ottobre
Un momento di solidarieta internazio- TESTIMONIANZE CINEMATOGRA-
nale con il Cile oppresso da un nuovo FICHE SUL CILE
fascismo, mediante iniziative artistiche, Rassegna di film documentari e a sog-
culturali e politiche che si propongono getto ( corto-medio-lungometraggi) sulla
di suscitare in spazi decentrati in Ve- situazione cilena, provenienti da Cile,
nezia e nel suo territorio, e nel mondo Cuba, Francia, Gran Bretagna, Italia,
attraverso l'informazione internazionale, Messico, Repubblica Democratica Te-
un confronto democratico sulla grande desca, Repubblica Federale Tedesca,
speranza rappresentata dall'esperienza di Svezia, USA; nel corso della rassegna
Unidad Popular e una condanna cultu- due giornate dedícate alla proiezione di
rale e política per la repressione militare materiali filmati e interviste inedite con
sul Cile democratico . Salvador Allende.

Teatro La Fenice , Venezia: 6 ottobre; Tendone di Campo S. Polo , Padiglione


T endone di Piazzale Candiani , Mestre: 7 Italia ai Giardini di Castello, Venezia;
ottobre T endone di Piazzale Candiani, Mestre;
CONCERTO DI MUSICA CILENA DI Autorimessa Comunale, Caserma San
RICERCA Francesco, Chioggia; Biblioteca Comu-
Orchestra del Teatro La Fenice nale, Oriago di Mira; Capannone del
Direttore: Gustavo Becerra Petrolchimico, Marghera: 6-15 ottobre
Jorge Arriagada: Chile 1973 per nastro MUSICA POPOLARE CILENA
magnetico Esecuzione dei complessi Quilapayun e
Gustavo Becerra: Scanning Variation per de§li Inti Illimani con Isabel Parra e
gruppo strumentale Patricio Castillo.
Jorge Arriagada: Arenas , y más allá per
nastro magnetico e voce integrata; testo Campo S. Margheríta, Campo S. Polo,
di Ariel Dorfman Giardini di Castello, Giudecca-Zitelle .
Venezia; Piazza Granaio, Chioggia; Piaz- timanale della Biennale « Liberta al Ci-
za Ferretto, Mestre; Mura del vecchio le », per documentazione e discussione
campo sportivo, Mira; Capannone del sulle realizzazioni democratiche di Uni-
Petrolchimico, Marghera; V ecchia scuo- dad Popular, sull'opera degli artisti e
la comunale, Ca Brentelle: 6-15 ottobre degli intellettuali cileni, sulla repressio-
PITTURA CILENA DEI "MURALES" ne in atto nel Cile, sull'azione dei cileni
Esecuzione all'aperto e alla presenza del in esilio. In ogni numero un manifesto .
pubblico di opere murali da parte di pit- In vendita il sabato a L. 100 la copia.
tori cileni appartenenti alla « Brigada
Salvador Allende ». Tema: la resistenza
cilena. Con il gruppo dei muralisti si e Teatro
anche impegnato Roberto Sebastian
Matta. Un programma di vasta sperimentazione,
comprendente collaborazioni letterarie,
Campo S. Margherita, Campo S. Polo, artistiche, registiche nuove per il teatro ,
Padiglione Italia ai Giardini di Castello, aperto a larghi strati di pubblico in nuo-
Venezia; Piazza Granaio, Chioggia; Piaz- vi luoghi non deputati finora alla rap-
zale Candiani, Mestre; Capannone del presentazione ( la Chiesa di S. Lorenzo ,
Petrolchimico, Marghera: 6-15 ottobre luoghi di attivita sportiva e produttiva,
IMMAGINI E PAROLE DAL CILE: etc.) .
DA ALLENDE ALLA REPRESSIONE
Mostre di fotografie e proiezione di Cinema Arsenale, Venezia: 5 e 6 ottobre
audiovisivi riguardanti la recente storia THE PERFORMANCE GROUP, New
del Cile. York
THET TOOTH OF CRIME ( Il dente r83
Tendone di Campo S. Polo, Padiglione del delitto)
Italia ai Giardini di Castello e I stituto di Sam Shepard
Universitario di Architettura, Venezia; regla di Richard Schechner
Capannone del Petrolchimico, Marghe-
ra; T endone di Piazzale Candiani, Cinema Arsenale, Venezia: 8 e 9 ottobre
Mestre; Casa del Portuale nell'isola THEATRE DE LIBERTE, Parigi
nuova del Tronchetto: 6-15 ottobre LE NUAGE AMOUREUX (La nuvola
ITALIA-CILE: LAVORO, POLITICA innamorata)
E CULTURA di Nazim Hikmet
Incontri di artisti cileni con esponenti regla di Ulusoy Mehmet
culturali, politici e del mondo sindacale.
Tendone di Campo S . Polo, Venezia: 14
Palazzo del Cinema, Lido: 10, 11 e 12 ottobre; Capannone ex Cantieri Navali,
ottobre Giudecca : 15 e 16 ottobre; Biblioteca
ASSEMBLEA DEL CINEMA CILENO Comunale, Jesolo: 17 ottobre; Istituto
Appuntamento a Venezia di cineasti in Tecnico Professionale « L. Luzzatti »,
esilio per il primo incontro unitario del Mestre: 18 ottobre
cinema cileno dopo il golpe dell'll set- COMPAGNIA STABILE DEL TEA-
tembre 197 3. TRO UNIVERSITARIO DI CA' FO-
SCARI, Venezia
Padiglione Italia ai Giardini di Castello, CHE COSA E IL FASCISMO (Festa
Venezia: 7 ottobre - 17 novembre in onore del Generale Ernst van Hussel
MOSTRA DEL MANIFESTO CILENO di passaggio per Roma)
Esposizione di oltre cento manifesti ap- azione scenica di Fabio Mauri
parsi tra il 1970 e il 197 4, nel periodo
che va dalla campagna elettorale che por- Teatro del Dopolavoro Ferroviario , Ve-
to Allende alla presidenza, ai giorni suc- nezia : 15 e 16 ottobre; Capannone ex
cessivi al golpe . Cantieri Navali, Giudecca: 17 ottobre;
Capannone del Petrolchimico, Marghe-
5, 12, 19, 26 ottobre e 2 novembre ra: 18 ottobre; Biblioteca Comunale ,
SETTIMANALE DELLA BIENNALE: Oriago di Mira: 19 e 20 ottobre; Cine-
« LIBERTA AL CILE » ma Corso, Mestre: 21 ottobre; Biblio-
Pubblicazione di cinque numeri del set- teca Comunale, Jesolo: 22 ottobre
ASSOCIAZIONE CULTURALE GRUP- Cinema e spettacolo televisivo
PO « LA MADDALENA », Roma
LA DONNA PERFETT A Il programma si componeva delle sezio-
di Dacia Maraini ni seguenti, in ciascuna delle quali figu-
regla di Dacia Maraini e Annabella Cer- ravano quali 'esempi' numerosi film. Tut-
liani te le proiezioni sono state organizzate
contemporaneamente, a rotazione, in nu-
Teatro di Palazzo Grassí, Venezia: 17, merosi cinematografi, a Venezia, al Lido
18, 19 e 20 ottobre e a Mestre.
COMPAGNIA « I SEGNI », Roma
L'IMPURO FOLLE Cinema S. Margheríta, Venezia: 13-19
di Roberto Calasso ottobre; Cinema Píave, Mestre: 15-18
riduzione teatrale e regla di Giorgio Ma- ottobre; Sala Volpi del Palazzo del Ci-
nru nema, Lido: 9-11 novembre; Cinema
Teatro La Fenice, Venezia: 29 e 30 ot- Moderno, Venezia: 11-12 e 14-15 no-
tobre vembre
COMPAÑIA RUTH ESCOBAR, San CRONACA SUL FASCISMO
Paolo del Brasile Testimonianze filmate di cronaca cine-
AUTOSACRAMENTALES matografica e televisiva sul fascismo in
da Calderón de la Barca Italia e in Europa·nel 1973 e nel 1974
regia di Víctor García raccolte in collaborazione con l' Archivio
Nazionale Cinematografico della Resi-
Teatro La Fenice, V enezia: 1 e 2 no- stenza di Torino.
vembre
MOSKOVSKIJ TEATR SATIR Y, Mosca Cinema Moderno, Venezia: 12-18 otto-
KLOP ( La cimice) bre; Cinema Agora-Mígnon, Mestre: 13-
di Vladimir Majakovskij 20 ottobre; Palazzo del Cinema, Sala
regia di Valentin Nikolejevic Plucek Grande, Lido: 14-20 ottobre
FILM: CONOSCENZA E DIBATTITO
Chiesa dí San Lorenzo, Venezia: 5, 6, 7, Film sull'America Latina proposti dalle
8, 9 novembre associazioni culturali di base della cul-
GRUPPO « LA MASCHERA », Roma tura cinematografica, dall'ARCI e dalla
OTELLO
Federazione dei Cineforum, per una ve-
da William Shakespeare rifica critica dei metodi di discussione e
adattamento e regia di Meme Perlini di conoscenza del film.
Capannone del Petrolchímíco, Marghera:
5 e 6 novembre; Capannone ex-Cantíerí Tendone di Campo S. Polo , Venezia:
Navali, Giudecca: 7 e 8 novembre; Ten- 19-24 ottobre; Tendone dí Píazzale Can-
done di Píazzale Candiani, Mestre: 9 no- dianí, Mestre: 10-12 e 14-15 novembre ;
vembre Sala Volpi del Palazzo del Cinema, Li-
COOPERATIVA « TEATROGGI », do: 12, 14 e 15 novembre
Roma DONNA E CINEMA
da OTHELLO di William Shakespeare Sezione organizzata in collaborazione con
CASSIO GOVERNA A CIPRO movimenti femministi, dedicata a film a
di Giorgio Manganelli soggetto e a film dí íntervento.
regia di Gianni Serra
Cinema Moderno, Venezia: 19 ottobre -
Sestieri di Castello e Giudecca, Quartie- 3 novembre e 6 novembre; Sala Grande
rí di Marghera e Mestre: 1 ottobre - 15 del Palazzo del Cinema, Lído: 21 otto-
novembre bre - 6 novembre: T endone di Piazzale
ATTIVITA DI ANIMAZIONE NEL- Candiani, Mestre: 20-25 ottobre, 28 ot-
LA SCUOLA E CON GLI ADULTI tobre - 2 novembre, 4 - 8 novembre
Animatori: Loredana Perissinotto, Anto- PROPOSTE DI NUOVI FILM
nio Bolognesi, Gerardo Monizza, Stefano Per un arricchimento culturale dell'offer-
Stradiotto, Umberto Troni, Sergio Libe- ta cinematografica.
rovici. Esempí di film inedítí per l'Italia o in
Coordinatore: Lodovico Mamprin assoluto, culturalmente e spettacolar-
mente validi, di paesi, autori e caratte- Cinema Olimpia, Venezia: 16 novem-
ristiche non consueti nel panorama della bre; Sala Grande del Palazzo del Cine-
distribuzione cinematografica italiana. ma, Lido: 17 novembre
MICHELANGELO ANTONIONI
Cinema dell 'Isola di San Giorgio , Vene- da Professione: reporter, tre sequenze
zia: 21-25 ottobre; Sala Volpi del Pa- Chung Kuo - Cina, edizione integrale in
lazzo del Cinema, Lido: 22-25 ottobre; lingua italiana
Cinema Piave, Mestre: 11, 12 e 14 no-
vembre
IL TELEFILM TEDESCO OCCIDEN-
TALE Arti visive e Architettura
Breve antología del telefilm tedesco oc-
cidentale. Le mostre di questo settore, allestite dal-
l'arch. Gino Valle, eleggono in una parte
Cinema Piave, Mestre: 22-25 ottobre; degli antichi "Saloni" la propria sede co-
Tendone di Campo 5. Polo, Venezia: 26 me luogo di grande significato per il di-
ottobre - 7 novembre; Sala Volpi del battito sui temí della conservazione del
Palazzo del Cinema , Lido: 26 ottobre patrimonio artístico dei centri storici e
8 novembre della loro risignificazione e u tifizzazione
IL CINEMA SVIZZERO OGGI popolare.
11cinema svizzero e l'emigrazione italia-
na. Monografia a cura di Guglielmo Vo- Magazzini del Sale (" Salo ni") alle Zatte-
lonterio re, Venezia: 16 ottobre - 17 novembre
Cinema 5. Margherita, Venezia: 24-27 UGO MULAS, « LE VERIFICHE » I85
ottobre; Cinema Moderno, Venezia: 24- E LA STORIA DELLE BIENNALI
27 ottobre; T endone di Piazzale Can- Mostra-saggio di sociología delle arti vi-
diani, Mestre: 26-27 ottobre sive, a cura di Nini Mulas e Tommaso
CINEMA COMUNICAZIONE INTER- Trini, incentrata sul rapporto tra prota-
VENTO gonista e opera e tra opera e pubblico,
Proposta delle Associazioni culturali di attraverso la ricerca fotografica di Ugo
base Mulas. Un'ampia documentazione delle
Biennali dal 1954 al 1972 attraverso
Cinema Moderno, Venezia: 28-29 otto- l'obiettivo di uno dei piu importanti fo-
bre ( Convegno); Cinema 5. Margherita , tografi contemporanei. 283 fotografie in
Venezia: 28-29-30 ottobre ( Proiezioni) bianco e nero. Presentí « Le Verifiche »
CINEMA: INDUSTRIA E CULTURA ( 19 7O-7 3 ) , 12 fotografie che analizzano
Convegno introdotto da una "notizia" di il linguaggio fotografico e che costitui-
Francesco Bolzoni e da "interrogativi" scono una parte fondamentale dell'opera
posti da Pier Paolo Pasolini di Mulas.
Cinema 5. Margherita, Venezia: 1, 2, 3,
Magazzini del Sale ("Saloni") alle Zatte-
4 novembre; T endone di Piazzale Can-
re, Venezia: 16 ottobre - 17 novembre
diani, Mestre: 3 novembre
CINEMA COOPERATIVO CINEMA, CITT A., A VANGUARDIA
Intervento del Consorzio Nazionale Coo- Mostra di confronto tra il linguaggio fil-
perative Cinematografiche mico e i problemi della citta e dell'archi-
tettura moderna nell'esperienza dell'avan-
Cinema 5. Margherita, Venezia: 11, 12 guardia europea tra il 1919 e il 19 39,
e 14 novembre organizzata a cura di Francesco Dal Co
LUIS BUÑUEL: 8 FILMS in collaborazione con la Cineteca Nazio-
Retrospettiva dei film messicani di Luis nale di Roma, la Cineteca Italiana di
Buñuel. Milano, l'Istituto Luce di Roma, la
Triennale di Milano, la Cinématheque
Teatro La Fenice, Venezia: 15 novem- Frarn;:aise di Parigi, il British Film Insti-
bre tute di Londra, l'Osterreichisches Film-
DALTON TRUMBO: museum di Vienna, e altre cineteche stra-
.. e Johnny prese il fucile mere.
Musica Erster Psalm op. 50; Hans Christian,
voce recitante
Ad Arnold Schoenberg, padre della mu- Vier Lieder op. 22; Regina Sarfaty,
sica contemporanea, nel centenario della mezzo soprano
nascita, e a Bruno Maderna, il compo- A Survivor from Warsaw op. 46; Hans
sitore e direttore veneziano recentemen- Christian, voce recitante
te scomparso che ha presentato alla Bien-
nale negli ultimi decenni gran parte della Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Ve-
Nueva Musica, e dedicato un program- nezia: 11 novembre
ma di esecuzioni e dibattiti, compren- QUATUOR PARRENIN, Parigi
dente la nuova opera da camera di Henri Luciano Berio: Quartetto ( 1955-56)
Pousseur concepita in onore del maestro Luciano Berio: Sincronie ( 1963-64)
viennese. Bruno Maderna: Quartetto ( 1955)
Pierre Boulez: Livre pour Quatuor
Teatro La Fenice, Venezia: 3 novembre
CONCERTO SINFONICO DELL'OR- Sale Apollinee del Teatro La Fenice,
CHESTRA E CORO DEL TEATRO V enezia: 9, 1O, 11 novembre
« LA FENICE» L'EREDITA DI SCHOENBERG
Direttore: Lucas Vis part1ccipano: Paolo Castaldi, Sylvano
Maestro del coro: Ferruccio Lozer Bussotti, Heinz-Klaus Metzger, Franco
Aldo Clementi: Episodi, composizione Donatoni, Mario Bortolotto, Marina
in un tempo per orchestra ( 1958 ) Scriabin, Henri Pousseur, Zoltan Pesko
Luigi Nono: da Intolleranza 1960: Coro
I86 finale della seconda scena e coro finale Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Ve-
dell'opera ( 1960) nezia: 10 novembre
Luigi Nono: Composizione per orchestra TESTIMONIANZE SU MADERNA
n. 2 - Diario polacco '58 partec1pano: Luciano Berio, Henri Pous-
Niccolo Castiglioni: Apreslude ( 1959) seur, Franco Donatoni, Aldo Clementi
Bruno Maderna: Concerto per pianofor-
te e orchestra ( 1960); John Tilbury, Teatro La Fenice, V enezia: 11 novem-
pianoforte bre
CONCERTO SINFONICO DELL'OR-
Teatro di Palazzo Grassi, Venezia: 9 e CHESTRA DEL TEATRO COMUNA-
10 novembre LE DI BOLOGNA
ENSEMBLE MUSIQUES NOUVEL- ( organizzato in collaborazione con il
LES, Bruxelles Teatro Comunale di Bologna e con il
( Commissione e produzione delle Ber- Teatro La Fenice)
liner Festwochen) Direttore: Marcello Panni
Direttore: Henri Pousseur Luciano Berio: Calmo (1973); Joan Lo-
Regla di Gideon Y. Schein gue, soprano
DIE ERPROBUNG DES PETRUS Bruno Maderna: Giardino religioso
HEBRAICUS ( 1972)
di Henri Pousseur Charles Ives: The Unanswered Question
( opera da camera per il centenario della (1908)
nascita di Arnold Schoenberg) Charles I ves: Robert Browning Ouver-
ture ( 1911)
Teatro La Fenice, Venezia: 10 novembre
ORCHESTRA DEL TEATRO << LA FE- Teatro La Fenice, Venezia: 12 novem-
NICE», Venezia bre
O.R.F.-CHOR, Vienna CONCERTO DELL'ENSEMBLE « DIE
Direttore: Zoltan Pesko REIHE », Vienna
Direttore del coro: Gottfried Preinfalk Direttore: Friedrich Cerha
Musiche di Arnold Schoenberg Musiche di Arnold Schoenberg
Kol Nidre op. 39; Hans Christian, voce Suite op. 29
recitan te Lied der Waldtaube; Margerita Lilova,
Sechs Lieder op. 8; Dorothy Dorow, so- mezzo soprano
prano Kammersymphonie op. 9
Convegno« Testimonianze contra il fascismo»

Nella splendida Sala dello Scru tinio in Jean Paul Sartre, Giorgio Strehler,
Palazzo Ducale, la mattina del 5 ottobre, Mario Soares, Bruno Storti, Angelo To-
si sono aperte le manifestazioni autun- melleri, Leo Valiani, Peter Weiss.
nali della Biennale 197 4 « Per una cul- Erano presentí inoltre Diego Valeri,
tura democratica e antifascista», con un Carlos Vassallo, Luis Guastavino, gli
Convegno dedicato all'analisi delle com- on. Degan, Feder ici, Ferrari Aggradi e
ponenti strutturali del fascismo sul pia- Pellicani, i senatori Caron, Gatto, Gian-
no nazionale ed internazionale, dal titolo quinto e Zanini, Beniamino Finocchiaro,
« Testimonianze contro il fascismo ». La Livio Labor, Alfonso Gatto, Bruno Zevi,
ancora sanguinante esperie nza del golpe Armando Urribe e molti altri intellet-
cileno, e la presenza di Hortensia Allen- tuali, artisti, uomini della Resistenza e
de, con le sue alte e dolorose rievoca- personalita politiche. I8 7
zioni, hanno aggiunto alla tematica italia- Un servizio di traduzione simultanea via
na e generale, una lacerante riprova del- radio con apparecchi auricolari, permet -
l'attualita onnipresente ed insidiosa del teva di seguire i discorsi degli oratori
rinascere del pericolo fascista; lo stesso che niente hanno avuto di magniloquen-
dicasi per l'angosciante testimonianza di te e celebrativo, ma si sono proposti
Aléxandros Panagulis e per i forti inter- piuttosto come una seria sofferta medi-
venti di Manoel Soares e Carlos Altami- tazione política, anche se talvo lta con
rano. Sono inoltre intervenuti, oltre al punte scottanti e assai polemiche nei
Presidente della Biennale Cado Ripa di confronti di partico lari aspetti della pre-
Meana e al Sindaco di V enezia Giorg io sente realta ita liana e internazionale. Il
Longo, Lelio Basso, Alberto Moravia, pubblico che affollava la grande sala,
Roberto Rossellini, Umberto Terracini, composto in notevole parte di giovani
Marco Pannella, Ju lio Cortázar. Impos- studenti e lavoratori, era attento, vibran-
sibilitati ad intervenire, hanno inviato la te, sensibile ad ogni accenno piu inci-
loro adesione scritta: Cado Aymonino, sivo, e rispondeva ora con un silenzio
Cario Bo, Alexander Calder, Dom Hel - commosso, ora con app lausi scattanti, al-
der Camara, Henry Cartier Bresson, Gio- l'alternarsi dei vari personaggi al micro-
van Battista Cavallaro, William Deakin, fono.
Jean Marie Domenach, Simone de Beau- Attraverso altoparlanti e un impianto te-
voir, Danilo Dolci, Gillo Dorfles, Giu- levisivo a circuito chiuso, con monitors
seppe Dossetti, Celso Furtado, Dom An- collocati nella Piazzetta di san Marco,
tonio Fragoso, Graham Greene, Jürgen altro pub blico ha potuto seguire il Con-
Habermas, Joris Ivens, Ugo La Malfa, vegno, che per le sue tematiche e la sua
Gabriel García Marques, Robert Seba- partecipazione ha segnato un significati-
stian Matta, Henry Moore, Giorgio Na- vo inizio, una premessa appropriata e
politano, Ferruccio Parri, Roger Plan- coraggiosa a tutto il programma della
chon, Sandro Pertini, Franco Russo li, nuova Bien nale. ( p.g .g.)

Résumé Summary
Dans le Salan dello Scrut inio au Palais des On the 5th October in the Sale dello Scrutinio
Doges, le matin du 5 octobre, les manifesta- ar the Ducal Pa lace, the Autumn events of the
tions d'automne de la Biennale 1974, ont été 1974 Biennale were opened by a meeting
ouvertes par une réunion consacrée a l'analyse dedicated to analysing the structural elements
des éléments structuraux du fascisme, sur le of Fascism , on a scale both national and
plan national et international. L'expérience ré- international. The recent coming about of a
cente du golpe au Chili et la présence de coup d'état in Chile, and the presence of Hor-
Hortensia AUende avec ses souvenirs dolou- tensia Allende with her mournful memories
reux, ont constitué le vivant témoignage de witnessed the fact that Fascism is still existing
l'existence du danger fasciste dans le monde. and operating in the world. Thus Aléxandros
Aussi la narraticn émue de Aléxandros Pa- Panagulis's narration and the strong speeches
nagulis et le fort discours de Altamirano et of Altamirano and Soares, deeply touched the
de Soares, ont touché profondém ent la foule throng of young people and students, workers,
de jeunes gens étudiants, travaiUeurs, intel- intellectuals, artists and politicians from every
lectuels, artistes et hommes politiques de toutes nation, filling up the huge, beautiful hall: the
nations qui remplissaient la grande salle splen- presiden! of the Biennale Carlo Ripa di Meana,
dide. Ont également pris la parole le président the mayor of Venice Giorgio Longo, Lelio
de la Biennale Carlo Ripa di Meana , le maire Basso, Alberto Moravia, Roberto Rossellini,
de Venise Giorgio Longo, Lelio Basso, Alberto Umberto Terracini , Marco Pannella, Julio Cor-
Moravia, Roberto Rossellini, Umberto Terra- tázar, made speeches, while Cario Aymonino,
cini, Marco Pannella, Julio Cortázar. Ont en- Cario Bo, Alexander Calder, Dom Helder Ca-
voyé leur adhésion écrite: Carlo Aymonino, mara, Henry Cartier Bresson , Giovanbattista
Cario Bo, Alexander Ca~der, Dom Helder Cavallaro, Wi1liam Deakin, Jean Marie Do-
Camara, Henry Cartier Bresson, Giovambat- menach, Simone de Beauvoir, Danilo Dolci,
tista Cavallaro, William Deakin, Jean Marie Gillo Dorlles, Giuseppe Dossetti , Celso Fur-
Domenach, Simone de Beauvoir, Danilo Dolci, tado, Dom Antonio Fragoso, Graham Green,
Gillo Dorfles, Giuseppe Dossetti, Celso Furta- Jürgen Habermas, Joris Ivens, Ugo La Malla,
do, Dom Antonio Fragoso, Graham Greene, Gabriel García Marques, Roberto Sebastian
Jürgen Habermas, Joris Ivens, Ugo La Malfa, Matta, Henry Moore, Giorgio Napolitano, Fer-
Gabriel García Marques, Roberto Sebastian ruccio Parri, Roger Planchon, Sandro Pertini,
Matta , Henry Moore, Giorgio Napolitano, Fer- Franco Russoli, Jean Paul Sartre, Giorgio
I 88 ruccio Parri, Roger Planchan, Sandro Pertini, Strehler, Mario Soares, Bruno Storti, Angelo
Franco Russoli, Jean Paul Sartre, Giorgio Tomelleri, Leo Valiani , Peter Weiss ali sent
Strehler , Mario Soares, Bruno Storti , Angelo their written support. Among orhers there
Tomelleri, Leo Valiani, Peter Weiss. Etaient were also Diego Valeri , Carlos Vassallo, Luis
présents entre autres: Diego Valeri , Carlos Guastavino, deputies Ferrari Aggradi, Degan,
Vassallo, Luis Guastavino, les députés Ferrari Federici and Pellicani, senators Gatto, Caron,
Aggradi, Degan, Federici et Pellicani, les séna- Gianquinto and Zanini, Livio Labor, Beniami-
teurs Gatto, Caron, Gianquinto et Zanini, no Finocchiaro, Alfonso Gatto, Bruno Zevi,
Livio Labor, Beniamino Finocchiaro, Alfonso Armando Urribe. There we loud-speakes and
Gatto, Bruno Zevi, Armando Urribe et de monitors outside the palace; the severe c'..imax
nombreux intellectuels, artistes et hommes pervading the meeting, charged with past and
politiques. Des haut-parleurs et des monitors present emotions, was a meaningful beginning
télévisifs transmettaient la manifestation a as far as the tone and new function of the
l'extérieur: l'atmosphere sévere de la réunion, renewed Biennale were concerned.
chargée du passé et du présent , était signifi-
cative du ton et du nouveau role de cette
Biennale.
Manifestazioni per la « Liberta al Cile »

Le manifestazioni « Liberta al Cile », gada S. Allende » e di Roberto Sebastian


che, subito dopo il Convegno al Palazzo Matta, cuí si sano associati in alcuni
Ducale, hanno aperto le attivita della luoghi un collettivo d'intervento di pit-
nuova Biennale, sano state organizzate tori veneziani e il collettivo del Liceo
su incarico del Consiglio direttivo del- artístico di Treviso e, infine, l'edizione
l'Ente da! Gruppo permanente di lavara di cinque numeri del settimanale « Li-
per i convegni e dal suo segretario berta al Cile ». Si sano svolti inoltre
coordinatore Massimo Andrioli . Esse si numerosi incontri, riunioni, dibattiti fra
sano protratte dal 6 al 15 ottobre , in- es ponen ti della cultura e della política
vestendo i campi del cinema , della mu- antifascista cilena , e varíe categorie di
sica, del teatro, della fotografia e del- lavoratori e di pubblico di Venezia. In
la pittura. I luoghi che hanno ospi- due occasioni gli spazi del padiglione I8
tato le rassegne sano stati i piu vari , si- « Italia » e di un tendone di Mestre 9
tuati nei punti piu diversi della citta e sano stati concessi a gruppi politici di
del territorio circostante. Sano stati uti- intervento culturale, che ne avevano fat-
lizzati il campo S. Polo con un grande to richiesta, i quali hanno allestito spet-
tendone, il campo S. Margherita con i tacoli-testimonianza con dibattito, cuí
due cinematografi S. Margherita e Mo- hanno partecipato artisti ed esponenti
derno, il Teatro La Fenice, il padiglione politici italiani, la cuí esperien za si col-
« Italia » ai Giardini di Castello, le Zi- legava , nell'ambito dell'area política del-
telle alla Giudecca, l 'autorimessa comu- la sinistra extra-parlamentare, ad un im-
nale presso la caserma di S. Francesco pegno militante antifascista.
a Chioggia, la vecchia scuola di Ca' Bren- La partecipazione del pubblico, assai
telle, il capannone del Petrolchimico a vasta , non emerge soltanto dalle molte
Marghera, la Biblioteca Comunale a migliaia di biglietti venduti alle diverse
Oriago di Mira, il vecchio Campo spor- manifestazioni, poiché , per ragioni orga-
tivo di Mira, due tendoni nel piazzale nizzative , in molti casi il pubblico ha po-
Candiani a Mestre. Nel loro insieme le tu to fruire dell 'ingres so libero.
manifestazioni per la « Liberta al Cile » Tre quaderni-catalogo, illustrativi delle
hanno compreso una sezione cinemato- varíe rassegne, sano stati pubblicati con
grafica di testimonianze sul triennio di una tiratura di molte migliaia di copie
governo di Unidad Popular, sugli avve- a cura dell'Ente, e distribuite gratuita-
nimenti cileni svoltisi durante e dopo mente.
il golpe, due concerti di musica cilena
di ricerca per la direzione di Gustavo
Becerra, una serie di concerti di mu- Testimonianze c inemat ogra fic he sul
sica popolare cilena tenuti dai comples- Cile
si degli lnti Illimani, dei Quilapayun e
dai solisti Isabel Parra e Patricio La rassegna « Testirnonianze cinernato-
Castillo, una mostra del manifesto ci- grafiche sul Cile » ha avuto luogo dal
leno in cuí sano state esposte piu di 6 al 12 ottobre presso il cinema Santa
cento opere del periodo 1970-1973, nu- Margherita a Venezia, il cinema Moder-
merose mostre di fotografie ( gigantogra- no e il tendone in campo S. Polo sem-
fie su pannello), l'esecuzione dei vari pre a Venezia, il tendone in piazzale
"murales" all'aperto da parte della « Bri- Candiani a Mestre, l 'autorimessa comu-
nale presso la Caserma S. Francesco a nunciare il ruolo giocato dalle societa
Chioggia, la Biblioteca comunale a Oria- multinazionali ( I.T.T.-Anaconda, etc.) e
go di Mira. Nel corso di 16 diversi pro- dalla C.I.A . contro il Cile democratico.
grammi sono stati presentati 49 film, per Realizzata in un primo momento per
81 proiezioni complessive. conto della CBS, non fu poi mandara in
Se si esamina la situazione cinematogra- onda dalla rete americana, né il « New
fica cilena si puo rilevare come non esi- York Times » volle pubblicarne la tra-
stesse fino alla fine degli anni sessanta scrizione. I punti toccati dal presidente
un vero cinema nazionale con caratteri- in questa intervista sano diversi: dal-
stiche proprie. Nel 1967 pero fu fondato l'importanza del rame e del suo sfrutta-
il « Condejo de Promoción de la Indu- mento per l'economia cilena al boicot-
stria Cinematográfica», e vennero ap- taggio che di questa economía veniva
provate sovvenzioni statali, che aumente- costantemente operato sui mercati inter-
ranno poi, durante il governo di Unidad nazionali, dalla necessita per il Cile di
Popular, determinando l'afflusso di nuo- adottare un'economia di guerra, al ruolo
ve leve. Mentre cambiava fondamental- delle forze armare ne! Paese, dalla pos-
mente il livello di coscienza politica nel- sibilita per il governo di Unidad Popular
la popolazione, corrispondeva a cio in di realizzare i suoi programmi all'interno
campo cinematografico la volonta di rac- delle istituzioni democratiche, alla soli-
contare al mondo quello che si stava darieta ricevuta da! paese in occasione
costruendo in Cile, e cosa stava cam- della nazionalizzazione delle miniere di
biando nella struttura política, economi- rame. In questa sezione sono stati pre-
ca e sociale del paese. Nel triennio sentati i seguenti film: Compañero Pre-
1970-1973 molti furono i cineasti stra- sidente ( Compagno presidente) di Mi-
nieri che si interessarono al Cile e che guel Littin ( Cile, 1971 ) ; La forza e la
registrarono gli aspetti piu significativi ragione di Roberto Rossellini ( Italia,
del processo socio-politico e culturale in 1972); Diálogo de America (Dialogo
atto nel paese. Durante e dopo il golpe, dell'America) di Alvaro Covacevich ( Ci-
naturalmente, solo alcuni cineasti stra- le, 1972; Ahora te vamos llamar herma-
men hanno avuto l'opportunita di fil- no ( Ora ti chiameremo fratello) di Raul
mare la repressione, denunciandola in Ruiz ( Cile, 1971); e nuovamente Dal
tutto il mondo . Palazzo della Moneda: Allende al popolo
Questa rassegna si e articolata in varie nord-americano, di Empedocle Maffia
sezioni, che affrontavano la situazione (Italia, 1972); El gran desafío (La gran-
del Cile prima e dopo il golpe, da varie de sfida) di Alvaro Covacevich ( Cile,
angolature. 1973).
La prima, « Omaggio a Allende», pro- La sezione « La questione dei militari »
poneva una serie di interviste fatte al ha presentato un documentario sull'as-
presidente, e alcuni documentari, tra cui sassinio del generale Schneider, Como?
El gran desafío ( La grande sfida) di Por que para que se asesina un general
Alvaro Covacevich e Da! Palazzo della ( Come, perché e in che modo si assas-
Moneda: Allende al popolo nord-ameri- sina un generale) di Santiago Alvarez
cano, intervista di Empedocle Maffia. Il ( Cuba, 1971).
primo tratta dello storico viaggio com- La sezione « Le vicende del Cile attra-
piuto da Salvador Allende in Messico, verso i bambini » ha trattato i problemi
Stati Uniti, Algeria, Unione Sovietica, dei bambini, anche con occhio alla loro
Cuba per denunciare l'azione delle im- reazione al colpo di stato. E stato pre-
prese transnazionali in Cile allo scopo di sentato Oye , cabrito ( Ascolta, ragazzi-
rovesciare il governo popoiare. Questa no) di José Carvides ( Cile, 1971) .
pellicola, ridotta da una di 35 mm, e La sezione « Unidad Popular e il proble-
l'unica esistente. Salvata da maní diverse ma dei giovani » ha illustrato la situa-
per canali clandestini, e giunta per la zione dei giovani in alcuni settori sociali,
prima volta in Europa in questa occa- e le difficol ta che incontrano i figli della
sione veneziana . La seconda, presentata borghesia ad inserirsi nel processo rivo-
della Biennale in prima mondiale, e una luzionario . E stato presentato il seguen·
intervista che Salvador Allende diresse al te film: Descomedidos y chascones ( Go-
popolo americano con l'obiettivo di de- liardi e capelloni), realizzazione colletti-
va ( Cile). realizzazione collettiva (U.S.A., 1970);
Nella sezione « Gli stranieri illustrano il Cuando despierta el pueblo ( Quando il
Cile » la realta política e sociale del Cile popolo si risveglia), realizzazione collet-
e stata esaminata da autori stranieri. So- ti va (U.S.A ., 1973); Golpe de estado
no stati presentati i seguenti film: In- ( Colpo di stato) di Santiago Alvarez
troducción a Chile ( Introduzione al Ci- (Cuba); Materiali di Pablo della Barra
le) di Miguel Torres ( Cuba, 1971); ( Cile, 1973); Herminda de la victoria
Chile, la lucha continua ( Cile, la lotta di Douglas Hubner ( Cile, 1969).
continua) di Elfride Irra l ( R .F .T., Nella sezione « Vittime della repressio-
1972); V enceremos ( Vinceremo) di ne » si narravano le vicende di alcuni
Janovsky e Scheumann ( R.D .T.). martiri della liberta cilena . Sono stati
Nella sezione « Repressione e liberta di presenta ti i seguenti film: El tigre saltó
espressione » si esaminavano i sistemi di y mató , pero morirá, morirá ( La tigre
repressione usa ti in Cile dopo il golpe, salto e uccise, ma morira, morira) di
e il problema della liberta di stampa. Santiago Alvarez (Cuba, 1973); La tier-
Sono stati presentati i seguenti film: ra prometida ( La terra promessa) di
Liberdad de Prensa - Sociedad anóni m a Miguel Littin (Cile, 1973); Miguel An-
(Liberta di stampa - Societa anonima) gel Aquileira di Alvaro Ramirez ( Cile,
di José Caviedes e Sergio Meza Matus 1969).
(Cile, 1973); Contra la razon y por la La sezione « Prima e dopo il golpe » ha
fuerza ( Contro la ragione e per la forza) presentato materiali documentari su fatti
di Carlos Ortis Tejeda (Messico, 1973 ) . svoltisi, appunto, prima e dopo il colpo
Nella sezione « Momenti caldi della espe- di stato. E stato proiettato Acusamos
rienza cilena » venivano illustrati i mo- ( Accusiamo) di J anovsky e Scheumann
menti salienti degli avvenimenti cileni ( R.D.T., 1974).
degli ultimi anni , dalle misure adottate Nella sezione « La presenza di Cuba »
da Unidad Popular per portare a ter- sono stati illustrati alcuni momenti del-
mine il programma elettorale, alla re- la presenza di Castro in Cile. E stato
pressione che ha fatto seguito al golp e. proiettato De Ameri ca soy hijo y a ella
Sono stati presentati i seguenti film: El me debo ( Sono figlio dell'America e le
primer año ( Il primo anno) di Patricio sono riconoscente) di Santiago Alvarez
Guzman (Cile, 1971-72); La respuesta (Cuba, 1971) .
de Octubre ( La rispos ta di Ottobre) di Nella sezione « Lo sfruttamento delle
Patricio Guzman ( Cile, 1972); Santiago materie prime » venivano esaminate le
del Chile ciudad violada ( Santiago del condizioni di lavoro dei minatori in Cile.
Cile citta viola ta) di Jan Sandquist Sono stati presenta ti i seguenti film: El
(Svezia, 1973). sueldo de Chile ( Il salario del Cile) di
Nella sezione « Il problema della terra » Fernando Balmaceda ( Cile, 1971 ) ; Re-
e stato esaminato il problema cruciale portaje a Lota ( Reportage a Lota) di
della riforma agraria con particolare at- Diego Bonacina e José Roman ( Cile,
tenzione all'emancipazione dei contadini 1970); Crónica del salnitre ( Cronaca del
durante il governo di Unidad Popular . salnitro), realizzazione collettiva ( Cile,
Seno stati presentati i seguenti film: No 1970); Escuela Santa Maria de I quique
nos trancaron el paso ( Non ci sbarreran- ( Scuola Santa Maria di !quique), realiz-
no il passo), realizzazione collettiva ( Ci- zazione collettiva ( Cile); Testimonio
le, 1971) e Netuayn mapu (Recuperere- ( Tes timo ne) di Pedro Chaskel ( Cile,
mo la terra), realizzazione collettiva 1971).
(Cile, 1971). La sezione « I problemi della societa ci-
Nella sezione « Politicizzazione e rifor- vile » ha presentato una serie di docu-
me sociali » ci si proponeva sia di illu- mentari relativi ad alcuni problemi della
strare alcuni problemi sociali ( quello de- societa cilena (l 'alcoolismo , la denutri-
gli alloggi ad esempio), sía di presen- zione, le condizioni di vita e di lavoro
tare uno spaccato della societa cilena du- degli operai) e focalizzato altresí gli sfor-
rante il governo Allende. Sono stati pro- zi di Unidad Popular per cambiare la
grammati i seguenti film: Casa o mierda situazione. Sono stati presentati i se-
(Casa o merda) , realizzazione colletti va guenti film: Mijita ( Bambina mia) di
(Cile, 1970); Campamento (Baraccati), Sergio e Patricio Castilla ( Cile, 1970);
Entre ponerle y no ponerle ( Tra berlo do un mezzo semplice ed altamente
e non berlo) di Héctor Ríos ( Cile, espressivo al tempo stesso, il mezzo vi-
1972); Desnutrición infantil ( Denutri- sivo. Per tutto il tempo concesso loro
zione infantile) di Alvaro Ramirez ( Ci- dalle vicende storiche, dei ragazzi anche
le , 1969); Unos pocos caracoles (Un po' di tredíci, quattordici anní hanno per-
di lumache) di Alberto Sanz ( Cile, corso le strade del Cile usando colorí e
1972); Pintando con el pueblo ( Dipin- pennelli per esprimere sui muri del loro
gendo con il popolo) di Leonardo Cé- paese il messaggio del socialismo, adope-
spedes ( Cile, 1970); Septiembre cileno rando un lingua ggio di simboli ma anche
( Settembre cileno) di Bruno Muel di volti e parole, espressi in toni vivi e
(Francia, 1973). a volee violenti come la loro terra. Ap-
Nella sezione « Riforma política e situa- partenevano a vari gruppi di sinistra:
zione economica » e stata infine esamí- quelli della gioventu comunista cilena si
nata la strategia economica messa a pun- erano raggruppati sotto il nome di Ra-
to dalla borghesia reazionaria cilena per mona Parra, la pittrice uccisa giovanis-
abbattere íl governo dí Unidad Popular sima dai carabineros nel 1964, e tutti
e per addormentare la coscienza popola- vestivano tute imbrattate d'ogni colore
re. Sano stati presentati i seguenti film: e vecchi elmetti, un bracciale rosso. Ave-
V enceremos ( Vinceremo) di Pedro vano un motto: "Luchar, estudiar, tra-
Chaskel e Héctor Rios ( Cile, 1970); La bajar por la patria" ( Lottare, studiare,
guera de los monos ( La guerra delle lavorare per la patria), e la loro pittura
scimmie) di Janovsky e Sheumann ( Cile). era l'espressione e la realizzazione di
La rassegna si e conclusa con la proie- questo programma; in essa si trovano
zione del film di Peter Lilienthal La usate tecniche diverse, mal assimilate a
Victoria (R.F.T., 1973), che e servito volte e stilisticamente ibride, a volte rie-
anche da introduzione per la sezione laborate in una nuova valida esperienza.
« Film conoscenza e dibattito » del pro- Picasso, Léger, Siquieras e Orozco, solu-
gramma delle manifestazioni curate dal zioni d'avanguardia e folklore si mesco-
settore Cinema e spettacolo televisivo lavano spesso senza nessun' al tra preoc-
della Biennale. Il film ha illuscrato i pro- cupazione che non fosse quella dell 'idea
blemi politici del Cile in una forma ro- da esprimere. Pittura nuova, "Pittura
manzata, ma documentaristíca e attuale come azione", come l'ha definita Mario
al tempo stesso, narrando la storia di de Micheli. A volte artisti di prestigio
Marcella, una ragazza che va a Santiago mondiale, come Roberto Sebastian Mat-
per ricoprire un pasto di segretaria al ra, sono intervenuti ad aiutare guesti
ministero, ma che finisce poi per fare gruppi, a condividerne l'esperienza; an-
ogni sarta di mestieri: durante le elezio- nota Gian Butturini nel suo libro foto-
ni, ella prende infine coscienza della sua grafico Cile Brigada Ramona Parra:
posizione política e decide di diventare " ... Quando pero in Cile capitavano al-
istitutrice in un quartiere pavero. Il tri artisti militanti, di esperienze diverse,
film e anche un esempio interessante di venivano invitati a lasciare un segno tan-
collaborazione era il cinema europeo e gibi le di rivolta sui muri: Per alcuni
il nuovo cinema cileno. giorni fummo noi italiani assieme ai por-
Il maggior successo di pubblico si e avu- toricani ad intervenire. Il lavara era pe-
to nelle serate del 6 e 7 ottobre. Il nu- sante per le caratteristiche del muro
mero dei biglietti vendutí complessiva- ( spugnoso, poco uniforme), ma appena
mente e stato di circa 3500, ma malta abbozza ti i temí in terveni vano trenta,
altra gente e entrata con ingresso libero. quaranta ragazzi che con enormi pen-
Al fine di illustrare i vari film presentati nelli completavano il lav oro nel giro di
nella rassegna, l'Ente ha curato la pub- poche ore".
blicazione di un quaderno di documen- Poi il colpa di stato, la vio lenza dei mili-
tazione, distribuito gratuitamen te. tari e la fine per molti di questi ragazzi
che, lasciato il pennello, presero il fucile
per obbedire fino in fondo al loro motto
1 "murales" "luchar, estudiar, trabajar por la patria".
La fine per molti, ma non per tutti. Al-
Parlare al popolo dei sum diritti usan- cuni riuscirono a sfuggire alla violenza
fascista per continuare all'estero la loro popolo, Balmes ha risposto usando una
opera. A Parigi i superstiti delle varíe frase di Moreno Gal van " ... una frase
"brigate" ( Ramona Parra, Elmo Catalan quasi da contadini, semplice, ma chia-
etc.) si incontrarono, si fusero riunendo- ra ( . . . ) : 'L'arte cambia quando cambia
si sotto il nome di un nuovo martire del la vita' ".
Cile, Salvador Allende. E questa risorta Per giorni interi, mentre gli artisti cile-
brigada che la Biennale ha ospitato du- ni dipingevano negli spazi urbani di Ve-
rante lo svolgersi delle sue manifesta- nezia, Mestre , Chioggia, Mira, rapporti
zioni, offrendo ai suoi membri le strade nuovi, di dibattito, intervento, collabo-
e i campi di Venezia, af!inché il messag- razione, si sono instaurati con cittadini,
gio nascesse nuovamente dai loro pen- studenti, ragazzi. Una festa popolare,
nelli. Alcuni artisti italiani (Eulisse, Gal - culturale e política insieme.
lerani, Marzulli, Merisi, Pirro, Vaglie- In campo Santa Margherita hanno opera-
ri, etc.) hanno ritenuto di unirsi a loro rato sía la brigata Allende che il col-
da solí o formando un collettivo d'in- lettivo d'intervento dei pittori venezia-
tervento per collaborare con i mura- ni; nove i "murales" eseguiti, di cuí set-
listi; lo stesso hanno fatto gli studen- te su! tema "E l pueblo unido jamás será
ti del Liceo artístico di Treviso. In- vencido" ( Il popolo unito non sara mai
tervento d'eccezione, Roberto Sebastian vinto), e due rispettivamente ispirati al-
Matta e venuto espressamente a Venezia le parole di Pablo Neruda "Y o vengo a
per poche ore, per ciare il suo apporto, hablar por los ensmudocidos" ( Vengo a
dipingendo due "murale s": " ... gli ar- parlare per chi e ammutolito) e al tema
tisti, ha detto Matta lavorando a S. Polo, "Aplastarem os al fascismo" ( Schiaccere-
sano i testimoni del loro tempo , e il loro mo il fascismo). In campo S. Polo, due
dovere e anche di raccontare la storia,
I9 ]
dei dieci "murales" complessivamente
partecipare alle lotte dei popoli. Non eseguiti sono opera, come gia detto , di
possono vivere isolati, creando per se Roberto Sebastian Matta. I temí svolti:
stessi. lo questa arte la detesto. Mi pia- "Angel atacado por los United Snakes y
ce molto di piu stare qua nella strada in defendido por el pueblo" ( Angelo attac-
mezzo al popolo e se qualcuno vuole cato dai Serpenti Uniti e difeso da! po-
dipingere con me, lo faccia. Potra farlo polo) e "La vergüenza militar después
male all'inizio. Gia, imparera, ma intan- de Auschwitz-PinoCIA" ( La vergogna
to stara sentencio, stara vivendo ... ". A militare dopo Auschwitz-PinoCIA) [Pi-
capo della « Brigada S. Allende » era nochet + CIA]. Un "mural" e dedicato
José Balmes, grafico e pittore d'eccezio- al musicista Víctor Jara , torturato e ucci-
ne, decano della facolta di belle arti a so dalla polizia dei golpisti cileni. Sempre
Santiago del Cile prima del golpe, che in campo S. Polo ha collaborato con i bri-
risiede abitualmente a Parigi. In una in- gatisti il collettivo del Liceo artístico di
tervista rilasciata in quella citta a Marco Treviso, creando una serie di otto "mu-
D'Eramo, egli ha illustrato il nascere e rales" sui temí "El pueblo unido jamás
l'evolversi delle brigadas, il loro impe- será vencido' e "No al crimen político"
1

gno e le loro realizzazioni piu. importan- ( No al crimine político). In piazza Fer-


ti, come il "mural" lungo un chilometro retto, a Mestre, la « Brigada S. Allende»
e alto sette metri dipinto sulla sponda ha dipinto un "mural" in sei pannelli sui
del río Malpocho per commemorare il temí "No al fascismo" e "Venceremos"
50º anniversario del PCC, cercando al ( Vinceremo). Anche Chioggia ha cono-
tempo stesso di precisare il loro rap- sciuto !'opera dei brigatisti cileni, che vi
porto con le altre tecniche e correnti hanno eseguito sei "murales" che illustra-
pittoriche; un rapporto che si e rivelato vano i temi "Chile luchará hasta la victo-
in ultima analisi di indipendenza ne! sen- ria" ( Il Cile lottera fino alla vittoria) e
so che, ha precisa to Balmes, " . . . Non si "El fascismo está contra el pueblo y su
puo dire che appartenessimo piu. a una cultura" ( Il fascismo e contro il popolo
scuola che a un'altra ... ". L'intervista e la sua cultura); un "mural" gigantesco
di Marco D'Eramo si concludeva con e stato collocato suLla facciata di un edi-
una domanda tendente a stabilire le ra- ficio in restauro in fondamenta delle Zi-
gioni per cuí dei pittori muralisti d'ava n- telle ( Giudecca) ("La cultura chilena
guardia siano riusciti comprensibili al viva en Venecia"),- un altro al padi-
glíone Italia ai Giardini della Biennale. lismo venne eliminato, fosse esso di stu-
Al Teatro La Fenice, durante l'esecu- dio, di ricerca, di creazione, di organiz-
zione del concerto di musica cilena di zazione, dando vita a una polivalenza
ricerca, e stato eseguito sul palcosceni- unitaria nell'impegno degli intellettuali.
co, sempre dalla « Brigada S. Allende» Si crearono nuovi organismi i quali este-
un "mural)) in tre pannellí: mentre scor- sero la propria attivita in tutto il paese
revano le note e i nastri elettronici della e a tutti i livelli popolari. Il concerto
musica, documentaria e di denuncia, sul di musica cilena di ricerca programma-
candore della tela sono fioriti un volto to nel quadro delle manifestazioni « Li-
di donna in bianco e neto, e un pugno berta al Cile » ha voluto portare una
coi colorí del Cile. Tutti i "murales)) so- testimonianza di questo processo cultu-
no stati eseguiti con idropittura su tela, rale: musica strumentale elettronica,
compensato o truciolato. A Mira, a Ca' testi poetici e politici, proiezioni e pit-
Brentelle invece, i brigatisti hanno po- tura simultanea dei muralísti, nella loro
tuto usufruire di muri veri e propri. A integrazione. Durante il concerto sono
Ca' Brentelle, sulle pareti della scuola, state presentate musiche di Gustavo Be-
su uno sfondo giallo-ocra, un volto fem- cerra ( Cantata Corvalan 19 73, per can-
minile e due mani con i colorí italíani e to, due recitanti, nastri magnetici e
cileni illustrano il concetto di solidarie- proiezioni, su testo di Peter Weiss ed
ta fra i due popoli; a Mira, sulle mura Eduardo Labarca, soprano Carla Christi,
del vecchio campo sportivo, per diecine e Scanning Variation per gruppo stru-
di metri si snoda un ricchissimo reper- mentale), di Fernando Garcia ( Cuatro
torio di figure e simboli, dai viví colori, poemas concretos, per canto e archi, su
I94 ideale antología narrativa di tutti i sog- testi di Ferreira Goulart e Desio Pigna-
getti ricorrenti nei "murales)) sparsi nel tari, tenore Osvaldo Alemanno), Jorge
territorio veneziano, e ora raccolti, in nu- Arriagada ( Chile '7 3, per nastro ma-
mero di 62, presso il fondo artístico del- gnetico e Arenas, y más allá, per nastro
l'Archivio storico delle arti contempora- magnetico e voce integrata, su testo di
nee della Biennale; un altro "mural)) e Ariel Dorfman), e Sergio Ortega ( Quin-
stato donato dalla brigada ai lavoratori tetto per flauto in sol e archi dedicato
del Petrolchimico di Porto Marghera . a Ernesto Ché Guevara , flauto Antonio
Carraro).
Gustavo Becerra Schmidt e nato a Te-
Musica cilena di ricerca muco, Cile, nel 1925. La sua opera di
compositore comprende praticamente
Il 6 ottobre, al Teatro La Fenice di Ve- tutti i generi , e si estende in forma ap-
nezia, gremito di pubblico e riaperto, prezzabile al campo della musica appli-
pur in regime di occupazione, dal Con- cata. In questo momento la sua estetica
siglio di Azienda dei lavoratori del tea- e retta da una concezione scientifica del-
tro d'intesa con la Biennale e con le la grammatica musicale e dalla utilizza-
organizzazioni sindacali per testimoniare zione di determinanti extramusicali nella
la propria solidarieta al Cile, un concerto sintassi. In tal senso le sue ultime opere
di musica cilena di ricerca ha dato ini- usano motivi plastici, metodi ciberneti-
zio ai programmi di spettacolo con l'ese- ci, controlli prosodici.
cuzione dell'Orchestra del Teatro La Fe- Nella Cantata a Luis Corvalan Gustavo
nice, per la direzione di Gustavo Becer- Becerra raggiunge una straordinaría
ra. Il concerto, di musica strumentale ed espressivita e profondita di intenzione.
elettronica, e stato integrato da proie- Si tratta, in un certo senso, di un'opera
zioni e pittura simultanea, con l'esecu- diversa e nuova nel quadro delle attívita
zione, come gia detto, di un "mural)) sul- di questo composítore. I moduli língui-
lo stesso palcoscenico. stici risultano estremamente semplici, al
Nel Cile di Unidad Popular la parteci- fine di ottenere, tramite un canto sem-
pazione degli operai, minatori, contadini plice e leggibile, la piu vasta possibilita
alla gestione pubblica trovo corrispon- di comunicazione e di consenso. Nel poe-
denza, nel campo culturale, in una tra- ma si alternano la biografia di Luís Cor-
sformazione dell'attivita e della funzione valan, dirigente comunista, instancabíle
dei produttori di cultura. Ogni settoria- militante, oggi eroe nazionale, incarcera-
to e torturato , e una intervista allo stes- sono stati presentati dal 6 al 12 ottobre
so che costituisce un'emozionante testi- a Venezia e in terraferma. A Venezia
monianza della sua vita . (nel tendone di Campo S. Polo e al pa-
Jorge Arriagada e nato a Santiago nel diglione Italia dei Giardini di Castello),
1934. Nel 1970 venne nominato diret- a Porto Marghera ( nel capannone del
tore dello studio di musica sperimentale Petrolchimico), a Mestre ( nel tendone
del Centro americano a Parigi. Premio di piazzale Candiani), a Chioggia ( nel-
Guggenheim nel 1973 e ora ricercatore 1'autorimessa comunale presso la Caser-
musicale per lo « Stanford Music Pro- ma di S. Francesco), a Oriago di Mira
ject », con Leland Smith, all'Universita ( nella Biblioteca comunale) .
Stanford in California. I 7 concerti sano stati eseguiti dal com-
Fernando García, compositore cileno del- plesso degli Inti Illimani, dal complesso
la nuova generazione, ha effettuato i suoi Quilapayun e dai solisti Isabel Parra e
studi alla facolta di scienza e arte mu- Patricio Castillo, con grandissimo suc-
sicale dell'Universita del Cile. La sua cesso. Sano stati venduti complessiva-
opera Cuatro poemas concretos e una mente 4500 biglietti d'ingresso e molta
delle piu conosciute nel campo della altra gente e entrata con ingresso libero .
musica delle canzoni cilene; eseguita "Che cos'e la musica impegnata, la mu-
ovunque, nelle piu di-verse occasioni, ha sica rivoluzionaria, la nuova canzone ci-
costituito un valido strumento di cre- lena ? " si chiedeva il musicista martire
scita política. La sensibilita artística di Víctor Jara; e continuav a: "Canzone po-
García gli ha permesso di esprimersi nel- polare. Popolare perché il suo obiettivo
le piu diverse forme musicali, senza stac- e interpretare il popolo, la classe lavora-
carsi dagli obiettivi della lotta popolare. trice nel suo insieme, narrando le loro
Sergio Ortega e un altro compositore ci- storie individuali e collettive, quelle che
I95
leno della nuova generazione che ha com- la storia ufficiale ha ignorato ( ... )
piuto gli studi alla facolta di scienza e Questo tipo di canzone esiste da molti
arte musicale dell'Universita del Cile, secoli nella storia della nostra umanita.
istituzione che si e occupata della scuola L'uomo canto sempre per comunicare e
serale destinara alla educazione di adulti, per sapere. In Cile si comincia a cono-
appartenenti soprattutto alla classe lavo- scerla nel secolo passato . Ma agli albori
ratrice. Diversi premi, « Casa delle Ame- del nostro secolo, quando la classe ope-
riche » a Cuba, di musica contempora- raia comincia ad organizzarsi, sorge con
nea « del Sodre » a Montevideo , « alla maggior impeto. Piu tardi compare Vio-
Critica » in Cile, testimoniano !'intensa leta Parra, che da alla canzone popolare
attivita e il valore artístico di questo cilena la sua piu alta, piu profonda, piu
compositore. semplice espressione". La Parra "visse
Il Quintetto per flauta in sol e archi da vent'anni facendo ricerche. E le sue can-
prova della sua fine sensibili:ta nella com- zoni sano cantate in Cile dai contadini,
posizionedi musica da camera , intesa nel- dai minatori, come se fossero canzoni
la forma tradizionale; per i loro accenti loro".
profondamente drammatici le sue com- Il complesso Inti Illimani, che nella lin-
posizioni si prestano perfettamente ad gua Aymara dell'altipiano americano si-
una utilizzazione teatrale e dnemato- gnifica Sale dell'Illimani ( montagna del-
grafica. la Bolivia), e nato ne! 1967, ispirandosi
Il concerto, con un programma ridotto, al vasto movimento noto come "la nuo-
e stato ripetuto il giorno 7 ottobre a va canzone cilena", espressione delle lot-
Mestre, nel tendone di piazzale Candia- te sostenute dalla classe lavoratrice sin
ni. La manifestazione, il cui ingresso era dagli inizi del secolo. Il complesso inter-
gratuito come a Venezia, ha registrato preta la musica folkloristica dell'Ameri-
un grandissimo successo di pubblico . ca Latina, con l'impiego di diversi stru-
menti della cultura musicale india e di
strumenti meticci di altre regioni del
Musica popolare cilena continente.
Dopo il colpa di stato, gli Inti Illimani
Ne!quadro delle giornate cilene, una se- si videro costretti a continuare il loro
rie di concerti di musica popolare cilena lavoro artístico fuori del Cile, denun-
ciando i crimini e la feroce repressione Joaquín Murieta), e lavora per la resi-
che la giunta militare esercita su! po- stenza partecipando a manifestazioni di
polo. solidarieta per il Cile.
Il gruppo Quilapayun ha fatto parte Isabel Parra e nata a Santiago del Cile.
del Segretariato nazionale per la diffu- Ha cominciato a cantare da bambina, con
sione e le comunicazioni dell'Universi- la madre Violeta Parra. Dal 1962 al
ta tecnica di Stato, ed e uno dei gruppi 1964 fu in Francia con il fratello Angel
artistici piu popolari e piu cari al po- e partecipo nel 1964 alla campagna elet-
polo cileno ; fin dalla prima esibizione , torale di Salvador Allende. Come tutti
nel 1965, ebbe un grossissimo succes- gli artisti , nel corso degli anni seguenti,
so locale introducendo ritmi autoctoni fino al golpe, Isabel Parra percorse il
e strumenti da tempo dimenticati, e paese, da nord a sud, partecipando a
modificando la tradizionale concezione spettacoli in universita, quartieri, fab-
dei gruppi folkloristici cileni. La varieta briche e campagne. Nel '65 venne inau-
del repertorio del Quilapayun e straor- gurata la "pena" dei Parra , centro cul-
dinaria. All'inizio ,essi utilizzarono di tura di diffusione della musica rivoluzio-
preferenza temí indigeni, in particolare naria folkloristica cilena e latino-ameri-
la musica típica dell'altipiano ( una zona cana, che funziono ininterrottamente fino
geografica comune alla Bolivia, al Cile, all' ll settembre 1973. Aquesto gruppo
al Peru e all' Argentina), ma ben presto aderivano fra gli altri Rolando Alarcon,
inclusero altri ritmi e musiche latino- Patricio Mans , Violeta Parra e gli Inri
americane. Attualmente sono interpreti Illimani. Ora gira il mondo cantando
del folklore latino-americano in generale, per la resistenza.
come in uno "jropo " venezuelano, in I piu importanti dei lavori presentati so-
una "samba" argentina, in una "guaraha" no la Cantata Santa Maria di !quique di
cubana o in una " cueca" cilena . Come ri- Luis Advis, il Canto para una semill a di
sultato di questa esigenza di ampliamen- Isabel Parra, e la Fragua di Sergio Orte-
to del loro repertorio, dal 1970 i Quila- ga. La cantata popular su Santa Maria
payun vi hanno incluso alcune composi- de !quique, eseguita dai Quilapayun , rac-
zioni di piu largo respiro, dando cosí conta della vita grama condotta nella
vita ad una corrente musicale intermedia pampa dagli operai che lavorano il sal-
tra la musica popolare e quella 'cólta '. ni tro; di come fosse dura e miserevole
Queste ultime composizioni sono state la loro esistenza, disprezzato il loro la-
scritte specificatamente per il gruppo da voro che non veniva neppure pagato con
alcuni tra gli autori cileni di primo denaro, bensí con un gettone a cui cor-
piano. rispondeva, negli spacci, un certo potere
Il gruppo ha piu volte visitato !'Europa d 'acquisto. Nel 1927 "le parole / dovet-
e ha ricevuto in Cile, dal 1966 al 1973 , tero chiedere cío che era dovu to " , e a
numerosissimi premi, tra cuí la « Chi- San Lorenzo si decise uno sciopero; ma i
tarra d'oro » ( 1966) al miglior gruppo signori del luogo non mostrarono che
folkloristico locale, il « Disco d'oro » e indifferenza , e gli operai allora decisero
la « Violeta Parra » ( 1968), « Al grup- di raggiungere la citta di !quique, dove
po piu popolare » ( 1971-1972) e I' « Al- sicuramente avrebbero trovato compren-
loro d'oro » 1972. sione e aiuto. A migliaia, i lavoratori
Patricio Castillo e nato in Cile nella scesero i pendii del Cile verso il mare,
provincia di Cautin. Ha studiato filosofia verso il "porto grande" ; ma una volta
e musica all'Universita del Cile con i giuntivi, solo pochi, alcuni sindacalisti,
maestri e musicisti cileni Sergio Ortega, operai, Ji capirono e cercarono di aiutar-
Celso Garribe e Fernando García. Ha li; gli altri li temevano , dato che "l'uomo
realizzato, tra l'altro, la musica per il della pampa non era / un vero uomo: /
film documentario El diálogo de Am eri- poteva essere un ladro / o assassino".
ca, che contiene interviste con Fidel I signori di !quique si spaventarono.
Castro e Salvador Allende rilasciate in Alcuni compagni accompagnarono gli
Cile nel 1972 . Nel settembre del 1973 operai alla scuola vuota di Santa Maria
e riuscito a uscire dal Cile. Compone di !quique e dissero loro di aspettare ,
attualmente la musica per l'unica opera solo per un po' di tempo. Passarono
di Pablo Neruda (Fulgor y muerte de sette giorni, e alla fine arrivo un generale
con il suo esercito che ingiunse agli manifestazioni, in particolar modo i gio-
uomini della pampa di andarsene; poiché vani, decretandone un incondizionato
rifiutarono, li anniento a colpi di mitra- successo. Un quaderno informativo e sta-
glia: erano 3600. "Potevano essere tre- to pubblicato a cura dell'Ente; contene-
milaseicento / resi sordi / Invece furono va un testo di Víctor Jara e un ricordo
tremilaseicento / che hanno reso muti". di Violeta Parra di Jorge Sanbueza.
Il Canto para una semilla, composto da
Violeta Parra, e stato presentato dal
complesso degli Inti Illimani con Isabel lmmagini e parole dal Cile
Parra. Fin dal primo canto Violeta rac-
conta la sua vita, le sue speranze, i suoi Negli spazi urbani del territorio vene-
dolori. Parla del nonno paterno ( un sol- ziano le giornate « Liberta -al Cile » han-
dato della guerra del 1879 contro il no reso possibile l'allestimento dal 6 al
Peru ), del nonno materno, dei suoi pri- 15 ottobre di una mostra « Immagini e
mi aborriti anni di scuola, di come ella parole dal Cile: da Allende alla repres-
abbia imparato a vivere attraverso il con- sione », che ha presentato, replicate in
tatto con le cose e il lavoro contadino. piu edizioni, 34 gigantografie relative al-
Canta come e nato il suo amore per la la recen te s to ria cilena, realizza te da
chitarra, come si sía sviluppata in lei la Maurizio Fiaschetti su materiale origina-
coscienza, quanto sia dura la lotta per le e di repertorio, affiancate a volte al-
la vita, portata avanti dai suoi simili. l'esposizione di "murales" e corredate di
Gridare, cantando e denunciando la di- proiezioni di due audiovisivi, riguardan-
storsione della giustizia, e un::\ necessita ti rispettivamente l'attivita di governo
come chiedere qual'e l'utilita dei tempi, di Unidad Popular e il golpe dell'll set-
del sale e dell'aria, e protestare per gli tembre 1973. Le mostre sano state ál-
I97
altri, perché ci sia piu cibo e un mi- lestite in campo S. Margherita e campo
gliore trattamento per gli oppressi. Non S. Polo a Venezia, in piazza Granaio a
sa, Violeta, come porre concretamente Chioggia, in piazzale Candiani a Mestre,
rimedio alla situazione, ma giura di met- al capannone del Petrolchimico a Mar-
tere tutto il suo impegno nella denun- ghera, e al padiglione « Italia » ai Giar-
ci¡t e nella soppressione della miseria. dini di Castello; esse comprendevano
La sua canzone della speranza e un la- opere di un fotografo cileno, autore fra
mento per il mondo diviso in ricchi e l'altro di alcuni servizi su Allende, Louis
poveri. Ricorda che il Signore disse a Poirot, e di un fotografo italiano, Gian
Maria che i fiori, i monti e i crepuscoli Butturini, autore di numerosi volumi di
sano per tutti, ma che il ricco lo dimen- réportage politico. Un falto pubblico,
tica: se potesse prendersi anche il sale, costituito specialmente da giovani, . ha
lo farebbe. I1 povero non conosce il for- visitato le mostre, dimostrando un vivo
maggio, né gli abiti, né una casa. Solo interesse sia per l'esi to del mezzo artísti-
inferni di latta e vecchi cartoni. Non si co che per l'argomento ch'esso investiva,
sa come il pavero possa resistere, ma e tanto che !'apertura delle mostre e stata
certo che viene ingannato dal borghese. protratta, in particolare presso il padi-
Leí non perde, pero, la speranza che tut- glione « Italia » ai Giardini, dal 16 ot-
to cío cambi e che anche chi e oppresso tobre fino al 17 novembre. L'ingresso
possa avere i suoi giorni felici. Chiede era gratuito.
scusa per la sua sfacciataggine, la sua
scarsa abilita, la sua maniera cosí rozza
di esprimersi per la scarsa istruzione. I1 Mostra del manifesto cileno
canto intitolato « La marte » e un esal-
tante e delicatissimo canto alla vita, cosí La mostra del manifesto cileno, allestita
come il sublime « Grazie alla vita », fa- nel padiglione « Italia » ai Giardini, che
moso in tutto il mondo, il quale precede e stata aperta al pubblico, con ingresso
il canto finale. Quest'ultimo canto di libero, il 7 ottobre, ha presentato oltre
Violeta e una bandiera di speranza e di cento opere eseguite con le tecniche gra-
incoraggiamento per tutti i popoli del- fiche piu varíe: dalla xilografia alla seri-
l'America. grafia, dalla lito alla fotoincisione. La
11pubblico e affluito numeroso a queste mostra e stata resa possibile per il gen-
tile prestito da parte della collezione d'altra parte nei "murales", "pittura di
dell'inglese David Kunzle - una delle intervento e di agitazione" prodotta ne-
piu importanti raccolte di manifesti po- gli stessi anni dagli artisti e dai giovani
litici -, e dalla collezione di Fernando deile brigadas - si avverte un muta-
Murillo, gia diplomatico del governo Al- mento nell 'ordine delle finalita e moda-
lende presso la Repubblica popolare di lita stesse del mezzo visivo, inteso come
Corea . forma di espressione legata ad un ap-
In particolare sono stati esposti i ma- pello per l'azione diretta.
nifesti apparsi tra il 1970 e il 1974, Nella struttura espositiva nel padiglione
cioe nel periodo compreso tra la cam- « Italia », piu che un rigoroso criterio
pagna elettorale che porto Allende alla cronologico, si e seguito queilo per temí
presidenza, e il "dopo -golpe". specifici, offrendo in tal modo un quadro
Alcuni di essi sono stati realizzati da esauriente e fedele della cultura grafica
Alberto Perez, Patricia Israel, Ana Ma- del Cile nel periodo di Unidad Popular.
ximovic, la FEUT del movimento degli Dato il grande afflusso di visitatori, di
studenti , Ricardo Ubila, Enrico Muñoz, giovani in special modo, la mostra, la
Corvajal Neceo, Luisi Albornoz, J. Ley- cuí chiusura era prevista per il 15 ot-
ton, Vicente e Antonio Larrea , Oviedo, tobre, e stata protratta, su richiesta del
Olavarria, Bernal Ponce, Romero, Gua- pubblico, fino al 17 novembre, giorno
yasamin , Verana, José Balmes e Roberto di chiusura delle manifestazioni autun-
Sebastian Matta. A questo proposito e nali della Biennale .
interessante ricordare la dichiarazione ri- Un quaderno informativo, contenente
lasciata da Roberto Sebastian Matta nel una nota introduttiva e un catalogo del-
n. 4 del settimanale « Liberta al Cile » le opere esposte, e stato edito a cura
( 26 ottobre) : "Ho sempre credu to che dell'Ente.
l'uomo fosse una 'scimmia sensuale' che
vive attraverso i sensi. Che <leve vedere,
sentire, odorare e gustare. A volte vede lncontri ltalia- Cile
con le orecchie e questo e musica e poe-
sía . . . Per questo bisogna colpirlo, scuo- Nell'ambito delle manifestazioni per la
terlo, fargli vedere le cose, farle davanti « Liberta al Cile », fra il 6 e il 15 ot-
ai suoi occhi ... Credo che gli artisti, gli tobre, si sono svolti numerosi incontri
intellettuali debbano abbassarsi al livello con la partecipazione di uomini di cultu-
del popolo, e non cercare di far salire ra, studenti, operai, artisti italiani e ci-
il popolo al livello degli intellettuali, de- Ieni.
gli artisti o di chi sa ... La cultura in- Un incontro di particolare importanza si
tera <leve partire dal livello della scuola e svolto nel capannone del Petrolchimi-
primaria . . ." co della Montedison a Porto Marghera,
Tutti i grandi temí di rinnovamento eco- tra una delegazione di responsabili po-
nomico, político, sociale del paese sono litici e sindacali del Cile di Unidad Po-
trattati nei manifesti: dall'economia na- pular e una nutrita delegazione composta
zionale e Iocale alla difesa dell'infanzia da responsabili sindacali provinciali di
e delle minoranze etniche emarginate e Venezia e da rappresentanti dei Consigli
sfruttate; dalla campagna per la nazio- di fabbrica della zona industriale di Me-
nalizzazione del rame, principale risorsa stre-Marghera. Erano presentí per i cile-
del Paese, alla lotta per la casa e per la ni Riccardo Nuñez, Luis Guastavino, Al-
tutela dell'ambiente naturale e sociale; berto Martinez, Ariel Dorfman, per i
dai problemi della produzione alla cam- sindacati i responsabili provinciali Col-
pagna per l'alfabetizzazione e per l'edu- dagelli e Geromin . Nel corso dell'incon-
cazione e l'istruzione in genere all'im- tro, dopo un'approfondita informazione
pegno del Iavoro volontario; dalla lotta sulle strutture sindacali in Cile durante
contro ogni forma di oppressione ai rap- il governo di Unidad Popular, sulle con-
porti con la cultura d'altri paesi; daIIa dizioni dei lavoratori dell'industria e su!
difesa contro i nemici del popolo al po- ruolo della classe operaia cilena prima e
tenziamento tecnico e scientifico deIIe dopo il golpe fascista, i delegati dei Con-
varíe attivita produttive e culturali. sigli di fabbrica e i responsabili provin-
In molti dei manifesti esposti - come ciali C.G.I .L., C.I .S.L., U.I.L., hanno
confermato la loro solidarieta attiva in Allende e composta da Armando Ur-
sostegno della lotta antifascista dei la- ribe, Riccardo Nuñez, del Partito So-
voratori e del popolo ciJeno. cialista Cileno, Alberto Martinez, del
Un'animata e affollata assemblea di stu- Partito Comunista Cileno. Dopo il salu-
denti medí, presieduta da Ariel Dorfman to del rettore Carlo Aymonino e del di-
e Bernardo Baytelman, ha avuto luogo a rettore dell'Istituto di Urbanística Gio-
Mestre, nel tendone di piazzale Candia- vanni Astengo, la signora Allende ha
ni. Tale assemblea, non prevista nel ca- tracciato un quadro dell'attuale situazio-
lendario delle manifestazioni, e stata or- ne politica cilena e dei compiti che la
ganizzata in seguito a uno sciopero pro- resistenza sta affrontando. Si e svolto
clamato dagli studenti medí di Mestre quindi un ampio dibattito, terminato
sui temí della partecipazione e della ri- con l'approvazione all'unanimita di una
forma della scuola italiana; gli studenti mozione indirizzata al Presidente della
sono confluiti in corteo al tendone, men- Repubblica, al Presidente del Consiglio,
tre alcuni loro rappresentanti invitavano ai Presidenti della Camera e del Sena-
a partecipare all' assemblea una delega- to, e al Ministro degli Esteri, in cui l' As-
zione di ospiti cileni, che collaboravano semblea degli studenti, dei docenti e del
alla manifestazione promossa dalla Bien- personale dell'Istituto richiede "il piu
nale. Nel corso dell'incontro Dorfman e forte impegno del governo italiano per
Baytelman hanno risposto alle domande confermare il non riconoscimento della
degli studenti, si sono informati sugli giunta fascista cilena, e un'azione con-
obiettivi del loro movimento, hanno por- creta per la liberazione di tutti i prigio-
tato la testimonianza delle lotte e delle nieri poli tici".
realizzazioni in Cile durante il governo Un incontro si e tenuto anche al Palazzo
di Unidad Popular sul fronte della scuo- del Cinema del Lido tra cineasti cileni , r99
la e dell'universita. a11o scopo di programmare una comune
Un dibattito si e anche tenuto 1'8 ottobre linea d'azione nei confronti della situa-
al termine di uno dei concerti del com- zione política cilena. Nel corso della riu-
plesso Quilapajun, sul tema dell'organiz- nione i cineasti hanno deciso di servirsi
zazione e della diffusione della cultura di ogni mezzo per denunciare il fascismo,
durante il governo di Unidad Popular. di usare il cinema come arma contro la
Hanno risposto alle domande del pub- giunta fascista, di chiedere la liberazione
blico Hortensia Allende, Armando Urri- di alcuni compagni cineasti prigionieri
be ( gia docente all'Universita di Santiago in Cile, rendendo omaggio al compagno
ed ex-ambascia,tore cileno a Pechino), Miguel Enriquez caduto nella lotta con-
Julio Cortázar, Bernardo Baytelman e tro il fascismo, e ringraziando la Bien-
Ariel Dorfman. Nel corso del dibattito e nale e il popolo italiano per la solida-
stato sottolineato come il governo di rieta dimostrata.
Unidad Popular avesse contribuito a li- Un incontro si e avuto infine alla Casa
berare energie e forze culturali, per del Portuale nell'Isola Nuova del Tron-
esempio nel settore dello spettacolo, su chetto tra i lavoratori portuali veneziani
una base di adesione ideale prima anco- e i rappresentanti della resistenza cilena
ra che attraverso vere riforme delle Luis Guastavino, membro del comitato
strutture culturali. Il golpe fascista e ve- centrale del Partito Comunista Cileno,
nuto a spezzare questo tipo di parteci- Homero Julio, dirigente del Partito So-
pazione - hanno sottolineato nelle loro cialista ed ex-ambasciatore del governo
analisi gli esponenti cileni - proprio nel Allende in Romanía, Jaime Estévez, di-
momento in cuí il governo di Unidad rigente del partito MAPU Operaio e
Popular si apprestava a rendere istitu- Contadino, e il pittore Roberto Sebastian
zionale e organico un nuovo uso sociale Matta. Alla fine della riunione i lavora-
della cultura attraverso le riforme neces- tori del porto di Venezia hanno appro-
sarie in questo campo. vato una mozione in cuí riaffermano il
Un altro incontro si e svolto nell'Aula loro appoggio "alla lotta di tutte le for-
Magna dell'Istituto Universitario di Ar- ze che combattono il fascismo e !'impe-
chitettura, di fronte a circa mille per- rialismo, ovunque esse si manifestino",
sone: era presente una delegazione di ribadendo la decisione di "boicottare le
Unidad Popular guidata da Hortensia navi della Giunta golpista · cilena". La
moz10ne si concludeva con un invito a l'assassinio di Miguel Enriquez, leader
"tutti i lavoratori del Mediterraneo a del Mir, l'articolo Il capitale non ha na-
scstenere concretamente la solidarieta al zionalita di Marcello Carmignani, e La
popolo cileno". Biennale ci aiuta a combattere l'ignoran-
za, un'intervista a Aléxandros Panagulis.
Il terzo numero comprendeva, fra l'altro,
11settimanale « Liberta al Cile » un'intervista a Roberto Sebastian Matta:
Partecipo a questa Biennale perché e di-
Principale veicolo di informazione dei versa; un articolo dello scrittore argenti-
programmi de lle manifes tazioni dedica te no Julio Cortázar sui primi passi della
al Cile, e stato costituito dal periodico nuova Biennale; I rapporti fra Italia e
« Liberta al Cile », pubblicato dalla Bien- Cile golpista del Presidente dell'Ente
nale e redatto da giornalisti e studiosi Carlo Ripa di Meana, Il generale censura
cileni con la collaborazione tecnica di di Ariel Dorfman, e un documento della
giornalisti ed esperti italiani. « Izquierda Cristiana ». Il giornale era
Il settimanale, pubblicato durante l'in- illustrato da un cartoon originale di
tero arco delle manifestazioni nei giorni Chiappori, e da numerosi fotoreportages
5, 12, 19, 26 ottobre e 2 novembre, sulle iniziative per la "liberta al Cile".
e posto in vendita al prezzo di 100 lire Il quarto numero riportava due inter-
la copia, ha inteso offrire una vasta do- viste sulla Biennale con Lelio Basso e
cumentazione e un valido contributo alla Alberto Moravia. Nella prima, il presi-
discussione sulle realizzazioni demacra ti- dente del Tribunale internazionale Ber-
che di Unidad Popular, oltre che sulla trand Russell, riferendosi alla nuova
200 repressione in atto nel Cile e sull'azione Biennale e allo spazio da essa dedicato al
dei cileni in esilio. La formula redazio- Cile, sottolineava come la cultura non
nale e la forma grafica prescelte hanno sía " ... soltanto un fatto d' élite, non e
consentito una creazione editoriale di soltanto l'apprendimento di determínate
particolare pregio, ad alta tiratura, sí nozioni, ma e lo sviluppo della coscienza
che, alla fine delle pubblicazioni, i cin- dell'uomo .. .", ricordando che il mag-
que numeri usciti sono stati raccolti in gior nemico della dittatura e appunto
una grande cartella, che viene ancora questa coscienza: nella seconda, Moravia
venduta presso l'Ente al prezzo di li- dichiarava, tra l'altro, che il fascismo e
re 1500. In ogni numero del settimanale anche il tentativo di bloccare l'espres-
era inoluso un manifesto, formato sione di un popolo, creando artificial-
68x100. I cinque soggetti sono stati fir- mente un trauma, una dissociazione,
mati dai grafici Birelli e Zen, cui si <leve una nevrosi collettiva. Il numero com-
anche il design del giornale, e dagli ar- prendeva anche un messaggio di solida-
tisti Roberto Sebastian Matta, Emilio rieta di Henry Moore per le manifesta-
Vedova, Gio Pomodoro e Andrea Cascel- zioni promosse dalla Biennale in solida-
la. Le opere, da cuí sono stati tratti ap- rieta con il Cile, e articoli di Maccacaro,
punto i manifesti, sono state create Bilbao e Vaccaro su alcuni aspetti del-
espressamente per le cinque edizioni del l'economia cilena, assieme ad una testi-
giornale. monianza di Marco Fini sulle specula-
Nel primo numero di « Liberta al Cile », zioni religiose tentate dalla Giunta cile-
edito il 5 ottobre, figuravano, tra l'altro, na. Il quinto ed ultimo numero del set-
,mo stralcio delle ultime pagine del dia- timanale, edito il 2 novembre, contene-
rio di Pablo Neruda dedícate a Allende, va, fra l'altro, un articolo del Presidente
un articolo del presidente Carlo Ripa di della Biennale Carlo Ripa di Meana su-
Meana Perché Cile, e inoltre A scuola da gli orientamenti futuri della Biennale, ed
Pinochet: proibito prender coscienza di un articolo di Luigi Granelli, Sottosegre-
Ariel Dorfman, e Strategia di un genoci- tario agli Esteri, che spiega i motivi del-
dio di Víctor Vaccaro. Nel secando nu- la posizione italiana nei confronti della
mero si evidenziavano un'intervista di giunta cilena, sottolineando come l'Ita-
Jorge Piña a Luis Guastavino, del CC lia, in una necessaria coerenza con i va-
del Partito Comunista Cileno, una di- lori espressi e tramandati dalla Resisten-
chiarazione di Carlos Altamirano, segre- za, non possa evitare di condannare re-
tario del Partito Socialista del Cile, sul- cisamente una dittatura militare che ha
rovesciato con la violenza un governo Carlos Altamirano, Luis Guastavino e
costituzionale legittimo; nell' articolo, altri).
Granelli ha anche ricordato la parte so- Carlo Ripa di Meana ha diretto le pub-
stenuta nelle vicende cilene dal persona- blicazioni, avvalendosi della collabora-
le diplomatico italiano, che non ha ab- zione redazionale di Filippo Abbiati, An-
bandonato il Cile anche dopo il rítiro tonella Agnoli, Marcello Gilmozzi, Em-
del nostro ambasciatore, rimanendo sia a pedocle Maffia, Riccardo Renzi, Luigi
tutelare gli interessi dei nostri connazio- Ruggiu, Pietro Ruo, Salvatore Sechi,
nali, sia a offrire la sua opera per difen- Marco Sorteni, Guido Vergani; per le
dere i piu elementari diritti dell'uomo, traduzioni hanno prestato la loro opera
e ha concluso ribadendo la chiarezza e Erica De Dea, Raffaele Melis, Silvia Ri-
l'importanza della posizione assunta dal- cordy. Le fotografie sono state eseguite
l'Italia nei confronti degli avenimenti ci- da G. Butturini, Gamma, L. Poirot,
leni. Il quinto numero del settimanale M. E. Smith, L. Cappellini. Grafici Die-
conteneva inoltre un articolo di Giulio go Birelli e Alessandro Zen.
Cario Argan che, in un intervento re- Inoltre hanno collaborato al settimana-
gistrato in occasione del dibattito sulla le, Alberto Martinez, Raul Ruiz, Jorge
Biennale, organizzato ali'« Umanitaria » Sanbueza, Jorge Arrate, Luis Badilla Mo-
di Milano dall' « In/ Arch) » e quindi rales, Maurizio Calvesi, Marco Fini,
pubblicato, ha esaminato il rapporto tra Jacinto Bilbao, Jaime Estévez, Alberto
Biennale, citta e cultura, precisando co- Castagnola, Mimmo Qu .arantino, André
me la cultura non possa prescindere da P. Urza, Julio Cortázar, Raul Ampero,
una cerra veste política: la Biennale José Antonio Viera Gallo, Corrado Cor-
"non potrebbe essere un'impresa cultu- ghi, Alejandro Bahamondes, Julio Silvia 20I
rale, se non fosse ·anche un'impresa po- Solar.
lítica". Argan ha poi ricordato come la In totale sono state edite 101.000 copie,
Biennale sía intervenuta per salvare gli per una media di circa 20.300 per nu-
antichi Saloni, reimettendoli ne! tessu- mero. Esse sono state vendute diretta-
to vivo della citta. L'articolo si con- mente tramite l'organizzazione dell'En-
cludeva con una difesa dell'immaginazio- te, e distribuite, tramite messaggerie, par-
ne in guanto elemento indispensabile, da- ticolarmente nelle citta di Venezia, Pa-
to che "il pensiero immaginativo e quel- dova, Vicenza, Treviso, Verana, Udine,
lo che garantisce la liberta". Al tri arti- Belluno, Rovereto, Brescia, Roma. Molte
coli riguardano il giudizio positivo copie sono state vendute presso le sedi
espresso dal movimento sindacale nei universitarie veneziane e di Trieste. L'in-
confronti della nuova Biennale ( Giorgio tera tiratura e stata esaurita. Tutta la
Benvenuto), e testimonianze sulla Resi- distribuzione e stata diretta da Osvaldo
stenza cilena ( di Giuseppe Pedercini, De Nunzio. (v.g.)

