Sei sulla pagina 1di 4

CONTRATTO DI IPOTECA MOBILIARE SU BENI MOBILI N.

_____ / ________

Il presente contratto d’ipoteca mobiliare (di seguito denominato “Contratto di Ipoteca


Mobiliare” o “Contratto”) è stato stipulato oggi, il ……………… da e fra:

F.lli Martinelli Textile S.r.l. con la sede in Italia, Via Tonale, №41, 24026 Leffe (BG)
con P.IVA 03615770165, indirizzo spedizione merce in Via Tonale, №41, Leffe (BG),
rappresentata dal Sig. Mario Martinelli con l’incarico di CREDITORE IPOTECARIO.

SC MADELL INDUSTRY SA, persona giuridica rumena, con la sede in Deva, Str.
Dorobantilor, N.34, Provincia di Hunedoara, Romania, registrata all’Ufficio del
Registro di Commercio presso il Tribunale di Hunedoara al n. J20/1084/2009,
Codice Unico di Iscrizione: RO26173927, rappresentata dal Sig. Suma Angelo con il
grado di DEBITORE IPOTECARIO.

Di seguito denominata ognuna la “Parte” e, collettivamente denominate le “Parti”.

Le Parti s’impegnano a stipulare quest’accordo nei seguenti termini e condizioni:

1. OGGETTO DEL CONTRATTO


Il Debitore Ipotecario consente a costituire a favore del Creditore Ipotecario
un’ipoteca sui beni mobili di sopra descritti ed elencati nell’Allegato 1, parte
integrante del presente contratto.
I beni mobili, rispettivamente ……………….., costituiti in garanzia, descritti ed
elencati nell'Allegato 1 al presente Contratto, hanno un valore d’inventario di EUR
370.000.
I beni mobili, rispettivamente ……………….., costituiti in garanzia, descritti ed
elencati nell'Allegato 1 al presente Contratto, sono la proprietà del Debitore
Ipotecario, essendo siti a Deva, Str. Dorobantilor, N.34, Provincia di Hunedoara,
Romania.

2. OBLIGAZIONE GARANTITA

La garanzia costituita sui beni descritti e individuati nell'Allegato 1 al presente


Contratto deve garantire l'obbligo di rimborsare l'anticipo versato dal Creditore
Ipotecario per un importo di EUR 300.000, anticipo avente lo scopo per una
produzione di prodotti tessili che saranno prodotti e consegnati dal Debitore
Ipotecario al Creditore Ipotecario in base al Contratto di Fornitura Prodotti Tessili e
agli Ordini di Acquisto stipulati e firmati tra il Debitore Ipotecario e il Creditore
Ipotecario, dallo 06.01.2014 e fino al 30.12.2014.
Il rimborso dell’anticipo concesso avvera in caso di violazione da parte del
Debitore Ipotecario dell'obbligo di fornire prodotti tessili nelle condizioni e ai termini
previsti dal Contratto per la Consegna dei Prodotti Tessili e negli Ordini di Acquisto,
allegati al Contratto di Fornitura, lanciato dal Creditore Ipotecario e firmato dalle
Parti, per l'intero anno 2014.

1
3. DICHIARAZIONI ED OBBLIGHI DEL DEBITORE IPOTECARIO

3.1.Il Debitore Ipotecario dichiara e garantisce al Creditore Ipotecario che è il


proprietario dei beni ipotecati, e che i beni ipotecati non sono soggetto a
eventuali mutui o compiti, assegnazione, scelta o privilegi a qualsiasi altri
titoli, pegno, costituiti a favore di qualcun altro che il Creditore Ipotecario, che
manterrà e avrà cura della proprietà in pegno come un buon proprietario, in
qual senso prenderà tutte le misure necessarie per preservare loro
integrabilità, il modo di funzionare degli stessi, fatta eccezione per la normale
usura, che permetterà in qualsiasi momento al Creditore Ipotecario verificare
le merci costituite in garanzia durante il programma di lavoro del Debitore
Ipotecario in modo da non compromettere la sua attività.
3.2.Senza previo consenso scritto del Creditore Ipotecario, il Debitore Ipotecario
s’impegna a non modificare in alcun modo i beni, ad eccezione di
riparazione, ammodernamento ed estensione della capacità e non sminuire
in alcun modo il valore della proprietà in garanzia, fatta eccezione per la sua
normale usura.
3.3.Il Debitore Ipotecario registrerà la presente garanzia nell'Archivio Elettronico
di Garanzie Reali Mobiliari (di seguito A.E.G.R.M.), secondo le disposizioni di
legge in vigore, tutte le spese riguardanti il completamento e alla
registrazione del presente accordo essendo a carico del Debitore Ipotecario.
3.4.L’avviso iniziale per l’iscrizione dei titoli ipotecari in A.E.G.R.M. deve essere
presentato in originale al Creditore Ipotecario da parte del Debitore Ipotecario
dopo che lo stesso sia stato ottenuto.