Résumé Summary
Le Groupe permanent de travail de la Bien- The Permanent Working Group of the Bien-
nale, coordonnateur Massimo Andrioli, a inau- nale, co-ordinated by Massimo Andrioli, open-
guré les manifestations de 1974 par un cycle ed its 1974 activities with a series of arristic
d'événements artistiques durant les journées du events lasting from 6th to 15th October
6 au 15 octobre, dans des Jieux excentriques et and dedicated to the freedom of Chile .
par un choix populaire tout-a-fait original dans These took place in every part of the city
Fhistoire des Biennales. Les places, les garages, and its industrial suburbs in open squares,
les écoles, les usines, les chapiteaux de cirque, factories, garages and sports grounds, as well
les stades, et puis des murs et des murs, ont as in the conventional venues. The programme
accuei!li la réalisation du vaste programme included a film section dealing with facts about
« Liberté au Chili » qui comprenait: une the Unidad Popular government and the events
section cinématographique de témoignages sur preceeding the coup d'état in Chile, two con-
le gouvernement de Unidad Popular et les certs of Chilean experimental music conducted
événements avant et apres le golpe au Chili; by Gustavo Becerra, a series of concerts of
deux concerts de musique chilienne de re- folk-music given by the lnti Illimani and
cherche, dirigés par Gustavo Becerra; une série Quilapayun groups and the soloists Isabel Parra
de concerts de musique populaire chilienne, and Patricio Castillo, together with an exhi-
jouée par les lnti Illimani, par les Quilapayun bition of more than a hundred Chilean posters
et par les solistes Isabel Parra et Patricio dating from 1970 to 1974, and various exhibi-
Castillo; une exposition de manifestes chiliens, tions of large-scale photography on panels.
avec plus de 100 ceuvres de 1970 a 1974; "Murales" ( murals) were painted by the « Al-
de nombreuses expositions de photographies lende Brigade », by Roberto Sebastian Marta
géantes sur panneaux; tres originaux et signifi- both on walls and panels in the open air.
catifs étaient les "murales", exécutés en plein During this period a weekly newspaper called
air sur des murs et des panneaux partout, par « Liberta al Cile » was launched, and continued
la « Brigade S. Allende » et Roberto Sebastian for five numbers . Thousands of pamphlets
Matta; enfin l'édition de 5 numéros d'un jour· iEustraring the above events were distributed
na! hebdomadaire, « Liberta al Cile ». Plusieurs to the p·1blic.
milliers de copies d'un cahier illt:strant les dif.
férenres manifestations, ont été distribués au The film-series « Witness on Chile » was shown
public. from 6th to 12th October in six different
venues and included forty-nine films. Befare
Le cycle « Témoignages cinématographiques sur 1960 Chilean cinema was altnost non-existent,
le Chili » a eu lieu du 6 au 12 octobre, dans but about 1967 it began showing sorne signs
6 endroits divers. Il comprenait 49 films du of maturity . Between 1970 and 1973 many
cinéma national chilien, qui avant 1960 n'exis- foreign film-makers became interested in the
tait meme pas mais qui avait commencé de se new problems of the country for the first
former en 1967, pour aboutir en 1970-73 a time; after the coup d'état, sorne of them were
une floraison de cinéastes, meme étrangers, tres able to film the social, poli tical and econornic
intéressés par la nouvelle réalité du pays. situation in Chile, exposing the repression.
L'autre but était de montrer la vie socio-écono- The first part, « Homage to Allende», in-
mique et politique de cette jeune démocratie cluded a series of interviews with the President
socialiste, sous Allende et les changements himself, dealing with his travels in Mexico, the
apres sa mort. La premiere partie « Hommage USA, Cuba, Algeria and the USSR which he
a Allende » comprenait plusieurs interviews undertook in arder to expose the conspiracy
faites au Président sur ses voyages au Mexique, of economic strangulation to which Chile was
aux Etats-Unis, Cuba, Algérie, URSS, afin de being subjected. Different aspects of Chilean
202 dénoncer l'étouffement économique au Chili, cultural and political life were dealt with under
contre son gouvernement populaire. Différents various titles « The problem of servicemen »,
aspects de la réalité culturelle et politique au « Events in Chile as seen by children »,
Chili ont été pris en examen par les clifferentes « Unidad Popular and the problem of the
sections: « Les problemes des militaires », « Les young », « Foreigners talking about Chile»,
événements au Chili vus par les enfants »; « Repression and freedom of expression »,
« Unidad Popular et le probleme des jeunes », « High moments in Chilean experience », « The
« Les étrangers parlenr du Chili », « Répres- problem of the land », « Política! awakening
sion et liberté d'expression », « Les moments and social reforms », « The victims of the
chauds de l'expérience chilienne », « Le pro- repression » and « The presence of Cuba».
bleme de la terre », « Politisation et réformes
sociales », « Victimes de la répression », « Pré- In 1970 groups of young people began painting
sence a Cuba», « L'exploitation de matieres
murals on social themes in the streets of Chile,
premieres »; en clotúre, a été présentée La using words, faces and symbols. These left-wing
Victoria di Peter Lilienthal qui a ouvert aussi groups got together under the name of Ramona
la section « Film, connaissance et débat ».
Parra , a young painter killed by the carabi-
neros in 1964, and their motto was "light,
Parler au peuple de ses droits, par tous les study and work for the country". Their styles
moyens, te! était le but des "murales", peints and techniques were mixed, with hints of
par des équipes de jeunes sur les murs et dans Picasso, Léger, Siqueiros and Orozco, as well
les rues du ncuveau Chili, depuis 1970. Les as contemporary experimental and folklore
sujets de cette peinture, message du socialisme trends. This "painting conceived as action" was
de Allende, était des symboles, des visages et often started by a 'militant' painter and com·
des mots tres expressifs, meme si la technique pleted by a group . When the coup d'état carne
est quelque fois incertaine et le style hybride. about many of these young people were killed
Les auteurs sont des jeunes de gauche, réunis in the fighting, while others managed to escape
au nom et en mémoire de Ramona Parra, jeune- from the country. These latter met in París
fille peintre tuée par le carabineros en 1946; and formed a new group called « The Salvador
leur devise était Luchar, estudiar, trabajar por Allende Brigade », led bv José Balmes, who
la patria ( Lutter, étudier, travailler pour la had been Rector of the Faculty of Fine Arts
patrie). Les techniques de Picasso, Léger, Si- at Santiago University. These artists, later
queiros et Orozco, l'avant-garde et le folklore joined by Roberto Sebastian Marta and sorne
étaient unis par le seul but du message poli· Venetian painters, and art students from Tre·
tique. Cette "peinture-action" était souvent viso, were invited to Venice. In the Biennale's
esquissée par le dessin d'un peintre militant, Archives of the Contemporary Arts there is a
mais achevée par la collaboration immédiate et collection of sixty-two "murales", while other
spontanée de jeunes gens, des jeunes de la rue. murals painted on the walls of factories and
Plusieurs de ces jeunes pendant le golpe, ont houses on the mainland were presented by the
lutté et ont été tués, mais beaucoup d'autres se artists to workers belonging to the province
sont réfugiés a l'étranger et a París ils ont of Venice.
formé la nouvelle « Brigacle Salvador Allende »,
clirigée par José Balmes, doyen de la Faculté On 6th October at the Fenice Theatre a con-
des Beaux Arts de Santiago, avant le golpe. cert of Chilean experimental music directed
Venise a invité ces artistes insolites et coura- by Gustavo Becerra opened a series of artistic
geux, auxquels se sont unis des peintres véni- events dealing with Chile . It was repeated on
tiens, des étudiants d'art de Trévise et Rober- 7th October at Mestre. Instrumental and
to Sebastian Matra. Lui et les autres ont ani- electronic music was accompanied by política!
mé des rencontres et des colloques avec les texts, 'poetry , films and the display of a
gens, donnant par leur exemple le témoignage "mural" on the stage, just as it had been in
vivant de l'adaptation du langage artistique au Chile under the Unidad Popular government,
changement de la vie, son adhérence historique. when an attempt had been made to abolish
Les Archives historiques des arts contempo- cultural sectionalism. The concert included
rains de la Biennale, ont recuillies 62 de ces Scanning Variation, for a group of instruments,
ces ceuvres et d'autres ont été données par les and Cantata Corvalan 1973 , far a singer, two
artistes mémes aux ouvriers du territoire véni- speakers , magnetic tape and film projection,
tien, la plupart testera longtemps parmi nous the music by Gustavo Becerra, a composer
sur les murs de la banlieue, des usines et de who makes use of cybernetics and an extra-
nombreuses maisons de !'hinterland. musical grammar. In this Cantata his language
has a particular strength and emotional simpli-
Au Théátre La Fenice le 6 et a Mestre, le 7 city. The text of Peter Weiss and Eduardo
novembre, un concert de Musique chilienne Labarca celebrares the heroic life of the
de recherche, dirigé par Gustave Becerra, a commun!ist leader Luis Corvalan. Cuatro
ouvert le programme des spectacles avec une Poemas Concretos for soloist and strings, by
séance aux aspects divers: l'exécution de la Fernando García , was also performed. This is
musique instrumentale et électronique, a été one of the most famous Chilean songs in
complétée par des textes poétiques et politi- existence, and greatly contributed to the growth
ques, par des projections et de la peinture si- of political consciousness in Chile . The compo-
multanée avec l'exécution d'un mural sur la ser expresses hims elf in various styles , though
scene. Ainsi faisait-on au Chili d'Unidad Popu- without ever forgetting his commitment to
lar afín d'éliminer toute division entre les Chilean problems. The texts are by Ferreira
genres et entre les spectateurs et les pro- Goulart and Desio Pignatari. Chile '73 and
ducteurs traditionnels d'art. Ce concert com- Aren as, y más allá by Jorge Arriagada, the
director of the Studio of Experimental Music 2 03
prenait: Scanning Variation pour groupe instru-
mental et Cantata Corvalan 1973, pour chant, at the American Centre in París, was also
récit, bande magnétique et project1on, sur une performed , its texts by Ariel Dorfman. Sergio
musique de Gustavo Becerra Schmidt, compo- Ortega's Quintetto for Flute and Strings, a
sireur chilien qui emploie les techniq1Jes électro- highly dramaric piece, was dedicated to Ché
niques de la cybernétique, une grammaire extra- Guevara, and ended the concert.
musicale. Ici il a trouvé un langage d'une force
particuliere et d'une simplicité communicative Again Chilean music was heard in a senes of
et émouvante . Le texte de Peter Weiss et seven concerts of popular music performed
Eduardo Labarca, veut célébrer le vie héroique from 6rh ro 12th October in various venues
du chef communiste Luis Corvalan. Cuatro in Venice and its suburbs, befare 4500 people.
poemas concretos de Fernando García pour The Inti Illimani group, the Qui!apajun group
chant et arches , parmi les chants chiliens les and the soloists Isabel Parra and Patricio
plus rénommés, ont contribué a la lutte et a la Castillo had very great success. Víctor Jara
conscience politique: l'auteur s'exprime dans says that "revolutionary and engaged music,
différentes formes sans oublier son engagement. the new Chilean song, is a popular song, its
Les textes sont de Ferreira Goulart et Desio purpose being to interpret the working class
Pignatari; Chile '7 3 et Arenas, y más allá pour as a whole and to recount its personal and
bande éléctrique et une voix, par le texte de collective history , namely that which official
Ariel Dorfman, compasé par Jorge Aregada, art ignores. "Violeta Parra far twenty years
directeur du Studio de Musique expérimentale studied , collected and evaluated these songs
du Centre Américain a París; de Sergio Ortega which are now an enormous popular heritage".
le Quinte/to pour flute et ares est dédié a Ché The Inti I!limani group are an expression of
Guevara et a aussi une haute valeur artistique the new song of Chile, which since 1967
et de forts accents dramatiques. celebrares the struggle of the people and uses
traditional instruments from folklore music,
Encere de la musique chilienne dans une of American-Indian origin. After the coup
série de 13 concerts de musique populaire , d' état they were obliged to continue their work
executés du 6 au 12 octobre dans différents outside the countr y. The Quilapajun group is
lieux de Venise et de ses alentours, pour 4500 one of the most popular and best-known
spectateurs. La troupe des Inti IEimani, celle artistic groups in Chile and became part of
des Quilapayun et les solistes Isabel Parra et the National Secretar iat far broadcasting and
Patricio Castillo, ont cu un tres gros succes. communications at the Srate Technical Univer-
Víctor Jara , musicien martyre, dit que "la sity. Since its beginning in 1965 it has been
musique engagée et révolutionnaire, la nouvel- successful in developing the popular songs of
le chanson chiliennc cst une chanson populai- Chile with native themes from the Bolivian
re, son but est d'interpréter le peuple, la classe plains and oth er areas of Latín America. Re-
des travail!eurs dans son ensemble, raconter cent!y they have enlarged their repertoire and
leurs histoires personnelles et collectives, celle given life to a new musical current half-way
que l'art officiel ignore ... ". Violeta Parra between popular and "serious" music. Isabel
pendant 20 ans a étudié . recueilli et valorisé Parra, daughter of Violeta Parra, started sing-
ces chansons qui sont maintenant un vaste ing at an early age with her brorher in
patrimoine populaire. Les Inti Illimani sont France. In 1964 they returned to Chile and
J'exprcssion de Ja "nouvelle chanson du Chili", joined in the electoral battle for Allende; later,
qui depuis 1967 chante la lutte populaire et thc y began touring the country with their
joue sur des instruments traditionnels de la política] songs , and a cultural centre for the
musique folkloristique, india et métisse du con- encouragcment of revolutionary and popular
tinent américain. Apres le golp e, ils sont obl i- music from Chile and Latín America was
gés de continuer leur travail hors de leur instituted in their care, which lasted till 1973.
patrie. La troupe Quilapayun cst un des grou- Now-a-days Isabel Parra lives abroad singing
pes artistiques parmis les plus populaires et songs of the Chilean Resistance movement.
connus au Chili, elle a fait partie du secrétariat With the Inti Illimani group she sings Canto
national pour la diffusion et les communica- para una sem illa ( the hisrory of her mother's
tions de la Faculté technique d'Etat . Des son life) which contains the famous piece "Thanks
débu t en 1965, elle a rn un gros succes dans to life". The Quilapajun group sang the popular
l'évolurion de la chanson folkloristique chilien- song Santa M aria de ]quique, which is rhe
ne, avec les themes indigen es du Plateau bo- history of a group of workers who were
livien et d 'autres musiques de l'Amérique La- massacred in 1927 by rhe army.
tine des diftérentes régions. Récemment ils ont
enrichi leur repertoire par des compositions From 6rh to 15th October an exhibition called
plus amples et complexes, donnant vie a un « Images and Words from Chile: from Allende
courant nouvcau, populaire et cultivé. Isabel to Repression » was presented in Venice . It
Parra, fille de Violeta Parra , a commencé tres consisted of thirty-four giant photographs on
jeune a chanter avec son frere en France. En panels by Louis Poirot, a Chilean , and Gian
1964 ils reviennent au Chili et participent a la Butturini, an Italian photographer who is also
bataille électorale pour Allende , ensuite elle the au thor of a number of books of critica]
porte ses chansons politiques partout dans le reportage. They illustrated the recent history
pays et par la "pena" des Parra, est institué of Chile and were flanked by "murales". Two
un centre culturel de diffusion de la musique television films were shown concerning both
révolutionnaire , folkloristique du Chili et de the activities of the Unidad Popular gover-
l'Amérique Latine, qui vit jusqu 'au 1973. ment and the coup d 'état of llth September
Maintenant elle vir a l'étranger, en chantant
204
1973.
la résistance. Avec les Inti Illimani Isabel Parra
a chanté le Canto para una semilla qui est A Chilean exhibition of posters was presented
l'histoire de la vie de sa mere , La Mort , la at the Pavilion «Italia» in Venice's Giardini
fameuse Merci a la vie, Cantata Santa Maria di Castello. It opened on 6th October and
de I quiqu e sur les pauvres travailleurs du entrance was free. More than one hundred
salpetre. graphic works were diplayed, their techniques
ranging from xylography, seriography and litho-
Dans les espaces urbains du territoire vern- graphy to photo-impression . These had been
tien, les journées « Liberté au Chili », ont taken from the collections of David Kunzle
organisé du 6 au 15 octobre, une exposition and Fernando Murillo, made between 1970
« Images et mots du Chili: de Allende a la and 1974 , that is befare, during and after the
répression », composée de 34 photos-géantes coup d'état . They <leal with the political, eco-
sur panneaux. Ces photos d'un chilien, Louis nomic and social revival of the country. Ro-
Poirot, et d'un iralien, Gian Butturini , auteur berto Sebastian Matta said, in an interview,
de nombreux livres de reportages politiques, that since man is an animal and perceives
illustraient l'histoire récente du Chili. Leur through his senses , it is through the senses
discours était complété par les "murales" et that one must try to reach him: this is why
les projections de deux documentaires sur artists must stoop to the leve! of the people,
l'activité du governement de Unidad Popular , and thus speak to everyone. Many of the
sur le golpe du 11 septembre 1973. Le gros posters exhibited, and the "murales ", proclaim
succes continu de public, a obligé les orga- e new approach to the visual arts, using them
nisateurs a prolonger les expositions jusqu'au as a direct appeal to action.
11 novembre.
Among the events presented under the title
Dans le pavillon d'Italie de la Biennale aux of « Freedom to Chile » , from 6th to 15th
Jardins, ouvert au public par entrée libre, Je October, there were many debates in which
7 octobre, a été présentée l'exposition des Italian and Chilean workers , students and
affiches chiliennes. Plus de 100 oeuvres gra- scholars took part. At a meeting held at the
phiques, exécutées au moyen de procédés di- Capannone del Petrolchimico in Marghera a
vers de xilographie , sérigraphie, lythographie delegation of politicians and trade-unionists
et photo-impression, aimablement pretées par from the Unidad Popular movement with
la collection anglaise de David Kunzle, recueil trade-unionists from Venice and the Industrial
d'affiches politiques et par la collection de Fer- W orkers Council from Marghera dealt with
nando Murillo, ancien diplomare de Allende trade-union structure in Chile under Allende,
en Corée. Les affiches parues de 1970 a '74 , working conditions and the general state of
c'est a dire avant, durant et apres la prési- the working classes befare and after the fascist
dence de Allende, ont été exposées. Tous les coup d'état. At Mestre, in the Piazzale Candia-
grands themes du renouveau économique, po- ni, Ariel Dorfman and Bernardo Baytelman
litique et social du pays, sont illustrés d'une presided over an assembly of students organised
maniere forte et simple. Sebastian Matta écrit to discuss, among other things, educational
que l'homme étant un animal qui per~oit a reform in Italy. The speakers answered stu-
travers ses sens, c'est par la qu'il faut le denrs' questions, and described th e reforms
frapper, le secouer. Voila pourquoi, c'est aux made by the Unidad Popular in schools and
artistes de trouver les langages a la portée university. On 8th October, immediately after
des gens du peuple et toute la culture devrait a concert given by the Quilapajun group, a
partir du niveau de l'école primaire , pour debate was held on the cultural activities of
parler a tous . En effet ils parlenr de la défense the Unidad Popular government. Hortensia Al-
de l'enfance, des exploités, la nationalisation lende, Armando Urribe, Cortázar, Baytelman
du cuivre, la lutte pour la maison, le milieu and Dorfman were all present . During the
nacurel et sociale, ['industrie , la campagne, discussion it was emphasised that the coup
l'instruction des masses , le travail volontaire, d'état cut short the cultural and social revi va]
la luttc contre J'oppression, la culture d'autres started by the Unidad Popular.
pays, l'amé!ioration téchnique et scientifique, Another meeting took place at the Istituto
la diffusion de la culture. Ces ailich::s politi- Universitario di Architettura , with about a
ques sont paralleles aux phénomene des "mura- thousand people present. Hortensia Allende ,
les" et en eliet leurs rhemes et leur engage- Urribe, Nuñez, Marrinez, Aymonino and Asten-
ment, suivent la meme évolution, puisque pour go took part. At che end a motion addressed
tous les deux il s'agit d'une action directe e to the President of the Italian Republic , the
d'un appel a la prise de conscience et a la mo- Minister of Foreign Affairs and the President
bilitation des masses. of che Chamber and Senate was approved in
which the Italian government was asked to
Parmi les manifestations pour la « Liberté au continue to rcfuse to r ecognise the Chilean
Chili », du 6 au 15 octobre, de nombreux fascist Junta , and to take steps to help poli rica!
débats ont eu lieu avec la participation d 'hom- priso11ers in Chile. A meeting was held at che
mes d'étude , d'étudiants , d'ouvriers italiens et Palazzo del Cinema at the Lido , where Chilean
chiliens. Une rencontre d 'importance remar- film-makers decided to use all che means ar
quable, a réuni une délégation de responsables their disposal to denounce fascism and help
politiques et syndicaux du Chilí de Unidad those of their colleagues still prisoners in Chile.
Popular, et des syndicalistes de Venise et des Finally a meeting was organised by Venetian
Conseils d'Usine de Marghera (Venise). Aux port-workers and representatives of the Chilean
informations sur les structures syndicales du 20:
Resistence ( Luis Guastavino, Homero Julio.
Chili sous le gouvernement de Allende , les Jaime Estévez, Roberto Sebastian Matta). Ar
conditions des travai!leurs et le role de la clas- the end of this meeting a motion was passed
se ouvriere avant et apres le golpe fasciste, a in which Venetian workers invited workers in
répondu la solidarité et l'appui des amis ira- ali Mediterranean ports to boycott Chi·lean
liens. Baytelman et Dorfman, dans une greve ships.
d'étudiants pour la réforme des études et leur
participation po!itique; Hortensia Allende, Ur-
ribe, Cortázar et Dorfman a la fin d 'un The principal source of information about
concert des Quilapayun, ont participé a des Chile and its problems was the weekly maga-
débats tres vifs, donnanr des informations et zine « Liberta al Cile » ( « Freedom to Chile »).
des témoignages des rccherches faites au This was produced on the 5th, 12nd, 19th,
Chili pour une nouvelle culture populaire, dé- 26th of Octob er and 2nd of November and
mocratique, de participation: inréressants dé- edited by Chilean journalists and scholars, with
buts, qui ont été étouflés par le golpe. 1000 the technical collaborarion of Iralian colleagues.
personnes ont assisté a l'Institut d'Architectu- The help of artists like Roberto Sebastian
re de Venise, aux débats avec Hortensia Mana, Emilio Vedova, Gio Pomodoro and An-
Allende, Urribe, Nuñez, Martinez, et Aymoni - drea Cascella, and draughtsmen like Birelli
no et Astengo de l'Université. La veuve de and Zen, resulted into a remarkable production
Allende a illustré la situation politique actuel- which included specially printed posters. The
le au Chili, les problemes que la Résistance five numbers were collecred in one edition, of
doit affronter et ceux des réfugiés a l'étranger. which altogether 100.000 copies were sold.
A la suite d'un large débat , un document a An exhaustivc documentation of the past acti-
été adressé aux autorités italiennes en faveur vities of the Unidad Popular accompanied by
du refus diplomatique de la junte fasciste an account of the currenr repression in Chile
chilienne et d'une action pour la Jibération des included the last pagcs of Pablo Neruda's
prisonniers politiques . Une rencontre entre ci- memoirs . Writers and well-known politicians
néastes chiliens, a eu lieu au Palais du Cinéma worked together on its pages, among rhem
du Licio, pour discuter de leurs moyens de lur- Luis Guastavino, Carlos Altamirano, Aléxan-
te contre le totalitarisme dans leur pays, déci- dros Panagulis, Julio Cortázar, Roberto Se-
danr d'employer le cinéma et tout mayen bastian Matra, Ariel Dorfman, Lelio Basso,
d'opinion publique, pour dénoncer l'injustice Alb erto Moravia, Henry Moore, Giulio Mac-
et la violcnce du fascisme chilien et demander cacaro. Jacinto Bilbao and Víctor Vaccaro
la libération des prisonniers. Une autre rcncon- wrote on Chile's economy, Marco Fini on the
tre avec les travailleurs du Port et Luis Guasta- attempt of the Junta golpista to speculate,
vino, Homero Julio, Jaime Estévez et Roberto so to speak, on religious fee!ing to its own
Sebastian Marta, a porté a une décision écrite advantage. Luigi Granelli explained Italy's
en faveur du boycottage des navires chiliens, polirical and diplomatic attitude towards che
proposé a tous les travailleurs des ports de la coup d'état. Giulio Cario Argan, in a live de-
Méditerranée. bate on the Biennale, argued rhat "imagina-
tion" is guaranteed by freedom; Giorgio Ben-
Le principal moyen d'information sur les ma- venuto gave his assurance of trade-unio11 back-
nifestations consacrées au Chili et aux prob~e- ing for tbe newly conceived Biennale; the
mes des différents aspects de ce pays, sous le president of the Biennale, Cario Ripa di
gouvernement de Allende et de Pinochet, a été Meana, directed the production of the maga-
le journal « Liberta al Cile ». Cet hebdoma- zine and wrote a number of articles on the
daire, édité les 5, 12, 19, 26 octobre et le 2 Biennale's political and cultural alignments.
novembre, était rédigé par des journalistes et
des hommes d'étude chiliens, avec la coEa-
boration technique des collegues experts ita-
liens. La collaboration de graphistes comrne
Birelli et Zen et de peintres comme Matra,
Vedova, Pomodoro et Cascella, a permis une
oeuvre rédactionnelle et graphique remarqua-
ble, et des affiches corn;:ues expres, au point
que celle-ci et les cinq numéros du journal ont
été recueillis dans un dossier et vendus avec
vif succes. 101.000 copies de « Liberta al Ci-
le » ont été vendues dans toute la région.
Une vaste documentation des réalisations dé-
mocratiques de Unidad Popular, était accom-
pagnée par le témoignage sur la répression
actuelle au Cbili et sur l'action des éxilés chi-
liens. Des écrivains et des hommes politiques
connus ont été choisis et ont collaboré a des
pages polémiques et séveres, souvent d'accusa-
tion dramarique: Luis Guastavino, du parti
communiste chilien, Carlos Altamirano, chef du
partí socialiste au Chili, Aléxandros Panagulis,
Julio Cortázar, écrivain argentin, Roberto Se-
bastian Matra, Ariel Dorfman, Lelio Basso,
206 Alberto Moravia, Henry Moore, Giulio Macca-
caro, les « Mémoires » de Pablo Neruda. Bilbao
et Vaccaro onc écrit sur l'économie du Chili,
Marco Fini sur l'exploitation du sens religieux
faite par la junta golpiste. Luigi Granelli, sous-
sécretaire aux Affaires Etrangeres, a expliqué
dans un article la position politique et diplo-
matique de l'Italie en face du golpe au Chili;
en effet nos représentants la-bas n'ont pas quité
le pays, pour défendre les citoyens italiens et
les droits des chiliens opprimés. Giulio Cario
Argan dans un débat sur la Biennale, exprime
son opinion sur le lien entre culture et politi-
que dans plusieurs sens, mais aussi car "l'iha-
gination est garantie de liberté". Giorgio Ben-
venuto a apporté l'appui des syndicats a la
nouvelle orientation de la Biennale; le prési-
dent Cario Ripa di Meana a dirigé le journal
en y collaborant par des articles sur le choix
politique et culturel de l'Institution qu'il pré-
side.
Manifestazioni teatrali

Nel quadro della rinnovata Biennale, ha nale , in L. 100 , e íl decentramento dei


avuto un notevole valore di significato luoghi di spettacolo, che per la prima
e peso culturale presso il pubblico e la volta ha permesso a spettacoli di alta
critica la rassegna teatrale del settore dí- qualita di raggíungere luoghi periferici e
retta da Luca Ronconi , che sí e svolta in di lavoro mai toccati da eventí culturalí
un arco dí spazío e tempo volutamente dí questo genere. Anche la partecipazío-
ampio, per íncontrare un pubblico piu ne dei críticí e stata buona, ed ha accet-
vasto e vario. Infattí dal 5 ottobre al 9 tato . nel complesso con ínteresse, a volte
novembre, nel territorio veneziano e cir- seccato a volte dívertito , la novita ínso-
costante, in dieci sedí diverse, si sono lita e spesso scomoda dei luoghi, nonché
dissemínate 44 manifestazíoni teatra1i, l'índubbia novíta, quasí sempre speri-
'attuali' e provocatoríe, in una concezio- mentale , degli spettacolí teatralí.
20 7
ne della modernita che ha decisamente
superato, almeno con alcuni spettacolí, le
strettoie elitarie, 'culturali', raffinate, per « The Tooth of Crime » (11dente del
affrontare e díbattere temí bruciantí dí delitto)
oggí, come nella Donna perf etta, o pro-
porre spoliazíoni espressive di significato Lo spettacolo scritto da Sam Shepard,
universale come neglí Autosa cramenta- ma ricreato dalla regia di Richard Sche-
les. Lo stesso fatto che molte delle chner con il Performance Group di New
compagnie presentí facciano del 'teatro York, e stato proposto nei giorní 5 e 6
in strada', non e stato né casuale né ottobre, in tre sedute e in uno spazio
senza peso sull 'efficacia delle scelte e sceníco concepito ad hoc all'ínterno del
della realízzazíone dei testi, ha anzi reso Cinema Arsenale, in una zona delle piu
possibilí e vivi i numerosi confronti col popolari e antíche della citta, quartíere
pubblico, cercati e animati con passione periferico e privo del tutto di teatri . Per
dagli attorí stessí. Lo stesso dicasi per la difficolta dí traduzione e comprensio-
le animazioní teatralí con ragazzi, e ne dello 'slang ' americano del testo , i1
per gli spettacoli-díbattíto in ambiente quaderno dí presentazíone, curato da Fu-
operaio. rio Colombo e da Massimo Palladino,
E da segnalare che a tutti gli spettacoli , comprendeva anche la traduzíone di al-
í qualí spesso accoglievano un numero cuni brani salíenti. Il numero limitato
límitato dí spettatori per esigenze logi- degli spettatori fissato per ogni spetta-
stiche e tecníche, ma anche di struttura colo, imposto dall'esígenza del suo muo-
dello spazio teatrale espressamente vo- versi dentro e fuori, attorno e sopra le
luto, ha partecipato un pubblico foltissi- strutture sceniche in Iegno e tubi metal-
mo (15.000 bigliettí venduti), il quale líci, ha dato luogo a lunghe file dí pub-
spesso ha dovuto essere respinto per blico in attesa , che in larga parte ha
esaurímento di posti, con grave ramma- dovuto essere respinto. Specie la sera
rico specíalmente per í molti che vení- del 5 ottobre, serata ínaugurale delle ma-
vano da fuorí citta . Sul vivo interesse e nifestazioni 1974, numerose erano le pre-
sulla larga partecipazione hanno influíto senze di stranieri e italiani venuti a Ve-
in modo determinante il prezzo del bi- nezía per l'occasione . Tre repliche "tutto
glietto, fissato per tutti gli spettacoli, co- esaurito" hanno potuto percio accoglíere
me per le altre manifestazioní della Bien- soltanto 800 spettatorí.
Questo spettacolo nasce dalla dirompen- ta realistica e di contenuto sociale: in
te 'rivoluzione culturale' americana degli Dionysus '69 egli propone e impone con
anni '60 e '70, avvenuta sul piano del successo l'uso del carpo come materia
linguaggio e del ruolo della persona. In interprete, il testo dev'essere 'indossato'
questi anni drammatici e creativi sono dai corpi-attori, in una composizione e
mutati anche negli USA moiti riferimen- scomposizione continua dell'ingombro
ti, miti e valori, l'irrompere dei negri e fisico e sonoro, agenti attraverso un re-
dei giovani ha sradicato le certezze cen- pertorio di materiali. Tutto cío che vi
tenarie del "patrimonio comune", crea to accade e vero, al contrario di Pirandello
dai pionieri, dagli emigrati di varíe cul- per il quale tutto e apparenza ambigua.
ture e dalla grande industria, che riusci- Nello spettacolo presentato a Venezia il
va a mimetizzare le differenze sociali e filo impalpabile d'una trama quasi ine-
le distanze tra i gruppi ( ancora evidenti sistente 'mostra' piu che raccontare la
in Europa). Negri e giovani elaborano fine d'ún gangster: momento in cui il
fatti linguistici e paralinguistici ( intona- 'dente del delitto' viene strappato o ad-
zione, cadenza, scansione delle sillabe, denta infine la realta. L'autore trova in
impostazione della voce, segnali sonori) Schechner molto piu d'una aflinita cultu-
che rovesciano il gioco, creando linguag- rale, un potenziamento realizzativo ed
gi separati per gruppi separati. Non neo- espressivo. Schechner e oggi píu cono-
logismi, ma un lessico nuovo che cam- scíuto per il suo 'teatro di guerriglia' che
bia !'uso, il senso e il montaggio delle per il processo evolutivo teatrale porta-
parole, in modo anomalo e disorientante, to avanti negli USA ,anche se in questa
"inaccettabile" perché incomprensibile; fama pesa troppo una valutazione di tipo
208
esempio ne sono i "Comedians" ( da emotivo. lniziatore del teatro dello envi-
Lenny Bruce e Dick Gregory) e i nuovi ronment che s'impossessa dello spazio
'poeti' della canzone ( da Bob Dylan a attraverso la ccstruzione di una struttura
Frank Zappa). Furio Colombo dice: "Il nello spazio stesso, qualificato come 'spet-
linguaggio e entrato in un'area di esten- tacolare', teatro nel teatro, spazio rein-
sione, di tensione, di gioco, di distruzio- venta to, ricostruito, dentro il quale lo
ne e ricomposizione che contamina tutto, spettatore deve muoversi, cercare, avvi-
la letteratura, il giornalismo, le comu- cinarsi, entrare in contatto per seguire,
nicazioni di massa, il teatro. In nessun partecipare allo spettacolo. "Non e piu
paese il linguaggio ha avuto cambiamen- possibile - dice Schechner - la distin-
ti tanto profondi in un periodo cosí zione tradizionale tra arte e vita".
breve". Queste sue lucide intuizioní si avvici-
Il teatro di Shepard si fonda su questa nano all'esigenza di far teatro per strada,
comunicazione diversa, parole non del- in chiave teatrale e política, sfida provo-
l'assurdo e del non senso, ma piene anzi catoria, fino al teatro di guerriglia. Ep-
d'un senso iper-realistico, avvalorate an- pure non guerriglía alla Ché Guevara,
che dalla carica e dallo scatto fantastico ché "il discorso politico nato negli am-
che provoca la presenza della musica, da! bienti controculturali americani di questo
Jazz al Rock, come ingrediente primario ultimo ventennio e molto piu radicale,
dell'espressivita collettiva. nei contenuti, nel senso del rifiuto, che
L'altro impatto nuovo e con la presenza non marxista-leninista".
umana nella vita e nello spettacolo, l'uso Creato da Schechner e strettamente le-
dei corpi, ]"abitare' il proprio corpo, ap- gato ad un lavoro comune e il Perfor-
propriarsene e viverlo, fuori dei ruoli, mance Group, un collettivo di circa 10
delle definizioni sociali; e l'esperienza attori, che dal 1967 lavara in un 'garage-
nuova irruente che viene dalla strada, palcosceníco' a New York. Dopo espe-
dalla protesta: da fenomeno sociale e rienze asiatiche, ha accentrato l'attenzio-
divenuto oggi un modello artístico che ne sulla valorizzazione del carpo e su!
troviamo nelle gallerie, negli happenings, trattamento musicale delle parole, del
nel Living Theatre e nella Body art. carpo e della voce come strumenti fles-
Il regista Richard Schechner ne e stato sibili, aree di risonanza individuali e re-
un precursore, viene da un'esperienza ciproche. La compagnia lavara sui testi
brutale di vita, della strada, il suo teatro in modo libero e creativo col contributo
rafiinato d'arte scenica nasce da una spin- dí tutti su! piano della interpretazione,
della gestualita e anche della esecuzione "Mauri non vuole verificare, esaltare cer-
musicale sempre fatta dal vivo con stru- te costanti o tensioni metastoriche del-
menti semplici, senza amplificatore. l'ideologia, la luce, la ribellione, l'amore
A corollario di guesta prima manifesta- ma ne vuole 'zummare' il volto storico.
zione sono da segnalare: la proiezione Al mito in guanto archetipo si contrap-
del film di Sam Shepard Dionysus '69 . pone la storia come succedersi di fati
realizzato da! Performance Group, data sempre nuovi e diversi. 11 connubio sto-
all'Istituto di Architettura nel pomerig- ria-ideologia, che Mauri privilegia, esclu-
gio del 4 ottobre e al cinema Arsenale de il connubio ideología-mito.
la mattina seguente. "Ed ecco la funzione diversa che le 'azio-
E stato inoltre organizzato un colloguio ni' di Mauri si ripromettono di assolve-
della compagnia con il pubblico, median- re, a confronto di guelle di un Kounellis,
te un incontro-dibattito guidato da Furio di un Pisani. Per guesti ultimi, il 'trau -
Colombo, dopo lo spettacolo pomeridia- ma' estetico <leve aprire all'ideologia le
no del 6 ottobre. vie del profondo, dove abitano i ricordi
Gli attori erano Joan Mac Intosh, Eliza- remotí e remotissimi. Per Mauri, <leve
beth Le Compte, Leeny Sack, James piuttosto ravvivare un ricordo recente;
Grifliths, Spalding Gray, Timothy Shel- anche Mauri allora verifica, con l'arte, il
ton; le musiche sono state create ed ese- passato, ma verifica un passato prossímo
guite da! Performance Group stesso, i e storico. Che cosa e il fascismo, Ebrea,
costumi, fumettistici, etano di Franne ci fanno rivisitare un tempo che abbiamo
Lee e di Patricia Barnes, la scenografia vissuto come persone, non come specie.
di James Clayburgh e Jerry Rojo. Ci parlano di cose che conosciamo bene,
anche se tendíamo a dimenticare; anche
209
qui troviamo dei 'simboli', che non van-
« Che cosa é il fascismo» no tuttavia penetrati, sviscerati; ma an-
cora scontati, spuntati una volta di piu
In quattro sedi diverse (Tendone di nell'inventario della coscienza".
Campo S. Polo, Cantieri navali della Ebrea e appunto un inventario di oggetti
Gíudecca, Istituto « L. Luzzatti » di che parlano; Che cosa e il fascismo e in-
Mestre, Biblioteca comunale di Jesolo), vece un inventario di baccani, fuori delle
nei gíorni tra il 14 e il 18 ottobre la ovatte del tempo.
Compagnia stabile del teatro universita- E Maurí stesso che dice: "Non vi e
rio dí Ca' Foscari ( Venezia), ha presen- regia, come prefigurazione chiusa di una
tato lo spettacolo di Fabio Mauri: Che forma ideale. In Che cosa e il fascismo
cosa e il Fascismo - Festa in onore del non si aspira a una forma ideale. La
GeneraleErnst Van H ussel di passaggio casualita, le sue imperfezioni, fornisco-
per Roma, suscitando vasto interesse tra no alla trama ideologica il concreto del-
gíovani e non piu giovani, per un totale l'umano e dell'attuale.
di oltre 1000 biglietti venduti in 7 repli- "Un tipo di teatro sperimentale, iniziato
che, seguite sempre da dibattiti diretti ne! '700, puo fornire un'indicazione pra-
dall'autore e regista. Un incontro piu tica di questo avvenimento. Alludo agli
ampio col pubblico e stato tenuto da 'esercizi spirituali'. Per nutrire orrore
Alberto Arbasino, nel Tendone di San dell'inferno, ci si concentra sui suoi malí,
Polo, la sera del 14 ottobre sui temi del sperimentando fisicamente qualche atti-
revival" sul fascismo in atto nella let-
11
mo l'ustione del fuoco, ecc.
teratura, nel cinema e in altri settori del- "Qui, si sperimenta, in poco tempo,
lo spettacolo; e stata anche richiesta una !'ideología falsa, l'abisso della Superficia-
replica in piu di quelle previste. lita istituzionalizzata, la Tautología del
Maurizio Calvesi nella sua presentazione Potere, la malignita della Bugia nascosta
dello spettacolo e dell'operazione che nell'Ordine, la vergogna della confusio-
Fabio Mauri fa su! passato, distingue ne culturale, l'irresponsabilita di chi
fra l'atteggiamento di nostalgia indivi- avoca a sé la liberta di giudizio collet-
dualista, che si mette fuori del tempo a tivo, l'inganno della giovinezza che porta
ricercarne i miti, e guello che vive del grazia e fiducia a fare da preludio ad
e nel proprio tempo, dell'arte-discorso, ogni proprio massacro ...
ideología. "In Che cosa e il fascismo scorre una
nota di nostalgia per la giovinezza, e di sanna Grisafi, James May, Marina Me-
rancore, per averla dovuta vivere in una rola, Andrea Nulli, Renato Padoan, Ro-
scena mítica, vuota e cieca". berto Pozzana, Franco Silva, Maddalena
Un filo di ironía correva lungo tutto il Tallon, Ermanno Venudo.
programma, ottenuto con accostamenti
elementari. Gesti, cerimonie, frasi am-
pollase e vuote, la ridondanza, la retori- « Le nuage am oureux » (La nuvola
ca, le divise, le insegne, i canti trionfali, innamorata)
la figura del generale di cera, la parola
The End sullo schermo, erano in sé istan- La sera dell'8 e il pomeriggio e la sera
ze critiche, elementi alienanti esibiti in del 9 ottobre e andata in scena nel Ci-
forma serena, l'immagine stessa che con- nema Arsenale questa piece insolita per
tiene il suo significato critico. Rívivendo il gusto europeo, accolta con curiosita e
il passato, si potrebbe concludere, non simpatía anche per la facilita della sua
sono le cose ferme nel tempo che cam- comunicazíone fiabesco-poetica, e la feli-
biano, ma l'osservatore che, continuan- cita inventiva, continuamente a sorpre-
do a vivere, subisce modificazioni conti- sa, della scenografia e delle maschere
nue. "Una tesi patrística spiega l'Apoca- originali e mostruose dei personaggi.
lisse come il giudizio, non dí Dio ma Si tratta di una favola del poeta turco
dell'uomo, sugli atti e í sensi della pro- Nazim Hikmet, che illustra la realta at-
pria vita ripresentati a lui nella succes- tingendo alle fonti tradizionali di poemi
sione di quando erano accaduti e con le e narrazioni del patrimonio místico e
loro attenuanti, pero in pubblico. La popolare turco, ricreati in Paesaggi uma-
210 sociali ta in questo caso garantisce il suc- ni e in un'Antologia poetica composti
cesso della presentazione critica, cioe dell'autore durante 13 anni di prigionía
della verita", continua Mauri. lontano dalla sua patria. La favola e il
La realizzazíone dello spettacolo e stata pretesto, il punto di partenza che serve
anzítutto ímmagine, fatta per "spaccati" da trama allo spettacolo. Favola sempli-
successivi, tutta gíocata sulle simmetrie, ce e bella, e vissuta come la genesi; e la
geometrie delle coreografie enfatiche in storía della creazione del mondo: di la
cui le dittature si beano a celebrare se dal caos, un derviscio demiurgo sofEa ne!
stesse e di cui i documentari sulle parate suo zufolo e mette al mondo la bella
naziste e fasciste e dei vari regimi mi- Ai:ché in mezzo al suo giardino fiorito,
litari odierní, ci danno ancora saggi vi- e il suo contrappunto negativo, l'oppres-
stosi. La parodia delle manifestazioni sore Seyfi le noir, non avra posa finché
atletiche, dei "sabati fascisti" in divisa, non avra cacciato Aiché da! suo territo-
delle sfilate con i gagliardetti cadenzate rio. La simbología e evidente. Elementi
sul rullo dei tamburí, le dispute teoriche intermediari, la nuvola, la colomba, un
sul fascismo e l'importanza del Duce, la coniglio si inseriscono per proteggere la
proiezione di documentari patriottici, si fanciulla.
muovevano in uno spazio carico di inse- Com'e facilmente intuibile, su una ma-
gne, scritte, simboli e suoni, canti eroici, teria siflatta la fantasía realizzativa e lo
discorsi altisonanti e omaggi floreali. Il slancio giovanile della compagnia in cui
tutto presentato da due "Donne Fasci- e attore il regista stesso, si sono sbiz-
ste" in divisa, che da due podi neri im- zarriti in un gioco continuo di soluzioni
partivano secchi ordini, come le coman- sceniche e plastiche con materiali assai
danti dei saggi gínnici negli stadi di al- grezzi ( bidoni dipinti, semplici assi di
lora. Curiosita ridicole e paradossali per legno, tubi d'alluminio, etc .... ) impie-
le nuove generazioni, queste celebrazioni gati nelle funzioni piu diverse, con dan-
di una Italia vuota e pomposa, hanno ze, canti e musiche autoctone, soprattut-
suscitato ne! pubblico meno giovane, to maschere metalliche piccole o enormi,
ex-fascista in massa, un'obbiettivazíone d'originale fattura cubista e simbolista,
íncredula e irridente . d'efletto assai suggestivo e 'magico'; al-
I giovani attori del Teatro di Ca' Fosca- trettanto si puo dire per le proiezioni
ri erano: Patrizia Battista, Giorgina Be- d'ombre cinesi, diapositive colorate in
rengo, Stefano Corsi, Cristina Donaggio, movimento, efletti sonori e luminosi, fat-
Mauro Francesconi, Roberta Gislon, Su- tori tutti che hanno concorso al successo
odierno di questa favola mítica fuori del strada", che il Gruppo permanente della
tempo. Biennale per i rapporti con la scuola
L'autore Nazim Hikmet, uno dei mag- aveva organizzato il 9 ottobre in Via
giori poeti del nostro tempo non solo Garibaldi, popo loso quartiere di Castel-
per la Turchia, dopo una prima fase di lo, vicino alla scuola elementare « G.
poesía mística, completo gli studi e la Gozzi » e ai grandi giardini pubblici. La
sua formazione culturale e ideologica Storia di un operaio emigrato e dí un
nell'Unione Sovietica, assimilando poeti albero sradicato e stata un esperimento
e scrittori russi, in particolare Maja- interessante anche come esempio di nuo-
kovskij, ma ottenendovi anche una con- va azione drammatica, oltre che· per il
danna a 25 anni di detenzione per atti- coinvolgimento dei ragazzi, della popola-
vita sovversiva. Ne fece 13 di prigionia, zione del quartiere, tanto raramente sol-
e morl nel 1964. Disse di sé: "Non lecitata in questo senso.
sono mai stato schiacciato sotto il peso
degli idoli".
La regia dello spettacolo, cosi varia e « La donna perfetta »
fantasiosa, e dovuta a Ulusoy Mehmet,
che gia nel 1968 fondava in Turchia il Un pasto particolare va riconosciuto nel
« Teatro di strada », teatro di militanza programma teatrale a La donna perfetta,
política che <lava spettacolo nelle piazze, spettacolo scritto, recitato, diretto tutto
nei villaggi e nelle fabbriche, trattando e solo da donne ( salvo due partners
i problemi della collettivita; l'esperimen- maschili), per l'interesse polemico su-
to fini nel 1971 per l' avversione della scitato dalla congiunzione del tema fem-
giunta militare . Mehmet si rifugio allora minista e del problema della depenaliz- 2II
in Francia con il suo « Teatro operaio » zazione dell'aborto, entrambi a fiar di
turco, e fondo con attori francesi, il pelle nell'attuale momento socio-político
« Théátre de liberté », che presento il italiano . Otto rappresentazioni, tutte in
primo spettacolo nel 1972 al Théátre luoghi decentrati come il Dopolavoro
Gérard J?hilipe di Saint Denis: Légendes ferroviario di Venezia, i Cantieri navali
a venir. Anche questa píece teatrale della Giudecca, lo stabilimento Petrol-
mostra, in una successione di quadri, la chimico di Marghera, le Biblioteche co-
realta attuale della Turchia con i suoi munali di Oriago e di Jesolo, il cinema
mezzi tradizionali del "teatro di strada": Corso a Mestre, hanno visto sempre un
maschere, marionette, giochi d'ombre, 'tutto esaurito' ( e mol ta gente non am-
musiche e favole popolari. messa in sala), per un complesso di
Il catalogo dello spettacolo comprende- 3200 presenze. Tutti gli spettacoli sono
va, oltre le note informative, larghe partí stati seguiti da appassionati dibattiti di-
del testo poetico, e una sintesi della vita retti a turno dall'on. Magnani Noya, da
di Hikmet, scritta in versi da lui stesso. Ida Magli, Liliana Cavani, Giulia Te-
Al vivacissimo spettacolo ha partecipato desco, Armanda Guiducci e dall'autrice
nelle 3 rappresentazioni, un pubblico che e regista stessa Dacia Maraini; dibattiti
ha riempito tutti i posti disponibili, rea- ai quali hanno anche partecipato Adele
lizzando una vendita di oltre 1000 bi- Cambria, Marida Boggio, Adele Faccio,
glietti. Funzionava un servizio gratuito e nei quali un pubblico vibrante, in mag-
di traduzione simultanea via radio e allo gior parte di donne, ha denunciato, ac-
spettacolo ha fatto seguito un incontro- cusato, narrato con dolore e protesta
dibattito col pubblico, diretto da Mario casi personali, situazioni gravi e dram-
Raimondo. matiche che sano sotto gli occhi di tutti,
Tra i bei giochi d'ombre di Guleryuz ma sulle quali la societa ufficiale vuole
Mehmet e con le maschere di Henri da sempre chiudere gli occhi.
Presset, agivano gli attori Momette Il contenuto scottante dello spettacolo,
Berthmier, Arlette Bonnard, Pascale dato in prima assoluta, e oggetto di la-
Branchu, Luiz Kadun, Keriman, Dido cerante dibattito nella societa italiana e
Lykoudis, Mehmet, Ricard Soudée, Da- a livello político. La trama si puo rias-
niel Soulie, Jean-Marie Winling. Gli at- sumere nella vicenda della commessa se-
tori hanno anche collaborato con molta dicenne Nina, che resa madre dal suo
scioltezza e fantasía ad una "azione di ragazzo, lo studente Elvio, cerca anche
per suggerimento di lui di abortire, nel prendono forma, sostanza e peso nello
piu completo isolamento sociale, nella to- spazio civile.
tale incomprensione familiare, nella man- « La Maddalena » e un gruppo fra quelli
canza di mezzi economici e, alla resa dei che in Italia hanno saputo organizzarsi
conti, mentre sparisce il suo stesso in modo piu solido e ufficiale, fon-
partner. La ragazza, disperata e del tutto dando una biblioteca specializzata , un
sola, finisce nelle mani di un medicastro teatro, un centro d 'incontro in Campo
che, dopo aver procurato l'aborto dietro Marzio a Roma. Una équipe di donne
lauto compenso, l'abbandona a se stessa particolarmente dotate per lo spettacolo
mentre, priva d'ogni possibilita d'aiuto político e per forme di "teatro di stra-
e tra l'incomprensione e assenza di tutti da" ha potuto dare largo spazio ad una
( anzi tu tto i membri della sua famiglia), produzione di teatro popolare, che e sta-
muore. Solo dopo tutti piangeranno ipo- to portato ovunque nelle borgate romane
critamente su di leí. Accanto a questo e in citta, piazze e mercati, nelle varíe
tema violento dell'aborto clandestino, regioni dell'Italia centro-meridionale , dal-
tutta la commedia e improntata ad un la Toscana alla Sicilia, in periferie urba-
linguaggio e concetti e contrappunti di ne e festivals politici, raggiungendo die-
ballate popolari sui temí cari al femmi- cine di migliaia di spettatori , anche con
nismo mondiale: l'oblativita eccessiva e vivacissimi dibattiti. Fra gli spettacoli
l'amore cieco delle donne, sfruttate bru- piu famosi del gruppo vanno ricordati
talmente dal maschio, che costituisce da Mara , Maria , Mari anna di Marida Bog-
sempre la palla al piede; l'egoismo ma- gio, Edith Bruck e Dacia Maraini; Egua-
schile e l'ipocrisia sociale che fanno della glianza e liberta di Annabella Cerliani;
2I2
donna una vittima. Questa donna gene- Ecce Hamo di Barbara Alberti; Per il
rosa e sacrificara sarebbe "La donna per- tuo bene, spettacolo per bambini di Bar-
fetta", come la vuole la societa maschi- bara Alberti e Viveca Melander; Le can-
lista. zoni del disagio e uno spettacolo di stra-
L'autrice Dacia Maraini che, insieme con da di Dacia Maraini in occasione della
Annabella Cerliani, e anche regista del- Festa della donna, replicato in molti
lo spettacolo, e nota al pubblico italiano, quartieri di Roma; Le donne dicono di
oltre che come scrittrice e commedio- no di Scilla Finetti e Laura Di Nola, uti-
grafa, come una delle prime protagoniste lizzato particolarmente durante la cam-
di coraggiose battaglie per una donna pagna per il referendum popolare sul di-
diversa, battaglie d'opinione , di costume , vorzio del 1974.
di cultura, implicanti frequenti prese di Le autrici, attrici, registe e collaboratrici
posizione politiche e polemiche pubbli- sono esclusivamente donne perché riten-
che. La Maraini e una delle animatrici gono che nella lotta política per l'eman-
del collettivo di lavoro romano de « La cipazione femminile le donne debbono
Maddalena », uno dei numeros1ss1m1 ormai gestire in proprio i propri spazi
gruppi di aggregazione spontanea che di liberta; la rivoluzione marxista e vista
vanno diffondendosi sempre piu in tutta come unica vía di uscita da un'oppres-
Italia sotto la spinta crescente della pro- sione che ha la sua radice nel sistema
testa della donna, esplosa a livello mon- capitalistico, nel suo concetto di proprie-
diale. Tutti questi gruppi, piu o meno ta, di sfruttamento che investe la donna
politicizzati, hanno alla base una forte come oggetto-sessualita-funzione . Sul pía.
presa di coscienza e la ribellione al pre- no esistenziale la questione, esse affer-
dominio indiscusso dell'uomo nella vita mano, e quella di "scoprire l'altra faccia
dell'umanita. della luna"' quella meta dell'umanita che
Fra i vari gruppi esistenti che si rifanno non si e mai espressa, e che e sempre
al movimento di liberazione della donna, rimasta senza peso storico.
a redazioni di riviste, a iniziative sociali La realizzazione, basata su forme recita·
diverse, alcuni hanno preso una forma tive e scenografiche molto semplici, d'im-
organizzatíva e una funzione pubblica mediata comunicazione, risponde alla
piu precisa ed efficace anche presso l'opi- scelta política delle autrici, rivolta a un
nione pubblica piu distratta : si tratta di pubblico soprattutto popolare: percio
movimenti di aggregazione spontanea e dalla essenzialita di due grandi cubi e
di forte indirizzo político, che sempre piu dei vestití lineari, il tutto confezionato
in carta bianca, alle uniche macchie co- pello di Dresda , che dal 1893 al 1911,
loristiche e sonore costituite dalle ma- anno della sua morte, soffrí il crescendo
schere contadinesche - per le donne drammatico di una malattia paranoica.
che cantano dolorosamente la loro storia La prima crisi scoppio con l'improvvisa
sulla chitarra - e animali - quando rivelazione, nel dormiveglia, dell'idea
rafli.guranoil potere, l'uomo, la violenza che "dovesse esser davvero bello essere
(il medico, la famiglia , ecc .. . . ) - tut- una donna che soggiace alla copula".
to si fa espressione. Scene e costumi era- Narra Calasso: "A partire da questo pun-
no di Deanna Frosini, le musiche di Yuki to si sviluppo in lui un prodigioso deli-
Maraini, gli attori principali Ornella rio, che lo fece passare per tutti gli estre-
Grassi, Silvia Poggioli, Llica Del Fabbro, mi della tortura e della volutta, coinvol-
Claudio De Angelis. gendo dei, astri , demiurghi , complotti,
Fatto insolito , che ha suscitato stupore 'assassini dell'anima', catastrofi cosmi-
e interesse per lo spettacolo e i suoi che, rivolgimenti politici. Al centro di
temí, e stata l'iniziativa di animazione, tutto era la convinzione di Schreber di
in forma anche di sfilata pubblicitaria, esser vicino ad esser trasformato in don-
corcliale, rumorosa e colora ta ( ricordo na , e la sua lotta stremante contro un
dei carrozzoni della commedia dell 'arte) , Dio doppio e persecu tore".
che la compagnia al completo, con la Ma- D opo ripetuti internamenti in casa di
raini in testa, ha fatto per le strade piu cura, e l'interdizione dal suo pubblico uf-
popolari e i luoghi di lavoro di Venezia ficio, poi annullata, Schreber continuo
e di alcune localita dell'entroterra . Ma- una vita all'apparenza normale e tran-
schere, tamburi, il manichino dello spet- quilla. Ma l'analisi che Canetti fa in
tacolo sono passati tra la gente gridando Mass und lviacht ( trad. it. Mass a e po-
2IJ
per tutti e parlando con ognuno , in un tere) del caso Schreber, mostra la con-
contatto caldo e vivo , provocatorio e in- nessione tra paranoia e potere, dove Dio
vitante. stesso e !'antagonista, e il paranbico si
sente unico essere vivo in un mondo di
morti, unico potere estremo d'importan-
« L'impuro fo lle » za cosmica: cio conduce anche al na-
zismo , dove il rapporto tra potente e
Nelle serate del 17, 18, 19 e 20 ottobre, potere e basato su un sentimento sog-
ne! teatro di Palazzo Grassi, e andato gettivo non diverso dalla paranoia. Altri
in scena in prima assoluta L'impuro fol- punti analizzati da Canetti sono l'idea di
le, uno spettacolo che, tra l'interesse e massa, vista da Schreber come miriadi di
lo sconcerto, ha riempito la sala ogni anime, e l'ossessione del complotto,
sera, registrando oltre 1600 presenze, e ugualmente essenziale per il paranoico
ha avuto un avallo e un seguito di rilie- come per il potente.
vo nei due dibattiti seguiti nei pomerig- La paranoia di Schreber fu oggetto di
gi del 18 e 19 rispettivamente a cura di studio da parte di molti autori, a comin-
M. Paolo Castaldi e di Morton Schatz- ciare da Yung e Freud, peraltro su po-
man ( psichiatra americano che vive a sizioni diverse: quest'ultimo vi fondo la
Londra), nonché la richiesta di una re- sua teoria della libido omosessuale con-
plicha supplementare. trasta ta come causa base della malattia,
I piani di sovrapposizione e di analisi di tesi che Yung confuto come riduttiva.
questo testo e di questo spettacolo risul- Morton Schatzman ha analizzato ne! libro
tano eccezionalmente complessi e strati- Soul Murder - Persecution in the Family
ficati. Infatti !'opera teatrale realizzata ( tr . it . La famiglia che uccide) i rappor-
da Giorgio Marini non e che il terzo ti del giudice con suo padre, educatore
passaggio, la terza versione di una vicen- severissimo; nel 1959 La can scrisse un
da vissuta e scritta in proprio dal prota- saggio rivedendo l'interpretazione freu-
gonista e messa in forma di romanzo da diana, ancora ripresa nell'Anti-Oedipe di
Roberto Calasso. Elias Canetti nel 1939 Deleuze e Guattari .
trovo presso la figlia di Mahler , a Lon- Giorgio Manganelli , nella sua introdu-
dra, un libro sconosciuto : Me m orie di zione al quaderno di documentazione dif-
un malato di nervi del giudice Daniel fuso per lo spettacolo, parla dell'opera
Paul Schreber, presidente di Corte d'ap- come di una complessa e raffinata fin-
zione, perché essa non e un testo auto- « Autosacramentales »
nomo, né un commento, né una ricostru-
zione storica. E forse un libro satellite Al Teatro La Fenice, occupata dai suo1
del testo base, "solare e notturno", del lavoratori in lotta per la salvezza del-
giudice Schreber, ma va oltre quello, in l'istituzione, ma concesso alla Biennale
una biografia ulteriore e simbolica che con entusiasmo dal loro Consiglio di
gli da significati polivalenti inesauribili. azienda, ha trovato sede in tre repliche,
Frammentarie e intense confessioni pre- il 29 e 30 ottobre, con un "tutto esau-
cipitano Schreber nell'abisso di se stesso, rito" per oltre 2500 spettatori, Autosa-
solo nella sua malattia trova spazio e cramentales, crea to da Víctor García sui
liberta l'innominabile, quel ritorno im- testi di Calderón de la Barca, in prima
pudico e regale della femminilita che mondiale. Nella sua versione assoluta-
"nella nostra societa maschile riappare mente priva di scenografia, e nella nu-
come tema vessato ed irriso, riconosci- dita integrale degli attori ( solo all'ul-
mento della nostra femminilita, palu- timo momento l'autorita giudiziaria, cau-
dosa morbidezza tra carnale e vegetale, telatasi presenziando alla prova generale,
cui possiamo pervenire solo grazie al fu- ha deciso di non intervenire), ha ben
rore deduttivo della demenza". risposto all'attesa della folla, soprattutto
Dal testo di Roberto Calasso, Giorgio giovanile, che aveva atteso per ore di
Marini ha tratto la riduzione teatrale e poter entrare in sala e che con il suo
ne ha condotto la complessa regia, con silenzio, attento e rispettoso, ha dato la
la Compagnia « I segni » di Roma, vali- migliore risposta al sospetto difiuso da
damente coadiuvato da Giorgio Finoc- polemiche preconcette, di efietti scanda-
chiaro perla scenografia, che ha meritato listici della manifestazione. In sala l'ap-
2I4
un applauso in apertura di spettacolo parato di traduzione simultanea vía radio
per il conturbante messaggio se'mantico dal portoghese rendeva accessibile a tutti
che di per sé esprimeva ( una cupola su il difficile testo barocco.
classica struttura architettonica capovol- Gli Autosacramentales furono scritti dal
ta: mirabile struttura dell'impero di Fe- 1653 lungo trent'anni, su incarico del
derico II di Prussia lacerata e sconvol- Municipio di Madrid, per le feste del
ta). Lo spettacolo, articolato in quadri Corpus Domini, da Pedro Calderón de la
successivi e indipendenti, consente allo Barca Henao, uno dei massimi autori del
spettatore di correre i dubbi sentieri che teatro spagnolo e mondiale, soldato e sa-
legano il dramma di Schreber col suo cerdote, ma soprattutto commediografo
psichiatra Flesching, attraverso i sotter- dalla produzione vastissima nel corso de-
ranei della psicoanalisi freudiana, vessa- gli 81 anni della sua esistenza, dal 1660
to dalle voci, oggetto ludico chiuso nella al 1681. Venerato e stimato per la vita
gabbia dei propri terrori; la specularita austera di lavoro, in contrapposto a Lope
dei doppi ( raffigurati in bianco e nero), de Vega dalla vita avventurosa e bril-
l'inarrestabile trasformazione dell'austero lante, l'autore stesso compilo un elenco
presidente in donna, per finire con sce- delle sue opere divise in: 120 comme-
ne da music-hall di cuí e protagonista die, 10 Entremeses, 2 Mojiagangas (far-
miss Schreber. Il testo di Calasso, pieno se), 3 ]acaras ( storielle) e 80 Autosa-
di sapienti artifici e malizie, con eviden- cramentales su argomenti fi.losofico-teo-
ze inattese e brusche lacune, coinvolge logici e mitologici, tutti dall'Antico e
e invita nel mondo che Manganelli dice Nuovo Testamento, da eventi storici e
"dei fantasmi, della palude, della malat- leggendari, etc. Nel suo teatro eminente-
tia non illuminante ma fosforescente". mente spagnolo, cattolico e barocco, con
Oltre alle scene di Giorgio Finocchiaro, un profondo senso tragico della vita, Cal-
sono da menzionare i costumi di Rita derón ha reso emblematici sentimenti e
Corradini e un montaggio musica.le che ideali, prima in una produzione 'monda-
utilizza di tutto, Britten, Mahler, Schu- na' poi in quella religiosa, i due elementi
bert, Schoenberg, Ciaicovskij, Webern, sempre coesistiti nel "Siglo de oro" . Ne-
Chopin, fino alle Ziegfield Follies; fra gli Autosacramentales egli riesce a dar
gli attori Paolo Baroni, Guglielmo Fer- vita e poesía ad una materia teologica e
rarola, Manuela Morosini, Guglielmo Ro- dogmatica statica ed astratta . La scelta
tolo, Marina Zanchi. e la traduzione di Juan German Schroe·
der per Autosacramentales e Cáduta sui viduo e macchina. Nella Parabole du
secondo testo di Calderón di La vida Festín, tratta da brani dell'Ecclesiaste, di
es sueño; siamo all'alba dell'universo: in Giobbe e di Geremia, García ha posto
una scena astratta, Acqua, Terra, Fuoco una imbarcazione di 1O metri di lunghez-
e Aria lottano tra loro nel caos; Potenza, za fin fuori della scena, la cuí costruzio-
Sapienza e Amore mettono ordine, com- ne riprodu .ceva la situazione d'una so-
pare l'Uomo, accompagnato da Intellet- cieta nel suo farsi ci tta. La contestazio-
to e Volanta, che, combattuto tra i due ne anche formale delle strutture esplode
e salvato dalla Grazia; si aggiungono le in Le Balean di Genet, in cuí la platea
figure di Dio, il Potere, l'Amore, il Cor- sparisce nel pakoscenico, <livenuto una
po, i Sensi, il Peccato, il Bene e il Male, gran torre verticale con attori acrobati
il Mercante e altre, tratte da El gran fino a 17 metri di altezza, ascensori e
teatro del mundo, El gran mercato del scale, ringhiere reticolati, un bordel-
mundo, El pleito matrimonial entre el lo-prigione in cuí girano gli spettatori-
alma y el cuerpo, Los encantos de la voyeurs; per Les Bonnes il regista ha
culpa. Gli Autosacramentales , in una ver- creato ancora un enorme imbuto, vilup-
sificazione ricca e smagliante, diveniva- po metallico ossessivo. Per Yerma di
no, con l'aiuto di macchine sceniche e García Lorca, presentato al Festival in-
della musica, una forma originalissima di ternazionale del teatro di prosa di Ve-
poesía drammatica: esito supremo del nezia nel 1972, tutta l'azione si svolgeva
teatro barocco spagnolo, furono ignorati su un immenso telone elastico sospeso
dall'illuminismo ed esaltati dal romanti- sulla scena, capace di diventare volta a
cismo, tanto che Schelling li defi.ni "fio- volta pianura, casa, tempio. Nella pre-
riti e stellati". sentazione dello spettacolo Franco Qua-
2I5
Il regista argentino Víctor García, che dri ha scritto a guesto proposito:
ha inventato e messo in scena lo spetta- "Ma la restaurazione che segue gli anni
colo, e arrivato a questa realizzazione ve- '70 riporta questo grande isolato del tea-
neziana attraverso rinunce successive e tro mondia ,le, tra tutti sradicato, ai testi
'rese' agli impedimenti tecnici che hanno delle sue origini ( Lorca e Calderón, do-
via via scarnificato lo spettacolo. La "pri- po Lorca e Calderón, e Gil Vicente, Val-
ma assoluta" di Venezia ha avuto una le-Inclan, Arrabal ... ) , e significativa-
versione scenografica e registica impre- mente a un perfezionamento del suo dia-
viste: infatti il regista aveva ideato un logo con la macchina: nella macchina di
grande occhio fotografico mobile, ad im- Yerma c'e il ricordo del Circo e di una
magine dei cerchi paradisiaci, che dallo dimensione della scena popolare, ma la
sfondo avrebbe dovu to dominare la sce- macchina degli Autosacramentales e de-
na con il preciso significato di uno sguar- stinata a costituire la definitiva sublima-
do dall'alto sulla vicenda umana ( ricordo zione del suo modo di far teatro attra-
del Gran teatro del mundo). Per ripe- verso la conquista del meraviglioso. A
tuti incidenti durante le prove a Parigi questo punto e la macchina che si ribella
e in altre citta Ja 'macchina' non ha mai al suo sperimentatore, e dopo averlo
potuto essere usata; di qui il capovolgi- costretto piu volte alla sospensione dello
mento dello spettacolo, che originaria- spettacolo, lo costringe ad accantonarla e
mente dava ad essa la preminenza, come a ridimensionare la sua concezione.
in altri allestimenti scenici di García . "Con Venezia l'esperienza che doveva
Egli infatti, non credendo all'autosuffi- portare a realizzare la mística visione di
cienza delle parole anche se raflorzata Calderón attraverso la complessa disuma-
dall'equivalente plastico del gesto, cerca nizzazione, si capovolge. García inaugu-
l'architettura scenica piu adatta al suo ra, costretto dagli eventi, un ciclo nuo-
messaggio, anche se questo e costituito vo: quello di cui sentiva l'esistenza senza
solo dall'ansia di comunicare . Nel Cimc- arrivare a credervi, la riconquista dello
tiere des voitures di Arrabal, del 196 7, spazio scenico da parte dell'uomo torna-
c'e una ridistribuzione del rapporto spa- to protagonista, nel superamento di ogni
ziale con presenza di carcasse di automo- artificio ... ".
bili e del pubblico da ogni lato, attorno Questa e l'attuale "aspirazione all'asso-
e dentro la scena, come dentro un cir- luto di García, senza scene, senza costu-
cuito emozionale di confronto tra indi- mi, senza trueco, senza lucí: gli attori
solo con la loro pelle". García stesso ha Majakovskij -. Tentare di ridargli la
affermato in un'intervista: "E un obbli- spettacolarita, tentare di fare del palco-
go far muovere il testo . . . l'altezza scenico una tribuna: ecco il sueco del
drammatica <leve prendere il ventre degli mio lavoro teatrale". Egli esige infatti
attori ... io faccio a pezzi le cose prima un approccio attivo, costruttivo, e queste
che esistano . . . per me il teatro e parole di cinquant'anni fa trovano echi
magia". negli ultimi esperimenti del teatro con-
Anche sugli attori García ha agito se- temporaneo.
cando moduli assai precisi e rigorosi di Vladimir Vladimirovic Majakovskij, poe-
lavoro, concentrando il recitato. Ha la- ta, attore e autore drammatico, pittore,
vorato inizialmente con la compagnia cartellonista, giornalista, partito da una
di Nuria Espert di Barcellona, ma poi, appassionata esperienza cubista e futu-
essendo questa impegnata nelle repliche rista, portata in giro per la Russia con
di Yerma in Sudamerica, ha girato la furore provocatorio e divertito, ebbe an-
proposta di questo spettacolo alla Con- zitutto una larga produzione poetica, e
pañia Ruth Escobar di San Paolo, che solo piu tardi política. Nato nel 1893,
daJ 1961 aveva gia prodotto piu di 30 nel 1913 scrisse la sua prima commedia,
spettacoli in Brasile, Portogallo ed Afri- trovandosi subito al centro dell'avan-
ca, riportando successi internazionali con guardia russa. Questo lavoro si chamo
Le Balean e Le cimetiere des voitures Vladimir Majakovskij per un errare della
diretti dallo stesso regista . Gli attori eta- censura, che scambio il suo nome con il
no: Jura Otero, José Fernandes, Maria titolo; nel 1918 fu data Misterija-buff
Rita, Seme Lufti, Sergio Britto, Leina ( Mis-tero buffo) con la regia di Mejer-
2I6 Krespi, Alice Goli;:alves, Paulo César chol' d e scene di Malevic a Pietroburgo,
Britto, Antonio Pitanga, Walter Cruz, che ebbe grande influsso sul teatro di
Gesiu Amadeo, Pedro Veras, Selma massa di quel periodo, tanto che egli ne
Egrei, Paulo César Parana. scrisse una seconda versione nel 1920.
Dopo varie commediole di propaganda,
libretti per operette e per il circo, canti
« Klop » (La cimice) e azioni di massa, Majakovskij produsse
nel 1926 il grottesco Radio-Oktiabr ( Ra-
Ancora un "tutto esaurito" al Teatro La dio-ottobre). Klop ( La cimice) e del
Fenice si e avuto l'l e 2 novembre per 1928, e l'ultima e Banja (Il bagno), che
questo spettacolo russo che ha visto piu fu rappresentata nel marzo del 1930; il
di 2500 spettatori, vivamente partecipi 14 aprile dello stesso anno il suicidio.
anche per merito del servizio di tradu- La fantasía, il grottesco, i trucchi, l'in-
zione simultanea vía radio approntato in flusso del Cabaret e del Circo, i virtuo-
sala . sismi verbali del futurismo e le chimere
Il teatro di Majakovskij non viene mai della fantascienza ( nel gusto del costrut-
meno ad una attualita d'interessi e ad tivismo e dell'utopia di Malevic), oltre
una vivacita spettacolare che gli assicu- al contenuto político ed umano soprad-
rano un successo costante. Le tematiche detti, impedirono a questo autore, nel
sociali e politiche che egli predilesse non pieno della rivoluzione russa, di scivo-
si sono rivelate contingenti ma rispon- Íare nel grigiore della propaganda o del
denti ai problemi concreti della vita del dramma a tesi. La sua avanguardia non
popolo, appresi da luí attraverso la prati- solo artística ma política si risolve in
ca giornalistica; la sua satira colpisce gli "propaganda allegra e squillante", in sa-
aspetti della realta che non mutano mai tira dei luoghi e canoni comuni; infatti
sotto nessun regime, ma "l'affermare ne- e una festa della scena, arena per l'azio-
gando", base della estetica majakovskia- ne, che improvvisa, coinvolge, dal fondo
na, che si svolge tra la denuncia degli popolaresco che vuole l'attore acrobata,
aspetti deteriori e la proposta di solu- mimo, agitatore, al contenuto serio e al
zione positiva nell'etica comunista, e as- linguaggio calzante, elevato, sonoro.
sunto oggi - scrive il regista Plucek a Klop ( La cimice), "commedia fantasti-
proposito dello spettacolo - da tutta la ca" in due atti e nove quadri, e la mi-
drammaturgia sovietica. "Il teatro ha di- glior commedia di Majakovskij, egli stes-
menticato di essere spettacolo - scrisse so la definisce "propagandística, pro-
blematica, tendenziosa", che vuole colarmente impegnato con Majakovskij,
"smascherare il piccolo borghese del al fine di "educare e non solo divertire";
nostro tempo". Infatti racconta la ten- " da tutto questo - dichiara Plucek -
tata ascesa sociale di Prisypkin attraver- deriva l'ottimismo e lo spirito giovanile
so il matrimonio con Elzevira Renais- del nostro teatro". Infatti , intrecciando
sance ( anche i nomi sono spesso sim- in modo bizzarro poesía e satira, questo
bolici); dalla scena del matrimonio si teatro conquista il contatto con lo spet-
passa ad un grande incendio, sedato dai tatore in modo gaio, aperto, aderente ai
getti d'acqua dei pompieri. L'acqua ge- suoi interessi attuali. L'ottimismo di
lata mantiene per 50 anni ibernato Pri- Plucek informa le opere da luí dirette
sypkin che, tornando alla vita, sconge- di significati arditi, mordaci, beffardi e
lato nel 1979, si trova in un mondo mec- ha una funzione didascalica a servizio
canico, ge]ido e sterile, dove e guardato della causa socialista, che trova sempre
come un anímale dalle manifestazioni pe- corrispondenza nel pubblico, come hanno
ricolose; e pasto percio in una gabbia mostrato anche le rappresentazioni vene-
con la sua cimice, ultimo e unico essere ziane. Dalle scene stile anni '20 , che an-
vivente a luí caro , e lí, oggetto di curio- davano dai disegni cubisti e futuristi cari
sita, di disprezzo e in solitudine, implora all'autore, ad un realismo caricato espres-
gli spettatori , altri esseri umani come luí, sionista, e, nella seconda parte, ad una
di raggiungerlo nella gabbia. Patetico ricostruzione fantascientifica un po' ste-
personaggo alla fine, anche se spregevo- reotipata; agli attori dalla impostazione
le all'inizio, condensa in sé, ne! pathos · cabarettistica e marcatamente clownesca,
contraddittorio del rifiuto e della pro- dai 'boys' delle riviste americane in pa-
posta, una dura denuncia, una forte sim- glietta e baf!.uette, fino alla sfilata di figu- 2I 7
patía umana e un'amara critica al pro- razioni simboliche delle reazioni umane
gresso. Tratta da una precedente sceneg- all'apparire del 'mostro ' di 50 anni pri-
giatura Pozabud' pro kamin (Dimentica ma, tutto risente forse peraltro del gusto
il caminetto) , Klop ando in scena per la un po' vecchiotto che noi occidentali ri-
prima vol ta il 13 febbraio 1929, diretta scontriamo spesso nelle cose sovietiche .
da Mejerchol 'd e Majakovskij come aiuto Gli interpreti principali erano: Andrej
regista, con la scenografia dei Kukry- Aleksandrovic Mironov e Nikolaj Gior-
niksy e di Rodcenko, con le musiche di gievic Penkov nella parte di Prisypkin,
Sostakovic. Valentina Dmitrievna Sarykina e Nina
Il regista Valentin Plucek, cuí e dovuta Grigor'evna Kornienko, Galina Michaj-
la realizzazione vista a Venezia, fu atto- lova Stepanova, Zoja Nikolaevna Zelin-
re con Vsevolod Emil'evic Mejercho]'d, skaja, Aleksei Klementievic Oveckin,
poi divenne regista , creo uno studio di Anatolij Dmitrievic Papanov; tutti bra-
recitazione, fu nominato regista del Tea- vissimi e poliedrici in veste di attori,
tro della Flotta del Mare del Nord du- ballerini, acrobati, clowns e comici , se-
rante la guerra; incontro poi il Moskov- cando la grande scuola di un teatro che
skij Teatr Satiry, che ora dirige da 25 non trova molti allievi in Italia. L'alle-
anni ed e uno dei piu piacevoli teatri di stimento era di Nikolaj Michajlovié
Mosca, con un repertorio di opere buf - Kosinzev e la musica di Anatolij Livovic
fe, commedie musicali, music-hall, satire Kremer .
drammatiche. Ma P,lucek, olti:e all'aspet-
to satírico e brillante, sente fortemente
l'impegno político e propagandistico del « Otello »
teatro, l'incontro con Majakovskij era
dunque il piu naturale e felice, in esso Gli « Otelli » programmati quest'anno
si sposano ambedue gli aspetti, e Plucek dalla Biennale dovevano essere tre ; il
ha il grande merito di aver saputo ripro- primo adattato da Gianni Balestrini e
porre in moduli attuali e accattivanti per la regia di Miklos Jancso non ha
guesto autore pasto ormai tra i classici potuto essere reali zzato , perché il regista
russ1. ungherese si e trovato nell'impossibilita
Alla sua cinquantunesima stagione, il di dirigerlo essendo richiamato in patria
Moskovskij Teatr Satiry, collettivo che per impegni improvvisi .
recita tes ti classici e moderni, si e partí- L'Otello di Meme Perlini, novita italia-
e
na, andato in scena dal 3 al 9 novem- dinaria vecchina sposa -memoria-famiglia
bre, nell'antica chiesa cinquecentesca cosl anomala e graffiante, candida e ma-
sconsacrata di San Lorenzo, aperta per la gica, e l'afasia, la desolata esasperazione
prima volta ab immemorabili, con un'af- dei personaggi, evidenziano una sostanza
fluenza insistente di pubblico fervido e di malattia, intesa come disagio collet-
curioso ( oltre 2300 spettatori paganti), tivo, ma anche la qualita non di super-
che ha riempito le gradinate in legno, ficie del lavoro di Perlini.
create espressamente nel vasto spazio in- L'Othello di Shakespeare fu rappresen-
terno. Di tutti gli spettacoli della ras- tato per la prima volta nel 1904 e s'ispi-
segna, senza dubbio questo e stato quel- ra agli Ecatommiti di Giraldi Cinthio
lo che ha destato piu scalpore e stupore. ( 1565); esso fa parte del guarto grup·
scandalizzando tanto lo sprovveduto che po delle opere shakespeariane, domina-
si avv1cmava a Shakespeare, quanto to dallo spirito della tragedia, dopo un
l'esperto shakespeariano che non vi ha primo periodo dedicato a drammi storici,
ritrovato né un nesso né una parola del il secondo a commedie piu raflinate, e il
testo originale. "Un Otello cosí scanda- terzo a tragedie d'intenso lirismo. Del
lcsamente suo", ha scritto Giuseppe Bar- periodo dell'Othello, che va da] 1600 al
tolucci nella presentazione, accennando 1608, fanno parte ,le opere maggiori,
ai consueti "viaggi perliniani per fan- come Hamlet del 1601, King Lear del
tasmi, somma irregolarita di fondo", che 1608, Macbeth del 1605-6, Anthony and
impronta tutti gli spettacoli di questo Cleopatra del 1607 e Coriolanus del
giovane regista deJl'avanguardia teatrale 1606-7, improntate alla cupa meditazio-
italiana. Dalla sua prima esperienza ne! ne sui casi di personaggi d'alto rango
2I8 1972 con Pirandello: chi ? , al T arzan prigionieri di una stretta di situazioni
del 197 3, di risonanza internazionale, e incalzanti che conduce alla catastrofe, al-
al Candare di suono giallo rappresentato la ineluttabile vittoria del male sul be-
sulla spiaggia di Pescara nell'agosto 1974 ne. Non c'e prospettiva metafisica, né
con "suprema insolenza", Perlini percor- soluzione catartica, neppure un senso alla
re se stesso con coraggiosa continuita, disperazione di questa umanita sopraf-
tenendo in nessun canto parole, e fatti, fatta dal dolore senza riscatto.
e autori dei testi . Tra tenebre e luci che Lo spettacolo realizzato dal gruppo « La
fanno parte essenziale del procedimento Maschera » di Roma, iniziava prima del·
scenico, con poverta di materiali, anzi l'inizio dello spettacolo stesso: all'ester-
riscoperta degli oggetti stessi e delle no della chiesa-teatro, un narratore rac-
persone in sé, un commento sonoro de- contava la vecchia historia del 'moro'
cisamente predominante sull'immagine, che porto a Cipro la bionda veneziana e
l'irregolarita dei modi di vedere del re- gli intrighi di Jago; entrando poi nella
gista si asprime in forme ingenue, in chiesa si attraversava un ambiente scuro
disegni, coloriture impietose e crudeli, dove dormiva una giovane donna, e suc-
"espressione di una malattia dei segni cessivamente, ne! grandioso spazio del-
collettivi, captabili onestamente soltanto l'interno. ecco il pavimento tutto co-
da una mentalita infantile". Un'estensio- sparsc di piatti bianchi, e la luce dei
ne e meditazione piu mature, la capacita riflettori radente il suolo o díetro le bel-
di manovra di una storia di fantasmi, la lissime inferriate cinquecentesche, con
dilatazione piu ricca dello spazio scenico, effetti di luce magici e misteriosi. Vestiti
"codesto respiro, codesta apertura, per- da sposa e abiti guotidiani, drappi ora
mettono di conseguenza alla stessa luce- neri ora bianchi, massi di pietra, sabbia,
tenebra di evidenziarsi per cesure irrego- granchi, corpi nudi o seminudi, rami d'al-
lari e distese e quindi concedono al sen- bero, griglie, proiezioni e materiali tra i
so del movimento di organizzarsi stru- piu grezzi ed elementari componevano
mentalmente per visioni contigue" ( e senza pretesa scenografica la scena dello
sempre Bartolucci). spettacolo, in una relazione espressiva e
L'Otello-fantasma, un negro magrissimo non solo compositiva. Il taglio infantile
e nudo, cosí irregolare sia fisicamente che dell'approccio (Venezia e descritta con
per comportamento, rannicchiato su di il disegnino di una barchetta elementa-
sé, in un angolo, in ginocchio, doloroso re) , vuole essere liberazione dalle me-
e spaventato come la gelosia, la straor- diazioni intellettua li, dal distanziamento
cntlco dal reale, dall'uso di modelli, ri- tica , psicologica e morale di Jago, la sto-
fiuto del consumo dell'immaginario, per ria privara, il fatto di cronaca nera si
vivere tutto invece come esperienza e scioglie , trasforma in materia di imma-
riuscire a sopravvivere alla propria of- gine, un puro problema di intelligenza
ferta. insieme maligna e illuminante, sordida e
Oltre ad Antonello Aglioti ( scene e co- lib era trice" .
stumi) e ad Alvin Curran ( musiche re- Decisivo per l'impostazione e la realiz za-
gistra te) hanno dato il loro entusiastico zione dello spettacolo in circostanze e per
apporto gli attori Ines Beinhauer, Ann un pubblico cosí insolito, e stato l'ap-
Collin, Chrystel Dane , Mario Esposito, porto della compagnia « Teatroggi » di
Curtís Gjonz , Nerina Montagnani, Renzo Roma , cooperativa diretta per l'occasio-
Rinaldi, Patrizia Sacchi, Enzo Turrin, ne da Gianni Serra, che ha una sua fun-
Nora Vivían. zione precipua e una scelta política di
teatro in strada, teatro d 'intervento. Dal
debutto nel campo sportivo di Pietrala-
« Othello - Cassio governa a Cipro » ta , alla estrema periferia di Roma, con
Il Mutilato di Ernst Toller; dopo il 1968
Esperimento insolito e stato anche quel- la compagnia, vivendo al mattino le lotte
lo proposto dalla Biennale alla compa- di piazza, e la sera recitando la cultura
gnia cooperativa « Teatroggi » di Roma ufficiale per la ' maggioranza silenzio sa'
di presentare per la prima volta il pro- che fuori del teatro contestava, sentí
prio problematico e difficile lavoro su l'urgenza di uscire dai luoghi e temi del-
un testo classico, dentro il grande salone lo spettacolo, dalle assi polverose, non
del Petrolchimico di Marghera, per un solo in senso materiale, degli e<lifici tea- 2I9
pubblico quasi esclusivo di 600 operai. trali. Portare il teatro per le strade, alla
A Marghera si sono avute due repliche gente, rifiutare ormai i "deserti dell'este-
il 5 e 6 novembre, quíndi le rappresen- tica", negare l'intellettuale-attore ripro-
tazíoni sono approdate il 7 e 8 agli ex duttore d'una cultura ovvia e stantia,
Cantieri Navali della Giudecca , e il 9 al mediatore del consenso , un nuovo modo
Tendone di Piazza Candiani a Mestre , di porsi di fronte al proprio mestiere:
per 2500 persone in tutto. Questo im- questi i problemi sempre piu esplosivi,
patto popolare col teatro cólto, ha susci- indilazionabili da risolvere in modi nuo-
tato ampia eco tra i protagonisti , il vi , da inventare. Scrive Cirino: "La rea-
mondo del lavoro e sindacale, tra i critici le alternativa fu di legarsi ai grandi mo-
e sulla stampa in generale. L'autore , vimenti democratici, inserirsi nelle strut-
Giorgio Manganelli, ha diretto un incon- ture di base per lo sviluppo e lo svolgi-
tro-dibattito con gli operai la sera del 5 mento di una política culturale che forse
novembre, e tutti gli spettacoli sono sta- comincia a dare i suoi frutti . Intanto bi-
ti poi seguiti da dibattiti diretti da Bru- sognava fuggire dai tradízionali tea tri:
no Cirino e da Gianni Serra. teatro di strada, teatro d 'intervento, tea-
Da! testo di Shakespeare, dramma della tro político , furono passaggi obbligati di
gelosia di Otello , Manganelli ha tratto una elaborazione culturale e política , non
il secondo títolo dell'opera teatrale: teorica, elaborazione che fu manichea ma
Cassio 9.overna a Cipro, puntanto ín- che ormai e molto piu articolata, piu
vece sull'autoanalisi problematica del- seria se in qualche modo si e riusciti a
l'animo di Jago, malvagio classico e gra- rinnovare in parte anche il pubblico dei
tuito, cui la versione tradizionale, trop- teatri tradízionali. « Teatroggi » da il
po semplicista, fa torto o lascia zone contributo alla creazione di nuove strut-
oscure. Da fattaccio di cronaca nera del- ture".
l'alta societa veneziana, la tragedia di- La cooperativa , guidata da Bruno Cirino
venta quella di un uomo al centro di ( attore popolare alla Televisione italia-
una trama ordi ta da lui stesso, di cui na per la sua interpretazione del Diario
ignora le cause e che non riesce piu a d 'un maestro, che si svolgeva appunto a
manovrare. Uno Jago 'amletico', nel qua- Pietralata , e per Dedicato ad un medi-
le i sintomi del delirio diventano stru- co), comincio a portare in giro per il
menti e complici del delitto. Scrive Man- Lazio i suoi spettacoli, dal citato Il Mu-
ganelli: "Grazie alla centralita dramma- tilato, a Gli anni del Fascismo e Viva
!'Italia .1 di Dacia Maraini; il primo fu namento di Lodovico Mamprin, ininter-
strumento di lotta elettorale e nel clima rotte attivita di animazione, allo scopo
di guerra civile di Reggio Calabria, il di scoprire e sensibilizzare un pubblico
secando ebbe 200 repliche in piccoli cen- potenziale, cercare il contatto coi guar-
tri soprattutto della Toscana, dove gia tieri, le organizzazioni di base e la scuo-
il « Gruppo della Rocca » aveva comin- la, nelle zone dove erano programmati
ciato, con il Comitato del decentramento gli spettacoli teatrali, registrare le even-
toscano, il reperimento di spazi e pub- tuali esigenze alternative esistenti nei
blici nuovi ad ogni proposta culturale. guartieri, promuovervi la formazione di
Ora « Teatroggi » si muove in tutta Ita- gruppi permanenti di riferimento.
lia, condotta da Cirino, che ne e anche A tale fine, nei sestieri di Castello, della
atto re . Giudecca e di Marghera hanno agito Lo-
Gianni Serra, regista impegnato, e mal- redana Perissinotto e Stefano Stradiotto,
ta noto per svariati e seri lavori televi- Antonio Bolognesi e Gerardo Monizza,
sivi, a meta strada tra l'inchiesta, il do- Ilse Hanl e Ennio Musi.
cumentaría e una storia. Nel 1969 per Una particolare collaborazione e stata
la serie televisiva « Storie italiane » pro- data il 9 ottobre in Via Garibaldi da!
dusse Un caso apparentemente facile, e « Théátre de Liberté » di Parigi per una
per « Teatro inchiesta N. 22 » It pro- azione di strada assai interessante, anche
cesso Cuoco!o; nel 1970, sempre per la come esempio di nuova azione dramma-
serie « Teatro inchiesta N. 24 », di res se turgica, da] titolo Storia di un operaio
La rete; e nel 1971 Progetto Norimber- emigrato e di un albero sradicato. Egual-
ga per « Teatro Inchiesta N . 29 »; nel mente si dica per la collaborazione di un
220 1972 U no dei !re, e nel 197 4 Dedica/o gruppo di studenti dell'Istituto tecnico
ad un Medico, con Bruno Cirino prota- « P. Sarpi » e del Liceo scien tífico
gonista. « G.B. Benedetti », che ha permesso
Con il pubblico attorno ad una pedana un'altra azione drammatica di strada.
centrale, al letto di Desdemona, ad altri Utili contatti seno stati presi con il Con-
luoghi secondari deputati allo spettacolo, siglio di guartiere di Castello, con il gua-
ripresi pero da un circuito televisivo in- le e stato completo l'accordo operativo,
terno, che proiettava su un grande scher- e con le organizzazioni sindacali di Mar-
mo tutte le azioni simultanee, con il ghera.
personaggio di J ago sdoppia to in uomo Anche ne! "Casermone" della Giudec-
e donna ( lui pensiero-problema, lei azio- ca, un ex convento poi divenuto caser-
ne-racconto), la realizzazione di guest'ul- ma, adattato con lamiere e cartoni ad
timo spettacolo teatrale delle manifesta- alloggio per innumerevoli diseredati che
zioni del 1974 si avvaleva d'un natura- da anni lo occupano abusivamente, vi-
lismo sovrabbondante di ornamenti, ar- vendo in condizioni indicibili, gli ani-
mi e armature, costumi sfarzosi. La re- matori hanno portato tra i ragazzi e gli
citazione, fatta con fretta neutrale, dei adulti dell'isola, anche con la collabora-
brani shakespeariani scelti e tradotti da zione di Bruno Cirino, una sollecitazione
Manganelli, poggiava sull'apporto, fra gli viva e interessata non tanto a portare
altri, di Bruno Cirino e Nicoletta Rizzi una cultura guanto a far esprimere la
nel doppio personaggio di Jago, di Paolo loro cultura, prodotto di proteste, canti,
Maleo per Cassio, di Annalisa Fierro e disegni e scritte sui muri, finzioni, reti-
Antonio Meschini, nonché di Tommaso cenze diffidenti e mutismi ostili, riassun-
Scherman e Gioia Benelli per la sceno- ti nella frase scritta tra i mattoni sbrec-
grafia, Roberto Della Casa per le azioni ciati: "Qui non si fa domande ... "
mimiche e Carla Dansi per le scelte mu- Ai Cantieri Navali invece le discussioni
sicali . con gli operai sono state piu usuali, fatte
di interventi e impressioni suglí spetta-
coli dati alla Giudecca, rivelando un
Attivita di animazione humus culturale aspro e realista di lotta
e di lavoro in un mondo di pendolari e
In particolare connessione con le mani- di 'diversi'.
festazioni teatrali si sono svolte fra il 6 I cittadini dei tre guartieri interessati
ottobre e il 17 novembre, con il coordi- hanno risposto con grande interesse alle
mlZlative, tanto da richiedere attraverso ne. Le varíe m1ziative hanno consentito
il delegato del Sindaco un dialogo per- di realizzare, per finalita di documenta-
manente, e non solo in cccasione delle zione e di studio, numerosi nastri audio-
manifestazioni della Biennale, con la magnetici e videomagnetici. (p.g.g.)
prospettiva di un lavoro a lungo termi-

Résumé Summary
La secrion Théátre, dirigée par Luca Ronconi, The Theatre section, directed by Luca Ronconi,
a eu un espace vaste, une vaste echo et une covercd a wide and remarkably valuable area as
valeur remarquable dans !'ensemble des ma- far as the w hole picture of the 1974 cvents
nifestations 1974. Elle s'est déroulée dans une is concerned . I t went on for a very long stretch
période de temps assez longue et dans des lieux of time and rcok place in different , decen-
différents, décentralisés par un choix précis tralized locations becau se of the Biennale's
de la nouvelle politique culturelle de la Bien- new attitude as regards cultural politics. From
nale. Du 5 octobre au 9 novembre, dans dix 5th Oct. to 9ch No·.r. forty-four theatrical
lieux différents , de Venise et de son territoire , sessions were organized in ten diffcrent loca-
ont été organisées 44 séances théatrales, actue]- tions in and outside Venice; they were up-to-
1es et provocatoires au niveau des contenus date and provoking borh as regards contents
(l'avortement) dans La donna perfetta ou de s (abortion . in Th e Per/ect Wloman) and form
formes ( nudité intégrale) dans Autosacramen - ( stark nakedness in the Autosacramentales).
tales. Plusieurs compagnies présentes a Venise, Many of the companies prescnt in Venice were
font d'habitude du " théatre dans la rue", et used to street-acting, which fact was decisive
cela a eu son poid décisif dans la réalisation in the realization of performances and debates
des spectacles et des débats avec le public, les with the audiencc, "dramatic animations" with
animations dramatiques avec les jeunes et les the young and discussions kindled in a working
discussions animés en milieu ouvrier. Les milieu. 1500 tickcts were sold, many people 22I
spectateurs tres nombreux ont atteint le nom- had to be sent back becausc there was a ful!
bre de 15.000 mais plusieurs d 'entre eux, house. The cost of the ticket was very cheap,
a
presque chaque séance ont du erre renvoyés , 100 lire , and different audiences that were
faute de places. Le prix du billet était tres bas , interested in thc discovery of a cultural and
100 lires, et les noveaux endroits choisis con- viable communication which had, so far, been
cernaient un public insolite tres intéressé a la considered as exclusive and open to few
découverte d'une communica tion culturelle et were reached by means cf thesc new-found
vitale considérée comme élitaire et exclusive. locations.

Le spectacle T he Tooth of Crime ( La dent du The Tooth o/ Crime, ,vritten by Sam Shepard
crime), écrit par Sam Shepard, mais refait par but reelaborated by Richard Schechner's pro-
la mise en scene de Richard Schechner avec le duction, carried out by the Performance Group
Performance Group de New York a été donné of New York, was played on 5 and 6 October
les 5 et 6 octobre au Cinéma de !'Arsenal, pour at the Arsenale Cinema. On the whole, 800
une fou]e impatiente ( 800 personnes) qui en people attended the performance, while many
partie a été renvoyée, étant donné le nombre otbcrs had to be sent away , sin ce the number
limité de places prevu pour ce genre de of persons a'lowed to enter the place was
spectacles, ou le public se dép lace souvent limited because of che audience having to be
autour et a l'intérieur des structures des décors seated among the scenary and structures. A
scénographiques. En effet une construction en two-floored construction , made of wood and
deux étages, en bois et tuyaus métalliques, oc- mcrallic tubes , was set in the middle of the
cupait le centre du parterre et les acteurs y stalls with the acrors moving in it talking,
bougeaient dedans et dessus en chantant , dan- dancing, miming, playing instrum ents as well
sant, faisant de la pantomime, jouant des as their parts . Both the performance and its
instruments ainsi que leurs roles . Le specta- actors and authors are cmb lematic models of
cle, ses auteurs, ses acteurs sont des exemples new American theatre, its new tendencies and
emblématiques du nouveau théatre américain, the rupture which carne about in 1960-70, as
des tendances nouvelles, de la rupture advenue far as · contents and language are concerned.
de 1960 au '70 au niveau des contenus et The negroes and the young upset the myths
encare davantage du langage . Les negres , les and values of the "common patrimony" of
jeunes ont bouleversé les mythes et les valeurs American society and rraditions, mychs and
du 'patrimoine commun ' de la scciété et de values which were bascd on smoothing diffe-
la tradition américaines , fondées sur l'aplatis- rences out; on the contrary this new tendency
sement des différences; cette nouvel!e tendan - is based on che division of people inro dif-
ce au contraire se fonde sur la séparation des ferent groups and languages , and on a diver-
groupes et des langages divers. Une fa~on sified way ( not so much an absurd as a
nouvelle d'employer les mots, les significations, hyper-realistic one), of using words and mean-
non absurdes plut6t iperréalistes, désorientants ings whic h are confusing because they are
parce que incompréhensibles, soulignés par le incomprehensible, stressed by the fantastic
choc fantastique de la musique Jazz et Rock: shock of Jazz and Rock music, which are a
expressions collectives. La prés ence humaine, collective expression. The same can be said
l'usage de son propre corps, l'écrasement des for human presence , the use of the body and
roles sociaux; de la rue, de la protestation the cancelling out of social roles. This sponta-
monte cette poussée spontanée qui est bient6t neous growth deriving directly from the streets
devenue un modele artistique dans les galeries, has quickly become an artistic model to be
les happenings, le Living Théatre et le Body found in Galleries, Happenings , The Living
Art. Schechner, qui dans son film Dionysus Theatre , and the Body Art. Schechner, who in
'69, a été un initiateur de cet usage du corps, his film Dionysus 69 was the initiator of that
matiere-interprete, a donné a Shepard p'.us us of the body, matter seen as an interpreter,
qu'une affinité culturelle, un iccroissement has shown his cultural aífinity with Shepard,
expressif. Il est connu aux Etats Unis pour endowing him with a greater power of
son 'théatre de guerilla' et celui de l"environ- expression. He is known in the United
nement' en tant que 'théatre dans le théá- Sratcs because of chis "theatre of guerrilla"
tre'; c'est lui qui dit: "ce n'est plus possible and "of environment" as "the thearre in the
de distinguer entre art et vie" . C'est lui qui theatre"; ir is he who says: "it is not possible
a formé le Performance Group , un collectif de to draw a distinction between Art and Life".
10 acteurs qui depuis 1967 travaille a une It is he who formed the Performance Group,
recherche-révélation progressive du corps et de a collectiv·e group composed of ten actors who,
la voix comme des instruments souples, don- since 1967, have been experimenting in display-
nant une interprétation des textes et une col- ing bodies and voices conceived as plianr
laboration créatrices et totalement libres. La instruments, and also giving a creative and
den! du crime cst le moment ou le mal vient fully free collaboration and inrerpretation of
a bout, la dent est arrachée, le gangster rué. texts. The Tooth o/ Crime depicts the moment
when evil is over, the tooth is drawn and the
Toujours au Cinéma de !'Arsenal, les 8 et 9 g~nster killed.
octobre, une piece insolite pour le gout euro-
péen ( Le nou age amoureux) a rassemblé un Le nuage amoureux ( The Loving Cloud) took
millier de personnes avec sa verve fantastique, place on 8 and 9 October at the Arsenale
pleine d'invenrions simples et colorées. Il s'agit Cinema : for European taste this is an unusual
d'une fable mythologique du pcete turc Nazim play, full of fantastic verve, simple and
222 Hikmet, qui a sa source dans la tradition colourful inventions, and it attracted about a
narrative et poétique mystique et populaire. thousand people . It is a mythological tale,
C'est la Genese du monde, de la vie: Aiché drawing from the sources of narrative, poetical,
nait dans un jardin fleuri mais Seyfi le noir, mystical and popular traditions, written by the
veur la chasser; tour s'exprime par symboles Turkish poet Nazim Hikmet. It depicts rhe
charmants . La fantaisie et l'élan juvénile des Genesis of the world, of life; Aiché was boro
acteurs, unis aux decors, aux dances et musi- in a flowery garden but Seybil the Black
ques originales, aux masques métalliques, épou- wants to chase her away; everything is
vantables et magiques, l'emploi des ombres expressed by charming symbols. The actors'
:hinoises , des diapositives, d'e!Iets sonares et imagination and youthful cnthusiasm , together
lumineux, ont créé un ensemble tres agréable. wi th decorations, original dancing and music,
L'auteur, un poete connu non seu!ement en metallic, frightening and magical masks, the
Turquie, a fait ses études en Russie ou il use of Chinese magic lanterns, sound and light
fut condamné a 25 années de détenri;rn. De la effects, created a most pleasing atmosphere. Its
ses poemes de nostalgie Paysage humain et author, a poet famous even outside Turkey,
Antologi e poétique. Le metteur en scene est studied in Russia, but he was sentenced to 25
Ulusoy Mehmet, qui a fondé en Turquie en years' imprisonment there. Hence his nostalgie
1968 le « Théátre dans la rue », militant poli- poems Paysage humain (Human Landscape)
tique agissant sur les places, dans les villages and Anthologie poétique (Poetic Anthology).
et les usines . Apres le iolpe militaire de 1971, The pro::lucer of the play was Ulusoy Mehmet,
Mehmet s'est réfugié a París avec son « Théatre who, in 1968, founded the politically militant
ouvrier » et il y fondé avec ses acteurs franc;ais « Theatre in the Streets » acted on squares, in
le « Théátre de liberté», qui débuta a saint Turkish villages and factories. In 1971 he
Denis par Légendes a venir, une autre piece was stopped by the military coup d'état and
sur la réalité de la Turquie actuelle, qui em- sought shelter in París with his « Workman's
ployait les moyens trad.itionnels du rhéatrc Teatre », where he started a « Theatre of
oopulaire. Freedom » with French actors who made their
L'équipe ces acteurs a organisé une animation debout a St. Denis in Légendes a venir (On-
théatrale avec des jeunes gens du quartier, pres coming Legend), another play on Turkish
de l'école primaire et des jardins publics sur present reality making use of the traditional
I'Histoire d 'un ouvrier émigré et d'un arbre means of popular theatre.
déraciné. The actors' équipe organized a theatrical
"animation" with young people living in the
Par 7 représentations, dans 4 endroits diffé- quarter near the Giardini, dealing with the
rents, du 14 au 18 octobre, la Compagnie du history of an immigrated workman and an
Théatre Universitaire de Ca' Foscari de Venise uprooted tree.
a donné la piece de Fabio Mauri: Che cosa e
il fascismo - Festa in onore del Generale Ernst From 14th to 18th October the Company of
Van Hussel di passaggio per Roma ( Ce qu'est the University Theatre of Ca' Foscari of Ve-
le fascisme - Fete en l'honneur du Général Ernst nice, played Fabio Mauri's comedy Che cosa e
Von Hussel de passage a Rome). Plus d'u n mil- il fascismo - Festa in onore del Generale Ernst
lier de spectateurs jeunes et moins jeunes, ont Van Hussel di passaggio per Roma (What is
pris un vif intéret a cette évocation d'un passé Fascism - A Celebration in Honour of General
récent. L'auteur du texte et de la réalisation Ernst Von Hussel Passing through Rome):
théatrale n'a pas choisi le débat idéologique ou seven performances were held in four differen t
sur les sentiments et les tensions métahistori- places. More than 1000 people both young
ques a niveau de race , d'espece ou génération; and middle-aged showed they were greatly
il a plutót fait une option lucide pour l'évoca - interested in this evocation of but recenrly
tion personne!le, émotive de visions, objets, past events. The author of the text and pro-
sons, gestes vifs, déja vécus. Le but était de duction did not choose to pursue a discussion
récréer l'état d'esprit , le climat de cette pério- concerning either an ideological trend or
de noire de l'histoire pour mettre en évidence metahistorical feelings and tensions as far as
sa superlicialité, son vide, la tautologie du Pou- race, or generations go; rather, he made a
voir, le mensonge caché dans l'ordre, la confu- c'.ear choice towards a personal, emotional
sion et l'absence culturelle, la honre et la evocation of visions, objects, sounds, live
rage d'une jeunesse dupée et trahie, mythique jestures already experienced. He recreated the
et vide. Cela est obtenu par l'auteur a travers mood and clímax of this black period of Italian
une séquence d'images , des figurations , repro - history in order to stress its inaneness, empti-
ductions de gestes, des cérémonies, parades, ness, the tauto'.ogy of Power, and the líes
discours, gymnastique, chants, hommages flo- hidden under the cover of order, the confusion
raux et défi'és de drapeaux en l'honneur du and absence of culture, the shame and range
général aUemand. Tout cela se déroulait en of mythical empty youth that was cheated and
formes géométriques, par des symétries, des betrayed. All that was achieved by the aurhor
uniformes, insignes patriotiques, tambours, dis- through a series of images, figurations, repro-
cours de Mussolini. Cette objectivation ironique ductions of jestures , ceremonies, military para-
a intéressé de fa<;on différente les diverses gé- des , speeches, gymnastic exercises, songs, in
nérations du public, mais a été sans doute un the German general's honour. The said devices
document-le~on politique tres utile. Apres le developed through geometrical shapes, sym-
spectacle, Alberto Arbasino a conduit un débat metries, uniforms, patriotic insignia, drums
avec le public sous un chapiteau de cirque le 14 and Mussolini's speeches. The diverse genera-
octobre, autour des themes du reviva! fasciste tions attending the performances were diversely
qui est a la page en littérature , au cinéma, au interested in this ironical objective presentation
22]
cabaret et dans d'autres secteur du spectacle of Fascism and, on the whole, it was an un-
e de la pres se. doubtedly useful po!itical lesson, as well as
documentary. On 14th October, afrer one of
the perfo rmances, Alberto Arbasino carried out
La donna perfetta (La femme parfaite), une a debate with the audience on the theme of
piece écrite et jouée entierement par des fem-
fascist reviva!, which is present now-a-days
me d'un groupe 'collectif' féminisre, a occupé
in literature, press, cinema, cabaret and other
a bon droit une place spéciale dans la série lields of an as well.
de spectacles de rhéatre du 1974, a cause de
l'intéret et la retentissement suscités par sa
thématique tres actuelle . Les themes éclatants La donna per/etta (The Perfect Woman), a
de la piece étaient: les problemes de la fcmme performance which was written, acted and
et l'avortement . Huit représentations ont eu directed by women only (but for two male
lieu dans les lieux de banlieue, de travail, des partners), held a particular posi tion in the
alentours de Venise et ont vu les différentes theatrical sector. I t also aro u sed a polemic
salles completes et un nombreux public ren- interese, displaying as it did feminist themes
voyé; plus de 3200 spectateurs y ont assisté, together with the problem of the penalization
participant a des débats tres polérniques , etant of abortion. Eight performances were shown
donné l'actualité angoissante des deux question in decentralized and working qual"ters, all of
proposées. Il s'agissait de l'histoire d'une them registering a ful! house , with the public
jeune fille qui, enceinte de son ami, sans having to be sent away. In all, 3200 peop!e
aucune compréhension ni aucune aide de la attended the perfomances, taking part in
famille, des amis, de la société et de son debates which, given the pressing topical
partner, cherche une interruption de grossesse subject, were rather heated. The story told
clandestine et en meurt. Ce theme, terrain d 'un of a very young girl who was put in the
dur débar en Italie et dans plusieurs nations, family way by her boy-friend; being throughly
était aussi illustré par des chansons popu- isolated in her social surroundings, without
laires, jouées a la guitare et chantées par des any sympathy from her family and help from
paysannes. En effet ces femmes simples con- her fiancé, she makes up her mind to get
naissenr depuis des siecles la souffrance, l'en - rid of the child and eventually, since she
durance, la vexation auxqueEes la générosité falls into the hands of a quack doctor , dies.
eccessive de l'amour a toujours soumis les fem- The play, based on a theme heatedly debated
mes. Et ce serait la justement , la "femme in Iraly and abroad, also was expounded
parfaite" ' L'auteur Dacia Maraini ( avec An- by means of popular ballads played with
nabella Cerliani) est connue du public italien, guitars and sung by peasants. As a matter of
mais surtout des femmes a cause de ses ceuvres fact these simple women have known for
toujours courageuses et polérniques sur les centuries the suffering and endurance which
revendications féminines. Elle fait partie d 'un the excessive altruism of !ove always imposed
des nombreux groupes qui se multiplienr on them. Therefore "the perfect woman" is the
actuellement panout: c'est un collectif de tra- one who generously sacrifies herself, accepting
vail romain « La Madda!ena » qui a une biblio- the values of a kind of society dominated by
theque, un centre de rencontres et un théatre, men. Dacia Maraini who, together with Anna-
pour un public de femmes . Cette équipe de bella Cerliani produced the performance, is
femmes courageuses a porté ses pieces fémi- known to the Italian public because of her
nistes et poli tiques parto u t en I talie; a tra- courageous and polemic works on behalf of
vers les quartiers de banlieue, les place des fernale rights. She is also one of the prominent
marchés, les petits pays du Sud, afin de dé- upholders of rhe Roman collective group « La
noncer et débattre avec de nouveaux publics Madda'ena », which was able to set up a
l'injustice et l'oppression subies par la moitié speciaJized Jibrary, a rheatre, a meeting centre,
de l'humanité depuis toujours . Le spectacle ali for the femalc public. This group of coura-
employait des moyens tres simples, en papier geous women brought their plays to various
blanc pour le décor et les habi ts, et des I talian regio ns, popular quarters, market squa-
masques symboliques de paysannes et d'ani- res, lirtle villages in the South, with the end
maux. of stating and discussing feminist problems
with new audiences. Very simple means, were
Du 17 au 20 octobre, au théatre du Palais used for the play, such as white paper far
Grassi, a eu lieu la premiere mondiale d'une decorations and costumes, and symbolic rnasks
ceuvre déconcertante et originale, L'impuro of peasams and animals .
folle ( Le fo] impur) suivie par un public de
1600 personnes; deux débats dirigés par Pao'.o On 17th and 20th October, at the Palazzo
Castaldi et le psychiatre américain Morton Grassi Theatre, the performance of L' Impuro
Schatzman, ont complété la compréhension de folle (An Impure Madman), an original and
cette piece difficile. En effet peut erre le texte disconcerting work, was shown for the first
a-t-il été le plus complexe de tous ceux qui ont rime in the world: 1600 people attended it
eté presentés par la section théatrale de 1974, altogether; two debates respectively held by"
étant compasé de plusieurs plans superposés, Paolo Castaldi and the American psychiatrist
examinant le meme probleme: les obsessions Morton Shatzman, helped to clarify this some-
paranoiaque d'un austere monsieur qui devien- what difficult play. In fact this work, composed
dra une femrne. Le texte de base était Mé- as it was of many superimposed levels dealing
moires d'ttn malade de nerfs, de Daniel Paul with the same problem, was the most difficult
Schreber, juge a la court d'Appel de Dresde, one presented in the 1974 theatrical section.
224 qui de 1893 a 1911, vécut lucidement le tour- It dea 1t with the paranoic obsessicn of a
rnent de son anornalie parmi des délires d'an- gentleman who evenrually turns into a woman.
goisse et de volupté . Elias Canetti lut par The earliest text was Mémoirs d'ttn malade de
hasard ce texte et il fit une analyse subtile ner/s, by Daniel Paul Schreber, a judge belong-
dans Mass und Macht, du lien étroit entre pa- ing to the Dresden Court of Appeal; from
ranoia et pouvoir ( nazi e). 1893 to 1911, he lucidly lived the rormcnt of
L'histoire de Schreber a é té objet d'étude et his anomaly out, steeped in anguished and
de polémique aussi, de la part de Freud, Y oung voluptuous fits of delirium. Elias Canetti hap-
et Lacan, du psychiatre américain Schatzman pened to read it and acutely analysed it in
dans un essai critique sur la famille et de Mass und Machi, examining the tight link
Deleuze et Guattari dans leur Anti-Oedipe. existing between paranoia and power (Nazism).
Roberto Calasso, intéressé par cette histoire, a Freud, Young and Lacan were interested in
écrit un roman, et enfin Giorgio Marini en a Schreber's history, as well as Schatzman, who
fait cette adaptation théatrale, au charme téné- dealt with it in a critica! essay on family;
breux presque hermétique, quoique la réalisa- also De!euze and Guattari studied ir in their
tion eri soit colorée et sonare . En effet ce Anti-Oedipe. Roberto Calasso wrote a novel
spectacle aux racines psychanalitiques, articulé about ir and, finaily, Giorgio Marini adapted
a la fa~on cornplexe, fantastique et confuse it for the stage, achieving a play charged with
d'un cauchemar, subjugue le public par son dark, almost hermetic fascination, even if its
malaise et son charme . production is one ful! of sound and colour.
Le décor de Giorgio Finocchiaro a un poids As a matter of fact this work, rooted in
décisif dans la réalisation et la compréhension psychoanalysis, and developing through con-
du climat de rupture fin de siecle ( une coupo- fused, complex and fantastic proceedings
le et une architecture classique renversées, typical of nightmares, enveloped the audience
comme l'ernpire de Fréderic de Prusse en dé- up in an atmosphere imbued with charm and
cadence). Le final en Music-Hall du juge uneasiness. Giorgio Finocchiaro's scenography
transformé en capricieuse jeune filie, nous weighed heavi ly both on the staging and
harcele et bouleverse, par la révélation en comprehension of the atmosphere of rapture
images des pulsions obscures et cachées dans typical of the end of the century ( with a
les royaumes ancestraux de tout hornrne . dome and classical architecture upturned just
like Frederich of Prussia's decaying empire).
Au théatre La Fenice, accueillant 2500 specta- The Music Hall finale, showing the judge
teurs en trois séances, les 29 et 30 cctobre, a transformed into a capricious young girl,
été donnée la premiere mondiale du spectacle strikes and upsets us by reveal ing darks pulsa-
chora! créé par Víctor García sur des textes tions, hidden deep clown in cur ancestral
de Calderón de la Barca, Autosacramentales. reg1on.
Les 80 Autosacramentales ont été écrits par
Calderón a partir de 1653, pendant trente ans On the 29th and 30th October, at the Fenice
de sa vie, pour les fetes du Corpus Domini, sur Theatre, the Autosacramentales were present-
des arguments de philosophie, de théologie, de ed for the first time in the world . The play,
mythologie, de l'Ancien et du Nouveau Testa- which was a chora! performance conceived by
ment, des faits histor iques et des légendes. Víctor García as based on Calderón de la
L'emploí de machines théatrales , de la mus í- Barca 's texts, was shown three rimes with 2500
que, des décors tres riches, parvenaient a people attending it. The 80 Autos aeramentales
transformer des sujets abstraits et austeres en were written by Calderón from 1653 onwards
un spectacle charmant et populaire. Cela faít in occasion of Corpus Christi celebrations;
des Autosacramentales un exemple magnifique their composition extended over a period of
du théatre exenticllement espagnol, religieux 30 years of the author's life, and they <leal
et baroque du "Siglo de oro" .. Juan German with philosophical, theologícal and mythological
Schroeder a choisi certaínes parties de la se- subjects, themes drawn from the Old and the
conde version de L a vida es sueño et de El New Testament, legends and historical events.
gran teatro del mundo et d'autres pieces ¿e The use which he made of theatrícal machi-
Calderón. Víctor García, metteur en scene ner y, music and very rich decorations was such
argentin, a créé ce spectacle avec une grande as ro transform severe and abstraer subjects
force inventíve qui prévoyaít un gros oeil d'ap- into fascinating popular material as far as a
pareil photographíque , symbole du regard du performance is concerned, which caused the
haut et du dehors sur le monde et l'humanité. Autosaeramentales to be a beautiful example
Des accidents arrivés plusieurs fois ont tou- of Spanish theatre, religious and baroque ,
jours empeché la réalisation de ce décor et ont belonging to the " Golden Century". Juan
obligé García a changer la mise en scene et German Shroeder chose certain passages from
l'idée meme de ce spectacle. La version réa!isée the second version of La vida es sueño and
a Venise a été done la premiere mondiale de [l gran teatro del mundo and other plays
cette piece, sans aucun décor ni habits pour by Calderón de la Barca. Vicror García, an
les acreurs (leur nudité complete avait ín- argentine producer, conceíved this play as
quiété l'autorité judiciaire, qui a exigé de voir domínated by a huge phorographic eye, which
le spectacle avant de donner son visa). Dans would symbolize a way of looking at the
la scene vide, des corps nus a l'aube de world and mankind from outsíde as well as
l'Univers se reveillaient, b :mgeaient, dansaient, from above. Various mishaps chanced to hinder
s'entrela~aient et luttaient entre cux, parmi des the carrying out of the scenography, so that
jeux de lumiere, des récits et des chants aux García was obliged to change both the produc-
échos universels. La compagnie de Ruth Esco- t ;on and the very idea upholding this perfor-
bar de Sao Paulo , travaille depuis 1961 avec mance. Actually, the performance in Venice
García qui meme dans ses réalisations les plus was rhe world's first performance of the play, 225
fameuses, comme Le balean de Gen et, Le cime- without any decorations or costumes for the
tiere des voitures d' Arrabal et Yerma de Lorca, actors ( their stark nakedness had caused sorne
a toujours cherché a transformer l'espace scé- qualms to the judicial authorities and they
nique avec des machines, des techniqucs inso- asked to see rhe performance befare giving
lites et d'une forte richesse symbolique . their visa). On the empty stage, naked bodies
woke up at the dawn of the Universe , mur-
muring, dancing , flinging themselves about and
2500 spectateurs ont applaudi, au rhéatre La
fighting one another, among sounds and light
Fenice, le soir des 1 et 2 novembre, Klop ( La
tricks endowed with universal echoes. Ruth
punaise), cette piece russe célebre, dont la tra-
Escobar's company, from Sau Paolo, has been
duction était transmise par des écouteurs distri- working since 1961 with García, who, even
bués a tous. Majakovskij, avec ses themes in his most famous achievents, such as Genet's
sociaux et politiques, nourris d'une critique Le balean, Arrabal 's L e cimctierc des voitures
subti!e et humoristique, a acquis de plus en and Lorca's Yerma, always tried to transform
plus un succes solide. L'actualité de son stage space by machiner y, ununsual technique ,
observation de la vie de tous les jours, des and grcat symbolic richness.
défauts des hommes, sa fai;:on d"'affirmer en
niant" Et sa passion politique exprimée par
des formes populaires, faciles et agréables, ont On the lst and 2nd November, at La Fenice
fait de !ui jadis désapprouvé, un maitre du Theatre, 2500 peop!e applauded Klop ( The
théatre russe contemporain . En effet l'opti- Bedbug), a most famous Russian play; the
misme ¡:le sa propagande souriante et éclatanre, public was able to follow the dialogue by
les solutions positivcs ¡:roposées, le choix de means of earphones through which a translation
faire de son théatre une tribune , s'accordent a of the play was given. Majakovskij can be
l'éthique communiste. Majakovskij a écrit Klop said to have acquired a more and more stable
en 1928, d'apres une premiere idée Pozabud' success through his social and política] themes,
pro kamin (Oublie la cheminée), il l'appelle imbued, as they are with a sharp criticism
'comédie fantastique' car elle parle d'un futur full of humour. The up-to-dateness of bis
lointain, 1978, ou un homme hiberné, se réveil- observation of evcry-day life, man 's faults, of
le dans un monde trop changé pour pouvoir y his way of "ailirming by denying " and his polí-
survivre. Exprimant une condamnation des tica! passion, expressed by pleasant , easy and
petits bourgeois, mais aussi de la société techni- popular forms, caused him to become a leader
que trop rationnelle et inhumaine, dans la of conremporary Russian theatre. As a matter
pieceon passe du mépris de Prisypkin bon-hom- of fact, the optimism of his smiling and showy
me mesquin , a la pitié pour ce pauvre homme propaganda, his proposing positive solurions,
survivant dans un monde cruel et inhospitalier. his choice of making a tribune out of his
Tout cela est articulé sur le plan théatral par theatre , fell in tune with communistic ethics.
le grotesque, les clowns, les mymes , le caba- Majakovskij wrote Klop in 1928 , after a first
ret, la dance et la musique, au fond populaire, att empt called Pozabud' pro kamin (Forget
mais par un langage soigné Et beau. La pre- the Way), and spoke of it as "a fancy
miere répresentation en 1929 était dirigée par comedy" since it deals with events taking place
Mejerchol'd et Majakovskij, avec le décor des in far-away 1978, when a man who has been
Kukryniksy et Rodcenko, et les musiques de hiberning wakes up to finds himself in a
Sostakovic; a Venise le metteur en scene world changed too much to allow him to
était Valentin Plucek , directeur depuis 25 an- survive . In the play there is a condemnation
nées du Moskovskij Teatr Satiry, qui unir of the middle-class as well as of the technical,
l'engagement politique et le naturel heureux too racional and inhuman society; so much
de Majakovskij. Cette édition au décor futu- so, that from despising Prisypkin. a mean
riste et cubiste, entre le réalisme et le symbo- person, one is made ta pity him as a poor
lisme, parvient tres heureusement a proposer man who has survived in a cruel, inhospitable
Majakovskij aux spectateurs d'aujourd 'hui. warld. On a theatrical leve!, all this developed
through the grotesque brought about by
En 1974, la Biennale avait en programme de clowns, mimes, cabaret, dancing and music,
présenter trois Otellos, le premier adapté par basical!y popular, but distinguished by a
Gianni Balestrini et avec la mise en scene beautiful, cultivated language. The first per-
de Miklós J ancsó n'a pas été réalisé, ] ancsó formance was produced by Mejerchol'd and
étant retenu en Hongrie par des taches im- Majakovskij , with the scenography by Kukry-
prevues. L'Otella de Meme Perlini, nouveauté niksy and Rodcenko, and Sastakovic's music;
italienne, a été donné du 3 au 9 novembre in Venice, che praducer was Valentine Plucek,
dans une ancienne église du XVI siecle, fer- who, for 25 years, has been leading the
mée depuis longtemps, S. Lorenzo, avec un Maskavskij Teatr Satiry; he, like Majakovskij,
public tres curieux de 2300 personnes qui unites political intereses with natural gaiety.
a rempli les marches en bois montées pour This performance very happily presented Maja-
les spectateurs. Ce spectrc 1e du jeune metteur kovskij to the public again and was characceriz-
en scene de l'avant-garde icalienne a fait le ed by cubistic and futuristic decorations , mid-
olus de bruit et de scanda'e, au sens culture!. way between realism and symbolism.
En effect le texte de Shakespeare de 1604
disparu, la piece italienne est toute autre chose. In 1974, che Biennale had planned to present
Perlini a fait déja des remaniements sembla- three Othellos; the first one, adapted by Gio-
bles dans Pirand ella, chi? en 1972, Tarzan aux vanni Balestrieri and produced by Miklós
226 échos internationaux en 1973 et Candare di Jancsó, cauld not be carried out since Jancsó
suana gialla, joué sur la plage de Pescara en was hindered by a sudden engagement in
aout 1974. La désacralisation n'est pas seule- Hungary. From the 3rd ta the 9th November ,
ment a l'égard des mots, mais aussi des person - at St . Lorenzo's, a XVIth century church which
nages qui disparaissent dans leur role original , had been closed and decansacrated long ago,
pour vivre une vie et des significations auto - Otella, the play by Meme Perlini, was
nomes. On voyait done un Otello negre et performed attracting 2300 people altogether.
mince, tapi dans un coin , épouvanté et muet , In a cultural sense, this performance put on
une Desdémone vieille petite femme bavarde , the stage by a producer belonging to Italian
aui raconte des histoires familiales, et d'autres avant-garde caused the utmost ado and scandal.
figures emblématiques et femmes et d'hommes As an actual fact, the Shakespearean text can
souvent nus; des enfants, un chat, des crabes, be said ta have throughly disappeared since the
un arbre déraciné, des pierres, un vieux lit en Italian play is something completely different.
fer, du sable, des assiettes par terre, des draps Perlini had proceeded much in the same way
noirs et blancs, des habits droles et quoti- in 1972 with Pirandella Chi? (Pirandello
diens, des jeux de lumiere et d'ombres projetés Who ? ) , 1973 wi th T arzan, a work known
du sol a travers les anciennes grilles de l'église, and discussed on an international leve!, and
faisaient un décor inquiétant, au charme étran- Candare di suana gialla ( Yellow-sounded
ge. Une histaire de fant6mes, exprimée par Candaur), p:ayed in Pescara on August 1974.
des moyens et des dessins projetés de style Perlini does nat use deconsacration only as
enfantin , car seul un enfant sait voir, respecter far as words go, bu t characters as well, so
et révéler "la maladie des signes et le malaise that they abandan their original roles to live
collectif" loin des médiations intellectuelles et a life imbued with autonomaus meanings. In
de l'épuisement de l'imaginaire. this way, one saw a thin , black Othello,
crouched in '¡¡ comer, frightenend and speech-
C'est une expérience insolite que celle pro- less, an old, chatting Desdemana, telling fa.
posée par la Biennale a la compagnie « Tea- miliar stories, and ather, aften naked emble-
troggi » (Théatre d'aujourd'hui), dirigée par matic figures; there were children, a cat, sorne
Gianni Serra, de présenter pour la premiere crabs, an uprooted tree, an old ironbed, sand,
fois un remaniement d'un texte classique dans dishes on the íloor , black and white cloths,
une usine de Marghera, daos un chantier naval funny and ardinary castumes, light-and-shadow
et sous un chapiteau de cirque , devant 2500 tricks projected through the o:d gratings of
personnes: Othella - Cassia gaverna a Cipra the church, which ali constituted the disquiet-
(Cassius gouverne a Chypre) . L'auteur a cher- ing scenography af this performance, charged
ché aussi des confrontations et des débats avec with strange fascination. A story of ghosts,
le public, qui se sont révélés des vérifications expressed by designs projected and drawn in a
indispensables pour le nouvel impact avec un childish style since only a child can see, revea!
public nauveau. Tandis que le texte de Sha- and respect "the illness of signs and callective
kespeare est centré sur la ja:ousie d'Otello, spleen", faraway as he is, both from intellectual
dans l'adaptatian de Giorgio Manganelli, c'est meditations and the exhaustion of imagination.
la méchanceté de Cassius qui est au centre
avec l'auto-analyse de Jago. C'est un person- An unusual experiment, Othella - Cassia go-
nage prisonnier de trames sans issue , ou un verna a Cipro (Cassius Governs at Cyprus)
événement de chronique noire devient tln pro- was proposed by the Biennale to the company
bleme de conscience et d'intelligence. La réali- of « Teatroggi », directed by Gianni Serra,
sation assez complexe, se développait sur une consisting in an attempt to present a readapta-
scene centrale et dans des endroits différents, tion of a classical text to 2500 people, at one
dont l'action contemporaine était reprisé et of Marghera's factories, in a naval dockyard
projetée sur un grand écran; un décor d'armes, and under a circus marquee. The author looked
insignes, armatures et d'habits tres riches, des out for confrontation and debates with the
personnages symboliques, Jago double {femme public, which turned out to be indispensable
et homme: action et pensée), des actions cho- for the verification of new contacts with new
réographiques, ont fait de cette piece corn;:ue audiences. Whilst Shakespeare's play was based
pour un public ouvrier un spectacle en réalité on Othello's jealousy, Cassius's wickedness and
assez diflicile meme pour un public cultivé. J ago's self-analysing are at the core of Giorgio
Pourtant la compagnie « Teatroggi » a une tra- Manganelli's readaptation. Jago is depicted as
dition de spectacles populaires remarquable, tar a prisoner of his own, ravelled intrigues, while
elle travaille a Rome depuis des années, mais an event belonging to crime news is turned
des 1968 elle a porté son théátre dans la rue, into a problem of conscience as well as of
la banlieu, les régions italiennes, choisissant cleverness. The play, a very complex one, was
surtout des pieces politiques et des problemes performed on the central stage as well as in
sociaux; Bruno Cirino, l'acteur principal et different locations, where the action was being
animateur du groupe collectif, joue de préfé- contemporarily developed, shot and projected
rance ces roles a la télévision italienne. Des la on a big screen; a scenography consisting of
Contestation '68, la compagnie s'est interrogée arms, insignia, cuirasses and very rich costumes,
sur la fonction du théácre, sur le role profes- symbolic characters (Jago rendered two-sided,
sionel de l'acteur et sur la valeur de cette re- ma!e and female, action and thought), choreo-
production d'une culture r~ue et traditionnelle, graphic actions, made of this play, which had
sur la recherche d'un public nouveau et dispo - been conceived for an audience composed of
nible. C'est dans cet itinéraire que « Teatrog- workers, a work which would prove very
gi » a cherché cette rencontre-essai avec les difEcult even to a learned public. In spite of
ouvriers de Marghera, le Groupe de travail that, the company of « Teatroggi » can boast 227
pour les rapports avec l'école de la Biennale of a tradition as far as popular works are
a fait a ce sujet des rencontre-enquetes, qui ont concerned, since it has been active in Rome
donné comme résultat le refus des ouvriers a for many years; since 1968, th e company
l'égard d'un théátre qui est leur offert spora- brought theatre into the streets, quarters,
diquement, auquel ils n'ont aucune habitude I talian regions, choosing political plays and
et meme a l'égard des gens cultivés, s'inté- social problems as its main subjects; Bruno
ressant a eux de temps en temps. lis ont pré- Cirino, the principal actor and animator of
féré le tournage d'un film sur la réalité de the collective group, likes playing these roles
leur vie quotidienne et de travail. on Ita!ian television best . Since the 1968
Protest, the company has been searching for
the function of theatre, the professional roles
Lodovico Mamprin a été le coordonnateur de of actors, the value of reproducing an inherit-
nombreuses activités d'animations théatrales
ed, traditional culture and for a new public.
qui ont eu lieu entre le 6 octobre et le 17 no- The Working Group of the Biennale, concern-
vembre, en connexion avec les spectacles de ing itself with the relations with schools,
théatre de la Biennale 1974. Dans le but de organized sorne meeting-inquiries which result-
découvrir et sensibiliser un public potentiel, ed in a refusal on the workers' part of theatre
de chercher des contacts avec les quartiers, les as proposed to them from time to time, also
organismes de base, les écoles des lieux ou beca use they are not accustomed to it at ali.
les spectacles de théatre ont été donnés, de Also intellectual people taking interest in them
cueillir les exigeances de choix alternatifs but sporadically, were criticized. They preferred
existants dans ces milieux et susciter des grou- the shooting of a film on their everyday life
pes permanents de référence, Loredana Peris- and work .
sinott0, Stefano Stradiotto, Antonio Bolognesi,
Gerardo Monizza, Ilse Han! et Ennio Musi
ont agi dans le "sestiere" de Castello, dans From the 6th October to the 17th November,
l'ile de la Giudecca et dans la ville industrielle activities of dramatic "animation", co-ordinated
de Marghera. Une collaboration toute particu- by Lodovico Mamprin, were carried out in
liere a été donnée par le « Théátre de Liber- connection with the theatrical events; they
té » de París, a une action dramatique dans les were set up in order to discover and draw a
rues avec la participation des écoles et des gens new public, and to get in touch with schools,
de Castello. Dans un vieux couvent délabré de basic organizations and the inhabitants of
la Giudecca ( "Casermone") ou une foule various quarters, whilst the alternative needs
d'exclus vi t depuis la guerre dans des condi- existing there could be singled out and the
tions epouventables, l'équipe d'animateurs avec coming into being of datum-permanent groups,
la collaboration de l'acteur Bruno Cirino, ont promoted.
porté une vive provocation a l'expression, a la To that end, Loredana Perissinotto, Stefano
protestation chantée, peinte, hur!ée ou muette, Stradiotto, Antonio Bolognesi, Gerardo Moniz-
bien plus qu'un apport culturel. Dans les za, Ilse Han!, Ennio Musí carried out their
chantiers maritimes, les ouvriers ont pris part work in the Castello, Giudecca and Marghera
a des débats sur les spectacles auxquels ils districts. On 9th October the « Théatre de
avaient assisté, expriman! un sens pénétrant et Liberté», from Paris, street-acted a new dra-
cru de la réalité. Ces publics noveaux ont matic action, The Story of an Immigrated
esprimé leur intéret a une participation plus Workman and an Uprooted Tree, in Vía Gari-
vive mais plus continue aux événements de baldi. Groups of students also contributed to
cette espece, non seulement a l'occasion des the activities with another piece of street-
manifestations de la Biennale. Ces activités ont acting, while useful relationships were main-
ete enregistrées sur bande magnétique et tained both with the Quarter Council of
videotape. Castello, and Marghera trade-unions .
With Bruno Cirino's collaboration , sorne acti-
vities were performed at the Giudecca in the
so-called "Casermone", a building now-a-days
abusively lived-in by numberless destitute per-
sons . Said activities were meant to reveal
these people's culture, made of songs, protest,
inscriptions on the walls, etc. On the other
hand, the discussions held at the Cantieri
Navali, showed the workers' realistic and harsh
cultural · humus, wh ich they gained through
their work and struggles .
The inhabitants of said quarters were greatly
interested in the initiatives, so much so that
they asked, through the Mayor's representative,
that the activities become permanent. As
regards the activities, many video and magnetic
tapes were recorded.