4. DIRITTI ED OBBLIGHI DEL CREDITORE IPOTECARIO

4.1.I diritti di Creditore Ipotecario conferiti dall'ordinamento giuridico romeno a un


creditore garantito con un’ipoteca mobiliare sono nati dalla data di firma del
presente Contratto e saranno applicati dal Creditore Ipotecario solo nel caso
in cui il Debitore Ipotecario non osserva l’obbligo di consegnare prodotti
tessili nelle condizioni e nei termini contenuti nel Contratto di Fornitura di
Prodotti Tessili e negli Ordini di Acquisto, allegati al Contratto di Fornitura
stipulato tra le parti per l'intero anno 2014.
4.2.Di considerare esigibile il debito garantito e di esecutare l’ipoteca quando
costata mancanza di una corretta manutenzione dei beni ipotecati o altri atti
imputabili al Debitore Ipotecario, che possono rendere difficile o impossibile
la messa in esecuzione dell’ipoteca.
4.3.In caso d’inadempienza concernente la messa in esecuzione dell’obbligo
garantito, il Creditore Ipotecario, nell’ambito di un procedimento di
esecuzione forzata, ha il diritto di scegliere di:
a) vendere i beni ipotecati
b) appropriarsi i beni ipotecati per spegnere il debito garantito
c) prendere i beni allo scopo amministrativo
4.4.In caso di esecuzione forzata dei beni in garanzia, tutte le spese, oneri e tutte
le somme salde non coperte dalla loro capitalizzazione sono e rimangono a
carico del Debitore Ipotecario.
4.5.Il Creditore Ipotecario accetta la garanzia sui beni mobili di cui all'Allegato 1
del presente Contratto per garantire l'obbligo di rimborsare l'anticipo
concesso al Debitore Ipotecario per la produzione e fornitura di prodotti tessili

2
in condizioni e termini indicati nel Contratto di Fornitura dei Prodotti Tessili e
negli Ordini di Acquisto allegati al Contratto di Consegna e assunti dal
Debitore Ipotecario firmando il Contratto di Fornitura dei Prodotti Tessili e
ognuno Ordine di Acquisto allegato al Contratto di Fornitura.
4.6.Entro massimo 10 giorni dalla data in cui il Debitore Ipotecario ha eseguito
l'ultima consegna di prodotti tessili in condizioni e termini previsti nel Contratti
di Fornitura e negli Ordini di Acquisto allegati al Contratto di Fornitura
concluso per l'intero anno 2014, il Creditore Ipotecario è obbligato a
sollecitare all’A.E.G.R.M. la radiazione della presente ipoteca mobiliare.

5. ALTRE CLAUSOLE

5.1.Il presente Contratto è titolo esecutorio


5.2.Il presente Contratto entra in vigore in data della sua firma essendo valido
fino al compimento da parte del Debitore Ipotecario dall'obbligo garantito.
5.3.Nel caso in cui in data di scadenza del presente Contratto, il Debitore
Ipotecario non ha pagato il debito garantito al Creditore Ipotecario, la validità
del contratto è prorogata fino al compimento dell'obbligo garantito.

6. NOTIFICHE E COMMUNICAZIONI

6.1.Qualsiasi notizia, richiesta o altra comunicazione da trasmettere o eseguire


nell'ambito del presente Contratto sarà in forma scritta. Tale comunicazione
si considererà eseguita se personalmente rimessa - al momento della
remissione, se inviata per posta raccomandata - la data della prima
remissione della posta raccomandata, o se inviata via fax o e-mail - dopo la
conferma della trasmissione fax o e-mail.
6.2.Ogni comunicazione sarà inviata agli indirizzi indicati in questo Contratto. In
qualsiasi momento, ciascuna delle parti avrà diritto di informare l'altra parte
nella stesura di un nuovo indirizzo al cui successiva comunicazione sarà
inviata la notifica.

7. NULLITÀ PARZIALE

Se una qualsiasi disposizione del presente contratto è dichiarata da un tribunale


competente o diventa illegale, invalida o inefficace, o sarà presa in
considerazione come non iscritta, la legalità, validità o applicabilità delle restanti
disposizioni del presente Contratto non saranno in nessun modo pregiudicate o
alterate.

8. LEGGE APPLICABILE. FORI COMPETENTI

8.1.Il presente Contratto è disciplinato e deve essere interpretato in conformità


con la legge rumena.
8.2.Qualsiasi contenzioso, controversia o reclamo riguardo al presente Contrato
sono sottoposte al foro giuridico competente a norma del Codice di
Procedura Civile.

9. FORZA MAGGIORE

3
Nessuna delle Parti non sarà responsabile per il mancato - totale o parziale -
di un obbligo che le incombe in virtù del presente Contratto, se la mancata o cattiva
esecuzione dell'obbligazione è stata causata da forza maggiore ai sensi dati dalla
legge come un evento imprevedibile e inevitabile, o per circostanze improvvise.
Tuttavia, la forza maggiore e / o il caso fortuito esonera la Parte invocandola/o
solo se la situazione è stata notificata e provata entro 5 giorni lavorativi dalla data di
suo accadimento. La prova della forza maggiore si fa con atti rilasciati dalle autorità
competenti. Se le condizioni di forza maggiore durano più di 60 giorni, il contratto è
risolto di diritto senza la necessità di compiere alcuna formalità. Se non rispetta
l'obbligo di notifica ai termini e alle condizioni stabiliti in questo contratto rispetto
l’inizio e la cessazione della forza maggiore, la Parte invocando la forza maggiore
dovrà recare tutti i danni causati all'altra Parte per causa di tale inadempienza.

Per conseguenza, le Parti hanno validamente stipulato il presente Contratto in


tre (3) originali scritti in lingua romena e due (2) originali in lingua italiana, di cui una
copia scritta in romeno e in italiano per ciascuna delle parti e uno scritto in lingua
romena per l’Archivio Elettronico di Garanzie Reali Mobiliari.

IL CREDITORE IPOTECARIO IL DEBITORE IPOTECARIO


F-LLI MARTINELLI TEXTILE SPA MADELL INDUSTRY SA

MARIO MARTINELLI SUMA ANGELO