228
Manifestazioni cinematografiche

Il programma del settore Cinema e continuara poi con una sezione di pro-
spettacolo televisivo della Biennale, di- poste per un arricchimento culturale del-
retto da Giacomo Gambetti, si e svolto l'offerta cinematografica, che ha compre-
quotidianamente e ininterrottamente dal so, tra l 'altro , film a soggetto e a carat-
12 ottobre al 17 novembre, con molte- tere documentario, e tre lungometraggi
plici appuntamenti quotidiani, fino a un e un cortcmetraggio del regista francese
massimo di 18 programmi giornalieri in Paul Vecchiali, che ne -hanno costituito
12 locali di proiezione. la personale completa. Una sezione, con
I luoghi che hanno ospitato le manife- proiezioni e dibattiti e stata dedicata al
stazioni sono stati assai numerosi: si tema « Donna e cinema »; nei giorni se-
sono infatti u tilizzati, per proiezioni e guenti sono stati anche presentati alcuni
dibattiti, a Venezia le sale dei cinema esempi di telefilms tedeschi e una sezio- 229
Moderno, S. Margherita, Olimpia, il tea- ne monografica dedicata al recente cine-
tro La Fenice, il tendone di campo S. ma svizzero, guest 'ultima in collabora-
Polo, la sala Grande e la sala Volpi del zione con la Mostra Internazionale del
Palazzo del Cinema al Lido, il cinema Cine.ma Libero di Porretta Terme, la
dell'Isola di S. Giorgio; a Mestre le Commissione Cinema del Comune di
sale dei cinema Agora-Mignon e Pia- Bologna e il gruppo interregionale del
ve, il tendone in piazzale Candiani; a Sindacato Nazionale Critici Cinematogra-
Marghera il capannone del Petrolchimi- fici I taliani.
co. Complessivamente sono stati vendu- Nell'ambito della sezione delle « Pro-
ti 38.648 biglietti, ma la consistenza del poste culturali » ha avuto luogo, in par-
pubblico e da considerarsi notevolmente ticolare, un convegno dedicato ai proble-
superiore a guesta cifra, data la ripetuta mi tra industria e cultura, cvviamente
affluenza dei critici e dei giornalisti ac- con riguardo soprattutto al cinema. Alle
creditati, e anche alcune proiezioni gra- Associazioni degli autori cinematografici
tuite. I films in programma sono stati e stato offerto di farsi promotrici della
147, per un totale di 250 proiezioni , realizzazione di brevi brani filmati su
senza contare alcune proiezioni straordi- un tema vasto e variamente articolato,
narie collaterali curate da altre organiz- e alcune giornate seno state dedícate al
zazioni. Sono stati tenuti 66 dibattiti, Cinema cooperativo. Il settore ha infine
5 incontri, 2 convegni; per illustrare le presentato una retrospettiva dedicara a
singole sezioni e documentare il mate- Luis Buñue l, comprendente i film girati
riale presentato sono stati pubblicati a dal regista in Messico dal 1946 al 1954,
cura dell'Ente 1O quaderni informa ti vi. il film di Dalton Trumbo Johnny Got
Il settore si e aperto con una sezione His Gun, il documentario televisivo
dedicara ad alcune testimonianze filmare Chung Kuo - Cina, e alcune seguenze di
di cronaca cinematografica e televisiva Professione: reporter di Michelangelo
su! fascismo in Europa nel 1973-1974, Antonioni.
con dibattito tra pubblico e autori, e
con una serie di film sull' America Latina
presentati da due delle associazioni cul- Cronaca sul fasc ismo
turali di base, l' ARCI e la Federazione
Cineforum, che proseguiva il discorso La sezione « Cronaca sul fascismo 197 3-
gia avviato sul Cile. La manifestazione e 197 4 » ha avuto svolgimento dal 13 al
19 ottobre, e, in ripresa, dal 9 al 12 oggi, con interviste ad Almirante, Rauti,
novembre, presso i cinema S. Marghe- Borghese, Birindelli e ad iscritti al MSI.
rita e Moderno a Venezia, il cinema Pia- Ancora, il Circolo del Cinema di Brescia
ve a Mestre, il tendone in campo S. ha proposto Citta di Brescia, realizzato
Polo a V enezia e il Palazzo del Cinema da Titti Secchi, Pasquale Mantini, Lidia
al Lido. La selezione, che ha raggrup- Zorat. Prendendo le mosse dal 28 mag-
pato films realizzati in Europa nel bien- gio, subito dopo la strage, il filmato il-
nio 1973-1974, e stata operata in colla- lustra gli avvenimenti del 29-30 maggio,
borazione con l'Archivio Nazionale Ci- quando gli operai stessi controllarono
nematografico della Resistenza di Tori- Piazza della Loggia mentre si sussegui-
no e ha compreso sia documentari con- vano cortei, delegazioni e l'omaggio indi-
cepiti per il pubblico televisivo, sia do- viduale e anonimo della citta, e le varie
cumentari realizzati da piccoli collettivi cerimonie funebri e commemorazioni che
di controinformazione, fortemente poli- si prolungarono fino alla seconda meta
ticizzati. In essa sono stati presentati ma- di giugno. Dei fatti di Brescia si e oc-
teriali, documenti e riflessioni sul fa- cupato anche il Centro nazionale Audio-
scismo europeo di oggi, visto nelle sue visuale delle A.C.L.I. di Brescia con I
origini, relazioni e fenomeni essenziali, funerali di Piazza della Loggia.
con particolare riferimento al neo-fasci- La Resistenza greca e stata illustrata da
smo italiano, francese, spagnolo, inglese, Altri seguiranno di Silvano Agosti e da
e ai regimi dittatoriali di destra della Qui Politecnico di Dimitri Makris; in
Grecia e del Portogallo. questo secando film vengono raccontati
Nell'ambito della sezione, il Centro do- gli avvenimenti svoltisi fra il 14 e il 17
230 cumentazione cinema e lotta di classe di novembre 197 3, quando gli studenti oc-
Roma ha proposto il film Difendersi dai cuparono il Politecnico di Atene, lan-
fascisti non e reato, relativo al rinvio a ciando il loro messaggio di liberta alla
giudizio di Giovanni Marini, accusato di popolazione. Il film, realizzato in 16
av.er ucciso a Salema nel luglio del 1972 mm ., e composto in parte da materiale
un fascista che lo aveva aggredito. Il documentaría girato dagli stessi studen-
film si articola in tre momenti: nel pri- ti del Politecnico, integrato con mate-
mo si contesta la ricostruzione dei fatti riale girato a Milano dal regista, con la
sostenuta dall'accusa, nel secando si esa- partecipazione della Cooperativa cinema
mina il fenomeno fascista colto nel tes- democratico, della Coverfilm, di movi-
suto economico -sociale ·della citta di Sa- menti e organizzazioni democratiche ed
lerno, nel terzo si descrive la vita di an tifascis te.
Giovanni Marini in carcere. Della situazione greca si e occupato an-
Il Circolo Ottobre - Centro Nazionale che il fil~ girato dallo Slon-Gruppo In-
di Coordinamento di Roma ha proposto dipendente del Cinema Militante, On
invece con MSI fuorilegge materiali ri- vous parle de Grece: ce n'est qu'un
guardanti la questione della messa al début, primo film girato clandestinamen-
bando del MSI; dato che il materiale te nella Grecia di Papadopoulos. Inol-
non era ancora stato montato, gli avve- tre, la sezione ha presentato il lavara del
nimenti citati sano stati presentati sotto Collettivo « Cinema Rouge », Le charme
forma di sequenze cronologiche, alcune discret de la democratie bourgeoise, at-
gia viste, altre inedite, sul fascismo e torno al problema della repressione e del
sui suoi personaggi di questo dopoguer- passaggio pacifico al socialismo in Fran-
ra. L'Unitelefilm di Roma ha presentato cia e in Italia in particolare e nel mondo
alcuni film tra cui I giorni di Brescia, in generale, alcuni filmati della Thames
coordinamento di Luigi Perelli, realiz- Television, sulla situazione política spa-
zazione dei Gruppi Audiovisivi delle Fe- gnola, portoghese e greca, e il film Itali-
derazioni del PCI di Bologna e Napoli, cus di G.B. Bernag01Z:zi,che ha ricordato
e Nostalgia del dinosauro, di Paolo Pie- la strage avvenuta la notte del 4 agosto
trangeli; il primo si riferisce all'atten- sulla Firenze-Bologna.
tato dinamitardo che il 28 maggio 1974 Del fascismo in Spagna si e occupato il
ha insanguinato la citta di Brescia a Piaz- « CISE - Comitato di Informazione e
za della Loggia, il secondo ha proposto Solidarieta con la Spagna », con tre ope-
un'inchiesta sull'identita dei neo-fascisti re realizzate clandestinamente e destina-
te allo stesso pubblico spagnolo, rispet - se; 11 Marzo 1972, di Romano Frassa
tivamente Lucha obrera in Espana, cro- del Collettivo cinema militante di Mila-
nache di manifestazioni e scioperi anti- no; Milano: uccisione dell'agente Mari-
franchisti nel 1974, Presos, realizzato no, e Attentato alla Questura di Milano,
con immagini prese nelle prigioni spa- della Unitelefilm, Roma; MSI fuorilegge
gnole, e Iº Maggio 1974: Barcellona . del Circolo Ottobre - Centro nazionale
Il film L' Af riquea vendre, di Mari e di coordinamento Roma; La strategia
Claire Le Roy, ha proposto un confron- delle bombe, Sciolto « Ordine Nuovo »
to fra due epoche: gli anni trenta e gli e La strage di Brescia, realizzati dalla
anni settanta, prendendo come "campio- Radiotelevisione italiana; Afrique a ven-
ne" due Esposizioni francesi, l'una del dre, di Marie Claire Le Roy.
1931, a Parigi - Bois de Vincennes, nel- Della sezione « Cronaca sul fascismo »
l'apogeo dell'imperialismo coloniale, l'al- faceva anche parte un programma di
tra del 1974 (la Fiera annuale di Pa- videotapes che e stato realizzato al ten-
rigi). L' atteggiamen to dei francesi nei done in campo S. Polo a Venezia il 17 e
riguardi dell' Africa non vi appare cam- 18 ottobre: sono state presentate le se-
biato: essa risulta in quest'opera un im- guenti realizzazioni: Un anno di lotte al
menso parco folkloristico in vendita. fascismo a Torino, e Funerali a Mario
Da « Stasera G7 », il 'rotocalco' della Lupa, del Collettivo cinema militante di
Radiotelevisione italiana, sono stati trat- Torino; No alta tregua, del Collettivo ci-
ti infine alcuni servizi riguardanti disor- nema militante di Milano; Strage a San
dini e attentati ad opera dei fascisti. Benedetto Val di Sambro, realizzato dal
Nella sezione sono stati presentati com- Gruppo Audiovisivo PCI di Bologna .
plessivamente i seguenti films: La Victo- Numerosi dibattiti sono seguiti alle varíe 23 r
ria di Peter Lilienthal ( Film Verlag der proiezioni; vi hanno partecipato autori e
Autoren, 1973), presentato anche nella pubblico, quest'ultimo quasi sempre
sezione« Film, Conoscenza e diba ttito »; composto da giovani e da giovanissimi;
Qui Politecnico, regia di Dimitri Makris; particolarmente vivaci e animati sono
Citta di Brescia, del Circolo del cinema stati gli incontri tenutisi a Venezia alla
di Brescia; I giorni di Brescia dei Grup- presenza dei registi Dimitri Makris, Sil-
pi audiovisivi delle Federazioni del PCI vano Agosti, Giampaolo Bernagozzi, Pier
di Bologna e Napoli; On vous parle de Luigi Burgagné e altri . Assai utili si sono
Grece, dello Slon - Gruppo indipendente dimostrate le discussioni con Dimitri
di cinema militante; Altri seguiranno di Makris, che sono servite a completare e
Silvano Agosti; Le charme discret de la rettificare le notizie frammentarie che si
democratie bourgeoise, del Collettivo avevano sui fatti della Grecia. Interes-
« Cinéma Rouge»; 28 Maggio 1974: santi anche i dibattiti con i cineasti spa-
MSI fuorilegge, del Collettivo cinema gnoli Pedro Pages e Jacinto Zulueta,
militante di Milano; I Funerali di Piazza che si sono tenuti a seguito d~lle proie-
della Loggia, del Centro nazionale audio-
zioni delle tre opere realizzate dal CISE;
visuale delle A.C.L.I. di Brescia; Brescia
la partecipazione alla discussione su
1974, di Silvano Agosti; 28 Maggio ore
10,12: Brescia, di Giampaolo Bernagoz- questa ricca documentazione sul fascismo
d'oggi ha costituito indubbiamente
zi; I talicus, di Giampaolo Bernagozzi;
Return of the exiles, della Thames Tele- l'aspetto piu vivo e significativo della se-
vision; Portugal, della Thames Televi- zione. Sono stati venduti circa 3 .300 bi-
sion; The National Front, della Thames glietti; particolare affluenza di pubblico
Television; Nostalgia del dinosauro, di si e avuta domenica 13 per la proiezio-
Paolo Pietrangeli; Spain - The War that ne del film greco Qui Politecnico di Di-
Never Ended, della Thames Television; mitri Makris. A cura della Biennale e
Presos, del CISE, Comitato di informa- stato edito un quaderno informativo del-
zione e solidarieta con la Spagna; Lucha la sezione, contenente un'abbondante do-
obrera en España, del CISE; Iº Maggio cumentazione sulle opere presentate, che
1974: Barcellona, del CISE; Spagna: una e stato distribuito agli spettatori in mol-
voce, della Radiotelevisione italiana; Di- te migliaia di copie, e il testo dello sce-
fendersi dai /ascisti non e reato, del Cen- nario del film Nostalgia del dinosauro di
tro documentazione cinema e lotta di das- Pietro Pietrangeli.
Film, conoscenza e dibattito via '70 di Adriano e Damiano Zecca e
di Elias Condal ( Bolivia, 1971; Memo-
La sezione « Film, conoscenza e dibat- rias del subdesarollo ( Memorie del sot-
tito », si e svolta dal 12 al 18 ottobre tosviluppo) di Tomas Gutierres Alea
presso il cinema Moderno, dal 13 al 23 ( Cuba, 1967); La noche de San Juan
ottobre presso il cinema Agora-Mignon ( La notte di san Giovanni di Jorge
di Mestre, e dal 14 al 20 ottobre presso Sanjinés ( Bolivia, 1971; La hora de los
il Palazzo del Cinema del Lido. Erano hornos ( L'ora dei forní) di Fernando
in programma vari films presentati da Solanas e Octavio Getino (Argentina,
due delle Associazioni culturali di base, 1968); La Victoria di Peter Lilienthal
l'ARCI e la Federazione Cineforum, tut- (R.F .T., 1973).
ti riguardanti l' America Latina, che han- Fuori programma sono stati presentati al
no cosí fornito una panoramica della ci- cinema Agora-Mignon di Mestre i films
nematografia contemporanea e della so- Deus e o diabo na terra do sol di Glau-
cieta di quelle nazioni, illustrandone le ber Rocha ( Brasile, 1964), Le bonheur
inquietudini, le necessita, le lotte e i di Agnes Varda (Francia, 1965), Pianeta
valori. Tra l'altro, va segnalata anche in Venere di Elda Tattoli (Italia, 1972) e
questa sezione la presenza di tre docu- L'ultimo giorno di scuola prima del/e
mentari riguardanti il Cile, rispettiva- vacanze di Natale di Gian Vittorio Baldi
mente Compaíiero presidente di un Col- (Italia, 1974). Di questi, i pnm1 tre
lettivo cileno ( Cile, 1971), Cuando sono stati anche presentati nelle rispet-
despierta el pueblo, produzione cilena tive sezioni.
indipendente in collaborazione con la 11 racconto di L'ultimo giorno di scuola
« Tricontinental Film Center » (USA, prima delle vacanze di Natale si svolge
232
197 3), e La forza e la ragione di Ro- nel periodo che va dal 194 3 al 1944 e
berto Rossellini (Italia, 1972), gia pro- vuol essere, come ha dichiarato lo stesso
grammato nella sezione « Omaggio a Al- Baldi, la "storia della Resistenza italiana
lende » della rassegna « Testimonianze vista attraverso gli occhi di un ragazzo
cinematografiche sul Cile ». Interessante alle soglie dell 'adolescenza ma con la ras-
la realizzazione del Collettivo Film Cen- segnazione e la maturita di un adul-
trum T upamaros 19 72, gira to in condi- to ... ". Tra i pregi dell'opera, Umberto
zioni di assoluta clandestinita sull'azio- Rossi individua il tentativo, forse il pri-
ne dei Tupamaros. Un'analisi della so- mo in Italia, " ... di un'analisi del fa-
cieta boliviana, divisa com'e tra il po- scismo dall'interno", e l'uso di uno stile
polo delle antiche culture Quechua e che conferisce al film "l'aspetto di un
Aymara e i suoi diretti discendenti, e la vecchio cineattualita", mentre ''l'uso del-
minoranza erede dell'immigrazione co- la macchina da presa in modo assai libe-
lonizzatrice europea, e stata offerta dal ro, la registrazione del sonoro in presa
film Bolivia 70 di Adriano e Damiano diretta, tutto cio stabilisce un rapporto
Zecca e di Elias Condal, mentre Me- dialettico con l'intera struttura del
morias del subdesarollo di Tomas Gu- film ... ". Gian Vittorio Baldi ottenne
tierres Alea ( Cuba, 196 7) ha fornito vari riconoscimenti internazionali come
uno degli esempi piu maturi e interes- documentarista. Ha anche prodotto Por-
santi del "cinema d'autore" cubano. cile di Pier Paolo Pasolini, Cronaca di
In questa sezione sono stati presentati Magdalena Bach di M. Straub, Diario
i seguenti films: Compañero Presidente di una schizofrenica di Nelo Risi e Qua-
di un Collettivo cileno ( Cile, 1971); La tre nuits d'un réveur di Robert Bresson;
forza della ragione di Roberto Rosselli- per l'originalita e la forza delle sue ope-
ni ( Italia, 1972); Cuando despierta el re, Baldi e considerato uno dei piu im-
pueblo, produzione cilena indipendente portanti registi della nuova generazione.
in collaborazione con il « Tricontinental Alla presentazione del film e seguito un
Film Center » ( USA, 1973); El camino dibattito assai ampio, condotto da Ago-
hacia la muerte del viejo Reales ( 11 cam- stino Orabona alla presenza dello stesso
mino verso la morte del vecchio Reales) regista. La discussione si e protratta a
di Gerardo Vallejo ( Argentina, 1971); lungo e ha molto interessato il pubblico
T upamaros, realizzazione del Co1lettivo che, come ogni sera, era assai numeroso.
Film Centrum (Uruguay, 1972); Boli- Complessivamente sono stati venduti
4.985 biglietti. Utile all'informazione sul del fascismo e delle moderne dittature
programma della sezione la pubblicazio- di massa; esso va quindi inteso come una
ne di un fascicolo curato dall'Ente. presentazione di una serie di rituali in
cuí la finzione di un popolo totalmente
osannante e uno degli ingredienti prin-
Proposte di nuovi films. cipali. Dentro questa totale finzione, c'e,
Per un arricchimento culturale nello spettacolo, la totale verita del dit-
dell'offerta cinematografica tatore fascista, del suo modo di essere,
di gestire, di parlare: esempio completo,
La sezione « Proposte di nuovi films. "clínico", di fuga dalla real ta, di com-
Per un arricchimento culturale dell'of- pleta negazione della ragione e della lo-
ferta cinematografica », ha avuto luogo gica, anche nei suoi processi piu elemen-
dal 19 ottobre all'8 novembre usufruen- tari, che creano un vuoto immenso, col-
do di diversi 1uoghi di proiezione: il ci- mato dagli istinti primitivi della volonta
nema Moderno a Venezia, il tendone di di potenza e dell'esibizione narcisistica.
piazzale Candiani a Mestre, il capannone General Amin Idi Dada di Barbet
del Petrolchimico a Marghera, il Palaz- Schroeder, e stato girato addirittura con
zo del Cinema al Lido. Dato !'intento la collaborazione dello stesso dittatore
della sezione di offrire quale "canal e in- dell'Uganda, anche se tra alterne vicen-
ternazionale di conoscenza", í films pre- de, ed e stato presentato previa sop-
sentati sono stati di argomento vario, e pressione di due minuti di pellicola
hanno cercato di investire una vasta zo- voluta dal generale . . . "La fantasía al
na di interessi, verificata per alcune pro- potere. Era il sottoti tolo che volevo
iezioni mediante dibattiti condotti in dare al film - ha dichiarato il regista
un'atmosfera di stimolante vivacita. Da Barbet Schroeder: la fantasía di un fol-
233
ricordare particolarmente la discussione le ... Un folle, si obietta, ma anche un
seguita al film Fascista di Nico Naldini , fero:::e dittatore. Certamente. Anche se
condotta da Agostino Orabona, e il di- io credo che sia meno feroce di altri dit-
battito riguardante il film di Toni De tori come Bokassa . . . Ma di Bokassa,
Gregorio E comincio il viaggio nella ver- per esempio, gia si parla meno perché
tigine, cui ha partecipato lo stesso re- nella Repubblica Centroafricana ci sono
gista insíeme con Giorgio Bocea e nu- grossi interessi occidentali legati alle ma-
merosi giornalisti e critici cinematogra- terie prime, e Bokassa fa comodo. Amín
fici. Dibattiti sono anche seguiti alla invece domina su un'Uganda poco im-
proiezione di Il ragazzo trasformato in portante da questo punto di vista. E
cervo di lmre Gyongyossy, di L'eta del- quello che lo tiene in piedi ... " .
la pace di Fabio Carpí e Femmes , fem- Con L' Acadie, l' Acadie di Pierre Per-
mes di Paul Vecchiali, con la partecipa- rault e Michel Brault, si sono voluti il-
zione di Pier Paolo Pasolini. lustrare gli avvenimenti che segnarono il
Il film Fascista di Nico Naldini, che ha risveglio acadese all'Universita di Monc-
aperto la sezione, e composto di mate- ton negli anni 1968-1969, e quindi il
riali propagandistici e autocelebrativi del tentativo degli studentí di ottenere "la
regime fascista: in 21 sequenze disposte lingua francese per gli acadesí, cioe il
in ordine cronologico esso illustra il pe- 40% della popolazione. (Acadie e l'an-
riodo che va dall'adunata di Napoli del tico nome della "Nouvelle France" che
24 ottobre 19 22 al discorso di Musso- forma oggi la Nuova Scozia e una parte
lini del 10 giugno 1940 per l'entrata del New-Brunswick-Canada).
dell'Italia nella seconda guerra mondia- La course en téte di Joel Santoni ha
le. Le ímmagini sono accompagnate da invece trattato del mondo dello sport:
un commento semplice e didascalico, let- Eddie Merckx sí e prestato alla realiz-
to da Giorgio Bassani. Tutti i filmati zazione di una specie di 'confessione',
hanno conservato il sonoro originale, mu- impostata sía sul piano umano sía su
siche e commenti parlati, come indispen- quello professionale. "In partenza avevo
sabile corredo del monstrum demagogico un'idea generale del film - ha dichía-
documentato. Questo materiale propa- rato il regista -, della prospettiva dalla
gandístico si puo considerare come un quale trattarlo: la mitología. Per me il
saggio vísivo assai ampio sul fenomeno ciclismo e un'epopea e, partendo da
questo presupposto, dovevo cercare di una presa di coscienza di sé e della sua
ciare un'esatta connotazione al carattere vulnerabilita, che la portera al suicidio;
epico di questo sport, attraverso l'íllu- ne! secondo film veni vano rimes si su!
strazione pero, e non l'analisi. Inoltre, tappeto principi etici elementari, senza
ne! caso di Merckx, che non e molto che si cercasse, per questo, di imporre
estroverso, mi e parso subito evidente altri concetti: L' étrangleur e un "poema
che non era possibile cogliere la sua ve- sulla notte"; e la notte infatti !"'uni -
rita 'da! di dentro'( . . . ) [Merck x] non verso idillico" in cui si muove e agisce
l'ho mai 'installato' davanti alla macchi- Em ile, un uomo che, traumatizzato da
na da presa per rivolgergli una qualsiasi un'esperienza infantile, 'libera' quelle
domanda o per dirigerlo in un qualsiasi donne ch'egli reputa infelici e finite, uc-
gesto"). cidendole . La terza opera di Vecchiali,
Vermisat di Mario Brenta ha illustrato Les jonquilles, si riferisce, attraverso il
il problema dell'integrazione nella socie- personaggÍo di Léon, un vecchio conta-
ta industriale moderna dí quella classe dino, a quella fase della vita in cui, fa-
di vagabondi, barcaioli, mendicantí, che talmente, le giornate sono vuote e le
gia erano emarginati nella societa agrí- azioni, i problemi, le persone del passato
cola. "Finché questi 'individui ' vivono tornano a riempire la mente di un uomo,
e operano in una sfera di emargínazione a interessarlo, nella sua ultima stagione;
- ha dichiarato il regista - sopravvi- la guarta, Femmes, femmes, racconta la
vendo per mezzo di espedienti sconosciu- storia di due attrici, che non vogliono
ti ai piu, la loro esistenza non puo non ammettere le loro sconfitte; insieme esse
subire scosse. Ma se per caso rimangono lottano per preservare il loro equilibrio,
presi nell'ingranaggio istituzionale , il recitano per un pubblico che non c'e,
234
conflitto si apre. ( ... ) Credo che l'in- aggrappandosi a tutto guello che le puo
felicita piu completa, la disperazione piu aiutare a vivere, finché un'improvvisa,
buia siano in questa continua inesorabi- ingente eredita distrugge quell'eguili-
le esclusione, ne! confronto quotidiano brio , mettendole di fronte a guella rea.l-
con i rappresentanti delle istituzioni". ta che i loro sforzi "mimetici" etano
E comincio il viagp,io nella vertigine di fino ad allora ·tiusciti a tenere nel-
Toni De Gregorio ha offerto, attraverso l'ombra.
le vicende di Tania, un'intellettuale co- Il tempo dell'inizio di Luigi Di Gíanni
munista che al tempo dí Stalin viene ha proposto la storia di un uomo op-
condannata ai lavori forzati perché accu- presso e reietto che viene "ospitato" in
sata di attivita controrivoluzionarie, una una clínica psichiatrica, custodita da me-
analisi di quella "fede incrollabile" nel- dici e infermieri simili a mostri piení di
l'idea che sola puo aver indotto milioni impulsi repressivi e di avidita di potere;
di persone a piegarsi ad accettare in si- la realta della clínica, in rapporto col
lenzio il loro ruolo di vittime dello stali- protagonista, si delinea come spezzata,
nismo. Annota il regista: " ... E una minacciata . Da tutto cio scaturisce la
storia sulla fede originaria nel socialismo necessita di una liberazione e di una fuga
che ho voluto raccontare, documentan- che si concretizza in una vicenda di tipo
do la mia ricerca su numerose testimo- onirico-simbolico, in cui il protagonista
nianze, pervenuteci sotto forme diverse , si ritrova a vivere un'avventura sconcer-
delle vittime dello stalinismo". tante. Da guesta avventura nasce un pro-
La sezione ha anche proposto, nel qua- getto di salvezza , prima a livello indivi-
dro di una interessante "persona le", duale, poi a livello totale; dalla contem-
guattro films di Paul Vecchíali, Les ruses plazione si passa all'azione, e nell'azione
du diable , L' étranp,leur, Les jonquilles, e nella ricerca di alleanze il protagonista
Femmes, femmes. Nel primo viene pro- si avvia alla disfatta. Il racconto si con-
posto, attraverso la storia di Ginette, clude con l'ombra minacciosa della guer-
piccola sartina di provincia, uno studio ra che avvolge tutto.
dell 'effetto che il denaro puo avere sulle In Szarvassa Valt Fiuk ( I1 ragazzo tra-
persone semplici; l'invio misterioso di sforma to in cervo) di Imre Gyongyossy,
certi biglietti da cento franchi interviene si narra il tentativo di fuga di alcuni de-
a turbare !'equi librio psicologico ed eco- tenuti politici ungheresi durante l'occu-
nomico della ragazza, costringendola a pazione nazista. I1 film, realizzato attra-
verso una serie di immagini in versi e problemi reali al figlio, si imporra la sua
in musica, si snoda attraverso la visione fuga. Il dibattito seguito al film e stato
che un giovane pittore comunista ha de- moderato da Pietro Bianchi. L'autore era
gli avvenimenti. E in lui che vive il presente in sala; dalla discussione, a vol-
"cervo dormiente", e in lui che si ac- te molto accesa, e risultatci come il film,
cende il "rovo in fiamme" della voca- pur trattando il tema della vecchiaia e
zione alla lotta per il popolo . della morte, rappresenti Simone - il
Il documentario Cinesica culturale - 1: protagonista - perdente da un punto di
Napoli, di Diego Carpitella, si propo- vista biologico ( la morte e un avveni-
neva di introdurre il pubblico a una mento ineluttabile) ma vincente da quel-
"!ettura" del tes su to sociale italiano, a t- lo ideologico e político.
traverso gli strumenti di questa nuova Chamula, di Archibaldo Burns , ha illu-
disciplina, con particolare riferimento al- strato i problemi delle popolazioni degli
la cosí detta "zona folkloristica", mentre Indios , "inevitabilmente destinati ad es-
Roberto Omegna - 1876-1948: un pio- sere assorbiti in un nuovo mondo". Cha-
niere del cinema italiano, di Virgilio To- mula, ha detto il regista del film, "e il
sí, ha messo in luce l'importanza che primo serio tentativo cinematografico di
!'opera di Omegna ha avuto per lo svi- rompere la centenaria barriera posta tra
luppo del cinema in Italia. il mondo esterno e la cultura e le tra-
I1 tema della follia e stato toccato dal dizioni del popolo Chamula , abitante il
film Aloise di Liliane de Kermadec, at- sud-ovest del Messico. Attraverso la vita
traverso l'analisi del personaggio di Alo1- di un individuo, Juan Perez Jolote, il
se, una donna particolarmente sensibile, film rivela i termini socialmente dram-
ribelle, idealista, che viene dichiarata matici e spesso penosi del connubio fra
pazza e rinchiusa in un ospedale psichia- il cristianesimo e l'enigmatico e mille-
235
trico. Annota Liliane de Kermadec a nario mondo dei Maya , la piu grande ci-
proposito del suo film: "All'origine c'era vilta fiorita a suo tempo nel continente
questa associazione di due parole, "art americano.
brut", che Jean Dubuffet aveva inven- In Meridiano 100 di Alfredo Joskowicz,
tato e che mi incuriosiva. Sotto questa infine, e stato illustrato uno dei maggio-
bandiera si raccoglievano ogni sorta di ri problemi dell 'organizzazione poli tica
militanti: gente estranea alle scuole d'ar- messicana, e cioe quello delle differenze
te. ( ... ) Na1fs, primitivi, maledetti sen- cultura li. La storia e ambientata in una
za saperlo, ed anche folli, rabbiosamente regione imprecisata e pittoresca del-
decisi ad esprimersi nei confronti di tut- l'America Latina, e su uno sfondo di ce-
to e contro tutti; personaggi nascosti nel lebrazioni religiose di origine cristiana e
fondo dei ricoveri psichiatrici. ( ... ) Il indígena. Il film racconta di quattro
mio lavoro si e organizzato a partire guerriglieri che, unici sopravvissuti a un
dall'incontro che ho avuto con una di gruppo piu numeroso, decidono di con-
loro: Alo1se. Delphine Seyrig ha lavo- tinuare la loro lotta da soli . Alla fine,
rato con un entusiasmo infinito per ri- bracea ti dall 'eserci to, vengono ucc1s1
trovare quella energía eccezionale - mentre le cerimonie religiose continua-
sempre spezzata e sempre ritrovata - no senza posa.
che era, io credo, uno degli aspetti della Questi i films presentati in questa sezio-
personalita di Alo1se". ne: Fascista, di Nico Naldini ( Italia,
Ne! film L'eta della pace di Fabio Carpi, 1974); General Idi Amín Dada, di Bar-
tratto dal suo racconto « L'idea di una bet Schroeder ( Francia, 1974); L'Aca-
stanza », era nuovamente trattato il te- die, l' Acadie , di Pierre Perrault e Michel
ma della vecchiaia, vista come "zona Brault ( Canada, 1970); Chamula, di Ar-
piatta e senza luce", dove "neanche le chibaldo Burns ( Messico, 197 3); Ver-
idee servono piu"; l'idea della fuga co- misat, di Mario Brenta (Italia, 1974);
me mezzo d'evasione si presenta di tan- E comincio il viaggio nella vertigine, di
to in tanto al vecchio Simone, il prota- Toni De Gregorio (Italia, 1974); Les
gonista, che vive senza troppi problemi ruses du diable, di Paul Vecchiali (Fran-
economici con il figlio e la nuora; ma cia, 1965); L'étrangleur, di Paul Vec-
quando da una conversazione ascoltata chiali (Francia, 1970); Les jonquilles,
esso capira che la sua esistenza crea dei di Paul Vecchiali (Francia, 1972); Fem-
mes, femmes, di Paul Vecchiali ( Fran- mente, a Parigi. Oltre a films d'ínterven-
cia, 1974); Szarvassa Valt Fiuk, di Imre to, hanno fatto parte della rassegna 1un-
Gyongyossy ( Ungheria, 197 4); Il tem- gometraggi attraverso i quali e possibile
po dell'inizio, di Luigi Di Gianni ( Ita- cogliere i momen ti del passaggio della
lia, 1974); Aloise, di Liliane de Ker- donna, in varie situazioni, da una posi-
madec (Francia, 1974); L'eta della pa- zione subalterna nella famiglia e nella
ce, di Fabio Carpí ( Italia, 197 4); Cine- societa, a una presa di coscienza e quindi
sica culturale - 1: Napoli , di Diego Car- a una completa politicizzazione.
pí tell a (Italia, 1973); Roberto Omegna - La sezione si e aperta con Gemina, di
18 76-1948. un pioniere del cinema ita- Anielle Weinberger, che ha proposto la
liano, di Virgilio Tosí (Italia, 197 4); 1ettura cinematografica di una nove1la di
Meridiano 100, di Alfredo Joskowicz Scott Fitzgerald. Seguiva l'audiovisivo
(Messico, 1974); La course en téte, di del gruppo Lotta Femminista di Milano,
Joel Santoni (Francia, 1974). Siamo tante, siamo donne, siamo stufe ,
Sono stati presentati inoltre fuori sezio- che esaminava la situazione de1la donna
ne i films L'invitation, di Claude Goretta a partire dalla sua infanzia; i primi con-
(Svizzera, 1973), Heute Nacht oder nie, dizionamenti in famiglia, nella scuola;
di Daniel Schmid ( Svizzera, 1972), Le il problema del lavoro casalingo ed ester-
Milieu du Monde, di Alain Fanner ( Sviz- no , dell'aborto, della maternita, etc. Ne!
zera, 1974). film W anda, di Barbara Loden, veniva
Per quanto riguarda l'affluenza di pub- invece messo in luce l'aspetto di passi-
blico, va annotato che particolare suc- vita e di rinuncia che esiste in certi stra-
cesso hanno avuto le giornate del 24 e ti de1la popolazione femminile ameri-
236 27 ottobre, guando sono stati presenta- cana. Anche Gelegenheitsarbeit einer
ti, rispettivamente, i films E comincio il Sklavin ( Le occupazioni occasionali di
viaggio nella vertigine di Toni De Gre- una schiava) di Alexander Kluge, vinci-
gario e Femmes, femmes di Paul Vec- tore del Leone d'oro alla Mostra di Ve-
chiali . I biglietti venduti complessiva- nezia nel 1968 con Die Artisten in der
mente sono stati circa 11.000. Zirkuskuppel: rallos ( Artisti sotto la
Un guaderno contenente informazioni, tenda: perplessi), pur partendo da pre-
pareri cri tici e biofilmografie degli auto- supposti diversi, · finiva per occuparsi di
ri e delle opere presentate in guesta se- guesta tendenza a11a rinuncia che esiste
zione e stato curato da Floriana Mau- nella donna; in un'intervista rilasciata a
dente con la collaborazione di Vittorio Erika e Ulrich Gregor lo stesso Kluge
Michielon, e pubblicato a cura dell'Ente. afferma che la storia che ha raccontato
"contiene una contraddizione fondamen-
tale, che esiste neila testa della maggior
Donna e Cinema parte delle donne: dall'interno, cioe nel-
la famiglia, si sta caldi, fuori fa freddo.
La sezione « Donna e Cinema >>si e svol- Il principio della 'famiglia felice' si basa
ta da! 19 al 24 ottobre al tendone in sulla indifferenza per la vita pubblica.
campo S. Polo a Venezia, dal 10 al 15 E il principio della accumulazione della
novembre al tendone in piazzale Can- felicita per sé, della disgrazia per gli
diani a Mestre, e contemporaneamente, altri. Auschwitz non ha scosso la poesía
dal 12 al 15 novembre, al Palazzo del della famiglia tedesca".
Cinema al Lido. Si e trattato della prima Il film narra la storia di Roswitha
rassegna di guesto genere in Italia; !'in- Bronsky, un'ex infermiera che pratica
tento era quello di creare un'occasione aborti illegali per mantenere la famiglia;
di incontro e di dibattito sui temi del una denuncia anonima mette fine alla
femminismo cosl come e avvenuto nel sua attivita, ed ella comincia a leggere
programma delle manifestazioni teatrali. e a interessarsi a problemi politici, in-
Se si eccettua Gelegenheitsarbeit einer tervistando giornalisti e sindacalisti e or-
Sklavin di Alexander Kluge, i films pre- ganizzando agitazioni nella fabbrica do-
sentati erano tutti opere di donne, se- ve lavora il marito; ma le sue attivita
cando un'indicazione dei movimenti fem- provocano il licenziamento del marito.
ministi che hanno organizzato festival a Roswitha finisce per vendere salsicce
New York, Berlina, Lione, e, recente- calde aUe porte della fabbrica, che av-
volge pero in volantini politici. storia di una liberazione e della ricerca
Le Bonheur di Agnes Varda ha trattato di una propria identita, valori che, per
il tema dell'amore a tre, accettato dal- la Tattoli, passano necessariamente at-
l'uomo ma non dalla donna: nel film si traverso l'esperienza socialista.
ritrova anche presente il motivo della Nella sezione sono stati presentati i se-
felicita vista come meta impossibile, o guenti films: Gemina, di Anielle Wein-
possibile solo al prezzo dell'infelicita berger ( Francia, 1971); Siamo !ante,
altrui. Szabad Lélegzet ( Respiro libero) siamo donne, siamo stufe, audiovisivo
di Marta Mészaros ha illustrato la storia del gruppo Lotta Femminista di Mila-
di Jutka, un'operaia cresciuta in un isti- no (Italia, 1974); Kirsa Nicholina, di
tuto perché i genitori avevano divorziato Gunvar Nelson (USA); Le Bonheur ,
quando lei era piccola, che si innamora di Agnes V arda ( Francia, 1965); La
di uno studente e per poter mantenere fiancée du pirate, di Nelly Kaplan
il suo legame con lui e costretta a men- ( Francia, 1965); L' aggettivo donna, di
tire sia sul suo status ( finge di essere Annabella Miscuglio e Ronny Daopulo
una studentessa) che sulla sua situazio- (Italia, 197 3 ) ; W omanhouse, di J ohan-
ne familiare ( arriva a pagare il padre na Demetrakas (USA, 1973); Qualcosa
perché, con la sua seconda moglie, si d'altro, di Vera Chitilova (Cecoslovac-
presentí ai futuri suoceri); alla fine, chia , 1963); Gelegenheitsarbeit einer
disgustata da tutte le finzioni ipocrite Sklavin ( Le occupazioni occasionali di
che le sono imposte, riesce, pur sacrifi- una schiava), di Alexander Kluge
cando il suo amore, a conservare la sua (R.F.T., 1974); River Bod y , di Anne
indipendenza e la sua dignita umana. Severson (USA, 1970); My Name is
Marta Mészaros, nata a Budapest nel Oona, di Gunvar Nelson ( USA, 1970); 237
1931, e oggi una delle personalita piu Angela: Portrait of a Revolutionary, di
importanti del cinema ungherese. Jo lande de Louart ( USA 197 3 ) ; Piane-
Il film di Gunvar Nelson Kirsa Nicho- ta Venere, di Elda Tattoli (Italia,
lina, di tessitura assai semplice a prima 1972); Papa, Le petit bateau, di Nelly
vista, racconta la storia della nascita di Kaplan ( Francia, 1972); W anda, di Bar-
un bambino di una coppia di Woodstok; bara Loden ( USA, 1970); Respiro libe-
esso costituisce un manifesto di una sen- ro, di Marta Mészaros (Ungheria, 1973;
sibilita nuova, un'affermazione dell'im- Mari e, di Hans W. Geissendoerf er
portanza dell'uomo di fronte alla tecno- (R.F.T., 1972).
logia, al genocidio, alla distruzione del- La sezione e stata animata da numerosi
l'ambiente. In Qualcosa d'altro di Vera dibattiti, ed e stata seguita dal pubbli-
Chitilova viene proposta la storia paral- co con un notevole interesse. Sono stati
lela di due donne, l'una campione~sa complessivamente venduti 3.245 bi-
mondiale di ginnastica ( che riprende il blietti. Utili informazioni sono state for-
caso vero di Eva Bosakova) e l'altra nite da un quaderno illustrativo dei films
moglie e madre. Entrambe le esistenze presentati, pubblicato a cura dell'Ente,
giungono a una crisi, creata dal fatto che corredato da critiche e alcune biofilmo-
l'impostazione data alla loro vita non grafie.
corrisponde alle loro aspirazioni. Il pro-
blema che il film pone e l'impiego della
liberta conquistata dalle donne, affinché
questa liberta non rimanga un mero so- 11telefilm tedesco occidentale
gno. Pianeta Venere di Elda Tattoli pro-
pone invece la storia di Amelía, una La sezione « Il telefilm tedesco occiden-
donna che sintetizza in sé e nelle espe- tuale », che ha avuto luogo dal 21 al 25
rienze che vive delle situazioni "tipi- ottobre e dall'll al 14 novembre a Ve-
che"; il tipo di educazione tradizionale nezia, all'Isola di San Giorgio, nella sala
e limitante, il concetto di verginita co- V olpi del Palazzo del Cinema al Lid o e a
me "bonum" indiscusso, etc. Ella riesce Mestre al cinema Piave, ha voluto illu-
comunque alla fine a scuotersi di dosso strare alcuni temí e problemi relativi al
le imposizioni di una societa che ha telefilm in particolare, e al mezzo televi-
predisposto e fissato da sempre il suo sivo in generale. A tale scopo e stata pre-
ruolo; la storia di Amelía e quindi la sentata la produzione della Repubblica
Federale che, anche se non molto nota al Cinema svizzero oggi
pubblico e alla critica, ha acquisito un
singolare rilievo nel settore sul piano in- La sezione « Cinema svizzero oggi » ha
ternazionale. Dei sei telefilms program- avuto luogo dal 22 al 25 ottobre presso
mati, cinque erano opera di Peter Li- il cinema Piave di Mestre, dal 26 ottobre
lienthal, uno dei piu significativi autori al 9 novembre presso il tendone di cam-
tedeschi; non sfugge, esaminando la sua po S. Polo a Venezia e, contemporanea-
produzione, una coerenza di ricerca, di mente, alla Sala Volpi del Palazzo del
stile e di mezzi, di moduli legati da un Cinema al Lido. Essa, in collaborazione
lato alla metafora e dall'altro al gusto con la Mostra Internazionale del Cinema
espressionista; né mancano mai, le sue Libero di Porretta Terme, la Commis-
opere, di legarsi a una precisa presa di sione Cinema del Comune di Bologna e
coscienza morale e civile. il Sindacato Critici Cinematografici ita-
In Claire Liliethal ha narrata la storia liani, ha inteso presentare una panora-
tragica e assurda di un uomo completa- mica del nuovo cinema svizzero, ancora
mente dominato dalla madre; in Guer- quasi completamente sconosciuto in Ita-
nica, tratto dall'atto unico di Fernando lia; un cinema che, anche se non pro-
Arrabal, egli presenta le vicende di due grammato abitualmente sugli schermi di
coniugi che insistono nei loro futili litigi ogni giorno, affronta una tematica socia-
quotidiani mentre sulla citta infuria la le e spirituale a noi molto vicina. Come
storica incursione aerea nazista che la annota Guglielmo Volonterio in un suo
distrugge . saggio, "l'orgoglio dello svizzero e in
Il film Der Jaider ( I1 bracconiere), di buona parte sostanziato dalla solidita del-
la moneta nazionale ( ... ) Alla solidita
238 Volker Vogeler e Ulf Miehe, ha concluso
la sezione; ambientata negli anni succes- del franco corrisponde una pari solidita-
sivi alla guerra franco-prussiana del s,taticita del Legislativo e dell'Esecutivo,
1870-1871, vi si racconta la storia di mentre sull'altro versante il diritto di
Jennerwein, un reduce sulla trentina referendum costituisce un grande alibi
che, non riuscendo a trovar lavoro, di- democratico concedendo al cittadino il
venta bracconiere e bandito, e della sua diritto e soprattutto l'impressione di di-
lotta con Meir, un suo ex compagno rettamente intervenire nelle questioni so-
d'armi, che e invece riuscito a sistemar- ciali e politiche". Tutto cio conduce ad
si come cacciatore al servizio di un no- un immobilismo político e sociale che
bile, padrone di quelle terre. Nel film comporta come conseguenza un profon-
viene rappresentato con estrema crudez- do disinteresse per i problemi che non
za il momento culminante di questa incidono immediatamente sulla vita na-
guerra senza quartiere . zionale, o addirittura, sul singolo indi-
Nella sezione sono stati presentati i se- viduo.
Nei due films di Alvaro Bizzarri, Lo Sta-
guenti telefilms: Seraphine, di Peter Li-
gionale e Il rovescio della medaglia che
lienthal ( Sender Freies, Berlín, 1964);
la sezione ha presentato tra gli altri, si
Guernica, di Peter Lilienthal ( Sender
affrontavano, appunto, rispettivamente la
Freies, Berlin, 1966); Abschied, di Peter questione dello sciopero, che e manife-
Lilienthal ( Sender Freies, Berlín, 1965); stazione sociale praticamente inesistente
Claire, di Peter Lilienthal ( Sender in Svizzera, e il problema dell'insensibi-
Freies, Berlín, 1966); Verbrechnen mit lita política e del disinteresse nazionale
V orbedacht, di Peter Lilienthal ( Sender nei confronti delle difficolta degli im-
Freies, Berlín, 1974); Der Jaider, di migrati stranieri, che caratterizza ancor
Volker V ogeler e Ulf Miehe ( Bavaria oggi la societa elvetica.
Atelier Gesellschaft, 1971). L' I nvitation, di Claude Goretta e Black
Ne! complesso, la sezione e stata fre- out di Jean-Louis Roy si rifanno invece
quentata da un pubblico non troppo nu- ad un altro aspetto della realta svizze-
meroso; e stato pubblicato un quaderno ra, e cioe alla riluttanza proverbiale del-
illustrativo delle opere presentate, cura- la nazione ad accettare ogni mutamento
to da Bruno de Marchi, contenente, tra político e sociale; cio che comporta che
l' altro la biofilmografia di Pe ter Lilien- la massiccia presenza dei lavoratori ita-
thal e di Volker Vogeler. liani sia sentita come elemento di disor-
dine, e quindi di minaccia alla tranquil- di centinaia di immigrati in occasione
lita nazionale. Nel primo film sono ana- delle elezioni, propone un discorso riva-
lizzate le reazioni di un gruppo di col- lutativo della figura di Guglielmo Tell:
leghi( impiegati in una piccola azienda, " ... La funzione del film e duplice - ha
che ritrovandosi ad un party si spoglia- osservato Volonterio -: da una parte si
no di ogni ipocrita forma di cortesía e tenta, seppure scheletricamente, un'ana-
convenzionalita, lasciando libero sfogo lisi dello sfruttamento del capitalismo
alle passioni e agli istinti trattenuti fino nelle aree depresse meridionali, dall'al-
ad allora; nel secondo, Black out, la vi- tra una rilettura critica del mito del Tell
cenda si svolge quasi interamente all'in- allo scopo di riproporre allo spettatore
terno di uno chalet, circondato da una svizzero gli ideali ( mitici) nel segno dei
radura, dove vivono due vecchi coniugi. quali sarabbe nata la confederazione el-
Per un furto compiuto dal marito clepto- vetica".
mane, i due sono costretti a rinserrarsi Ma il primo regista che oso girare un
in casa dopo aver fatto abbondanti prov- film sull'argomento tabu degli operai ita-
viste di viveri, trasformando a poco a liani in Svizzera fu Alexander Seiler, che
poco il luogo in una specie di fortezza; nel 1964 provoco quasi uno scandalo
"E ovvio - osserva nel catalogo Gu- con il suo Siamo italiani. Il film af-
glielmoVolonterio aquesto proposito - fronta il problema non tanto da un pun-
che lo chalet rappresenti la Svizzera, to di vista sociale quanto da un'angola-
mentre lo spazio esterno e l'estero, il zione umana, seguendo gli operai nelle
non-svizzero, sentito come vaga ed oscu- loro occupazioni e problemi quotidiani
. . '' .
ra mmaccia determina ti. anche dalla differenza di lin-
Sía Claude Goretta che Jean-Louis Roy gua e di costumi, il loro essere "diversi"
239
hanno fatto parte, assieme a Tanner, la dove essere "diversi" rappresenta un
Soutter, Reusser, del cosí detto « Grup- male. Il film non e stato mai distribuito
po dei Cinque », che esordl nel cinema nelle sale cinematografiche della Svizze-
svizzero negli anni settanta; in questa ra francese.
sezione, di Alain Tanner sono stati pre- La sezione ha poi presentato Charles
sentati i films La Salamandre e Le Milieu mort ou vif, ancora di Alain Tanner;
du Monde. Nel primo, il regista e riusci- esso e considerato il film che ha mag-
to ad esprirnere un mondo contradditto- giormente contribuito alla rinascita del
rio attraverso un personaggio contraddit- cinema svizzero: e la storia di un in-
torio, illustrando l'impossibilita di com- dustriale che, ritrovandosi psi:cologica-
porre degli opposti, quali realta e sogno, mente sconvolto, abbandona tutto e va
razionalita e irrazionalita; nel secondo a vivere in compagnia di due bohémiens.
viene presentato per la prima volta in Scoperto, e costretto a lasciare il mondo
un film di finzione svizzero un protago- dei saggi e a entrare in manicomio.
nista italiano: si tratta di Adriana, gio- L'opera si distingue per la sua anticon-
vane donna di origine vicentina, che as- venzionalita, ricchezza di contenuto e so-
sume nel contesto del racconto la fun- brieta del linguaggio espressivo. In Ar-
zione di criticare il mondo e la societa beitehre ( Matrimonio di lavoratori), di
elvetici. Essa lo fa "piu col suo essere Robert Boner era descritta la giornata
che con il suo comportamento - affer- di una coppia di lavoratori italiani che
ma Tanner stesso -, con un potere cri- vive a Zurigo; lui lavora di notte, leí di
tico che le perviene da tutto cio che le giorno. Una giornata, dunque, durante
e capitato prima dell'inizio del raccon- la quale la possibilita di comunicare, gia
to". Anche Cerchiamo per subito operai, esile di per sé, diventa ancor piu difli-
offriamo, di Villi Herman, e Le train cile. Alfred R. di Georg Radanowicz
rouge ( Il treno rosso) di Peter Amman affronta il tema del suicidio come tabu
affrontano il tema dell'immigrazione ita- sociale; partendo dalla biografia di un
liana. Nel film di Herman viene esami- amico di Zurigo, che si e ucciso, Rada-
nato il problema dei "frontalieri" stra- nowicz si propone di delineare nel suo
nieri, di quei lavoratori cioe che sono film non tanto il conf1itto con una vita
autorizzati a lavorare in Svizzera, ma "falsa", non autentica, quanto il signifi-
non a viverci. Le train rouge, invece, cato emotivo e sociale della morte. Il
prendendo le mosse dal ritorno in Italia film segue l'ultima mattina di Alfred R.
nella sua stanza e, in /lashback, una par- Biennale, dal Centro Studi Cinematogra-
te della sua attivita, nella quale si inse- fici, dalla F ederazione Italiana dei Cine-
riscono interpretazioni ottiche e musica- forum, dalla Federazione Italiana dei
li di vari momenti soggettivi. Circoli del Cinema e dall'Unione dei
In Emigrati Remo Legnazzi ha racconta- Circoli del Cinema dell'ARCI, e si e
to la vita che si svolge a Buseto, un vil- svolta dal 24 al 27 cttobre a Venezia
laggio siciliano, dove la maggior parte nelle sale dei cinema Moderno e S. Mar-
della popolazione e costretta ad emigra - gherita e a Mestre nel tendone di piaz-
re, per lo piu in Svizzera. In questo mo- zale Candiani. Le quattro Associazioni
do e avviato un discorso sulla famiglia: hanno formulato un programma che, ar-
sulla frattura che una lontananza forzata ticolandosi in tre giornate, ha compreso
determina al suo interno, con le preve- un convegno-dibattito sulla Biennale, e
dibili conseguenze. tre relazioni rispettivamente di Sandro
Nella sezione sono state presentate le Zambetti su « Rapporti Biennale - As-
seguenti opere: Siamo italiani, di Ale- sociazionismo », Sandro Scandolara su
xander J. Seiler ( Svizzera, 1963-1964); « Rapporti Biennale - Territorio » ( sul-
Braccia sí, uomini no, di Peter Ammann la base di una indagine eseguita dalle
( Svizzera, 1970); Il rovescio della me- associazioni nelle regioni venete) , Filip-
daglia, di Alvaro Bizzarri ( Svizzera, po M. De Sanctis su « Proposte di la-
197 3); Lo stagionale, di Alvaro Bizzar- voro »; sempre nell'ambito della sezio-
ri ( Svizzera, 1972); Cerchiamo per su- ne, sono stati anche riproposti film gia
bito operai, offriamo, di Villi Herman presentati in altre sezioni, sono stati
( Svizzera 197 4); Arbeitehre ( Matrimo- proiettati alcuni nastri illustranti l'uso
nio di lavoratori), di Robert Boner del videotape quale mezzo di comunica-
(Svizzera, 1974); Emigrati, di Remo Le- zione piu adatto, in questo momento, ad
gnazzi ( Svizzera, 1974); Le train rouge, essere utilizzato in termini di coinvolgi-
di Peter Amman ( Svizzera, 1972); mento e responsabilizzazione dai prota-
Heute Nacht oder nie, di Daniel Schmid gonisti stessi degli avvenimenti e dei
( Svizzera, 1972); Le Milieu du Monde , problemi fa tti oggetto della comunica-
di Alain Tanner ( Svizzera, 197 4), Han- zione, e un'analisi dei vari modi di "co-
nibal, di Xavier Koller ( Svizzera, 1972); municare" un fatto.
Al/red R., di Georg Radanowicz ( Sviz- Per meglio comprendere il significato
zera, 1971-1972); La Salamandre, di della proposta d'intervento articolata in
Alain Tanner ( Svizzera, 1971); Le Fou, questo programma, va tenuto presente
di Claude Goretta ( Svizzera, 1970); lo sforzo comune alle quattro associa-
Black out, di Jean-Louis Roy ( Panora zioni di creare un'entita operante nella
Films, Geneve; Condor Films, Zürich; logica del movimento di massa, con
Groupe St., Geneve ( SSR), 1970); l'obiettivo di intervenire su tutti 1 pro-
L'Escapade, di Michel Soutter ( Svizze- blemi in relazione ai mezzi di comuni-
ra, 1973); Charles mort ou vi/, di Alain cazione nella misura in cuí questi inci-
Tanner ( Svizzera, 1969); La Paloma, di dono sulla scelta tra conservazione e mu-
Daniel Schmid (Svizzera, 1973); L'In- tamento. Ogni forma di comunicazione
vitation, di Claude Goretta ( Svizzera, interessa quindi le quattro associazioni,
1973). che si sono convinte della necessita di
I biglietti venduti sono stati oltre 3.000. modifiche radicali nel rapporto fra pro-
Il quaderno informativo della sezione, duzione e fruizione dei materiali, mo-
pubblicato a cura dell'Ente, recava, fra difiche che si risolvono nella messa in
l'altro, un ampio saggio di Guglielmo causa dell'idea stessa di "pubblico",
Volonterio, contenente una critica della visto come un insieme di consumatori
maggior parte dei film presentati nella passivi da sostituire con un insieme di
sez10ne. consumatori attivi, cioe di forze sociali
protagoniste attive della comunicazione
in tutte le sue fasi . Da questo concetto
Cinema comunicazione intervento nasce un logico opporsi sía alle strutture
di produzione e di distribuzione priva-
La sezione « Cinema comunicazione in- tistiche, che per loro natura si manten-
tervento » e stata gestita, su invito della gono ancorate alla logica del profitto, e
sono quindi volte a tenere la comuni- sionista, essendo stato, molti anni fa, al
cazione entro i dettami vincolanti dei centro di un importante film di Erman-
meccanismi di mercato, sia alle iniziati- no Olmi, I fidanzati
ve che, pur volte alla trasformazione del- Per quanto riguarda i videotapes invece,
le stesse strutture "pubbliche", si lascia- registrando varie esperienze e interven-
no troppo frequentemente confinare in ti, sono stati proposti nastri che hanno
una funzione complementare nei con- toccato diversi temi, da! problema delle
fronti di quelle prívate. colonie per i figli dei lavoratori ( con
Il programma dei film proposti e stato particolare riferimento alla colonia esti-
integrato con dibattiti aventi lo scopo va di Pallanza, nella quale vengono ospi-
di esemplificare e verificare al tempo tati i figli dei lavoratori della Montedi-
stesso la merodologia abitualmente adot- son di Porto Marghera), a quello della
tata dalle Associazioni nell'u tilizzazione sofisticazione alimentare, con riferimen-
dei materiali cinematografici. Per quan- ro alla vicenda giudiziaria dell 'ing. Chia-
to riguarda la scelta, essa e caduta su ri e del suo olio di colza; dal movimen-
films in programma nelle s~zioni « Pro- to contadino nella zona di Castelfranco
poste di nuovi films per un arricchimen- Veneto, al reinserimento degli handicap-
to culturale dell'ofierta cinematografica » pati ( questo nastro e stato gira to in una
e« Donna e cinema»; sono stati visti e scuola elementare, dove Franco Soma-
discussi i seguenti films: E comincio il cher, il maestro, va perseguendo questo
viaggio nella vertigine, di Toni De Gre- scopo da anni). Sono stati ancora pro-
gario (Italia, 197 4); V ermisat, di Mario posti videonastri sul sindacato di poli-
Brenta (Italia, 1974); Genera/e Idi zia, realizzato attraverso interviste al di-
Amin Dada, di Barbet Schroeder (Fran- rettore del periodico « Ordine Pubbli-
2.¡.r
cia, 197 4); Fascista, di Nico Naldini co » e ad alcuni sottufficiali di PS, sulla
( Italia, 197 4); Gelegenheitsarbeit einer cassa integrazione guadagni, con riferi-
Sklavin, di Alexander Kluge ( R.F.T., rnento ad interventi di Consigli di fab-
1974); L'ultimo giorno di scuola prima brica di Porto Marghera e su discussioni
delte vacanze di Natale, di Gian Vittorio di quartiere relative ai problerni della
Baldi ( Italia, 1974); Femmes , femmes, applicazione della legge speciale per Ve-
di Paul Vecchiali (Francia, 1974). nezra.
Al dibattito seguito alla proiezione di Infine, per esemplificare i diversi modi
Femmes, femmes erano presenti l'autore di comunicare un avvenirnento, e stato
e Pier Paolo Pasolini, che hanno da to scelto il terna della strage del treno « Ita-
origine a una discussione animata e in- licus » riproponendo il documentario
teressante: Il dibattito riguardante E co- Strage a San Benedetto V al di Sambro
mincio il viaggio nella vertigine si e svol- gia prograrnmato nella sezione « Cronaca
to alla presenza del regista e di Giorgio su! Fascismo ». Sono state analizzate al
Bocea, Gideon Bachman, Gianni Toti e riguardo, quali fonti di informazione, an-
Sandro Zambetti. La discussione, sempre che mediante riproduzioni in giganto-
vivace e a vol te molto accesa, ha toc- grafia, i giornali quotidiani « Il Gazzet-
cato problemi cinematografici e politici, tino » di Venezia, « Il Resto del Carli-
mettendo in luce l'attualita di un film no » di Bologna, e tutti i prograrnrni te-
che affronta il tema, peraltro storicizza- levisivi della Radiotelevisione italiana ri-
to, dello stalinismo: un tema che susci- guardanti la strage.
ta sempre discussioni e prese di posi- Nella sezione sono stati presentati i se-
zione sia emotive che ideologiche. Gran- guenti nastri: nel gruppo « Videotape:
de la partecipazione di pubblico a tutte esperienze >>: Colonia estiva per i figli
le proiezioni. Alla presenza dell'autore, dei lavoratori della Montedison,· Olio di
Mario Brenta, si e svolto anche il dibat- stato; Il movimento contadino nella zona
tito su Vermisat: la discussione ha toc- e
di Castelfranco V ene to,· C' una scuola
cato temí relativi all'emarginazione uma- anche per Roberto,· Sindacato di poli-
na, ai condizionamenti del sottoproleta- zia. Ne! gruppo « Videotape: interven-
riato, alla societa industrializzata. Un par- ti »: Marghera; Venezia/Castello.
ticolare giudizio favorevole e stato dato Infine, come momento di verifica del
su! protagonista, Cario Cabrini, un po' rapporto delle Associazioni con la Bien-
non attore, un po' espertissimo profes- nale e di approfondimento delle prospet-
tive future, si e svolto - nelle mattina- oggi, le sue difficolta e le sue afferma-
te dei giorni 25, 26, 27 ottobre - un zioni, gli aspetti economico-legislativi e
Convegno sul tema « Associazionismo, l'evolversi di un discorso culturale. Gli
partecipazione, Biennale », aperto al "interroga tivi" di Pasolini sono di ca-
pubblico, anche al fine di verificare la rattere filosofico e ideologico, sul "dis-
validita di akune proposte concrete del- sacrare l'innocenza idealistica dell'arte"
le Associazioni, riguardanti per un verso e sulla "ambigu ita " di ogni opera cine-
l'allargamento dell'attivita della Bienna- matografica. Il suo intento e stato quel-
le al territorio veneto, e, per altro verso, lo di "porre un problema" che per altro
il respiro internazionale necessario ad ha immediatamente attratto l'attenzione
un 'istituz ione culturale interessata a pro- e l'interesse dei presentí.
blemi di interesse cosí generale, quali Sono cosí intervenuti, fra gli altri, Vit-
sono quelli riassumibili nella dimensio- torio Boarini, responsabile della Cinete-
ne "pubblica" della comunicazione. ca del Comune di Bologna nell'ambito
Il pubblico ha partecipato numeroso a della Biblioteca dell' Archiginnasio, e se-
queste quattro giornate, dimostrando gretario della Mostra del Cinema Libero
cosí il su.o interesse per la manifesta- di Porretta Terme, il quale si e soffer-
zione. Utili informazioni sui videotapes mato in modo particolare sui caratteri
presentati nell'ambito della sezione, e della metodología marxista nell'analisi
sugli scopi della sezione stessa, sono stati artística, e poi sulla cosiddetta antino-
forniti da un quaderno illustrato pub- mia arte-merce, sottolineando che il
blicato a cura dell'Ente. marxismo puo essere critica dell 'arte e
mai estetica. Toni De Gregario ha mes-
242
so l'accento sul dramma dell'autore e
Convegno « Cinema: industria e sulla chiarezza che egli deve ricercare
cultura » in se stesso. Mauro Manciotti ha pro-
posto anche un'indagine su dilacerazioni
Il Convegno « Cinema: industria e cul- non solo dialettiche ma personali e indi-
tura » che si e svolto a Venezia al cine- viduali, all'interno dell'uomo, ad esem-
ma Moderno il 28 e 29 ottobre 197 4 pio fra la sua cultura e la sua volanta,
ha visto la presenza, l'intervento e fra la sua consapevolezza e le sue pos-
l'adesione di molti critici, autori, ope- sibili ta. Toti ha ripreso la contraddizione
ratori economici e culturali. I lavori esistente nell'arte considera ta come "mer-
sono stati aperti dal Presidente della ce", arte prodotta e riprodotta quanti-
Biennale, Carlo Ripa di Meana, il qua- tativamente cioe per essere diffusa e ven-
le ha brevemente fatto il punto della si- duta. José Pantieri ha messo l'accento
tuazione in cui l'Ente e le manifesta- sulla qualita e la continuita del mes-
zioni si venivano a trovare, circa a meta saggio degli autori dei cortometraggi,
del loro cammino, fra vivaci polemiche in particolare dei grandi autori del ci-
da un lato e dall'altro esigenze di riba- nema comico, i quali hanno superara
dire una presenza e una volonta di rin- da un lato la prava del tempo e dal-
noyamento. In particolare il Presidente l'altro hanno raggiunto con successo
chiedeva ai presentí, al di la dei lavori spettatori di ogni eta e di ogni pre-
stessi del Convegno, di esprimere il pro- parazione culturale. Claudio Sorgi ha
prio giudizio e i propri suggerimenti in sottolineato che anche ne! Vangelo e in
generale su tutta l'attivita e il lavoro alcuni autori cristiani il problema del
della Biennale, giudizio e suggerimenti condizionamento materiale e posta in
validi anche per le prospettive future. modo preciso, di fronte alle scelte mo-
Le basi della discussione sono state poste rali; e ha visto espos ti nella relazione di
da una relazione tecnica e informativa Bolzoni i dati fondamentali di questo
di "notizie" presentate da Francesco Bol- dualismo, nella loro estrinsecazione pra-
zoni e da un intervento di carattere squi- tica. Angelo Schwarz ha messo l'accento
sitamente teorico ricco di "interrogativi" sulle tecniche che oggi permettono una
posti da Pier Paolo Pasolini. Quello di riproducibilita dell'opera d'arte e sul fe-
Bolzoni e stato un ampio excursus sto- nomeno della "mercificazione", cosicché
rico sulla situazione industriale e pro- il confronto col passato non viene fatto
duttiva del cinema italiano dal 194 5 a in condizioni analoghe. Camillo Marino
ha levato una ferma protesta contra Beniamino Finocchiaro, Adolfo Celi, Al-
coloro che hanno polemizzato o messo do Bernardini , Luciano Lucignani, Gio-
in dubbio alcuni cardini fondamentali vanni Graz zini anche quale presidente
dell'estetica marxista. Silvano Battisti del Sindacato Nazionale Critici Cinema-
ha considerato molto interessante l'at- tografici Italiani, Liliana Cavani, Carlo
tenzione dedica ta da un critico ( Bolzo- Baima , Fran z De Biase, Guido Fink, Al-
ni) a fenomeni economici e legislativi, vise Zorzi, Lidio Bozzini, Luigi Lanzil-
e nello stesso tempo ha richiamato l'at- lotta, Andrea Melodía , Mario Natale ,
tenzione sulla scarsa disponibilita di stu- Claudia Fava, Paolo Taviani, Vittorio
di e di testi che indaghino gli aspetti Taviani, Florestano Vancini, Gianmaria
economici e legislativi del cinema , aspet - Guglielmino, Domenico Meccoli , Luigi
ti in continua evoluzione anch'essi, e Chiarini, Francesco Rosi. Fra i presentí
estremamente condizionanti. Mario Val- erano Paolo Gobetti, Gianni Rondolino,
demarin ha messo l'accento sulla con- Edoardo Bruno, Marcello Clemente, Fi-
dizione dell'attore italiano, cioe dell'at- lippo M. De Sanctis, Claudia Novelli,
tore italiano nel cinema italiano, cine- Aurora Santuari, Tullio Cicciarelli, Tino
ma che si giova soltanto per il cinquan- Ranieri, Claudio Zanchi , Giovanni Amo-
ta per cento di attori professionisti, ne, Ermanno Comuzio, Vincenzo Incisa,
cosí che la stessa categoría degli attori Giuseppe Risso, Ugo Casiraghi, Pio Bal-
vive con difficolta causa quella che egli delli.
ha considerato debolezza o malcostume In sostanza il Convegno, come ha rile-
o non-conoscenza o pigrizia di molti vato in chiusura anche il direttore del
registi. Toti ha poi ripreso il tema dei Settore Cinema e spettacolo televisivo
"madi di produzione", riandando alla della Biennale Giacomo Gambetti, e sta- 2 43
propria esperienza d'autore con l'ente ci- to anch'esso un punto di partenza, una
nematografico di Stato. Luigi Zampa , an- verifica d'avvio in un nuovo tipo di con-
che su testimonianze personali, ha rac- tatti e di iniziative: e stata fra l'altro
co!to il discorso della utilizzazione e del- l'unica occasione in cuí critici, operatori
la disponibilita degli attori italiani, invi- culturali di base, autori, spettatori si
tandoli anche a una maggiore organiz- sono incontrati nel corso del programma
zazione della propria organizzazione pro- del settore. Si e trattato di raccogliere
fessionale. Carlo Montanaro del Cinefo- suggerimenti, proposte , temi , spunti per
rum Italiano ha messo l'accento sulle un lavoro da fare, notizie d 'avvio, anche,
difficoltache i circoli di cultura cinemato- per nuove iniziative future , da preparar-
grafica incontrano nel rifornirsi di films, si organicamente e con ben maggiore
per certe durezze e difficolta del mercato tempestivita in modo da non soffrire,
commerciale; inoltre ha stigmatizzato la come tutta la Biennale 1974, della ur-
mancanza di coraggio e di iniziative di genza organizzativa. La necessita dell 'in-
molti autori ad uscire dai condiziona- contrarsi e del confrontare i reciproci
menti e dai sistemi produttivi dominan- punti di vista, il conoscersi essendo e
ti, e una sproporzione fra le quotazioni sentendosi tutti partecipi della medesi-
commerciali di alcuni attori e il loro ma necessita operativa e culturale, in
impegno politico e sociale . Panza , di un · un coinvolgimento nuovo che e quello
circolo cultural e universitario di Roma, di tutta la nuova Biennale, la confer-
ha sottolineato la necessita di un lin- mata attesa e il confermato interesse per
guaggio divulgativo comprensibile e non i risultati dei convegni delle associazioni
riservato a una qualsiasi élite culturale, culturali e delle cooperative di produ-
nonché la necessita di un'attivita conti- zione cinematografica, le difficolta gra-
nuativa di educazione popolare cinema- vissime obiettive e generali di tutte le
tografica, anche con la disponibilita di manifestazioni di far realmente circolare
copie e la loro circolazione; in partico- i loro films, anche questi sono momenti
lare ha chiesto la distribuzione dei films che il Convegno ha toccato , con molto
della Biennale, e una concreta presa di interesse di tutti gli intervenuti. Gran-
responsabilita degli au tori e dei cri tici . dissima attenzione e una grande quantita
Messaggi di adesione sono giunti al di presenze anche per alcuni films italia-
Convegno, fra gli altri, da Cesare Zavat- ni di distribuzione Italnoleggio presen-
tini, Mario Monicelli, Vittorio Gassman, tati appositamente, e cioe Partner di
Bernardo Bertolucci , Un certo giarno di do con tutte le forze culturali, sociali e
Ermanno Olmi, L 'alibi di Vittorio Ga ss- poliriche dell 'arco costituzionale.
man, Adolfo Celi, Luciano Lucignani , La Cooperazione italiana era presente a
I clowns di Federico Fellini, Lettera Venezia in questa cccasione su iniziati·
aperta a un ?,iornale della sera di Fran- va del Con sorzio Nazionale Cooperative
cesco Maselli, Sulla via di Damasco di Cinematografiche, un organismo coope-
Gianni Toti. rativo che e stato costituito nel dicem-
bre 1973 per operare nel campo della
cultura, dell 'informazione e dello spet-
Cinema cooperativo tacolo attraverso attivita cinematografi-
che e audiovisive in genere, con Gni mu·
La sezione « Cinema Cooperativo » s1 e tualistici e non di lucro. Ad esso ade-
svolta dall'l al 4 novembre presso il ci- riscono . attualmente 15 cooperative
nema S. Margherita, a Venezia, e il 3 ( A.A.T.A., Bocea di Leone , C.L.C.T.,
novembre ha effettuato proie zioni al ten- Cine 2000, Cine Lasa, Coop Art, Coo-
done di piazzale Candiani a Mestre. Essa perativa Cinema Democrarico, 1O G,
ha proposto un incontro sul tema « Co- Filmcoop, Goldco::ip, Tskra , M.T.C.,
struzione e sviluppo della cooperazione Nuova Comunicazione, N.C.D. , 15 Mag-
culturale al servizio della collettivita, gio ) che svolgono attivita di verse ( pro·
per una crescita civile del paese », di- duzione, distribuzione, doppiag gio, edi-
versi videointerventi e proiezioni di zione , etc.) e raccolgono sotto l'identico
films cooperativi, "indipendenti" e "a scopo sociale oltre cinquecento soci tra
partecipazione". L'incontro si e aperto attori, autori, operatori culturali, tecni-
24_¡.con il saluto del Presidente della Bien- ci e maestran ze.
nale, Cario Ripa di Meana , il quale , fa- Una collabora zione e stat a anche pre-
cendo riferimento all'impegno dell'Enre vista tra il CNCC e ]'Ente Autonomo
a modificare il rapporto mercantilistico Gestione Cin ema che, costituito con de-
delle strutture culturali, ha invitato il creto presidenziale nel maggio del 1958,
Consorzio Nazionale Cooperative Cine- ha , come e noto, il compito di coordi-
matografiche, organizzatore dell'incon- nare l'intera attivita cinemato graGca nel
tro, a formulare proposte concrete per settore pubblico. Detta collaborazione ,
una sua piu ampia presen za nell'ambito lamentano le cooperative, ha pero subito
della Biennale 197 5. vari ritardi, soprattutto a seguito della
Il dibattito, aperto dopo la relazione del richiesta dell'I talnoleggio di ricevere "ga·
Presidente del Consorzio, Luigi Faccini, ranzie idonee " sulle opere finanziate , ga·
si e protratto per tutta la giornata ed ranzie che si identificherebbero con una
e stato animato da piu di venti interven- polizza assicurativa capace di coprire la
ti di rappresentanti delle cooperative ci- eccedenza di costo rispetto al preven-
nematografiche, teatrali, di editori e di tivo o, in caso di una mancara consegna
scrittori , dei sindacati, delle associazio- del film, con il rimborso all'Ente del-
ni di base e degli autori cinematografici , l'intera cifra investita. Dato che l'accet·
del sindacato scrittori, dei consigli di tazione di tale pc lizza significherebbe un
fabbrica e dei CRAL del territorio ve- inevitabile e massiccio intervento nella
nero; sono emerse posizioni e proposte gestione dei films da parte della societa
particolarmente significative in un con- assicuratrice, le trattative sono al mo-
fronto ricco di sollecitazioni. mento ancora in corso.
Sía nell'intervento del Vice-presidente L'incontro che ha apeno la sezione e
della Lega Nazionale Cooperative e Mu- stato indetto sotto il patrocinio delle tre
tue, Luciano Vigone, che in quello con- centrali della cooperazione, e cioe l' As-
clusivo del Vice-presidente del Consor- sociazione Generale Cooperative Italia-
zio, Manfredo Matteoli, e emersa la pro- ne, la Confederazione Cooperativa Ita·
posta di proseguire i lavori con lo studio liana, la Lega Nazionale Cooperative e
e l'analisi dell'incontro, i cuí atti ver- Mutue. Tra gli scopi principali che il
ranno al piu presto pubblicati, per arri- CNCC si prefigge si ritrovano sia quello
vare, attraverso la creazione di un'asso- di contribuire, attraverso l'autogestione
ciazione della cultura cooperativa, a ela- delle iniziative produttive , all'eliminazio.
borare un programma unitario in accor- ne dei condizionamenti che la logica pro-
fittuale impone ai prodotti cul turali, sia cooperazione culturale, che ha proposto
quello di porre in essere un rapporto gli interventi di Otello Ange]i, a nome
dialettico tra chi realizza il film e il dei tre sindacati unitari dello spettacolo
fruitore, e cioe di giungere al supera- FILS, FULS, UIL-Spettacolo, e di Alva-
mento del mero momento produttivo ro Bonistalli e Enzo Bruno, che hanno
fine a se stesso individuando dove, co- recato l'adesione del movimento coope-
me, e a chi venga :ormulata la proposta rativo al Consorzio Nazionale delle
culturale. ln c¡uesto senso la cooperativa Cooperative Cinematografiche e, piu in
rappresenta uno degli srrumenti capaci generale, a tutte le istanze culturali che
di affrontare questa temarica. Infatti, da! stanno trovando ne! mondo della coope-
punto di vista strutturale, essa si pone razione un'attenzione e uno sbocco sem-
al di fuori della logica speculativa del p re crescen ti .
produttore , prevedendo l'abbattimento Nella sezione sono stati ripresentati i
delle gerarchie artistiche, la divisione seguenti films, esempi spesso illustri dei
delle responsabilita, l'equa ripartizione primi tentativi di una produzione coope-
degli utili, e la partecipazione collettiva rativa: Achtung , banditi', di Carlo Liz-
alla gestione dell'impresa. Cío non vuole zani (Italia, 19 51 ) ; F rammenti di cro-
significare necessariámente abolizione naca volgare, di Paolo Benvenuti ( J ta-
dei ruoli ed appiattimento dei valori, se lia , 1971); Gatto selvaggio, di Andrca
mai esaltazione delle risorse e delle ca- Frezza ( Italia, 1969); Il sasso in bocea,
pacita individua]i al servizio di un in- di Giuseppe Ferrara (Italia, 1971); La
teresse comunitario. Una simile impo- Marseillaise, di J ean Reno ir ( Francia,
stazione non puo che scontrarsi con la 1938); Gu ns of the Trees, di Jonas
logica dell'attuale sistema volto a privi- Mekas (U.S.A., 1961); Cronache di po- 245
legiare l'iniziativa privata e la sua pro- veri amanti, di Carlo Lizzani ( Italia,
duzione mercantile. 1953 ); The Sal! of the Earth, di H. J.
Le esperienze condotte nel settore tea- Biberman IU.S.A, 1954).
trale e cinematografico ( e in parte in Per quanto riguarda l'affluenza di pub-
quello editoriale) delle coopera ti ve di- blico , la sezione ha registrato un note-
mostrano ampiamente la vitalita di vole successo. Complessivamente infatti
questi organismi, e la Joro capacita di sono stati venduti in quattro giornate
incidc:re sulle strutture e sullo sviluppo 3.638 biglietti. Allo scopo di illustrare
della política culturale. le varíe opere presentare, spaziando nel
Tra ·¡ videointerventi presentati ;dalla contempo sulla natura e gli scopi del
sezione, ricordiamo Trame nere: incon- Cinema cooperativo, e stato pubblicato
tro con Gius eppe Rosselli di « Paese un quaderno informativo della sezione
Sera», Marco Sassano del!' « Avanti .1 » curato dalle cooperative stesse.
e Elisabetta Bonucci de « l'Unita », in
cui i giornalisti rispondono ad alcuni
quesiti sullo stato delle inchieste sui ten- Luis Buñuel: 8 films
tativi di golpe in corso in diverse citta
italiane, e su altri problemi d 'a ttualita La sezione retrospettiva dedicara a Luis
política; T estimonianze sulle attivita Buñuel ha avuto luogo dall'll al 14 no-
neo-fasciste a Roma, che, attraverso la vembre presso il cinema S. Margherita a
ricostruzione di diversi atti di violenza Venezia. Essa ha proposto un'indagine
fascista e un'intervista con Maurizio Fer- particolare sulla produzione del grande
rara, consigliere alla regione Lazio, in- regista, articolata nella intervista a
tende illustrare le ragioni per cui i par- Buñuel realizzata dall'ORTF, Cinéastes
titi dell'arco democratico sono giunti a de notre temps, nel film Simon del de-
promuovere anche a Roma un'inchiesta sierto, e in otto films finara inediti in
sulle manifestazioni e Je forme del neo- Italia, presentati dalla Cineteca Nazio-
fascisrno nell'intera regione; Discussione nale Messicana.
e !avaro in una cooperativa cinematogra- L'intervista e costítuita da una rievoca-
fica, ne! quale i due autori, Faccini e zione di Buñuel, nella quale íl regista ,
Lorenzini, espongono le difficolta incon- seduto sotto una pergola, con una bot-
trate nella realizzazione delle loro "ope- tiglia di vino davanti, parla di Freud,
re prime"; Te stimonianze sindacali sulla dei suoi amici, dei suoi inizí cinema-
tografici. musicale che ottenne scarso successo al-
Simon del desierto, del 1965, s1 1spira l'epoca della sua presentazione; "E un
alla figura di Simeone stilita, un monaco film stupido - ha detto Buñuel -, ma
del V secolo che si ritiro dal mondo per fatto con buon mestiere, e con qualche
restare in comunione con Dio; nella se- seg uenza interessan te ... ". El gran ca-
quenza finale Buñuel trasporta il suo per- lavera e invece un amabile divertisse-
sonaggio dal deserto a una New York ment che obbedisce sí alle convenzioni
del XX secolo, in un "night" del Green- del cinema messicano piu commerciale,
wich Village, di fronte alla scelta di ma svolge anche uno dei temí prediletti
sottrarsi a quell'esperienza, o di viverla da Buñuel, quello di imparare a vivere
fino alla fine. meglio. Susana e stato definito dal re-
Gli otto film inediti di Buñuel appar- gista "il mio peggior film ! " E un'opi-
tengono al suo periodo "messicano"; so- nione non priva di fondamento, se lo si
no stati girati dal regista dopo quasi guarda come un qualsiasi prodotto com-
quindici anni di silenzio, fra il 1946 e merciale, ma se ci si prende il disturbo
il 1954, dovendo fare ogni volta i conti di ripassare mentalmente i luoghi comu-
con delle esigenze commerciali. In ef- ni e le banalita piu atroci, si comprende
fetti, c'e molto da scoprire anche in che l'autore ha 'ucciso' l'idiozia esaspe-
queste opere, ricchissime come sono di randola. La storia della protagonista, una
umori scoperti o sotterranei; e c'e modo ragazza che semina lo scompiglio in una
di osservare come si ritrovino in esse famiglia estremamente borghese, diventa
costanti buñueliane, di carattere ideolo- allora uno scherzo delizioso, dietro al
gico o stilistico, gia anticípate da L'Age quale si nascondono delle urla decisa-
d'or o riprese e sviluppate poi, diretta- mente buñueliane. La hija del engano,
mente o per allusione: situazioni tipiche, del 1951, e un rifacimen to del film di
permanenza di 'figure' ossessive, perso- Luis Maquina, del quale Buñuel fu di-
naggi emblematici, obiettivi polemici, ri- rettore di produzione nel 193 5; durante
cerche formali. Del resto Buñuel ha sem- tutto il racconto il regista forza il sen-
pre tenuta a precisare che, anche se timentalismo della vicenda, finché questo
talvolta ha dovuto piegarsi a fare dei diventa ironía e humour: e l'argomento
film su commissione, non ha mai rinun- scioccamente moralista denuncia cosí, al-
ciato tuttavia ad alcuni principi basilari, l'improvviso, la sua sostanza critica. Una
ai quali tiene quasi con ferocia: "In mujer sin amor, anche del 1951, e tratto
Francia, negli Sta ti Uniti, ci sono im- da un'opera di Guy de Maupassant. Se-
portanti registi, che scelgono 1le loro cando Raymond Borde, nel protagonista
opere, gli attori. ( . .. ) In Messico, io maschile si riscontra "quella esaspera-
faccio quello che mi offrono. Ho solo zione, quell'incontrollabile violenza, que!
alcuni tabu: niente apología della reli- talento per l'insulto colorito che, dai
gione, della famiglia, della patria. E il tempi di Modot in L'Age d'or, Buñuel
mio modo di essere fedele a me stesso. offre come antídoto all'edificante rasse-
Ma non mi considero disonorato da un gnazione dei personaggi per bene". In
melodramma convenzionale. E la con- El bruto, del 1952, l'azione si svolge
venzione stessa a consentirmi di mante- in una grande citta; il protagonista e
nere le distanze piu di quel che lo con- Pedro, un giovane macellaio sopranno-
senta la falsa liberta di alcuni films fran- minato "el bruto", che viene assunto da
cesi". un grosso proprietario di immobili per
Presentando questi films la sezione non riscuotere le sue fatture. Un giorno egli
si proponeva tanto di creare un'occasio- uccide, con un manrovescio, l'operaio
ne di ricostruzione filologica, quanto Carmelo; fuggendo, il caso vuole ch'egli
piuttosto di offrire un modo per riper- si rifugi proprio in casa di Meche, la
correre storicamente il formarsi di figlia dell'ucciso, e che se ne innamori.
un'opera che, nel suo complesso, costi- Vivendo con leí, Pedro si ammorbi-
tuisce un caso unico nella storia del disce e cerca di avvicinarsi al popolo, di
cinema. capirlo; ma il suo destino e segnato:
Il primo film presentato dalla Cineteca respinto da Meche, che ha saputo chi
Nazionale Messicana, Gran Casino, fu egli e veramente, "el bruto" uccide il
realizzato da Buñuel nel 1946, e un film suo ex datare di lavoro, e viene a sua
volta ucc1so dalla polizia. Dal punto di temps, di Jeanine Bazin e André La-
vista della realizzazione, El bruto e bartpe (Francia, 1967); Simon del de-
un'opera di eccellente fattura , piena di sierto, di Luis Buñuel (Messico, 1965);
quelle notazioni personali che sono tan- Gran Casino, di Luis Buñuel (Messico,
to care a Buñuel. "Melodramma subli- 1.946); El gran calavera, di Luis Bu-
me" lo definisce Kirou, ma non sarebbe ñuel (Messico, 1949); Susana, di Luis
sbagliato aggiungere "film nero e fol- Buñuel (Messico, 1950); La hija del
gorante". "El bruto avrebbe potuto es- engano, di Luis Buñuel (Messico,
sere una cosa buona - ha dichiarato 1951); Una mujer sin amor, di Luis
Buñuel in una intervista con i « Ca- Buñuel (Messico, 1951); El bruto, di
hiers » -. La sceneggiatura di Alcoriza Luis Buñuel ( Messico, 1952); La ilu-
e mía era abbastanza interessante, ma sion viaja en tranvía , di Luis Buñuel
me l'hanno fatta cambiare completamen- (Messico, 1953) ; El ria y la muerte,
te. Adesso e un film qualunque". di Luis Buñuel (Messico, 1954).
La ilusion viaja en tranvía, del 19 5 3, e Il pubblico e accorso numeroso ad as-
invece la storia di una fuga stramba e sistere a questa retrospettiva; comples-
divertente. Due giovani dipendenti del- . sivamente si sono venduti 2.527 bigliet-
la compagnia municipale dei trasporti ti. Un fascicolo informativo della sezio-
pubblici decidono di rimettere in uso ne e stato pubblicato a cura di Floriana
un vecchio tram. Questa vettura, im- Maudente.
messa senza motivo nella rete tramvia-
ria rigorosamente studiata dai tecnocra-
ti della compagnia, diventa un gioioso Dalton Trumbo
fattore di anarchia. I passeggeri, in arte- e Michelangelo Antonioni
sa alle fermate, non capiscono perché
247
non possono salire e, se salgono, perché Nelle giornate conclusive del ciclo delle
devono circolare senza biglietto. Cio manifestazioni cinematografiche , e di tut-
equivale a una beffarda distruzione del- to il programma autunnale 1974 della
le nostre abitudini, e mette in evidenza Biennale, hanno avuto particolare rilie-
i riflessi condizionati con cui una certa vo due eventi straordinari: la proiezione
educazione tiene a bada gli individui fuori programma del film di Dalton
come cani ammaestrati . Trumbo ]ohnny Got His Gun ( ... E
Infine, in El ria y la muerte, del 1954, Johnny prese il fucile), presenta to per la
Buñuel costruisce una specie di anti- prima volta in Italia e in versione ita-
western, con uno studio della dialettica liana, che ha avuto luogo íl 15 novembre
tra individualita e spirito comunitario. al Teatro La Fenice, e la presentazione
Un giovane medico dalle idee moderne , in anteprima di alcune sequenze del nuo-
che abita e lavora a Citta del Messico, vo film di Michelangelo Antonioni, Pro-
viene a sapere che e morto suo padre. fessione: reporter, insieme con la versio-
Tornando al paese per prendersi cura ne integrale a colorí del suo documen-
della madre, scopre che la morte del tario televisivo Chung Kuo - Cina. Il
padre non e che !'ultimo atto di una lun- soggetto di ]ohnny Got His Gun e trat-
ga faida familiare, e che la madre si to dal romanzo omonimo di Trumbo,
aspetta da lui la vendetta. Cío da origi- scritto nel 1938; racconta la storia di
ne a un duello emotivo fra madre e Joe Bonham, un soldato che, proprio
figlio, di marca típicamente buñueliana, nell'ultimo giorno della prima guerra
di un Buñuel nel suo aspetto piu tenero mondiale, viene dilaniato dallo scoppio
e sottile. Alla fine il medico riuscira a di una bomba. Prodigandosi in tutti i
porre termine alla faida, soprattutto per- modi, alcuni medici riescono a fario so-
ché e un uomo profondamente influen- pravvivere, anche se di lui non e rimasto
zato dagli aspetti piu positivi della vita che il tronco e il capo orribilmente mu-
cittadina; per Buñuel, infatti, perché un tilato; ciononostante Joe non si arrende
tentativo di sfuggire ad una data cultura alla mostruosa realta che e divenuta la
abbia successo, e sempre necessario sua vita, e ripercorre con la mente le
l'aiuto di cio che e esterno ad essa. tappe della sua esistenza, riflettendo sul-
In guesta sezione sono stati presentati le esperienze che ha conosciuto, le spe-
i seguenti films: Cinéastes de notre ranze, i sogni, i fallimenti, l'amore. Gra-
dualmente, fra lui e l'infermiera cbe lo che, con Exodus di Otto Preminger,
cura si stabilisce un tipo d'amore cbe gli Trumbo ricomincio a firmare apertamen-
era rimasto sconosciuto, e il contatto con te le sue sceneggiature. Johnny Got HiJ
il resto del mondo viene cosí ristabiliro ; Gun fu presentato nel 1971 al Festival
Joe Bonham e ormai pero troppo "di- di Cannes, dove vinse il Premio Spe-
verso" , e il mondo non lo accetta. Egli ciale della Giuria e guello della Critica
puo continuare a vivere, ma in segreto. Internazionale. In seguito, il film vinse
La possibilita di portare la storia di Joe due premi al Festival Cinematografico
Bonbam sullo scbermo si presento a Internazionale di Atalanta, in Georgia,
Trumbo per la prima volta ne] 1964 , e altri due al Festival di Belgrado . A Ve-
guando Gustavo Aliste, il produ ttore nezia e stata presentata in anteprima la
messicano di Luis Buñuel, penso di ave- versione italiana.
re i fondi necessari per farlo, e che Micbelangelo Antonioni, come e noto,
Buñuel potesse appunto dirigerlo; per ha iniziato la sua carriera girando alcuni
due settimane Buñuel e Trumbo discus- documenrari, era cuí Gente del Po del
sero del film, poi Trumbo si accinse a 1943-1947, e L 'amorosa menzogna del
scrivere la sceneggiatura, ma guando 1948. Poi vennero i films cbe gli frutta-
guesta , dopo cingue mesi, fu pronta, il rono il piu largo riconoscimento inter-
denaro per finanziare il film non era piu nazionale (Il vida, del 1957, la trilogía
disponibile. Al soggetto si interesso nuo- composta da L 'avventu ra, La notte e
vamente nel 1967 Bruce Campbell, un L 'eclisse, guindi Deserto rosso, Blow up
produttore televisivo, rna fu solo due an- e Zabriskie Point) . La decisione di gira-
ni dopo cbe, con l'aiuto del suo veccbio re un documentario sulla Cina per conto
amico Simon Lazarus, cbe gia aveva pro- della Radiotelevisione italiana fu presa
dotto ne! 1954 il film di H. J. Biberrnan da Antonioni , come ba dichiarato lo
The Salt of the Earth, Trumbo riusd a stesso regista in una conferen za stampa,
realizzare il suo film, divenendone anche sia per un suo bisogno di " ritornare alle
il regista. Il racconto cinematografico si origini", al suo passato di documenta-
svolge in bianco e nero, mentre i ricordi rista, sía per analizzare e capire un paese
e i sogni sono a colorí; guanto allo stile, attraverso gli individui cbe lo compon-
esso "e puramente istintivo", ha dicbia- gono; non tanto un film sulla Cina guin-
rato lo stesso Trumbo in una intervista, di, guanto un film sui cinesi, sull'indi-
precisando: " .. . <levo confessare che so- viduo visto "ne! contesto della societa
no completamente inconsapevole ( da! in cui vive e nel paesaggio che lo cir-
punto di vista dello stile) salvo che amo conda" . L'imrnagine che ne deriva e quel-
la semplici ta e che de tes to i trucchi ... ". la di una Cina nuova, inconsueta; un
Quanto agli scopi, guesto e chiaramente paese dalle esigen ze spiri tu ali e di vita
un film contro la guerra, che mira pero completamente diverse dalle nostre. "E
a provocare non tanto una "repulsione stato per me un viaggio sulla Luna" ha
fisica", come ba ancora dichiarato il suo dichiarato Antonioni a proposito di un
autore, ma una " repulsione del cuore e suo incontro con gli esponenti della tele-
dell'anima". Johnny Got Hís Gun e il visione e del cinema cinesi, e di varíe
primo film che Dalton Trumbo ha fatto agenzie di stampa. " ... Manca va proprio
come regista, dato che la sua attivita il mínimo comun denominatore culrura-
cinematografica si era precedentemente le, per cuí guando io ero costretto a ri-
limitata alla sceneggiatura; incluso nelle correre a determínate cognizioni cu!tura-
famose "liste nere" maccartbiane, nel li, appunto, non avevo nessun rimbalzo
1947 egli venne condannato a un anno perché non le conoscevano ... ".
di prigione , e fu poi costretto a lavora- Proprio in guesto guardare i valori della
re nell'ombra fino al 1960, firmando i vita da una diversa prospettiva si puo
suoi scritti con degli pseudonimi. Ne] cercare, almeno in parte, la spiegazione
19 57, col nome di Robert Rich , vinse della pur tardiva reazione cinese al film,
l' « Osear » per la miglior sceneggiatu- che e stato giudicato guasi come un
ra, cbe rivendico apertamente: ]" 'inci- atto di diffamazione, un insulto al po-
dente" fu determinante in guanto costi- polo cinese. "Quando il dibattito politi-
tul la prima tappa dello sgretolarnento co e la rappresentazione artística coin-
della "lista nera". Fu appunto ne! 1960 volgono su scala mondiale culture diver·
se, arte e politica sono mediate anche Per non rinunciare alla programmazione
dall'antropologia e ( mi si consenta) dal- del film, cio che avrebbe significato ce-
la semiología", ha osservato Umberto dere a un inammissibile diktat estraneo
Ecoin un articolo apparso su « L'Espres- alle ragioni e all'autonomia della cultu-
so » dell'll dicembre 1974. "Non si puo ra, il presidente Cario Ripa di Meana
intavolare un dialogo su identici proble- ha deciso immediatamente di far proiet-
mi tra culture differenti se non si e ri- tare l'opera di Antonioni in un'altra sala,
solto il problema delle sovrastrutture scegliendo quella del cinema Olimpia.
simboliche attraverso le quali civilta di- Prendendo nota dell'intervento del go-
verse si rappresentano gli stessi proble- verno cinese pres so il governo italiano
.,,
m1. Ripa di Meana aveva dichiarato: "Ho sa-
Chung Kuo - Cina era stato proiettato puto dell'intervento diplomatico del-
dalla Radiotelevisione italiana, in bian- l'Ambasciata della Repubblica Popolare
co-nero, in due serate ne! 1973. A Ve- Cinese presso il Governo italiano, volto
nezia la proiezione in colore, che doveva ad evitare la proiezione del lungome-
aver luogo nel Teatro La Fenice, ha in- tragggio a colorí Cina di Michelangelo
vece avuto luogo presso il cinema Olim- Antonioni nell'ambito del programma
pia il 16 novembre, e, a grande richiesta della Biennale di Venezia. Alla richiesta
del pubblico, al Palazzo del Cinema diplomatica devo solo una risposta: la
il giorno dopo. Questo cambiamento e proiezione del lungometraggio di Anto-
stato la conseguenza dei passi che il go- nioni avra regolarmente luogo.
verno della Repubblica Popolare Cinese, "La nuova Biennale di Venezia, consa-
ravvisando nel documentario una deni- pevole dell'importanza storica della ri-
grazione della rivoluzione cinese, ha cre- voluzione cinese e delle sue conquiste, 2_¡.9
duto di dover fare presso il governo ita- saluta nella Repubblica popolare il
liano, affinché il film non fosse program- grande impegno del popolo cinese nel-
mato. Anche 1'Associazione I talia-Cina l'affrontare i problemi di progresso e di
ha manifestato la sua ostilita all'avveni- sviluppo della societa contemporanea .
mento, definendo la proiezione del film "Sono convinto che gli amici cinesi com-
"un atto provocatorio e offensivo contro prenderanno lo spirito con cui la nuova
il popolo e il governo cinese". Tutto cio Biennale vuole valorizzare in un dibat-
sfocio nel divieto fatto alla Biennale da! tito ampio e democratico il lavoro degli
dott. Giovenco, prefetto di Venezia, di autori nella piu assoluta liberta. Questa
usare della Fenice come sala di proie- e del resto la premessa irrinunciabile
zione in quanto "inagibile" ( il giorno perché la Biennale di Venezia sia un cen-
precedente era stato tranquillamente pro- tro internazionale di ricerca, di espres-
iettato il film di Trumbo). La comuni- sione e di confronto capace di richiamare
cazione di tale divieto veniva data circa da tutti i paesi Je realta nuove e deter-
due ore prima l'inizio della proiezione, minan ti della cultura e dell'arte di questi
durante la conferenza-stampa tenuta da anni in condizione di piena autonomía
Antonioni nelle Sale Apollinee del Tea- creativa".
tro La Fenice, nel tardo pomeriggio del Cio non ha impedito a gruppetti di stu-
16 novembre. denti 'cinesi' di gremire il campo anti-
In quell'occasione il regista ha confu- stante il cinema Olimpia scandendo slo-
tato punto per punto le accuse che gli gans, con cartelli, megafoni e volantini.
erano state mosse, respingendo l'insi- Per mantenere l'ordine all'interno e al-
nuazione di non aver apprezzato i frutti i 'es terno del cinema il Questore ha dislo-
della rivoluzione del proletariato in Ci- ca to notevoli forze di polizia, ma non
na, e di un suo presunto legame con i vi sono stati disordini.
"revisionisti" russi. Tra l'altro, Anto- Per quanto riguarda Professíone: repor-
nioni ha ricordato come alcuni rappre- ter, di cui sono state proiettate nella stes-
sentanti dell'Ambasciata cinese a Roma, sa occasione tre sequenze, scelte dal regi-
dopo esser stati tra i primi a vedere il sta, si puo dire che il film segna il rirorno
suo film, dichiararono: "Lei, signar An- di Antonioni sugli schermi dopo quattro
tonioni, ha guardato il nostro paese con anni di assenza, ed e forse il progetto
occhio molto affettuoso, e La ringrazia- piu ambizioso della sua fortunata carrie-
,,
mo . ra. La storia e quella di un disilluso gior-
nalista televisivo, che coglie l'opportu- connubio o del contrasto tra le sue partí.
nita di iniziare una nuova vita imposses- Ma ho la speranza che il pubblico di
sandosi dell'identita di un morto cui questa BiennaJe, forse piu di quello delle
somiglia in modo singolare. Quando e Mostre precedenti, sia in grado di intui-
ormai troppo tardi, si accorge di avere re quello che c'e dietro queste immagini,
ereditato anche il suo passato. Il film ha e che almeno una certa atmosfera e i
pero anche un'altra dimensione; infatti motivi narrativi e morali che la produ-
e uno studio approfondito delle reazioni cono, riesca ugualmente ad afferrarli".
umane attraverso gli occhi di due donne, Nonostante le polemiche, gli ostacoli e i
Rachel, la moglie del giornalista nella contrattempi cui si e fatto cenno, circa
sua 'prima' vita, e la ragazza hippy senza 3 .000 persone hanno potu to assistere
nome che divide con lui la nuova esi- alle proiezioni di Chung Kuo - Cina e
stenza. Pro/essione: reporter.
Nella conferenza-stampa tenuta il 16 no- A corollario delle attivita del settore va
vembre alla Fenice, a proposito di Pro- anche segnalata una giornata, il 15 no-
fessione: reporter, Antonioni ha dichia- vembre, dedicata al Centro Sperimenta-
rato: "Sono convinto che nessun pezzo le di Cinematografia di Roma, i cuí al-
di film sia significativo fuori del suo lievi hanno presentato alcune opere, poi
contesto, essendo il film il risultato del discusse nel corso di un dibattito. ( v.g.)

Résumé Summary
250 Le programme du secteur Cinéma et spectacle The « Cinema and Television Entenainment »
rélévisé de la Biennale , s'est déroulé du 12 sector , directed by Giacomo Gambetti, provid-
octobre au 17 novembre , par de nombreuses ed 147 films which were shown , from 12th
séances quoridiennes: jusqu'ií 18 specracles O:rober to l 7th November, in cinemas, theatres,
dans 12 lieux de projection. Des sall es de circus marquees and factories . Alrogether, the
cinéma aux théatres, des chapiteaux de cirgue public numbered about 40.000 people, and 66
aux salons des usines , environs 40.000 person- debates, 5 meetings and 2 conferences were
ncs ont assisté aux 147 films, 66 débats, 5 ren - held in che span of events. Also , ten pamphlets
conrres de discussion, 2 congres: la documen- illusrrating each section of the foregoing sector
tation relative au programme susdir, a été were published by the Biennale.
publiée par la Biennale dans 10 cahiers d'infor-
manon. The « 1973-1974 Chronicles on Fascism »
section opened the 12th October; films and
Griice a la collaboration des Archives Nariona- documentaries on european fascism were
les cinématographiques de la Résistance de Tu - shown, in which its origins and development
rin, la section « Chroniques sur le fascisme » a were raken into account, also referring to right
collectionné des films réalisés en Europe en wing régimes in Greece and Portugal, and to
1973-74, par des groupes collectifs de contre- neo-fascism in France, England, Iraly and
information forr polirisés et ses documentai- Spain. Recent terrorisric attempts ( the one
res télévisés. Des matériaux, documents, et made on the « Italicus » train, for instance),
réflexions sur le fascisme en Europe au- Colonialism in Africa, dictatorships in Spain,
jourd 'hui, vu dans ses origines, rélations, phé- Portugal and Italy were also dealt with. Qui
nomenes essentiels par rapporr au néo-fascisme Politecnico ( Here Polytechnic) by Dimitri
ita!ien, fran~ais , espagnol, et les dictatures de Makris , was particularly appreciated by the
droite en Grece et au Portugal. Parmi les 33 public.
fi:ms tres actuels exprimant une forre accusa-
tion sociale et politique, certains sur des atten- The « Film , lnformátion and Debates » section
tats tres récents, voire Brescia et le train opened on the 12th October and included
« Italicus », d'autres sur le colonialisme en Afri- films presented by ARCI and Cineforum Fede-
que et les dicratures en Espagne, Portugal et ration which dealt with Latin American themes
Grece , ont étés les plus éloquents et intéres- illustrating the needs, worries, battles and
sanrs. leí Polytechnique, sur la révolte des values of the South-American Continent. Tupa.
étudiants grecs, a vu une affluence exceptio- maros 1972, which was shot secrerly, dea!t
nelle du public. with Tupamaros' action in Uruguay; Memorias
del subdesarollo ( Recollections of Underdeve·
Du 13 au 20 octobre le cycle « Film, connais - lopment) by Tomas Gutierres Alea, was a
sance et débat » a présenté au moyen des Asso- good example of artistic Cuban cinema.
ciarions culturelles de base, de l'ARCI et de Sorne of the films presented were either the
la Fédération des Cinéforums, des films con- work of political co'lective groups or of inde·
cernant l'Amérique Latine qui ont donné un pendent équipes, while three documentaries on
panorama cinématographique et socia l de ces the Unidad Popular in Chile, which had already
nations, par l'iUustration des inquiétudes, né- been shown in the « Witness on Chile»
céssités, lurtes et valeurs du conrinent amen- section, were also included. Deus e o diabo na
cain. Entre autre sont a souligner trois filrns terra do sol ( God and the Devil in the Land of
sur le Chili de Unidad Popular, déjií projetés Sunshine) by Glauber Rocha and L 'ultimo gior-
dans le cyde sur le Chili. Le film Tupamaros no di scuola prima de/le vacanze di Natale
1972,est un exemple de production dande- ( Breaking-up Day Before Christmas Holidays)
stine sur des actions clandestines; Memorias by Gian Vittorio Baldi were presented outside
del subdesaroilo di Tomas Gutierres Alea ( Cu- the programme. It dealt with Italian Resistance
ba 1967) est au contraire un exemple remar- as seen through a boy's eyes.
quable du cinéma d'auteur de CubJ. Toutes
les autres oeuvrcs sont produites par des The « Proposals for new íilms. For a Cultural
group:.s collectifs politiques ou des équipes Enrichment of Cinematographic Contribution »
de production indépendante; Deus e o diabo section was meant as an "international vehicle
na !erra do sol par Glauber Rocha (Brésil of information", its filrns dealing with manifold
1964),désormais fameux ou par des réalisateurs subjects; it opened on the 19th October, and,
étrangers comme Rossellini dans La forza e la on the whole, about 10.000 pi;:ople attended.
ragione (1972) et Gian Vittorio Baldi daos Fascista (Fascist) by Nico Naldini,, was the
L'ultimo giorno di scuola prima de/le vacanze first film to be presented and it drew the
di Natale, ou il s'agit de la Résistance italien- public's interest to a great extent, particularly
ne vue par les yeux d'un jeune homme. because of its subject; Fascism was illustrated
there through its own propaganda materials,
Etre véhicule international de connaissance, te! concerning the evenrs from the 24th October
était le but de la série de filrns réunis sous le 1922 to the lüth June 1940. Giorgio Bassani
titre « Propositions de nouveaux films pour was the speaker, whi!e the original comments
un enrichissement culture!». Les 21 films and music were maintained in order to reach
étaient d'arguments tres divers et suivaient des a better understanding of that demagogic
intérets tres vastes, si bien que du 19 octobre "monstrum" who was Mussolini . General
au 8 novembre 11.000 personnes environs, y Amin Idi Dada, by Barbet Schroeder was shot
ont assisté et les nombreux débats qui ont with the collaboration of the Uganda dictator
suivi les projections , ont vu une participation himself. Vermisat by Mario Brenta, dealt with
passionnée. Le film de Nico Naldini, surtout those tramps and beggars who, already iso- 25I
Fascista, qui a ouvert la série, a suscité un lated in an agricultura! type of economy, are
intéret tout particulier par son argument. Le set aside by contemporary society. E comincio
fascisme y est illustré par des matériaux il viaggio ne/la vertigine ( And the J ourney
authemiques de la propagande et des célébra- into Verrigo started), by Tony De Gregario ,
tions, daos l'ordre chronologique du 24 octobre tells of Tania, an intellectual c:immunist, who
1922,au 10 juin 1940. Les images sont illustrées sticks to her faith in socialism though con-
par la voix de l'écrivain Giorgio Bassani, ou par demned to hard labour by Stalin. Four films
les commentaires et les musiques originales. by Paul Vecchiali were also presented, among
Paralle'e au peuple toujours applaudissant ,aux which Femmes, femmes ( Women, Women),
rituels spectaculaires et vides, il y a le phéno- the story of two actresses who refuse to own
mene Mussolini, ce cas clinique hors de la their defeats, and of their struggles to keep
réalité, de la raison, totalement faux et fou their emotion.al balance, eventually shattered
das son exhibition narcissique. Général Amin by an unforeseen inheritance which obliges the
!di Dada de Barbet Schro~d~r a été tourné t:wo women to face the reality they had tried
avec la participation et la collaboration du to escape from. Both E comincio il viaggio
dictateur ugandais lui méme. Tres intéressant nella vertigine and Femmes, femmes were great
Vermissat de Mario Brenta, qui présente ]; successes. In Chamula by Archibaldo Burns
vie des vagabonds , mendiants, des exclus que and Meridiano 100 by Alfredo Joskowicz the
la société n'accepte pas. Tant qu'ils restent situation of South America natives as regards
en dehors ils peuvenr encare vivre leur vie, colonization and Christianity was gone into.
mais des qu 'ils entrent en contact avec la socié- Finally, other trends such as the problems of
té institutionnelle inhumaine, ils sont écrasés. ethnical and linguistic minorities, old age,
E comincio il viaggio nella vertigine ( Voyage madness and psychiatry were dealt with in
daos le vertige) par Toni de Gregario, qui this series of films .
décrit l'histoire d'une communiste intellectuel-
le, condamnée par Stalin aux travaux forcés The « Women and Cinema» section opened
qui garde ií tout prix sa foi dans l'idée so'. on October 19th and dealt with women's
cialiste. Des 4 films présenrés par Paul Vec- new-found awareness as regards their functions
chiali, Femmes, femmes a peut-étre été le plus in politics as well as in family life; it was the
complet daos son analyse de deux femmes, first attempt of the kind in Italy and was
actrices manquées, qui tachent de retrouver un flanked by various meetings and discussions
équilibre et une raison de vie. Ces deux der- on feminism. Apart form Alexander Kluge's
niers films ont vu une affluence exceptionnelle Gelengenheitsarbeit einer Sklavin ( A Slave's
du public. Daos d'autres films on trouve les Occasional Work) all the films presented had
themes des vieux, de la déception politique, been directed by women, as it had been done
des minorités ethniques et linguistiques, de in the film festivals of New York, Berlín,
la vie privée d'un champion, la critique du Lyon, and París, organized by the feminist
folklore, la folie et la psychiatrie. Chamula movement. Gelengenheitsarbeit einer Sklavin,
de Archibald Burns et Méridien 100 de Al- by Alexander Kluge, dwelt on women's ten-
fredo Joskovicz, traitaient les problemes des dencies to renounce and on their basic indiffe-
populations indios en contact avec la civili- rence to public life. Le Bonheur by Agnes Var-
sation américaine, le heurt entre le Christia- da dealt with a family triangle, rejected by
nisme et les énigmes des Maya. che wife and accepted by tbe husband. Szabad
Lélegzet ( Free Breathing) by Marta Mészaros
« Femme et cinéma » a été la premiere mani- ancl Qualcosa d'altro ( Something Different)
festation en ltalie de ce genre et avec ce titrc: by Vera Cbitilova presentecl the problem of
elle se proposait comme une occasion de débat inner freedom and choice, while Elda Tattoli,
sur le féminisme inrernational, parallcle au with her Piane ta Venere (Venus Planet) wenr
débat sur la piece de Dacia Maraini dans le inro the social and psychological situation of
secteur théarre. Les 17 films projetés du 19 Italian women, at the same time pointing out
octobre au 15 novembre dans plusieurs en- a possible hisrorical revenge achievecl through
droits, onr été écrits et dirigés presque tous par socialism.
des femmes, selon une détcrmination précise,
féministe et polémique . Les filrns onr été sou- « West-German Telefilm » section opened on
vent préscntés par les rnouvements de femrnes, October 21st ancl was meanr to illustrate,
dans les Festivals a New-York, Berlín , Lyon, from a general point of view, the problems
Paris et ils sont produits par des groupes col- concerning television means; German tclevision
lectifs, des productions indépcndantes, ce sont was chosen because of its international renown
souvenr de longs-rnétrages ou des documentai- ancl value. Five out of che six films presented
res, qui mcttent en évidence le passage d'une were by Peter Lilienthal, ancl put into relief
position secondaire dans la famille et la société , his consistency as regards style, experimenra-
a une pris e de conscience pers onnelle et politi- tion, ancl means as well as bis bent for expres-
que , nouve!le et courageuse. Apres Gelegen- sionism and mctaphors: what is more, a civil
heitsarbeit einer Sk!avin ( Taches occasionnelles and moral awarencss is never lacking from
d'une esclave) de Alexandcr Kluge, táches his works . Claire, the history of a man domi-
qui provoquent l'év clution sus:lite, Le Bon- nated by his mother , Guernica, dealing with
hcur, donr parle Agnes Varda, se révele cause a couple engaged in futile quarrels while a
et fruit de la souffrance d'autrui; Szbad Le- Nazisr bombing is going on, Seraphine,
legset ( Souffle libre) de Marta Mészaros réali- Abschied, and V erbrechnen mit Vorbedacht are
sa1rice hongroise tres connue et Quelque che films by Lilienthal which were shown. Der
chose d'l!lt!re de la polonaise Vera Chicilova, Jaider, by Volk e r Vogeler ancl Ulf Miehe, dea11
252 with the post 1870-1871 French-Prussian war
posenr le probleme de la liberté réclle inré-
ricure et pracique de la femme dans ses choix; periocl; it is the story of a veteran who
Pianeta Venere de l'italienne Elda Tattoli, re- becomes a poacher for lack of work: the atro·
pond 1rcs bien a la siruation sociologique et cities of the conflict are illustrated there in a
psychologique de la femme en ltalie, mais elle blum and realistic way .
donne aussi l'espoir d 'une revanche historiqué'
a r ravers le socialisme. « Swiss Cinema To-day » section opened on
the 26th Ocrober; various films rarely shown
on everyday scrcens were presented , with 3000
Le langage télévisif a été présenré par une série people attending . The films dealt with social
ele « Téléfi'ms de l'Allemagne Occidentale », and political themes sucl1 as ultra-conservatism,
projetés du 21 au 26 octobre et du 11 au the problems connected with Italian immigra-
14 novembre. Cette J~roduction, pas tres con- tion, Swiss people's indifference ro evems no1
nue du publique et de la critique, a pourtanr pertaining to their own country ancl rheir
un relief spécial dans ce secteur sur le plan distrust in and refusal of foreign workers, seen
international. Peter Lilienrhal était le réalisa- as elements of social unbalance ancl disorder.
teur ele cinq cnrvres sur les six présentées: on Black out , by Jean Luis Roy, tells the story
y remarque une cohérence de recherche, de of an ole! couplc living in a chalet surrcunded
style et eles moyens employés; le gout des by a glade and shutting the outside world our
métaphores et de l'expressionisme , s'unit a
une more and more; "It is obvious - observes
sévere prise de conscience morale et civile. Guglielmo Volonterio - that che chalet repre-
C/aire ( 1966), histoire d'un homme dominé par sents Switzerland, while the outside space
sa mere , Guernicct ( 1966), un couple qui se represents foreign countries, felt ~s a dim and
dispute stupidcment sous le tragique bombar- clark menace ". About 1970 « The Group of
dement nni , Ser,:phine ( 196-1), Abschied Five » was formed, with Tanner , Goretta , Roy,
( 1965), \/ erbrechnen mil Vorbedacht ( 1974) Soutter and Rcusser as members, who tried
sonr les fi'ms de Lilienthal, qu i est devenu to produce films socially committecl, strcssing
un eles auteurs allemands les plus significatifs. che problems connected with "fro;1tier" work-
Dans le téléCilm Der /aider (Le braconnier) ers, the di!Iiculties undergone by couples work-
de Volker Vogeler et Ulf Miehc du 1971, il ing at clifferent hours and the crises arising
s'agit des dures années apres la guerre franco- in familics owing to immigration; the theme
prussienne du 1870-71 et d'un combattant qui . of suicide was also deal t with both socially
deviene braconnier par manque de travail; les and singly. The first director, chough, who
atrocités de la guerre y sont illustrées d 'une ever went into the subject of ltalian workers
fac;:on crue et réaliste. in Switzerland was Alcxander Seiler who, in
1964, almosr provoked a scandal with Siamo
Une cinématographie presque inconnue ese celle It aliani (We Are Ical ians) . Finally, Charles
de la Suisse, que la Biennale a présenrée dans mort ou vi/ ( Charles Deacl or Ali ve), by Alain
le cycle « Cinéma helvétique d'aujourd'hui » Tanner, is consiclered as the film which bese
du 26 ocrobre au 9 novembre. Les tbemes de contributed to the reviva! of Swiss cinema.
ces Cilms sont assez proches de la sensibilicé
et clu cinéma italiens, bien que la réalité On the Biennale's inviration, che Cinemato-
sociale et politique de la Suisse soit tres dif- graphic Srudies Centre, the Italian f<ederation
férente de celle de l'Italie. La solidité de l'éco- of Cineforum, the ltalian Federation of Cinema
nomie er de la situation interne, l'illusion de Clubs and ARCI, ran thc « Cinema, Commu-
controler les choix politiques a travers les nication, Participation » section, which laste<l
référen::iums fréquents, ont engendré un im- from the 2-lth to the 27th cf October. Various
mobilisme politique qui détache et éloigne tout debates and meetings were held , s::ime relating
citoyen de la participation et de la polémique. to films belonging to other sections and re-pro-
3000 personnes pour 19 spectacles, ont été posed here; videotapes were shown, in arder
tres inréressés par ces films, humains et dou- to point out their usefulncss as regards social
bureux, qui avaient souvent comme protago- inquiries. The four Associations form an cntitv
nistes <les italiens. Dans les cruvres présentées working within mass movement logic, an<l abl~
en eifet il s'agissait <les greves isolées des immi- to intervene any time a choice between conser-
grés, de l'in<lifférence, du rcfus plus ou moins vatism and changes might arise . Thcrefore, the
conscient et violent <le la population suisse a four Associations are intereste<l in any means
l'égard des étrangers, et meme de la méfiance of communication, being convinced of the
politique vers ces éléments jugés comme en- nccessity of turning the passive public c::insu-
nemis de l'or<lre pacifique he:vétiquc. Vers mer into the active public consumer.
1970,est né le "groupe des cinq" composé par On the 24th, 25th, 27th October the theme
C:aude Goretta, Jean Louis Roy, Alain Tan- « Associations, Participation and the Bienna-
ner, Soutter et Reusser. De ce groupe sont le » was discussed in a meeting open to the
sorris les jeunes réalisateurs d'une prc<luction public, during which the cultural Associations'
engagée sur le plan sociologique: cerrains films projects as regards rhe Biennale's activities ali
présentés a Venise mettent en évidence le con- o -_;cr Venetia as well. as its imernational back-
traste du monde helvétique, rationnel et ordon- ground, were gene into. Sandro Zambctti's
né avec le caractcre des immigrés méridionaux, repon dealt with the « Relationship between
italiens en particulier; le dramc des fronta- Associations and th e Biennale >> while San<lro
l;ers, les difficultés des couples d'ouvriers aux Scandolara talkcd on rhe « Relationship be-
horaires alternés; le theme du suicide, sur le tween th e Biennale and its territorv » ( follow-
phn pcrsonncl et sociale; le désarroi des fa. ing an inquiry made in Venetia); , Filippo <le
milles séparées dequis longtemps a cause de Sanctis spokc of « Proposals for Work ». As
l'émigration. D'Alain Tanner , Charles mor/ for the íilms re-proposed , rhey had been chosen 2 53
ou vil a eu un retentissement imernational fr o m arnong thc various secrions because of
comm~ exemplc remarquable du renouvelle- thc·ir new and polernical subject-mattcr; very
ment du cinéma suisse. C'csr l'histoire d'un interesting debatl'.s were chus o~casione<l, in
h8mme <l'affaires qui abandonne so n rravail which also Pier Paolo Pasolini, Giorgio Bocea,
pour sui\'re des bohémicns er finir dans une Gideon Bachman , Gianni Toti took pan. Fi-
maison de fous. C'est la une cruvre anticon - nally , the video-rapes pr~s ented illustrated
vemionelle d riche de contenus humains, dans social, pcdagoµic rhemes as well as terrorism
un langage tres sobre. and rhe siruation of rhe police ; also, a com-
pari so n of the various ways of communicating
n ews was drawn , as an exarnple of which the
P1usieurs associations de culture cinématogra-
rerroristic atternp1 on thc « Italicus » train was
phique et du spectacLe, tcls que le Cemre
chosen.
d'études de Cinéma, les Fédérarions des Ciné -
clubs, des Cinéforums et de l'A RCJ, orn pré -
senré un programme en trois journé es, du 2-1 On 28 and 29 Ocrobcr various cri tics,
au 27 ocrobre, avec <les rencomres-débats. rela - wrirers, cultural advisc·rs an<l economists
tions et un choix de films parmi les ditfércntcs belonging w the ci nemarographic milieu took
sections, et <les bandes magnétiquc:s pour il- pan in a meeting <liscussing « Cinema, Industry
lustrer l'emploi aisé du videotape, dans l'e n- an<l Culture». Th e president of the Biennnale
quéte sociale et d'actualité . L'effort des quatre summed up the evenrs which had taken place
2ssociations, est de créer un ensemble qui rra- umil then, asking tO be given critica! ju<lge-
vaille au profit et au coeur du mouvemem des ment an<l suggestions, useful for the future.
masses, afín d'avoir un poids en toute occasion The basic themc of the meeting was introduced
ou le choix se fait emre la conservation el le by Francesco Bolzoni , a film critic, who drew
changement. Toute forme <le communication a historical outline of Italian ln<lustry an<l
est pourtant intéressée a ce but, qui s'appuie Film Production since 1945 , along with their
sur le rapport entre producticn et usage de la respective successes and failures, economic and
communication, pour transformer les usagers legislative aspects and rhe developm ent of
passifs, en forces sociales actives dans tous les cultural themes. Pier Paolo Pasolini dealt with
moments de la communication. Méme la pro- philosophical an<l i<leological problcms regard-
duction et la distributicn suivent les lois du ing the "deconsacration of the idealistic inno-
profit privé et les mécanismes du marché. ccnte of Art" and the ambiguity of al! film
Dans ces príncipes onr été encadrées les réu- works; Vittorio Boarini, the director of the
nions de débats, les relations des orateurs: Bologna Film Library an<l of the Porretta Ter-
la premiere a été ccntrée sur « Associations, me free Cinema Festival, stressed rhe charac-
participation, Bicnnale », qui a propasé au teristics of Marxist methods as regar<ls the
public les projets des associations culturelles, analysis of art an<l «rt-merchandise antinomy.
afin d'étendre l'activité de l'Institution a tour Other speakers underlined rhe foregoing anti-
le territoire régional, et au meme temps nomy as well as the problem of authors in a
sauvegarder la portée internationale de ses given systcm, and the contrasting forces exhist-
intérets généraux a dimension publique. Une ing in culture, will and real possibilities , rhe
rélation de Sandro Zambetti concernait le moral uneasiness deriving from it, the con-
« Rapport entre la Biennale et les Associa- tradictions concerning thc diffusion of art
tions », une autre de Sandro Scandolara sur le when reproduced and sold; the universality of
« Rapport entre la Biennale et le territoire » comic language and short films were also dealt
(a la suite d'une enquete dans la région de la with. The legislative and economic aspects of
Vénétie ), la derniere de Filippo De Sanctis sur cinema, the problems of production, co-opera-
« Propositions de travail ». Les films ont été tive societies and professional actors' organiza-
choisis pour leur contenu nouveau et polémi- tions were gone into as regards their relation-
que , si bien que des débats tres intéressants ship with politics and adverrising. Also, the
ont suivi, avec la participation de Pier Paolo problems concerning élite language, a better
Pasolini, Giorgio Bocea, Gideon Bachman , and easier film distribution to cineclubs, a
Gianni Toti. Les videotapes produits , concer- wider diffusion of the Biennale's cultural pro·
naient des argum en ts vitaux et débattus de duction were discussed. The meeting proved
nos jours dans !e domaine so:iologique, hygié- a very interesting one, being an opportunity
nique, pédagogique et des services sociaux, sur for the various cinema exponents to meet and
la police et le terrorisme. La recherche et debate.
comparaison entre les différentes version des
moycns d'information de masse sur l'attentat The National Confederation of Film Co-opera-
du train « Italicus », ont été tres intéressantes. tive Societies (CNCC) set up the « Co-operati-
ve Cinema » section, which !asted from the
D es critiques, des auteurs, des opérateurs éco- lst to the 4th November and included a deba-
nomiques et culturels du monde du cinéma, te-meeting, filmed interviews and films realized
ont participé a la réunion sur « Cinéma, in- by « Independent » or « Amalgamated » Co-
dustrie et culture », le 28 et 29 octobre . Le operative Societies. The theme of the meeting
Président de la Biennale , a fait le point des was « The Formation and Development of Cul-
travaux et des manifestations réalisées jusque tural Co-operation in the Service of Collecti-
'.a, en demandant des critiques et des sug- vity, for a Civil Flourishing of the Country ».
gestions utiles pour ]'avenir. Les themes de The liveliness of the meeting underlined the
base de la réunion ont été présentés par le present commitment of co-operative production,
.254 critique de cinéma Francesco Bolzoni , qui a tending to develop and divulge the social
donné un panorama historique de la situation usage of culture and its structures more and
de l'industrie et de la production cinémato- more. Various interesting projects and propo-
graphique italienne depuis 1945, ses difficultés sa'.s were made by the representatives of theatre
et ses succes, les aspects économiques et lé- and cinema co-operative societies, by writers,
gislfüifs, l'évolution des thémes culturels. Pier editors, film authors, Trade Unions, and by
Paolo Pasolini a introduit des questions philo- other cultural and working associations from
sophiques et idéologiques a propos de la "dé- the Venice region. The aim of the cultural
sacralisation de l'innocence idéalistique de l'art " co-operativc societies is that of avoiding eco-
et l'ambiguité de toute oeuvre de cinéma; Vit- nomic exploitation by means of self-mana-
torio Boarini , directeur de la Cinématheque de gement, and of changing the logic of profit
Bologne et du Festival du Cinéma Libre de by the logic of dialectic relationships between
Porretta Terme , a mis en évidence les ca- production and consumption. In Italy, CNCC
racteres de la méthode marxiste dans l'analyse was formed in 1973 and includes 15 co-opera-
de l'art et l'antinomie art-marchandise. D'autres tive societies producing films, videotapes and
orateurs ont souligné cette antinomie et le also seeing to distribution, dubbing , edition
probleme de l'homme-auteur dans un systeme and general information. Four television inter-
donné, le contraste entre culture, volonté et views were a!so presented, dealing with coup
possibilités concretes, Je ma~aise moral qui en d'état attcmpts as well as with política! present
découle, les contradictions de la diffusion de problems such as the new aspects of neo-
]'arte reproduit , vendu; l'universalité du langa- fascism in Rome , and co-operative work;
ge comique et des courts métrages. Les aspects finally, 8 films were shown as examples of
législatifs et économiques du cinéma, la car- co-operative attempts in the cinematographic
riere des acteurs déja fameux et des inconnus, field.
les problemes de la production, des coopéra-
tives et des organisations d'acteurs profession- A retrospective series of films by Buñuel
nels, ont été aussi examinés dans leur rapport opened on 11 November; it inc'.uded 8 films
avec la politique et la publicité . D 'autres still unshown in Italy and belonging to his
questions de langage élitaire, d'une distribution "Mexican phase", which he shot from 1946
plus faci(e des films aux cinéclubs, d'une plus to 1954, after 15 years' inactivity; actually,
vaste diffusion des produits culturels de la even though the foregoing production was
Biennale ont été discutés par des différents also realized to fit in with commercial require-
apports positifs et dialectiques et par les nom- ments, sorne trends typical of Buñuel - emble-
breuses adhésions des gens de cinéma. Tous matic characters, polemic ai.ms, experiments in
ont confirmé l'intéret de cette réunion , qui a form, show through it very clearly. Gran Ca-
été une occasion unique de rencontre et dia- sino (Big Casino), shot in 1946, is a musical
logue entre les différents membres du monde film which the director himself defined as "a
cinématographique. bit stupid, but well carried out". El gran
calavera ( The Rotter), though obeying com-
La Société Nationale des Coopératives cme- mercial conventions, deals with the Buñuelian
matographiques ( CNCC), a organisé des ma- idea of "learning to live better". Susana (Su-
nifestations sous le titre « Cinéma coopéra- sanna), shot in 1950, which the director
tif» du 1 au 4 novembre, comprenant une acknowledged as being his "worst film", is
rencontre-débat, des interviews filmées et la the story of a young girl upsetting a middle-
projection des films de coopératives indépen- class family; stupidity is here dealt with in
dantes et de participation. La premiere con- such a tense manner, though, that Buñuel
frontation était sur le theme « Construction et eventually succeeds in "crushing" it; in La
développement de la coopération cu!turelle au hija del engano (Deception's Daughter), 1951,
service de la collectivíté, pour un épanouisse- sentimentalism is turned into irony and
ment civil du pays ». Les relateurs et un humour; the subject of Una mujer sin amor
débat tres animé par une vingtaine d'crateurs (A Loveless Woman) belonging to 1951, is
du public, ont souligné l'engagement actuel de drawn from one of Guy de Maupassant stories;
de la production culturelle coopérative, afin El bruto (The Beast), shot in 1952, deals with
d'é'.argir et de diifuser de plus en plus, l'usage the srory of Pedro, a strong young butcher,
social de la culture et de ses structures . Les who is employed by a rich landlord to collect
représentants de coopératives de cinéma, de his rents, and commits violence. Even though
théatre, des écrivains, des éditeurs, des syndi- redeemed by !ove, he ends up by being killed
cats des auteurs cinématographiques et d'autres by rhe police. La illusión viaja en tranvía
associations de culture et de travail, meme de (Dreams Ride on Streetcars), shot in 1953, is
la région de la Vénétie et de la Biennale, ont the funny story of an old bus which two young
donné plusieurs propositions et des projets in- employees put into use again. With El ria y
téressants. L'idée de créer une association de la muerte (The River and Death), shot in 1954,
la culture coopérat ive, avec la collaborarion de Buñuel realized a kind of anti-western, where
tous les groupes et les forces culturelles, so- the values of town-life were eventually enhanc-
ciales et poliriques, a trouvé un terrain pro- ed as opposed to the violence gripping the
¡:ice, dans le bu t de réal iser une diffusion et little village where the story was set.
l'utilisation meilleures des événements culturels,
d'évirer le cond itionnement et l'exploiration
The series of film events carne to a close on
économiques a travers l'autogéstion, de changer
the 15th, 16th and 17th November, with two
la lcgique du profit par une logique de rapport
films internationally renowned, i. e. J ohnny
dialectique entre production et usage. En Iralie
Got E-lis Gun by Dalton Trumbo and Chung
cette « CNCC » s'est constituée en 1973 et
Kuo - Cina by Michelangelo Antonioni. 2 55
réunit 15 coopératives de production cinéma-
Johnny Got E-lis Gun was given its premiere
tographique et audiovisuelle, de distriburion,
in Italy on 15th November ar the Fenice
doublage, édition, etc. et de l'inforination en
Theatre; the story is drawn from Trumbo's
général. 4 interviews télévisées ont été pré-
homonymous novel, issued in 1938 and deals
sentées sur des tcntatives de golpe et d'autres
with Joe Bonham, a young soldier about
pro::ilemesd'actualité politique, sur les formes
blown to pieces by a bomb on the Jast day
nouvelles du néofascisme a Rome, sur les pro-
of the First World War; saved by the doctors,
blemes du travail en ccopération; encare 8
he doesn't give up living, recalling, in his
films, comme exemples de premieres tentatives
mind's eye, the experiences, dreams, hopes,
de co-opération dans le travail cinématogra-
defeats he had known when able to lead a
phique: le premier était La Marseillaise de
normal life. Trumbo had planned this film
René Clair de 1938.
since 1964 with Buñuel as director, but it
was only in 1969 that he made it, and he
Une interview de l'ORTF a Buñuel, a ouvert had to direct it himself. Dalton Trumbo started
la rétrospective de cet auteur qui a été présent his career as a screen wr iter , but in 1947 he
dans cette section par 8 de ses films, et par was included in Mac Carthy's " black lists "
Simon del desierto de 1965, du '11 au 14 no- and could not sign a film with his true name
vembrc: huit films encare inconnus en Italie till 1960, when he worked on Otto Premin-
proposés par la Cinématheque Nationale Me- ger's Exodus. In 1957 , under the name cf
xicaine. En effct ces huit films font partie Robert Rich, he won the "Osear" for the best
de la période de travail de Buñuel au scenario. In 1971 his film ]ohnny Got E-lis
Mexique, de 1946 a 1954 , apres 15 ans de Gun won the Jury Prize and the Prize of
silence. Ici l'auteur a été obligé de s'adapter International Criticism in Cann es, as well as
aux exigences commerciales; pourtant on y re- other prizes in Ata lanta , Georgia, and Bel-
trouve ses qualités constantes de caractere grade . The film was shot both in black and
idéologique et de style, des situations typiques, white and in colour; the black and whitc parts
des personnages obsédants, emblématiques, des are used fer the development of the story,
buts polémiques et des recherches formelles. while the colours stress the scenes of dreams
C'est lui méme qui précise n'avoir jamais and recol!ections; the style is "purely insticti-
cédé aux compromis a l'égard de ses tabous : la ve" according to what Trumbo himself said,
religion, la famille et la patrie. Le premier since he loves "simp licit y and detests tricks".
fiLn de 1946, Gran Casino est un film musical, Michelangelo Antonioni's Chung Kuo - Cina
que l'auteur a défini: "un peu set mais de was made for the Italian television, and the
bon métier"; El gran calavera de 1949 est un director was one of the first foreigners to
diverrissement d'une maniere mexicaine typi- shoot in China with the Chinese government's
que, Susana de 1950, est défini par le réali- assent and Chinese guides. As Antonioni had
sateur "mon film le pire", mais cette histoire started his career as a do::umentary fi:m-maker,
d'une jeune fille vivace qui bouleverse une the shocting of China represented a· return to
famille bourgeoise, n'est pas un banal badi- his earlier work as we ll as an attempt at
nage. La hija del enJ1,ano de 1951, refait studying and understanding a country through
un spectacle de Luis Maquina de 1935, ou its inhabitants. As a matter cf fact, the gap
J'auteur transforme en humour et ironie le between ItaJian and Chinese civilization is
moralisme sentimental. Guy de Maupassant enormous and Antonioni felt it very strongly.
est l'auteur de l'histoire d'Una mujer sin amor, "A Journey to the Moon", he said a propos
que Buñuel réalise en 1951, dans une accen- of this experience of his, and i t was perhaps
tuation de la violence, ]'insulte; de meme pour from this semeiologyc difference that a misun-
El bruto de 1952 ou une jeune boucher vier derstanding with the Chinese Popular Republic
lent, a travers plusieurs omicides, parvient a arase; actually, the film was judged "offensive"
se faite tuer. La illusion viaja en tranvía est by the Chinese government, so much so that
de 1953, une histoire amusante et dr6le, d'un the Biennale was asked not to show it . Any-
vieux tram circulant en ville, qui met en évi- way, the film was shown, and in a meeting
dence par son 'irregularité', les conditionements open to the public Antonioni was able to
absurdes de la civilisation moderne. El ria y explain his own cultural and artistic views,
la muerte du 1954, est une espece de anti- which don't imply any lack of respect of ar
western, par sa critique de la violence aveugle appreciation for the Chinese Popular Republic
et la recherche des aspects positifs de la civi- and its Revolution.
lisation. Finally, three passages from the film Profes-
sione: repor ter ( A Reporter by Profession)
were chosen by Antonioni to be shown. The
La conclusion du cycle cinématographique,
film, which was still to be finished at the
dans les soirés du 15, 16 et 17 novembre, a
ttme, marks the director's come-back to work
vu deux oeuvres remarquables de Ja pro-
after four years inactivity and is perhaps the
duction plus récente, bien connues et atten-
most ambitious of his achievements.
dues du public. La premiere était un film amé-
ricain de Dalton Trumbo, donné pour la pre-
miere fois en Italie, ]ohnny Got His Gun
( Et J ean prit son fusil) et pro jeté hors pro-
gramme au Théátre La Fenice. Trumbo avait
écrit en 1938 un roman sur l'histoire de Joe
Bonham, un soldar qui le dernier jour de la
guerre, est déchiqueté par une bombe et horri -
256 blement mutilé. Pourtant il réagit a sa situa-
tion d'écarté san espoir, par son courage, sa
fantaisie, la mémoire, les reves, l'amour. Depuis
1964, Trumbo a essayé de réaliser son film
avec Buñuel, pour la télévision et finalement
en 1969 avec Simon Lazarus. C'est la son
premier film, car il avait commencé son travail
comme scénariste; mais la période de Mac
Carthy, de 1947 a 1960, l'avait obligé a ne
pas signer ses travaux. Toutefois en 1957, il a
gagné !'Osear du scénario, en 1960 il pouvait
signer le film de Preminger Exodus, et en
1971 son ]ohnny Got His Gun gagnait a
Cannes le Prix du jury et des critiques interna-
tionaux, et encore des prix a Atlanta, en Geor-
gie et deux a BeJgrade. Ce film tres humain
et beaux, est tourné en noir et blanc dans les
parties du roman et en couleur dans celles du
reve et des souvenirs; il a un "style pure-
ment instinctif" selon la définition de l'auteur,
qui "aime la simplicité et déteste les trues de
prise de vue".
L'autre film tres attendu et discuté, au centre
des polémiques internationales et diplomati-
ques entre les gouvernements italiens et chinois,
était Chung Kuo - Cina désormais fameux.
Michelangelo Antonioni a pu tourner ce docu-
menraire pour la TéJévision italienne, comme
un des premiers réalisateurs étrangers, euro-
péens, en Chine, avec la permission et le guide
du gouvernement. Antonioni a débuté par des
documentaire : Gente del Po ( 1943-47) et Amo-
rosa menzogna ( 1948). Il a voulu revenir a
ses origines pour étudier et comprendre la
réalité d'un pays, a travers ses habitants. Cer-
tes le gap de civilisation, est enorme et l'auteur
!'a senti et vécu dans tout son poids. "Un
voyage sur la lune", c'est ainsi qu'il le définit
et c'est peut-etre cette différence profonde d'in-
terprétation sémiologique, qui a fait juger le
film "offensif" pour et par le peuple chinos,
jusqu'a tenter d'en empecher la projection a
Venise. Mais la Bíennale a vaincu les res1stan-
ces et le réalisateur a exprimé dans un débat
publíc sa position culturelle et artistique de
respect total pour la révolution chinoise .
Encore d'Antonioni, étaient les rrois passages
du film Pro/essione: reporter, qui ont été
projetés au publíc, choisis par l'auteur afin
de donner une premíere idée de cette nouvelle
reuvre. C'est l'histoíre d'un reporter qui vou-
drait vivre une autre vie, en la personne d 'un
collegue mon, maís íl en subít toutes les
conséquences. Apres ses huits films, tous de
recherche en différents milieux, ce dernier
appara1tcomme le plus complet dans l'itinéraire
de cet íntéressant réalisateur italien.

257
Manifestazioni di Arti visive e Architettura

Due le iniziative del Settore Arti v1S1ve tutte commentate dall'autore in modo
e Architettura, diretto da Vittorio Gre- esteso, autobiografico e problematico,
gotti, nell'ambito delle manifestazioni come fotografo e come uomo in ricerca.
autunnali della Biennale: una mostra de- Nato nel 1928 ne! bresciano, Ugo Mulas
dicata al fotografo Ugo Mulas, e una abbandono gli studi giuridici per la fo-
rassegna « Cinema, Citta , Avanguardia ». tografia nel 19 54, e comincío la sua col-
Ambedue hanno trovato svolgimento in laborazione alle maggiori ríviste ( « Illu-
un grandioso monumento del lavoro ve- strazione Italiana», « Vogue », « Do·
neziano, i "Saloni". mus », « Art international »), effettuan-
In guesta occasione infatti il pubb lico, do reportages e lavoro commerciale in
e gli stessi veneziani, hanno potuto ritor- studio. A contatto con !'ambiente artí-
nare - o entrare per la prima volta - stico, si appassiono alla freguentazione e
neí "Saloni", í famosi Maga zzini del Sale conoscenza di personaggi e fatti artistici
alle Zattere, chíusi da molti anni dopo particolari come David Smíth, Calder,
la cessazione della loro antica funzione, Duchamp, Fontana, Consagra, Melotti,
e gia destinatí al piccone demolitore, dal Pomodoro, ad appuntamenti ínternazio-
guale sono stati salvati grazie ad inizia- nali guali le Biennalí di Venezia e i
tive recenti dí mobílita zíone dell'opinio- Festivals di Spoleto , e all'esplosione della
ne pubblíca da parte di artisti e intel- Pop-Art a New York, che gli consenti-
tuali ( il píttore Emilio Vedova per pri- rono la pubblicazione dí líbri e cartelle
mo). Lo straordinario successo di pub- grafiche. Interessato al fenomeno teatra-
blico registrato fin dalle prime ore di le, collaboro con Gíorgio Strehler al Pic-
apertura della mostra ha fatto compiere colo di Milano, con Puecher per The
un ulteriore scatto di interesse a tutta Turn of th e Screw dí Britten e per il
la citta nei confrontí della Biennale. W ozzeck di Alb ·m Bt:rg al Comunale di
Bologna. Nel 1968 comincio le sue ricer-
che sul mezzo e línguaggio fotografico,
Mos t ra « Ugo Mulas : 'L e Ve rifich e' raccolte nel 1970 nella serie íntitolata
e la stori a delle Biennal i » « Le Verifiche »; morl nel 197 3.
Il ciclo di Mulas sulle Biennalí rappre-
Coordínata da Níni Mulas e da Tom- senta una documentazione abbastanza
maso Tríni, la mostra « Ugo Mulas: 'Le unica su guesto rítrovarsi períodico
Verifiche' e la s to ría delle Biennali » si - biennale -, e di esso nota e annota
e avvalsa della collaborazione di Sergio puntualmente l'evolvere nel tempo del
Grazzani per la stampa delle foto , e del- gusto, del costume , della situazione am-
l'allestimento dell'arch. Gino Valle; ha bientale , culturale e di clima político.
avuto sede in uno dei Magazzini del sale A guesto proposíto sano di particolare
( "Saloni") delle Zattere, dal 16 ottobre signíficato e importanza le fotografie del.
al 17 novembre. le ultime edizioní della Biennale, parti-
La mostra ha raccolto un complesso di colarmente guelle del 1968 presidiate
283 fotografie, in parte inedite, sulle dalla polizia, con le cariche degli agenti
Biennali dal 1954 al 1972 ( fatta ecce- in Piazza S. Marco, la protesta degli ar-
zione per la Biennale del 19 5 6, della tisti, edizione che provoca !'amaro com·
quale andarono perduti i negativí), e 14 mento di Mulas: " ... nel '68, la cante·
fotografie della serie « Le Verifiche », stazione, la polizia che pesta í pittori, ha
assunto un valore indicativo, di fine. La l'idea che l'arte e soprattutto pensiero,
mía ultima foto, in un certo modo, e attesa, riflessione, non-fare oltre che fa-
quelladi un pittore trascinato via da un re, e ovunque gli e stato possibile ha
gruppo di poliziotti sotto i portici del fotografato questo non-fare. L'artista si
caHeFlorian, in un ammasso di elmetti faceva spettatore al pari del fotografo.
e di manganelli". Ma non meno pre- Nella misura in cui l'arte contemporanea
gnanti sono i vari ritratti di personaggi ha contrappo?to l'estetica dello spetta-
comeUngaretti, Severini, Fontana, Gia- tore ( attivo, partecipe, creativo) alla
ccmetti e molti altri, o le riprese dei tradizionale estetica dominata dalla figu-
luoghi deputati veneziani, come il Cafre ra del creatore, Mulas e stato lo Spet-
Florian, Piazza S. Marco, etc. tatore per eccellenza. Si puo considerare
Le « Verifiche » costituiscono invece il il suo lavoro fotografico nell'arte come
documento di una ricerca anche sul mez- la prima storia dell'arte moderna conce-
zo tecnico, o meglio della dialettica tra pita e realizzata dal punto di. vista dello
!'artista e il suo strumento, alla ricerca spettatore ... ".
della rappresentazione piu significante Sull'importanza e il significato della ma-
della realta . In entrambi i casi troviamo nifestazione nel quadro della Biennale,
in Mulas una lucida riflessione sull'uso il direttore del settore Arti visive e Ar-
sociale del medium, di apprendimento chitettura della Biennale, Vittorio Gre-
e critica della cultura; non vi e mai gotti, ha dichiarato : "La mostra di Ugo
questione di fare "fotografie artistiche" Mulas e stata un atto di volanta in cui
formalmente belle, ma "documenti", che vediamo contenute molte intenzioni an-
egli voleva "impersonali", e che tuttavia che nei confronti delle future attivita
risu!tano estremamente coinvolti; tanto della Biennale per il nostro settore: l'in-
che Umberto Eco ne parla come di "cri-
259
tenzione di mettere in discussione le con-
tica fotografica''. solida te gerarchie tra i generi, di lavo-
Nella sua presentazione, Tommaso Trini rare per progetti definiti, di utilizzare un
ha scritto: "La realta, per Mulas, passa- linguaggio ampiamente popolare senza
va attraverso la mente prima ancora che scadimenti di livelli qualitativi, di met-
attraverso l'obiettivo. Le sue immagini tere in questione la stessa funzione so-
inseguono non tanto una filosofia del ciale delle istituzioni che registrano o
mondo ( come nei grandi fotografi del producono cultura, di penetrare e risi-
passato), né solo una strategia dell'azio- gnificare luoghi della citta e del terri-
ne (come nei reporters della grandezza torio. Possiamo anche chiamare questa
di un Capa), ma la coscienza critica mostra di Ugo Mulas un omaggio critico
della funzione delle immagini nell'attua- alla grande tradizione delle passate Bien-
le civilta inflazionata dalle riproduzioni nali, agito attraverso lo strumento espres-
fotomeccaniche. E un'opera, la sua, che sivo di un grande artista come Mulas,
trascorre dalla storia della fotografia a un modo per far conoscere della opera-
quella dell'arte, non solo in virtu della zione artística i momenti e le regole del
qualita e dell'intelligenza espresse dalle lavoro, di cogliere i rapporti tra opera
sue immagini, ma per il fatto che ha in- e autore, tra opera e pubblico, tra ma-
terrogato instancabilmente la natura e il nifestazione e citta".
funzionamento delle strutture visive . Fin dalla inaugurazione, e per tutti i
Meglio, Mulas ha dimostrato nella pras- giorni successivi, la mostra ha avuto un
si come la fotografia e l' arte agiscano folto afflusso di pubblico, e ha raccolto
ormai in una medesima struttura comuni- vivissimo interesse, particolarmente fra
cativa; e lo ha fatto tanto meglio quando i giovani. Nel corso delle 32 giornate di
verso il '70 ha praticamente smesso di apertura sono stati venduti complessi-
impegnarsi con gli artisti, con l'opera vamente 12.995 biglietti .
altrui, e ha creato, con le « Verifiche », In margine alla mostra, sono da segna-
un discorso autonomo e fondamentale, lare alcune iniziative del Gruppo perma-
prematuramente interrotto. ( ... ) nente di lavoro dell'Ente per i rapporti
"Rispetto all'arte, ha fatto qualche cosa con la scuola, quella degli studenti di
di piu che rivelare il senso e la verita sociologia dell'Universita di Napoli, gui-
delle opere che fotografava . Da Duchamp dati da Alberto Abruzzese, e quella degli
a Fontana a Newman vedeva rinnovarsi scolari di Piadena ( Cremo na) e di V e-
rona, guidati da Mario Lodi e da Livio degli anní '20 e '30 con la questione
Agostini, per le quali si veda nelle pagine dell'assetto urbano in questo secolo. Un
seguenti. primo ostacolo si e dimostrato il fatto
II 10 novembre, infine, ai "Saloni" delle che i films sono opera d'avanguardia in
Zattere, nella sala accanto alla Mostra, sé, con tradízioni culturalí, forme língui-
ha avuto luogo una proiezione straordi- stiche, sistema produttivo e codici spe-
naria del documentario: Ugo Mulas, cifici; tuttavia tali aspetti vanno verso
autobiografia di un fotografo, di Fran- una ricerca strutturale ulteriore per ri·
cesco Carnelutti e Arturo Cario Quinta- trovare assonanze impreviste ( ad esem-
valle, realizzato e gentilmente concesso pio gli aspetti di lavoro, processo pro-
dalla Radiotelevisione Italiana. duttivo, industria, oggetto e confezione
del prodotto, ecc.). Questi approcci mol-
teplici si sono rivelati aperti ad altri svi-
Rassegna « Cinem a, Citta , luppi anche nel Seminario internazionale
Avang uar d ia : 1919-1939 » organizzato nel corso della rassegna.
"Per l'architettura moderna, ha scrítto
Curata da Francesco dal Co con la colla- nel catalogo íl curatore della rassegna, la
borazione di Ellis Donda, e allestita dal- dimensione urbana e una discriminante.
l'arch. Gino Valle, la rassegna di films In maniera emblematica lo e nei pro-
« Cinema, Citta, Avanguardia: 1919- dotti architettonicí del Movimento Mo-
19 39 » si e svolta ai Magazzini del Sale derno. Anche le opere e le ricerche ap·
( "Saloni" delle Zattere), dal 16 ottobre parentemente lontane da tale problema·
al 17 novembre . tica si dimostrano, alla fine, condizíonate
dal grande dibattito sulla citta che si ali-
2 6o L'intera .rassegna vedeva al suo interno
una divisione di momenti e luoghi del- menta nella esperienza dell'avanguardía,
l'Avanguardia russa, europea e america- e che trova nei decenni a cava.Ilo del
na, comprendenti: 1) II cinema sovie- XX se::olo i suoi ·teorici. Tra tale 'tradi-
tico : arte, industria e Sta to; 2) Una per- zíone' teorica e l'avanguardia si stabi-
sonale di Vertov; 3) L'avanguardia fran- lisce un interscambio assai ampio.
cese: cinema, critica e capitale; 4) Il "Inoltre, la tendenza su cuí guesta con-
documentario sociale e la "personale" di tiguita di ricerche si evolve, ha un carat-
Brunei; 5) lo sperimentalismo astratto tere che finisce per essere direttamente
e l'avanguardia sperimentale; 6) A van- político. Sono politíci, infatti, i progetti
guardia tedesca e societa - esperíenze che si confrontano all'interno delle varíe
tedesche fino al nazismo; 7) La propa- posizioni del díbattito sulla 'Groszstadt'
ganda, la citta e il fascismo. Alla fine un e sulla 'metropoli' in Germanía - un
Seminario internazionale su « Citta ci- confronto che ha, ad esempio, nel Werk-
nema e avanguardia ». ' bund un momento emergente -, come
II problema della citta era programma- e político il discorso che investe l'archi·
ticamente al centro dell'interesse di tettura come lavoro - una volta rico-
questa rassegna di film dell'avanguardia nosciuta l'architettura parte dei sístemi
artística; infatti il dibattito architetto- produttivi proprí e specifici dell'epoca
nico negli anni eroici del "Movimento delle metropolí. La ricerca e la discus-
Moderno" e decisamente invitante al sione deglí anni compresí tra il sorgere
confronto con la parallela ma anomala del Werkbund e il sorgere del nazismo
esperienza cinematografica. La proposta si svolgono intorno a guesti poli. Da un
era stimolante e complessa, poggiata sul- lato il problema e definire i modi in cui
la strutturalita dell'evolversi del linguag- la citta puo essere oggetto di un proget-
gio complessivo, sulla circolarita dí certe to architettonico e, quindi, sino a che
esperienze storiche dell'arte d'avanguar- punto il progetto architettonico puo in·
dia, e sulla fiducia nei modi diversi in tervenire sui modi di sviluppo della ci·
cuí la rassegna sarebbe stata fruita. vilta metropolitana; dall'altro - e si
II breve tempo a disposizione, e quindi tratta di una conseguenza - si apre un
la forza ta parziali ta e arbi trarieta delle grande dibattito sulla natura del lavoro
scelte del materiale, hanno in parte li- intellettuale in quanto tale, sulla sua
mitato la portata della proposta d'unífi- autonomía e/ o sulla sua integrazione
care la ricerca sperimentale del cinema all'interno dell'evoluzione delle forme di
divisionedel lavoro. Una chiave per leg- tato alla manifestazione, per costituire
gere la storia dell'architettura moderna una ricerca e una panoramica sintetica
puo ritrovarsi proprio all'interno di del fenomeno dell'avanguardia cinema-
questi nodi: ad essi l'architettura rea- tografica.
gisce, assumendo spesso la veste di una La rassegna e stata organizzata con
estrema resistenza ai modi di sviluppo la collaborazione dell'Osterreichisches
della civilta metropolitana . Cio traspare Filmmuseum di Vienna, e in particola-
non solo nella produzione teorica della re del sig. P. Konlechner, del British
cultura architettonica moderna , ma di- Film Institute di Londra, e in partico-
viene evidente anche nella sua ricerca lare del sig. J. Boulton, della Cinéma-
formale, nei suoi 'stili'. Questo stesso thegue di Parigi, e in particoJare della
clima- ma, a volte, si tratta del ricor- sig.a L. Eisner, del Museum Folkwang
rere degli stessi temi - vive nelle espe- di Essen, dell'Istituto Luce di Roma,
rienze artistiche dell'avanguardia. Indub- della Cineteca Nazionale di Roma, della
biamente e un clima e sono problemi Cineteca Italiana di Milano, e in parti-
che trovano mediazioni diverse ; purtut- colare del sig. W. Alberti, del Centro
tavia la tradizi one si dimostra assai si- « Thomas Mann » di Roma, dell'Archi-
mile. Cio puo risultare evidente esami- vio storico delle arti contemporanee del-
nando una parte dei films che la rassegna la Biennale di V enezia, della signara
presenta. La maggioranza di essi non Moritz Fischinger di Hollywood; del sig.
assume come proprio tema esplicito la Klihm di Monaco, della sig.ra Hossmann
citta, la vita metropolitana. Eppure, mol- di Colonia, del sig. P. Cardazzo di Ve-
ti sono il prodotto di una ricerca che nezia, degli allievi del Centro Sperimen-
mira a porre - o a risolvere - pro- tale di Cinematografia di Roma, della 2 6I
blemi simili a guelli che l'architettura Triennale di Milano, del sig. Steiger di
incontra 'scoprendosi ' parte determina- Zurigo, e del Goethe Institut di Roma.
ta di un processo di divisione del lavoro, Le manifestazioni , svoltesi tutti i giorni
che trova nella metropoli la sua forma nelle ore pomeridiane e serali , sono state
e la sua ragione. Altri film assumono di- accolte e seguite con vivo interesse , spe-
rettamente, guasi traducono ne! mezzo cialmente da un pubblico giovane che
cinematografico, l'esperienza dell'avan- non aveva mai avuto occasione di con-
guardia. In guesti casi parrebbe assai piü tatto con esperienze filmiche cosí parti-
giustificata la scelta. In realta, si -tratta colari, e da appassionati non solo di sto·
di una contingenza per lo piü formale . ria del cinema ma anche di problemi
Film come guelli di Man Ray traduco no, archi tettonici, urbanis tici, poli tici, da ta
letteralmente, nel cinema una ricerca che la vasta gamma di interessi toccati dalla
nasceal di fuori del mezzo cinematogra- rassegna. Sono state complessivamente
fico.Se cio puo far meditare sulla dispo- realizzate 62 proiezioni e venduti 7425
nibilita tecnica delle ricerche dell 'avan- biglietti; molti films sono stati ripetuti
guardia, sulla natura stessa del suo lin- a richiesta piü volte , o in selezioni spe-
guaggio,sono pero gueste esperienze che ciali e anche in altre sale cinematogra-
risultano alla fine piü lontane dall'inte- fiche ( cinema Moderno a S. Margherita).
resse principale che ha mosso l'organiz-
zazionedi guesta rassegna. E, infatti, ad
una conclizione struttural r.: dell'operare 11cinema sovietico: arte, industria e
dell'avanguardia che il nostro interesse stato
principalmente si rivolge. Una condizio-
ne che non puo che essere apparente se La prima parte della rassegna compren-
si manifesta come continuita formale, dente 17 films, dedicara al « Cinema
ma che assai piü evidente diviene se si sovietico: arte , industria e stato » , si e
considerano i di versi modi di produ rre" . svolta nei giorni 16, 17, 18, 19 ottobre,
Da Francesco Dal Co e da Ellis Donda mentre la giornata del 19 e stata inte-
e stato curato un catalogo malta ampio, ramente dedicara alla produzione di Dzi-
che raccoglie una documentazione, una ga Vertov, per la guale si veda infra.
presentazione critica ed elenchi di films Come primo documento di verifica e di
per i vari argomenti trattati, che vanno indagine dell'intera rassegna « Cinema,
molto al di la dell'utilizzo diretto , limi- ci tta, a vanguardia » e stato scelto il ci-
nema russo dell'avanguardia sov1et1ca nella tradizione della comicita russa.
degli anni '20 , in quanto eminentemente Sono stati presentati i seguenti film:
nata e legata alla realta storica, territo- Aereograd di Alexandr Dovcenko, cine-
riale, quotidiana in campo programmati- ma sonoro, 1936; Neobycajnyj e prikliu-
co; e d 'altra parte contemporaneamente cenija M ístera Vesta v st rana Bolsevikov
vigile al problema delle forme produtti- ( Le avventure straordinarie di Mr. West
ve e delle forme della · comunicazione , nel paese dei Bolscevichi) di Lev Vla-
strettamente legate al contatto tra popo- dimir Kuleshov, aiuto alla regla e sceno-
lo e partito , preoccupata d'una unita grafia di Pudovkin , Goskino -Kultkino
delle popolazioni d 'un territorio e d'una (Mosca), 1924; Bezi n lug ( Il prato di
contemporaneita política da creare e Behzin ) di S.M. Ejzenstejn , incompiuto,
mantenere . 1935; Mechanika golovnogo m ozga (Il
Sano state presentare opere significative meccanismo del cervello) di V. Pudov-
delle varíe tendenze di que! periodo: dal- kin, document ario scientifico , Goskino-
l'opera di Vertov con la sua utopía del Kultkino (Mosca), 1925; Vesn a di Mi-
" to tale cinema democratico " , ai suoi due chail Kaufman, 1928; Novyj Vavilon (La
contrappunti del cinema immaginario di nuova Babilonia) di G . Kozintsov e L.
Kuleshov e dello spettacolo critico della Trauberg, 1929 ; Ael ita di J. Protazanov,
FEKS e altri , rivelanti la dialettica in- 1924.
terna al cinema sovietico teso alla inte-
grazione del discorso cinematografico
con la realta economico-sociale, nella sua Dziga Vertov
funzione eminentemente politico-cultura-
le. A ereograd di Dovzenko e forse il La sezione dedica ta a Dziga Vertov e
miglior eseinpio di questa ' possibile di- stata curata dall'ósterreichisches Film-
retta relazione d 'uno strumento poli tico museum di Vienna nei giorni 19 e 20
capace d'integrare in sé l'interiorita im- ottobre .
maginifica. La sezione ha occupato un pasto di ri-
In Lev Vladimir Kuleshov viene a con- lievo nella rassegna, per l'importanza del
fronto la costitu zione di un immaginario cinema sovietico negli anni '20 e la com-
sociale e la necessita del rinnovamento plessiva ristrutturazione del discorso ci-
produttivo, l'immagine non a sé, ma nematografico: in partícolare per chiarire
esperita come costruzione d'un reale il rapporto tra cinema e popolazione-cit-
ideologico; il cinema si misura con la ta-territorio, tra arte e stato , tra arte e
Rivoluzione comunista e vi cerca moti- industria. " Tutti questi problemi - ha
vazioni e spazio. "Il problema e: come scritto ne! catalogo Ellis Donda - sono
coesistono naturalez za del cinema e di- stati affrontati neglí anni '20 dall'avan-
scorso rivoluzionario , o meglio , il cine- guardía sovietica in quanto ideatrice e
ma e di per sé al di la dell'ideologia, produttrice di nuove forme produttive,
in un rapporto di presen za-assenza total- di laboratori che non avevano il compito
mente diverso ? E il livello di ricerca 'idealistico ' di nuovi madi espressivi, ma
su cuí operano Eisenstein e Pudovkin si trovavano direttamente implicati nel
( gia collaboratori di Kuleshov) e su cui processo produttivo di societa , in una
si cos truira il 'rinnovamento-innovazio- diretta mediazione di forme della comu-
ne ' del cinema sovietico ". nicazione e sviluppo dei rapporti sociali.
L 'elemento piu indipendente dal punto Il cinema sovietico si forma come inter-
di vista produttivo, ma piu legato alla vento diretto sulla realta durante il pe·
problematica dell'artista uomo di spetta- riodo della guerra civile".
colo russo-europeo, e la FEKS ( Fabbrica Denis Kaufman (1896-1954), vero no-
dell'attore eccentrico). Attraverso la me di Dziga Vertov, di origine polacca,
commedia e la satira anche política, essa visse a Mosca , dove diresse il primo ci-
assume la tradizione culturale russa pre- negiornale sovietico, « Kinodelja », nel
cedente la Rivoluzione, specialmente il 1918 , fece dei film di propaganda polí-
futurismo del 1910, e perviene ad una tica e culturale che girarono la Russia
industria-spettacolo, confrontandosi an- sul treno « Lenin », proiettati in tutte
che con il cinema americano ( commedia, le stazioni; con la moglie e il fratello
musíc-hall, avventura) e innestandolo Michail creo il "Consiglio dei tre", che
indirizzo l' Appello ai cineasti sov1et10, da, n. 21 ( 1925); Kinopravda, n. 22
pubblicato su « Lef » ( la rivista di Maja- ( 1925); Kinoglaz ( Cíneocchio - La vita
lovskij) e il "Manifesto di Kinoj" e coita di sorpresa), prima serie, Goskino,
"Prevorot". Nel 1923 il « Gruppo Ki- 1924; Schagai, Soviet! (Avant, Soviet! -
noi)> elaboro la teoría della "vita coita il Soviet Mosca nel presente, passato e
di sorpresa", piu tardi la "política dei futuro: attualíta), Goskino-Kultkino,
fatti"; poi Vertov divenne documenta- 1926; Schestaja tschst ' Mira ( La sesta
rista della « Kinopravda ». parte del mondo - col cineocchio attra-
Ne! 1927 giro Tschelovehs Kinoappara- verso l'URSS), Goskino-Kultkino, Sov-
tom ( L'uomo con la macchina da presa), kino, 1926; Odinnadcatji ( L'undícesímo
che ebbe gran successo anche in Europa, anno): cronaca in tre partí, Direzione
ene! 1934 Tri pesni o Lenine (Tre canti del Fotocine Ucraino, 1928; Tschelovehs
su Lenín); assieme a Vladimir Kule- Kinoapparatom ( L'uomo con la macchi-
shov matura come documentarista dí na da presa): cineromanzo; Produzione-
guerra. direzione del Fotocine Ucraino, 1929;
Secando Dal Co, "in Dziga Vertov pos- Entuziazm ( La sinfonía del Donbass):
siamo leggere piu chiaramente il proget- filmdocumento sonoro; Ukrajinfilm,
to di un cinema totale dell'informazione 1930; Tri pesni o Lenine (Tre canti su
e della partecipazione alla costruzione Lenin): filmdocumentarío sonoro, Mej-
del socialismo come modello teorico di rabpofilm, 1934. E stato ínoltre proíet-
base di tu tta la cinematografia sovietica ta to il film V esna (19 2 8 ) di Míchail
(anche nei suoí madi che apparentemen- Kaufman, assistente-regista e primo ope-
te sembrano piu distanti, come il cinema ratore di Vertov.
epico o la commedía) : Vertov e la ne- I films sano stati proiettati senza la tra- 2 63
cessita stessa del cinema sovietico, della duzione simultanea delle didascalie in
sua utopía e del suo inverarsí, realízzarsi russo, su consiglio dell'ústerreichisches
nelle crísí e sconfitte conseguenti. Nello Filmmuseum di Vienna, "per non inter-
sviluppo dei suoi lavori si riscontrano rompere il ritmo visívo del cinema verto-
tutte le contraddizioni del modello uto- víano", ma nel catalogo della rassegna,
pico dell'ínformazione totale, e dell'ugua- curato dall'Istituto viennese e dal Gos-
glianza all'interno di questa informazio- filmofond URSS di Mosca e pubblicato
ne. Per queste contraddizioni, e attraver- dalla Biennale, figuravano le traduzioni
so gli scontri che Vertov ha avuto dei testi.
con il partito, il cinema vertoviano Per alcuni films sano state effettuate
passa da una íntenzione immediatamen- proiezioni speciali su richíesta del pub-
te giornalistica, ad una riflessione liríco- blico, per gruppi di studío, e per í critici
realistica sul senso dell'informazione e presentí alla rassegna.
sulla sua assumibilíta. Punti nodali di La gíornata del 19 ottobre e stata inte-
questa riflessíone, L'uomo con la mac- ramente dedicata all'opera di Vertov, al
china da presa, in cuí Vertov porta al- pubblico e stato offerto il catalogo della
l'estremo la possibilita sperimentale del- sua produzíone documentaristíca e fil-
lo 'strumento-cinema' quasi per una sua m1ca.
verifica interiore ( infatti lo chiama cine- Alla inaugurazione dell'intera rassegna
romanzo); segnare in esso la sconfitta di « Cinema, citta, avanguardia », íl 16 ot-
Vertov significherebbe valer assumere tobre, e stato scelto per la proiezione
una parzíalita ( vertoviana) apriorístíca, il film L'uomo con la macchina da presa
incapace di coglíere la continuíta, al dí di Vertov, assíeme a Aereograd dí Ale-
la dell'esperienza indivíduale tra la pura xander Dovcenko.
informazione dei prímí cinegiornali, la L'ósterreíchisches Fílmmuseum di Vien-
funzione dídattico política del 'cineve- na ha anche presentato una mostra dí
rita', l'esperímento assoluto del 'cineoc- manifestí di Gerti Froehlich .
chio' che vanno a sfocíare nell'unita di
epíca e informazione che e Tre canti su L'avanguardia francesa: cinema,
Lenin". critica e capitale
Sono statí presentatí í seguentí films:
Kinopravda ( Cinema-veríta) cínegíorna- La sezione « L'avanguardia francese: ci-
le, Goskino, nn. 1-9, 1922; Kinoprav- nema, critica e capitale » ha avuto luogo
nei giorni 19 e 29 ottobre. creare il suo mito culturale elitario . La
A differenza del presupposto storico del Francia fa cosí la sua rivincita sulla pro-
cinema sovietico letto su parametri extra- duzione americana che le ha tolto il pri-
filmici ( piano sociale-informazione), il ci- mato dello spettacolo: "si trattava di in-
nema francese ha valenze produttive che ventare degli spazi linguistici per il cine-
l'avanguardia ha individuato in modo ma che lo giustificassero a livello cultu-
critico rispetto al grande 'unico' cine- rale, trovare la corrispondenza tra la
ma: quello americano. nuova e le vecchie arti, determinare la
Nell'area della cultura occidentale, il cir- specificita e l'oggetto del lavoro cinema-
cuito di fruizione e determinante sulla tografico; facile in questo modo cadere
creazione del personaggio-autore-demiur- nell'invenzione gratuita e 'giocare' all'in-
go, che non produce avanguardia ma lo solito, costruendo linguaggi e forme sin·
e egli stesso, intellettuale dalla coscienza cretiche, non determínate da una neces-
critica di fronte alla realta: qui leggasi sita e da una analisi precisa: a questo
il capitale. E infatti solo in questo con- livello l'avanguardia per questi registi e
fronto col modello industriale che si com- stata citazione ossessiva del moderno,
prendono i film di Man Ray, di Chomet- letterarieta ".
te e altri; e in questo cinema c'e il ger- Ma da qui nasce, filtrando l'esperienza
me del cinema pubblicitario piu intelli- Dada e astratta, !'idea di avanguardia
gente, come continua presenza critica del come opposizione, part maudíte. Finísce
e al capitale; in questa consapevolezza l 'avanguardia-sperimentazione, il primato
si gio::a tutto il rapporto con la citta, della critica, del cinema tecnologico-in·
regno del capitale: l'avanguardia e la dustriale o automatico. Art-déco e razio-
materializzazione stessa del Traumleben. nalismo assolu to conoscono la loro crisi
In Man Ray e Marce! Duchamp sentiamo definitiva nella grande crisi degli an·
l'importanza dell'oggetto davanti alla ni '20.
macchina da presa che si cancella, si so- Comincia un approccio nuovo al rea-
spende, per lasciare alle cose, e al corpo, lismo 'impossibile', il problema sociale
tutta la loro potenza, il loro sign ificato come scoppio di quello tecnologico e ra-
di estraniazione. zionalistico, il venire alla luce dell'inte-
"Con Kirshanov - scrive E. Donda - riorita della citta, come propone Jean
il cinema 'norma le' comincia ad assorbire Vigo. Per Buñuel invece la citta e accu·
e plasmare l'insegnamento dell'avanguar- mulo di scorie, residuo che si riproduce:
dia, sía dal punto di vista degli effetti egli oppone citta esteriore ( illuminata e
tecnici, sia soprattutto per il diverso ri- progressista ) a citta interiore ( rapace e
lievo dato ai rapporti equivalenti di og- rifiuto): il surrealismo di venta realismo
getti-natura-corpo, che introducono il ci- della mente, fondatore dell'intellettuale
nema moderno della immagine totalmen- come oppos1z10ne.
te erotíca". Con Cocteau l'avanguardia ha concluso
Altro livello di introiezione dell'avan- ormai ogni discorso innovativo e diven·
guardia da parte del cinema e !'opera di ta riproduzione di se stessa, produzione
René Clair, con la sua traduzione dei ter- marginale che s'impone compiaciuta in
mini dell'avanguardia in naturali model- quanto tale, e trova il suo ritaglio di
li cinematografici, filtrati attraverso la spazio entro la produzione generale.
'popolarita' delle gags e del vaudeville; L'avanguardia si sposta sempre piu verso
ma in Clair l'avanguardia si fa critica di una totalita 'poetica' che la aliena dai
se stessa, mostrando per opposizione conflitti e processi reali, senza autoanali-
nell'immaginario come l'unic o cinema si e autocritica, e ormai una esperienza
sía quello americano: il cinema capitale. conclusa.
Per Jean Renoir invece e l'opposto: l'oc- Sono stati proiettati i seguenti film: Re·
casione per un realismo poetico che usa tour a la raison di Man Ray, 1923;
il materiale dell'avanguardia in senso po- Etoile de mer di Man Ray, 1928; Les
litico. Mysteres du Cháteu du Dé di Man Ray,
Nasce intanto la figura del critico cine- 1929; Fleurs meurtriers di Roger Livet,
matografico, del regista intellettuale, 1929; Madame Beudet di G. Dulac,
l'esperienza del circuito d'essai: l'avan- 1922; La coquille et le cler!!,yman di G.
guardia si compiace di sé e comincia a Dulac, 1928; Coeur ji.dele di J. Epstein,
1923; Faits divers di C. Autant-Lara, voro documentaristico.
1923; La chute de la maison d 'Usher di In Ameríca, se e possibile parlare cola
J. Epstein, 1928; L'inhumaine di M. di avanguardia , essa si esprime come co-
L'Herbier, 1925; Anemic cinema di M. stituzione d'un circuito critico , una di-
Duchamp, 1927; Ballet mécanique di F. stanziazione da Hollywood come totalita
Leger, 1925; Cinq minutes de cinema produttiva e cinema-capitale, rifiuto del-
pur di H. Chomette, 1925; Menilmon - l'imma ginario concreto típico della pro-
tant di D. Kirshanov, 1927; Entr'acte di posta hollywoodiana che inglobava cosí
René Claír, 1924 ; La tour di René l'esperienza dell'avanguardia: non potra
Claír, 1926; Montparnasse di E. Deslaw, uscirne che la costituzione d'una scuola
1929; Brumes d'automne dí D. Kirsha- documentaristica , che, in funzione anti-
nov, 1928; París qui dort di René Clair, Hollywood, mostra all'America un rea-
1923; Le voyage imaginaire di René lismo e una verita 'incredibili'. Spesso
Clair, 1925; Manhatta di P. Strand, pero questi registi di formazione e no-
1921; Un chien andalou di Luis Buñuel, stalgie europee, giocano un loro ruolo
1928; Las Hurdes (Yerre sans pain) di anche nella produzione ufficiale , cercan-
Buñuel, 1932; Le song d'un poete di do o denunciando difficili compromessi
Jean Cocteau, 1930; Berlín, Sympho- tra esperimento-sogno-possibilita e dena-
nie einer Groszstadt di W. Ruttmann, ro: Dreams that Money Can Buy ( I so-
1927; A propos de Nice di Jean Vigo , gni che il denaro puo comprare) di
1931; Taris di Jean Vigo, 1931; La pe- Richt er e emblematico di questa opposi-
tite marchande d 'allumettes di Jean Re- zione-frustrazione-rimozione rispetto al
noir, 1928; Charleston di Jean Renoír, capitale; lo stesso Richter, gia fondatore
1927. del "cinema assoluto" tedesco , ne da 265
questa definizione malinconica: "Anche
questo e un film d'avanguardia, 'per
11documentario sociale un'impresa economica su vasta scala' ".
L'impresa cooperativa conteneva tutti i
Al tema « Il documentario sociale » sa- rappres .entanti dell'avanguardia, esiliati
no state dedícate la giornata del 22 ot- negli Stati Uniti, nuclei critici del pros-
robre e la proiezione pomeridiana del 23 simo Underground.
ottobre per la personale di A. Brunel. Analizzata la crisi dell'avanguardia in
In Europa la prima diffusione dell'avan- Europa e oltre Oceano, sono da consi-
guardia e una espansione naturale del derare le possibilita ch'essa invece apre
movimento, nelle sue funzioni e ristrut- per il cinema , per un aggancio al reale
turazioni produttive: da Parigi il circui- e per il cinema pubblicitario. "E a
to d'essai si diffonde come struttura por- questo punto - nota E. Donda - che
tante dell'avanguardia e le permette di il rapporto cinema-citta si rende preciso
svilupparsi. Tutti i registi provinciali co- ed esplicito; il cinema ha di fronte a sé
minciano infatti come fondatori di "Cir- la possibilita di divenire strurnento di-
coli del Cinema" e fondano nuclei pro- retto della programmazione sociale e ter-
duttivi indipendenti, in special modo i ritoriale ( secando il modello sovietice
belgi e gli olandesi. In lnghilterra essa e attraverso la rottura dell'avanguardia);
ha sviluppí piu aperti: assis.tiamo alla l'oggetto che prende ora in considerazio-
coesistenza di tre momenti quali il do- ne e la dinamica ( sviluppo) dei rapporti
cumentario socia le, lo sperimentalismo sociali, non solo a livello della cornuní-
astratto e l'avanguardia surrealista, in cazíone ma soprattutto a livello della
una stessa dimensione produttiva che produzione. 11 circuito informativo tota-
non si pone come circuito alternativo, le dell'utopia vertoviana trova una rea-
ma si costruisce dentro ]'industria di lizzazione in questo tipo di documenta-
Srato, in stretto confronto con altri mo- zione e di fissazione di passaggi del
menti della sperimentazione. reale".
Nei paesi dell'Europa centrale la scoper- Alberto Cavalcanti anticipa tutti ne! fis-
ta dell'avanguardia ha una notevole in- sare il problema sociale ne! documenta-
fluenza, e suscita un forte slancio creati- ría cinematografico gia nel 1926, piu tar-
vo, integrato pero nella tradizíone cultu- di nella pianificazione sociale con i do-
rale autoctona e sempre parallela al la- cumen taristi ínglesi; Luis Buñuel rom-
pe clamorosamente con l'irrealismo di produttore e regista. Durante la guerra
Salvador Dalí, e scegliendo nel 19 32 una lavoro per la Film Section del Foreign
realta di miseria bruta nel fi.lm-documen- Service of Information, girando dei
tario Las Hurdes (Yerres sans pain), "film tag" di propaganda incorporati
d'un verismo ossessivo e di denuncia; nei cinegiornali. A guerra finita entro a
anche Joris I vens, pur iniziando con una far parte della British Actors Film Com-
ricerca tecnica sulle possibilita della mac- pany, che e stata la prima cooperativa
china da presa, perviene alla coscienza di produzione. Con Leslie Howard costi-
delle contraddizioni sociali ed economi- tuí la British Comedy Film Ltd ( dive-
che, oggettivandole nella citta e facendo nuta poi Minerva Film) producendo
ormai coincidere realta e documentario. films comico-satirici. Nel 1924 s'impose
La scuola documentaristica inglese fonda all'attenzione con dei lungometraggi e
un rapporto produttivo tra cinema e ter- burlesque, quindi fondo una casa di mon-
ritorio. Grierson, da critico e saggista, taggio ad uso internazionale che addestro
e in grado di sintetizzare varíe scuole molti tecnici fino all'avvento del sonoro,
sperimentali europee, e di qui fonda la e uno dei primi cineclubs piu importan-
nozione di realta ( tel que!) cinematogra- ti: la Film Society. Brunel fu uomo coito
fica, di aderenze alle sue dinamiche, fuo- e di acuto senso critico, la sua produ-
ri della rappresentazione che e fissazio- zione documentaristica risulta piena di
ne estetica. Nascera di qui il free-cinema annotazioni sottili e felici, sí da farne
degli anni '60, ma, fuori dell'antitesi una delle figure piu interessanti del cine-
avanguardia-realismo, e certo che l'inte- ma inglese.
grazione del discorso e dello spazio ci- Sono stati presentati i seguenti films:
266 nematografico con lo sviluppo del so- Bookwords, del 1920; The Bump, del
ciale, e gia in atto. 1920; The Shimming Sheik, del 1923;
Il discorso documentaristico negli Stati Crossing the Great Sagrada, del 1924;
Uniti passa attraverso il confronto tra Cut it out, del 1924; The Vortex, del
la scuola realistica newyorkese degli anni 1928; While Parents Sleep, del 1934;
'30 e il discorso del documentario rispet- Lave at Sea, del 1936; Blighty, del
to alla citta. Questo discorso si sviluppa 1927.
tardi e in funzione anticinema, scontran-
dosi col predominio di Hollywood e la
costituzione d'un immaginario collettivo Sperimentalismo astratto e
fondante per l'America. Questa opposi- avanguardia sperimentale
zione ed estraneita a Hollywood, oltre
all'orecchiamento e alla importazione Le proiezioni riguardanti la sezione
europea, hanno relegato la produzione « Sperimentalismo astratto e avanguar·
documentaristica in un circuito che non dia sperímentale » hanno avuto luogo
ha mai toccato la popolazione; forse an- nei giorni 23, 24, 25, 28, 29 e 30 ot·
che perché nel 1920, agli inizi, si accen- robre, nelle ore pomeridiane e serali.
trava sul tema della citta moderna, nel La sperimentazione in Germanía e le in·
momento ancora prematuro del suo co- dícazioni successive di un 'cinema tota-
stituirsi in sé. le', arrivano fino al cinema del Terzo
La rassegna comprendeva cinque films di Reich. Esse evidenziano e fanno riscon-
Alberto Cavalcanti, Rien que les heures, tro alle contraddizioni aftermate ma non
del 1926; En rade, del 1928; Tour de afrrontate dalle avanguardie europee:
Chant, del 1932; Pett and Pott, del ]'itinerario di Ruttman, Richter e Eg-
1934; We live in two \Vorlds, del 1937; gelíng porta alla fine di quell'"ultima
e inoltre, Las Hurdes di L. Buñuel, del purezza ( capace di mantenersi tale anche
1932; De Brug di I. Ivens, del 1928; nel compromesso piu intero con ]'in-
La jalousie de Barbouillé di I. I vens, dustria e il capi tale) dell'arte-artista vi·
del 1928. sivo; si cancella l'artigiano puro ( se non
Una personale composta di sette films di sa tramutarsi in un nucleo di produzione
Adrian Brunel e stata presentata nella allargata come ha fatto Fischinger negli
giornata del 23 ottobre. Brunel, nato a USA) e l'intelligen za come rapporto tra
Londra nel 1892, esordí come attore di soggetto e oggetto, tra interiorita e este-
cinema e di teatro, piu tardi divenne riorita".
Essi partono dall'utopia d'investire la una neutralita tecnologica invece di far-
macchina produttiva cinema di media- ne occasione per misurarsi con le con-
zioni tra soggetto e oggetto ( come uno traddizioni del sociale.
strumento per l'artista), mentre essa e Nel fenomeno della sperimentazione
l'opposto: lo scontro dei tedeschi con americana ed europea, la figura di Oskar
!'industria si risolve all'interno del com- Fischinger, vero continua rore dell'opera
promesso, partecipando essi dell'in- di Ruttmann, che dopo un passaggio in
dustria e sottolineando l'impossibilita Inghilterra approda nel 1936 agli Stati
d'un cinema asso lutamente espressivo Uniti, ci da la misura e la controprova
come quello degli espressionisti. di quanto la ricerca sperimentale o l'arti-
La ricerca pura di Viking Eggeling e gianato stesso trovino spazio ormai solo
Hans Richter ( poi Ruttmann) si confi- dentro !'industria (infatti collaboro al
gura eminentemente come pittura su ro- film Fantasía di Walt Disney). Trovia-
rolo e ne! tempo, invece che su tela, di- mo ricerche di ritmo puro su forme geo-
venta cosí cinema audiovisivo; arte-pro- metriche e musica moderna, movimento
dotto che non si puo fare dentro ]'in- continuo di forme lineari, da! disegno al
e
dustria, ma esso stesso industria, molto materiale corposo per farne arabeschi,
piu che discorso ideologico. Richter e dalla musica classica al jazz .
Eggeling toccano con mano la contrad- In Inghilterra Len Lye, pittore, e Me La-
dizione e vi si bruciano: la loro ricerca ren, scenografo, usano una tecnica di in-
epossibile non se fanno anche della pub- tervento diretto sulla pellicola, dipingen-
blicita, ma solo se fanno pubblicita. La- dola. La GPO ( General Post Office)
vorando per l'UFA (Universum Film FilmUnit, con la sua dimensione di pro-
Allgemeine Gesellschaft) che del resto paganda e di pianificazione sociale, non 6
si incontra con la ricerca pura, e i due
2 7
ebbe il merito di dare spazio fin dal 1920
alla produzione sperimentale, alla ricerca autori scelgono di trasferirsi negli USA.
tecnica e al disegno animato, ogni tenta- Me Laren lavoro anche in Canada con
tivo di anclare oltre l'avanguardia verso l'Ufficio Nazionale del Cinema Canadese
la ricerca pura e impossibile, ormai di Grierson.
l'avanguardia stessa e un prodotto ( le Sono stati presentati i seguenti films:
edizioni Dada di Zurigo e l'amicizia di Diagonalsym phonie di V. Eggeling,
Tristan Tzara sono un'eccezione, ma 1921; V ormittagspuk di V. Eggeling,
senza continuita). 1927; Opus I, JI, III di W. Ruttmann,
Walter Ruttmann e la figura piu interes- 1921-26; In der Nacht di W. Ruttmann,
sante di questo gruppo: egli fa una spe- 1931; 8 x 8 di H. Richter, 1957;
rimentazione visiva e sonora che non ri- Dreams that Money Can Buy di H. Rich-
mane nell'ambito strettamente pittorico ter, 1944-46; Abenteuer des Prinzen
come per gli altri, pratica una ricerca Achmedt di L. Reiniger, 1926; Studio
pittorica in senso assoluto, in guanto usa 5, 6, 7, 8, 9, 10, 12 di O. Fischinger,
!'elemento sperimentale come materiale 1929-32; Coloritura di O. Fischinger,
per il montaggio e si muove in uno spa- 1932; Komposition in Blau di O. Fi-
zio non bidimensionale, ma in uno spa- schinger, 1933; Rainbow Dance di Len
zio immaginario completo anche musi- Lye, 1936; Nornw di Len Lye, 1937;
cale. La sua in troduzione ai films UF A L'idée di B. Bartosch, 1934; La joie
non sano soltanto un fiore all'occhiello de vivre di Gross e Hoppin, 19 34;
ma una vera sperimentazione pura. Il A Bronx Morning di J. Leyda, 1930-31;
W ochenende ( fine settimana), ricerca di Experimental animation di H. Smith,
montaggio per una societa di navigazio- 1938; Early abstraction di H. Smith,
ne, lo induce a rimanere in Germanía 1939; From Dada to Surrealism di H.
anche durante il nazismo e a lavorare per Richter, 1949.
il Reich, cercando il suo spazio ovunque.
Il "cinema delle ombre" di Lotte Rei- Avanguardia tedesca e societa
niger rinverdisce la continuita culturale
delle forme popolari pur con le tecniche I1 ciclo « A vanguardia tedesca e socie-
dell'avanguardia e della sperimentazione, ta » ha occupato le giornate del 25 e del
anche se Richter trova 'ottocentesca' 26 ottobre, con doppie proiezioni diurne
!'idea di risolvere la sperimentazione con e serali.
Se per il cinema francese il riferimento giaco di ncerca e non della sperimenta-
piu diretto e utile e il cinema-critica del zione astratta.
circuito d'essai, per il cinema tedesco il "L'avvicinarsi del problema politico
punto di riferimento piu noto e significa- - scrive nel catalogo E. Donda - e
tivo resta il grosso fatto culturale che fu l'inscstenibilita della contraddizione (il
l'espressionismo . Tra i registi cresciuti crescere del nazismo) pongono urgenze
all'ombra del fenomeno espressionista, il che la generazione precedente non co-
lavoro di innovazione piu interessante e nosceva, o che almeno non si poneva al
quello di Fritz Lang, che si muove nella livello di progetto culturale complessivo
dimensione d'una ricerca di plasticita ol- vincente, ma trascinava con continuita
tre l'unidimensionalita della scenografia la repubblica di Weimar nel Reich.
espressionista, per un approfondimento L'avanguardia tedesca anche al di la del-
dello spazio architettonico: "lo studio, o la scuola sperimentale astratta subisce
meglio l'ideazione e l'immaginario por- piu degli al tri l 'urgenza del problema
tano immediatamente alla citta; non la político ( qualungue sia la scelta finale)".
citta reale-poetica di Murnau ma lo spa- 11 Ruttman di Berlin diventa il cesto
zio-citta, il presupposto della realta so- fondamentale, essenziale come Vertov,
ciale stessa: lo schermo si apre ad una per una riflessione sulla pratica del do-
investigazione nuova, l'architettura viene cumentario; i giovani tedeschi ( e la
'ripensata' in studio e nel modello che scuola inglese) lo sentono fortemente
deve anda re a sos ti tui re la ci tta". Dalla ma sono nell'impossibilita di proseguirne
comprensione della citta sociale, Lang va le indicazioni, tanto a livello di speri-
verso gli archetipi della costituzione del- mentazione ( sí che Fischinger emigra
268 la citta: dall'architettura, nel Dokt. Ma- negli USA) guanto sul piano della pro-
buse e Die Nibelungen, per raggiungere, duzione cinematografica e di allargamen-
in Metropolis, la citta totale, il mondo to di certi spazi.
stesso fatto citta percorribile. 11 1933 segna la sconfitta definitiva del
Nello stesso anno Ruttmann gira la sua cinema tedesco, non solo riguardo al-
Berlin, Symphonie einer Groszstadt l'utopia socialedemocrat ica, ma per la
( Berlino, sinfonía d 'una grande ci tta) : possibilita d'una continuita della ricerca
la citta e al massimo del suo sviluppo che subisce tensioni, svuotamenti, sag-
prima della disgregazione, i due film ne gezze frustranti, il tutto ancora evasivo
fanno una oggettivazione perfetta, la ri- dello scontro ideologico. Le scelte cosí
presa diretta o !'artificio dello studio ri- diverse di Richcer e di Ruttmann hanno
flettono lo stesso oggetto e la loro anti- radice forse proprio in guesta mancanza
tesi serve a chiarirlo meglio; in piu e di via d'uscita: percio scelta astratta per
una oggettivazione prodotta da] cinema ]'uno, accettazione della citta capitalisti-
stesso, non a caso sceneggiatore della ca totale per l'altro.
Berliner Symphonie e Karl Mayer, pa- "Siamo alla fine assoluta dell'avanguar-
dre dell'espressionismo. dia e della sperimentazione, esse hanno
L'operazione del cinema tedesco a livello prodotto la propaganda come punto di
della produzione si esprime ne] grande arrivo finale; i film del Reich producono
progetto dell'UFA (Universum Film la propaganda come oggetto totale, i
Allgemeine Gesellschaft) come sostitu- giochi olimpici, le gare sciistiche non
to del cinema americano, ma anche come sono la ritrazione ed uso del mito di
sviluppo della ricerca sperimentale e del- potenza e natura, vanno un po' piu in
la sua sintesi corretta col problema so- la, nel senso d'una fondazione di un
ciale. Ruttmann collaboro con Piscator continuum di movimento, di una ritmi-
e il suo "teatro político", anche se poi cita dell'immagine che discende diretta·
rimase in Germanía a lavorare per il mente dall'avanguardia e dal cinema spe-
Reich. 11 suo cinema sinfonico, espresso rimentale. La collaborazione di Ruttmann
in quell'opera corale e pulsante che e il ad Olympia non e una sovrapposizione
film su Berlino, rompe l'impasse astrat- ma una integrazione reale, la scelta di
tista di Richter e crea nuovo spazio a un linguaggio che fino a gualche anno
una visione documentaristica della realta prima era stato designato come 'sconcio
la quale coinvolse le giovani generazioni e antimorale' dai primi nazisti". Di
nella riílessione sulla ci tta, luogo privile- guesta conversione puo essere esemplare
la carriera di Leni Riefenstahl, emblema- tutti raccolti dall'lstituto Luce di Roma.
tica del processo di formazione della I criteri di scelta del materiale tende-
nuova classe intellettuale e delle nuove vano a mostrare alcuni momenti della
strategie furbesche. Prima come attrice política del regime in fatto di architet-
( in Olympia), senza mistero e fascino tura e di interventi urbani, ma piu an-
hollywoodiano, ma gia dentro una mito- cora ad evidenziare !'uso delle varíe rea-
logia, poi regista ufficiale dei documen- lizzazioni pubbliche fatto nei cinegior-
tari del regime, banali ma politici. nali e nei documentari, mezzo diffusis-
Nella figura di Laszlo Moholy-Nagy ri- simo e incisivo di comunicazione di
troviamo tutti i momenti e luoghi della massa per ogni regime. Altro aspetto in-
avanguardia europea, dell'intellettuale teressante preso in esame e stata la pro-
avanzato degli anni '20 e '30: la porzione dei temí della citta e del terri-
Bauhaus, il porto di Marsiglia, l'Inghil- torio, rispetto agli altri argomenti, e la
terra, la villa Sarraz a Losanna dove si loro scelta, fatta in modo da far emer-
tenne il lº congresso del Cinema indi- gere la 'costruzione' dell'I talia fascista
pendente internazionale. Nella sua espe- anche in senso fisico, visibile elemento
rienza cinematografica troviamo tutti i di propaganda ideologica. Anche le no-
campi di sperimentazione, ma anche la tizie dall'estero sono sempre filtrate con
consapevolezza dell' assorbimento della criteri di assoluta innocuita ideologica
avanguardia da parte dell'industria e dal- ( Olimpiadi, avvenimenti sportivi o fol-
la noia della ricerca. Moholy-Nagy puo kloristici, scene di circo o di avanspet-
tacolo; anche la vita política e rappre-
rilanciare la ricerca sulle orme di Richter,
ma s'appoggia ad una struttura solida e sentata solo negli aspetti di parata), op-
produttiva come era la Bauhaus, non la- pure per avallare i presupposti del regí- 2 69
vorando mai in proprio, ma finanziato me ( rapporti trionfalistici con la Ger-
da Musei d'arte moderna e da Istituti manía nazista, guerra di Spagna, festa
d'architettura; questo non significa por- della razza, ecc.).
tare avanti i temí della ricerca cinema- Gli aspetti propriamente architettonici
tografica, ma precluderla come privi- appaiono piuttosto raramente e solo di
legio. sfondo, il dibattito sull'architettura del-
Sono stati presenta ti i seguenti films: l'avanguardia europea e del tutto assen-
Berlin, Symphonie einer Groszstadt te, come quelli sui temi dell'urbanistica
di Walter Ruttmann, 1927; Die Nibe- e della citta, cosí vivo negli anni '30, e
lungen di Fritz Lang, 1924; Metro polis delle realizzazioni per l'edilizia popolare
di Fritz Lang, 1927; Opus I, II, III, IV ali' es tero.
di Walter Ruttmann, 1921-26; Barcelo- Tutto questo ha un senso preciso. Polí-
na di G. Klein, 1937; The Enchanted tica e cultura sono entrambe strumentali
City di Warren Newcombe, 1922; otto ad una política culturale di Stato, che,
esemplarí dell'opera di L. Moholy-Nagy per la prima volta, individua ne! cinema
sono stati proiettati in videotape: il piu efficace mezzo di comunicazione di
C.I.A.M. Kongress Athen, 1933; Berli- massa. ( Non a caso tutte le principa-
ner Stilleben, 1926; Marseille vieux li istituzioni cinematografiche italiane
port, 1929; Lichtspiel, schwarz-weiss- - Istituto Luce, Centro Sperimentale,
grau, 1930; Tonendes ABC, 1932; Zi- Cinecitta - nascono durante il regime).
geuner Groszstadt, 1932; Street picture, Si vedano, ad esempio, le notizie sulla
1933; Lije of Lobster, 1935. situazione italiana. Globalmente si pre-
sentano come una marcia trionfale. In
Italia "si cos truisce" il fascismo.
La propaganda, la citta e il fascismo Si costruiscono citta nuove, si bonifica,
si sventrano le ''vecchie quinte inglorio-
La sezione « La propaganda, la citta e il se", si fanno sorgere nuovi quartieri con
fascismo », rassegna di cinegiornali del "mol ta aria, sole e luce"; si sviluppano
periodo fascista 1930-39, e stata curata l'aereonautica, le comunicazioni, e, quin-
da Giorgio Ciucci e Luisa Valeriani, e di, si costruiscono strade, ponti, stazioni
si e svolta nella giornata del 27 ottobre; ferroviarie, aeroporti, palazzi delle poste;
era composta da 11 cinegiornali, di cui si incrementa la cultura e la formazione
3 muti e 8 sonori, e da 2 documentari, del "nuovo italiano" ( premi d'arte, con-
corsi, Mostra della Rivoluzione Fascista pagna. Gli sventramenti, che modifican-
con visite di massa, Triennale di Milano, do il volto della citta, spopolandola era-
ecc.); l'agricoltura e la terra rinascono refacendone il tes su to in un assetto mo-
con l'epifania del fascio . Mai una cala- numen tale, hanno come contraltare la
mita naturale; molte sagre festose di ci- 'bonifica integrale' quale strumento di
vilta rurale, molte parate, malta atletica. una política agraria mirante all'autosuf-
L'anima bergsoniana, futurista e progres- ficienza, e la creazione di borgate agri-
sista del fascismo si salda qui con l'altra cole e di piccole citta nuove, che per-
accademica, monumentale, tradizionalista mettano la polverizzazione della classe
e contadina. operaia. La política culturale del regime
Nella selezione presentata sano stati pri- isola questi aspetti urbani e contadini, e
vilegiati i cinegiornali in cuí e presente, li presenta trionfalmente alle masse de-
quantitativamente e qualitativamente , gli spettatori: non piu ne! contesto di
piu materiale relativo agli interventi nel- un cinegiornale, ma di un discorso che
le citta ( sventramenti, borgate, opere vale per sé . E la globalita che si pone
pubbliche, nuovi quartieri di periferia), come totalita, che esclude l'esterno per·
agli interven ti nel territorio ( bonifiche, ché ritiene ormai di comprenderlo. E
nuove ci tta) , e a quelli sulla cultura non res ta altro".
( mostre , premi). E, naturalmente, trat- Ecco i films presenta ti: Giornale n. 662
tandosi di campioni scelti secando un ( settembre 19 30); Giornale n. 810 (Ju·
criterio cronoJogico, anche se non mec- glio 1931); Giornale n. 1030 (dicem·
canico, non senza !acune. Anche perché, bre 1932); Giornale sonoro n. 233 (an-
date le numerase vicissitudini belliche e no 1933); Giornale sonoro n. 411
270
post-belliche dell'Istituto Luce, il reperi- (1934); Giornale sonoro n. 751 (18
mento del materiale e stato ostacolato settembre 19 3 5); Giornale sonoro n.
dalla sua stessa disorganicita, piuttosto 901 (10 giugno 1936); Giornale sonoro
consistente fino agli anni '30. n. 941 ( 19 agosto 19 36); Giornale so-
Nel discorso generale della política cul- noro n . 983 ( 4 novembre 1936); Gior-
turale di massa della dittatura fascista e nale sonoro n. 1194 (dicembre 1937);
del suo uso consapevole del mezzo dutti- e i due documentari: Dall' acquitrino alle
lissimo, le 'assenze' del tema architetto- giornate di Littoria ( 19 3 3 ? ) e Nuovi
nico diventano piu significative di scelte aspetti dell'Urbe (1936 ?).
culturali precise: l'insignificanza data
alla stazione di Firenze e invece il largo
spazio per la Mostra della Rivoluzione Seminari o su « Cine ma, Cit ta,
Fascista, per il Foro Mussolini , !'insisten- Av an g ua rdi a: 1919-1939 »
te presenza della Citta Universitaria, de-
notano per chi legge tra le righe la opzio- Il 28 e 29 ottobre ai "Saloni" delle Zat·
ne tra architetti moderni o accademici a tere, si e svolto il Seminario internazio-
favore di questi ultimi, o piu spesso di nale che seguiva la tematica proposta
un'ibrida mediazione tra i due. dalla rassegna cinematografica « Cinema,
Interesse particolare hanno rappresenta- Citta, Avanguardia: 1919-1939 »; vi
to i due documentari presentí nella ras- hanno partecipato: Alberto Abruzzese,
segna: uno sulla bonifica e nascita di Adriano Apra, Alessandro Cappabianca,
Littoria, l'altro sulle nuove realizzazioni Giorgio Ciucci, Francesco Dal Co, Mau·
edilizie a Roma. In essi si evidenziano rizio Fagiolo Dell'Arco, Adelio Ferrero,
i due filoni propagandistici molto accen- Jost Grapow, Vittorio Gregotti, Tomás
tuati in quel periodo: la política agraria Maldonado, Miche le Mancini , Lino Míe·
e quella edilizia. Esse risultano stretta- ciche, Geoffrey Nowell Smith, Giorgio
mente legate tra Joro perché "sano il Pasqualotto, Gianni Rondolino, Joseph
supporto diretto di una política econo- Ryckwert, Bernard Schneider, Umberto
mica fondata sul decentramento urbano, Silva, Luisa Valeriani, Giorgio Tinazzi,
sulla limitazione dei consumí , sull'impie - Manfredo Tafuri. Nel Salone trasforma-
go della forza lavoro dequalificata in un to in sala cinema tografica per la proie-
ciclo edilizio tecnologicamente arretrato, zione della intera rassegna, si e svolto
sullo sviluppo di industrie legate all'agri- questo confronto-dibattito suí films visti
coltura, e, quindi, sul ritorno alla cam- da critici cínematografici, architetti, so·
ciologi per trovare i nessi tra due piani del terreno di discussione fatta da Da!
di esame: l'esperienza dell'avanguardia Co e da Ellis Donda, autori dell'ampio
cinematografica e quella architettonico- catalogo della rassegna, sono segui ti nu-
urbanistica. Il Seminario illustrava con merosissimi gli interventi degli invitati
interventi specifici il ciclo di proiezioni e del pubblico, oscillanti tra la critica a
dell'avanguardia '19-'39, creando acco- impostazioni discutibili, scelte del pas-
stamenti e contrapposizioni metodologi- sato, ottiche ideologiche limitanti, e una
che, contenutistiche, storiche ed econo- vastissima gamma di suggestioni intellet-
miche tra i due ambiti paraLleli a con- tuali e obbiettivi politici stimolanti; dal-
fronto, che a volte si richiamavano a l 'interpre tazione delle esperienze Dada,
volte si respingevano in una dialettica dell'Espressionismo, della Bauhaus, del
che e stato appassionante scoprire tra free-cinema e cinéma-vérité alle consi-
arte e citta, comunicazione e territorio, derazioni sulla morte dell'arte, sulla cit-
creativita e industria. Il direttore del ta luogo di distruzione e di produzio-
Settore Arti visive e Architettura Gre- ne, sulla fabbrica che 'permette e condi-
gotti ha ricordato come il metodo di !a- ziona' la vita della citta; dalla gestione
varo iniziato ne! 197 4, che continuera capitalistica o sociale del territorio allo
nel futuro, voglia essere uno 'studio- stretto rapporto tra architettura e polí-
esperienza', di volta in volta svolgentesi tica, alle contrastanti interpretazioni del-
attorno ad un tema dato, abbia inoltre la pianificazione territoriale e delle strut-
un approccio volutamente 'laterale' al- ture iconiche e simboliche della citta, e
l'architettura, e sía composto dei molti stato un continuo passaggio tra realta
aspetti e discipline connesse e sovrap- strutturali e sovrastrutturali. Un pubbli-
poste per ricrearne e scoprirne i nessi co giovane e attento ha seguito giorno
27r
nuovi e rivelatori. Ha anche sottolineato per giorno sia lo svolgersi della ras-
l'importanza programmatica che ha avu- segna di films tanto insoliti, quanto l'ac-
to per la citta Ja riscoperta, la salvezza e cattivante e stimolante tematica del Se-
l'utilizzo collettivo da parte della Bien- minario, cui il taglio d'analisi econo-
nale di vecchi luoghi di lavoro abbando- mico-storica d'una moderna cultura
nati da anni e destinati alla demolizio- marxista ha dato un particolare sapore
ne, come i "Saloni" delle Zattere, ex de- insieme discutibile, incisivo ed attuale,
positi del sale dei veneziani. sia dal punto di vista dell'architettura
Dopo la presentazione del materiale e che del cinema. ( p.g.g.)

Résumé Summary

Exposition « Ugo Mulas - 'Le Veri- « Ugo Mulas 's exhibition: 'Le Veri-
fiche' et l'histoire des Biennales » fiche ' and the history of the Bien-
nales »
Dans le cadre des activités du secteur des
Arts visuels dirigé par Vittorio Gregotti , orga- This exhibition was co-ordinated by Nini Mulas
nisée par Nini Mulas et Tommaso Trini , and Tommaso Trini and presented within the
avec la collaboration technique de Sergio Graz- sector for Visual arts activities directed by
zmi et l'aménagement de l'Arch. Gino Valle , Vittorio Gregotti; the photograph printing
cette exposition de 283 photos du photographe was provided by Sergio Graziani, whilst Gino
lombard Mulas, a eu lieu aux "Sa'.oni" delle Valle saw to the fittings ; it took place in one
Zattere, du 16 octobre au 17 novembre. Elle of the Magazzini del Sale or "Saloni" delle
comprenait des ceuvres de Mulas, pour la plu- Zattere, from 16 October to 17 November.
part inédites, sur les Biennales de 1954 a 1972 The exhibition collected altogether 283 photo-
(sauf 1956) et 14 photos de la série « Le graphs sorne of which were still unissued,
Verifiche», avec un commen taire de l'auteur concerning the Biennale from 1954 to 1972
en recherche. Né en 1928, il a collaboré ( except for the 1956 Biennale, whose negatives
aux meilleures revues incernationales ( « Vo- were mislaid) and 14 photographs belonging
gue », « Illustrazione italiana», « Domus », to the series "Le Verifiche" , all commented
« Art international ») par des reportages et on by the author both as a photographer and
des travaux commerciaux de studio. En contact a man of research in a problematical way
avec toutes les personnalités, il prit part aux autobiographical as well as extens ive.
événements artistiques, aux rendez-vous inter- Ugo Mulas was born in the outskirts of
nationaux tels que le Festival de Spoleto, la Brescia in 1928 and from 1954 onwards he
Biennale de Venise, les expos1t1ons d'art pop a collaborated with reviews such as « IUustrazio·
New-York, sur lesquels il a compasé des livres ne Italiana», «Vague», « Domus », « Art Jn.
et des planches graphiques. Interessé au théa- ternational », doing sorne reportages and com-
tre, il a donné sa collaboration a Strehler au mercial work at his studio. Coming into
Piccolo de Milan et a Puecher pour Britten et contact with an artistic milieu, he got to love
Berg au Comunale de Bologne. En 1968 il a meeting peculiar persons and knowing about
commern;é ses recherches sur la technique et le artistic events, as well as frequenring interna-
langage photographique, recueillies en 1970 tional meetings such as the Biennale of Venice,
dans la série « Le Verifiche »; il mourut en the Festival of Spoleto and the explosion of
1973. L'exposition de Mulas est une documen- the Pop Art in New York, all of which enabled
tation précieuse de cet événement périodique him to publish books and graphic sheets. Being
toujours en évolution avec le temps , le gout, interested in theatre as well, he also collaborat·
les moeurs, la situation du milieu et du climat ed with Giorgio Strehler at the « Piccolo
politique qu'est la Biennale. A ce propos ont Teatro di Milano», with Puecher for Britten's
une signification particuliere les phocos des der- Turn o/ the Screw and Alban Berg's Wozzeck
nieres éditions de la Biennale , noramm ent celle at the « Comunale di Bologna »'s . In 1968 he
du 1968, avec l'intervention de !a police contre started his studies on photographic medium
les jeunes artistes place Saint Marc. Les por- and language , eventually collecting them ali in
traits de Ungaretti, Severini, Fontana , Giaco- 1970 in the series called « Le Verifiche »; he
metti et de beaucoup d 'autres, du café Florian , died in 1973. Mulas 's exhibition on the various
de la place Saint Marc etc . ont un charme Biennali represents a rather unique documen·
remarquable. Tommaso Trini écrit dans son tation on this periodical event always under·
introduction: "Po ur Mulas la réalité passait a lining its evolving tastes, manners, its cultural
travers la pensée avant que par l'appareil. Ses and political clímax. A propos of it, the photer
images poursuivent non seulement une philo- graphs relating to the later Biennali are parti-
sophie du monde, une stratégie de l'action mais cularly significant; especially the 1968 ones,
plut6t la conscience critique de la fonction des showing the police guarding the artistic evems,
images dans la civilisation actuelle, surchargée with charging agents and remonstrating artists;
de reproductions photomécaniques. Son oeuvre and the various pictures representing Ungaretti,
passe de l'histoire de la photographie a celle Severini, Fontana, Giacometti and many others,
272 de l'art , non seulement a cause de la qua'ité or the shots taken at the « Caffé Florian », in
et de l'intelligence de ses imag es, mais parce-que St. Mark's Square etc., are just as inreresting.
il a interrogé infatigablement la nature et la « Le Verifiche » though, constitute a document
fonction des structures visuelles ... L'arriste se on research conceived as involving technical
fait spectateur ... ". medium, or better, on the dialectic between an
Des les premiers jou rs un public tres nombreux artist and his instrum ent , in the search of a
( 13.000 biUet vendus) a visité l'exposition, most significative representation of reality.
s'intéressant aussi aux anciens "Saloni" del sale, In his preface Tommaso Trini wrote: "Reality,
que la Biennale utilisait pour la premiere fois as far as Mulas was concerned, went through
apres vingt ans d'abandon, en les sauvant de rhe mind eve n befare going through the focus.
la démolition qui était déja décidée par la His pictures follow neither so much a philer
municipalité , afin d 'y construire une piscine . sophy of the world, nor a strategy of action,
Un cahier illustratif a été publié sur l'exposi- as a critica! awareness of the functions of
tion et un documentaire sur « Ugo Mulas: images in present day societ y, inflationary as
autobiographie d'un photographe » a été pro- it is with photomechanical reproductions. His
duit par Francesco Cgrnelutti e Cario Quinta- work goes from the hisrory of philosophy to
val'e pour le Rai-TV. that of Art, not only because of the quality
En marge de l'e xpos ition , des équipes de travail and cleverness expressed by his pictures, but
ont réalisé diverses initiatives: l'une a été un for the very fact of his unwearily questioning
groupe d'étudiants de Sociologie de la Fa::ulté Nature and the workings of visive structure".
de Naples, dirigés par le prof. Alberto Abruz- Since the very opening and for the days follow·
zese, qui ont fait une rech erche sur le . rapport ing it, a great number of people visited the
entre la programmation culturelle et la décen- exhibition, the young particular!y showing their
tralisation administrative; l'autre , !a recherche being greatly interested in it. Altogether, 12995
photographique dans la ville et a l'expos ition t ickets were sold.
que Mario Lodi avec ses éleves de Vho de Pia-
dena ( Cremona) et de Livio Agostini avec des On this occasion, the famous Magazzini del
Sale ( "Saloni") at rhe Zattere, closed for
éleves de Verana , ont fait le 2 et le 4 no-
many years, were opened again to the public
vembre.
and thus spared demolition. On 10 november,
at the "Saloni", an overtime showing took
place, concerning Francesco Carnelutti and Car·
Cycle " Cinéma , Cité , Avant-garde : lo Quintavalle's documentary Ugo Mulas, auto-
1919- 1939 » biografi.a di un fotogra/o (Ugo Mulas, an Auto-
biography of a Photographer) , which was pro-
Par les soins de Francesco Dal Co, la docu- duced and kind ly granted by RAI, Italian
mentation de Ellis Donda et l'aménagement ce Radio Television .
l'Arch. Gino Valle , le cycle de films « Cinéma, As an appendix to the exhibition sorne initia·
cité, avant-garde: 1919-39 » a eu lieu aux tives pertaining to the Permanent Working
Magazzini del Sale, " Saloni" delle Zattere, du Group are to be mentioned, concerning the
16 octobre au 17 novembre. Il comprenait Body's dea 1ings with schooling, which were
l'avant-garde russe, européenne et américaine, carried out by students belonging to the course
divisées en sept arguments: 1) Le cinema so- of Sociology of the Faculty d Arts ar Naples
viétique: l'art, !'industrie et l'Etat; 2) Une University, and by groups of pup ils from
série rétrospective de films de Vertov; 3) Piadena and Verana, led by Mario Lodi and
L'avam-garde fran~aise: le cinéma, la critique Livio Agostini.
et le capital; 4) Le documentaire sociale et la
rétrospective de Brunei; 5) L'expérimenta-
lisme abstrait et l 'avant-garde expérimentale; « Cinema , The Town , Avant-garde :
6) Avant-garde allemande et société: les expé- 1919-1939 »
riencesallemandes jusqu'au nazisme; 7) La pro-
pagande, la ville et le fascisme. Un séminaire This cycle of films was shown ar the Magaz-
international sur « Cinéma, cité, avant-garde », zini del Sale, "Saloni" delle Zattere, from 16th
a eu lieu le 28 et 29 octobre. October to 17th November, with Francesco
Au centre de ce programme d'avan t-garde artis- Da! Co supervising, Ellis Donda doing the
tique, le probleme de la vil2e a été exposé dans documentation and the architect Gino Valle
un intéressant parallélisme entre le débat sur fitting the Magazzini up. Ir dealt with Russian,
l'architecrure des années héroiques du Mouve- American, European avant-garde, which were
ment Moderne et l'expérience cinématographi- divided into seven subjects : 1) Russian cinema:
que de 1920-1930, qui revele une circulation Art, Industry and Sta te; 2) A retrospective
contemporaine des expériences historiques de series of Vertov's documentaries; 3) French
l'art d'avant-garde. Le peu de temp a disposi- avant-garde: cinema, criticism and capital;
tion et par conséquent la limitation forcée 4) Social documentation and a retrospect ive
et arbitraire du choix des matériaux, le series of Brunel's films; 5) abstraer experi-
fait que les films d'avant-garde s:mt eux mentalism and experimental avant-garde; 6)
mémes des oeuvres d'art avec 2eurs !oís de German avant-garde and society: German
production, de langage, de tradition culturelle, experiences up to Nazism ; 7) Propaganda, the
ont limité la recherche d'unification entre les town and Fascism. An international seminar
deux phénomenes, mais ils ont par ailleurs concerning « Cinema, The Town, Avant-garde »
propasé d'autres voies d'étude sur les aspects took place on 28th and 29th October. At the
de productivité industrielle et de présentation very core of this artistic avant-garde programme
de l'objet produit. Da! Co dans son introdution there was the problem of the town seen from
au cahier illustratif publié par la Biennale, the point of view of an interesting parallelism 2 73
revient souvent sur le caractere politique de between the debate on architecture as regards
tout débat a propos de la ville, des choix the heroic years of Modern Movement, and
urbanistiques, de l'étude de la "Groszstadt", du 1920-1930 cinematographic experiences , reveal-
Werkbund au nazisme, de l'architecture en tant ing the circulation of histor ical experiences in
que travail compris dans un systeme de pro- avant-garde art . The short time available and
duction. Aussi le film d'art trouve-t-il dans la the fact that avant-garde films are works of
grande métropole sa matiere, ou bien sa forme, art in themselves, with their laws of produc-
raison d'étre, ses limites, méme hors d'un con- tion, language and cultural tradition, set limits
tact direct avec les themes urbains. to seeking a unity between the two phenomena;
on the other hand, other lines of study have
Les séances avaient lieu tous les jours dans
been pointed out, concerning aspects of indus-
l'apres-midi et le soir, accueillies par un vif
trial productivity and the presentation of the
intérét surtout de la part des jeunes qui
o'.:,ject produced. Da! Co, in his preface to the
n'avaient eu que de rares contacts avec cette
pamphlet published by the Biennale, often
période de l'histoire du cinéma et des questions
mentions the political trend characterizing any
architectoniques. Les 62 séances de films, sou-
debate concerning the town, town-planning,
vent répétes sur la demande de groupes, des
the study of "Groszstadt", from Werkbund to
critiques ou de séminaires, ont vu un public
Nazism, as well as architecture conceived as
de 7500 spectateurs .
work included in the system of production.
In this way the metropolis provided the
Les 16, 17, 18 19 octobre, ont ete consacrés subject-matter, form and raison d 'étre far, while
au « Cinéma soviétique: l'art, !'industrie et setting limits to art films even apart from any
l'Etat », dont faisait aussi partie la série de direct contact with urban town-themes.
films de Dziga Vertov, projetés le 19 et 20 The projections took place every day both
octobre. Le cinéma russe de l'avant-garde des in the afternoon and in the evenings. They
années '20, a été choisi comme premier témoi- were welcomed with a show of great interest
gnage du líen entre une réalité historique, du by the young who, ti!l then had had scarce
territoire et du quotidien, avec les phénome- contact with that period of film history and
nes de production et de communication, dans with architectural problems. The programme
un souci de contact vif et réel entre le peuple included 62 project ions which had often to be
et le partí, sur tout le territoire. Vertov et repeatcd on groups', and critics' requests, as
son utopie du 'Cinéma total démocratique', well as on Seminars'. The persons attending
le cinéma imaginaire social de Kuleshov et le the showing were 7500.
spectacle critique de la FEKS ( fabrique de
l'acteur excentrique); révélent la dialectique The days of October 16th-19th were dedicated
du cinéma soviérique pour l'intégration du to « Russian Cinema Art, Industry and State »
cinéma avec la réalité sociale et économique, series, which included the series of Dziga
dans sa fonction de politique culturelle. Dans Vertov 's films, that were shown on 19 and
ce sens Aereograd de Dovzenko est un exem- 20 October. The avant-garde Russian Cinema
plaire parfait de la stricte relation entre l'instru- of the twenties was chosen as the first examp~e
ment po1itique et l'imagination intérieure; chez of the link existing b etween historica l reality,
Kuleshov la confrontation est entre un ima- daily and territorial, and che phenomena ol
ginaire social et la necessité de renouvellement production and communication , involving, a
de la production : le cinéma se mesure avec la live and real contact becween people and the
révolution communiste. Le probleme est la Party on the whole territory. Vertov and
coexistence du naturel du cinéma avec les his utopía of a "Total Democratic Cinema",
themes révolu tionnaires; dans ce sens operent Kuleshov's social imagery cinema and the
les récherches de Eisenstein et Pudovkin qui critica! show of FEKS ( che factory of an
porteront un grand renouvellement du cinéma eccentric actor) , all revea! the dialectics of
soviétique et la FEKS avec un róle important Russian cinema in favour of its inregration
dans la formation d'une industrie-spectacle ( uti- with social and economical reality. In this
lisant la tradition culturelle russe, le futurisme regard Dovzenko's Aereograd is che perfect
de 1910, le cinéma américain) par la comédie example of the strict relationship existing
et la satire. between a political instrument and inner ima·
gination; in Kuleshov , social imagery was con-
L'ósterreichisches Filmmuseum de Vienne a fronted with the necessity of the renewal of
organisé la série « Rétrospective de Dziga production methods and cinema measured itself
Vertov » les 19 et 20 octobre. Les a:uvres with the communistic revolution. The problem
de cet auteur ont une signification particu- was the coexistence of the naturalness of
liere dans le nouveau cinéma soviétique et cinema with revolutionary themes: it is in this
son rapport avec la ville, l'art, !'industrie et regard that Einstein's and Pudovkin's research
la politique; en effet ce cinéma nait pendant operated, eventually resulting, through comedy
la guerre civile et il a une incidence directe and satire, in a renewal of Soviet cinema and
sur la réalité . Denis Kaufman ( 1896-1954), FEKS, thus playing an important part in the
vrai nom de Vertov , né en Pologne, acheva foundation of an induscry-entertainment (by
sa formation idéologique et professionelle a making use of Russian cultural tradition , 1910
Moscou, travaillant au « Kinodelja » puis au Futurism, and American cinema).
« Kinopravda »; il adressa l'appel aux cinéastes
Th e Ósterreichisches Filmmuseum of Vienna
soviétiques publié par « Lef », la revue de
organized « A Retrospective series of Dziga
Majakovskij, le « Manifeste de Kinoj » et
Vertov's documentaries » which took place on
274 « Prevorost »; en 1923 le « Groupe Kinoj »
19 and 20 October. This artist's works have a
élabora la théorie de la "vie prise au dépour-
particular meaning as a far new Russian cine·
vu" et plus tard de la "policique des faits".
ma and its relationship with the cown, an,
En polémique avec le parti communiste ,
industry and politics are concerned; actually
Vertov passe d'un intérec de documentariste ,
chis kind of cinema was born during the
a une reflexion journalistique plus critique des civil war chere and directly influenced reality.
informations et au film lyrique du ciné-roman;
Dziga Vertov 's real name was Denis Kaufman
mais cela n'est pas une défaite, plutót un usage
( 1896-1954). He was of Polish descent but
toujours plus complexe et médité du pouvoir
he lived and achieved his professional and
de la communication.
ideological formation in Moscow, where he
worked first for « Kinodelja » and later on
La section « Avant-garde franc;aise : cinéma, cri- for « Kino pravda »; he addressed an appeal
tique et capital », a eu lieu les 19 et 20 octo- to Russian film arrists published by « Lef»,
bre. Si le cinéma soviétique suivait des para- Majakovskij's review, and produced « Kinoj
metres d'information sociale et politique au Manifesto » and « Prevorot »; in 1932 the
dela de l'intéret filmique, dans la culture oc- Kinoj Group elaborated the theory of "life
cidentale, le circuit cinématographique a un caught unawares" and, Jacer on , expounded on
poids décisif dans la création du personnage- the "politics of facts". Since his disagreement
auteur-démiurge, un inte:lectuel qui ese lui with the Communist Party, Vertov's interest
meme d'avant-garde, a la conscience critique in documentaries turned into a more critica!
en face de la réalité-capital. Les films de Man journalistic rendering of news and a lyrical·
Ray, Duchamp, Chomette et d'autres, se con- realiscic sense of information; which didn't
frontent au modele industrie] et posent les mean a defeat, but a more and more complex
bases du cinéma publicitaire plus intelligent. and meditaced usage of che power of commu-
Kirshanov introduit des effets techniques et n1cat1on.
une attention nouvelle a l'obiet-nature-corps,
qui parviendra par la suite a l'image érotique; The « French Avant-Garde: Cinema, Criticism
René Clair traduit l'avant-garde dans des mo- and Capital » section took place on the 19th
dels naturels, populaires: une critique ima- and 20th October. If Soviet cinema followed
ginaire du cinéma américain; Jean Renoir em- standards of social and political information
ploie le matériel de l'avant-garde dans un sens beyond mere film interest, Western culture
politique . Ainsi nait le róle du critique cinéma- allowed the system of cinematographic fruition
tographique, du metteur en scene intellectuel to weigh heavily on the moulding of a person·
et le circuir d 'essai: c'est l'avant-garde qui se age-author-demiurge, an intellectual endowed
contemple et crée son mythe culture!. Ici nait with a critica! conscience in the face of reality
son róle d'opposition, mais la finit l'expéri- conceived as capital, being himself avant-garde.
mentation, la primauté du critique, du cinéma- As an actual fact Man Ray's, Duchamp's,
technique. Jean Vigo et Buñuel affrontent la Chomettes's films, and others', can be undet-
cité d 'une fac;:on provocatoire et en la refusant , stood only by comparing them with an indus·
avec Jean Cocteau tout discours d'innovation erial mode!; and what is more, the bases for
est conclus: l'avant-garde devient reproduction the cleverest advertising cinema were laid by
d'elle meme, en s'intégrant dans la produccion them. Kirshanov introduced cechnical cffects,
généra]e. II lui reste une aliénation poetique paying special attention to the relationship link-
qui s'éloigne des conflits et des processus réels: ing objects-nature-bodies, from which the erotic
c'est la un'expérience close. images of modern cinema issued forth; René
Clair turned avant -garde into natural, popular
Au « Documencaire social » a ete consacrée la models , an imaginary criticism of America;
journée du 22 octobre et a Adrien Brunei celle Jcan Renoir made use of avant-garde materials
du 23 octobre. En Europe l'avam-garde a son in a political sense. That 's how rhe role of
expansion dans une production renouvelée , film critic, intellectual director and the " circuir
dans les circuits d'essai qui ont eu une grande d'essai" carne about: it was the avant-garde con-
dilfusion surtout en France, Belgique, HoUan - templating and forming its own cultural myth.
de, meme avec de petits centres de production; Thus its opposing function was born, ar the
en Angleterre elle se réalise davantage dans le same time marking its limits as to experimen-
documentaire socia 1e, l'expérimentation abstrai- tation, the pre-eminence of critics and technical
te et l'avant-garde surréaliste: le tout non par cinema. Jean Vigo and Buñuel faced the town
antagonisme avec !'industrie d'Etat, mais dans with an attitude of refusal and provocation,
son sein meme. En Europe centrale elle s'ap- wh1le any attempt at innovation was over with
puie sur les traditions existantes et sur le travail Jean Cocteau, the avant-garde but reproducing
des documentaristes; en Amérique elle s'affir- itself, integrating itself with the general pro-
me par un circuir critique en opposition avec duction. Ali he had left was a poetic alienation
Hollywood et avec son imaginaire concret qui taking him far away from conflicts and real
voulait l'englober: elle en sortira par une école cvents: avant-garde experience was over.
de documentaires anti-Hollywood sur !' Améri-
The « Social Documentary » section took place
que amere et inconnue. Les comprcmis diffi-
on the 22th Octor while the 23rd was dedicat-
ciles dénoncés par Dreams that Money Can
ed to Adrien Brunei. In Europe the avant-
Buy ( Les revcs que !'argent peut a:heter), garde found its developing-ground in a renew-
exprimant une opposition-frustration en face du ed production and in the "circuits d'essai"
capital, trouvent une débouchée naturelle dans
which were spread mostly in France, Belgium,
la production publicitaire. Déja en 1926 Alber-
Holland, with small producing centres as well.
to Cavalcanti met au centre le probleme social In England ir ran through three contemporary
dans ses documentaires , Luis Buñuel en 1932 phases: social documentary , abstrae! experi- 275
choisit le vérisme cru de Las Hurdes et Joris mentation and surrealistic avant-garde, not
lvens se concentre sur les contradicrions so-
only without antagonizing Sta te Industry, but
ciales et économiques de la ville, tandis que
drawing from its very resources. In Central
John Grierson expérimente une vision de la
Europe it was based on existing traditions and
réalité " telle quelle", premier fondement du
on documentary úlm-makers' work. In America
"free cinema" des années '60, ainsi qu'aux
it knew success through a critica! "circuir"
USA ces réalisateur posent les bases du ci- in opposition to Hollywood and its concrete
néma underground. Les films présentés com-
imagery wanting to encompass it: the result
prenaient cinq films de Cavalcanti. Une ré-
was a school of anti-Hollywood documentaries
trospective de Adrien Brunei, acteur, metteur
dealing with a bitter, unknown America. The
en scene et producteur anglais qui travailla aux
difficult compromises exposed in Dreams that
journaux filmés, films comiques, satiriques, bur- Money Can Buy, expressing both opposition
!esques et documentaires, pleins d'une verve
and frustration in face of capital had a natural
subtile et heureuse, a présenté neuf films. issue in advertising production. Way back in
1932 Alberto Cavalcanti had centred his docu-
<< L'expérimentalisme abstrait et l'avant-garde mentaries on social problems; in 1932 Luis
expérimentale » ont été illustrés par les films Buñuel chose the stark realism of Las Hurdes
des 23, 24, 25, 28 29 et 30 octobre. En Alle- and Joris I vens concentrated on the social and
magne l'expérimemarion et la recherche d'un economic contradictions of the town, whilst
cinéma total parviennent jusqu'au Trosieme John Grierson tried out an unembellished
Reich: s'affirment les comradictions des avant- vision of reality which was to be one of the
gardes européennes, les itinéraires de Rutt- premises on which the sixties' "free cinema"
mann, Richter et Eggeling qui conduisent a la was based . In the United States rhe above-
fin du 'pur artiste' ( hors des compromis avec mentioned artists laid the bases of underground
!'industrie), de l'artisan isolé (sans un centre de cinema.
production), de l'intelligence en tant que dia- Among the films presented, there were five of
lectique entre objet-sujet, extériorité et inté- Cavalcanti. There was also a retrospective show
riorité. Les allemands trouvent leur issue dans invo'.ving nine films of Adrien Brunel, ar
le compromis avec ]'industrie-capital, en y par- actor, as well as a director and British pro-
ticipant. La recherche pure de Vicking Egge- duccr who made news, comic, satiric, burlesque
ling et Hans Richter ( en suite Ruttmann) et and documentary films, full of gay and subtle
leur peinture qui 'se déroulait', allaient devenir verve.
le cinéma audio-visuel, un produit industrie!;
ils s'épuiserent dans cette contradiction , car leur The « Abstraer Experimenta'.ism and · Experi-
recherche ne se fera pas 'meme' dans la publi- mental Avant-garde » section was dealt with on
cité, mais 'seulement' dans et pour le domaine 23th , 24th, 25th , 28th, 29th, 30th October. In
de la publicité. Pourtant l'UFA fut alors une Germany the experimentarion and research on
des grosses chances dans ce sens, mais toujours total cinema !asted till the Third Reich: Euro-
dans l'impiroyable logique industrielle. Walter pean avant-garde contradictions imposed them-
Ruttmann est l'auteur le plus intéressant de selves; Ruttmann's, Richter's and Eggeling's
ce groupe, avec son expérimentation visuelle et working lines brought about the end of pure
sonore, une recherche de matériaux plastiques crtists ( artists away from any compromise with
et musicaux dans un espace a deux dimensions. industry), isolated artisans ( deprived of any
Engagé pour ses \V ochenende ( Fin de semaine) centre of production) and intelligence conceiv-
il resta en Allemagne, travaillam meme pour ed as dialetics between object and subject.
le Reich, candis que son disciple, Oskar The German compromised with industry-capi-
Fischinger, en 1936 s'enfuit aux Etats Unís, tal, by sharing in it. Vicking Eggeling's and
trouva un emploi dans !'industrie ( Walt Hans Richter's pure research (later on, Rutt-
Disney) mais poursuivit sa recherche de dessin mann's as well), together with their painting
géométrique et de rythme, d'arabesques et de "flowing" on rolls, were to become video-tape
jazz. Le "cinéma des ombres" de Lotte Rei- cinema, an industrial product; eventually they
niger, unir les techniques expérimenta:es aux were to break undcr this contradiction since
formes populaires et Len Lye e Mac Laren thcir research was not only partly involved
expérimentent le dessin direct sur le film, le with advertising, but it was carried out in and
dernier s'affirmant plus tard au Canada a for the advertising fiel<l only. Therefore, at the
l'Office National du Cinéma Canadien. time UPA was one of rhe biggest chances in
this sense, always obeying, though, to a pitiless
Le cycle « Avant-garde allemande et s::iciété » industrial logic. Walter Ruttmann is the most
a occupé les journées des 25 at 26 octobre. intercsting artist of this group, with his visual
Si le point central du cinéma fran~ais est le and sound experiments his search for plastic
circuir d'essai, pour le cinéma allemand c'est and musical materials in a bi-dimensional area.
l'expressionisme. Le travail le plus intéressant Engaged with his Wochenende (Week-end),
est celui de Fritz Lang, qui recherche un espa- he remained in Germany, working for the
ce architectonique au-dela de l'unique dimen- Reich as well, whilst in 1936 his follower,
sion du cinéma expressioniste et découvre la Oskar Fishinger, flew to the United States,
ville, non pas la cité poétique de Murnau mais where he found a job in Walt Disney's
la ville-espace, réa!ité sociale, l'architecture industry, though always pursuing his research
méditée, é'udiée sur le papier . Dans la meme on geometric design and rhythrn, arabesque
année que Afetropolis, la cité totale, Ruttmann and Jazz . Lotte Reiniger's "cinema of shadows"
produit Beriin, die Symphonie einer Groszstadt. united experimental techniques with popular
Cene ville était au maximum de son expan- forrns while Len Lye and Mac Laren experi-
276 mented direct!y designing films, the latter
sion avant sa distruction, les deux films la
regardent avec une obje:tivation directe . De making a name for himse!f in Canada, at the
plus en plus la réalité sociale entrait dans National Office of Canadian Cinema.
le film expérimental, utilisant l'expérience de The « German Avant-garde and Society » section
Piscator et de son Théatre politique; la Berlín was held on 25th and 26th October. If a "cir-
de Ruttmann devint un texte de base pour les cuir d'essai" was ar the core of French cinema,
jeunes allemands et beaucoup d'autres. Le con- tbe German one was centred on expressionism.
flit politique de la période nazie créa des A most interesting work was carried out by
tensions, frustrations et refoulements, évitant Frirz Lang, who, in his s~arching for an archi-
tojours le choc idéologique. Les deux choix tectonic space beyond the only dimen,.ion
diflérents de Richter et de Ruttmann, dans of exprcssionistic cinema, discovered the town,
l'abstraction et dans le réa'isrne, ont peut-etre not Murnau's poctic one but the town con-
cette origine; mais si aux Etats Unís le dé- ceived as space, social reality architecture,
bouché naturel dans !'industrie fut la pu- workcd out while sitting ar a writing-desk.
blicité, dans l'Allemagne de Hitler, tout deviene Berlín, Symphonie einer Groszstadt was pro-
propagande, mythologie de puissance, dans tous duced by Ruttmann in the samc year as Fritz
les sens. Olympia ese un exernple parfait de Lang's Metropolis, the total town. This town
cet ensemble de langages et de mythes poli- reached the rnaximum of expansion before its
tiques et nature:s, racistes et techniques: Leni dissolution an<l the two films oflered a study
Riefensthal fue une expression emblématique of straightforward objectivity. Social reality
de cene jeunesse intellectuelle au service du pervaded experimental film more and more,
Reich . Moholy-Nagy fut un personnage de making use of Piscator and his political
niveau européen qui connut tous les endroits Theatre; Rutmann's Berlín became a basis for
et les expériences de l'avant-garde occidentale. young Gcrmans and many others. The political
conflict of Nazism built up tensions, frustra-
La série de film sur « La propagande, la cité tions and repressions, though always avoiding
et le fascisrne », journaux filmés de la période ideological shocks. Richter's and Ruttmann's
fasciste 1930-39, a été préparée par Giorgio two different choices, rhe one pertaining to
Ciucci et Luisa Valeriani et a été projetée le abstraction and the other concerning realism,
27 octobre. Les treize films, divisés en 11 might have been originated there: anyway, if
journaux-filmés et deux documentaires, avaient in the United Stares advertising was its natural
été choisis dans le bu t de montrer certains issue, in Hitler's Germany everything turned
rnoments de la tactique politique et de la into propaganda and a mythology of power.
propagande du régime fasciste, a propos de Olympia is a perfect example of that combi-
l'architecture et des interventions urbaines; nation of languages, political and natural
l'exploitation que l'on en faisait, le choix des myths, technical and racialist: Leni Riefenstahl
themes dans les journaux-filmés. Meme les was an emblematic expression of the intel-
nouvelles de l'étranger étaient filtrées de fa~on lectual yourh serving the Reich. Moholy Nagy,
que la sé'ection ne permette que des visions who patronized western avant-garde meeting-
de fo:klore, de sports, de spectacles, de cirque, place and experiences, was a personality on a
des olympiades, des parades militaires, des céré- European leve!.
monies célébratives, jamais de calamités ou The « Propaganda, the Town and Fascism »
·d'événements tristes, afín d'6ter de la vie po- section including newsfilms pcrtaining to the
litique toute saveur dialectique, tour probleme 1930-1939 fascist period , was attended to by
ou information inquiétante. Tout débat sur les Giorgio Ciucci and Luisa Valeriani and shown
themes architecturaux et urbanistiques de ce on the 27th October. The films presented were
temps la, est totalement absent de meme que 13, and they were divided into 11 newsfilms
tout débat culture! et idéologique ; ~videm- and 2 documentaries: they had been chosen
ment, c'est la un choix précis de "po litique with the end of illustrating certain phases of
rulturcUe"! Ce n'est pas par hasard que toutes political tactics and propaganda of Fascism, as
les maisons italiennes de production cinémato- far as architecture and urban interventions
graphiqucs et de documentaires, naissent sous were concerned and of stressing the exploita-
le régime fasciste; c'est la premiere grande tion to which said subjects were subjected to
occasion des nouveaux moyens de communi- as well as the selection of news oJ1ered in the
cation de masse. L'esprit qui marquerait ncwsfilms. Even pi eces of news from abroad
l'athmosphere du temps était celui du 'vita- were read so that only folklorist.ic images,
lisme' a la fa~on de Bergson, du Futurisme, du games, shows, circuses, military parades and
progres, qui toutefois se melaient a un esprit celebrative ceremonies were allowed to appear
académique, monumental, traditionnel et pay- on the screen; mishaps or sad events were
san. Les deux arguments les plus célébrés par never produced to deprive political life of any
la propagande fasciste, furent la politique agri- dialectic gusto, any interesting problem born
cole et urbaine, la bonification, l'assechement from information. Debates regarding archi-
de vastes terrains et tous les travaux de tectural urban subjects cf the time, cultural
construction. and ideological discussions were lacking from
the films; clearly it was a definite choice of
Aux "Saloni" delle Zattere, les 28 et 29 octo- "cultural poli tics" ! I t is not by chance that
bre, a eu lieu le Séminaire International sur ali I talian companies producing films or docu-
« Cinéma, Cité, Avant-garde » organisé par la mentaries were born during Fascism; it was
section Architecture et Urbanistique du secteur the first big opportunity for mass-media. The
Arts visuels de la Bicnnale. Des critiques ci- spirit pervading the ambience was vitalism
nématographiques, des architects et des socio- "a la" Bergson , futurism , ¡:rogress, blended, 277
logues ont discuté, en face des problemes de however , with an academic, traditional monu-
cette section, sur le parallele possible entre mental and countryfied spirit. The most
l'expérience de l'avant-garde au cinéma et dans famous subjects in fascist propaganda were
l'architecture et l'urbanisme. Illustrant les dif - agricu 1tural, urban politics, as well as building
férents films des années 1919-39, ont été mis of any kind.
en évidence le contact et le contraste de mé-
On che 28th and 29th October at the "Saloni"
thodes et de contenus historiques et écono-
delle Zattere, an International Seminar was
miques, entre les deux domaines: communiCJ-
held on « Cinema - The Town - Avant-garde »
tion-territoire, créativité-industrie. Le directeur
which has been organized by the Visual Arts
Gregotti a exposé la méthode de travai] étude-
and Architecture sector. Film critics, architects
expérience, qui sera suivie meme dans ]'avenir
and scciologists discussed the possible paralle-
autour des themes précis, non seulement a
lism between film avant-garde and architecture
l'égard de l'architecture mais des plans divers
town-planning. The seminar dealt with 1939
d'examen superposés, qui recherchent des nou-
avant-garde films and put into relief both the
veaux domaines de connection et d'analyse;
contact and contras! of methods and subject-
il a aussi sou!igné le mérite de la Biennale matter, historical and economical, between
d'avoir sauvé et récupéré pour la vie collective, communication-territory and creativeness-indus-
les anciens "Sa loni" del sale. Apres la présen -
try. Mr. Gregotti dealr with the srudy-expe-
tation de la matiere de discussion faite par rience working method which is going to
Dal Co et Donda, de nombreux discours ont
be applied as regards definite themes, Archi-
suivi qui allaient de la critique d'une position
tecture as well as superimposed levels of inve-
discutable, au choix de themes du passé ,
stigation, in the search of new fields of con-
aux suggestions intellectueEes et aux objectifs
nexion and analysis: he also mentioned the
politiques stimulants, aux interprétations di- Biennale's rescue and repair of the ancient
verses des expériences culturelles européennes "Saloni" del Sale. After Donda's and Dal Co's
significatives, aux réflexions sur la mort de l'art,
introducing speeches, various themes were
sur la vilie qui produit et détruit, l'usine qui
dealt with, among which questionable criti-
permet et conditionne la ville, l'aménagement cism, the choice of subjects belonging to the
social ou capitaliste du territoire, le rapport
past, intellectual suggestions, stimulant politic
étroit entre architecture et politique, etc. ce
objectives, the different interpretations of the
sont la des réalités structurales et superstructu- most meaningful European cultural experiences,
rales entrelacées. Un public jeune et attentif
the death of arr, the town as begotter and
a suivi soit les films, soit les themes du sémi- destroyer, industry al!owing the town its
naire avec un intéret dialectique a propos de
existence while conditioning it, social and
l'analyse marxiste éminemment économique-his-
capitalistic management of a territory, the tight
torique, du cinéma et de l'architecture. link between politics and Architecture ...
The audience was made of young people
dialectically interested both in the films and
the Seminar as to a Marxist analysis of cinema
and architecture mostly on a historical and
economical level.
Manifestazioni musicali

Al Teatro La Fenice, la sera del 3 no- z10ne e il loro rilievo nella storia della
vembre, ha inaugurato la rassegna di musica contemporanea, con la partecipa-
musica contemporanea organizzata dal zione di numerose personalita del mondo
Settore Teatro e Musica diretto da Luca musicale internazionale, critici e pubbü-
Ronconi un Concerto dell'orchestra del co. Gli incontri si sano svolti il 9, 10
teatro veneziano, diretto da Lucas Vis, e 11 novembre su « L'eredita di Schoen-
comprendente autori italiani contempo- berg », con la partecipazione di Paolo
ranei. Il concerto e l'intera rassegna Castaldi, Silvano Bussotti, Heinz-Klaus
hanno incontrato, per la prima volta Metzger, Franco Donatoni, Mario Borto-
nella storia delle manifestazioni musi- lotto, Maria Scriabin, Henri Pousseur,
cali della Biennale ( i Fes ti vals interna- Zoltan Pesko; e il 10 novembre sotto il
zionali di musica contemporanea degli titolo « Testimonianze su Maderna », col
278
anni scorsi erano quasi esclusivamente contributo di Luciano Berio, Henri Pous.
frequentati dagli "addetti ai lavori"), seur, Franco Donatoni, Aldo Clementi.
un pubblico del tutto nuovo, meno uf-
ficiale e mondano, come del resto per
tutte le manifestazioni di questo anno. Per Bruno Maderna
E la prima volta che per la rassegna
della musica, considerata la piu elitaria Nella prima serata e stato eseguito il
ed astrusa, si sano viste file di pubblico Concerto per pianoforte e orchestra di
attendere !'apertura della biglietteria, Bruno Maderna, eseguito a Darmstadt
e sano apparsi al botteghino cartelli di nel 1959 per la prima volta, ora in pri-
"tutto esaurito", per un totale di circa ma esecuzione in Italia. Maderna, com-
3000 presenze. positore veneziano, morto il 13 novem-
Le manifestazioni programmate, che an- bre 1973, e noto e caro ai veneziani e
davano dal 3 al 12 novembre, si sano al pubblico della Biennale per aver pre-
articolate in cinque concerti, un'opera da sentato e fatto conoscere in Italia gran
camera e due incontri-studio sui compc- parte della Nuova Musica. Questo con-
sitori che costituivano i poli centrali e i certo, scritto nel 1959 e dedicara al pia-
moti vi ispiratori della rassegna del 197 4: nista americano David Tudor, ha un va-
Schoenberg e Maderna. Attorno a questi lore esemplificativo della sperimentazio-
due nomi, per celebrare questi due gran- ne continua dell'autore; infatti innesta
di musicisti scomparsi, i concerti affidati sulla forma classica del concerto per solo
ad orchestre e gruppi strumentali prove- e orchestra, viva ormai da piu di un
nienti dall'Italia, Francia, Austria e Bel- secolo e mezzo, l'impiego antitradizio-
gio, comprendevano composizioni note o nale del pianoforte secando i moduli del
nuove, alcune in prima esecuzione asso- nuovo pianismo, mentre l 'orchestra si av-
luta, dei due compositori e di altri mu- vale di 38 fiati, archi, 2 arpe e percus·
sicisti del novecento, accomunati da una sione . Dall'esperienza di Darmstadt, che
stessa ricerca espressiva e, come per puntava all'allargamento dei confini mu-
l'opera di Henri Pousseur, una dedica sicali e dei materiali sonori, viene a Ma-
devota a Schoenberg, nel centenario del- derna il doppio invito alla sperimenta-
la nascita. Inoltre ai due autori sano zione elettronica e ai madi antitradizio-
stati dedicati due incontri, per appro- nali di usare la tradizione, ambedue gli
fondire alcuni aspetti della loro produ- ambiti vissuti con una ten sione singolare
e caricati di significati personali. Anche 'pronipoti' di Schoenberg, i quali cerca-
il concetto di concerto e ripensato, su- no di recuperare una forza logica nella
perando il momento dialogico di antitesi dissoluzione generale. Dopo il Quartetto
romantica tra individuo e mondo ester- di Bruno Maderna del 1955, in cuí si
no, in un rapporto piu complesso e mu- nota la capacita dell'autore di reggere
tevole di variazioni, integrazioni, paral- alla progressiva flessione immaginativa
lelismi. II mondo tastieristico di Boulez dei suoi contemporanei, e stato eseguito
e di Stockhausen, il 'bruitisme' di Cage, il Quartetto del 1955-56 di Luciano Be-
arricchiscono il pianismo digitale con rio, lavoro notevole, del periodo giova-
prestazioni le piu varíe: dagli interventi nile, di travolgente virtuosismo, e Sin-
sulle carde, sulla cassa, sui pedali, con cronie del 1963-64 dello stesso autore,
colpi, strisci e cosl via, fino - in questo nonché Livre pour Quatuor, opera defi-
caso - a chiudere drammaticamente il nitiva, profetico brano di Pierre Boulez
coperchio della tastiera "con un colpo del 1949.
secco e violento". Sotto la direzione di Insieme alla musica di Maderna, sono
Lucas Vis, con l'orchestra e il coro della stati eseguiti, la sera del 3 novembre,
Fenice, l'esecuzione della non facile par- opere di altri musicisti a lui vicini nella
titura pianistica non poteva esser meglio stessa ricerca musicale contemporanea:
affidata che a John Tilbury, gia noto al di Aldo Clementi Episodes del 1957,
pubblico veneziano e famoso per le in- eseguiti la prima volta alla radio di Bru-
terpretazioni di autori d'avanguardia, di xelles nel 1958 sotto la direzione di Ma-
Cage in particolare, e di un pianismo, derna, che si possono definire di scrit-
oltre che classico e colto, modernissimo tura strutturalista, perché si compongo-
e imprevedibile, dalle tecniche piu auda- no di un collage di vari organismi musi-
279
ci e sperimentali. cali, organizzati e conclusi in se stessi,
Ne! 1972, durante il fecondo sforzo crea- fusi in un unico tempo, in strati suc-
tivo terminale da cui nascono Aura, Bio- cessivi caratterizzati da diversi valori
gramma, V enetian Journal, Dialodia, All ri tmici e dinamici.
the W orld 's a Stage su un testo shake- Da Intolleranza 1960 di Luigi Nono, del
speariano, su commissione della From 1961, sono stati riproposti iLCoro finale
Foundation, Bruno Maderna scrisse a della seconda scena, su testo di Angelo
Saranac negli U.S.A., Giardino religioso. Maria Ripellino, e il Coro finale del-
Oltre aglí ottoni, archi, celesta e marim- l'opera sull'accorato testo d'una famosa
ba, due pianoforti e percussione, il diret- poesía di Bertolt Brecht. Anche la Com-
tore d'orchestra funge da strumentista, posizione per orchestra n . 2 del 1958-59
usando dL1econgas, la celesta e il trian - rivela nel sottotitolo Diario Polacco '58
golo, nonché improvvisando 'dentro' il la presenza e l'impegno político fonda-
pianoforte a coda, eccitandone le carde mentali in Nono, nella sua militanza
nella cassa. Alcune zone strutturali e al- marxista. Qui vuole sottolineare in mo-
tre di libera improvvisazione si alterna- do provocatorio, e celebrare con dolare,
no con sezioni sonore separate da pause l'esperienza tragica della Polonia: le di-
asimmetriche degli archi e delle arpe, struzioni e gli sterminii della guerra, la
fino all'improvvisazione dei due piano- volanta di vita rinnovantesi della civilta
forti, che si scambiano ora con aree com- polacca nel dopoguerra. L'estrema dispo-
positive in campo aperto ora in trame nibilita tecnica e di materiale sonoro ser-
ben definite. Questo concerto e stato vono i tratti di un'emozione e di una
eseguito alla Fenice e la sera dell'll no- reazione profondamente sentite e libera-
vembre dall'orchestra del Teatro Comu- te dall'espressione, che si risolve piu ;n
nale di Bologna, diretta da Marcello una provocazione musicale che in una
Panni. descrizione, in linea coerente con i 'mo-
Da! Quatuor Parrenin di Parigi, nel po- di' di Nono e la sua impegnativa respon-
meriggio dell' 11 novembre nelle Sale sabilita nell'attuale dibattito musicale
Apollinee del Teatro La Fenice, sono ol tre che ideologico.
stati eseguiti quattro brani per quartetto L'Apreslude di Niccolo Castiglioni e del
di tre autori, Maderna, Berio e Boulez, ti- 1959, una delle anna te piu dense del
pici eredi di W ebern e allievi della scuo- musicista, che gia a 27 anni clava matute
la di Darmstadt, che si possono definire prove compositive, come Sequenze, Tro-
pi, Eine kleine W eihnachtmusik, e i From the Steeples and the Mountains
Cangianti per pianoforte. Frutto della gia nel 1901 egli e svincolato dalle tra-
scuola strutturalista darmstadtiana, af- dizioni tonali e immerso negli attríti fo-
fiancata pero da un gusto per l'investiga- nici e della serializzazione. Da! 1904 al
zione sonora - Debussy, Strawinsky -, 1913, anno in cui redasse Holiday Sym-
il brano si puo dividere in quattro parti: phony e Concord Sonate, ove realízza
una prima cameristica, poi una maggior uno sfondamento concettuale infrangen-
pienezza con sviluppo controllatissimo. do tutti i moduli formali tradizionali, al
Leggiamo nella presentazione di Rober- The Unanswered Question del 1909-15,
to Zanetti: "La zona dí massima com- e al 1911 con Robert Browning Ouver-
plessi ta e da manuale di composízione ture, Ives ha conquistato sempre piu di-
della Nuova Musica: ritmi diversi e irre- mensioni affatto nuove dello spazio so-
golari sí mescolano con abilita, suoni che noro. La prima composizione e forse la
crescono e svaniscono in stretto con- sua piu nota, antiautoritaria e sperimen-
ratto tra loro ne) modo di un pullulare tale, e si compone di due direttrici anti-
inarrestabile e puntígliosamente organíz- tetiche: gli archi in sonorita tenui e sta-
zato, mentre il fitto intreccio timbrico tiche, i fiati in sonorita stridenti e disso-
vive di fantasiosi accostamenti, di sem- nanti; la seconda e una sintesí tra la
pre nuove amalgamazioni"; la seconda polifonía ( inizio fuga to) e l'írrequieta
parte ha macchie coloristiche delicatissí- materia sonora in continua tensione, che
me, la terza alternanze di andamenti figu- rende dífficíle una individuazione da par-
rali e pause, la quarta un finissimo ara- te dell'uditorio: le dissonanze, lo scontro
besco píanistico che ricorda il pulviscolo di linee melodiche e nuclei di accordi,
280 timbrico strumentale caro all'autore. rompono del tutto le coordinare tradi-
Altrí autori oltre Maderna, eseguít i ne) zionali.
concerto dell'l 1 novembre dall'orchestra
del Teatro Comunale di Bologna diretta
da Marcello Panni, sono stati Charles Su A rno ld Schoenberg
Ives e Luciano Berio. Del secando figu-
rava in programma Calmo - A Bruno in Ad Arnold Schoenberg, padre della mu-
memoriam, per voce e 12 strumenti, sica contemporanea, nel centenario della
scritto in omaggio all'amico e musicista, nascita, e stata dedicara l'opera di Henri
su commissione della Scala di Milano, Pousseur Die Erprobung des Petrus
eseguito il 25 marzo 197 4 nella sala pic- Hebraicus ( La prova di Pietro l'ebreo ),
cola dell'Ente milanese, in una serata commissionatagli espressamente dalle
commemorativa che comprendeva il la- Berliner Festwochen, per celebrare ne!
voro di Pierre Boulez In memoriam Ma- 197 4 il grande musicista e mettere in
derna, e !'opera Satyricon dell'autore ve- evidenza il suo significato per noi con-
neziano stesso, prematuramente scompar- temporanei. Pousseur, compositore se-
so. La composizione di Berio e brevis- riale che proviene dalla dodecafonía
sima, per voce dí soprano e complesso schoenberghiana, e da piu dí venti
strumentale, e svolge il seguente testo anni approfondisce aspetti e contraddi-
omerico: "Come un cantare che sa usare zioni del maestro, sintesi piu intensa del-
la cetra e tende calmo le corde"; !'ha la nostra eredita musicale, ha pensato
cantata il soprano Joan Logue . Due brani quest'cpera come parallelo di materie
famosi di Charles Ives stanno a testi- mistico-storiche e teorico-musicali, elabo-
moniare l'importanza e la riconosciuta rando testi dello stesso Schoenberg, di
doverosa fama che questo compos itore Webern, Alban Berg, Thomas Mann,
americano nato cento anni fa, precursore Freud, Kierkegaard, Ernst Bloch, Brecht,
delle piu attuali forme musicali, ha acqui- Kafka, Joyce e Holderling, derivando
sito ormai anche da noi in modo indí- tutta l'impostazione musica le dell'opera
scusso. Spregiudicato sperimentatore, dal solo nucleo della Fuga in si minore
audace inventare di modi inediti d'inten- dal Clavicembalo ben temperato libro I
dere e percorrere l'esperie nza creat iva di Bach e dal suo complesso cromatico
musicale, sganciatosi dalla tradizione oc- straordinariamente ricco. Anche il
cidentale con inaudita spontaneita, d'un maestro viennese ha sempre dichiarato
balzo I ves si proietto nel futuro. In di aver appreso da Bach a trarre tutto
da un solo nucleo. E Pousseur stesso con la collaborazione del « Centre de Re-
che spiega: "Percio raccolsi tutto quello cherches Musicales de Wallonie » di
che potevo trovare sull'argomento: par- Liege e della « Deutsche Oper » di Ber-
titure, incisioni, scritti teorici e polemi- lino; lo spettacolo si avvaleva della regia
ci, biograficí e filosofici ( assieme a quellí di Gideon Y. Schein, e dell'apporto dí
di altri autori che piu o meno diretta- due attori e tre cantanti. L'ínteresse per
mente erano lega ti all'argomento) e ini- questa prima esecuzione italiana ( la pri-
ziai un ampio, intenso lavoro di 'dige- ma mondiale era stata data a Berlino due
stíone'. Si trattava soprattutto di riunire mesi prima) e stato assai vlvo.
sotto un denominatore comune i diver- L'orchestra del Teatro La Fenice, diretta
sissími, spesso apparentemente ccntrad- da Zoltan Pesko, e il Coro della
dittori aspetti ed elementi dell'opera di « O.R.F. » di Vienna diretto da Gott-
Schoenberg ( per esempio lo scetticísmo fried Preinfalk, hanno eseguito nel po-
di Pierrot lunaire e la fede dí Mases meriggio del 10 novembre nel Teatro ve-
und Aaron). neziano gli Orchesterlieder op . 8 di
"Da un lato l'azione parlata che percorre Arnold Schoenberg per voce e orchestra.
tutea l'opera in piccoli quadri, sottilmen- I Lieder, composti tra il 1896 e il 1905,
te collegati fra di lorc: sotto il pretesto concludono una ricapitolazione compiuta
dí un processo per una eredi ta ( Schoen- sul Lied tradizionale, nella accezione
berg di fronte al proprio passato - mu- brahmsiana, assieme all'op. 1, op. 2, op.
sicalee religioso - e noi stessi di fronte 3 e op. 6 e ai Gurre-Lieder scritti nel
a Schoenberg) essa evoca il difficile rap- 1900, ma orchestrati nel 1911. Essi rap-
porto dell'artísta anticonformista nei con- presentano un momento combattuto tra
frontí della societa. Dall'altro lato, le la pratica consueta, aliena dalle arditezze 2 SI
scene musicali, piu lunghe, che interrom- sperimentate in quegli anni da Reger e
pono l'azione narrara e si possono rag- da Strauss, e l'insorgere di ribellioni an-
gruppare in tre momenti principalí". cora quasi inconscie. A volte sono brutti,
II racconto, complesso e sempre simbo- e l'autore stesso dice: "La musica, come
líco, si articola intorno alla storia bíblica sempre nelle mie composizioni, e brutta,
di Mose, cui e parallelo il destino soli- cioe corrispondente alla mia disposizio-
tario di guida culturale di Schoenberg; ne spirituale e artística. Ma essa e anche
poi il sacrificio di Abramo, che condanna adeguata al soggetto ... ". Gli Orchester-
il diritto di propríeta, generatore di con- lieder invece, scrítti tra il 1904 e il 1905,
flitti sociali; quindi il discorso di Noe sono volti al riascolto del gia detto e
ebbro, contro il potere usurpatore della inventato, con una novita nella sempli-
parita di diritti. Con una regressione nel ficazione della scrittura orchestrale gia
passato mítico, si cerca la liberazione dal- tendente allo stile della "beniamina"
l'apparente fatalita del catastrofico pro- Kammersynphonie del 1906, coinciden-
cesso storico, in una sognata tranquillita, te con le esigenze europee di dépouille-
dominata dall'amore. Nella trama del- ment. La trascrizione per voce e piano-
l'opera in tre atti ( íl primo, sinfonía forte, dovuta a Webern, appare una gui-
apologetica in forma cantata, il secondo, da pratica per !'interprete vocale e niente
una trasformazione dialettica in forma piu; mentre quella, compiuta da Schoen-
d'operína, il terzo, in prospettiva ipote- berg nel 1922, del Lied der W aldtaube
tíca, nel senso di meditazione) ha come e un vero ripensamento, dalla gran so-
protagonista Petrus-Pierrot, maestro ele- norita d'una poderosa orchestra, ad un
mentare, che cercando di ricostruire la organico cameristico e a un eccezionale
sua ascendenza per ottenere un'eredita , equilibrio ponderale. I testi poggiano su
passa in rassegna storia, vicende, teorie, Des Knaben W underhorn ( gia musicati
valori ebraici, senza ben capire dove sta da Mahler) e sui Sonetti del Petrarca.
il vero, e finisce condannato inesorabil- Opera suprema del piu splendído perio-
mente. do creativo, Vier Lieder op. 22, e stata
Ne! teatro di Palazzo Grassi, il 9 e il 10 trascurata invece dagli interpreti ufficiali,
novembre, l'opera e stata eseguita dallo ed e rimasta nel mistero. Questa stagio-
« Ensemble Musiques nouvelles » di ne di eccezionale fervore inventivo com-
Bruxelles, sotto la direzione dell'autore, prende Seraphita del 1913, tre Lieder
che ha curato anche la parte elettronica rilkiani dal 1914 al 1916, Alle, welchen
dich suchen del '14, Mach mich zum rienza cnsttana, giungendo forse ad una
Wachter deiner Weiten del 1915, Vorge- idea trascendentale della rivelazione; co-
fühl che, iniziato nel 1916, fu terminato me il gregoriano, la melodía ha funzíone
solo nel '28, perché nel frattempo l'auto- di esercizio interiore, e veicolo di intui-
re fu richíamato alle armi. Schoenberg zioni anteriori alla musica, l'autore ne
stesso la commenta cosi: "Verso íl 1908 fa un 'segno'. Schoenberg mantiene in
ha mosso i prími passí - sempre con se stesso idee sotterranee di derivazioni
Lieder - nell'ambito della composizio- díverse, lontane e segrete: dai testi sacri
ne che e falsamente chíamata atonale e e dalle letterature esoteriche, talmudiche,
la cuí caratterística decisiva e l'abbando- iniziatiche. Dalla prima esposizione dot·
no insíeme di un centro tonale e deí me- trinaría del Rabbi ( voce recitante Hans
todi di trattamento delle dissonanze abi- Christian), si passa alle rispos te del Co-
tualí fino a quel tempo . .. In effettí le ro; l'orchestra segue tecniche regeriane
inibizíoní conscie e inconscie nella perce- di cromatismo orizzontale e frantuma-
zione delle dissonanze esistevano allora zione seriale.
e contínuano tuttora, fino ad un certo Nella stessa linea di composizione reli-
grado, ad esistere, non solo per l'ascol- giosa, si puo mettere Erster Psalm op.
tatore ma per il composítore del parí". 50, o primo Salmo moderno: iniziato ne!
L'autore viennese voleva costituire linee settembre 1950, e rimasto incompíuto
melodiche assaí vaste, agevolmente can- per la marte dell'autore, il quale, negli
tabilí ( qui e il mezzosoprano Regina ultimi giorni di vita, scrisse quindici altri
Sarfaty). Scriveva un poema sínfonico testi di ispírazione talmudica. Nella con-
Pelleas und Melisande , ignorando del trapposizione fonica di una voce reci-
tu tto la parallela opera di Debussy, ma tan te - sempre Hans Christian - alla
pensando ad un'opera lírica con perso- polifonía corale in quattro partí, trovia-
naggi che cantano. Invece la percettíbilita mo una abbagliante novita, un evento
di questi Lieder e ardua, perché legata acustico del piu esclusivo stile schoen-
al ricordo, in un ambito linguístico ato- berghiano. La scrittura canonica a due
nale puo agire sull'ascoltatore piu che voci ( soprani-contralti, tenori-bassí) si
offrirsi alla sua comprensione logíca. avvicina a maniere sperimentate da We-
" ... Cardíne dell'ordinamento tonale bern nelle sue tre Cantate: queste due
non e l'altezza del suono - scríve Mario vie compositíve, del tutto indipendenti,
Bortolotto - ma la successione regola- restano le piu significatíve della Scuola
re, metríca, delle linee: vale a dire il viennese.
ritmo. Di lí l'importanza progressiva- "A Survivor from W arsaw op. 46 (Un
mente crescente che l'impalcatura rítmi- superstíte da Varsavía) per voce maschi-
ca assume, a mano a mano che l'ever- le recitante, coro misto e orchestra, su
sione della tonalita classica si approfon- testo inglese ( con un inserto tedesco)
disce". dello stesso autore, fu composto in uno
Per voce recitante, coro e orchestra, spazío dí tempo eccezionalmente breve
composta nel 1938, e Kol Nidre op. 39; ( una settímana), per íncaríco della Fon-
opera di circostanza, richiesta da una dazíone Kussevitzsky, nel 1947. L'anno
comunita ebraica per la Vigilia dello seguente l'opera veníva per la prima
Yom Kippur, fu concepita come musica volta eseguita presso l'Uníversita di New
liturgica da eseguire nelle sinagoghe e Mexíco, dalla orchestra Albuquerque di-
nelle sale da concerto. Di qui si capisce retta da Kurt Frederick: il pubblíco, di
meglío il carattere della musica e le 1500 uditori, rimase sílenzioso alla fine,
tecniche usate. C'e qui un rítorno, dopo e solo ad una seconda esecuzíone le de-
anní, alla tonalíta: tonalita di base e íl creto un successo clamoroso". E quanto
sol minore, e gli strumentí sono scrittí leggíamo nella presentazíone dí catalogo
secondo l'uso. Fondato su una melodía di Mario Bortolotto. E un'opera che ha
tradízíonale della piu rigorosa ortodos- caratterí di eccezionalita in tutti i sensi:
sia rabbíníca, e un cantus firmus nello principalmente político e musicale. Quel-
spiríto della interpretazione cabalística lo político era certo dato dalla prossi-
del Genesi. Come Heine un tempo, an- míta storica deí fatti avvenuti, da! sen-
che Schoenberg ha un ritorno all'ebrai- tire comune, almeno nel 1948, orripilato
smo ne! 19 3 3, che si avvale della espe- e ribelle alle atrocita narrare; vi sí ag-
giunge il senso religioso di celebrazione '26, fu eseguita in prima mondiale a
collettiva di una stirpe, senza preoccu- Parigi nel 1927, e viene da alcuni com-
pazioni retoriche, prorompente nello mentatori sentita come piena di sereni-
Schema Israel, in un unisono lacerante ta; certo la concezione originale era an-
e scelte ritmico-timbriche di es trema nar- cora piu leggera , se <lava indicazioni co-
rativita, tese alla comunicazione dram- me Jo-Jo, Foxtrott, Film Dva , Tenn Ski;
matica raggiunta a tutti i costi. Eppure certo gusto del Jazz, in quegli anni, gia
siamo ben lontani dalla musica di scena sfiorava compositori come Hindemith,
o dal commento cinematografico che altri Ravel ( per Gershwin), e anche qui tro-
avrebbe potuto fare a simile materia; qui viamo un ricordo degli anni venti nelle
la soggettivita dell'autore, la sua emo- nove battute "col legno" degli archi. Ma
zione ha ugualmente una implacabile íl suo asse emotivo e alla fine centrato
autoncmia di modi, volontari, controlla- sulla Vienna di sempre. 11 primo movi-
ti. In Schoenberg sono compresenti la mento e in forma di ouverture, e il se-
aspirazione alle forme primigenie e la cando ricorda il Léindler, e si muove in
partecipazione sanguinante al quotidia- forme canoniche, malgrado il metodo se-
no. Come in Monteverdi una catabasi, riale. Wagner si allontana, e si avvicina-
dalla rarefazione fiamminghista al reale, no le serenate brahmsiane, in conven-
cosí nell'autore viennese c'e l'immersio- zioni ritmico-metriche classiche e popo-
ne in quell'universo ebraico scottante lari ( 4 partí: ouve'rture ternaria, passi
che fece perfino dire di lui, in quel mo- di danza, tema con variazioni , giga), tra
mento,che si trattava di "protest music". sguardi all'indietro e incisiva attualita.
Ma la protesta non puo rivolgersi al pas- I 'modi' della Giga ricordano le Partite
sato, ha senso per fatti contemparanei bachiane e le Suites inglesi, ma anche 2 83
su cuí si puo influire; inoltre la parteci- il Mozart per pianoforte. Tra queste
pazione di Schoenberg e soprattutto ri- presenze dei 'padri', s'insinuano i poisons
cordo, poetica della memoria per sé con- della modernita, nella disposizione accor-
servatrice. La funzione allora dell'autore dale, nella scrittura weberniana e nella
e della sua musica e in senso comples- timbrica nuova, dai pulviscoli al suono
sivo di totalita, cosí ogni sua battuta di- puro del tardo Berg.
venta engagée senza riserva, sul piano Sua "beniamina" chiamo Schoenberg la
contenutistico e formale. Con Adorno di- Kammersymphonie op. 29, che compase
remo che l'utopia e parte essenziale di nel 1906 e fu eseguita l'anno seguente a
questa musica. La voce recitante dram- Vienna dal Quartetto Rosé e dalla « Bla-
matica e rítmica di Hans Christian, nel severeinigung der Wiener Hofoper ». Es-
grido isterico "Abzahlen 1", e il duro or- sa e una premessa assoluta della musica
dine uAchtung .1" risuonava nel teatro contemporanea, il Sehr rasch ( Prestis-
emozionato e muto; al "much too much simo) affidato al corno e divenuto addi-
noise" era anda to oltre solo il W ozzeck rittura mítico, essendo adottato come
di Alban Berg. sigla e stemma dei corsi di Darmstadt.
L'Ensemble « Die Reihe » di Vienna, di- L'opera, scritta per 15 strumenti solisti ,
retto da Friedrich Cerha, la sera del 12 si distende in un solo movimento, entro
novembre al Teatro La Fenice si e esibi- il quale si determinano i guattro tempi
to in un altro dei concerti previsti per tradizionali della sinfonía, secando il pre-
le celebrazioni schoenberghiane, susci- cedente esempio - molto ammirato da
tando uno speciale interesse per la coin- Schoenberg - della Sonata di Franz
cidenza del complesso, proveniente da Listz. Da una esposizione tematica ini-
Vienna, con la citta che ha visto fiorire ziale, che poi resta sempre al centro del-
la feconda « Scuola viennese » in cui l'opera, si sviluppa uno Scherzo, con
Schoenberg ebbe un ruolo determinante. Trio e Da capo, poi l'Adagio cui segue
Il programma comprendeva la Suite op. un Finale che riguarda ancora i temí in
29, il Lied der W aldtaube, e la Kam- modo diverso, con una specularita che
mersymphonie: tre pezzi particolarmen- la sonata classica non contempla, ma che
te cari e significativi nella vita del interesso an,che Hindemith e Honegger.
Maestro. La Suite op. 29 ..e dedicata Questo brano vastissimo, che ha la strut-
alla moglie Gertrud Kolisch, sposata nel tura della sonata e del poema sinfonico,
1924; composta lentamente dal 1924 al affidato ad un organico tanto ridotto, e
un'idea storica da cui partono infiniti Schoenberg, di Berg e mia') di cui la
studi sul timbro disso::iato, ne! quale le « Scuola di Vienna » e stata l'erede de-
avanguardie storiche si raffigurano foni- vota e la dialettica eversione. Memoria e
camente, anche se ne! 1906 solo Charles congedo, nella esemplarita di una scrit-
Ives l'aveva gia pensato. Esso e stato tura espressionista, si saldano e si scosta-
composto dopo le esperienze iniziali dei no nella sua meditatissima struttura":
Lieder e del Primo Quartetto, alla vigi- e sempre Mario Bortolotto che cosí
lia della dissoluzione tonale, realizzata scrive, nelle presentazioni storico-filoh
nell'opera seguente, dietro a Stefan gico-critiche che accompagnano ogni pez-
George. Nella affascinante discrepanza zo programmato dalla rassegna, e rac-
tra le macrostrutture delle tonalita e gli colte in appositi quaderni ( tre) di pre-
elementi minimi che tendono a svinco- sentazione distribuiti al pubblico gratui-
larsene, questa "opera di un equilibrio tamente. Di questo concerto di chiusura
instabile, aperto a tutti i rischi, riassu- faceva parte anche il Lied der W aldtau-
me superbamente la tradizione strumen- be, del 19 22, di cuí si e gia parla to nel
tale (secando parole di Webern: 'quella piu ampio tema dei Lieder schoenber-
di Haydn, di Mozart, di Beethoven, di ghiani .
Schubert, di Brahms, di Mahler, di (p.g.g.)

Résumé Summary
Au Théatre La Fenice, le soir du 3 novembre, A series of concerts of contemporary music,
un concert de l'orchestre du théatre vénitien, organized wirhin the Theatre and Music
dirigé par Lucas Vis, qui comprenait des sector directed by Luca Ronconi, opened on
auteurs italiens contemporains, a inauguré k the evening of November 3rd with a concert
cycle des manifestations de musique contem- conducted by Lucas Vis including works by
porajne dans le cadre des activités du secteur italian contemporary composers. For the first
Théatre et Musique dirigé par Luca Ronconi. time in the history of che Biennale rhere
Le concerr et toute la section, pout la pre - were many enthusiastic young people in rhe
miere fois dans l'histoire des Biennales, ont audience; about 3000 people attended alto-
rencontré non plus un public de spécialistes et gether.
d'élite, mais de jeunes nombreux et enthou- From the 3rd to rhe 12th of November, five
siastes: 3000 personnes enviran. Du 3 au 12 concerts and a chamber opera were performed
novembre , ont eu lieu cinq concerts et un to commemorate Schoenberg and Maderna, the
opéra de chambre, afin de célébrer les deux composers on whom the musical section was
grarids musiciens qui étaient au centre de la centred. New as well as already known com·
section musique 1974: Schoenberg et Maderna. positions were presented, ali of which typified
Aux moyens d'orchestres et de groupes instru- the musical language of the two composers
mentaux d'Icalie , de France, Autriche et Belgi- and their contemporaries and pupils; orchestras
que, les concerts comprenaient des composi- and instrumental groups from Italy , France,
tions nouvellcs ou déja connues, unies dans Austr ia, and Belgium played them. Moreover,
une meme recherche expressive des deux mai- on 9 , 10, 11 November two international
tres et de leurs contemporains et é'eves. En debates on « Schoenb erg's heritage » and « Re·
outre le 9, 10, et 11 novembre, ont eu lieu collections of Maderna » were held with the
deux rencontres internationales sur « L'Heri- purpose of emphasizing certain aspects of their
tage de Schoenberg » et « Témoignagnes sur work as well as their importance in the history
Maderna », qui cherchaient l'approfondissement of contemporary music; many people from the
de certains aspects de leur production et leur internacional musical scene took part in these
relief dans l'histoire de la musique contem- meetings, together with the audience and
poraine, avec la participation de nombreuses critics.
personnalités du monde musical international,
des critiques et du public. On the first evening Bruno Maderna's Con·
certo per pianoforte e orchestra was given its
La premiere soirée a vu l'exécution du Con- premiere in Italy. The concert had been
certo per pianoforte e orchestra de Bruno Ma- presented first in 1973, m the year of its
derna, joué a Darmstadt l'année de sa compo- composition, in Darmstadt.
sition , en 1959, mais en Italie pour la premiere This Venetian composer, who died on 13
fois. Ce compositeur vénitien, mort le 13 no- November 1973, is well-known to che Bien-
vembre 1973, est tres connu du public des nale audience as one of the very first com-
Biennales , car c'est un des premiers qui a dif- posers who introduced "the new music". This
fusé la « Nouvelle Musique ». Ce concert, concert , dedicated to the American pianist
déd.ié au pianjsre américrun David iTudQ/f, David Tudor, is an example of the composer's
est un exemple de l'inlassable recherche expé- continuous experimentation. In this piece the
rimentale de l'auteur: le piano y a une fonction piano has an anti traditional function, not only
antitraditionnelle, dans son rapport avec l'or- in its relationship with the orchestra, but in
chestre , mais aussi dans un jeu non seulement its use of the instrument, summarising the
digitale, qui emploie des dernieres expenences, latest musical efforts from Boulez and Stockhau-
de Boulez et Stockhausen au 'bruitisme ' de sen to Cage's " technique of noise". In fact thc
Cage. En effet la partí tion finít sur la ferme- com'position ends by the abrupt and violent
ture violente du couvercle du clavíer: John slamming down of the piano lid; what is more ,
Thilbury a été sans doute le mei 1leur e~écu- perhaps because of his knowledge of Cage,
tant, par sa longue expéríence de Cage. En John Tilbury was che bese so'oist. In 1972 at
1972 dans un e péríode féconde et créatrice, a Saranac in che U.S.A., Maderna wrote Giardino
Saranac aux États-Unis, Maderna écrivit Giardi- religioso, during a particularly creative and
no religioso, ou le chef d'orchestre est aussi fruitful phase in his life; in this composition
instrumentiste et joue au " dedans " du piano, the conductcr plays the piano plucking its
sur les cordes. La musique a une alternance strings. The music alternates written pares
de parties écrítes et d 'improvísations de deux with improvisations by two pianos, involving
pianos, des zones définíes et d'autres plus dclini te passages as well as freer ones. The
libres. Cett e ceuvre a été exécutée par l'o r- concert was performed by the Comunale
chestre du Théatre Communal de Bologne , Theatre of Bolo gna orchestra, conducted by
dirigé par Marcello Panní. Marcello Panni.
Dans l'apres-midí du 11 novembre, ala Salle On 11 November, in che afternoon, ar the
d'Apollon du Théatre La Fenice , le « Quatuor Sale Apollinee in the Fenice Theatre , « The
Parrenin » de París, a joué quatre morceaux Quatuor Parrenin » from Paris played four
pour quatuor de Maderna, Berio et Boulez, passages , the first from Maderna's 1955 Quar-
que l'on pourrait qualifier d'arriere petir-fils tetto, the second and third from Luciano
de Schoenberg, héritiers de Webern, éleves Berio's 1955-1956 Quartetto and 1963 Sincro-
de l'éco!e de Darmstadt. Un Quartetto de Ma- nie, and che fourth from Boulez's Livre de
derna de 1955, un Quartetto de 1955-56 et Quat11or. Said composers might be defined as
Sincronie du 1963 de Luciano Berio , ami de Schoenberg's grandchildren, Webern's hcirs,
Maderna, enfin Livr e de Quatuor, ceuvre défi - and the pupils of the Darmstadt school and
nitive de Pierre Boulez de 1949, ont donné they gave examples of the attemps at recover-
quelques exemples de la recherche d'une récu- ing che strength of logic in che middle of
pération de la force logique au milicu de la general dissolution.
disso!utíon générale. A coté de Maderna le soir On 4 November, in the evening, Maderna and
du 4 novcmbre, ont été mis d 'autres musíciens other musicians \\'ho, likc him, experimented
proches de lui par la meme recherche de in the field of contemporary mus1c, were
musique contemporaine: Aldo Clemcnti avec played: namely , Aldo Clementi with his 1975
ses Episodes de 1957 dirigés pour la premiere Episodes, which had been conducted fer che
fois par Madcrna a la radio de Bruxellcs, qui first time by Maderna on che Bruxelles radio,
sont un collagc de morceaux trés différents a:id which is a mixture of different passages, ali
unis dans un seul tcmps. Luígi Nono qui de put rogether in one tempo; Luigi Nono was
sJn opéra fotolleranza 1960, a choisi le Chceur there wi th his opera I ntolleranza 1960 from
final du I1 acre et le Choeur final de l'opéra which he chose che final chorus of Act II
su un texte de Brechr , en outre sa Composition and the final chorus of an opera based on a
per orchestra n. 2 qui a comme sous-ritre Gior- Brechtan text, together with his Composizione
1111/epolacco '58 et reve le l'engagement politi- per orchestra n. 2, whose undertitle is Gior -
que fondamental de cct auteur: on pourrait nale polacco '58 revealing his política] com-
1
appe er cela provocarion musicale, alignée avec mitment: one might call it a musical provoca-
toute sa production militante au profit de tion set in lin e with his militant production in
l'homme et de la musique. Niccolo Castiglioni favour of man as well as of music. By his
en Apresl11de de 1959, revele a coté de sa composition Apreslude, Niccolo Castiglioni
formation de Darmstadt un gota pour l'investi- reveals, besides his musical formation at
gation sonare, inspiré a Debussy et Stravinskij, Darmstadt , his gusto for sound experimenta-
qui donne une grande variété de timbres et de tion, inspired by Debussy and Stravinskij,
sons, d'insirumentation et d',arab,esqucs f,an- offering a great variety of timbres and sounds,
tasques. D autres auteurs executes par I or- instrumentation and fantastic arabesques.
chestre de Bologne, étaient Charles I ves et Works from Charles Ives and Luciano Berio
Luciano Berio. De ce dernier était au program - were also played by the Bologna orchestra;
me Calmo · A Bruno in memoriam pour voix Berio's Calmo - A Bruno in memoria for a
soliste et douze instruments, écrit sur comman - so'.oist and twclve instruments was included
de du Théátrc La Scala de Milan pour une in the program; it had been written for the
soirée de commémoraison qui comprenait Scala Theatre of Milan for an evening meant
l'oeuvre de Pierre Boulez In Memoriam et as a commemoration including Pierre Boulez's
l'opéra de Maderna Satyricon. Le soprano Joan In Memoriam and Maderna's opera Satyricon.
Logue a chanté le bref morceau de Berio sur Thc soprano Joan Logue sang a brief piece
un texte d'Homere. The Unanswered Question from Berio on a text by Homer. Charles Ive's
de 1909-15 et Robert Browning Ouverture de 1909-1915 Th e Unanswered Question and
1911 de Charles I ves ont souligné a juste titre 1911 Robert Browning Ouverture h elped to
cet auteur qui !'un des premiers , a expérimenté emphasize the production of this composer who
avec courage des solutions nouvelles et origi- was among che first ones to experiment new
nales de matériaux sonares, de musique poly- and original solutions as regards polyphonic ,
phonique et sérielle, dodécaphonique et ato- serial, twel ve-note and atonal music , by means
nale par une puissance créative spontanée, hors of his inborn creative power, situated outside
de la tradition occidenta!e et projetée dans le western tradition and projected into che
futur. future.
Pour le centenaire de la naissance de Schoen- For the centenary anniversary of the birth of
berg, pere de la musique contemporaine, Henry Schoenberg, who can be considered as the
Posseur lui a dédié l'opéra Die Erprobung des father of contemporary music, Henri Pousseur
Petrus Hebraicus ( L'épreuve de Pierre l'hé- dedicated che opera Die Erprobung des Petrus
breu) , composée sur commande des Berliner Hebraicus to him, composed for the Berliner
Festwochen. Pousseur est un éleve de Schoen- Festwochen. Pousseur was a pupil of Schoen-
berg, un composireur sériel qui descend de la bcrg's, that is to say a serial composer who was
dodécaphonie du maitre; il a conc;:ucette ceuvre influenced by his master twelve-note music; he
comme un parallele de matieres mystiques-hisro- conceived rhis opera as a parallel berween
riques et rhéorigues-musicales , par l'é laboration mystical and historical, musical and rheoretical
des textes du meme Schoenberg et la dérivarion materia ls and achieved it rhrough the elabora·
de toute son ceuvres, du seul noyau de la Fugue tion of texts from Schoenberg himself, drawing
en si mineur de Bach. Le récir évoquait de fac;:on from his production, while the whole was de-
symbolique, l'histoire biblique de Mo'ise, guide rived from Bacb's ílight in B Minor. lt clealt
solitaire de son peuple , comme Schoenberg witb tbe story of Mases , the lonely guide of his
dans le désert culture! de la musigue moder- people, just as Schoenberg had been lonely
ne; le sacrilice d'Abraham conrre le pouvoir, in tbe cu! tura! desert of contemporary music;
usurpateur de droirs; on cherche dans le passé Abraham's sacrifice as made against power
la libéra rion du fatalisme historique , par une usurping rigbts, a searcb into the past far
paix revée dans l'a mour. Les rrois acres de freedom from historical fatalism. Different
l'opéra sont dans des formes différentes: le forms are used througbout the opera: the firsr
premier acte est une symphonie apologérique act consists of an apologetic sung symphony,
chantée, le second une rransformarion dialecti- the second is a dialectic transformacion styled
que en forme de petit opéra, le troisieme as a "small" opera, tbe third is conceived as
dans une perspective hypothétique comme une a bypothetical perspecti ve similar to a medita-
médirarion. Le proragoniste esr Petrus-Pierrot , tion. Tbe protagonist is Petrus-Pierrot, a tutor
instiruteur de l'école primaire qui tache de re- in a primary school who tries to trace back
construire son ascendance afin d'obtenir un his ancestors' linc in arder to get an inheri-
héritage. Aussi fait-i l un examen de l'histoire tance; with this end in view, be examines
286 des événements, des théories des va!eurs histor y, Jewish theories and values, without
hébra'iques sans rien comprendre au vrai et really understanding what is true and whar
faux, ainsi finit-il-condamné sans issue. L'opé- is false, so tbat he ends up by being con-
ra a éré exécurée par I' « Ensemble Musiques demneJ witbout any possible way out. The
Nouvelles » de Bru xelles , sous la direction de opera was performed on 9 and 11 November,
l'auteur et la réalisation de Gideon Y . Schein, at tbe Grassi Palace Tbeatre, and it was played
le soir des 9 et 11 novembre au Théatre du by the « Ensemble Musigues Nouvelles » from
Palais Grassi. Bruxelles, wbicb was conducted by the campos·
L'orchestre du Théatre La Fenice dirigé par er bimself, and realized by G idéon Y. Schein.
Zoltan Pesko et le Choeur de l' « O.R.F. » de On lüth November, Orchesterlieder op. 8 for
Vienne, dirig é par Gottfried Preinfalk , ont a singer and orchestra by Arno ld Schoenberg,
executé le 10 novembre, Orchesterlieder op. 8 was performed by the Fenice Theatre orchestra,
de Arno!J Schocnberg pour voix et orchestre. conducted by Zo ltan Pesko and by the
Les Lieder avec les Gurrelieder, composés en- « 0 .R.F. » Chorus of Vienna, conducted by
tre 1896 et 1911 , sonr une récapitulation des Gottfried Preinfalk. The Lieder together with
lieder a la fac;:on de Brahms, osci llanr entre the Gurrelieder, composed from 1896 to 1911,
la forme traditionnelle et les rébellions nouvel- are recapitulacions of Lieder a la Brahms,
les. Les textes puisent aux Das Knaben Wun- drifting between traditional form and new
derhorn et aux Sonnets de Petrarque . Vier rebellions. The ttxts are based on Des Knaben
Lieder op . 22 est une oeuvre de la période \'í/underhorn and on Petrarca 's sonnets. Vier
la plus splendide et créatrice de l'auteur, mais Lieder o;,. 22 is an opera belonging to the
elle a été ignorée longtemps. Cette compo- composer's most creative and splendid phase,
si tion atonale a une recherche de la dissonance, even though it has been ignored for a long
si bien que Schoenberg meme dit: " Dans mes time. In this atonal composition there is a
compositions la musique est souvent désagréa - searcb for dissonance, even if Schoenberg
ble , elle correspond a ma disposition d'esprit himself said: "In my compositions music
et arcist ique . Mais elle est aussi adéquate au is often disagreeable, corresponding both to my
sujet .. " Kol Nidre op. 39, est un autre spir itual and artistic disposition. But it fits the
morceau de 1938; c'est une musique liturgi- subject as well". Ka! Nidre op. 39 is anorher
que composée pour la Vigile du Yom Kippur liturgic piece , belonging to 1938 and composed
d 'u ne communauté hebra1gue. C'est un cantus for the Yom Kippur Eve of the Jewish
fi.rmus avec un retour a la tonalité, le sol community. It is a cantus fi.rmus with a
majeur , oü le role des instruments ese écrit coming back to tonality, in G Majar, where
suivant la tradition. Comme la musique gré- the instrumental parts are written according
gorienne a une fonction d'exercice intérieur, to tradition. Just as Gregorian mu sic has got
ici Schoenberg parvient a des signes de déri - an aEegorical function of inner exercise, here
vation lointaine, des littératures ésotérigues, Schoenberg reache s meanings deriving from
talmudigues et d'initiation . Une autre com- afar, and drawn from esot heric. Talmudic and
position religieuse est Erster Psalm op. 50, ou initiating literature. Erster Psalm is another
premier Moderner Psalm, commencé en 1950 religious composition, which was begun in
il n 'a pas été fini a cause de la mort de son 1950 and left unfinished because of the death
auteur, qui a la fin de sa vie a écrit 15 textes of tbe composer who, towards the end of his
d'inspiration talmudique . Le contrepoint pho- life wrote 15 texts of talmudic inspiration. The
nique de la voix récitante, Hans Christian, phonic contraposition of the speaker, Hans
avec la polyphonie chorale, crée un fait acous- Christian, together with the chora! polyphony ,
tique remarquab'.e en pur style de Schoenberg . creares a remarkable acoustic rendering , purely
Sur commande de la fondation Koussevitzsky , Schoenbergan . A Survivor /rom Warsaw op.
en 1947 en une seule semaine, Schoenberg 46, for a speaker, mixed chorus and orchestra ,
a composé A Survivor /rom W arsaw op. 46, was composed in 1947 and in one week onl y,
pour une voix récitative, choeur mixte et or- by Schoenberg on Koussevitzsky Foundation's
chestre. C'est une oeuvre d'un intéret tour arder. It is a very interesting work both from
particulierau sens politique et musical. D'abord a political and musical point of view. Acrually
a cause de l'émotion qui, en 1948, était si its interest lies in the emotion , which was
vive pour les souvenirs proches de la guerre so lively in 1948, caused by the recent memo-
et des massacres allemands; puis pour le sens ries of war and German massacres, as well as
religieux de célébration d'un peuple, loin des in the relig ious sense of a peop le's celebration,
soucisde la réthorique. L'explosion du Schema far away from any historical concern . The
Israel lacérant et du choix de rythmes et de explosion of the Schema Israel and powerfully
timbres J 'un pouvoir évocatif tres fort, tendenr evocative rhythms and timbres, leads to a
a une forre communication dramatique. L'enga- dramatic erisis. The interest in the existencial
gement dans son moment existentiel, quoique moment he is going through , even though
uni aux formes primordiales, a toujours sa place united to earlier forms , has always got its
sévere dans l'a::uvre de Schoenberg, si bien severe place in Schoenberg 's work; so much
qu'on est arrivé a définir sa production dans so that, sometimes, his production has been
quelques cas comme une musique de proteste . defined as "music of protest' ' . But this happens
Mais cela est Join d'etre vrai au sens politique, to be true only in a cultural sense, not in a
non au sens culture], car l'utopie contenue po litical one,. since the utopía present in his
dans l'a:uvre de Schoenberg a continué de work went on deve'.oping its explosive power.
déployer son pouvoir explosif. On the 12th November, at the Fenice Theatre,
Friedric Cerha a dirigé, au théátre La Fenice Friedric Cerha conducted the Ensemble « Die
le soir du 12 novembre, !'Ensemble « Die Reihe » from Vienna, the famous « Vienna
Reihe» de Vienne, patrie de la cé'ebre « Ecole school » country, where Schoenberg played an 2 8?
de Vienne » ou Schoenberg eut un role déter- important part. Three operas which were
minant. Trois ocuvres tres cheres a l'auteur, cspecially loved by the composer were chosen
om été choisies pour l'éxécution: la Suite op. to be performed: Suit e op. 29, which the
29, dédiée par l'auteur a sa femme Gertrud composer dedicated to his wife Gerrrud Kolish,
Kolisch, et qui ressent d'une sérénité qui where serenity expresses itself in the use of
s'explique dans des indications des rythmes modern rhythm, such as Jo-Jo, Fox-trot and
modernes, voire le Jo-Jo , le Fox-trot et le Jazz , just as often happened to man y of the
Jazz; comme il arrivait souvent a ce temps la composers of those times. Past and present are
pour plusieurs auteurs. Le passé et le présent there through their different suggestions from
sont la dans leurs suggestions diflérentes, de popular music to Brahms, Wagner, Bach, Mo-
la musique populaire a Brahms, Wagner, Bach zart, Berg. Kammersymphonie op. 29 was a
et Mozart, unis a Webern e Berg . Kammer - favourite with the composer. It represents a
symphonie op. 29 composée en 1906 , a été basic premise to contemporary music. In one
appelée par l'auteur "bénjamine". Elle repre - movement only the four traditional tempos of
sente une prémisse absolue de la musique con- classical symphony are resumed : Scherzo, Trio
temporaine. En un seul mouvement se resu- and Da capo, Adagio and Finale, which proceed
ment les quatre temps traditionnels de la sym- from an initia] exposition of the theme and
phonie classique: Scherzo, Trio e Da capo, its development, in very diflerent ways : it is
Adagio e Finale, qui dérivent d 'une exposi- a very rich opera , but played by 15 instru-
tion initiale du theme et son développement ments only. In fine, 1922 Lieder der Wald-
de fac;ons tres di verses: c'est un morceau tres taube, which is included in the Lieder men-
vaste mais joué seulement par quinze instru- tioned above, was also presented .
ments. En fin le Lieder der W altaube du 1922,
qui fait partie des Lieder dont on a parlé plus
haut.
Altre attivita

lncontri con i rappresentanti dei lavorí, tendente a stabílire organiche re-


paesi proprietari di padiglioni ai lazioní fra settori artistici finora isolati
Giardini di Castello fra loro . Il problema dei rapporti fra la
Bíennale di Venezía e i paesí proprietari
Il 31 luglio 1974 al Grand Hotel Excel- deí padiglioní e stato partícolarmente
sior del Lido di Venezia, si sono riuniti , discusso sotto il profilo artistico-funzio-
su invito del Presidente della Biennale nale giuridico, pratíco e finanzíario: il
Cario Ripa di Mean a, i commissari e i presidente ha fra l'altro dato lettura di
rappresentanti dei paesi proprietari dei una proposta dei "Paesí nordíci" circa
padiglioni ai Gíardini di Castello, che un'utilizzazíone permanente dell 'area dei
erano i rappresentantí dí : Argentina, Giardini e dei padiglioni, avanzando in-
2 88 Austria , Brasíle, Canada, Danimarca, fine due ipotesi a titolo personale: la
Francia, Repubblica Federale Tedesca , prima riguardante la costituzione di un
Giappon e, Gran Bretagna, Grecia , Israe- demanio morale comune per l'utilizzazio-
le, Jugoslavia , Polonia, Repubblica Ara- ne deglí spazí da parte degli artisti di
bo-Egizíana , Stati Uniti d'America, Sve- paesi non rappresentati con una sede
zia, Ungherja , Uruguay. Erano inoltre pre- propria ai Giardini, la seconda concer-
senti , oltre" al Presidente Ripa di Meana, nente l'uso permanente dei padiglioni
Longo, sindaco di Venezia; Ammannati , come laboratori e ateliers da parte dei
segretario generale; Dorigo, Conservato- paesi proprietari durante i periodi di
re dell'A.S .A.C. ; Gregotti , Direttore del tempo in cui non vi siano esposizioni.
settore arti visive e architettura; Ghidi- Come ha sottolineato il Sindaco di Ve-
ni, consulente di diritto amministratívo; nezia e vicepresidente dell'Ente, Longo,
la sig. Basile , rappresentante del Ministro nel corso dei vari interventi, !'invito di-
degli Affarí esterí . In questa prima se- retto all'artista da parte del Consiglio di-
duta sono stati discussi in modo infor- rettivo della Biennale, previsto dalla
male i problemí giuridicí e praticí con- nuova legge, si e delineato come l'osta-
nessi con il nuovo statuto della Bien- colo maggiore per l'attuazione integrale
nale. Il Presidente Carlo Ripa dí Meana del nuovo statuto. A tale proposito, l'isti-
ha esordito definendo l'íncontro come tuzione di una commissione ad alto livel-
un primo contatto atto a chiarire le nuo- lo, al di sopra di qualsiasi pressione po-
ve linee di tendenza dell'Istituto, íl suo lítica e ideologica, come avviene per il
ambíto giurídico cosí come risulta dalla premio Nobel in Svezía, e stata proposta
legge 26 luglio 1973, n. 438, e le sue dall'argentino Parentini Posse, mentre
intenzíoní programmatiche definíte nel il Direttore del settore arti visive e ar-
piano quadriennale dí massíma delle at- chitettura Gregotti ha tenuto a sottoli-
tivíta e delle manifesta zíoní approvato il neare come la scelta degli artisti si pre-
12 luglio 1974, e ha quindi illustrato le sentí a suo avviso secondario rispetto al
proposte del Consiglio direttivo circa al- lavoro dei Commissari, che dovrebbe so-
cuni problemi emergenti , quali !'invito prattutto consistere in un tentativo di in-
agli autori con riferimento all'art. 10 del- dividuare i temí fondamentali per tutti
la nuova legge, l'istituzione dí un labo- i paesi , sui quali poi trovare un accordo
ratorio dí ricerca con un sistema di borse e un criterio di confronto. Il Commis-
di studio per ricercatori e operatori arti- sario per la Germanía Gallwitz ha pro-
stici, e l'approccío interdiscíplinare dei posto un'alternanza dell'attuazione bien-
nale dell'Esposizione tradizionale con la 30 otrobre 197 4 all'H6tel Europa, e rano
attuazione di attivita permanenti negli presentí il Presidente, Ripa di Meana,
anni intermedi. Lake , rappresentante del- Ammannati, Segretario generale, Dorigo,
la Gran Bretagna, ha suggerito la com- Conservatore dell'A.S.A.C., Gregotti, Di-
pilazione di due liste di nomi di artisti, rettore del settore Arti visive e archi-
una ad opera della Biennale e una ad tettura, Scarpa, capo ufEcio arti visive,
opera dei paesi interessati, sulla cui base Salemi per il Ministero degli Affari este-
ci si possa in seguí to accordare; tale pro- ri, Martelli dell'Avvocatura distrettuale
posta e stata appoggiata dal Commissa- dello Stato, Mascarin, Avvocato cívico
rio per la Francia Gassier, che ]'ha indi- del Comune, Capitanía, dell'Assessorato
cata come la vía migliore da seguire. al patrimonio di Venezia, e i rappresen-
Quanto all'approccio interdisciplinare dei tanti dell'Austria, Belgio, Brasile, Cana·
lavori, esso e stato favorevolmente com- da, Danimarca, Finlandia, Francia, Re-
mentato dal Commissario polacco Woj- pubblica Federale Tedesca, Giappone,
ciechowski, dal Commissario tedesco Gran Bretagna, Grecia, Israele, Jugosla-
Gallwitz e dalla Commissaria svedese via, Norvegia, Olanda, Polonia, Spagna,
Sydhoff. Ancora, la volanta di apertura U.S.A., Svezia, Ungheria, Uruguay.
della Biennale al "terzo mondo" e stata Essendo in corso le manifestazioni
favorevolmente sottolineata da Parenti- autunnali del '74, il Presidente ha
~i Posse; a tale proposito il Direttore esordito sottolineando il peso dell'as-
Gregotti ha tenuta a precisare che e senza degli ospiti stranieri e l'assolu-
questo uno dei problemi sottoposti con ta necessita e importanza per la Bien-
maggioreinteresse della Biennale ai pae- nale di riallacciare ed intensificare i rap-
si rappresentati, perché non si verifichi- porti con essi; ricercando anche un 2
s9
no nel futuro scelte elitarie e paterna- coordinamento per l'uso migliore e piu
listiche. Gassier, Podesta ( rappresentan- continuo del patrimonio dei padiglioni
te dell'Uruguay) e Iseki ( rappresentante stranieri ari Giardini di Castello. Ha
del Giappone), hanno sottolineato l'esi- esposto un programma di massima, alla
genza dei vari paesi di conoscere per luce dei nuovi principi ispiratori dell'En-
tempo le date e le modalita delle mani- te, comprendente: il superamento del
festazioni, cosí che essi possano prepa- concetto di rassegna antologica per un
rarvisi sia da un punto di vista ammi- esame-studio-lavoro sui problemi premi-
nistrativo che organizzativo-artistico. nenti dell'oggi; la ricerca di aree con-
Infine, il Presidente Ripa di Meana ha nesse e interdisciplinari; la concezione
riassunto le varíe proposte emerse ne] della esposizione stessa come atto crea-
corso dell'incontro, soffermandosi parti- tivo e costruzione dell'opera; l'impegno
colarmente su quelle esposte dai Com- qualitativo e internazionale; l'annualita
missari per la Gran Bretagna e la Fran- degli appuntamentí nella programmazio-
cia per uno scambio e confronto di liste ne guadDiennale; guindi l'elabora zione di
di possibili inviti ad artisti, su quella del idee in progress; lo sviluppo e collabo-
Commissario tedesco circa l'alternanza razione con istituti paralleli stranieri. Ha
della Biennale tradizionale con una espo- guindi illustrato un progetto di regola-
sizione permanente e "utopistica", e su mento per il settore delle arti visive,
quella della rappresentante svedese che che prevede la partecipazJione degli arti-
appoggia la trasformazione dei padiglio- sti, secando l'art. 10 della legge n. 438,
ni in laboratori e ateliers, anche con la dietro invito diretto della Biennale, la
presenza di artisti provenienti da paesi quale chiamera esperti di ogni nazione
non proprietari di padiglioni. Sottoli- a dare indicazioni; se la nazione pro-
neando la necessita di sollecitare il pa- prietaria del padiglione rifiutasse tale
rere dei paesi assenti, il Presidente ha scelta, l'artista invitato sarebbe ospitato
poi chiuso l'incontro esprimendo il suo in altra sede dell'Ente. Inoltre si pro-
ringraziamento ai Commissari intervenu- pone la creazione di un laboratorio in-
ti, e annunciando un secando incontro da terdisciplinare , nel quale mediante un
tenersi all'inizio dell'autunno. sistema di borse di studio, potranno agi-
Nella seconda riunione con i rappresen- re artisti e studiosi per sperimentazioni
tanti dei paesi proprietari di padiglioni e progetti: al riguardo sano ritenuti lo-
ai Giardini di Castello, che si e svolta il ca1i ada tti i Salo ni delle Za ttere e i
Padiglioni stranieri ai Giardini, in que- dato spazio e attenzíone particolari pro-
sti ultimi gh artisti potrebbero anche prio al Terzo mondo e al mondo asiarico
alloggiare; si propone ,in fine che le vecchi e nuovi, sottolineando la círco-
opere esposte siano lasciate in dotazione stanza che nelle passate esposizioni fu-
all' Archivio storico dell'Ente, per ulte- rono invítate a partecípare complessiva-
riori utilizzazioni espositive. mente 60 nazioni, mentre i padíglioni
Sulle dichiaraZJioni del Presidente s1 e stranieri sono solo 28; Gregotti ha reso
svolta quindi un'ampia discussione . La giustizía alla dífficile posizione dei Com-
rispos ta di Gallwitz ( R.F .T.) ha rivelato missari, tutori d'uno spazío nazionale ma
delusione perché a suo giudizio, le ri- anche uomini di cultura tesi allo scam-
chieste gia avanzate non risultavano bio con gH altrí paesi e alla loro posi-
accolte, né considerate le dífficolta. Il zione delicata rispetto alla eventuale fi-
sig. Gallwitz nel corso dell'incontro s'Í gura deglí esperti nazionali. Opportuna
e rípetutamente opposto all'idea di una a mediare tutto questo appare la pro-
commissione che a Venezia giudichi e posta della Commíssione per le arti visi-
scelga artisti dí nazioni dí mi non puo ve per il 197 5: una mostra storico-critica
conoscere l 'importanza nel vas tissímo delle Bíennali dal 1895 ad oggi, dal titolo
campo delle arti figurative, sostenendo « 80 anni di Bíennale », che costituisca
che "sono le mostre che devono seguire una fase di passaggio tra un sistema
glí artisti" e non viceversa. E emersa chiuso e quello aperto proposto, un con-
anche la delicatezza di posiZJione in cui fronto storico tra le varie partecipazioni.
si troverebbe íl commíss ,ario per il padi- Sono state subito avanzare critiche di
g1íone, rispetto al ruolo dell'esperto nella varío genere al progetto, che costringe
commíssione. Le stesse preoccupazioni ad un giudízio critico sulle scelte del
sono state raccolte anche da Forty ( Gran passato (Robles, Spagna) e che e stato
Bretagna), Remfeldt (Norvegia), Spríng- giudicato "difficile e pericoloso" da
schítz (Austria) e da altvi che, oltre al Gallwitz, con riferimento al periodo tra
problema del rapporto con la Bíennale le due guerre; Robles ha anche proposto
ma anche con i loro artístí nazíonali, che i,l padiglione centrale sía riservato a
hanno sottolinea to l' aspetto legal e della mostre retrospettive, mentre nei propri
propríeta dei padíglioni e quello ddla padiglioni le varíe nazioni potrebbero
responsabilita amministrativa nella ge- ospitare mostre attuali oppure una gran-
stúone dei fondi pubblici ·stanziati dai de mostra su un tema di avanguardia,
vari paesi: questi motivi avvaUano il éli- con la partecipazione di tutti. Poco in-
ritto alla liberta di scelta di ogní nazione teressante e stata giudicata la scelta del
per le opere che espone. Varíe proposte passato rispetto a tante sollecitazioni e
alternative sono state avanzare da Forty opere e urgenze del presente: spazio ai
e da altrí, su sezioni nazionaH ,autonome giovani, si e detto da piu parti, piuttosto
neí padíglioni nazionali e su una sezione che ad un passato gia noto e scontato;
da realizzare su scelte della Bíennale nel sono state rivolte critiche alla comples-
padiglione centrale, sulla partecípazione sita impegnativa dell'impresa retrospet-
finanzíaría, sulla possfüilita dí cessíone tiva, che richiederebbe un tempo assai
dei padiglioní ad un comitato che li maggiore di quello disponibile per cer-
gestisca ( Csaba Chíkes, U.S.A.). L'ídea care, trovare e scegliere, e inoltre un
di un comitato centrale ínternazionale ímpegno finanziario e organizzatívo no-
come organo artístico e non politico, tevoli. Quest'ultimo tema e stato ogget-
capace dí godere della fiducia degli arti- to di molte precisazioní dei rappresentan-
sti, ha trovato un certo favore ma anche ti di vari paesi i qualí hanno dichiarato a
l'opposizíone di nazioni piccole come la piu riprese che l'impegno finanziario dei
Svezía ( Sydhoff), del Terzo mondo co- loro governí e gia bloccato per il 1975
me !'Uruguay ( Podes ta) o lontane come per altre mostre ( San Paolo, Kassel, Pa-
íl Gíappone ( Nakahara), che vedono il rigi), quindi indisponibile per Venezia:
perícolo di un monopolio deglí stati píu essi hanno anzí chiesto che le precisazio-
ímportanti e deM'eurocentrismo. Il Pre- ni dei programmi e degli impegni finan-
sidente della Bíennale ha sub~to rísposto zíari relativi anche per i singoli padiglio-
a questa giusta obíezione, facendo pre- ni, síano precisati in anticipo per essere
sente come nel piano quadriennale si sia previstí nei bilanci preventivi del 1976,
pena la impossibilita di qualsiasi im- Att ivita del Gr uppo perm anen te d i
pegno. lavoro per i rapport i con la scuola
E stato discusso altresl il problema del
rapporto cultura-política, specie in rap- Nel quadro delle attivita del Gruppo
porto al nuovo ordinamento dell'Ente . permanente di lavoro per i rapporti con
Il Presidente della Biennale, risponden- la scuola, coorcünato da Enzo Scotto
do a Ronen e ad altri, ha tenuto a pre- Lavina , e stato elaborato un program-
cisare il rapporto necessario intercorren- ma basato sul concetto di "servizio" ai
te tra i due aspetti che la nuova Bien- settori della Biennale e alle manifesta-
nale ha recepito profondamente, preci- zioni da questi programmate. A tale sco-
sando pero la distinzione tra una ini- po sono stati individuati, partendo da!
gnorabile dimensione socio-poli tica e la presupposto di condizioni ideali capaci
prevaricazione politica sulla cultura. Illu- CÜ rappresentare il pluralismo culturale
strando una speranza mas~imale e una del paese, alcuni istituti universitari, al-
minimale di accordo totale o di accordo cune scuole , alcuni gruppi impegnati in
solo per il 1975 che animava ]'incontro, nuovi modelli formativi (per esempio, i
Ripa di Meana ha precisato le voci di gruppi di lavoratori che usufruiscono
spesa che l'Ente e disposto ad assumere delle 150 ore), sollecítandoli a svol-
per !'uso dei padiglioni come ateliers , gere un lavoro di ricerca didattica e in-
con apparecchiature tecniche e una men- terpretativa in rapporto alle manifesta-
sa comune, e ha ribadito la necessita del zioni del periodo ottobre-novembre
concorsoanche finanúario CÜtutti i paesi 1974, e garantendo un rapporto dí auto-
interessatí, con un impegno a1meno parí noma elaborazione culturale per il quale
a quello degli anni precedentí. sono stati forniti gli strumenti idonei.
Dopo moltí ínterventi di Vantujl (Olan- Questa linea di presenza culturale non
da), Santos (Brasile), Huriet (Francia), ha determinato uno spazio dí 'spettaco-
il Presidente ha chiarito i limiti posti dal- lo', evitando di indulgere al clamore del-
lo statuto che e legge dello stato italiano, lo spontaneismo, né ha pagato un pe-
e constatata l'impossibilita di interventi daggio alla nuova mística del dibattito
stranieri per il 1975, ne ha dedotto la ad ogni costo. Se si sono organizzati dei
impossibilita per ]'Ente di realízzare in dibattiti, essi hanno avuto il significato
tale anno la mostra storíca, e l'opportu- di verifiche condotte dai responsabili del-
nita di prevederla ne! 1976, registrando le tre iniziative rispetto al lavoro da loro
comunque anche lo scarso interesse su- svolto, qualificandosi quindi come ulte-
scitato da! tema e la coincidenza con la riore occasione cü avanzamento della lo-
Biennale brasiliana. Ha auspicato tutta- ro ricerca, piuttosto che come "testimo-
via una collaborazione organica da ini- nianze" rivolte verso l'esterno. D'altro
ziare ne! 197 5 su vari aspetti e per canto, il lavoro di ricerca e cü interpre-
risolvere i rapportí tra í Commissarí tazione svo!to in questi mesi dai gruppi
straníerí e la Biennale, uno stucüo e di studenti e dai loro coordinatori ha
un confronto su problemi comuni; si e sperimentato la possibilita di stabilire
augurato piu stretti rapporti con i Com- un collegamento tra scuola e manifesta-
missari deí vari paesi, anche con rife- zioni artistiche, che non favorisca tanto
rimento ai lavori di commissione e la componenti di fruizione passiva, quanto
trasformazione dei padiglioni in ateliers aspetti cü elaborazione culturale e di in-
viví e aperti . Se ne! 1975 c'e senz'altro tervento attívo che costituiscono per lo
per la Biennale il dovere di cominciare stesso Ente un prezioso contributo , nella
una attivita per le arti visive, e certo misura in cui consentono alla Biennale
che per il 197 6 si deve prevedere una di conoscere la Biennale.
grande uscita ddla Biennale in questo Prima iniziativa. Un gruppo di studenti
settore, oppure inizíative diverse per le del corso di laurea in sociología della
quali e necessaria la collaborazione di Facolta di Lettere dell'Universita di Na-
tutti i paesi amici. poli, coorcünato da l professor Alberto
Abruzzese, docente di sociología dell'ar-
te e della letteratura, ha condotto da!
23 al 29 ottobre 197 4 una ricerca-inter-
vento che, partendo dalla mostra dedí-
cata all'attivita di Ugo Mulas, ha speri- fotografie esposte, sía le loro impressioni
mentato un metodo di lavoro fondato sulla citta sono state regístrate dal vivo;
sul rapporto e sul confronto reciproco sono stati inoltre messi a disposizione
tra due diverse aree regionali, viste sotto degli alunni degli apparecchi fotografici,
l'aspetto delle strutture culturali in quan- che essi hanno usato per scoprire e fissa-
to elementi di partecipazione democra- re alcuni aspetti della citta. Il materiale
tica. raccolto durante la permanenza a Vene-
L'attivita del gruppo a Venezia si e arti- zia e stato poi oggetto di ulteriore osser-
colata su tre livelli diversi ma coordi- vazione e rielaborazione da parte degli
nati fra loro, che hanno incluso la distri - alunni al loro rientro a scuola. Il 2 no-
buzione di un questionario al pubblico vembre, presso le Sale Apollinee del
della mostra, interviste a responsabili di Teatro La Fenice, ha avuto luogo inoltre
diverse istituzioni cu!turali venete, e un incontro con Mario Lodi e Palmita
una serie di incontri seminariali e di di- Mazzmrini sul tema « Il bambino in-
battiti. Un dibattito e stato organizzato tero ».
il 27 ottobre nell'aula E dell'Istituto di Sempre su invito della Biennale, hanno
Architettura di Venezia, con lo scopo di partecipato a questo esperimento anche
documentare il lavoro svolto, inquadtan- alcune classi del secondo ciclo elementa-
dolo nella tematica piu vasta e generale re di Verana, accompagnate dall'inse
relativa al rapporto "política culturale e gnante Livio Agostini; l'attivita degli
decentramento". Una delle ambizioni del alunni si e svolta in cinque momenti. II
dibattito e stata quella di saldare lo "spe- primo si riferisce alle due settimane pre-
cifico" del materiale artístico fornito dal- cedenti la loro visita a Venezia, periodo
le fotografie di Mulas, con il discorso ge- in cuí e stato elaborato un programma
nerale sull 'uso sociale dei beni culturali di preparazione al lavoro di ricerca da
per quanto attiene all'area di intervento svolgere a Venezia; il secondo compren-
culturale e sociale della Biennale. de le giornate del 6 e 7 novembre; in
Al dibattito sono intervenuti Alberto quei giorni di permanenza in citta gli
Abruzzese, come coordinatore dell'inizia- alunni hanno eseguito interviste e foto-
tiva, Arturo Carlo Quintavalle, dell'Uni- grafie nei sestieri di Castello e S. Marco,
versita di Parma, studioso dell'opera di hanno visitato il mercato di Rialto e la
Mulas; Ernesto L. Francalanci, dell'Ac- mostra di Ugo Mulas tentandone un'ana-
cademia di Belle Arti di Venezia; Vit- lisi. Il terzo momento riguarda l'inter-
torio Gregotti, direttore del settore Arti vallo tra le due visite a Venezia, che ha
visive e Architettura della Biennale; Ma- previsto l'elaborazione del materiale rac-
rio Baratto e Giuseppe Rossini, consi- colto ( fotografie, interviste, schede d'os-
glieri della Biennale. Hanno assicurato servazione, etc.); il quarto momento si
inoltre la loro presenza e il loro contri- identifica con la seconda visita deí ta·
buto dirigenti del sindacato della scuola gazzi alla cítta, il 13 novembre: esso
e degli artisti di Venezia. ha compreso il completamento delle ri-
Con la· seconda iniziativa e stata data cerche gia inizíate a S. Marco e Castello,
attuazione a un'ipotesi di lavoro creativo uno scambío"incontro con la scuola
da parte di alcune classi della scuola pri- « Gaspare Gozzí », una visita a una ve-
maria che, attraverso diversi media, in- treria-fornace, al mercato di Ríalto, e
tendevano determinare una re-interpre- l'effettuazione di videoregistrazioni . II
tazione della mostra «Ugo Mulas, 'Le quinto momento, infine, riguarda il rien-
Verifiche' e la storia delle BiennaH », e tro a scuola, e quindi l'ulteriore elabo-
altresí della citta di Venezia. razione del materiale raccolto . Nel corso
Su invito della Biennale a tale iniziativa della prima visita del gruppo alla citta,
hanno collaborato la classe II di Vho di il 6 novembre, nelle Sale Apollinee del
Piadena ( Cremona), accompagnata dal- Teatro La Fenice ha avuto luogo un in-
l'insegnante Mario Lodi e le classi II e contro con Livio Agostini sul tema « I1
III di Malpapa, frazione di Caldisano, linguaggio per immagini come ricerca,
accompagnate dall'insegnante Palmira espressione, comumcaz10ne ».
Mazzarini, che hanno visitato la mostra Usando dello spettacolo Cassio governa
e Venezia nei giorni 2 e 3 novembre. Sía a Cipro, il Gruppo ha voluto infine ten·
le osservazioni degli alunni dinanzi alle tare un dialogo-analisi con un gruppo di
operai del Petrolchimico che usufruisco- i mezzi di comunicazione di massa " allo
no delle 150 ore, e con i loro insegnan- scopo di sollecitare il piu possibile la par-
ti; gli intervistati hanno peraltro prati- tecipazione critica e di massa alla produ-
camente negato l'opera stessa e la sua zione culturale e di farne strumento per
presa su un pubblico impreparato, non le necessita espressive di base" presiedu-
abituato alla pratica teatrale, allarmato ta dal Presidente dell'Ente Carlo Ripa
di essere strumentalizzato dalla classe di Meana. La Commissione ha iniziato i
cólta, deciso a non ricevere da essa al- suoi lavori con una prima riunione nei
cuna imposizione di schemi, e ad evi- giorni 1 e 2 novembre 1974, alla pre-
tare che la dif!icile vita operaia diventi senza di giornalisti e studiosi del set-
oggettodi freddo studio e di dotta eser- tore .
citazione. E stato proposto e girato un Sono stati aífrontati i temi programma-
film in videotape sulla realta operaia, i tici e operativi di fondo identificando
luoghidi lavoro, le mense, le classi delle aree e modalita di un servizio da ren-
150ore, e proposte alternative nella cul- dere allo sviluppo critico del consumo
tura e nella scuola; anche questo lavoro dell'informazione e alle minoranze attive
non e stato peraltro accettato del tutto. che operano con diversi strumenti di co-
Erisultato evidente da questa esperienza municazione dal basso. E stata proposta
che approcci episodici, pur correttamen- una serie di iniziative organicamente con-
te impostati e avvertiti degli stessi pro- cepite per il biennio '75-76, spazianti tra
blemi, ma staccati dalla realta del mon- livelli di presenza internazionale e am-
do operaio e privi di continuita di rap- biti operativi specificamente rapportati
porti, non possono raggiungere con alla crescita del mondo del lavoro. La
questo pubblico nuovo, realta maggiori- Commissione ha inoltre approvato un do-
taria del paese, un impatto positivo. cumento di sollecitazione della riforma
293
della RAI-TV e ha proposto un invito a
detto Ente perché "sia riconosciuto alla
Biennale di Venezia, come istituto di cul-
Commissione per l'informazione e tura democraticamente organizzato con
mezzi di comunicazione di massa legge dello Stato 26 luglio 1973 n. 438 ,
e operante con attivita permanenti a li-
Il Piano quadriennale 1974-1977 della vello internazionale, il diritto di accesso
nuova Biennale ha previsto una Com- con carattere di continuita ai programmi
missionedi esperti per l'informazione e radiotelevisivi". ( p.g.g. - v.g.)

Résumé Summary
Rencontres avec les représentants Meetings with the representatives of
des pays propriétaires des pavillons the countries owners of the pavilions
étrangers aux Giardini di Castello at the Giardini di Castello
Au cours de la premiere rencontre avec le In the first meeting , held on J uly 31 at the
représentants des pays propriétaires des pavil- Excelsior Hotel, with the representatives and
lons aux Giardini di Castello, qui a eu lieu a commissioners of the countries owners of the
!'hotel Exce!sior le 31 juillet 1974, le Prési- pavilions, the Pr esident of the Body, Cario
dent de la Biennale a illustré le but de la Ripa di Meana, defined the lines along which
réunion qui érait d'exposer les lignes de force the new Biennale means to move and dealt with
de la nouvelle Biennale , son orientation juridi - the Steering Committee 's proposals such as the
queet ses programmes; il a égalemen t exposé les realization of a Laboratory for experimentation
propositions du Conseil de direction telles que and research, a system of scholarships , an
le projet d'un laboratoire de recherches avec inrerdisciplinary approach to work and invita-
des bourses d 'étude, de l'invitation directe aus tions directly addressed to the artists by the
auteurs et de la méthode interdisciplinaire. Il Steerin g Committee. The latter point proved
faut aussi dépasser le fait du rapport avec les to be the biggest rub in the discussion ; Pa-
autres nations par l'intermédiaire des commis- rentini Posse, the Argentine representative.
saires. Sur la proposition des pays du Nord , a proposed the establishment of a high-level
propos de l'emploi permanent des espaces et committee , above any political and ideological
la constitution d 'un domaine moral commun des pressure; Vittorio Gregotti pointed out that
pavillons aux Giardini, la Biennale a propasé the commissioners ' main object should be
qui accueille les artistes de tous les Etats dans that of identifying basic internacional patterns,
les 28 pavillons étrangers et l'usage permanent whilst Klaus Gallwitz ( German commission-
des pavillons comme ateliers et laboratoires. er) proposed alternating the realization of the
Mais dans le débat qui a suivi, Longo ( vice traditional Biennale with the carrying out of
président) a souligné l'opposition qui s'est permanent activities in the years between.
révélée en ce qui concerne le choix des artistes Peter Lake and Pierre Gassier, respectively
par la Biennale. Ont été proposé une com- the British representative and French commis·
mission centrale non soumise a des pressions sioner, suggested that both the inrerested
poli tiques ( Parentini Posse, Argentine), ou des countries and the Steering Committee write
noms e choisir entre des artistes proposés par down two lists of artists, on which a mutual
!es nations et d 'autres proposés par la Bien- agreement might be reached. As for the inter-
nale ( Lake, Angleterre; Gassier, France); aussi disciplinary approach to work, it was favou·
des themes fondamentaux intéressant tous les rably commented upon by the German, Swedish
pays ( Gregotti) , l'alternance des manifestations and Polish commissioners, namely A. Wojcie-
biennales avec l'activité permanente ( Gallwitz, chowsky, K. Gallwitz, B. Sydhoff. The Bien·
Allemagne) et les ateliers comme espace viva nt r..ale's "opening" towards the "third world"
et pluraliste. Wojciechowski (Pologne), Gall- was also dealt with along with the necessity,
witz et Sydhoff ( Sucde) ont souligné l'intér et on the Biennale 's part to make the dates and
interdiscipJinaire qui doit animer le nouveau modalities of the events known to the various
travail de la Biennale. Gregotti a assuré l'espa- countries in time. Finally the President sumrned
ce au Tiers Monde ainsi que le respect pour up the various proposals, particu1ar1y dwelling
le temps des programmes et des budgers des on those advanced by the British representative
Etats étrangers. Le Président a résumé les di- and the French and Sweden commissioners;
verses positions acceptant l'idée d 'une propo - after stressing the necessity for the Biennale
sition de noms par les nations et par la Bien- to know the ideas of the countries not repre·
nale pour une confrontation et une synthese, scntcd at the meeting, he thanked the commis·
l'alternance des grandes manifestations bienna- sioners and representatives for taking pan to
les avec le travail permanent "utopique " et Ja the discussion and announced a second meeting
transformation des pavillons en ateliers a dispo- to be held in mid Autumn.
sition de n'importe quelle nation . II a exprimé During the second meeting with the repre-
294 son vif intéret pour l'opinion des nations absen- sentatives and the commissioners of the coun·
tes et il a donné rend ez-vous au debut de tries owning the pavilions at the Giardini di
l'automne . Castello, the President regretted the foreign
Lors de la deuxieme rencontre du 30 actobre countries not attending 1974 events, at the
avec les représentants des pavillons étrangers, same time stressing the importance of interna·
le Président a exprimé son regret pour l'absen- tional participation , both on an ideologic and
ce des amis étrangers aux manifestations de financia! scale. He expounded the new Bien·
1974 et il a souligné l'importance pour la Bien- nale's regulations , involving permanent activi·
nale de cette présence et de la collaboration ties of research on social themes, exhibitions
internationale, sur le plan des idées et de l'ap- also conceived as acts of creation, international
port financier. Il a exposé le programme de and interdisciplinary interest always in progress,
la Biennale renouvelée par la nouvelle régle- and the collaboration with other similar orga-
mentation comprenant les themes du travail nizations. He also propos ed, for the Visual
permanent de recherche sur les problemes Ares sector, direct invitations to be addressed to
actuels , les expositions devenant elles-memes the artists by rhe Biennale, following the sug·
des actes créatifs , l'intérer interdisciplinaire et gestions of experts from difierent counrries:
international toujours in progress, la collabo- Vittorio Gregotti explained the 1975 project
ration avec d'autres institutions paralleles. II a for the Visual Arts sector, namely « 80 years of
aussi proposé un projet de réglementation du the Biennale », a historical , critica! and retro-
secteur des Arts visuels qui prévoit l'invitation spective statement on past exhibitions. A lively
directe aux artistes de la part de la Biennale, debate followed the proposals: Gallwitz (Ger·
sur indication des experts des dillérentes na- many), Forty ( Great Britain), Remfeldt (Nor-
tions et le don des ceuvres exposées aux Archi- way), Springschitz (Austria), Sydhoff ( Swe-
ves historiques de l'Insrirution. Gregotti a den) and others, did not approve of establish-
exposé en suite le projet du secteur des Arts ing a committee in Venice for the purpose of
visue!s pour 1975: « 80 années de Biennale », choosing unknown artists and works, and
une exposition rétrospective critique et histo- maintained that the countries , as owners of
rique des expositions passées. Sur la matiere the pavilicns, have the right to exhibir there
susdite un large débat s'est ouvert exprimant freely. Forty 's idea as to establishing an inter-
des opinions tres variées et des propositions nacional committee, rhoroughly free in its
intéressantes. Gallwitz (Allemagne), Forty decisions, met with Sweden, Uruguay and
( Angleterre), Remfeldt ( Norvege), Spring - Japan's distmst as regards the cultural irnpe·
schitz (Autriche), Sydhoff (Suede) et d 'autres, rialism of big countries and European pre·
n'approuvaient pas l'idée d'une commission a eminence in general. The relationship between
Ven ise qui dev rai t choisir des ceuvres et des culture and politics was also gone into, and
artisres étrangers inconnus , affirmant que cha- Ronen (Israel) and Forty ( Great Britain)
que Etat en tant que propriétaire d'un pavil- showed their distrust of political pressures
lon, a le droit d'en disposer librement. Meme being exercised through ir; the President
l'idée de Forty d'un comité international qui stressed the difference between a necessary link
choisirait librement, a provoqué des réactions between politics and culture, on which the
de la part de la Suede ( Sydoff), de !'Uruguay new Biennale was moulded, and the actual
(Podesta) et du Japon (Nakahara), inspiré suffocation of cultu re broug ht about by
par la méfiance a l'égard de l'impérialisme cul- politics . As far as financia! suppor t is concern-
ture! des grandes nations et de la monopoli- ed, many difliculties were acknow ledged, the
sation de la culture de la part de l'Europe. Le budge t of the various na tions being alrea dy
rapport entre culture et politique a été abordé bespoken by other artist ic events taking place
aussi avec une vive méfiance a l'égard des in 1975. As for the Biennale 's retrospective
pression politiques ( Ronen, Israe l; Forty, An- exhibition, the p_roject was not altoge ther
gleterre) mais le Présiden t a précisé tant le approved of, since th e various commissioners
líen nécessaire entre culture et politique qui and representatives seerned to find avant-garde
a donné son empreinte a la nouvelle Biennale, themes more interesting; with regard to it, a
que la différence entre cette dimension sociale compromise was proposed, involving the pre-
et politique et l'étouffement de la culture opéré sentation of avant-garde artists flanked by the
par la politique . En ce qu i concerne la con- historical exhibit ion in the centra l pavilion .
tribution financiere, de nombreuses diflicultés After hearing Vantuji l (Netherlan ds), Wojcie-
ont été enregistrées, les bilans préventifs des chowsky (Poland) , I seki (Japan), Santos (Bra-
Etats étant déja engagés pour d'autres mani- sil), Hurie t (France), Csaba Chikes (U.S.A .),
festations artistiques en 1975. Aussi l'idée de and taking into account their respective reser-
l'exposition rétrospective a-t-elle r~u plusieurs vations, the President insis ted on the necessity
critiques en tant qu'un choix du passé en of having foreign collaboration as well as an
comparaison d'un présent si complexe et pas- internationa l cultural and financia! support
sionnant et on a proposé plutot une grande both for the future and 1975 events.
exposition sur un theme d'avant -garde, ou bien
que chaque Etat présente ses nouveaux artistes
dans son pavillon, l'exposition historique étant
réalisée dans le pavillon central. Apres Vantujl The Activities of the Permanent
(Olande), Wojciechowski ( Pologne), Iseki Working Group as regards
(Japon), Santos (Brésil), Huriet (France),
Csaba Chikes (U.S.A.), la Président, tout en Relationships with Schooling
accueillant les réserves des différents pays , a
With the end of elaborating a programme
insisté toutefois sur la nécessité de la colla-
boration étrangere et de la part icipation cu]tu-
"useful" to the Biennale sectors and taking 295
into account the ideal conditions capable of
relle et financiere internationale, recherchant un
representing the cultural pluralisrn of the whole
accord stable dans le futur sur les programmes
country, the Permanent Working Group , co-
de la Biennale pour 1975.
ordinated by Enzo Scotto Lavina , chose
a few schools, universltles and formative
models ( the groups using the "150 hours"
Activité du groupe de travail pour systern) so that they could carry out a didactic
les rapports avec l'école and interpretative research in connection with
the artistic events of October and November ,
Cette activité a été con<;ue comm e une collabo- whilst a relationship prov iding an autonornous
ration avec les différents secteurs de la Bien- cul tura l elaboration, tor which apt means had
nale et a leurs manifestations, dans la per - been given, was warranted all the while. From
spective d'un pluralisme culture!. Des écoles, 23 October to 29 October, a group of students
des centres universitaires, des groupes engagés attending the course of Socio'.ogy of the Faculry
pour de nouveaux modeles de formation ( par of Arts at Naples University, co-ordinated by
exemple les ouvriers qui disposent de 150 heu- professor Alberto Abruzzese, carried out a
res d'étude payées), ont été invités a un travail research-intervention which, start ing from the
de recherche didactique et interprétative, a pro- exhibition dedicated to Ugo Mulas, tried out a
pos des manifestations d'automne de la Bien- method of working founded on the relationship
nale. Une élaboration tout -a-fait autonome a été and mutual confrontation between two different
obtenue par des débats non démagogiques , ni regional areas, seen from the point of view
voués aux effets extérieurs , mais centrés sur of cultural structures as being elements of
un travail de groupe, un avancem ent de la democratic participation. A document on cul-
recherche, une expérience culturelle active et tural politics concerning decentralization , sorne
concrete. Pour la Biennale cela a été une necessary indications to formu lating a question-
vérification importante, une confrontation avec naire to be given to the public who visited
d'autres publics , d'autres réalités socio-politi- the exhibition, a polit ical-cultural structure
ques du pays. Une équipe d'étudiants de socio- necessary to promote later interviews in Ve-
logie de la Faculté de Nap les, guidée par le netia, are the issues of the forego ing work.
professeur Alberto Abruzzese, a fait une en- On October 27th a debate was held at the
quete sur les rapports entre deux différentes « Istituto di Architettura di Venezia », with
réalités régionales et leur po'itique culturelle the idea of documenting the work which had
décentralisée, vue comme participation démo- been done framing it in a more general and
cratique. Cette équipe, au moyen d'un ques- wider topic concerning the relationship between
tionnaire donné au public de l'exposition de "cultural politics and decentralization".
Ugo Mulas et aux responsables des institutions Another initiative, also promoted by the Per-
culturel1es de la Vénétie , et par des rencon- manent Working Group, concerned Primary
tres et débats , a mis en évidence l'usage social School; two groups of pupi ls were invited by
possible de la culture, qui devrait se réali- the Biennale to spend a day or two in Venice,
ser a travers la décentralisation admin istrative . in order to provide a re-interpretation of
C'est la que la Biennale pourrait avoir un Mulas's exhibition and discover new aspects
poids remarquable. Des professeurs, des archi- of che town. The first group, coming from
tectes, des responsables syndicaux et des Vho di Piadena and Malpapa, was accompanied
secteurs d'activité, des artistes vénitiens, ont by Mario Lodi and Palmira Mazzarini who
participé et collaboré aux intéressants sémi- on 2 November, at the Sale Apolli~ee of
naires. Teatro La Fenice, held a meeting on « A Child
Des éleves de l'école primaire et secondaire, as a Whole ». The second group coming from
ont également visité, du 2 au 7 novembre, Verona was led by Livio Agostini and visited
l'exposition de Mulas et la ville de Venise, avec Venice twice. Ar the Sale Apollinee of Teatro
des institureurs particulierement doués pour La Fenice on 6 November, during his first
l'expérimentation: Mario Lodi, Palmira Maz- visir to the town, Livio Agostini held a meet·
zarini, Livio Agostini . Au moyen d'appareils ing on « The Language Spoken through Ima·
photographiques, pretés par la Biennale, les ges; Conceived as Research, Expression, Com-
jeuncs enqueteurs ont étudié la réalité sociale munication ».
et esthétique de la vil!e, de Murano, lieu de
travail, du marché de Rialto, des écoles et des
quartiers populaires. Leurs impressions enré- The Committee for lnformation and
gistrées sur bande sonore et dans les photos,
on t été discu tées et élabor ées dans leurs classes Mass Media
a la rentrée et ont été objet de deux débats In the 1974-1977 four-year plan of the new
publics a Venise: « L'enfant complet » et Biennale a Committee of experts was provided
« Le l ngage par images comme recherche,
1
for as to information and mass media both
expression, communication ». "with the end of stimulating a mass and ~ritical
participation to cultural production as much as
Commission pour les informatiom¡ possible, and of using it as a means for the
basic needs of expression" . The President of
et les "mass media" the Body, Cario Ripa di Meana, is to preside
Le Plan quadriennal 1974-l 977 de la Bien- over it (secretary, Pier Domenico Bonomo).
nale renouvelée a prévu une Commission The Committee began its work with a first
d'experts pour les mass media, présidée par le meeting held on the lst and the 2nd November
Présidenr meme de l'Etablissement Cario Ripa 1974, with journalists and scholars interested
di Meana, "dans le but d'activer le plus pos- in the fie'.d attending. The basic programmatic
sib'e la parricipation critique et des masses a operative themes were dealt with so as to
la production culturelle pour en faire un instru- identify the areas and forms to be used for a
ment au service des besoins d'expressions de la critica! development of news consumption, as
base". Cette Commission a débuté par une well as for the active minorities operating with
premiere réunion les 1 et 2 novembre 1974, various mass-media from che basis. For the
a la présence de la presse et des spécialistes 1975-1976 biennium, a series of systematically
du secteur . conceived initiarives was proposed, ranging
On a abordé les themes de fond des program- between international attendance and operative
mes et les activités, afin d'idenrifier des espaces milieus specifically related to the growth of the
et des fa~ons d'un service au profit du déve- working world. Futhermore, the Committee
loppement critique dans l'usage des informations passed a document soliciting the reform of
et des minorités actives agissant d'en bas, par RAI, and inviting the foregoing Body "to
differents moyens de communication. On a pro- acknowledge the right of permanent access to
posé une série d'initiatives con~ues organique- radio-television programmes to the Biennale di
ment durant !es deux années 1975-76, allant Venezia, thís being, according to the State Law
des certains niveaux de présence internationale No. 438 of July 26, 1973, a cultural Body
aux domaines opératifs engagés spécifiquement democratically organized with permanent acti-
a la promotion du monde du travail. La Com- vities takin g place on an international level.
mission a approuvé en outre un document qui
réclame la réforme de la RAI-TV ( Radio-télé-
vision italienne) et ell'a proposé d'engager cet
Etablissement a reconna!tre le droit d'un acces
continu aux programmes télévisés de la part
de la Biennale de Venise en tant qu'institut de
culture organisé démocratiquement selon la loi
de l'Etat 26 juillet 1973, n. 438, et agissant
au niveau international au moyen d'activités
permanentes.
299

1: La prima riunione
del nuovo Consiglio
direttivo della Bienna-
le (20 marzo 1974);
si riconoscono, da de-
stra: Osvaldo De Nun-
úo, Giuseppe Mazza-
riol, Neri Pozza, Pie-
tro Zampetti, Guido
Perocco, Ennio Cala-
bria, Deuglesse Grassi
(direttore amministra-
tivo uscente), Giorgio
Longo, Manlio Span-
donaro, Roberto Maz-
zucco, Wladimiro Do-
rigo, Giuseppe Rossi-
ni, Domenico Purifica-
/o, Mario R. Cimna-
ghi, Malteo Aiassa,
Adriano Seroni, Mario
Baratto; 2: il Presi-
dente della Biennale di
Venezia Cario Ripa di
Meana.
3
3, 4, 5: le riunioni aperte al pubblico del Matteo Aiassa, Pietro Zampetti, Guido Perocco
Consiglio direttivo della Biennale in occasione e Giuseppe Rossini ( 4); 6: una riunione della
della discussione del Piano quadriennale di Commissione per l'Architettura; riconoscibili:
massima 1974-1977; sano riconoscibili: Osv al- Vittorio Gregotti, Aldo Van Eyck e Joseph
do De Nunzio, Neri Pozza, Domenico Purifi - Ryckwert; 7: una riunione della Commissione
cato, Adriano Seroni, Mario R. Cimnaghi, Gior- per l' I nformazione e i mass media; riconosci-
gio Longo, Carla Ripa di Meana, Wladim iro bili: Tullio Seppilli, Umberto Eco, Cario Ripa
Dorigo, Giuseppe Rossini, Ennio Calabria, di Meana, Furia Colombo.
Manlio Spandonaro (3) e Mario R. Cimnaghi,
5
300

6
la Conferenza stampa per
l'annuncio del programma
delle manifestazioni 1974
( 30 agosto): nell' ordine
Giacomo Gambetti, Luca
Ronconi, Wladimiro Dorigo,
Cario Ripa di Meana, Vit-
torio Gregotti; 9: nella stes-
sa occasione: Floris L. Am- ]OI
mannati, Giuseppe Mazza-
riol, Mario Baratto; 10: la
presentazione del program-
ma ai delegati di fabbrica di
Porto Marghera ( 3 ottobre
1974).
Ottobre I Novembre 1974

302
20
In questa pagina e nella pagina precedente. 303
11-16e 21: Stendardi, teloni pubblicitari, ten-
doni, ponteggi per l'informazione sulle mani-
festazioniautunnali della Biennale a V enezia e
a Mestre; 17-20: tendoni per gli spettacoli a
Venezia (campo S. Polo) e Mestre ( piazzale
Candiani).

21
26
304

27
In questa pagina e nella pagina precedente. 305
22 e 24: il Palazzo del Cinema al Lido; 23 e
25: i cinematografi Moderno e Santa Marghe-
rita; 26: la Fondamenta Zitelle alta Giudecca;
28: i Giardini di Castello; 32: il Capannone
degli ex Cantieri Navali alta Giudecca; 34: il
Teatro La Fenice: luoghi e strutture pubbli-
citarie (27, 29, 30, 31, 33) delle manifestazioni
del 1974 della Biennale "Per una cultura demo-
cratica e antifascista".
35

306 35-39: i ragaui, i giovani, il pubblico, la pro-


paganda durante le manifestazioni del 1974.

Nella pagina seguente. 40: il manifesto ufficiale


delle manifestazioni 1974 della Biennale di Ve-
nezia (Unimark, Milano).

38

llu, -
CJUa -:.--

1~
s..-- ·¡¡_-
-
¡,
Venezia
~g:re/novembre Peruna
cultura
democratica
e
antifascista

307

40
~- - .....-~"- --~
.·-~··-· -
..,._~ .. ·-·
..
Nella pagina precedente. 47: un momento del
Convegno « T estimonianze contro il fascismo»
ne/la Sala dello Scrutinio del Palazzo Ducale
(5 ottobre 1974). 41: il Sindaco di Venezia ,
Giorgio Longo; 42: Roberto Rossellini; 43:
MarcoPannella e Alberto Moravia ( sullo sfon-
do Vittore Branca); 44: Aléxandros Panagulis;
45: Lelio Basso; 46: Carlos Altamirano.

49

In questa pagina. 48: Hortensia Allende a


Palazzo Ducale con Giuseppe Mazzariol; 51:
con Gian Mario Vianello e Carlos Vassallo;
52: con Carlos Altamirano; 50: Armando Ur-
ribe, gia Ambasciatore del Cite a Pechina.

50
309

51
Arrestato in Spagna
Eduardo Arroyo
Commissario della
Biennale di Venezia

II pittore e critico spagnolo Eduardo Arroyo,

1
componente detla Commissione Arti visive
della Biennale di Venezia, é stato fermato
dalla polizla il 18 ottobre ali' aereoporto di
Valencia. 54
Arroyo sta organizzando per incarico della
Biennale una Mostra di pittori spagnoli In questa pagina. 53: il mani/esto contra /'ar·
antifascisti. resto di Eduardo Arroyo; 54: Julio Cortázar;
Sono in corso lniziative e passi uWciali per 55: Manoel Soares; 56: Umberlo Terracini.
la liberazK>ne defartista
La BiemaJe di Venezia - personate, organi
direttivi, esperti e coUaboratori • esprime,

s
con la soidarieta per Arroyo, il suo sdegno
per questo n(.JOVO episodo, che dimostra
quanto il prograrrvna 1974 "per Lna culhxa
democratica e antifascista" sia rispondente
alla necessitá di far fronte ale gavi
costrizk>ni fatte i"I motte parti セ@ mondo
all' arte, ana ctJh,a, alla liberta. Nella pagina seguente. 58: il mani/esto u(ficiale
\l .. no•1 ... . 19 Ol!Ob ... 1914
del Convegno « Testimonianze con/ro il fa-
scismo» (Unimark, Milano).
53

JIO
Venezia, Palazzo Ducale
5 ottobre 1974, ore 10
,i:est1•mon1•a
••

contra
ilfascismo
Venezia, Chioggia, Mira
6-15 ottobre 1974
L1.berta'
al Cile

!
1
1 1
¡
r ...-- .. -

60
In questa pagina e nella pagina seguente.
59-66: i pittori muralisti della Brigada « Sal-
vador Allende» all'opera in campo S. Polo
a Venezia.

]I2
313

.........
66
In questa pagina e
ne/la pagina seg11en-
le. 67-73: Roberto
Sebastian Malta col-
/abara ai "murales"
della Brigada « Salva-
dor Allende» in cam-
po S. Polo a Venezia
( 12 oltobre 1974)

JL/-
315
74
I muralisti cileni all'opera. 74-76: al Petrol-
chimico di Porto Marghera; 77: in fondamenta
Zitelle alla Giudecca.

76
]I6
78
78-79 e 81-82: il lavoro della Brigada « Sal-
vador Allende» in campo S. Polo; 80: in ]I7
campoSanta Margherita a Venezia.
Alcuni "murales" dipinti dalla Brigada « Sal-
vador Allende» a Venezia e ne[ territorio cir-
costante. 83 e 86: le mura del vecchio Campo
sportivo di Mira (Venezia). Nella pagina se-
guente . 89: le mura della vecchia scuola di
Ca' Brentelle ( Marghera). In questa pagina.
84 e 85: campo S. Polo e campo Santa Mar-
gherita a Venezia. Nella pagina seguente: 87
e 88: piazza Ferret/o a Mestre, e Chioggia.
89
90
91
In questa paginae ne/-
le pagine seguenti:90-
112: la mostra del ma-
nifesto cileno del/ecol-
lezioni David Kunzlee
Fernando Murillo al/e-
stila nel Padiglione
Italia ai Giardini di
320 Castello.
la felicidad ,.
.de chile
comienza por
__l_~_s niños ~

98
]2I

99
~...-.
100
----~ 102
322

103

ic ic ic
IZQUIERDA
IZQUIERDA IZQUIERDA CRISTIANA
CRISTIANA CRISTIANA A LA CUT!!
A LA CUT!! A LA CUT!! POR LA SEGUNDALEY
CONTRA LOS BUROCRATAS POR LA PARTICIPACION DE REFORMA AGRA~A
Y SABOTEADORES Y EL CONTROLOBRERO POR UNA LEY HECHA
EL SECTARISMOY EL CUOTEO LA CREACIONDE POR LOS CAMPESINOS
LAS DIFERENCIAS NUEVOS EMPLEOS EXPROPIACIONSINRESER\IIS
ENTRELOS TRABAJADORES LOS DERECHOSDE LA MUJER A CONVERTIR
LOS NUEVOSRICOS LA ESCALA NACIONAL LOS FUNDOS EN PATRIA
LA TRANSACCIONCON DE INGRESOS A GANAR LA BATALLA
LA BURGUESIA LA IGUALDAD DE LOS NIÑOS DE LA PRODUCCION
IC t(,;,u;....U<'.·-
chile
reconstruye
unidQ
trabajo voluntario
reconstruccion de la zona
asolad~_ffL~t~mos

•.-~-~
~'. -.
.........
....... ..,.,
-.....
....

9! VIVIEN
105
nA~
107
324

111
...i rr
114

セ@

•••

Nelle pagine seguenli:


la riproduzione dei 5 nu-
meri del settimanale
« Liberta al Cile », con
i relativi manifesti, pub-
blicati il 5, 12, 19 e 26
ottobre e il 2 novembre
1974.
32 7
CHI
(.,,¡

""
Oo

·- - - .-
lll a···i
~t·h
- ··~¡i~Hta1·t,
º"!.,,, .....

TORTURA 11
t¡¡![,1ft i,.f H
• ....,. ¡¡¡ ,, ,...-:,,p nt1¡[••f ••
·¡ ••i•W~· • ';·' i Hi
_.-,,,-F-6 ,.,,.~·-·~.,;~ [ füHHW~fhHHhmm ___ _
~ ,.• l.ftk"·!;, , j~,,!i¡t l·~J I ti! · ·tM -','[h t ¡'i 'J~,
i"!•;i('í!jt•',''l~jffill!itl!j¡lfflji••¡t·i··-1w¡n•111·tr '

.~:mmi
JU,,11 セ@ hl,iln
i"1f
·li1
t11ml11ijm¡1¡m¡m
,t1H.11,tH.-J ¡¡ ;.
Í!, , •• .. i
1
lJtr.~hl
Lhe,n.mnt ,t
u,dii,i~Bh
1 i" ~i" H~: -. ti t!
11
~tl
:ilitm,i~lt~~ijr1~m~trrtail
ijtfüu, li i• l di h ts 1 8 if11,i .-

ffi t•H,!WPI;': ..i f!,¡·q !;ij'' I!tlitt•·-¡~lll' Fl' í!il ª1,ti:!pllflprrl m 'tri ti tilll~·fj! '' •s;;: Hf n•· n,iw·i•·1
:;r-1¡! mH&P~w·

1
t¡¡ tji f,írl' =í~r I 1 11

11
.~ !

mii!!
1
1
h.J,h
l![liittimWf
1!1i11 ITTill!ii¡ktíii.l1tl
rf" '!'• r·'li·i·"'i•r,tl'¡t.;·:!!
r.rl .fL . a.hrr
.
t
i¡t.l"jh .i,1f1i.:·fj;
l•JhhJ'.
1•• }.ihh,11.l
•¡ í
m .
W
t¡h,
0• •
W~l!f1t1i}}1ltrt~.;It
¡l~¡f¡¡:11~f
1[t!~l!Hl'lilfi!íHl!lni.1Lr;rr,;!!f
h!"l•- 1i•'
.,111
!tM1;f itl!i[~¡l~!frm!rnitr
l:tttf
ht セ@ ,.} ! . r t¡t,u• ·'¡itj • .• :!i
uH.it~- 1,t, セ@ Hfl,i,.,.
1 1 1- ,1!~1l
Utt,J .t~ril,Uu ... n, 1t·hh1~1
_ J 1.t 1f •¡
... ,nhr..,r!, ••1i.~;r,l, .. . ·hH~~.!!H~·r.h !ii l -

1
;1JlílitíiJ~mltm rrm 1
i., -1.. 1H·L¡,1
1
fim.Hfü»ltm1m::f
i!íl·1t!tlmmrnttííl.i íllf .1¡¡¡¡
fil.,l~!rf .t!:.ri in¡i~fül[qlii
1ll!!
,•fL' .. ~' •!h til··I·1
lt~~h.,ic~;l!
r~

.~1·
m11111
tri!
"'ª·J·{¡ til
1~n1mmmm .t!lit'fl!l1
m,tmfüi
1 11
,f.1~1! 1.. !1,mhi .Ht,,uiu 1i,J.ilnh, ,, ,tt,fílft!.dLd1 11!Ínf .. 11
·~h·¡=d•:;ilf,, l
,,-',JH~¡!.j;¡.fg' 1
W[!J ,h セ@ .~!.l},1.nhrl1 1 H-·: .. 1 1
t1 ·¡·!t,:,,J
1- ". ¡¡.Li.-~.-p • .,=I ·5 p.¡.
h1. ,hff,,1 •.IL ..1.ittl.l ~·h l,
t: 8, ...
!" •.1.r.lh, •• !t.1•• ,ihl!H.•1
_- l. i I t h F •' セ@ . ~2!¡¡. ' il !1 ¡" 1 .1 a, t 1, ,..~1.F_- .1 ¡¡· 1 ¡. .f• .. ·H

'! ~~!,l!~!m
¡f¡!~líl~~íi
¡¡¡¡¡~¡¡~¡¡~1
1d r.h,tu:11f i d,
1
...t.~n
1.~?.~
~ iji!~~íl!IWrWli,ij~ltl~¡!r!i,;¡~r!I
.l1
Wli!~l 1:¡¡¡¡r,~~m
~h1;tlnlt,tU,oh.l rl.,i n 11 "'l.r1U. fn,11.lrh:~h
l11.l1.1t
füt•
!~11fi"
r.hhrt!,,1 ,t.,hi
lt'Mf1tt~áVtna1~
l~lll!l!!ill~
¡1l~'taf•~llílihWt~~Et •t:!!rW,l·iW1~Wr;ilrJ¡'fü!~i!fü!;!~!~Him' 1t;~l1rl~íif'H·.·.;1!iWUP 1m;nt1~[;;f1¡.r'1;i!llf¡W;tt
If't
1
1~!tilfil. ..• ,•i¡•
o• 1-,·¡.•1 ,,1·1••h•'• 1•1·'
,•ft.,t;:i,l~·:,1
i
!~éf,
li• セ@ . 8 , • .,_, a1
,•
i'f
·,,n
-e.t 1
i ,··
•. セ@
~-·t•¡
rl:;,¡ •. , í ,, ·1··º-~~¡1.
fü- • 1,'
1·••·
,1·!11 ·
f"~~H!i,.
e>-r~ •~ 1
'
1~f¡ j'• -· -•¡·•¡.¡o~·······
h 'ií~l¡1,,t;t1•1:\t~
0
"8~ -·......J_ J"~:í
i'
rt
.n セ@
~-
@ セ
t'1 セ@ t,,"ll
l ;~h ••••Í•n•¡••L•,••t
.... i- h~s
~·""'
H •ihi a ,¡mn ¡.. i ! .,¡t
,~·¡.t;!.1-
-~-- •
-x f"il •

tr1n~muwml:t1~1Mn1
i ;r ... il f" 1 •• .- ..,!

t~~iMirnf muíJmtmlHnhumwim rrmnit1iutalh:ri~i~fít;1t rn!u Hf[tiat


11

it;1imf tlmtfiíl1Wnihl
liJ 1- Sii ' ..
•• rl~1tt:~~!,U;, ,•.t.il,,hi.f 1t,trt ttf1ri,.1
.•,li... ,m,n!l,k,r r:...
WW;l 'l•
.,k,kh1ub k,.!l1:1.hí11lh ,,!-i.1..Íti,uh~,.~,lv Hf.,l.11.11d, t ..
Hlf!!,11!11 Hlr jl •tJ¡~r;i·
'!i~1• r¡11 ;,~r:1 .h f t ·t' セN@ !!:Jセ@ r:;¡~l rfün¡1
;¡;.Jtfü!'t. r~P· .•••·
el n
r'.•.-~ t -
.
J • ~!H.~'
Hri~~r
. t, .:•

,, 'ti•
·'f
•!1tífüf~jti:i•rt1!hJ;1,¡
t¡ , .• i••tl,1•i-
J¡l ...
;lJfll!Íli¡¡~ .•@ ャ セ t
.
.¿'H•~Htr~1hl
1•tt•--· 1 ·'
1
il!j-'l
¡!I '!-~
. •• f¡•¡i, 1
·.~1
~lil . '· l

H~¡·i1" l' ~·,[·id1!;fVi1


•! ;;l_
mlt ~·. ;,i.1LL,íl,,.,nfl.füH
§_u h,11,I セ@ . .....i-¡:"'· セ@ .
!,I m.:~H1·.I
L.1,
trm-1 t•r!j;mt¡ i~f.Jr~rlt¡:.
flH "' ·i·H r ;!r~'iit,a -11f-.
..f ••1uhL1t.!. l.~.dliÍmª- !.
セエ@ ..
1'
,! !¡f i,1'

t 'i' •1·•;: Fit-~~·¡Hi l'¡é•-¡1a: l! , • .,, V º•'"l ' "I>! •tifH.t;': ¡¡• ¡ . 1[l! ~p' <'F! .' ,,/ 1
,·1 ··~1·"1P-lg-~ f"· ·t;1",,¡•i~''·if'i'•'J,'t'··v ,1r·n'·!J -1··'i1rw'11
1frHH d¡~t:;tt ·Qセ@ ~l¡HkttH rÍ¡¡~tmr¡t lセ@ }lrl¡'!hiW ,;¡,·t!ff·¡~b~rfü!¡ tH.
;;11iii1fi;
1 ijeU i'•[/,t ~i¡. ·i1:lhnt!fiii"·wi1
!1t.·Vil,1:.1r,:r,f
r~
·h,ml:,m
MitHr:tM:mrn~HJ¡ Ji~íl:tMftf!h~if!fli!:
Jntrnt:f;1.
329
w
w
o

;;HHHJ.~!
;;Jtf. 1H¡=n(t·¡'tirm:imm§
HiU
''·-u•1··¡-¡~:,,i,,
' • rf'''' ,, ,,
~1
rt~1íHHEBjll[fHH mm:;¡
11-!ti~~~rn í!Htr;rm¡mrmrl 1ífl!:~ H~-¡'Hí
mr, Hfi¡Hfür,:ihiHi ~tr
ff,-!míJ.HfüHtii~ Hf
'':1 .. ¡,:ea,t I j ·i-is 'ºlH ¡'i-ºº"['~-" - ·'•'¡!''•~•fi1>'''§f• •j• -j 1J· ·~••t ,'Fs• H' 11ti• !'¡c,,!!t¡ 1
1 Hí
•'~·•¡
fiNnmni~~
1
~f j

¡t¡üt!~tnm
'1

mtfüFnt~m!
~nw
1finml1:,,~ -itif~mtmmmr~i
ílh~Jm!iMI
..1 rrnf ll!l;fmt,1
ilí,f=irÍ;,¡r.,,1.,,n!.
fühHtt't;tHiíPHrMH:tlliimrii~~i
ittit}UHH!lt J,n.. .il.t
,;¡ff,i,: f!,ttn. Hilhh!,U.m.,, !h-.fc,,ijf,¡
rr!a1,,1-f, ..
1
,i~hl!!i,. ,,,, •• 1h,fnf
:r,rm~~ EW,¡ flnmwmmt.UH~ HiHrm
1
¡1l namr1wr·¡nr¡imtfü
!lHtlfürh
~,mm~l·í1 ·¡' l <f r' '•" rmwl;rrrm1rUfü
mw,1m11mm.r.tt,r~=¡iíl'1·mr:rr·ih 1
}!ñ¡;r~mm

;~fº
I 11',..'
1
't'' .,,t l 1;/
1 •I•' -
•"í r·r••,rr¡e
,,1;¡•p . if°' • •r"
!~~l.~m
!~J'f
~f f~mfüi'!ürin~nm
¡;¡ 'h •'!t.·••i¡• f,'t< j f, ¡'• ¡ ~·-1¡G Jl lt'' hl ~-·· .•-'

th:fifü~i
···t''•' ,:, ir!tihH~I
m:ii-l·~
__ Jrt•.,-f, HHl!rrl 'r~H;l~i ··r· tmfü¡Ul~J~!t
,.¡•• r-,1- f,t
tfü~rnrújmHWiia: !!Mmu
il~tf iih!,l t' m.:1:mi~m
~ri[Htfüi.ªr·
··Üt,rH·tP ,•,•,t,,·1
'l
,i! ¡;t,tf
·;;,,•,.•·r
l~~.r.l _.~.H ,:.1,,;t1.lh ,l- ,!~l!-..•l'-S,t•<.i·•
lf,H ,._.. r •¡Jh ,,n .•1.r.,•• 1°!•
··l•-14tri1c,·¡,, ¡1-,!l••U
. oaitt,,,h,1••• ,· r•!!!o'
!, h<,t,,l, In! l•r .•-,:~
,fllt.lr!l!,:hu.h t,ilh,h i.~ .. Eli ¡:t,i- •• , t

if¡•:•ti-,:¡,
..:,¡1l1'ill!!'IIHHj!f~i!t-w11wm1:,•1:}, 1

fá 1lltiífttfü[.;!H!!HiH!F¡¡flfHU11;.
J-i nn1mHuri nim,mtí
l;WWr!i[, lil• ¡!;¡¡1.
l¡~Í!f~~n~Ndi;¡HJH !J,1:m:rHmm:ít
f!típli¡i'l>)H.·?'.:!W~!LiF~·~
. ,t -. :
1

セ@
,au::m!t! ~~ir:~!:1t
L~ 0 "'if; l•"i'!'.-:.c~··· , t. • .!dt~-it-"~i .... ~;;:'- ti ,~--i-~ ~.
1'11ltr¡1hi:11¡rt! 1 .. ~f"Lp t.1.-~·-.atlll セ@ 1!.,.
*1i;!~¡! ljH~i't~Il
¡.- &' t_li'. '"_.:,,;; · t-

~r!.1l;l,t1!;1!Ht~
i!h~1fHi'!füt! ¡'.\!;i1¡d
1 ~rli~!í
1 1
~-f E-!-ri~!:;i:~l!i•fitlt¡1 -;-q
;;-:ijif?H•!
!ill--;
1 11LP¡~~tfiff!~H
~!r!Ji~H:t 11litd:1~:1i;~ ifH;~~~i: -
r'-~~}t~~!I i,
h.., Hif~ ~P-nrtsÍ?:1i1,-~h1Jh·Hfnl ta-lta-1 lh·e"!1~u ~th-t~t1;.ti~ rfi~thnl L,tr~!-h~J
!;
n1li,s!!--rih1~.-:lHi: .
H" !í ., H•.F•''' •Hlí '.<l' - 'j1'"éJ ¡-¡; u i ..íl ·11• ! ¡¡ .. _·j '" nrn ·;.r..¡.¡cu,¡"º' p HI' ! •
'f'rn:.,-,•,,,-,,, -:.~,r.·.'w··'''tF'! L·•¡ ,'¡:,,el¡fL"-'l,!-i.rnn,,_,., •. ,, H !;;; ''l il ¡ $1i'H,'
¡t.•¡~-l II FP'
!iV,tilP, --w¡·rr
"l;-1-"'1'·•¡r,.-t·~·!(
•¡_¡"" ¡ 11·
•i ¡¡.
prrv.1rªH'Jl•11
1j"'í"'' •1',·_.
H ·•11 11
, 'I

[¡tMWitlti~mmmmt ·lmtt.t.fü{i1mm~,·.·1lmnmm.:immrl~tm1mmrnm
•.• ,'¡º,'·1'• , .. ;:,, •··,¡- ••. ·1·1 •''
1ti,füwmmmrt
,!1-,,• ,! ,,._.·,¡-1"'¡.;I, 1 ; ¡mmliifütt.ir;lJmmt
•¡·' it,!iilifüWtt¡mm
f 1 ·¡, l¡
,¡!;E.~·'
••1-,L.
r,=JÍft.5lH~~-ist ... hhUri~ ·ni: thhf;.r a~u~
,.~., ,¡
¡!•.' ¡ •,•
.a.(Q~ n,il!in~•~Hh2il-;:¡t~- a,~i.~H,
Í ,•,• ,;·<:¡,h i,,,1,r,"
hit,: i ..!<...;L!le-a-iiiiU....!ti :::
. ... , i 1. ¡ f,r¡,
.aatlh, -;r!'h¡s~,.,1. ,: ;itt .... ,~oi ·n.ht~i! L~-_lit
i' i -~·;q ,!'N'' '¡tLI•.' '! w
1j ¡' ¡ 1 •p¡ '!rl: j. ! i' ! ,,; ' セ@ ',: fl f,' ts•;n ·: 'l 'it"-' 0
1
l '1='' i Il ! ! ~= ,:i:;; Fl ¡ ¡:r,; H!' t' l n~f'.'"-; PP ;¡ rp l :w'·,
! ,>]' l ,íN••


• ,•;

1 1 1

~t¡i,tl
l1-l,1iihH
t,ri ¡J¡¡¡¡:111rn1ltf
;IW1i,itl!llm
! -•' ¡11·,·
. ft ~j...
jiji[!i!'lli!il.l
}f,t,!i
·1••,,._ •• ·.-lrtr ,1 ' ' .
¡ 'tifü!f 1;1i!llltfü!l!if!!ffi,
n¡;·,¡· ,. ¡¡¡,!ill~I
m!i.Jíl
. ·-····Qri• ···¡¡ ' . ..:~,·
lli!tr.
·"¡·
im,l1~11.l¡1¡¡¡(füfüi!I.
mi
,..... t, r t •'•l ~~.~~
l' ,,,,
.i,lliim:ttm
1,.tm~tr
1¡-Jtl1~t<tf.1"
i,or 1 ,-,·, ·¡11•• i,
!

1,;,hJhf'"1h,·a.~H~~:-i.~Hi.Jh h1 :,t~~! .d1 .f h~;hhHhfUh~H Hat ir~hf


1-~if:¡;itaH al~~~in~J,~~H,a~l;l ..h°JfHi.dt h1r t
oa ¡•¡
i:i

¡11wn lJll!!'J,:}lifª~!lHfHHl
l~r!¡~:rn!~; H!セN@ ¡·~ nti;t~H!:!f!flni!l~l1~u~¡1,
i!¡f1j f ~:,lflllrttp l f:F:i:j~ViHlPil~
¡¡H~!i·H~!::!~i!Fih

tM~
!!'i11:i,¡

fírlll mm~ftr .mvium.m ¡.JrW1füf1iimmtf'l il~~tm1 im~i¡iirmi.t.munfüinlt 1


i ti¡r frrr
f~m;11rffürt , -imm~•1
.¡~!r!)¡l
rj!!1 tii! .tmmif 11ín
i
1NNA
.-1m~11~!tL~:w1ui·¡¡ ·ihf!1~llH-1.t¡~!·¡ Pfü!¡,,,!'.-',~1·t ~,~¡:J~~
-!t·HU!:i 1•i1•,rif'·t;.·.¡~~;H;f¡·•Fi¡it·rhl!
i,rJ~i
,¡f
· .'~!;n·~;
1.,nl1.ti.,llí, t.,1ilh1 lhtHh,,ahlr,,!t. ¡L,, -,i.1o!l~lll1l1 , h,h,~t;l•. ;,lhíl-td•nÜ~ ,;f,.h ,•i,,, h~, ~.g~n!,IH~h il,H,,h, t;,h , ¡,

1'1-,
o
1
ífi!f ltilttIJmt1fülmm~¡tm1mrnm
·••1 ·• · ·-r1 '·t·· º-"'t ,,. :t• - füt,iir·~i![lfrtW¡!m¡mmi,:¡mm¡h1
1
JHIH¡r1m1mr~ii1]1füiI!1
¡!ll;i;.;Jlfütl¡!ll~1w,H,.
Ir· ·111'l' •ih'l • H'- ! ' -,-,¡··. 1·r •¡ ti "I'! 'o '

ENEZ
t- ,¡rt¡
i
~,;t1~;:1rii
•!•• •l· i t· il
ri~rrihlhi-il
t~.J,;!Jimm-;¡. •m!
l• •,•,,1,1••,,,·, 1
~'¡J;l 1 •
l!ti~·i!11.i n-.!i~
セ@ !,~i!h·l~
.. h,-t .. ¡r!~.¡\t~1*,•11
. 1·1•1·•r••t•·· Pr· ••,~) r!lt,i;~¡'
,,
¡,

H!L~;1fHtHHi;h:ti t:~!U.U. 1HO H:1u1tU1~r!,


F
1

.l,·
,r,.,,,., .. • '••"! .-, •¡,- •·· 1 • ¡.tHf.',iH,1
1 ·¡t l1•¡hl
·t·!t~
•11
··
tH u· 1.r
1

!r!¡:~¡¡,1rc
r'rf'¡H1íi'tliíil1 1í ¡¡"'1r¡r,¡11
¡¡¡n1 '1¡¡mr, ¡;¡¡¡1¡!¡¡mm1r ijl'!r'!J'l!i¡:,!ijf~!!•''!tl[, 1,,¡
!i:1· 1i¡í¡
rlf!u:
fl . rr rr,f.r
1
1 1 11
lihr ;r~llt
: ~!ir r1..
P~fセ@ if~iii}rH
Ur 1t!
r¡farnm fr iflf
-t•
1
iilri tilrifrijJi,-HH ílH
rMHH! t¡lar.1 '
fr~t a:H' 1 ·! ~ fU~1,1Jh]L tJ ' h. 11'1 ; ,..1ti'.fr t ••.
ii
Diego Birelli, Alessandro Zen: Manifesto, 1974.
w
w['->

'l ~li'•lP
!~11ip~1·p :¡ ·~·w1~·~·u
·~;fl ¡·¡ 1nulE·!~~ítfili'ifií!i!l!11~··n·1·w·ni1v1:¡~·1pr¡i i~¡¡JiJ·!·;

i ~¡
I 1 ~,

r ,1h1t'
1!,,.,
tti~f
bhJh,~hll
.tl?rnf
!ifümW.f!!1~li~llntfi¡irWtr.1m,iirnl
!fülr!l~¡fü:m1111ijlil.1il~I1· lf1!llfüf
hi·t i11 ; 11hn•• ... r~·~¡,t1•,t1-··ritL
lüíl~r·
Ufü
rftí¡f§•1H セ@ ¡jf•j~ t''·•!,Htttl
h?.hH,t~ ... !. ,., .i.,rl ••n~,,d1o,,1;,,~ir1 ... ,i.ltmh~.t,I, 1t ,,11 ~~!!irn,fJ~¡¡,
ti•H(··· ·f·t~¡1}1r,
íP
Fl'I.:1~¡1wt1¡¡m;:•·1·!·¡~·~~·t•w,, P•,¡:¡o11•¡.

VIVE
CHILE
it1ílH~~r;hr!r~füllJH.H11t1J.W,tlli • 1nJ-; •
h··h~1-1~11;~·.
r··f!!tp
:M!r1¡~
rrJ¡1u,
n,·1·¡~tr1fün3
1! ;iii t f;r.t.-;!
·hri
¡ir1 !,~n
~¡セ@ i; !! :1,ui!~l
¡l·1.m 11W!ií''.'!;
セᄋ@ ~ri~t~·~m,,~t~~¡n 1:r1 :H t'H,¡h
1
Urh,h!,!m,t.l..... r!.ifl,dU.n1 11 1H .L11r.;I.tr

-NLOS
PUEBLOS __
LIBERT1
DELUCHAN
~==
il
V w ' ·-

1¡'r1,
· t)lit'n~1! .:!r~ii!~rl!t
.i.ff,jplfü tl!
.J•t ¡i.,.~tJ111h-lf,·
1

ir·rti111
.~.1i1r-,,~
!
1• ,. 1r. tt 1ri1.! 1i~
r -1. 11 11• •

ィセ@ 1 hirif
mHiHHdl!~
H a tw71
1
tHHt
lllii¡
SuLIBERACION
1

POR
amn·u.1. t1tfüJtilti•Ht
-~tJ'•¡}Ü·'• ·!
f~PJr'·!!1 Í1;íttr!,¡
J.11~ilf rmrmii,ummm.
1
1 m~th,[
• ![¡é••'l•r·,, :2:ij
1;¡111,r·riit~~f~!íHUH.··rfü¡,t:~
Er,rP:J•!r·tiílrt ;t¡] s
t:l1}
1d[,j1r ~f!fj,1!w fl 1:~!1'
1 1!~,Hi.11t:l!;~{t,!¡:1 mセ@
h1fHiri'.Hl,ri'.ilu ií,Ut! H,irf:i.l.1.Jír,nni ,~,,- =
pi-- ·,··•¡:,;;·p,n:¡t•J!"!I["'"¡1n,:,•;.¡l'"''ll'•f'!l"·; .;¡~;.1r!·,1:r1~f
;-¡;,;¡,n•;r,111"'" '"'" .•.íll!I'· ,¡¡ rWrf·lf'1;n:f!l!:·r:: t,'f;
tili~i
if•:¡) 111t1¡t¡rílíllmma
fnliJ•••
r¡1i!l
1ii:~¡ ~HoiH,f.r f•hl•,•e
rj1.U1H
1.;~1 ...
1 ',-;•
'lilmmtm
,·n~rtJI'
1:hhH'.
,hf ,i
m •1"'
mmmi:1llitl!1ml•lmr¡r11Mfüilli!lr!füi.mm
"••1,!ºf•,,!Hri: ¡; ••r1h lr,íl;-h
~=!
,i hriLl.i,i.,~, ••
.
k,m,ilfh ! rh!111,!,J:~.U.H,,d
h •·. ,;,1ht,1!.•f••~t!•
1tir1!ri1,·¡¡¡¡¡1mmm
1
,¡1;t:
tl•,1H jÍ ,.,f
h,d~,.,Hhh111L.
1 ;tlh.t·,
1 . ¡t.
t ... ~. l1n
1

1¡¡wi~!i,¡~.w~iiWíjill~l.té1•Jf'tlj; ~i'!H i!!!=i~


p rr1°P· • 11iq-¡r11¡-~11~~fll;J
,il imqr~r!í!H!fl,t::¡ :¡rhH¡J\lH~t.tmm1i¡t!t¡rtHlf;!~~itlilHffi!¡
1
lF¡Hl[;IM,tUH·}i•1''·ttt,f: ~·1
rf Fij if~~i;¡; セ@ セ@ lfU·l ·f~¡i=ft~J.n¡ tir¡l1t'i'fil~ tr:i L·¡I'! t>ltf'rJJI¡:u¡¡•l1'lfl:híh1f,II~tliwl·i'l

1 = ·fü:
1fün1tmmmmi1Mítm,m11ti
1 wm1
1HH M~
muitfüfüm
mniawim
nti!1m»mufü 1¡mf
tltmtmiin
mmumit
DELLA
~nuRA ILA
Seo ·t1.-L
.'li1,.~li
l~.n
.m.!r,mmrumnnn
Lt l ·l~!i~j!
11•1,
1 1Hit1.
nu. ,1!
u~.rlt\iiti
..,1Gtrlf1.HJfü
Wº[f'~w1~tlf•1lirJ~
1nr1r.
1•1.1,ttr ,Jt l~li
·t~t[!ri!r~ut!t~t¡
.
.. 1h~t ¡ · t r · H
1 tltf,H!,,Jh1.!, .• ft1.~.,1t1.ftlt 1,.., • . < ~t,
1
!

íl
mu.tmlmt
HlfHi.~lr
.iilUHitrlH
!~1mit}!~}ll11l1
ttm~
· ~11iHin!~[1ttphit~
i 1!n.ni.umin
iHlllr~H¡tn.~t~1füi
@ セ
.;[fUH~1;;r
lilHtnlm~Wt1·1"htJ1.1·tt
ruti¡t!
,rrr¡!r
ft1i1
.~r
HHif
~Nii¡i
Wtf!
1f .,
1 ·ah~F~hf
1
.~[UlHli
º
J!1!flJl[
1:1tll1
1,1
t 11'1
1:if s; i
11
i~I
••· 11;rht. 1! ·l .•
fH't
rtiu11L il f.·.llnl1L
·• セ@ tnr1U1
1!.~
ht!dah1 .. ft1~~itlt1
,•• • • h' 11.t.!i.
1 hl11füht1.
1
~hri m,r.Hmrh1
·i ¡ .1 ~t. r J.J · ltf · 1セ@ íi 11~
~1l1~~1lm~ J t, J. ..•. ...1
•.· f.'IJl'.~i'tif·!1i !fr1·w~r•t:1t-f'fj.'•l.l"<f
lil=lrtl!Wfnr¡ ·.
· ¡·¡ ;¡rH;.i¡·~.I i jJ'tlp!f.~t
t!HJ'l~t¡T•fft·•·1·•1t·.·•¡•11ll
f>
~it f ¡tr,•¡·.JJ•f•¡.\f.~r-·[: t i セ@ l¡ ff~¡ ¡~.tr,·1l••!•¡,]
jr
= HJ•f'!'rll~'!\''jf!l'J".{•¡¡t·¡¡Wi.H
t ·hJ•<1rl¡:l' 1 1
l'~t !p'!
1H.
!!hj"
r11· •m l f,.¡~~¡.rlfl!
;f1~ti.rfi}H}r
C·1t ¡··~·,· 'ª~1w a iJMftt't
11.Jir~¡m1ft.~ffiiH1tf1.tH!¡lli
1
·~·~JJr,!;Jtrl~IH .t:J····ít· 1t1;,mtlt
hr·M·~
i~f
i fUt1.l.~r· iih. 1 ~!ittriifü!
ftlHih[;
h'. JJ1J1tn-~wu 1tt'[···¡t1.i~r·11
jh1n} t.li:¡.nh.!···fü'ttt
1 .!!;~il!ittf
:.imt1
f!md!dH1!~i~
¡
セ@ ¡m:f!,Hí H.ifl~bH.,~tthH.
r Htti.fU~.hl~!r u~MriHiflmfü.ifHtH t ~La~l,f!H!di .trl~idH!if.~ :~f~ 1 __,. • . 1 I
hn .1·n:~:·1r¡•r¡;:i;Jt-jj''
f.1 .1:u
. ¡··¡. セ@-
;~·¡•l.)11.!tl' .• ,,t1if -n1·wlll
- - liKL!' . - '

¡ir:H,ií
¡¡1in11~1pt,ilíl~H1¡1~r
1.u. ufMl
;!1~M:·rHi·t~Hi
1 1nÍHln,hL1.thi! t,1~1l1r
it !1
]¡-¡ ti
tHn:1
j :11
t •. : ª• •.d i 1-~ -
1.., -·
fm
u• ·"l'"'
~~.i!l•q,'
•f-., 111l¡,
,¡l•.UI¡' rr11 .•••.,.·H'l ['jH'1
l '1·1'iH'P•·*-,1
•t
¡. •t tU!'-'.
1
H~fül:i
1!ñ ~1·U!íWílr·H~rnh1i.l!
.·: • ll]~l;.,1 1r.rrH~IH
U¡t·¡I
1H!
•, ..I t¡.l.rli.,. ,11,.U
·~t,l·-1,
•.d J,
1¡ 1 .!
Uhf ,•
c~!mrmm1·1>ª1n~.m1~~!k
l1 1 ¡J
M¡ttffl' f Pit!;iH!
·r¡,iHr
l~~,11r•iw1 f!lll!t¡m mwn¡¡1
f'~trily!··t
1 1
¡i·1t
=
1 i inn~m
f~{Hii1t1HL!~!~~1rn~l!~Fh
···1-·~~ttt·,!1·.
,,i.,,,~t:h,M.i ~-~--'\'
1

¡lhfl'¡füt1.l
a• ~.~t~ ~-

¡1 1ifh11rH
1 ....
tlf11Hifüiil
.,-i,h·l
·;tt 1J" 1 ll •ki¡-l-!
U
Uh,
f1
,1,,1 .· ,,1
, .. l·..
.m HU1
.fü!l,j¡¡[
1.~. •
f
1

i,u, ...r1r1!,
HHíift,!·i•t}t.r•¡l
.·¡;
1iHmnW¡f}f
i.i.•.!Jlf ~Hq•
,.,.,L~
H .r !h,11,.BHI
!UHHU
ttr1-l~H1HH\flt.¡¡f
•·t¡,•·J •• • •
t•,
le 1 "}ºti.',
!f,·Í,~ ...
i:;!thílo§?.
\!;.t;1~r:~
§

t;a lff:Jlltt¡•Em
f!l
·tt ;; • ['ti'i·'··t·•tl;~r·~•ij'l~•1•h,11H''f:'!·H•·
t'¡trlfülliir
tr1fit·r¡J1r
.n11i:1n!Hf¡(liiiWl~t¡tfi!tit~~l!I ; r~;~; m,rm11 .1·r11~
1 1m1 l 1 1

!
• J ~blf . 1-lh · li[ t l¡IÍ'•!'J!1:,1,, ,¡¡'lfº• ltlt 11

hl
!¡¡! l!:iM!!ll 1 r¡m tl1
.......~1.1l..t11.
ifil!
lf 'l!liu!iM!l~'ti1¡!fülrtfü1¡i!!l!nt!\!l!t~r:
1
d .rtn.l•••lh,i.,l.l,,LiiU a !í'!!~i.á¡lllll!Jlrii!ll!n!f
!n!...,11h,ff,r.11.lt1f iLu1l,d ..,!1Flr,11~l.rti ..H
~". ,. . Uf
1
¡r; f[lil" 110! •
1 tJUf lº
E .H1
.. ji! ·1 t·J t ti ílhtr ¡H¡rr1·~~~.i¡H ¡wmm
•. .
1 . 1ntr~·1·Lf1~11r1!it;~1t:n~!hlf•,¡H¡i.
.11
w t~!?i
.·r
~ t~~11.t~F~H.!P!rf!lHH!;.MH!
.
W f .ti
lli .í!!t!!HHHU
セ@ 1ihi1¡¡11i~!!l!t¡
ñ~
L

__ V • ,, - _ , '. - ,_ - mtmr1mmlmi!~m111
íllifü!lilrlll!t,tt!!1íl!1ltlif
w
w
w
<...,¡
<...,¡
......

ll¡~
LA
STRAIEGIA
fíF1í'f~f[l~·,;,~1mrr
J !i. l!f''ll~fl'.~!;l:H~'l.1rn
1
'j• .. 1.tJ!t11
,,1 • • • -t•p~ ! t•:1 ·,tnffl'¡,
1
;l·!'!'"'!1 . • , !.W:i
J •1 • ,_1
t セ@I r·i, 1 i.}!f
•..,- .í!H~hHW

-· J.. セ@
' r~··I - • § ..
1 fi{Í ¡_;qtt·H!Í,~·}jl :tl·N~.;!~{;~1¡ ií~ih¡;¡:..,.h;:eift•í
H!,··~-m~r
1
-,r .~·! -1 tiFw·r1n¡i¡,nh~· rJ[t-=-~:
i•·t·r 1
~rl[I . 1" lf~1
1
fl:~ht~Ht[nk1dn1tt!H!t. i~;rtll ·rn!Iii~ril~i1
1 ·-

Ji,lft;>i!.h
1

.11•• ,!HU1:t"hJI.., ~,tn Fij" !


1
¡- 1 r-..

DELLAセ@
IAME
' . t· .·1· tJ
"l;,;;;r.1,1·1 •

I L ¡'
1'
1 "'

:!lJ1' f
H.ft.1111¡•,f~¡•til¡"
t!·•,•11' " ..¡'!'.:.iªh,lii•i,rf ·!!1r-!•1lhíUJ
¡lH.d1-rt~1
,

tiH {11í~~!f!·~-!;!1~u¡~m,·~rr·-~·w
1
.i:tl
-

-~1•'ip•11•l.1ft•
~íl~ i:i~l-·Whtl
tt
..

!¡Jt .11
1
- •• ,. •

11
-, ,- " ...... ,.. n "'
1° Í5,<! · !t•11"a·
- 1

1
., - • -

n¡11~1
1f¡trir1rr~
¡__
r,rfJ~
• __,._I . "'~'
l( ~~;•l! iclh¡~!~.¡n1tl111M•1
1

.. , , 2¡Hl l•¡f•i· 1~ ·1·1


i1~dt¡,,!h}!.~~Hll;1~!Jif1
1

·t i:H!.~ L 1•¡·u~i·!r!• •"!'•'~it~HL,•··,jn•


1

1 1
r·--t
1
l 11 ,
I
8:: f " 1: : 11.i.,HH 1
~U,iíJ !
-~li"¡f- [ 3! .'*5 1 セ@ ¡¡ セ@ i-1 J~~o""'-!
1
1
1 1¡¡iiiiUii
r 1 - ir •• l 1,,1H.1rk,
iHd iHil11II '"
L_i.•U.
.t
.h,1Íl.1,,l,lu1Ui1l,h!U ,!,,.,!h
·--~j . ¡ ·ji

i"•11
i•!1'""'
........ 1 1 ..... , .......

~t-i l)1¡t¡ t ' -h¡ ·1u:•·1,~¡C!f


Ít •Hr¡·1·1··11·r "!'-"'l';! •r¡ a1······111•"•t¡_•,•1•"1•1¡•""'F••ri'
'i"I"f-" ¡¡¡•·•'.11·t,.f·,1,!1",
~l
:-•i· •11r¡.1 1-T•¡ : -l · • t••.•¡ ¡i'J !,i t'·i'

1w:
~¡·,
rti!th·if!~
.iセ@ ·:;.~ní~
J!:¡~;1flln!~,lj
1
mthm!
,
1t.ii hft,l:t
Fw~miJHfürg¡m
11 itim ~mnHWi~¡ir
.H~HtUi
Jlt:i,--i¡h¡f~rH!Hi
•ttí11h.hn!1;!
JNM
r~Im·.fihrilir~i
ittr:
rtrh1
セ@
1 1 1.

a¡i-g
1..HL, セ@ 11 1í li.,,,
..i1.,Lt.,li.1U. 1H,i1"t1 i--]•;! 1
111 . t!~ir~
,rh •• ind11.11.
_th~·t r ¡~ ·
.,,1 1 ,,1h¡¡,..,1;,nnh.L,,,1t.r
1¡¡f- ¡;t~ _r•:::H••?:"1i¡l;;;~ri--~
1
セ@ it~ r Pl t
J.,.r1.1 I

u·~ri·1
......
.. ,

;,g~ :;ht~!¡¡l.-;.
í•i;hL,: -11~1mt;¡~¡t1t1.r 1nr i~JL,Jf
· -~.rH1,f uH•·i·H'.
1.•,1¡it¡.it
1. ·l·H 'i"¡"··,.,r
! .. !,t~h;- ......
··¡··.
¡.~1.1·1H!¡1~ª;=:)1¡·~:
l!,~ p .. ·~
!33-i9'i'~
i; i!Hi¡i
2

1
c=i 'J
,
\

iHI¡r1:1füHr¡t!!!¡¡t[f~f}¡1tt~~fti!Hü:Hht:HH! iHilml r! 11" \i

H}l!1l1f~jfüi!KHP W!Wr!,~[if[ セ@ ¡rr·HJ;


1
r
rtt~iL 1~!-J.,1oflll1í.!i,ij.~.1·~~ll,·l;1¡i•íhf
!¡t,11trittH¡- !...,~t

íijH~mt~~um¡m ~f
_i..

¡~1111 ¡nt¡
~i!li
· l~f:(,~t
J.1-f.~'Si-l lHf'hlrin•Hhrlh

!¡1H!it!ta tii¡fíf'IHtHH;mH¡mpa
fj!~ill 0
tt!Hm~~tmi!l! li
ll~hi~·l-f9 . f o .

u
'

1trt,nl1t1ifi¡t
1 1
Htil
rnhl
1 trlltin~fü!i.t
h i 111Hl11Jr
.. i~'L; 'h ~1
¡fütl
.. •f
.MHil
":litt
,,'~
~t··H .1,
._t
l11•.
11L1!
Il
rrm1~f,•t • !htセ@ .r.1
it.1i,1m.1i
Lj htl.,
1;!Ii1·l.ni
i
,u n u h m .l ...
Hirf
l1·1flrt lt*[~t11rw.
,tlFJセ@ 1:h
!.f~!füHJnu;.JH~ft~.H.i!HrHW
tlr,!tf¡if
ht tH[•!i!¡ t¡1¡c111~fr
r ,, .f • ,n.l
•••~' h ~h:
i,1 .....n,n.1fi ,,, tt!;
1
,~·h·¡tll
}!mf i~iiiln.
••l,f.1-11
h -hlf·n -·
1,,0 r; h'.h H!t,h.'
11.t1y ":1 •
.!1 dhi ~·
,."""·-· ''l !! i~r~fff~~t~·¡~·!yl tHffiU
·!íltt~11
!·wtrri~!'!ll1[l ¡ ! ,UfMn~tjlf't'fl~f:!Pllfr
,1~aP1~~! "f: lP:!<1~11h! IPT!!Jf¡ilJh 1
r h:.
1 セ@ 1
l tH!hl~e t¡I 1·.UfHtnt[!füfi,
!tilir-lwni!HiWfürdtP
·r!HfüHti 1
tft!~
r:utUil1rHlrt~HüHhhh!1if I 1 ~t1t·Ht i
tkr
:Pi
1.ft!Hi

lllil
K: iit •ft. . - _t.,t· ~• セ@ 1 セ@ 1

, utilH~iu!mnut ·-titimtmmi1ftt
n~rüllñm!~mHia! 1r mrlimm
1 ·- 11 • .,. 1 ¡: • '! ·

minml
~ . E' t. ¡ .. -- t i:: , at::;9: : -"";, · :=!!i_¡n.;i

tmm~mHimrlHttm
f'

tfütrmlfüt
1 i 1 .5 •

f"•'Ui[fWt•l1
WJ·i 11~manp;Hlfüll!.íf!t.;i~-!i;t•~1~?.tPHl¡fl!tri!-H
セ@ •
!ft::.~il;!fH
.!~1·
~w .11AH~t[t¡'i1!J
.·l~l~uti;;jH!•!!jj'ti !·H
:: fi:'
¡;.a ,tliitt,t··hl
1wru
l!·J:t:;i. '!~H!~,.t~·1Ht!il~··!'iHJ,·¡t
• "~i~:~~·l'l¡r

iH!liimtm~F~i!!
hil 1it.1 1

!;!¡fq¡~¡fl¡ g~!IHiH!'.?Hu~
tHrh,tft¡~~·l¡r
li it)fi . ..-·rii:¡ H
ffhi セ@ tW:fHri[l!t¡itl!1'l!tH!H;H:Hn!l¡:
"r i - J \ • r·1.~"•t'- ..-,
-Ji ti ·
Hflí!!ifü¡]J;~HiH~mh¡ta t t;;Hn.f
ºE:-;- セ@ -
mhtH~I
~HWr!Hum
セ@ セ@ ,pí!~;
mmHl
! " J9::1:.. .• j .. ,, - l [~ t 1.. 1 1

trn:tn1hmHh
-~i !

1nfi
ft

rllflil¡jttffijHt:i
- 1 tHn'f mmm~,
t]!i}H!rlll 1itli!iH!WrlilH ~ti
!~HHt¡lJ!HUil»HílH.Hmmm
rtmWml ífülUHtHH lfü¡
ríH!ili 1
tn ~'( ,f,i~h1t}"j
tmit1
Hmh,mídH~HHnHm
irifüHJf 1
11l.·il ,. ,'•;., j'i•¡¡u{,i 1t 1•lfJl:•t t 1 ~· .' [¡t:'f
1!•1m·~ir
mi1hJfü!!:bHUahi
titlhmmhtP!1h?l
11 1 1 rt1t:"rt~J/ÍH1l'f fln.Jl
!;'¡il:.!'fl
!iUuir~1if
1 1

r!ihim~r!hUHni!Ht,i,nhH
f
it1f ,Jrlr~1!1
l1;h1Ufü
t
1
1 1
!eplll.
1 1
l!ifü{!!. 1
[ •. ·•1 -·
¡ir¡Í
rmi1ml!1ttt
irt:fü_tf
.l1H,1 i1 í.·~·li·1~
ÍÍf
,1mfll
!1~1:
·Ih• ll• ·r·r•• ··~l ~.
.r, J Hit.ir.
1
füífütif wm_
ttrf
ii~i1l lmmm
1
t!ltJ~rm1wmm1µ,1¡11i "~ll¡!Jr
n,h!,i ~, .. 1 ih,i ;!utH. r.lu, p t·i.~l·W
•.• o t,fhh, ••
rmm
. l'·~~
1
• •. ·,·~·
!lll W!
¡i1rt
1,ftllfüliij lfüt!il~in
, .•••, •. , ..
' ! 1 I¡·
11 •• -.-¡ J· ··1 t
i... í t •
セ@
セ@
!,.
1· t セ セG@
• .,h . ! .•. i.~ • .

t~itl ij¡¡mmrmmittt~mttii nHnJ mum i imn~r JUHW i,u¡;una·i ii:tmi Inm1 !ff!m~1Fmrmni11,1 mtjtffiiHHn1rm 1
i~tiHtn¡rt Hm~;un
'!Hz~ 1i'1
11riir.~~
t_iH;i 1H t nw h~ f ¡rmh~m,i rh1hfl Jíff!Hii:m t¡i(~f !Ht hrt»14hl ñ:l••.mtii Mf~!
l!iHtitr 1 1
t;!,
¡H1f 1•Hfl 1t:1ml'H'Eb_~r11
1
Hihr1r1~~ ~1,~!·1 i11
i!1t.-1' itíl.l.~
セ@ ;Jwrnr,!, セ@ ...~tª.t;;kt.hhH!h
1
'Lit ""1 i ,~ =-'·'!t I f . ni":: ... 'I! iíf iU.r.i't-r ·1-~ . f- f -1
i.
!,,,íl.~.1h,i1!hi.~1H.,,h,m1~n· .l.i1h1,r
i- ha I!' i ",qlr'f;&~¡.
t,,;:1l!mr i~!J,th,r[H1Jfi.ii -i-11 !!-
1lhln! Ft•l hh.f,fH :: J,,, l".· ~l"; f • '=,lv;. ~1 · 8 • ,rt_l1 L . ¡ - !'

~1~: r ltl¡'.~l=·f·t1irii1•
•• 11~~JlHl
1
l l•r
1 -in¡1w1fu~}t¡lf'fl•rmr
11rr;•H!!mlt~ r·, '• 1 11írr•,t
•ta¡tt¡:ti.~1
1
1•irp1,
.•t~'l!!'!i!lf
5_ ·S:~lttj セ@ lfl'¡'lrltHiWli"lllH
t, l •l'r. 1-•y·•t¡ W_!1¡~Hílllli
¡r' •'rl
!f'tHt.-1tHH~
1 l=_liJlr!
tt"r·!hj}.
1 1- 1
1
i•t1 ii

1~1
L. Í•f~ · '1 •] l ·M! 'l

li
~

1
11~11![!! i1~Jtm~111nmmm11m 1!llt!!lll!~umrl1f rrir mmmP!i, ·t!lfilMf rrm~11111¡11!111ti11i~ tl!!! :1rn1111
,,!§!Bliiiil
~-11
''fíf'[Pi n•¡, 1•¡•1n••••lf'''l llº11··n~•·,v;·~ ·1·r1_•1•11
unu, .• ,i;•p•;¡:<'J"!
<"rtr ¡¡ir¡•:• f~!n1·1u·r·•1JH?,•í1s,,(;l
..-w, i:¡: l• f. ~r~r~-!oi~.r;.1,r _•n,n"_riH•" •·lf_''j'·''t'ii.'"'t'
'"
r-¡ 1,¡.1aw,1·•~1Pr'•f¡'·¡·' it'/t¡ 1
'P•t·r
•11,n·_~"''i"l!~i·
!'fWT~''ª' セ@ e:
1 1,Jt¡f
mt W!
tf
.h1Hum,,
::¡-!"
_
if füfüti tl¡i!
¡i - 1 ' •. ,p¡••'¡ 1¡1l¡·
f
t~t-¡mltjj mw
... セ@ セ@ •. r,,,j.; ,;hnU,i.
il.tírm1i~itm
•.•.. ~--,i !['1 ..¡·tl.,rnu
tfül'!,~mlimmrllr}}lf
tfft~füfiuf
hh, 1,-1il,,H,m,u~ ¡l·11··r·.l·,¡¡
r a•..1 e ,.1<. ,1 F , •••

\!, セ@
,1. u .~ih. ·1h,
m1Ij!Hi
fn,1;f
.. úd.l f11
1. H•,
.
i
m t}Wt
,it •.r,~.n:.,
t ~·
0>
t..........
¡fi¡mmmmimi
ttirf
..•1. 1Ji,i,rn - r
'•11r:
' h •. 1..tlj セQ@ ' , ,.... _,¡¡¡. ::::;;!
1 :=::i

セ@ • ..
セ@
i

w~¡セ@
セ@ i· l\reJl';:,:¡....
セ@
·1'·r'l
!-íl~ftir.
11mr1w1¡,ªr11i
f•·t•:w!,!1!
f 11~- - ¡1. =
セ@
!~ "'. セ@ セ@ ~\ .セ@ セ@
~'=:::) ~i. . ... ! • a,i-

11'r-. .. . · ,,ZD ;', \,. ~¡ ~-. , _ _ , iÍlHlñftl~f


1~ ·tHf 1n
c»·

...
~,
"
r,.h :'
í ,
:; ,~_ ~-
'\:,..·-~
---~_·· ·:!!-
,' • ~)(~,
セ@
~f-<:iii:\
., セ@
,it~1
rem

セ@ •1f1-l'.tJ.~
¡.if!._
í¡~p,r,m
_.::;d(i?_

~!1~11
(
1
l"•l·,¡ 1
·f Nセ@
5s¡;¡:,1 _ T セ@ セ@
\J - lltil~
P.~.d
·.;:-"1. ¡,_セ@ ,fm~tii セᄀ@
9'
,"-
,L,;,l...
" ' "' '
. .• h ,.l.,
セ@
"-
'\ ~
'
:• . セ@
-
--~~
セ@ D" - i ' ' --: 11¡1"1·
\[.) •
•i¡···.
1 i1k·hr 11,.m
¡r1-rn_·.·w'JU_ H_r1'_i
-t Iセ L@ セ@ 1-.n_i~m1ahr1
, '=-,;~~,!J\\ :;.;:¡ h¡h;c • ® ,í.1t!111 ·1i· ••
~ \ •.·.,~_~1¡
, ","i
.~_/,'_J;_,.f_~~~11r--~~~- ¡;:, 1
1111;1: 1
rm_J¡· !!l~i1~!
1HJH
l!l-
~
{"v.r.i
- /\''-,.,,,, i 1------1'!=-~;ji.=
·. ,•.,, ' '-,,1'\.'' 0' l('fl\ -··-
<
'
¡ ~
·, :, ...
-
·
1
~-,
~'l.'
',,,
'~
¡;i
1J1;h~ •,.r¡¡~
1 rri•··l ,,· t 1~n,1
,,r··i;.¡
K1l.,,fi111,1
1
lU, 1t'f¡F·.!~
.,-l i!U,~uii!'1 1 .,hn9 U,:f"hh !fih

:·f·
1 :1

'tf'
, ·~.

il1; f1 t,· 1~, i º!!º f't f'1f i1~.


1 セ@ rf'f j
'1
' ~¡ f .H"Bf¡"
H"º[f' Í f H"i["
f ¡li @セ
• 1·· rf- 1··
t 'hH f:!,' @セ . f·~·
íJ f 'l'-' 1··.セ@ 'hr
f' Hf' 1f r- f =
:'¡t f:!, i~f 1a
fll='
t,~· íii 11, f.. itl

D
f
1•1 rt ~· ¡ t 1; ! h• !' !,. ! @セ F }r, iHt " l i~ •i l '" ¡;,
,~r
1~· 1~:
¡f •
[ t r ! !i- r ! ii ¡i セ@ · ,, . ,, • · :, : I ¡; W ' i ¡H , ,~ ' 1 j t fH j セ@ í•
1 ! , @セ
f J <
F , セ@
rr I· ¡
i! b J a li セ@ it , セ@a f1 ii, 1f [¡ ,• :i f¡ -¡, セ@i íf セ@· -~
r
J セ@ ,.
r i f } ¡ i i ' i 'f
·~ •• -, ¡l
セ@ f f -t t < ' ! ' セ@ セ@
rn ¡¡:p¡r,;!n~¡¡ ! 'f:~t
'm . 1 F~ !f
tr{'f:i_Hi
1
ª _~ru
'fff idiffif.~f.i r fílr 1·í.i fi'í.,·p prPf;
. : ~:! !~!t , . :tl,~t • -!,;! 1,i l'f:.'····it = r· i it r· l it r· i rt
11·ni
_ Jf 1
r ¡; r·",N1:1:1!
¡l!lH!f(Ht!:lr
!! r1 !!! .iwt
1-~ f
IH F í Pdi:1pp rf{ 1ntf{ セ@
~u n d P Mr~ @ セ .. d ir· ; H; @ セ ·r q
n
! 1qP! f fí !
11 r • 1
nfí
1 1 1

r l セ@ f-ihl セ@
t セ@ , セ@ セ@ t · , a セ@ '-- ;; a~ f セ@ , f·r
i • セ@ , セ@ , • i ! >s '6

w
w
v,
/
/-,
,.
'..
\ '.
\ '1

'\ '
' 1

' :
'
·.' \
\
\, ')
'
',. '\

336

Roberto Sebastian Matta: Progetto per un "mural" a Santiago del Cile, litografia .
337
338
r!i~lP~if
r:; f;¡i' ir~:"¡.~{: ri::~:!•1·
'( r
'r ..,'l!. • :~-· 1¡1;. ...,:i~¡i~-:/iJ
1. ~tdi:n·ol...-t•• 11
•1;1,;íl11 1111
;¡·~~1,,i,i!,;:¡,;t ¡i:1 ·r1iw:,:1,q,
;1 t,
;~l -Jr1.l;'! J~i
••·• f'}f•Jt h
l,~
IPi
; l !iHUt
z~§f;¡~

irr:HH;t~1U1trt
;t¡rh~(~fHtHft
H!hl.f Hiif!H~¡L;ff ;1~~?t~p~H!~HHh
i
HHt H ;Jntmitrl
·~~ir 1 11
d H[tiH:
hnUHPH •
...;1t1rif! =¡ ·r1·r11:1,irtthri:- -:
;~i~f
,,J. hf!J~¡!¡Ht
¡,,,,,,,iitt ·"U,l.,
í!f!¡· ilP 11~~!1~:
i.,li.n,,,,
1 Eü'nr;.;i.
,.,,,,0a,.,,~
t¡ •,;';a¡¡ H p;Hcl<!'. n í ·Plí !tii ¡;1•¡wr !fylli~F,"' jl ,~ir.ii!¡lj
~;セ@ セ@ セ@ ~:~H~ti: tfH!;,fH r .:'Ji icJ-1~rrit~
~n1 ti!ft~iHI
ti:~hr1~ih~ !~l rttiiP1hii

p
!~,r~~i_H;.i,~~iHb-L' ~=
~-•ilf
¡i!llí~U f!mUi ltlHtf~:
Hf "¡~~t,~,~.~

HllWU tfilf!1trtJi t1~al 1


B!_iuni it!U H
p!Hif~~1~·1mn· n
·a,hi, t !!~,H¡~:1 1!~i11:~r
ílH¡t,i-¡~/· JHl
1..;q:;~~Ht~=~q.1~i~L
"IP"'íi'".H ,-... tt1u·
..r,i.u
hihlH~L..,rtn•~r,.Hr-,h3h~

l~I··:w.1,,1p1,,.rwtm
~H,,.] ,~ le-ni
·1-1·1····•n,'• o{ •r irr1-c1n·1··1wt··,1r
~1,iv~1tr
•( q·r·11,,·1 F"iit.t¡,; ¡i { "·i-1··· ,.,1
1il"fü" =-
'!i
r· .~~f'H~H¡_·; ll'l-íjHji'l¡·tt•!J;Pt'f'
Hri''~jÍ··· •tj1 p. • ..--

¡¡·¡1¡¡¡¡¡rt1lf
w!.fl@!lltl
J,,.,.!
•L.c,,.h,.,tt1
1ülll!li!ífü
füifüíl!f
llm .Mii!1 lH1i.h-.,•d.!,i., 1<!1t.!11~,.! t J
1
}r
rmi~i
'.r1irlltfl _ füt,¡tfi!t m11
r,·1fr11 tf 1 11
ii,l!
tít~1t1
,1, .r l 0 1 , .. Hu 1fr tlt I rl
l.li. ••L~1 1
,· i
IHH~ lj;íW§
;•'f"•
-·;te'.1r1:tp;r;t
i!~iarw¡t
~¡Hl:ª ,~ Pf
:~n¡mtfª~;!!jlifp:~.n;po.J~PJ.!f!'-;i1n;
cl~Jf•l~tí'~l· 1f·•'~ii't1 ;Er1!i•=·~i
fHfir•,~ El fü!i~Wr:,¡¡H}jlm¡1·1i:
1-i ti\l:l
1
w;w,,
••.Ji!'¡_;;~··¡¡~¡: f,¡,ipi¡¡¡~

1m¡¡l11m_irnm
¡_,.,••• ,li,
,_., ¡
i 1
:~irimiqí1~1miíl
1miw
mfülr i_limm¡m
.,111•. , ,.h.U ••
1l1.~1h,
i -i¡:11·rn
l
1
1@l!_ft:1!lll!ill!Rmm11fü11
.,_.,,t,.1
1 ,f.H•f 1 ,1Jhr 1,, セ@ t f ,.!1•a~H,nl,.H~tlHH

'~··ll!l;'tP 1F!HJi;1
¡¡¡p:.i;p.tF 1T 1 t '¡"ít¡mm
¡¡;¡·-~¡if~i.
-;,,¡:,¡-· r:1ir~H¡"\il, ~p¡'itP¡¡fí¡"Jifü~ P_f;:p.~i~;f!fH
""~ f :¡ijC 'ti 1J=~ rl• -i·r'"¡<.i,,;í:,1'••>=
"i=:...,
•w1~,~, 1·¡ セ@ ¡tit1t.;.fj•_i
U·PHlftt.m
_ ;-··,;,~p~·í.¡"H
··Hw~iáil!l!F~l:H
·.~ii~j
í¡2Hit~·i•,tHli·ílMH!,1~~!1,1r.~
·F·l~!
'ih ;¡~! セ@ j!in¡~ttt:Et ir! lFH-í;Ph¡·;~
1
t,¡)¡ji!l¡ifl}-~-íhiití~~ 1 ·l·1~1•
t!H!nh$lj~t
.•-
·,nit.r!H~~¡fJ'!ilj.'m~u~Ht i:•p;
HtfH;!:l;lfmi:¡'¡Í!?i!!Ht{IH~¡ti~
, •• ~t.J::c;;.i~-;:!U
,·~~H!t,
,g .. n.];d"!L
i:¡1111
,,¡ii:\!l
fh: ..,. o
111

níim¡~:
!/i;ifW•1 ·~ it.~:1¡¡I•~! セ@ n!i,J!'i ,J:•!it¡,i .~.
i!I
i H~1r,¡fthWl
••11
t~.
1
Wt¡';1_!!fi;i!g
r•·
~·1tHi~1¡l,Ht
Ir lt!
セ@ !i¡Jii:)i1i!Hr1:I~
"'._
'l' "I"
o".P .. I
R!
-~s~i ,¡r,... .h1 • ~·•&<!l.. f';ot o tsEH:>- ~·~: ..., i:H r-t,
nn
::l-1rf .- \::
"<'l'"
l "-;, .¡l -u¡;»
i'~··•:'-1¡,U,·
H,'
•¡ ij'
- •¡•oc<> q ¡:• • 1', • ·•"' n
¡ .. i,,,¡.P•nrpHl·,;1~·'".!·!·,,- •¡-•.,tt·· '"f"lll"'•·¡:1•1
, , · • =ru¡ ,- "!'" '"!
•'r•í·t!,!,pl!•if l( •¡•• ¡1-1-·~¡•,¡¡•'"¡ t
·t•r "l" lH" n •• , ... , H l ', ra i ••• -¡- 1 • · ".' a¡ 1, • •¡, '"" <' ··-¡ -

!~~Milf
;¡ ~}
t•
ri~
r ílffüí!Jf
~.¡,., fülf~_l:¡fü¡¡¡¡¡¡¡ümiltifülftfüll!imilll!lllll_
lé•~·{•.s.!1•1 ttílMrtf
.,.'hn: ¡l!Í•t••l ,,i,._. ,lf-
tilli¡
ij1if lmitm[ltmmm ltmmmmt,m ir' ll!rfülílll!l_i
¡-!§ i
¡:d ¡f~~Uft~i i;t!dtn!;gt~i
il ,.H
u Í' •¡.f•_•h¡-t··},,
¡:!';!,ht1:!I

tr:it~
ᄋセ@

!1íi·•;;~fIiH
,'iL-:.-h:t,

H!r![1Hfli~tUf :1lI!t~lt ~r
I! ;I
t¡ifHH!ri[Jl}f ·~·~~·-····
9ª'l;;:fi-·¡ªtíh1::i~~

ii セ@ I•¡• ,·•·í•-g?: r 11,-


,...iJah.1,h~u-

!j t'~l'
t-t•t
·~r·tll l !¡,¡
¡1i¡l•.f,. ur-• l'r'J• p•·l¡-li- ti 1,·,I¡, IP!,> , .• {\;h:~.nL-~~
i, ..
!~

1'l°''·r11-n-.spll"""í"'
r.t·~
h.i"~ ...
• ,1•·,,,·¡1.,•t;•1,:
••..,.,
:nh;t!·~hf~
;~!;(2-§t~-if!t ;セ@
:ih •. 3.pidfh;;,
:.., ~t:;piJJ _~fd (H

•• tl • • H··! ·¡~!·
9
··-•!ñ ·t.~ - - ... . , •• ¡t-11 ,•,
Hh!nf¡, IJij' !~--,~;!l¡¡;¡L•' ¡: /tt~ i·?~k~! *;h¡ :j ,1!, ·•!¡i'll ~hlÍ,¡¡¡t •• ,. ·~·~~·- ' 1

r~rrt~i
1,
fHi;! Jl J,;H~rtHH1ii! UtUH;M~~!}:: 1 i •1

,¡t¡fj,~l~;-h:tH
·i!;Ht! iii;f!,·f,,, ,f~~:i¡!.~~ = l¡;¡1¡:IHH:jí!;1~ ;•¡f¡li~
ti ¡,, ,,;,:J.,· tttft;1 t t•In+ , :r~d
'1¡t; nhil~~~~1
tt!l¡h; !!•! iH1! !i·j 11•·, ,1¡'rt ~i!,liF 11:!~¡·
.~, !1·¡'lj'H,!1¡¡,'¡· !,.
·1u 1

H,1}t tn:ii !;Hr~i :~i


;., •
:<ir~ ~-~t{!r;¡:'-~~¡!!.t~セ@ ~:~1
,}1 p
e> ¡ '.'
セ@ i;~i!~;drt:á;~;;~ir~;}~~~
~r~t~i?
1 , ,.,
1セ@
,,.
""ta·,.·,~·¡ . • . i!!.f~ : .¡ifh.i ...i ...: f?-i!dnL~;!d ·
' 1 -

w
w
I.Q
(.,,.¡
..¡.,.
a
••·¡! ¡¡¡LH•V'
l_
,p. ..,,,,q, ·in
¡ 1¡(.,<,,,.
,i!l' 'ii''t_'
,•;H •¡
.¡,,. 11'
'.i '¡IJ•
! r¡·,íl
¡ LH'!''
·~t,1,.,
"1·1·¡
~-¡¡ í i '-'¡-¡¡
r1-mir·l1
l¡-_¡,!·.¡. """1F' •'-i'¡_-r·r••
¡e.,." i•,t=ªll"r:tc!
~·i,1• n"' i Ii u_,
d·r~
f•ili' l í¡"lí r fflj"'
,1•:! ~,
•• l' ,: e¡ 'li "'''¡ ~:,
¡,!.?·wl'·r•!!¡• ! ªF.
"H' '(I ! . le

mmm1ri1m}tfüli1mmm1t
,1,,-11· r i,¡1• 1,it•·fr',}''' f-1•
jlriHitH
ítfütr ~htf
r__ ltim~wm1mmt11l!J:l~mm
¡ ,l, f"••!'¡r:,.-¡~ íf·¡1.,,.,.¡,. ,,•,•¡.·-.¡,,,
セ@ hdJ ..• hfLf.1 i.,h;gi1I •~i;
fü,tlti¡füf ·-...t:,tliffü!t~ijfüf
Mtt~trfü_mi,~m{:¡:¡1mnimr
·'¡'··~·'t! 't'H, , ••'!·,~,.,
<1•
tlin!ttt!&t f:~[~ff
1
·•1· l¡t • h , ,••i[i.i i •fr•
oi!l:e_ ihi~~nh1--n~,!.1h1'"1~~ nl!~i iiHHL~~L¡.~·11-dtu! idlHMi
·•,
lH;f ..nth-!:-111..U~G:hn6 n~f H iiJ,
h
nm
!:# !.~ ••

t[P l1í11t¡!Hi1r'1'rH!Ht.HfüHfüfül
::,nuíiU· liJr
~!timr,rim;,\:r·
,. 1 •t•l ' (•· 'r•'i•••'¡n' 1r,·1.·¡11
ir1mrrt
1!:
1
:I·1·
1 !fh-''~·''ij• 1 l• . t 1
fü1~mH1H1 ami!!~ntrH.ltHU!fiHl~!iHrtlr
,tf ,, r i~i·~ua••¡¡ ! : ''f"1-,·1·¡•¡¡,;1iHUI! ma1tW
•.,, ,,,., ,:-1H 1mm¡ li1mH
f 1··t·•I 1·~t·t

F~
1
1MmHn·iinrmti
1
1¡t~ii~~ ·tr!utnn
-
¡ .,,

mt1timtitiitrt1mim~ifütfH
imHiHrfüt¡~r~lH
1l.t::.;.h;;~fhh,11h•
~1 t¡lt~h:fll~í~~!m
-mm1Hm}
Hli .r¡.h_.J,h!l.f .~.1Í1,,;;.Ln,f ;;~!t1!rhLn.~l H ! ~¡ • ,,nit;,!!H:~ 1..Jnl!n,.íl,h,1l1,,:,1:,1.1l
••lnl,L,1.
;; ªTjiW'Piql 1r•p¡nti,'U}!',H!l;i'!''!•"''í 1 1'F'IF'i'!"ll iti¡·rc_tr
~tfl¡
1
t ,·=tlrin« 1h¡l;:11p:1~,1 ;ti ~--·it1t1,¡J¡t:tl,¡f.¡¡il[.,,'.l, ~ih
Mi mu
.mr1 ,tltilh!!·1i iti,~·i!¡ii ••httl
1
ii !tHt¡t til~thl'.¡H 1~¡i~·1:rHrfül1 in;
rHt,~~

G'
••. - 'i -¡,1 1¡.1 ,•1••1 , •• ···1 ••. 1t1 ., ,'fl' ··1 .. ti
~H lh~i rlii~!~; Hi11'¡rH,·ila 'H 1¡i¡' tl-i}~ 1l!'hiifJiH .htí,,Jli FJr!tff
e· •

···,¡·J. I·1i....u ·"·ht


0

f.
Hi 11··· 'l'll"
. l~,'l'hLd:· 'I'
セ@ gru i¡ 1;~L .. • •• ·!···•t-·. 1 irtn~-;-~
,~~h1dft 1J,,,,Ht.~~d_ti-1d:Ho- -~l-•1 ¡.

HMr'
'•f1
Hl~iHHH
lnt-,1•1n 1
;mni,w,ttU¡11in~¡
Wj'HWl.f''•!'l!il.Lli'í!j~···np;¡,?¡HP"~~i!H
.••• ¡;!.'f.,· •l·,
1
1¡1;!!itHmh~H.~i
Hl ,,1 ¡.,·¡·h~p··r
·1,1h:;UlfnH:mrHH;
.l'1!1':-wm·i··~··l ..l!,"H:¡!J..
.•• ,.,.,,,-11.·11¡.:•1
•"
· ·' ·
h1r1 ,ifüpprli·h~
! ••
ii··rti¡f1t_¡;;w!l
l
t 1!i'i,~1~itill1; iHqrí!1¡¡iij~:Ji!:i~~1
i'',i,11 n:tlr,!,
!H~iH1t¡"•~~~íl ,,1¡,1r Hfü~mf¡!f
!i
1
·lh,.t i..~H,H. fii!f1P~i·hn r·hl'·:¡.l1ii,!'rk\P
rhh11!; .. l1¡ tliL,,:.,.., 1 !1,dh t!H 1li r;i.;t
•H•!.•i ••i¡'
:-ljlt!j, -~1·11
il"!'¡;·1,'li , - rinwg¡
Hli :, LC,'-•I'IFWH ~g¡i¡·i;w,!"l
•Í·,,t·I•¡ ·t·rm
iH~PI¡¡,h~!
¡,t.;,..¡ l ¡ •' ........ •ltlc
.. ¡,'•¡¡,
!i]!~tJfl¡! 1N!,ti:.nt~n~Hh¡t!iti1ífMiHi)i~~1rnmmm1n¡Pf_J~!1HVir
.ti~
.,
r, ..¡¡,t , f.i "J!iH·'''•nlf•1 ¡, ¡-1-rn1·,hh··llfill'·~'l,·,l!·•f!H! j!::
ti,1,,
ni1H, ht!Hi'·l'!,-·n
_11Jiil i
1f!tUÍ· ~1.,·r,11
:n -1;11
~\ ·i,t.
rr_1,1M;tt:t~i:t~i·I !!:!•
1;1
--1. a~ ·¡ h ~H11 ti"',~ª
ti, ~h1iril:h ;:,1,,h ;u~..~.tbt..a11;,..J!;rfl•11Mni:

il
t~r-"' u ·· ~t - · th!セ@ ,·51 l • til"
E' • B t t
1 1,· - ...
3
Hl!i,íi.it,lt ,¡; ,!!
i•H<lí
!l'i f 0 ¡ h ,r• .,.,, ,. 1 •.ti··~··
¡-,_r·r
~: thH1
f!t
··'·¡.
••_i' P¡· :;11,p • cí'"-'i' l ''I c'"H'[• "¡PU ,•t'" fit_!P,• <t¡ ·;1,; í;;,·
f- f 'lj :r~¡! ¡i .,,,rp l•:!u''
•f. 1 •1 1·rr;~it
• ª 1;;;::;P
:
1-ft tlf lthl1~h f~:•
[~ ""';Jih:•
•ffffST ... - !.., ~i "-¡.~l_~i--tr
=f!é._r
1;i 1r_1¡·i
r セ@
i:f1!f· :t ª-?fí• セ@ i-.,. i
i·f :í n¡:r! ift;r;: iWH ;1• 1111i!ª¡
f ;f 11!ir.1if M ' ¡mi r
i1
P
·,f
: ¡ -,
.-~I f
f
["r
: j- ¡
S

,'!
.i

·
!
!~:! l! ~~,¡··
.;;~~

1-f
¡

i!;f m: ¡:¡ if};í:_~f_:_


.:, J1.;t t l J t!f '=t:i
~,,